Introduzione al design italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione al design italiano"

Transcript

1 Introduzione al design italiano Il carattere peculiare del design italiano è quello di avere un identità movimentista. Tale identità si emerge e si sviluppa, però, con un certo ritardo rispetto alle altre nazioni. La Rivoluzione Industriale in Italia ha inizio con notevole ritardo; è, infatti, solo nell età Giolittiana ( ) che nella nostra nazione si ha un importante sviluppo dell industria pesante e in particolare modo dei campi siderurgico e metallurgico. Sono quindi i primi anni del 900 che vedono la nascita delle prime grandi aziende come: Pirelli, Ansaldo, Fiat, AlfaRomeo, Olivetti. Il primo incontro con il design nella nostra nazione avviene, grazie al determinante apporto dell industria pesante, nel campo dei trasporti: ferroviari,aerei e navali. Il passaggio dal legno all acciaio è stato lungo, ma proprio in questi anni nascono le prime linee ferroviarie e i primi cantieri navali che fanno uso dell acciaio. Una scossa nell ambito della ricerca e della sperimentazione è dato dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Indubbiamente questa è piuttosto da considerare una fase di proto-design in quanto non si ha una grande produzione per via dei consumi ridotti, non si pensava ancora a vendita di massa dei prodotti e produzione seriale di oggetti di largo consumo. Prodotti caratteristici della Grande Guerra sono stati gli aerei, di ricognizione o bombardieri Inizialmente il materiale impiegato per la loro costruzione era il legno ed erano concepiti come barche con le ali poiché si credeva agli idrovolanti piuttosto che agli aerei. Da ricordare sono i progetti di Caproni (prodotti dalla Piaggio) che si basano su una costruzione modulare per la quale all aggiunta di ogni cellula (una doppia ala e la relativa carlinga) doveva corrispondere l aggiunta di un motore. Finita la guerra ci si troverà davanti al problema di convertire la produzione degli aerei da bellica a civile e in questo avrà molta importanza la comunicazione, la pubblicità che ne verrà fatta, molto spesso legata a manifestazioni sportive. L aereo non più in legno ma in metallo nasce in Italia nel 1933 per merito dell ingegner Gabrielli che aveva avuto contatti con l industria tedesca. Ci si inizia a rendere conto del fatto che per poter viaggiare più a lungo c è bisogno di avere più spazio e più leggerezza e queste richieste possono essere soddisfatte dall impiego dei metalli anziché del legno. Nel 1933 viene bandito un concorso per la realizzazione del modello Savoia Marchetti S55 in versione metallica. Sarà la Piaggio con Gabrielli a produrlo giungendo ad una grande svolta in campo aeronautico: da quel momento verrà abbandonato l impiego del legno nella produzione aerea. Per quanto riguarda l ambito aereo è opportuno anche citare, almeno brevemente, le sperimentazioni fatte per quanto riguarda la produzione degli elicotteri. I primi studi vengono fatti 1

2 già nel 1914 da Corradino D Ascanio. Il primo prototipo, prodotto in un officina artigianale di Pescara e finanziato dal barone Trojani è il DAT 1 che però si solleva da terra circa 30 cm e poi ricade in seguito ad una rottura. Vengono fatte alcune modifiche ma, forse anche a causa dell impiego di materiali di recupero, anche il DAT 2 subisce una rottura. Il primo risultato arriva per D Ascanio con il DAT 3 che riesce a sollevarsi di 10 metri e a spostarsi in orizzontale. Successivamente D Ascanio viene assunto dalla Piaggio dove, oltre ad apportare innovazione grazie alle eliche a passo variabile per potersi adeguare in alto alla rarefazione dell aria, può continuare le sue sperimentazioni sull elicottero ottenendo con il DP 4, DP 5 e DP 6 risultati eccellenti grazie all impiego della binala, senza però poter giungere alla messa in produzione a causa del clima di sfiducia presente in Italia nei confronti di un oggetto che non facesse riferimento all acqua per decollare ed atterrare e per l assenza di un mercato che potesse farne uso. DAT 3 Corradino D Ascanio In campo navale si fanno studi molto accurati e vengono effettuate le prime prove degli scafi nella vasca idrodinamica così da determinare nuove forme all opera viva ottenendo una prua sempre più slanciata in avanti e una poppa tagliata di netto. Il primo transatlantico ad essere prodotto sulla spinta di innovazioni idrodinamiche nell opera viva e formali nell estetica dell opera morta è il tedesco Breme. In Italia si produrrà, a Trieste, il Conte di Savoia. L Ansaldo produrrà invece il Rex che, nonostante presenti ancora una poppa rientrante risulta molto moderno ed elegante: finestratura moderna, funamboli molto infossati, forma data da una certa suggestione futurista. Per quanto riguarda l allestimento degli interni dei transatlantici va ricordata l opera di Gustavo Pulizzer Finali che fu il primo a voler introdurre una certa pulizia formale in modo tale da 2

3 riprendere l estetica che si presentava all eterno anche negli interni. In precedenza, invece, gli allestimenti interni si basavano su una sorta di vera e propria scenografia che voleva richiamare l idea dei grandi palazzi storici con l intento di far vivere, per la durata della traversata, una vita aristocratica ai passeggeri. Altro mezzo di trasporto ad essere stato impiegato durante la Prima Guerra Mondiale in Italia e quindi ad ottenere un rapido sviluppo è stata la Moto Guzzi che veniva impiegata come collegamento tra le retrovie. Finita la guerra anch essa subirà una riconversione per l impiego civile. Il primo mezzo di trasporto diffuso i cui costi cercano di essere ridotti al massimo è la Cinquecento (la cosiddetta Topolino perché sarà l auto che Walt Disney prenderà come mezzo di trasporto di proprietà del suo storico personaggio Topolino, appunto) di Dante Giacosa. 3

4 L origine movimentista del design italiano. L identità del design italiano ha una origine diversa da quella di tutte le altre storie del design. In Italia il design è molto vicino alle teorie e alle idee artistiche sviluppatesi agli inizi del 900 e tutte, non una soltanto, influenzeranno lo sviluppo del design italiano. I movimenti artistici che hanno ispirato il futurismo sono stati a lungo non studiati in Italia perché compromessi con il regime e la parte culturale tra le due guerre è rimasta in ombra. Successivamente però si sono studiati e si è capita la loro importanza in Italia ma anche nel resto del mondo. Una di queste vanguardie artistiche è stato indubbiamente il futurismo che ha coperto ogni campo artistico e culturale. Ricordiamo tre eventi importanti nella storia di questo movimento: 1. il 20 Febbraio Filippo Tommaso Maeinetti pubblica a Parigi il Manifesto Futurista (dove già si esalta la velocità e il mito della modernità); 2. l 11 febbraio 1910 Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Luigi Russolo, Gino Severgnini, Giacomo Balla firmano il Manifesto dei Pittori Futuristi. Tali pittori affronteranno, tra tutti, in particolar modo, i temi del movimento e della velocità ricorrendo alla forma della freccia, del cuneo che si insinua. Dinamismo di un automobile Luigi Russolo 3. Antonio Sant Elia scrive il manifesto Architettura Futurista. Torre Faro Antonio Sant'Elia 1914 Matita nera,rossa,gialla,azzurra; acquerello su carta 29,8x16,2 Como - Museo Civico di Palazzo Volpi 4

5 Stazione aeroplani e treni ferroviari con funicolari La città nuova. Casamento con ascensori, e ascensori su tre piani stradali esterni, galleria, passaggio coperto su Antonio Sant'Elia tre piani stradali 1914 Antonio Sant'Elia Inchiostro nero, matita nera, azzurra; carta da lucido x39 cm Inchiostro nero, matita nera, azzurra Como - Museo Civico di Palazzo Volpi su carta da lucido 52,5x51,5 cm Como - Museo civico di Palazzo Volpi Questi tre manifesti sanciscono il periodo del primo futurismo, infatti, con il 1915 e l entrata nella Prima Guerra Mondiale da parte delle truppe italiane il futurismo cambierà direzione. Alla nascita di una coscienza del design in Italia dà, infatti, un apporto determinate proprio il secondo Futurismo. Giacomo Balla, Fortunato Depero, Enrico Pranpolini iniziano a disegnare ambienti espositivi, mobili, oggetti per la casa, vestiti, libri e manifesti, al fine di «ricostruire l universo rallegrandolo», così com è dichiarato nel Manifesto Ricostruzione futurista dell universo pubblicato l 11 marzo 1915 (a cura di Balla e Depero). Si vogliono spingere a fare tutto ciò che riguarda il mondo dell artificiale. I futuristi fondano laboratori artigianali, le case d arte, dove producono i loro oggetti. Della Casa d Arte Depero a Rovereto si ricorda una prima avventurosa versione nel 1917 con un unica operaia in una stanza di metri 4x4 e un secondo laboratorio con 10 operaie, sempre a Rovereto, dove escono nel 1920 arazzi, soprammobili e giocattoli. 5

6 Padiglione pubblicitario per matite Fprtunato Depero 1925 Costruzione in legno 143x48x48 cm Rovereto MART (Museo d'arte Moderna e Contemporanea di trento e Rovereto) Progetto di chiosco pubblicitario Fortunato Depero 1924 Collage di carte colorate 59x39 cm Rovereto - MART Bozzetto per il padiglione del Libro Progetto per padiglione pubblicitario Treves Tumminelli Depero-Campari Fortunato Depero Fortunato Depero Matita nera su carta 42,2x51,1 cm Matita su carta 31x30,4 cm Rovereto MART Rovereto - MART Grattacieli e Tunnel Fortunato Depero 1930 Tempera su carta 68x102 cm Rovereto - MART 6

7 Della Casa d Arte Italiana fondata nel 1918 a Roma da Antonio Giulio Bragaglia e dal critico d arte Mario Recchi, resta una produzione limitata di cuscini, mobili, lampade, ceramiche di Balla, Cangiullo, Prampolini. I futuristi danno anche un importante apporto alle grafica pubblicitaria ricorrendo al paroliberismo (scrivere parole e frasi in modo tale che rappresentino ciò che significano) di Filippo Tommaso Martinetti. Nel 1925 all Esposizione di Arti Decorative di Parigi Balla e Depero espongono i loro mobili futuristi è ottengono un buon successo. La questione dell immobilità del mobile era stata sollevata da Francesco Cangiullo che aveva scritto Il mobilio futurista nel 1920, un manifesto dove si auspicava la realizzazione di «mobili a sorpresa parlanti e paroliberi». Salottino Paravento Giacomo Balla Giacomo Balla Salotto in legno laccato e tappeto di Prampolini Gilet di panno. Gilet di lana Fortunato Depero. Giacomo Balla 1925 Tavolo in legno Fortunato Depero Con intarsi in buxus

8 L avanguardia futurista si rivela importante anche in campo fotografico. Il Manifesto della fotografia futurista verrà presentato solo nel 1930 ma già negli anni precedenti si può notare in gran parte dei quadri futuristi l ispirazione all analisi del movimento fatta dalle fotografie di ÉtienneJules Marey, Eadweard Muybridge e già sul finire dell Ottocento da Ernst Mach, che studiò i proiettili. Fotografie scattate ad un proiettile per studiarne il movimento eseguiti da E. Mach Il fotografo e regista Anton Giulio Bragaglia teorizza, opponendosi alla fotografia tradizionale che riduce il movimento e la velocità a staticità, il fotodinamismo: analizzare il movimento nella sua continuità, l esito del movimento è impresso su un unico fotogramma, con la tecnica della stroboscopia. Questo modo di concepire la fotografia è molto più coerente con le idee futuriste poiché esalta sia la velocità che la simultaneità. Questo modo di raffigurare il movimento, l affermarsi della fotografia con inquadratura zenitale (dopo la diffusione delle immagini scattate da palloni aerostatici o aerei) aggiunta al paroliberismo rinnoveranno il linguaggio della grafica pubblicitaria. Le pubblicità di Depero (famose quella per la Campari) fanno quasi sempre ricorso al disegno colorato a campiture piatte e diffondono l ideale di una modernità giocosa: le sue figurazioni mettono i scena automi-marionette che sembrano usciti da una scatola del meccano. Pubblicità per la Campari Fortunato Depero 1926 Il Futurismo è stato una corrente importante che ha toccato ogni ambito della progettazione e che ha influenzato molti altri movimenti, anche di altre nazioni. 8

9 Altri movimenti contemporanei al secondo Futurismo che concorrono a creare l identità del design italiano sono Metafisica e Novecento. Metafisica è una corrente artistica che nasce nel 1917 dall incontro a Ferrara tra Giorgio De Chirico e Carlo Carrà. Metafisica rappresenta una classicità trasognata ed irreale, vuole portare lo spettatore fuori dalla storia facendogli rivivere il mito della classicità in una condizione surreale. Piazze vaste, statue classiche, torri, porticati con prospettive irreali, ombre lunghe sono alcuni degli elementi che caratterizzano lo spazio enigmatico proposto da Metafisica. Nonostante non crei un codice o una modalità di progettazione, de Chirico diffonde un gusto, perché crea una condizione psicologica in chi osserva i quadri di impostazione metafisica, che verrà assorbito assorbite da alcuni architetti e designer (ricordiamo i mobili di Carlo Mollino dalle forme molli e sinuose e le architetture delle città di Littoria e Sabaudia). Le opere architettoniche di questi anni eseguite, per esempio, da Piacentini e Libera sono tutte influenzate in maniera inconscia (come un transfert) da questo movimento, e tale influenza ancor più si nota negli allestimenti di esposizioni o mostre. Va detto anche che il movimento del Surrealismo prende le mosse proprio da Metafisica. La torre rossa Giorgio de Chirico 1913 Ol,io su tela 73,5x100,5 cm Venezia - Peggy Guggenheim Collection La grande torre Giorgio de Chirico 1915 Olio su tela 82x36,5 cm Firenze - Tornabuoni Arte Interno metafisico con grande fabbrica Giorgio De Chirico 1916 Stoccarda - Staatsgalerie 9

10 Per quanto riguarda Novecento prevalgono due tendenze: una fa riferimento al classicismo lombardo o purismo lombardo (Giovanni Muzio, Giuseppe Pizzigoni, Fiocchi, Tommaso Buzzi, ecc.) che trae spunto dalla storia riutilizzandoli in chiave modernista; l altra intende declinare la Secessione viennese nell italianità (Gio Ponti, Emilio Lancia) nel gusto di una contaminazione stilistica. Novecento guarda alle esperienze europee più avanzate ma intende trovare un originalità tutta italiana. Novecento si differenzia quindi da Metafisica perché quest ultima si estraniava dalla storia,mentre questo la tiene ben presente Tale gusto si manifesterà anche nel design con la caratteristica di presentare elementi artistici della tradizione misti a scelte moderniste. La prima affermazione vera e propria del linguaggio Novecento si ha nell ambito della III Biennale di Monza del 1927 dove, per l occasione, pittori e architetti propongono esempi «per una maggiore cura dell estetica moderna del negozio e della vetrina»: Felice Castrati allestisce una macelleria, Francesco Mezio una caffetteria, Gigi Chessa una farmacia e La Rinascente presenta la serie di mobili Domus Nova, progettati da Emilio Lancia e Giò Ponti. E da ricordare, parlando di influenze di differenti movimenti anche il razionalismo italiano che prende le mosse dallo sviluppo dell astrattismo in Italia dovuto alla Scuola di Como Nomi da ricordare come protagonisti del razionalismo sono Figini, Pollini, Albini, Natan Rogers, Terragna, Rava, Gardella che saranno anche i primi progettisti italiani nel campo del design vero e proprio aggiungervi l apporto del Razionalismo italiano della scuola di Como. Il Razionalismo in Italia si sviluppa in maniera differente dal movimento internazionale; questo accade perché l ambiente culturale italiano, specie quello lombardo dove il Razionalismo si sviluppa, è implicato e contaminato da molte altre pulsioni e correnti artistiche che non può certo ignorare. A questo proposito si può citare l esempio dell architetto Libera che ha iniziato a lavorare presso la casa d arte di Depero producendo tessuti ed oggetti per la casa. Tutti questi movimenti sono importantissimi per quanto riguarda gli effetti avuti sulla cultura del progetto italiano. E il periodo in cui si sviluppano tutti i suddetti movimenti quello in cui nasce il design italiano. L identità del design italiano può essere definita movimentista perché nasce in questo clima culturale, dominato dalle sperimentazioni e ricerche delle avanguardie, dei movimenti artistici, del primo Novecento. 10

11 Il design italiano negli anni 30. Per parlare dello sviluppo del design negli anni 30 del secolo scorso è necessario prima fare alcuni accenni sulle riviste di design nate proprio in quel periodo. Nel 1928 viene fondata da Marangoni La casa bella ; nel 1933, con Pagano e Persico muterà il nome in Casabella e i due le daranno un impronta vicina alla concezione razionalista nell arredamento, nel design ed anche nell impostazione grafica. Nel 1928 anche Gio Ponti fonda una rivista: Domus che si pone nettamente più vicina al gusto Novecento (nonostante il suo fondatore sia uno tra i progettisti più eclettici che abbiano caratterizzato l esperienza italiana). Altra rivista da ricordare è Pegaso, fondata da Ojetti su posizioni conservatrici che avranno poco successo. Per quanto riguarda il design, che sta in questi anni finalmente emergendo, le sue prime realizzazioni non sono veri e propri oggetti ma allestimenti. Ricordiamo nel 1934 la Sala delle Medaglie realizzata da Persico e Nizzoli, due negozi Parker a Milano sempre di Persico e Nizzoli e il Bar Graia realizzato da Luigi Figini e Gino Pollini con l aiuto di Baldessarri. Molto importanti e particolari sono le esperienze lavorative fatte da Baldessarri e Nizzoli. Il primo aderì all architettura razionalista dandole però una particolare impronta futurista e nei suoi mobili sono facilmente riconoscibili forme antropomorfe, il suo pensiero voleva fare dell architettura una scultura. Il secondo è un designer molto originale che segue un particolare percorso: inizialmente lavora come pittore e poi come illustratore (i primi lavori li farà per le acciaierie di Cornigliano a Genova) con gusto Novecento, passerà a progetti veri e propri di grafica ed ad allestimenti, da questo dedicarsi alla presentazione degli oggetti nascerà poi l interesse per la progettazione degli oggetti stessi lavorando per Olivetti. Realizzata per la Biennale di Monza del 1930 va ricordata la Casa elettrica realizzata da Figini e Pollini e sponsorizzata dalla società Edison: un progetto di casa moderna non solo per la disposizione degli arredi ma anche per la presenza dei primi elettrodomestici. Gruppo 7 Casa elettrica Prototipo di Figini-Pollini-Frette-Libera- Bottoni 1930 Sponsorizzata dalla Società Edison Pensata per esporre tutti gli apparecchi elettrici destinati ad essere usati in casa. 11

12 Nella nostra nazione si avranno numerose sperimentazioni in campo radiofonico appoggiate dal regime fascista che vedeva nella radio un ottimo mezzo di diffusione delle proprie idee ed anche di controllo della comunicazione. E lo stesso regime ad organizzare l Associazione Nazionale del Grammofono e ad indire numerosi concorsi per la realizzazione di apparecchi radio. Nel 1933 il concorso bandito dalla Triennale di Milano in collaborazione con la Società Nazionale del Grammofono è vinto da un progetto di Figini e Pollini: una radio a forma di parallelepipedo sorretta da quattro tubolari. Un progetto di radio interessante è quello realizzato da Albini con due lastre di securit che lascia trasparire l anima elettrica e meccanica dell apparecchio. L impiego di materiali autarchici (faesite, masonite, securit, anticorodal, gommapiuma, linoleum) da un notevole impulso alla sperimentazione. Radiogrammofono Luigi Figini e Gino Pollini 1933 Ma il vero e proprio debutto del design italiano nel mondo della produzione industriale avviene per via di tre importanti oggetti: la Olivetti Studio 42 (nel 1935) progettata da Figini e Pollini con l aiuto, nella parte grafica, di Xanty Schavinsky e, nella parte meccanica, Luzzati, primo oggetto di design ad essere prodotto serialmente in Italia; il Radioricevitore Phonola progettato nel 1940 dai fratelli Luigi e Pier Giacomo Castiglioni insieme a Luigi Caccia Dominioni; l Addizionatrice Summa progettata da Marcello Nizzoli nel 1940 come suo primo progetto per la Olivetti. Olivetti Studio L. Figini, G. Pollini, X. Schavinsky, Luzzati 12

13 Radioricevitore Luigi e Piergiacomo Castiglioni Produzione: Phonola 1939 In collaborazione con Caccia Dominioni Addizionatrice Summa Marcello Nizzoli 1940 Produzione: Olivetti Nonostante sia vero che l Italia si trovi in ritardo nello sviluppo industriale rispetto alle altre nazioni, va detto che gli anni 30 hanno un forte impulso il settore automobilistico: nel 1928 viene prodotta la Lancia Lambda, un modello di torpedo con carrozzeria portante. Mario Revelli inizia i primi crash test per rendere le auto sicure all urto e progetta alcuni modelli molto innovativi. E in questi anni che Dante Giocosa propone il primo modello di Fiat 500 (la cosiddetta Topolino perché sarà l auto che Walt Disney prenderà come mezzo di trasporto di proprietà del suo storico personaggio Topolino, appunto). Fiat 500 Topolino Meccanica molto semplice. 13

14 SCHEMA RIASSUNTIVO (fino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale) 1808 Edizioni Ricordi a Milano (nel 1880 Officine grafiche Ricordi ) 1896 Stamperia di Edmondo Chappuis a Bologna Magazzini Mele (Napoli) Impiegano la Ricordi 1902 Primo numero di Il risorgimento grafico a Milano 1908 Il Futurismo Camillo Olivetti fonda a Ivrea l industria Olivetti 1928 Nasce la rivista La casa bella (Guido Marangoni) Nasce la rivista Domus (Gio Ponti) Anni 30 Alla Olivetti lavorano: E. Persico, M. Nizzoli, L. Figini, V. Pollini 1930 Bar Graia a Milano (Figini, Pollini, Baldessarri) 1933 Figini e Pollini vincono il concorso bandito dalla Società Nazionale del Grammofono Alla triennale di Milano il padiglione tedesco è interamente dedicato alla grafica 14

15 (segue 1933) Nasce lo studio grafico Buggeri Primo numero della rivista Campo grafico (Dradi e Rossi) E. Persico redattore di La casa bella che cambia nome in Casabella 1934 Due negozi Parker a Milano Sala della Medaglie d oro (Nizzoli, Persico) 1935 Macchina da scrivere Olivetti Studio 42 (Figini, Pollini, Schavinsky) 1936 Mostra dell Oreficeria Antica alla VI Triennale (Franco Albini) 1938 Apparecchio radio in securit progettato da F. Albini 1940 Radioricevitore Phonola (L. e P. Castiglioni, Dominioni) Addizionatrice Olivetti MC4S Summa (M. Nizzoli) Mostra della produzione in serie e dello standard alla VII Triennale organizzata da Giuseppe Pagano 15

16 Il design italiano del 2 dopoguerra. E al termine della Seconda Guerra mondiale, quando la consapevolezza di doversi risollevare per poter cancellare tutto ciò che il conflitto ha portato di negativo, che il design italiano inizia a svilupparsi ed affermarsi. Questa rinascita avviene in Italia in primo luogo nel campo dei trasporti: non si può certo puntare ad auto di lusso, ci si indirizza quindi a mezzi di trasporto che possano essere alla portata di tutti e possano essere il più possibile comodi. Dopo la Seconda Guerra Mondiale si iniziano a commercializzare maggiormente le biciclette e, successivamente la Garelli propone sul mercato delle biciclette motorizzate. Ma la vera svolta nel campo dei mezzi di trasporto accessibili a tutti si ha grazie alla Piaggio. Ecco, infatti, che nel 1945 la Piaggio presenta la Vespa, un progetto di Corradino D Ascanio il quale ha portato sullo scooter alcuni dei suoi studi fatti in campo aeronautico: la Vespa è uno scooter a scocca portante, il carter non è quindi un semplice strumento per nascondere le parti meccaniche ma ne costituisce anche la struttura portante. La Vespa avrà un grande successo divenendo uno degli oggetti del design italiano più conosciuti al mondo. Brevetto Vespa MP6 Corradino D'Ascanio Produzione: Piaggio 1945 Vespa MP6 Corradino D'Ascanio Produzione: Piaggio

17 La Vespa di Salvador Dalì Esposta al museo di Pontedera Sulla base dell'esperienza maturata dai francesi, a Pontedera si ipotizzano diversi armamenti possibili: cannone da 75 mm senza rinculo, bazooka, mitragliatrici e fucili mitragliatori, mortai da 60 e da 81 mm. Tutti correlati dal munizionamento necessario. a confronto con la jeep diventata quasi il simbolo dell'ultimo conflitto, lo scooter offre un impareggiabile rapporto tra prezzo di vendita e impiego di massa, riuscendo a primeggiare sia sentieri, foreste, sottoboschi. Anche a paragone con la motocicletta il confronto sul terreno lo darebbe per vincente. In concorrenza con il prodotto della Piaggio la Innocenti due anni dopo, 1947, presenta il suo scooter: la Lambretta. Anche i progettisti della Lambretta sono ingegneri aeronautici, Torre e Pallavicino, che vi applicano il concetto del telaio a tubolare portante, a sorreggere il peso non è quindi, come nel caso della Vespa, una scocca ma un traliccio. Lambretta C. Pallavicino - P. Torre Produzione: Innocenti 1947 Un altro interessante prodotto progettato da C. D Ascanio, ma per una scelta di mercato, non commercializzata in Italia è stata la Vespa 400, un mezzo a 4 ruote. Vespa 400 Produzione: Piaggio 1953 Bella, simpatica, elegante, in netta concorrenza con dei colossi automobilistici com'erano la Fiat e l'autobianchi. Non ebbe la fortuna che gli sarebbe stata dovuta, sebbene ne siano state prodotte ben unità, e sia stata anche prodotta su licenza in diversi paesi del mondo. 17

18 Oltre alla Vespa e alla Lambretta, diventano icone del trasporto italiano due automobili, di piccole dimensioni ma indubbiamente interessanti ed apprezzate che riescono a sancire il passaggio dalle due alle quattro ruote e fanno sì che anche l auto possa essere posseduta dalla maggior parte della o popolazione e non solo dalle persone più agiate. Si tratta di due auto progettate da Dante Giacosa: la Fiat 600 prima e la Fiat Nuova 500 dopo, che ancora vediamo circolare per le nostre strade. Fiat 600 Fiat Nuova 500 Dante Giacosa Dante Giacosa 1945 Produzione: Fiat 1957 Un interessante esperimento che volle tentare di risolvere il problema della mobilità ma che non ebbe grande successo (rimase in produzione solo dal 1953 al 1955) fu l Isetta di Ermenegildo Preti: un automobile due posti e di ridotte dimensioni, alla quale si accedeva attraverso un unico portellone anteriore date le dimensioni la si può attualmente ritenere una sorta di antenata della Smart. Isetta E. Preti Produzione:Iso Un altro motociclo da ricordare è il Galletto prodotto dalla Moto Guzzi, caratterizzato dalla particolare carrozzeria e dalla posizione della ruota di scorta posta dietro la ruota anteriore. 18

19 Dante Giacosa si dedicherà anche al progetto di una berlinetta, che però verrà ripreso e portato a termine da Pininfarina: la Berlinetta Cisitalia che otterrà un grande successo a livello internazionale sarà esposta permanentemente al Moma di New York come scultura semovente. Era, però, ancora un automobile realizzata con rifiniture fatte a mano, un auto venduta su ordinazione. Cisitalia Pininfarina 1947 Uno dei primi prodotti dell immediato secondo dopoguerra non legato al settore dei mezzi di trasporto è stata la macchina da scrivere Lexicon 80 ( ) di Marcello Nizzoli per Olivetti realizzata con un carter in alluminio presso fuso, con forme nei dettagli che richiamano la stream line statunitense. Lexicon 80 Marcello Nizzoli Produzione: Olivetti 1948 Adriano Olivetti sceglie di chiamare artisti ed architetti, rappresententanti di una cultura diversa a quella di fabbrica per collaborare con l'ufficio progetti e studi da lui creato nel 1929 Nel campo del mobile sono da ricordare le aziende Azucena e Rima. Della prima ricordiamo la sedia Catilina di Caccia Dominioni che riprende il concetto del voler riprendere qualcosa appartenuto al passato riadattandolo. Lo sviluppo del design italiano avviene anche, e soprattutto, attraverso questo settore del mobile. Nel 1946 è da ricordare la prima lavatrice della Candy. 19

20 La rinascita avvenuta negli anni successivi alla guerra porteranno anche la nazione italiana al boom economico, a quel periodo che ha determinato arricchimento e benessere sociali diffusi. Il design italiano seppe bene inserirsi in questo quadro sociale ed approfittarne specie nell ambito della produzione di oggetti in plastica. Ci sono molte generazioni di designer che si sono occupate di mobili a partire dagli anni 50. Molti non si rifanno ad una corrente particolare ma lavorano individualmente, altri invece fanno capo a delle tendenze. Marco Zanuso, che lavorerà a lungo affiancato dal tedesco Richard Supper, si rifà al razionalismo. Marco Zanuso realizza la poltrona Lady importando in una seduta la tecnologia impiegata per realizzare l imbottitura delle sedute automobilistiche. Lady Marco Zanuso Produzione: Arflex 1951 Deve molto all'impiego della gommapiuma e del nastrocord Tra i progetti da ricordare annoveriamo la sedia Superleggera di Gio Ponti realizzata in faggio e paglia, materiali giustificano quindi il peso ridotto, ed ispirata alla sedia di Chiavari. Superleggera Gio Ponti Produzione: Cassina

21 Questo è il quadro del design italiano fino agli anni 60, periodo in cui dominano le figure di Castiglioni, Mari, Sapper, Zanuso ed in cui ha inizio il lavoro di Giorgetto Giuggiaro. Va anche ricordato che in questi anni, seppure non siano propriamente designer ma ingegneri, lavorano molto attivamente D Ascanio, Giacosa, Pallavicino, Pininfarina, Torre. Gli anni 60 Negli anni 60 inizia a profilarsi anche una nuova generazione di designer: De Pas, D Urbino, Lo Mazzi si affiancano alla generazione di Zanuso, Aulenti, Bellini, Giuggiaro. Ci si inizia a dedicare alla progettazione degli impianti stereo, uno dei primi è il RR126HF progettato dai fratelli Castiglioni per la Brionvega; di questa stessa azienda è la radiolina TS502 progettata da Richard Sapper e Marco Zanuso, due designer che hanno sempre impostato i loro progetti sulla linea razionalista. Sempre di Sapper e Zanuso è il telefono Grillo che, nonostante abbia ancora dimensioni considerevoli, prelude al concetto di telefono elettronico, pieghevole e compatto. Nel 1954 Zanuso e Supper propongono alla Brionvega il televisore Algool particolare perché lo schermo è rivolto verso l alto per cui può essere posto tranquillamente sul pavimento senza necessitare un mobile che lo contenga, che verrà poi rivisto e perfezionato e messo in produzione nel 1962 con il nome di Algool II.. Telefono Grillo Marco Zanuso e Richard Sapper 1965 Produzione:Auso Siemens, Selezionato per il Compasso d oro nel Algol II Marco Zanuso- Richard Sapper Produzione: Brionvega

Il design italiano del 2 dopoguerra.

Il design italiano del 2 dopoguerra. Il design italiano del 2 dopoguerra. E al termine della Seconda Guerra mondiale, quando la consapevolezza di doversi risollevare per poter cancellare tutto ciò che il conflitto ha portato di negativo,

Dettagli

Laboratorio di Disegno PROF. MANUELA PISCITELLI

Laboratorio di Disegno PROF. MANUELA PISCITELLI DESIGN ITALIANO TRA GLI ANNI 40 e 60 E al termine della Seconda Guerra mondiale, quando la consapevolezza di doversi risollevare per poter cancellare tutto ciò che il conflitto ha portato di negativo,

Dettagli

Le forme dell aria All inizio dello scorso secolo il nascente comparto aeronautico è parte integrante dell industria del legno. È necessario disporre di questo materiale e saperlo lavorare con abilità

Dettagli

Lo studiolo dell architetto

Lo studiolo dell architetto [ section ] Lo studiolo dell architetto La vita di prima e la vita odierna lavorano fianco a fianco nel piccolo studio novecentesco di una signora architetto. Pezzi unici di ebanisteria, foto, disegni

Dettagli

Stanza di soggiorno in una villa VII Triennale di Milano Milano, 1940 DISEGNI

Stanza di soggiorno in una villa VII Triennale di Milano Milano, 1940 DISEGNI Stanza di soggiorno in una villa VII Triennale di Milano Milano, 1940 DISEGNI Disegno 1 VII Triennale di Milano / Stanza di soggiorno di una villa / Pianta della parte inferiore, scala 1:20, h 36 x b 43,5

Dettagli

Tavolino per il trucco

Tavolino per il trucco L Art Déco Mentre in Inghilterra ed in Germania si è visto come nello sviluppo del design si sia cercata la continuità con il discorso, aperto nell Ottocento, del recupero e dello sviluppo delle arti applicate

Dettagli

13 maggio: Inaugurazione del Museo del Design presso i locali dello showroom Galliano Habitat di None (To)

13 maggio: Inaugurazione del Museo del Design presso i locali dello showroom Galliano Habitat di None (To) La mostra fa parte del calendario di 13 maggio: Inaugurazione del Museo del Design presso i locali dello showroom Galliano Habitat di None (To) Museo del Design anni 70-80 o Storia Già negli anni settanta

Dettagli

L ESPANSIONE FUTURISTA. Futurismo e arti applicate

L ESPANSIONE FUTURISTA. Futurismo e arti applicate L ESPANSIONE FUTURISTA Futurismo e arti applicate A. Sant'Elia, La citta nuova, 1914 A. Sant'Elia,Stazione d'aeroplani e treni (1914); centrale elettrica (1914) A. Sant'Elia, Studio di chiosco con figura

Dettagli

I Corsi di Storia e Cultura dell Industria ALLEGATO B: TEMI DI CULTURA INDUSTRIALE

I Corsi di Storia e Cultura dell Industria ALLEGATO B: TEMI DI CULTURA INDUSTRIALE I Corsi di Storia e Cultura dell Industria ALLEGATO B: TEMI DI CULTURA INDUSTRIALE TIPOLOGIA DEI DOCUMENTI DA RICHIEDERE AGLI ARCHIVI IN RELAZIONE AI DIVERSI TEMI DI CULTURA INDUSTRIALE Sono indicati qui

Dettagli

Introduzione alla storia del disegno industriale

Introduzione alla storia del disegno industriale Introduzione alla storia del disegno industriale Disegno industriale è la traduzione italiana della voce industrial design dei paesi di lingua anglosassone. Design è un termine di ritorno, perché riprende

Dettagli

D ASCANIO CORRADINO (1891-1981) Ingegnere

D ASCANIO CORRADINO (1891-1981) Ingegnere D ASCANIO CORRADINO (1891-1981) Ingegnere Corradino D Ascanio nacque a Popoli (provincia di Pescara) il 1 febbraio 1891 da Giacomo e Anna De Michele. Nel 1906 ancora adolescente, alla giovane età di quindici

Dettagli

Michele Patroni Griffi e Alessandra Marolla

Michele Patroni Griffi e Alessandra Marolla Ruvo di Puglia 24 giugno 2011 Lista Nozze Michele Patroni Griffi e Alessandra Marolla BOCCARDI ARREDAMENTI TARANTO C.so Umberto I, 77/C 74121 Taranto tel/fax: 099 452 66 18 www.boccardiarredamenti.com

Dettagli

Opere principali di Design di Franco Albini

Opere principali di Design di Franco Albini Opere principali di Design di Libreria Veliero Libreria Il Veliero con puntoni e base in legno di frassino, giunti in ottone, bacchette d acciaio e ripiani sospesi in cristallo, 1938 - unico prototipo

Dettagli

La Tour Eiffel. La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti

La Tour Eiffel. La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti La Tour Eiffel La Tour Eiffel sembrava un faro abbandonato sulla terra da una generazione scomparsa, da una generazione di giganti 1889, Edmond de Goncourt, scrittore e critico letterario orrendo mostro

Dettagli

Il design come valore negli scambi economici tra paesi

Il design come valore negli scambi economici tra paesi Il design come valore negli scambi economici tra paesi Design come processo Il design nasce all inizio del secolo scorso con lo sviluppo della produzione industriale e come conseguenza della separazione

Dettagli

Motocicli. Motocicli

Motocicli. Motocicli Motocicli Storia Contributo del design 3 modelli Personaggi Riviste e servizi Luoghi Eventi Motocicli Storia del Motociclo Il motociclo come lo conosciamo oggi è il risultato di una serie di lunghi esperimenti

Dettagli

SEMPLIFICARE. (tratto da: Bruno Munari Da cosa nasce cosa ) ESEMPIO DI SEMPLIFICAZIONE:

SEMPLIFICARE. (tratto da: Bruno Munari Da cosa nasce cosa ) ESEMPIO DI SEMPLIFICAZIONE: SEMPLIFICARE (tratto da: Bruno Munari Da cosa nasce cosa ) Semplificare vuol dire cercare di risolvere il problema eliminando tutto ciò che non serve alla realizzazione. Semplificare vuol dire - ridurre

Dettagli

la storia www.depadova.it

la storia www.depadova.it la storia www.depadova.it gli anni 50 Fernando e Maddalena De Padova iniziano la propria attività imprenditoriale importando mobili e oggetti scandinavi che vengono venduti nello showroom di via Montenapoleone

Dettagli

Elenco delle opere in mostra. CLARA BONFIGLIO H.M. mon amour, oggi, 2011 Mdf e colori acrilici, 300x400 cm Proprietà dell artista

Elenco delle opere in mostra. CLARA BONFIGLIO H.M. mon amour, oggi, 2011 Mdf e colori acrilici, 300x400 cm Proprietà dell artista Elenco delle opere in mostra Macchina per la fabbricazione di sogni, 1991 Tecnica mista, 141x128x15 cm courtesy Aldo Carretti Il corridoio del mistero, 1999 Acrilico su tela, 120x45 cm La casetta della

Dettagli

LA STORIA DELLA BICICLETTA

LA STORIA DELLA BICICLETTA LA STORIA DELLA BICICLETTA Dalla realizzazione di un disegno di Leonardo da Vinci tratto dal Codice Atlantico, attraverso velocipedi ottocenteschi originali, fino ai prototipi delle grandi case automobilistiche

Dettagli

Moroso racconta: Klara. italiano

Moroso racconta: Klara. italiano Moroso racconta: Klara italiano Moroso racconta: Klara 2010, design Patricia Urquiola Rilassante naturalità Ri conoscersi nel legno di Klara L importanza di fondere arte decorativa, artigianato e design

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI LETTERE CORSO DI LAUREA IN LINGUA E CULTURA ITALIANA

UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI LETTERE CORSO DI LAUREA IN LINGUA E CULTURA ITALIANA UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI LETTERE CORSO DI LAUREA IN LINGUA E CULTURA ITALIANA L ARTE CONTEMPORANEA E LA DISINTEGRAZIONE DEL RAPPORTO TRA LINGUAGGIO E REALTA Relatore Prof.ssa

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA

DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA VALENTINO PARMIANI Paesaggi/Architetture Chiesa dello Spirito Santo, via Milani Cesena 5-29 maggio 2016 Venerdì, 16.30 19.30 Sabato e Domenica, 10.00 13.00 / 16.30 19.30 Inaugurazione Giovedì, 5 maggio

Dettagli

Gli omnibus a vapore

Gli omnibus a vapore L automobile I trasporti urbani Le strade ferrate non fornivano alle città un efficiente mezzo di trasporto interno. Per questo furono necessari gli omnibus a cavalli e poi i tram, i quali consentirono

Dettagli

davide benati cormo Acquarello su porta L arte incontra il design delle porte di grande mattino

davide benati cormo Acquarello su porta L arte incontra il design delle porte di grande mattino davide benati grande mattino Acquarello su porta L arte incontra il design delle porte di cormo Cormo inaugura il progetto di ricerca Opening Art, volto alla realizzazione di vere e proprie porte d autore,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

OTTAGONO. STRAL srl - Gruppo Palazzoli tel: +39 030 2015262 mail: info@stral.it Via F. Palazzoli, 31-25128 Brescia - Italia www.stral.

OTTAGONO. STRAL srl - Gruppo Palazzoli tel: +39 030 2015262 mail: info@stral.it Via F. Palazzoli, 31-25128 Brescia - Italia www.stral. OTTAGONO In the right light, at the right time, everything is extraordinary. Aaron Rose STRAL srl - Gruppo Palazzoli tel: +39 030 2015262 mail: info@stral.it Via F. Palazzoli, 31-25128 Brescia - Italia

Dettagli

LA VESPA PIAGGIO: Storia di un mito

LA VESPA PIAGGIO: Storia di un mito LA VESPA PIAGGIO: Storia di un mito Guarda questo tributo alla Vespa con un intervista a Corradino D Ascanio url: http://www.youtube.com/watch?v=hkr4xng-lps Conosci la Vespa? Che immagini ti evoca alla

Dettagli

Omaggio a Luciano Minguzzi. Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna

Omaggio a Luciano Minguzzi. Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Omaggio a Luciano Minguzzi Via delle Donzelle 2, Bologna Dal 26 gennaio al 29 aprile 2012 Inaugurazione mercoledì 25 gennaio 2012, ore 18.30 Comunicato stampa Bologna, 24 Gennaio 2012 - La rinnova, a partire

Dettagli

LIBRERIE. Leqò pagina 1-4. Richter pagina 5-12 TAVOLI. Banco pagina 15-22. H pagina 23-28 LAMPADE. Dalia#1 pagina 45-48. Dalia#2 pagina 49-52

LIBRERIE. Leqò pagina 1-4. Richter pagina 5-12 TAVOLI. Banco pagina 15-22. H pagina 23-28 LAMPADE. Dalia#1 pagina 45-48. Dalia#2 pagina 49-52 #1 Lineamenti nasce dal sodalizio creativo tra Elisa Manelli e Francesco Valenti e dal comune desiderio di autoprodurre oggetti di design muovendosi in equilibrio sul confine tra artigianalità, produzione

Dettagli

La Fondazione Pirelli a Milano

La Fondazione Pirelli a Milano La Fondazione Pirelli a Milano La storia di Pirelli è contraddistinta da una cultura d impresa capace di coniugare innovazione tecnologica e cultura umanistica, ricerca scientifica e sperimentazione artistica,

Dettagli

Claudio Nardi architetto Maurizio Andruetto e Monica Deri - Associazione LP

Claudio Nardi architetto Maurizio Andruetto e Monica Deri - Associazione LP Claudio Nardi architetto Maurizio Andruetto e Monica Deri - Associazione LP L Architetto è quella figura che copre un ruolo sociale, culturale, di ricercatore e di marcatore di nuove tendenze. Claudio

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico ISTITUTO STATALE D ARTE GIORGIO de CHIRICO DIS. SCOL. N.37 C. S. NASDO4000B C. F. 82008380634 Sede: TORRE ANNUNZIATA (NA) Via Vittorio Veneto, 514 Tel.0815362838- Fax 081.862.89.41-sito:www.isadechirico.it

Dettagli

L AZIENDA BERLONI BERLONI C è BERLONI L Italia che piace Berloni

L AZIENDA BERLONI BERLONI C è BERLONI L Italia che piace Berloni L AZIENDA BERLONI, marchio storico del settore cucine, compie 55 anni di attività. L azienda, con sede a Pesaro, sta finalmente vivendo un momento di grande fermento creativo e commerciale. Le due campagne

Dettagli

IL LUSSO NON SI FA VEDERE SI FA NOTARE!!

IL LUSSO NON SI FA VEDERE SI FA NOTARE!! Comunicato stampa aprile 2011 IL LUSSO NON SI FA VEDERE SI FA NOTARE!! Anche quest anno per la stagione 2011 la Talenti, puntuale e innovativa, presenta nuove collezioni realizzate sotto la direzione artistica

Dettagli

Ansaldo. Storia Roberto Tolaini

Ansaldo. Storia Roberto Tolaini Roberto Tolaini Gennaio 2005 Testo per Storiaindustria.it 1 Ad esclusivo uso didattico. Gli altri diritti riservati. Le origini dell Ansaldo sono legate alla decisione dello Stato di favorire la fondazione

Dettagli

CONTEMPORARY PHOTOGRAPHERS (AND STILL NO MEN) AT WORK. slideshow a cura di ARTNOISE Senza Titolo foto libreria galleria domenica 21 ottobre ore 19:00

CONTEMPORARY PHOTOGRAPHERS (AND STILL NO MEN) AT WORK. slideshow a cura di ARTNOISE Senza Titolo foto libreria galleria domenica 21 ottobre ore 19:00 CONTEMPORARY PHOTOGRAPHERS (AND STILL NO MEN) AT WORK slideshow a cura di ARTNOISE Senza Titolo foto libreria galleria domenica 21 ottobre ore 19:00 In occasione della mostra NO MEN AT WORK. Scene inanimate

Dettagli

Area Comunicazione ALLUMINIO COS' E ' COME SI RACCOGLIE. COSA DIvENTA

Area Comunicazione ALLUMINIO COS' E ' COME SI RACCOGLIE. COSA DIvENTA Area Comunicazione ALLUMINIO COS' E ' COME SI RACCOGLIE COSA DIvENTA L' ALLUMINIO Vi siete mai chiesti da dove vengono i metalli? Ce ne sono di tanti tipi e vengono tutti dalle miniere. Le miniere sono

Dettagli

Geberit dà spazio alle idee con un draft.

Geberit dà spazio alle idee con un draft. Geberit dà spazio alle idee con un draft. Praticamente ridisegnare il bagno, la proposta che Geberit ha rivolto ad una selezione di architetti di Roma chiamati a tracciare un veloce ed essenziale draft

Dettagli

Ansaldo. Organizzazione e lavoro Roberto Tolaini

Ansaldo. Organizzazione e lavoro Roberto Tolaini Roberto Tolaini Febbraio 2008 Testo per Storiaindustria.it 1 Ad esclusivo uso didattico. Gli altri diritti riservati. 1. Organizzazione del lavoro Sebbene i risultati economici dell Ansaldo nei suoi primi

Dettagli

Fondazione Pirelli Educational. Scuola primaria

Fondazione Pirelli Educational. Scuola primaria Fondazione Pirelli Educational 2015 2016 Laboratori Fondazione Pirelli Per l anno scolastico 2015-2016 la Fondazione Pirelli organizza un programma gratuito di percorsi didattici e creativi rivolto alle

Dettagli

Progettazione Multimediale STORIA DEI LINGUAGGI. Parte 4. Prof. Gianfranco Ciaschetti

Progettazione Multimediale STORIA DEI LINGUAGGI. Parte 4. Prof. Gianfranco Ciaschetti Progettazione Multimediale STORIA DEI LINGUAGGI Parte 4 Prof. Gianfranco Ciaschetti Con la nascita del manifesto e della rivista, nel XVIII secolo, si sviluppa un nuovo ambito artistico che coniuga insieme

Dettagli

Uno stile interamente affidato alla totale perfezione. delle forme geometriche da cui è composto, costretta e vincolata dalla forza dell acciaio,

Uno stile interamente affidato alla totale perfezione. delle forme geometriche da cui è composto, costretta e vincolata dalla forza dell acciaio, Uno stile interamente affidato alla totale perfezione delle forme geometriche da cui è composto, la freddezza della pietra costretta e vincolata dalla forza dell acciaio, fanno del design di questo orologio

Dettagli

in immagini Vittore Grubicy de Dragon, Verso il lago, 1896 olio su tela, cm. 64,5x55,5 LUCE E PITTURA IN ITALIA. 1850-1914

in immagini Vittore Grubicy de Dragon, Verso il lago, 1896 olio su tela, cm. 64,5x55,5 LUCE E PITTURA IN ITALIA. 1850-1914 LUCE E PITTURA IN ITALIA. 1850-1914 in immagini Dal 23 gennaio al 4 maggio 2003 il Museo Civico Giovanni Fattori di Livorno ospita la grande mostra Luce e pittura in Italia. 1850-1914, curata da Renato

Dettagli

Quadro culturale finlandese

Quadro culturale finlandese Quadro culturale finlandese Prima di parlare di quanto è stato teorizzato e prodotto da per quanto riguarda il design, è necessario spendere due parole su quello che,è stato l ambiente culturale in cui

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA Lezioni frontali e seminari, sopralluoghi di studio. Prova Orale, Prova Scritta, Presentazione di una Tesina

ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA Lezioni frontali e seminari, sopralluoghi di studio. Prova Orale, Prova Scritta, Presentazione di una Tesina FACOLTÀ Architettura ANNO ACCADEMICO 2012-2013 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Architettura LM4 INSEGNAMENTO Storia dell Architettura Contemporanea, C.I. con Storia dell Arte Moderna e Contemporanea TIPO DI

Dettagli

I giochi delle Gioc-Arte

I giochi delle Gioc-Arte I giochi delle Gioc-Arte Giochi basati sulla capacità di osservazione e di attenzione. Indovina l opera Numero di giocatori: da 2 a tutta la classe. Ognuno col suo mazzo, o una parte di esso, senza le

Dettagli

La seconda rivoluzione industriale

La seconda rivoluzione industriale La seconda rivoluzione industriale L Inghilterra, che si era industrializzata per prima, rimase per tutto il XIX secolo il principale paese nel commercio internazionale. Dal 1870 in poi, però, l industria

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia

Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia Una esperienza con Catia ed Enovia di Dassault Systèmes dimostra come sia possibile, anzi vincente, costruire imbarcazioni da diporto

Dettagli

IL PUBBLICO DEI MUSEI DI ARTE CONTEMPORANEA (Centro Studi e Ricerche Associazione Civita)

IL PUBBLICO DEI MUSEI DI ARTE CONTEMPORANEA (Centro Studi e Ricerche Associazione Civita) IL PUBBLICO DEI MUSEI DI ARTE CONTEMPORANEA (Centro Studi e Ricerche Associazione Civita) L indagine L indagine sul pubblico dell arte contemporanea, condotta dal Centro Studi e Ricerche dell Associazione

Dettagli

La società negli anni del boom: il cinema

La società negli anni del boom: il cinema La società negli anni del boom: il cinema A seguito d'un decennio caratterizzato dal successo d'una cinematografia d'origine popolare, comunemente definita del "Neorealismo rosa" (con i tre filoni portanti:

Dettagli

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura IL MUSEO RUBBOLI A GUALDO TADINO Lo scorso 15 gennaio è stato inaugurato a Gualdo Tadino il Museo Rubboli. Allestito negli antichi locali ottocenteschi dell opificio, ospita un importante collezione di

Dettagli

COMPETENZE AL TERMINEDELLA SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

COMPETENZE AL TERMINEDELLA SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA tecniche, materiali e strumenti (grafico- espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali). prodotti Realizzazione di disegni con varie tecniche. Manipolazione

Dettagli

LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI

LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI La Deutsche Bank ha un nuovo quartier generale nella sua sede storica di Francoforte. A firmarlo è l architetto milanese Mario Bellini che ha radicalmente rinnovato

Dettagli

XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design

XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design 21 Bando pubblico di partecipazione per Giovani Architetti, Designer, Artigiani, Artisti, Scuole Scadenza

Dettagli

Laura Maffeis Un esposizione a regola d arte

Laura Maffeis Un esposizione a regola d arte in show room Stanze d Autore Laura Maffeis Un esposizione a regola d arte Già forte di una lunga esperienza nella vendita di finiture d interni, la Tasselli Edilizia di Prato si rinnova con lo showroom

Dettagli

PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Prêt-à-porter

PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Prêt-à-porter PRÊT-À-PORTER PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Un nome francese che richiama l origine del designer e nello stesso tempo definisce l essenza del prodotto. Un combinato raffinato, dalle

Dettagli

STILE CLASSICO STILE MODERNO

STILE CLASSICO STILE MODERNO IL PROGETTO Nel cuore del centro di Torino, con la sua ricca storia, boutique eleganti, ristoranti e bar storici, strade pedonali, abitare al 222 offre una qualità di vita senza pari, paragonabile a quella

Dettagli

Carefree, cm 80x60 acrilicofluo e foglia d oro su tela 2013

Carefree, cm 80x60 acrilicofluo e foglia d oro su tela 2013 MADE4ART, spazio e servizi per l arte, presenta Characters, mostra personale di Andy, artista a tutto tondo attivo sia nel campo dell arte che in quello musicale. Pittore, musicista, fondatore nei primi

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA AREA COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITÀ CONOSCENZE 1 METODO L alunno: L alunno: Imparare ad imparare A. opera applicando un metodo di lavoro efficace,

Dettagli

catalogo 2015 agg. 2015-02

catalogo 2015 agg. 2015-02 catalogo 2015 agg. 2015-02 02 Presentazione Z LINE rappresenta un nuovo modo per concepire i propri spazi, attraverso soluzioni di elevata qualità strutturale e accurata selezione dei materiali naturali,

Dettagli

di Paolo Enzo Mazzanti

di Paolo Enzo Mazzanti 8 Una famiglia di imprenditori edili di particolare ingegno. E l erede, Michele Vona, si inventa un modello residenziale per la casa flessibile. Con un appello a fondi e grandi investitori: ecco la soluzione

Dettagli

Leopoldo Metlicovitz ANNIVERSARIO. Pittore, cartellonista, illustratore e scenografo teatrale. Con il patrocinio e il contributo di:

Leopoldo Metlicovitz ANNIVERSARIO. Pittore, cartellonista, illustratore e scenografo teatrale. Con il patrocinio e il contributo di: Con il patrocinio e il contributo di: PROVINCIA DI COMO COMUNE DI PONTE LAMBRO in collaborazione con il Comitato Organizzatore per il 140 ANNIVERSARIO della nascita di Leopoldo Metlicovitz Leopoldo Metlicovitz

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per

Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per abitare LA LIBERTÀ Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per un mobile qualificato, il laboratorio

Dettagli

LABORATORIO DI COMUNICAZIONE VISIVA!

LABORATORIO DI COMUNICAZIONE VISIVA! LABORATORIO DI COMUNICAZIONE VISIVA! Modulo Culture della Comunicazione (prof. Formia)!!!! Lez. N 6! CORPORATE IDENTITY: concetto e storia! Parte 1! Caso studio: Olivetti e la via italiana alla grafica

Dettagli

La fotografia italiana per le opere d arte danneggiate dal sisma dell Emilia-Romagna

La fotografia italiana per le opere d arte danneggiate dal sisma dell Emilia-Romagna La fotografia italiana per le opere d arte danneggiate dal sisma dell Emilia-Romagna www.infocamere.it InfoCamere ha voluto contribuire alla raccolta di fondi destinati al restauro di opere d arte danneggiate

Dettagli

XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design

XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design 21 Bando pubblico di partecipazione per Giovani Architetti, Designer, Artigiani, Artisti, Scuole Scadenza

Dettagli

Piano di lavoro annuale di Arte e Immagine

Piano di lavoro annuale di Arte e Immagine 3 Istituto Comprensivo E. De Cillis Rosolini Piano di lavoro annuale di Arte e Immagine a.s. 2014-2015 Classi Terze Prof. Santo Valvo Settembre PRIMO QUADRIMESTRE (settembre/gennaio) Attività introduttive

Dettagli

din Design in, Fuorisalone 2015 Promote Design www.promotedesign.it

din Design in, Fuorisalone 2015 Promote Design www.promotedesign.it -1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE Nome e cognome / Nome del gruppo Nick Maltese Architetto / N+M studio Città Reggio Calabria Provincia RC Biografia Nel 1999 si diploma al liceo classico T.Campanella di Reggio

Dettagli

alberto apostoli architecture&design

alberto apostoli architecture&design COM U N ICATO S T A M P A LE SUITES A TEMA DI ALBERTO APOSTOLI PER CONSOLINI HOTELS Dieci personaggi in cerca d autore, sulle rive del lago di Garda Foto: Jairo Trimeloni Un esperimento divertente e ben

Dettagli

www.ferroviedellostato.it 00161 Roma Piazza della Croce Rossa, 1 Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani

www.ferroviedellostato.it 00161 Roma Piazza della Croce Rossa, 1 Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani Piazza della Croce Rossa, 1 00161 Roma www.ferroviedellostato.it Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani La storia dell Alta Velocità inizia

Dettagli

Chi non si è mai divertito nel raccogliere sassi, creando la propria personale collezione, Sassi animati

Chi non si è mai divertito nel raccogliere sassi, creando la propria personale collezione, Sassi animati Sassi animati AUTORE: Mauro Bellei KIT: Sassi animati si compone di: - scatola di 27,5 x 28,5 cm con chiusura magnetica; - il volume Sassi animali di pp. 72; - il volume Galleria di sassi animati di pp.

Dettagli

Case Study Italdesign Giugiaro, Torino Automobili e non solo. Il design italiano misurato da Hexagon Metrology.

Case Study Italdesign Giugiaro, Torino Automobili e non solo. Il design italiano misurato da Hexagon Metrology. Case Study Italdesign Giugiaro, Torino Automobili e non solo. Il design italiano misurato da Hexagon Metrology. Automobili di serie e supercar che hanno fatto storia, ma anche imbarcazioni, treni, oggetti

Dettagli

IL MUSEO E LA SCUOLA Visita al Museo e Laboratori

IL MUSEO E LA SCUOLA Visita al Museo e Laboratori Toni Benetton Treviso, Italia 1910-1996, è considerato uno dei maggiori scultori contemporanei, particolarmente autorevole nel campo delle Macrosculture. Nel 1938 frequenta il corso di scultura all Accademia

Dettagli

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE Il workshop di make up base ed effetto speciale è tenuto da Darioloris Cerfolli, make up artist che lavora per cinema, moda, pubblicità e per tutte le donne che concepiscono

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE Giacomo e Pio Manzù BERGAMO TABELLA DEI MINIMI DISCIPLINARI TRIENNIO RIFORMA DISCIPLINE PROGETTUALI INDIRIZZO DESIGN

LICEO ARTISTICO STATALE Giacomo e Pio Manzù BERGAMO TABELLA DEI MINIMI DISCIPLINARI TRIENNIO RIFORMA DISCIPLINE PROGETTUALI INDIRIZZO DESIGN DISCIPLINE PROGETTUALI CLASSE TERZA Riepilogo dei metodi proiettivi del disegno tecnico: - Proiezioni cilindriche proiezioni ortogonali (metodo di Monge) assonometrie oblique e ortogonali - Proiezioni

Dettagli

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Marzio Barbero e Natasha Shpuza 1. 80 anni fa E il 28 febbraio 1929 quando due ingegneri, Alessandro Banfi Nota 1 e Sergio Bertolotti Nota 2, riescono

Dettagli

La mappa di Ludovico Ughi è del 1729. Il collegamento ferroviario fu inaugurato l 11 gen 1846 era all epoca il ponte più lungo del mondo

La mappa di Ludovico Ughi è del 1729. Il collegamento ferroviario fu inaugurato l 11 gen 1846 era all epoca il ponte più lungo del mondo pag 1 Presentazione dell area del progetto La leggenda ha a lungo preteso che Venezia fosse stata fondata dai profughi di Aquileia in fuga di fronte alla calata degli Unni del V Secolo; in realtà è dimostrato

Dettagli

DESIGN PROGETTO CULTURALE E FORMATIVO ( nuovo ordinamento- Progettazione e Laboratorio)

DESIGN PROGETTO CULTURALE E FORMATIVO ( nuovo ordinamento- Progettazione e Laboratorio) Obiettivi Tematiche Argomenti Dal profilo in uscita nuovo ordinamento - Individuare i principi e le regole della composizione e le teorie essenziali della percezione visiva; - Acquisire le teoriche di

Dettagli

Milano. e suoi dintorni. nell anno. dell Esposizione Nazionale. apice libri

Milano. e suoi dintorni. nell anno. dell Esposizione Nazionale. apice libri Milano e suoi dintorni nell anno dell Esposizione Nazionale 1881 apice libri Presentazione In occasione delle celebrazioni del 150 di Firenze capitale (il capoluogo toscano nel 1865 era diventato sede

Dettagli

Bando Premio ARTGALLERY 2012 Terza Edizione

Bando Premio ARTGALLERY 2012 Terza Edizione Bando Premio ARTGALLERY 2012 Terza Edizione L Associazione Culturale ArtGallery, in collaborazione con Carta e Matita Comunicazione Visiva, organizza la Terza Edizione del Premio Internazionale Premio

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Il Progetto educativo e formativo del Liceo Artistico G. de Chirico è finalizzato alla crescita globale

Dettagli

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Presidente: Prof. arch. FILIPPO ALISON Obiettivi formativi

Dettagli

PRINCIPALI ATTIVITA IN CORSO E IN PROGRAMMA

PRINCIPALI ATTIVITA IN CORSO E IN PROGRAMMA PRINCIPALI ATTIVITA IN CORSO E IN PROGRAMMA 2015 1. L IN/ARCH PER LE ARCHITETTURE DEL MADE IN ITALY La mostra sulle Architetture del made in Italy è stata allestita per il Padiglione Italia alla 13. Mostra

Dettagli

Comune di Acqualagna

Comune di Acqualagna Oggetto: Bando di concorso regionale Premio Aldo Gamba 2013 premio biennale per la pietra d Autore ed Ecodesign, promosso dal Comune di Acqualagna (Pu) - Assessorato alla Cultura. Con il patrocinio morale

Dettagli

Il Museo Giovanni Alberto Agnelli e l'archivio Storico Antonella Bechi Piaggio

Il Museo Giovanni Alberto Agnelli e l'archivio Storico Antonella Bechi Piaggio Il Museo Giovanni Alberto Agnelli e l'archivio Storico Antonella Bechi Piaggio Un caso di successo e integrazione tra passione e rapporto col territorio Mariamargherita Scotti Fondazione Piaggio Breve

Dettagli

VIAGGIO NEL TEMPO. STRATIFICAZIONE. PERCEZIONE DI EPOCHE STORICHE DIVERSE.

VIAGGIO NEL TEMPO. STRATIFICAZIONE. PERCEZIONE DI EPOCHE STORICHE DIVERSE. CA BRUTA Primo edificio di Giovanni Muzio, nasce come edificio residenziale.mantiene ancora oggi la stessa destinazione d uso. MILANO STORICA VIAGGIO NEL TEMPO. STRATIFICAZIONE. PERCEZIONE DI EPOCHE STORICHE

Dettagli

UBICAZIONE: PROPRIETARIO Comune di Putignano. DATI TECNICI: MATERIALE Gesso MISURE Cm 65 x 75 x 45 CONSERVAZIONE DELL OPERA

UBICAZIONE: PROPRIETARIO Comune di Putignano. DATI TECNICI: MATERIALE Gesso MISURE Cm 65 x 75 x 45 CONSERVAZIONE DELL OPERA AUTORE Giuseppe Albano (Putignano 1899-1967) TITOLO Cesare Contegiacomo N. inventario 91 G30 LOCALIZZAZIONE: STATO Italia PROVINCIA Bari COMUNE Putignano UBICAZIONE: PROPRIETARIO Comune di Putignano PROVENIENZA

Dettagli

Ho pescato un sogno a occhi aperti

Ho pescato un sogno a occhi aperti Ho pescato un sogno a occhi aperti Fasi di lavoro Fase 1 - Immagini per un sogno Ogni alunno riceve quattro fogliettini di tre colori differenti, su ciascuno di essi scrive un luogo, due soggetti e un

Dettagli

nel segno dell arte e nel cuore di Berlino: la collectors lounge, una casa con galleria

nel segno dell arte e nel cuore di Berlino: la collectors lounge, una casa con galleria nel segno dell arte e nel cuore di Berlino: la collectors lounge, una casa con galleria foto di Helenio Barbetta testo di Sebastiano Brandolini 176elle decor Nella dimora del gallerista Alfred Kornfeld,

Dettagli

COLLEZIONE CINQUANTA

COLLEZIONE CINQUANTA COLLEZIONE CINQUANTA SCHEDA TECNICA PRODOTTO C066 anno 1954 Design Sergio Asti modello esposto al MoMa, New York C068 metà anni 50 Design Enrico Cassina C069 anno 1957 Design Sergio Asti C070 anno 1957

Dettagli

PROGRAMMA architetti e imprese al Mart : i prodotti e la pubblicità

PROGRAMMA architetti e imprese al Mart : i prodotti e la pubblicità PROGRAMMA architetti e imprese al Mart : i prodotti e la pubblicità Ore 15.30 Apertura al pubblico della sala consultazione e del deposito dell Archivio del 900, con visita guidata ai materiali esposti

Dettagli

...la convergenza tra il design architettonico contemporaneo e l alto stile di vita elegante di una dimora storica di grande prestigio. progetto proprietà arch. Carlo SCAGNELLI Victoria Ral Estate s.r.l.

Dettagli

Quando il tubo diventa design.

Quando il tubo diventa design. Quando il tubo diventa design. ELEMENTI DI ARREDO, OGGETTI ESCLUSIVI, REGALI PERSONALIZZATI, ARTICOLI DA COLLEZIONE. www.eurotubidesign.com Dalla produzione industriale all artigianato creativo. Artigianato

Dettagli

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN METALLO.

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN METALLO. PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN METALLO. La cosa importante è la sensazione che provi quando inizi a immaginare che una cosa funziona. E stai lì a pensare se renderà la vita migliore. Noi di Casalese Style

Dettagli

Prof. Stefano Maggi Ferrovie: nascita e sviluppo. Carta ferroviaria 1900

Prof. Stefano Maggi Ferrovie: nascita e sviluppo. Carta ferroviaria 1900 Prof. Stefano Maggi Ferrovie: nascita e sviluppo Carta ferroviaria 1900 Le ferrovie nel Risorgimento Durante il Risorgimento il treno rappresenta il principale simbolo di unione fra i diversi territori

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2013-2014 A cura di Un iniziativa proposta alle scuole da Intesa Sanpaolo

Dettagli

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN METALLO.

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN METALLO. PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN METALLO. La cosa importante è la sensazione che provi quando inizi a immaginare che una cosa funziona. E stai lì a pensare se renderà la vita migliore. Noi di Casalese Style

Dettagli