MARZO 11. Tommy Lau/Startraks/PhotoMasi. Il Brasile in primo piano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MARZO 11. Tommy Lau/Startraks/PhotoMasi. Il Brasile in primo piano"

Transcript

1 un 35 MARZO 11 Tommy Lau/Startraks/PhotoMasi Il Brasile in primo piano

2 i Cifre Chiave Dic 2010 N. contratti Controvalore ml Open interest Put/Call Ratio MIBO e 10 opzioni più scambiate per sottostante MIBO 103 Banco Popolare - K factor Gennaio 2011 Numer MARZO GE Vendite al dettaglio a gennaio UE Pil IV trimestre (preliminare) UE Bce, annuncio tassi USA Ism non manifatt. a febbraio 4 MARZO USA Variazione occupati a febbraio USA Disoccupazione 10 MARZO Agenda dei dati economici di Marzo GIA PIl IV trimestre (finale) GE Bilancia commerciale a gennaio IT Produzione industriale a gennaio UK BoE, annuncio tassi USA Bilancia commerciale a gennaio 11 MARZO GE Indice prezzi consumo a febbraio IT Pil IV trimestre USA Vendite al dettaglio a febbraio USA Fiducia Univ. Michigan a marzo 15 MARZO Il Mercato in cifre GIA BoJ, annuncio tassi UE Occupazione IV trimestre Mercato in cifre: mercati Europa, Usa e materie prime MARZO UE Indice Zew a marzo Le tensioni in nord Africa hanno portato solo a una parziale correzione delle Borse mondiali, con le economie internazionali che continuano comunque a mostrare chiari segnali di salute. Gli scontri e le rivolte nel Maghreb hanno tuttavia spinto verso l alto le quotazioni del bene rifugio per eccellenza, l oro, che il 2 marzo ha raggiunto un nuovo record storico, mentre si sono fatte più ottimistiche anche le prospettive per l argento. Sul piano macroeconomico è invece tornata d attualità l inflazione, in particolare nei Paesi emergenti, spinta anche dalla risalita del petrolio in scia alle pressioni geopolitiche registrate in aree chiave per l estrazione di idrocarburi. Dal sistema aziendale prosegue invece il flusso di notizie prevalentemente positive sul fronte della redditività. Mercato Usa +1,6% Il tasso di inflazione Usa relativo al mese di gennaio nifattura Stato NY a marzo 449 mld di $ L ammontare di bond acquistati dalla Fed all interno del piano di Quantitative Easing 2 BORSA & FINANZA B Principali dati macroeconomici MARZO 2011 USA Indice prezzi produzione febbraio 17 MARZO USA Indice prezzi al cons. a febbraio USA Produzione industriale a febbraio USA Philadelphia Fed a marzo 22 MARZO USA Indice prezzi case a gennaio 23 MARZO USA Vendite case nuove a febbraio 24 MARZO USA Ordini beni durevoli a febbraio 25 MARZO FR Pil IV trimestre (finale) GE Ifo, clima affari a marzo IT Vendite al dettaglio a gennaio USA Pil IV trimestre (annualizzato) USA Consumo personale IV trimestre 29 MARZO Mercato Europeo USA Fiducia consumatori a marzo 31 MARZO GER Tasso disoccupazione a marzo LEGENDA +1,8% La nuova stima sulla crescita economica del 2011 per l Eurozona fornite dalla Commissione Unione Europea 5,2 mld POCO IMPORTANTE IMPORTANTE MOLTO IMPO L utile netto della compagnia assicurativa Allianz nel 2010, in crescita del 12% rispetto all esercizio precedente 1 Il dividendo proposto da Eni per l esercizio 2010, di cui 0,50 già distribuiti come acconto Materie Prime 1.436,4 $ Il nuovo record storico toccato dall oncia d oro il 2 marzo 35 $ Il prezzo medio dell argento stimato per il 2011 dalla GFMS NP Paribas ha da poco lanciato la sottoscrizione di un Double Chance con scadenza a tre anni. Il certificato, sottoscrivibile fino al 28 febbraio, è scritto sul titolo dello stesso istituto francese e prevede ogni anno delle date di osservazione. A queste scadenze se il titolo sarà almeno al livello strike, il certificato si auto estinguerà riconoscendo agli investitori i 100 euro nominali maggiorati di un premio del 10 per cento. INSIDE MARKETS B Con riferimento agli Avvisi di Borsa Italiana n. 454 e 455 del 13 gennaio 2011, h comunicato che il coefficiente K per la rettifica delle opzioni e dei futures su azio Banco Popolare è pari a 0, Per i contratti di opzione e futures su azioni Banco Popolare il lotto rettificato pari a 690 azioni: le nuove serie di opzioni e futures su azioni Banco Popola che sono entrate in negoziazione dal 17 gennaio 2011 hanno lotto pari a 50 azioni NP Paribas, banca leader in Europa e nel mondo, gode di un importante quota di mercato tra le diverse Investment Banks ed in particolare nel settore dell Equity Derivatives come dimostrano i vari riconoscimenti ottenuti. Con l ultima emissione in Borsa Italiana dal 25 gennaio BNP Paribas ha ulteriormente ampliato la propria gamma di Bonus Cap su azioni, che non copre solo le classiche blue chip dell indice italiano ma anche azioni di colossi stranieri. Borse 6 Partito il risiko delle Borse, nascono nuovi colossi Investimenti 12 L Athena Relax che punta sul Brasile 8 Maghreb in fermento, greggio alle stelle 14 L inflazione riparte? Arriva il Floating Plus 10 Emergenti, la samba riparte dai fondamentali 16 Athena Duo Certificate: l unione fa la forza Quotazioni in tempo reale Mese di Borsa online Borsa in Diretta online Dicono di Noi... Rassegna degli articoli relativi a ADVISOR U n ipotesi da valutare, in ottica di diversificazione, è quella di investire una parte della liquidità in certificati di investimento bonus legati ad aziende difensive, come, ad esempio, quelle del settore utility. Questo permette di ridurre il rischio legato all azionario. Ad esempio, un investitore che detiene l azione Enel in portafoglio, pur mantenendo una view positiva, se desidera abbassare il proprio profilo di rischio lutare l ipotesi di vendere l azione Enel e acquistare contestualome il Bonus Certificate BNP Paribas su Enel Dicono di noi: la rassegna degli articoli relativi ai prodotti Bnp Paribas apparsi sulla stampa specializzata

3 Creazione e produzione: Brown Editore Spa E oltre Formula 1 in griglia di partenza Hanno collaborato: Alberto Bolis, Marco Berton, Riccardo Designori, Titta Ferraro, Francesco Lorenzo, Alessandro Lupo, Micaela Osella, Enrico Tregattini, Massimiliano Volpe Art Director: George Pontiac Copyright Tutto il materiale pubblicato è protetto da copyright. CATALOGO PRODOTTI MARZO 2011 La riproduzione e la distribuzione non autorizzate sono espressamente vietate. Per le immagini e le illustrazioni: istock International Inc Tommy Lau/Startraks/PhotoMasi Numero chiuso in redazione il 04/03/2011 Investment Certificates pag. 23 Athena 24 Bonus 25 Bonus Cap 25 Bonus Cliquet 26 Bonu pro e Bonus Cap pro 26 Discount 26 Equity Protection 27 Equity Protection con Cap 27 Jet 28 Reverse Bonus Cap % Certificates 28 Covered Warrant pag. 29 Indici Italiani 29 Azioni Italiane 29 Glossario pag. 30 DISCLAIMER Il presente documento è stato preparato da Brown Editore S.p.A (l editore), Sede Legale Viale Mazzini, 31/L Vicenza, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell editore stesso. La pubblicazione è sponsorizzata da BNP Paribas che potrebbe essere controparte di operazioni aventi ad oggetto gli strumenti finanziari trattati nel presente documento. Il presente documento è destinato al pubblico indistinto e non può essere riprodotto o pubblicato, nemmeno in una sua parte, senza la preventiva autorizzazione scritta dell editore. Qualsiasi informazione, opinione, valutazione e previsione contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute da fonti che l editore ritiene attendibili; né l editore né tantomeno BNP Paribas, sponsor del presente documento, assumono responsabilità sulla accuratezza e precisione delle suddette fonti e informazioni né sulle conseguenze finanziarie, fiscali o di altra natura che potrebbero derivare dall utilizzazione delle informazioni stesse. Nulla di quanto contenuto in questa pubblicazione deve intendersi come offerta al pubblico o consulenza legale, fiscale o di altra natura o raccomandazione ad intraprendere qualsiasi investimento. Prima di effettuare qualsiasi investimento è opportuno consultare la documentazione legale (es. prospetto, condizioni definitive) relativa agli strumenti finanziari.

4 Principali dati macroeconomici MARZO MARZO GER Vendite al dettaglio a gennaio 16 MARZO USA Indice prezzi produzione febbraio UE Pil IV trimestre (preliminare) UE Bce, annuncio tassi USA Ism non manifatt. a febbraio 4 MARZO USA Variazione occupati a febbraio USA Disoccupazione 17 MARZO USA Indice prezzi al cons. a febbraio USA Produzione industriale a febbraio USA Philadelphia Fed a marzo 22 MARZO USA Indice prezzi case a gennaio 10 MARZO GIA PIl IV trimestre (finale) GER Bilancia commerciale a gennaio IT Produzione industriale a gennaio UK BoE, annuncio tassi USA Bilancia commerciale a gennaio 11 MARZO GER Indice prezzi consumo a febbraio IT Pil IV trimestre 23 MARZO USA Vendite case nuove a febbraio 24 MARZO USA Ordini beni durevoli a febbraio 25 MARZO FRA Pil IV trimestre (finale) GER Ifo, clima affari a marzo IT Vendite al dettaglio a gennaio USA Pil IV trimestre (annualizzato) USA Consumo personale IV trimestre USA Vendite al dettaglio a febbraio USA Fiducia Univ. Michigan a marzo 15 MARZO GIA BoJ, annuncio tassi UE Occupazione IV trimestre 29 MARZO USA Fiducia consumatori a marzo 31 MARZO GER Tasso disoccupazione a marzo 4 UE Indice Zew a marzo USA Manifattura Stato NY a marzo USA Fed, annuncio tassi LEGENDA POCO IMPORTANTE IMPORTANTE MOLTO IMPORTANTE

5 Il Mercato in cifre Le tensioni in nord Africa hanno portato solo a una parziale correzione delle Borse mondiali, con le economie internazionali che continuano comunque a mostrare chiari segnali di salute. Gli scontri e le rivolte nel Maghreb hanno tuttavia spinto verso l alto le quotazioni del bene rifugio per eccellenza, l oro, che il 2 marzo ha raggiunto un nuovo record storico, mentre si sono fatte più ottimistiche anche le prospettive per l argento. Sul piano macroeconomico è invece tornata d attualità l inflazione, in particolare nei Paesi emergenti, spinta anche dalla risalita del petrolio in scia alle pressioni geopolitiche registrate in aree chiave per l estrazione di idrocarburi. Dal sistema aziendale prosegue invece il flusso di notizie prevalentemente positive sul fronte della redditività. Mercato Europeo +1,8% La nuova stima sulla crescita economica del 2011 per l Eurozona fornite dalla Commissione Unione Europea 5,2 mld L utile netto della compagnia assicurativa Allianz nel 2010, in crescita del 12% rispetto all esercizio precedente 1 Il dividendo proposto da Eni per l esercizio 2010, di cui 0,50 già distribuiti come acconto Mercato Usa +1,6% Il tasso di inflazione Usa relativo al mese di gennaio Materie Prime 1.436,4 $ Il nuovo record storico toccato dall oncia d oro il 2 marzo 449 mld di $ L ammontare di bond acquistati dalla Fed all interno del piano di Quantitative Easing 2 35 $ Il prezzo medio dell argento stimato per il 2011 dalla GFMS 5

6 BORSE 6 Partito il risiko delle Borse, nascono nuovi colossi I Un ondata di fusioni ha rivoluzionato il mondo delle Borse. Ecco cosa cambia per gli investitori italiani l matrimonio tra London Stock Exchange e Borsa di Toronto ha provocato un onda d urto destinata a propagarsi ancora a lungo. Il Risiko delle Borse iniziato con l aggregazione annunciata il 9 febbraio tra la principale Borsa canadese e la società-mercato che controlla Borsa Italiana sta sempre più assumendo la fisionomia di un domino. Pochi giorni dopo il matrimonio anglocanadese è stata ufficializzata un altra operazione transatlantica di consolidamento, quella tra Nyse Euronext e Deutsche Boerse, che darà vita alla più importante piazza finanziaria mondiale. E potrebbe essere solo l inizio di un processo ineludibile per un settore dove la redditività può crescere solo di pari passo con le economie di scala garantite dalle grandi dimensioni (a causa degli ingenti investimenti in tecnologia) e in cui la concorrenza di mercati alternativi come Chi-X, Turquoise o Bat si sta facendo via via più forte. Il consolidamento non si fermerà anche secondo l amministratore delegato di Lse, Xavier Rolet, secondo il quale nel giro di cinque anni non più di tre o quattro Borse saranno dotate di una capacità operativa globale. La partita si gioca infatti su un palcoscenico planetario. Sulla stampa specializzata statunitense si rincorrono voci di una possibile aggregazione della BM&F Bovespa, la società

7 che gestisce la Borsa brasiliana, con altri listini emergenti sono in fermento anche le Borse di Hong Kong e Singapore, che già ad ottobre aveva lanciato un offerta per la Borsa di Sidney. Potrebbero poi muoversi le altre due Borse americane finora escluse dal processo di consolidamento: l Intercontinental Exchange e il Nasdaq. Risparmiatori alla finestra Cosa cambia per un investitore italiano? Innanzitutto godrà di maggiori possibilità di accesso ai titoli quotati sui mercati gemellati, in secondo luogo beneficerà dei vantaggi derivanti da un generale maggior livello di liquidità dei titoli, mentre nel medio termine è ragionevole attendersi anche una diminuzione dei costi di transazione. Non sono poi da azioni quotate su Lse, Borsa Italiana e Toronto Stock Exchange 300 mln le sinergie in euro previste dal matrimonio tra Nyse e Deutsche Boerse 9,5 mld $ Valore del gruppo che nascerà dalla fusione Nyse-Deutsche Boerse sottovalutare i benefici che potranno emergere in futuro grazie all unificazione delle infrastrutture tecnologiche. Limitati invece i cambiamenti dal punto di vista operativo. I risparmiatori continueranno infatti a comprare o vendere normalmente azioni in Borsa. Resteranno in Italia il mercato azionario, quello dei derivati, il Mot e Mts (obbligazioni), la Cassa di compensazione e garanzia e Montetitoli. Borsa Italiana resterà anche l autorità di riferimento per le società che si vogliono quotare, anche se la vera e propria competenza sui listing, in termini di promozione alla quotazione, è stata affidata a Toronto. Nessuna novità anche sul fronte della vigilanza, che per il mercato italiano rimarrà di competenza della Consob. Il nuovo ruolo di Borsa Italiana L unione tra London Stock Exchange (Lse)- Borsa Italiana e il Toronto Stock Exchange darà vita a una superborsa leader nel settore dei derivati, delle materie prime e del reddito fisso. Dal matrimonio nascerà inoltre la maggiore piazza internazionale per il trading di titoli minerari ed energetici. Sarà anche la piazza numero uno al mondo per quantità di singole azioni quotate: oltre società con una capitalizzazione di mercato aggregato di circa miliardi di sterline. Il nuovo gruppo vedrà in maggioranza l Lse con il 55% del capitale, Raffaele Jerusalmi a.d. di Borsa Italiana A Milano nessun taglio, sinergie sulle tecnologie Xavier Rolet Ceo di London Stock Exchange In 5 anni non più di 4 Borse globali mentre la Borsa canadese avrà il 45 per cento. Alla guida del gruppo si siederà Thomas Kloet come presidente (ora è amministratore delegato della Borsa di Toronto), mentre la poltrona di amministratore delegato verrà affidata a un uomo dell Lse: Xavier Rolet, attuale Ceo della società britannica. Raffaele Jerusalmi, attuale amministratore delegato di Borsa Italiana, assumerà la carica di direttore, mentre Paolo Scaroni, amministratore delegato del gruppo energetico Eni, ricoprirà la carica di vicepresidente. 7

8 BORSE LA PRODUZIONE DI GREGGIO bassa discreta buona alta SPAGNA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA Petrolio: i future su Brent e WTI a confronto Dati in dollari americani al barile Brent WTI MAURITANIA ALGERIA 15 GENNAIO 2011 Data di inizio degli scontri nella capitale Algeri TUNISIA 14 GENNAIO 2011 Il presidente Ben Ali lascia il paese NIGERIA a seguito delle proteste Maghreb in fermento, greggio alle stelle Il petrolio si infiamma e torna ai massimi del 2008, scaldando il settore energetico. Nel mese di febbraio il future sul petrolio Wti quotato a New York ha superato la soglia dei 100 dollari al barile portandosi su livelli che non vedeva da oltre due anni, ossia da prima che esplodesse la Effetto nord Africa sulle quotazioni del petrolio. Lo Stoxx Oil & Gas europeo reagisce positivamente 8

9 LIBIA 15 GENNAIO 2011 Avvio della protesta. Guerra civile ancora in corso EGITTO TURCHIA GIORDANIA I SUDANEGITTO 25 GENNAIO 2011 Inizia la rivolta che porta alla caduta di Hosni Mubarak ETHIOPIAIA crisi finanziaria. Una corsa iniziata in scia alle violente tensioni scoppiate prima in Tunisia ed Egitto e successivamente sfociate negli scontri tra regime e dimostranti in Libia, il quarto produttore di petrolio in Africa dopo Nigeria, Algeria e Angola. Nel Paese vengono prodotti quasi 1,8 milioni di barili IRAQ ARABIA SAUDITA YEMEN SOMALIA IRAN OMAN al giorno, pari a circa il 3% della produzione mondiale, e un blocco degli impianti si tradurrebbe in un ridimensionamento dell offerta di greggio sui mercati. Dietro l impennata dei prezzi del petrolio si cela anche il crescente timore di una diffusione dei disordini verso gli altri Paesi del Medio Oriente ricchi di petrolio, in particolare l Arabia Saudita. La prospettiva di una ulteriore impennata dei prezzi è quindi da considerare verosimile. Sulla base di questo scenario alcuni esperti sono arrivati a stimare che il prezzo possa schizzare oltre i 200 dollari al barile, riportando alla mente il rally (+130% in sette mesi) visto ai tempi della Guerra del Golfo, negli anni ottanta. E se da una parte il mercato guarda preoccupato al surriscaldamento dei prezzi, i titoli energetici si infiammano. Lo STOXX Europe 600 Oil & Gas ha registrato a febbraio un rialzo di quasi 3 punti percentuali, contro il +0,36% dello STOXX Europe 600. Tra i singoli nomi, la migliore è stata la spagnola Repsol con un progresso di oltre l 11% da inizio anno. Royal Dutch Shell è invece quella che finora ha sfruttato meno l onda rialzista. Gli analisti di mercato, soprattutto considerando i positivi risultati del quarto trimestre 2010, che hanno visto l utile netto triplicarsi (a 6,79 miliardi di dollari) si attendono un forte potenziale di rialzo dal titolo azionario Shell. Secondo le stime raccolte da Bloomberg, il 76% degli analisti consiglia di acquistare il titolo e il 21% di mantenerlo all interno del proprio portafoglio. In media il consenso si attende che da qui a fine anno l azione possa mettere a segno un rialzo di circa 13 punti percentuali, per portarsi fin sopra i 29 euro. 9

10 BORSE Emergenti, la samba riparte dai fondamentali L Scatta l ora della selezione sugli emergenti. Le valutazioni contenute spingono l interesse per il listino brasiliano a crescita economica continuerà a muoversi anche nel 2011 su due binari. Su uno correrà l alta velocità dei Paesi emergenti, sull altro transiteranno più lentamente i Paesi sviluppati. E quanto emerge dalla maggior parte delle previsioni sul 2011 emesse nelle settimane scorse dagli analisti delle banche d affari. I Paesi di più recente sviluppo continueranno pertanto a garantire tassi di espansione di gran lunga superiori a quelli delle altre nazioni. Per un investitore diventerà però sempre più importante saper selezionare all interno delle economie emergenti, alle prese con il risveglio dell inflazione e in alcuni casi con un eccessivo apprezzamento delle valute. In quest ottica può essere utile analizzare i fondamentali delle società, dei settori e dei mercati. L indice Bovespa della Borsa di Sanpaolo ha attualmente un rapporto tra prezzi e utili (price/earning) a 12 mesi pari a 10. I prezzi scontano quindi solo 10 volte gli utili attesi. Si tratta di un valore inferiore alla media degli ultimi 5 anni, La terra promessa dell auto La società di revisione PricewaterhouseCoopers prevede un aumento del Pil pro-capite brasiliano da dollari nel 2010 a dollari nel 2015, e si attende che tale evoluzione farà da motore alla nascita di una nuova popolazione di automobilisti, fino a fare del Brasile il quinto maggiore mercato mondiale per le quattro ruote. In questo contesto Fiat, che divide con Volkswagen il primo posto per quote di mercato nel Paese, dovrebbe fare la parte del Leone. Nel

11 posta a 10,71. Il Bovespa quota a sconto anche nei confronti dell azionario mondiale. L indice Msci World, rappresentativo dei principali titoli azionari al mondo, ha infatti un rapporto tra prezzi e utili a 12 mesi pari a 12,74. Anche sul fronte della redditività il mercato di San Paolo fornisce spunti di interesse. Per il 2011 il tasso di crescita degli utili stimato per le società comprese nell MSCI Brazil è del 16,7%, superiore al 15,3% previsto a livello mondiale per l MSCI World. Gran parte delle prospettive del listino brasiliano sono comunque legate all andamento delle materie prime. Nell economia carioca l export di materie prime vale per circa il 5% del Pil, ma è soprattutto il forte peso delle società minerarie e petrolifere quotate sul listino principale a influenzare la complessiva performance di Borsa. Il colosso minerario Vale do Rio Doce e il gruppo petrolifero Petrobras, le prime due società del Bovespa, pesano insieme per circa il 25% del paniere complessivo, impattando in maniera determinante sull andamento del listino. i dipendenti del gruppo Fiat sono aumentati di unità. Il Lingotto ha spiegato che la variazione ha riguardato prevalentemente gli operai in America Latina ed è principalmente dovuta all aumento dei volumi produttivi nell area. Sergio Marchionne, a.d. di Fiat Luiz Inácio Lula da Silva ex presidente del Brasile 11

12 INVESTIMENTI L Athena Relax che punta sul Brasile BNP Paribas ha lanciato in sottoscrizione, fino al 31 marzo 2011, un nuovo Certificate della famiglia Athena Relax. Il sottostante è l ETF ishares MSCI Brazil Index Fund, che replica l andamento dell indice Msci Brazil composto da circa 600 titoli di società brasiliane. Il Certificate Athena Relax offre la possibilità di scadenza anticipata nei primi due anni e paga un premio certo di 6,15 euro al termine del primo anno. Alla prima data di scadenza anticipata (28/03/2012), se l ETF sottostante si trova a un valore pari o superiore a quello iniziale rilevato il 31 marzo 2011, l investitore riceve i 100 euro di capitale investito più un premio del 6,15% (6,15 euro a Certificate), mentre se l ETF ha perso valore rispetto a quello iniziale, il possessore dell Athena Relax riceve comunque un premio di 6,15 euro. Il procedimento viene ripetuto alla data di valutazione intermedia successiva, il 26/03/2013. Se l ishares MSCI Brazil quota a un livello pari o superiore a quello iniziale, il Certificate scade anticipatamente e l in- Premio certo del 6,15% il primo anno per la nuova proposta di BNP Paribas ETF ISHARES MSCI BRAZIL DA INIZIO 2010 punti Gen 10 Mar Mag Lug Set Nov Gen Mar FONTE: BLOOMBERG 12

13 SCOPRI SE È L INVESTIMENTO CHE FA PER TE PREMIO CERTO DEL 6,15% DOPO IL PRIMO ANNO L Athena Relax Certificate prevede un premio del 6,15% (6,15 euro) dopo un anno anche nel caso in cui nella prima data di rilevazione intermedia la quotazione dell ETF ishares MSCI Brazil sia inferiore a quella iniziale. POTENZIALE SCADENZA ANTICIPATA DOPO IL PRIMO O IL SECONDO ANNO L Athena Relax sull ETF ishares MSCI Brazil index può scadere anticipatamente al termine del primo o del secondo anno. L investitore riceve rispettivamente 106,15 euro o 115 euro se la quotazione del sottostante è pari o superiore a quella iniziale. POTENZIALE PROTEZIONE A SCADENZA Se a scadenza la quotazione dell ETF ishares MSCI Brazil è inferiore a quella iniziale ma superiore al 60% del valore iniziale stesso (Barriera), il Certificate salvaguarda il capitale investito e restituisce 100 euro. vestitore riceve i 100 euro di capitale investito più un premio di 15 euro. In caso contrario l Athena Relax continua fino alla data di scadenza finale. Tre gli scenari possibili alla scadenza del 31/03/2014. Se l ETF Msci Brazil quota a valori pari o superiori a quello iniziale, l investitore incassa un premio di 24 euro oltre al capitale investito di 100 euro per un pagamento complessivo di 124 euro. Se il sottostante ha perso terreno rispetto al valore iniziale, ma la discesa è stata inferiore al 40% del valore iniziale il Certificate protegge il capitale investito e restituisce 100 euro. Infine se a scadenza l ETF sull indice brasiliano ha perso oltre il 40% rispetto al valore iniziale, il pagamento è commisurato all effettiva performance negativa del sottostante stesso. CARTA D IDENTITÀ DEL CERTIFICATE NOME Athena Relax su ETF ishares MSCI Brazil CODICE ISIN NL CODICE BNL DATA DI VALUT. INIZIALE 31/03/2011 DATA DI VALUT. FINALE 31/03/2014 DATA PAGAMENTO FINALE 07/04/2014 SOTTOSCRIZIONE fino al 31/03/ ,15 se ETF valore iniziale 1 VALUT. INT. (28/03/2012) 6,15 se ETF < valore iniziale 2 VALUT. INT. (26/03/2013) 115 ETF valore iniziale 124 se ETF valore iniziale 100 se valore iniziale > ETF 60% valore iniziale PAGAMENTO FINALE Commisurato al valore finale dell ETF se ETF < 60% valore iniziale BARRIERA (solo a scadenza) 60% EMITTENTE BNP Paribas Arbitrage Issuance BV 13

14 INVESTIMENTI L inflazione riparte? Arriva il Floating Plus Il Certificate che premia in base all andamento del tasso Euribor con scadenza a 12 mesi Jean-Claude Trichet, presidente della Bce L EURIBOR 12M NEGLI ULTIMI 10 ANNI 6% 5% 4% 3% 2% 1% 0% FONTE: BLOOMBERG Floating Plus di BNP Paribas misura L Athena il premio per l investitore in base all andamento del tasso Euribor a 12 mesi. Il prodotto di BNP Paribas rimarrà in sottoscrizione fino al prossimo 25 marzo. Il sottostante del prodotto è l indice delle blue chip europee, l Euro STOXX 50. Al suo valore si guarderà in occasione delle date di valutazione intermedie del 26 marzo 2012, 25 marzo 2013 e 25 marzo Se in una di tali occasioni l indice Euro STOXX 50 quota a una valore superiore a quello iniziale, il Certificate scade anticipatamente e l investitore riceve il capitale investito (100 euro) più un premio minimo del 3% o pari all Euribor a 12 mesi più uno spread del 14

15 SCOPRI SE È L INVESTIMENTO CHE FA PER TE In collocamento fino al 25 marzo 2% se superiore al 3%. Per il pagamento dell eventuale premio, pertanto, entra in gioco il secondo sottostante del Certificate proposto da BNP Paribas: il tasso Euribor a 12 mesi. Se l indice Euro STOXX 50 alla data di valutazione intermedia ha perso terreno rispetto al valore iniziale ma è comunque pari o superiore a punti indice, il Certificate non scade anticipatamente ma paga lo stesso il premio descritto. La scadenza finale dell Athena Floating Plus su Euro STOXX 50, nel caso non si sia verificata alcuna scadenza anticipata, è prevista dopo 4 anni, il 25 marzo Se in tale occasione l Euro STOXX 50 si trova a un valore pari o superiore alla Barriera (pari al 60% del suo valore iniziale) l investitore riceve un pagamento pari al capitale investito maggiorato di un premio minimo del 3% o pari al tasso Euribor a 12 mesi più uno spread del 2% se superiore. In caso contrario il pagamento sarà commisurato all effettiva performance dell indice Euro STOXX 50 con conseguente perdita sul capitale investito. PREMIO ANCHE SE IL SOTTOSTANTE SCENDE Premio anche se il sottostante scende: l Athena Floating Plus prevede il pagamento di un premio, alle date di valutazione intermedia, anche se l Euro STOXX 50 ha perso terreno rispetto al valore iniziale, purché quoti sopra i punti indice. POTENZIALE SCADENZA ANTICIPATA Potenziale scadenza anticipata: se alle date di valutazione intermedia l indice Euro STOXX 50 quota a un valore pari o superiore a quello iniziale, il Certificate scade anticipatamente e l investitore riceve un premio minimo del 3% oltre alla restituzione del valore nominale. POTENZIALE PROTEZIONE A SCADENZA Potenziale protezione a scadenza: se a scadenza la quotazione sottostante è inferiore a quella iniziale ma superiore al 60% del valore iniziale stesso (Barriera), il Certificate restituisce all investitore il valore nominale più un premio minimo del 3%. CARTA D IDENTITÀ DEL CERTIFICATE NOME Athena Floating Plus su Euro STOXX 50 CODICE ISIN NL CODICE BNL DATA DI VALUT. INIZIALE 25/03/2011 DATA DI VALUT. FINALE 25/03/2015 DATA DI SCADENZA 25/03/2015 DATA PAGAMENTO FINALE 08/04/2015 SOTTOSCRIZIONE fino al 25/03/2011 (26/03/2012) se Euro STOXX 50 valore iniziale VAL. INT. (25/03/2013) max tra 3% ed (Euribor 12m + spread) (25/03/2014) se val. iniz. > Euro STOXX 50 33% valore iniziale Premio pari al max tra 3% ed (Euribor 12m + spread) se Euro STOXX 50 60% valore iniziale PAGAMENTO FINALE max tra 3% ed (Euribor 12m + spread) se Euro STOXX 50 < 60% valore iniziale Proporzionato al val. fin. dell Euro STOXX 50 BARRIERA (solo a scadenza) 60% EMITTENTE BNP Paribas Arbitrage Issuance BV 15

16 INVESTIMENTI Athena Duo Certificate: l unione fa la forza Due sottostanti, Eni e Shell, con un unico obiettivo: la scadenza anticipata al primo o al secondo anno ENI E SHELL A CONFRONTO CON L EURO STOXX 50 30% 20% 10% 0% -10% Shell -20% Feb 10 Eurostoxx Apr Eni Giu Ago Ott Dic Feb 11 FONTE: BLOOMBERG BNP Paribas rispolvera l Athena Duo, il Certificate costruito su due sottostanti. A differenza dell emissione dello scorso anno, la nuova proposta dell emittente francese si basa su due titoli del comparto oil, Shell ed Eni. Il buon esito dell investimento è legato a una sorta di cooperazione tra le due azioni e non invece alla competizione come accade nell Athena Match Race. Il 31 marzo verranno rilevati i valori iniziali dei due sottostanti. Se al termine del primo anno, con data di rilevazione intermedia il 2 aprile 2012, il titolo che tra Eni e Shell ha realizzato la performance migliore si trova a un valore pari o superiore al proprio valore iniziale, il Certificate scade anticipatamente e paga al possessore il 16

17 SCOPRI SE È L INVESTIMENTO CHE FA PER TE POSSIBILITA DI SCADENZA ANTICIPATA In collocamento fino al 31 marzo Il Certificate Athena Duo può scadere anticipatamente il primo o il secondo anno se almeno uno dei due sottostanti Eni e Shell si trova, alla data di rilevazione, alla pari o al di sopra del proprio valore iniziale. capitale investito (100 euro) più un premio di 6,3 euro. In caso contrario una seconda rilevazione intermedia è prevista al termine del secondo anno, in data 2 aprile Ancora una volta se il migliore dei due titoli azionari si trova a un valore pari o superiore a quello iniziale, il Certificate scade anticipatamente. Raddoppia, tuttavia, il premio che viene pagato al possessore oltre al valore nominale, per un pagamento complessivo che ammonta in tal caso a 112,60 euro. Un ultima occasione di essere premiati viene offerta alla data di scadenza finale. Se il 31 marzo 2014 la media aritmetica del valore a scadenza dei due titoli rispetto al proprio valore iniziale è superiore al 100%, il Certificate paga il valore nominale (100 euro) aumentato di un premio di 18,9 euro. Nel caso in cui la media aritmetica sia inferiore al 100% ma superiore al 65%, l Athena Duo salvaguarda comunque il capitale investito di 100 euro. Solo nel caso in cui la media aritmetica della performance dei due titoli sottostanti sia inferiore al 65% il Certificate restituirà all investitore un pagamento inferiore al capitale investito. PREMIO POTENZIALE DI 18,9 EURO A SCADENZA NOME SOTTOSTANTE CODICE ISIN CODICE BNL DATA DI VALUT. INIZIALE DATA DI VALUT. FINALE DATA DI SCADENZA DATA PAGAMENTO FINALE SOTTOSCRIZIONE 1 VALUT. INT. (02/04/2012) 2 VALUT. INT. (02/04/2013) Se alla scadenza finale la media aritmetica dei valori dei due sottostanti rispetto al proprio valore iniziale è pari o superiore al 100% il Certificate paga il capitale investito (100 euro) più un premio di 18,9 euro. POTENZIALE PROTEZIONE DEL CAPITALE INVESTITO A SCADENZA Se a scadenza la media aritmetica dei valori di Eni e Shell è inferiore alla media dei valori iniziali ma superiore al 65% (Barriera) della stessa, il Certificate salvaguarda il capitale investito e restituisce 100 euro. DURATA MASSIMA COMPLESSIVA DI 3 ANNI La durata massima del Certificate Athena Duo è di tre anni, fatta salva la possibilità di scadere anticipatamente il primo o il secondo anno. CARTA D IDENTITÀ DEL CERTIFICATE A SCADENZA BARRIERA (solo a scadenza) EMITTENTE Athena Duo Eni e Shell NL /03/ /03/ /03/ /04/2014 Fino al 31/03/ ,3 se Eni o Shell valore iniziale 112,6 se Eni o Shell valore iniziale 118,9 se m.a. Eni e Shell 100% m.a. val. iniz. 100 se 100% m.a. v.i.> m.a. Eni e Shell 65% m.a. v.i. Importo commisurato a Eni e Shell se m.a. sottostanti < 65% media aritmetica dei valori iniziali 65% media aritmetica dei valori iniziali di Eni e Shell BNP Paribas Arbitrage Issuance BV 17

18 MIBO 103 Gennaio 2011 Numer Dicono di Noi... Rassegna degli articoli relativi a prodotti BNP Paribas apparsi sulla stampa specializzata BORSA & FINANZA BNP Paribas ha da poco lanciato la sottoscrizione di un Double Chance con scadenza a tre anni. Il certificato, sottoscrivibile fino al 28 febbraio, è scritto sul titolo dello stesso istituto francese e prevede ogni anno delle date di osservazione. A queste scadenze se il titolo sarà almeno al livello strike, il certificato si auto estinguerà riconoscendo agli investitori i 100 euro nominali maggiorati di un premio del 10 per cento. INSIDE MARKETS BNP Paribas, banca leader in Europa e nel mondo, gode di un importante quota di mercato tra le diverse Investment Banks ed in particolare nel settore dell Equity Derivatives come Cifre Chiave Dic 2010 Banco Popolare - K factor N. contratti Controvalore ml Open interest Banco Popolare è pari a 0, Put/Call Ratio MIBO e 10 opzioni più scambiate per sottostante azioni dimostrano i vari riconoscimenti ottenuti. [ ] Con l ultima emissione in Borsa Italiana dal 25 gennaio BNP Paribas ha ulteriormente ampliato la propria gamma di Bonus Cap su azioni, che non copre solo le classiche blue chip dell indice italiano ma anche azioni di colossi stranieri. ADVISOR Con riferimento agli Avvisi di Borsa Italiana n. 454 e 455 del 13 gennaio 2011, h comunicato che il coefficiente K per la rettifica delle opzioni e dei futures su azio Per i contratti di opzione e futures su azioni Banco Popolare il lotto rettificato pari a 690 azioni: le nuove serie di opzioni e futures su azioni Banco Popola che sono entrate in negoziazione dal 17 gennaio 2011 hanno lotto pari a 50 Un ipotesi da valutare, in ottica di diversificazione, è quella di investire una parte della liquidità in certificati di investimento bonus legati ad aziende difensive, come, ad esempio, quelle del settore utility. Questo permette di ridurre il rischio legato all azionario. [ ] Ad esempio, un investitore che detiene l azione Enel in portafoglio, pur mantenendo una view positiva, se desidera abbassare il proprio profilo di rischio può valutare l ipotesi di vendere l azione Enel e acquistare contestualmente un certificate, come il Bonus Certificate BNP Paribas su Enel con scadenza 20 dicembre XVIII

19 BNP PARIBAS E ANCHE SULLA TUA PAGINA INIZIALE DI GOOGLE Vuoi essere sempre aggiornato sull andamento dei certificate BNP Paribas? Vuoi avere le quotazioni in tempo reale sulla tua pagina igoogle? BNP Google Gadget Meteo I migliori i Bonus Certificates del 04/03/11 COD. SOTTOST. BONUS BARRIERA SCAD. LETT. PERF. P21445 BANCO SAN % P21452 BCA POP MI % P21668 PRYSMIAN % P21411 TELECOM IT % P21395 FIAT % Wikipedia Scoprili su Clicca Qui SCARICA SUBITO IL GADGET DA GOOGLE Collegati al sito Clicca in alto a destra su Aggiungi elementi Nella finestra Cerca gadget scrivi: BNP Paribas Certificates Clicca su Aggiungi Oppure clicca sul link che trovi in: XIX

20 ...E OLTRE Formula 1 in griglia di partenza L e tensioni che hanno sconvolto il mondo arabo si sono ripercosse anche nel dorato mondo della Formula 1. La bandiera a scacchi sul Mondiale 2011 sventolerà così per la prima volta solo il prossimo 27 marzo nel GP d Australia a Melbourne, anziché il 13 marzo in Bahrein come da programma. La notizia è stata ufficializzata dal principe ereditario del Bahrein, Hamad Bin Isa Al-Khalifa, in conseguenza dei disordini che hanno investito il piccolo stato del Golfo Persico. Per la prima volta nella storia della massima competizione automobilistica verranno quindi disputate 19 gare anziché 20. Sulla linea di partenza saranno schierati 12 team: oltre alla Red Bull vincitrice dell ultimo titolo con Sebastian Vettel e alla sfidante Ferrari, tornano in pista Mercedes, McLaren, Williams, Force India, Sauber e Toro Rosso. Le novità riguardano la presenza di due scuderie Lotus (Lotus Cars e Team Lotus) e l esordio di HRT (Hispania Racing Team), Il circo della Formula 1 riparte da Melbourne con Red Bull e Ferrari ancora nel ruolo di favorite 20

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

E-cerTiFicate. Il progresso nasce da una grande unione OTTOBRE 14

E-cerTiFicate. Il progresso nasce da una grande unione OTTOBRE 14 E-cerTiFicate Il progresso nasce da una grande unione 74 OTTOBRE 14 www.prodottidiborsa.com 6 E-cerTiFicate: 8 SPECIALE E-CERTIFICATE il progresso nasce da una grande unione ETF e Certificate uniscono

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A.

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. EXECUTION POLICY Data decorrenza 09 dicembre 2013 Sede Sociale e Direzione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Valutazione finale 14 dicembre 21 Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Ance quest anno Conoscere la Borsa a dato a molti giovani europei la possibilitá di confrontarsi con il mercato

Dettagli

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ Riccardo Puglisi Le questioni in ballo Che cosa compra la pubblicità? L attenzione di lettori ed ascoltatori per i prodotti pubblicizzati. I mass mediacome "GianoBifronte (mercatoaduelati)

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI Nel rispetto della nuova disciplina comunitaria introdotta dalla direttiva 2004/39/CE

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli