D. Rosaci. Java2 Enterprise Edition

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "D. Rosaci. Java2 Enterprise Edition"

Transcript

1 D. Rosaci Java2 Enterprise Edition

2 Cos è J2EE? È una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni enterprise, basata su un modello di applicazione distribuito a più livelli (multi-tiered) Per applicazione enterprise intendiamo un applicazione aziendale, orientata a implementare servizi aziendali che coinvolgono diverse figure: consumatori, partner dell'azienda, impiegati dell'azienda La tecnologia J2EE utilizza una struttura tecnologica a livelli, dove ogni livello implementa uno specifico servizio, a partire dal quale può essere implementato il processo aziendale. In pratica J2EE è un raccoglitore di tecnologie che facilitano lo sviluppo di software distribuito orientato al Web. D. Rosaci J2EE 2

3 Cos è J2EE? È una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni enterprise, basata su un modello di applicazione distribuito a più livelli (multi-tiered) L applicazione è divisa logicamente in componenti, installate su macchine differenti, in base al livello (tier) a cui ogni componente appartiene D. Rosaci J2EE 3

4 J2EE Tiers Componenti Client-tier: sono eseguiti sulla macchina client. Componenti Web-tier: sono eseguiti sul J2EE server. Componenti Business-tier: sono eseguiti sul J2EE server. Componenti Enterprise Information System (EIS)-tier: sono eseguiti sull EIS server D. Rosaci J2EE 4

5 J2EE Tiers D. Rosaci J2EE 5

6 Un architettura Three-tiered In genere le applicazioni J2EE sono considerate applicazioni three-tiered Infatti, esse sono distribuite in parte sui client, in parte sul J2EE server and in parte su database o sistemi legacy situati nel back-end aziendale D. Rosaci J2EE 6

7 Componenti J2EE Una componente J2EE component è un unità software self-contained che è assemblata in un applicazione J2EE con le sue classi e i suoi files e che comunica con altre componenti Le specifiche J2EE definiscono i seguenti tipi di componenti J2EE: Application clients e applets sono le componenti eseguite sui client. Le componenti Java Servlet e JavaServer Pages (JSP ) sono componenti Web che vengono eseguite sul server. Le componenti Enterprise JavaBeans (EJB ) sono componenti business eseguite sul server. Le componenti J2EE sono scritte in Java e sono compilate come qualunque unità logica Java. La differenza tra le componenti J2EE components e le classi "standard" Java è che le componenti J2EE components vengono assemblate in un applicazione J2EE, è verificata la loro conformità alle specifiche J2EE e sono eseguite e controllate da un J2EE server. D. Rosaci J2EE 7

8 J2EE Client Abbiamo due tipi di J2EE client Web client Application client D. Rosaci J2EE 8

9 Web Client Consiste di pagine Web dinamiche contenenti codice di markup (HTML,XML) generate da componenti che risiedono sul Web tier un Web browser che visualizza le pagine Web Un Web client non esegue operazioni ad alto costo computazionale (si dice che è un thin client), come ad es. query su database, demandate alle componenti lato server A volte le pagine Web ricevute dal Web tier possono contenere delle applets, applicazioni java embedded che vengono eseguite dalla JVM installata sul Web browser I Web client rappresentano un modo molto efficace di realizzare applicazioni lato client, perché forniscono un meccanismo per separare il disegno dell applicazione dal codice implementativo D. Rosaci J2EE 9

10 Application client Un application client è eseguito su una macchina client e fornisce la possibilità agli utenti di gestire task che richiedono un interfaccia più ricca di quella realizzabile attraverso un linguaggio di markup. Esso tipicamente sfrutta una GUI creata dalle API Java Swing o AWT. Gli Application client accedono direttamente agli Enterprise Java Beans che sono eseguiti sul business tier. Tuttavia, se l applicazione lo richiede, essi possono aprire una connessione HTTP connection per stabilite una comunicazione con un servlet in esecuzione sul web tier. D. Rosaci J2EE 10

11 Le componenti JavaBeans Sia il client tier che il server tier possono includere componenti basati sull architettura JavaBeans, per manipolare i flussi di dati tra un application client o una applet e i componenti lato server, o tra componenti server e un database Le componenti JavaBeans non sono considerate componenti J2EE. Le componenti JavaBeans sono oggetti con proprietà e con metodi get e set per agire su tali proprietà, e quindi rappresentano un modo semplice per realizzare oggetti disegnabili. D. Rosaci J2EE 11

12 J2EE Server Communication Il client comunica con il business tier eseguito sul J2EE server o drettamente oppure, nel caso di client eseguito all interno di un browser Web, attraverso pagine JSP o servlet eseguite sul Web tier. Nel realizzare un applicazione J2EE, occorre scegliere se spostare le funzionalità maggiormente sul client (thick application client) oppure usare un thin client eseguito nel browser spostando le funzionalità quanto più possibile sul server Quanto più le funzionalità sono distribuite sul server, tanto più facile è distribuire, rendere disponibile e gestire l applicazione Tuttavia, spostare più funzionalità sul client potrebbe portare ad una percezione migliore del software da parte dell utente D. Rosaci J2EE 12

13 J2EE Server Communication D. Rosaci J2EE 13

14 Componenti Web Le componenti Web J2EE sono o servlet oppure pagine create con la tecnologia JSP (pagine JSP) Le Servlets sono classi Java che dinamicamente processano richieste e costruiscono risposte Le pagine JSP sono documenti testuali che sono eseguiti come le servlet ma che permettono un approccio più naturale per creare contenuti statici. Le pagine HTML e le applets sono assemblate con le componenti Web ma non sono considerate componenti Web dalle specifiche J2EE. Anche il Web tier, così come il client tier, può includere componenti JavaBeans per gestire l input dell utente a inviare quest input agli enterprise beans eseguiti nel business tier D. Rosaci J2EE 14

15 Componenti Web D. Rosaci J2EE 15

16 Componenti Business Il codice business, che deve risolvere problemi particolari quali elaborazioni bancarie, finanziarie, commerciali ecc. è incorporato negli enterprise beans eseguiti sul business tierr Un enterprise bean riceve dati dai programmi client, li processa (se necessario) e li invia all EIS tier per l immagazzinamento Un enterprise bean inoltre recupera dati immagazzinati, li processa (se necessario) e li invia al programma client D. Rosaci J2EE 16

17 Componenti Business Ci sono tre tipi di enterprise beans: session beans, entity beans, e message-driven beans. Un session bean rappresenta una conversazione transiente con un client. Quando il client finisce l esecuzione, il session bean ed i suoi dati vengono rimossi Differentemente, un entity bean rappresenta dati persistenti, immagazzinati in una riga di una tabella di database. Se il client termina o se il server cade, un servizio di sistema provvede a salvare i dati degli entity bean Un message-driven bean combina le caratteristiche di un session bean e di un Java Message Service (JMS) message listener, permettendo ad un componente business di ricevere in modo asincrono messaggi JMS D. Rosaci J2EE 17

18 Componenti Business D. Rosaci J2EE 18

19 Enterprise Information System Tier (EIS) L enterprise information system tier gestisce i software EIS e include alcuni enterprise infrastructure systems come l enterprise resource planning (ERP), il mainframe transaction processing, i database systems, e altri legacy information systems. Per esempio, le componenti application hanno bisogno di accedere all EIS per la connettività con i database D. Rosaci J2EE 19

20 Containers J2EE Le applicazioni thin-client multitiered sono generalmente difficili da scrivere: molti dettagli a basso livello da implementare (transaction handling,multithreading, resource pooling,etc) L architettura J2EE, component-based e platformindependent, facilita la scrittura delle applicazioni perché: La logica business è organizzata in componenti riusabili Il server J2EE fornisce servizi in forma di un container per ogni tipo di componente Il programmatore è quindi libero di concentrarsi sulla soluzione del problema da risolvere, mentre i servizi a basso livello sono forniti dal server D. Rosaci J2EE 20

21 Servizi Containers I Containers costituiscono l interfaccia tra il componente e le specifiche funzionalità che la piattaforma, a basso livello, fornisce al componente Prima che un Web component, un enterprise bean, o un application client component possano essere eseguiti, essi devono essere assemblati in un modulo J2EE e resi disponibili in un container Il processo di assemblamento implica il settaggio di ogni componente del container e dell applicazione J2EE I settaggi personalizzano i servizi forniti dalla piattaforma alle applicazioni D. Rosaci J2EE 21

22 Servizi personalizzabili Il security model di J2EE consente di configurare un Web component o un enterprise bean in modo che queste risorse siano accessibili solo da utenti autorizzati. Il transaction model consente di specificare relazioni tra i metodi che vengono utilizzati in una transazione, trattandoli come una singola unità. I JNDI lookup services forniscono un interfaccia unificata per il naming e i directory services. Il J2EE remote connectivity model gestisce le comunicazioni low-level tra client e enterprise beans. Dopo che un enterprise bean è stato creato, un client può invocare metodi su di esso come se fosse sulla stessa virtual machine D. Rosaci J2EE 22

23 Tipi di Container J2EE server: è la porzione runtime di un prodotto J2EE. Fornisce EJB e Web containers Enterprise JavaBeans (EJB) container: gestisce l esecuzione degli enterprise beans per le applicazioni J2EE. Gli Enterprise beans ed il loro container girano sul J2EE server. Web container: Gestisce l esecuzione delle pagine JSP e delle componenti servlets. Queste componenti Web e i loro container girano sul J2EE server. Application client container: gestisce l esecuzioni delle componenti application client, che insieme al loro container girano sul client. Applet container: gestisce l esecuzione delle apllets. Consiste in un browser Wen e in un Java Plug-in che girano insieme sul client. D. Rosaci J2EE 23

24 Tipi di Container D. Rosaci J2EE 24

25 Supporto ai Web services I Web services sono applicazioni enterprise web-based che usano XML-based protocolli di trasporto per scambiare dati con i client La piattaforma J2EE platform fornisce le API XML e i tool necessari per disegnare, sviluppare testare e rendere disponibili Web services capaci di interagire con client ed altri Web services anche appartenenti ad altre piattaforme non Java-based Per scrivere Web services e client che operano con essi non c è bisogno di far altro che passare parametri a procedure e ritornare risultati. La conversione dei dati in stream XML e i protocolli di comunicazione sono gestiti da J2EE La conversione dei dati in XML streams è ciò che rende i Web services e i client J2EE completamente interoperabili D. Rosaci J2EE 25

26 Applicazioni Packaging Un applicazione J2EE è distribuita atraverso un Enterprise Archive (EAR) file, ovvero uno standard Java Archive (JAR) file con estensione.ear extension. Usando EAR files e moduli è possibile assemblare un gran numero di differenti applicazioni J2EE che usano alcune componenti uguali. Basta impaccare vari moduli J2EE in J2EE EAR files. D. Rosaci J2EE 26

27 Ear Files Un EAR file contiene moduli J2EE e deployment descriptors, ovvero un documento xml che contiene i settings relativi al deployment Un modulo J2EE consiste di uno o più componenti dello stesso container type e di un component deployment descriptor di quel tipo. Abbiamo: Moduli EJB, disponibili in archivi JAR, che contengono i file delle classi per enterprise beans ed un EJB deployment descriptor. Moduli Web, che contengono servlet class files, JSP files, GIF e HTML files, e un web application deployment descriptor. I moduli Web sono forniti come archivi JAR con estensione.war. Moduli Application client, forniti come archivi JAR, che contengono files di classi e un application client deployment descriptor.. Moduli Resource adapter, che contengono tutte le interfacce Java, le librerie native, ed un resource adapter deployment descriptor.. D. Rosaci J2EE 27

28 Ear Files D. Rosaci J2EE 28

29 Le API J2EE: EJB Enterprise JavaBeans Technology Una componente Enterprise JavaBeans (EJB ), o enterprise bean, è un corpo di codice con campi e metodi che implementa moduli di logica business. Lo si può pensare come un mattone che può essere usato da solo o insieme ad altri EJB per eseguire logiche business logic su J2EE server. Tre tipi di enterprise beans: session beans, entity beans, e message-driven beans. Gli Enterprise beans spesso interagiscono con i database. Uno dei benefici degli entity beans è che non c è bisogno di scrivere codice SQL o di usare API JDBC direttamente per connettersi col database (questi dettagli sono gestiti dall EJB container) D. Rosaci J2EE 29

30 Le API J2EE: Servlets Java servlet technology: consente di definire classi servlet HTTP-specific. Una classe servlet class estende le capacità dei server che ospitano le applicazioni che sono accedute attraverso il modello di programmazione request-response. D. Rosaci J2EE 30

31 Le API J2EE: Java Server Pages La tecnologia JavaServer Pages (JSP) consente di inserire pezzi di codice servlet direttamente in documenti testuali. Una pagina JSP page è un documento testuale che contiene due tipi di dati: dati statici (espressi in HTML o XML) e elementi JSP, che determinano come la pagina costruisce dinamicamente il suo contenuto. D. Rosaci J2EE 31

32 Altre API J2EE Java Message Service (JMS) API: è uno standard per i messaggi che permette ai componenti delle applicazioni J2EE di mandare, ricevere e leggere messaggi. Permette la comunicazione distribuita, affidabile e asincrona. Java Transaction API (JTA): fornisce un interfaccia standard per gestire le transazioni. JavaMail API: usata per gestire messaggi tra i componenti di un applicazione. JavaBeans Activation Framework (JAF) usata come supporto per JavaMail. e molte altre D. Rosaci J2EE 32

33 API J2EE: un quadro D. Rosaci J2EE 33

34 Sun Java System Application Server Platform Edition 8 E fully compliant con la piattaforma J2EE 1.4 Oltre alle API J2EE, mette a disposizione due tecnologie addizionali JavaServer Pages Standard Tag Library (JSTL), che incapsula funzionalità comuni a molte applicazioni JSP. Consente di usare un insieme standard di tag, invece di mescolare i vari tag delle numerose applicazioni sistenti in commercio JavaServer Faces: Uno user interface framework per costruire applicazioni Web D. Rosaci J2EE 34

35 J2EE Application Server: Running e Stopping Digitare da riga di comando: asadmin start-domain --verbose domain1 Un domain è un insieme di una o più istanze di Application Server gestite da un administration server. Associati ad un domain ci sono: Il numero di porta dell Application Server. Per default è Il numero di porta dell administration server's port number. Per default è user name and password dell amministratore. Questi valori vengono specificati in fase di installazione dell Application Server. Qui assumiamo di avere scelto le porte di default. Senza argomenti, il comando start-domain command inizializza il domain di default, ovvero domain1. Il flag --verbose fa sì che tutti gli output di logging e debugging appaiano sulla finestra di terminale o sul command prompt (e saranno salvati anche sul server log, memorizzato in <J2EE_HOME>/domains/domain1/logs/server.log). D. Rosaci J2EE 35

36 J2EE Application Server: Running e Stopping Oppure si può scegliere su Windows: Programmi->Sun Microsystems->J2EE 1.4 SDK-> Start Default Server Quando il server partirà, si vedrà in output: Domain domain1 started Per fermare l Application Server, aprire un terminal window o command prompt ed eseguire: asadmin stop-domain domain1 Oppure su Windows scegliere: Programmi-> Sun Microsystems-> J2EE 1.4 SDK-> Stop Default Server Quando il server sarà stato fermato verrà visualizzato: Domain domain1 stopped. D. Rosaci J2EE 36

37 J2EE Admin Console Per amministrare l Application Server e gestire utenti, risorse a applicazioni J2EE applications, si usa l Admin Console tool. Dopo aver fatto partire l Application Server, aprire il browser alla seguente URL: On Windows, from the Start menu, choose Programs Sun Microsystems J2EE 1.4 SDK Admin Console Su Windows, scegliere: Programmi-> Sun Microsystems-> J2EE 1.4 SDK-> Admin Console D. Rosaci J2EE 37

38 J2EE deploytool Utility Per impaccare applicazioni J2EE, specificare deployment descriptors, e rendere disponibili applicazioni sull Application Server, si usa il deploytool utility. Per lanciare il deploytool, si apra un terminal window o command prompt e si esegua: deploytool Su Windows, si scelga: Programmi-> Sun Microsystems-> J2EE 1.4 SDK->Deploytool D. Rosaci J2EE 38

39 Lanciare il Derby Database Server Derby Database Server è un database server open source incluso con J2EE Application Server 8 Per lanciare il Derby database server: asadmin start-database Per fermarlo: asadmin stop-database D. Rosaci J2EE 39

40 Realizzare Applicazioni Web con J2EE Una applicazione Web è un estensione dinamica di un Web o di un Application Server. Esistono 2 tipi di applicazioni Web: Presentation-oriented: Una applicazione Web presentation-oriented genera pagine Web interattive contenenti vari tipi di linguaggi di markup (HTML, XML,etc.) e contenuto dinamico in risposta a richieste Service-oriented: Una applicazione Web serviceoriented implementa un endpoint di un web service. Le applicazioni presentation-oriented sono spesso client di applicazioni serviceoriented. D. Rosaci J2EE 40

41 Meccanismo di richiesta ad applicazioni Web Le componenti Web forniscono un estensione delle capacità del Web server. Le componenti Web sono o Java Servlet o pagine JSP Il client manda una richiesta HTTP ad un Web server Il Web server, che implementa Java Servlet e JavaServer Pages converte la richiesta in un oggetto HTTPServletRequest. Questo oggetto è inviato ad una componente Web, che può interagire con componenti JavaBeans o Database per generare contenuto dinamico. La componente Web può quindi generare un oggetto HTTPServletResponse oppure passare una richiesta ad un altra componente Web Il Web server converte l oggetto di risposta in una risposta HTTP che viene ritornata al client. D. Rosaci J2EE 41

42 Meccanismo di richiesta ad applicazioni Web D. Rosaci J2EE 42

43 Il ciclo di vita di un applicazione Web Un applicazione Web consiste di componenti Web, di file di risorse (es. immagini), di classsi e di librerie di supporto Il Web container fornisce molti servizi di supporto che aumentano le capacità delle componenti Web e ne rendono semplice lo sviluppo Il processo per creare, rendere disponibili (deploying) ed eseguire un applicazione Web può essere così riassunto: Sviluppare il codice della componente Web. Sviluppare il deployment descriptor dell applicazione. Compilare le componenti Web dell applicazione e le classi di supporto usate dalle componenti Opzionalmente, impaccare (packaging) l applicazione in una deployable unit. Deploy dell applicazione in un Web container. Accedere ad un URL che referenzi l applicazione Web. D. Rosaci J2EE 43

44 Esempio: il classico Hello World: Greetings D. Rosaci J2EE 44

45 Esempio: il classico Hello World: Response D. Rosaci J2EE 45

46 Esempio: il classico Hello World L applicazione Hello contiene due componenti Web che generano il messaggio di benvenuto e la risposta. Daremo due versioni dell applicazione: Versione JSP, chiamata hello1, in cui le componenti sono implementate per mezzo di due pagine JSP (index.jsp e response.jsp) Versione servlet chiamata hello2, in cui le componenti sono implementate per mezzo di due classi servlet (GreetingServlet.java e ResponseServlet.java). Installare il tutorial unzippando il file nella cartella principale di j2ee D. Rosaci J2EE 46

47 Moduli Web In J2EE, i componenti Web e le risorse statiche sono chiamate risorse Web Un modulo Web è la più piccola unità di risorse utilizzabile e deployable Oltre a componenti Web, un modulo Web può contenere anche: classi Server-side (database beans, shopping carts, etc.) Classi Client-side (applets e classi di utilità). D. Rosaci J2EE 47

48 Struttura di un modulo Web Struttura a directory. Il nodo top-level è il documento root dell applicazione Nel documento root vengono immagazzinate le pagine JSP, le classi e gli archivi client-side e le risorse statiche La root contiene una subdirectory chiamata /WEB-INF/, che contiene i seguenti files e directory: web.xml: Il deployment descriptor dell applicazione Tag library descriptor files classes: una directory che contiene classi server-side: servlets, utility classes, e componenti JavaBeans tags: una directory che contiene file di tag, implementazioni di tag libraries lib: una directory che contiene archivi JAR di librerie chiamate dalle classi serverside E possibile creare anche specifiche subdirectory di applicazioni sia nel document root che nella cartella /WEB-INF/classes/ directory. Un modulo Web può essere deployed o come una struttura di file o impaccato in un file JAR con estensione.war. In questo modo il modulo Web sarà portabile, e si potrà renderlo disponibile in qualunque Web container D. Rosaci J2EE 48

49 Deployment di un modulo Web Per rendere disponibile un WAR sull Application Server, il file deve anche contenere un runtime deployment descriptor, ovvero un xml file che contiene informazioni quali la root dell applicazione Wen e il mapping dei nomi portabili delle risorse dell applicazione alle risorse dell Application Server's. Questo deployment descriptor è chiamato sun-web.xml ed è contenuto in /WEB-INF/ insieme al deployment descriptor dell applicazione.. D. Rosaci J2EE 49

50 Struttura di un modulo Web D. Rosaci J2EE 50

51 Packaging di un modulo Web Es: modulo hello1 Aprire un terminal window, e andare in <INSTALL>/j2eetutorial14/examples/web/hello1/. Eseguire asant build. Saranno eseguite tutte le compilazioni necessarie e i file saranno copiati in <INSTALL>/j2eetutorial14/examples/web/hello1/build/. Per fare il package dell applicazione in un WAR chiamato hello1.war usando asant, eseguire: asant create-war Questo comando utilizza i file web.xml e sun-web.xml contenuti in <INSTALL>/j2eetutorial14/examples/web/hello1 ATTENZIONE: tutto funzionerà solo se nel file build.properties contenuto nella cartella COMMON del tutorial sarà stata settata la proprietà jeee.home al nome della cartella principale di jeee (es. c:/sun/jsdk) D. Rosaci J2EE 51

52 Deploy di un modulo Web D. Rosaci J2EE 52

53 Accedere ad un modulo Web deployed D. Rosaci J2EE 53

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

Sviluppo di Applicazioni Web con Java 2 Enterprise Edition

Sviluppo di Applicazioni Web con Java 2 Enterprise Edition Sviluppo di Applicazioni Web con Java 2 Enterprise Edition Ivan Scagnetto Dipartimento di Matematica e Informatica http://www.dimi.uniud.it/scagnett scagnett@dimi.uniud.it Laboratorio di Tecnologie Lato

Dettagli

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise Framework di Middleware per Architetture Enterprise Corso di Ingegneria del Software A.A.2011-2012 Un po di storia 1998: Sun Microsystem comprende l importanza del World Wide Web come possibile interfaccia

Dettagli

EJB Components. Leonardo Mariani Esercitazione di Sistemi Distribuiti. Oggetti Distribuiti

EJB Components. Leonardo Mariani Esercitazione di Sistemi Distribuiti. Oggetti Distribuiti EJB Components Leonardo Mariani Esercitazione di Sistemi Distribuiti 1 Oggetti Distribuiti 2 Middleware Esplicito 3 Middleware Implicito 4 Tipica Applicazione J2EE 1/2 5 Tipica Applicazione J2EE 2/2 6

Dettagli

Server-side Programming: Java servlets Parte II

Server-side Programming: Java servlets Parte II Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni Corso di Reti di Applicazioni Telematiche a.a. 2009-2010 Server-side Programming:

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO III Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica TESI DI LAUREA

POLITECNICO DI TORINO III Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica TESI DI LAUREA POLITECNICO DI TORINO III Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica TESI DI LAUREA Architetture Web basate su Enterprise JavaBeans in ambiente Open Source Relatori Ing. Fulvio Corno

Dettagli

Protocolli e architetture per WIS

Protocolli e architetture per WIS Protocolli e architetture per WIS Web Information Systems (WIS) Un Web Information System (WIS) usa le tecnologie Web per permettere la fruizione di informazioni e servizi Le architetture moderne dei WIS

Dettagli

Programmazione server-side: Java Servlet

Programmazione server-side: Java Servlet Programmazione server-side: Java Servlet Corso di Applicazioni Telematiche A.A. 2006-07 Lezione n.11 parte II Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Cos

Dettagli

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l.

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. SAP rel.1.0 : SAP State: Final Date: 03-27-200 Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. Sede legale: Via Cola di Rienzo 212-00192 Rome - Italy Tel. +39.06.6864226 Sede operativa: viale Regina

Dettagli

SWIM v2 Design Document

SWIM v2 Design Document PROGETTO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE 2 SWIM v2 DD Design Document Matteo Danelli Daniel Cantoni 22 Dicembre 2012 1 Indice Progettazione concettuale Modello ER Entità e relazioni nel dettaglio User Feedback

Dettagli

Sviluppo di Applicazioni Web con Java 2 Enterprise Edition

Sviluppo di Applicazioni Web con Java 2 Enterprise Edition Sviluppo di Applicazioni Web con Java 2 Enterprise Edition Ivan Scagnetto Dipartimento di Matematica e Informatica http://www.dimi.uniud.it/scagnett scagnett@dimi.uniud.it Laboratorio di Tecnologie Lato

Dettagli

Progettazione: Tecnologie e ambienti di sviluppo

Progettazione: Tecnologie e ambienti di sviluppo Contratto per l acquisizione di servizi di Assistenza specialistica per la gestione e l evoluzione del patrimonio software della Regione Basilicata. Repertorio n. 11016 del 25/09/2009 Progettazione: Tecnologie

Dettagli

Programmazione Java Avanzata

Programmazione Java Avanzata Programmazione Java Avanzata Introduzione a Servlet e Struts 2 Ing. Giuseppe D'Aquì 1 Testi Consigliati Java Enterprise in a nutshell, 3 rd edition (O'Reilly) Struts 2 in Action Brown, Davis, Stanlick

Dettagli

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

Primi passi con Apache Tomcat. L application server dell Apache group

Primi passi con Apache Tomcat. L application server dell Apache group Primi passi con Apache Tomcat L application server dell Apache group 2 J2EE Direttive Sun Microsystem Che cos è un application server EJB Maggiori application server open source 3 Tomcat Open Source e

Dettagli

APPENDICE A Servlet e Java Server Page

APPENDICE A Servlet e Java Server Page APPENDICE A Servlet e Java Server Page A.1 Cosa è una Servlet e come funziona Una servlet è un particolare tipo di applicazione Java, in grado di essere eseguita all'interno di un web server e di estenderne

Dettagli

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Corso di Gestione della Conoscenza d Impresa A. A. 2006/2007 Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Bari 1 Servlet e JSP: il contesto Un applicazione

Dettagli

Enterprise Application Servers

Enterprise Application Servers Enterprise Application Servers Fulvio Corno Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino Enterprise Application Servers 1 Application server Application server = software che permette

Dettagli

Tutorial web Application

Tutorial web Application Tutorial web Application Installazione della JDK: Java viene distribuito con la jdk e il jre acronimi di Java Development Kit e Java Runtime Environment rispettivamente. La jdk è l'ambiente di sviluppo

Dettagli

Applicazioni web. Sommario. Parte 6 Servlet Java. Applicazioni web - Servlet. Alberto Ferrari 1. Servlet Introduzione alle API ed esempi

Applicazioni web. Sommario. Parte 6 Servlet Java. Applicazioni web - Servlet. Alberto Ferrari 1. Servlet Introduzione alle API ed esempi Applicazioni web Parte 6 Java Alberto Ferrari 1 Sommario Introduzione alle API ed esempi Tomcat Server per applicazioni web Alberto Ferrari 2 Alberto Ferrari 1 Java: da applet a servlet In origine Java

Dettagli

Architetture Web: un ripasso

Architetture Web: un ripasso Architetture Web: un ripasso Pubblicazione dinamica di contenuti. Come si fa? CGI Java Servlet Server-side scripting e librerie di tag JSP Tag eseguiti lato server Revisione critica di HTTP HTTP non prevede

Dettagli

Framework. Impianti Informatici. Web application - tecnologie

Framework. Impianti Informatici. Web application - tecnologie Framework Web application - tecnologie Web Application: tecnologie 2 Java-based (J2EE) Sviluppata inizialmente da Sun Cross-platform e open source Gestire direttamente le funzionalità dell applicazione

Dettagli

1 SAP Netweaver e Adobe BlazeDS http://desvino.altervista.org. Framework Flex

1 SAP Netweaver e Adobe BlazeDS http://desvino.altervista.org. Framework Flex 1 SAP Netweaver e Adobe BlazeDS http://desvino.altervista.org J2EE e Adobe BlazeDS Java EE è una piattaforma completa per lo sviluppo di applicazioni enterprise; Adobe Flex è leader nel mondo delle RIA

Dettagli

DEL SENDER GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE. Versione N.1.0. Data 11/05/2009. Sender - Guida integrativa alla installazione

DEL SENDER GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE. Versione N.1.0. Data 11/05/2009. Sender - Guida integrativa alla installazione GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE DEL SENDER Versione N.1.0 Data 11/05/2009 Versione 1.0, Data emissione 11/05/2009 Pag. 1 di 15 Revisione Capitolo Modifica Data 1.0 Prima Emissione 11/05/2009 Versione

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE E APPLICAZIONI WEB.

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE E APPLICAZIONI WEB. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE E APPLICAZIONI WEB Web Server TOMCAT Ing. Marco Mamei Anno Accademico 2004-2005 M. Mamei - Tecnologie

Dettagli

Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise

Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise Con il termine Application Server si fa riferimento ad un contenitore, composto da diversi moduli, che offre alle applicazioni Web un ambiente

Dettagli

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA Corso di Programmazione Java Standard Edition ( MODULO A) OBIETTIVI ll corso ha come obiettivo quello di introdurre la programmazione a oggetti (OOP) e di fornire solide basi

Dettagli

Gli EJB offrono vari vantaggi allo sviluppatore di una applicazione

Gli EJB offrono vari vantaggi allo sviluppatore di una applicazione Gli EJB offrono vari vantaggi allo sviluppatore di una applicazione Un ambiente di esecuzione che gestisce o naming di oggetti, sicurezza, concorrenza, transazioni, persistenza, distribuzione oggetti (location

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Applicazioni Web J2EE: Struttura dell Applicazione versione 2.4 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima pagina)

Dettagli

Componenti Web: client-side e server-side

Componenti Web: client-side e server-side Componenti Web: client-side e server-side side Attività di applicazioni web Applicazioni web: un insieme di componenti che interagiscono attraverso una rete (geografica) Sono applicazioni distribuite logicamente

Dettagli

Messa in esercizio, assistenza e aggiornamento di una Piattaform Open Source Liferay plug-in per ARPA

Messa in esercizio, assistenza e aggiornamento di una Piattaform Open Source Liferay plug-in per ARPA Messa in esercizio, assistenza e aggiornamento di una Piattaform Open Source Liferay plug-in per ARPA Pag. 1 di 16 Redatto da F. Fornasari, C. Simonelli, E. Croci (TAI) Rivisto da E.Mattei (TAI) Approvato

Dettagli

Candidato: Luca Russo Docente: Prof. Raffaele Montella. 27 Marzo 2013

Candidato: Luca Russo Docente: Prof. Raffaele Montella. 27 Marzo 2013 e di e di Candidato: Luca Russo Docente: Corso di laurea in Informatica Applicata Facoltá di Scienze e Tecnologie Programmazione su Reti 27 Marzo 2013 Traccia d esame Sviluppare multitier con disaccoppiamento

Dettagli

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso di Sviluppo su Cellulari con Android Programma Base Modulo Uno - Programmazione

Dettagli

Corso Online. We Train Italy info@wetrainitaly.it

Corso Online. We Train Italy info@wetrainitaly.it Corso Online Programmatore Java New Edition We Train Italy info@wetrainitaly.it Programma Generale del Corso Programmatore Java New Edition 1. Introduzione al corso Java da 0 al web Presentazione del corso

Dettagli

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC FileMaker 8 Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC 2004-2005 Filemaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

EyesDGTV. Your digital terrestrial television. Soluzioni Informatiche

EyesDGTV. Your digital terrestrial television. Soluzioni Informatiche EyesDGTV Your digital terrestrial television Soluzioni Informatiche Cos è EyesDGTV è la soluzione che Betacom propone per la televisione digitale terrestre. Basata su tecnologie consolidate, quali J2EE

Dettagli

J2EE (o JEE): Framework Java per lo sviluppo di applicazioni WEB Enterprise, che vivono in rete e che siano accessibili attraverso browser.

J2EE (o JEE): Framework Java per lo sviluppo di applicazioni WEB Enterprise, che vivono in rete e che siano accessibili attraverso browser. Il Pattern MVC J2EE (o JEE): Framework Java per lo sviluppo di applicazioni WEB Enterprise, che vivono in rete e che siano accessibili attraverso browser. Il famework Sun J2EE Component, Container e Connector:

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2008/2009 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro Architetture per le applicazioni web-based Mario Cannataro 1 Sommario Internet e le applicazioni web-based Caratteristiche delle applicazioni web-based Soluzioni per l architettura three-tier Livello utente

Dettagli

Tomcat & Servlet. Contenuti. Programmazione in Ambienti Distribuiti. Tomcat Applicazioni Web. Servlet JSP Uso delle sessioni

Tomcat & Servlet. Contenuti. Programmazione in Ambienti Distribuiti. Tomcat Applicazioni Web. Servlet JSP Uso delle sessioni Tomcat & Servlet Programmazione in Ambienti Distribuiti V 1.2 Marco Torchiano 2005 Contenuti Tomcat Applicazioni Web Struttura Sviluppo Deployment Servlet JSP Uso delle sessioni 1 Tomcat Tomcat è un contenitore

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Scuola di Ingegneria e Architettura. Tecnologie Web T. Esercitazione 10 - J2EE 25/05/2015

Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Scuola di Ingegneria e Architettura. Tecnologie Web T. Esercitazione 10 - J2EE 25/05/2015 Web Container vs. EJB Container Alma Mater Studiorum Università di Bologna Scuola di Ingegneria e Architettura Tecnologie Web T - J2EE Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/tw/ Versione

Dettagli

Lezione di Basi di Dati 1 18/11/2008 - TECNOLOGIE PER IL WEB: CGI - AJAX SERVLETS & JSP

Lezione di Basi di Dati 1 18/11/2008 - TECNOLOGIE PER IL WEB: CGI - AJAX SERVLETS & JSP EVOLUZIONE DEL WEB: PAGINE STATICHE vs PAGINE DINAMICHE Il Web è nato a supporto dei fisici, perché potessero scambiare tra loro le informazioni inerenti le loro sperimentazioni. L HTTP è nato inizialmente

Dettagli

L architettura MVC (Model- View-Controller) Introduzione

L architettura MVC (Model- View-Controller) Introduzione L architettura MVC (Model- View-Controller) Introduzione Architettura MCV L architettura MVC è un insieme di regole per strutturare un sito-web dinamico. Queste regole complicano la struttura del sito,

Dettagli

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione ICT Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE 1. JAVA 1.1 Introduzione a Java Introduzione Cosa è Java 1.2 Sintassi e programmazione strutturata variabili e metodi tipi di dati, array operatori

Dettagli

Laboratorio di Basi di Dati

Laboratorio di Basi di Dati Laboratorio di Basi di Dati Docente: Alberto Belussi Lezione 9 Architettura Model-View-Controller (MVC) Adottando l'architettura MVC e la tecnologia Servlet-JSP, un'applicazione web può essere realizzata

Dettagli

Servizi web in LabVIEW

Servizi web in LabVIEW Servizi web in LabVIEW Soluzioni possibili, come si utilizzano. 1 Soluzioni possibili WEB SERVER Dalla versione 5.1 di LabVIEW è possibile implementare un Web server che consente di operare da remoto sul

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi Autori: Dott.ssa Domenica Nardelli (P.O.C. Area Applicativa Ufficio SIR) Data di creazione: 03 Ottobre 2005 Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre

Dettagli

Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PROGRAMMATORE JAVA PARTECIPAZIONE GRATUITA

Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PROGRAMMATORE JAVA PARTECIPAZIONE GRATUITA Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PROGRAMMATORE JAVA PARTECIPAZIONE GRATUITA Salerno Formazione, società operante nel settore della didattica, della formazione professionale e certificata

Dettagli

Java Enterprise Edi.on. Gabriele Tolomei DAIS Università Ca Foscari Venezia

Java Enterprise Edi.on. Gabriele Tolomei DAIS Università Ca Foscari Venezia Java Enterprise Edi.on Gabriele Tolomei DAIS Università Ca Foscari Venezia Java Web Services Web Services: SOAP vs. RESTful 2 diversi.pi di Web Services I Web Services SOAP sono quelli classici Si basano

Dettagli

Architetture per la comunicazione nel Web

Architetture per la comunicazione nel Web 1 Architetture per la comunicazione nel Web 1.1 Principi di base Su Web, le comunicazioni si caratterizzano per un paradigma di funzionamento dell interazione noto con il nome di client-server. A ciò si

Dettagli

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che Prefazione In questo volume completiamo l esplorazione del linguaggio Java che abbiamo iniziato in Java Fondamenti di programmazione. I due testi fanno parte di un percorso didattico unitario, come testimoniano

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

Panoramica: che cosa è necessario

Panoramica: che cosa è necessario Scheda 02 L installazione dell SDK G IOVANNI PULITI Panoramica: che cosa è necessario Per poter lavorare con applicazioni Java o crearne di nuove, il programmatore deve disporre di un ambiente di sviluppo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA. Elaborato di Tecnologie del Software per Internet

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA. Elaborato di Tecnologie del Software per Internet UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA Elaborato di Tecnologie del Software per Internet JMSWEB 2 SISTEMA PER LO SCAMBIO DI MESSAGGI TRA APPLICAZIONI

Dettagli

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4)

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) Architettura del WWW World Wide Web Sintesi dei livelli di rete Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) - Connessione fisica - Trasmissione dei pacchetti ( IP ) - Affidabilità della comunicazione

Dettagli

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei

Dettagli

SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows

SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows i SPSS Inc. Data Access Pack - Istruzioni di installazione per Windows Per ulteriori informazioni sui prodotti software SPSS Inc., visitare il sito Web all indirizzo http://www.spss.it o contattare: SPSS

Dettagli

WebSphere WebSphere Extended Deployment Versione 6.0.x. Guida al modello di programmazione ObjectGrid

WebSphere WebSphere Extended Deployment Versione 6.0.x. Guida al modello di programmazione ObjectGrid WebSphere WebSphere Extended Deployment Versione 6.0.x Guida al modello di programmazione ObjectGrid Nota Prima di utilizzare queste informazioni, assicurarsi di avere letto le informazioni generali in

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

Il Web, HTML e Java Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Progetto S.C.E.L.T.E.

Il Web, HTML e Java Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Progetto S.C.E.L.T.E. Il Web, HTML e Java Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Progetto S.C.E.L.T.E. Università di Bologna Facoltà di Ingegneria Bologna, 08/02/2010 Outline Da applicazioni concentrate a distribuite Modello

Dettagli

ProgettAzione V anno Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni

ProgettAzione V anno Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni Web service Hello world con Visual Studio 2012 Si tratta di un semplice esempio di web service, infatti come tutti I programmi

Dettagli

Implementazione di MVC. Gabriele Pellegrinetti

Implementazione di MVC. Gabriele Pellegrinetti Implementazione di MVC Gabriele Pellegrinetti 2 Come implementare il pattern Model View Controller con le tecnologie JSP, ASP e XML Implementazione del pattern MVC in Java (JSP Model 2) SUN è stato il

Dettagli

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web parte 1 Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web (1) Modello a tre livelli in cui le interazioni tra livello presentazione e livello applicazione sono mediate

Dettagli

Capitoli 8 e 9. SQL embedded. Applicazioni tradizionali Applicazioni Internet. Sistemi di basi di dati Raghu Ramakrishnan, Johannes Gehrke

Capitoli 8 e 9. SQL embedded. Applicazioni tradizionali Applicazioni Internet. Sistemi di basi di dati Raghu Ramakrishnan, Johannes Gehrke Capitoli 8 e 9 Applicazioni tradizionali Applicazioni Internet SQL embedded SQL nel codice applicativo I comandi SQL possono essere chiamati dall interno di un programma in un linguaggio ospite (ad esempio

Dettagli

Introduzione alla programmazione Http lato server in Java

Introduzione alla programmazione Http lato server in Java Introduzione alla programmazione Http lato server in Java Tito Flagella Laboratorio Applicazioni Internet - Università di Pisa Slide API Java Titleper il Protocollo Http Programmazione Client java.net.url

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Progetto di Applicazioni Software

Progetto di Applicazioni Software Progetto di Applicazioni Software Antonella Poggi Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2010/2011 Questi lucidi sono stati prodotti sulla

Dettagli

Istruzioni di installazione di Intel Utilities

Istruzioni di installazione di Intel Utilities Istruzioni di installazione di Intel Utilities Queste istruzioni spiegano come installare Intel Utilities dal CD n. 1 di Intel System Management Software (per i due CD della versione solo in inglese) o

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Componenti (middleware)

Componenti (middleware) Luca Cabibbo Architetture Software Componenti (middleware) Dispensa ASW 850 ottobre 2014 Le interfacce dei componenti devono essere progettate in modo che ciascun componente possa essere implementato in

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer Tecnologie per il Web Il web: architettura e tecnologie principali Una analisi delle principali tecnologie per il web Tecnologie di base http, ssl, browser, server, firewall e proxy Tecnologie lato client

Dettagli

Architetture di sistema

Architetture di sistema Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi B1_1 V1.6 Architetture di sistema Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

@2011 Politecnico di Torino. Pag. 1. Architettura distribuita. Architetture Client/Server. Architettura centralizzata. Architettura distribuita

@2011 Politecnico di Torino. Pag. 1. Architettura distribuita. Architetture Client/Server. Architettura centralizzata. Architettura distribuita Architettura client/ stazioni utente Basi di ati Architetture /Server B locali M BG Architettura centralizzata Un architettura è centralizzata quando i dati e le (programmi) risiedono in un unico Tutta

Dettagli

Informatica. Prof. A. Longheu. Introduzione a Java

Informatica. Prof. A. Longheu. Introduzione a Java Informatica Prof. A. Longheu Introduzione a Java 1 Code-Name Green Nome del progetto Sun con l obiettivo di fornire intelligent consumer-electronic devices. Il risultato fu Oak Un linguaggio basato su

Dettagli

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO METAMAG 1 IL PRODOTTO Metamag è un prodotto che permette l acquisizione, l importazione, l analisi e la catalogazione di oggetti digitali per materiale documentale (quali immagini oppure file di testo

Dettagli

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA IBM System i5 La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA Massimo Marasco System i Technical Sales Support massimo_marasco@it.ibm.com Oriented Architecture (SOA) Servizio

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Applicazioni Web J2EE: Struttura dell Applicazione versione 3.1 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima pagina)

Dettagli

Laboratorio di reti II: Java Server Pages

Laboratorio di reti II: Java Server Pages Laboratorio di reti II: Java Server Pages Stefano Brocchi brocchi@dsi.unifi.it 6 aprile, 2009 Stefano Brocchi Laboratorio di reti II: Java Server Pages 6 aprile, 2009 1 / 34 JSP - Java Server Pages Le

Dettagli

Architettura MVC-2 A L B E R T O B E L U S S I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2 / 2 0 1 3

Architettura MVC-2 A L B E R T O B E L U S S I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2 / 2 0 1 3 Architettura MVC-2 A L B E R T O B E L U S S I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2 / 2 0 1 3 Verso l architettura MVC-2 2 Il secondo passo verso l architettura MVC-2 è quello di separare il controllo dell

Dettagli

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE L offerta di Value+, in origine focalizzata sulla gestione dei Rami Vita e dei Fondi Pensione attraverso il sistema invita, diffuso in Italia e all estero, si è arricchita nel corso degli anni estendendosi

Dettagli

Integrare J2EE e AFS: l'esempio di un componente di SIGN-ON

Integrare J2EE e AFS: l'esempio di un componente di SIGN-ON emesso da RAQ Approvato da DG pag. i di 21 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2000-2006 RICERCA SCIENTIFICA, SVILUPPO TECNOLOGICO, ALTA FORMAZIONE MISURA II.2 SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE PER IL SISTEMA SCIENTIFICO

Dettagli

Le scelte tecnologiche di RUP System

Le scelte tecnologiche di RUP System Cremona 22 novembre 2007 Le scelte tecnologiche di System - Metarete Linguaggio di programmazione Linguaggio di programmazione: Java Semplice e robusto Orientato agli oggetti Indipendente dalla piattaforma

Dettagli

Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java

Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso Analista Programmatore Java Tematiche Trattate Modulo Uno

Dettagli

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 A L B E R T O B E L U S S I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2 / 2 0 1 3 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente

Dettagli

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali

Università degli studi dell Aquila. Sistemi informativi aziendali Università degli studi dell Aquila 6 C.F.U. 9 C.F.U. Ing. Gaetanino Paolone (gaetanino.paolone@univaq.it) Prof. Dr. Luciano Fratocchi (luciano.fratocchi@univaq.it) Contenuti Web Information System. La

Dettagli

Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione

Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 27 Marzo 2012 Architetture Architetture Web Protocolli di Comunicazione Il Client Side

Dettagli

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it 1 Il web come architettura di riferimento Architettura di una applicazione web Tecnologie lato server: Script (PHP, Pyton, Perl), Servlet/JSP, ASP Tecnologie lato

Dettagli

Meet O Matic. Design Document. Autori: Matteo Maggioni Luca Mantovani. Matricola: 721923 721014

Meet O Matic. Design Document. Autori: Matteo Maggioni Luca Mantovani. Matricola: 721923 721014 Meet O Matic Design Document Autori: Matteo Maggioni Luca Mantovani Matricola: 721923 721014 1 Indice 1 Introduzione 4 2 Architettura 4 3 Definizione della base di dati 6 3.1 Tabelle, campi e chiavi primarie.................

Dettagli

Corso Programmazione Java Android. Programma

Corso Programmazione Java Android. Programma Corso Programmazione Java Android Programma 1.1 Obiettivo e modalità di fruizione L obiettivo del corso è di fornire le conoscenze tecniche e metodologiche per svolgere la professione di Programmatore

Dettagli

Programmazione Java Avanzata

Programmazione Java Avanzata Programmazione Java Avanzata Accesso ai Dati Ing. Giuseppe D'Aquì Testi Consigliati Eclipse In Action Core J2EE Patterns - DAO [http://java.sun.com/blueprints/corej2eepatterns/patterns/dataaccessobject.html]

Dettagli

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET 18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso ai database

Dettagli

APPENDICE B Le Active Server Page

APPENDICE B Le Active Server Page APPENDICE B Le Active Server Page B.1 Introduzione ad ASP La programmazione web è nata con la Common Gateway Interface. L interfaccia CGI tuttavia presenta dei limiti: ad esempio anche per semplici elaborazioni

Dettagli

Architetture di sistema

Architetture di sistema Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi B1_1 V1.7 Architetture di sistema Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli