SITI-Reports. Progetto SITI. Manuale Utente. SITI-Reports. ABACO S.r.l.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SITI-Reports. Progetto SITI. Manuale Utente. SITI-Reports. ABACO S.r.l."

Transcript

1 Progetto SITI Manuale Utente SITI-Reports ABACO S.r.l.

2 ABACO S.r.l. C.so Umberto, Mantova (Italy) Tel Fax /03/2010 Revisione 1.0

3 Sommario SOMMARIO... 1 INTRODUZIONE... 2 CONFIGURAZIONE / INSTALLAZIONE... 2 ACCESSO A SITI-REPORTS... 3 AMMINISTRAZIONE REPORTS... 4 REPORTS ALFANUMERICI... 5 Definire una categoria... 5 Modificare una categoria... 5 Eliminare una categoria... 6 Elenco reports per categoria... 6 Definire un report...6 Modificare un report...7 Eliminare un report...7 REPORTS GRAFICI... 8 Definire un report grafico... 8 CONSULTAZIONE REPORTS... 9 CREARE UN REPORT ALFANUMERICO DEFINIZIONE DEI PARAMETRI CREARE UN REPORT GRAFICO DEFINIZIONE DEI PARAMETRI RICHIAMARE UN REPORT DA WEB Sommario 1

4 Introduzione L applicazione web siti-reports è un applicazione utilizzata per catalogare e visualizzare report creati con l applicativo ireport. Possono essere create 2 tipologie di report: Report alfa-numerifici (utilizzando ireport) Report grafici (utilizzando un progetto di DbMAP) La catalogazione dei report è realizzata con la definizione di opportune categorie. Configurazione / Installazione L applicazione siti-reports viene rilasciata come war / ear. Per configurare l accesso al database si deve aprire il file applicationcontext.xml e modificare il bean con nome datasource. L accesso al database può essere fornito in 2 modi: con la stringa di connessione al database (parametri url, username e password) <bean id="datasource" class="org.apache.commons.dbcp.basicdatasource"> <property name="driverclassname" value="oracle.jdbc.driver.oracledriver" /> <property name="url" /> <property name="username" value="siti-reports" /> <property name="password" value="siti-reports" /> </bean> con il nome di un datasource (parametro jndiname) <bean id="datasource" class="org.springframework.jndi.jndiobjectfactorybean"> <property name="jndiname" value="jdbc/sitireports"/> </bean> Le variabili utilizzate dall applicazione sono definite su database nella tabella GISPARAMS. Il path in cui vengono salvati i file di definizione per i reports è definito dal valore della variabile PATHFRAZIONAMENTI. Per installare l applicazione si deve deployare il war / ear nel container web utilizzato. Introduzione 2

5 Accesso a siti-reports L'applicazione deve essere invocata tramite questo URL: dove al posto di <server> va impostato l indirizzo completo del server su cui è installata l applicazione. All accesso verrà visualizzata una pagina con le seguenti voci di menù. Amministrazione JReport: accesso all amministrazione dei reports definiti con ireport Amministrazione DbMAP: accesso all amministrazione dei reports grafici Consultazione JReport: consultazione dei reports definiti con ireport Consultazione DbMAP: consultazione dei reports grafici Consultazione di tutti i Reports: consultazione di tutti i reports Consultazione code: consultazione delle code di stampa Consultazione stato Coda: consultazione dello stato di una coda di stampa L accesso ad ogni sezione di siti-reports è protetto da login con filtro SSO. Per poter accedere l utente deve aver associato il contesto ABACO-REPORTS e le funzioni ABACOREPORT_READ (reports in sola lettura) oppure ABACOREPORT_MANAGE (gestione reports). Accesso a siti-reports 3

6 Amministrazione reports Come detto in precedenza si possono creare due tipologie differenti di reports: alfanumerici e grafici. I reports alfanumerici si definiscono utilizzando il programma ireport. Questo programma permette di definire in modo semplice attraverso un interfaccia grafica il layout di un report. Il layout sarà salvato in forma di file xml. I reports grafici invece si definiscono utilizzando il programma DbMAP ASJ Viewer. Questo programma permette di impostare un progetto grafico per la visualizzazione di layer GIS. Il progetto grafico realizzato non è altro che un file xml. Amministrazione reports 4

7 Reports alfanumerici Premendo il link Amministrazione JReport si accede all amministrazione dei reports alfanumerici. Verranno elencate tutte le categorie definite in siti-reports (vedi figura 1). Figura 1- Amministrazione report alfanumerici Dall amministrazione sarà possibile eseguire le seguenti operazioni: Definire una nuova categoria (icona ) Modificare una categoria (icona ) Eliminare una categoria (icona ) Accedere ai reports definiti per una categoria (icona ) Definire una categoria Premendo l icona comparirà la maschera per definire una nuova categoria (vedi figura 2). Figura 2- Definire una categoria Una categoria è definita dai seguenti parametri: Codice: identifica il codice univoco di una categoria Descrizione: descrizione della categoria Premere il pulsante Invia per creare la categoria. Premere il pulsante Torna ad elenco per tornare alla pagina con l elenco delle categorie definite. Modificare una categoria Premendo l icona comparirà la maschera per la modifica di una categoria (vedi figura 3). Figura 3- Modificare una categoria Potranno essere modificati il codice e la descrizione della categoria. Amministrazione reports 5

8 Premere il pulsante Invia per creare la categoria. Premere il pulsante Torna ad elenco per tornare alla pagina con l elenco delle categorie definite. Eliminare una categoria Premendo l icona verrà eliminata la rispettiva categoria. La categoria potrà essere eliminata solamente se non vi è definito alcun report. Elenco reports per categoria Premendo l icona si accede alla pagina con l elenco dei reports alfanumerici per categoria (vedi figura 4). Figura 4- Elenco reports per categoria Da questa pagina sarà possibile eseguire le seguenti operazioni: Definire un nuovo report (icona ) Modificare un report (icona ) Eliminare un report (icona ) Premere il pulsante Categorie per tornare alla pagina con l elenco delle categorie. Definire un report Premendo l icona si accede alla pagina per definire un nuovo report (vedi figura 5). Un report è definito dai seguenti parametri: Figura 5- Definire un report Amministrazione reports 6

9 Codice: identifica il codice univoco di un report Categoria: identifica la categoria di appartenenza del report Descrizione: descrizione del report Tag: eventuale parametro per definire una proprietà del report Jasper XML: file xml che descrive il report (file generato con ireport) Query di Validazione: eventuale query SQL di validazione del report. Se definita il report viene eseguito solamente se la query di validazione è valida (torna almeno un record). Nella query di validazione possono essere utilizzati tutti i parametri in input al report, tra parentesi graffe. Es : {nome_parametro} Bisogna fare qualche precisazione per il campo Jasper XML, ovvero capire come specificare i files di progetto nel caso di presenza di sotto-reports o di più reports distinti da concatenare. Sotto-reports: specificare un file zip contenente i files di progetto. Il report principale dovrà chiamarsi report.jrxml mentre i sotto-reports posso assumere un qualsiasi nome. Reports da concatenare: specificare un file zip contenente i files di progetto. I files jrxml di progetto dovranno tutti chiamarsi come report + <codice>. I reports saranno concatenati in ordine alfabetico. Es : report01.jrxml, report02.jrxml, report03.jrxml. Premere il pulsante Invia per creare il report. Premere il pulsante Torna ad elenco per tornare alla pagina con l elenco dei reports definiti per la categoria precedentemente selezionata. Modificare un report Premendo l icona si accede alla pagina per la modifica di un report (vedi figura 6). Figura 6 - Modificare un report Potranno essere modificati i seguenti parametri: categoria, descrizione, tag, jasper XML e query di validazione. Inoltre sarà possibile scaricare il file di progetto precedentemente caricato premendo l icona. Premere il pulsante Invia per modificare il report. Premere il pulsante Torna ad elenco per tornare alla pagina con l elenco dei reports definiti per la categoria precedentemente selezionata. Eliminare un report Premendo l icona verrà eliminato il rispettivo report. Amministrazione reports 7

10 Reports grafici Premendo il link Amministrazione Jasper si accede all amministrazione dei reports grafici. Verranno elencate tutte le categorie definite in siti-reports (vedi figura 1). I comandi disponibili sono identici a quelli descritti per i reports alfanumerici (sia per le categorie che per i reports). Gli unici comandi che si differenziano sono: L elenco dei reports per categoria, per cui vengono elencati i reports grafici e non i report alfanumerici (vedi figura 4) Definizione di un report grafico Definire un report grafico Dall elenco dei reports per categoria (vedi figura 4), premendo l icona report grafico (vedi figura 7). si accede alla pagina per definire un nuovo Figura 7- Definire un report grafico Un report grafico è definito dai seguenti parametri: 1. Codice: identifica il codice univoco di un report 2. Categoria: identifica la categoria di appartenenza del report 3. Descrizione: descrizione del report 4. Tag: eventuale parametro per definire una proprietà del report 5. Template URL: URL per il file template da utilizzare in caso di report grafico in formato HTML. Se omesso viene utilizzato il template standard di siti-reports. 6. Progetto: file XML che definisce il progetto grafico creato con il programma DbMAP ASJ Viewer 7. File gifs: eventuale zip con le immagini utilizzate nel progetto grafico 8. Query di Validazione: eventuale query SQL di validazione del report. Valgono le stesse regole descritte nel paragrafo Definire un report. Premere il pulsante Invia per creare il report grafico. Premere il pulsante Torna ad elenco per tornare alla pagina con l elenco dei reports grafici definiti per la categoria precedentemente selezionata. Amministrazione reports 8

11 Consultazione reports Siti-Reports mette a disposizione tre diverse modalità di consultazione dei reports. Consultazione JReport: consultazione dei reports alfanumerici. Verranno visualizzate tutte le categorie definite in siti-reports ma saranno visibili solamente i reports alfanumerici. Consultazione DbMAP: consultazione dei reports grafici. Verranno visualizzate tutte le categorie definite in siti-reports ma saranno visibili solamente i reports grafici. Consultazione di tutti i Reports: consultazione di tutti i reports, sia alfanumerici che grafici. Verranno visualizzate tutte le categorie definite in siti-reports e tutti i tipi di reports. Premendo uno qualsiasi tra i link per la consultazione (vedi paragrafo Accesso a siti-reports) verrà visualizzato l elenco delle categorie definite (vedi figura 8). Figura 8 - Consultazione categorie di reports Premendo l icona si accede alla pagina con l elenco dei reports per categoria (vedi figura 9). Figura 9 - Consultazione reports Vediamo il significato delle icone: identifica un report alfanumerico identifica un report grafico Premere una qualsiasi di queste icone per eseguire il relativo report. Premere il pulsante Categorie per tornare alla pagina con l elenco delle categorie. Dopo aver premuto l icona per l esecuzione di un report, se tale report necessita di parametri in input verrà visualizzata una maschera per il loro inserimento (vedi figura 10 per reports alfanumerici e figura 11 per reports grafici). Consultazione reports 9

12 Figura 10 - Inserimento parametri report Di default un report alfanumerico viene generato in formato PDF. E comunque possibile selezionare un altro formato dall apposito menù a tendina (vedi figura 10). Figura 11 - Inserimento parametri report Di default un report grafico viene generato in formato HTML. E possibile generare il report anche come immagine, selezionando i formati JPEG o PNG tra quelli disponibili. In questo modo è possibile inserire un report grafico in un report alfanumerico. Vedremo successivamente questa particolare funzionalità. Premere il pulsante Invia per eseguire il report. Consultazione reports 10

13 Creare un report alfanumerico Per creare un report alfanumerico eseguibile da siti-report si deve utilizzare il programma ireport. Attualmente siti-report supporta file XML di reportistica generati con la versione ireport Definizione dei parametri Vediamo come definire un parametro in ireport (figura 12). Figura 12 - Definizione parametro Nome parametro: nome del parametro in input al report. Tipo del parametro: classe java che rappresenta il tipo del parametro. I tipi di parametri supportati da siti-report sono: o java.lang.integer o java.lang.float o java.lang.double o java.math.bigdecimal o java.lang.string o java.lang.date Richiedi valore all utente: impostando questo check, prima dell esecuzione del report verrà richiesto il suo valore in input. Descrizione: utilizzare la sintassi <descrizione_parametro> value=<valore_di_default> per la descrizione e l eventuale valore di default del parametro in input. Nell esempio riportato in figura 12, prima dell esecuzione del report verrà richiesto il parametro Codice Nazionale che avrà come valore di default C758 (vedi figura 13). Figura 13 - Richiesta parametro Creare un report alfanumerico 11

14 Creare un report grafico Per creare un report grafico eseguibile da siti-report si deve utilizzare il programma DbMAP ASJ Viewer. Il progetto grafico salvato come file XML è statico, nel senso che non può ricevere parametri in input. Vediamo come poter definire e come utilizzare dei parametri nel progetto grafico per renderlo dinamico. Definizione dei parametri Figura 14 - Definizione parametro Il tag <DbMAP_asj_Project> definisce il report grafico. Subito dopo questo tag è possibile definire i parametri in input al report grafico. Tutti i parametri devono essere racchiusi tra i tags <Parameters></Parameters>. La definizione di ogni singolo parametro deve essere racchiusa tra i tags <Parameter></Parameter>. Vediamo i singoli tags per la definizione di un parametro: <name></name>: nome del parametro <descr></descr>: descrizione del parametro <valueclassname></valueclassname>: classe java che identifica il tipo del parametro <handlerparams><param>value=xxx</param</handlerparams>: per impostare un valore di default al parametro Creare un report grafico 12

15 I parametri definiti possono essere utilizzati all interno del progetto grafico con la sintassi: [nome_parametro]. Vediamo un esempio: Figura 15 - Utilizzo parametro In figura 15 il parametro [cod_nazionale] è utilizzato per visualizzare i limiti provinciali di un determinato comune. Un altro parametro utilizzabile nei reports grafici è [SERVER_URL], che identifica l URL del server su cui è installata l applicazione siti-reports. Nel caso in cui l applicazione siti-reports e l applicazione che mette a disposizione la servlet DbMAP sono deployate sullo stesso server, risulta molto utile l utilizzo di questo parametro perché evita di scolpire nel codice l indirizzo del server. Vediamo un esempio: <ServerURL>[SERVER_URL]/siticatasto/DbMAPservlet?function=</ServerURL> Creare un report grafico 13

16 Richiamare un report da web Siti-reports permette di richiamare un singolo report (alfanumerico / grafico) con un URL. La sintassi da utilizzare è la seguente: <url_siti-reports>/report.actions?action=report.jasper.run&subaction=runreport&rpt_format=pdf &RPT_ID=1&<param1>=<value1>&<params2>=<value2> <url_siti-reports>: identifica l URL dell applicazione siti-reports. RPT_ID: identificativo del report. Nell esempio verrà richiamato il report con ID = 1. Successivamente si possono specificare tutti i parametri in input al report. L ID del report fa riferimento alla chiave del report su DB. Questo valore non è facilmente ricordabile e non è imputabile durante la creazione di un report. Per questo motivo è stato introdotto il concetto di codice report che specifica un codice univoco per un report. Questo parametro è imputabile durante la creazione di un report (vedi paragrafo Definire un report). Inoltre è utilizzabile per richiamare un report da URL nel seguente modo: <url_siti-reports>/report.actions?action=report.jasper.run&subaction=runreport&rpt_format=pdf &CODE=report_particelle&<param1>=<value1>&<params2>=<value2> CODE: codice del report. Nell esempio verrà richiamato il report con codice = report_particelle. Un esempio di chiamata per un report grafico potrebbe essere la seguente: <url_siti-reports>/report.actions?action=report.jasper.run&subaction=runreport&rpt_format=jpeg &CODE=report_grafico& width=500& height=500&<param1>=<value1>&<params2>=<value2> Nella chiamata ai reports grafici possono essere specificati altri 2 parametri per specificare larghezza e altezza dell immagine generata: width: larghezza in pixel dell immagine generata height: altezza in pixel dell immagine generata La precedente chiamata genera un immagine JPEG. Il programma ireport permette di poter inserire delle immagini all interno di un report, sia fornendo un percorso fisso che un URL. Questo ci permette di poter specificare come percorso dell immagine l URL di un progetto grafico (come l esempio precedente) e di avere all interno di un report alfanumerico un report grafico. Richiamare un report da web 14

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Ricambi Esplosi Ordini vers. 1.0.1 settembre 2007

Ricambi Esplosi Ordini  vers. 1.0.1 settembre 2007 spa Sito Web di Consultazione Disegni Esplosi e Distinte Ricambi, Gestione Preventivi e Ordini Ricambi e Consultazione della Documentazione Tecnica Prodotti Esplosi Ricambi Ordini vers. 1.0.1 settembre

Dettagli

Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0

Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0 Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0 Sommario Premesse... 1 Presentazione di un report dinamico... 2 Le principali funzionalità dei report dinamici:... 3 Creazione del report dinamico... 3 Creazione

Dettagli

Report on Demand : Libreria Java open-source per offrire servizi di reportistica all interno delle applicazioni web sviluppate dall I.Z.S. A. e M.

Report on Demand : Libreria Java open-source per offrire servizi di reportistica all interno delle applicazioni web sviluppate dall I.Z.S. A. e M. Report on Demand : Libreria Java open-source per offrire servizi di reportistica all interno delle applicazioni web sviluppate dall I.Z.S. A. e M. di Luigi Possenti, Elio Malizia, Daniele Zippo, Patrizia

Dettagli

Tutorial gvsig. Versione 1.1

Tutorial gvsig. Versione 1.1 Tutorial gvsig Versione 1.1 24/10/2007 Tutorial gvsig - Versione 1.1 www.gvsig.org Testo e screenshot a cura di R3 GIS Srl Via Johann Kravogl 2 39012 Merano (BZ) Italia Tel. +39 0473 494949 Fax +39 0473

Dettagli

v. 1.0-7-11-2007 Mistral ArchiWeb 2.0 Manuale utente

v. 1.0-7-11-2007 Mistral ArchiWeb 2.0 Manuale utente v. 1.0-7-11-2007 Mistral ArchiWeb 2.0 Manuale utente Sommario 1. INTRODUZIONE...3 2. DESCRIZIONE FUNZIONALITÀ...3 2.1. LOGIN...3 2.2. SCHEDA ARCHIVIO...3 2.3. GESTIONE ARCHIVI...4 2.3.1 Creazione nuovo

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica i di 56 Indice 1... 3 1.1 CONFIGURAZIONE SGFE... 3 1.2 FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA... 17 1.3 PROTOCOLLAZIONE FATTURAZIONE ELETTRONICA...

Dettagli

Web File System Manuale utente Ver. 1.0

Web File System Manuale utente Ver. 1.0 Web File System Manuale utente Ver. 1.0 Via Malavolti 31 41100 Modena Tel. 059-2551137 www.keposnet.com Fax 059-2558867 info@keposnet.com Il KDoc è un Web File System cioè un file system accessibile via

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 1. Menù generale Inseriti i dati di configurazione in maniera completa, il sistema presenta una schermata d approccio all applicazione

Dettagli

Z3 B1 Message Addon Invio Massivo Documenti via Email e Fax per SAP Business One

Z3 B1 Message Addon Invio Massivo Documenti via Email e Fax per SAP Business One Z3 B1 Message Addon Invio Massivo Documenti via Email e Fax per SAP Business One Manuale Z3 B1 Message Versione 2.60 Pagina 1 di 19 Sommario Introduzione... 3 Installazione... 3 Attivazione... 3 Configurazione...

Dettagli

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende)

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) MANUALE UTENTE Pagina 1 SOMMARIO 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 1.1 PRIMO ACCESSO... 3 1.2 ACCESSO SUCCESSIVO... 5 1.3 PASSWORD DIMENTICATA... 6 2. HOMEPAGE...

Dettagli

MANUALE UTENTE PER L UTILIZZO DEL PORTALE WEB AVICOLF

MANUALE UTENTE PER L UTILIZZO DEL PORTALE WEB AVICOLF MANUALE UTENTE PER L UTILIZZO DEL PORTALE WEB AVICOLF (VERSIONE 1.0) ( http://www.avicolf.it ) Versione 1.0 Pag: 1 Sommario INTRODUZIONE... 3 REQUISITI PER L UTILIZZO DEL SITO... 3 ACCEDERE AD AVICOLF...

Dettagli

Guida alla compilazione. vetrina.federlegnoarredo.it

Guida alla compilazione. vetrina.federlegnoarredo.it Guida alla compilazione vetrina.federlegnoarredo.it LEGENDA GUIDA La manina indica i punti in cui l utente agisce con un clic del mouse. Il numero sul dorso fa riferimento all ordine in cui va compiuta

Dettagli

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Data Creazione 04/12/2012 Versione 1.0 Autore Alberto Bruno Stato documento Revisioni 1 Sommario 1 - Introduzione... 3 2 - Attivazione

Dettagli

ISSA EUROPE PTSOFTWARE 2.0

ISSA EUROPE PTSOFTWARE 2.0 MANUALE UTENTE ISSA EUROPE PTSOFTWARE 2.0 Versione 1.0-16062014 il presente documento è soggetto a modifiche Pag. 1/27 Versione 1.0-16062014 il presente documento è soggetto a modifiche Pag. 2/27 Informazioni

Dettagli

RID - SSP MPE- CO-FER - FTV

RID - SSP MPE- CO-FER - FTV MANUALE UTENTE Portale Web Distributori GSE RID - SSP MPE- CO-FER - FTV Stato documento Draft Approvato Consegnato Riferimento RID-MAN-UTE-001 Versione 3 Creato 07/03/2010 INDICE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO...

Dettagli

Consorzio Triveneto S.p.A. Payment Gateway

Consorzio Triveneto S.p.A. Payment Gateway Consorzio Triveneto S.p.A. Payment Gateway Specifiche di Personalizzazione della Hosted Payment Page Release 1.4.0 Data Versione Autore Descrizione 02/10/2003 1.2.0 PM Prima Release, associata al Manuale

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Configurazione Stampe

Configurazione Stampe Configurazione Stampe Validità: Febbraio 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. SISECO non offre alcuna garanzia, esplicita od implicita, sul contenuto. I marchi e le denominazioni sono di

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA-SPF-1.0 Versione del 18.04.2001 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE

Dettagli

INDICE. IL CENTRO ATTIVITÀ... 3 I MODULI... 6 IL MY CLOUD ANASTASIS... 8 Il menu IMPORTA... 8 I COMANDI DEL DOCUMENTO...

INDICE. IL CENTRO ATTIVITÀ... 3 I MODULI... 6 IL MY CLOUD ANASTASIS... 8 Il menu IMPORTA... 8 I COMANDI DEL DOCUMENTO... MANCA COPERTINA INDICE IL CENTRO ATTIVITÀ... 3 I MODULI... 6 IL MY CLOUD ANASTASIS... 8 Il menu IMPORTA... 8 I COMANDI DEL DOCUMENTO... 12 I marchi registrati sono proprietà dei rispettivi detentori. Bologna

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Presentazione delle Domande del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS)

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO Versione 3.4 Sommario 1.0 INTRODUZIONE... 4 2.0 AMBIENTE DI LAVORO... 4 3.0 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 4.0 REPORT... 5 4.1 DEFAULT FUND... 5 4.2 DATA

Dettagli

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database Corso di Informatica Modulo T3 B3 Programmazione lato server 1 Prerequisiti Architettura client/server Conoscenze generali sui database 2 1 Introduzione Lo scopo di questa Unità è descrivere gli strumenti

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA GUA ALL USO DELL AREA RISERVATA Sommario PREMESSA... 2 1 Come accedere all Area Riservata... 3 2 del Pannello di gestione del sito web... 4 3 delle sezioni... 7 3.1 - Gestione Sito... 7 3.1.1 - AreaRiservata...

Dettagli

Manuale di supporto all utilizzo delle funzioni del portale ADP per la gestione dei Report EDI

Manuale di supporto all utilizzo delle funzioni del portale ADP per la gestione dei Report EDI D i S Portale ADP Report EDI I Oggetto Descrizione sintetica Categoria documento Versione / Release 2.0 Area emittente Redatto da Mario Zara Rivisto da Mario Zara Emesso il 16/02/2016 Stampato il 16/02/2016

Dettagli

Sistema di autopubblicazione di siti Web

Sistema di autopubblicazione di siti Web Sistema di autopubblicazione di siti Web Manuale d'uso Versione: SW 2.0 Manuale 2.0 Gennaio 2007 CEDCAMERA tutti i diritti sono riservati CEDCAMERA - Manuale d'uso 1 1 Introduzione Benvenuti nel sistema

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE...

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... Direzione Formazione Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... 3 4. LA STRUTTURA DELL AREA DI LAVORO

Dettagli

SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE

SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE S O. S E. B I. P R O D O T T I E S E R V I Z I P E R I B E N I C U L T U R A L I So.Se.Bi. s.r.l. - via dell Artigianato, 9-09122 Cagliari Tel. 070 / 2110311

Dettagli

GENERAZIONE RAPPORTO XML

GENERAZIONE RAPPORTO XML E.C.M. Educazione Continua in Medicina GENERAZIONE RAPPORTO XML Guida rapida Versione 2.0 Luglio 2014 E.C.M. Guida rapida per la generazione Indice 2 Indice Revisioni 3 1. Introduzione 4 2. del report

Dettagli

SITI Convocazioni. Manuale Utente. SITI Convocazioni. ed. Settembre 2006. Revisione 1.1

SITI Convocazioni. Manuale Utente. SITI Convocazioni. ed. Settembre 2006. Revisione 1.1 Manuale Utente SITI Convocazioni ed. Settembre 2006 Revisione 1.1 Sommario REQUISITI... 1 Hardware... 1 Software... 1 Internet... 1 INTERFACCIA... 2 MENU... 2 BOTTONI... 2 IMMAGINI... 2 PAGINA DI LOGIN...

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

ALBO PRETORIO WEB MANUALE DELLA PROCEDURA SOMMARIO. Uso del manuale. Informazioni generali. Interfaccia grafica. Guida di riferimento

ALBO PRETORIO WEB MANUALE DELLA PROCEDURA SOMMARIO. Uso del manuale. Informazioni generali. Interfaccia grafica. Guida di riferimento #K$+ SOMMARIO ALBO PRETORIO WEB SOMMARIO Uso del manuale Informazioni generali Interfaccia grafica Guida di riferimento Guida alle operazioni ricorrenti Appendici # 000 K SOMMARIO $ SOMMARIO + 00001 Pagina

Dettagli

VERSIONE 3.0. THEMIS Srl Via Genovesi, 4 10128 Torino www.themis.it

VERSIONE 3.0. THEMIS Srl Via Genovesi, 4 10128 Torino www.themis.it THEMIS Srl Via Genovesi, 4 10128 Torino www.themis.it TEL / FAX 011-5096445 e-mail info@themis.it Incubatore Imprese Innovative Politecnico di Torino VERSIONE 3.0 PhC è una piattaforma software conforme

Dettagli

VntRAS Communication Suite

VntRAS Communication Suite VntRAS Communication Suite Manuale di Riferimento 1 Indice pag. 1. Introduzione 3 2. Interfaccia web di amministrazione 4 3. Programmazione 5 4. Programmazione pagine HTML pubbliche 8 2 Introduzione Il

Dettagli

Servizi Remoti. Servizi Remoti. TeamPortal Servizi Remoti

Servizi Remoti. Servizi Remoti. TeamPortal Servizi Remoti 20120300 INDICE 1. Introduzione... 3 2. Consultazione... 4 2.1 Consultazione Server Fidati... 4 2.2 Consultazione Servizi Client... 5 2.3 Consultazione Stato richieste... 5 3. Amministrazione... 6 3.1

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente Pag 1 di 16 RepairsLab Manuale Utente Per RepairsLab 1.0.4 Autore: Fabrizio Ferraiuolo Indice generale Introduzione...2 Installazione...2 Schermata principale...3 Configurazione...4 Configurazioni Base

Dettagli

MANUALE UTENTE. Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS

MANUALE UTENTE. Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS MANUALE UTENTE Portale Web Stoccatori Virtuali GSE STOCCAGGIO GAS Ultimo aggiornamento 20/09/2012 Creato 02/02/2012 INDICE 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.1 Ambito di riferimento... 3 1.2 Organizzazione

Dettagli

1. Login. http://www.ruparpiemonte.it/servizi/report_anagrafe_agricola

1. Login. http://www.ruparpiemonte.it/servizi/report_anagrafe_agricola 1. Login Per accedere ai servizi per la consultazione dei dati e la produzione di report su Anagrafe Agricola Unica, Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 e altri procedimenti amministrativi di gestione

Dettagli

WEBGIS 1.0. Guida per l utente

WEBGIS 1.0. Guida per l utente WEBGIS 1.0 Guida per l utente SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...3 2 FUNZIONALITA...4 2.1 Strumenti WebGIS... 4 2.1.1 Mappa... 5 2.1.2 Inquadramento mappa... 6 2.1.3 Toolbar... 7 2.1.4 Scala... 9 2.1.5 Legenda...

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

REGISTRO DELLE MODIFICHE

REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO: - TIPO DOCUMENTO: Documento di supporto ai servizi Manuale WebMail EMESSO DA: I.T. Telecom S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 03/11/2010 0 REDATTO: M. Amato VERIFICATO: F. Galetta

Dettagli

SOSEBI PAPERMAP2 MANUALE DELL UTENTE

SOSEBI PAPERMAP2 MANUALE DELL UTENTE SOSEBI PAPERMAP2 MANUALE DELL UTENTE S O. S E. B I. P R O D O T T I E S E R V I Z I P E R L E B I B L I O T E C H E So.Se.Bi. s.r.l. - via dell Artigianato, 9-09122 Cagliari Tel. 070 / 2110311 - Fax 070

Dettagli

SITI Viewer GIS. Progetto SITI Catasto. Manuale Utente. SITI Viewer GIS. ABACO S.r.l.

SITI Viewer GIS. Progetto SITI Catasto. Manuale Utente. SITI Viewer GIS. ABACO S.r.l. Progetto SITI Catasto Manuale Utente SITI Viewer GIS ABACO S.r.l. ABACO S.r.l. C.so Umberto, 43 46100 Mantova (Italy) Tel +39 376 222181 Fax +39 376 222182 www.abacogroup.com e-mail : info@abacogroup.com

Dettagli

Direzione Programmazione Sanitaria. Scarico Dati Sanità. Manuale Utente. Versione 1.0.0

Direzione Programmazione Sanitaria. Scarico Dati Sanità. Manuale Utente. Versione 1.0.0 SDS Scarico Dati Sanità Manuale Utente Versione 1.0.0 Torino, Novembre 2011 1 di 21 INDICE 1 APPLICATIVO SDS...3 1.1 GENERALITÀ...3 1.2 AUTENTICAZIONE...5 1.2.1 Primo caso Utente con ruolo PUBBLICO e PRIVATO...9

Dettagli

Sistema Informativo Alice

Sistema Informativo Alice Sistema Informativo Alice Urbanistica MANUALE UTENTE MODULO PROFESSIONISTI WEB settembre 2007 INDICE 1. INTRODUZIONE...2 1.1. Cos è MPWEB?... 2 1.2. Conoscenze richieste... 2 1.3. Modalità di utilizzo...

Dettagli

Area riservata. Manuale cliente v1.0

Area riservata. Manuale cliente v1.0 Area riservata Manuale cliente v1.0 23/09/2009 SOMMARIO 1. Accesso...3 2. Homepage...3 3. Modulo Area clienti...4 3.1. Documenti...4 3.2. Ricerca Codici Ritiro...5 3.3. Ricerca Codici Ritiro Autisti...6

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

Manuale Utente. Add-On Flusso ACN ULSS 18 Rovigo

Manuale Utente. Add-On Flusso ACN ULSS 18 Rovigo Manuale Utente Add-On Flusso ACN ULSS 18 Rovigo Sommario Prerequisiti per l installazione dell Add-On Flusso ACN... 2 Installazione dell Add-On Flusso ACN... 2 Utilizzo... 3 Invio flussi... 4 CCB - Manuale

Dettagli

STANDARD NAZIONALE DI COMUNICAZIONE MERCATO GAS PORTALE WEB DOCUMENTAZIONE OPERATIVA

STANDARD NAZIONALE DI COMUNICAZIONE MERCATO GAS PORTALE WEB DOCUMENTAZIONE OPERATIVA Revisioni: Versione Data Note 1.0 09-11-2009 Documentazione Operativa 1.1 29-03-2010 Documentazione Operativa comprendente booking on-line SOMMARIO 1 INTRODUZIONE E GENERALITA...3 2 ELENCO FUNZIONALITA

Dettagli

Wireless nelle Scuole

Wireless nelle Scuole Wireless nelle Scuole Note Tecniche Aggiornate al 04/12/2013 La presente Nota sostituisce la precedente in quanto contiene nuovi aggiornamenti Accesso al sistema Le Istituzioni scolastiche che vogliono

Dettagli

ESERCIZI BASE SU MOODLE

ESERCIZI BASE SU MOODLE ESERCIZI BASE SU MOODLE ORGANIZZARE IL PROPRIO PROFILO ACCEDERE A MOODLE www.itisrossiformazione.it inserire username e password personale e premere il pulsante Login DESCRIZIONE DELL AMBIENTE Dopo il

Dettagli

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Prerequisiti Configurazione consigliata : Windows 2000 / Windows XP

Dettagli

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S685 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO... 3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP... 3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Tools For Autism 1.0. Manuale d uso

Tools For Autism 1.0. Manuale d uso Tools For Autism 1.0 Manuale d uso Introduzione L applicazione per tablet Android Tools For Autism consente la creazione, visualizzazione e modifica di due strumenti didattici quali le storie sociali e

Dettagli

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati MANUALE UTENTE Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati INDICE ACCESSO AL SERVIZIO... 3 GESTIONE DESTINATARI... 4 Aggiungere destinatari singoli... 5 Importazione utenti...

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Personalizzazione Stampe

Personalizzazione Stampe Personalizzazione Stampe Validità: Dicembre 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. 24 ORE SOFTWARE non offre alcuna garanzia, esplicita od implicita, sul contenuto. I marchi e le denominazioni

Dettagli

Modello documento MU_ModelloManualeUtente_v01.0.dot

Modello documento MU_ModelloManualeUtente_v01.0.dot Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi 145 145-Catasto Impianti Termici Manuale Utente Versione 1.0 Modello documento MU_ModelloManualeUtente_v01.0.dot Data 30/12/2014 Pag.: 1/31 SOMMARIO 1 COPYRIGHT...

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL PANNELLO DI GESTIONE SITO WEB

GUIDA ALL USO DEL PANNELLO DI GESTIONE SITO WEB GUIDA ALL USO DEL PANNELLO DI GESTIONE SITO WEB Copyright 2014 Wolters Kluwer Italia Srl 1 Sommario 1 Come accedere al Pannello di gestione... 4 2 del Pannello di gestione del sito web... 5 3 delle sezioni...

Dettagli

TeamUpdate Client. TeamPortal TeamUpdate Client 20120300

TeamUpdate Client. TeamPortal TeamUpdate Client 20120300 Client Client INDICE Introduzione... 3 Specifiche Client... 4 Contenuti... 5 Gestione contenuto... 6 Gestione documenti... 8 Contenuti locali... 11 Da gestire... 11 Cronologia... 12 Consultazione... 13

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente Pag 1 di 14 RepairsLab Manuale Utente Per RepairsLab 1.0 Autore: Fabrizio Ferraiuolo Indice generale Introduzione...2 Installazione...2 Schermata principale...3 Configurazione...4 Configurazioni Base Dati...5

Dettagli

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com Web Intelligence Argomenti Cap.1 Introduzione Cap.2 Creazione/Modifica di QUERY (semplici,custom,unioni) Cap.3 Uso dei Filtri e delle Condizioni Slide 2 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights

Dettagli

Servizi web in LabVIEW

Servizi web in LabVIEW Servizi web in LabVIEW Soluzioni possibili, come si utilizzano. 1 Soluzioni possibili WEB SERVER Dalla versione 5.1 di LabVIEW è possibile implementare un Web server che consente di operare da remoto sul

Dettagli

MANUALE UTENTE PROTEUS GRPIGD - GESTIONE RICHIESTE PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE

MANUALE UTENTE PROTEUS GRPIGD - GESTIONE RICHIESTE PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE MANUALE UTENTE PROTEUS GRPIGD - GESTIONE RICHIESTE PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE Versione 1.0 Pagina 1 di 22 Indice dei contenuti 0. INTRODUZIONE... 3 1. ACCESSO AL SISTEMA... 4 2. GESTIONE

Dettagli

Manuale Utente Amministrazione Trasparente GA

Manuale Utente Amministrazione Trasparente GA Manuale Utente GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_AMMINISTRAZIONETRASPARENTE-GA_1.0 Versione 1.0 Data edizione 03.05.2013 1 Albo Pretorio On Line TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise

Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise Con il termine Application Server si fa riferimento ad un contenitore, composto da diversi moduli, che offre alle applicazioni Web un ambiente

Dettagli

SVN server, per Florim, è installato su server di test, anche se la sua configurazione può avvenire in qualsiasi ambiente.

SVN server, per Florim, è installato su server di test, anche se la sua configurazione può avvenire in qualsiasi ambiente. Siti FLORIM SVN Subversion Il sistema di versioning viene illustrato nell immagine seguente: Sistema locale dello sviluppatore, si parla di working copy ( copia dei file dal server in produzione) SVN server,

Dettagli

Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo

Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo Ing. Giovanni Ponti DEIS Università della Calabria gponti@deis.unical.it La piattaforma Java mette a disposizione una serie

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA GUA ALL USO DELL AREA RISERVATA Copyright 2012 Wolters Kluwer Italia Srl 1 Sommario 1 Come accedere all Area Riservata... 4 2 del Pannello di gestione del sito web... 5 3 delle sezioni... 8 3.1 - Gestione

Dettagli

Gestione degli appelli e verbalizzazione degli esami online GUIDA DOCENTI. (versione 1.0 del 26.11.2014)

Gestione degli appelli e verbalizzazione degli esami online GUIDA DOCENTI. (versione 1.0 del 26.11.2014) Gestione degli appelli e verbalizzazione degli esami online GUIDA DOCENTI (versione 1.0 del 26.11.2014) INDICE 1. LOGIN... 3 2. VISUALIZZAZIONE APPELLI... 4 3. DEFINIZIONE APPELLI... 4 4. GESTIONE LISTA

Dettagli

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica TINN s.r.l. TERAMO sede legale e amministrativa Via G. De Vincentiis, snc 64100 TE Tel. 0861 4451 Fax 0861 210085 BARI Via F. Campione, 43 70124 BA Tel. 080 5574465 Fax 080 5508790 Partita Iva 00984390674

Dettagli

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset C450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Flash Booking On-Line

Flash Booking On-Line Flash Booking On-Line 2.0 Specifiche di collegamento 2009 Athena Solutions Srl All rights reserved. Le informazioni contenute in questo documento rappresentano l'attuale posizione di Athena Solutions sui

Dettagli

InfoWeb - Manuale d utilizzo

InfoWeb - Manuale d utilizzo InfoWeb - Manuale d utilizzo Tipologia Titolo Versione Identificativo Data stampa Manuale utente Edizione 1.2 01-ManualeInfoWeb.Ita.doc 05/12/2007 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 ACCESSO A INFOWEB... 6

Dettagli

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree DOKMAWEB P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree BBL Technology Srl Via Bruno Buozzi 8 Lissone (MI) Tel 039 2454013 Fax 039 2451959 www.bbl.it www.dokmaweb.it BBL Technology srl (WWW.BBL.IT)

Dettagli

<Portale LAW- Lawful Activities Wind > Pag. 1/33 Manuale Utente ( WEB GUI LAW ) Tipo di distribuzione Golden Copy (Copia n. 1) Copia n. Rev. n. Oggetto della revisione Data Pag. 2/33 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...

Dettagli

Olischool MANUALE UTENTE

Olischool MANUALE UTENTE Olischool MANUALE UTENTE Versione 1.1 MRDigital Olischool Manuale Utente Gennaio 2014 Informazioni generali Olischool è la piattaforma di comunicazione scuola famiglia che permette al mondo scuola di inviare

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG Joomla 1.5 Manuale d uso Cimini Simonelli - Testa Il pannello di amministrazione Accedendo al pannello di amministrazione visualizzeremo una schermata in cui inserire il nome utente (admin)

Dettagli

SITI Catasto. Progetto SITI Catasto 1.0. Manuale Utente. SITI Analisi Catastale. ABACO S.r.l.

SITI Catasto. Progetto SITI Catasto 1.0. Manuale Utente. SITI Analisi Catastale. ABACO S.r.l. Progetto SITI Catasto 1.0 Manuale Utente SITI Analisi Catastale ABACO S.r.l. ABACO S.r.l. C.so Umberto, 43 46100 Mantova (Italy) Tel +39 376 222181 Fax +39 376 222182 www.abacogroup.com e-mail : info@abacogroup.com

Dettagli

Le presenti note vengono rilasciate per presentare le principali novità della release 2010 Sp1 di Contact Pro.

Le presenti note vengono rilasciate per presentare le principali novità della release 2010 Sp1 di Contact Pro. Premessa Le presenti note vengono rilasciate per presentare le principali novità della release 2010 Sp1 di Contact Pro. Con questa release Contact Pro diventa ancora più lo strumento in grado di supportare

Dettagli

La catalogazione con LIBERO Modulo Catalogazione

La catalogazione con LIBERO Modulo Catalogazione CATALOGAZIONE 1. LA CATALOGAZIONE NEL FORMATO UNIMARC 2. COME LEGARE AL RECORD TERMINI DELLE LISTE DI AUTORITA 3. LA SCHERMATA GESTIONE DEL MAGAZZINO 1. LA CATALOGAZIONE NEL FORMATO UNIMARC Per catalogare

Dettagli

Gestione Imposta di Soggiorno. Manuale utente. Portale per i gestori di strutture ricettive. Presentato da:

Gestione Imposta di Soggiorno. Manuale utente. Portale per i gestori di strutture ricettive. Presentato da: Manuale utente Portale per i gestori di strutture ricettive Presentato da: Vers. 1.1 - del 24/04/2015 Storia del documento Versione Data Autore Modifiche apportate 0.9 30/09/2012 D.Bigozzi Stesura iniziale

Dettagli

Il presente documento descrive le modalità di utilizzo del servizio FTP appoggiato sul dominio fratellirosati.it.

Il presente documento descrive le modalità di utilizzo del servizio FTP appoggiato sul dominio fratellirosati.it. A: Tutti gli utenti CC: Data: 25/02/2014 Oggetto: Utilizzo della nuova area FTP Premessa: Il presente documento descrive le modalità di utilizzo del servizio FTP appoggiato sul dominio fratellirosati.it.

Dettagli

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER

GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2) GUIDA UTENTE MONEY TRANSFER MANAGER (vers. 1.0.2)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 7 Funzionalità... 8 Anagrafica... 9 Registrazione

Dettagli

Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco. Indice. Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011

Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco. Indice. Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011 Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011 Indice Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco...1 Requisiti...2 Finalità...2 Software...2 Documentazione...2

Dettagli

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013 SGR-SPA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione...

Dettagli

Servizio Telematico Paghe

Servizio Telematico Paghe Servizio Telematico Paghe GUIDA ALL USO DELLE PAGINE DI AMMINISTRAZIONE DEL SERVIZIO PAGHE.NET Software prodotto da Nuova Informatica srl 1 SOMMARIO SOMMARIO...2 INTRODUZIONE...3 FLUSSO DELLE INFORMAZIONI...3

Dettagli