GLI ADEMPIMENTI E LE NOVITA FISCALI IN CAPO AL CONDOMINIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI ADEMPIMENTI E LE NOVITA FISCALI IN CAPO AL CONDOMINIO"

Transcript

1 GLI ADEMPIMENTI E LE NOVITA FISCALI IN CAPO AL CONDOMINIO Esempi di gestione e compilazione di modelli fiscali Roberto Martini Dottore commercialista in Verona

2 DI COSA PARLIAMO: Irpef Iva Imposta di registro Tributi locali: Imu, Tasi e Tari Accertamento Casi pratico-professionali: domande e dibattito

3 Primo argomento: IRPEF Principio generale: il condominio non è soggetto passivo di imposta. Il reddito è imputabile pro-quota ai singoli proprietari o titolari di diritti reali (usufrutto, uso, abitazione, etc.)

4 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Detrazione per interventi di recupero edilizio: soggetti ammessi: tutti i soggetti che possiedono o detengono l immobile: proprietario, nudo proprietario, titolare di un diritto reale, inquilino, comodatario, soci di cooperative di costruzione (se in possesso della dichiarazione di consenso ai lavori del proprietario), exconiuge separato del proprietario della casa coniugale cui è stato concesso il diritto di abitazione, familiari di tutti i soggetti predetti purché siano conviventi e le fatture e bonifici siano a loro intestate

5 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Detrazione per interventi di recupero edilizio Immobili interessati: immobili a destinazione abitativa situati in Italia, di qualsiasi categoria catastale e anche ad uso promiscuo; pertinenze degli immobili; edifici condominiali residenziali limitatamente agli interventi effettuati sulle parti comuni; tali immobili devono essere censiti all Agenzia del territorio o comunque essere stata fatta la richiesta di accatastamento Interventi rilevanti: a) manutenzione ordinaria, straordinaria, di restauro, di risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia

6 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Detrazione per interventi di recupero edilizio b) Risparmio energetico: possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie (es. schermatura mobile solare) acquisendo idonea documentazione attestante il conseguimento del risparmio energetico c) Impianti elettrici e a metano d) Eliminazione di barriere architettoniche e) Prevenzione furti f) Cablatura edifici g) Misure antisismiche (detraz. 65%; Euro) h) Prevenzione infortuni e malattie i) Eventi calamitosi

7 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Detrazione per interventi di recupero edilizio Spese ammissibili: acquisto di materiali ed esecuzione dei lavori (se effettuati in economia sono detraibili solo le spese per i materiali utilizzati); progettazione lavori e altre spese professionali; Iva e oneri tributari legati all intervento; oneri di urbanizzazione, perizie e sopralluoghi; relazioni di conformità; redazione di documentazione obbligatoria atta a comprovare la sicurezza statica dell immobile; altra documentazione strettamente inerente alla realizzazione dell intervento.

8 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Detrazione per interventi di recupero edilizio Importo della detrazione: l importo detraibile va ripartito in dieci anni; il limite di spesa è riferito a ciascun anno e a ciascun intervento; per gli interventi pluriennali, il limite va riferito nel suo complesso. In ogni caso deve trattarsi di spese effettivamente rimaste a carico. Dal 26/6/2012 al 31/12/2015: limite Euro; detrazione 50% anche per gli acquisti di mobili e grandi elettrodomestici per l immobile ristrutturato, limite Euro Dal 1/1/2016: limite Euro; detrazione 36% Per gli interventi sulle parti comuni dell edificio, il beneficio compete all anno di effettuazione del bonifico da parte dell amministratore, a condizione che la quota a carico del singolo condomino sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

9 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Detrazione per interventi di recupero edilizio Adempimenti formali: Prima dell inizio dei lavori: avere le abilitazioni amministrative; inviare una comunicazione alla Asl se sussiste l obbligo; Durante l esecuzione dei lavori: effettuare il pagamento tramite bonifico bancario o postale anche on-line con ordinante la persona che richiede la detrazione (sull importo del bonifico al netto dell Iva la banca o l ufficio postale che riceve l accredito effettua una ritenuta di acconto dell 8% che esclude ogni altra ritenuta), per gli interventi effettuati sulle parti comuni il bonifico deve recare il cod. fisc. dell amministratore del condominio o di uno qualunque dei condomini che provvede al pagamento oltre a quello del condominio; richiedere le fatture e le ricevute intestate al beneficiario della detrazione; indicare i dati catastali nella dichiarazione dei redditi; richiedere all impresa esecutrice una dichiarazione sostitutiva di atto notorio con la quale dichiari di aver adempiuto a tutti gli obblighi in materia di sicurezza del lavoro e in materia contributiva

10 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Detrazione per interventi di recupero edilizio Dopo l esecuzione dei lavori: il condominio deve conservare le fatture, le ricevute di spesa, le ricevute di bonifico, le abilitazioni amministrative, la dichiarazione sostitutiva, la documentazione catastale; il condomino deve conservare la ripartizione della spesa secondo le tabelle millesimali e la fotocopia della deliberazione dell assemblea condominiale, tuttavia tutta la documentazione può essere sostituita da una certificazione dell amministratore del condominio, in cui si attesta il corretto adempimento di tutti gli obblighi previsti con l indicazione della somma di cui il contribuente può beneficiare ai fini della detrazione.

11 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Reddito fondiario parti comuni di fabbricati: sono produttivi di reddito fondiario le parti comuni di condominio, quali p.e. la portineria, l alloggio del portiere e gli altri servizi di proprietà condominiale, dotati di rendita catastale autonoma: la titolarità del reddito spetta al singolo condomino se la quota per ciascuna unità immobiliare è superiore a 25,82 per gli immobili non locati; se le parti comuni sono locate o se sono negozi devono comunque essere dichiarate. Cedolare secca: per la locazione da parte del condominio di un fabbricato ad uso abitativo di proprietà dello stesso non è possibile esercitare l opzione per la cedolare secca.

12 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Ritenute alla fonte Il condominio è sostituto d imposta pertanto l amministratore, se nominato, o uno qualunque dei condomini, opera le ritenute all atto del pagamento del corrispettivo al sostituito d imposta che ha fornito la prestazione. Compensi per prestazioni professionali e compensi per prestazioni occasionali: aliquota 20% (il condominio opera la ritenuta anche sui compensi corrisposti all amministratore persona fisica o società tra professionisti i cui redditi siano di lavoro autonomo, non va applicata nel caso in cui l attività di amministrazione del condominio sia effettuata da società di persone commerciali o da società di capitali.

13 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Contratti di appalto di opere e servizi: il condominio, nella persona dell amministratore, se nominato, o qualunque condomino, deve operare una ritenuta del 4% sui corrispettivi dovuti per prestazioni relativi a contratti di appalto di opere o servizi all atto del pagamento a prescindere dall assolvimento o meno dell obbligo di emissione della fattura. Essa è operata anche se i redditi sono qualificabili come «redditi diversi»; la ritenuta va versata entro il 16 del mese successivo al pagamento del corrispettivo con cod. trib (percipiente Irpef), 1020 (percipiente Ires). Sono esclusi: contratti di somministrazione di utenze; fornitura di beni con posa in opera, qualora la posa sia accessoria rispetto alla fornitura del bene; prestazioni d opera riconducibili ad attività di lavoro autonomo (rit. 20%); prestatori in regime forfettario o con il regime dei minimi previo rilascio di dichiarazione del prestatore.

14 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Ritenute alla fonte Certificazione unica: il sostituto d imposta deve rilasciare a ciascun percipiente, entro il 28 febbraio, anche a mezzo posta elettronica un apposita certificazione che va inviata all AE, in via telematica, entro il 7 marzo di ogni anno. Dall attestazione dei redditi corrisposti nel 2014 deve essere utilizzato il «modello di certificazione unica». Il mancato rilascio della certificazione unica non fa venir meno la possibilità di dedurre la ritenuta subita dall Irpef dovuta dai percipienti purché questi siano in grado di dimostrare l effettivo assoggettamento a ritenuta del compenso percepito.

15 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Ritenute alla fonte Dichiarazione mod. 770: il sostituto d imposta presenta entro il 31 luglio «la dichiarazione delle somme e valori soggetti a ritenute alla fonte» con il mod. «770 S» o «770 O». Generalmente il condominio compila il 770 S, riguardante redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi. Esso va presentato autonomamente, cioè non può essere inserito in Unico, ed in via telematica. La dichiarazione va sottoscritta a pena di nullità dall amministratore del condominio, che può essere sanata se firmata entro 30 gg dall invito dell AE.

16 PRIMO ARGOMENTO: IRPEF Dichiarazione dell amministratore Gli amministratori devono comunicare nel quadro AC del modello UNICO: I dati identificativi del condominio oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio realizzati sulle parti comuni condominiali (sez. I); I dati catastali identificativi dell immobile (sez. II); I dati relativi ai fornitori e agli acquisti di beni e servizi (sez. III): devono essere dichiarati i dati identificatici del fornitore e l importo complessivo degli acquisti di beni e di servizi con esclusione dei dati relativi alle forniture di acqua, gas, energia elettrica; acquisti di beni e servizi effettuati nell anno solare per un importo al lordo dell IVA superiore a 258,23; forniture di servizi soggette a ritenute alla fonte; sono fornitori anche gli altri condomini, i super-condomini, i consorzi e gli enti ai quali il condominio abbia corrisposto nell anno somme superiori ad 258,23

17 DI COSA PARLIAMO: Irpef Iva Imposta di registro Tributi locali: Imu, Tasi e Tari Accertamento Casi pratico-professionali: domande e dibattito

18 Secondo argomento: Iva Oneri condominiali: gli oneri condominiali, quali i servizi di pulizia, ascensore, acqua, energia elettrica, ecc., quando sono addebitati dal locatore al conduttore, devono intendersi corrispettivi di prestazioni accessorie alla locazione e pertanto ne seguono il trattamento: se quest ultima è imponibile ai fini Iva, anch esse sono imponibili, se invece la locazione è esente, il relativo addebito avviene in esenzione. Tuttavia, la regola dell accessorietà non si applica ove i servizi medesimi siano, per loro particolare natura riferibili a specifica attività imprenditoriale del locatore e configurino oggetto di un autonomo contratto di prestazione di servizi. In questo caso i servizi sono imponibili con aliquota ordinaria.

19 DI COSA PARLIAMO: Irpef Iva Imposta di registro Tributi locali: Imu, Tasi e Tari Accertamento Casi pratico-professionali: domande e dibattito

20 Terzo argomento: Imposta di registro Divisione di beni: l atto di divisione, con cui le parti sciolgono una comunione su beni e diritti, è tassato diversamente a seconda che il valore della quota di beni effettivamente assegnati al singolo condividente sia pari o superiore al valore della quota di massa comune che gli spetta di diritto. Per la determinazione dell imposta è quindi necessario individuare il valore della massa comune oggetto di divisione. Se il valore delle quote effettivamente assegnate ad ogni condividente è uguale al valore della quota di massa comune spettante di diritto, si applica al valore della massa comune l aliquota dell 1% prevista per gli atti di natura dichiarativa. Nel caso di eccedenza del valore complessivo dei beni assegnati ad un condividente rispetto alla quota di diritto, tale eccedenza è considerata vendita ed è soggetta alle aliquote degli atti traslativi. L assegnazione di parti comuni di un condominio in proprietà esclusiva a ciascun condomino è considerata di natura dichiarativa, quindi soggetta all aliquota dell 1% per la parte corrispondente alla quota di diritto spettante a ciascun condividente rispetto all intera comunione.

21 DI COSA PARLIAMO: Irpef Iva Imposta di registro Tributi locali: Imu, Tasi e Tari Accertamento Casi pratico-professionali: domande e dibattito

22 Quarto argomento: Tributi locali Imu: il versamento della quota di tributo che grava sulle parti comuni dell edificio (es. alloggio del portiere) può essere effettuato dall amministratore di condominio; Tasi: la quota che grava sui condomini può essere effettuata dall amministratore di condominio; la quota che grava sul conduttore dovrà essere versata dal conduttore stesso in quanto costituisce obbligazione tributaria autonoma; Tari: la detenzione di locali di proprietà comune origina una obbligazione tributaria autonoma in capo al conduttore. Mutamenti di soggettività passiva: i mutamenti di soggettività passiva devono essere dichiarati sia da chi ha cessato di essere soggetto passivo, sia da chi ha iniziato ad esserlo. Nel caso in cui più persone siano titolari di diritti reali sull immobile, ciascun contitolare è tenuto a dichiarare la quota ad esso spettante. Tuttavia è consentito ad uno qualsiasi dei titolari di presentare la dichiarazione congiunta, purché comprensiva di tutti i contitolari. Nel caso del condominio, l amministratore è soggetto obbligato a presentare la dichiarazione per conto di tutti i condomini.

23 DI COSA PARLIAMO: Irpef Iva Imposta di registro Tributi locali: Imu, Tasi e Tari Accertamento Casi pratico-professionali: domande e dibattito

24 Quinto argomento: accertamento Attività istruttoria svolta in Ufficio dall AE: l amministratore di condominio con il quadro AC, fra le altre notizie, deve anche comunicare «gli altri dati richiesti ai fini della detrazione», ne deriva che a seguito dei poteri istruttori riconosciuti all AE, gli Uffici possono richiedere dati, notizie e documenti relativi alla gestione condominiale (DM 12 novembre 1998).

25 CASI PRATICO-PROFESSIONALI: DOMANDE E DIBATTITO

26 GLI ADEMPIMENTI FISCALI IN CAPO AL CONDOMINIO Esempi di gestione e compilazione di modelli fiscali Grazie per l attenzione prestata! Roberto Martini Dottore commercialista in Verona

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI INCENTIVI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF DEL 50% IN COSA CONSISTE? Limitatamente al settore della climatizzazione, l agevolazione consiste nel riconoscimento

Dettagli

DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO

DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO FISCALE DI FINE ANNO: OPPORTUNITA, CRITICITA E RIFLESSIONI DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO Walter Cerioli 18 dicembre 2013 Sala Orlando

Dettagli

STUDIO DINAMI Dottori Commercialisti

STUDIO DINAMI Dottori Commercialisti Circolare di Studio n.2 del 2015 PROROGA DELLE DETRAZIONI FISCALI: RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E ACQUISTO MOBILI L articolo 1 comma 47 della Legge del 23 dicembre 2014 n.190 (Legge di Stabilità 2015) ha

Dettagli

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Autore: Dott. P. Pirone La detrazione ai fini IRPEF Le spese sostenute per la ristrutturazione di immobili possono essere portare in detrazione dall

Dettagli

La detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione e per il risparmio energetico. Palmanova (UD) - 12 Novembre 2010 dott. Alessandro Bergamaschi

La detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione e per il risparmio energetico. Palmanova (UD) - 12 Novembre 2010 dott. Alessandro Bergamaschi La detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione e per il risparmio energetico Palmanova (UD) - 12 Novembre 2010 dott. Alessandro Bergamaschi Le spese di ristrutturazione Normativa di riferimento Art.

Dettagli

Le regole, la misura e le modalità di fruizione delle detrazioni fiscali sulle RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE e sul RISPARMIO ENERGETICO

Le regole, la misura e le modalità di fruizione delle detrazioni fiscali sulle RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE e sul RISPARMIO ENERGETICO Le regole, la misura e le modalità di fruizione delle detrazioni fiscali sulle RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE e sul RISPARMIO ENERGETICO Relatori: Bazzarello Antonella: Dottore Commercialista e revisore contabile

Dettagli

BONUS FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI

BONUS FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI BONUS FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI Con il decreto sviluppo 1 approvato dal Governo nel mese di giugno 2012, il bonus fiscale previsto in generale dalla legge 2 per le ristrutturazioni

Dettagli

Per l installazione o sostituzione dell impianto di climatizzazione

Per l installazione o sostituzione dell impianto di climatizzazione Per l installazione o sostituzione dell impianto di climatizzazione PRIMA DI INIZIARE Il presente documento vuole essere un aiuto per tutti i Clienti Daikin Italy, siano essi professionisti del settore

Dettagli

Ristrutturazioni edilizie

Ristrutturazioni edilizie Ristrutturazioni edilizie Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre

Dettagli

La ristrutturazione edilizia

La ristrutturazione edilizia La ristrutturazione edilizia Le novità 2014 sulle detrazioni CASA DOLCE CASA È UN PROGETTO REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI Le detrazioni per la ristrutturazione Ristrutturando il proprio immobile, o parti

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE. a cura di Paola Martina

AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE. a cura di Paola Martina AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE a cura di Paola Martina RIFERIMENTI NORMATIVI Art. 1 co, 87 Legge di stabilità 2014 D.L. 4 giugno 2013 n. 63, convertito, con modifiche, dalla L. 3

Dettagli

Roma. Roma, 07 febbraio 2007

Roma. Roma, 07 febbraio 2007 CIRCOLARE N. 7/E Direzione Roma Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 07 febbraio 2007 Oggetto: Articolo 25-ter del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600 Ritenute sui corrispettivi

Dettagli

interventi di ristrutturazione edilizia miglioramento delle prestazioni energetiche Bonus mobili - Contributi

interventi di ristrutturazione edilizia miglioramento delle prestazioni energetiche Bonus mobili - Contributi Sui criteri applicativi delle agevolazioni fiscali su interventi di ristrutturazione edilizia ed interventi finalizzati al miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici. Bonus mobili - Contributi

Dettagli

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 23/06/2015 1 Soggetti Circolare 10 giugno 2004, n. 24/E Nel caso

Dettagli

INCENTIVI FISCALI Detrazioni 36%

INCENTIVI FISCALI Detrazioni 36% INCENTIVI FISCALI Detrazioni 36% Air Conditioning IN COSA CONSISTE? L agevolazione consiste nel riconoscimento di detrazioni d imposta d nella misura del 36 % delle spese sostenute entro il 2010 per: l

Dettagli

Il Modello UNICO per persone fisiche

Il Modello UNICO per persone fisiche Immacolata Di Rienzo (Commercialista in Caserta) Il Modello UNICO per persone fisiche Persone fisiche non esercenti attività di lavoro autonomo Persone fisiche esercenti attività di impresa o di arti e

Dettagli

Periodico informativo n. 1/2013. Il condominio e la ritenuta sui lavori

Periodico informativo n. 1/2013. Il condominio e la ritenuta sui lavori Periodico informativo n. 1/2013 Il condominio e la ritenuta sui lavori Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che l'attribuzione della figura

Dettagli

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008 Pagina 1 di 5 L OPUSCOLO HA CARATTERE PURAMENTE INFORMATIVO, POTREBBE CONTENERE ERRORI O ESSERE MANCANTE DI EVENTUALI AGGIORNAMENTI. Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e

Dettagli

del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE

del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE Circolare n. 24 del 10 luglio 2012 Il decreto crescita e sviluppo (DL 22.6.2012 n. 83) - Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE 1 Premessa... 2 2 Detrazione IRPEF per interventi di recupero

Dettagli

DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO

DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO FISCALE DI FINE ANNO: OPPORTUNITA, CRITICITA E RIFLESSIONI DETRAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO Walter Cerioli 18 dicembre 2013 Sala Orlando Corso

Dettagli

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 1 AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Normativa - Art. 35, comma 19 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma 20 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma

Dettagli

La fiscalità della separazione Firenze 21.03.2016

La fiscalità della separazione Firenze 21.03.2016 La fiscalità della separazione Firenze 21.03.2016 Studio GRAZZINI Dottori e Ragionieri Commercialisti Associati Empoli Via Di Bonistallo 50/b - tel 057172296 fax 057177945 Relatori: Dott. Federico Pianigiani

Dettagli

semplificazione ed attuazione

semplificazione ed attuazione ANNA GIACOMONI mercoledì, giovedì, 18 26 settembre giugno 2014 2013 6 mesi dopo il decreto del fare: bilancio, G i o r n a ta d e l D e c r e to del fare semplificazione ed attuazione RIFLESSI FISCALI

Dettagli

La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201)

La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201) La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201) Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE 1 - Premessa 2 - Detrazione IRPEF del 36% per interventi di recupero edilizio - Messa a regime dal 2012 2.1

Dettagli

Documenti delle Commissioni di Studio

Documenti delle Commissioni di Studio Documenti delle Commissioni di Studio GIUGNO 4, 2013 ANNO 1, NUMERO 4 Segnalazioni Novità Prassi Interpretative COMMISSIONE FISCALITA Edilizia: Proroga delle detrazioni sulle ristrutturazioni e per gli

Dettagli

Attenzione La detrazione spetta anche per l acquisto di immobili ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione o da cooperative.

Attenzione La detrazione spetta anche per l acquisto di immobili ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione o da cooperative. BENEFICI FISCALI RISTRUTTURAZIONI 2014 Scheda Informativa Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - NOZIONI GENERALI. Sezione Seconda - INTERVENTI AGEVOLABILI

INDICE. Sezione Prima - NOZIONI GENERALI. Sezione Seconda - INTERVENTI AGEVOLABILI INDICE Premessa... pag. 9 Novità alla disciplina intervenute nel 2011...» 9 Struttura del testo...» 11 Sezione Prima - NOZIONI GENERALI Immobili interessati... pag. 14 Immobili residenziali...» 15 Parti

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Per effetto del DL 201/2011 la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie diventa una detrazione a regime (permanente). LA MISURA DELLA DETRAZIONE

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

Circolare N.146 del 7 novembre 2011

Circolare N.146 del 7 novembre 2011 Circolare N.146 del 7 novembre 2011 Detrazione del 36% sugli interventi di recupero edilizio. I documenti da conservare per i controlli e le verifiche Detrazione del 36% sugli interventi di recupero edilizio:

Dettagli

Soggetto interessato. Intestazione documento di spesa

Soggetto interessato. Intestazione documento di spesa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 319 03.12.2015 Bonus ristrutturazione: detrazione fiscale delle spese Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% La detrazione fiscale delle

Dettagli

CONFERME & PROROGHE: MODALITÀ OPERATIVE E TERMINI PROCEDURALI DA RISPETTARE DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015

CONFERME & PROROGHE: MODALITÀ OPERATIVE E TERMINI PROCEDURALI DA RISPETTARE DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CONFERME & PROROGHE: MODALITÀ OPERATIVE E TERMINI PROCEDURALI DA RISPETTARE DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015 GIOVE GIUSEPPE Commissione Diritto Tributario

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

Informativa n. 24 INDICE. del 20 giugno 2013

Informativa n. 24 INDICE. del 20 giugno 2013 Informativa n. 24 del 20 giugno 2013 Novità in materia di detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici (DL 4.6.2013 n. 63) INDICE 1 Premessa... 3 2

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000)

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Pag.1 RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Chi può richiederla? Elenchiamo di seguito i soggetti che hanno la possibilità di richiedere la detrazione fiscale

Dettagli

Prot. 173/2013. Milano, 30-09-2013. Circolare n. 94/2013. AREA: Circolari, Fiscale

Prot. 173/2013. Milano, 30-09-2013. Circolare n. 94/2013. AREA: Circolari, Fiscale Prot. 173/2013 Milano, 30-09-2013 Circolare n. 94/2013 AREA: Circolari, Fiscale Interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia - Acquisto di mobili: Detrazione Circolare dell Agenzia

Dettagli

La lente sul fisco. Agevolazione del 36% per le spese di recupero edilizio e del 55% per le spese di riqualificazione energetica Ultime novità

La lente sul fisco. Agevolazione del 36% per le spese di recupero edilizio e del 55% per le spese di riqualificazione energetica Ultime novità La lente sul fisco L Aggiornamento Professionale on-line Guida Operativa Agevolazione del 36% per le spese di recupero edilizio e del 55% per le spese di riqualificazione energetica Ultime novità (AGGIORNATA

Dettagli

Regolamento di disciplina delle anticipazioni

Regolamento di disciplina delle anticipazioni PreviGen - Cassa di previdenza per i Dipendenti delle aziende convenzionate - Fondo Pensione Regolamento di disciplina delle anticipazioni Ai sensi dell Art. 11 comma 7 del D. Lgs. 252, 5 dicembre 2005

Dettagli

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO LA RIFORMA DEL CONDOMINIO Centro Congressi Torino Incontra Via Nino Costa, 8 - Torino 18 novembre 2013 Dott.ssa Valentina Bragardo 1 Indice Gli obblighi economici e fiscali dell amministratore nella legge

Dettagli

Quadro AC COMUNICAZIONE DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

Quadro AC COMUNICAZIONE DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Quadro AC COMUNICAZIONE DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO ADEMPIMENTO NOVITÀ 2015 SOGGETTI INTERESSATI COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI Il Quadro AC deve essere utilizzato per comunicare i dati identificativi

Dettagli

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI 20121 MILANO - VIA FOSCOLO, 4 TEL. 02-874163 FAX 02-72023745 email: studio.marcozzi@tin.it Luigi Marcozzi, Revisore Contabile Attilio Marcozzi, Revisore Contabile

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quinto video

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quinto video Quinto video 1 Nel secondo video abbiamo parlato dei lavori per i quali spetta l agevolazione In questo terzo video parleremo invece di: 1. Gli adempimenti richiesti 2. Come fare i pagamenti 3. La ritenuta

Dettagli

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14)

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14) VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14) Pagina 2 di 6 - Documento sulle anticipazioni Edizione 01.2014 Valore Pensione

Dettagli

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA'

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Le principali novità contenute nel modello 730/2015 sono le seguenti: - il CUD è stato sostituito dalla Certificazione

Dettagli

Detrazioni delle spese per interventi di recupero del patrimonio. edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici

Detrazioni delle spese per interventi di recupero del patrimonio. edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici Detrazioni delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici RIFERIMENTI: Art. 1, commi da 344 a 349, l. n. 296 del 2006, in materia di risparmio

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007)

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) Via Guido Rossa, 8-50019 Sesto Fiorentino (FI) Tel. 055.366500 - Fax. 055.360009 info@prismascensori.it www.prismascensori.it p.iva 04929480483

Dettagli

dal 1 gennaio 2014, la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare.

dal 1 gennaio 2014, la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare. Dal 1 gennaio 2012, la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie non ha più scadenza. L agevolazione, introdotta fin dal 1998 e prorogata più volte, è stata resa permanente dal decreto legge n.

Dettagli

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI Legge n. 13 del 09/01/1989 e circolare ministeriale Ministero dei Lavori Pubblici n. 1669 del 22/06/1989 La Legge n. 13

Dettagli

Detrazione del 36% sugli interventi di recupero edilizio

Detrazione del 36% sugli interventi di recupero edilizio COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI Via Volturno 10/12/C - 50019 Osmannoro - Sesto Fiorentino - FIRENZE Tel. 055/5002380 - Fax 055/5522399 Cod. Fiscale 80011550482 E-mail - comtoscanogeometri@libero.it

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Recupero edilizio: ampliato il raggio d azione dell agevolazione Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 martedì 8 ottobre 2013 1 Cenni introduttivi Proroga detrazione fiscale precedente al 31 dicembre 2013. Innalzamentopercentuale

Dettagli

Davide Bonori Unione Installazione Impianti CNA Bologna 07/11/2012. Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI

Davide Bonori Unione Installazione Impianti CNA Bologna 07/11/2012. Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Progetto 20-20-20 Traguardo Condomini Con il contributo di: Sponsor dell iniziativa: Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Bologna, 5 novembre 2012 Davide Bonori Unione

Dettagli

Il bonus arredi per il 2015

Il bonus arredi per il 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 132 23.04.2015 Il bonus arredi per il 2015 Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Come noto la Legge di Stabilità 2015 ha prorogato fino

Dettagli

Documento sulle anticipazioni (art. 11, comma 7, del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005)

Documento sulle anticipazioni (art. 11, comma 7, del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) Società del Gruppo Sara Libero Domani Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5092 (art. 13 del decreto legislativo n. 252 del

Dettagli

Previdenza Attiva. Documento sulle anticipazioni. Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015

Previdenza Attiva. Documento sulle anticipazioni. Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015 BG Previdenza Attiva Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015 Documento sulle anticipazioni Il presente documento costituisce parte integrante della

Dettagli

INFORMATIVA N. 19/2013. Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate -

INFORMATIVA N. 19/2013. Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate - STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 25.9.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa all offerta pubblica di adesione al fondo pensione aperto a contribuzione definita Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita

Dettagli

Illumina il tuo futuro

Illumina il tuo futuro Illumina il tuo futuro INTRODUZIONE I contribuenti che sostengono spese per interventi mirati al risparmio energetico possono usufruire di una particolare agevolazione fiscale, avvalendosi di una specifica

Dettagli

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Torino, Giovedì 20 settembre 2012 Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Ristrutturazioni edilizie Luca Asvisio 1 Intro La detrazione IRPEF connessa agli

Dettagli

INFORMATIVA N. 14/2013

INFORMATIVA N. 14/2013 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 10.9.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE SEZIONE I: NORME GENERALI Articolo

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI SU CAMINETTI E STUFE

DETRAZIONI FISCALI SU CAMINETTI E STUFE DETRAZIONI FISCALI SU CAMINETTI E STUFE Periodo in cui sono sostenute le spese Fino al 25/06/2012 Dal 26/06/2012 al 31/12/2012 Dal 01/01/2013 al 30/06/2013 Dal 01/07/2013 Opere finalizzate al risparmio

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni:

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni: PRIMA DI INIZIARE Il presente documento vuole essere un aiuto per tutti i Clienti Daikin Italy, siano essi professionisti del settore oppure utenti finali, a comprendere meglio i meccanismi legati agli

Dettagli

Ristrutturazione: la documentazione delle spese

Ristrutturazione: la documentazione delle spese Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 40 17.11.2014 Ristrutturazione: la documentazione delle spese Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Come noto per fruire della

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 7/2012

NOTA OPERATIVA N. 7/2012 NOTA OPERATIVA N. 7/2012 OGGETTO: ristrutturazioni edilizie, detrazioni 36-50% - Introduzione I lavori di ristrutturazione edilizia consentono alle persone fisiche di beneficiare, ormai da molti anni,

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. In questo terzo video ti spiegherò i primi cinque punti del beneficio fiscale 50%

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. In questo terzo video ti spiegherò i primi cinque punti del beneficio fiscale 50% In questo terzo video ti spiegherò i primi cinque punti del beneficio fiscale 50% 1 Introduzione alle agevolazioni In cosa consiste Chi può usufruirne Cumulabilità con altre agevolazioni Aliquota IVA applicabile

Dettagli

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale DETRAZIONE IRPEF PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE È il bonus tradizionalmente noto come detrazione IRPEF

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SULL AGEVOLAZIONE FISCALE DEL 36% - 50% - 65% AI FINI IRPEF.

SCHEDA INFORMATIVA SULL AGEVOLAZIONE FISCALE DEL 36% - 50% - 65% AI FINI IRPEF. STUDIO TECNICO Geom. INCORVAIA Marco Corso Francia n. 226, 10146 Torino Tel. 011.6995090 e-mail studioincorvaiamarco@libero.it P.I. 07938050015 C.F. NCR MRC 76P02 F335H N.7754 Albo Professionale del Collegio

Dettagli

FAQ dell Agenzia delle Entrate disponibili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it ed aggiornate al mese di gennaio 2015

FAQ dell Agenzia delle Entrate disponibili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it ed aggiornate al mese di gennaio 2015 FAQ dell Agenzia delle Entrate disponibili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it ed aggiornate al mese di gennaio 2015 BONUS RISTRUTTURAZIONI Si può usufruire della detrazione per i lavori di ristrutturazione

Dettagli

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI IMPOSTE E TASSE IMPOSTE DIRETTE SOMMARIO schema di sintesi approfondimenti video FISCO del 23.10.2013 n. 0376-775130 www.ratiofad.it DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI D.L. 4.06.2013,

Dettagli

GUIDA 50% alla detrazione fiscale del. per la ristrutturazione degli edifici

GUIDA 50% alla detrazione fiscale del. per la ristrutturazione degli edifici GUIDA alla detrazione fiscale del 50% per la ristrutturazione degli edifici CLASSE A srl V. Mazzini, 17 Noceto (PR) P.IVA 02718150341 tel. 0521.627904 www.classearl.com SOMMARIO 1. LA DETRAZIONE FISCALE

Dettagli

GUIDA RAPIDA DETRAZIONE 50% RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

GUIDA RAPIDA DETRAZIONE 50% RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA Service plus di Turati Antonio Via degli ulivi, 12/a 23827 Lierna -LC- P.I. 02818790137 Cell. 338/1274787 Tel. uff. 0341/710241 Fax 0341/710241 serviceplus.lc@gmail.com www.serviceplus.lc.it GUIDA RAPIDA

Dettagli

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI Agevolazioni fiscali a favore delle piccole e medie imprese (DETRAZIONE D IMPOSTA DI 3000 EURO) La legge finanziaria 2008 n.244 all articolo 1 (commi dal 228

Dettagli

Ristrutturazioni edilizie: detrazione in aumento al 50%

Ristrutturazioni edilizie: detrazione in aumento al 50% Ristrutturazioni edilizie: detrazione in aumento al 50% di Sabatino Ungaro LA NOVITA` Per le spese documentate relative agli interventi di ristrutturazione edilizia, sostenute a partire dal 26 giugno 2012

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

LE NOVITA DI INIZIO ANNO INTRODOTTE DAL DECRETO SEMPLIFICAZIONI E DALLA LEGGE DI STABILITA

LE NOVITA DI INIZIO ANNO INTRODOTTE DAL DECRETO SEMPLIFICAZIONI E DALLA LEGGE DI STABILITA Circolare n. 1/2015 Del 21.01.2015 LE NOVITA DI INIZIO ANNO INTRODOTTE DAL DECRETO SEMPLIFICAZIONI E DALLA LEGGE DI STABILITA Il Decreto Semplificazioni e la Legge di stabilità hanno introdotto alcune

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione di A. Celeste e A. Scarpa... Parte Prima CONTABILITÀ CAPITOLO PRIMO IL PASSAGGIO DELLE CONSEGNE

INDICE SOMMARIO. Presentazione di A. Celeste e A. Scarpa... Parte Prima CONTABILITÀ CAPITOLO PRIMO IL PASSAGGIO DELLE CONSEGNE INDICE SOMMARIO Presentazione di A. Celeste e A. Scarpa............................. XIII Parte Prima CONTABILITÀ CAPITOLO PRIMO IL PASSAGGIO DELLE CONSEGNE 1. La cessazione del rapporto tra condominio

Dettagli

Interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli immobili: le regole per bonus e detrazioni fiscali.

Interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli immobili: le regole per bonus e detrazioni fiscali. Interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli immobili: le regole per bonus e detrazioni fiscali Antonio Piccolo Milano, 19 marzo 2015 AGEVOLAZIONI FISCALI Ristrutturazioni Edilizie

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO TESEO

FONDO PENSIONE APERTO TESEO FONDO PENSIONE APERTO TESEO istituito dalla Società Reale Mutua di Assicurazioni (Gruppo Reale Mutua) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 17 Documento sulle anticipazioni (redatto ai sensi del

Dettagli

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb.it Pag.

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb.it Pag. Informativa - ONB Novità in materia di detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici (DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90) INDICE 1 Premessa...

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa

Le agevolazioni fiscali per la tua casa In questo primo video ti spiegherò i primi cinque punti del beneficio fiscale 50% 1 50% che è esattamente la percentuale che puoi recuperare dall imposta sul reddito della spesa che andrai a sostenere

Dettagli

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013 Workshop aperto alla cittadinanza e alle imprese di Bologna Organizzato da: Con i l supporto del Comune di Bologna nell ambito dell attuazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile RISPARMIARE ENERGIA

Dettagli

CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI

CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI 1 Decreto legislativo 14.3.2011, n. 23 Art. 3 Cedolare secca sugli affitti in vigore dal 7 aprile 2011 2 . Regime ordinario Base imponibile Irpef E rappresentata dal canone

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

IRPEF: ESERCITAZIONI SULLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI. Dott.ssa Raffaella Sponsillo

IRPEF: ESERCITAZIONI SULLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI. Dott.ssa Raffaella Sponsillo IRPEF: ESERCITAZIONI SULLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI Dott.ssa Raffaella Sponsillo IRPEF (D.P.R. 22 DICEMBRE 1986 N. 917) DEFINIZIONE: IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE CARATTERISTICHE: IMPOSTA

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 20/E Roma, 13 maggio 2011 Direzione Centrale Normativa Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa - Ufficio Redditi Fondiari e di Lavoro Via Cristoforo

Dettagli

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO RISOLUZIONE N. 74/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 agosto 2015 OGGETTO: Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Condominio minimo - Detrazione spese per interventi edilizi - art. 16-bis

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

DETRAZIONE DEL 36% Torino, lì 11 settembre 2007. Circolare n. 22/2007

DETRAZIONE DEL 36% Torino, lì 11 settembre 2007. Circolare n. 22/2007 Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Chiara Valente Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 11 settembre 2007 Circolare n. 22/2007 OGGETTO: Ulteriori chiarimenti sulle

Dettagli

IMU ed imposte sui redditi

IMU ed imposte sui redditi I Dossier Fiscali IMU ed imposte sui redditi I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate (C.M. 5/E/2013) SOMMARIO IMU ed imposte sui redditi... 3 IMU in sostituzione dell IRPEF Effetti sui singoli redditi...

Dettagli

FNA CORSO DI FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO EDIZIONE 2013

FNA CORSO DI FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO EDIZIONE 2013 FNA CORSO DI FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO EDIZIONE 2013 IL CONDOMINIO COME SOSTITUTO D IMPOSTA. ADEMPIMENTI DELL AMMINISTRATORE IN ORDINE ALL ESECUZIONE DI LAVORI STRAORDINARI IN CONDOMINIO

Dettagli

Novità del modello 730/2012 redditi 2011

Novità del modello 730/2012 redditi 2011 Novità del modello 730/2012 redditi 2011 A cura del dott. Andrea Baratta Frontespizio e Familiari a carico E stata introdotta una casella denominata situazioni particolari per evidenziare particolari condizioni

Dettagli

DECRETO SVILUPPO: DALL IVA SU CESSIONI E LOCAZIONI DI IMMOBILI ALLA MAXI DETRAZIONE FISCALE SULLE RISTRUTTURAZIONI

DECRETO SVILUPPO: DALL IVA SU CESSIONI E LOCAZIONI DI IMMOBILI ALLA MAXI DETRAZIONE FISCALE SULLE RISTRUTTURAZIONI 2012 Studio Pavan Daniela dottore commercialista e revisore contabile via G. Garibaldi 104/A 35043 Monselice (PD) e-mail: daniela.pavan@studiopavan.eu sito web: http:// www.studiopavan.eu tel. 0429/73659

Dettagli

HELVETIA PENSIONE COMPLETA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE

HELVETIA PENSIONE COMPLETA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE HELVETIA PENSIONE COMPLETA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI (articolo 11, comma 7, decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) Helvetia

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 5 del 10 gennaio 2006

STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 5 del 10 gennaio 2006 STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 5 del 10 gennaio 2006 LA DETRAZIONE PER GLI INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO SALE AL 41% Riferimenti: Art. 1, Legge n. 449/97 Art. 1, comma 121, Legge

Dettagli

Ecobonus 2016 detrazione fiscale 65% come funziona e per quali spese?

Ecobonus 2016 detrazione fiscale 65% come funziona e per quali spese? Ecobonus 2016 detrazione fiscale 65% come funziona e per quali spese? Ecobonus 2016 65% spese per il risparmio ed efficienza energetica, come funziona agevolazione e la detrazione fiscale Irpef chi spetta

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Oggetto: Proroga delle detrazioni per le spese di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica Con il D.L. 4 giugno 2013, n. 63,

Dettagli