COMUNE DI CAGLIARI ASSESSORATO AL TURISMO AVVISO PUBBLICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CAGLIARI ASSESSORATO AL TURISMO AVVISO PUBBLICO"

Transcript

1 COMUNE DI CAGLIARI ASSESSORATO AL TURISMO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TURISMO RENDE NOTO CHE l Assessorato al Turismo del Comune di Cagliari accoglie progetti per l organizzazione degli eventi a rilevanza turistica di seguito elencati: - Capodanno e festeggiamenti di fine annualità 2008, 2009 e Carnevale annualità 2009 e 2010 allo scopo di attivare tutti i possibili strumenti di promozione e valorizzazione del territorio locale sotto il profilo turistico, da realizzare sia mediante azioni promosse direttamente dall Amministrazione Comunale sia mediante il supporto e la collaborazione di privati operanti nel settore turistico, ai quali il Comune di Cagliari può riconoscere un sostegno finanziario. 1 Soggetti Proponenti I progetti potranno essere presentati esclusivamente dai seguenti soggetti: 1. Associazioni operanti nel settore della promozione turistica con atto costitutivo e statuto aggiornati alla normativa vigente, redatti nella forma dell atto pubblico o della scrittura privata autenticata o registrata 2. Consorzi 3. Comitati 4. Circoli 5. Cooperative 6. altri soggetti operanti nel settore della promozione turistica. I suddetti soggetti devono essere attivi sul territorio da almeno tre anni e devono allegare all istanza idonea documentazione comprovante l esperienza acquisita e maturata nel settore della promozione turistica e/o nell organizzazione di eventi. 2 Modalità di presentazione dei progetti I soggetti interessati e in possesso dei requisiti di partecipazione devono inoltrare i progetti al COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO TURISMO, Via Roma, Cagliari, entro il termine ultimo del 20 OTTOBRE L invio potrà avvenire mediate servizio postale, consegna a mano presso il Protocollo Generale del Comune, trasmissione via fax al n o via all indirizzo I progetti, sottoscritti dal legale rappresentante del soggetto proponente, devono essere corredate dai documenti e dalle informazioni di cui al successivo punto 3 e, in particolare, devono contenere ogni elemento utile a valutare il programma di promozione sotto il profilo tecnico, organizzativo e finanziario. 3 Caratteristiche del progetto e documentazione a corredo Il progetto deve avere le seguenti caratteristiche minime: - essere unitario, ovvero deve articolarsi in un programma unico per l organizzazione di entrambi gli eventi oggetto del presente avviso e articolato in anno di svolgimento; - essere rivolti ad un pubblico ampio, la cui presenza, sul territorio comunale, possa rappresentare un quantificabile contributo alla promozione turistica della Città; 1

2 - avere un interesse turistico anche non diretto, presentando una reale capacità di fare conoscere e promuovere le eccellenze del territorio della Città di Cagliari; - essere corredato da: a. i dati identificativi, sede legale e operativa, recapiti telefonici, fax, del soggetto proponente; b. il curriculum dettagliato del soggetto proponente; c. un piano di in grado di potenziare le risorse turistiche del territorio, evidenziando le modalità con cui si intende dare visibilità alla Città di Cagliari, soprattutto al di fuori del territorio regionale, e gli strumenti di che si intendono adottare, con priorità nelle località raggiunte da voli low cost; d. una previsione attendibile del ritorno in termini di immagine e di presenze turistiche nel periodo di svolgimento degli eventi; e. cronoprogramma dettagliato delle iniziative promozionali da attuare, distinto per annualità e per tipologia dell azione pubblicitaria; f. relazione descrittiva, nella quale devono essere specificati i siti prescelti per la realizzazione della manifestazione e degli eventuali eventi collaterali, la durata delle singole iniziative, gli obiettivi generali che si intendono perseguire e ogni altro elemento utile a valutare la rilevanza del progetto; g. preventivo finanziario a pareggio distinto per manifestazione e per anno di riferimento, con specifica indicazione delle voci in entrata e in uscita. Nella parte relativa alle entrate devono essere indicati l ammontare del contributo che si intende richiedere al Comune Assessorato al Turismo, ad altri Assessorati del Comune e a altri Enti pubblici e/o privati, la quota a carico dell organizzatore e tutte le altre entrate previste a copertura dei costi di realizzazione dell iniziativa, quali, a titolo puramente esemplificativo, gli incassi e le sponsorizzazioni. Nella parte relativa alle uscite devono essere indicate tutte le spese che l organizzatore prevede di sostenere per la realizzazione del progetto. 4 - Criteri di valutazione dei progetti I progetti devono essere riferiti alle sole manifestazioni indicate in premessa (Capodanno e Festeggiamenti di Fine Anno 2008, 2009 e 2010 e Carnevale 2009 e 2010) e ad eventuali iniziative collaterali e devono essere ideati con la finalità di pubblicizzare le risorse turistiche di Cagliari, incrementare i flussi turistici e la permanenza dei visitatori in Città e attirare l attenzione dei media verso le iniziative promosse. I progetti verranno valutati in relazione a: a. coerenza degli stessi con le linee di indirizzo approvate dalla Giunta Comunale con deliberazione n. 21 del 24/01/2008, orientate a: - recupero dell'identità locale e valorizzazione delle risorse del territorio e della gastronomia; - promozione degli eventi, con particolare riguardo a quelli legati alle specificità locali; - valorizzazione del fronte mare, del litorale, del centro storico, della città d'arte e della città ambientale; - implementazione della e delle relazioni con il territorio ed in particolare con l'aria vasta di Cagliari; - internazionalizzazione e diffusione della cultura sarda ed incremento dei rapporti con il Mediterraneo. b. Grado di innovazione del progetto e contenuti generali, con particolare riferimento al livello del programma degli eventi collaterali; c. rilievo e livello del programma di pubblicità dell iniziativa, con particolare attenzione alle caratteristiche, agli strumenti ed alle modalità di, oltre che agli ambiti territoriali a cui questa viene rivolta; d. presentazione di eventuali pacchetti turistici promozionali dedicati alle manifestazioni, da realizzarsi in collaborazione con gli operatori turistici locali; e. percentuale di partecipazione privata alla spese, mediante ricorso a sponsor e/o alla contribuzione di altri operatori privati ovvero mediante l apporto economico del soggetto proponente; In particolare, nella valutazione del piano di presentato a corredo del progetto, verrà preso in considerazione il grado di ricorso ai seguenti strumenti di promozione: - inserimento del logo del Comune sui supporti di ; - diffusione di campagne stampa pubblicitarie; 2

3 - realizzazione e distribuzione di materiale promozionale cartaceo e l ideazione e produzione di spot promozionali radiofonici e/o televisivi; - esposizione su supporti audiovisivi, cd-rom, dvd di immagini caratterizzanti la Città di Cagliari e i suoi prodotti tipici; - acquisizione di spazi e/o pagine redazionali su quotidiani e riviste a rilevanza almeno nazionale; - acquisizione dei spazi e/o presenze su programmi televisivi a livello nazionale; - attivazione di siti internet appositamente dedicati agli eventi oggetto del progetto; - traduzione in diverse lingue straniere (almeno tre compresa la lingua inglese) del materiale promozionale realizzato su carta e su supporti audiovisivi o destinato alla pubblicazione sui siti internet. 5 Entità del cofinanziamento comunale L Assessorato al Turismo del Comune di Cagliari riconoscerà al progetto accolto e approvato le seguenti misure di copartecipazione: Anno 2008 CAPODANNO E FESTEGGIAMENTI DI FINE ANNO max euro ,00 Anno 2009 CARNEVALE E EVENTI COLLATERALI max euro ,00 Anno 2009 CAPODANNO E FESTEGGIAMENTI DI FINE ANNO max euro ,00 Anno 2010 CARNEVALE E EVENTI COLLATERALI max euro ,00 Anno 2010 CAPODANNO E FESTEGGIAMENTI DI FINE ANNO max euro ,00 Qualora il progetto accolto fruisca di contributi da parte di altri enti/soggetti pubblici e/o privati e/o siano previsti incassi derivanti dalla vendita di biglietti di accesso a particolari iniziative inserite in progetto, il contributo dell Assessorato al Turismo verrà comunque erogato purché il sostegno economico complessivamente ottenuto dall organizzatore non superi il costo complessivo di realizzazione dell iniziativa. La concessione dei contributi è assunta con determinazione del Dirigente del Servizio Turismo, nei limiti degli stanziamenti sopra indicati, che potranno essere oggetto di rimodulazione qualora, in sede di approvazione del bilancio annuale di previsione, vengano ridimensionati gli stanziamenti attribuiti alle voci di spesa destinate ai trasferimenti per manifestazioni. 6 - Liquidazione dei contributi I contributi saranno liquidati successivamente allo svolgimento di ogni singola iniziativa inserita nel progetto approvato, previa presentazione, entro i termini che verranno indicati in apposita, della seguente documentazione: 1. relazione conclusiva sulla manifestazione, con l indicazione dei giorni, delle località di svolgimento, del numero dei partecipanti e dei risultati ottenuti in termini di promozione del turismo; 2. documentazione probatoria della realizzazione dell iniziativa, quali rassegna stampa, locandine, opuscoli, manifesti, supporti informativi e tutto il restante materiale realizzato per la promozione dell evento; 3

4 3. elenco dei diretti partecipanti non residenti; 4. dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà, in duplice originale, da rendersi a firma del Legale Rappresentante, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28 dicembre, 2000 n. 445, attestante lo svolgimento della manifestazione o dell iniziativa, nel caso di eventi ad ingresso gratuito; 5. copia dei borderò della SIAE, regolarmente timbrati e firmati, ovvero dichiarazione del competente ufficio SIAE attestante che l iniziativa è stata effettuata nelle sedi e date indicate, nel caso di iniziative a pagamento; 6. consuntivo delle entrate e delle uscite sostenute per l organizzazione della manifestazione o iniziativa, sottoscritto dal Legale Rappresentante e predisposto riepilogando distintamente le entrate e le spese. Nella parte entrate devono essere indicati, con gli estremi del provvedimento di concessione, tutti i contributi, percepiti o da percepire, concessi dal Comune e da altri Enti Pubblici, la quota a carico dell organizzatore e tutte le altre entrate con le quali si è fatto fronte alle spese per la realizzazione della manifestazione o iniziativa, quali sponsor, incassi, contribuzioni straordinarie degli associati a pareggio. Le spese devono essere raggruppate per categorie similari e devono corrispondere a documenti giustificativi, indicati nell elenco analitico di cui al successivo punto 7, esplicitamente attribuiti al beneficiario del contributo, di data anteriore al rendiconto ed in regola con gli adempimenti fiscali, previdenziali e sociali; 7. elenco analitico di tutte le spese sostenute con l indicazione del tipo di documento fiscale, del numero e della data dello stesso, degli elementi di identificazione delle parti (Partita IVA Codice Fiscale nominativo del fornitore e intestatario), dell oggetto della spesa e dell importo. Nell elenco devono essere evidenziati i documenti fiscali che si presentano per giustificare le spese sostenute, di cui al successivo punto 8; 8. documenti giustificativi intestati al beneficiario del contributo, regolarmente quietanzati relativi alle spese sostenute per un ammontare superiore di almeno il 5% il contributo assegnato; 9. documentazione riguardante eventuali contributi concessi da altri enti pubblici e copia del provvedimento di concessione; 10. dichiarazione contenente l indicazione delle modalità per il pagamento del contributo; 11. dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell atto di notorietà, in duplice originale, da rendersi a firma del Legale Rappresentante, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28 dicembre, 2000 n. 445, attestante: a. il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario del contributo; b. il regime IVA adottato e l assoggettamento o meno alla ritenuta d'acconto del 4% di cui al secondo comma dell'art. 28 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600; c. che il rendiconto è vero e onnicomprensivo delle voci di entrata e di uscita sostenute per la realizzazione della manifestazione o iniziativa; d. che per la realizzazione della manifestazione o iniziativa sono state sostenute le spese risultanti dai documenti giustificativi riportati nell elenco di cui al precedente punto 7, intestati al beneficiario e regolarmente quietanzati; e. che le copie dei documenti fiscali, regolarmente intestati, quietanzati e contrassegnati ai sensi dell art. 10 del presente regolamento, presentati a titolo di documentazione giustificativa delle spese sostenute ed elencati con l indicazione del tipo di documento, del numero e data di emissione, dell emittente, dell oggetto e dell importo della spesa, sono conformi agli originali conservati presso il domicilio fiscale del beneficiario e in regola con gli adempimenti fiscali, previdenziali e sociali; f. che i documenti fiscali presentati ai fini della liquidazione del contributo non sono stati e non saranno utilizzati per ottenere la liquidazione di altri contributi richiesti alla Regione, Provincia, Comune e/o altri Enti Pubblici. Nella valutazione del rendiconto, saranno considerate ammissibili le seguenti spese: - spese relative alle azioni di per la promo-pubblicità dell evento o per la promozione del territorio attraverso l utilizzo di media o mediante la predisposizione di materiale informativo, anche mirato alla diffusione di pacchetti turistici legati all iniziativa; - spese di viaggio, vitto e alloggio degli addetti all organizzazione e dei diretti partecipanti (artisti, tecnici, compagnie, orchestrali, gruppi folk e simili), le cui generalità dovranno essere indicate in apposito elenco, purché non residenti nella località sede dell iniziativa e limitatamente al periodo di svolgimento della stessa; - compensi e montepremi; - spese di affitto dei locali o degli spazi utilizzati per la realizzazione dell iniziativa; - spese per il nolo e per il trasporto delle attrezzature tecniche utilizzate per la realizzazione delle iniziative; 4

5 - spese per l allestimento delle strutture; - spese per i diritti SIAE e di assicurazione; - spese per l assolvimento dei diritti comunali di affissione, canone per l occupazione di spazi ed aree pubbliche ed imposta di bollo; - spese per il personale, i collaboratori ed i prestatori d opera, limitatamente ai tempi lavorativi strettamente connessi alla realizzazione delle iniziative; - spese per Ufficio Stampa, Pubbliche Relazioni etc; - spese generali relative al consumo di energia elettrica, all uso del telefono, all acquisto di cancelleria e di materiali di consumo e ai servizi amministrativi, di contabilità e di segreteria, limitatamente al periodo di realizzazione delle iniziative. Si sottolinea che, ai fini della liquidazione del contributo disposto dall Amministrazione Comunale, non verranno prese in considerazione le seguente tipologie di spesa, ritenute non ammissibili: - spese di rappresentanza e di mera liberalità di qualsiasi genere, ricevimenti, incontri di carattere conviviale, omaggi e simili; - spese di viaggio, vitto e alloggio relative a persone diverse dai diretti partecipanti all iniziativa; - acquisti di beni durevoli e realizzazione di strutture stabili; - tutte le spese non corrispondenti alle voci di spesa elencate nel preventivo, ritenute non congrue e non direttamente connesse alla realizzazione dell iniziativa, anche se intestate al beneficiario del contributo. Si evidenzia che con successivo atto dirigenziale verranno predeterminati i punteggi di valutazione delle proposte. Il provvedimento di determinazione dei punteggi verrà adottato prima della data di scadenza del presente avviso e verrà adeguatamente pubblicizzato. Resta inteso che il presente avviso pubblico non vincola in alcun modo il Comune di Cagliari, che, dinanzi a progetti non corrispondenti, anche parzialmente, alle esigenze dell Amministrazione Comunale, può valutare di non accogliere alcun progetto o di accoglierlo parzialmente, prevedendo per esempio l approvazione del progetto per una sola annualità. Il Dirigente Servizio Turismo Dott. Gerolamo Solina 5

Bando per la concessione di contributi economici a sostegno delle attività culturali da realizzare nel corso delle manifestazioni estive

Bando per la concessione di contributi economici a sostegno delle attività culturali da realizzare nel corso delle manifestazioni estive COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina 5 Settore Sostenibilità Urbana ed Ambientale,Sviluppo Economico,Cultura Servizio Cultura Allegato alla determinazione n 77 del 30/04/2015 Bando per la concessione di

Dettagli

PREMESSE DESTINATARI DEI CONTRIBUTI

PREMESSE DESTINATARI DEI CONTRIBUTI Allegato alla Delib.G.R. n. 43/14 del 28.10.2014 Direttive per la presentazione dei programmi di attività, per la ripartizione delle risorse tra le organizzazioni professionali agricole regionali e per

Dettagli

i prezzi minimo e massimo di ingresso sono fissati nella misura di, ;

i prezzi minimo e massimo di ingresso sono fissati nella misura di, ; MOD 13 O.P. Domanda di contributo per l'attuazione di interventi a tutela della Cultura e della lingua sarda, ai sensi della Legge 15/10/1997, n. 26, art. 13 Organismi Privati Marca da Bollo 14,62 Provincia

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS AREA DEI SERVIZI PER IL LAVORO, LA CULTURA E LA SOCIALITA Settore Cultura, Sport, Spettacolo e Tempo Libero.

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS AREA DEI SERVIZI PER IL LAVORO, LA CULTURA E LA SOCIALITA Settore Cultura, Sport, Spettacolo e Tempo Libero. PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS AREA DEI SERVIZI PER IL LAVORO, LA CULTURA E LA SOCIALITA Settore Cultura, Sport, Spettacolo e Tempo Libero Bando per la concessione di contributi per lo spettacolo e per

Dettagli

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione)

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione) Oggetto: Domanda di contributo per la realizzazione di iniziative sportive e del tempo libero. (Ogni domanda deve essere presentata per una singola iniziativa o progetto unitario.) L.R. 9 marzo 1988 n.

Dettagli

CRITERI E MODALITA PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, AI SENSI DELL ART

CRITERI E MODALITA PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, AI SENSI DELL ART CRITERI E MODALITA PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, AI SENSI DELL ART. 12 DELLA LEGGE 241/90, NELL AMBITO DELLE ATTIVITA CULTURALI

Dettagli

OGGETTO:Richiesta contributo economico per l organizzazione di iniziative a carattere culturale e sportivo Anno 2016 SCADENZA DOMANDA 31 marzo 2016

OGGETTO:Richiesta contributo economico per l organizzazione di iniziative a carattere culturale e sportivo Anno 2016 SCADENZA DOMANDA 31 marzo 2016 Marca da Bollo 16.00 esclusi ONLUS art. 10 e 17 D. Lgs 460/97 (Allegato A) AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI ITTIRI OGGETTO:Richiesta contributo economico per l organizzazione di iniziative a carattere culturale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014 Allegato alla determinazione dirigenziale n. del Settore Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295487 Fax 0341.295463 e-mail segreteria.cultura@provincia.lecco.it

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO

COMUNE DI MONTEROTONDO COMUNE DI MONTEROTONDO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, NELL AMBITO DELLE ATTIVITA PROMOZIONALI DELL ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE Approvato con delibera C.C.n.117 del 28/11/2006 Art.

Dettagli

CONTRIBUTI PER INIZIATIVE TURISTICHE, PROMOZIONALI E PROMO PUBBLICITARIE IN TERRITORIO COMUNALE

CONTRIBUTI PER INIZIATIVE TURISTICHE, PROMOZIONALI E PROMO PUBBLICITARIE IN TERRITORIO COMUNALE CONTRIBUTI PER INIZIATIVE TURISTICHE, PROMOZIONALI E PROMO PUBBLICITARIE IN TERRITORIO COMUNALE a) Il del 20% della somma complessiva programmata sarà ripartita assegnando una quota in misura uguale a

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli organismi pubblici

Dettagli

MODALITA DI RENDICONTAZIONE PROGETTI

MODALITA DI RENDICONTAZIONE PROGETTI AVVISO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DELLE CAMERE DI COMMERCIO, DEI PATLIB (PATENT LIBRARY), DEI PIP (PATENT INFORMATION POINT) E DELLE UNIONI REGIONALI DELLE CAMERE DI COMMERCIO PER ATTIVITA DI SUPPORTO

Dettagli

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE rende noto Bando Provinciale per l erogazione dei contributi per lo spettacolo dal vivo ai sensi della L.R. 11/2009, del Piano triennale

Dettagli

PROVINCIA DELL OGLIASTRA ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE, CULTURA E SPORT

PROVINCIA DELL OGLIASTRA ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE, CULTURA E SPORT PROVINCIA DELL OGLIASTRA ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE, CULTURA E SPORT Regolamento provinciale recante criteri e modalità di concessione e rendicontazione dei contributi per lo spettacolo e le

Dettagli

ISTANZA. Nome e cognome CHIEDE

ISTANZA. Nome e cognome CHIEDE ALLEGATO A/1 ISTANZA ALLA REGIONE LAZIO DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE DIREZIONE REGIONALE CULTURA, ARTE E SPORT Area Spettacolo dal Vivo - Promozione e diffusione della Cultura del Cinema,

Dettagli

Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2008.

Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2008. Allegato alla Delib.G.R. n. 40/5 del 22.7.2008 Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2008. 1. Premessa L art. 12 della

Dettagli

REGIONE LAZIO ASSESSORATO AL TURISMO E MARKETING DEL MADE IN LAZIO

REGIONE LAZIO ASSESSORATO AL TURISMO E MARKETING DEL MADE IN LAZIO REGIONE LAZIO ASSESSORATO AL TURISMO E MARKETING DEL MADE IN LAZIO Avviso pubblico per manifestazione d interesse. Concessione di contributi per la valorizzazione turistica del litorale del Lazio Premesso

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

2. SOGGETTI BENEFICIARI

2. SOGGETTI BENEFICIARI ALLEGATO A CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, PER PROGETTI INERENTI LE TEMATICHE DEFINITE DAL PIANO REGIONALE ANNUALE DEL DIRITTO ALLO STUDIO 1. CRITERI

Dettagli

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale - L EUROPA INVESTE NELLE ZONE RURALI PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007 2013 ASSE 4 LEADER

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale - L EUROPA INVESTE NELLE ZONE RURALI PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007 2013 ASSE 4 LEADER FEASR Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale - L EUROPA INVESTE NELLE ZONE RURALI SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvato dal CDA del GAL della Pianura Veronese con delibera n. 5 del 0.08.03 PROGRAMMA

Dettagli

CONTRIBUTI PER MANIFESTAZIONI SOCIO CULTURALI ARTISTICHE, DI SPETTACOLO DI RILEVANZA CULTURALE IN TERRITORIO COMUNALE

CONTRIBUTI PER MANIFESTAZIONI SOCIO CULTURALI ARTISTICHE, DI SPETTACOLO DI RILEVANZA CULTURALE IN TERRITORIO COMUNALE CONTRIBUTI PER MANIFESTAZIONI SOCIO CULTURALI ARTISTICHE, DI SPETTACOLO DI RILEVANZA CULTURALE IN TERRITORIO COMUNALE a) Il 20% della somma complessiva programmata sarà ripartita assegnando una quota in

Dettagli

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA REGIONE LAZIO STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO PROGRAMMAZIONE TURISTICA DETERMINAZIONE N. G01236 del 29/10/2013 Proposta n. 16879 del

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli organismi pubblici

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA MANIFESTAZIONE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA MANIFESTAZIONE Su carta intestata del sogg.proponente. All.Relaz.Prevent.2015 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA MANIFESTAZIONE SOGGETTO PROPONENTE: TITOLO DELLA MANIFESTAZIONE: CARTELLONE AL QUALE SI INTENDE PARTECIPARE:

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

CONTRIBUTI PER MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN TERRITORIO COMUNALE

CONTRIBUTI PER MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN TERRITORIO COMUNALE CONTRIBUTI PER MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN TERRITORIO COMUNALE a) Il 20% della somma complessiva programmata sarà ripartita assegnando una quota in misura uguale a tutti i richiedenti, ammissibili per temine

Dettagli

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO ANNO 2014 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI. SETTORE D INTERVENTO : CULTURA. PRENOTAZIONE IMPEGNO

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI C I T T A D I F E R M O Via Mazzini, 4 63900 Fermo Tel. 0734.2841 Fax 0734.224170 Codice fiscale e partita iva 00334990447 - Sito web: www.comune.fermo.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI,

Dettagli

ANNO 2011 O STAGIONE SPORTIVA 2010/2011

ANNO 2011 O STAGIONE SPORTIVA 2010/2011 SCADENZA PERENTORIA 31 GENNAIO 2012 DOMANDA ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO PER L'ATTIVITA ORDINARIA E CONTINUATIVA E LA PROMOZIONE DELLO SPORT AI SENSI DELLA L.R. N 17 DEL 17 MAGGIO 1999 ANNO 2011 O STAGIONE

Dettagli

Tipologia di iniziativa per la quale si richiede il contributo (barrare la casella corrispondente) Titolo dell iniziativa/programma di attività: ...

Tipologia di iniziativa per la quale si richiede il contributo (barrare la casella corrispondente) Titolo dell iniziativa/programma di attività: ... APPLICARE MARCA DA BOLLO DA EURO 16,00 (1) Modello A.1 Spett.le Comune di Cortina d Ampezzo Ufficio cultura, turismo, sport Corso Italia n. 33 32043 Cortina d Ampezzo (BL) PEC: eventi@pec.comunecortinadampezzo.it

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -. Il Comune di Fiesso d Artico, interviene mediante l erogazione

Dettagli

A tal proposito, ALLEGA la seguente documentazione prevista e/o dichiarazioni richieste ai sensi del Regolamento Provinciale dei Contributi.

A tal proposito, ALLEGA la seguente documentazione prevista e/o dichiarazioni richieste ai sensi del Regolamento Provinciale dei Contributi. (su carta intestata società) 1 Al Presidente della Provincia di Livorno Unità Servizio 4.1 Cultura,istruzione,sport,att.sociali Piazza del Municipio, 4 57100 Livorno Oggetto: RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE

Dettagli

SCHEDA RENDICONTO. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

SCHEDA RENDICONTO. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) SCHEDA RENDICONTO Oggetto: Contributo di Euro concesso per l'organizzazione dell'iniziativa Alla Provincia di Treviso U.O. Programmazione Turistica Via Cal di Breda, 116 31100 Treviso DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli REGOLAMENTO Contributi per attività culturali ricreative e sportive Articolo n. 1 OGGETTO L'Azienda

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE Allegato 9 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE in attuazione dell articolo 11, comma 1, lettera b) del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato C alla det. serv. AA.GG. n. 186 del 05/07/2013 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Dr.ssa Veronica Anedda ALLEGATO C (consuntivo) DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI CONCESSIONE CONTRIBUTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

COMUNE DI CARLINO PROVINCIA DI UDINE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO ALLE ASSOCIAZIONI E AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI

COMUNE DI CARLINO PROVINCIA DI UDINE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO ALLE ASSOCIAZIONI E AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI COMUNE DI CARLINO PROVINCIA DI UDINE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO ALLE ASSOCIAZIONI E AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI APPROVATO con deliberazione del C.C. n. 30 del 29/09/2009

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 ALLEGATO D AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 Dipartimento Attività Produttive, Politiche

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AGC 18 SETTORE 02 SPORT, TEMPO LIBERO E SPETTACOLO

REGIONE CAMPANIA AGC 18 SETTORE 02 SPORT, TEMPO LIBERO E SPETTACOLO REGIONE CAMPANIA AGC 18 SETTORE 02 SPORT, TEMPO LIBERO E SPETTACOLO AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI PER MANIFESTAZIONI E INTERVENTI CULTURALI DI RILIEVO NAZIONALE, REGIONALE

Dettagli

(Provincia di Caserta)

(Provincia di Caserta) (Provincia di Caserta) Regolamento comunale per la concessione di contributi ad Enti, Associazioni e Comitati operanti nel campo culturale, della storia, della solidarietà, turistico, sportivo, ricreativo

Dettagli

Il sottoscritto (c.f. ) in qualità di dell'associazione (ente/gruppo/comitato) (c.f./p.i. ) con sede in Via tel/fax e-mail, chiede

Il sottoscritto (c.f. ) in qualità di dell'associazione (ente/gruppo/comitato) (c.f./p.i. ) con sede in Via tel/fax e-mail, chiede Data, Al Sig. SINDACO Comune di MIRA OGGETTO: Richiesta di contributo per la manifestazione/iniziativa: ai sensi dell'art. 28 del vigente "Regolamento Generale per la concessione di sovvenzioni, contributi

Dettagli

Bando regionale per la concessione ai Comuni di contributi per il sostegno e la promozione delle banche del tempo (anno 2011).

Bando regionale per la concessione ai Comuni di contributi per il sostegno e la promozione delle banche del tempo (anno 2011). ALLEGATO A) Bando regionale per la concessione ai Comuni di contributi per il sostegno e la promozione delle banche del tempo (anno 2011). IN ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA APPROVATO CON DGR N. 36-396 DEL 26.7.2010

Dettagli

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Approvato dal Consiglio Provinciale con deliberazione n. 117 del 10.12.2002 Modificato con delibera di Consiglio Provinciale n. 19 del 1.4.2004 1 REGOLAMENTO

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Comune di Olgiate Molgora REGOLAMENTO DEL REGISTRO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED EROGAZIONE CONTRIBUTI E BENIFICI ECONOMICI

Comune di Olgiate Molgora REGOLAMENTO DEL REGISTRO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED EROGAZIONE CONTRIBUTI E BENIFICI ECONOMICI Comune di Olgiate Molgora REGOLAMENTO DEL REGISTRO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED EROGAZIONE CONTRIBUTI E BENIFICI ECONOMICI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 13/07/2012 INDICE

Dettagli

Provincia di Reggio Calabria Settore n 7: Beni e Attività Culturali, Sport, Minoranze Linguistiche, Turismo e Attività Produttive

Provincia di Reggio Calabria Settore n 7: Beni e Attività Culturali, Sport, Minoranze Linguistiche, Turismo e Attività Produttive Provincia di Reggio Calabria Settore n 7: Beni e Attività Culturali, Sport, Minoranze Linguistiche, Turismo e Attività Produttive Avviso Pubblico per la concessione di contributi economici per l'attività

Dettagli

BANDO RASSEGNE TEATRALI - ANNO 2015

BANDO RASSEGNE TEATRALI - ANNO 2015 PREMESSA Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, data la presenza attiva sul territorio di Associazioni impegnate nell organizzazione e gestione di Rassegne teatrali, intende sollecitare i soggetti interessati

Dettagli

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori budget complessivo del bando 500.000 euro termine per la presentazione dei progetti 15 luglio 2014 contenuti: A. NORMATIVA DEL BANDO

Dettagli

BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013

BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013 BANDO PER CONTRIBUTI PER DIFFUSIONE E DISTRIBUZIONE DI OPERE CINEMATOGRAFICHE DI INTERESSE REGIONALE (ART. 9 CC. 1-2) ANNO 2013 La Fondazione Sardegna Film Commission (di seguito Fondazione) ha lo scopo

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento 140 79470 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 13 aprile 2012, n. 710 Approvazione dei criteri e modalità per il finanziamento dei

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 ASSESSORATO DELL INDUSTRIA SERVIZIO ENERGIA BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 PERSONE FISICHE E SOGGETTI GIURIDICI PRIVATI DIVERSI DALLE IMPRESE Art. 24, L.R. 29 maggio 2007, n. 2 (LEGGE FINANZIARIA

Dettagli

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo Aspetti generali di Rendicontazione finanziaria L importo che deve essere rendicontato

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA @II@ ALLEGATO ALLA DELIBERQZIONE C.C. N. 43 DEL 01.06.2006 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SUSSIDI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI. Art. 1 Oggetto TITOLO I DISCIPLINA GENERALE.

Dettagli

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Da inviare (su carta intestata dell ente) a: Dichiarazione di Spesa FINALE numero del / / Oggetto: La concessione del contributo/finanziamento è avvenuto

Dettagli

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno.

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Ala, OGGETTO: Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Al COMUNE DI ALA Piazza S. Giovanni 1 38061 -

Dettagli

Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014

Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014 Comune di Venzone Provincia di Udine Piazza Municipio, n 1 Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014 AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA

Dettagli

BANDO CONCESSIONE PRESTITI PER LA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI (ART. 7)

BANDO CONCESSIONE PRESTITI PER LA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI (ART. 7) BANDO CONCESSIONE PRESTITI PER LA PRODUZIONE DI LUNGOMETRAGGI (ART. 7) La Regione concede prestiti a tasso agevolato nella misura pari al 40% del tasso di riferimento fissato dal Ministro per le attività

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per gli interventi a sostegno delle attività culturali nella Provincia di Latina per gli anni 2014 e 2015, finanziati ai sensi

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità IL FONDO ROTATIVO PER KYOTO PAGAMENTI E RENDICONTAZIONE Antonio Rattà, Roma 17 aprile 2015 Definizione E il processo di consuntivazione

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ (art.47 D.P.R. 445/2000)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ (art.47 D.P.R. 445/2000) MODELLO DI RENDICONTAZIONE (All. B all Avviso Pubblico) Spett. U.O. Sport e Servizi Amministrativi Direzione Cultura e Turismo del Comune di Rimini C.so d Augusto, n. 154 47900 Rimini RN Oggetto: rendicontazione

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento X Servizio n.5. Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica BANDO DI GARA

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento X Servizio n.5. Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica BANDO DI GARA PROVINCIA DI ROMA Dipartimento X Servizio n.5 Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica BANDO DI GARA Iniziative sul tema della Pace e dei diritti umani in collaborazione con

Dettagli

SISTEMA TURISTICO LOCALE SULCIS IGLESIENTE - PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS - PIANO DI ATTIVITA 2009 ASSE 3.2.C. SVILUPPO DELL AGGREGAZIONE

SISTEMA TURISTICO LOCALE SULCIS IGLESIENTE - PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS - PIANO DI ATTIVITA 2009 ASSE 3.2.C. SVILUPPO DELL AGGREGAZIONE SISTEMA TURISTICO LOCALE SULCIS IGLESIENTE - PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS - PIANO DI ATTIVITA 2009 ASSE 3.2.C. SVILUPPO DELL AGGREGAZIONE CONTRIBUTI PER LA COMPARTECIPAZIONE A PROGETTI FINALIZZATI A

Dettagli

per la concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a sostegno delle attività sportive

per la concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a sostegno delle attività sportive COMUNE DI SERRENTI Provincia del Medio Campidano Regolamento per la concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a sostegno delle attività sportive Approvato dal Consiglio Comunale con atto

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013.

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013. Allegato 12 Esempio pratico relativo ad attività di controllo di II livello ESEMPIO PRATICO Al fine di facilitare la comprensione di quanto esposto in precedenza, si riporta di seguito la simulazione di

Dettagli

Seconda Municipalità. DISCIPLINARE Natale solidale 2010/2011

Seconda Municipalità. DISCIPLINARE Natale solidale 2010/2011 All. 2 - disciplinare Seconda Municipalità DISCIPLINARE Natale solidale 2010/2011 Destinatari: Associazioni Società e Ditte individuali - Cooperative - Consorzi di Cooperative anche tra di loro in partenariato.

Dettagli

Comune di Avellino. Art. 1. Art. 2

Comune di Avellino. Art. 1. Art. 2 Comune di Avellino REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PATROCINI PER ATTIVITÀ CULTURALI ORGANIZZATE DA ASSOCIAZIONI, ENTI PUBBLICI ED ISTITUZIONI Art. 1 I criteri e le modalità per la concessione

Dettagli

BANDO COLTIVA BARRIERA!

BANDO COLTIVA BARRIERA! BANDO COLTIVA BARRIERA! Art. 1 Oggetto e finalità Il Comitato Urban Barriera di Milano (di seguito Comitato) e la Circoscrizione 6, facendo riferimento al Regolamento degli orti urbani della Città di Torino

Dettagli

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 Aggregazione, Protagonismo, Creatività PREMESSA

Dettagli

TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000.

TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000. TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000. Art. 1 Principi generali -------------------------------

Dettagli

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA REGIONE BASILICATA Dipartimento Presidenza della Giunta BANDO DI CONCORSO NUOVI FERMENTI PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE CREATIVE ALLEGATO D VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA 1 Principi

Dettagli

L.R. 15 OTTOBRE 1997, N. 26, ART. 14 PROGETTI CULTURALI ATTRAVERSO I MEZZI DI COMUNICAZIONE DI MASSA ANNUALITÀ 2013 AVVISO PUBBLICO

L.R. 15 OTTOBRE 1997, N. 26, ART. 14 PROGETTI CULTURALI ATTRAVERSO I MEZZI DI COMUNICAZIONE DI MASSA ANNUALITÀ 2013 AVVISO PUBBLICO L.R. 15 OTTOBRE 1997, N. 26, ART. 14 PROGETTI CULTURALI ATTRAVERSO I MEZZI DI COMUNICAZIONE DI MASSA ANNUALITÀ 2013 AVVISO PUBBLICO La Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato della Pubblica Istruzione,

Dettagli

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 120.000 per l individuazione di progetti di utilità sociale Finalità della Fondazione La Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus

Dettagli

OGGETTO: DOMANDA DI PATROCINIO, AGEVOLAZIONE ECONOMICA E/O CONTRIBUTO FINANZIARIO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI O COOPERATIVE SOCIALI SENZA FINE DI LUCRO.

OGGETTO: DOMANDA DI PATROCINIO, AGEVOLAZIONE ECONOMICA E/O CONTRIBUTO FINANZIARIO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI O COOPERATIVE SOCIALI SENZA FINE DI LUCRO. Servizio CULTURA e BIBLIOTECA tel. e fax. 049-706986 e-mail: biblioteca@cadoneghenet.it AL SIGNOR SINDACO ALLA GIUNTA COMUNALE Alla RESPONSABILE 2.a P.O. Fadia Misri COMUNE DI CADONEGHE PIAZZA INSURREZIONE,

Dettagli

Art. 16 (Beneficiari) Art. 17 (Tipologia delle iniziative) Art. 18 (Presentazione delle domande) Art. 19 (Cause di inammissibilità della domanda)

Art. 16 (Beneficiari) Art. 17 (Tipologia delle iniziative) Art. 18 (Presentazione delle domande) Art. 19 (Cause di inammissibilità della domanda) Testo coordinato del Capo IV del Regolamento per la concessione dei contributi di cui agli articoli 11, 16 e 18 della legge regionale 3 aprile 2003, n. 8 (Testo unico in materia di sport e tempo libero),

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI INDICE

REGOLAMENTO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI INDICE C O M U N E D I B A Z Z A N O REGOLAMENTO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Allegato alla delibera di Consiglio Comunale n.104 del28/11/2011 INDICE Art. 1 - Finalità Art. 2- Registro comunale delle associazioni

Dettagli

Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative.

Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative. Allegato A Bando pubblico contenente modalità e criteri per l assegnazione di contributi a progetti d investimento delle imprese cooperative. 1. Soggetti beneficiari Sono beneficiarie di contributi di

Dettagli

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI 54 13.8.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 32 CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione scientifica

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

Società di distribuzione operanti a livello nazionale o internazionale da almeno un triennio.

Società di distribuzione operanti a livello nazionale o internazionale da almeno un triennio. B ANDO PER CONTRIB UTI A SOCIETA DI PRODUZ IONE O DISTRIB UZ IONE PER IL LANCIO PUB B LICITARIO E PER CAMPAGNE PROMOZ IONALI E DI MARK ETING CH E AGEV OLINO LA DIFFUSIONE E LA DISTRIB UZ IONE DI OPERE

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

considerati i nuovi criteri approvati dalla succitata D.G.R. n. 17-6775 del 28/11/2013;

considerati i nuovi criteri approvati dalla succitata D.G.R. n. 17-6775 del 28/11/2013; REGIONE PIEMONTE BU28 10/07/2014 Codice DB1810 D.D. 22 aprile 2014, n. 216 L.r. 36/00 "Riconoscimento e valorizzazione delle associazioni turistiche pro loco" art. 6 Approvazione della "scheda di rendicontazione

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto Legge 22 giugno 2012 n. 83, convertito nella legge 7 agosto 2012, n. 134, concernente Misure urgenti per la crescita del Paese ; VISTO in particolare l articolo 42,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto Legge 22 giugno 2012 n. 83, convertito nella legge 7 agosto 2012, n. 134, concernente Misure urgenti per la crescita del Paese ; VISTO in particolare l articolo 42,

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

CONTRIBUTI AD AGGREGAZIONI DI IMPRESE PER PROGETTI D INTERNAZIONALIZZAZIONE IN OCCASIONE DI EXPO MILANO 2015

CONTRIBUTI AD AGGREGAZIONI DI IMPRESE PER PROGETTI D INTERNAZIONALIZZAZIONE IN OCCASIONE DI EXPO MILANO 2015 CONTRIBUTI AD AGGREGAZIONI DI IMPRESE PER PROGETTI D INTERNAZIONALIZZAZIONE IN OCCASIONE DI EXPO MILANO 2015 Domanda di agevolazione Allegato A All Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio Servizio

Dettagli

RICHIESTA di CONTRIBUTO (AMBITO CELEBRATIVO, DELLA CULTURA E DELLA PROMOZIONE TURISTICA ED ECONOMICA)

RICHIESTA di CONTRIBUTO (AMBITO CELEBRATIVO, DELLA CULTURA E DELLA PROMOZIONE TURISTICA ED ECONOMICA) Imposta di bollo ex DPR n. 642/1972 salvo i casi di esenzione previsti dalla norma RICHIESTA di CONTRIBUTO (AMBITO CELEBRATIVO, DELLA CULTURA E DELLA PROMOZIONE TURISTICA ED ECONOMICA) Al Comune di Trieste

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI E PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI E CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI.

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI E PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI E CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI. Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI E PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI E CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI. Approvato

Dettagli

PRINCIPI ATTIVI 2012

PRINCIPI ATTIVI 2012 REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'innovazione Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale PRINCIPI ATTIVI 2012 Giovani idee per una Puglia migliore Allegato n. 2 Vademecum

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Settore Istruzione, Sport, Cultura, Associazionismo OGGETTO : APPROVAZIONE DEL NUOVO REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI BENEFICI E CONTRIBUTI AGLI

Dettagli