Turismo sostenibile e brand del territorio Educazione, management, Expo 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Turismo sostenibile e brand del territorio Educazione, management, Expo 2015"

Transcript

1 Master universitario di II livello Turismo sostenibile e brand del territorio Educazione, management, Expo 201 Sustainable tourism and territorial brand Education, management, Expo 201 Gennaio - dicembre 201 I edizione Media partner

2 Perché il Master di II livello in Turismo sostenibile e brand del territorio? I dati forniti dal costante monitoraggio dell UNWTO World tourism Barometer, segnalano che, nel 2013, il turismo internazionale ha superato le aspettative con arrivi in crescita del %, raggiungendo un record di 1087 milioni di arrivi e le previsioni per il 2014 individuano un ulteriore crescita tra il 4% e il 4,%. Tale positività è confermata anche da International Tourism Börse (ITB) e dall Osservatorio Nazionale del Turismo (ONT), che evidenzia un trend in ascesa dei turisti stranieri in Italia. l appuntamento dell Expo 201 rappresenta una tappa fondamentale per lo sviluppo del settore turistico nel nostro paese, in Lombardia e, in particolare, per la Provincia di Brescia, il cui territorio è particolarmente dotato di risorse oggi non ancora pienamente sfruttate. La finalità generale del progetto è quella di formare una figura professionale di eccellenza nell ambito dei green jobs in grado di promuovere le risorse esistenti sul territorio, di curarne la ricognizione, valorizzazione e integrazione in un ottica di una maggiore attrattiva complessiva. Sbocchi professionali I diplomati del Master potranno operare in: aziende di produzione e distribuzione di prodotti turistici; enti e società di servizi; centri di formazione professionale e scuole; organizzazioni internazionali e non governative. Gli sbocchi professionali previsti per coloro che hanno conseguito il titolo di Master in Turismo sostenibile e brand del territorio sono nell ambito della produzione, distribuzione e gestione di specifici pacchetti turistici, del relativo project managment, della formazione, dell educazione ad una fruizione sostenibile dell ambiente e della sua salvaguardia, del patrimonio culturale e dei servizi turistici, del coordinamento di progetti per lo sviluppo di nuovi standard di sostenibilità turistica e di marketing del turismo. Destinatari 2 Il corso è rivolto a coloro che sono in possesso di un titolo di Laurea Magistrale o vecchio ordinamento. Il numero degli ammessi al corso di Master universitario di II livello Turismo sostenibile e brand del territorio. Educazione, management, Expo 201. Sustainable tourism and territorial brand. Education, management, Expo 201, è fissato in un minimo di 18 e non può essere superiore a 24. L iscrizione al Master prevede la selezione degli aspiranti in base alla valutazione dei titoli e delle esperienze maturate. I candidati potranno essere convocati per un colloquio che stabilirà, ad insindacabile giudizio dell apposita Commissione, gli studenti ammessi. È prevista la possibilità di frequentare singoli moduli, con l acquisizione dei relativi crediti formativi, previa approvazione del Consiglio Direttivo.

3 Obiettivi Organizzazione del Master Il Master si propone di: fornire una preparazione di elevato profilo multidisciplinare; qualificare, in ottica di green jobs, la professionalità di soggetti interessati; generare sinergie tra gli operatori del settore e le realtà di ricettività turistica e culturale presenti sul territorio; valorizzare il patrimonio ambientale quale vettore per lo sviluppo territoriale; promuovere azioni di marketing a sostegno dei marchi per elevare i livelli di attrattività; verificare la fattibilità di piani di programmazione turistica, la realizzazione e la distribuzione di prodotti turistici sostenibili; comunicare l immagine del territorio e le proposte turistiche sostenibili; facilitare l incontro con il mercato del lavoro anche riguardo l evento EXPO Milano 201; fornire strumenti di analisi a un livello specialistico di approfondimento culturale. Le lezioni si svolgeranno prevalentemente presso la sede di Brescia dell Università Cattolica del Sacro Cuore ed eventuali altre locations italiane, emblematiche per il turismo sostenibile. Le lezioni si svolgeranno ordinariamente giovedì pomeriggio, venerdì pomeriggio e sabato per tutta la giornata. Saranno tenute da docenti universitari e da professionisti particolarmente qualificati e riconosciuti come testimoni privilegiati negli ambiti tematici del Master. Le lezioni saranno erogate tra gennaio e dicembre 201 in parte in modalità on-line, anche in lingua inglese. Il Master comprende lo svolgimento dello stage, le attività di laboratorio e la predisposizione di una relazione finale; sono previsti inoltre visiting in aziende e realtà organizzative che rappresentano eccellenze territoriali e la partecipazione agli eventi organizzati da Alta Scuola per l Ambiente. La frequenza è obbligatoria. 3

4 Sono ammesse assenze fino al massimo del 30% per ognuna delle seguenti attività didattiche: ore di lezione frontale, attività di riflessione guidata sull esperienza di stage, laboratorio. Lo stage comprende le ore obbligatorie di formazione generale sulla sicurezza dei lavoratori, secondo il D.Lgs 81/2008. Per favorire la crescita multidisciplinare del gruppo e le sinergie orizzontali, alcuni eventi, laboratori e lezioni potranno essere effettuati in collaborazione con altri master e corsi di perfezionamento promossi da Alta Scuola per l Ambiente. le seguenti tematiche: - sostenibilità dell ambiente, turismo sostenibile e valorizzazione dei territori; - turismo sostenibile, sfide e risorse tra locale e globale; - formazione e responsabilità sociale; - economia e management del turismo sostenibile; - marketing del turismo, sostenibilità, comunicazione dei territori; - Expo 201. Progettare l innovazione, turismo sostenibile; - le risorse del made in Italy. Identità, luoghi, eccellenze. Curriculum Il corso si articolerà in: 7 moduli d insegnamento (40 CFU totali), pari a 200 ore di lezione frontale e 120 a distanza, unitamente ad attività di studio personale; nei moduli si tratteranno uno stage (1 CFU) di 20 ore affiancato da attività di riflessione guidata in aula (2 ore) e di documentazione-rielaborazione personale (100 ore) sull esperienza compiuta; attività di laboratorio integrate e prova finale ( CFU) 12 ore di impegno complessivo. 4

5 Moduli Unità disciplinari CFU Modulo I SOSTENIBILITÀ DELL AMBIENTE, TURISMO SOSTENIBILE E VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI gennaio Eventi inaugurali -6-7 marzo Modulo II TURISMO SOSTENIBILE, SFIDE E RISORSE TRA LOCALE E GLOBALE marzo 26 marzo Modulo III FORMAZIONE E RESPONSABILITÀ SOCIALE marzo aprile Modulo IV ECONOMIA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE aprile 7-8 maggio Scienze biologiche e ambientali Ecologia dei territori Economia internazionale del turismo Fisica Crisi ecologica, valorizzazione del patrimonio artistico-culturale Pedagogia dell ambiente Diritto del turismo Sociologia del turismo e brand del territorio rurale Media e comunicazione del turismo sostenibile Antropologia culturale e sociologia del turismo Geografia del turismo Storia del turismo. Italia e Mediterraneo Storia e paesaggi culturali Politiche del turismo: scenari Capitale umano e responsabilità sociale Filosofia ed Educazione al turismo responsabile Sostenibilità e turismo accessibile Teoria e metodologia della progettazione educativa sostenibile Psicologia del turismo Genere del turismo Economia e gestione delle imprese turistiche Governance e politiche pubbliche europee per il turismo Economia dei sistemi turistici Strategie dell impresa turistica Consumi, stili di vita e management del turismo sostenibile 10 Moduli Unità disciplinari CFU Modulo V MARKETING DEL TURISMO, SOSTENIBILITÀ, COMUNICAZIONE DEI TERRITORI 9 maggio maggio 4 giugno Modulo VI EXPO 201. PROGETTARE L INNOVAZIONE, TURISMO SOSTENIBILE -6 giugno giugno Modulo VII LE RISORSE DEL MADE IN ITALY. IDENTITÀ, LUOGHI, ECCELLENZE settembre settembre Marketing del turismo Beni culturali e offerta turistica Narrazioni e brand dei territori Fund raising e sponsoring per la formazione e il turismo Sistemi informativi e tecnologie per la formazione Expo 201: attualità e legacy Green economy e green jobs Educazione alimentare Place branding e sviluppo di un piano integrato territoriale Organizzazione, strutture ricettive e riqualificazione sostenibile Tipicità e identità dei prodotti dei territori Geografia culturale del turismo La cultura come patrimonio Sostenibilità e attrattività dei prodotti d arte e spettacolo Certificazioni e cultura e del tempo libero

6 6 Titolo finale A coloro che avranno ultimato il percorso formativo previsto e superate le relative prove di valutazione sarà rilasciato il titolo di Master Universitario di II livello in Turismo sostenibile e brand del territorio. Educazione, management, Expo 201. Sustainable tourism and territorial brand. Education, management, Expo 201. Il corso è interfacoltà (Economia e Giurisprudenza; Lettere e Filosofia; Scienze agrarie, alimentari e ambientali; Scienze della Formazione; Scienze linguistiche e Letterature straniere; Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali; Scienze politiche e sociali ) e costituisce una concreta opportunità per conseguire un titolo post- lauream, spendibile in contesti organizzativi in cui è richiesta una professionalità di alto livello. È un titolo valutabile nell ambito delle procedure concorsuali delle amministrazioni pubbliche con riferimento alle disposizioni regolamentari. Il Master rientra nelle iniziative di formazione e aggiornamento dei docenti realizzate dalle università e riconosciute dall amministrazione scolastica nei termini delle disposizioni regolamentari. Direzione e Consiglio Direttivo La Direzione del corso è affidata a Pierluigi Malavasi, direttore dell Alta Scuola per l Ambiente. Ada Rosa Balzan esperta in green marketing e turismo sostenibile, Carla Bino docente di storia del teatro, e Patrizia Galeri responsabile Enviromental and Educational Hub, ne sono le coordinatrici scientifiche. Il Consiglio Direttivo è composto da Antonio Ballarin Denti, ordinario di Fisica ambientale; Ilaria Beretta, ricercatrice di Politica economica, Stefano Boccaletti, associato di Industrial Organization; Pier Sandro Cocconcelli, ordinario di Microbiologia degli Alimenti; Ruggero Eugeni, ordinario di Semiotica dei Media; Pierluigi Malavasi, ordinario di Pedagogia dell organizzazione e sviluppo delle risorse umane; Ermanno Paccagnini, ordinario di Letteratura italiana contemporanea; Stefano Pareglio, associato di Economia ambientale; Mario Taccolini, ordinario di Storia economica; Francesco Timpano, ordinario di Politica economica. Faculty Agostino Agostinelli, Vicepresidente Parchi regionali Federparchi, Presidente Parco Regionale Adda Nord; Fabio Antoldi, Professore di Strategia Aziendale, Facoltà di Economia, UCSC; Antonio Barreca, Direttore Generale Ferderturismo; Edoardo Bressan, Professore di storia del turismo, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, Università degli studi di Macerata; Luigi Bruzzi, Professore di Turismo sostenibile, Università di Cadice; Paul Clarke, Director Pop Up Foundation, St. Mary s University College; Flavia Coccia, Direttrice Area Turismo Sicamera; Michele Corsi, Professore di pedagogia generale e sociale, Direttore del dipartimento di scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, Università degli studi di Macerata; Paolo Corvo, Professore di Sociologia generale e Metodologia della ricerca sociale, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo; Paolo Dalla Sega, Art director Sistema Brescia per Expo Massimo Ghidelli, Direttore Bresciatourism; Katia Giusepponi, Professore di Economia aziendale, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo Università degli studi di Macerata; Teresa Grange, Professore di Pedagogia Sperimentale, Università della Valle d Aosta; Alfredo Marzocchi, Preside della Facoltà di scienze matematiche e fisiche naturali, UCSC; Lorenzo Morelli, Preside della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari, ambientali, UCSC; Paolo Orefice, Cattedra Unesco, Professore di Pedagogia generale e sociale, Università degli studi di Firenze; Renato Pieri, Direttore Smea, UCSC; Paolo Rizzi, Professore di Politica Economica alla Facoltà di Economia dell Università Cattolica sede di Cremona, Economia del Turismo, Facoltà di Economia, Università Bicocca di Milano; Giampiero Sammuri, Presidente Federparchi Europarc Italia; Massimiliano

7 Stramaglia, Professore di Pedagogia sociale e degli adulti, Pedagogia generale e sociale, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, Università degli studi di Macerata. L Università Cattolica e il sistema Alte Scuole Le Alte Scuole dell Università Cattolica sono strutture di eccellenza nella ricerca e nella didattica e, nei rispettivi campi d indagine e d interesse, costituiscono la risposta dell Ateneo alle grandi sfide che nuove professionalità ed esigenze di formazione pongono a tutti i livelli. Fondata nel 1921, oggi l Università Cattolica è presente nelle sedi di Milano, Brescia, Piacenza-Cremona, Roma e Campobasso con 12 facoltà, circa 41mila studenti e più di docenti, offrendo articolate opportunità di studio in ambito umanistico e scientifico. Durante e dopo il conseguimento di una laurea o di un Master assicura attività di orientamento e tutorato che accompagnano gli studenti lungo tutto il percorso di studi: negli stage e tirocini, nei programmi di collaborazione scientifica con paesi europei ed extraeuropei; nel servizio placement che permette di familiarizzare col mondo del lavoro, stabilendo un dialogo proficuo tra università e sbocchi professionali. L Università è parte di una rete accademica internazionale e promuove frequenti scambi per conferenze, seminari, attività di ricerca. L Alta Scuola per l Ambiente L Alta Scuola per l Ambiente (ASA) nasce per iniziativa delle Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali e di Scienze della formazione in un contesto territoriale, quello bresciano, di forte dinamicità, attento a cogliere le potenzialità offerte dalle trasformazioni economiche e produttive su scala globale e, al contempo, rivolto a consolidare identità e valori della comunità. Sviluppo e ambiente, valori umani e scelte politiche sono congiunti in modo inestricabile. Una coscienza ecologica costituita sulla speranza per il futuro delle società percepisce che lo sviluppo, per essere autentico, dev essere integrale, orientato alla promozione di ogni uomo e di tutto l uomo, senza separare l economia dalla civiltà, l educazione dalla governance di processi dai quali dipende la salvaguardia del pianeta. Ecologia dell ambiente, ecologia umana. ASA fornisce attività di consulenza ad imprese, enti pubblici e privati, per individuare strategie, metodi e strumenti di intervento sul contesto organizzativo e territoriale e per soddisfare le esigenze di formazione culturale, di aggiornamento e di riqualificazione professionale tra mondo accademico e mondo del lavoro. A tal fine, l Alta Scuola è in grado di attivare competenze scientifiche ad ampio raggio anche esterne all Università Cattolica attraverso le reti di collaborazione in cui sono inseriti ricercatori e docenti che cooperano in ASA. Come struttura che integra competenze teoriche e applicative, nel campo delle scienze naturali, sociali, giuridiche, economiche, educative, ASA si caratterizza quale riferimento per sviluppare progetti di ricerca scientifica su tematiche di diretta rilevanza per gli attori istituzionali e imprenditoriali che richiedono l impiego congiunto di tali competenze. Principali aree di ricerca: certificazioni energetiche e ambientali, Company Stakeholder Responsibility, educazione alla sostenibilità, food management e stili di vita, food mobility, formazione e green marketing, fundraising, green education, mobilità sostenibile, politiche ambientali urbane, progettazione internazionale, progettazione pedagogica, sostenibilità ambientale e sociale, sviluppo umano e custodia del creato. L Alta Scuola in Economia Agro-Alimentare L Alta Scuola in Economia Agro-alimentare (SMEA) nasce a Cremona nel 1984 come Scuola di Specializzazione e Master in Economia del Sistema Agro-alimentare, ad opera delle Facoltà di Agraria e di Economia dell Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 200 la SMEA fa parte delle Alte Scuole dell Università Cattolica del Sacro Cuore, un riconoscimento come istituto di eccellenza nella formazione e nella ricerca universitaria. Dal 1997, inoltre, SMEA è socio dell Asfor, l Associazione Italiana per la Formazione 7

8 Manageriale che ha da sempre l obiettivo di sviluppare la cultura di gestione in Italia e di qualificare l offerta di formazione manageriale. SMEA promuove la cultura economica e gestionale nel settore agro-alimentare, svolgendo: attività di formazione; ricerca scientifica, anche attraverso due centri di ricerca, come l Osservatorio sul mercato dei prodotti zootecnici e il Centro Ricerche Economiche sulle Filiere Suinicole (CREFIS) con sede a Mantova; servizi di consulenza e divulgazione. L Alta Scuola in Media Comunicazione e Spettacolo L Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo, nella sua configurazione attuale, viene istituita nel 2002 nello spirito della riforma universitaria all interno della Facoltà di Lettere e Filosofia dell Università Cattolica. ALMED forma professionisti specializzati in alcuni settori strategici della comunicazione e dello spettacolo: giornalismo e uffici stampa; ideazione e organizzazione di eventi per la cultura, l arte e le arti performative; ideazione e produzione di format e contenuti per il cinema, la televisione e i nuovi media. «La formazione attuata riserva particolare riguardo per lo scenario sia nazionale, sia europeo, sia internazionale» (art. 2 dello Statuto). ALMED raggiunge i suoi obiettivi organizzando Master universitari di I e di II livello, Summer e Winter School. Corsi di formazione permanente e di aggiornamento professionale. L attività didattica in senso stretto viene affiancata e integrata da attività di produzione e di studio nei settori della comunicazione e dello spettacolo. 8

9 Come arrivare e possibilità di alloggio IN AEREO - Aeroporto Orio al Serio di Bergamo - Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca - Aeroporti Linate e Malpensa di Milano IN TRENO Stazione ferroviaria di Brescia (www.trenitalia.it). Per tutti i percorsi e gli orari del trasporto urbano IN AUTO Autostrada A4, uscita Brescia centro. Tra le altre opportunità di alloggio, segnaliamo: - Centro Pastorale Paolo VI (www.centropastoralepaolovi.it) A AS Oppure si consiglia di consultare il sito internet dell Azienda di Promozione Turistica di Brescia (www.bresciaholiday.com). 9

10 Quota di partecipazione e modalità d iscrizione La quota di partecipazione all intero Master è di euro. La prima rata, da versare per l immatricolazione, è di 900 euro. La seconda e la terza rata, da versare entro il 30 aprile e il 30 giugno, sono di 1.40 euro ciascuna. La quarta rata, da versare entro il 1 settembre, è di euro. È prevista la possibilità di frequentare singoli moduli, con l acquisizione dei relativi crediti formativi, previa approvazione del Consiglio Direttivo. Per ciascuno dei moduli prescelti la quota d iscrizione è pari a 700 euro. L iscrizione al Master prevede la selezione degli aspiranti in base alla valutazione dei titoli e delle esperienze maturate. I candidati potranno essere convocati per un colloquio che stabilirà, ad insindacabile giudizio di apposita commissione, gli studenti ammessi. Le iscrizioni si ricevono fino a martedì 27 febbraio 201 compilando l apposito modulo scaricabile dal sito Si accettano iscrizioni da parte di coloro che prevedono di conseguire una laurea magistrale o equivalente entro la sessione di marzo/aprile 201, condizionate all effettivo ottenimento del titolo nei tempi indicati. Modalità d immatricolazione Gli studenti ammessi alla frequenza del corso di Master riceveranno comunicazione scritta e dovranno confermare la loro partecipazione e procedere all immatricolazione, pena la decadenza dell ammissione. 10

11 Master in Turismo sostenibile e brand del territorio. Educazione, management, Expo 201 Sustainable tourism and territorial brand. Education, management, Expo 201 SCHEDA DI AMMISSIONE da inviare per posta a: Università Cattolica del Sacro Cuore Ufficio Master - Via Trieste, Brescia oppure via a: entro il 27 febbraio 201 Si prega di scrivere a macchina o in stampatello l sottoscritt nat a (prov. ) il Indirizzo privato: via n c.a.p. città (prov. ) tel. chiede di essere ammess al Master Universitario Turismo sostenibile e brand del territorio. Educazione, management, Expo 201. A singoli moduli del Master, modulo n, dichiara di aver conseguito il diploma di laurea in presso l Università di in data allega: - Autocertificazione del titolo di laurea con l indicazione della votazione degli esami e del voto finale; Curriculum vitae; altro. Come è venuto a conoscenza del Master? Mailing - Stampa - Passa parola - Ambiente di lavoro - Internet - Altro Informativa ai sensi dell art. 13 del D.L. 30 giugno 2003 n L Università Cattolica del Sacro Cuore, in qualità di titolare del trattamento, garantisce la massima riservatezza dei dati da Lei forniti. Le informazioni saranno utilizzate nel rispetto della D.L. 30/06/2003 n. 196, al solo scopo di promuovere future e analoghe iniziative. In ogni momento, a norma dell art. 7 della citata legge, potrà avere accesso ai Suoi dati e chiederne la modifica o la cancellazione. Data Firma 11

12 Informazioni e contatti Università Cattolica del Sacro Cuore Ufficio Master Via Trieste, Brescia telefono: fax: sito internet: Le Alte Scuole dell Università Cattolica sono

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano Guida al Campus Aule, mappe e servizi Sede di Milano INDICE Elenco aule per attività didattiche 2 Elenco Istituti e Dipartimenti 7 Mappe delle Sedi universitarie del campus di Milano 8 Vista d insieme

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli