INVERUNO FOGLIO INFORMATORE A C U R A D E L L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INVERUNO FOGLIO INFORMATORE A C U R A D E L L AMMINISTRAZIONE COMUNALE"

Transcript

1 INVERUNO FOGLIO INFORMATORE A C U R A D E L L AMMINISTRAZIONE COMUNALE IN PRIMO PIANO Inaugurazione Centro Servizi per la Cultura e l Impresa Pista ciclabile di Via Cavour Nuove rotatorie a Inveruno e Furato

2 Sabato 8 settembre consegnata alla cittadinanza la nuova struttura INAUGURAZIONE CENTRO SERVIZI L importo dei lavori di riqualificazione è stato pari a Euro Sabato 8 settembre, nella splendida cornice del parco comunale, si è svolta l inaugurazione del nuovo Centro Servizi per la Cultura e l Impresa. Alla presenza di numerose autorità civili e religiose il Sindaco di Inveruno Maria Grazia Crotti ha tagliato il nastro e consegnato alla cittadinanza quest importante opera tanto attesa dalla popolazione. La sala polifunzionale Francesco Virga Terminati i discorsi ufficiali sono state aperte le porte per la visita ai nuovi spazi dedicati alla cultura e al lavoro, quasi un voler unire idealmente il sapere al saper fare che tanto ha contribuito al benessere del nostro territorio. Il Centro Servizi recupera in una sua parte la struttura originaria del vecchio palazzo comunale, voluto nel 1949 dall allora Sindaco Giovanni Zanzottera, al quale si affianca una moderna costruzione in vetro e metallo che si integra perfettamente con l attiguo parco di Villa Tanzi. Per la parte preesistente si sono volute mantenere le originali caratteristiche strutturali, funzionali e architettoniche. Mentre per il blocco di nuova costruzione si sono scelti materiali consoni per l ottenimento di una leggerezza architettonica che per niente disturba l intorno, ma la riqualifica inserendosi ed integrandosi con lo stesso parco. Le grandi aperture vetrate e i colori delle finiture esterne fanno si che si crei un continuo tra il verde e l edificio. La costruzione centrale funge da cerniera di collegamento e ne rappresenta il fulcro: qui si trovano l ingresso principale, i collegamenti orizzontali, verticali e i servizi. Il cortile interno rappresenta l elemento di unione sul quale si affaccia la parte nuova e quella preesistente. Particolare attenzione è stata data alla sistemazione esterna con i suoi percorsi pedonali: collegamento Nord-Sud (da Piazza Mercato a Largo Pertini, alla Piazza San Martino) realizzato in porfido con muretti-panca nei quali sono inseriti corpi illuminanti a segnalazione di camminamento. La nuova struttura ospita al piano rialzato le sale dedicate alla biblioteca adulti, all emeroteca, alle postazioni internet, alla biblioteca ragazzi e alla mediateca. Salendo le ampie scalinate interne si giunge al primo piano dove nella nuova ala è ubicata la sala polifunzionale dedicata all ex Sindaco Francesco Virga che ospiterà concerti, mostre, convegni e varie iniziative culturali. Nella parte recuperata del vecchio palazzo municipale, grazie alla collaborazione di Confartigianato A l t o Milanese, la struttura ospita anche gli uffici per assistere e sostenere tutti i cittadini del Castanese e del Magentino che vorranno aprire una nuova impresa artigianale, commerciale o di servizi. La biblioteca ragazzi - 2 -

3 La biblioteca adulti Nel seminterrato si trovano gli archivi storici e gli archivi comunali. La superficie del fabbricato disposto su due piani più seminterrato è di mq. complessivi. La superficie riqualificata a parco e percorsi pedonali è di circa mq. La spesa complessiva è stata pari a Euro sostenuta per Euro con mutuo e per l importo rimanente con fondi propri comunali. Nel corso della giornata di inaugurazione sono anche state presentate le numerose iniziative che animeranno la struttura nei prossimi mesi. Una serie di appuntamenti per promuovere il nuovo Centro Servizi per la Cultura e l Impresa AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI APPUNTAMENTI CULTURALI I servizi bibliotecari, dopo la chiusura nel mese di agosto per consentirne il trasloco nella nuova struttura, hanno ripreso la loro attività nei giorni e negli orari consueti. Nelle settimane successive all inaugurazione, una serie di iniziative culturali e di aggregazione hanno già animato i nuovi spazi. La sala Francesco Virga ha così ospitato lo spettacolo per bambini PippiCalzelunghe della Fondazione AIDA di Verona, la Festa dei Nonni, e un primo ciclo di Incontri con l Autore con importanti firme del panorama letterario italiano. L Assessorato alla Cultura e la Biblioteca hanno inoltre organizzato un intensa stagione di promozione della lettura: entro la fine dell anno tutte le classi delle scuole primarie Don Bosco e Don Milani visiteranno con i loro insegnanti il Centro Servizi per conoscere al meglio l organizzazione della nuova struttura, i suoi nuovi servizi e avvicinare sempre più i ragazzi al meraviglioso universo del libro. I mesi invernali saranno dedicati all arte e alla musica. In collaborazione con la Fondazione Antonio Mazzotta di Milano, in data 8 novembre è stata inaugurata la prestigiosa mostra di Marc Chagall - Opere Grafiche: Le anime morte, I sette peccati capitali, La Bibbia che potrà essere visitata fino al 6 gennaio. Da segnalare un particolare appuntamento legato a Marc Chagall, il concerto di Natale Forte come la morte è l amore - Tremila anni di poesia ebraica, in programma il 14 dicembre presso il Cine Teatro Brera. Opera per chitarra e narratore con gli artisti internazionali Yuval Avital e Alessandro Quasimodo. Nei primi mesi del prossimo anno infine i nuovi spazi del Centro Servizi risuoneranno con una serie di concerti di musica classica inseriti nella programmazione della XXIII stagione concertistica - Le vie dei Canti - promossa dalla Società Umanitaria di Milano. Foto: Rudy s Art Un momento dell inaugurazione della mostra di Chagall La sala Francesco Virga allestita con la mostra di Chagall - 3 -

4 SICUREZZA STRADALE A INVERUNO E FURATO Il tema della sicurezza è di grande attualità in tutto il Paese ed è anche molto sentito ad Inveruno, perché strettamente connesso alla vita quotidiana dei nostri cittadini. Negli scorsi mesi sono state completate alcune importanti opere viabilistiche sul territorio di Inveruno e Furato. Tali realizzazioni migliorano la sicurezza della circolazione stradale e si inseriscono nel programma dei lavori pubblici predisposti dall Amministrazione Comunale. In particolare si è provveduto alla realizzazione della rotatoria di via Legnano, della rotatoria di via Cellini e della pista ciclabile di via Cavour. In questi giorni sono stati avviati i lavori per la sistemazione dell incrocio di via Cimabue con via Cavour. Inoltre, a breve, inizieranno i lavori per la realizzazione della pista ciclabile lungo via Raffaello Sanzio. ROTATORIA VIA LEGNANO A FURATO A seguito di numerosi incidenti, anche mortali, il Comune di Inveruno ha sollecitato la Provincia di Milano ad eseguire l intervento di costruzione di una rotatoria all incrocio tra la S.P. 171 e la via Legnano nei pressi dell ingresso al centro abitato di Furato. L Amministrazione Comunale, tenuto conto della risposta negativa dell Ente Provinciale e nonostante la strada fosse di loro competenza, si è fatta carico della problematica e ha chiesto e ottenuto dal precedente Governo un aiuto per poter realizzare tale opera. Dopo aver ottenuto da parte del Ministero dell Economia e delle Finanze un contributo a fondo perduto, si sono acquisiti i terreni e successivamente è stato approvato il progetto esecutivo nella Giunta Comunale del 27 giugno 2006 con delibera n. 95. In data 22 gennaio 2007 i lavori sono stati aggiudicati alla ditta Beltramini s.r.l. La realizzazione dell opera ha comportato una spesa di Euro ,20. Inoltre si è provveduto a sistemare l incrocio con un nuovo impianto di illuminazione pubblica. ROTATORIA VIA CELLINI A INVERUNO Altra realizzazione è quella portata a termine all intersezione tra via Varese e via Cellini dove è stata realizzata una piccola rotatoria per meglio agevolare il transito degli automezzi e permettere di ottenere un significativo rallentamento in ingresso del centro abitato. L opera si inserisce nei lavori di realizzazione del piano di lottizzazione adiacente, il quale comprende anche una pista ciclabile lungo la percorrenza di via Varese

5 PISTA CICLABILE VIA CAVOUR Con delibera della Giunta Comunale n.73 del 19 giugno 2007 è stato approvato il progetto di manutenzione straordinaria e realizzazione della pista ciclabile in via Cavour. I lavori sono stati affidati alla ditta Strade 2020 s.r.l. e si sono conclusi all inizio del mese di novembre. La pista ciclabile collega via Brera al piazzale antistante il cimitero, permettendo il transito in sicurezza di pedoni e ciclisti. La spesa complessiva dell intervento è stata di Euro finanziati per Euro mediante contributo statale di cui al Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze del 1 marzo 2006 e per Euro con fondi propri comunali. INCROCIO VIA CIMABUE CON VIA CAVOUR Si è aperto in questi giorni il cantiere per la sistemazione dell incrocio di via Cimabue con via Cavour che prevede, al fine di ridurre la velocità dei veicoli, un rialzo realizzato con cubetti di porfido. L intervento comprenderà anche la predisposizione del prolungamento della pista ciclabile di via Cavour. SPORTELLO BANCOMAT A FURATO Nello scorso mese di agosto è entrato in funzione lo sportello bancomat a servizio dei cittadini di Furato. L installazione è stata posta in via Alfieri nei pressi del centro sociale. La convenzione per l affidamento del servizio di tesoreria sottoscritta dall Amministrazione Comunale con la Banca di Legnano ha consentito tale installazione che permetterà di usufruire di questo indispensabile servizio

6 NUOVA GESTIONE R.S.A. E. AZZALIN Contributo dell Amministrazione Comunale per gli ospiti inverunesi Il Consiglio Comunale in data 12 dicembre 2005 ha approvato un atto di indirizzo per predisporre una gara d appalto per affidare, mediante una convenzione di quindici anni, tutti i servizi necessari al funzionamento dell R.S.A. compresa la manutenzione ordinaria, straordinaria e l obbligo di riqualificazione dell ala sud-ovest già esistente per l adeguamento agli standard strutturali richiesti dalla normativa. La nuova proposta di gestione si inserisce nella realizzazione di un modello dei servizi socio-assistenziali improntati al principio di sussidiarietà. Per la gara d appalto svoltasi nella primavera scorsa hanno chiesto di partecipare e sono state invitate dieci società. Di queste, sette hanno visionato la struttura e due hanno presentato la loro proposta gestionale e strutturale con relative offerte permettendo di svolgere regolarmente la gara. La commissione di gara, che ha valutato le offerte ed ha espresso giudizio unanime, è stata così composta: responsabile comunale dei servizi sociali, responsabile comunale dell Ufficio Tecnico, esperto esterno di edilizia, direttore servizi residenziali A.S.L MI 1, dirigente unità organizzativa interventi socio/sanitari e assistenziali della Regione Lombardia. Con l aggiudicazione definitiva in data 13/07/07 alla ditta ATI-SODALITAS Società Cooperativa Sociale ONLUS, si è passati da una gestione mista ad una gestione globale esternalizzata del servizio. Oltre al controllo dell ASL, un apposita commissione comunale, composta da amministratori comunali, rappresentanti degli ospiti e dei volontari, verificherà il rispetto da parte del gestore dei parametri qualitativi e gestionali dell intera R.S.A. offerti nella gara d appalto. La società che si è aggiudicata la gestione ha previsto nell o fferta significativi miglioramenti strutturali e gestionali. Per i primi si è agito sulla dotazione di strutture per nuovi servizi tra i quali: rete di distribuzione di ossigeno medicale, palestrine di piano, locale parrucchiere-podologo, impianto raffrescamento estivo. Sotto il profilo della gestione le migliorie riguardano il potenziamento del personale assistenziale, la presenza di un infermiera professionale nell arco delle 24 ore, consulenza medica specialistica (geriatra, cardiologo e dietista), servizi di trasporto per momenti di animazione e per analisi da effettuare nelle strutture ospedaliere, servizi di igiene estetica e di potenziamento delle attività di socializzazione. Nello scorso mese di settembre, l Amministrazione Comunale ha predisposto degli incontri con i parenti degli ospiti per illustrare le modalità della nuova gestione che ha avuto inizio il 1 ottobre Si sono svolti inoltre alcuni incontri tra amministratori e rappresentanti sindacali (CGIL, CISL, UIL) dei pensionati riguardo l aumento delle rette e la nuova gestione, sottoscrivendo un accordo. L Amministrazione Comunale, come aveva previsto nell atto di indirizzo approvato dal Consiglio Comunale nel dicembre 2005, interverrà a sostegno delle rette degli ospiti inverunesi con Euro 250,00 mensili per l ultimo trimestre 2007, Euro 230,00 mensili per il 2008 e un contributo non inferiore ad Euro 150,00 mensili per il Lo stesso contributo sarà riconosciuto anche ai futuri ingressi nella R.S.A. di cittadini inverunesi residenti da almeno cinque anni

7 Sabato 15 e domenica 16 settembre la settima edizione della manifestazione SPORT IN PIAZZA 2007 Si è svolta nei giorni 15 e 16 settembre la settima edizione della manifestazione Sport in Piazza organizzata dalle Associazioni inverunesi con il patrocinio e il coordinamento dell Assessorato allo Sport del Comune di Inveruno. Grande partecipazione di atleti e di pubblico alla serata inaugurale di Sabato 15 settembre, che si è aperta con la sfilata delle Associazioni accompagnate dal Corpo Musicale Santa Cecilia. Alla serata ha partecipato la campionessa di sci e nostra concittadina Daila Dameno, atleta medagliata alle Paraolimpiadi di Torino L Amministrazione Comunale ha premiato i migliori risultati ottenuti da atleti inverunesi durante la stagione sportiva , a cui ha fatto seguito l apprezzato spettacolo di danza offerto dalla Scuola di Danza Cabriole di Inveruno. Nella giornata di domenica oltre 200 sono stati gli atleti partecipanti alla seconda edizione del torneo di Decathlon. Hanno riscosso grande successo di pubblico le esibizioni in programma: karate, soccorritori cinofili, pattinaggio artistico e la salita in mongolfiera allestita nel piazzale del mercato. A conclusione della manifestazione, cena in Oratorio e concerto finale in Piazza San Martino, eseguito dal gruppo musicale Toys for Brain. CONVENZIONE CON ASSOCIAZIONE BERSAGLIERI Con delibera n. 76 del 19 giugno 2007 la Giunta Comunale ha approvato la convenzione con l Associazione Nazionale Bersaglieri Sezione di Inveruno per l affidamento della gestione dell area verde di proprietà comunale sita in Largo Piantanida, dove è collocato il monumento del Bersagliere. L associazione a fronte del riconoscimento di un contributo forfetario annuo di Euro 500,00 effettuerà la raccolta di immondizie e rifiuti abbandonati nell area e si occuperà del taglio dell erba garantendo l incolumità del bene e la vivibilità del verde pubblico. CONFARTIGIANATO ALTO MILANESE A INVERUNO Presso il nuovo Centro Servizi per la Cultura e l Impresa è da poco attivo uno Sportello Fare Impresa. Di cosa si tratta? Se hai un idea imprenditoriale, se sei mosso dal desiderio di metterti in proprio e hai bisogno di esperti che ti supportino in questa scelta o che anche solo ti diano consigli utili, rivolgiti con fiducia a questo nuovo Sportello. La strada dell imprenditore artigiano è fatta di scelte delicate in cui possiamo aiutarti: lo Sportello Fare Impresa è nato proprio per questo motivo. Gestito da Confartigianato Alto Milanese, il servizio eroga consulenza gratuita agli aspiranti imprenditori su ogni aspetto della vita dell impresa, li assiste nell espletamento di tutte le pratiche burocratiche relative all apertura dell attività e fornisce tutti i certificati e documenti necessari. Lo Sportello Fare Impresa è aperto il Martedì dalle 9.00 alle e dalle alle E consigliabile prendere appuntamento ai seguenti recapiti telefonici: 339/ / /

8 DIRITTO ALLO STUDIO 2007/2008 La Giunta Comunale in data 6 settembre 2007 ha approvato, su proposta del Sindaco, il Piano del Diritto allo Studio per l anno scolastico 2007/2008. L intervento costituisce un valido strumento per l erogazione dei servizi scolastici e per la realizzazione degli interventi e delle attività integrative proposte dal Collegio Docenti, nonché per garantire il diritto allo studio anche agli alunni svantaggiati e riconoscere attraverso borse di studio i ragazzi meritevoli. Si è proceduto inoltre alla gara di appalto per la gestione del servizio di refezione scolastica per il periodo 1/9/ /6/2010, aggiudicandolo alla ditta IGM Servizi di Ristorazione e si è ottenuta una riduzione del costo dei pasti che ha consentito di diminuire il prezzo praticato agli utenti. Infatti si è passati da Euro 3,30 a Euro 3,20 per la quota relativa ad ogni pasto consumato e da Euro 3,00 a Euro 2,90 per la quota ridotta per altri figli oltre il primo. Sono state determinate anche le quote a carico dell utenza per il servizio di trasporto scolastico, così stabilite: Euro 175,00 per la quota annua comprendente due corse giornaliere ed Euro 140,00 per la quota annua ridotta per i figli oltre il primo. Di seguito la tabella riepilogativa del piano di diritto allo studio approvato dalla Giunta Comunale. N. DESCRIZIONE SERVIZI ENTRATE USCITE A CARICO COMUNE 1 Servizio trasporto , , ,00 2 Ristorazione scolastica , , ,00 3 Sostegno e integrazione , ,00 offerta formativa 4 Borse di studio 4.000, , ,00 5 Integrazione alunni disabili , ,00 e in situazione di svantaggio 6 Progetto pedagogia , ,00 7 Fornitura libri di testo 8.668, ,00 alunni scuola primaria 8 Fornitura libri di testo alunni 3.500, ,00 scuola secondaria 1 e 2 grado 9 Convenzioni con i gestori delle , ,0 scuole d infanzia paritarie TOTALE , , ,00 ASILO NIDO La Provincia di Milano in data 27 novembre 2007 ha erogato al Comune di Inveruno la prima tranche di Euro ,00 relativa al finanziamento richiesto per la realizzazione dell asilo nido. L Amministrazione Comunale sta predisponendo l iter amministrativo per redigere il progetto definitivo dell opera che sarà realizzata in via Benedetto Croce

9 INVERART 2007: PADIGLIONE D ARTE GIOVANE Il Padiglione d Arte giovane di Inveruno si conferma, alla sua quarta edizione, quale punto di riferimento sul territorio per quanto riguarda le nuove leve della creatività e dell Arte. Il crescendo di visitatori e la partecipazione anche quest anno di oltre 50 tra giovani creativi, associazioni e gruppi di giovani, è la conferma di come investendo nella libera espressività delle nuove generazioni sia possibile costruire dei progetti socio-educativi stimolanti e duraturi. Una manifestazione, ideata e organizzata dall Assessorato alla Cultura e dall Associazione Rockantina s Friends con la Cooperativa Raccolto, che è sempre più momento di incontro, confronto e scambio di esperienze per le nuove generazioni. La manifestazione quest anno, oltre alla conferma dei riconoscimenti da parte di Regione Lombardia, Provincia di Milano, Accademia di Belle Arti di Brera e Società Umanitaria di Milano, si è arricchita della presenza di alcuni giovani creativi catalani dell Associaciò d Artistes de Premià de Dalt (Barcelona), nel segno dell integrazione comunitaria e a testimonianza della validità del progetto Inverart e della sua condivisione. La copertina del catalogo di Inverart IV edizione Fotografie, immagini e contenuti di Inverart 2007, cosi come per le precedenti edizioni, sono consultabili online all indirizzo ANTENNA TELEFONIA MOBILE L Amministrazione Comunale ha autorizzato l installazione di una stazione radio base per telefonia mobile GSM in Corso Italia, nell area a parcheggio della zona industriale, già individuata nel 2006 come sito idoneo. L autorizzazione è stata rilasciata dopo aver acquisito il parere favorevole dell A.R.P.A. (Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente). COMPENSI AMMINISTRATORI COMUNALI L Amministrazione Comunale nell ottica di un rapporto di trasparenza con i propri cittadini rende noto i compensi riconosciuti dal Comune di Inveruno agli amministratori locali che ricoprono incarichi pubblici. Compensi mensili LORDI NETTI Sindaco 929,62 705,00 Vice Sindaco 671,39 509,00 Assessori 619,75 470,00 I consiglieri comunali e i componenti delle commissioni comunali percepiscono un gettone di presenza per ogni seduta pari a Euro 18,08 lordo (Euro 13,92 netto)

10 In data 26 luglio 2007, la Giunta Comunale con delibera n. 95 ha approvato il progetto esecutivo per la riqualificazione della Piazza San Martino, redatto anche in coerenza con i suggerimenti della cittadinanza. La realizzazione prevede un importo di Euro ,37 oltre I.V.A. Nel mese di ottobre è stata indetta la gara per l appalto dei lavori, alla quale hanno chiesto di partecipare oltre 50 imprese. Sono in corso le procedure per l affidamento dei lavori. RIQUALIFICAZIONE PIAZZA SAN MARTINO Approvato il progetto esecutivo dalla Giunta Comunale RIPRISTINO AMBIENTALE EX DEPURATORE In ottemperanza alla Legge Regionale n. 20 del 1996 che imponeva la disattivazione del depuratore consortile di Inveruno, il proprietario dell area T.A.M. s.p.a. (Tutela Ambientale del Magentino) comunicava in data 14 maggio 1998 la cessazione del funzionamento dell impianto di Inveruno con conseguente trattamento depurativo dei reflui comunali presso il sito di Robecco sul Naviglio. L area è stata oggetto di bonifica e i lavori sono iniziati nel maggio del Le operazioni di bonifica, ormai in fase di conclusione, del costo di Euro ,00 sostenuto da T.A.M. s.p.a. sono state eseguite su un area di circa mq. ed hanno comportato lo smaltimento di circa tonnellate di terreno inquinato. Sono state inoltre effettuate nuove piantumazioni di alberature ed arbusti. L area umida di Corso Italia è mantenuta, mediante una convenzione con T.A.M. s.p.a., dall Associazione C.A.P.I. (Club Amici della Pesca Inveruno). REALIZZAZIONE CONDOTTI FOGNARI FURATO Il data 25 settembre 2007 con determina n. 296 si è aggiudicato l appalto per la realizzazione dei condotti fognari in Furato alla ditta CERGAS s.r.l. Tali importanti lavori interesseranno le vie: Marco Polo, XXIV Maggio, Naviglio, Milano, Ticino e Po. L importo complessivo dei lavori assegnati è pari a Euro ,

11 ANTICA FIERA DI SAN MARTINO 2007 In una spelndida giornata tipica dell Estate di San Martino, Sabato 10 novembre 2007, alla presenza di autorità civili e religiose, il Sindaco di Inveruno Maria Grazia Crotti ha tagliato il nastro della 400^ edizione dell Antica Fiera di San Martino. È stato un evento che ha catalizzato, come sempre, l attenzione di un folto pubblico locale, provinciale e regionale. La nostra fiera negli ultimi anni ha valicato i confini del nostro paese e la sua notorietà è arrivata ad allevatori, agricoltori, commercianti e visitatori di tutta la Lombardia. Fiera Regionale infatti con un ricco programma di manifestazioni ed eventi per grandi e piccini. Nell ottica di tenere vive le tradizioni, ma con uno sguardo rivolto al futuro, il programma ha visto la rievocazione della vita semplice dei contadini rappresentata dal Gruppo Folclorico della Val Cavargna, dimostrazione della mungitura a mano, assaggio del latte appena munto con aggiunta di vino, bevanda che dissetava l agricoltore al ritorno dai lavori nei campi. Quest anno è giunto a Inveruno un gruppo folkloristico proveniente da Alatri (FR), cittadina dove Mons. Luigi Belloli ha svolto per dieci anni il suo incarico pastorale di Vescovo. Questi amici ci hanno coinvolti con le loro danze in costume ciociaro, il lancio del formaggio, la loro simpatia. Il fulcro della manifestazione è stata la rassegna bovini che ha visto sfilare i migliori capi da latte di razza Frisona Italiana, provenienti da aziende agricole della nostra provincia e di quelle limitrofe. Bovini altamente selezionati, suini DOT, cavalli, asini, animali da cortile, macchine agricole sono stati l attrattiva per intenditori, ma soprattutto per i bambini per i quali è stato programmato un laboratorio che li ha visti coinvolti nella lavorazione del feltro. Una fiera quindi per tutti gli inverunesi appassionati che, per la 400^ edizione, hanno potuto godere anche di un grande evento culturale: la mostra di opere grafiche di Marc Chagall. L Amministrazione Comunale intende perseverare nel suo impegno affinché gli inverunesi possano degnamente festeggiare ogni anno il loro Santo Patrono. E doveroso ringraziare il personale comunale e tutti coloro che hanno fornito la loro collaborazione per la buona riuscita di questa manifestazione. La prossima edizione della nostra fiera sarà la 401^ e si terrà nei giorni 15, 16 e 17 novembre

12

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Indice (cliccabile) Premessa Terziarizzazione Regole per la definizione degli organici di ciascun profilo o DSGA o Assistenti Tecnici

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano Guida al Campus Aule, mappe e servizi Sede di Milano INDICE Elenco aule per attività didattiche 2 Elenco Istituti e Dipartimenti 7 Mappe delle Sedi universitarie del campus di Milano 8 Vista d insieme

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli