LowInputBreeds. Rivista dell allevamento della Bruna. Nuovi VG Nuovi tori IA. Iscrizione viaggio degli allevatori 4/2015. Allevamento p. 4. Info p.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LowInputBreeds. Rivista dell allevamento della Bruna. Nuovi VG Nuovi tori IA. Iscrizione viaggio degli allevatori 4/2015. Allevamento p. 4. Info p."

Transcript

1 4/2015 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Allevamento p. 4 LowInputBreeds Info p. 10 Nuovi VG Nuovi tori IA Info p. 3 Iscrizione viaggio degli allevatori

2 Viaggio degli allevatori Dalle cascate del Niagara alla segatura di Madison L essenziale in breve Date di viaggio 26 settembre 4 ottobre 2015 Visite aziendali Sunshine Genetics, Cozy Nook, Gubelmann Brown Swiss, Triangle Acres, Vögeli Farm Attrazioni CN Tower, cascate del Niagara, azienda Elora, Ontario Stockyard Costi Fr (base camera doppia) sconto iscrizione anticipata: Fr (fino al ) Termine d iscrizione Prestazioni volo andata-ritorno Zurigo Toronto/Chicago Toronto Zurigo, costi di trasporto, pernottamenti, entrate, accompagnatore Samuel Cadalbert Condizioni passaporto valido, partecipazione minima 15 persone, numero di partecipanti limitato Quest anno, il viaggio degli allevatori di Braunvieh Schweiz ci porterà in America del Nord. Il viaggio inizia sabato, 26 settembre, all aeroporto Kloten. Un volo diretto ci porterà a Toronto e la prima attrazione sarà il grattacielo CN con i suoi 553 metri d altezza. In seguito visiteremo la cascate del Niagara con la loro impressionante altezza di 50 metri. In Canada visiteremo anche l azienda dell università Guelph e il grande mercato di Ontario. Sulla strada per Madison ci fermeremo presso alcune conosciute aziende Brown Swiss. Naturalmente non mancherà la visita alla World Dary Expo con esposizione e asta. A questa principale esposizione di lattifere sono presentate anche le ultime novità nei campi macchine e prodotti agricoli. Il 3 ottobre, partendo da Chicago, ritorneremo a casa atterrando domenica, 4 ottobre a Zurigo. Inviare il formulario compilato a Braunvieh Schweiz, Chamerstrasse 56, 6300 Zugo oppure oppure Fax L iscrizione è definitiva. Su riserva di lievi modifiche di programma. Iscrizione nome cognome indirizzo CAP/luogo n. telefono data di nascita data/firma assicurazione viaggio (ca. Fr. 85. ) SI NO Iscrizione persona accompagnatrice nome cognome indirizzo CAP/luogo n. telefono data di nascita data/firma assicurazione viaggio (ca. Fr. 85. ) SI NO

3 Punto di vista Selezione e ricerca Sommario La selezione e la ricerca non sono così discoste l una dall altra. Entrambi le attività cercano di raggiungere un miglioramento con delle azioni attuali e il risultato non è mai conosciuto. Durante la selezione, si vuole produrre una migliore generazione di discendenti mediante la scelta mirata degli animali. Nella ricerca, si cercano nuove conoscenze che potrebbero portare ad un miglioramento dei processi, rispettivamente dei prodotti. Questi aspetti hanno contribuito fortemente alla decisione presa da Braunvieh Schweiz nel 2007, di partecipare ad un grande progetto di ricerca dell Unione Europea. Questo progetto, con il nome LowInputBreeds, è ora concluso. In 40 aziende svizzere della razza Bruna sono stati raccolti numerosi dati. Vacche e tori sono stati genotipizzati e in differenti istituti di ricerca e università sono stati sviluppati nuovi metodi di calcolo. Obiettivo: Come migliorare mediante la selezione genomica i caratteri funzionali che spesso presentano delle ereditabilità basse. Questo progetto ha mostrato in modo impressionate la prossimità tra lavoro zootecnico pratico e ricerca. In questa occasione ringrazio tutti i partecipanti a questo progetto. Le organizzazioni d allevamento, gli uffici di valutazione, gli offerenti di genetica e le istituzioni di ricerca sono invitate a continuare a utilizzare queste sinergie. Migliorare la salute degli animali, continuare a sviluppare la selezione genomica, bovine più efficienti con meno emissioni di metano o migliore qualità dei prodotti sono le sfide future. La stretta collaborazione tra pratica e ricerca nell allevamento bovino è unica. Continuiamo a lavorare insieme! Allevamento 4 LowInputBreeds 5 Opinioni su LowInputBreeds 6 Il comportamento è ereditario? 8 Paragone tra metodi di valutazione BCS 9 Pascolo e genetica influiscono sulla qualità del latte Info 10 Stima dei valori genetici aprile Classifica dei tori aprile Pensionamento di Brigitte Gürtler Portrait 14 Azienda Aemisegger, St. Margrethen 16 Enrico Bachmann esperto DLC 17 Azienda Grüter, Hohenrain Incontri 19 LUBRA La pagina dei giovani allevatori 20 Incontro degli esperti europei Nell edizione tedesca 38 Vacche da kg latte 42 Vacche da kg latte 48 Dalle regioni 55 Calendario delle manifestazioni Beat Bapst, genetista, Qualitas Braunvieh Schweiz Chamerstrasse 56, 6300 Zugo In copertina: Vigor Selin CH di Rainer Bertsch, Unterstein, 8894 Flumserberg Saxli Foto: Lustenberger natural pictures n. 4 maggio 2015 razzabrunach 3

4 Allevamento LowInputBreeds: un grande progetto è concluso BEAT BAPST, Qualitas Braunvieh Schweiz ha partecipato per 5 anni ad un grande progetto di ricerca dell Unione Europea, che seguiva l obiettivo di migliorare i caratteri funzionali e qualitativi mediante la selezione genomica e la gestione. Nel 2014 il progetto è terminato con successo. Durante il progetto, il dialogo tra pratica e ricerca era molto importante. Oltre sei anni fa, è stato formato un consorzio sotto la direzione scientifica dell istituto di ricerca per l agricoltura biologica (FiBL), per concorrere ad un progetto UE di 6 milioni di Euro. Il consorzio composto da 21 istituzioni di 15 paesi differenti riuscì ad imporsi sulla concorrenza. Il progetto iniziò nel 2009 con il nome LowInputBreeds. Le aziende LowInput e le aziende Bio puntano maggiormente sui caratteri funzionali e quindi, l attenzione principale era rivolta verso queste strategie di produzione. Ciononostante, i risultati dovevano avere validità per tutti gli allevatori. Quattro istituzioni svizzere e 40 aziende della razza Bruna L intero progetto ha trattato questioni di ricerca dai campi dei bovini lattiferi, del bestiame minuto, dei suini e del pollame. Il progetto parziale allevamento bestiame lattifero era basato sui dati della razza Bruna svizzera. Le seguenti organizzazioni vi hanno partecipato: Braunvieh Schweiz, Swissgenetics, agn Genetics Sarl. e il FiBL. Questa cooperazione è stata completata dalle università di Göttingen e Newcastle come partner di ricerca. Non da ultimo sono da nominare le 40 aziende di allevatori svizzeri della razza Bruna che hanno contribuito in modo essenziale alla riuscita del progetto. Dati, dati e ancora dati Le aziende (38 aziende Bio e due aziende convenzionali) sono state visitate frequentemente da una squadra di specialisti del FiBL. I fenotipi di un totale di 1799 bovine sono stati registrati per i seguenti campi: salute animale, fertilità, condizione corporea (BCS e spessore di grasso sulla schiena), morfologia, comportamento e qualità dei prodotti. Gli animali dei quali si disponeva del maggior numero di dati (1200 bovine), sono stati tipizzati con il chip HD o 50k. Risultati promettenti I dati sono stati in seguito valutati dai partner di ricerca e pubblicati in differenti canali: pubblicazioni scientifiche, presentazioni a convegni internazionali e articoli in riviste specializzate. I seguenti articoli vogliono presentare alcuni risultati scelti. In generale è possibile tirare le seguenti conclusioni: è possibile registrare nuovi caratteri solo in mandrie scelte e considerarli nella selezione mediante la selezione genomica i caratteri sul comportamento presentano delle componenti ereditarie che potrebbero diventare sempre più importanti con l aumento della grandezza della mandrie una suddivisione del programma zootecnico è sensato solo con particolari condizioni potrebbero essere registrati nuovi caratteri morfologici o la registrazione dei caratteri esistenti potrebbe essere ottimizzata. Sarà Braunvieh Schweiz a definire quali risultati del progetto saranno messi in atto. Il progetto ha mostrato chiaramente che pratica e ricerca possono in parte essere molto vicini e questo è un potenziale da utilizzare anche in futuro. 4 razzabrunach n. 4 maggio 2015

5 Allevamento LowInputBreed l opinione dei partner industriali Lucas Casanova, Direttore Braunvieh Schweiz Fritz Schmitz, Senior Geneticist, Swissgenetics Quale era la motivazione di Braunvieh Schweiz e Swissgenetics a partecipare a questo progetto UE? La decisione di partecipare a questo progetto è stata presa nel 2007, assieme a quella di iniziare con la selezione genomica. Già allora volevamo che la genomica poteva essere utilizzata per caratteri come fertilità, mastiti e funzionalità. Nel 2007, la selezione genomica era in pieno sviluppo. La combinazione con la registrazione di nuovi caratteri in aziende Bio era ed è molto interessante. Le notevoli conoscenze degli altri attori che partecipavano al progetto ci sono piaciute. Avete profittato di questo investimento? Quali erano le principali conoscenze ottenute da questo progetto? Si, il bilancio è positivo vacche sono state tipizzate. I risultati da questi dati hanno contribuito a sviluppare la selezione genomica per la BO. Sono pure stati registrati nuovi caratteri come la conformazione della vulva. I risultati relativi alla pianificazione zootecnica serviranno per le discussioni future. Abbiamo profittato della partecipazione, anche se per Swissgenetics non sono stati raggiunti dei risultati applicabili direttamente. L utilità del progetto per lo sviluppo della genomica non deve essere sottostimato. Swissgenetics può sicuramente profittare delle esperienze fatte con i nuovi caratteri. Se si potesse ricominciare da zero: cosa sarebbe da cambiare? La nostra impressione era che il lavoro burocratico in simili progetti UE è molto grande. Bisognerebbe cercare di avere dei decorsi più efficienti (per es. riduzione del numero di partner, utilizzo di videoconferenze, ecc.). Dovremmo essere più innovativi nella registrazione di nuovi caratteri. La registrazione dei caratteri presso un numero sufficiente di animali è d importanza centrale. Si tratta di molto lavoro che richiede la grande disponibilità delle persone nelle aziende. Quale è la motivazione per progetti futuri? Quali temi dovrebbero essere trattati? La razza Bruna deve partecipare anche in futuro a progetti come nuovi fenotipi, selezione genomica, ecc. La Svizzera è uno dei pochi paesi della Bruna in grado di partecipare a grandi progetti internazionali. Il tema miglioramento di nuovi caratteri funzionali con la genomica è lungi dall essere esaurito. Altri progetti sarebbero anche nel nostro interesse. n. 4 maggio 2015 razzabrunach 5

6 Allevamento Per la tranquillità della mandria, le bovine non dovrebbero essere troppo aggressive. Il comportamento è ereditario? MICHAEL KRAMER, Federazione tedesca della Frisona Ogni allevatore conosce queste situazioni dal suo lavoro quotidiano: una bovina trotterella nervosa nello stand di mungitura, un altra si batte sempre per il miglior posto alla mangiatoia. Il comportamento delle bovine è influito fortemente dall allevatore e dalla stabulazione. Sono però presenti anche delle componenti ereditarie. Nell ambito del progetto di ricerca UE LowInput- Breeds, Michael Kramer dell università Georg August a Göttingen (Germania), ha analizzato a fondo questa questione. I dati per questo lavoro sono stati registrati dai contadini di 40 aziende della razza Bruna in Svizzera (delle quali 38 erano aziende Bio). In totale sono state considerate misurazioni di 1799 bovine. Sono stati osservati quattro nuovi caratteri del comportamento e un carattere molto conosciuto. Come nuovo carattere, il temperamento descrive se una bovina della mandria è molto nervosa o molto calma. Il comportamento durante la mungitura indica se una bovina è nervosa o piuttosto calma durante la mungitura. Il carattere aggressività descrive se una bovina si comporta in modo aggressivo o pacifico con le sue compagne di stalla. La gerarchia nella mandria descrive il posto di una bovina nella gerarchia della mandria secondo l avviso dell agricoltore. Gli allevatori sono stati precedentemente formati per riconoscere le differenti scale. Per la stima dei valori genetici è molto importante che tutti i valutatori valutano il comportamento di una bovina nella medesima maniera. Oltre a questi nuovi caratteri, era anche importante registrare un carattere ben conosciuto. In questa maniera i possibile mostrare se la routine durante la registrazione dei dati migliora la qualità degli stessi. Oppure se con l aumentare della routine si insinua una specie di cecità aziendale. Ciò potrebbe portare al fatto che non si utilizza più tutta la scala di valutazione. Gli allevatori hanno quindi anche valutato la mungibilità della loro bovine secondo lo schema della descrizione lineare. I caratteri del comportamento diventano sempre più importanti È difficile valutare l importanza economica dei caratteri di comportamento, vale a dire il loro influsso sulla produttività di latte. In ogni casi si tratta di un aspetto che non si può lasciare da parte soprattutto se si considera il continuo aumento della grandezza delle mandrie. Singole bovine con temperamento molto vivace possono provocare una grande agitazione nella mandria. Questo stress porta una riduzione della produttività o della fertilità degli altri animali. In sala di mungitura, queste bovine hanno bisogno di più 6 razzabrunach n. 4 maggio 2015

7 Allevamento attenzione e aumentano il rischio di incidenti per il mungitore. Dall altra parte, vacche molto pigre disturbano il lavoro quando si portano le bovine al pascolo o alla sala di mungitura, creando lavoro aggiuntivo. L obiettivo zootecnico per il temperamento non sarà quindi uno dei due estremi. Vacche che si comportano in modo aggressivo con le loro compagne sono spesso coinvolte in lotte di rango che potrebbero portare a ferite o aborti. L obiettivo di ogni allevatore dovrebbe quindi essere di allevare animali poco aggressivi. Ereditabilità piuttosto buone In base ai dati registrati dagli allevatori e in combinazione con le informazioni dal pedigree, sono state stimate le ereditabilità dei caratteri descritti e quindi dedotti i valori genetici per gli animali. I risultati sono riassunti nella tabella 1. Tabella 1: ereditabilità (h 2 ) e affidabilità della stima dei valori genetici (r TI ) per i caratteri descritti carattere h 2 r TI temperamento % comportamento durante la mungitura % aggressività % gerarchia % mungibilità % Dai risultati si nota che il temperamento, in particolare, subisce un forte influsso genetico. Il comportamento durante la mungitura, invece, non è determinato dal patrimonio ereditario di una bovina. Una ereditabilità di 0.04 mostra che il comportamento di una bovina durante la mungitura sottostà pressoché esclusivamente agli influssi ambientali (per es. il rapporto tra uomo e animale, i rumori in sala di mungitura o lo spazio a disposizione). Bovine vivaci non devono essere per forza nervose durante la mungitura Risultato interessante: tra il temperamento e il comportamento durante la mungitura non sussiste una correlazione genetica. Ciò significa che le vacche con un temperamento molto vivace nella mandria possono essere molto calme durante la mungitura e viceversa. Anche i caratteri aggressività e gerarchia, con 0.12, rispettivamente 0.16, presentano una bassa ereditabilità, ma si trovano in un campo che può essere trattato zootecnicamente. Le affidabilità dei nuovi caratteri hanno raggiunto dei valori apprezzabili compresi tra 24 e 49%. Si tratte però di considerare che queste analisi non si basano sui valori di tori con migliaia di figlie, ma su un massimo di due registrazioni effettuate sul medesimo animale. I valori genetici stimati non possono quindi raggiungere l affidabilità di quelli di tori provati in progenie. Anche il carattere di routine, la mungibilità, presenta un elevata ereditabilità di 0.42 e una buona affidabilità di 53%. È così possibile concludere che durante la registrazione dei dati, gli allevatori non hanno sviluppato una cecità aziendale. Al contrario: più gli allevatori avevano routine con la registrazione dei dati, migliore era la qualità dei dati registrati. Potenziale non utilizzato? Riassumendo è possibile affermare che il carattere delle lattifere può essere trattato zootecnicamente. Con l ausilio della selezione genomica è possibile migliorare anche caratteri con ereditabilità di 0.12 e 0.16 come l aggressività o la gerarchia. Le elevate affidabilità raggiunte in questa valutazione mostrano che gli allevatori, dopo qualche esercitazione, sono in grado di registrare dati per la stima dei valori genetici. È ora compito delle organizzazioni d allevamento di utilizzare questo potenziale! In terreni difficili è particolarmente importante un temperamento equilibrato. Impressum Equipe redazionale Jörg Hähni, direzione Michaela Meier, amministrazione Cécile Meili, dipartimento selezione Madeleine Berweger, Qualitas Martin Rust, dipartimento selezione Ulrich Schläpfer, traduzioni, impaginazione Abbonamento Fr. 30. per anno, estero Fr. 55. Inserzioni industriali AgriPromo Ulrich Utiger, Sandstr.88, 3302 Moosseedorf Tel , Fax Inserzioni per allevatori Braunvieh Schweiz Amministrazione inserzioni su «razzabrunach» Chamerstrasse 56, 6300 Zugo Tel , Fax Termine d inserzione 3 settimane prima della pubblicazione Tiratura venduta attestazione WEMF Stampa e spedizione Multicolor Print AG Sihlbruggstrasse 105a, 6341 Baar Tel , Fax Date di pubblicazione martedì 27 gennaio 2 martedì 24 febbraio 3 martedì 24 marzo 4 martedì 5 maggio 5 martedì 2 giugno 6 martedì 28 luglio 7 martedì 25 agosto 8 martedì 29 settembre 9 martedì 3 novembre 10 mercoledì 15 dicembre n. 4 maggio 2015 razzabrunach 7

8 Allevamento Paragone tra i metodi di valutazione BCS ANNE ISENSEE, Istituto di ricerca per l agricoltura biologica (FiBL) La valutazione della condizione corporea (BCS) presso le lattifere è a volte criticata di non fornire dei risultati ripetibili e paragonabili. Uno studio effettuato all Istituto di ricerca per l agricoltura biologica (FiBL) ha ora mostrato che il risultato migliora quando si considera l impressione generale della bovina al momento della valutazione. Con la valutazione della condizione corporea si valuta lo spessore di grasso nei campi della schiena, del bacino e della coda. Questo metodo, applicato correttamente e regolarmente, diventa un importante strumento di gestione per riconoscere e prevenire rischi di salute e di fertilità. Con il risultato di valutazione influenzato dall impressione del valutatore, il metodo è criticato di non fornire dei risultati ripetibili e paragonabili. Quale metodo BCS è migliore? Nell ambito del progetto LowInputBreeds, sono stati registrati e valutati i dati di 1111 bovine brune da 40 aziende Bio, rispettivamente Low-Input. L obiettivo di questa ricerca era di valutare quale dei due metodi BCS era il migliore e di trovare le regioni del corpo che presentavano i maggiori problemi di valutazione. Sono stati paragonati un metodo strettamente formalizzato e obiettivo (ibcs) e un metodo più soggettivo (dbcs) durante il quale si considerava anche l impressione generale della bovina. Valutazione della condizione corporea Linea V Bacino V Parte focalizzata: Sporgenza dell osso iliaco 2a 1 Parte focalizzata: Linea pelvica 2b Bacino U Parte focalizzata: Legamenti pelvici Linea U magra Sporgenza tonda dell osso iliaco 4a 3.00 più magra 3a 3b più grassa 3.25 Entrambi i legamenti ben visibili 4b grassa Parte focalizzata: Ossa sporgenti Parte focalizzata: Processi traversi 2.25: ½ visibili 2.00: ¾ visibili 2.00: A denti di sega Parte focalizzata: Sporgenza dell ischio 2.75: Cuscinetti di grasso 2.50: Leggero strato di grasso 2.50: Come cuoio Parte focalizzata: Legamenti pelvici 3.50: Un legamento visibile, un legamento intuibile 3.75: Un legamento scomparso 3.75: Entrami i legamenti scomparsi 4.00: Linea pelvica appena piegata (art. anca visibile) 4.25: Processi traversi appena visibili 4.50: Sporgenza dell ischio non visibile 4.75: Sporgenza dell osso iliaco appena visibile 5.00: Tutto coperto di grasso Di principio, dopo la determinazione del BCS, si dovrebbe fare un paragone con i valori vicini! 8 razzabrunach n. 4 maggio 2015

9 Allevamento La base per i due metodi era lo schema sulla valutazione della condizione corporea stabilito al FiBL (Ivemeyer et al. 2006), vedi figura. Applicando questo schema, la persona che valuta è guidata da una regione corporea all altra fino ad ottenere la nota finale della condizione corporea. Le note BCS vanno da 2 (estremamente dimagrita) a 5 (molto grassa) con passi di 0.25 unità. Durante la determinazione del ibcs, la valutazione delle regioni corporee avveniva separatamente, senza seguire lo schema di decisione e inizialmente senza dare delle note. La nota finale è poi stata calcolata al computer seguendo strettamente lo schema di decisione. In questa maniera era possibile mantenere questo metodo il più oggettivo possibile. Per il dbcs, la nota è stata attribuita mediante lo schema di decisione direttamente sull animale. Durante il processo di valutazione, ad ogni passo, si considerava l impressione generale della bovina. La misurazione dello strato di grasso sulla schiena mediante ultrasuoni ha servito come riferimento per entrambi i metodi. È stato mostrato che il dbcs con l approccio globale e le componenti più soggettive riusciva a stimare meglio lo strato di grasso sulla schiena del metodo obiettivo e formalizzato ibcs. Sporgenza dell ischio e legamenti difficili da valutare La maggiore divergenza tra i due metodi di valutazione si poteva trovare durante la valutazione nel campo della sporgenza dell ischio. Di regola si attribuiva una nota dbcs maggiore di quella ibcs per la sporgenza dell ischio. La considerazione dell impressione generale ha così portato ad un aumento della nota soprattutto nel punto di decisione della sporgenza dell ischio. Anche in un quarto dei casi, la nota BCS si differenziava a livello dei legamenti. Conclusione: l impressione generale conta L approccio più obbiettivo e l osservazione stretta dello schema di decisione non fornisce dei risultati migliori. In alcuni casi è pure possibile rafforzare un singolo errore di valutazione. Una valutazione della condizione corporea che considera l impressione generale della bovina rimedia a questa sorgente d errore e facilita il trattamento delle parti corporee difficili da valutare come pure le differenze dovute all età o al tipo bcs-anleitung.pdf Pascolo e genetica influiscono sulla qualità del latte ANNA BIEBER, Istituto di ricerca per l agricoltura biologica (FiBL) Nell ambito del progetto di ricerca LowInputBreeds sono stati analizzati campioni di latte di 38 aziende svizzere della razza Bruna sulla composizione degli acidi grassi (foraggiamento estivo). La valutazione ha mostrato che la genetica BS non ha un influsso accertato su produttività di latte, contenuto di grasso e proteine o sul numero di cellule. Genetica o pascolo decisivi per la composizione degli acidi grassi? L aumento del pascolo era combinato con una riduzione della genetica BS. Per questo motivo è difficile dire se gli effetti sono soprattutto dovuti alla parte di sangue o al foraggiamento. Un elevata parte di genetica BO può influire positivamente sulla composizione degli acidi grassi nel latte in particolare con un ingestione di SS proveniente da pascolo per oltre 75%. Più acidi grassi desiderati con la genetica BO e il pascolo. Minore era la parte di genetica BS, maggiore era il contenuto di acidi grassi polinsaturi e acidi grassi Omega-3 nel latte. Parti di sangue di oltre 75% riducono questi contenuti desiderati. Un elevata parte di pascolo aumenta il contenuto di acidi grassi polinsaturi. Sangue BO e pascolo influiscono positivamente sugli acidi grassi nel latte. n. 4 maggio 2015 razzabrunach 9

10 Info Stima dei valori genetici aprile 2015 MADELEINE BERWEGER, Qualitas In aprile, come ogni anno, i valori genetici sono adattati alla nuova base. Il trend genetico per i caratteri di produttività è nella buona direzione ed è pure aumentato rispetto agli scorsi anni. Non si può più concepire la selezione senza la genomica che si è ora stabilita anche per la Bruna Originale. Balea, una figlia del ai tempi giovane promettente toro genomico Blooming. In aprile, la base mobile è spostata di un anno. Per i caratteri di produttività lattiera, il punto zero è ora rappresentato dalle bovine nate dal 2007 al Lo spostamento della base mostra l attuale progresso zootecnico che punta nella giusta direzione e registra un lieve aumento rispetto agli anni precedenti. Il valore da raggiungere indicato dall obiettivo zootecnico di 60 kg latte è stato quasi raggiunto. I valori attuali sono 59 kg latte, 2.3 kg grasso, 2.4 kg proteine, 0.00% grasso e 0.01% proteine. Per il valore latte (VL) si tratta di uno spostamento di 1.9 punti indice. Altre informazioni sulle tendenze genetiche si trovano sul sito di Braunvieh Schweiz. Nell ambito dell ulteriore armonizzazione dei metodi tra le razze è stata introdotta una correzione per il calcolo delle sicurezze dei valori genetici genomici diretti (VGgD). Ciò ha portato ad una riduzione generale di queste sicurezze e quindi ad una ponderazione un poco inferiore del VGgD nel valore genetico genomico ottimizzato. Alleluia per Halleluja Guardando le liste top nell allegato dei valori genetici (RB: ITE minimo 112, BO: ITE minimo 100) si nota un nome in particolare: Halleluja. Questo figlio di Huray allevato in Austria raggiunge subito l apice delle liste top secondo l indice totale economico e il valore latte con il suo risultato Interbull. Con i due tori tedeschi Huray e Hacker, il padre e il mezzo fratello di Halleluja completano il podio secondo l ITE. Anche tori svizzeri si sono affermati sulla lista ITE. Anibal, Blooming, Villstar e Vileno, tori che appartengono alla prima generazione 10 razzabrunach n. 4 maggio 2015

11 Info per la quale la genomica ha avuto un ruolo importante al momento dell acquisto, raggiungono posti di punta. Hacker e Silverstar sono in testa alla lista secondo il valore fitness (VF) con un vantaggio di 10 punti rispetto a Huray, terzo classificato. Rico continua a dominare la lista top ITE per la Bruna Originale seguito da Verabil e Roy. Valido ha dovuto subire una leggera ricaduta, dovuta soprattutto a valori genetici inferiori per la produzione (in particolare il contenuto) e per la mammella. Nella classifica secondo il valore fitness, Rico (nuovo 1) e Kai (nuovo 2) hanno scambiato i posti. Segue Luca al terzo rango. Valori genetici genomici confermati Dal 2010 sono calcolati e pubblicati i valori genetici genomici di una vasta gamma di caratteri. Una questione molto discussa è se i valori genetici genomici calcolati ai tempi sono confermati dagli attuali risultati di prova in progenie. Per verificare questa concordanza sono stati paragonati i VG genomici (aprile 2013) e gli attuali VG tradizionali (aprile 2015) di 92 tori di testaggio per i quali è stata presa una decisione zootecnica nel Il paragone si basa sulla base BV15. La sicurezza media dei valori genetici tradizionali (produzione) raggiunge 87%. Per singoli tori possono esserci differenze maggiori tra i VG genomici iniziali e gli attuali VG tradizionali. Nell insieme, questi due valori genetici sono però molto vicini. La differenza del VG dei tori provati in progenie presenta una differenza di soli 11 kg rispetto ai VG genomici. La tabella 1 presenta le medie dei valori genetici per alcuni caratteri scelti e le correlazioni tra i VG tradizionali e quelli genomici. La tabella 2 mostra l attribuzione alle classi del valore latte in base ai VG genomici e tradizionali. In questa tabella si può vedere che 3 di 4 tori si trovano nella medesima classe VL con i VG tradizionali di quella alla quale erano stati attribuiti in base al loro VG genomico. Tabella 1: valori medi, differenze e correlazioni tra i VG genomici iniziali e gli attuali VG tradizionali (prova in progenie) (n=92) tradizionali genomici differenza correlazione trad./genom. Dal nostro negozietto correlazione VG trad./asc. latte kg proteine kg grasso kg VL altezza al sacro nota mammella Tabella 2: differenza tra il VL genomico e il VL tradizionale secondo le classi VL tradizionale VL genomico fino a più di 125 Tabella 3: modifica delle sicurezze dei VG genomici diretti per la BO carattere B% VGgD dic B% VGgD aprile 2015 latte kg grasso kg proteine kg altezza al sacro nota mammella intervallo d'attesa carnosità totale fino a più di totale Tendenza positiva per la genomica BO Nella genomica della Bruna Originale si è visto un notevole sviluppo dall ultima stima dei valori genetici. Le tipizzazioni previste nel 2015 dal progetto di promozione sono perlopiù già state realizzate (150 tori, 300 delle 600 vacche). Grazie a queste misure, vista la considerazione delle bovine BO nella stima degli effetti, è stato possibile aumentare la serie di base per tutti i caratteri. Per gli animali già tipizzati potrebbero perciò esserci delle differenze maggiori nei VG genomici. L aumento dei dati ha anche degli effetti sulla sicurezza. La tabella 3 presenta le attuali e le vecchie sicurezze di alcuni caratteri. Le cifre mostrano che le misure intraprese portano già i loro frutti. Questa tendenza può essere continuata solo se un gran numero di allevatori partecipa attivamente con la tipizzazione degli animali. orologio della Bruna n. art.: bracciale normale, 23.5 cm n. art.: bracciale lungo, 26 cm Fr borsa della Bruna grandezza: ca cm n. art.: Fr Tutti i prezzi IVA compresa. Porto e imballaggio non compreso. Braunvieh Schweiz, Chamerstrasse 56, 6300 Zugo, tel n. 4 maggio 2015 razzabrunach 11

12 Info Due debuttanti con tanto latte MARTIN RUST, Braunvieh Schweiz Con Villstar e Norwin, l offerta IA è stata ampliata con due tori da produzione capaci di affermarsi anche dal lato morfologico. Entrambi i tori discendono da profonde famiglie di vacche con ottima morfologia, lunga durata d utilizzo ed elevate carriere produttive. razzabrunach presenta con una breve descrizione i tori provati che hanno superato il programma di testaggio e che sono stati selezionati per il secondo impiego. I tori sono presentati secondo l indice totale economico. VILLSTAR B2C CH Villstar è un ulteriore figlio di Vigor liberato per il secondo impiego che conferma le sue qualità come padre di tori. Con un valore genetico latte di quasi 1500 kg, il toro allevato da Urs Gisler e Hans Regli è un ottimo razzatore per la produttività. Questa predisposizione non è dovuta al caso: la madre Legacy Laila EX93 ha raggiunto una media produttiva di kg latte in sei lattazioni. L attuale carriera produttiva ammonta a kg e la produzione per giorno di vita a 24.5 kg. Laila presenta un pedigree interessante: tramite Zoldo Zoe EX93 (Ø 6 latt kg) e Tom Tamara EX90 risale a Jinxon Jessica EX96, la madre del toro IA Trilog Trax. Villstar è un toro con grandi qualità, ma anche alcuni punti deboli. Oltre alla produttività convince con la persistenza e il numero di cellule raggiungendo il terzo posto nelle liste top per questi tre caratteri. Si tratta, però, di osservare il lento flusso di latte e gli scarsi contenuti. Anche la fertilità è inferiore alla media ma ancora con una bassa sicurezza. Ottima la durata d utilizzo. Villstar è portatore della tara BH2, che spiega in parte la rata inferiore dei nati vivi. Gli accoppiamenti a rischio (accoppiamenti con figlie di altri portatori) dovrebbero essere evitati. Villstar trasmette un ottima morfologia nonostante il suo livello produttivo. Le sue qualità si trovano nei blocchi del bacino e della mammella. Il figlio di Vigor trasmette dei bacini molto angolati con una posizione ideale dell anca. Le mammelle sono ben attaccate davanti e molto alte dietro. Il legamento sospensorio è leggermente sotto la media. Da osservare: posizione e distribuzione dei capezzoli. NORWIN CH Norwin si è già distinto durante la stima dei valori genetici di dicembre e ha ora potuto confermare i suoi valori con una maggiore sicurezza. Si tratta del quarto figlio di Nesta classificato per il secondo impiego (dopo Nescardo, Joe e Calvin). Norwin è stato allevato da Hansruedi Rechsteiner, Bächli (Hemberg). La madre Precise Dubai VG87 proviene originariamente dall azienda d allevamento di Georg Florin, Serneus. Dubai raggiunge attualmente una carriera produttiva di kg (Ø 7 latt kg). Anche la madre di Dubai, Ensign Distel EX95 e la nonna Starbuck Stara EX96 erano delle bovine molto conosciute. Entrambi hanno raggiunto delle elevate carriere produttive: Distel kg e Stara perfino kg latte. Norvin è un toro di punta con un valore latte di kg. Si tratta così del figlio di Nesta più produttivo nell offerta. I contenuti del latte sono da osservare. Nesta trasmette una buona persistenza e un flusso di latte piuttosto veloce con un numero di cellule medio. Come per tutti i figli di Nesta è necessario osservare la fertilità. Norwin non è solo un toro produttivo, ma è anche in grado di produrre vacche da esposizione. Nella lista top per la morfologia raggiunge il quarto rango. Si tratta quindi del miglior toro da produttività, davanti a Vileno e Anibal, nella top ten secondo la morfologia. Nel suo diagramma a colonne si cercano invano dei difetti maggiori. Norwin produce vacche grandi con molta profondità dei fianchi. Si tratta di uno dei migliori tori IA per la linea dorsale. I bacini hanno una larghezza media con angolatura ideale. I garretti presentano un angolo leggermente sopra la media, l espressione è molto buona. Questo pacchetto conviene bene all attuale popolazione della razza Bruna. Anche la trasmissione dei caratteri della mammella piacciono con quarti anteriori tesi, quarti posteriori alti e, soprattutto considerando la produttività, un eccezionale profondità mammella. L equilibrio mammella è nel campo ideale. I capezzoli hanno una lunghezza ed espressione ottimale con una buona ripartizione. Un difetto sono i capezzoli secondari vivi un poco più frequenti. Classifica dei tori aprile 2015 razza Bruna ITE VGP B % latte kg grasso % proteine % n. cellule EAM fert. mammella nota totale Villstar B2C Norwin razzabrunach n. 4 maggio 2015

13 Info Brigitte Gürtler, la nostra traduttrice, va in pensione LUCAS CASANOVA, direttore Braunvieh Schweiz Fine aprile, dopo 32 anni al servizio di Braunvieh Schweiz, Brigitte Gürtler prenderà la sua meritata pensione. Brigitte Gürtler è soprattutto conosciuta presso i nostri allevatori della Svizzera romanda. Nel 1980, Eric Duc ha scoperto Brigitte come interprete. Oltre 30 anni fa, l anziano direttore Heinz Herzog ha potuto ingaggiare Brigitte Gürtler per la traduzione della nostra rivista razzabrunach. Brigitte ha era pure la nostra corrispondente per la Svizzera francese e ha pubblicato differenti articoli nei giornali agricoli della Svizzera romanda. Heinz Herzog ha conosciuto Brigitte Gürtler a un esposizione nello Jura dove le chiese subito se voleva riprendere le traduzioni per l allora Federazione svizzera allevamento bovini bruni. Durante il suo lavoro ha potuto profittare anche delle sue esperienze pratiche con la nostra razza: fino a primavera 2007 era controllora del latte e per 22 anni era la tenitrice dei registri per il CAB Jura. Tra i compiti di Brigitte possiamo elencare il servizio d interprete all assemblea dei delegati, la presenza allo stand di Braunvieh Schweiz durante le esposizioni in Francia o l assistenza agli ospiti di lingua francese durante le grandi manifestazioni di Braunvieh Schweiz come la BRUNA Oltre alla gioia per la razza Bruna e le lingue il primo contatto con la Bruna risale a 50 anni fa durante uno stage a Dürnten ZH Brigitte ha numerosi altri interessi: in prima linea i cavalli, ma anche altri animali come cani, gatti, uccelli, ecc. Il suo tempo libero è completato da musica, cinema e teatro. Brigitte allevava cavalli Franches-Montagne che addestrava per essere cavalcati o per il trasporto della legna. L equitazione è da sempre la sua passione. Nel suo comune, a Roggenburg BL, è attiva come segretaria nel progetto di bonifica globale e nelle associazioni di protezione della natura. In futuro, Brigitte avrà quindi più tempo da dedicare alle sue passioni e numerose attività. News per gli allevatori agroprix: candidatevi ora! Contadine e contadini con prodotti e servizi innovativi dal settore agricolo possono ora candidarsi al concorso d innovazione agroprix. Gli agricoltori innovativi possono vincere un premio di franchi. Il termine d invio dei progetti è il 30 giugno Emmental assicurazioni, sotto il patronato dell Unione svizzera dei contadini, premia i progetti innovativi dall agricoltura svizzera con questa distinzione unica. n. 4 maggio 2015 razzabrunach 13

14 Portrait Là dove scorre il latte MICHAEL EUGSTER, Braunvieh Schweiz Nessuno munge più di lui. Hansruedi Benno Aemisegger, St. Margrethen SG, munge più di tutti gli altri allevatori della razza Bruna. Lo scorso anno, le sue bovine hanno prodotto di media kg latte. Questo risultato è dovuto al foraggiamento, alla gestione e a un tragico evento. Vacche sane e in forma. Ogni settembre, Braunvieh Schweiz pubblica le maggiori produttività lattiere presso la razza Bruna. Gli scorsi quattro anni, il lettore attento ha sempre notato un nome: Hansruedi Aemisegger, St. Margrethen. Da due anni è il numero 1 delle aziende secondo la produttività lattiera e anche le sue bovine sono spesso in prima linea nelle classifiche individuali secondo la lattazione. Queste prestazioni sono più che particolari e mostrano in modo impressionante la capacità produttiva della Bruna. Particolare è anche la storia dell azienda, la gestione e il foraggiamento. Inizialmente era tutto normale Nell ubicazione attuale, Aemisegger tiene delle vacche solo dal Già ai tempi gestiva un azienda che poi ha ceduto al fratello. Nel 2006, Hansruedi ha potuto acquistare l azienda con gli attuali edifici e 10.7 ettari di terreno. Inizialmente gestivo l azienda in modo normale. Le mucche erano in stabulazione confinata ed erano munte e alimentate mattina e sera. La produttività si aggirava attorno ai 8400 kg e il latte era distribuito ai vitelli d ingrasso. Libertà per la vacca Nel 2011, Hansruedi ha subito un ictus che fortunatamente è passato senza inconvenienti. Questo evento ha però cambiato l orientamento aziendale. Hansruedi ha dovuto promettere alle sue tre figlie di ridurre il carico di lavoro. Iniziai quindi a dare più libertà alle mie vacche. Ciò significa che le lasciavo uscire la mattina, che ho montato delle mangiatoie all aperto e allestito alcune cuccette lungo la parete della stalla. Risultato: Hansruedi Aemisegger ha ridotto il suo tempo in stalla e le bovine erano più sane e producevano più latte. Questi successo hanno motivato il gerente a sviluppare e migliorare il suo sistema di tenuta e di foraggiamento. Sistema di tenuta poco convenzionale La giornata di una bovina sull azienda Aemisegger può essere riassunta in questa maniera: la notte nella vecchia stalla a stabulazione confinata. Durante e dopo la mungitura ottiene concentrati e fieno di secondo taglio. Alle nove e mezza si esce per poi tornare in stalla verso le 17:00 per la mungitura e ricevere fieno e concentrati. Il tutto con sole, pioggia o neve. Inizialmente avevo dei grossi problemi con i danni del calpestio sul pascolo direttamente davanti a casa, ma non volevo privare le mie vacche dal pascolo. Ho potuto osservare che gli unghioni erano migliori di prima e penso che ciò sia dovuto all accesso permanente al pascolo. Così ho imparato a vivere con i buchi nel prato, aggiunge Hansruedi Aemisegger. Fieno, silo d erba e concentrati ad libitum Vacche che producono così tanto latte devono anche essere alimentate in modo corretto. Nel parco esterno è sempre a disposizione silo d erba di primo taglio e fieno di secondo taglio. In ogni momento possono anche andare al cassone blu, riempito ogni giorno con 10-15kg di erba medica, 25 kg cruschello di pannocchia di mais, 15 kg concentrato energetico e 15 kg concentrato proteico. In stalla, durante la mungitura, le bovine ottengono ancora fieno di secondo taglio e concentrati. 14 razzabrunach n. 4 maggio 2015

15 Portrait Di principio possono mangiare concentrati, insilato e fieno ad libitum. Per Aemisegger è molto importante avere un alimento di elevata qualità e quindi tiene sono le rotoballe con il primo taglio. Tutto il resto del foraggio è venduto. I concentrati e tutto il foraggio secco è acquistato. Hansruedi rinuncia volutamente al silomais e a un carro miscelatore. La redditività prima di tutto Il foraggiamento delle bovine è poco convenzionale. Oltre la metà del foraggio è composto da concentrati. Ciononostante i conti sono in attivo. Vado a prendere il foraggio direttamente al mulino e posso profittare degli sconti quantità. Ciò riduce nettamente i costi del concentrato. Inoltre cerco di tenere bassi anche gli altri costi. Attualmente i miei costi ammontano a 37 centesimi per litro di latte e quindi riesco a guadagnare soldi. Potrei perfino rinunciare ai pagamenti diretti, calcola l astuto contadino. Con le sue 14 bovine fornisce annualmente kg di latte. L azienda dispone di un trattore con frontale e una mezza cisterna del colaticcio che non ha ancora mai attaccato al trattore. Altri macchinari non ci sono e la tecnica di stalla è ridotta al minimo. Gli edifici sono piuttosto anziani e ammortizzati. Tutti i lavori sono dati a terzi. L azienda in cifre Hansruedi Aemisegger, 9430 St. Margrethen Situazione 460 metri d altitudine, zona del piano Superficie 10.7 ha prati e pascoli Effettivo 14 bovine, 4 vitelli, 4 manze sotto contratto Foraggiamento estate e inverno: insilato d erba primo taglio, fieno secondo taglio e concentrati ad libitum Stabulazione confinata, cuccette esterne Produttività anno di controllo 2013/14 14 chiusure, kg latte, 3.41% grasso, 3.63% proteine Obiettivo forte formato, media kg latte Tori Alino, Jet, Eros, Frankyboy Latte kg latte alla latteria Fuchs Rorschach Mano d opera Hansruedi Aemisegger Fertilità, carriera produttiva e belle vacche Quando si osserva la mandria si vedono delle bovine forti nel formato e ben nutrite. Alcune hanno una mammella di punta, mentre altre non possono nascondere la grande produttività. Ho una gran debolezza per il formato e preferisco le vacche con un altezza superiore a 160 cm, racconta l appassionato allevatore. Prunki Rina è la bovina con la maggior produttività nell anno di controllo 2013/2014: kg in quinta lattazione. Le vacche sono in forma e lo sguardo sulle cifre aziendali lo dimostra. Attualmente si raggiunge una carriera produttiva di kg latte un valore con il quale l azienda si aggiudica un posto tra le prime 50 aziende in Svizzera. Chi pensa che queste produttività vanno a scapito della fertilità si sbaglia. In stalla si trovano attualmente undici animali gravidi dei quali nove con una sola inseminazione. Purtroppo ci sono sempre una o due vacche con problemi e l indice d inseminazione di 2.6 è peggiore di quello che la mandria promette, commenta Hansruedi Aemisegger. Grande importanza all osservazione degli animali Per produrre tanto latte è importante avere vacche sane e senza problemi. Per me ci sono tre fattori principali: 1. unghioni perfetti anche a causa del pascolo. Le bovine passano tre volte per anno nello stand di cura. 2. ruminazione le bovine dovrebbero ruminare almeno 60 volte per minuto. 3. consistenza delle feci che deve essere corretta. Quando uno di questi tre fattori non è corretto si cerca di adattare il foraggiamento. Guadagno accessorio Dal 1997, Hansruedi Aemisegger pulisce per suo conto su incarico di una grande ditta gabinetti mobili. Ai tempi, assieme al fratello Bruno, aveva costruito per la ditta una botte dei liquami e così è slittato in questa attività. Certo, immaginarsi questo lavoro non è molto gradevole, ma in realtà non è poi così grave, dice Hansruedi. Inoltre il guadagno è buono e io sono indipendente. Durante l assenza del gerente è il padre Hans a curare gli animali. Obiettivo aziendale: kg latte Il padre di tre figlie adulte e nonno di sette nipoti è perfettamente soddisfatto con l azienda e le sue bovine e accetta di essere regolarmente confrontato con commenti negativi su di lui o la sua azienda. Non mi lascio confondere. Il mio obiettivo è una media di stalla di kg latte. Appena raggiungo questo obiettivo vado in pensione, commenta sorridendo. Guardando la mandria attuale, è solo una questione di tempo. [30] n. 4 maggio 2015 razzabrunach 15

16 Portrait In tutti gli angoli della svizzera per la Bruna TONY DETTLING, Braunvieh Schweiz In una serie di portrait, presentiamo differenti collaboratori di Braunvieh Schweiz e i relativi servizi. In questa edizione tocca a Enrico Bachmann, Seewen SO. Enrico è un allevatore ingaggiato molto conosciuto come giudice ed espositore. Preso Braunvieh Schweiz lavora come esperto DLC e sostiene Stefan Hodel durante i corsi per i giudici. Enrico Bachmann lavora come esperto DLC per Braunvieh Schweiz da oramai quattro anni. In questo periodo ha descritto ben 5000 animali all anno percorrendo kg. Gli esperti DLC classificano perlopiù delle primipare ottenendo dati che servono per la prova in progenie dei tori d allevamento. Il lavoro dei nostri esperti DLC è molto importante per gli allevatori. Da una parte ottengono una valutazione neutra dei loro animali e dall altra i dati ottenuti servono per la selezione dei tori IA per il secondo impiego. Enrico Bachmann, a 21 anni hai concorso per un impiego come esperto DLC presso Braunvieh Schweiz. Quale era la tua motivazione? Principalmente la gioia e l interesse per la razza Bruna. È sempre bello poter combinare le preferenze private con le attività professionali. Un altro punto era la possibilità di conoscere meglio la Svizzera e migliorare le mie conoscenze geografiche. Naturalmente mi interessa anche lo stretto contatto con gli allevatori. Durante i primi anni non è sempre facile trovare subito le aziende. Quali erano gli eventi particolari a questo soggetto? I sistemi di navigazione facilitano molto la ricerca della maggior parte delle aziende. Mi ricordo però ancora quei programmi giornalieri con aziende raggiungibili solo con la funivia o a piedi. Già prima del tuo ingaggio per Braunvieh Schweiz eri ben integrato nelle attività zootecniche. Il tuo lavoro di esperto DLC ha avuto un influsso sulla tua idea di una bella vacca? Sicuramente osservo gli animali con maggiore attenzione e più in dettaglio. L occhio per le belle vacche lo avevo già prima e quindi le mie idee riguardo le belle vacche non sono cambiate molto. Enrico Bachmann Nato e cresciuto a Doppelschwand LU in un azienda della razza Bruna. Nel 2008, tutta la famiglia si è trasferita a Seewen nel canton Soletta, dove gestisce un azienda con 32 bovine brune e la propria rimonta. Enrico Bachmann ha seguito la formazione agricola e, oltre al suo ingaggio presso Braunvieh Schweiz, lavora anche sull azienda paterna. Prima di concorrere per il posto di esperto DLC ha seguito la formazione di giovane giudice. In ottobre 2009 ha ottenuto il tiolo di campione europeo dei giovani giudici a Clermont-Ferrand in Francia. Da allora è conosciuto come giudice a esposizioni nazionali e internazionali come l esposizione cantonale ticinese, il Pizol Open, la Junior Open a Imst e altre ancora. Per due anni era presidente dell associazione svizzera dei giovani allevatori e in ottobre 2011 ha iniziato l attività presso Braunvieh Schweiz. 16 razzabrunach n. 4 maggio 2015

17 Portrait Con circa 5000 animali descritti ogni anno hai sicuramente visto delle bovine d eccezione. Di quali animali ti ricordi ancora? Fino ad ora ho potuto descrivere molte belle vacche e questo fa sempre piacere. In particolare mi ricordo di Jolden Ashton e Sesam Alysha. Le due hanno partecipato all esposizione europea a San Gallo e hanno presentato la Bruna dal suo lato migliore. Jolden Ashton ha ottenuto il titolo di vice campionessa e Sesam Alysha la menzione d onore. Descrivere simili animali è un piacere particolare. Quale è la principale utilità della descrizione lineare per gli allevatori? In primo piano abbiamo la descrizione corretta delle figlie dei tori per la prova in progenie. L allevatore ottiene così un diagramma a colonne affidabile. Quali sono le difficoltà nel tuo lavoro di esperto DLC? La descrizione lineare è sempre un istantanea di una bovina durante circa cinque minuti. In questo breve periodo descrivo la vacca così come mi si presenta. Ogni allevatore è ben cosciente che anche gli animali possono avere dei giorni migliori e peggiori. Anche il maltempo rende il mio lavoro più difficile. Siamo molto in macchina e i programmi giornalieri non hanno delle grandi riserve di tempo. Quali sono le competenze che un esperto DLC deve avere? La passione per la Bruna è una condizione di base. Inoltre bisognerebbe essere un buon conoscitore di animali e avere un forte carattere. Molto importante è anche il rispetto per gli allevatori. Dove ti vedi in alcuni anni? Riprenderai l azienda paterna a Seewen SO? Se possibile vorrei riprendere l azienda e continuare a lavorare come esperto DLC. [36] Straordinario confort per le bovine MARTIN RUST, Braunvieh Schweiz I fratelli Grüter gestiscono una grande aziende a Hohenrain. Durante la costruzione della nuova stalla si ha pensato soprattutto al confort delle bovine e agli efficienti decorsi del lavoro. Il passaggio al sistema automatico di mungitura è avvenuto senza problemi. L azienda della famiglia Grüter si trova sopra il lago Baldegg in posizione soleggiata. L azienda è di proprietà della famiglia da ottanta anni. Dal 1982 è gestita dai fratelli Albert e Niklaus Grüter. Albert si occupa in prima linea della gestione delle lattifere, mentre Niklaus è responsabile dell allevamento e dell ingrasso dei suini. I fratelli hanno costruito una stalla a stabulazione libera già nel 1984 una delle prime in Svizzera centrale. Oltre ai fratelli Grüter, anche i due figli Daniel e Andreas lavorano in azienda. Per avere una situazione chiara, l azienda è registrata come società semplice. Confort ottimale In ottobre 2013, gli animali hanno preso possesso della stalla rinnovata e ampliata. Entrando in stalla si nota subito la luminosità e l arieggiamento ottimale. Due lati della stalla sono chiusi con tende. Quelle al sud sono gestite automaticamente con un sensore che reagisce in base alle precipitazioni, al sole e al vento. L azienda in cifre Fratelli Grüter, Günikon, Hohenrain Situazione 625 metri d altitudine (zona del piano) Superficie 45 ha SAU, dei quali 12 ha cereali e mais Effettivo 60 lattifere, 30 capi di bestiame giovane (in azienda, vitelli da 6 8 mesi sotto contratto d allevamento), 120 scrofe, 500 maiali d ingrasso Foraggiamento inverno fieno, miscela complementare (frumento, mais, concentrato proteico, fettucce di barbabietola), concentrato per produttività in automatico estate erba, fieno, miscela complementare (cruschello, concentrato proteico, fettucce di barbabietola), concentrato per produttività in automatico Ø aziendale 8129 kg latte, 3.9% grasso, 3.6% proteine Latte caseificio Seetal, Hämikon Tori attuali Silverstone, Blooming, Astro, Genox-Boy, Nescardo, Alino, tori Optimis (Biver, Big Star) Ascendenze vacche: Jongleur (7), Ajax, William (5 cad.), Agio (4), Alibaba, Cafino, Denzo, Vigor (3 cad.). Animali giovani: Fantastic (7), Present (5), Astro, Dally, Egal, Ippo (3 cad.) Stabulazione libera a cuccette con robot di mungitura Lely-A4 e robot di pulizia Lely n. 4 maggio 2015 razzabrunach 17

18 Portrait al suo ottimo carattere, dice convinto Daniel Grüter. Il padre Albert completa: In un anno e mezzo con il robot abbiamo avuto un solo caso di mastite. Buone esperienze sono pure state fatte con la misurazione delle attività per il riconoscimento dei calori. La precisione raggiunge quasi 100%. Andreas, Daniel e Albert Grüter (da sinistra) con Sesam Zeila EX93. Zeila ha profittato del robot di mungitura e ha prodotto in quinta lattazione oltre kg latte con 3.6% proteine (Ø 5L 8654 kg 3.8% grasso 3.6% proteine). Le 70 cuccette a lettiera profonda dispongono di una lettiera di calce. Il pavimento dei corridoi e davanti alla mangiatoia è ricoperto con stuoie di gomma. Un robot si occupa della pulizia. Daniel Grüter è anche contendo del lavoro del secondo e principale robot in stalla il robot di mungitura. Tutte le bovine, anche le più anziane sono passate al nuovo sistema senza problemi. La Bruna è particolarmente adatta grazie Produttive e funzionali I gerenti cercano una bovina funzionale e senza problemi. La produttività della mandria dovrebbe essere portata a 9000 kg senza modificare l alimentazione, ma solo con l aumento dell ingestione. Albert Grüter è convinto: Una vacca può raggiungere produttività di 9000 kg e più a condizione che il foraggio di base abbia un ottima qualità. In un azienda senza insilati si tratta però di una sfida, soprattutto in caso di estati come quella dell anno scorso! Anche i contenuti del latte sono importanti e il forte contenuto di proteine deve essere mantenuto per ottenere un miglior prezzo del latte. La morfologia non è prioritaria nel nostro obiettivo zootecnico, ma naturalmente siamo contenti quando possiamo andare ad un esposizione con una bella bovina, aggiunge Daniel Grüter. Per utilizzare pienamente i vantaggi del robot di mungitura si cerca un buon flusso di latte e una buona ripartizione dei quarti anteriori e posteriori. Per ottenere il maggior numero di discendenti per la rimonta si utilizza il seme sessato in modo mirato. Non sulle manze, ma solo sulle vacche delle quali sappiamo cosa otteniamo, commentano i Grüter che puntano sulla sicurezza. [34] 18 razzabrunach n. 4 maggio 2015

19 Incontri kg latte e non ancora stanca MICHAEL EUGSTER, Braunvieh Schweiz Mocambo Joya di Josef Portmann vince la LUBRA Questa eccezionale bovina di dieci anni si è imposta davanti a Jongleur Silvana della comunità Pfulg e Collection Corella di Beni Schmid e Koni Pfulg. Duss BS Vigor Cherie di Franz Duss ha ottenuto il titolo di Junior Champion. Gli allevatori lucernesi appartengono da anni all élite nazionale raggiungendo posizioni di punta sia per la razza Bruna, sia per la Bruna Originale. La qualità era il motto anche durante l attuale edizione della LUBRA con 123 animali BS e 24 animali BO esposti e classificati da Wendelin Casutt. Le tre migliori bovine alla LUBRA: Mocambo Joya, Collection Corella e Jongleur Rosalie (da sinistra). Duello per il titolo Junior Tra le primipare era interessante vedere il duello tra la campionessa junior IGBS Vigor Cherie di Franz Duss e Jongleur Jolene di Josef Portmann. Casutt si decise infine per Cherie attribuendole il titolo di campionessa e il premio miglior mammella. Joya e ancora Joya Mocambo Joya di Josef Portmann ha conquistato il titolo di campionessa e il premio per la miglior mammella. Joya, in settima lattazione, si è imposta davanti a Jongleur Silvana di Willi e Florian Pfulg e Collection Corella di Beni Schmid e Koni Pfulg. Il giudice Casutt ha lodato la grande vitalità di Joya, nonostante la notevole carriera produttiva raggiunta. Miglior mammella e campionessa vacche giovani: Duss BS Vigor Cherie di Franz Duss. Werner Roos trionfa con la BO Il titolo di campionessa e miglior mammella è andato alla medesima vacca anche per la BO. Wendelin Casutt ha preferito la mammella di Roos OB Vero Verona davanti a Bucher s Rio Rubina di Thomas Bucher. Dom Haesli di David e Nicole Amrein ha ottenuto il titolo di campionessa di riserva. [44] Miss genetica con un VL di 126: Vigor Mariza di Rolf Stocker. n. 4 maggio 2015 razzabrunach 19

20 Incontri La pagina dei giovani allevatori Assemblea generale dei giovani allevatori PRISKA KÄLIN, Braunvieh Schweiz La presidente Michaela Glarner ha presentato una retrospettiva di un anno coronato dal successo. Le partecipazioni dei giovani allevatori ai concorsi della OLMA erano come sempre l apice dell anno. Anche il viaggio dei giovani allevatori in Ticino è stato un successo con oltre 40 partecipanti. prima riga: Beat Zehnder, Patrik Siegrist, Remo Bürgi seconda riga: David Ackermann, Michaela Glarner, Cinzia Pedrini, Roger Niederberger in fondo: Florian Pfulg, Michi Bricker, Reto Gerhard (da sinistra a destra) Programma della attività 2015/ aprile 2015 giornata del latte 2 6 settembre 2015 scuola dei giovani allevatori in Belgio 9/10 settembre 2015 mercato dei tori di Zugo (bar del latte) 11 ottobre 2015 giornata dei giovani allevatori alla OLMA 16 ottobre 2015 giornata dei giovani giudici alla OLMA 26 febbraio 2016 Bar IGBS 5 marzo 2016 Brown Swiss Junior Contest 12 aprile 2016 assemblea generale Cambiamenti nel comitato Due membri del comitato hanno presentato le loro dimissioni. Christian Schönbächler (canton Svitto quattro anni nel comitato) è stato sostituito da Roger Niederberger, Merlischachen. Patrick Schönmann (associazione Zugo/Argovia tre anni nel comitato) è stato sostituito da Beat Betschart, Menzingen. Anche il canton Berna, con Patrik Siegrist, ha nuovamente un rappresentante nel comitato. La segreteria è passata da Karin Kenel a Priska Kählin e il compito di revisore è stato ripreso da Christian Schönbächler. Relazione di Ruedi Föhn Al termine dell assemblea, Ruedi Föhn, Moutathal, ha presentato una relazione sulla sua azienda, l economia alpestre sull alpe Dräckloch e il suo obiettivo zootecnico. Ruedi Föhn ha raggiunto ben cinque iscrizioni in serie sulla lista di gestione aziendale. Riunione degli esperti europei in Germania DR. ALFRED WEIDELE, direttore ARGE Braunvieh Germania Il 10 e 11 marzo, 30 esperti DLC e giudici provenienti da tutti i principali paesi europei della razza Bruna si sono incontrati a un corso di formazione nei campi classifica e descrizione lineare. Armonizzazione DLC Il primo giorno era tutto dedicato alla descrizione lineare e classificazione. Il corso si è tenuto sull azienda Laur, Laupheim. L azienda conta 215 bovine brune con una media di stalla di 8260 kg latte. Lo svizzero Stefan Hodel ha ripreso il comito di moderare la giornata. Con grande soddisfazione è stato notato che le differenze per i singoli caratteri erano minime raggiungendo le medesime classifiche e note finali. Infine è stato discusso se Austria e Germania dovrebbero aumentare la nota media delle giovani vacche da 75 a 80 come il resto dei paesi europei della Bruna. Classifica e commento La classifica e il commento a esposizioni erano i temi della seconda giornata. I giudici dovevano classificare cinque gruppi di animali e in seguito commentarli davanti agli altri partecipanti. Per Stefan Hodel, l obiettivo da raggiungere era anche in questo caso una buona omogeneità tra i partecipanti dei differenti paesi. Molto importanti erano anche i commenti brevi e precisi. Questa giornata si è svolta sull azienda Bio Albinger a Winterreute con 205 bovine brune e una media di stalla di 8655 kg latte. [23] 20 razzabrunach n. 4 maggio 2015

Guida BrunaNet. Braunvieh Schweiz Chamerstrasse 56 6300 Zugo Tel. 041 729 33 11 Fax 041 729 33 77 info@braunvieh.ch www.braunvieh.

Guida BrunaNet. Braunvieh Schweiz Chamerstrasse 56 6300 Zugo Tel. 041 729 33 11 Fax 041 729 33 77 info@braunvieh.ch www.braunvieh. Guida BrunaNet Braunvieh Schweiz Chamerstrasse 56 6300 Zugo Tel. 041 729 33 11 Fax 041 729 33 77 info@braunvieh.ch www.braunvieh.ch Indice Generalità... 3 Iscrizione... 3 Il mio conto... 3 Ultime pagine

Dettagli

Un second crop oltre ogni aspettativa

Un second crop oltre ogni aspettativa Prince Un second crop oltre ogni aspettativa Per i tecnici, i dati di second crop di Prince sono andati oltre ogni più rosea aspettativa, ma per molti allevatori in Italia non sono stati altro che una

Dettagli

Nuovi VG Nuovi tori IA

Nuovi VG Nuovi tori IA 4/2014 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Allevamento DLC internazionale Info Nuovi VG Nuovi tori IA Portrait Toro di punta Silverstone Punto di vista Sommario DLC armonizzata in Europa

Dettagli

EMbio Sas // via Althing 41 // 39031 Brunico (BZ) // tel: 0474-530222 // web: www.microrganismi-efficaci.it // info@embio.it

EMbio Sas // via Althing 41 // 39031 Brunico (BZ) // tel: 0474-530222 // web: www.microrganismi-efficaci.it // info@embio.it Massimo rendimento delle mucche da latte possibilmente con il minimo stress Contraddizione o realtà? Relazione nell ambito della conferenza EM a Olten (CH), ottobre 2004 Dipl. Ing. Agr. ETH Ueli Rothenbühler

Dettagli

Guida al giornale dei trattamenti / registrazione dei dati sulla salute

Guida al giornale dei trattamenti / registrazione dei dati sulla salute Guida al giornale dei trattamenti / registrazione dei dati sulla salute Braunvieh Schweiz Chamerstrasse 56 6300 Zugo Tel. 041 729 33 11 Fax 041 729 33 77 info@braunvieh.ch www.braunvieh.ch L ordinanza

Dettagli

Viaggio di istruzione in Israele

Viaggio di istruzione in Israele Viaggio di istruzione in Israele dal 17 al 22 luglio 2012 www.tredi-italia.it Introduzione Nelle pagine seguenti troverete alcune note e fotografie che sono il riassunto del viaggio che i tecnici di Tredì

Dettagli

Nuovi VG nuovi tori IA

Nuovi VG nuovi tori IA 7/2013 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Gestione Crescita aziendale Info Nuovi VG nuovi tori IA Incontri Mercato dei tori di Zugo Punto di vista Sommario Crescita aziendale: non scordare

Dettagli

Sommario. Ricerca e sviluppo riguardo la razza Bruna. Punto di vista

Sommario. Ricerca e sviluppo riguardo la razza Bruna. Punto di vista 6/2013 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Allevamento Progetti della razza Bruna Info Famiglie d allevamento Incontri Iscrizione concorsi OLMA Punto di vista Sommario Ricerca e sviluppo

Dettagli

5/2014. Rivista dell allevamento della Bruna. Allevamento. Info. Info. Conferenza europea. Iscrizione MT Zugo. Nuovo servizio FERTALYS

5/2014. Rivista dell allevamento della Bruna. Allevamento. Info. Info. Conferenza europea. Iscrizione MT Zugo. Nuovo servizio FERTALYS 5/2014 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Allevamento Conferenza europea Info Nuovo servizio FERTALYS Info Iscrizione MT Zugo Scorpi la Germania del Nord Viaggia con Braunvieh Schweiz Ditta

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.informatoreagrario.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi

Dettagli

Rimettiamo le vacche al centro di GIOVANNI DE LUCA

Rimettiamo le vacche al centro di GIOVANNI DE LUCA Luciano e Mauro Comino hanno ribaltato l allevamento di famiglia situato a Rocca de Baldi (Cn) per abbattere i costi di alimentazione e ridare spazio alle foraggere aziendali. Tagliando sul silomais e

Dettagli

GLOSSARIO SINTETICO COLLETTIVO

GLOSSARIO SINTETICO COLLETTIVO GLOSSARIO SINTETICO COLLETTIVO Giugno 2014 1 2 3 SINTETICO COLLETTIVO DI SPECIE E RAZZA Il sintetico collettivo è una elaborazione dei dati provenienti dalle singole produttrici di una medesima specie/razza.

Dettagli

Ordinanza concernente l allevamento di animali

Ordinanza concernente l allevamento di animali Ordinanza concernente l allevamento di animali 916.310 del 7 dicembre 1998 (Stato 5 dicembre 2006) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 10, 24 capoverso 1, 144 capoverso 2, 145 capoverso

Dettagli

d i s u c c e s s o i n t u t t o i l m o n d o Svizzera. Naturalmente.

d i s u c c e s s o i n t u t t o i l m o n d o Svizzera. Naturalmente. Schweiz Switzerland Suisse Svizzera Suiza Svizra Швейцарская Genetica svizzera di successo in tutto il mondo Svizzera. Naturalmente. vedere innamorarsi comprare profittare! 2 Genetica svizzera di successo

Dettagli

16.1 Generalità. 16.1.1 Caratteristiche degli allevamenti

16.1 Generalità. 16.1.1 Caratteristiche degli allevamenti 16 L utile lordo di stalla Generalità Calcolo dell Uls La disponibilità di foraggi L utile lordo di stalla nell allevamento dei bovini da latte L utile lordo di stalla nell allevamento dei bovini da carne

Dettagli

augura Buone Feste Attitudine alla caseificazione Nuovi VG Nuovi tori IA EXPO Swissgenetics Rivista dell allevamento della Bruna 10/2014

augura Buone Feste Attitudine alla caseificazione Nuovi VG Nuovi tori IA EXPO Swissgenetics Rivista dell allevamento della Bruna 10/2014 10/2014 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna augura Buone Feste Allevamento p. 3 Attitudine alla caseificazione Info p. 8 Nuovi VG Nuovi tori IA Incontri p. 22 EXPO Swissgenetics Punto di

Dettagli

Lesioni podali e pavimento delle corsie di stabulazione

Lesioni podali e pavimento delle corsie di stabulazione Seminario Pavimentazioni innovative nelle stalle per vacche da latte Aspetti tecnici, sanitari ed economici e confronto con soluzioni tradizionali Bagnolo in Piano, 20 maggio 2009 Loris De Vecchis, veterinario

Dettagli

La longevità della vacca da latte è sufficiente per fare reddito?

La longevità della vacca da latte è sufficiente per fare reddito? INCONTRI ZOOTECNICI DAL 3 PARTO IN POI: ELIMINAZIONE DELLE VACCHE E IMPLICAZIONI ECONOMICHE La longevità della vacca da latte è sufficiente per fare reddito? Negli ultimi anni si parla con maggior insistenza

Dettagli

La Razza Piemontese: attività di Libro Genealogico e programma di selezione

La Razza Piemontese: attività di Libro Genealogico e programma di selezione La Razza Piemontese: attività di Libro Genealogico e programma di selezione Andrea Quaglino ANABORAPI Associazione Nazionale Allevatori Bovini di Razza Piemontese Razza specializzata da carne Groppa doppia

Dettagli

1.Definizione degli obiettivi di selezione 2.Descrizione della popolazione. 3.Registrazione fenotipi e parentele. 5.Programmazione accoppiamenti

1.Definizione degli obiettivi di selezione 2.Descrizione della popolazione. 3.Registrazione fenotipi e parentele. 5.Programmazione accoppiamenti Fasi essenziali di un programma di selezione intrarazza 1.Definizione degli obiettivi di selezione 2.Descrizione della popolazione 3.Registrazione fenotipi e parentele 4.Valutazioni genetiche 5.Programmazione

Dettagli

La gestione zootecnica del gregge

La gestione zootecnica del gregge La gestione zootecnica del gregge Introduzione Per una corretta gestione del gregge l azione zootecnica è incisiva negli allevamenti stanziali o semi-stanziali Dove si possono controllare i seguenti aspetti

Dettagli

Linee di mangimi per vacca da latte. Perfecta Equilibria Fiocco H.G. Leader Gold Parma Reggio Sviluppo

Linee di mangimi per vacca da latte. Perfecta Equilibria Fiocco H.G. Leader Gold Parma Reggio Sviluppo Linee di mangimi per vacca da latte Perfecta Equilibria Fiocco H.G. Leader Gold Parma Reggio Sviluppo Indice Perfecta. Perfetto equilibrio tra fonti proteiche naturali per la migliore efficienza produttiva

Dettagli

Dalle strategie della conduzione dell allevamento All ottimizzazione della gestione della produzione del latte

Dalle strategie della conduzione dell allevamento All ottimizzazione della gestione della produzione del latte Dalle strategie della conduzione dell allevamento All ottimizzazione della gestione della produzione del latte Codeluppi dottor Mauro Incontri tecnico scientifici con i Produttori Gioia del Colle, 20 Giugno

Dettagli

4/2012. Nuovi valori genetici Nuovi tori IA Fertilità delle lattifere

4/2012. Nuovi valori genetici Nuovi tori IA Fertilità delle lattifere 4/2012 Nuovi valori genetici Nuovi tori IA Fertilità delle lattifere sommario attualità 4/2012 Stima dei valori genetici aprile 2012 4 News per gli allevatori 5 Nuovi tori nell offerta IA 6 Controllo superiore

Dettagli

Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART. Cod. 121 D NOTA TECNICA. Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A

Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART. Cod. 121 D NOTA TECNICA. Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART Cod. 121 D NOTA TECNICA Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A MANZART: L ARTE DI ALLEVARE MANZE FORTI E ROBUSTE AL MINORE COSTO Il Programma Purina

Dettagli

Rapporto di gestione 2011

Rapporto di gestione 2011 Rapporto di gestione 2011 Bild: 21 x 9 cm Braunvieh Schweiz Chamerstrasse 56 6300 Zugo Tel. 041 729 33 11 Fax 041 729 33 77 info@braunvieh.ch www.braunvieh.ch 1 Braunvieh Schweiz rapporto di gestione 2011

Dettagli

Le innovazioni di oggi per l azienda da latte del domani

Le innovazioni di oggi per l azienda da latte del domani Convegno Fieragricola, Verona Innovazione e tecnologia: così sarà l azienda da latte nel 2030 I risultati del progetto Innova Latte giovedì 2 febbraio 2012, ore 15 - Sala Puccini di oggi per l azienda

Dettagli

SELEZIONE: VALUTAZIONE E SCELTA DEI RIPRODUTTORI

SELEZIONE: VALUTAZIONE E SCELTA DEI RIPRODUTTORI SELEZIONE: VALUTAZIONE E SCELTA DEI RIPRODUTTORI Il miglioramento genetico degli animali di interesse zootecnico è basato sulla scelta dei riproduttori. La valutazione dei riproduttori si può distinguere

Dettagli

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business Latte di ottima qualità prodotto, imbottigliato e venduto sempre all interno della stessa filiera. Un esempio felice di come una adeguata nutrizione degli animali, insieme a un oculata gestione della stalla

Dettagli

5/2013. Rivista dell allevamento della Bruna. Gestione. Incontri. Info. Dati sulla salute. Iscrizione viaggio USA. Iscrizione MT Zugo

5/2013. Rivista dell allevamento della Bruna. Gestione. Incontri. Info. Dati sulla salute. Iscrizione viaggio USA. Iscrizione MT Zugo 5/2013 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Gestione Dati sulla salute Info Iscrizione MT Zugo Incontri Iscrizione viaggio USA Punto di vista Sommario Misurare e migliorare Le organizzazioni

Dettagli

2. Sviluppo tecnico Pag. 2. 3. Struttura del programma Pag. 2. 4. Menù principale Pag. 3. 5. funzioni tecniche e inserimento dati Pag.

2. Sviluppo tecnico Pag. 2. 3. Struttura del programma Pag. 2. 4. Menù principale Pag. 3. 5. funzioni tecniche e inserimento dati Pag. CINICINNATO: 1. Hardware e software Pag. 2 2. Sviluppo tecnico Pag. 2 3. Struttura del programma Pag. 2 4. Menù principale Pag. 3 5. funzioni tecniche e inserimento dati Pag. 3 6. Statistiche tecniche

Dettagli

MEETING REGIONALE DELLA RAZZA

MEETING REGIONALE DELLA RAZZA ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DEL VENETO MEETING REGIONALE DELLA RAZZA : FRISONA ITALIANA SABATO 18 APRILE 2015 AZIENDA AGRICOLA BOTTONA ISIDORO & ADRIANO VIA POSSESSION LOC. BOI PESINA CAPRINO VERONESE

Dettagli

Iscrizione MT di Zugo

Iscrizione MT di Zugo 5/2015 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Marketing p. 4 Eventi razza Bruna Info p. 8 Iscrizione MT di Zugo Incontri p. 18 Regina cercasi La Bruna tra le gente sull alpe Prätsch, Arosa DANIEL

Dettagli

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha SCHEDA FERGUSON L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha comportato un adeguamento degli strumenti utili a valutare l efficienza e la redditività delle

Dettagli

Dagli Usa /1. Efficienza alimentare: la nostra bovina trasforma bene ciò che mangia?

Dagli Usa /1. Efficienza alimentare: la nostra bovina trasforma bene ciò che mangia? La Penn State University (Pennsylvania) ha analizzato l efficienza alimentare delle bovine da latte. Abbiamo applicato le sue indicazioni effettuando un confronto tra le razioni di cinque allevamenti,

Dettagli

Allevamento ovino biologico in Italia ed in Sardegna: criticità emerse dalla indagine Equizoobio

Allevamento ovino biologico in Italia ed in Sardegna: criticità emerse dalla indagine Equizoobio Macomer 19 Novembre 2008 Giornata divulgativa Progetto Equizoobio Allevamento ovino biologico in Italia ed in Sardegna: criticità emerse dalla indagine Equizoobio N. Fois, M. Sitzia AGRIS DiRPA Bonassai

Dettagli

Sostenibilità economica dei pavimenti in gomma

Sostenibilità economica dei pavimenti in gomma COLLABORAZIONE SATA ANALISI DEI COSTI E DEI VANTAGGI ECONOMICI E PRODUTTIVI Sostenibilità economica dei pavimenti in gomma di Alessandro Gastaldo, Marzia Borciani, Marisanna Speroni Le malattie podali

Dettagli

Associazione Nazionale Allevatori Bovini della Razza Bruna

Associazione Nazionale Allevatori Bovini della Razza Bruna Associazione Nazionale Allevatori Bovini della Razza Bruna 37012 Bussolengo (VR) - Loc. Ferlina, 204 - Tel. +39 045 6760111r.a. - Fax +39 045 7156655 www.anarb.it - anarb@anarb.it - anarb@legpec.it Bussolengo

Dettagli

Tare pro- tare impro- Ripartizione SAU. produzione unitaria

Tare pro- tare impro- Ripartizione SAU. produzione unitaria La superficie catastale di un'azienda ad indirizzo cerealicolo-zootecnico con allevamento di bovini da latte, è pari a ettari 50.75.25 completamente destinati a seminativo e foraggere. Il candidato, descritta

Dettagli

a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva

a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva Progetto AGRICONFRONTI EUROPEI a cura del Settore Economia, Mercati e Competitiva Il progetto intende mettere a confronto la situazione dell agricoltura veneta con quella di altri paesi dell Unione Europea

Dettagli

la Gemma, troverai bio

la Gemma, troverai bio Cerca la Gemma, troverai bio La Gemma Due terzi della popolazione svizzera consuma regolarmente bio, tendenza in aumento. I consumatori apprezzano soprattutto la genuinità, il sapore naturale e la sicurezza

Dettagli

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business Latte di ottima qualità prodotto, imbottigliato e venduto sempre all interno della stessa filiera. Un esempio felice di come una adeguata nutrizione degli animali, insieme a un oculata gestione della stalla

Dettagli

P.A. Enrico Costa Tecnico Bonifiche Sarde S.P.A.

P.A. Enrico Costa Tecnico Bonifiche Sarde S.P.A. P.A. Enrico Costa Tecnico Bonifiche Sarde S.P.A. S W Strenghts (Punti di forza): ciò che l azienda è capace di fare bene Weaknesses (Punti di debolezza): ciò che l azienda non è capace di fare bene

Dettagli

S.A.T.A. I CAMBIAMENTI CHE IL FUTURO IMPONE AI PRODUTTORI UNA SFIDA CHE NON VA SUBITA

S.A.T.A. I CAMBIAMENTI CHE IL FUTURO IMPONE AI PRODUTTORI UNA SFIDA CHE NON VA SUBITA I CAMBIAMENTI CHE IL FUTURO IMPONE AI PRODUTTORI UNA SFIDA CHE NON VA SUBITA Perché sfida? Vediamo la variazione di alcuni PREZZI VARIAZIONE PREZZI in Lire Dic. 1980 Gen. 2010 2010/1980 caffè espresso

Dettagli

IL DIRETTORE (dr. Enrico Santus)

IL DIRETTORE (dr. Enrico Santus) Bussolengo (VR) li 10/12/2015 Risposta a Nr. di prot. VM/LP/pf 1343 Spett.li Ministero delle risorse agricole aliment. e forest.li Assessorati Regionali agricoltura Ente Fiere Verona Associazione Italiana

Dettagli

Esempio di una scuderia insignita del marchio PSA

Esempio di una scuderia insignita del marchio PSA FOGLIO INFORMATIVO PSA ANIMALI DA REDDITO STALLE A MISURA DI ANIMALE E A COSTI CONTENUTI / TKS 2.4 Esempio di una scuderia insignita del marchio PSA La stalla e i box maternità. Marchio distintivo valido

Dettagli

EU Concerted Action - GIFT. Indici e obiettivo di fertilità nel moderno allevamento di bovini da latte. Caratteri funzionali

EU Concerted Action - GIFT. Indici e obiettivo di fertilità nel moderno allevamento di bovini da latte. Caratteri funzionali Verona 10 Febbraio 006 Indici e obiettivo di fertilità nel moderno allevamento di bovini da latte Alessandro Bagnato Dipartimento Veterinaria per la Sicurezza Alimentare Università degli Studi di Milano

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Nuovi VG Nuovi tori IA

Nuovi VG Nuovi tori IA 4/2013 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Allevamento Famiglie di vacche Info Nuovi VG Nuovi tori IA Info Regina della razza Bruna Punto di vista Sommario Allevamento 3 Influsso delle famiglie

Dettagli

Pastorano Se la bufala mostra i muscoli

Pastorano Se la bufala mostra i muscoli Il meglio del materiale genetico italiano in esposizione alla Mostra tenutasi recentemente nella città campana Pastorano Se la bufala mostra i muscoli Per la prima volta la Mostra nazionale della Bufala

Dettagli

BERTELLE, BROMBAL, CESA, COLMANET, CURTO, DA ROS, TREVE, VERGERIO

BERTELLE, BROMBAL, CESA, COLMANET, CURTO, DA ROS, TREVE, VERGERIO BERTELLE, BROMBAL, CESA, COLMANET, CURTO, DA ROS, TREVE, VERGERIO Per lo stato di salute dell animale Esame generale Auscultazione cuore e intestino Controllando: Esami del sangue Temperatura e peso Bocca

Dettagli

Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte

Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare? Cosa sarà il mercato del latte italiano dopo

Dettagli

Fabbricati rurali. 18.1 Ricoveri per bovini. Ricoveri per bovini Ricoveri per suini Altri fabbricati. 18.1.1 Bovini da latte. Stabulazione fissa

Fabbricati rurali. 18.1 Ricoveri per bovini. Ricoveri per bovini Ricoveri per suini Altri fabbricati. 18.1.1 Bovini da latte. Stabulazione fissa 18 Fabbricati rurali Ricoveri per bovini Ricoveri per suini Altri fabbricati 18.1 Ricoveri per bovini 18.1.1 Bovini da latte Stabulazione fissa Nella stabulazione fissa gli animali sono legati alla mangiatoia.

Dettagli

Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare?

Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare? Gestione Economica e Finanziaria degli Allevamenti da Latte Costi alimentari e valutazione economica degli allevamenti da latte: cosa è importante guardare? Cristian Rota Cosa sarà il mercato del latte

Dettagli

Norma nazionale per la produzione, preparazione, commercializzazione ed etichettatura del coniglio biologico (art. 42 del Reg. (CE) n. 834/07).

Norma nazionale per la produzione, preparazione, commercializzazione ed etichettatura del coniglio biologico (art. 42 del Reg. (CE) n. 834/07). Norma nazionale per la produzione, preparazione, commercializzazione ed etichettatura del coniglio biologico (art. 42 del Reg. (CE) n. 834/07). 1. Generalità 1.1 Premessa L operatore che intende allevare

Dettagli

La qualità del latte passa dalle proteine

La qualità del latte passa dalle proteine La qualità del latte passa dalle proteine Il prezzo pagato agli allevatori in Italia si basa su formule per calcolare un eventuale premio, rispetto a una qualità stabilita. La gestione dell alimentazione,

Dettagli

La zootecnia di precisione: esperienze applicative nell estate 2015

La zootecnia di precisione: esperienze applicative nell estate 2015 In collaborazione con: La zootecnia di precisione: esperienze applicative nell estate 2015 Andrea Galli Centro di Ricerca per le Produzioni Foraggere e Lattiero Casearie (FLC, Lodi) Consiglio per la Ricerca

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Cognome Nome Sesso. Comune Provincia C.A.P.

Cognome Nome Sesso. Comune Provincia C.A.P. Allegato A Scheda aziendale (schema ) A ----------------------------------------------------------------------- (i quadri sottostanti sono da compilare sempre) - DATI DEL RICHIEDENTE Codice fiscale Cognome

Dettagli

la newsletter degli allevatori n. 10 OTTOBRE 2013 - Periodico dell Associazione Allevatori del FVG Frisona italiana settembre/ottobre 2013

la newsletter degli allevatori n. 10 OTTOBRE 2013 - Periodico dell Associazione Allevatori del FVG Frisona italiana settembre/ottobre 2013 la newsletter degli allevatori n. 10 OTTOBRE 2013 - eriodico dell ssociazione llevatori del FV sommario TO ENOMICI CULCO ET VILL CURT IOT IOT X JEEVES X BUCKEYE IT035990582104 Latte +991 gr% 0,20 pr% 0,02

Dettagli

Valutazione individuale dell attitudine casearia del latte

Valutazione individuale dell attitudine casearia del latte Valutazione individuale dell attitudine casearia del latte Alessio Cecchinato Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti Risorse Naturali e Ambiente - DAFNAE Università di Padova Bufala Mediterranea

Dettagli

REGOLAMENTO ASTA Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 12.12.2014

REGOLAMENTO ASTA Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 12.12.2014 REGOLAMENTO ASTA Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 12.12.2014 A) PREMESSE AMMISSIONI DISPOSIZIONI GENERALI 1) Sono ammessi all'asta i capi di proprietà dei soci in possesso di

Dettagli

RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1)

RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1) RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1) Età alla Pubertà (mesi) Femmine Maschi Conigli 5 5 Cani piccola taglia 6-10 6-10 Cani grossa taglia 8-14 8-14 Gatti a pelo corto 6-8 6-8 Gatti a

Dettagli

3/2012. FAQ selezione genomica Bovine brune longeve

3/2012. FAQ selezione genomica Bovine brune longeve 3/2012 FAQ selezione genomica Bovine brune longeve sommario attualità 3/2012 Attualità dal sessaggio dello sperma 4 Domande e risposte sulla 5 selezione genomica Nuove abbreviazioni per valori genetici

Dettagli

L applicazione dei principi dell autocontrollo nell allevamento della vacca da latte G. Varisco

L applicazione dei principi dell autocontrollo nell allevamento della vacca da latte G. Varisco L applicazione dei principi dell autocontrollo nell allevamento della vacca da latte G. Varisco Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna Direttore Generale Prof. Ezio

Dettagli

6/2015. Rivista dell allevamento della Bruna. Marketing p. 3. Incontri p. 16. Info p. 6. Agriturismo. Iscrizione OLMA. Famiglie d'allevamento

6/2015. Rivista dell allevamento della Bruna. Marketing p. 3. Incontri p. 16. Info p. 6. Agriturismo. Iscrizione OLMA. Famiglie d'allevamento 6/2015 razzabrunach Rivista dell allevamento della Bruna Marketing p. 3 Agriturismo Info p. 6 Famiglie d'allevamento Incontri p. 16 Iscrizione OLMA Punto di vista Sommario Marketing 3 Promozione con Agriturismo

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL LIBRO GENEALOGICO DELLA RAZZA GRIGIO ALPINA NORME TECNICHE CAPITOLO I. Articolo 1 FINALITÀ DELLA SELEZIONE

DISCIPLINARE PER IL LIBRO GENEALOGICO DELLA RAZZA GRIGIO ALPINA NORME TECNICHE CAPITOLO I. Articolo 1 FINALITÀ DELLA SELEZIONE DISCIPLINARE PER IL LIBRO GENEALOGICO DELLA RAZZA GRIGIO ALPINA CAPITOLO I Articolo 1 FINALITÀ DELLA SELEZIONE La selezione dei bovini della razza Grigio Alpina ha lo scopo di produrre soggetti precoci

Dettagli

Bilanci aziendali e LCA di aziende da latte

Bilanci aziendali e LCA di aziende da latte L IMPRONTA ANIMALE Valutazione dell Impatto Ambientale della Zootecnia Fiera Agricola - Verona. 3 Febbraio 2012 Bilanci aziendali e LCA di aziende da latte G.Matteo Crovetto Alberto Tamburini DSA Università

Dettagli

Cascina Mon ache Radiotermometr o più sms

Cascina Mon ache Radiotermometr o più sms STALLE IN PRIMO PIANO Il dispositivo permette di misurare la temperatura corporea della bovina tramite sonda vaginale. E di segnalare all allevatore, via sms, la rottura delle acque e dunque l inizio del

Dettagli

Due elementi chiavi per il successo finanziario

Due elementi chiavi per il successo finanziario Due elementi chiavi per il successo finanziario Litri di Latte Venduti Il latte marginale venduto ogni giorno supera il latte marginale per vacca Salute della Mandria Top 10 (11) priorità per un allevamento

Dettagli

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica Agricoltura Biologica e Biodiversità Veneto Agricoltura, Corte Benedettina 20 febbraio 2013 Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica ricerca e sperimentazione in zootecnia biologica attività

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario. www.informatoreagrario.it

Edizioni L Informatore Agrario. www.informatoreagrario.it www.informatoreagrario.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi

Dettagli

La gestione dell alimentazione

La gestione dell alimentazione La gestione dell alimentazione della capra da latte Calendario stadi fisiologici PESO=Taglia per una capacità produttiva elevata Punto critico e di verifica Nascita Svezzamento 1^ monta 1 parto 1^ Lattazione

Dettagli

dg precisionfeeding per ulteriori dettagli visita: www.dinamicagenerale.com

dg precisionfeeding per ulteriori dettagli visita: www.dinamicagenerale.com IL SISTEMA è un sistema innovativo che consente all allevatore di distribuire una razione equilibrata ai propri animali, come programmata dal nutrizionista, grazie all analisi degli ingredienti utilizzati

Dettagli

Macchine più grandi e con più elettronica

Macchine più grandi e con più elettronica Così i tecnici del Crpa interpretano lo sviluppo della meccanizzazione nella raccolta dei foraggi Foraggicoltura/2 Macchine più grandi e con più elettronica Di questo ed altro abbiamo parlato con alcuni

Dettagli

COSTRUZIONI E IMPIANTI PER L AGRICOLTURA

COSTRUZIONI E IMPIANTI PER L AGRICOLTURA Facoltà di Agraria, Università Mediterranea di Reggio Calabria, CdLs in Scienze e Tecnologie agrarie e alimentari Dati caratteristici del ciclo riproduttivo delle pecore durata ciclo estrale: 17 gg durata

Dettagli

Piemontese, più muscolo e meno parti difficili

Piemontese, più muscolo e meno parti difficili Piemontese, più muscolo e meno parti difficili Al meeting nazionale della razza il Centro genetico Anaborapi ha presentato i risultati delle ricerche per il miglioramento dei capi. E ha proposto un regime

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.informatoreagrario.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi

Dettagli

Per la specie Bufalina, la Razza Mediterranea è quella che riscuote maggior interesse al mondo per i suoi elevati standard produttivi che

Per la specie Bufalina, la Razza Mediterranea è quella che riscuote maggior interesse al mondo per i suoi elevati standard produttivi che Per la specie Bufalina, la Razza Mediterranea è quella che riscuote maggior interesse al mondo per i suoi elevati standard produttivi che nessun'altra razza bufalina riesce ad avere. Per questo motivo

Dettagli

Le lattazioni lunghe e le implicazioni per il miglioramento genetico

Le lattazioni lunghe e le implicazioni per il miglioramento genetico Le lattazioni lunghe e le implicazioni per il miglioramento genetico Nicolò P.P. Macciotta 1, Marcello Mele 2, Roberto Steri 1, Pier Lorenzo Secchiari 2 Dipartimento di Scienze Zootecniche, Università

Dettagli

La storia della Pezzata Rossa Italiana

La storia della Pezzata Rossa Italiana La storia della Pezzata Rossa Italiana La storia della Pezzata Rossa Italiana (P.R.I.) è costellata di momenti importanti che ne hanno determinato l indirizzo selettivo in risposta alle esigenze dei suoi

Dettagli

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere)

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Redatto da: Urban Hamann Storia della razzahte Nascita relativamente sconosciuta Conigli selvatici giallo rossi furono incrociati con diverse razze

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE CARNI BOVINE DEL PARCO DELLE CHIESE RUPESTRI

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE CARNI BOVINE DEL PARCO DELLE CHIESE RUPESTRI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE CARNI BOVINE DEL PARCO DELLE CHIESE RUPESTRI Art. 1 Il presente Disciplinare ha lo scopo di offrire maggiori garanzie sull origine e la provenienza dei bovini da carne, sulle

Dettagli

',6&,3/,1$5(9$/87$=,21,*(1(7,&+(3(5/$352'8=,21(',&$51( 3(5)250$1&(7(6768//$5$==$%29,1$5(1'(1$

',6&,3/,1$5(9$/87$=,21,*(1(7,&+(3(5/$352'8=,21(',&$51( 3(5)250$1&(7(6768//$5$==$%29,1$5(1'(1$ ',6&,3/,1$5(9$/87$=,21,*(1(7,&+(3(5/$352'8=,21(',&$51( 3(5)250$1&(7(6768//$5$==$%29,1$5(1'(1$ VALUTAZIONE GENETICA IN STAZIONE PER LA PRODUZIONE DI CARNE ART. 1 Come previsto dalle Norme Tecniche, la Rendena

Dettagli

Bovini d Allevamento dall Austria

Bovini d Allevamento dall Austria RINDERZUCHT AUSTRIA Bovini d Allevamento dall Austria ZAR - Associazione nazionale allevatori bovini austriaci Grazie alle condizioni naturali di produ zione l industria zootecnica austriaca vanta una

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

La pulizia della stalla, punti critici e igiene del latte

La pulizia della stalla, punti critici e igiene del latte La pulizia della stalla, punti critici e igiene del latte Maddalena Zucali, Luciana Bava, Alberto Tamburini, Laura Vanoni, Lucio Zanini Ottenere un latte con una buona qualità igienica è un requisito essenziale

Dettagli

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica

Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica Esperienze e sperimentazione in zootecnia biologica Agricoltura Biologica e Biodiversità Corte Benedettina 27 febbraio 2012 ricerca e sperimentazione in zootecnia biologica attività dimostrative..? sperimentazione

Dettagli

PROGETTO NITRANT 2014 VISITA TECNICA ALL AZIENDA AGRICOLA BENNATI SAN CANZIAN D ISONZO (GO) 19 NOVEMBRE 2015

PROGETTO NITRANT 2014 VISITA TECNICA ALL AZIENDA AGRICOLA BENNATI SAN CANZIAN D ISONZO (GO) 19 NOVEMBRE 2015 PROGETTO NITRANT 2014 VISITA TECNICA ALL AZIENDA AGRICOLA BENNATI SAN CANZIAN D ISONZO (GO) 19 NOVEMBRE 2015 FOCUS: LA DIGESTIONE ANAEROBICA A SECCO Pubblicazione realizzata da Veneto Agricoltura, Settore

Dettagli

COMPONENTI ANALITICI *

COMPONENTI ANALITICI * Nucleo GP Nostrale Preparato secondo il regolamento (UE) N. 584/2011 - Grana Padano. Nucleo GP Nostrale della linea Nostrale Vacche da Latte è un mangime complementare per vacche in lattazione ideale per

Dettagli

La Pezzata Rossa nel mondo

La Pezzata Rossa nel mondo La Pezzata Rossa nel mondo La P.R.I. appartiene al gruppo di razze che fanno riferimento alla popolazione Simmental, numericamente una fra le più importanti nel mondo; diverse stime indicano che la consistenza

Dettagli

Stage professionale Leonardo da Vinci ESTATE per CSIA

Stage professionale Leonardo da Vinci ESTATE per CSIA Casella postale 70 6952 Canobbio telefono 091 815 10 71 fax 091 815 10 79 e-mail url decs-dfp.lingue-stage@ti.ch www.ti.ch/lingue-stage Divisione della formazione professionale Servizio Lingue e stage

Dettagli

Libertà di scelta. Sistema di mungitura volontaria VMS DeLaval. La soluzione giusta per te... ogni giorno

Libertà di scelta. Sistema di mungitura volontaria VMS DeLaval. La soluzione giusta per te... ogni giorno Libertà di scelta Sistema di mungitura volontaria VMS DeLaval La soluzione giusta per te... ogni giorno Scegli il miglior livello di automazione per il tuo lavoro Sistema di mungitura volontaria VMS DeLaval

Dettagli

PARCO DEI COLLI DI BERGAMO

PARCO DEI COLLI DI BERGAMO Deliberazione Numero 15 Del 20-04-2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Oggetto: Organizzazione dell'viii^ Fiera del Parco. 22-05-2011 L'anno duemilaundici il giorno venti del

Dettagli

la newsletter degli allevatori n. 11 NOVEMBRE 2013 - Periodico dell Associazione Allevatori del FVG BCC CREDITO COOPERATIVO

la newsletter degli allevatori n. 11 NOVEMBRE 2013 - Periodico dell Associazione Allevatori del FVG BCC CREDITO COOPERATIVO la newsletter degli allevatori n. 11 NOVEMBRE 2013 - eriodico dell ssociazione llevatori del FV sommario Rigutto nadal IT021001371987 ID 991 RK 97 nadal 100% MONTBELIRDe MMMELL 120 LTTE + 868 K EMILIO

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

Modulo di candidatura dell'alunno

Modulo di candidatura dell'alunno Modulo di candidatura dell'alunno 1. Nome e indirizzo del richiedente Nome: Cognome: Telefono: Fax: Telefono cellulare: Indirizzo: CAP e città: Indirizzo e-mail: Data di nascita: 2. Scuole ospitanti in

Dettagli

Analisi del costo e della redditività della produzione del latte in Italia

Analisi del costo e della redditività della produzione del latte in Italia Analisi del costo e della redditività della produzione del latte in Italia Indagine 2006 Redazione a cura della Direzione Mercati e risk management Executive Summary L analisi dei costi di produzione del

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli