Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani"

Transcript

1 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine febbraio 2014 Dati rilevati nel mese di gennaio 2014 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS

2 Milano, 3 febbraio 2014 Comunicato stampa Il 55% degli Italiani pensa che nel 2014 non ci sarà nessuna vera ripresa per il Paese. Solo una reale, tangibile riduzione del carico fiscale quantificabile in 300 al mese potrebbe cambiare il corso della situazione. Anche per questo, la fiducia nei confronti dello scenario nazionale resta ai minimi, pur risalendo a 3,25 punti, dai 3,00 rilevati a dicembre scorso (con la soglia positiva che resta fissata in 7). Risale la propensione al risparmio: il 15,5% ritiene che metterà da parte più soldi rispetto a quanto fatto finora. Alle famiglie italiane servono almeno 300 in più al mese. Il dato emerge dalla periodica rilevazione dell Osservatorio Mensile Findomestic che ha indagato su quanto effettivamente gli Italiani credano nella ripresa nel Il risultato non è incoraggiante. Il 55% è convinto che nei prossimi 12 mesi non ci sarà una vera inversione di tendenza. Ci crede non più del 36% (con una punta del 43% registrata nel Nordest), che comunque ritiene che la ripresa interesserà solo settori produttivi specifici e altrettanto ben delineate aree del Paese. Per invertire la rotta, serve una diminuzione importante del carico fiscale, in grado per l appunto di far tornare almeno 300 al mese nelle tasche delle famiglie. Risorse che verrebbe impiegate in prima battuta per spese legate alla casa e, successivamente, per il tempo libero e l auto. Anche per questa ragione, il dato mensile sulla fiducia è rimasto sostanzialmente in linea con i mesi precedenti, risalendo sì a quota 3,25 punti, in una scala che, però, ha nel 7 la soglia positiva. Risale, in modo più significativo, anche la propensione al risparmio: a gennaio il 15,5% degli Italiani ha dichiarato che avrebbe aumentato i soldi messi da parte nel corso dei prossimi 12 mesi. A dicembre, ad aver preso questo impegno, era stato il 13,7%. Previsioni di acquisto a tre mesi Elettrodomestici: leggera flessione per i grandi, risale l elettronica di consumo. I piccoli continuano a crescere Il 25,3% dei consumatori è pronto ad acquistare un piccolo elettrodomestico entro il prossimo mese di aprile. A dicembre, a dirsi pronto all acquisto era stato il 23,8. Positivo il riscontro anche per l elettronica di consumo: il 17,7% è interessato all acquisto, contro il 17,2 del mese precedente. Cala lievemente il trend per i grandi elettrodomestici: il 15,8% di potenziali interessati di dicembre, si è contratto al 15,4. Per questi ultimi, però, continua a crescere la spesa media preventivata, che passa dagli 857 di dicembre, ai 902 di gennaio. Lieve calo per i budget previsti per elettronica di consumo (da 710 a 697 ) e per i piccoli (da 168 a 166 ). 2

3 Milano, 3 febbraio 2014 Comunicato stampa Informatica, telefonia e fotografia: risale la propensione all acquisto per tutte le categorie, eccetto che per foto e videocamere. Fotocamere a parte, telefonia, pc e tablet continuano a registrare un incremento della propensione all acquisto. Per la telefonia, a gennaio, si sono detti interessati all acquisto il 22,5% dei consumatori (a dicembre erano il 21,6); per i pc, il 19,4% (contro il 18,8 del mese precedente); per i tablet, il 13,7 (contro il 13,3). Foto e videocamere, invece, vedono scendere la quota di interessati all acquisto al 10,9%. Sul fronte degli importi medi di spesa previsti, nuovamente si congiungono le cifre messe a budget per tablet e telefonia, per via dell ascesa delle prime (da 287 a 301 ) e dell arretramento delle seconde (da 299 a 301 ). Scendono anche gli importi medi per le foto e videocamere: da 368 a 353, mentre continuano a salire quelle per i pc: da 510 a 515. Auto e moto: cresce la propensione per l auto nuova e per quella usata. Giù l interesse, invece, per scooter e moto. Continua a consolidarsi il trend positivo per la propensione all acquisto di auto nuove: negli ultimi 30 giorni, l 8,4% degli Italiani si è detto pronto all acquisto, contro l 8,1 del mese precedente. Su anche il trend dell usato: 6,5% la quota di interessati, contro il 5,8 dell ultimo mese del Giù, invece, la propensione per scooter e moto, calata al 3,5%, il dato più basso dallo scorso mese di agosto. Importi medi preventivati in ascesa per l auto nuova (da a ), mentre l usato vede ridimensionarsi le cifre di riferimento (da a ). Per moto e scooter, la spesa media prevista tende ad aumentare: da a Casa e arredamento: stabili le previsioni di acquisto e ristrutturazione; i mobili risalgono la china. Restano stabili le proiezioni per la ristrutturazione e l acquisto delle case. Le prime vedono confermato al 9,6% la quota di interessati a mettere mano a dei lavori di rinnovo. Passa dal 5,8 al 5,9, invece, la propensione all acquisto. Per i mobili, la porzione di interessati all acquisto passa da 14% di dicembre, al 14,7 di quest ultimo mese, con una cifra di riferimento, in termini di spesa preventivata, pari a 1.901, contro i di dicembre. Tempo libero: segno più per tutte le diverse categorie (viaggi e vacanze, fai da te e sport) A gennaio si rafforza il trend crescente per viaggi e vacanze (la quota di interessati sale al 31,5%, contro il 28,7%) e lo stesso accade per le attrezzature del fai da te (dal 20,2 al 23,5%). Meno significativo, ma comunque positivo, l andamento del trend per le attrezzature sportive, la cui propensione all acquisto passa dal 21,1 al 21,6%. 3

4 La sintesi dei trend Scenario socio-economico Sentiment Da un lato il tasso di disoccupazione continua a crescere in Italia, dall altro il potere d acquisto rallenta la caduta a causa della contrazione dell inflazione. Il 2014 si apre con una ventata di ottimismo, migliora la percezione relativa sia alla situazione italiana che a quella personale. Anche le previsioni relative ai prossimi 12 mesi mostrano segnali di miglioramento Tempo libero Aumenta il numero di coloro che intendono partire per una vacanza e dedicarsi a piccole attività nel tempo libero. Elettrodomestici Nel mese di dicembre assistiamo a una ripresa, seppur lieve, di alcuni di questi mercati: in particolare per i piccoli elettrodomestici e TV HiFi. Mentre è meno lineare l andamento dei grandi elettrodomestici Informatica, telefonia e fotografia Veicoli Aumentano gli intenzionati all acquisto di smartphone, pc e accessori, tablet ed e-reader. Più in difficoltà il mercato della fotografia e dei film amatoriali. Lieve aumento degli intenzionati all acquisto di automobili nuove o usate, il periodo invernale non aiuta il mercato dei motocicli. Casa Aumentano gli intenzionati all acquisto di mobili, mentre è stabile l intenzione ad acquistare o ristrutturare case. 4

5 5 Alcuni dati di scenario

6 Lo scenario socio-economico in sintesi Cosa è diminuito? Cosa è rimasto stabile? Cosa è aumentato? Il tasso di variazione dell'inflazione v Seppur stabile nell ultimo mese, l inflazione conferma il suo trend calante rispetto agli stessi mesi dell anno precedente, facendo crescere il timore per la deflazione Il potere d acquisto delle famiglie La disoccupazione giovanile e overall in Italia v Il potere d acquisto delle famiglie totali ferma la caduta nel terzo trimestre del 2013 e accenna a una ripresa, grazie anche all andamento dell inflazione (pressoché nulla), mentre continua a peggiorare il tasso di disoccupazione, sia giovanile, sia overall, confermando il dramma del mercato del lavoro 6

7 L inflazione cresce a ritmi sempre più bassi e ormai prossimi allo zero 3,5 3 3,4 3,0 3,3 3,3 3,2 3,3 3,3 3,3 3,2 3,3 3,2 3,1 3,2 Variazioni % mese su stesso mese anno precedente 2,5 2,8 2,6 2,5 2,3 2,2 2 1,5 variazioni % tendenziali, al lordo dei tabacchi FONTE: Istat 1,9 1,6 1,2 1,2 1,2 1 1,1 1,1 0,9 0,5 0,8 0,7 0,7 7

8 Il potere d'acquisto rallenta la caduta nel terzo trimestre del Valori trimestrali destagionalizzati in milioni di Euro Famiglie totali * Il potere di acquisto è il reddito lordo disponibile delle famiglie in termini reali, ottenuto utilizzando il deflatore della spesa per consumi finali (valori concatenati con anno di riferimento 2005) Anno di riferimento per il potere di acquisto 2005 Primo calo FONTE: Istat (gennaio 2014) Reddito lordo disponibile Potere d'acquisto

9 Mentre purtroppo continua a crescere il tasso di disoccupazione in Italia Valori % ,0 34,8 35,6 34,7 35,4 36,2 36,5 37,6 37,6 38,6 38,6 39,0 39,3 39,1 39,4 40,2 40,6 41,4 41,6 38,4 34,6 33,7 32,2 22,4 22,4 22,6 22,6 22,7 22,7 22,8 22,9 23,0 23,2 23,3 23,4 23,5 23,4 23,2 23,4 23,3 23,3 23,3 23,3 23,3 23,4 23,5 Italia EU EU 27 overall Italia overall ü Andamento del tasso di disoccupazione mensile DATI DESTAGIONALIZZATI ,1 10,2 8 9,5 10,0 10,3 10,6 10,4 10,8 10,8 10,7 10,9 11,3 11,3 11,4 11,9 11,8 11,9 12,0 12,2 12,1 12,1 12,4 12,5 12,5 12,7 10,2 10,3 10,4 10,5 10,5 10,5 10,6 10,6 10,7 10,8 10,9 10,9 10,9 10,9 10,9 10,9 10,9 10,9 10,9 10,8 10,8 ü Rapporto tra persone in cerca di occupazione e il totale di persone occupate e in cerca di occupazione ü Campione: popolazione 15 anni e più 4 FONTE: Istat - Eurostat

10 10 Il sentiment

11 Il sentiment in sintesi Cosa è diminuito? Cosa è rimasto stabile? Cosa è aumentato? Gli italiani iniziano il nuovo anno con maggiore ottimismo. Crescono infatti: v La soddisfazione sia per la situazione personale che per quella del paese v Pur rimanendo le aspettative circa l economia del Paese assai negative per i prossimi 12 mesi, si evidenzia un miglioramento rispetto alla fine del 2013 v Essendo riusciti nell ultimo mese gli italiani a risparmiare di più, tendono a crescere anche le aspettative di risparmio per il 2014, maggiori rispetto a quelle registrate a fine

12 5,0 Il grado di soddisfazione circa la situazione italiana e la situazione personale In che misura lei è soddisfatto/a della situazione italiana nel suo complesso (economica, politica e sociale)? In che misura lei è soddisfatto della sua attuale condizione economica? La Soddisfazione Scala da 1 a 10 Situazione italiana (Voto medio) Situazione personale (Voto medio) Base: totale campione (496) Dato su base wave di gennaio Soglia positiva: voto 7 4,5 4,0 3,88 4,10 4,25 4,21 4,24 4,18 4,29 4,38 4,23 4,23 4,28 4,09 4,30 4,11 4,23 4,18 4,15 4,16 4,11 4,22 3,99 4,07 4,32 3,5 3,0 3,42 3,21 3,14 3,26 3,33 3,2 3,2 3,2 3,29 3,21 3,05 3,12 3,18 3,13 3,2 3,26 3,19 3,09 2,88 3,16 2,95 3,00 3,25 2,5 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 mag-13 giu-13 lug-13 ago-13 set-13 ott-13 nov-13 dic-13 gen-14 12

13 Le previsioni sulla situazione italiana a 12 mesi Lei ritiene che nel corso dei prossimi 12 mesi, la situazione italiana, nel suo complesso sarà migliore o peggiore? Base: totale campione (496) Dato su base wave di gennaio Situazione Migliore: 1 0,2 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 mag-13 giu-13 lug-13 ago-13 set-13 ott-13 nov-13 dic-13 gen-14 0,1 Situazione Stabile: 0 0-0,03-0,1-0,2-0,3-0,22-0,30-0,31-0,31-0,22-0,28-0,28-0,27-0,18-0,19-0,27-0,25-0,28-0,28-0,20-0,32-0,31-0,27-0,31 Situazione Peggiore:-1-0,4-0,5-0,41-0,39-0,38-0,35 13

14 Il risparmio dell'ultimo mese Nell'ultimo mese Lei/la sua Famiglia è riuscito/a a risparmiare parte del reddito guadagnato? Che percentuale del suo reddito mensile è riuscito/a a risparmiare? Valori % ,3 6,2 5,5 5,9 8,2 7,6 7,3 6,4 6,1 6,7 5,9 6,3 26,7 27,026,626,7 23,9 22,0 23,523,2 26,1 19,7 21,0 20,8 23,9 24,7 25,5 28,5 29,9 27,0 25,522,822,6 23,8 25,1 20,8 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 set-12 ott-12 % sono riusciti a risparmiare percentuale media di reddito risparmiato sul totale della popolazione nov-12 dic-12 gen-13 6,7 feb-13 5,3 mar-13 apr-13 6,5 5,0 mag-13 8,1 8,0 giu-13 lug-13 6,6 ago-13 7,4 set-13 6,5 6,0 ott-13 Base: totale campione (496) Dato su base wave di gennaio nov-13 7,8 8,0 dic-13 gen

15 L'aspettativa personale all'aumento del risparmio a 12 mesi Lei ritiene che nel corso dei prossimi 12 mesi lei aumenterà l'importo di denaro che riesce a mettere da parte personalmente come risparmio? Base: totale campione (496) Dato su base wave di gennaio % sicuramente sì + probabilmente sì Valori % ,9 9,9 14,4 15,7 11,4 17,0 12,9 12,8 15,8 13,5 10,9 12,3 16,7 15,4 11,4 13, ,6 12,1 16,9 13,7 13,4 13,7 15,5 0 15

16 16 Il tempo libero

17 Il tempo libero in sintesi Cosa è diminuito? Cosa è rimasto stabile? Cosa è aumentato? La previsione generale di spesa nel tempo libero: Coloro che prevedono di effettuare un viaggio o una vacanza nei prossimi 3 mesi Le previsioni circa l acquisto di attrezzature fai-da-te e di abbigliamento sportivo v Viene confermato l ottimismo per il nuovo anno: ci si aspetta non solo di avere più tempo libero ma anche capacità di spesa per finanziare hobbies quali viaggi, fai-date e sport 17

18 Quanti prevedono di sostenere delle spese per il TEMPO LIBERO nei prossimi tre mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % 50 % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione dato rolling Viaggi, vacanze Attrezzature e abbigliamento sportivi Attrezzature fai-da-te ,2 38,0 38,6 34,7 33,7 33,6 30,0 29,5 30,5 32,1 33,3 34,9 35,1 36,0 33,8 31,6 31,5 30,0 29,4 29,5 28,5 28,726,8 28,7 23,2 22,8 23,8 23,8 24,7 25,0 23,9 23,5 23,0 23,5 22,9 23,9 23,2 22,3 23,0 22,7 22,9 22,4 20,7 20,9 21,7 21,3 21,4 21,1 21,6 22,0 20,1 19,2 19,4 19,7 20,1 21,1 22,3 22,2 22,6 22,3 20,6 18,9 18,9 19,9 20,5 21,6 20,0 19,6 20,9 21,0 19,9 20,

19 19 Gli elettrodomestici

20 Gli elettrodomestici in sintesi Cosa è diminuito? Leggermente l intenzione ad acquistare grandi elettrodomestici (-0.4 punti %) v Ad un calo però del numero di persone intenzionate ad acquistare grandi elettrodomestici corrisponde un contrario aumento del budget di spesa prevista Cosa è rimasto stabile? Cosa è aumentato? Il numero di potenziali acquirenti di piccoli elettrodomestici, confermando il trend positivo dell ultimo periodo Leggermente il numero di potenziali acquirenti di TV e Hi-FI v Aumenta di 1.5 punti % il numero di potenziali acquirenti di piccoli elettrodomestici, mentre incrementa di 0.5 punti % la quota di coloro che intendono comprare TV e HI-FI 20

21 Quanti prevedono di acquistare ELETTRODOMESTICI nei prossimi 3 mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % ,6 25,4 25,2 24,6 24,9 24,2 22,8 22,7 23,2 22,9 22,8 22,8 21,7 22,4 22,6 21,5 21,8 22,2 22,6 23,5 21,9 23,023,8 18,9 18,2 17,3 17,3 17,5 18,2 18,5 18,8 17,0 16,8 17,8 18,4 17,9 16,1 15,3 15,9 15,9 17,3 17,9 17,5 17,2 17,7 14,3 14,4 14,1 13,8 14,5 9,8 13,4 13,6 14,4 14,5 13,8 14,5 13,6 14,3 13,8 13,5 13,8 12,7 13,0 13,6 14,1 13,9 14,5 15,0 14,8 15,8 15,4 12,4 9,5 % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione dato rolling Elettronica consumo (TV, Hi-Fi) Piccoli elettrodomestici Grandi elettrodomestici 25,3 0 21

22 L'ammontare medio di spesa previsto per gli ELETTRODOMESTICI a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? previsione elettronica consumo (TV, Hi-Fi) previsione piccoli elettrodomestici previsione grandi elettrodomestici Base: % pensano di acquistare il bene dato rolling

23 Informatica, telefonia e fotografia 23

24 Informatica, telefonia e fotografia in sintesi Cosa è diminuito? Continua il trend leggermente negativo degli intenzionati ad acquistare fotocamere e videocamere Il prezzo medio previsto per l acquisto di fotocamere e videocamere v Fotocamere e videocamere sono gli unici beni di elettronica che vedono diminuire il numero di potenziali acquirenti nei prossimi 3 mesi (un trend da monitorare anche in relazione all aumento delle potenzialità dei telefonini che sono in grado di offrire servizi fotografici) Cosa è rimasto stabile? La spesa media prevista per l acquisto di telefonia e PC ed accessori Cosa è aumentato? Il numero di potenziali acquirenti di cellulari/smartphone, PC e accessori e Tablet nei prossimi 3 mesi Il prezzo medio previsto per l acquisto di tablet e E-book) v PC e telefonia si confermano essere i due mercati di maggiore interesse nel campo dell elettronica 24

25 Quanti prevedono di acquistare informatica, telefonia e fotografia nei prossimi 3 mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione dato rolling Telefonia Tablet/E-book PC e accessori Fotocamera/Videocamera 25 21,2 22,5 18,4 17,4 17,6 18,5 19,8 20,1 21,6 20,5 18,8 18,7 17,7 18,0 19,6 20,1 19,4 19,1 19,3 18,3 18,7 18,5 16,7 19,4 17,9 16,4 18,0 17,9 19,0 17,2 17,0 17,9 18,0 17,1 17,7 18,118,1 18,5 17,6 17,8 17,6 16,3 17,1 15,1 16,1 17,8 18,8 13,6 15,3 12,5 13,3 13,7 13,2 12,3 12,0 12,0 12,4 12,3 12,5 12,3 11,0 10,6 11,2 11,7 10,911,0 12,2 11,7 11,911,3 12,4 10,5 8,0 9,2 10,6 10,7 11,0 11,8 10,6 11,6 10,710,4 10,8 11,4 10,4 9,4 10,4 10,510,7 11,0 10,8 11,4 10,9 11,5 11,3 10,

26 L'ammontare medio di spesa previsto per informatica, telefonia e fotografia a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? previsione Telefonia previsione PC e accessori Base: % pensano di acquistare il bene dato rolling 700 previsione Tablet/E-book previsione Fotocamera/Videocamera

27 27 I veicoli

28 I veicoli in sintesi Cosa è diminuito? Gli acquirenti potenziali tre mesi di scooter (-0.6 punti %) v Nel periodo invernale la previsione di acquisto di motocicli cala leggermente Cosa è rimasto stabile? Cosa è aumentato? Il numero di potenziali acquirenti di auto sia nuove (+0.3 punti %) che usate (+0.7% punti) e relativa spesa v Si evidenzia il trend, oramai duraturo, di crescita delle intenzioni di acquisto delle macchine nuove 28

29 Quanti prevedono di acquistare VEICOLI nei prossimi 3 mesi Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione dato rolling previsione Automobile nuova previsione Automobile usata previsione Motociclo, scooter ,6 9,2 7,3 7,5 6,1 5,9 9,1 9,3 8,2 8,4 7,3 7,4 7,6 7,1 7,4 6,9 6,9 5,4 5,4 5,9 6,9 7,1 6,7 5,1 5,7 4,7 5,0 5,1 4,8 4,6 4,7 4,4 4,2 7,8 8,0 7,6 7,2 7,4 7,8 8,0 8,0 8,1 8,4 7,3 8,1 8,0 8,0 7,4 7,1 6,8 6,2 6,6 6,8 6,9 6,8 7,0 6,6 6,5 5,8 4,2 4,2 3,2 3,4 3,4 3,6 4,1 4,4 4,1 3,5 2,9 2,6 2,6 0 29

30 L'ammontare medio di spesa previsto per i VEICOLI a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? Base: % pensano di acquistare il bene dato rolling Valori % previsione Automobile nuova previsione Automobile usata previsione Motociclo, scooter

31 31 La casa

32 La casa in sintesi Cosa è diminuito? Cosa è rimasto stabile? Le previsioni di acquisto di case e appartamenti La previsione di ristrutturare case Cosa è aumentato? Le previsioni di acquisto di mobili La spesa media prevista per l acquisto di mobili nei prossimi 3 mesi v All inizio del 2014 si registra una variazione positiva per quanto riguarda la previsione di acquisto dei mobili 32

33 Quanti prevedono di acquistare mobili, casa o ristrutturarla Pensa di acquistare... personalmente nei prossimi 3 mesi? Valori % % di coloro che hanno risposto sicuramente sì o probabilmente sì Base: totale campione Da febbraio 2012: dato rolling previsione Casa, appartamento previsione Ristrutturazione casa, appartamento previsione Mobili ,0 14,6 14,3 14,715,515,5 14,7 15,615,9 15,1 15,6 14,7 14,7 15,1 15,5 14,4 14,7 13,7 13,4 12,712,6 13,2 13,3 14,0 10 8,9 9,3 7,5 7,7 8,6 8,5 8,7 7,7 7,6 7,9 7,3 7,9 8,7 9,8 10,0 9,6 9,2 8,7 8,0 9,4 9,4 10,7 9,6 9,6 5 5,6 5,5 4,1 4,7 4,7 5,0 4,1 4,0 3,7 4,6 3,7 3,7 4,3 4,1 4,3 3,8 3,9 4,0 4,3 4,4 3,7 4,8 5,8 5,9 0 33

34 L'ammontare medio di spesa previsto per i MOBILI a 3 mesi Quanto pensa di spendere al massimo per questo acquisto? Valori % Base: % pensano di acquistare il bene Da febbraio 2012: dato rolling previsione Mobili

35 Argomento del mese: Detassazione e mercati potenziali 35

36 Argomento del mese Gli Italiani, sia pur meno pessimisti, sono scettici verso una possibilità di piena ripresa del paese: un terzo del campione (maggiormente ubicato al Nord Est) pensa che ci possano essere dei segnali di ripresa, anche se tale risalita non riguarderà l intero paese, bensì specifici settori e solo alcune aree del territorio. In questa situazione molto complessa il primo elemento da cui partire per migliorare lo scenario è la riduzione della pressione fiscale su famiglie e imprese. Per gli intervistati più efficace anche di interventi atti ad agevolare il credito agli operatori economici ed ad affrontare il tema della disoccupazione giovanile. Grazie al maggior controllo su evasione ed elusione fiscali e alle risorse superiori che le persone avrebbero a disposizione, queste ultime indurrebbero un aumento degli investimenti per la casa e della spesa per lo svago ed il tempo libero. E bene però osservare che questa reazione riguarderebbe solo metà del campione, gli altri comunque preferirebbero, almeno in un primo momento, risparmiare gran parte delle maggiori disponibilità. Tale sforzo di riduzione delle tasse dovrebbe però essere importante, poiché gli italiani 18-64enni si sentirebbero più sereni nell aumentare il proprio stile di vita solo a fronte di un cospicuo aumento di reddito familiare, pari in media a circa 300 mensili. L aumento di disponibilità di credito porterebbe benefici inferiori alla riduzione fiscale, comunque importanti, ovviamente concentrati nel mercato dei beni durevoli, quali casa (19% sul totale campione) e veicoli (8% sul totale campione). E interessante notare quanto la ridotta disponibilità di credito inibisca le iniziative imprenditoriali: infatti una maggiore disponibilità indurrebbe poco meno del 10% del totale intervistati a valutare di intraprendere un iniziativa economica. 36

37 Valori % La maggioranza degli intervistati non intravede una ripresa economica nel 2014 In molti parlano di una ripresa economica nel Secondo Lei? Base: totale campione (496) Donne 58% % Nord Ovest 60% Non sa 55 Non ci sarà ripresa Ci sarà ripresa La ripresa si intravede e riguarderà tutto il Paese 7 36 La ripresa riguarderà solo alcuni settori produttivi 21 9 Nord est 43% La ripresa riguarderà solo alcune zone/regioni del Paese 11 37

38 Valori % Per far ripartire l economia la riforma fiscale appare necessaria Quale delle seguenti azioni sarebbero secondo lei più efficaci per agevolare la ripresa economica in Italia, ossia per far ripartire l economia? Base: totale campione (496) 38 FISCO (NET) Ridurre le tasse sul reddito delle famiglie (irpef) Ridurre le tasse sulle imprese (ires, irap, il cuneo fiscale) Combattere evasione ed elusione fiscale Ridurre le tasse sui consumi delle famiglie Redistribuire la ricchezza tra le diverse fasce sociali Introdurre una tassa patrimoniale LAVORO E MERCATI (NET) Incentivare l'occupazione giovanile Riformare il mercato del lavoro con norme più in linea con le Aumentare la concorrenza tra le imprese riducendo monopoli CREDITO (NET) Rendere più agevole l'accesso al credito delle imprese Rendere più agevole l'accesso al credito delle famiglie INVESTIMENTI (NET) Investire in ricerca e formazione Grandi investimenti pubblici nelle infrastrutture DEBITO PUBBLICO (NET) Ridurre il debito pubblico vendendo i beni dello Stato Privatizzare aziende pub ridurre debito e incrementare efficienza POLITICA (NET) Ridurre gli stipendi dei politici Cambiare la classe politica

39 Valori % Un terzo del campione usufruirebbe di un accesso più facile al credito, essenzialmente per acquisto di casa e veicoli Se oggi in Italia fosse più facile accedere a prestiti e mutui bancari e Le venissero concessi ad un tasso basso, oggi cosa farebbe, cosa acquisterebbe? Base: totale campione (496) % sul tot % % 24 8% Uomo 36% anni 38% Nulla, non è il momento per spendere anche avendo prestiti ad un tasso basso Non ho bisogno di prestiti bancari per fare ciò che desidero Userei il prestito per almeno un acquisto CASA (NET) Acquisto prima casa Ristrutturazione casa Acquisto seconda casa (mare, montagna, ecc.) Intraprenderei un'iniziativa imprenditoriale VEICOLI (NET) Acquistare un'auto nuova Acquistare un'auto usata Acquistare motociclo, scooter, bicicletta SVAGO (NET) Fare viaggio, vacanza Aumentare le spese per il fuori casa Comprare pc, tablet, smartphone Acquistare di nuovi capi d'abbigliamento Aumentare le spese per hobby, sport MOBILI/ELETTRODOMESTICI (NET) Arredamento, mobili Elettrodomestici Investirei nella mia formazione Farei investimenti finanziari Aiutare i figli/assicurare un futuro ai figli Saldare i debiti Base: userebbero il prestito per almeno un acquisto (161) 39

40 Valori % Un maggiore introito mensile dovuto alla riduzione duratura delle tasse stimolerebbe un maggior numero di persone, sia per interventi relativi alla casa sia per acquisti per svago e tempo libero Se il governo attuasse delle misure al fine di ridurre in modo duraturo e rilevante la pressione fiscale su imprese e famiglie Lei cosa farebbe, come utilizzerebbe il maggiore introito? Base: userebbero il Base: totale campione (496) maggiore introito (227) CASA (NET) 38 Ristrutturazione casa 22 Acquisto prima casa 13 Acquisto seconda casa (mare, montagna, ecc.) 3 7 Nulla, non è il momento per SVAGO (NET) 32 spendere Fare viaggio, vacanza 18 Aumentare le spese per il fuori casa 16 Acquistare di nuovi capi d'abbigliamento 10 Non ho bisogno di maggiore Aumentare le spese per hobby, sport 47 5 introito 46 Comprare pc, tablet, smartphone 4 VEICOLI (NET) 22 Acquistare un'auto nuova 16 Userei il maggiore introito Acquistare un'auto usata 4 Acquistare motociclo, scooter, bicicletta 1 Uomo 49% MOBILI/ELETTRODOMESTICI (NET) anni 48% Arredamento, mobili anni 53% Elettrodomestici 5 Con figli 51% Intraprenderei un'iniziativa imprenditoriale 15 Farei investimenti finanziari 12 Investirei nella mia formazione 8 Aiutare i figli/assicurare un futuro ai figli 5 Saldare i debiti 4 40

41 È pari a circa 300 euro il maggiore introito mensile, dovuto a una riduzione fiscale, che spingerebbe i consumatori ad aumentare le spese Ammettiamo che il governo riduca le tasse sui suoi redditi. Quale sarebbe la cifra mensile ragionevole derivante da una riduzione della pressione fiscale da parte del governo, che la spingerebbe ad aumentare un poco i consumi, o a modificare le marche e i prodotti che acquista abitualmente? Base: totale campione (496) Valori % Dato medio: circa Fino a 100 euro Da 101 a 150 euro Da 151 a 200 euro Da 201 a 300 euro Da 301 a 500 euro Oltre 500 Non sa 41

42 42 Il campione

43 Il campione Sesso Età Base: totale campione (496) Dato su base wave di gennaio 2014 Uomini Campione ponderato Donne Area geografica Campione non ponderato Nord Ovest Nord Est Centro Sud e Isole anni anni anni anni anni Titolo di studio Laureati Non laureati

44 Il responsabile degli acquisti Per ciò che riguarda gli acquisti in famiglia, è Lei che se ne occupa? Base: totale campione (496) Dato su base wave di gennaio Non indica Valori % 41 Sì, del tutto Sì, in parte No 53 Uomo Donna Base Sì, del tutto Sì, in parte No Non indica

45 Il contratto di lavoro Valori % È cambiato il suo contratto di lavoro negli ultimi 12 mesi? Base: totale campione Dato rolling Sì, è cambiato ed è più stabile Sì, è cambiato ed è meno stabile Sì, è cambiato ma è stabile nello stesso modo No, non è cambiato Non sa 45

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine febbraio 2014 Dati rilevati nel mese di gennaio 2014 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa

Dettagli

Indagine Giugno 2015. Dati rilevati nel mese di Maggio 2015

Indagine Giugno 2015. Dati rilevati nel mese di Maggio 2015 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Giugno 2015 Dati rilevati nel mese di Maggio 2015 La sintesi dei trend Confronto

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine gennaio 2014 Dati rilevati nel mese di dicembre 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa

Dettagli

Automotive. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT

Automotive. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT Automotive con approfondimenti e confronti ISTAT Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine marzo 2013 Dati rilevati nel mese di febbraio 2013 Pubblicazione mensile A cura della

Dettagli

Indagine Settembre 2015

Indagine Settembre 2015 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Settembre 2015 Dati rilevati nel mese di Agosto 2015 Milano, 1 settembre Comunicato

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine luglio 2013 Dati rilevati nel mese di giugno 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine maggio 2013 Dati rilevati nel mese di aprile 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in

Dettagli

Indagine Luglio 2015. Dati rilevati nel mese di Giugno 2015

Indagine Luglio 2015. Dati rilevati nel mese di Giugno 2015 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Luglio 015 Dati rilevati nel mese di Giugno 015 Milano, 1 luglio Comunicato stampa

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine novembre 2013 Dati rilevati nel mese di ottobre 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa

Dettagli

Plus. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine luglio 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT

Plus. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine luglio 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT Plus con approfondimenti e confronti ISTAT Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine luglio 2013 Dati rilevati nel mese di giugno 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione

Dettagli

Indagine Novembre 2015

Indagine Novembre 2015 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Novembre 2015 Dati rilevati nel mese di Ottobre 2015 Milano, 2 novembre Comunicato

Dettagli

Indagine Marzo 2015. Dati rilevati nel mese di Febbraio 2015

Indagine Marzo 2015. Dati rilevati nel mese di Febbraio 2015 Indagine Marzo 2015 Dati rilevati nel mese di Febbraio 2015 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Milano, 2 marzo Comunicato stampa

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine gennaio 2013 Dati rilevati nel mese di dicembre 2012 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa

Dettagli

Osservatorio Mensile. Osservatorio Mensile CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA

Osservatorio Mensile. Osservatorio Mensile CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Osservatorio Mensile CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Indagine mese aprile 11 Gli italiani hanno fiducia nel risparmio a lungo tempo a differenza di quello a breve periodo. Nord Est e Centro zone maggiormente

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009 COMUNICATO STAMPA A febbraio la fiducia degli italiani torna a calare: dal Nord al

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2012

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2012 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2012 Dati rilevati nel mese di febbraio 2012 Milano 9 febbraio 2012 Comunicato stampa Sembra migliorare il sentiment dei consumatori

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2012

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2012 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2012 Dati rilevati nel mese di febbraio 2012 Milano 9 febbraio 2012 Comunicato stampa Sembra migliorare il sentiment dei consumatori

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010 Dati rilevati nel mese di maggio 2010 Milano, 3 giugno 2010 Comunicato stampa La crescita della fiducia è bloccata dalla crisi

Dettagli

Milano, 2 settembre 2011 COMUNICATO STAMPA La fiducia degli Italiani è in calo per il terzo mese consecutivo, mai così in basso da gennaio 2008. E lo stesso vale per la previsione sull andamento della

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

EDIZIONE N. 37 Aprile 2015 ECOMMERCE INDEX. Evoluzione degli acquisti online degli italiani. Una ricerca di Human Highway www.humanhighway.

EDIZIONE N. 37 Aprile 2015 ECOMMERCE INDEX. Evoluzione degli acquisti online degli italiani. Una ricerca di Human Highway www.humanhighway. EDIZIONE N. 37 Aprile 2015 ECOMMERCE INDEX Evoluzione degli acquisti online degli italiani Una ricerca di Human Highway www.humanhighway.it NET RETAIL Alcuni indicatori del fenomeno in Italia 16,9 milioni

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015. 27 luglio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015. 27 luglio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015 27 luglio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 20 e il 25 luglio 2015 con metodologia CATI/CAWI

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11giugno 2014 Prime luci in fondo al tunnel I dati del mese di aprile mostrano un estensione dei segnali di miglioramento, con una graduale risalita degli impieghi dai valori

Dettagli

PERIODICO TRIMESTRALE DI INFORMAZIONE ECONOMICA DELL'OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA NOVEMBRE 2005

PERIODICO TRIMESTRALE DI INFORMAZIONE ECONOMICA DELL'OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA NOVEMBRE 2005 PERIODICO TRIMESTRALE DI INFORMAZIONE ECONOMICA DELL'OSSERVATORIO ECONOMICO DELLA SARDEGNA NOVEMBRE 2 L AREA EURO Nonostante i timori legati all impatto dei prezzi del greggio, l economia mondiale è ancora

Dettagli

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa NOTA INFORMATIVA (in ottemperanza all art. 5 del Regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa approvato dall Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Dettagli

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera COMUNICATO STAMPA Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera Milano, 06 luglio 2015 - Secondo l ultima

Dettagli

L industria alimentare in Italia. Tendenze congiunturali recenti. Previsioni per il terzo trimestre 2011.

L industria alimentare in Italia. Tendenze congiunturali recenti. Previsioni per il terzo trimestre 2011. Osservatorio Congiunturale Format sul Credito alle imprese L industria alimentare in Italia. Tendenze congiunturali recenti. Previsioni per il terzo trimestre 2011. Brindisi, 17 settembre 2011 rif: 2011-157zv

Dettagli

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa Public S.r.l. Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO SONDAGGIO IPSOS - ACRI 86ª Giornata Mondiale del Risparmio SONDAGGIO IPSOS - Rigore e sviluppo nell era del mercato. Risultati diffusi nell ambito della

Dettagli

Comunicato stampa. Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Comunicato stampa. Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Comunicato stampa Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Calano i progetti di spesa ma crescono quelli di risparmio I prodotti finanziari guadagnano ancora

Dettagli

DATI E TENDENZE SUL CREDITO ALLE IMPRESE IN ITALIA AL: 31 LUGLIO 2015

DATI E TENDENZE SUL CREDITO ALLE IMPRESE IN ITALIA AL: 31 LUGLIO 2015 REPORT No. 20 del 24 settembre 2015 INDICE DATI E TENDENZE SUL CREDITO ALLE IMPRESE IN ITALIA AL: 31 LUGLIO 2015 Premessa e definizione degli aggregati creditizi sottoposti a monitoraggio 1. Evoluzione

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11 Marzo 2013 Rallentano gli impieghi, aumentano le sofferenze RALLENTANO GLI IMPIEGHI, AUMENTANO LE SOFFERENZE Si protrae la fase di contrazione degli impieghi a famiglie e

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 maggio 2015 I primi effetti del QE! I dati di marzo 2015 del sistema bancario italiano 1 mostrano i primi effetti del Quantitative Easing della BCE. L effetto di questa misura

Dettagli

Il Gruppo BNP Paribas

Il Gruppo BNP Paribas Il Gruppo BNP Paribas Il Gruppo BNP Paribas (credito al consumo) Andamento del credito al consumo (Mercato Italia e Findomestic) Andamento del credito al consumo in Italia (Flussi - fonte Assofin) +11,9%

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Credito alle famiglie I principali trend del mercato Lo stato di salute degli operatori

Credito alle famiglie I principali trend del mercato Lo stato di salute degli operatori Credito alle famiglie I principali trend del mercato Lo stato di salute degli operatori Chiaffredo Salomone Presidente ASSOFIN Credito al Credito Roma, 26 novembre 2014 ASSOFIN CORSO ITALIA, 17-20122 MILANO

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza Report trimestrale sull andamento dell economia Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre SEI provvederà a mettere a disposizione delle imprese, con cadenza trimestrale, un report finalizzato

Dettagli

Milano I NUMERI DEL TERRITORIO. Abitanti al 9.10.2011 1.242.123 3.038.420. Superficie (km 2 ) 182,1 1.578,9 Densità (ab. per km 2 ) 6.822,2 1.

Milano I NUMERI DEL TERRITORIO. Abitanti al 9.10.2011 1.242.123 3.038.420. Superficie (km 2 ) 182,1 1.578,9 Densità (ab. per km 2 ) 6.822,2 1. I NUMERI DEL TERRITORIO Capoluogo Provincia Abitanti al 9.1.211 1.242.123 3.38.42 Superficie (km 2 ) 182,1 1.578,9 Densità (ab. per km 2 ) 6.822,2 1.924,4 a cura del Settore Statistica del Comune di Milano

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 marzo 2015 Timidi segnali di risveglio I dati di gennaio 2015 1 confermano, al netto di alcuni salti statistici, il lento miglioramento nella dinamica delle più importanti

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa NOTA INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 153/02/CSP,

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. OSSERVATORIO ECONOMICO Maggio 2015. Tommaso Di Nardo Gianluca Scardocci

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. OSSERVATORIO ECONOMICO Maggio 2015. Tommaso Di Nardo Gianluca Scardocci CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI OSSERVATORIO ECONOMICO Maggio 2015 a cura della Tommaso Di Nardo Gianluca Scardocci 112 110 108 106 104 102 100 Roma 15 giugno 2015

Dettagli

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 98 GIUGNO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI

L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI Nel primo trimestre del 2014, la raccolta netta in prodotti finanziari e servizi d investimento realizzata dalle Società aderenti ad Assoreti è stata pari

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 14 gennaio 2015 In attesa della crescita I più recenti dati sul sistema bancario 1 confermano il lento miglioramento in atto nel settore creditizio. La variazione annua degli

Dettagli

La povertà soggettiva in Italia

La povertà soggettiva in Italia ISTITUTO DI STUDI E ANALISI ECONOMICA Piazza dell Indipendenza, 4 Luglio 2005 00185 Roma tel. 06/444821 - fax 06/44482229 www.isae.it Stampato presso la sede dell Istituto La povertà soggettiva in Italia

Dettagli

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa Public Affairs S.r.l. Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO SONDAGGIO IPSOS ACRI 85ª Giornata Mondiale del Risparmio RISPARMIO ED ECONOMIA REALE: LA FIDUCIA RIPARTE DAI TERRITORI (in ottemperanza al regolamento

Dettagli

Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo

Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo Rapporto di ricerca Ottobre 2011 (Rif. 1810v111) Indice 2 Capitolo I - La situazione attuale dei dealer e le previsioni per il prossimo futuro

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11 Aprile 2013 Prestiti più cari PRESTITI PIÚ CARI Continuano a ridursi i flussi creditizi, ma con velocità meno pronunciata che nei mesi precedenti. Anche le sofferenze registrano

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. a cura della FONDAZIONE ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. a cura della FONDAZIONE ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI OSSERVATORIO ECONOMICO IRDCEC MAGGIO-GIUGNO 2014 - GRAFICI a cura della FONDAZIONE ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

Dettagli

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche Da un confronto con la situazione fotografata quattro anni fa si evidenzia

Dettagli

83ª Giornata Mondiale del Risparmio. Cinquant anni di Europa unita: regole e vantaggi per i risparmiatori

83ª Giornata Mondiale del Risparmio. Cinquant anni di Europa unita: regole e vantaggi per i risparmiatori 83ª Giornata Mondiale del Risparmio Cinquant anni di Europa unita: regole e vantaggi per i risparmiatori Ottobre 2007 Indice Premessa Obiettivi Metodologia Caratteristiche del campione Il futuro dell economia

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento dell Autorità

Dettagli

L ITALIA IN RECESSIONE:

L ITALIA IN RECESSIONE: Oltre la crisi é andare oltre la politica intervento di Antonio Valente Lorien Consulting I dati della crisi L ITALIA IN RECESSIONE: gli italiani si sentono colpiti dalla crisi Italiani colpiti dalla CRISI

Dettagli

BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011

BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011 BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011 Gli europei e le vacanze estive: abitudini e tendenze Sintesi della ricerca Anche quest anno l Istituto di Ricerca IPSOS ha realizzato per conto di Europ Assistance

Dettagli

LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO

LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO Conferenza stampa LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO Bologna, 5 dicembre 2014 Relazione di Gian Primo Quagliano, Presidente Econometrica e Centro Studi Promotor Questa

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

imprese della provincia di latina luglio 2013

imprese della provincia di latina luglio 2013 imprese della provincia di latina luglio 2013 indagine trimestrale congiunturale sulle imprese della provincia di rapporto di ricerca secondo trimestre 2013 roma, 30 luglio 2013 (12153lq 02) agenda 1.

Dettagli

Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi. Risparmi e bilanci delle famiglie umbre

Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi. Risparmi e bilanci delle famiglie umbre Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi Risparmi e bilanci delle famiglie umbre Loris Nadotti Università degli Studi di Perugia Valeria Vannoni Università degli Studi di Perugia Perugia,

Dettagli

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI Il costo per le casse pubbliche non dovrebbe superare i 150 milioni di euro. Secondo un sondaggio della CGIA, negli ultimi 10 anni la quota di spesa

Dettagli

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi...

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi... Indice Presentazione............................................................. 3 In sintesi................................................................. 4 Confronto con l Europa......................................................5

Dettagli

84ª Giornata Mondiale del Risparmio PRODUTTIVITA, RISPARMIO, SVILUPPO

84ª Giornata Mondiale del Risparmio PRODUTTIVITA, RISPARMIO, SVILUPPO 84ª Giornata Mondiale del Risparmio PRODUTTIVITA, RISPARMIO, SVILUPPO Ottobre 2008 Indice Premessa Obiettivi Metodologia Caratteristiche del campione Il futuro dell economia Il risparmio L investimento

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

I consumi nel terzo trimestre del 2012. Ricerca sul sentiment degli operatori commerciali e dei consumatori Ottobre 2012

I consumi nel terzo trimestre del 2012. Ricerca sul sentiment degli operatori commerciali e dei consumatori Ottobre 2012 I consumi nel terzo trimestre del 2012. Ricerca sul sentiment degli operatori commerciali e dei consumatori Ottobre 2012 Il contesto Dice l ultimo rapporto di Censis-Confcommercio (apparso il 25 ottobre)

Dettagli

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil La congiuntura italiana N. 6 LUGLIO 2015 Secondo i dati congiunturali più recenti la lieve ripresa dell attività economica nel primo trimestre sta proseguendo. Tuttavia le indicazioni degli indicatori

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T STATI UNITI REALE Pil 1,8% t/t 0,4% t/t 1,6% a/a 1,7% a/a Consumi privati 2,6% t/t 1,8% t/t 1,9% a/a 1,8% a/a 3% t/t 14% t/t 5,5% a/a 7,2% a/a 0,4% t/t 13,2% t/t non residenziali 3,7% a/a 5,5% a/a 14%

Dettagli

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti Gennaio 2014 Osservatorio Fertilizzanti Frisio D. G., Casati D., Ferrazzi G. Osservatorio Economico Colture Vegetali - Dipartimento di Economia Management e Metodi Quantitativi - Università degli Studi

Dettagli

Ecommerce, opportunità digitale per aziende e consumatori. Roberto liscia Presidente Netcomm

Ecommerce, opportunità digitale per aziende e consumatori. Roberto liscia Presidente Netcomm Ecommerce, opportunità digitale per aziende e consumatori Roberto liscia Presidente Netcomm 10-11 Ottobre 2012 SOCI Le attività del Consorzio Netcomm ATTIVITÀ DI LOBBYNG RICERCHE NETWORKING AREA BLOG WORKSHOP

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste Rilevazione 16 Dicembre 2013 Le notizie della settimana: i Forconi COSA RICORDANO GLI ITALIANI Le proteste in piazza/ il movimento dei

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI EFFETTUATE E PREVISTE - MUTUI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

#1y14: gennaio dicembre 2013

#1y14: gennaio dicembre 2013 Newsletter ASSOELETTRICA I principali dati congiunturali del settore elettrico italiano #1y14: gennaio dicembre 2013 I dati degli ultimi mesi del 2013 e le stime e valutazioni che se ne possono trarre

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2013 ooo A cura dell Ufficio Prezzi Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag. 5 I prezzi del GPL nel I semestre 2013 - Sintesi

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO PREMESSA I segnali di ripartenza sul mercato del credito sono sempre più evidenti. Le prime avvisaglie di miglioramento si

Dettagli

Osservatorio Nazionale sul credito per le PMI. Report 3 Trimestre 2012

Osservatorio Nazionale sul credito per le PMI. Report 3 Trimestre 2012 Osservatorio Nazionale sul credito per le PMI Report 3 Trimestre 2012 Novembre 2012 INDICE Struttura dell Osservatorio nazionale sul credito per le PMI... Fonti... Executive Summary... Parte I... Analisi

Dettagli

85ª Giornata Mondiale del Risparmio

85ª Giornata Mondiale del Risparmio 85ª Giornata Mondiale del Risparmio Ottobre 2009 Indice Premessa Obiettivi Metodologia Caratteristiche del campione Il futuro dell economia Il risparmio L investimento I consumi L europeismo e l Euro I

Dettagli

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento

Dettagli

i consumi e le nuove scelte e forme di indebitamento

i consumi e le nuove scelte e forme di indebitamento roma 23 giugno 2009 i consumi e le nuove scelte e forme di indebitamento Chiara Fornasari riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

Le lancette dell economia bolognese. Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013

Le lancette dell economia bolognese. Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013 Le lancette dell economia bolognese Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013 Aggiornamento: 7 aprile 2014 Indice Le principali tendenze dell'economia italiana pag. 3 L'andamento economico locale

Dettagli

(Divieto d ) accesso al credito per le imprese: (serve capitale

(Divieto d ) accesso al credito per le imprese: (serve capitale (Divieto d ) accesso al credito per le imprese: (serve capitale per) il ruolo dei Confidi 15 Maggio 2012 1 Agenda Premessa (sulle ragioni della crisi) (Divieto d ) d) accesso al credito per le imprese:

Dettagli

Tassi sulle nuove erogazioni a famiglie e imprese 2,5 2,6

Tassi sulle nuove erogazioni a famiglie e imprese 2,5 2,6 Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca., Tassi

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Dicembre 2009 presentazione Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Il quadro economico provinciale: le prospettive E ritiene che nel futuro la situazione

Dettagli

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione 10-gen colf e badanti (4^ trimestre anno precedente) contributi Inail (4^ rata anno precedente) 16-gen coltivatori e (PC/CF) (4^ rata anno precedente) e

Dettagli

L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE NELLE SEI GRANDI CITTA : INTERMEDIAZIONE E VALUTAZIONE

L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE NELLE SEI GRANDI CITTA : INTERMEDIAZIONE E VALUTAZIONE N 142 31/10/2015 L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE NELLE SEI GRANDI CITTA : INTERMEDIAZIONE E VALUTAZIONE COMPRAVENDITE E LOCAZIONI Mercato immobiliare: compravendite

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

FAMIGLIA. 1 2 3 4 5 6 totale 2011 29.4 27.4 20.4 17.1 4.3 1.3 100 2012 30.1 27.3 20.3 16.5 4.5 1.3 100 2013 30.2 27.3 20.2 16.6 4.3 1.

FAMIGLIA. 1 2 3 4 5 6 totale 2011 29.4 27.4 20.4 17.1 4.3 1.3 100 2012 30.1 27.3 20.3 16.5 4.5 1.3 100 2013 30.2 27.3 20.2 16.6 4.3 1. FAMIGLIA Numero di famiglie. Il numero di famiglie abitualmente dimoranti sul territorio nazionale è aumentato da 21.8 a 24.6 milioni nel 2013. Durante il periodo intercensuario le famiglie unipersonali

Dettagli

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Rapporto di ricerca Luglio 2010 (Rif. 1215v110) Indice 2 Capitolo I - L andamento dell economia e del credito al consumo oggi pag. 3 Capitolo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Nel 212 la ricchezza netta delle famiglie, pari alla somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie, si è attestata

Dettagli

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Via Andrea Doria, 15-10123 Torino - Tel. 011/8127500 011/8127416 Fax 011/8125775 www.confartigianato.piemonte.it e-mail: info@confartigianato.piemonte.it

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

Domanda e offerta di credito

Domanda e offerta di credito 2/5/2013 Domanda e offerta di credito La situazione registrata nel 2012 in provincia di Nel 2012 si è registrata una contrazione della domanda di credito. Rispetto alla media regionale le imprese modenesi

Dettagli

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa NOTA INFORMATIVA (in ottemperanza all art. 5 del Regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa approvato dall Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Dettagli