Presentazione tema dell anno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presentazione tema dell anno 2014-2015"

Transcript

1 DISTRETTO 2080 COMMISSIONE LEGALITA E CULTURA DELL ETICA Presentazione tema dell anno Anzio, novembre 2014

2

3 DA UN RAPPORTO DEL COMITATO DEI MINISTRI DEL CONSIGLIO D EUROPA 12 APRILE emerge che la maggior parte delle condanne subite dall Italia riguarda ancora l eccessiva lungaggine dei processi italiani: nel 2010 lo Stato Italiano ha dovuto indennizzare cittadini per oltre ,00 di euro nel 2011 la cifra è salita a ,00 di euro.

4 DISTRETTO 2080 COMMISSIONE LEGALITA E CULTURA DELL ET LA GIUSTIZIA ITALIANA È LA PIÙ LENTA D EUROPA La Costituzione italiana all art.111 prevede che la legge assicuri la ragionevole durata di un processo Ogni anno da Strasburgo piovono condanne per l eccessiva lunghezza dei processi italiani. Solo l anno scorso : procedimenti penali sono decaduti per prescrizione

5 IN ITALIA IL TASSO DI LITIGIOSITA E TRA I PIÙ ALTI IN EUROPA Il primato negativo dell Italia rimanda soprattutto alle lungaggini processuali: 3500 giorni è la durata media effettiva di una CAUSA CIVILE con i fattori permanenti che affliggono la nostra Giustizia da sempre: 1) Complessità procedurale: oltre 10 passaggi 2) Costi medio-alti: 30% costo del procedimento contro il 15% della Germania e il 10% della Norvegia

6 DISAGI PER GLI INVESTIMENTI STRANIERI Bankitalia stima che ogni anno perdiamo oltre 20 miliardi di investimenti stranieri con evidente ricaduta negativa sul nostro PIL Per recuperare un credito commerciale derivante da un inadempimento contrattuale ci vogliono : GERMANIA FRANCIA USA GIORNI 400 GIORNI 300 GIORNI ITALIA GIORNI

7 LA DISORGANIZZAZIONE STRUTTURALE È senz altro uno degli elementi che pesa di più così come lo scarso utilizzo delle tecnologie telematiche Oggettivo sovraffollamento tra le file dell Avvocatura In Italia x ogni Giudice ci sono 32 Avvocati In Inghilterra 5 Avvocati In Francia 8 Avvocati

8 CERTEZZA DEL DIRITTO Senza DIRITTI non c è GIUSTIZIA. Senza GIUSTIZIA viene meno la DEMOCRAZIA Certezza del diritto: Principio in base al quale ogni persona deve essere posta in condizione di valutare e prevedere, in base alle norme generali dell ordinamento, le conseguenze giuridiche della propria condotta. Essa costituisce un valore al quale lo Stato deve necessariamente tendere, per garantire la libertà dell individuo e l uguaglianza dei cittadini davanti alla legge

9 CERTEZZA DELLA PENA In un processo che si trascina per anni gli avvenimenti diventano sfocati, i testimoni non ricordano più bene qualche imputato nel frattempo «si mette al sicuro». Ad aggravare tutto questo: la presenza di procedure garantiste che allungano ulteriormente la già abnorme durata dei processi danneggiando l innocente che ha interesse ad essere giudicato prima possibile, avvantaggiando il colpevole che ha l interesse opposto: essere giudicato il più tardi possibile o grazie alla prescrizione mai! In un giusto processo. la pena deve essere CERTA

10 RISARCIMENTO PER L IRRAGIONEVOLE DURATA DEI PROCESSI È un diritto essere risarciti per l eccessiva ed irragionevole durata di un processo. Il diritto all equa riparazione è previsto: dall art.6 della Convenzione Europea dei Diritti dell Uomo dalla legge n.89/2001 che impone allo Stato di RISARCIRE per l eccessiva durata dei processi. Tale legge viene approvata nel 2001 come risposta alle oltre condanne della Corte Europea. In tutti questi anni questa legge come deterrente è servita a poco. Tra il 2001 e il 2009 il valore del risarcimento ha raggiunto ,00 di euro. A fine 2010 erano oltre i giudizi pendenti di fronte alla Corte Europea Ad ottobre 2013 il debito dello Stato verso i cittadini ammontava a 387 milioni di euro

11 SITUAZIONE In Europa: in alcuni paesi esistono già leggi sensibili al linguaggio dell efficienza con la modifica nella fase preparatoria del processo. In questa fase le parti e il giudice collaborano per limitare gli argomenti e le prove da trattare In Italia? APPROFONDIAMO, CONFRONTIAMOCI, RIFLETTIAMO, SUGGERIAMO.

12 IN SINTESI In presenza di 3,4 MILIONI DI PROCESSI PENALI E 5,3 MILIONI DI PROCESSI CIVILI quali potrebbero essere le ricette? Maggiore efficienza che riduca i tempi anche a vantaggio della riduzione della prescrizione? Limitazione delle cause velleitarie e quindi inammissibili? L archiviazione del procedimento per lieve entità? Sentenze comprensibili? L etica forense?

13 L ATTUALE RIFORMA (CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 GIUGNO 2014) le linee chiave che guideranno il Governo nella preparazione delle misure per la riforma della giustizia hanno come punti cardine del progetto: la velocizzazione dei procedimenti civili la riforma del Consiglio superiore della magistratura. Un elenco di 12 capisaldi da condividere con cittadini e operatori che potranno dialogare e dare suggerimenti attraverso la mail della riforma della Pubblica amministrazione, ossia

14 L ATTUALE RIFORMA (CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 GIUGNO 2014) Ecco, nel dettaglio, i punti approvati nel Consiglio dei Ministri 1) Giustizia civile: riduzione dei tempi (ad esempio un anno in primo grado); 2) Giustizia civile: dimezzamento dell arretrato; 3) Corsia preferenziale per le imprese e le famiglie; 4) Csm: più carriera per merito e non grazie alla appartenenza; 5) Csm: chi giudica non nomina, chi nomina non giudica; 6) Responsabilità civile dei magistrati sul modello europeo; 7) Riforma del disciplinare delle magistrature speciali, come quella amministrativa e quella contabile; 8) Norme contro la criminalità economica, tra cui il falso in bilancio e il riciclaggio; 9) Accelerazione del processo penale e riforma della prescrizione; 10) Nuove norme per le intercettazioni, basate sul diritto all informazione e sulla tutela della privacy; 11) Informatizzazione integrale del sistema giudiziario; 12) Riqualificazione del personale amministrativo.

15 L ATTUALE RIFORMA (CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 GIUGNO 2014) Processo di primo grado durata massima 1 anno Entrando nel dettaglio delle linee guida discusse dal Consiglio dei ministri il primo punto riguarda la giustizia civile, con l'obiettivo di ridurre i tempi dei processi: «la durata massima dei procedimenti di primo grado dovrà essere di un anno». l'italia deve avere un processo civile che deve durare un solo anno per il primo grado. Tutti gli altri Stati dell Unione Europea hanno un primo grado di giudizio che dura meno di un anno

16 L ATTUALE RIFORMA (CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 GIUGNO 2014) Dimezzamento dell'arretrato civile, oggi fermo a 5 milioni di processi pendenti Obiettivo: puntare al dimezzamento dei numeri dei processi civili in atto Una delle ipotesi su cui ha lavorato il Governo per snellire il processo civile ipotizza che: Per separazione e divorzi consensuali non sarà più necessario andare davanti a un giudice In pista anche la creazione di una speciale corsia preferenziale processuale per imprese e famiglie.

17 L ATTUALE RIFORMA (CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 30 GIUGNO 2014) Tra i punti approvati anche: l'informatizzazione integrale del sistema giudiziario la riqualificazione del personale amministrativo degli uffici giudiziari Bisogna proseguire con l'informatizzazione, che è la strada maestra per il processo civile La questione del personale amministrativo della giustizia è «la questione più importante di tutte», «Se non colmiamo le lacune in organico, Se non riqualifichiamo il personale, Se non valorizziamo le competenze che ci sono, le migliori norme del mondo non camminano».

18 IL CONCORSO : TEMA DELL ANNO LUCE SUI TEMPI DELLA GIUSTIZIA ITALIANA Scuole Medie Scuole Secondarie Superiori spot/corto amatoriale, manifesto, scatto fotografico elaborato scritto Università e Istituti superiori specialistici serie di slide saggio breve

19 DISTRETTO 2080 COMMISSIONE LEGALITA E CULTURA DELL ET IL CONCORSO : ADESIONE DEL CLUB CLUB SOSTENITORE (Padrino): Aderisce all iniziativa supportando l evento del 2O marzo 2015 con un contributo di sostegno di 90,00 che finanzia i premi, l organizzazione e la pubblicazione degli atti del convegno e dei lavori premiati. Si impegna a realizzare sul territorio contatti con Istituti scolastici e universitari* con l obiettivo di una fattiva partecipazione al concorso rappresentato da una selezione di spot/cortometraggi, manifesti, scatti fotografici, elaborati scritti, slides* e saggio breve* che dovranno essere portati a compimento in tempo utile per la valutazione finale (febbraio2015) della Commissione giudicatrice. Ovvero nella qualità di: CLUB ADERENTE Sostiene il programma supportando l evento del 20 marzo 2015 sottoforma di un contributo di sostegno di 90,00 che finanzia i premi, l organizzazione e la pubblicazione degli atti del convegno e dei lavori premiati. L adesione va comunicata alla Commissione (pres.patrizia Cardone cell ) il versamento del contributo da effettuarsi entro il 30 novembre 2013 sul c/c distrettuale che verrà comunicato successivamente

20 DISTRETTO 2080 COMMISSIONE LEGALITA E CULTURA DELL ET IL CONCORSO : ATTIVITA DI CLUB LUCE SULLA GIUSTIZIA ITALIANA Tutti i presidenti dei Club interessati sono pregati, in occasione degli incontri di Club, di voler coinvolgere gli Istituti e le strutture di istruzione con le quali essi sono in contatto, affinché il maggior numero di studenti possa essere invitato ad esprimersi sul tema proposto. Gli Istituti partecipanti selezioneranno i lavori migliori che saranno sottoposti a valutazione della giuria rotariana e premiati il 20 marzo 2015 a Roma nel corso del FORUM organizzato dalla Commissione sul tema.

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 5 Regolamento ai sensi dell art. 22 L. n. 247/12 sui corsi per l iscrizione all Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori IL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

Le politiche di innovazione nella giustizia. Claudio Castelli

Le politiche di innovazione nella giustizia. Claudio Castelli Le politiche di innovazione nella giustizia Claudio Castelli Analisi della domanda e del «magazzino». Riorganizzazione delle cancellerie Gestione telematica. Ufficio per il processo. I terreni di innovazione

Dettagli

MAGISTRATI: L ULTRACASTA

MAGISTRATI: L ULTRACASTA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 95 MAGISTRATI: L ULTRACASTA Intervista a Stefano Livadiotti Affaritaliani.it Libero Il Giornale 17

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA VII INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni.... pag. XV Capitolo Primo PREMESSA 1. Premessa.... pag. 1 2. Evoluzione storica. Appalti urbanistica edilizia....» 2 3. Le norme applicabili....»

Dettagli

INDICE. Prefazione... pag. XI. Introduzione... CAPITOLO I

INDICE. Prefazione... pag. XI. Introduzione... CAPITOLO I V Prefazione... pag. XI Introduzione...» XV CAPITOLO I LA DRAMMATICA TESTIMONIANZA DEGLI AVVOCATI PENALISTI SUI DIRITTI DELLA DIFESA 1. Premessa... pag. 1 2. Assenza di controlli sull attività investigativa

Dettagli

Ddl Brunetta collegato alla finanziaria: i contenuti della Carta dei doveri della Pubblica Amministrazione e delle altre norme approvate TITOLO I

Ddl Brunetta collegato alla finanziaria: i contenuti della Carta dei doveri della Pubblica Amministrazione e delle altre norme approvate TITOLO I Ddl Brunetta collegato alla finanziaria: i contenuti della Carta dei doveri della Pubblica Amministrazione e delle altre norme approvate TITOLO I - SEMPLIFICAZIONE DELLA TENUTA DEI LIBRI SOCIALI: si modifica

Dettagli

I REFERENDUM PER UNA GIUSTIZIA GIUSTA

I REFERENDUM PER UNA GIUSTIZIA GIUSTA 515 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com I REFERENDUM PER UNA GIUSTIZIA GIUSTA 12 luglio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 I referendum per una giustizia giusta Responsabilità civile

Dettagli

CURRICULUM VITÆ. 1. DATI PERSONALI omissis. STUDI PRE-UNIVERSITARI Diploma di maturità classica (1998, Liceo M. Minghetti Bologna)

CURRICULUM VITÆ. 1. DATI PERSONALI omissis. STUDI PRE-UNIVERSITARI Diploma di maturità classica (1998, Liceo M. Minghetti Bologna) CURRICULUM VITÆ Aggiornato al 15 settembre 2015 AVV. FRANCESCO BRAGAGNI 1. DATI PERSONALI omissis 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE STUDI PRE-UNIVERSITARI Diploma di maturità classica (1998, Liceo M. Minghetti

Dettagli

CURRICULUM. Avv. Giuseppe Frugis, nato a Bari il 21.4.1941, ed ivi residente alla via C. Rosalba 10.

CURRICULUM. Avv. Giuseppe Frugis, nato a Bari il 21.4.1941, ed ivi residente alla via C. Rosalba 10. CURRICULUM Avv. Giuseppe Frugis, nato a Bari il 21.4.1941, ed ivi residente alla via C. Rosalba 10. Laureato in giurisprudenza presso l Università di Bari il 21.4.1970; Avvocato dal 4.5.74 ; Abilitato

Dettagli

Il contributo delle tecnologie

Il contributo delle tecnologie Fausto De Santis Direttore generale della Direzione generale di Statistica del Ministero della giustizia. Presidente della Commission européenne pour l efficacité de la justice del Consiglio d Europa ---------------------------------

Dettagli

Daniele Cappuccio (Messina, 16 luglio 1968)

Daniele Cappuccio (Messina, 16 luglio 1968) Daniele Cappuccio (Messina, 16 luglio 1968) Le esperienze professionali. Già coadiutore presso la Banca d Italia nel periodo 1993\1994, sono stato nominato uditore giudiziario con D.M. 8 luglio 1994. Nel

Dettagli

Come cambia la professione dell avvocato

Come cambia la professione dell avvocato Come cambia la professione dell avvocato Avv. Carlo Pavesio 28 giugno 2013 Il contesto esterno / 1 la popolazione Italiana e numero di leggi Popolazione Italiana 30 anni fa (1983) 15 anni fa (1998) Oggi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCOLARO LAURA Indirizzo VIA S. SEBASTIANO, 14 98122 MESSINA VIA G. MATTEOTTI, 17 98060 OLIVERI (ME) Telefono

Dettagli

Norme per la tutela della salute, per la disciplina del rischio clinico e della responsabilità professionale medica (AS1648) Sen.

Norme per la tutela della salute, per la disciplina del rischio clinico e della responsabilità professionale medica (AS1648) Sen. Norme per la tutela della salute, per la disciplina del rischio clinico e della responsabilità professionale medica (AS1648) Sen. Lucio Romano Finalità del DdL Contrattualismo Alleanza di cura Ania. Dossier

Dettagli

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA IL PARERE DEL NOSTRO LEGALE: UNA NUOVA NORMA INVESTE IL PROCESSO CIVILE E IL MONDO ASSICURATIVO Com è noto la Legge n. 10 del 26 febbraio 2011 ha introdotto

Dettagli

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità TESTATA: 247.LIBERO.IT TITOLO: Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità 23/11/12 Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali

Dettagli

SUMMER SCHOOL LA TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI FONDAMENTALI

SUMMER SCHOOL LA TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI FONDAMENTALI Con il patrocinio di SUMMER SCHOOL LA TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI FONDAMENTALI L esigenza di offrire alla classe forense e agli operatori del settore un occasione di approfondimento sui temi legati alla

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E anno 2012 (agg. maggio) INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 06.07.1967 Cinzia Isabella Paola Piras Qualifica Amministrazione

Dettagli

PRESENTAZIONE UMBERTO LEANZA

PRESENTAZIONE UMBERTO LEANZA UMBERTO LEANZA Come noto, la c.d. legge Pinto, originata dalla necessità di adottare misure per l accelerazione dei giudizi, contiene la previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine

Dettagli

(JUST/2012/FRAC/AG/2755)

(JUST/2012/FRAC/AG/2755) Prot. n. 2322/2013 U SSM Al Ministro della Giustizia Al Comitato di presidenza del C.S.M. Al Presidente della nona commissione del C.S.M. Al Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa Al Presidente

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome BARBARA BENTIVOGLIO Data di nascita 05/07/1962 Qualifica DIRIGENTE AVVOCATO Amministrazione AZIENDA ASL ROMA C Incarico attuale COORDINATORE UOC ATTIVITA LEGALE

Dettagli

Giustizia civile italiana: riforme recenti e risultati raggiunti

Giustizia civile italiana: riforme recenti e risultati raggiunti Giustizia civile italiana: riforme recenti e risultati raggiunti Incontro con il Ministro della Giustizia Andrea Orlando New York, Giugno 2015 Contenuto della presentazione Il contesto di partenza e i

Dettagli

Intervento dell Avvocato Generale dello Stato. Avv. Michele Dipace

Intervento dell Avvocato Generale dello Stato. Avv. Michele Dipace Intervento dell Avvocato Generale dello Stato Avv. Michele Dipace IN OCCASIONE DELLA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DELL ANNO GIUDIZIARIO 2013 (Roma, 25 gennaio 2013) Signor Presidente della Repubblica, Autorità,

Dettagli

Prof. GIAMPIETRO FERRI Università degli Studi di Verona

Prof. GIAMPIETRO FERRI Università degli Studi di Verona Prof. GIAMPIETRO FERRI Università degli Studi di Verona Carriera accademica Laureato in Giurisprudenza nell Università degli Studi di Bologna il 12 dicembre 1990. Cultore della materia (Istituzioni di

Dettagli

Silvana Podda ACCESSO SSPL Scuola di Specializzazione per le professioni legali GUIDA PRATICA

Silvana Podda ACCESSO SSPL Scuola di Specializzazione per le professioni legali GUIDA PRATICA Esami & Concorsi Silvana Podda ACCESSO SSPL Scuola di Specializzazione per le professioni legali GUIDA PRATICA Orientamento per l accesso alle SSPL Appendice normativa di riferimento Oltre 1000 quiz per

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia ACTION PLAN DEL GOVERNO ITALIANO PER ABBATTERE I TEMPI DEL PROCESSO CIVILE E LA RILEVANTE MOLE DEI GIUDIZI ARRETRATI Roma, 10 marzo 2011 Il contesto di riferimento Il Governo

Dettagli

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI

SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI SCRITTI ESAME AVVOCATO 2013 di Roberto GAROFOLI Valerio de GIOIA COME SI SCRIVE L ATTO GUIDA PRATICA E CONSIGLI OPERATIVI Con la collaborazione di Giovanna SPIRITO Carlo TANGARI PREMESSA Nella preparazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia per l innovazione digitale nella Giustizia Roma, 26 novembre 2008 Finalità Realizzare

Dettagli

Nato a Reggio Emilia il 23 Luglio 1958 coniugato con tre figli residente in Via Campobasso 14 a Reggio Emilia

Nato a Reggio Emilia il 23 Luglio 1958 coniugato con tre figli residente in Via Campobasso 14 a Reggio Emilia MASSIMO ROMOLOTTI - AVVOCATO CASSAZIONISTA - Nato a Reggio Emilia il 23 Luglio 1958 coniugato con tre figli residente in Via Campobasso 14 a Reggio Emilia Titolare dello studio Associato Romolotti Caffarri

Dettagli

NAPOLI, 12 giugno 2013

NAPOLI, 12 giugno 2013 Avv. Daniela DONDI NAPOLI, 12 giugno 2013 Iniziativa della Commissione Servizi agli Ordini e agli Avvocati del CNF NUOVA DISCIPLINA DELL ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE FORENSE Legge 31 dicembre 2012 n.

Dettagli

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE NELLA RIFORMA

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE NELLA RIFORMA MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE NELLA RIFORMA Il sistema Giustizia sta vivendo da anni una profondissima crisi, soprattutto in relazione al tempo necessario per lo svolgimento del processo. Negli ultimi anni

Dettagli

Scuola Forense di Trani. Programma didattico 2015-2016

Scuola Forense di Trani. Programma didattico 2015-2016 Programma strutturato per aree tematiche e materie, ciascuna delle quali sarà sviluppata in una o più lezioni dedicate. Il corso, in conformità alla vigente normativa, avrà la durata di diciotto mesi,

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE

PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE ACCELERARE LA GIUSTIZIA PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DIGITALIZZAZIONE DI ATTI NOTIFICHE ON LINE PAGAMENTI ON LINE Roma, Indice Obiettivi del programma Sintesi Inquadramento Obiettivi e linee

Dettagli

Il sottoscritto Dott. nato a. il. residente in. con domicilio professionale in. c/oavv...tel. fax.. c.f.. p. IVA. e.mail.

Il sottoscritto Dott. nato a. il. residente in. con domicilio professionale in. c/oavv...tel. fax.. c.f.. p. IVA. e.mail. BOLLO 16.00 AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI BENEVENTO Il sottoscritto Dott. nato a. il. residente in Il Presidente delega il Cons. Bn con domicilio professionale in via... c/oavv...tel. fax.. cell.

Dettagli

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU La società e le regole Gruppi e società Dalla vita quotidiana al Diritto e all Economia Il Diritto e l Economia: scienze sociali Origini

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Francesco Lillo, nato a Reggio Calabria residente in Reggio Calabria via Petrara n.4 Trav. I Telefono

Dettagli

Regolamento delle Scuole UCPI

Regolamento delle Scuole UCPI Regolamento delle Scuole UCPI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Oggetto e finalità. 1. Il presente regolamento disciplina l attività di formazione e di qualificazione professionale dell avvocato penalista,

Dettagli

ARTICOLATO CON PROPOSTE DI EMENDAMENTI

ARTICOLATO CON PROPOSTE DI EMENDAMENTI ARTICOLATO CON PROPOSTE DI EMENDAMENTI Il presente articolato è stato depositato alla Camera dei Deputati in sede di audizione dalla dott.ssa Barbara Fabbrini.. TESTO DA EMENDARE PROPOSTA DI EMENDAMENTO

Dettagli

I CONTI IN ROSSO DELLA GIUSTIZIA, UN DANNO PER IL SISTEMA PAESE

I CONTI IN ROSSO DELLA GIUSTIZIA, UN DANNO PER IL SISTEMA PAESE GIUSTIZIA PER I DIRITTI I CONTI IN ROSSO DELLA GIUSTIZIA, UN DANNO PER IL SISTEMA PAESE Premessa Negli ultimi mesi, il dibattito sull annoso problema dell inefficienza della giustizia civile italiana si

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PETRONE ANIELLO Data di nascita 17/11/1951. Responsabile - TRIBUNALE DI SORVEGLIANZA DI MILANO

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PETRONE ANIELLO Data di nascita 17/11/1951. Responsabile - TRIBUNALE DI SORVEGLIANZA DI MILANO INFORMAZIONI PERSONALI Nome PETRONE ANIELLO Data di nascita 17/11/1951 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Responsabile - TRIBUNALE

Dettagli

CARCERE E REGIONE LOMBARDIA: ANALISI, IPOTESI PROSPETTIVE Audizione commissioni congiunte 2 luglio 2014

CARCERE E REGIONE LOMBARDIA: ANALISI, IPOTESI PROSPETTIVE Audizione commissioni congiunte 2 luglio 2014 CARCERE E REGIONE LOMBARDIA: ANALISI, IPOTESI PROSPETTIVE Audizione commissioni congiunte 2 luglio 2014 I dati nazionali Al 31 maggio 2014, nelle carceri italiane erano presenti 58.861 detenuti, 2.543

Dettagli

MANUALE DEL RISARCIMENTO PER IL DANNO ALLA PERSONA

MANUALE DEL RISARCIMENTO PER IL DANNO ALLA PERSONA Novità Aprile 2014 Con Rassegna delle più significative sentenze suddivisa in base alle più importanti e attuali questioni giurisprudenziali Patrimoniale Non patrimoniale Biologico Morale Esistenziale

Dettagli

La professione di avvocato

La professione di avvocato La professione di avvocato Prima di illustrare brevemente le poche regole che governano l accesso alla professione, mi soffermerei, altrettanto brevemente, a parlare con parole semplici di questa professione,

Dettagli

«I LIBRI» DI ARCHIVIO PENALE

«I LIBRI» DI ARCHIVIO PENALE «I LIBRI» DI ARCHIVIO PENALE 6 L argomentazione giudiziale e il suo controllo in cassazione Atti del convegno Lipari, 10 settembre 2011 Promosso dell Unione Camere Penali Italiane a cura di Vincenzo Comi

Dettagli

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 Avv. Sergio Maria Battaglia Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 I profili di responsabilità nei rapporti banca cliente La violazione degli obblighi Biennio

Dettagli

Corsi Afap - Categoria Avvocati - aggiornato al 12/06/2016

Corsi Afap - Categoria Avvocati - aggiornato al 12/06/2016 Corsi Afap - Categoria Avvocati - aggiornato al 12/06/2016 Deontologia La nuova disciplina degli 2 18/03/2016 72.00 avvocati: Profili sostanziali e procedurali. Il nuovo codice deontologico. Il nuovo procedimento

Dettagli

Consulenti del Lavoro. Manuale operativo TUTELA LEGALE

Consulenti del Lavoro. Manuale operativo TUTELA LEGALE Consulenti del Lavoro Manuale operativo TUTELA LEGALE Aprile 2015 Introduzione Il manuale è costituito di tre parti principali: Risposte ai quesiti più frequenti in relazione alla copertura assicurativa

Dettagli

Avv. Leonello MARIANI, nato a Carrara (MS) il 7.11.1955 - Avvocato dello Stato alla IV^ classe dal 18.09.1996 CURRICULUM VITAE

Avv. Leonello MARIANI, nato a Carrara (MS) il 7.11.1955 - Avvocato dello Stato alla IV^ classe dal 18.09.1996 CURRICULUM VITAE Avv. Leonello MARIANI, nato a Carrara (MS) il 7.11.1955 - Avvocato dello Stato alla IV^ classe dal 18.09.1996 CURRICULUM VITAE Laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti e la lode presso l Università

Dettagli

Curriculum Il sottoscritto Dr. Corrado Cartoni, nato a Roma il 31.8.1966, è stato nominato uditore giudiziario con D.M. del 23.12.1997.

Curriculum Il sottoscritto Dr. Corrado Cartoni, nato a Roma il 31.8.1966, è stato nominato uditore giudiziario con D.M. del 23.12.1997. Curriculum Il sottoscritto Dr. Corrado Cartoni, nato a Roma il 31.8.1966, è stato nominato uditore giudiziario con D.M. del 23.12.1997. Conseguite le funzioni giurisdizionali, con D.M. del 3.5.1999 è stato

Dettagli

Il curatore ed il contratto di leasing risolto prima della dichiarazione di. fallimento.

Il curatore ed il contratto di leasing risolto prima della dichiarazione di. fallimento. Il curatore ed il contratto di leasing risolto prima della dichiarazione di fallimento. La recente riforma della legge fallimentare ha valorizzato e reso più autonomo il ruolo del curatore, più libera

Dettagli

Risarcimento dei danni per la non ragionevole durata dei processi: la nuova legge Pinto

Risarcimento dei danni per la non ragionevole durata dei processi: la nuova legge Pinto STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA ABILITATO AL BILINGUISMO TEDESCO - ITALIANO DALLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO IDONEO ALL ESAME DI STATO DI COMPETENZA LINGUISTICA CINESE

Dettagli

INIZIATIVA INTERDISTRETTUALE LEGALITA E CULTURA DELL ETICA A.R. 2015-16 5 ANNO

INIZIATIVA INTERDISTRETTUALE LEGALITA E CULTURA DELL ETICA A.R. 2015-16 5 ANNO 1 INIZIATIVA INTERDISTRETTUALE LEGALITA E CULTURA DELL ETICA A.R. 2015-16 5 ANNO ATTIVITA COORDINATA DI ILLUSTRAZIONE DEL TEMA ANNUALE AI CLUB E AGLI ISTITUTI SCOLASTICI 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 2 Legalità

Dettagli

AOODRLA/REGISTRO UFFICIALE. Prot. 17907 - USCITA Roma,09 ottobre 2009. Ai Dirigenti delle istituzioni scolastiche della Regione LAZIO

AOODRLA/REGISTRO UFFICIALE. Prot. 17907 - USCITA Roma,09 ottobre 2009. Ai Dirigenti delle istituzioni scolastiche della Regione LAZIO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Ufficio VI Formazione del personale scolastico Via Pianciani, 32 00185 Roma 06 077391

Dettagli

BORSA DI STUDIO DEL GOVERNATORE ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2060

BORSA DI STUDIO DEL GOVERNATORE ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2060 ROTARY CLUB CAMPOSAMPIERO Distretto 2060 Italia V CONCORSO PER LE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO DEL VENETO, TRENTINO-ALTO-ADIGE E FRIULI-VENEZIA-GIULIA PER L EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA E AI DIRITTI UMANI

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome AVV. NUNZIA POSITANO Data di nascita 12/03/1975 Qualifica Dirigente Amministrazione Provincia di BARI Incarico

Dettagli

Il Consiglio Superiore della Magistratura, nella seduta del 6 luglio 2000, ha deliberato di approvare la risoluzione che segue.

Il Consiglio Superiore della Magistratura, nella seduta del 6 luglio 2000, ha deliberato di approvare la risoluzione che segue. Consiglio d Europa - Corte europea dei diritti dell uomo - Ricorsi e condanne per violazione dell art. 6 della Convenzione (in tema di ragionevole durata del processo). (Risoluzione del 6 luglio 2000)

Dettagli

Decreto-legge recante misure urgenti in materia di impugnazione delle sentenze contumaciali e dei decreti di condanna. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Decreto-legge recante misure urgenti in materia di impugnazione delle sentenze contumaciali e dei decreti di condanna. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Decreto-legge recante misure urgenti in materia di impugnazione delle sentenze contumaciali e dei decreti di condanna. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 77 e 87, quinto comma, della Costituzione;

Dettagli

I numeri da cambiare Scuola, università e ricerca. L Italia nel confronto internazionale

I numeri da cambiare Scuola, università e ricerca. L Italia nel confronto internazionale NOTA STAMPA 21 settembre 2012 I numeri da cambiare Scuola, università e ricerca. L Italia nel confronto internazionale Senz altro complice la crisi (c'é infatti anche chi ha affermato che "il debito italiano

Dettagli

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute La proposta sulla Responsabilità Professionale per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute MARZO 2012 Premessa La responsabilità professionale è diventata negli ultimi anni una questione molto rilevante

Dettagli

La Mediazione Culturale nella scuola

La Mediazione Culturale nella scuola La Mediazione Culturale nella scuola PANORAMA NORMATIVO A CURA DI: NORA LONARDI RES RICERCA E STUDIO, TRENTO DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI ONU- 10 DICEMBRE 1948 art. 1 : Tutti gli esseri umani

Dettagli

CURRICULUM Il sottoscritto dott. Paolo Corder, nato a Spresiano (TV), il 5 marzo 1959, nominato uditore giudiziario con D.M. 7.6.

CURRICULUM Il sottoscritto dott. Paolo Corder, nato a Spresiano (TV), il 5 marzo 1959, nominato uditore giudiziario con D.M. 7.6. 1 CURRICULUM Il sottoscritto dott. Paolo Corder, nato a Spresiano (TV), il 5 marzo 1959, nominato uditore giudiziario con D.M. 7.6.89, magistrato di sesta valutazione di professionalità, con funzioni di

Dettagli

Corso di Specializzazione in Infortunistica Stradale

Corso di Specializzazione in Infortunistica Stradale Corso di Specializzazione in Infortunistica Stradale OBIETTIVI Il corso si propone di approfondire la disciplina degli istituti sostanziali e processuali in tema di responsabilità civile derivante da circolazione

Dettagli

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti e tanto altro. SIMULAZIONE DEL

Dettagli

PROGRAMMA. Consiglio Superiore della Magistratura. dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i magistrati 2000

PROGRAMMA. Consiglio Superiore della Magistratura. dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i magistrati 2000 1-46-107.ps 13-10-1999 8:21 Pagina 3 Consiglio Superiore della Magistratura PROGRAMMA dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i magistrati 2000 1-46-107.ps 13-10-1999 8:21 Pagina 5

Dettagli

MAGISTRATURA E AUTORITA INDIPENDENTI

MAGISTRATURA E AUTORITA INDIPENDENTI E AUTORITA INDIPENDENTI Nei paesi di Civil law i giudici applicano il diritto, composto in prevalenza da fonti atto, e sono stati tradizionalmente visti come bocca della legge. Precedenti non vincolanti.

Dettagli

RISARCIMENTO PER DANNO DA DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA: UNA RICERCA EMPIRICA. Morris L. Ghezzi

RISARCIMENTO PER DANNO DA DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA: UNA RICERCA EMPIRICA. Morris L. Ghezzi RISARCIMENTO PER DANNO DA DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA: UNA RICERCA EMPIRICA. di Morris L. Ghezzi Negare quindi come in definitiva fa la tesi humiana che esistono condizioni di fatto o di verità, necessarie

Dettagli

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali

AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali COMUNICATO STAMPA AlmaLaurea: i laureati in Giurisprudenza si raccontano. Lo studio e il lavoro, ecco le loro performance. Con il primo identikit dei dottori triennali Torino, 13 dicembre 2005 AlmaLaurea

Dettagli

Il Perito assicurativo

Il Perito assicurativo Il Perito assicurativo Professionista che accerta e stima i danni derivanti da furti, incidenti e incendi. Il Profilo professionale Il ruolo nazionale dei periti assicurativi istituito dalla Legge 166/92

Dettagli

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte Dario Focarelli Direttore Generale, ANIA Convegno «La responsabilità sanitaria: problemi e prospettive» Roma 20 marzo 2015 Agenda I messaggi

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

DIRITTI LEGALITÀ DIGNITÀ IL NOSTRO IMPEGNO PER LA GIUSTIZIA DEI CITTADINI

DIRITTI LEGALITÀ DIGNITÀ IL NOSTRO IMPEGNO PER LA GIUSTIZIA DEI CITTADINI DIRITTI LEGALITÀ DIGNITÀ IL NOSTRO IMPEGNO PER LA GIUSTIZIA DEI CITTADINI In questo primo anno di legislatura la nostra iniziativa si è basata sull approvazione di leggi fondamentali sul fronte dei diritti,

Dettagli

Separazioni e divorzi assistiti: procedura gratuita, amministrativa e avvocati custodi degli originali. Ecco le ultime novità dal Ministero

Separazioni e divorzi assistiti: procedura gratuita, amministrativa e avvocati custodi degli originali. Ecco le ultime novità dal Ministero Separazioni e divorzi assistiti: procedura gratuita, amministrativa e avvocati custodi degli originali. Ecco le ultime novità dal Ministero Istituiti i registri di comodo. In allegato la circolare di via

Dettagli

ACQUA FONTE DI VITA. Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà. A.N.T.E.A.S. Lombardia PROGETTO: Ente promotore

ACQUA FONTE DI VITA. Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà. A.N.T.E.A.S. Lombardia PROGETTO: Ente promotore Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà Ente promotore A.N.T.E.A.S. Lombardia PROGETTO: ACQUA FONTE DI VITA Laudato sì, mi Signore, per sor Aqua, la quale è multo utile et humile

Dettagli

Intervento di Gianluca Esposito1[1]

Intervento di Gianluca Esposito1[1] LA GIUSTIZIA IN EUROPA VISTA DA STRASBURGO Intervento di Gianluca Esposito1[1] In occasione dell Incontro Annuale dei Soci dell Associazione Nazionale dei Dirigenti del Ministero della Giustizia Ragusa,

Dettagli

VADEMECUM PER GLI SPORTELLI INFORMATIVI

VADEMECUM PER GLI SPORTELLI INFORMATIVI CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE VADEMECUM PER GLI SPORTELLI INFORMATIVI www.forumacquavaldera.it forum.acqua.valdera@gmail.com COMPITI DELLO SPORTELLO 1) RENDERE DISPONIBILE IL MATERIALE DELLA CAMPAGNA (

Dettagli

Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi

Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi TUTTO SUL DEMANSIONAMENTO (Parte 3 di 4) 6 IL DANNO ALLA PROFESSIONALITÀ L articolo 2103 cod. civ. afferma pertanto il diritto del lavoratore all effettivo svolgimento

Dettagli

Incarico attuale RESPONSABILE U.O. VERTENZE E PROCEDIMENTI DISCIPLINARI MATURITA CLASSICA CONSEGUITA NEL 1983 CON VOTAZIONE DI 60 /60

Incarico attuale RESPONSABILE U.O. VERTENZE E PROCEDIMENTI DISCIPLINARI MATURITA CLASSICA CONSEGUITA NEL 1983 CON VOTAZIONE DI 60 /60 C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI CAMPISI GIUSEPPE matr. 09194 Data di nascita 14 04 1965 Qualifica DIRIGENTE AMMIINISTRATIVO Amministrazione AUSL 6 PALERMO Incarico attuale RESPONSABILE

Dettagli

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FOGGIA

AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FOGGIA AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FOGGIA ISTANZA PER L AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 L. 24 febbraio 2005, n. 25...L SOTTOSCRITT NAT A... IL CITTADINANZA....

Dettagli

Regolamento del concorso PREMIO START UP SOCIALI. Giovani idee per il social business

Regolamento del concorso PREMIO START UP SOCIALI. Giovani idee per il social business Regolamento del concorso PREMIO START UP SOCIALI Giovani idee per il social business ARTICOLO 1 - L INIZIATIVA Il Premio Start up sociali Giovani idee per il social business (di seguito solo Premio) è

Dettagli

Dirigente - Segreteria della II Sezione Giurisdizionale d'appello

Dirigente - Segreteria della II Sezione Giurisdizionale d'appello INFORMAZIONI PERSONALI Nome D'Amaro Daniela Data di nascita 27/09/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia CORTE DEI CONTI Dirigente - Segreteria della II

Dettagli

massimo.libri@giustiziadipace.it ATTIVITÀ SVOLTA IN QUALITÀ DI MAGISTRATO ONORARIO ATTIVITÀ SVOLTA IN QUALITÀ DI AVVOCATO

massimo.libri@giustiziadipace.it ATTIVITÀ SVOLTA IN QUALITÀ DI MAGISTRATO ONORARIO ATTIVITÀ SVOLTA IN QUALITÀ DI AVVOCATO F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MASSIMO LIBRI massimo.libri@giustiziadipace.it Nazionalità Italiana Data di nascita 30 LUGLIO 1970 ESPERIENZA

Dettagli

Rapporto UNICEF Bambini e adolescenti ai margini, Innocenti Report Card 9

Rapporto UNICEF Bambini e adolescenti ai margini, Innocenti Report Card 9 Rapporto UNICEF Bambini e adolescenti ai margini, Innocenti Report Card 9 PREMESSA Le analisi dell'innocenti Report Card 9 coprono una gamma limitata ma significativa di indicatori del benessere dell'infanzia

Dettagli

PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA

PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA PIÙ e MENO IL SENSO DELLA NOSTRA PROPOSTA ANCHE UNA LEGGE DI STABILITÀ CHE PROPONE MENO TASSE SULLA CASA MENO RISORSE PER LA SANITÀ MENO CONTROLLI SULL USO DEL

Dettagli

TONNARELLI Carlo 071/8062372 071/8062353 carlo.tonnarelli@regione.marche.it

TONNARELLI Carlo 071/8062372 071/8062353 carlo.tonnarelli@regione.marche.it FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Telefono Fax E-mail TONNARELLI Carlo 071/8062372 071/8062353 carlo.tonnarelli@regione.marche.it Nazionalità Data di nascita Italiana

Dettagli

La Convenzione europea dei diritti dell uomo tutela i nostri diritti

La Convenzione europea dei diritti dell uomo tutela i nostri diritti La Convenzione europea dei diritti dell uomo tutela i nostri diritti www.fattorediprotezione-d.ch La Convenzione europea dei diritti dell uomo ci protegge tutti In materia di diritti umani, la Svizzera

Dettagli

I diritti fondamentali in Europa

I diritti fondamentali in Europa giuridiche con il patrocinio di in collaborazione con I diritti fondamentali in Europa CORSO DI ALTA FORMAZIONE in modalità e-learning prima edizione Il Corso di Alta Formazione si propone di realizzare

Dettagli

www.statigeneralidelleditoria.it

www.statigeneralidelleditoria.it www.statigeneralidelleditoria.it Stati generali dell editoria 2008 Più cultura, più lettura, più Paese: scommettere sui giovani Scommettere sui giovani La sintesi della ricerca Iard La lettura dei libri

Dettagli

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI INDICE Presentazione... Avvertenza... pag VII XIII Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione per la salvaguardia dei diritti

Dettagli

PIANO FORMATIVO 2014

PIANO FORMATIVO 2014 Associazione per la Formazione Forense del Sud della Toscana PIANO FORMATIVO 2014 MATERIA CIVILE FORO DI AREZZO (Prima settimana del mese) 1 AVVOCATO DI AFFARI - PROSPETTIVE INTERNAZIONALI DELLA PROFESSIONE

Dettagli

L ASSISTENZA LEGALE AL LAVORATORE E IL RUOLO DELL ANMIL

L ASSISTENZA LEGALE AL LAVORATORE E IL RUOLO DELL ANMIL L ASSISTENZA LEGALE AL LAVORATORE E IL RUOLO DELL ANMIL QUALI SONO I DIRITTI DEL LAVORATORE VITTIMA DI INFORTUNIO? La prima missione di ANMIL è informare i lavoratori circa i loro diritti. La particolarità

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Gemma TUCCILLO Magistrato ordinario 7 valutazione di professionalità - delibera CSM 6/2/2013 Nazionalità Luogo di nascita

Dettagli

I diritti fondamentali in Europa

I diritti fondamentali in Europa con il patrocinio di in collaborazione con I diritti fondamentali in Europa CORSO DI ALTA FORMAZIONE in modalità e-learning prima edizione Il Corso di Alta Formazione si propone di realizzare un percorso

Dettagli

ORGANIZZARE L IMPRESA STUDIO DELL AVVOCATO. CONVEGNO ACEF

ORGANIZZARE L IMPRESA STUDIO DELL AVVOCATO. CONVEGNO ACEF ORGANIZZARE L IMPRESA STUDIO DELL AVVOCATO. CONVEGNO ACEF Giovedì 29 settembre 2011, ore 14.30-18.00 Fondazione Ambrosianeum Via delle Ore, 3- Milano Saluto del Presidente dell Ordine degli Avvocati di

Dettagli

RACCONTIAMO IL GIUBILEO

RACCONTIAMO IL GIUBILEO PROGETTO DIDATTICO RACCONTIAMO IL GIUBILEO fotografiamone i valori scuole secondarie di primo grado PREMESSA In occasione del Giubileo della Misericordia la Segreteria Tecnica del Giubileo intende proporre

Dettagli

SUMMER SCHOOL LA TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI FONDAMENTALI

SUMMER SCHOOL LA TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI FONDAMENTALI Con il patrocinio di SUMMER SCHOOL LA TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI FONDAMENTALI L esigenza di offrire alla classe forense e agli operatori del settore un occasione di approfondimento sui temi legati alla

Dettagli

Cosa abbiamo imparato e come possiamo proseguire. Cons. Pia Marconi

Cosa abbiamo imparato e come possiamo proseguire. Cons. Pia Marconi Roma, 26 settembre 2014 Il progetto interregionale transnazionale «diffusione delle best practices negli uffici giudiziari italiani» (DBP) Cosa abbiamo imparato e come possiamo proseguire Cons. Pia Marconi

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione all esame di stato per l abilitazione alla libera Professione di Geometra sessione 2015.

OGGETTO: Domanda di ammissione all esame di stato per l abilitazione alla libera Professione di Geometra sessione 2015. Marca da bollo da EURO 16,00 RACCOMANDATA A.R. O PEC collegio.arezzo@geopec.it Al Dirigente Scolastico dell Istituto Tecnico per Geometri V.Fossombroni di AREZZO O CONSEGNATA A MANO (per tramite del Collegio

Dettagli

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 4180 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa dei senatori RUSSO SPENA, CÒ e CRIPPA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 28 LUGLIO 1999 Nuove

Dettagli

DAGLI ESAMI DI RIPARAZIONE AI DEBITI FORMATIVI I PROVVEDIMENTI PIU RECENTI

DAGLI ESAMI DI RIPARAZIONE AI DEBITI FORMATIVI I PROVVEDIMENTI PIU RECENTI DAGLI ESAMI DI RIPARAZIONE AI DEBITI FORMATIVI L abolizione degli esami di riparazione viene decisa con due provvedimenti: la legge n. 517 del 4 agosto 1977, che abolisce gli esami di riparazione nella

Dettagli