AUTORITA' PORTUALE DI RAVENNA Direzione Tecnica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AUTORITA' PORTUALE DI RAVENNA Direzione Tecnica"

Transcript

1 Code: 2012-IT S ( ) Imp. /.. Acc. /.. AUTORITA' PORTUALE DI RAVENNA Direzione Tecnica DETERMINAZIONE Rep. n. 133 / 2013 del Oggetto: Ravenna Port Hub: final detailed design and supporting technical analyses CUP C62F Incarico di progettazione definitiva interventi banchine zona 5. CIG incarico da affidarsi: AC Approvazione modalità di gara e impegno di spesa per il pagamento del contributo a favore dell Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori Servizi e Forniture. Il sottoscritto Direttore Tecnico, Visti - la Legge 28 gennaio 1994 n. 84 "Riordino della legislazione in materia portuale" e successive modificazioni e integrazioni; - il bilancio di previsione dell'autorità Portuale di Ravenna per l'esercizio finanziario 2013, adottato con Delibera del Comitato Portuale n. 15 del ed approvato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai sensi dell'art.12, co. 2, lett. a, della legge 84/94, con nota prot. n. M_IT/PORTI/1257 del , ns. prot. n del ; - l'assestamento al bilancio di previsione dell'autorità portuale di Ravenna per l'esercizio finanziario 2013, adottato con Delibera del Comitato Portuale n. 10 del ed inviato ai Ministeri vigilanti per la prescritta approvazione ai sensi dell'art.12,co. 2, lett. a, della legge 84/94 con nota n del ; - il Regolamento di amministrazione e contabilità dell Autorità Portuale di Ravenna approvato dall'ente con Delibera di Comitato Portuale n. 2 del e dal Ministero dei Trasporti con nota del rif. M_TRA/DINFR/Prot. n (ns. prot. n del ), così come modificato con Delibere di Comitato Portuale n. 18 del e n. 12 del ; - il "Regolamento di organizzazione e di funzionamento della segreteria tecnico-operativa dell'autorità Portuale di Ravenna" approvato con Delibera Presidenziale n. 167 del ; - la Delibera Presidenziale n. 23 del di incarico al Dott. Ing. Fabio Maletti, ora Direttore Tecnico di questa Autorità Portuale, dei compiti di Responsabile dei Lavori per tutte le opere dell Ente; - la Delibera Presidenziale n. 95 del di delega di funzioni al Dott. Ing. Fabio Maletti, Direttore Tecnico di questa Autorità Portuale, meglio specificate nell atto stesso, e, in particolare, la lett. a), commi ii) e iii), con cui gli sono delegati i compiti e i poteri di adottare gli atti ed i provvedimenti, ivi compresi quelli che impegnano l Autorità Portuale verso l esterno, necessari e funzionali (ii) alla manutenzione ordinaria e straordinaria della sede dell Autorità Portuale, nonché degli impianti ivi installati, nei limiti di ,00 (iva esclusa), e (iii) all acquisizione in economia di lavori ai sensi degli artt. 125 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e 173 ss. D.P.R. 207/2010 e s.m.i., spettando a tali fini al Direttore Tecnico in particolare il determinarsi ai sensi dell art. 11 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. in ordine alle procedure di affidamento dei lavori e/o di acquisto di beni e/o servizi, la responsabilità dei relativi procedimenti, la nomina (avvalendosi ove possibile delle professionalità presenti nella dotazione organica della Direzione Tecnica dell Autorità Portuale) e la presidenza delle commissioni di gara, la stipulazione dei relativi contratti ed il controllo della loro regolare esecuzione, l adozione degli atti di gestione finanziaria, ivi compresa l assunzione degli impegni di spesa; - la normativa vigente in materia di appalti pubblici ed in particolare il D.Lg.vo , n.163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture ed s.m.i. nonché il D.P.R

2 n.207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs n.163 e s.m.i. e, in particolare, gli artt. 3, co. 40, e 125 del D.Lgs. n. 163/06, e l art. 173 del d.p.r. n. 207/10; - che il C.I.P.E. con delibera n. 98 del (G.U.R.I. n. 136 del ) ha approvato, ai sensi dell'art.165 del Codice dei Contratti pubblici, il progetto preliminare della I FASE (1 e 2 stralcio) per la realizzazione dell' "Hub Portuale di Ravenna", con l' Approfondimento canali Candiano e Baiona, adeguamento banchine operative esistenti, nuovo terminal in Penisola Trattaroli e riutilizzo del materiale estratto in attuazione al P.R.P. vigente 2007, CUP di progetto: C66C , assegnando definitivamente all Autorità Portuale di Ravenna un contributo di 60 milioni di euro, da imputare a carico delle risorse del Fondo di cui all art. 32, comma 1, del D.L. n. 98/2011; - che questa Autorità, in data , ha presentato alla Commissione Europea e, in particolare, alla Trans-European Transport Network Executive Agency (TEN-T EA), un apposito Progetto denominato Ravenna Port Hub: final detailed design and supporting technical analyses relativo alla Annual Call delle Reti TEN-T per l anno 2012; - che in data (ns. prot. n del 15/07/2013) la TEN-T EA ha comunicato a questa Amministrazione che tale Progetto è stato proposto per il supporto da parte dell U.E. ed ha dato avvio al processo formale volto alla definizione della Decisione della Commissione Europea riguardante la concessione di un contributo finanziario; - che in tale comunicazione il budget complessivo di progetto ritenuto ammissibile è indicato pari a ,00, per un co-finanziamento previsto da parte dell U.E. del 50%, pari quindi a ,00; Preso atto - che a tale progetto sono stati assegnati il Code: 2012-IT S ed il codice CUP di progetto: C62F ; Tenuto conto - che le attività progettuali sono partite a far data dal giorno ; - che lo sviluppo della progettazione definitiva dell opera strategica: Hub portuale di Ravenna Approfondimento canali Candiano e Baiona, adeguamento banchine operative esistenti, nuovo terminal in penisola Trattaroli e riutilizzo materiale estratto in attuazione al PRP vigente 2007, di cui sopra, consiste in attività particolarmente complesse ed integrate e coinvolge numerosi interventi su una vasta area d azione, per cui questa Amministrazione ha necessità di affiancare, almeno in parte, alle risorse interne impiegate un supporto tecnico esterno, anche al fine di rispettare le tempistiche di progettazione e di cantieramento delle opere presentate ed approvate dal C.I.P.E.; - della necessità - con particolare riferimento, in questa specifica fase operativa, agli interventi da svolgersi sulle banchine zona 5 - di ricorrere ad un qualificato supporto esterno, individuando un tecnico in possesso di specifica adeguata professionalità e competenza, ai fini della progettazione definitiva di questa specifica porzione delle opere; - che l incarico esterno di progettazione definitiva degli interventi banchine zona 5, con riferimento all opera strategica: Hub portuale di Ravenna Approfondimento canali Candiano e Baiona, adeguamento banchine operative esistenti, nuovo terminal in penisola Trattaroli e riutilizzo materiale estratto in attuazione al PRP vigente 2007, rientra tra le attività previste nel Progetto Ravenna Port Hub: final detailed design and supporting technical analyses, di cui sopra; - della certificazione resa dal Responsabile del Procedimento ai sensi dell art. 90, comma 6 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i. attestante la necessità di affidare la prestazione di che trattasi, a soggetti di cui al comma 1) lettere d), e), f), f-bis), g) e h); - della bozza di parcella predisposta dalla Direzione Tecnica per l incarico di progettazione definitiva di che trattasi, da cui risulta un ammontare complessivo di ,37, oltre ad oneri previdenziali; - che la prestazione del servizio in questione è da ritenersi non imponibile IVA, a norma dell art. 9, comma 1-6, del DPR 633/72, in quanto connesso alla progettazione di interventi su strutture

3 aeroportuali e portuali, classificabile come inerente e servente rispetto a lavori non imponibili art. 9, co.6-1 DPR 633/72, giuste sentenze della Cassazione civile Sez. V del , n e del , n , come ulteriormente precisato dalla Risoluzione 226/E del 2008 dell Agenzia dell Entrate Direzione Centrale Normativa e Contenzioso; - che l importo di cui sopra è inferiore alla soglia di cui all art. 91, co.1 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i. e che, pertanto, ai sensi di quanto disposto dal co.2 dello stesso art. 91 D.Lgs. 163/06 e s.m.i., l incarico può essere affidato a cura del Responsabile del Procedimento con la procedura prevista dall art. 57, co. 6 D.Lgs. 163/06 e s.m.i. mediante invito rivolto ad almeno cinque soggetti, se sussistono in tale numero aspiranti idonei; Visti - l Avviso esplorativo per la formazione di elenchi con validità periodica di soggetti che manifestino interesse per l affidamento dei servizi attinenti all architettura e all ingegneria di corrispettivo complessivo stimato di importo inferiore alla soglia di cui all art. 91, co. 2, del d.lgs n. 163 del 2006 e s.m.i - contenente altresì l'indicazione delle modalità di revisione annuale dell'elenco, ai sensi dell'art. 267, co. 6, del D.P.R. n. 207/ pubblicato, per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 151 del , sul quotidiano a diffusione nazionale Gazzetta Aste e Appalti e sui siti informatici di cui all art. 66, comma 7, del d.lgs. 163/2006 e, in forma integrale e corredato dagli allegati, sull Albo Pretorio e sul profilo di committente dell Autorità Portuale di Ravenna ed inviato, con nota prot. n del , agli ordini professionali degli Ingegneri, Architetti, Geologi, Geometri e Periti Industriali della Provincia di Ravenna per un ulteriore opportuna pubblicizzazione; - la Determinazione Tecnica n. 156 del di approvazione dell Elenco DEFINITIVO per l anno 2012 di operatori economici interessati all affidamento dei servizi attinenti all architettura e all ingegneria per corrispettivo complessivo stimato di importo inferiore alla soglia di cui all art. 91, co. 2, del d.lgs n. 163 del 2006 e s.m.i., pubblicato sul profilo di committente di questa Autorità Portuale; Tenuto conto - che l Avviso per la revisione dell Elenco - con validità per l anno di operatori economici interessati all affidamento dei servizi attinenti all architettura e all ingegneria per corrispettivo complessivo stimato di importo inferiore alla soglia di cui all art. 91, co. 2, del d.lgs n. 163 del 2006 e s.m.i. è stato pubblicato sull Albo Pretorio e sul profilo di committente dell Autorità Portuale di Ravenna ed inviato, con nota prot. n del , agli ordini professionali degli Ingegneri, Architetti, Geologi, Geometri e Periti Industriali della Provincia di Ravenna per un ulteriore opportuna pubblicizzazione; - che, sulla base dell elenco pubblicato, sono stati individuati n. 5 operatori economici iscritti per le classi, categorie ed importi aderenti alla fattispecie in questione, che allo stesso tempo rispettino i criteri di rotazione pubblicati sul bando, oltre ad avere i requisiti previsti dalla Legge per l effettuazione dell incarico; - che l art.1, comma 67 della Legge , n. 266 prevede che l Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici, ai fini della copertura dei costi relativi al proprio funzionamento, determini annualmente l ammontare delle contribuzioni dovute dai soggetti pubblici e privati, sottoposti alla sua vigilanza, nonché le relative modalità di riscossione; - che l Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori Servizi e Forniture, con propria Deliberazione del , ha stabilito che per quanto riguarda le procedure di scelta del contraente, finalizzate alla realizzazione di lavori ovvero all acquisizione di servizi o forniture, le Stazioni Appaltanti sono tenute all attivazione del Codice Identificazione del procedimento di scelta del contraente (CIG); - che la legge 13 agosto 2010, n. 136 e s.m.i. in materia di tracciabilità dei flussi finanziari, prevede l obbligo di riportare il codice identificativo di gara (CIG) su ciascuna transazione posta in essere dalle stazioni appaltanti e dagli altri soggetti di cui all art. 3, comma 1, della medesima legge; - che la delibera dell Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori Servizi e Forniture del

4 di cui sopra ha individuato, inoltre, gli importi e le modalità di versamento dei contributi sopra citati, che per appalti di importo uguale o maggiore a ,00 e inferiore a ,00 è pari a 30,00, da effettuarsi a seguito del ricevimento del MAV (Pagamento mediante avviso) emesso dall Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici a cadenza quadrimestrale, per un importo complessivo pari alla somma delle contribuzioni dovute per tutte le procedure attivate nel periodo; Acquisito - il Numero Gara che identifica la procedura in questione, da utilizzare per il versamento del contributo; DETERMINA - di approvare gli atti relativi alla procedura di affidamento dell incarico di progettazione definitiva interventi banchine zona 5, con riferimento all opera strategica: Hub portuale di Ravenna - Ravenna Port Hub: final detailed design and supporting technical analyses - Code: 2012-IT S, costituiti dalla bozza di lettera d invito e relativi moduli, allegati al presente atto, delegando al Responsabile del Procedimento, ing. Fabio Maletti, la correzione di eventuali errori formali; - di approvare le modalità di scelta del contraente tramite le procedure previste dall avviso pubblico per la costituzione dell elenco di operatori economici idonei cui attingere per l affidamento di servizi tecnici di corrispettivo complessivo stimato inferiore alla soglia di cui all art. 91, co. 1, Lgs. 163/06, ai sensi degli artt. 91, co. 2, e 125, co. 11, del D.Lgs. 163/06, e 252 e 267 del D.P.R. n. 207/10, interpellando n. 5 operatori economici compresi nel suddetto elenco ed idonei all effettuazione dell incarico, selezionando poi fra di essi l affidatario del servizio con il criterio del massimo ribasso; - di provvedere al versamento di 30,00 per la contribuzione dovuta ex L. 266/2005 per l affidamento in questione, da effettuarsi a seguito della emissione del MAV, al termine del periodo quadrimestrale di riferimento, a favore dell Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori Servizi e Forniture, via di Ripetta, Roma; - di impegnare l importo di cui sopra, pari a 30,00 sul Cap. 211/10 (Acquisto, costruzione, trasformazione di opere portuali ed immobiliari - Approfondimento fondali - Strutture ed infrastrutture logistiche) del bilancio di previsione di questa Autorità Portuale per il corrente esercizio finanziario; - di provvedere, una volta acquisita la Decisione della Commissione Europea riguardante la definitiva concessione del previsto contributo finanziario, all accertamento del 50 % della relativa somma, pari a 15,00, sul capitolo di entrata 224/10 (Contributi Enti) del bilancio di previsione di questa Autorità Portuale del pertinente esercizio finanziario. Ravenna, Il Direttore Tecnico Fabio Maletti Conformità amministrativa (se richiesta): Claudia Toschi data Firma:..... Parere di legittimità (se richiesta): Davide Gennari data Firma: T/FG/DTT_13_000_Hub Portuale_Prog def banchine zona 5_tassa AVCP_

5 AUTORITA' PORTUALE DI RAVENNA Via Antico Squero, Ravenna Hub portuale di Ravenna. Ravenna Port Hub: final detailed design and supporting technical analyses CUP C62F Incarico di progettazione definitiva interventi banchine zona 5 Con riferimento all incarico di cui trattasi, il Responsabile del Procedimento, Ing. Fabio Maletti, Direttore Tecnico dell'autorità Portuale di Ravenna, come stabilito all'art. 90, comma 6 del D.Lgs. 163/06, tenuto conto dell'organico e dei carichi di lavoro della Direzione Tecnica, al fine di non ritardare l attività di istituto, CERTIFICA che, non essendoci ulteriori possibilità di miglioramento dei sistemi di organizzazione e gestione, certificati ISO 9001, nonostante l implementazione degli stessi, ad oggi non sussistono le condizioni per far fronte all incarico in argomento mediane risorse interne ed è pertanto necessario ricorrere a professionisti esterni ricorrendo a soggetti di cui all'art. 90, comma 1, lettere d), e), f), f-bis), g) e h) del D.Lgs. 163/06. Ravenna, Il Direttore Tecnico Ing. Fabio Maletti