COMUNE DI TUORO SUL TRASIMENO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI TUORO SUL TRASIMENO"

Transcript

1 COMUNE DI TUORO SUL TRASIMENO

2 Progetto Annibale al Trasimeno Per il Lago Trasimeno muove sempre più un flusso turistico alla ricerca tra Umbria e Toscana di percorsi che tengano insieme natura, storia, arte e tradizioni. Il Comune di Tuoro (PG) per rispondere a questa domanda ha presentato alla Regione Umbria un progetto per mettere in valore le qualità più significative del proprio territorio. Il Comune di Tuoro, visto il successo delle iniziative culturali e dalle realizzazioni stabili già proposte negli ultimi decenni per la valorizzazione a fini culturali e turistico-didattici dei luoghi ove si svolse la famosa Battaglia del Trasimeno del 217 a. C., ha recentemente chiesto di reinvestire su questa idea -idea la quale ha già dimostrato la sua validità- onde adeguare l'offerta alle esigenze di un pubblico sempre più esigente e appassionato, composto in gran parte da studenti e da turisti, soprattutto stranieri. Questa iniziativa del comune laghigiano (come vedremo meglio in seguito con maggiore dettaglio) parte quindi da lontano. Promuovere a Tuoro sul Trasimeno un turismo di tipo culturale è stata una scelta coraggiosa di sviluppo che ha lasciato il segno nel nostro paesaggio: ha significato, a partire dagli anni '80 del Novecento, salvaguardare il più possibile le bellezze ambientali del territorio limitando l'occupazione e il consumo dello spazio, preferendo agli alberghi e al cemento, il recupero delle strutture esistenti, puntando su un diverso tipo di ricettività, sulle case vacanza, gli agriturismo, i campeggi. Il successo di questa scelta è presto detto. Tuoro ha aumentato notevolmente le proprie presenze turistiche; tra i comuni del lago partiva dagli ultimi posti, oggi ha raggiunto i primi. La proposta del Comune di Tuoro è stata accolta dalla Regione Umbria e finanziata con i fondi Docup Obiettivo 2, , Misura 3.2, Codice C3, per la realizzazione di 4 percorsi di visita. Quello di maggiore interesse è il Percorso storico-archeologico sulla Battaglia del Trasimeno, rivisitazione e ampliamento di un itinerario analogo realizzato già nel corso degli anni '80 del Novecento, ormai inadeguato sia per il degrado subito dalle strutture espositive, sia rispetto alle novità emerse dagli studi più recenti. Il percorso, che per comodità d'ora in poi chiameremo Percorso Annibalico, si snoda completamente entro la vallata nord-occidentale del lago, tra i colli e le rive del Trasimeno, interamente all'interno del territorio comunale. Si accede con facilità all'area di interesse, e in particolare alla SS 75bis del Trasimeno, ben raggiungibile dal raccordo autostradale Perugia-A1 (casello Valdichiana) utilizzando le uscite Castiglione del Lago e Tuoro. Accompagnano il visitatore lungo il Percorso Annibalico n. 13 stazioni a tema, legate sia a momenti significativi dello scontro (come la Sosta del Malpasso, l'area 2 La trappola di Annibale, l'area 5 L'attacco devastante della cavalleria punica, l'area 6 La morte del console Flaminio, l'area 7 Annibale dà il segnale di attacco e l'area 10 La fuga dei seimila ), sia a varie tematiche di approfondimento: da quelle storico-militari (come l'area 1 Premesse alla battaglia, l'area 3 L'esercito romano e l'area 4 L'esercito cartaginese ), a quelle geograficostoriche (come l'area 12 Il Porto di Casa del Piano. Le oscillazioni storiche della linea di costa del Lago Trasimeno ), a quelle archeologiche (come l'area 8 Riferimenti archeologici, l'area 9 Gli ustrina e l'area 11 La colonna romana ). Ogni stazione legata ai movimenti degli eserciti, si compone di tre allestimenti, inseriti in bacheche in legno massello di tre dimensioni diverse (cm 70x100, cm 140x100, cm 210x100), con copertura a spioventi. Il primo pannello, a sinistra, presenta l'insieme dei Percorsi tra natura, storia, arte e tradizioni del Comune di Tuoro sul Trasimeno. I tracciati sono ben individuabili perché segnati su di un'immagine satellitare del territorio comunale ciascuno con un tratto di colore diverso. Il Percorso Annibalico è riconoscibile per il colore rosso. I numeri delle stazioni sono evidenziati

3 sulla mappa in bianco su sfondo del colore di riferimento. Nella sottostante legenda sono indicati con i rispettivi colori sia i 4 percorsi, sia i numeri delle rispettive stazioni con i titoli dei temi trattati in quattro lingue (italiano, inglese, francese e tedesco). Sono presenti su questo pannello generale anche informazioni relative alla tipologia dei percorsi stessi (da quello esclusivamente pedonale, a quello promiscuo pedonale e ciclabile, a quello promiscuo pedonale, ciclabile e veicolare). Ogni pannello generale presenta a fianco del numero relativo al tema trattato un indicatore caratteristico che segnala dove si trova il visitatore. L'allestimento successivo è quello principale, dove viene illustrato l'argomento trattato nella stazione. Allo scopo è stato utilizzato un ricco corredo iconografico (foto, grafici, illustrazioni a colori ). Nel Percorso Annibalico vengono proposte soprattutto ricostruzioni illustrate di scene della battaglia, su grande formato, con l'ausilio di immagini in dettaglio. Testi generali consentono di seguire, passo passo, il racconto della battaglia stessa, dagli antefatti all'epilogo finale; dettagliate didascalie permettono di approfondire di volta in volta il tema trattato. Ovviamente i testi sono sempre in 4 lingue. Il terzo allestimento offre la possibilità di mettere in relazione la pagina trattata nella stazione del Percorso Annibalico con le 4 teorie principali sulla Battaglia del Trasimeno: quella del Nissen (1867), quelle di Fuchs (1904) Pareti (1912) De Sanctis (1917), la teoria di Susini (1960) e quella di Brizzi Gambini (2008). Nell'Area n. 2, che ha per titolo La trappola di Annibale, viene proposta un'analisi critica delle teorie precedenti tenendo conto delle conoscenze attualmente acquisite sulle oscillazioni storiche dei livelli del lago; sono state analizzate con più attenzione e completezza anche le fonti storiche principali mettendo a confronto i dati raccolti con opportune verifiche sul terreno. Per chiarire meglio quanto esposto, si allegano in copia digitale un esempio di pannello generale dei percorsi ed alcuni esempi di pannelli d'area del Percorso Annibalico. A questo tracciato principale, legato alla grande battaglia annibalica, si aggiunge quello di Campo del Sole, composto di due stazioni dedicate a questa architettura di sculture, carica di suggestioni, prodotta in progress, tra il 1985 e il 1989, da artisti di fama internazionale utilizzando la pietra arenaria locale. Il complesso, che si trova collocato presso le rive del Trasimeno a fianco del Lido di Tuoro La Navaccia, si compone di 27 colonne-sculture, disposte intorno ad una tavola centrale a formare una spirale del diametro di 44 m. L'opera è stata progettata da Pietro Cascella in collaborazione con Mauro Berrettini e Cordelia von den Steinen come luogo del ricordo e della meditazione che riassume in sé la memoria dello spessore storico del sito, ma anche la volontà di dialogo e di incontro, espressa idealmente dal desco centrale realizzato da Pietro Cascella. Campo del Sole, inserito com'è in un'area destinata a verde pubblico attrezzato è stato assunto realmente a luogo di frequentazione, ricordo, meditazione, distensione. La sua proposta è una realtà di incontro tra diversità, pregna di remote risonanze antropologiche mediterranee. L'intero complesso costituisce un eccezionale compendio della scultura del nostro tempo, nella molteplicità delle sue direzioni di ricerca, tante quanti sono gli scultori di generazioni e matrici culturali diverse che ne sono parte. Segue poi il Percorso tra natura e storia del castello di Vernazzano, che consente la visita guidata, attraverso il transito per 7 stazioni tematiche, ai resti di questo abitato murato documentato a partire dalla fine del sec. XI: esso si trovava lungo la via principale che, nel Trecento, conduceva da Perugia a Cortona. L'attuale territorio comunale di Tuoro è punteggiato di castelli e fortilizi. Sino alla metà del secolo XVII esso costituì una frontiera piuttosto calda e ben fortificata a protezione del territorio e del Lago di Perugia. L'allestimento consente di leggere il processo di sviluppo e declino del castrum Vernazani. La sua collocazione lo rendeva pressoché inespugnabile. Era costruito sulle pendici del colle più alto che cinge la costa settentrionale del lago, sopra un alto sprone roccioso emergente dalla profonda valle del Torrente Rio, tributario del

4 Trasimeno, su di un pianoro con tre lati a picco sul precipizio. Il percorso di visita si snoda lungo un sentiero da cui è possibile godere anche delle bellezze naturali del luogo, rimasto intatto dopo l'abbandono del castello, che avvenne poco dopo la metà del Settecento. Vernazzano possedeva una cinta muraria esterna e più in alto una rocca che racchiudeva la chiesa parrocchiale e un'alta torre di guardia. Alla rovina dell'abitato, legata all'azione erosiva del torrente al piede dello sprone roccioso, si rispose con la costruzione di un nuovo villaggio, in posizione più sicura, realizzato sul finire del secolo XVIII intorno alla nuova chiesa parrocchiale dedicata allo stesso patrono, S. Michele Arcangelo. La torre di guardia del castello è la componente più caratteristica del complesso, con la sua pendenza incredibile di 13 circa sulla verticale. Interessanti gli interventi di ingegneria ambientale e le ardite soluzioni prodotte, tutte opere finanziate grazie a vari interventi regionali e comunali, per salvare la torre dalla rovina e per mettere in luce i ruderi dell'antico castello, che possedeva anche un abitato fuori le mura. Ultimo, non certo per importanza, è il percorso dedicato all'isola Maggiore del Lago Trasimeno. Oggi l'isola è un centro turistico assai frequentato (in quest'ultimo quinquennio ha raggiunto mediamente 150 mila visitatori ogni anno), nel quale si può soggiornare e tra l'altro gustare le specialità di pesce di lago. Questo lembo di terra ha avuto una continuità di insediamento che risale almeno al periodo etrusco-romano. Possiede, quindi, un patrimonio di tradizioni di grande interesse che si riflette nelle voci di lingua, nei caratteri degli abitanti, nelle architetture civili e religiose che racchiude. Degna di particolare attenzione è la grande tradizione peschereccia di questa comunità, che durante il Basso Medioevo e sino alla fine del Cinquecento fu il maggior centro peschereccio del lago, con una popolazione oscillante tra i 300 e i 600 abitanti. Il percorso di visita si compone di 9 stazioni a tema che presentano le emergenze architettoniche civili e religiose, ancora presenti nell'isola, compresi i luoghi francescani legati alla presenza di san Francesco durante la Quaresima del Gli allestimenti sono meno invasivi, adatti alle caratteristiche particolari del luogo. Un Centro di documentazione funge da introduzione alla visita del vero museo costituito dall'isola stessa. In esso sono presentate in piccoli spazi espositivi, alcune importanti opere d'arte, come la Madonna col Bambino del pittore senese Sano di Pietro, tavola centrale di un polittico (1465 ca.) che in origine sovrastava l'altare della pieve di San Michele Arcangelo, alla sommità dell'isola. Il Centro offre notizie e ricostruzioni illustrate relative all'antico abitato, alle sue ben 5 confraternite devozionali ed assistenziali, e soprattutto al ciclo stagionale della grande pesca detta dei tori, in uso sul Trasimeno dal pieno alto medioevo sino alla fine del Cinquecento. Intorno alla metà del Quattrocento questa tecnica contava al Lago di Perugia ben 2000 impianti fissi di cattura, costituiti da enormi cumuli sommersi di fascine di quercia che servivano in inverno per attrarre i pesci (in particolare tinche, lucci e anguille). Le prede venivano catturate con una tecnica molto complessa, grazie a grandi reti da circuizione appese a palizzate di tronchi di cerro o castagno confitti tutt'intorno al mucchio, appunto il toro (dalla voce latina torus, con il significato originario di 'sporgenza, rigonfiamento'). Questa attività fu alla base della prosperità dell'isola Maggiore. Lo stesso palazzo trecentesco che la tradizione lega al Capitano del Popolo di Perugia (sede del Centro di documentazione) dimostra i forti interessi che legavano la città del grifo a quest'isola del Trasimeno. È una prosperità di cui troviamo riflessi nella presenza ad Isola Maggiore, soprattutto fra Trecento e Cinquecento, di una ricca committenza che finanziò le opere d'arte conservate nelle sue chiese. Se le più antiche, ovvero i rilievi sulla facciata di San Salvatore, risalenti alla fine del XII secolo, sono connotate da un linguaggio romanico molto corsivo e semplificato, gli affreschi che costituiscono la prima fase decorativa della pieve di San Michele Arcangelo sono di tutt'altro tenore. Si mostrano, infatti, prontamente aggiornati sulle principali novità in fatto d'arte pubblicate tra fine Duecento e primo Trecento ad Assisi e Perugia, con chiari rimandi a Cimabue e a Giotto. A

5 questo proposito è significativo l'arrivo ad isola dei frati francescani, documentati qui dalla fine del XIII secolo, anche se il convento sarà costruito solo nel 1328 a spese del Comune di Perugia. Attorno alla metà del Quattrocento arriveranno sull'isola opere e pittori perfettamente informati del linguaggio rinascimentale, botteghe folignati, artisti perugini, marchigiani, senesi, prova di una congiuntura economica davvero favorevole. Un altro valore tradizionale che l'isola propone è costituito dalle realizzazioni artistiche del cosiddetto pizzo d'irlanda. Fu Elena, la figlia del Marchese Giacinto Guglielmi la quale tra la fine dell'ottocento e l'inizio del Novecento fece erigere una lussuosa dimora ad Isola Maggiore in stile neo gotico, inglobando prima il convento francescano e poi la chiesa di San Francesco-, ad aprire una scuola di ricamo per le figlie dei pescatori. Questa tradizione è giunta sino ai nostri giorni ed ancor oggi è possibile vedere all'opera le isolane davanti all'uscio di casa e acquistare le varie realizzazioni di questa tradizione isolana lungo Via Guglielmi. Presso l'antica sede della Confraternita dei disciplinati è allestito un Museo del merletto dove è possibile ammirare una scelta delle più belle realizzazioni artistiche. Tutti questi allestimenti sono stati completati e montati sul terreno, e sono quindi già fruibili al pubblico che li ha accolti con grande interesse. Questo esempio di museo diffuso, in particolare per la parte relativa ad una grande battaglia dell'antichità, è il primo in Italia. La presentazione ufficiale del progetto è stabilita per il giorno 15 di aprile p. v. a Tuoro sul Trasimeno. Presiederanno l'incontro il dr. Stefano De Caro, Direttore Generale per i Beni Archeologici del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Presidente della Regione Umbria dr. ssa Maria Rita Lorenzetti. La valorizzazione a fini turistici e didattici dei luoghi ove fu combattuta, nel 217 a. Cr., nel corso della Seconda Guerra Punica, la Battaglia del Trasimeno, come già accennato, è stata avviata con successo dal Comune di Tuoro sul Trasimeno già nella prima metà degli anni '80 con il contributo della Regione dell'umbria, della Provincia di Perugia, dell'azienda di promozione turistica del Lago Trasimeno, della locale Pro Loco e la partecipazione di docenti universitari di chiara fama e di studiosi locali. Nel 1983/'84, sulla scia delle novità introdotte dagli studi del prof. Giancarlo Susini (1960) e del dibattito che ne seguì, vennero promosse a Tuoro alcune importanti iniziative nel corso del cosiddetto Anno Annibalico (avvio dei lavori l'11 settembre 1983 conclusione dei lavori il 24 Giugno 1984). È utile ricordare come, durante quegli incontri, abbiano avuto luogo i qualificati interventi di studiosi di fama internazionale, come gli archeologi Francesco Roncalli da Montorio e Mario Torelli (Università degli Studi di Perugia), gli storici antichi Giancarlo Susini e Giovanni Brizzi (Università degli Studi di Bologna) e l'illustre studioso dell'università di Tunisi M'hamed Hassine Fantar, alla presenza di M'hamed Sayah, Ambasciatore di Tunisia in Italia e di Mahmoud Maamouri, Ambasciatore della Lega degli Stati Arabi. Degne di nota furono certamente le presentazioni di due interessanti volumi riguardanti le guerre annibaliche. Il primo, di Gianni Granzotto, dal titolo Annibale, il secondo, di Giovanni Brizzi, dal titolo Annibale. Strategia e immagine, che diverrà un punto di riferimento per gli studiosi del generale cartaginese. Sempre sulla base degli studi compiuti da Giancarlo Susini, con il contributo determinante del suo allievo Giovanni Brizzi, venne avviata in quegli stessi anni, nel territorio comunale, la realizzazione di un primo progetto di museo diffuso sul quale si è oggi tornati ad investire. Il progetto architettonico fu curato, con soluzioni interessanti e originali dall'arch. Silvano Carrai di Tuoro. Queste soluzioni, che utilizzano la pietra locale per l'accoglienza del pubblico nei luoghi di sosta, sono state recuperate e si sposano molto bene nella nuova realizzazione del Percorso Annibalico con le strutture in legno che fanno da supporto agli allestimenti. Sono cresciute a Tuoro anche varie iniziative estive, con grande successo di pubblico, legate al tema Battaglia del Trasimeno e all'età romana in genere: da quelle teatrali, a quelle ludiche a quelle culinarie.

6 Il coinvolgimento della Tunisia nelle iniziative culturali legate agli studi annibalici portò, nell'anno 1986, alla stipula di un gemellaggio tra le città di Tuoro e di Lamta, l'antico porto romano di Leptis Minor. Questi contatti sono stati già ripresi ufficialmente e potranno dare nuovi frutti. Il confronto tra gli storici sulla localizzazione del campo di battaglia del Trasimeno è rimasto nel tempo sempre aperto. Uno degli argomenti più dibattuti è stata la posizione della linea di costa del lago e i suoi livelli medi del periodo, un tema questo piuttosto arduo da affrontare senza avere a disposizioni dati archeologici di riferimento, viste le particolari caratteristiche di questo grande lago laminare. Il Trasimeno presenta, infatti, un'ampia superficie e una profondità piuttosto ridotta. Escursioni verticali di livello di pochissimi metri sono in grado di determinare movimenti notevoli della linea di riva. Recenti indagini geografico-storiche hanno permesso di segnare con buona approssimazione alcune antiche linee di costa. La posizione dei materiali archeologici emersi durante scavi e dragaggi compiuti lungo l'attuale fascia di bagnasciuga hanno indicato con buona approssimazione sia il livello medio delle acque del periodo che l'entità dell'interrimento intervenuto. Il lavoro che oggi è stato compiuto può giovarsi delle nuove scoperte ed offrire quindi una indicazione ormai definitiva sul luogo dello scontro. Le nuove scoperte sui livelli storici del Trasimeno e il dibattito che ne è seguito hanno ridato slancio agli studi sulla Battaglia del Trasimeno. Il 3 dicembre 1995 a Tuoro è stato inaugurato un piccolo Centro di documentazione permanente sulla Battaglia del Trasimeno e Annibale, alla presenza del Sottosegretario al Ministero dei Beni culturali Carla Bonanni Guiducci. Il Centro ha cercato sin'ora di rispondere a due esigenze primarie: quella scientifica e quella divulgativa, procedendo gradualmente alla raccolta della bibliografia sull'argomento, alla presentazione su pannelli e su plastici delle ricostruzioni relative alle teorie principali, alla preparazione di materiale divulgativo. Il progetto Annibale al Trasimeno prevede che questa realizzazione trovi a Tuoro una nuova e prestigiosa sede e un nuovo progetto con soluzioni adeguate e innovative. Questo ulteriore stralcio, finanziato dalla Regione Umbria attraverso i fondi Docup Obiettivo , Misura 3.2, Codice C4, è in corso di completamento. La Fondazione filosofica intitolata a Siro Moretti Costanzi, in ossequio alle volontà dell'ultimo defunto proprietario prof. Teodorico Moretti Costanzi (già docente ordinario di Filosofia teoretica presso l'università degli studi di Bologna e appassionato studioso di antichità e di storia locale) ha indicato al Comune di Tuoro alcuni spazi idonei presso la sua antica residenza. La collocazione al Palazzo del Capra della sede del Centro è certamente di grande prestigio. La dimora della famiglia Moretti-Costanzi, risalente al sec. XIII, sorge infatti in un'interessante area archeologica ed è immersa in un bellissimo parco chiuso da alte mura. La parte nobile del Palazzo, pur bisognosa di interventi urgenti di restauro, ha mantenuto intatto il suo fascino. Essa costituisce per le sue architetture e i documenti di vario genere che conserva, un museo in sé. La scelta compiuta assume grande significato perché, proprio in questo luogo, nasce il profondo interesse per gli studi sulla Battaglia del Trasimeno nella mente del suo ultimo proprietario, il conte prof. Teodorico Moretti Costanzi. Qui per ben due anni lavorò il prof. Giancarlo Susini alle sue Ricerche sulla Battaglia del Trasimeno, successivamente pubblicate nell'annuario XI dell'accademia Etrusca di Cortona nel Questa residenza storica si trova sulle pendici occidentali del colle di Tuoro all'interno del circuito del Percorso Annibalico.. Gli studi sulla Battaglia del Trasimeno di Giancarlo Susini, a cui seguì nel 1961 un convegno internazionale di Studi Annibalici con sedi a Cortona, Tuoro e Perugia, posero allora le basi scientifiche essenziali per la realizzazione di questa iniziativa. Per queste ragioni il nuovo Centro di documentazione sulla Battaglia del Trasimeno e Annibale di Tuoro porterà il nome di questo grande studioso recentemente scomparso.

7 Una convenzione è stata recentemente stipulata tra l'università degli Studi di Perugia, attuale proprietaria del bene, e il Comune di Tuoro, che ha destinato parte dei finanziamenti ottenuti al recupero della porzione nord del Palazzo interessata dall'intervento. I lavori architettonici sono ormai terminati. Il Centro ha un suo accesso dedicato. Vediamo in dettaglio come si compone. A) Presso l'ingresso è collocata una saletta di accoglienza per il pubblico con relativi servizi e biblioteca specializzata, bookshop B) Una costruzione autonoma è stata completamente restaurata e allestita a sala di proiezione e per piccole conferenze, seminari Si sta ultimando, allo scopo, la realizzazione di un DVD dedicato alla Battaglia del Trasimeno. L'evento sarà ricostruito utilizzando, in modo propedeutico o alternativo al Percorso Annibalico (per coloro che non possono seguirlo), gli stessi mezzi che oggi consente la grafica computerizzata tridimensionale, mettendone in risalto l'aspetto emotivo, tecnico-militare, geografico-storico e storiografico. C) All'interno dell'ala nord del Palazzo un ampio spazio a piano terra è dedicato al Percorso di Annibale e alle principali battaglie della Seconda Guerra Punica con un allestimento a pannelli illustrati con testi in quattro lingue. D) Il primo piano del Palazzo è invece dedicato ad una realizzazione di notevole impatto sul pubblico: La sala multisensoriale della battaglia del Trasimeno. Essa consentirà di far rivivere allo spettatore i momenti drammatici della battaglia nei panni di un legionario romano. La sala multisensoriale è una soluzione innovativa, realizzata grazie all'integrazione di tecnologie hardware, software e di servizi. In particolare verrà allestita una sala delimitata, che con l'ausilio di tecnologie video, audio, olfattive e tattili, permetterà di raggiungere un'esperienza davvero unica. Solo indossando un paio di occhiali 3D ed entrando in quest'area si potrà dare vita ad un mondo virtuale: un concentrato di tecnologia all'avanguardia si trasformerà in uno spazio multisensoriale. Si marcerà insieme alla colonna romana attraverso lo stretto corridoio del Malpasso, ci si ritroverà nel mezzo dell'anfiteatro naturale, fin sotto la collina di Tuoro. I soldati si materializzeranno davanti agli occhi del visitatore nella loro tridimensionalità. Saranno riprodotti i suoni della natura, le grida gli effetti nebbia, lo spostamento d'aria dovuto all'attacco in massa dell'esercito e della cavalleria cartaginese, ai lanci di giavellotti e di pietre, ai colpi di spada, il tutto sincronizzato con le immagini in 3d proiettate in successioni rapide che catapulteranno da una parte all'altra del campo di battaglia lo spettatore nel ruolo di un legionario romano scampato alla morte. Il nuovo Centro di documentazione di Tuoro ha l'ambizione, nel prossimo futuro, di costituire il nucleo centrale di un percorso modulare in cui si potranno seguire virtualmente tutte le battaglie e i momenti salienti della Seconda Guerra Punica, nel contesto di un circuito turisticoculturale e didattico molto più vasto che coinvolgerà (ce lo auguriamo) tutte le località interessate dal conflitto, in Spagna, Francia, Italia e Tunisia. Questo risultato potrà essere raggiunto gradualmente. Per quanto riguarda le sedi italiane possiamo contare sull'importante premessa maturatasi nel corso del Convegno (XX Anniversario Anno Annibalico ) tenutosi a Tuoro il Ottobre 2003 sul tema: Uno aut summum altero proelio Annibale e la guerra lampo, con alla presidenza il prof. Giovanni Brizzi dell'università di Bologna. In questa occasione è stato firmato un Patto di Amicizia tra tutte le principali località coinvolte nella Campagna d'italia di Annibale [per la Battaglia del Fiume Ticino il Comune di Lomello (PV); per la Battaglia del Fiume Trebbia i comuni di Gazzola e Rivergaro (PC); per la Battaglia del Trasimeno il Comune di Tuoro sul Trasimeno (PG); per la Battaglia di Canne il Comune di Barletta (BA)], con la entusiastica partecipazione all'iniziativa dell'allora ambasciatore di Tunisia in Italia Mohamed Jegham, che ha garantito il pieno sostegno all'iniziativa e il coinvolgimento dei luoghi ove fu combattuta la Battaglia di Zama. Quindi, proprio a Palazzo del Capra, dove fu dato avvio a quest'opera a più mani che ha

8 coinvolto nel tempo studiosi e amministratori appassionati, si torna a fare il punto ponendo solide basi, con affascinanti prospettive future. La realizzazione del progetto Annibale al Trasimeno per il Comune di Tuoro, non è, infatti, un punto di arrivo, ma un punto di partenza. La scorsa estate è stato presentato al pubblico un nuovo spettacolo teatrale legato alla battaglia annibalica dal titolo: Flaminio, ovvero l'ospite inquieto (ombre d'annibale). L'evento è stato presentato, al lume delle torce, sugli esterni affascinanti di Palazzo del Capra ed ha ricevuto consensi unanimi da parte del pubblico italiano e straniero (sintesi dei dialoghi erano tradotte in lingua inglese). I testi erano di Tommaso Urselli, la regia di Roberto Biselli, la consulenza scientifica di Giovanni Brizzi, Edoardo Mirri, Marco Moschini ed Ermanno Gambini. Hanno recitato gli attori della Compagnia del Teatro di Sacco di Perugia e giovani attori locali. Se giungeranno adeguati finanziamenti a questo primo pacchetto potrebbero aggiungersi in futuro ulteriori realizzazioni. È innanzi tutto in programma la preparazione del nuovo sito internet del progetto che accoglierà in progress le novità prodotte. Si stanno già ponendo le basi per la futura realizzazione, in un terreno di proprietà comunale, posto lungo il tragitto del Percorso Annibalico, di alcune porzioni di un accampamento romano stabile e di uno temporaneo. Si pensa alla realizzazione di video-guide. Sono stati progettati percorsi di approfondimento su due livelli: quello scolastico elementare (da realizzare utilizzando la forma del fumetto) e un altro di livello superiore, con un corredo di informazioni, immagini e filmati adeguato al livello dei potenziali fruitori. La disponibilità di video-guide sulla Battaglia del Trasimeno potrebbe essere estesa anche a soggetti privati interessati (agriturismo, alberghi, campeggi, ecc.) che vedrebbero aumentare così l'offerta turistica delle proprie aziende. La popolazione di Tuoro è sempre più partecipe e si sente coinvolta in queste iniziative. Vi è grande fermento per la preparazione delle attività estive. Nell'Agosto 2008 in particolare i giovani hanno prodotto 4 spettacoli teatrali all'aperto aventi per tema altrettanti episodi della Seconda Guerra Punica: L'assedio di Sagunto, L'attraversamento del Fiume Rodano con gli elefanti, La battaglia del Fiume Trebbia, La Battaglia di Canne. Il responsabile scientifico del progetto Annibale al Trasimeno è il prof. Giovanni Brizzi (ordinario di storia romana presso l'università di Bologna). Responsabile dell'organizzazione e del coordinamento è il dr. Ermanno Gambini dell'università degli Studi di Perugia. Hanno lavorato agli allestimenti: per la parte grafica e per la produzione di materiali multimediali in 3D il grafico Ernesto Vigneri e l'arch. Luca Palma di Perugia; per le ricostruzioni illustrate Donato Spedaliere di Cortona. Hanno collaborato per il percorso di Campo del Sole il prof. Enrico Crispolti; per il percorso di Isola Maggiore il dr. Mirko Santanicchia; per il Percorso Annibalico il dr. Giambattista Cairo e il dr. Riccardo Massarelli; per il percorso del castello di Vernazzano il prof. Carlo Cattuto. L'Arch. Paolo Mangano si sta occupando, insieme al prof. Brizzi, della progettazione dell'accampamento romano. Il progetto architettonico relativo a questo intervento e a quello sui percorsi esterni è stato curato dallo Studio Tecnico Vincenti di Foligno (PG). Prof. Giovanni Brizzi (Responsabile scientifico del progetto) Dr. Ermanno Gambini (Responsabile del coordinamento e dell'organizzazione de progetto) Tuoro sul Trasimeno, 25 febbraio 2009

9

10

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

MUSEOLOGIA. Prof. Francesco Morante

MUSEOLOGIA. Prof. Francesco Morante MUSEOLOGIA Prof. Francesco Morante I.C.O.M. International Council of Museum Organizzazione internazionale non governativa che ha sede presso l UNESCO. Fondata nel 1948, coordina le attività museali in

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

STRUTTURA DI PROGETTAZIONE

STRUTTURA DI PROGETTAZIONE prof. Giancarlo Baronti dott. Daniele Parbuono STRUTTURA DI PROGETTAZIONE TAVOLO ALLARGATO PARTECIPATIVO: - Amministrazione Comunale di Castiglione del Lago - Regione Umbria - Provincia di Perugia - Università

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

In Cammino verso l Ecomuseo della Valle Olona Idee, progetti e lavori in corso

In Cammino verso l Ecomuseo della Valle Olona Idee, progetti e lavori in corso C i li Castiglione Olona, 28 Febbraio 2013 Ol 28 F bb i 2013 In Cammino verso l Ecomuseo della Valle Olona Idee, progetti e lavori in corso Cos èè un Ecomuseo Cos Il termine Ecomuseo fu usato per la prima

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche BILANCIO PREVENTIVO 2015 Linee programmatiche Il 2014 ha rappresentato, così come nelle intenzioni del Consiglio, un anno di forte rilancio delle attività della Fondazione e conseguentemente di ampliata

Dettagli

Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata:

Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata: Progetto di massima per la valorizzazione e la promozione del turismo religioso nella Regione Basilicata: Predisposto da Don Pierluigi Vignola e Patrizio Pinnarò Introduzione Il turismo religioso in Regione

Dettagli

Davvero! Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna

Davvero! Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Davvero! La Pompei di fine '800 nella pittura di Luigi Bazzani Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Dal 29 marzo al 26 maggio

Dettagli

web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com

web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com web: www.umbriatours.weebly.com Tel: +39 366 3081321 E-Mail: fabriziourbani@yahoo.com TOUR DEL GUSTO,VINO E CIOCCOLATO 2 PERSONE 229 EURO 3 PERSONE 329 EURO 4 PERSONE 429 EURO 5 PERSONE 559 EURO Da 6 a

Dettagli

Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo

Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo Il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto giunge nel 2014 all organizzazione della decima Rassegna provinciale

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

ROCCA MEDIEVALE - PASSIGNANO, PERUGIA

ROCCA MEDIEVALE - PASSIGNANO, PERUGIA ROCCA MEDIEVALE - PASSIGNANO, PERUGIA Restauro conservativo, consolidamento e sistemazione della Rocca Medievale di Passignano sul Trasimeno (PG). Committente: Comune di Passignano sul Trasimeno (PG).

Dettagli

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley PICENTINI IN LUCE Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley Seminario di studio per insegnanti ed operatori culturali Laboratori didattici per

Dettagli

Itinerario Archeologico e Naturalista

Itinerario Archeologico e Naturalista Itinerario Archeologico e Naturalista Tipologia: Moderato Ideale per: Ragazzi-Gruppi Mezzi: Misto Province: Trapani Città: Segesta, Vita, Scopello Giorni: 2 Gli Itinerari di Castellammare del Golfo www.prolococastellammare.it

Dettagli

Plurilinguismo: dal mondo a casa nostra Poster 6

Plurilinguismo: dal mondo a casa nostra Poster 6 1 Plurilingue?! Si, ma come? Spiegazioni Domande Risposte Corrette Note Non è assolutamente possibile dare una breve definizione scientifica che sia in grado di rendere la complessità del sistema di segni

Dettagli

IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Il progetto è stato promosso e finanziato dal Ministero per i beni e le attività culturali - Direzione

Dettagli

Acqua fonte di vita. gli studenti studiano l acqua e visitano l acquedotto. Società Acqua Lodigiana srl. La seconda edizione del progetto

Acqua fonte di vita. gli studenti studiano l acqua e visitano l acquedotto. Società Acqua Lodigiana srl. La seconda edizione del progetto con il patrocinio di Società Acqua Lodigiana srl in occasione e in preparazione alla Giornata mondiale dell acqua 2012 presenta gli studenti studiano l acqua e visitano l acquedotto Acqua fonte di vita

Dettagli

VISION 2020 Piano Strategico di Area Vasta del Nord Barese Ofantino

VISION 2020 Piano Strategico di Area Vasta del Nord Barese Ofantino VISION 2020 Piano Strategico di Area Vasta del Nord Barese Ofantino AZIONI PARTENARIALI: SCHEDA PER LE PROPOSTE DI INTERVENTO Parte I - Proposta Titolo dell intervento Da Canne della Battaglia alla battaglia

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

COMITATO PER IL RECUPERO DELLA CHIESA DI SANT ANTIOCO

COMITATO PER IL RECUPERO DELLA CHIESA DI SANT ANTIOCO ASSOCIAZIONE PRO LOCO SANLURI ASSOCIAZIONE PRO LOCO VILLANOVAFORRU COMITATO PER IL RECUPERO DELLA CHIESA DI SANT ANTIOCO RESTAURO E RECUPERO DELLA CHIESA DI SANT ANTIOCO VALORIZZAZIONE AMBIENTALE DELL

Dettagli

In quale scenario? UN CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE PER GUIDE TURISTICHE e ACCOMPAGNATORI TURISTICI - I EDIZIONE. FormApulia e AGTRP presentano:

In quale scenario? UN CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE PER GUIDE TURISTICHE e ACCOMPAGNATORI TURISTICI - I EDIZIONE. FormApulia e AGTRP presentano: FormApulia e AGTRP presentano: UN CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE PER GUIDE TURISTICHE e ACCOMPAGNATORI TURISTICI - I EDIZIONE In quale scenario? Oggi il settore del turismo si segnala come un settore in

Dettagli

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca MUSEO STORICO DELLA RESISTENZA Sant Anna di Stazzema COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca PARCO NAZIONALE DELL A PACE Parco nazion Alla cortese attenzione di: Dirigenti

Dettagli

TRAIL TOUR DELLA VALLELONGA Pacchetto B&B dal 24 al 26 Luglio Soggiorno 2 notti Visite Guidate incluse

TRAIL TOUR DELLA VALLELONGA Pacchetto B&B dal 24 al 26 Luglio Soggiorno 2 notti Visite Guidate incluse TRAIL TOUR DELLA VALLELONGA Pacchetto B&B dal 24 al 26 Luglio Soggiorno 2 notti Visite Guidate incluse Ore 14:00 Assegnazione alloggi PROGRAMMA Dalle ore 8:00 alle ore 9:00 Accoglienza e consegna pettorali

Dettagli

AMICI DI VENEZIA. Il club esclusivo dei partner della città

AMICI DI VENEZIA. Il club esclusivo dei partner della città AMICI DI VENEZIA Il club esclusivo dei partner della città Venezia e i suoi partner Venezia è il luogo che, nell immaginario collettivo, rappresenta una incredibile sintesi di arte e cultura, spettacolo

Dettagli

Lingua e Storia dell'arte

Lingua e Storia dell'arte Lingua e Storia dell'arte Una completa immersione nella lingua italiana, nell'arte, nella storia e nella cultura italiana Il corso completo si articola in due settimane: la prima sarà dedicata al Medioevo,

Dettagli

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi L Associazione Veronese di Psicoterapia Psicoloanalitica è un associazione senza fini di lucro, che

Dettagli

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE

XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE XX GIORNATA FAI DI PRIMAVERA Da 20 anni, ogni volta un Italia mai vista 24 25 marzo 2012 I BENI APERTI NEL MOLISE Con il Patrocinio di:» Le Delegazioni FAI della Regione Molise ringraziano Controllare

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

Villa Guicciardini. Comune di Cantagallo. Invest in Prato: Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO. Scheda di valutazione. Comune di Cantagallo

Villa Guicciardini. Comune di Cantagallo. Invest in Prato: Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO. Scheda di valutazione. Comune di Cantagallo Invest in Prato: il progetto di Marketing territoriale della Provincia di Prato Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO Comune di Cantagallo Scheda di valutazione Sezione 1 - Sommario Mappa dell area

Dettagli

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Pier Paolo Maggi, Gianmario Re Sarto AICA pierpaolomaggi@aicanet.it - g.resarto@aicanet.it

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Percorso di Storia e Geografia. per la classe seconda della Scuola Primaria. Insegnante: Di Nucci Nicoletta

Percorso di Storia e Geografia. per la classe seconda della Scuola Primaria. Insegnante: Di Nucci Nicoletta Percorso di Storia e Geografia per la classe seconda della Scuola Primaria Insegnante: Di Nucci Nicoletta Questo percorso è stato svolto nelle classi seconde, nell anno scolastico 2007/2008. In teoria

Dettagli

Roma, Auditorium Parco della Musica, 20.21.22 maggio 2011

Roma, Auditorium Parco della Musica, 20.21.22 maggio 2011 Paesaggio, giardinaggio, design e architettura si incontrano per individuare e proporre soluzioni pratiche ed estetiche in linea con le più avanzate esigenze ecologiche. Roma, Auditorium Parco della Musica,

Dettagli

ELABORAZIONE DI UN PROGETTO

ELABORAZIONE DI UN PROGETTO giuseppe dal ferro ELABORAZIONE DI UN PROGETTO Gli anni dal 2002 al 2015 della Federazione tra le Università della terza età (Federuni) hanno elaborato, con il contributo di studio di docenti universitari,

Dettagli

progetto realizzato da Associazione Progetti e Regie con il contributo professionale di Associazione Muse Infoarte

progetto realizzato da Associazione Progetti e Regie con il contributo professionale di Associazione Muse Infoarte Romanico Brescia percorsi ed itinerari del Romanico bresciano portale web con il sostegno della Provincia di Brescia attraverso la legge 9/93 della Regione Lombardia progetto realizzato da Associazione

Dettagli

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione Regione Toscana Bando 2014 Contributi regionali per la promozione della cultura della legalità democratica www.regione.toscana.it/bandolegalita Progetti di educazione alla legalità offerti alle scuole

Dettagli

Progetto Turismo di Prossimità per i Comuni d Italia

Progetto Turismo di Prossimità per i Comuni d Italia Informazioni e comunicazione promozionale di strada attraverso la formula dell interscambio utilizzando vele pubblicitarie (roll-up) nei centri città e comuni a intenso traffico pedonale. Un particolare

Dettagli

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) 5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) Legenda grado difficoltà Nordic/Turistico facile: percorso senza difficoltà in cui si utilizza la tecnica n.w. lungo

Dettagli

Restauro, a fini espositivi, di due nuclei di dipinti del deposito di Palazzo Rosso

Restauro, a fini espositivi, di due nuclei di dipinti del deposito di Palazzo Rosso Restauro, a fini espositivi, di due nuclei di dipinti del deposito di Palazzo Rosso Il progetto ha la principale finalità di tornare ad esporre per intero, nell ambito di Palazzo Rosso, la quadreria che

Dettagli

SERVIZI OFFERTI. Sempre aperto. Area giochi per bambini. Servizio di concierge 24 ore. Vasto parco con querce. Piscina 20 x 8 metri

SERVIZI OFFERTI. Sempre aperto. Area giochi per bambini. Servizio di concierge 24 ore. Vasto parco con querce. Piscina 20 x 8 metri Villaggio Le Querce All interno del Parco Archeologico-Naturale delle Città del Tufo, nella Maremma Toscana si trova il Villaggio Le Querce, situato ai margini del borgo medioevale di Sorano immerso in

Dettagli

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO La percezione del cambiamento della città negli ultimi vent anni IDENTITÀ GRAFICA: NOODLES Copertina: Ottobre 2015 Un progetto a cura di: Indagine realizzata da:

Dettagli

Romanico Idee - concorso parte del progetto RomaniComo - didattica multimediale del territorio

Romanico Idee - concorso parte del progetto RomaniComo - didattica multimediale del territorio Romanico Idee - concorso parte del progetto RomaniComo - didattica multimediale del territorio con il sostegno della Provincia di Como - Assessorato alla Cultura e Regione Lombardia progetto realizzato

Dettagli

Laboratorio sperimentale teatrale. Vanno in scena l integrazione sociale e il dialogo IL PROGETTO

Laboratorio sperimentale teatrale. Vanno in scena l integrazione sociale e il dialogo IL PROGETTO Laboratorio sperimentale teatrale Vanno in scena l integrazione sociale e il dialogo IL PROGETTO LA FILOSOFIA Il progetto si propone di stimolare, tramite l attività teatrale, il confronto, l integrazione

Dettagli

di Carlo Torretta - Componente il Gruppo di Lavoro Operativo Permanente del sito UNESCO Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia.

di Carlo Torretta - Componente il Gruppo di Lavoro Operativo Permanente del sito UNESCO Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia. di Carlo Torretta - Componente il Gruppo di Lavoro Operativo Permanente del sito UNESCO Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia. 1. Introduzione La conservazione e valorizzazione dei sette Sacri Monti

Dettagli

LA REALTÀ È AUMENTATA

LA REALTÀ È AUMENTATA LA REALTÀ È AUMENTATA Dal reale al virtuale L A F I L I E R A D I G I TA L E D E I B E N I C U LT U R A L I 3DResearch è una società Spin-Off dell Università della Calabria che si occupa di ricostruzioni

Dettagli

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO CONFERENZA STAMPA IL FUTURO DI QUARTO, A CHE PUNTO SIAMO 6 FEBBRAIO 2015, ORE 12:00, SALA GIUNTA NUOVA RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO UN DIALOGO INTER-ISTITUZIONALE APERTO ALLA

Dettagli

Il museo della scuola e dei bambini

Il museo della scuola e dei bambini Il museo della scuola e dei bambini Plesso Collodi scuola Gigante Neghelli Cavalleggeri d Aosta Napoli Senza Memoria non c è Futuro Dietro una piccola porta, al piano terra della scuola Collodi di Napoli,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE Progetto di educazione con l Arte LE SCUOLE PROTAGONISTE A PALAZZO DELLA RAGIONE e Concorso LA MIA GALLERIA D ARTE MODERNA A VERONA Un viaggio degli studenti attraverso i 5 sensi nelle collezioni di Palazzo

Dettagli

Chi era Tadeusz Kantor

Chi era Tadeusz Kantor Teatro Alkaest Fondazione Milano Milano Teatro Scuola Paolo Grassi Consolato Generale della Repubblica di Polonia in Milano Chi era Tadeusz Kantor 2 giorni di studio con proiezioni e testimonianze Teatro-

Dettagli

Progetto Ambiente VIVERE LA NATURA

Progetto Ambiente VIVERE LA NATURA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CERVARO SCUOLA DELL INFANZIA Plesso di COLLETORNESE Progetto Natale IL DONO Progetto Ambiente VIVERE LA NATURA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI CERVARO SCUOLA DELL INFANZIA Plesso di COLLETORNESE

Dettagli

Durata Quattro fasi di lavoro in un arco di tempo complessivo non inferiore a quattro settimane. Si stimano non meno di 16 ore di lavoro in classe.

Durata Quattro fasi di lavoro in un arco di tempo complessivo non inferiore a quattro settimane. Si stimano non meno di 16 ore di lavoro in classe. Laboratorio consigliato per la scuola primaria (II ciclo) Il grande mosaico dei diritti Hai diritto ad avere un istruzione/educazione. Art. 28 della CRC Hai diritto a essere protetto/a in caso di guerra

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTO la legge regionale n.1 del 5 gennaio 2001 recante Norme per la valorizzazione e lo sviluppo del litorale del Lazio ; OGGETTO: PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTI PER LO SVILUPPO DEL LITORALE DEL LAZIO, DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N.1 DEL 5 GENNAIO 2001 - AZIONE I.1.4. RAFFORZAMENTO DEGLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE E CONTROLLO

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile.

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile. Il Touring Club Italiano (T.C.I.), con sede in Milano, costituito l'8 novembre 1894 con la denominazione di Touring Club Ciclistico Italiano, ha come scopo lo sviluppo del turismo, inteso anche quale mezzo

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA ISTITUTO SACRO CUORE BITONTO (BA)

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA ISTITUTO SACRO CUORE BITONTO (BA) SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA ISTITUTO SACRO CUORE BITONTO (BA) Anno Scolastico 2012/13 dell Infanzia Paritaria Istituto Sacro Cuore 2 Denominazione IL MONDO SIAMO NOI: CONOSCIAMOLO E SALVAGUARDIAMOLO

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE PER UN USO CONSAPEVOLE DEI SOCIAL NETWORK

PROGETTO DI FORMAZIONE PER UN USO CONSAPEVOLE DEI SOCIAL NETWORK PROGETTO DI FORMAZIONE PER UN USO CONSAPEVOLE DEI SOCIAL NETWORK Premessa Nel corso dei lavori del tavolo dell Alleanza Territoriale per le Famiglie di Schio, il gruppo Genitorialità e adolescenti ha individuato

Dettagli

Comunicato Stampa. Ulisse (Ultimo recapito conosciuto) olio su tela, 2015. Cornici Pinelli. RegioneLombardia. ittà di RZINUOVI PROVINCIA DI BRESCIA

Comunicato Stampa. Ulisse (Ultimo recapito conosciuto) olio su tela, 2015. Cornici Pinelli. RegioneLombardia. ittà di RZINUOVI PROVINCIA DI BRESCIA MAURO MASSARI IDEA Comunicato Stampa Idea personale di pittura di Mauro Massari, Castello San Giorgio Orzinuovi, Brescia 10 gennaio 2016 Il giorno 10 gennaio 2016, si inaugura alle ore 10,30 la mostra

Dettagli

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti RESTARTAPP ReStartApp è il primo campus per le nuove imprese dell Appennino: un progetto dedicato ai giovani in possesso di idee d impresa o start up originali e innovative, che vedono nel territorio appenninico

Dettagli

INTERVENTO 8 -ACCESSO BENE PATRIMONIALE - L'ATTIVITÀ DI PANIFICAZIONE NEI

INTERVENTO 8 -ACCESSO BENE PATRIMONIALE - L'ATTIVITÀ DI PANIFICAZIONE NEI INTERVENTO 8 -ACCESSO BENE PATRIMONIALE - L'ATTIVITÀ DI PANIFICAZIONE NEI VILLAGGI In questa azione il concetto di accesso a un bene patrimoniale viene esteso ad una più ampia valorizzazione della vita

Dettagli

SCHEDA PROGETTO A.S. 2015-2016

SCHEDA PROGETTO A.S. 2015-2016 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Tecnico di Stato per il Turismo Livia Bottardi 00155 Roma - Via Filiberto Petiti, 97 06 22709273

Dettagli

Tecnologie e beni culturali: soluzioni per la valorizzazione del patrimonio culturale per l utente del XXI Secolo REPORT DEL CONVEGNO

Tecnologie e beni culturali: soluzioni per la valorizzazione del patrimonio culturale per l utente del XXI Secolo REPORT DEL CONVEGNO Lucca lì, 3 marzo 2010 Consiglio Provinciale Tecnologie e beni culturali: soluzioni per la valorizzazione del patrimonio culturale per l utente del XXI Secolo REPORT DEL CONVEGNO COORDINATORE DEL PROGETTO

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 2031 del 29 novembre 2011 pag. 1/7

ALLEGATOA alla Dgr n. 2031 del 29 novembre 2011 pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2031 del 29 novembre 2011 pag. 1/7 SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DELLE ATTIVITA DELL ACCADEMIA TEATRALE VENETA tra REGIONE DEL VENETO

Dettagli

OSPITALITA DIFFUSA: INNOVAZIONE E SVILUPPO TURISTICO

OSPITALITA DIFFUSA: INNOVAZIONE E SVILUPPO TURISTICO OSPITALITA DIFFUSA: INNOVAZIONE E SVILUPPO TURISTICO Click to edit Master subtitle style CONTESTO TERRITORIALE Qual'e' il territorio interessato? - Area Grecanica parco Nazionale dell'aspromonte Localizzazione:

Dettagli

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia Organizzato dal Moto Club Jarno Saarinen di Petrignano d Assisi Perugia (Italia) In occasione di questo grande appuntamento di Amicizia Internazionale,

Dettagli

RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO. Programma di dettaglio

RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO. Programma di dettaglio Fondo Europeo per l integrazione di cittadini di Paesi terzi CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE RELIGIONI E CULTURE DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA REALTÀ E MODELLI A CONFRONTO Programma di dettaglio

Dettagli

Informatizzazione del fondo Notiziari giornalieri della Guardia Nazionale Repubblicana.

Informatizzazione del fondo Notiziari giornalieri della Guardia Nazionale Repubblicana. I NOTIZIARI DEL DUCE. Informatizzazione del fondo Notiziari giornalieri della Guardia Nazionale Repubblicana. I - Sintesi del progetto I notiziari, redatti dall Ufficio I sezione situazione del Comando

Dettagli

ARCHEODIDATTICA ARCHEODIDATTICA. Attività 2014-2015. Francesca Germini 3383856043 - Monica Lupparelli 3479483789

ARCHEODIDATTICA ARCHEODIDATTICA. Attività 2014-2015. Francesca Germini 3383856043 - Monica Lupparelli 3479483789 ARCHEODIDATTICA ARCHEODIDATTICA Attività 2014-2015 COS È ARCHEODIDATTICA Costituita nel 2006 da personale specializzato in archeologia con esperienza nella didattica museale, propone attività scientifiche

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

L ACQUARIO DI BOLSENA, offre ad adulti e ragazzi una grande quantità di attività:

L ACQUARIO DI BOLSENA, offre ad adulti e ragazzi una grande quantità di attività: L ACQUARIO DI BOLSENA, offre ad adulti e ragazzi una grande quantità di attività: visite guidate, laboratori didattici, filmati, conferenze, convegni, mostre, eventi artistici, ma anche: soggiorni per

Dettagli

RETE FERROVIARIA ITALIANA. UGO NESPOLO Direzione artistica. GIANNI GIOVINE Direzione operativa

RETE FERROVIARIA ITALIANA. UGO NESPOLO Direzione artistica. GIANNI GIOVINE Direzione operativa Un progetto per la valorizzazione della sosta in stazione, ovvero aggiungere qualità per promuovere il territorio, migliorare la brand equity, fidelizzare i viaggiatori. RETE FERROVIARIA ITALIANA UGO NESPOLO

Dettagli

WORLD FEST-FEST 2015 8 Edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FESTE

WORLD FEST-FEST 2015 8 Edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FESTE Regolamento WORLD FEST-FEST 2015 8 Edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FESTE REGOLAMENTO GENERALE 1. Premessa 1.1. Il Fest Fest e la sua edizione 2015 intitolata WORLD FEST-FEST (Festival internazionale

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA" VERSO EXPO 2015

OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA VERSO EXPO 2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA" VERSO EXPO 2015 LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: la Regione Piemonte ha

Dettagli

TERRA! LA LETTURA FOTOGRAFICA DEL TERRITORIO

TERRA! LA LETTURA FOTOGRAFICA DEL TERRITORIO in collaborazione con: WORKSHOP DI FOTOGRAFIA TERRA! LA LETTURA FOTOGRAFICA DEL TERRITORIO A CURA DI ANDREA SAMARITANI Alinari fino dalla sua costituzione nel 1852 ha condotto campagne fotografiche in

Dettagli

Anna Frank. C.T.P. Adulti

Anna Frank. C.T.P. Adulti Anna Frank Tito Maccio Plauto San Giorgio C.T.P. Adulti Scuola Secondaria di primo grado Via Anna Frank di Cesena Progetto Macramè MEDIATORI CULTURALI aa.ss. 2008/2009-2009/2010 2009/2011 Scuola Secondaria

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI»

PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» PROGETTO DI RICERCA FINANZIAMENTO «GIOVANI RICERCATORI» 1 Caterina Samà via Gregorio Aracri, 24, Squillace 88069 (CZ), 0961 912117 / 338 1791895 e-mail : caterinasama@libero.it Al Magnifico Rettore dell

Dettagli

ATTIVITA DI CONTINUITA RELAZIONE FINALE

ATTIVITA DI CONTINUITA RELAZIONE FINALE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI Anno scolastico 2008/ 2009 ATTIVITA DI CONTINUITA RELAZIONE FINALE SINTESI DELLE ATTIVITÀ SVOLTE E VERIFICHE. Il Progetto di continuità è stato realizzato nel corso

Dettagli

Elena Mostardini ARCHITETTO. Via Pontorme 3, 50053 Empoli (FI) Tel 0571 1820618 Fax 05711979129 Email elena.mostardini@pec.architettifirenze.

Elena Mostardini ARCHITETTO. Via Pontorme 3, 50053 Empoli (FI) Tel 0571 1820618 Fax 05711979129 Email elena.mostardini@pec.architettifirenze. Elena Mostardini ARCHITETTO Via Pontorme 3, 50053 Empoli (FI) Tel 0571 1820618 Fax 05711979129 Email elena.mostardini@pec.architettifirenze.it COMUNE DI EMPOLI (FI) MUVE Museo del Vetro di Empoli PROGETTO

Dettagli

Progetto: NGG - NEW GREEN GENERATION

Progetto: NGG - NEW GREEN GENERATION Progetto: NGG - NEW GREEN GENERATION CONTESTO E GIUSTIFICAZIONE In Basilicata, la questione ambientale, di sicurezza e di sviluppo eco-sostenibile rivestono ruoli cruciali e urgenti, da cui non si può

Dettagli

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE Via Ricasoli, - 50122 Firenze Tel. 055.215449 Fax 055.239921 Cod. Fisc. 80019050485 http://www.accademia.firenze.it e-mail: segreteria@accademia.firenze.it Tipologia:

Dettagli

Centro Storico di Caltanissetta

Centro Storico di Caltanissetta Centro Storico di Caltanissetta L antica città sicana, Caltanissetta, ha il suo centro in Piazza Garibaldi, prima dell Unità d Italia Piazza Ferdinandea in onore al Re Ferdinando II di Borbone È qui che

Dettagli

Il Passante ferroviario di Torino

Il Passante ferroviario di Torino 1 Il Passante ferroviario di Torino La più grande infrastruttura realizzata a Torino dal dopoguerra (circa 1.200 milioni di euro di investimento). Attraversa la città dal Lingotto alla stazione Stura prevedendo

Dettagli

Regolamento Approvato dal Consiglio di Amministrazione del CSI-Piemonte il 16 luglio 2007

Regolamento Approvato dal Consiglio di Amministrazione del CSI-Piemonte il 16 luglio 2007 Regolamento Approvato dal Consiglio di Amministrazione del CSI-Piemonte il 16 luglio 2007 REGOLAMENTO CENTRO ON LINE STORIA E CULTURA DELL INDUSTRIA: IL NORD OVEST DAL 1850 ARTICOLO 1 Obiettivi e finalità

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

Martedì 1 luglio 2014 / Teatro Clitunno e Villa Fabri / TREVI (PG)

Martedì 1 luglio 2014 / Teatro Clitunno e Villa Fabri / TREVI (PG) Martedì 1 luglio 2014 / Teatro Clitunno e / TREVI (PG) LA REGIONE UMBRIA E LA FONDAZIONE VILLA FABRI ORGANIZZANO IL WORKSHOP L OSSERVATORIO NAZIONALE INCONTRA GLI OSSERVATORI REGIONALI. Il workshop promosso

Dettagli

gennaio 2010 ORIENTAMENTI PER UNA STRATEGIA DI SVILUPPO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI MACERATA

gennaio 2010 ORIENTAMENTI PER UNA STRATEGIA DI SVILUPPO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI MACERATA gennaio 2010 ORIENTAMENTI PER UNA STRATEGIA DI SVILUPPO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI MACERATA SCENARI STRATEGIE POLITICHE PROGETTI PER LA PROVINCIA DI MACERATA Questo studio fa parte di un itinerario di

Dettagli

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Maria Paola Corona Presidente di Sardegna Ricerche Sardegna Ricerche: dove la ricerca diventa

Dettagli

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE Il Dipartimento, nell'ambito della discussione preliminare relativa alla Programmazione, ed in considerazione del riordino dei cicli scolastici previsti dalla

Dettagli

Programma Amministrativo Alla gente di Ranica chiederemo sempre di partecipare e di esprimere le opinioni e le proposte di ciascuno sui vari problemi: sarà per noi il punto di partenza per risolverli.

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

Primo Rapporto sul turismo in Sicilia V REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI TURISMO IN SICILIA

Primo Rapporto sul turismo in Sicilia V REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI TURISMO IN SICILIA Primo Rapporto sul turismo in Sicilia V REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI PRIMO RAPPORTO SUL TURISMO IN SICILIA VI Mercury S.r.l. RAPPORTO SUL TURISMO IN SICILIA

Dettagli

PROVINCIA, DISTRETTO CULTURALE, COMUNE E TERME: INSIEME PER UN PROGETTO DI RILANCIO TURISTICO

PROVINCIA, DISTRETTO CULTURALE, COMUNE E TERME: INSIEME PER UN PROGETTO DI RILANCIO TURISTICO Comunicato stampa PROVINCIA, DISTRETTO CULTURALE, COMUNE E TERME: INSIEME PER UN PROGETTO DI RILANCIO TURISTICO Presentato a Darfo Boario Terme il programma che apre nuove opportunità turistiche Da cento

Dettagli

In Viaggio con Albert

In Viaggio con Albert In Viaggio con Albert è un offerta originale e unica che sposa il turismo storico culturale con quello scientifico. L iniziativa è ideata e promossa da Top Class, tour operator leader in Calabria nel settore

Dettagli

progetto di educazione al teatro e allo spettacolo

progetto di educazione al teatro e allo spettacolo A TEATRO CONSAPEVOLI progetto di educazione al teatro e allo spettacolo Il progetto di educazione al teatro e allo spettacolo rivolto al mondo della scuola mira a far conoscere l arte teatrale in tutti

Dettagli

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Rif 374 - CASTELLO GALLENGA STUART Trattativa Riservata CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Perugia - Perugia - Umbria www.romolini.com/it/374 Superficie: 3500 mq Terreno: 6 ettari Camere: 28 Bagni:

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara nido comunale d infanzia Aquilone Identità e filosofia di un ambiente Storia Il nido d infanzia comunale Aquilone viene inaugurato nel 1974. Nasce come nido costituito da tre sezioni

Dettagli

PALAZZO STROZZI E LA CITTà

PALAZZO STROZZI E LA CITTà PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze Fin dal suo avvio, la Fondazione Palazzo Strozzi ha dichiarato in modo chiaro che la sua missione

Dettagli