Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti"

Transcript

1 Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti Spedizione in abbonamento postale comma 20/c art.2 legge 662/96 Milano - Abbonamento, vaglia postale intestato a Codacons Nazionale Lombardia, Viale Abruzzi, Milano - Internet: Tessera abbonamento 50,00- n. 4 18/24 gennaio 2010 IN QUESTO NUMERO: Pag.2 LOTTERIA ITALIA, IL CODACONS PRECISA: ESTRAZIONI ASSOLUTAMENTE REGOLARI Pag.2 PREZZI: NEL 2010 STANGATA DA 700 EURO! Pag.2 ALIMENTARE: IL CODACONS LANCIA L'ALLARME SUGLI ADDITIVI CHIMICI NEGLI ALIMENTI Pag.3 INFLUENZA A: FAZIO, ACQUISTO VACCINI COME PER CASE ANTI-SISMA Pag.3 BENZINA: IL CODACONS CHIEDERA' DOMANI PREZZI AMMINISTRATI PER TUTTO IL 2010 Pag.3 PREZZI: PASTA; GARANTE, AL CONSUMO -5,7% MA ALL'ORIGINE -22,7% Pag.4 MEDIASET: IL CODACONS APPOGGIA SCIOPERO LAVORATORI Pag.4 SALUTE: CONTRO CARIE MEGLIO DENTIFRICIO AD ALTO CONTENUTO FLUORO Pag.5 TV: BESTEMMIA AL GRANDE FRATELLO 10 Pag.6 SALUTE: L'UNIONE EUROPEA VIETA ANCHE IN ITALIA I FARMACI CONTRO L'OBESITA' A BASE DI SIBUTRAMINA Pag.6 BODY SCANNER: FAZIO, NESSUN RISCHIO PER LA SALUTE Pag.7 SALUTE: PROPOSTA LEGGE PER NO LETTINI ABBRONZANTI A MINORENNI Pag.7 TURISMO: TODOMONDO, SEQUESTRATA LA VILLA Pag.7 TLC: IL CODACONS MINACCIA AZIONI LEGALI CONTRO LA PENALE TELECOM

2 OSSERVATORIO TV LOTTERIA ITALIA, IL CODACONS PRECISA: ESTRAZIONI ASSOLUTAMENTE REGOLARI In relazione al comunicato stampa diffuso dall' Osservatorio Antiplagio e da European Consumers, il Codacons riconferma - come già fatto in occasione della diretta tv - l'assoluta regolarità dell'estrazione dei biglietti della Lotteria Italia, che si è svolta alla presenza dei rappresentanti Codacons e della commissione dei Monopoli di Stato. E' tuttavia vero che chi assisteva alle operazioni di sorteggio in tv può aver avuto una sensazione veramente sgradevole. Infatti una non indifferente approssimazione di chi doveva organizzare la diretta tv ha fatto si che il collegamento avvenisse allo scopo di dare il via alle estrazioni, quando in realtà la commissione - che non può tenere conto dei tempi televisivi - aveva già iniziato a far ruotare le "lavatrici' e aveva già estratto il primo biglietto. Dopo questa incomprensione, tra un collegamento e l'altro i rappresentanti del Codacons hanno assistito a contestazioni e animati scambi di vedute tra i responsabili della Rai, che pretendevano di dirigere tutta l'operazione, e la commissione dei Monopoli, che seguiva l'iter previsto dalla legge. Il tutto tra grandi risate da parte degli spettatori presenti in sala, compresi i tre rappresentanti del Codacons. Qualsiasi illazione, dunque, circa presunte irregolarità nell'estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria Italia, è destituita da ogni fondamento. Nel dettaglio gli aumenti su base annua per famiglia possono essere cosi' sintetizzati: POLIZZE RC AUTO: 150 Euro TRASPORTI: 50 Euro GIUSTIZIA: 50 Euro TRENI: 30 Euro ACQUA: 20 Euro GAS: 30 Euro RIFIUTI: 40 Euro BANCHE: 25 Euro BENZINA: 80 Euro PREZZI AL DETTAGLIO: 150 Euro MUTUI: 80 Euro TOTALE AUMENTI: 705 Euro Gli aumenti - spiega il Codacons - sono stati calcolati in base ai nuovi o maggiori costi introdotti di recente, al trend attuale dei carburanti e considerando una inflazione stabile per tutto il "Ovviamente la stangata e' destinata ad aggravarsi in caso di fiammate nelle quotazioni del petrolio e impennate dell'inflazione - afferma il Presidente Codacons Carlo Rienzi - Per questo invitiamo il Governo a tenere sotto controllo i prezzi e le tariffe e a liberalizzare il settore del commercio incrementando la concorrenza tra operatori". ALIMENTAZIONE ALIMENTARE: IL CODACONS LANCIA L'ALLARME SUGLI ADDITIVI CHIMICI NEGLI ALIMENTI PERICOLOSO ATTENTATO ALLA SALUTE DEI CONSUMATORI. RIVEDERE IL CODEX ALIMENTARIUS 2 ECONOMIA E FINANZA - PREZZI: NEL 2010 STANGATA DA 700 EURO! IL CODACONS LANCIA L'ALLARME SUI RINCARI DI PREZZI E TARIFFE NEL NUOVO ANNO Il 2010 sara' caratterizzato da un generalizzato aumento di prezzi al dettaglio e tariffe che gravera' sulle tasche delle famiglie italiane per complessivi 700 euro. Lo afferma il Codacons che ha realizzato un apposito studio sulla stangata che attende i consumatori del CODACONS NEWS n.4 18/24 gennaio 2010 Quello che doveva essere uno strumento a difesa della sicurezza alimentare e della salute dei consumatori (il Codex Alimentarius) sta rivelando la sua vera faccia. Per la produzione e la commercializzazione di prodotti alimentari su tutto il globo terrestre, infatti, viene autorizzato l'utilizzo di sostanze chimiche che ne dovrebbero garantire la sicurezza sotto il profilo di igienicità. Ma nulla viene detto sui possibili effetti collaterali e sul residuo potere nutrizionali degli alimenti trattati con sostanze quali micotossine, idrocarburi aromatici policiclici; desoxynivasol; acrilamide, cadmio. Per i pesci si teme per il metilmercurio e per il piombo. Recentissima è poi l'autorizzazione ad aumentare fino a quasi il doppio il livello delle aflatossine nelle nocciole, noci, pistacchi e fave di cacao. Eppure è risaputo che fin dagli anni 60 le aflatossine venivano utilizzate dai ricercatori

3 per indurre i tumori negli animali per poi studiarli. Pertanto, le stesse non sono "potenzialmente" cancerogene; ma SONO cancerogene e basta! Di conseguenza nessuno ci dice il livello personale (e non quello statistico) di sopportazione di tali additivi. Uno dei prodotti, vanto della genialità italiana, il gelato, rischia di subire conseguenze gravissime dall'aggiunta delle aflatossine; se pensiamo che il latte (componente principale del gelato) viene munto da mucche trattate con l'ormone della crescita, allevate con prodotti transgenici, mescolati ad elevate dosi di antibiotici; e che a ciò si aggiungono le aflatossine delle nocciole,dei pistacchi e del CACAO (altro componente fondamentale), i gelatieri italiani non possono non condurre una strenua opposizione per la eliminazione degli additivi dannosi e per la tutela di un prodotto sano e sicuro, a reale tutela della salute dei consumatori alla quale parteciperà il CODACONS. Il CODACONS - dichiara l'avv. Giuseppe Ursini - interviene a tutela della salute dei consumatori italiani, chiedendo che vengano riparametrati le componenti del Codex (al momento libellus) Alimentarius attraverso la realizzazione di accordi che in primo luogo rispettino i prodotti naturali e la loro commercializzazione, ed in secondo luogo tutelino la salute dei consumatori (garantita dall'art. 32 della Cost.) ponendosi al di sopra di interessi privatistici e commerciali di qualsiasi natura e provenienza. A tale scopo si sollecita sin d'ora gli organi competenti a formulare le rituali opposizioni (per le aflatossine) nelle sedi competenti. SANITÀ / ARTICOLO 32 - INFLUENZA A: FAZIO, ACQUISTO VACCINI COME PER CASE ANTI-SISMA IL CODACONS REPLICA AL MINISTRO: PARAGONE TOTALMENTE FUORI LUOGO Il Codacons replica alle dichiarazioni odierne del Ministro della salute, Ferruccio Fazio, secondo cui la fornitura dei vaccini per l'influenza A sarebbe stata pianificata "secondo il principio di precauzione, lo stesso usato per le case antisisma". "Costruire le case con criteri antisismici è un obbligo nelle zone a rischio sismico e non una facoltà precauzionale - spiega l'associazione - Il costo di tali metodi di costruzione sono assorbiti dai singoli interessati proprietari delle case stesse, che hanno così un immobile legittimo e di maggior valore. Comprare dosi di vaccino per tutti o quasi tutti gli italiani, anche quelli che non presentano rischio di influenza o hanno un rischio bassissimo, è una decisione imposta da terzi a carico della collettività, e se è imposta secondo criteri e procedure errate e azzardate chi ha deciso deve risponderne, e non è corretto che la collettività intera si immunizzi dai "terremoti' anche se abita in zone desertiche ossia anche se ha una salute di ferro e non rientra nei casi a rischio influenza!!' "Resta poi incomprensibile l'osservazione secondo cui la class ation del Codacons e l'interrogazione parlamentare del Pd siano antitetici essendo evidente che ciascun organismo o ente persegue gli interessi della categoria o "classe' rappresentata'. ECONOMIA E FINANZA BENZINA: IL CODACONS CHIEDERA' DOMANI PREZZI AMMINISTRATI PER TUTTO IL 2010 L'UP RIFIUTA IL CONFRONTO DIRETTO CON IL CODACONS Nessun prezzo aggiornato settimanalmente o mensilmente, ma prezzi amministrati per tutto il Lo chiederà domani il Codacons durante l'incontro al Ministero dello Sviluppo economico sul prezzo dei carburanti. "Siamo contrari ad aggiornare i prezzi dei carburanti ogni settimana od ogni mese, poichè tale misura rischia di favorire unicamente le compagnie petrolifere, che tenderebbero ad aggiornare i listini sempre al rialzo e tenuto conto solo degli aumenti del petrolio - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - L'unica misura da intraprendere per tornare a prezzi della benzina accettabili, è l'adozione di prezzi amministrati nel settore dei carburanti, con lo Stato che fissa i listini massimi di benzina e gasolio per tutto il 2010 e autorizza qualsiasi variazione al rialzo'. Il Codacons rende poi noto come l'unione Petrolifera non abbia accettato il confronto sui prezzi dei carburanti richiesto dall'associazione, che aveva invitato i petrolieri a confrontarsi con i tecnici del Codacons per analizzare le variazioni della benzina rapportate alle quotazioni del petrolio. ECONOMIA E FINANZA 19/01/2010 PREZZI: PASTA; GARANTE, AL CONSUMO -5,7% MA ALL'ORIGINE - 22,7% CODACONS NEWS n.4 18/24 gennaio

4 IL CODACONS: E' SPECULAZIONE PURA. STUDIAMO CLASS ACTION CONTRO AZIENDE E SCIOPERO DELLA PASTA L'ASSOCIAZIONE CRITICA IL MINISTERO DELLO SVILUPPO: E' DALLA PARTE DEI PRODUTTORI "Ciò che si è verificato nel settore dei prezzi della pasta è speculazione allo stato puro'. Lo afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi, commentando i dati emersi al tavolo convocato al Ministero dello Sviluppo con le associazioni di categoria. "Il ricarico del 400% dal campo alla tavola, assieme al cartello nei listini, rappresenta una vergogna di cui i produttori dovranno rispondere. Il Codacons sta infatti studiando una class action contro i pastai, volta a far ottenere ai consumatori il rimborso della maggiori somme pagate a causa dell'odiosa speculazione messa in atto dalle aziende. A tal fine - prosegue Rienzi - invitiamo i cittadini a conservare fin da ora gli scontrini di spaghetti, penne, rigatoni e altre tipologie di pasta acquistate'. L'associazione critica inoltre il Ministero dello sviluppo economico, che ha invitato oggi al tavolo i produttori e i commercianti, escludendo i consumatori. "E' assurdo sentire solo le ragioni di una parte, escludendo chi alla fine subisce un danno dalla formazione assolutamente anomala dei prezzi al dettaglio - conclude Rienzi - Così il Ministero dimostra di essere unicamente dalla parte delle aziende e dei produttori! Per questo organizzeremo delle forme mirate di boicottaggio, fino ad arrivare allo sciopero della pasta per far sentire le ragioni dei cittadini stanchi di subire rincari ingiustificati dei prezzi'. quando i prodotti vengono confezionati internamente all'azienda, specie se una grande azienda come Mediaset. A rimetterci saranno i consumatori che già da anni stanno assistendo ad un progressivo peggioramento complessivo della qualità dei programmi, ormai invasi da reality di dubbio gusto e tv trash. La decisione di Mediaset di cedere dal prossimo 1 febbraio il settore trucco, acconciature e sartoria a una società esterna è chiaramente il segno dell'accettazione di questa logica. Ovvio che ai truccatori potrebbero poi seguire scenografi, arredatori, cameramen, macchinisti D'altronde perchè limitarsi a "cedere' 56 addetti, se questa è la nuova logica? Ma una tv fatta solo di format esteri acquistati, affidamento di lavori in appalto, liberi professionisti esterni con partita Iva, e non figure professionali interne all'azienda, programmi affidati a società di produzione esterne, fa parte di un progressivo peggioramento del settore televisivo che il Codacons intende combattere, per tutelare il consumatore finale. Mediaset deve restare una società di produzione televisiva in cui sia garantita l'autoproduzione. Per questo il Codacons chiede che il ministro competente in materia, il ministro dello Sviluppo Economico e delle Comunicazioni Claudio Scajola, convochi l'azienda per avere chiarimenti sugli obiettivi industriali di Mediaset e su eventuali altre future cessioni di rami d'azienda. Il ministro, infatti, così come sta giustamente intervenendo sulla chiusura di Termini Imerese, ha il dovere di interessarsi dei piani industriali delle ormai poche grandi aziende italiane rimaste, specie se, come in questo caso, sono titolari di concessioni pubbliche. OSSERVATORIO TV 20/01/2010 SANITÀ / ARTICOLO 32 21/01/2010 MEDIASET: IL CODACONS APPOGGIA SCIOPERO LAVORATORI IL CODACONS CHIEDE INTERVENTO DI SCAJOLA: IN DISCUSSIONE LA QUALITA' DEI PROGRAMMI NO A CESSIONI DI RAMO D'AZIENDA ED ESTERNALIZZAZIONI Il Codacons esprime la solidarietà ai lavoratori Mediaset per lo sciopero di oggi e per le proteste in corso da giorni. L'associazione di consumatori, infatti, condivide le ragioni della protesta. L'idea di esternalizzare dei settori e cedere rami d'azienda, significa voler puntare sul risparmio dei costi invece che sulla qualità della produzione televisiva, meglio garantita 4 CODACONS NEWS n.4 18/24 gennaio 2010 SALUTE: CONTRO CARIE MEGLIO DENTIFRICIO AD ALTO CONTENUTO FLUORO IL CODACONS METTE IN GUARDIA: ATTENTI AD USARE TROPPO FLUORO Il Codacons interviene contro lo studio londinese reso noto oggi, secondo il quale i genitori dovrebbero acquistare un dentifricio con forti concentrazioni di fluoro se vogliono prevenire le carie nei loro figli. Per quanto nello studio effettuato dal Cochrane Oral Health Group dell' Universita' di Manchester si ammetta che utilizzare un dentifricio al fluoro può portare a un aumento del rischio di sviluppare la fluorosi e che, quindi, per i

5 bambini con meno di sei anni d'eta' è raccomandato un dentifricio a basso contenuto di fluoro, poi, per tutti gli altri si finisce con il sostenere che il rischio di carie e le sue conseguenze, come i dolori e l'estrazione del dente, sono superiori al rischio limitato di fluorosi. Ebbene sull'argomento il Codacons ricorda che nel mese di ottobre ha presentato una istanza all'istituto Superiore di Sanità per avere una parola definitiva sul fluoro. Ecco, in sintesi, la risposta ufficiale appena giunta all'associazione di consumatori sugli effetti avversi alla salute umana: "la fluorosi dentale e scheletrica (con aumentata fragilità ossea) sono le conseguenze più documentate, ma sono stati descritti effetti sistemici sulla tiroide, e anche una possibile associazione con insorgenza di osteosarcoma'. L' Istituto Superiore di Sanità prosegue che "allo scopo di avere un quadro completo dei possibili rischi. in considerazione del fatto che non è stata finora condotta una valutazione del rischio adeguata per la salute., la Commissione Europea ha chiesto al Comitato Scientifico della DG Sancho Scher (Scientific Commitee on Health and Environmental Risks) un parere scientifico aggiornato sulla problematica.. il parere è ancora in corso di elaborazione'. Insomma, il fluoro potrà anche essere utile contro la carie, ma sugli effetti nocivi sono ancora in corso innumerevoli altri studi non ancora conclusi e che vanno comunque ben oltre la fluorosi. Molti studiosi, ad esempio, si stanno interrogando se gli effetti nocivi del fluoro riguardino solo i minori oppure se esista una correlazione tra la presenza di fluoro ed alcuni tumori, come quelli alle vie orali. Ecco perchè, in applicazione del principio di precauzione, ed in attesa che tutti gli studi in corso si completino, il Codacons invita a prestare particolare cautela nell'uso del fluoro, specie per i bambini, ma non solo. SALUTE: CONTRO CARIE MEGLIO DENTIFRICIO AD ALTO CONTENUTO FLUORO IL CODACONS METTE IN GUARDIA: ATTENTI AD USARE TROPPO FLUORO Il Codacons interviene contro lo studio londinese reso noto oggi, secondo il quale i genitori dovrebbero acquistare un dentifricio con forti concentrazioni di fluoro se vogliono prevenire le carie nei loro figli. Per quanto nello studio effettuato dal Cochrane Oral Health Group dell'universita' di Manchester si ammetta che utilizzare un dentifricio al fluoro può portare a un aumento del rischio di sviluppare la fluorosi e che, quindi, per i bambini con meno di sei anni d'eta' è raccomandato un dentifricio a basso contenuto di fluoro, poi, per tutti gli altri si finisce con il sostenere che il rischio di carie e le sue conseguenze, come i dolori e l'estrazione del dente, sono superiori al rischio limitato di fluorosi. Ebbene sull'argomento il Codacons ricorda che nel mese di ottobre ha presentato una istanza all'istituto Superiore di Sanità per avere una parola definitiva sul fluoro. Ecco, in sintesi, la risposta ufficiale appena giunta all'associazione di consumatori sugli effetti avversi alla salute umana: "la fluorosi dentale e scheletrica (con aumentata fragilità ossea) sono le conseguenze più documentate, ma sono stati descritti effetti sistemici sulla tiroide, e anche una possibile associazione con insorgenza di osteosarcoma'. L'Istituto Superiore di Sanità prosegue che "allo scopo di avere un quadro completo dei possibili rischi. in considerazione del fatto che non è stata finora condotta una valutazione del rischio adeguata per la salute., la Commissione Europea ha chiesto al Comitato Scientifico della DG Sancho Scher (Scientific Commitee on Health and Environmental Risks) un parere scientifico aggiornato sulla problematica.. il parere è ancora in corso di elaborazione'. Insomma, il fluoro potrà anche essere utile contro la carie, ma sugli effetti nocivi sono ancora in corso innumerevoli altri studi non ancora conclusi e che vanno comunque ben oltre la fluorosi. Molti studiosi, ad esempio, si stanno interrogando se gli effetti nocivi del fluoro riguardino solo i minori oppure se esista una correlazione tra la presenza di fluoro ed alcuni tumori, come quelli alle vie orali. Ecco perchè, in applicazione del principio di precauzione, ed in attesa che tutti gli studi in corso si completino, il Codacons invita a prestare particolare cautela nell'uso del fluoro, specie per i bambini, ma non solo. OSSERVATORIO TV TV: BESTEMMIA AL GRANDE FRATELLO 10 IL CODACONS CHIEDE A CANALE 5 DI PRENDERE PROVVEDIMENTI. IN TV LINGUAGGIO SEMPRE PIU' VOLGARE Ancora una volta al Grande Fratello scappa la bestemmia. Da questa mattina il Codacons sta ricevendo moltissime segnalazioni di telespettatori che denunciano come uno dei concorrenti del reality, Massimo Scattarella, si sarebbe lasciato sfuggire una frase blasfema, tappandosi subito dopo la bocca con le mani. Segnalazioni che sembrano trovare conferma in alcuni video presenti in queste ore su youtube, e che non lasciano molto spazio all'immaginazione. "Come per i precedenti casi registrati nelle altre edizioni del GF, chiediamo a Canale 5 di prendere provvedimenti nei confronti del concorrente - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - considerato che la frase pronunciata (che più che una classica CODACONS NEWS n.4 18/24 gennaio

6 bestemmia sembra una generica blasfemia) ha potuto urtare la sensibilità di molti telespettatori che in massa si stanno rivolgendo alla nostra associazione'. "Resta il fatto - conclude Rienzi - che da questi reality show emerge sempre più un linguaggio scurrile e volgare, che oramai viene ampiamente tollerato dagli autori dei vari programmi, ma che rappresenta un imbarbarimento della nostra tv e un modello altamente diseducativo per i giovani'. SANITÀ / ARTICOLO 32 medicinali vietati, al fine di tutelare i soggetti obesi in cura con sibutramina' SANITÀ / ARTICOLO 32 BODY SCANNER: FAZIO, NESSUN RISCHIO PER LA SALUTE IL CODACONS DIFFIDA FAZIO, MARONI E RIGGIO FAZIO FA DIETROFRONT A 14 GIORNI DI DISTANZA SALUTE: L'UNIONE EUROPEA VIETA ANCHE IN ITALIA I FARMACI CONTRO L'OBESITA' A BASE DI SIBUTRAMINA POSSONO PROVOCARE INFARTI E ICTUS. IL CODACONS INVITA L'AIFA A PUBBLICARE I NOMI DEI MEDICINALI CONTENENTI SIBUTRAMINA E INFORMARE I CITTADINI L' Agenzia Europea dei Medicinali ha vietato anche in Italia la vendita di farmaci contenenti sibutramina. Si tratta di medicinali utilizzati per favorire la perdita di peso nei pazienti obesi e nei pazienti in sovrappeso che hanno anche altri fattori di rischio, come diabete di tipo 2 o dislipidemia. Lo rende noto il Codacons, nell'ambito del progetto sulla sanità avviato con l'agenzia AGI e denominato "Sentinelle della salute'. In base alle indagini condotte in sede comunitaria, è stato stabilito che i rischi di questi medicinali sono maggiori rispetto ai loro benefici, ed è stato raccomandato ai medici di non prescrivere più tali farmaci e ai farmacisti di non venderli. In particolare - spiega il Codacons - è stato rilevato un aumentato rischio di eventi cardiovascolari gravi, non fatali, come ictus o infarto, con sibutramina rispetto al placebo. Il problema però si pone nell'individuazione dei medicinali in vendita in Italia contenenti sibutramina. Stando alle indicazioni dell'agenzia - prosegue l'associazione - i medicinali a base di sibutramina sono autorizzati negli Stati Membri dell' Unione Europea con i seguenti nomi commerciali: Afibon, Ectiva, Lindaxa, Meissa, Meridia, Minimacin, Minimectil, Obesan, Sibutral, Sibutril, Siluton, Sitrane, Redoxade, Reductil, Zelixa e Zelium. "Chiediamo all'aifa di rendere pubblici i nomi dei farmaci vietati venduti in Italia - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - e di avviare una campagna informativa per mettere al corrente i cittadini dei rischi connessi all'assunzione dei 6 CODACONS NEWS n.4 18/24 gennaio 2010 Il Codacons ha deciso di diffidare il ministro degli Interni Roberto Maroni, il ministro della Salute Ferruccio Fazio ed il presidente dell'enac Vito Riggio, intimando loro di non installare i body scanner negli aeroporti italiani, in virtù dell'applicazione del principio di precauzione. Stupisce la fretta con la quale si sta da un giorno all'altro decidendo di installare queste apparecchiature mentre in Europa e nel mondo si sta ancora discutendo sui possibili effetti che possono avere sulla salute umana. In particolare stupisce l'inversione del ministro Fazio, che dopo aver dichiarato appena due settimane fa (8 gennaio scorso) di aver messo a punto una squadra di quattro persone incaricata di fare le verifiche, che potevano esserci rischi ed infine, che non poteva "escludere a prescindere nessuna ipotesi, soprattutto se si tratta di donne in gravidanza, bambini o viaggiatori frequenti', ha già cambiato idea, dichiarando oggi che "i body scanner negli aeroporti non comportano rischi per la salute dei cittadini'. Il Codacons chiede di vedere il presunto lavoro di questi 4 presunti esperti e la loro presunta relazione finale in base alla quale, magicamente, dopo appena 14 giorni, hanno già tratto le loro conclusioni. La realtà è che non solo i body scanner a raggi x sono molto pericolosi, ma anche per quelli ad onde millimetriche ci sono innumerevoli dubbi. La tecnologia a Terahertz, infatti, non è mai stata impiegata sull'uomo. La sua nocività non è conosciuta. Il principio di precauzione, quindi, la esclude, così come il principio di non introduzione di nuove tecnologie quando possono aumentare il rischio residuo della vita civile, affermato per la prima volta dal TAR di Gelsenkirchen e confermato dalla Corte Suprema dell'assia. Per questo il Codacons ha deciso di diffidare i 3 enti sopra riportati, ai sensi del Codice del Consumo, perchè non attuino comportamenti lesivi degli interessi dei consumatori e degli utenti. No, quindi, all'installazione affrettata di body scanner, almeno fino a che non esisteranno prove della loro non nocività.

7 SANITÀ / ARTICOLO 32 SALUTE: PROPOSTA LEGGE PER NO LETTINI ABBRONZANTI A MINORENNI IL CODACONS: GIUSTO. VIETARLI ANCHE AI MAGGIORENNI SENZA CERTIFICATO MEDICO La proposta di legge per vietare ai minorenni l'uso dei lettini abbronzanti, presentata alla Camera dalla deputata Gabriella Carlucci, trova il pieno favore del Codacons. "Si tratta di una proposta giusta perchè tesa a garantire la salute dei cittadini sulla base non di ideologie ma di dati scientifici - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Riteniamo però che debba essere fatto un ulteriore passo avanti, consentendo l'utilizzo di lettini abbronzanti solo in presenza di apposito certificato medico, anche per le persone maggiorenni'. "I rischi legati agli effetti cancerogeni delle apparecchiature per l'abbronzatura artificiale impongono massima attenzione e vincoli più severi - prosegue Rienzi - Riteniamo che lampade, lettini e docce solari debbano essere utilizzate solo dietro esibizione di apposito certifico medico che attesti l'idoneità dei soggetti a sottoporsi a trattamenti abbronzanti'. VIAGGI E TURISMO TURISMO: TODOMONDO, SEQUESTRATA LA VILLA TRUFFATI: NESSUN RISARCIMENTO DAL FONDO DI GARANZIA IL CODACONS ATTACCA I MINISTRI BRAMBILLA E TREMONTI: NON HANNO RIMPINGUATO IL FONDO DI GARANZIA Oggi, durante la conferenza stampa della Guardia di Finanza e della Procura di Busto Arsizio sulla nota vicenda Todomondo, è stato annunciato il sequestro della villa del patron della Todomondo. Il Codacons, che aveva presentato l'esposto alla Procura di Busto Arsizio sul presunto fallimento della società, chiedendo di accertare la sussistenza di profili penali, apprezza l'impegno profuso nell'inchiesta da parte delle autorità investigative. Ai fini pratici, però, anche il sequestro annunciato oggi è ben lungi dal consentire un equo risarcimento per tutti i consumatori coinvolti nella vicenda. Ecco perchè il Codacons attacca il Governo, ed in particolare il ministro del Turismo Michela Brambilla e dell'economia Giulio Tremonti, colpevoli di non aver accettato la proposta del Codacons di rimpinguare per l'anno 2010 il Fondo di garanzia previsto in questi casi. Il Codacons, infatti, chiedeva che il Fondo previsto dall'art. 100 del D.lgs n. 206 del 2005 fosse alimentato da almeno il 10% (e non il 2% come ora) dell'ammontare del premio delle polizze di assicurazione obbligatoria. Inoltre occorre modificare la normativa sui controlli. Non è possibile che ogni anno scoppi il caso di un'agenzia fantasma che rovina le vacanze a migliaia di persone. In alcuni casi autentici truffatori, in altri si tratta di agenzie fallite. Eppure non sarebbe difficile scoprire che un'agenzia ha problemi finanziari e sta per chiudere per liquidazione. Le Province, però, non fanno i controlli previsti ed i casi, quindi, si scoprono sempre e solo ex post. TELEFONIA 23/01/2010 TLC: IL CODACONS MINACCIA AZIONI LEGALI CONTRO LA PENALE TELECOM DA 9 EURO AGLI UTENTI MOROSI RICORSO AL TAR E AZIONI DI RISARCIMENTO SE L'AGCOM APPROVERA' IL PROVVEDIMENTO Nella disgraziata ipotesi che l'autorita' per le comunicazioni approvi la penale a carico degli utenti Telecom in caso di morosita', il Codacons avviera' una serie di azioni legali a tutela dei consumatori. "La penale da 9 euro che Telecom vorrebbe applicare ai clienti morosi e' una vera e propria assurdita' che provocherebbe un enorme e ingiusto danno agli utenti - spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi - e contro la quale presenteremo ricorso al Tar, impugnando qualsiasi provvedimento che dovesse approvare un tale scandalo". Il Codacons annuncia anche una serie di azioni di risarcimento in favore degli utenti in caso di applicazione di penalita' a carico dei clienti morosi. CODACONS NEWS n.4 18/24 gennaio

8 La pubblicazione Codacons News è iscritta all elenco speciale, annesso all Albo dei giornalisti di Milano e registrata presso il Tribunale di Milano n.609. Codacons News viene distribuito nei mercati rionali gratuitamente. -Non contiene pubblicità - Abbonamento annuale 50,00 da versare attraverso vaglia postale intestato a: Codacons Nazionale Lombardia, Viale Abruzzi, Tel Direttore responsabile: Giuseppe Ursini Coordinamento editoriale: Marco Donzelli Comitato di redazione: Stefano Zerbi, Pietro Valentini, Nicola Basilico (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell ambiente e dei diritti degli utenti e consumatori) E un associazione nata nel 1986 e volta al perseguimento di un mirato rapporto tra l uso individuale e collettivo delle risorse umane ed un razionale sviluppo della società, improntato al rispetto della dignità della persona umana e della salvaguardia dell interesse fondamentale della salute e della sicurezza, attuale e futura delle singole persone. L associazione ha inoltre la finalità di tutelare, con ogni mezzo legittimo, gli interessi dei consumatori e degli utenti nei confronti dei soggetti pubblici o privati, produttori e/o erogatori di beni e servizi (art.7 Statuto Codacons). Il Codacons è un associazione di volontariato ai sensi della legge 266/91, per la difesa dell ambiente e dei consumatori, è riconosciuta ai sensi della legge 349/1986 Istitutiva del Ministero dell Ambiente, è un organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del d.lgs. 460/1997 ed è membro del Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti al Ministero dell Industria ai sensi della legge 281/98 COLLEGIO DI PRESIDENZA CODACONS Carlo Rienzi Marco Maria Donzelli Marco Ramadori Giuseppe Ursini SEDI SPORTELLO SULLA CITTA BARI BOLOGNA CAMPOBASSO CATANIA CATANZARO CIVITANOVA MARCHE (MACERATA) GENOVA FIRENZE MILANO MARANO D ISERA (TRENTO) MATERA MESTRE (VENEZIA) NAPOLI PERUGIA PESCARA PORDENONE ROMA SALERNO SASSARI TORINO

AREA SERVIZI E AFFARI GENERALI SERVIZIO AMMINISTRATIVO RELAZIONE TECNICO -ILLUSTRATIVA

AREA SERVIZI E AFFARI GENERALI SERVIZIO AMMINISTRATIVO RELAZIONE TECNICO -ILLUSTRATIVA COMUNE DI GRADO Provincia di Gorizia Piazza Biagio Marin, 4 - cap 34073 Codice Fiscale e Partita IVA 00064240310 tel. 0431 898248 - fax 0431 85212 E-MAIL: servizi.amministrativi@comunegrado.it AREA SERVIZI

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

E-COMMERCE GLI ACQUISTI A DISTANZA

E-COMMERCE GLI ACQUISTI A DISTANZA E-COMMERCE GLI ACQUISTI A DISTANZA Come prevenire le truffe e come tutelarsi acquistando un prodotto o un servizio a distanza su internet Acquisto a distanza Negli ultimi anni stanno aumentando sempre

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 Verso un utilizzo più strategico imparando dall esperienza maturata Roberto D Auria Mario Guido Gruppo di lavoro Competitività Roma, 28 ottobre 2013 L esperienza

Dettagli

CURRICULUM ADOC DI ROMA E DEL LAZIO

CURRICULUM ADOC DI ROMA E DEL LAZIO CURRICULUM ADOC DI ROMA E DEL L'Adoc (Associazione per la Difesa e l Orientamento dei Consumatori) del Lazio, riconosciuta ai sensi della legge regionale n. 44 del 10 novembre 1992, fa parte fin dalla

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

INDAGINE SUI COSTI DELLE POLIZZE ABBINATE A FINANZIAMENTI (PPI PAYMENT PROTECTION INSURANCE) PRIMI RISULTATI

INDAGINE SUI COSTI DELLE POLIZZE ABBINATE A FINANZIAMENTI (PPI PAYMENT PROTECTION INSURANCE) PRIMI RISULTATI INDAGINE SUI COSTI DELLE POLIZZE ABBINATE A FINANZIAMENTI (PPI PAYMENT PROTECTION INSURANCE) PRIMI RISULTATI MAGGIO 2016 1 Indice 1. Introduzione e sintesi 2. La dimensione del mercato PPI 2.1. Numero

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Audizione sulla filiera dell automotive in Italia a seguito della grande crisi del gruppo Volkswagen presso la X Commissione (Attività produttive, commercio e turismo) della

Dettagli

Programmi di verifica dei fornitori stranieri per gli importatori di alimenti per l uomo e gli animali

Programmi di verifica dei fornitori stranieri per gli importatori di alimenti per l uomo e gli animali Informazioni sulla FSMA (Legge per la modernizzazione della sicurezza alimentare) Programmi di verifica dei fornitori stranieri per gli importatori di alimenti per l uomo e gli animali Riepilogo/sommario

Dettagli

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici

ANIA. focus rcauto. Executive Summary. Statistica Trimestrale - Dati al 30/06/2005. Andamento degli indicatori tecnici Executive Summary Andamento degli indicatori tecnici Nella prima metà dell anno, la frequenza dei sinistri denunciati al settore assicurativo per il complesso dei veicoli analizzati (pari al 9,00%), risulta

Dettagli

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Un giorno in SENATO Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al Senato o alla Camera, di un progetto di legge;

Dettagli

Guida all uso dell autocertificazione COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI

Guida all uso dell autocertificazione COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI Guida all uso dell autocertificazione COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI 4 edizione febbraio 2005 La guida è stata elaborata sulla base dell opuscolo informativo predisposto dalla Presidenza del Consiglio

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Procedura di riassegnazione del nome a dominio KITKAT.IT. Svolgimento della procedura

Procedura di riassegnazione del nome a dominio KITKAT.IT. Svolgimento della procedura Camera Arbitrale di Milano www.camera-arbitrale.it Procedura di riassegnazione del nome a dominio KITKAT.IT Ricorrente: Resistente: Collegio (unipersonale): Nestlé Italiana S.p.A. (dott. Luca Barbero)

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 38 DEL 27/03/2014. PIANO PER L UTILIZZO DEL TELELAVORO Anno 2014 PREMESSA

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 38 DEL 27/03/2014. PIANO PER L UTILIZZO DEL TELELAVORO Anno 2014 PREMESSA ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 38 DEL 27/03/2014 PIANO PER L UTILIZZO DEL TELELAVORO Anno 2014 PREMESSA La possibilità per la Pubblica Amministrazione di avvalersi di forme di lavoro a distanza è

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it ! "! # $ % & # Medici e responsabilità professionale. Quasi nove su dieci già assicurati. Ma le polizze non fanno stare comunque

Dettagli

*Il numero di serie del biglietto si trova nell area in basso del biglietto, come indicato nella figura

*Il numero di serie del biglietto si trova nell area in basso del biglietto, come indicato nella figura LOTTERIA ITALIA 2013 - FREQUENTLY ASKED QUESTIONS 1. LOTTERIA ITALIA: Estrazione finale e premi 1.1 Che premi posso vincere? Un premio di prima categoria da 5 milioni di euro. Sono inoltre previsti altri

Dettagli

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI Cosa vuole dire che il mercato del gas è "libero"? Con chi avrà rapporti contrattuali il cliente finale? Con la liberalizzazione cambierà la qualità del servizio? Cosa fa il distributore? Cosa fa il venditore?

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

La sicurezza del sistema informativo dello studio professionale e la normativa sulla privacy

La sicurezza del sistema informativo dello studio professionale e la normativa sulla privacy La sicurezza del sistema informativo dello studio professionale e la normativa sulla privacy A cura del Dott.: Giuseppe Mantese g.mantese@onlineconsulenza.com Quadro normativo Il 1 gennaio 2004 è entrato

Dettagli

Città di Verbania ASSEMBLEA STRAORDINARIA / ORDINARIA DI VENETO BANCA SABATO 19 DICEMBRE 2015

Città di Verbania ASSEMBLEA STRAORDINARIA / ORDINARIA DI VENETO BANCA SABATO 19 DICEMBRE 2015 ASSEMBLEA STRAORDINARIA / ORDINARIA DI VENETO BANCA SABATO 19 DICEMBRE 2015 Il SINDACO del Comune di VERBANIA, appoggia l indicazione del sì alla costituzione in SOCIETÀ PER AZIONI, quale unica via percorribile

Dettagli

A cura di: Giangiacomo Freyrie

A cura di: Giangiacomo Freyrie 1 Buongiorno. La collaborazione con Federcongressi&eventi entra nel vivo e nella fase più operativa. Partiamo dal gruppo dei PCO. Il primo con cui siamo entrati in contatto e con cui abbiamo cominciato

Dettagli

LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI

LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI GfK Group e gli orientamenti degli italiani e dei giovani LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI Roma, Isabella Cecchini Direttore

Dettagli

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314

Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 Servizi pubblici locali e utenze domestiche: un salasso da 5.349 a famiglia, negli ultimi 4 anni + 314 5.349 ogni anno. A tanto ammonta la spesa per una famiglia tipo per acqua, luce, gas, rifiuti, bus

Dettagli

In merito al DDL che prevede la partecipazione del capitale nelle farmacie

In merito al DDL che prevede la partecipazione del capitale nelle farmacie Legge annuale per il mercato e la Concorrenza (A.S. 2085) Audizione presso la X Commissione Industria, Commercio, Turismo Senato della Repubblica Roma, 12 novembre 2015 La Distribuzione Intermedia Farmaceutica

Dettagli

I beni culturali : autorizzazioni, sanzioni e sanatoria (Avvocato Walter Fumagalli)

I beni culturali : autorizzazioni, sanzioni e sanatoria (Avvocato Walter Fumagalli) I beni culturali : autorizzazioni, sanzioni e sanatoria (Avvocato Walter Fumagalli) Se il proprietario di un edificio soggetto al vincolo storico-artistico lo modifica senza aver ottenuto preventivamente

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica: Farmacie e Farmacisti 13 Avvenire 08/06/2011 TRUFFE ALLA SANITA', UN AFFARE DA 184 MILIONI (L.Mazza) 2 Rubrica: Farmaci 27 Libero Quotidiano

Dettagli

7. Vendite con contratto per strada o a domicilio

7. Vendite con contratto per strada o a domicilio dalla legge. Ancora maggiore è il rischio nel caso di acquisto di prodotti alimentari, farmaci, cosmetici o profumi, giocattoli che possono rivelarsi davvero dannosi alla salute. 18 7. Vendite con contratto

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1301 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FALLICA, BERNARDO, CARLUCCI, CATONE, CICU, COLUCCI, D IPPOLITO VITALE, GERMANÀ, GIAMMANCO,

Dettagli

La pensione di anzianità per i lavoratori dipendenti

La pensione di anzianità per i lavoratori dipendenti Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Pensioni La pensione di anzianità per i lavoratori dipendenti Aggiornato al Febbraio 2006 La pensione di anzianità si può ottenere prima di aver compiuto l'età

Dettagli

Il prezzo al consumo è il risultato finale di queste componenti:

Il prezzo al consumo è il risultato finale di queste componenti: E notizia di tutti i giorni l inarrestabile corsa dei prezzi al consumo e, in particolare, quella dei prodotti appartenenti ai capitoli Prodotti Alimentari e Bevande Analcoliche, Abitazione, Acqua, elettricità

Dettagli

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE IL MINISTRO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE VISTO il decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164, che all articolo 17, comma 1, stabilisce che, a decorrere dal 1 gennaio 2003, le imprese che intendono svolgere

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore DE LILLO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 FEBBRAIO 2009 Disposizioni in materia di regolamentazione del diritto

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993

Dettagli

Sicurezza nei lavori in presenza di rischi elettrici

Sicurezza nei lavori in presenza di rischi elettrici Con la pubblicazione della IV edizione della Norma CEI 11-27: Lavori su impianti elettrici sono state introdotte alcune sostanziali modifiche rispetto alla precedente edizione che non è più applicabile

Dettagli

DELIBERA N. 221/00 L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 6 dicembre 2000,

DELIBERA N. 221/00 L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Nella riunione del 6 dicembre 2000, DELIBERA N. 221/00 AVVIO DI ISTRUTTORIA CONOSCITIVA CONCERNENTE EVENTUALI EFFETTI INDOTTI DA INIZIATIVE ASSUNTE DALL ENEL SPA NEL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI SULLA PRODUZIONE E SULLA EROGAZIONE DEI

Dettagli

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV Riunione del 13/06//2013 celivo. - AIDO ass. donatori organi tessuti e cellule; - Ass. Il Cesto;

Dettagli

Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI

Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI MODULO DI RACCOLTA DATI da inviare a mezzo fax allo 02.89.78.68.55. Per informazioni tel. 02.89.78.68.11 Contraente Indirizzo

Dettagli

Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia

Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia SANITÀ: DALLE ASSOCIAZIONI LOMBARDE DELLE PERSONE CON DIABETE 20 NO ALL IPOTESI DI GARA DI EVIDENZA PUBBLICA, PER LA FORNITURA DEI MATERIALI PER L

Dettagli

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI.

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. Il Fondo Sociale è un aiuto economico per pagare l affitto, indirizzato alle famiglie con

Dettagli

CIG Comitato Italiano Gas

CIG Comitato Italiano Gas Contratta dallo Spett.le CIG Comitato Italiano Gas codice fiscale n. 80067510158 20122 MILANO Via Larga 2 decorrenza h 0:00 01/01/2014 scadenza h 24:00 31/12/2016 frazionamento annuale scadenza 1 rata

Dettagli

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione

Periodico informativo n. 67/2012. R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Periodico informativo n. 67/2012 R.c. auto nel D.L. liberalizzazione Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il decreto liberalizzazione

Dettagli

Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei principali casi di disservizio aeroportuale

Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei principali casi di disservizio aeroportuale Via Volturno n. 33-30173 VENEZIA/MESTRE Telefono e Fax 041/5349637 E-mail: info@associazionedifesaconsumatori.it www.associazionedifesaconsumatori.it Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei

Dettagli

Presentazione dell Associazione dei Consumatori Federconsumatori

Presentazione dell Associazione dei Consumatori Federconsumatori Presentazione dell Associazione dei Consumatori Federconsumatori FEDERCONSUMATORI LAZIO La Federconsumatori Lazio, associazione autonoma di consumatori ed utenti, appartiene al sistema della Federconsumatori

Dettagli

Sintesi della pubblicazione

Sintesi della pubblicazione INDAGINE CONOSCITIVA PRESSO LE AZIENDE MARCHIGIANE ECOCERTIFICATE: OPPORTUNITA' E CRITICITA' Sintesi della pubblicazione "Le performances ambientali delle aziende" L indagine realizzata nell ambito del

Dettagli

COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Indire un assemblea pubblica per pubblicizzare l intenzione dell Amministrazione Comunale di costituire un Gruppo Comunale

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

Studio Legale e Commerciale CES@RINI. AFFITTI: si cambia

Studio Legale e Commerciale CES@RINI. AFFITTI: si cambia AFFITTI: si cambia E stata introdotta a partire dal 2011 la "cedolare secca sugli affitti". Si tratta di un imposta che sostituisce quelle attualmente dovute sulle locazioni (articolo 3 del dlgs 23/2011).

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE ASSERZIONI AMBIENTALI DI PRODOTTO

CERTIFICAZIONE DELLE ASSERZIONI AMBIENTALI DI PRODOTTO CERTIFICAZIONE DELLE ASSERZIONI AMBIENTALI DI PRODOTTO L obiettivo della certificazione L obiettivo della certificazione è quello di promuovere l utilizzo di dichiarazioni e messaggi chiari, rilevanti

Dettagli

La logica statistica della verifica (test) delle ipotesi

La logica statistica della verifica (test) delle ipotesi La logica statistica della verifica (test) delle ipotesi Come posso confrontare diverse ipotesi? Nella statistica inferenziale classica vengono sempre confrontate due ipotesi: l ipotesi nulla e l ipotesi

Dettagli

VII Rapporto UIL Famiglia Reddito Casa

VII Rapporto UIL Famiglia Reddito Casa VII Rapporto UIL Famiglia Reddito Casa Indice A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 212 INDICE Nota introduttiva..pag. 3 La spesa delle famiglie per l abitazione: l acquisto...pag.

Dettagli

Bonifica dei Siti Contaminati - Legislazione di Riferimento - Bonifica dei Siti Contaminati

Bonifica dei Siti Contaminati - Legislazione di Riferimento - Bonifica dei Siti Contaminati Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE Ingegneria Sanitaria - Ambientale Corso di Bonifica dei Siti Contaminati Bonifica dei Siti Contaminati - Legislazione di Riferimento

Dettagli

IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI DEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL RM F INFORMATIVA PER GLI UTENTI

IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI DEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL RM F INFORMATIVA PER GLI UTENTI Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Azienda USL RM/F REGIONE LAZIO IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI DEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL RM F INFORMATIVA PER GLI UTENTI CHE COS E IL FLUORO Il

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Disegno di Legge 3221 di conversione del decreto-legge integrativo dei decreti liberalizzazioni e consolidamento conti pubblici X Commissione Senato Industria Commercio e turismo

Dettagli

Corso. Diritto dei Consumi. Sede: Cosenza (in aula ed in videoconferenza) Destinatari

Corso. Diritto dei Consumi. Sede: Cosenza (in aula ed in videoconferenza) Destinatari Corso Diritto dei Consumi Sede: Cosenza (in aula ed in videoconferenza) Destinatari Giovani avvocati ed avvocati che vogliono specializzarsi nel diritto dei consumi. SCONTO del 10% Per le iscrizioni entro

Dettagli

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Fonte primaonline.it 07 novembre 2013 12:19 Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Upa, Assocom e Unicom hanno sottoscritto un documento che

Dettagli

*Il numero di serie del biglietto si trova nell area in basso del biglietto, come indicato nella figura

*Il numero di serie del biglietto si trova nell area in basso del biglietto, come indicato nella figura LOTTERIA ITALIA 2015 - FREQUENTLY ASKED QUESTIONS 1. LOTTERIA ITALIA: Estrazione finale e premi 1.1 Che premi posso vincere? Un premio di prima categoria da 5 milioni di euro. Sono inoltre previsti altri

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4791 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BARBATO, SOGLIA, STRIZZOLO, VESSA, GRANATA, TABACCI, OCCHIUTO, GIULIETTI, CATONE, VICO, PALAGIANO,

Dettagli

I dati personali che ORO 24K SRL tratta per fornire i propri servizi online attraverso i siti di ORO 24K SRL riguardano quanto segue:

I dati personali che ORO 24K SRL tratta per fornire i propri servizi online attraverso i siti di ORO 24K SRL riguardano quanto segue: ORO 24K SRL NORME DI TUTELA PER LA PRIVACY Informativa ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 -CODICE PRIVACY ( per consultare il testo completo consultare www.garanteprivacy.it. ) E' disponibile per

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONCILIAZIONE BUSINESS. Giugno 2013

REGOLAMENTO DI CONCILIAZIONE BUSINESS. Giugno 2013 REGOLAMENTO DI CONCILIAZIONE BUSINESS Giugno 2013 1 DISPOSIZIONI GENERALI 1. Poste Italiane S.p.A. (d ora innanzi indicata come POSTE ITALIANE) definisce la procedura di Conciliazione Business secondo

Dettagli

Memorandum : indennità di fine rapporto di agenzia. 1. Si applica l accordo economico collettivo o l art. 1751 c.c.?

Memorandum : indennità di fine rapporto di agenzia. 1. Si applica l accordo economico collettivo o l art. 1751 c.c.? Milano, 4 febbraio 2015 Memorandum : indennità di fine rapporto di agenzia 1. Si applica l accordo economico collettivo o l art. 1751 c.c.? 1.1 L intervento interpretativo della Corte di Giustizia della

Dettagli

FEDERCONSUMATORI FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI

FEDERCONSUMATORI FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI 17 Novembre 2014 V Rapporto sui costi degli Atenei italiani II parte: lo studente fuori sede Introduzione Gli studenti universitari in Italia sono circa 1.663.800 1. Questo significa che ci sono altrettante

Dettagli

Provincia di Imperia. Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE

Provincia di Imperia. Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE Provincia di Imperia Provincia di Imperia Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DELL ETIOPIA ART. 1 Denominazione e sede 1.1. E' costituita l'associazione di volontariato denominata " Amici dell Etiopia". 1.2. L'Associazione ha sede

Dettagli

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori IN CARTA LIBERA Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori Oggetto: Domanda per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

La norma UNI EN ISO 14001:2004

La norma UNI EN ISO 14001:2004 La norma COS È UNA NORMA La normazione volontaria Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: "norma" è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa

Dettagli

1. Introduzione. 2. I metodi di valutazione

1. Introduzione. 2. I metodi di valutazione 1. Introduzione La Riserva Sinistri è l accantonamento che l impresa autorizzata all esercizio dei rami danni deve effettuare a fine esercizio in previsione dei costi che essa dovrà sostenere in futuro

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

Aprile 2016. Acquisto di crediti da parte di imprese di recupero: norme e dubbi pratici

Aprile 2016. Acquisto di crediti da parte di imprese di recupero: norme e dubbi pratici Aprile 2016 Acquisto di crediti da parte di imprese di recupero: norme e dubbi pratici Giuseppe Roddi Premessa Da circa 85 anni il recupero crediti è disciplinato dalla legge e sottoposto al controllo

Dettagli

SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO

SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO CAMERA DEI DEPUTATI Febbraio 2010 SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO MAURO PILI INTERROGAZIONE DOSSIER SUL CASO ENERGIA - SARDEGNA NELL ISOLA IL COSTO PIU ELEVATO D EUROPA SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

È crisi delle piccole botteghe, ma i prezzi restano alti

È crisi delle piccole botteghe, ma i prezzi restano alti Editoriale n. 5 del 16/5/2009 Fabio Pammolli e Nicola C. Salerno È crisi delle piccole botteghe, ma i prezzi restano alti A commento del Rapporto diffuso da Confesercenti La crisi ha toccato e continua

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato RUGGHIA. Disciplina dell attività di agente e rappresentante di commercio

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato RUGGHIA. Disciplina dell attività di agente e rappresentante di commercio Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 452 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato RUGGHIA Disciplina dell attività di agente e rappresentante di commercio Presentata il 4 maggio

Dettagli

Procedimenti per l adozione di atti di regolazione

Procedimenti per l adozione di atti di regolazione Procedimenti per l adozione di atti di regolazione Risposta alla consultazione Consob sul progetto di regolamento di attuazione dell articolo 23 della legge n. 262/2005 1. Introduzione La Consob ha sottoposto

Dettagli

Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05

Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05 Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05 di Marco Giardetti* La tematica del silenzio della PA è di certo una delle più dibattute e problematiche del diritto amministrativo e questo non solo perché

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA DI OLOS

CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA DI OLOS CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA DI OLOS QUALITA, COMPETENZA ED ESPERIENZA La qualità della didattica, impartita dal Centro Olos, si basa sull'alta formazione scientifica, culturale ed esperienziale dei suoi

Dettagli

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CAMBI MERCE: QUANDO E OBBLIGATORIO CAMBIARE LA MERCE E QUANDO E OBBLIGATORIO, INVECE, RESTITUIRE IL PREZZO PAGATO? Preliminarmente il D.LGS. 206/05 (Codice

Dettagli

Carceri, il SAPPE: Sant Agostino, mancano i fondi per il riscaldamento (Il Vostro Giornale 26.02.09)

Carceri, il SAPPE: Sant Agostino, mancano i fondi per il riscaldamento (Il Vostro Giornale 26.02.09) Carceri, il SAPPE: Sant Agostino, mancano i fondi per il riscaldamento (Il Vostro Giornale 26.02.09) Savona. Esprime sgomento e sconcerto Michele Lorenzo, segretario regionale del SAPPE, sindacato autonomo

Dettagli

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI?

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? È un nuovo regime di tassazione agevolata sugli affitti introdotto dall art.3 del decreto legislativo n. 23/2011. Consiste nell applicare al canone annuo di locazione

Dettagli

L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie

L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie attività a tutti i soggetti interessati, è un valore per tutte

Dettagli

IL DIRIGENTE. VISTO il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante il Codice delle comunicazioni elettroniche, e in particolare l art.

IL DIRIGENTE. VISTO il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante il Codice delle comunicazioni elettroniche, e in particolare l art. Determinazione n. 4/2012 Oggetto: definizione della controversia XXX/Sky Italia XXX IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 Istituzione dell Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme

Dettagli

Al garante per la privacy dott. Stefano RODOTA. Al Ministro della Giustizia On. Roberto CASTELLI. Al Vice Capo Dipartimento dott.

Al garante per la privacy dott. Stefano RODOTA. Al Ministro della Giustizia On. Roberto CASTELLI. Al Vice Capo Dipartimento dott. Sindacato Nazionale Autonomo Ufficiali Giudiziari U.G.L. Segreteria Regionale per la Lombardia: Via Lecco, 32-20052 Monza (MI) Tel. 039/2358526 - Fax 039/2358570 Al garante per la privacy dott. Stefano

Dettagli

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE)

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE) Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO

Dettagli

ALLE IMPRESE ASSOCIATE. Titolo IX Codice delle Assicurazioni - Art. 117 Separazione patrimoniale

ALLE IMPRESE ASSOCIATE. Titolo IX Codice delle Assicurazioni - Art. 117 Separazione patrimoniale 30 Falso Prot. 0426 Circolare Roma, 22 dicembre 2005 Distribuzione ALLE IMPRESE ASSOCIATE Titolo IX Codice delle Assicurazioni - Art. 117 Separazione patrimoniale In previsione dell imminente entrata in

Dettagli

FAMIGLIE: TASSE RECORD A REGGIO CALABRIA, NAPOLI E SALERNO

FAMIGLIE: TASSE RECORD A REGGIO CALABRIA, NAPOLI E SALERNO FAMIGLIE: TASSE RECORD A REGGIO CALABRIA, NAPOLI E SALERNO Le famiglie più tartassate d Italia abitano a Reggio Calabria. Nel 2015 il peso complessivo di Irpef, addizionali comunali e regionali all Irpef,

Dettagli

dott. Pasquale De Vita Audizione del presidente dell Unione Petrolifera Senato Commissione Industria (10 a )

dott. Pasquale De Vita Audizione del presidente dell Unione Petrolifera Senato Commissione Industria (10 a ) Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell uso dell energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE Audizione del presidente

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 119

PROPOSTA DI LEGGE N. 119 PROPOSTA DI LEGGE N. 119 presentata dai consiglieri Ussai, Bianchi, Dal Zovo, Frattolin, Sergo il 23 ottobre 2015

Dettagli

LA NORMATIVA A TUTELA DEI DIRITTI DEL CONSUMATORE

LA NORMATIVA A TUTELA DEI DIRITTI DEL CONSUMATORE LA NORMATIVA A TUTELA DEI DIRITTI DEL CONSUMATORE Con il Decreto Legislativo n. 206 del 6 settembre 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 235 dell 8 ottobre 2005 Supplemento ordinario n. 162, è

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA EX LEGE 289/2002, ARTICOLO 90, COMMA 12 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI CRITERI DI GESTIONE

FONDO DI GARANZIA PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA EX LEGE 289/2002, ARTICOLO 90, COMMA 12 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI CRITERI DI GESTIONE FONDO DI GARANZIA PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA EX LEGE 289/2002, ARTICOLO 90, COMMA 12 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI CRITERI DI GESTIONE Definizioni Ai fini di quanto disciplinato dai presenti

Dettagli

CELLULE STAMINALI E FECONDAZIONE ASSISTITA: COME LA PENSANO GLI ITALIANI?

CELLULE STAMINALI E FECONDAZIONE ASSISTITA: COME LA PENSANO GLI ITALIANI? CELLULE STAMINALI E FECONDAZIONE ASSISTITA: COME LA PENSANO GLI ITALIANI? Primo appuntamento con l di Observa -Science in Society e tuttoscienzetecnologia - La Stampa di Massimiano Bucchi e Federico Neresini

Dettagli

SETTORE I Servizi Sociali AVVISO PUBBLICO APPROVATO CON DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. R.G. 993 DEL 15/06/2015 RENDE NOTO

SETTORE I Servizi Sociali AVVISO PUBBLICO APPROVATO CON DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. R.G. 993 DEL 15/06/2015 RENDE NOTO SETTORE I Servizi Sociali AVVISO PUBBLICO APPROVATO CON DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. R.G. 993 DEL 15/06/2015 ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI COLLABORAZIONE

Dettagli

L applicazione della normativa HACCP nell agroindustria. Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az.

L applicazione della normativa HACCP nell agroindustria. Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az. L applicazione della normativa HACCP nell agroindustria Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az.Ulss 12 Veneziana SALUBRITA Assenza di rischi per la salute del consumatore GENUINITA

Dettagli

7 consigli e riflessioni utili da valutare prima di scegliere il prodotto / la soluzione / l azienda per

7 consigli e riflessioni utili da valutare prima di scegliere il prodotto / la soluzione / l azienda per Quale prodotto o metodo scegliere in caso di muri umidi? 7 consigli e riflessioni utili da valutare prima di scegliere il prodotto / la soluzione / l azienda per la deumidificazione dei muri Sul mercato

Dettagli

aspetti legali e assicurativi

aspetti legali e assicurativi La Sperimentazione clinica non-profit profit: un opportunit opportunità per il miglioramento della pratica clinica Rimini, 14 ottobre 2009 * Studi non-profit profit: aspetti legali e assicurativi Pietro

Dettagli

Edifici a energia quasi zero Case passive, sostenibili, in classe A

Edifici a energia quasi zero Case passive, sostenibili, in classe A Dagli organizzatori del Piano Casa Tour 2010 e del Tour Edifici a Energia Quasi Zero 2011 Edifici a energia quasi zero Case passive, sostenibili, in classe A 1. Premessa 2. I patrocini 3. Il format 4.

Dettagli

Avvalimento dei requisiti "infragruppo": elementi di criticità del recente orientamento del Consiglio di Stato.

Avvalimento dei requisiti infragruppo: elementi di criticità del recente orientamento del Consiglio di Stato. Avvalimento dei requisiti "infragruppo": elementi di criticità del recente orientamento del Consiglio di Stato. a cura di Avv. Sergio Caracciolo sergio_caracciolo@libero.it La quinta sezione del Consiglio

Dettagli

COMITATO PER LA RIDUZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE DELL'AEROPORTO DI CIAMPINO

COMITATO PER LA RIDUZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE DELL'AEROPORTO DI CIAMPINO AEROPORTO ROMA CIAMPINO: COSTANTE RUMORE DIURNO E NOTTURNO, CON VALORI TRA 58,2 E 85 DECIBEL CON LENZUOLA ANTISMOG E NUOVI ALLARMANTI DATI SUL RUMORE, LEGAMBIENTE E COMITATO RIDUZIONE IMPATTO AEROPORTO

Dettagli

XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. di iniziativa dei Deputati. LAVAGNO e PAGLIA

XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. di iniziativa dei Deputati. LAVAGNO e PAGLIA XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE di iniziativa dei Deputati LAVAGNO e PAGLIA Introduzione dell articolo135-bis del Codice delle assicurazioni private, recante istituzione della Banca

Dettagli

Il contributo economico dello Stato per il restauro e la conservazione di beni culturali

Il contributo economico dello Stato per il restauro e la conservazione di beni culturali 139 Il contributo economico dello Stato per il restauro e la conservazione di beni culturali Stefano Cesarini Contesto legislativo e normativo Il nuovo Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs.

Dettagli