UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE PROVA DI INGRESSO DOCUMENTO INFORMATIVO a.a (ed. giugno 2003) Prima prova: tests a risposta multipla Tipologia con esempi di quelli adottati dal 1996 al 2002 Premessa Il livello di conoscenza presupposta è quello di base acquisito e consolidato nella Scuola media superiore. I quesiti possono anche fare cenno o rinviare ad alcuni eventi attuali, per i campi pertinenti - A ed E - (Cfr. oltre). Si sconsiglia pertanto l acquisto di manuali di Tests e la frequenza a Corsi di preparazione alla prova, inutilmente onerosi. I campi, con i relativi esempi, sono [A] Educazione civica e/o storia contemporanea. &TST02 2 [A] Prima delle chiusura estiva, il Senato ha approvato, con aspri scontri e polemiche tra maggioranza e minoranza, un disegno di legge sul legittimo sospetto. Cosa si intende con questa locuzione? 1^) Domanda insidiosa rivolta da un giudice ad un testimone 2^) Dubbi fondati sull imparzialità di un organo giudicante 3^) Fondata preoccupazione sull incolumità di un giudice 4^) Fondata preoccupazione sull incolumità di un testimone 5^) La testimonianza di un collaboratore di giustizia &TST02 5 [A] La Costituzione, all articolo 67, enuncia: Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione senza vincolo di mandato. Ciò significa che, le decisioni che prende o nelle decisioni che prende 1^) Dovrebbe in prima istanza, ispirarsi solo a quanto dettato dalla sua coscienza 2^) Deve tener conto innanzitutto dell orientamento del proprio gruppo parlamentare 3^) La sua indipendenza, è garantita da ogni influenza, da qualunque parte provenga, ancorandosi queste all interesse generale del Paese 4^) Deve sempre tener conto dell opinione pubblica del proprio collegio elettorale 5^) Deve sempre tener conto anche degli eventuali interessi rappresentati da altri gruppi della maggioranza a cui appartiene 1

2 &TST01 1 [A] L attuale Governo intende modificare la Legge sull immigrazione. Quella finora in vigore od in via di sostituzione, è nota con il nome dei due proponenti. Quali sono? 1^) Bossi-Fini 2^) Turco-Napolitano 3^) Amato-Bassanini 4^) Bindi-Tremonti 5^) Berlusconi-Casini &TST00 1 [A] Un importante Accordo fra vari Stati europei, al quale anche l Italia ha aderito, ha creato uno spazio comune attraverso la progressiva eliminazione dei controlli, al passaggio delle loro frontiere comuni, sia delle merci che delle persone. L Accordo prende il nome dalla città in cui, il 14 giugno 1985, la Francia, la Germania ed i tre Paesi del Benelux (Belgio, Olanda, Lussemburgo) hanno concluso il primo accordo in tal senso. Quale è la città? 1^) Maastricht 2^) Strasburgo 3^) Schengen 4^) Bruxelles 5^) Amsterdam &TST99 2 [A] Il Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi, nella sua precedente carriera, non ha ricoperto uno di questi incarichi. 1^) Governatore della Banca d Italia 2^) Ministro 3^) Presidente del Consiglio 4^) Deputato al Parlamento 5^) Vari incarichi in organismi bancari internazionali &TST98 2 [A] Il Parlamento europeo si riunisce per le Sessioni plenarie, a 1^) Lussemburgo 2^) Bruxelles 3^) Maastricht 4^) Schengen 5^) Strasburgo &TST97 3 [A] Quale di queste sigle si riferisce all organismo internazionale specializzato per i problemi dell alimentazione e dell agricoltura? 1^) UNESCO 2^) ONU 3^) BIT 4^) FAO 5^) ICRC 2

3 &TST96 8 [A] Il 1996 è stato dichiarato dall Unione Europea, l anno europeo per 1^) la ricostruzione e lo sviluppo economico delle repubbliche della ex-jugoslavia 2^) la salvaguardia e la valorizzazione delle minoranze etniche 3^) la tutela dell ambiente 4^) l istruzione e la formazione lungo tutto l arco della vita 5^) il riequilibrio economico in vista dell unificazione monetaria [B] Abilità logica, basata sulla conoscenza della lingua italiana. &TST02 9 [B/D] Un termine, NON è omogeneo agli altri 1^) ingresso 2^) gradino 3^) scalino 4^) rampa 5^) pianerottolo &TST02 12 [B] X : a «alfa» = «tomba» : a Y 1^) X=neonato ; Y=primo 2^) X=ultimo ; Y=salma 3^) X=vedovanza ; Y=divorzio 4^) X=omega ; Y=culla 5^) X=infanzia ; Y=vecchiaia &TST01 15 [B] X : a «ritorno» = «inizio» : a Y 1^) X=partenza ; Y=fine 2^) X=viaggio ; Y=durata 3^) X=sosta ; Y=interruzione 4^) X=lunghezza ; Y=arresto 5^) X=percorso ; Y=arrivo &TST00 16 [B] X : a «genetica» = «Keplero» : a Y 1^) X=Einstein ; Y=fisica 2^) X=astronomia ; Y=Mendel 3^) X=scienziato ; Y=Spallanzani 4^) X=arte ; Y=scienza 5^) X=Darwin ; Y=Copernico &TST99 19 [B] X : a «dietro» = «prima» : a Y 1^) X sopra ; sotto Y 2^) X dentro ; fuori Y 3^) X davanti ; dopo Y 4^) X vicino ; lontano Y 3

4 5^) X oggi ; ieri Y &TST98 13 [B] Inserire la parola mancante scegliendola tra quelle proposte Postulato Lemma Teorema... Corollario 1^) Regolo 2^) Matematica 3^) Geometria 4^) Dimostrazione 5^) Potenza &TST97 12 [B] Inserire la parola mancante scegliendola tra quelle proposte Botte Fiasco Bottiglia Lattina... 1^) Vino 2^) Acqua 3^) Botticella 4^) Olio 5^) Latte &TST96 11 [B] Trova il termine... che lega queste parole: ruota - impero - tempo - occidente 1^) pesto 2^) acqua 3^) rito 4^) tipo 5^) negozio [C] conoscenza delle competenze ed abilità logico-matematiche di base, unite ad una capacità di ragionamento sulle alternative di risposta offerte dalla domanda. &TST02 17 [C] Le due funzioni: x² + y² - 4y + 3 = 0 ; 0,2x² - y + 1 = 0 1^) non hanno alcun punto in comune 2^) hanno in comune il punto di coordinate (x=0 ; y=0) 3^) hanno in comune i punti di coordinate (x=1 ; y=2) e (x=-1 ; y=2) 4

5 4^) sono due strutture totalmente diverse e pertanto non sono confrontabili 5^) hanno in comune il punto di coordinate (x=0 ; y=1) &TST02 21 [C] In una delle serie, vi è un elemento che NON è un numero primo 1^) 2, 3, 5, 7, 9 2^) 11, 13, 17, 19 3^) 23, 29 4^) 53, 59 5^) 71, 73, 79 &TST01 19 [C] Partendo dalla serie di numeri «2, 4, 6», UNA SOLA delle sequenze NON obbedisce, come le altre, ad una stessa regola generativa. 1^) 4, 6, 8 2^) 10, 12, 14 3^) 6, 10, 16 4^) 1, 3, 5 5^) 4, 10, 6 &TST00 21 [C] Padre e madre, rispettivamente di 42 e 36 anni, hanno due figli: le loro età, hanno per massimo comun divisore la differenza fra le età dei genitori; per minimo comune multiplo, l età della madre. Quale è l età dei figli? 1^) 12 ; 18 2^) 12 ; 24 3^) il problema non è risolvibile 4^) 9 ; 27 5^) 18 ; 18 &TST99 28 [C] Un vaso contiene tre palline, due bianche ed una nera. Quale è la probabilità di estrarre una pallina bianca al primo tentativo? 1^) 1/3 2^) 2/3 3^) 1/2 4^) 1/6 5^) 1 &TST98 25 [C] Il logaritmo in base 3 di 9 è pari a 1^) 0 2^) 3 3^) 2 4^) 1 5^) -1 &TST

6 [C] Quale delle seguenti operazioni NON dà come risultato, 210? 1^) 15² - (3x5) 2^) 420/2 + 3/0 3^) 2 x 10² ^) 2 x 7 x 3 x 5 5^) radice quadrata di &TST97 20 [C] Qual è il minimo comune multiplo di 2, 8, e 12? 1^) 16 2^) 184 3^) 12 4^) 24 5^) 160 [D] conoscenza linguistica-grammaticale di base: regole, significati di alcune parole od espressioni, ecc. &TST02 29 [D] la locuzione dormire sugli allori significa 1^) essere molto graditi alla buona società 2^) riscuotere successo in società 3^) esprimere aria di superiorità 4^) restare inoperosi godendo dei frutti di successi precedenti 5^) dormire al mattino fino a tardi &TST02 30 [D/A] Il divieto di uscire la sera o di notte dei minori d età non accompagnati da adulti o maggiorenni, si definisce 1^) congedo 2^) non esiste ancora un unico definitore 3^) bando 4^) diuturnità 5^) coprifuoco &TST01 28 [D/A] Per «SUMMIT» si intende 1^) motto di augurio analogo a «PROSIT» 2^) monito a prestare attenzione ad un pericolo 3^) comando di somma parziale in certi programmi di calcolo 4^) Incontro al vertice 5^) non significa nulla in particolare &TST00 29 [D] Uno dei significati, NON è pertinente per CONCERTAZIONE 1^) Confronto tra le parti sociali a vari livelli, per verificare la possibilità di un intesa su materie o temi rilevanti 2^) Unire, accordare insieme l armonia delle voci e degli strumenti 3^) Preparare collegialmente l esecuzione di un pezzo musicale 6

7 4^) Organizzare, predisporre, stabilire in accordo con altri, specialmente in segreto 5^) Raggruppamento di imprese, allo scopo di ottenere un organizzazione più efficiente &TST99 35 [D] Una delle alternative non corrisponde alla locuzione «Di punto in bianco» 1^) Procedere a ritmo sostenuto, celermente 2^) all improvviso 3^) inaspettatamente 4^) cogliendo alla sprovvista 5^) (come) a bruciapelo &TST98 32 [D] Cosa significa «MISONEISMO»? 1^) avversione per il matrimonio 2^) avversione alle novità ed ai cambiamenti 3^) paura di contaminarsi 4^) avversione per gli uomini 5^) avversione per le donne &TST97 31 [D] «NEGLETTO» significa 1^) tralasciato 2^) negligente 3^) neghittoso 4^) sciatto 5^) incurante &TST96 30 [D] In una delle frasi seguenti c è un errore di grammatica: 1^) Prima di sposarsi hanno arredato la loro nuova dimora 2^) Il mercato azionario è sempre più stabile 3^) La mobilità dell anima e dei sentimenti umani è grande 4^) Lei vive in un appartamento ammobigliato 5^) La mobilizzazione dell arto superiore è compromessa [E] Conoscenza culturale in senso ampio - ma sempre a livello presupposto dall aver superato l esame di maturità - unita a capacità di contestualizzazione. &TST02 38 [E/D] Nella messaggeria elettronica, sono apparsi gli Emoticons. Ad esempio :-), esprime felicità. Quale emozione, sentimento o stato d animo, si esprime con :-(? 1^) pudore 2^) vergogna 3^) tristezza 4^) indifferenza 5^) sconcerto &TST02 39 [E/A] Con L Asse Roma-Berlino, si intende o si raffigura 1^) La linea ferroviaria del Brennero che unisce Italia e Germania 2^) Il collegamento ideale tra due ideologie affini, fascismo e nazismo 7

8 3^) Il ponte autostradale Europabruck che collega Italia e Germania 4^) Il Ponte aereo per salvare Berlino bloccata dai Sovietici ( ) 5^) Un incontro biannuale di atletica Italo-Tedesco &TST01 35 [E] E stata recentemente nominata senatrice a vita 1^) Carla Fracci 2^) Rosi Bindi 3^) Rita Levi Montalcini 4^) Tina Anselmi 5^) Sofia Loren &TST00 36 [E/A] L ordine cronologico esatto delle seguenti rivoluzioni è 1^) Americana, Inglese, Francese 2^) Francese, Inglese, Americana 3^) Francese, Americana, Inglese 4^) Inglese, Americana, Francese 5^) Inglese, Francese, Americana &TST99 40 [E] Con l espressione millenium bug («baco dell anno 2000»), si intende 1^) il temuto moltiplicarsi dei bruchi causato dall inquinamento 2^) la fine del mondo 3^) la fine del secondo millennio 4^) l esplosione demografica del terzo mondo 5^) il non riconoscimento del 2000 come data valida da parte di moltissimi computers &TST98 39 [E] Quale delle seguenti non è una delle suddivisioni immaginarie del globo terrestre 1^) eclittica 2^) meridiano 3^) parallelo 4^) antimeridiano 5^) asse terrestre &TST97 37 [E] Una apparecchiatura che è stata adottata con successo per esplorare le profondità marine, è 1^) la camera iperbarica 2^) la troposfera 3^) la stratosfera 4^) l idrosfera 5^) la batisfera &TST96 37 [E] Salk ha sviluppato 1^) il vaccino contro l HIV 2^) il primo vaccino contro la poliomielite 3^) l ecografo 4^) l apparecchio per la TAC (tomografia assiale computerizzata) 5^) il primo vaccino contro l influenza 8

9 Risposte valide Campo [A] Campo [B] Campo [C] Campo [D] Campo [E] &TST02 2 = 2 &TST02 9 = 1 &TST02 17 = 5 &TST02 29 = 4 &TST02 38 = 3 &TST02 5 = 3 &TST02 12 = 4 &TST02 21 = 1 &TST02 30 = 5 &TST02 39 = 2 &TST01 1 = 2 &TST01 15 = 1 &TST01 19 = 5 &TST01 28 = 4 &TST01 35 = 3 &TST00 1 = 3 &TST00 16 = 2 &TST00 21 = 1 &TST00 29 = 5 &TST00 36 = 4 &TST99 2 = 4 &TST99 19 = 3 &TST99 28 = 2 &TST99 35 = 1 &TST99 40 = 5 &TST98 2 = 5 &TST98 13 = 4 &TST98 25 = 3 &TST98 32 = 2 &TST98 39 = 1 &TST97 3 = 4 &TST97 12 = 3 &TST97 18 = 2 &TST97 31 = 1 &TST97 37 = 5 &TST96 8 = 4 &TST96 11 = 3 &TST97 20 = 4 &TST96 30 = 4 &TST96 37 = 2 9

10 Seconda prova: bre ve elaborato scritto La seconda prova - detta letteraria - verte nella lettura ed il commento, con valorizzazione delle tematiche salienti, di un breve brano estratto tra tre possibili, aventi per oggetto temi attuali di problematiche sociali. La prova dell anno accademico , ha riguardato un articolo pubblicato su un quotidiano nazionale nei giorni immediatamente precedenti la data d esame: - Mohamed ti scrivo, muori (nota da Gerusalemme) Il Giornale - La negra che non si vergognava di esserlo (lettera a) Il Giornale - Desmond Tutu I nuovi schiavi del mondo La Repubblica Anche la prova dell anno accademico , ha riguardato un articolo pubblicato su un quotidiano nazionale nei giorni immediatamente precedenti la data d esame: - I bambini giocano al kamikaze, di Lorenzo Cremonese, in Il Corriere della Sera 26/08/02 - Se al semaforo incontri un altro mondo, di Diana Curzi, in La Repubblica 25/08/02 - Gli occhi dei disperati, di Alessandra Longo, in La Repubblica Agosto Sulla base dei criteri stabiliti per la correzione del testo (Cfr. paragrafo successivo), la consegna data ai candidati, è stata: nei limiti di una facciata di foglio protocollo, commentate il testo che vi è stato proposto evidenziandone i contenuti principali. Avvertenze generali Il numero di quesiti sottoposti, è stabilito nel Bando di ammissione e negli ultimi anni, sono stati quaranta. Punteggi del test a risposta multipla: 1 per ogni risposta corretta; 0 per risposta errata o mancata. Criteri di valutazione e punteggi della seconda prova: 1. Max 10 punti per correttezza formale e di stile. 2. Max 10 per l ampiezza e l articolazione dei contenuti. 3. Max 10 punti per la capacità di distinguere gli aspetti soggettivi emotivi da quelli oggettivi. Verona, 30 giugno 2003 [\traspar9.doc UniVR FacScForm LiSSS MMR] 10

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE Campo d Esperienza: IL SE E L ALTRO COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Manifestare il senso dell

Dettagli

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA Scuola Primaria G. Sordini Istituto Comprensivo Spoleto 2 Indicatori per la scheda di valutazione della classe I ITALIANO: Narrare brevi esperienze

Dettagli

La Convenzione sui diritti dell infanzia

La Convenzione sui diritti dell infanzia NOME... COGNOME... CLASSE... DATA... La Convenzione sui diritti dell infanzia La Convenzione sui diritti dell infanzia è stata approvata dall Assemblea generale delle Nazioni unite (ONU) il 20 novembre

Dettagli

1. Concetti chiave della formazione

1. Concetti chiave della formazione 1. Concetti chiave della formazione Obiettivi di apprendimento I partecipanti acquisiranno una conoscenza di base su: - l ONU e le istituzioni internazionali competenti sulla disabilità ed i diritti -

Dettagli

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Regolamento dei Dottorati Legenda: PIMS: Pontificio Istituto di Musica Sacra; Regolamento: Regolamento dei Dottorati; Scuola: Scuola Dottorale del Pontificio Istituto

Dettagli

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE:

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: Competenza matematica, Comunicazione nella madrelingua, Imparare ad imparare, Competenze sociali e civiche, Spirito d iniziativa e imprenditorialità. Traguardi per lo sviluppo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA NUMERO UNITÀ D APPRENDIMENTO 1 ASCOLTARE Comprendere l argomento e le informazioni principali di discorsi affrontati in classe. Seguire la narrazione di testi ascoltati o letti mostrando di saperne cogliere

Dettagli

PROVE D ESAME DI STATO PER L ALUNN

PROVE D ESAME DI STATO PER L ALUNN PROVE D ESAME DI STATO PER L ALUNN :.. classe 3 sez. A.S... Come deciso dal Consiglio di classe l alunno eseguirà le prove scritte d esame di italiano, di matematica ed elementi di scienze e tecnologia

Dettagli

MOVIMENTO CULTURALE IDEELIBERE

MOVIMENTO CULTURALE IDEELIBERE All attenzione del Dirigente Scolastico del Liceo Classico Adolfo Pansini, prof. Salvatore Pace Oggetto: Progetto Scriviamo... CAMBIAMO Introduzione Il sottoscritto, Salvatore Salzano, Presidente Nazionale

Dettagli

Università telematica Pegaso Prova finale Disposizioni regolamentari

Università telematica Pegaso Prova finale Disposizioni regolamentari 1 Università telematica Pegaso Prova finale Disposizioni regolamentari 1) Tipologia A conclusione del Corso di studio, gli studenti sono tenuti a sostenere un esame finale che consiste nella discussione

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

IL TEST DI ACCESSO AI CORSI DI STUDIO TRIENNALI DI PSICOLOGIA

IL TEST DI ACCESSO AI CORSI DI STUDIO TRIENNALI DI PSICOLOGIA AI CORSI DI STUDIO TRIENNALI DI PSICOLOGIA Claudio Barbaranelli Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Psicologia 1 OUTLINE - Le prove del test - Il bando: localizzazione e contenuti - La difficoltà

Dettagli

1. Interventi per favorire la 2. INTERVENTI FORMATIVI 3. INTERVENTI FORMATIVI. 4. Misure di ACCOMPAGNAMENTO. Programmazione Attività di Orientamento

1. Interventi per favorire la 2. INTERVENTI FORMATIVI 3. INTERVENTI FORMATIVI. 4. Misure di ACCOMPAGNAMENTO. Programmazione Attività di Orientamento Programmazione Attività di Orientamento in ingresso Anno Scolastico e Accademico 2007/2008 1. Interventi per favorire la CONTINUITÀ DIDATTICA 1a. Gruppo misto paritetico università/scuola 1b. Settimana

Dettagli

Programma d aula e d esame Codice 30125 Lingua Italiana Prima Lingua, Primo esame Modulo P1

Programma d aula e d esame Codice 30125 Lingua Italiana Prima Lingua, Primo esame Modulo P1 a.a. 2013 2014 Programma d aula e d esame Codice 30125 Lingua Italiana Prima Lingua, Primo esame Modulo P1 Ordinamento Corsi di Laurea Triennale BIEMF Didattica 1 anno, corso annuale P1 ; (monte ore 96).

Dettagli

CONTENUTO DELL OFFERTA TECNICA E CRITERI DI VALUTAZIONE

CONTENUTO DELL OFFERTA TECNICA E CRITERI DI VALUTAZIONE ALLEGATO 2 CONTENUTO DELL OFFERTA TECNICA E CRITERI DI VALUTAZIONE All offerta tecnica saranno attribuiti un massimo di 70 punti suddivisi tra i seguenti criteri: 1. Conoscenze acquisite: 15 punti; 2.

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO INGEGNERIA DELL AUTOVEICOLO. Prova di ammissione

POLITECNICO DI TORINO INGEGNERIA DELL AUTOVEICOLO. Prova di ammissione POLITECNICO DI TORINO INGEGNERIA DELL AUTOVEICOLO Prova di ammissione Informazioni per lo studente ANNO ACCADEMICO 2006-2007 PREMESSA Per coloro che intendono iscriversi al corso di studi in Ingegneria

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA MODULO 1 (tot h. 49) ASSE DEI LINGUAGGI DESTINATARI: ALUNNI NON IN POSSESSO DELLE CONOSCENZE DI BASE (ZERO CREDITI FORMATIVI) ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA Interagire oralmente in maniera

Dettagli

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA L UE è uno Stato, una confederazione, una federazione, un organizzazione internazionale? È un organizzazione internazionale dotata di ampi poteri che configurano cessioni

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 13.09.2005 COM(2005) 426 definitivo Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO concernente la firma, a nome della Comunità europea, della convenzione n. 198 del Consiglio

Dettagli

58o anno 23 aprile 2015 Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO)

58o anno 23 aprile 2015 Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 131 A Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 58 o anno 23 aprile 2015 Sommario V Avvisi PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Ufficio europeo di selezione

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ MOTORIE E SPORTIVE Narrare esperienze personali ed i contenuti di brevi racconti rispettando l'ordine logico e cronologico. Acquisire le prime regole di lettura e scrittura.

Dettagli

Consiglio Regionale della Toscana

Consiglio Regionale della Toscana Consiglio Regionale della Toscana PROPOSTA DI LEGGE n. 35 Istituzione del Servizio civile regionale D iniziativa della Giunta Regionale Agosto 2005 1 Allegato A Istituzione del servizio civile regionale

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ISTITUTO SAN GAETANO SUORE ORSOLINE GANNO ANNO SCOLASTICO 2009 / 2010 PROGETTO EDUCAZIONE ALLA CITTANANZA L elevamento dell obbligo di istruzione a dieci anni intende favorire il pieno sviluppo della persona

Dettagli

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA Alunno CLASSI PRIME Valutazione Competenze trasversali Sì In parte NO Riconosce i colori fondamentali Riconosce le forme Riconosce le varie grandezze

Dettagli

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE A.A. 2014/2015 Anno Accademico 2014/2015 I ANNO II ANNO III ANNO E2401P - Scienze e tecniche psicologiche (Classe L-24 D.M. 270/2004) Attivato Attivato

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA Testo aggiornato al 21 novembre 2005 Decreto ministeriale 9 luglio 2004 Gazzetta Ufficiale 20 luglio 2004, n. 168 Definizione delle modalità e contenuti della prova di ammissione ai corsi di laurea specialistica

Dettagli

ALL. A Competenze chiave di cittadinanza

ALL. A Competenze chiave di cittadinanza ALL. A Competenze chiave di cittadinanza Cosa sono Dove se ne parla Riferimenti europei L intreccio Nel dettaglio A cosa servono Cosa contrastare Come si acquisiscono Le competenze chiave di cittadinanza

Dettagli

COLLEGATO LAVORO: MODIFICHE ALL ASSISTENZA PER HANDICAP

COLLEGATO LAVORO: MODIFICHE ALL ASSISTENZA PER HANDICAP Prot. n. 3_229_PUBBLICO_IMPIEGO Roma, 9 marzo 2010 Info Pubblico Impiego n. 23 COLLEGATO LAVORO: MODIFICHE ALL ASSISTENZA PER HANDICAP È stato approvato dopo un iter durato circa due anni- il collegato

Dettagli

Privatista Domanda d'esame Corso Tradizionale A.A.2008/2009

Privatista Domanda d'esame Corso Tradizionale A.A.2008/2009 Privatista Domanda d'esame Corso Tradizionale A.A.2008/2009 Riservato al protocollo CONSERVATORIO DI MUSICA BRESCIA SEZIONE STACCATA DARFO Prot. N Cat CP Del. Al Sig. Direttore del Conservatorio di Musica

Dettagli

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ALLEGATO n.4 DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE La certificazione delle competenze chiave, delineate dal documento tecnico (http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2007/dm139_07.shtml)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015 DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI Composizione I Dipartimenti sono composti dai docenti, raggruppati per aree disciplinari e/o per

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI Lingua e cultura inglese AREA LINGUISTICA LINGUA E CULTURA INGLESE

OBIETTIVI FORMATIVI Lingua e cultura inglese AREA LINGUISTICA LINGUA E CULTURA INGLESE AREA LINGUISTICA LINGUA E CULTURA INGLESE OBIETTIVI FORMATIVI (LINGUISTICO) LINGUA INGLESE Obiettivi formativi del Biennio Funzioni linguistico-comunicative - Funzioni linguistico-comunicative necessarie

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Prove di esame e programmi del concorso per titoli ed esami per l accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado, nonché del personale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Competenza matematicoscientifica COMPETENZE

Dettagli

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze)

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze) STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) É costituita una Federazione tra l Associazione bancaria italiana (ABI), l Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA) e le Associazioni rappresentative

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli

Economia E Management

Economia E Management CORSO DI LAUREA TRIENNALE Economia E Management A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO Impresa e Management Economia e Management COSA STAI CERCANDO? Gennaro Olivieri DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Il corso di laurea

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE CORSO DI LAUREA SCIENZE MOTORIE Vista la proposta pervenuta dal Prof. Luigi Caimi, Presidente del Consiglio di Corsi Aggregati in scienze motorie e in scienze e tecniche delle attività motorie preventive

Dettagli

SI RENDE NOTO. L individuazione dei componenti è disciplinata secondo i criteri e i requisiti di seguito indicati.

SI RENDE NOTO. L individuazione dei componenti è disciplinata secondo i criteri e i requisiti di seguito indicati. AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L INDIVIDUAZIONE DEI COMPONENTI DELL ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE AI SENSI DELL ART. 14 DEL D.LGS. 150/2009 In esecuzione del decreto n. 16 del

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 il

Dettagli

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Normativa e indicazioni Linguistico Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Requisiti per l ammissione Sono ammessi all'esame di Stato gli alunni che nello scrutinio finale conseguano una votazione

Dettagli

Aldo Manuzio 1515 2015

Aldo Manuzio 1515 2015 Una storia di carattere Concorso Manifesto Tipoteca Italiana Fondazione tipoteca.it # Presentazione Dal 1995 Tipoteca Italiana, uno dei più importanti centri di cultura tipografica, è attiva per la valorizzazione

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena 1 CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE

CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena 1 CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE DISCIPLINE MUSICALI AD INDIRIZZO INTERPRETATIVO-COMPOSITIVO

Dettagli

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato.

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. CONSIGLIO DI STATO CONCORSO (scad. 13 giugno 2011) Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. IL PRESIDENTE Visto il regio decreto 26 giugno 1924, n. 1054, che approva il Testo

Dettagli

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

STATUTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (Provincia di Varese) STATUTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 14 in data 16 aprile 2012 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47

Dettagli

La pubblicazione del testo non ha carattere di ufficialita' Sommario

La pubblicazione del testo non ha carattere di ufficialita' Sommario LEGGE REGIONALE 23 luglio 2012, nlegge REGIONALE 23 luglio 2012, n. 23 Integrazione delle politiche di pari opportunita di genere nella Regione. Modifiche alla Legge regionale 5 agosto 1996, n. 34 Norme

Dettagli

Formazione personale Azienda Ospedaliera di Varese

Formazione personale Azienda Ospedaliera di Varese Formazione personale Azienda Ospedaliera di Varese 27 novembre 2009 Gabriella Sberviglieri Consigliera di Parità - Varese 1 Slide elaborate da Anna M. Ponzellini Rielaborazione di Gabriella Sberviglieri

Dettagli

Fondazione Teatro Savoia REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

Fondazione Teatro Savoia REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE Fondazione Teatro Savoia REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE Approvato con delibera n 15 del Consiglio di Amministrazione in data 08/10/2010 Art. 1 Oggetto CAPO I - DISPOSIZIONI

Dettagli

CITTADINANZA E COSTITUZIONE. Premessa

CITTADINANZA E COSTITUZIONE. Premessa CITTADINANZA E COSTITUZIONE Premessa L insegnamento di Cittadinanza e Costituzione, introdotto dalla Legge 30-10-2008, n. 169, mette a fuoco il fondamentale rapporto che lega la scuola alla Costituzione,

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN SCIENZE UMANISTICHE PER LA COMUNICAZIONE (CLASSE L -20) COMUNICAZIONE E SOCIETA (CLASSE L 20)

BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN SCIENZE UMANISTICHE PER LA COMUNICAZIONE (CLASSE L -20) COMUNICAZIONE E SOCIETA (CLASSE L 20) Div. III-1 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN SCIENZE UMANISTICHE PER LA COMUNICAZIONE (CLASSE L -20) COMUNICAZIONE E SOCIETA (CLASSE L 20) ANNO ACCADEMICO 2015/2016 IL RETTORE VISTA

Dettagli

Procedura Selezione del Personale

Procedura Selezione del Personale Pag. 1 di 9 PROCEDURA SELEZIONE DEL PERSONALE ISMEA Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare Pag. 2 di 9 SCOPO... 3 1. RESPONSABILITA... 4 2. BANCA DATI ISMEA LAVORA CON NOI... 4 3. MODALITA'...

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA CLASSI seconde CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA LINGUA ITALIANA l alunno utilizza in maniera appropriata il codice linguistico per descrivere, narrare argomentare. si esprime in modo

Dettagli

Struttura dei Corsi di formazione pre-accademica

Struttura dei Corsi di formazione pre-accademica CORSI DI FORMAZIONE PRE-ACCADEMICA pag. 1 CONSERVATORIO Struttura dei Corsi di formazione pre-accademica 1. Principi e regole 1.1 STRUTTURA DEI CORSI - Discipline fondamentali Corsi la cui frequenza è

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ART. 1 PRINCIPI GENERALI DI RIFERIMENTO 1. Il titolo

Dettagli

1.1. Diocesi di Lugano. Direttive per il ministero pastorale. 1.1. Il Battesimo

1.1. Diocesi di Lugano. Direttive per il ministero pastorale. 1.1. Il Battesimo 1.1. Diocesi di Lugano Direttive per il ministero pastorale 1.1. Il Battesimo 8 Il Battesimo 1.1.0. Norme generali sul Battesimo Sommario I. Preparazione al Battesimo II. Ministro del Battesimo III. Luogo

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDIO PRE-ACCADEMICI

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDIO PRE-ACCADEMICI CONSERVATORIO DI MUSICA DI CASTELFRANCO VENETO Agostino Steffani REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDIO PRE-ACCADEMICI (Approvato dal Consiglio accademico il 14 marzo 2012) Indice Art. 1 (Riferimenti normativi)

Dettagli

Sono consentite ai medesimi coniugi più adozioni, con atti successivi.

Sono consentite ai medesimi coniugi più adozioni, con atti successivi. Legge n. 476/98 Ratifica ed esecuzione della Convenzione per la tutela dei minori e la Cooperazione in materia di adozione internazionale fatta a l Aja il 29 maggio 1993. Modifiche alla legge 4 maggio

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 1.1.1

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE Regolamento della Prova Finale per il conseguimento del Diploma Accademico di Primo Livello e Diploma Accademico di Secondo Livello Art. 1 Principi generali di riferimento

Dettagli

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015

INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 INCONTRO STUDENTI CLASSI QUINTE 13 febbraio 2015 ESAME DI STATO: Documento del consiglio di classe Ammissione e giudizio di ammissione Credito scolastico e formativo La commissione Le prove d esame La

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2011 2012

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2011 2012 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA (BINDI) DAL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA (MASTELLA)

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA (BINDI) DAL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA (MASTELLA) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2514-A DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA (BINDI) DAL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA (MASTELLA) E DAL MINISTRO

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

Linee guida per la rendicontazione dei finanziamenti dei progetti di ricerca sanitaria finalizzata

Linee guida per la rendicontazione dei finanziamenti dei progetti di ricerca sanitaria finalizzata Linee guida per la rendicontazione dei finanziamenti dei progetti di ricerca sanitaria finalizzata La Regione, in coerenza con quanto previsto dalla programmazione sanitaria nazionale e regionale, allo

Dettagli

Progettazione consapevole: riconoscere ed analizzare i propri e gli altrui bisogni

Progettazione consapevole: riconoscere ed analizzare i propri e gli altrui bisogni Curricolo di lingua inglese aa. ss. 2016 2019 L apprendimento della lingua straniera, coerentemente a quanto suggerito dalle Indicazioni Nazionali 2012 (D.M 254/2012), contribuisce a promuovere la formazione

Dettagli

Comunicazioni e informazioni

Comunicazioni e informazioni Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 183 A Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 58 o anno 4 giugno 2015 Sommario V Avvisi PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Ufficio europeo di selezione

Dettagli

servizio risorse umane

servizio risorse umane AVVISO DI SELEZIONE PRIVATA per l assunzione di n. 2 addetti informatici a tempo indeterminato IL DIRETTORE rende noto che è indetta, in conformità alle norme previste nel vigente Regolamento per il Reclutamento

Dettagli

INVALSI English Language Test

INVALSI English Language Test INVALSI English Language Test Rapporto scuola Scuola secondaria di primo grado Settembrini - Roma Pretest 2012 APPENDICE 1. Risultati dei singoli studenti Introduzione Questo rapporto presenta i risultati

Dettagli

iscrizione partecipazion preparazione

iscrizione partecipazion preparazione Tutti i corsi di Laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia sono a numero chiuso, pertanto è necessario superare un test d ingresso. I bandi per le iscrizioni al nuovo anno accademico vengono pubblicati

Dettagli

+ DIPLOMA AVANZATO DI LINGUA ITALIANA SILLABO

+ DIPLOMA AVANZATO DI LINGUA ITALIANA SILLABO + DIPLOMA AVANZATO DI LINGUA ITALIANA SILLABO L'esame è articolato in cinque prove: comprensione di testi scritti, competenza linguistica, comprensione di testi orali, produzione scritta e produzione orale.

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO

PROVINCIA DI LIVORNO PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DELL AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO ED ALL IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI MOLTO TOSSICI, TOSSICI E NOCIVI E DEI LORO COADIUVANTI Approvato

Dettagli

IL SERVIZIO ORIENTAMENTO

IL SERVIZIO ORIENTAMENTO IL SERVIZIO ORIENTAMENTO L ORIENTAMENTO SCOLASTICO E CONSULENZA PSICOLOGICA Il Servizio di Consulenza Psicologica e Orientamento nelle scuole turche è una struttura che opera con un apposito regolamento

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA - ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Francesco D Este MASSA LOMBARDA (RA) PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA Il PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA è un documento che viene deliberato

Dettagli

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io Creatività / ingegno Risolvo i problemi in modo diverso Riesco a pensare a cose nuove facilmente Ho idee visionarie Sviluppo nuove opportunità e le metto in pratica

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado Lana Fermi Brescia PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classi prime e seconde OBIETTIVI FORMATIVI

Scuola secondaria di primo grado Lana Fermi Brescia PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classi prime e seconde OBIETTIVI FORMATIVI Scuola secondaria di primo grado Lana Fermi Brescia PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classi prime e seconde UDA 1) Revisione e consolidamento dello schema corporeo. Consolidamento e

Dettagli

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Art. 1 Istituzione del Corso di Dottorato di Ricerca Il corso di Dottorato di Ricerca in

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA BANDO DI SELEZIONE PER IL PASSAGGIO DALL AREA B ALL AREA C, POSIZIONE C1 In applicazione degli artt.11 e 14 del CCNL concernente

Dettagli

DISLESSIA E RETE DI SUPPORTO. 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 1

DISLESSIA E RETE DI SUPPORTO. 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 1 DISLESSIA E RETE DI SUPPORTO 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 1 17/09/2015 PH.D Francesca Salis 2 famiglia osservo mio figlio e mi accorgo che.. gli insegnanti mi dicono che 17/09/2015 PH.D Francesca Salis

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Corso di laurea in MATEMATICA APPLICATA Classe 32 : Scienze Matematiche NUOVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA Le novità contenute

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12)

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) 1 «Jacopo Barozzi» REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) Art. 1 FINALITA I viaggi di istruzione devono scaturire

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

Prot. n. 2967/c11 Castelfranco Veneto, 28.05.2015 Circolare n. 231 AGLI STUDENTI classi 5^ AI DOCENTI

Prot. n. 2967/c11 Castelfranco Veneto, 28.05.2015 Circolare n. 231 AGLI STUDENTI classi 5^ AI DOCENTI Prot. n. 2967/c11 Castelfranco Veneto, 28.05.2015 Circolare n. 231 internet AGLI STUDENTI classi 5^ AI DOCENTI Esami di stato A.S. 2014/2015 conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE 1 Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione in data 2 maggio 2011 Art. 1 Oggetto CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 2

Dettagli

LA CASA DI NONNA ITALIA

LA CASA DI NONNA ITALIA dai 9 anni SERIE BLU scuola primaria LA CASA DI NONNA ITALIA UN RACCONTO SULLA COSTITUZIONE AUTORE: P. Valente SCHEDE DIDATTICHE: P. Valente ILLUSTRAZIONI: M. Bizzi PAGINE: 128 PREZZO: 7,50 ISBN: 978-88-472-1409-5

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA"

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" RIPARTIZIONE II Settore IV REGOLAMENTO PER LE ATTRIBUZIONI DI ATTIVITA DIDATTICHE (conferimento affidamenti/supplenze attribuzioni contratti di insegnamento)

Dettagli

I percorsi formativi del Politecnico

I percorsi formativi del Politecnico I percorsi formativi del Politecnico I percorsi formativi del Politecnico Questa parte della Guida descrive l offerta formativa del Politecnico di Torino per l a.a. 2005-2006. L attivazione delle diverse

Dettagli

SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE e ASSICURATIVE

SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE e ASSICURATIVE UNIVERSITÀ CATTOLICA SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE e ASSICURATIVE R Anno Accademico 2009-2010 Sede di Milano www.unicatt.it/scienzebancarie Laurea Triennale INDICE La Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI DELL ASPIRANTE SPECIALIZZANDO 2014

DOMANDE FREQUENTI DELL ASPIRANTE SPECIALIZZANDO 2014 DOMANDE FREQUENTI DELL ASPIRANTE SPECIALIZZANDO 2014 (Versione aggiornata al 22 Febbraio 2014) In questo documento potete trovare tutto quello che dovete sapere sul concorso nazionale e sulla riforma degli

Dettagli

Unità d apprendimento /Competenza

Unità d apprendimento /Competenza Titolo dell Unità di Apprendimento/Competenza: Moltiplichiamo Unità d apprendimento /Competenza Denominazione Classe Competenza/e da sviluppare Prova di accertamento finale Prerequisiti in termini di competenze,

Dettagli

Corso di laurea magistrale in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Classe LM-37 Lingue e letterature moderne europee e americane (DM 270/04)

Corso di laurea magistrale in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Classe LM-37 Lingue e letterature moderne europee e americane (DM 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Studi Umanistici Corso di laurea magistrale in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Classe LM-37 Lingue e letterature moderne europee e americane (DM 70/04)

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA Doc. XXII n. 12 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa del senatore MICHELONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 23 OTTOBRE 2013 Istituzione di una Commissione

Dettagli