APRILIA - DIMISSIONI DELL ASSESSORE ALL ECOLOGIA ALESSANDRA LOMBARDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APRILIA - DIMISSIONI DELL ASSESSORE ALL ECOLOGIA ALESSANDRA LOMBARDI"

Transcript

1 QUINDICINALE DI ATTUALITÀ - POLITICA - SCIENZA - ECOLOGIA - CULTURA - SPORT - SPETTACOLO Fondato nel 1984 da Ben Jorillo Redazione: Via Fermi, Aprilia (LT) - Tel COPIA sito - Aut. Tribunale di Latina n. 284 del 20/01/ Direttore Bruno Jorillo Anno XXX N OTTOBRE 2014 OMAGGIO DALLA REGIONE di BRUNO JORILLO a pag.40 NETTUNO Tre assessori rassegnano le dimissioni a pag. 41 ANZIO Cooperative di Ormeggiatori: incontro istituzionale di CONSUELO NOVIELLO POMEZIA Giro di vite sulle lucciole e sui loro clienti di FOSCA COLLI a pag.43 a pag.42 CISTERNA Festival del Cielo, vola a Pisa il secondo trofeo Elio Ianiri di FRANCESCO DE ANGELIS a pag.46 ARDEA Un campo nomadi ad Ardea? Arriva l interrogazione di Abate di LUIGI CENTORE a pag APRILIA - DIMISSIONI DELL ASSESSORE ALL ECOLOGIA ALESSANDRA LOMBARDI LA CORTE DEI CONTI SCRIVE AL COMUNE DI APRILIA

2 pagina 2 IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 Sezione di controllo per il Lazio, collegio di controllo sulle spese elettorali LA CORTE DEI CONTI SCRIVE AL COMUNE DI APRILIA Il rendiconto si presenta formalmente incompleto in quanto privo dell attestazione di copertura delle spese dichiarate Il Collegio ritiene comunque che le irregolarità riscontrate, in quanto generalizzate o quantitativamente prive di gravità offensiva, non siano passibili di sanzioni di Riccardo Toffoli Lacune e anomalie generalizzate. Queste le conclusioni che la Corte dei Conti sezione di controllo per il Lazio, collegio di controllo sulle spese elettorali ha scritto nella relazione inviata in questi giorni al Comune di Aprilia sulla rendicontazione delle spese sostenute dalle liste nella campagna elettorale 2013 per il rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale. Un controllo che è dovuto da parte della magistratura contabile per tutti gli enti che sono andati alle urne in base alla legge del 6 luglio 2012 n.96. Viene istituito un collegio speciale istituito presso la sezione regionale di controllo per il Lazio sulle spese sostenute per la campagna elettorale dalle formazioni politiche. La delibera con relativo referto di controllo che riguarda Aprilia è la n.159. Il collegio il 19 febbraio scorso ha richiesto la documentazione integrata con mail successive e il Consiglio comunale di Aprilia ha fornito gli atti relativi ai rendiconti delle spese della campagna elettorale 2013 il 4 marzo. Quindi l 11 settembre si è riunito il collegio in camera di consiglio e la delibera è stata depositata il 25 settembre. Il collegio è composto dai magistrati Maria Luisa Romano (presidente), Carmela Mirabella e Maria Teresa D Urso. Le liste presentate per il rinnovo della carica di sindaco e del consiglio comunale sono state 23 per spese complessive documentate ammontanti a 67 mila 735 euro e 34 centesimi. Con le elezioni del 2013, si è insediato l attuale Consiglio comunale ed è risultato eletto al primo turno Antonio Terra appoggiato da una coalizione di liste civiche. Il giudizio della Corte è su tutte le liste partecipanti alle consultazioni elettorali. E in generale è critico. La documentazione in atti scrivono i magistrati- presenta lacune ed anomalie generalizzate,tali da non consentire di effettuare verifiche incrociate, né di affermare con ragionevole certezza che i dati prodotti siano completi ed esaustivi. Si osserva, poi, che solo in tre casi specificatamente indicati è stata prodotta una rendicontazione di lista. Appare al contrario del tutto irrituale la diversa prassi seguita in concreto dalle altre 20 liste e consistente nella produzione di attestazioni cumulative per coalizione. Nonostante questo però, spiegano i magistrati, il Collegio ritiene comunque che le irregolarità riscontrate, in quanto generalizzate o quantitativamente prive di gravità offensiva, non siano passibili di sanzioni. Foto archivio G.Compagno IL GIORNALE DEL LAZIO LAZIO Editore D.P.R. di Bruno Iorillo Iscritto al R.O.C. (Registro degli Operatori della Comunicazione) Registrazione Tribunale di Latina 20/1/1977 n. 284 REDAZIONE : Via Fermi n Aprilia (Latina) Tel. e Fax sito: DIRETTORE RESPONSABILE: Bruno Iorillo La riproduzione di testi e immagini deve essere autorizzata dall editore. La collaborazione ad articoli o servizi è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Manoscritti e fotografie anche se non pubblicati non si restituiscono. PUBBLICITA : Via E. Fermi n Aprilia (Latina) - Tel STAMPA: Pignani Printing s.r.l ASSOCIATO ALL UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA

3 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 3 La richiesta discussa in un consiglio comunale infuocato, giovedì 25 settembre scorso APRILIA - DIMISSIONI DELL ASSESSORE ALL ECOLOGIA ALESSANDRA LOMBARDI La mozione presentata da cinque consiglieri di minoranza è stata respinta con 15 voti Il capogruppo del Pd Vincenzo Giovannini, dopo un duro attacco all assessore, si è astenuto insieme alla collega Tomassetti di Riccardo Toffoli Consiglio di fuoco sulla richiesta presentata dall opposizione di dimissioni dell assessore all ecologia Alessandra Lombardi. Si è tenuto giovedì 25 settembre il consiglio comunale che ruotava intorno alle finanze: bilancio Multiservizi e debiti fuori bilancio avvocatura, lavori pubblici e servizi sociali. Due le mozioni presentate. La prima ha riguardato la pace e la giustizia in Palestina. La seconda, sulla quale c è stata la maggiore discussione politica riguardava invece la richiesta di dimissioni dell assessore all ecologia Alessandra Lombardi. La mozione è stata firmata dai consiglieri di minoranza Vincenzo La Pegna (Valore Comune), Giovanni Bafundi e Nello Romualdi (Facciamo la Differenza), Carmen Porcelli (Sel) e Carmelo Terzo (Pdl- Fi). Gli altri consiglieri di minoranza di centrodestra Roberto Boi e Albina Galanti (Pdl - Ncd) e del centrosinistra Vincenzo Giovannini e Monica Tomassetti (Pd).Nonostante si respirasse in città l aria festiva, in attesa dei festeggiamenti di San Michele che sarebbero iniziati di lì a poco, la politica apriliana ha deciso di scontrarsi sull ambiente dopo anche l ultima proposta di progetto di discarica a Lazzaria che ha visto muoversi persino i comitati di quartiere riuniti in un movimento unico. La mozione però, si è incentrata solamente sul caso Kyklos. LA MOZIONE Il 21 novembre 2013 si legge nella mozione- veniva presentata e votata all unanimità la mozione consigliare riguardante le emissioni odorigene nei pressi dello stabilimento Kyklos. Con l approvazione di quel documento l assessore all ecologia, Alessandra Lombardi, aveva assunto degli impegni molto precisi in consiglio comunale alla presenza di una folta rappresentanza di cittadini intervenuti alla seduta pubblica. Nella giornata di lunedì 28 luglio presso lo stabilimento di via delle Ferriere è accaduto un grave incidente nel corso del quale hanno perso la vita due operai; la dinamica esatta del disastro è ancora al vaglio degli investigatori ma chiaro è che fino alla chiusura delle indagini nessuno potrà esprimere pareri, sia in senso contrario che in senso positivo, sul pieno rispetto della normativa di legge emanata per regolamentare la sicurezza sui luoghi di lavoro nonché in ottemperanza alle norme di salvaguardia dell ambiente circostante; che ieri in tarda serata le forze dell ordine hanno apposto sigilli all impianto su disposizione del pubblico ministero Luigia Spinelli. Il procedimento di sequestro preventivo del sito di proprietà dell Acea è stato eseguito in via di urgenza, a seguito delle prime risultanze dei prelievi dell Arpa. Le analisi chimiche sono ancora in corso, ma già durante i prelievi del percolato dall impianto di Aprilia, i tecnici dell Arpa avrebbero avvertito un fortissimo odore di uova marce tipico dell idrogeno solforato (acido solfidrico) e dei suoi composti (solfuri), scrivo gli specialisti nella loro relazione. L Arpa rileva che l acido solfidrico è caratterizzato da una spiccata tossicità a elevate concentrazioni e in quantità superiore alle 1000 parti per milione provoca collasso immediato con soffocamen-

4 pagina 4 IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 to anche dopo un singolo respiro. Quindi, spiega la mozione: la disattenzione mostrata verso i punti approvati nel corso del succitato consiglio comunale suona come un gravissimo atteggiamento di superficialità gestionale da parte dell assessore. Gran parte dei punti all interno delle quali avrebbe dovuto avere luogo la trasmissione dei valori delle rilevazioni di cui dovevano farsi carico Arpa e Acea; di porre in essere ogni tipo di iniziativa per porre rimedio alle continue emissioni odorigene; la consegna alla commissione competente delle renziata e del ciclo dei rifiuti che si sono svolte in un sito dove la magistratura sta attualmente vagliando il rispetto delle norme di sicurezza; lo stesso assessore ha disatteso gli impegni assunti nei confronti del consiglio comunale e dei cittadini presenti si richiedono le dimissioni dell assessore. Un duro attacco da parte dei consiglieri di opposizione all operato dell assessore all ecologia dopo i fatti accaduti alla Kyklos. soprattutto ha detto che nella mozione di novembre le risultanze dei rilievi sulle probabili emissioni delle esalazioni tossiche non c erano perché il problema nessuno lo avrebbe posto. Quello che succede il 28 agosto ha risponde alla città e ai consiglieri. A noi la provincia interessa poco se fa le gite o meno. Inoltre va tenuto distinto il ruolo amministrativo da quello che farà la magistratura sulle eventuali responsabilità. I nasi elettro- contenuti nella mozione approvata dall assise comunale sono stati disattesi nonostante riguardassero la sicurezza dell impianto nel rispetto dell incolumità dei cittadini che risiedono nei suoi pressi. In particolare i punti riguardavano espressamente la messa in mora dell amministrazione comunale affinché si facesse carico di: convocare delle commissioni risultanze dei rilievi sulle probabili emissioni delle esalazioni tossiche; l installazione di nasi elettronici. La mozione conclude: l assessore Lombardi ha promosso durante il suo precedente mandato, nonché in campagna elettorale e successivamente alla riconferma presso l assessorato all ecologia, diverse manifestazioni a sostegno della raccolta diffe- L INTERVENTO DELL ASSESSORE La difesa di Alessandra Lombardi dopo la lettura della mozione da parte del primo firmatario Vincenzo La Pegna è stata un attacco all opposizione. L opposizione ha raccontato cose, nonostante le verità sono altre. ha detto Lombardi- Nel ruolo politico, gioco il 90% delle mie energie. Il lavoro che faccio nella politica della mia città sottrae tempo alla mia famiglia, al mio lavoro, alla mia salute. Quindi attaccare il mio ruolo politico mi fa sentire attaccata anche a livello personale. Nelle due mozioni presentate dall opposizione ci sono incongruenze, e vanno a smentirsi. L assessore ha parlato di tempo per completare l iter burocratico e detto l assessore- non mi fa sentire responsabile, non di più di quanto si sente il ministro dei trasporti per un incidente stradale. Anche la provincia di Latina ha portato in questo impianto i bambini e le famiglie. LE REPLICHE DEI CONSIGLIERI Mi mantengo entro i termini della correttezza ha replicato il primo firmatario La Pegna- quando uno fa l assessore, lo fa assumendosi delle responsabilità. Lei ne nici non sono mai stati portati. Finora abbiamo parlato solo di aria fritta nelle commissioni. Le ultime parole dell assessore Lombardi mi hanno chiamato in causa ha continuato Romualdi- cioè noi avremmo preso a pretesto una tragedia. Questo è veramente scorretto. Ognuno fa il suo ruolo e sottrae tempo alla famiglia, al lavoro e agli amici anche noi consiglieri comunali. La decisione di aderire alla mozione da parte del mio partito è stata molto meditata ha detto Porcelli-

5 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 5 sette. Per questo problema ha aspettato che l opposizione presentasse un regolamento per approvarlo in aula consiliare. IL SINDACO DIFENDE L ASSESSORE Dopo gli interventi di Bafundi, Biolcati, Terzo, Casari, Pistolesi e Martelli, il sindaco Antonio Terra ha preso la parola a difesa del suo assessore. Quando parlate di queste vicende ha replicato il COMUNE DI APRILIA Attivati i nuovi numeri telefonici proprio per evitare che si possa strumentalizzare l accaduto. Il vittimismo politico richiamato dall assessore Lombardi non da alcuna giustificazione perché l embargo mediatico di cui si sente vittima è inesistente. Lei è un assessore. Lei può convocare conferenze stampa, parlare con i giornalisti. Duro anche l intervento del capogruppo Pd Vincenzo Giovannini che non ha firmato la mozione. Il Pd (Giovannini e Tomassetti) si è astenuto durante la votazione. Noi riteniamo che l assessore all ambiente in questi cinque anni di gestione ha molte pecche. ha spiegato Giovannini- in questa città dopo l accensione della turbogas nel 2009, non c è stata solo la vicenda Kyklos. Su tutto quello che è successo in questi cinque anni, lei non è stata protagonista di nulla per cercare di contrastare o evitare varie situazioni che sono successe. Oggi noi abbiamo un emergenza ambientale ad Aprilia. Non c è solo la turbogas, abbiamo di tutto e di più: centrali biogas e biomasse circa sindaco- fate finta di non sapere che le abbiamo ritrovate come eredità. Ho letto con attenzione gli interventi dei comitati. Stiamo cercando di governare le vicende che conosciamo da quattro anni, ossia da quando si è insediata l amministrazione D Alessio. Ci siamo sempre adoperati in tutte le questioni. La mozione è stata respinta con 15 no, 5 si e due astenuti (Giovannini e Tomassetti). Erano assenti: Boi, Galanti e Caporaso. Foto di Gianfranco Compagno Si comunicano i nuovi numeri di telefono per contattare il comando di Polizia Locale di Viale Europa, Aprilia (centralino) (Fax) (Protezione Civile) I nuovi numeri di telefono e fax, del Comune attivati, per contattare gli Uffici della sede comunale di Piazza Roma. Il settore anagrafe, da oggi, risponde al numero 06/ ; il numero dell'ufficio Stato Civile è lo 06/ , mentre l'ufficio Elettorale risponderà allo 06/

6 pagina 6 I vincitori della tappa di domenica 5 ottobre PISTA DI AUTOCROSS DI CAMPOVERDE Si è corsa la terza tappa del Campionato Regionale Lazio 2014 Memorial Fausto Testani di Dina Tomezzoli Anche quest anno la prima domenica di ottobre, sul Circuito Asal di Campoverde si è corsa la terza tappa del Campionato Regionale di Autocross La competizione, nell ultima data dell anno, ha ricordato anche l amico Fausto Testani. Il Memorial a lui dedicato, l ottavo, ha visto scendere in pista quattro generazioni di piloti e si è aperto con un assordante minuto di silenzio, culminato in un dirompete rombo di motori. Più di cinquanta le vetture che in una colorata parata, aperta dai piccoli Alessio Ruscito e Davide Boggian, hanno salutato l amico Fausto al grido di: Fuori Pista Tutti amici In Pista Combattivi. E combattivo è l aggettivo giusto per descrivere la gara di ieri che ha visto salire sul podio, come vincitori di tappa, Angelo Spagnol, Angelo Macali e Claudio Soldà per le Categorie E, Kart Cross e D4. Senza commenti, la vittoria di Luciano Zuliani su Cesare Dosco per la Categoria C. Spettacolare invece, la vittoria di Andrea Micheletti che, con una fantastica rimonta ha spiazzato i capofila Yuri Lo Presti e Alberto Milo della Categoria A. Bella e avvincente anche la competizione della Categoria Sport, dove un determinato Claudio Ruscito ha tenuto testa a Omar Bertani lasciando il terzo gradino del podio al giovane Christian Testani, degno erede di Fausto. È sempre stato in testa, per tutta la gara, dai tempi di qualifica fino al podio, Alessandro Gizzi che solo in un attimo sembrava aver abbassato la guardia ma è bastato un colpo di acceleratore per lasciarsi alle spalle Fabio Calicchia e Thomas Massicci, gli altri due piloti saliti sul podio per la Categoria D. Mordente invece la competizione della Categoria B che ha visto sul podio Pietro Pentassuglia, Nazzareno Petroni e Andrea Cicciarelli, rispettivamente primo, secondo e terzo. Il prossimo appuntamento del 2014 per i piloti della scuderia Asal sarà a dicembre, per la premiazione dei Campioni Italiani e Regionali, si tornerà invece a correre in primavera. Foto by Sergio Astolfi IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 AISA Eventi : Evento di beneficenza Arte, musica, spettacolo e solidarietà a Ciampino Il prossimo 24 ottobre, alle ore 20,30 presso il locale STAZIONE BIRRA in Via Placanica, 172, Ciampino RM, AISA Eventi completa la serie di appuntamenti ispirati alla Giornata Mondiale dell Atassia e presenta la grande kermesse annuale con la partecipazione dei cantanti: Manuela Villa, Alex Lai, Gianluca Fabi, da Rock per un Bambino Luca Guadagnini e la sua Band, la Band di Amici 13 Carboidrati nonché i comici Carlo Rossetti, presidente onorario AISA Lazio spettacolo volta a raccogliere fondi per la Monsieur David (Colorado Italia1) e costruzione del Centro Europeo Atassie, Lallo Circosta. Come ogni anno saranno un centro di ricerca e riabilitazione che due ore di spettacolo senza interruzione e sorgerà ad Aprilia grazie alla donazione presso gli info point AISA sarà possibile da parte del Comune del terreno su cui avere informazioni sulle atassie a cura dei sorgerà. volontari. l biglietto di ingresso è di soli 5 euro interamente devoluti all A.I.S.A. Lazio Le Sindromi Atassiche sono 114 terribili malattie diverse, note tutte come: ATAS- Onlus. SIA! Patologie che colpiscono bambini, giovani ed adulti, senza distinzione di GRAZIE ALLA TUA PARTECIPAZIOsesso e etnia, progressive e gravemente NE CI AIUTERAI AD OFFRIRE UN invalidanti. Esse distruggono il sistema SOSTEGNO PSICOLOGICO PER I nervoso centrale e quindi anche la capacità di coordinamento dei movimenti e del MALATI ED I LORO FAMILIARI E A FINANZIARE PERSONALE, SERVIlinguaggio, aggiungendo un forte disagio ZI E MATERIALE PER LA RICERCA psicologico a chi già deve affrontare una GENETICA SULL ATASSIA. GRAZIE grave disabilità. Si dividono in primarie AL TUO AIUTO CI AIUTERAI A (Atassia di Friedrich, Atassia Spino- MIGLIORARE LA DIAGNOSI, LA Cerebellare ecc.) e secondarie (presenti CURA, LA QUALITA DELLA VITA nelle Sclerosi Multiple, SLA ecc.). Solo DEI MALATI E A DARE LORO in Italia le persone colpite risultano più di NUOVE RAGIONI E SPERANZE DI !!! VITA! Dal 2010 a Ciampino organizziamo questa splendida manifestazione di musica e TI ASPETTIAMO IL 24 OTTOBRE ALLE ORE 20,30 NON MANCARE!

7 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 7 direttore: Bruno Jorillo

8 pagina 8 IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 Mentre continua la querelle amministrativa giudiziaria sul rilascio delle autorizzazioni di noleggio con conducente (NCC NELLA CITTÀ DI APRILIA NON ESISTE IL SERVIZIO TAXI I nuovi esclusi hanno presentato appello al Consiglio di Stato, contro il Comune Il sindaco Antonio Terra ha nominato come difensore l avvocato Fabio Malecchi (ex assessore) di Riccardo Toffoli La storia della graduatoria per 17 autorizzazioni di noleggio con conducente è infinta. Nuovo ricorso al Consiglio di Stato da parte di alcuni esclusi per l annullamento della determinazione di approvazione dell ultima graduatoria datata 8 luglio Anche il sindaco Antonio Terra pronto a recarsi a Palazzo Spada. Nominato il legale del Comune Fabio Malecchi per un preventivo di spesa di circa 14 mila euro. Non c è pace per il servizio ncc di Aprilia. A Pomezia c è il servizio taxi, alcune strisce della piazza del centro sono riservate ai taxi. Ad Aprilia non solo non ci sono taxi, ma anche il bando per ncc partito nel 2008 ancora non trova conclusione. Ad essere impugnata al Consiglio di Stato è la sentenza del Tar di Latina, l ultima in ordine temporale, del 8 aprile scorso con la quale veniva dichiarato inammissibile il ricorso di alcuni esclusi dall ultima graduatoria approvata l 8 luglio scorso. Il Consiglio di Stato forse riuscirà a mettere la parola fine ad una vicenda che dura dal 2008 ed è costata molto ai cittadini per le spese legali. Sono passati sei anni dalla pubblicazione del bando. IL BANDO DEL 2008 È dal 2008 che si cerca di dare il servizio ncc alla città. Il servizio di noleggio con conducente sopperisce per certi aspetti all assenza del taxi. A differenza di quest ultimo ha il vantaggio di poter essere chiamati anche fuori dal territorio comunale di appartenenza. E viene spesso utilizzato dalle grandi aziende (ad Aprilia ce ne sono molte) per trasportare i dirigenti. La vicenda delle autorizzazioni di noleggio con conducente è stata seguita da vicino su queste colonne. Il bando di concorso è del LA PRIMA GRADUATORIA DEL 2010 E LE POLEMICHE Il nostro giornale aveva esposto il problema già a fine 2010, quando uscì la prima graduatoria con determina del 14 dicembre. Dopo ben due anni di procedura concorsuale. Poi sotto la giunta D Alessio, questo concorso è terminato con la pubblicazione della graduatoria. Gli esclusi però, l hanno subito contestata. Secondo i ricorrenti sarebbero state incluse in graduatoria persone che non hanno dichiarato il tipo e le caratteristiche del veicolo nonostante fosse obbligatorio per il bando. Inoltre alcuni non avrebbero neppure presentato il codice fiscale, cosa necessaria prevista dal bando, eppure si trovavano tra i 17 vincitori. Tra questi motivi poi ce n è uno sostanziale. Se le licenze continuavano i ricorrenti da noi intervistati- dovevano servire per coprire il servizio ad Aprilia, di questi 17 vincitori solo uno esercita attualmente la professione ad Aprilia. Gli altri sono residenti fuori città oppure non hanno esperienza. Questa è una professione, non è un hobby o uno sfogo per la pensione. Su 17 autorizzazioni, solo tre parrebbero state assegnate a residenti apriliani. Tra questi alcuni noti politici apriliani. IL RICORSO AL TAR DI LATINA Alcuni degli esclusi hanno presentato ricorso al Tar di Latina. I giudici amministrativi hanno ritenuto di voler andare a fondo e nella prima udienza hanno chiesto corposa documentazione al Comune. Quindi sono andati a sentenza il 29 giugno 2012 accogliendo i ricorsi. I giudici amministrativi sono Santino Scudeller, Antonio Massimo Marra e Roberto Maria Bucchi. Il Comune viene condannato anche alle spese di giudizio quantificate in 4 mila euro. La domanda di annullamento è fondata.-si legge nella sentenza- La norma invocata prevede espressamente che nella domanda il richiedente dovrà indicare a pena di esclusione. Il che implica l applicazione del principio per il quale, quando il bando prescrive in modo tassativo (ed a pena di esclusione) determinati contenuti anche di tipo formale è preclusa la facoltà di non ritenere necessario l adempimento richiesto, almeno di non voler riconoscere un potere di disapplicazione in ordine ad una previsione alla quale la stessa P.A. si è autovincolata all atto di adozione del bando quale lex specialis della procedura. Le puntuali prescrizioni del bando, precludono quindi ogni indagine sull origine, consistenza e giustificazione dell omissione; impediscono poi un integrazione della deficienza registrata a tutela del principio della par condicio tra i concorrenti, alla cui realizzazione concorrono anche gli adempimenti di tipo formale richiesti dal bando a pena di esclusione. Da tanto deriva pertanto che non può poi convenirsi con le obiezioni formulate dal resistente e dal controinteressato. Ed, infatti: - la norma indica in maniera chiara che la mancanza di uno degli elementi integranti il contenuto della domanda è sanzionata con l esclusione; - all argomento della interpretazione ragionevole deve opporsi che per la norma rilevano non solo dati formali, ma anche elementi sostanziali e propri della disciplina del servizio interessato dall autorizzazione quali, a titolo esemplificativo, la prevista dichiarazione di non aver trasferito altra autorizzazione di NCC nei cinque anni precedenti o quella relativo al tipo di mezzo quale indicazione condizionante la partecipazione e l assegnazione dei punteggi; - l illegittimità della norma è stata posta irritualmente dal controinteressato; - infine alcuni argomenti esemplificativamente ricondotti dal resistente ad evenienze sanzionate con l esclusione (cfr. pagina 3 della memoria costituzione del 5 aprile 2011), certificano la disapplicazione del bando essendosi la commissione in tali ipotesi limitata a non assegnare alcun punteggio a

9 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 9 fronte di dichiarazioni contrastanti dei partecipanti. LA GRADUATORIA ESCE DOPO UN ALTRO ANNO Dopo la sentenza l amministrazione in un primo tempo, aveva pensato di annullare tutta la graduatoria, non soltanto quindi, le posizioni che erano state oggetto di giudizio del Tar di Latina. Poi, invece, il 15 maggio 2013, con una determinazione dirigenziale, era stata finalmente, approvata la graduatoria per le 17 autorizzazioni di noleggio con conducente. Con determinazione 5 del 15 maggio, il dirigente del settore attività produttive Vincenzo Cucciardi ha preso atto della graduatoria per l assegnazione di 17 autorizzazioni di noleggio con conducente dopo un lavoro di revisione generale sui criteri imposti dal Tar di Latina. Sono stati esclusi alcuni candidati, altri hanno avuto un ritocco nel punteggio. Ci sono volute tre riunioni della commissione di concorso: il 21 e 27 febbraio e l ultima l 8 maggio. La commissione non solo ha escluso i concorrenti in base ai criteri fissati dal Tar di Latina, ma ha riesaminato tutte le istanze collocate in graduatoria e ha esteso i criteri del Tar a tutti i concorrenti. La graduatoria avrà validità di anni 2 si legge nella determinazione- dalla data di approvazione e, conseguentemente, i posti in organico che si renderanno vacanti nel corso del biennio di validità della graduatoria medesima saranno coperti utilizzando la stessa fino al suo esaurimento, e comunque previa verifica della permanenza, in capo al richiedente delle condizioni di ammissibilità di cui alla vigente normativa e del Regolamento Comunale. IL NUOVO STOP Neanche un mese è durata questa seconda graduatoria ed veniva già annullata. Con determinazione n. 8 del 11 giugno 2013, il dirigente annullava la graduatoria. Con nota inviata il 29 maggio c.a., e acquisita al protocollo n in data 10/06/2013, -si legge nella determinazionel avvocato Vincenzo Ricciuto richiedeva l annullamento in autotutela della determinazione 649 succitata in quanto emessa in violazione dei principi di diritto enunciati nella sentenza n. 526/2012. La sentenza citata, con riferimento, tra le altre, alla mancata indicazione del tipo e caratteristiche del veicolo quale indefettibile causa di esclusione dei candidati, ha affermato che il motivo è fondato. La norma di bando prevede che nella domanda il richiedente dovrà indicare a pena di esclusione. Il che implica l applicazione del principio per il quale, quando il bando prescrive in modo tassativo (ed a pena di esclusione) determinati contenuti di tipo formale è preclusa la facoltà di non ritenere necessario l adempimento richiesto. L ULTIMA GRADUATORIA La commissione del concorso si è riunita nuovamente il 27 giugno 2013 e ha rivalutato tutte le pratiche escludendo ben 32 nomi in quanto carenti della indicazione sul tipo e caratteristiche del veicolo. La nuova determina è la 9 del 8 luglio con cui si approva una nuova graduatoria. Alcuni dei nuovi esclusi hanno pensato di ricorrere anch essi al Tar. LA SECONDA SENTENZA DEL TAR DI LATINA I giudici Francesco Corsaro (presidente), Santino Scudeller e Roberto Maria Bucci hanno emesso sentenza l 8 aprile Visto, il ricorso notificato a mezzo servizio postale il 20 novembre 2013 e depositato il successivo 16 dicembre, - si legge- con cui i ricorrenti hanno impugnato la determinazione a firma del dirigente ad interim del VI settore del Comune di Aprilia n. 9 dell , ad oggetto l approvazione della graduatoria per l assegnazione di autorizzazioni per il servizio di noleggio autovettura con conducente, che tra l altro visto il verbale della commissione di concorso del , ha escluso i ricorrenti in quanto carenti della indicazione tipo e caratteristiche del veicolo, in ottemperanza a quanto disposto dalle sentenze del TAR LT n. 525/12 e n. 526/12; rilevato, che alla camera di consiglio del 3 aprile 2014 per l esame della domanda di tutela cautelare il ricorso è apparso inammissibile per omessa notificazione ad almeno uno dei controinteressati individuabili tra coloro che inseriti utilmente nella graduatoria impugnata potrebbero subire il pregiudizio della esclusione dalla stessa in caso di accoglimento del ricorso. Il ricorso viene dichiarato inammissibile. TUTTO NELLE MANI DEL CONSIGLIO DI STATO Ora sarà il Consiglio di Stato a mettere la parola fine (forse) a questa lunga vicenda. I nuovi esclusi hanno presentato appello al Consiglio di Stato e il sindaco Antonio Terra con decreto del 2 settembre scorso ha nominato l avvocato Fabio Malecchi come difensore. Con determinazione del 23 settembre del servizio avvocatura viene impegnata una spesa di circa 14 mila euro. Foto archivio G.Compagno

10 pagina 10 IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 Il presidente dell associazione inveisce contro gli organizzatori di San Michele APRILIA - IL VASO DI PANDORA SI È ROTTO Scontro tra band alla pinetina Chi è quel genio dell organizzazione che ha potuto partorire la folle idea La cosa migliore che dovrebbero fare è cacciarlo ammesso che non abbia lui il buon gusto di dimettersi di Gianfranco Compagno Il vaso di Pandora si è rotto. Questo il titolo di un post di sfogo del presidente dell associazione Vaso di Pandora, che il 28 settembre è stato pubblicato su facebook. Il colpo della rottura è stata la sera prima, quando mentre andavano in scena i salotti culturali alla Pinetina era stato montato un palco dove per un ora si è esibito un gruppo di musica rock nelle immediate vicinanze. Verso le si legge nel post firmato dal presidente di Vaso di Pandora- mentre si stava per iniziare sentiamo una band rock che prova. Preoccupato della cosa dico all assessore alla cultura, presente alla pinetina, che temevo interferenze durante la serata e che mi auguravo che non succedesse una cosa del genere - peraltro già accaduta in passato. Dopo poco il suono cessa e iniziamo la serata. Anche uno sprovveduto capisce subito che in un salotto culturale non si fanno schiamazzi e non si urla e tutto si svolge fra piacevoli armonie e suoni pacati. Orbene, intorno alle 20,30, mentre si esibiva il bravissimo Angelo Capozzi col suo ukulele la sua musica viene sopraffatta da quella di una band rock che suona col volume a palla! Imbestialito chiamo l assessore alla cultura che nel frattempo se ne era andata chiedendole di far cessare immediatamente tale scempio. Risultato: zero assoluto. Nel frattempo uno dei nostri va a chiedere alla band di smettere e si sente rispondere che a loro è stato detto di suonare e che quindi avrebbero suonato almeno per un ora. Ancora più imbestialito chiamo il sindaco che mi dice di non essere stato informato che a pochi metri da noi avrebbe suonato una band rock ma che sarebbe prontamente intervenuto per porre rimedio alla questione. Risultato: la band rock se ne è beatamente fregata e ha continuato a suonare a palla mentre da noi il povero Angelo Capozzi continuava con grande professionalità la sua esibizione. Il fracasso è proseguito anche durante l esibizione di un gruppo di danzatori in abiti ottocenteschi, graditi ospiti esterni dei nostri salotti, che ha dovuto danzare con le dolci musiche dei valzer coperte dai meno dolci frastuoni della band rock. Non devo dirvi nulla sulle loro facce strabiliate e incredule. Aprilia, e purtroppo di rimando noi, ha collezionato una bella figura barbina. Naturalmente molti spettatori, infastiditi dalla confusione, se ne sono andati. Ora mi pongo qualche domanda. La prima di tutte è: chi è quel genio dell organizzazione che ha potuto partorire la folle idea di mettere una band rock a suonare a pochi metri da dove si svolgevano i salotti culturali? Gradirei saperne il nome in modo tale che dove organizzerà lui scapperemo noi. La cosa migliore che dovrebbero fare è cacciarlo ammesso che non abbia lui il buon gusto di dimettersi. Seconda domanda: ma gli assessorati competenti, il sindaco, il comitato grandi eventi, il comitato di quartiere come mai non erano informati della cosa e se erano informati perché l hanno permessa? Terza domanda: perché, una volta denunciato lo scempio, la band ha continuato imperterrita a suonare nonostante i vari interventi dal sindaco in giù? Delle due l una: o erano stati autorizzati e allora chi li ha autorizzati è, nel migliore dei casi, un incapace oppure non erano stati autorizzati. In questa seconda ipotesi mi chiedo: come fanno persone non autorizzate a montare un palco con tanto di americane e sponsor all insaputa di tutti i responsabili? Un palco non è trasparente o invisibile. Vuol dire che chiunque ad Aprilia può fare sul suolo pubblico il suo porco comodo? Magnifico! Ancora: se non fossero stati autorizzati perchè non sono stati immediatamente messi a tacere? Mi risulta che per molto meno si possono e, direi, si dovrebbero far intervenire i vigili o i carabinieri. Per quanto la musica rock abbia lo stesso diritto di un salotto e forse oggi fa anche più pubblico, vorremo porre noi una domanda: I salotti culturali sono stati presentati tra gli altri da Maria Ausilia D Antona che è stata nominata nel comitato dei grandi eventi. Perché non si è intervenuti subito? D altronde si giocava in casa!

11 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 11 Aprilia ha reso omaggio al Santo Patrono con quattro serate di Festival Aprilia ha reso omaggio al Santo Patrono con quattro serate di Festival, concluse la sera del 29 Settembre con il concerto di Simona Molinari e Roy Paci. Sul palco di San Michele la cantante napoletana di nascita ma abruzzese d'adozione, disco d'oro per "La Felicità", ha eseguito i suoi successi, da "Egocentrica" con cui ha debuttato al Festival di Sanremo, fino a Dr Jekyll and Mr Hyde, passando per Tua. Magica l'empatia con Roy Paci, trombettista e cantante talentuoso, a cui si è aggiunto a sorpresa anche Renzo Rubino, che la sera prima si era esibito insieme ad Annalisa Scarrone, Francesca Michielin e Margherita Vicario. Aprilia ha dimostrato di saper apprezzare la talentuosa artista 31enne, che ha portato al San Michele Festival la sua femminilità, il suo fascino ma soprattutto la sua voce ed un genere musicale che esula dai canonici concerti di piazza. Un tributo che Aprilia ha voluto riconoscere a Simona Molinari, in partenza per un tour in Giappone e reduce dalle fatiche di Rai Uno in coppia con Massimo Ranieri in "Sogno o son desto 2". Grande successo anche per il tradizionale e tanto atteso spettacolo pirotecnico a cura della ditta Di Matteo. I Premi San Michele, il riconoscimento che il Comitato Grandi Eventi conferisce a quelle personalità che hanno contribuito ad esportare il nome della città di Aprilia, sono stati conferiti a Carlo Avarello, produttore di Simona Molinari e Renzo Rubino, per la sua attività artistica; e alla coppia di produttori cinematografici Fabio Mazzoni e Gianluca De Marchi che quest'anno hanno partecipato con il loro film "La vita oscena" alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Grande orgoglio per il Comitato Grandi Eventi presieduto da Roberto Tomei, che ringrazia tutti i membri del Comitato per il grande lavoro fatto in questi giorni, l'amministrazione Comunale di Aprilia e gli uffici comunali, tutte le associazioni di Protezione Civile e di volontariato che hanno contribuito al positivo svolgimento della manifestazione, la Polizia Locale, i Carabinieri di Aprila e tutti coloro che hanno scommesso con noi in questo evento". Oltre ai ringraziamenti, Tomei ha voluto sottolineare come eventi di questo tipo non sono mai esenti da giudizi critici: "quelli costruttivi saranno sicuramente raccolti come stimolo per migliorare la sinergia tra tutti gli organizzatori, affinché questo importante appuntamento possa continuare a crescere e migliorare".

12 pagina 12 IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 Mentre il sindaco Terra e il presidente Poli tagliano nastri APRILIA, QUARTIERE TOSCANINI, PROBLEMI INFINITI I cittadini raccolgono firme per presentare una petizione all Amministrazione comunale Si sono fatti promotori i titolari di Voglia di Caffè, diventato punto di socializzazione della zona di Riccardo Toffoli Una petizione di firme per sbloccare ciò di cui ha bisogno il quartiere Toscanini. E l iniziativa di Emiliano Marinelli e Pasquale Di Stasi titolari del bar voglia di caffè. Aperto da un anno e mezzo in via Amburgo, il bar è diventato il punto di riferimento e ritrovo per molte famiglie che abitano il quartiere e per questo hanno pensato di raccogliere le firme per redigere un elenco di opere urgenti da fare per la zona. Ci siamo fatti promotori insieme ad un gruppo di persone di una petizione spiegano- per una raccolta firme per quanto riguarda l urbanizzazione della zona. Parlo dei disservizi urbanistici come ad esempio i Via Amburgo toscanini lun h Via Amburgo toscanini lun h marciapiedi di via Inghilterra. Durante la scorsa stagione è stata inaugurata la scuola, ma a parte la scuola, opere di urbanizzazione se ne sono fatte poche. Prima di tutto la strada. Sembrava che l urbanizzazione di via Amburgo dovesse essere imminente. ci dicono- Siamo arrivati ad ottobre, sono passati altri sette mesi e la strada non è ancora asfaltata. C era la promessa del sindaco che doveva essere imminente, entro il 29 settembre. Certo sotto i festeggiamenti del Santo Patrono era impensabile, ma gli atti ci sono. Ad oggi mentre andiamo in stampa, l asfalto non è ancora arrivato. i titolari di Voglia di caffè continuano- è diventato un punto di ritrovo dei condomini di via Bonn e di via Inghilterra. Per questo si è pensato a questa petizione. Un problema riguarda l orto pubblico. L orto pubblico continuanoha creato problemi di cattivi odori, estetici e di visibilità. La via non è asfaltata e l orto è diventato una foresta. Nessuno discute l idea dell orto sociale. Discutiamo la collocazione di quell orto. Inoltre sono stato testimone di un incidente molto grave su via Toscanini. Questa è l unica strada di Aprilia ampia e rettilinea dove non ci sono dossi. Quali sono le priorità? La strada di via Amburgo è prioritaria. rispondono. E stata fatta una grande scuola, come fanno i Toscanini parco - martedi

13 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 13 bambini con la polvere, il fango, la pioggia ad andare a scuola tranquillamente? Questo è il problema primario. Quando è stata fatta la scuola ci spiega il consigliere comunale di Fare la Differenza Giovanni Bafundi- è stata fatta la gara d appalto per la sistemazione dei giardini. La ditta si era prodigata anche per asfaltare la strada visto che aveva i mezzi già nel cantiere. Sarebbe venuta a costare molto meno. L amministrazione in quel momento aveva fretta i inaugurare la scuola. Tra l altro l inaugurazione è avvenuta quasi a termine dell anno scolastico. Nel frattempo c era tutto il tempo di fare la strada. Altro grosso problema del quartiere sono le illuminazioni. Più volte ho segnalato che le opere fossero complete di tutto. Critici anche sulla proposta di abbattimento degli alberi di via Inghilterra. Ormai ci sono gli alberi qui, fanno ombra e verde, ma ammettono- creano Toscanini parco - martedi Toscanini parco - martedi dei disagi ai marciapiedi che sono impraticabili per i disabili. Nel quartiere ci Toscanini parco - martedi si lamenta anche dell assenza della festa: quest anno non si è tenuta la festa di quartiere. Ci hanno levato tutto. Foto di Gianfranco Compagno Toscanini parco martedi Toscanini parco martedi

14 pagina 14 IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 Convocata dai sindaci di Aprilia, Cisterna di Latina, Lanuvio e Velletri di Lazzaria. Sabato 27 settembre L ASSEMBLEA PUBBLICA CONTRO LA DISCARICA DI LAZZARIA, UN FLOP Praticamente nulla la presenza dei cittadini sul piazzale del carcere circondariale di Velletri Numerosa la forze dell ordine e giornalisti. I pochi presenti erano militanti di partito di Riccardo Toffoli I Comuni di Aprilia, Cisterna di Latina, Lanuvio e Velletri si mobilitano per dire no al progetto di un polo rifiuti con discarica a Lazzaria, in territorio di Velletri, ma alle porte della città di Aprilia. Questo l obiettivo di una conferenza pubblica sabato 27 settembre alle ore 10 presso il piazzale del Carcere Circondariale di Velletri. Il primo ad opporsi al progetto è stato il sindaco di Velletri Fausto Servadio che ha inviato immediatamente le osservazioni alla Regione. Da un incontro tenutosi alcuni giorni prima dell assemblea pubblica con i vertici regionali, si è scongiurata la possibilità di realizzare questo progetto, ma l incognita rimane il commissario per l emergenza rifiuti del Lazio e il nodo rifiuti della Capitale. La manifestazione si svolgeva nell ambito dell evento nazionale Puliamo il mondo ed è stata l occasione per confermare l attenzione allo sviluppo sostenibile del territorio agricolo della zona e anche a promuovere le buone pratiche per la gestione dei rifiuti che i comuni hanno messo in atto. Noi abbiamo aderito a questa iniziativa perché siamo confinanti- ha detto il vicesindaco di Lanuvio Maurizio Santoro- Vedo una grossa contraddizione. Mentre noi ci stiamo sforzando per aumentare il porta a porta, per sensibilizzare i ragazzi con progetti a scuola, per sponsorizzare il territorio, tutto questo viene vanificato da una discarica che non serve a noi. Il paradosso è anche questo. Dove fare la discarica? In un centro fantastico dove ci sono ulivi, colture, agricoltura biologica, dove i Comuni sono virtuosi nel porta a porta. Il problema di fondo di questa Regione è stato solo uno ha continuato il sindaco di Aprilia Antonio Terra- e cioè che la pianificazione di queste vicende è sempre lasciata ai privati. Ad Aprilia sono nati due impianti, non in relazione alla pianificazione messa in piedi

15 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 15 dalla Regione, ma su iniziative dei privati. Anche questa volta sta succedendo questo. Noi chiediamo a gran voce di essere ricevuti dal presidente della Regione Lazio Zingaretti per capire qual è il piano rifiuti di questa regione se c è e soprattutto vogliamo essere coinvolti come sindaci perché conosciamo i territori meglio degli altri. La situazione della raccolta dei rifiuti in questa area geografica è ampiamente soddisfatta. A chi serve questa struttura? Se serve a Roma la portiamo a Roma. Se serve a Viterbo o a Rieti la portiamo lì. L iniziativa è servita per conoscere le attività svolte continua il sindaco di Velletri Fausto Servadio- gli impianti che questo territorio ha, sono già più che sufficienti per portare avanti la raccolta dei rifiuti in maniera intelligente. La Regione si è espressa, e sono soddisfatto delle risposte dell assessore regionale all ambiente Civita. Tutti i consiglieri all unanimità hanno detto un secco no all impianto. Per me il progetto era irricevibile proprio perché non aveva nessuna logica di servizio al territorio. Sul sito del Comune di Velletri ci sono le osservazioni presentate che spiegano in maniera dettagliata il perché non deve essere fatto questo impianto. Non voglio vedere più buche nel comune di Velletri. Non è pensabile che la politica decida sulla testa dei cittadini senza coinvolgere il territorio. La situazione la ritengo ormai risolta. Dopo che ci siamo incontrati in Regione e la presa di posizione è così netta e ferma, credo che non ci siano spazi per avere qui questo tipo di impianto. Noi come sindacato dice Carmine Olanda rappresentante sindacale guardie carcerarie- adotteremo tutte le misure necessarie affinché il ministro della giustizia Orlando la blocchi prima di nascere. La struttura penitenziaria ospita 650 detenuti circa, con personale di polizia e civile che ci lavora. Questa cosa non la mandiamo giù. Come associazione continua Stefano Giammatteo in rappresentanza di Aspal Agricoltori- non permetteremo che nasca questa discarica. Sono fiducioso perché la Regione si è messa a fianco del comune di Velletri e ha dato la netta contrarietà a che nasca questa discarica. Questo territorio ha una vocazione per il settore agricolo, ci sono marchi di eccellenza come Igp MONNEZZA TOUR Cercasi sponsor di Francesco Cosentino* Questa mattina (sabato ) parte del nostro gruppo di lavoro ambiente si è recato a cercare sponsor per il Monnezza Tour presso le aziende agricole confinanti con la futura discarica prevista in località Lazzaria al confine tra Aprilia e Velletri un ex cava di pozzolana, riscuotendo molte adesioni. Abbiamo approfittato per andare a curiosare cosa succedeva nell assemblea pubblica per la discarica indetta sul piazzale antistante il carcere di Velletri. La prima cosa che abbiamo notato è stato il flop di questo evento, quattro sindaci (Aprilia Velletri Cisterna Lanuvio) che raccolgono un interesse di cinquanta persone escluse le forze dell ordine e i giornalisti non è un ottimo segno di interesse. La manifestazione sponsorizzata dagli orribili cappellini gialli di Legambiente che indossavano le persone presenti vorremmo ricordare che questi pseudo ambientalisti sono quelli che stanno promuovendo gli impianti Biogas e Biomasse ( Kyoto club, Festambiente proprietari di azzero co2 che partecipano in Agri Power centrale appena sequestrata in Maremma) convinti di avere la chiave di ogni problema sulla Gestione dei Rifiuti senza neppure meditare sull grave impatto ambientaleeconomico-sanitario che ne deriva a scapito di prosperose aziende esportatrici dei prodotti agricoli nel mondo di cui la zona è un eccellenza. Tra i presenti abbiamo notato alcuni gruppi di sostegno e di rappresentanza del comitato No Biogas No Discarica, CdQ Campo di Carne, Forum per Aprilia e Grillini Apriliani, ci siamo domandati se anche questa non fosse solamente una mera propaganda elettorale per partecipare alla corsa per le Provinciali, come accade sempre più spesso in queste ultime manifestazioni a favore dell ambiente spesso indette da persone che non hanno ancora nulla a che fare. Il 25 settembre si è tenuta una riunione della commissione ambiente - trasporti in Regione Lazio dove anche l assessore Civita sembra non sia d accordo, un coro unanime contrario alla discarica ma non fidarsi è meglio, conosciamo i suoi rapidi ripensamenti. Si è anche ricordato che sull area insiste una richiesta di costruzione di un impianto di compostaggio anaerobico (biogas) ad opera di una nota società la Volsca srl a partecipazione completamente pubblica, tra cui il comune di Velletri. Quindi il gioco delle tre carte viene al pettine, da una parte si dichiarano contrari dall altra sono complici per ottenere l impianto, forse la verità non la sapremo mai. Ogni occasione è buona per stare sulle pagine dei giornali ma se i nostri amministratori comunali avrebbero evitato di farsi le pose avrebbero avuto forse un maggiore tono di credibilità, Aprilia non è un paradiso terrestre nè sembra ci sia una linea programmatica per attenuare le ostilità ambientali che insidiano la popolazione, perché tutta questa ammuina??? *per conto Cittadini Pentastellati Kiwi Latina, il doc Castelli Romani, il Dop dell olio d oliva. Non ha senso valorizzare i nostri prodotti e poi accanto ad essi, ci mettiamo una discarica. L attuale piano regionale dei rifiuti vigente tiene a precisare il consigliere regionale Giancarlo Righini- non prevede alcuna realizzazione di sito discarica a sud della provincia di Roma. Il nostro territorio, agli atti presenti nella Regione Lazio, non è inserito. Per inserirlo servirebbe il consenso dei sindaci e della Regione Lazio. Ipotesi che è stata già scongiurata. Il sindaco di Velletri si è presentato con osservazioni di opposizione a questo sito e gli altri sindaci lo stanno facendo. La Regione Lazio ha garantito che questo sito non verrà inserito in alcun modo nella programmazione per lo smaltimento dei rifiuti. Qual è la vera insidia? L emergenza rifiuti della Capitale potrebbe determinare attraverso il commissario straordinario per l emergenza rifiuti, l individuazione di un sito. Ce ne sono molti. Periodicamente saltano fuori siti proposti da privati, e questo è inaccettabile, disposti ad ospitare i rifiuti della capitale. Roma è indietro con la raccolta differenziata. A tal fine ho depositato una mozione che sta accogliendo le firme trasversali, affinché si dichiari il diniego al rilascio di concessioni. Se a Roma piacciono le buche, se le realizzano all interno del proprio territorio. La presenza mia qui rappresenta la vicinanza dei cittadini cisternesi ad un tema molto delicato conclude il sindaco di Cisterna Eleonora Della Penna- oltre a dare una solidarietà teorica, siamo pronti a condividere un progetto di presa di posizione chiara insieme a tutte le amministrazioni. Noi abbiamo un bene da difendere che è quello del nostro territorio. A seguire i volontari di Puliamo il mondo hanno proceduto alla bonifica di alcune piccole discariche situate nella zona. Foto di Gianfranco Compagno CENTRALE Caffetteria & Tavola Calda dalle ore 5.00 alle ore Via Oleandri, 6/8 - Aprilia

16 pagina 16 IL GIORNALE DEL LAZIO La nota è del segretario del Pd, Alessandro Mammucari 9-23 OTTOBRE 2014 APRILIA - SCADENZA PAGAMENTO TARI DEL 30 SETTEMBRE Non è pervenuto nessun bollettino di pagamento alle famiglie ed imprese apriliane Ennesima superficialità dell amministrazione guidata dal civico Terra con grave danno per i contribuenti di Alessandro Mammucari* Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 del 26 giugno 2014, con la quale venne approvata dalla Giunta Terra l aumento per le nuove tariffe per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti (ex tarsu oggi tari) ha fissato al 30 settembre 2014 il pagamento del saldo per l anno 2014 con l obbligo per l amministrazione di inviare ai contribuenti il bollettino di pagamento. Ad oggi, nessun bollettino di pagamento è stato recapitato alle famiglie ed imprese apriliane che pertanto non riesco a pagare quanto dovuto nonostante la scadenza del 30 settembre sia già passata da una settimana. Questa rappresenta l ennesima superficialità dell amministrazione guidata dal civico Terra con grave danno per i contribuenti apriliani che non sanno ancora quanto dovranno pagare per un servizio già di per se scadente. Il saldo della nuova TARI rappresenta un vero e proprio salasso e recepisce gli aumenti deliberati a giugno per far quadrare i conti di una gestione poco efficiente del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti i cui costi lievitano in modo incontrollato da anno in anno con grave danno per gli apriliani. E bene ricordare che in base alle nuove tariffe deliberate un ristorante/pizzeria subirà un aumento del 10 % in quanto la tariffa al mq passa dai già alti 19,29 euro/mq del 2013 ai 21,05 euro/mq del 2014 con la conseguenza che un locale con una superficie di 171 mq dovrà pagare 300,00 in più rispetto al 2013 con un conto pari a ben 3.800,00 euro. Gli uffici e studi professionali subiranno un aumento di oltre il 15 % con una tariffa al mq che raggiunge 9,52 euro/mq e un maggiore esborso per quasi 200,00. Le bastonate non risparmiano nessuna attività produttiva e l apice si raggiunge con i 27,37 euro al mq per i negozi di frutta e verdura e le pescherie che vedono aumentarsi il conto di ben 2,29 euro al mq. L amministrazione Terra non risparmia le nostre famiglie per le quali vengono riservate un bel pacchetto di aumenti sia per quanto riguarda la quota fissa che quella variabile con aumenti superiori al 10%. come dimostrato dalla seguente tabella nella grafica Ovviamente a questi aumenti previsti per la TARI bisogna aggiungere quelli relativi alla TASI e all IMU con le aliquote portate al massimo sia sulla prima abitazione che sulle seconde con l eliminazione delle detrazioni per i figli residenti e il dimezzamento della detrazione base. Non si possono far quadrare i conti comunali alle spalle delle famiglie apriliane già stremate da una crisi senza precedenti, non si può far pagare il conto a chi regolarmente paga le tasse senza perseguire chi evade costantemente, infine è intollerabile che dopo cinque anni di amministrazione ancora rimane elevato il numero degli evasori e nulla è stato fatto per scoprirli nonostante il condono del Accanto alla beffe dell aumento delle tariffe anche il danno di non vedersi recapitare in tempo i bollettini di pagamento per adempiere entro il termine previsto ai propri obblighi fiscali. Ora chi pagherà le sanzioni per il ritardato pagamento? ( h.12.28) * Segretario Unione Comunale Partito Democratico di Aprilia

17 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 17

18 pagina 18 IL GIORNALE DEL LAZIO 9-23 OTTOBRE 2014 Realizzato grazie al sostanziose contributo della Recordati A CAMPOVERDE INAUGURATO IL NUOVO CENTRO ANZIANI Soddisfazione dal presidente del comitato di quartiere: «Finalmente dopo 2 anni ce l abbiamo fatta» Padre Daniele saluterà la comunità giovedì 9 ottobre alle in San Pietro in Formis di Nicola Gilardi Campoverde, dopo anni ha il suo Centro Anziani. Era provvisoriamente collocato nei locali della delegazione della polizia locale, inutilizzata non si sa da quanto tempo. I locali ristruttu- settembre, la comunità si è riunita intorno a questo importante evento, che crea un nuovo spazio di aggregazione sul territorio. Ad accogliere gli ospiti Gabriele Ceretta, presidente del centro anziani. Gli onori li ha fatti il Padrone di casa pro cipato inoltre il sindaco di Aprilia Antonio Terra, l assessore ai servizi sociali Eva Torselli e il presidente del Comitato di quartiere Franco Vona. Ospiti d onore Ingegner Loreto Cappello e il dottor Erldo Spina, in rappresentanza della rati, all interno del Centro Parrocchiale Giovanni Paolo II sono stati inaugurati sabato 27 tempore dell intera struttura il parroco di Campoverde padre Daniele Cicirella, hanno parte- Recordati, storica fabbrica di Campoverde da oltre 50 anni, che si è accollata quasi totalmente l onere economico dei lavori. Ad aprire l incontro è stato padre Daniele, che dopo aver salutato i presenti e le autorità, ha voluto ringraziare coloro che hanno partecipato o reso possibile la ristrutturazione dei locali: «Ringrazio il presidente Giovanni Recordati che ha devoluto, in occasione del 50esimo anniversario della presenza a Campoverde, un sostanzioso contributo per la ristrutturazioni della chiesa di S.Pietro in Formis e dei locali del centro anziani. Il mio ringraziamento va anche al sindaco Terra che ha sostenuto e incoraggiato con entusiasmo la nascita di questo centro anziani. Anche l assessore Torselli ha seguito le tappe del nostro lavoro. Questa sinergia ha permesso di istituire questo centro anziani a Campoverde, dando la possibilità a tanti uomini e donne di avere uno spazio dove svolgere delle attività insieme». Non è mancato il ringraziamento anche al comitato di quartiere, rappresentato dal presidente Vona. «Cari cittadini, adesso tocca a voi - ha detto padre Daniele -. Vi faccio l augurio che questo centro funzioni al meglio. È un centro importante sul territorio, mi auguro che ci sia una forte partecipazione anche di donne. Un discorso che è arrivato alla fine del mandato di padre Daniele,

19 9-23 OTTOBRE 2014 IL GIORNALE DEL LAZIO pagina 19 interrotto prima del termine canonico per essere stato chiamato dal Vaticano per servire in un importante palazzo romano. Sabato 9 ottobre, giorno del suo 40esimo compleanno, padre Daniele celebrerà una messa di saluto per la comunità che lo ha seguito in questi anni. La parola è poi passata al sindaco Antonio Terra: «Gli anziani sono i veri ammortizzatori sociali in questo momento di crisi. Campoverde era una landa un po desolata, stiamo mettendo in atto delle iniziative. Dietro questo risultato c è il lavoro dell assessore Torselli e dei tecnici del comune. Anche io voglio ringraziare la Recordati. A loro va il nostro grande ringraziamento. Mi auguro che questo diventi il centro di tante iniziative per il quartiere e spero che anche al comitato sia permesso di usarlo». In omaggio a padre Daniele, l amministrazione ha donato un opera dell artista Massimiliano Drisaldi. «Siamo molto contenti della riapertura di questo centro anziani - ha detto Eva Torselli -, è il sesto ad Aprilia. Il sostegno degli anziani è fondamentale, dove ci sono loro le famiglie riescono ad andare avanti. È dovere morale dell amministrazione sostenere queste iniziative, cercare di elevare le loro condizioni di vita». Soddisfatto anche il commento del presidente del comitato di quartiere, Franco Vona: «Vedo molti presenti, questo è motivo di orgoglio. Sono due anni che cerchiamo di realizzarlo. Finalmente siamo arrivati al traguardo. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato affinché questo avvenga. Questo risultato porta grande guadagno, non economico, ma morale». Un sentimento di positiva condivisione è arrivato anche da Umberto Lattanzi in rappresentanza degli altri centri anziani: «Ogni centro oggi ha circa 200 iscritti, questo significa che questi luoghi sono necessari. Nessuno si deve sentire abbandonato. Vogliamo aiutarvi a lavorare per dare tutti i servizi necessari e vi diamo tutta la nostra disponibilità». Una nuova realtà, quindi, si delinea in una periferia di Aprilia, spesso dimenticata. I luoghi di aggregazione, soprattutto per le fasce sociali più a rischio, come gli anziani, sono fondamentali a livello morale, per non far sentire sole le persone, ma anche per creare iniziative di valore. Per padre Daniele è stato anche l occasione per invitare i presenti alla sua ultima messa, prima di lasciare la parrocchia di Campoverde, per andare a ricoprire un incarico prestigioso a Roma. La messa si terrà giovedì 9 ottobre alle 17.00, presso la chiesa di San Pietro in Formis di Campoverde. In quell occasione padre Daniele celebrerà il suo 40 compleanno Foto di Gianfranco Compagno

20 pagina 20 Fabio Bergamo (Torino, 1972) è uno scrittore salernitano noto in Italia per il suo impegno in favore della sicurezza stradale. Ha elaborato diverse proposte di natura educativa, tecnica, giuridica, già all attenzione del Ministero dei Trasporti, per ridurre i sinistri stradali che causano ogni anno, solo in Italia, migliaia di morti ed invalidi. Tra le più interessanti ci sono: lo Stop avanzato che perfeziona lo stop mettendo in comunicazione i veicoli che hanno la precedenza con quelli che intendono impegnare l intersezione; l Indicatore di tenuta del margine destro (foto in basso) per ricordare ai conducenti di guidare in prossimità del margine destro della corsia IL GIORNALE DEL LAZIO occupata ai fini del reale mantenimento della distanza di sicurezza; l indice di pericolosità stradale che con due livelli informa del pericolo nella sua gravità da cui una condotta di guida adeguata all entità del pericolo stesso; la minisospensione della patente per correggere la condotta dei giovani conducenti prima che commettano infrazioni gravi e pericolose; la modifica dell art. 3 con la definizione dei segnali stradali, la modifica dell art. 148 per definire e controllare i sorpassi azzardati; la validazione del sorpasso a destra in autostrada allo scopo del corretto utilizzo delle corsie; il Logo della sua attività costituito da un casco e una cintura uniti insieme, il libretto Fenomenologia del pedone a fini didattici per le scuole e le autoscuole sulla sicurezza degli utenti deboli, il Privia Stop che, con una luce inserita nella parte frontale del veicolo segnala il suo rallentamento ai pedoni che attraversano la strada. Ha commentato anche una Sentenza emessa nel 2013, con numero 5399, della Corte di Cassazione per un sinistro a danno di un pedone, con la quale il Supremo Organo di Giustizia attribuiva, sul concorso di colpa, una responsabilità maggiore all utente debole rimasto vittima del sinistro, ed una nettamente inferiore al veicolo che investendola le aveva procurato gravi lesioni, stabilendo razionalmente i limiti di velocità, rispetto al pedone, in base al tipo di strada urbana (senso unico 50 km/h e doppio senso 40 Km/h) ed attivare le 4 frecce di emergenza quando un pedone attraversa, lasciando anche una adeguata distanza di sicurezza 9-23 OTTOBRE 2014 PER I NOSTRI GIOVANI PIÚ SICUREZZA SULLE STRADE Le proposte di Fabio Bergamo sul tavolo del Ministero dei Trasporti tra lui e il veicolo. Sta lavorando ad una proposta di legge sull omicidio stradale e ad altri progetti per il miglioramento della sicurezza. I dettagli e le immagini delle sue proposte sono sul suo sito LA FAMIGLIA STELLA -AMICO RINGRAZIA La famiglia Stella -Amico ringrazia tutti coloro che hanno voluto sostenere donazioni a favore dell associazione Care for life di Aprilia che prende in carico i malati di cancro bisognosi di aiuti e di cure. Comunica che il 22 settembre quale contributo di sostegno dalla famiglia Stella-Amico per il funerale del proprio caro, ha effettuato un bonifico di 750 euro a favore dell associazione.

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

www.dirittifondamentali.it - Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale ISSN: 2240-9823

www.dirittifondamentali.it - Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale ISSN: 2240-9823 «Concorso in magistratura: valgono più le ragioni di spesa della difesa erariale o quelle di salute dell aspirante magistrato disabile? Divergenza di vedute fra Giudici amministrativi in sede cautelare»

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Città Termale C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Originale di Deliberazione del Consiglio Comunale N 79 del Registro Delibere Data 06.11.2009 OGGETTO: Parco Eolico ed energie alternative.

Dettagli

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo REGIONE LOMBARDIA 38 Con la nascita del CCV-Lombardia, il volontariato PC della Regione compie un importante salto di qualità,

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio delle ragazze e dei ragazzi di Spinea. Le

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte 2^ Sezione ha pronunciato la seguente

REPUBBLICA ITALIANA. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte 2^ Sezione ha pronunciato la seguente TAR Piemonte, Sez. II, Sentenza n. 1180 del 10 marzo 2007 Nel concorso per titoli ed esami indetto dalla ASL per la copertura di un posto di dirigente medico, la mancata predeterminazione dei criteri di

Dettagli

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (modificato con delibera di C.C. n. 77 del 26.10.2015) 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 PRINCIPI L Amministrazione

Dettagli

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3.

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3. Statuto Art. 1. - È costituita in Napoli l associazione politico-culturale denominata CAMPO LIBERO PER I DIRITTI E LE LIBERTA, con sede in Napoli. Trattasi di libera associazione senza scopo di lucro,

Dettagli

TRATTO DAL SITO UFFICIALE DEL COMUNE

TRATTO DAL SITO UFFICIALE DEL COMUNE TRATTO DAL SITO UFFICIALE DEL COMUNE 22.10.08- Incontro con la Stampa QUESTIONE CAMPO NOMADI E POSIZIONE UFFICIALE DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PORTOGRUARO IN MERITO Nonostante le ripetute dichiarazioni,

Dettagli

www.ildirittoamministrativo.it NOTA A CONSIGLIO DI STATO SEZIONE TERZA SENTENZA 9 Maggio 2014, n. 2376 A cura di DARIO CARLO ROBERTO GIUNTA

www.ildirittoamministrativo.it NOTA A CONSIGLIO DI STATO SEZIONE TERZA SENTENZA 9 Maggio 2014, n. 2376 A cura di DARIO CARLO ROBERTO GIUNTA NOTA A CONSIGLIO DI STATO SEZIONE TERZA SENTENZA 9 Maggio 2014, n. 2376 A cura di DARIO CARLO ROBERTO GIUNTA Sull esercizio del c.d. potere di soccorso in materia di gare pubbliche Inquadramento della

Dettagli

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 6 DEL 12/03/2015

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 6 DEL 12/03/2015 COPIA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 6 DEL 12/03/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO

Dettagli

STATUTO. Articolo 1. Rete Comuni Solidali

STATUTO. Articolo 1. Rete Comuni Solidali ALL. A) STATUTO Articolo 1. Rete Comuni Solidali E istituita a tempo indeterminato l associazione denominata Rete Comuni Solidali: Comuni della terra per il mondo (da ora in poi chiamata per abbreviazione

Dettagli

DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE

DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ARCOIRIS Progetti ONLUS Art. 1 DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE E costituita una associazione denominata "ARCOIRIS PRO- GETTI ONLUS organizzazione non lucrativa di utilità sociale(onlus).

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI 1 TITOLO I 3 Disposizioni Generali 3 Art. 1 3 Finalità 3 Art. 2 3 Obiettivi 3 Art. 3 3 Funzionamento del Regolamento del C.C.R. 3 TITOLO II 4 Il Consiglio

Dettagli

Regolamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Regolamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di Capriano del Colle Regolamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi approvato con deliberazione del Consiglio Comunale N 1 Art. 1 Principi fondamentali Con riferimento alla Legge 176/91 Ratifica

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

COMUNE DI QUARTU SANT'ELENA Provincia di Cagliari

COMUNE DI QUARTU SANT'ELENA Provincia di Cagliari COMUNE DI QUARTU SANT'ELENA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE DEL REGISTRO COMUNALE DEL VOLONTARIATO, DELLE CONSULTE TEMATICHE E DEL FORUM DEL VOLONTARIATO. Approvato con deliberazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE LAVORATORI STRANIERI MCL STATUTO PROVINCIALE

ASSOCIAZIONE LAVORATORI STRANIERI MCL STATUTO PROVINCIALE ASSOCIAZIONE LAVORATORI STRANIERI MCL STATUTO PROVINCIALE Titolo 1 Art 1 costituzione e denominazione Art 2 soci di diritto Art 3 soci Art 4 durata Art 5 scopi e attività Titolo 2 Art 6 organi sociali

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R.

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze di Martellago.

Dettagli

COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE Articolo 1

COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE Articolo 1 STATUTO COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE Articolo 1 E costituita nel rispetto del codice civile e della normativa in materia l associazione di promozione sociale senza fini di lucro, Amici dell Arte Moderna

Dettagli

PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE

PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE PARERE IN MERITO AL CONDONO TARSU DEL COMUNE DI LECCE A) PREMESSA Il Consiglio Comunale di Lecce con la deliberazione n. 56 del 01 agosto 2012 ha approvato il regolamento per la definizione agevolata della

Dettagli

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano In data di giovedì 4 giugno dalle ore 20.45 presso Auditorium Moscheni c/o la scuola secondaria F. Nullo si è tenuto il Comitato Genitori n. 4 per l anno

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE LA ROMAGNOLA Onlus VIA COLETTI 44 RIMINI

SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE LA ROMAGNOLA Onlus VIA COLETTI 44 RIMINI SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE LA ROMAGNOLA Onlus VIA COLETTI 44 RIMINI VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DEL 24.05.2009 Il giorno 24 maggio 2009 alle ore 10:30 presso i Ristorante Parco Pruccoli in Via

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia. sezione staccata di Brescia (Sezione Seconda)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia. sezione staccata di Brescia (Sezione Seconda) N. 00031/2015 REG.PROV.COLL. N. 01106/2005 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia sezione staccata di Brescia (Sezione Seconda)

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA. Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense

A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA. Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense Art. 1 Disposizioni generali E costituita in Roma, con sede legale presso il Tribunale Civile,

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

N. 01863/2010 REG. SEN. N. 00464/2010 REG. RIC.

N. 01863/2010 REG. SEN. N. 00464/2010 REG. RIC. N. 01863/2010 REG. SEN. N. 00464/2010 REG. RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio sezione staccata di Latina (Sezione Prima) ha pronunciato

Dettagli

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Prot. 222/2011 Cagliari 18 aprile 2011 A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Come preannunciato nel nostro comunicato dell 8 aprile u.s., il 15 aprile 2011 è

Dettagli

Regolamento della Consulta delle Associazioni del Comune di Villa d Almè. Adozione testo definitivo del 02/05/2014

Regolamento della Consulta delle Associazioni del Comune di Villa d Almè. Adozione testo definitivo del 02/05/2014 Regolamento della Consulta delle Associazioni del Comune di Villa d Almè Adozione testo definitivo del 02/05/2014 Art.1 RIFERIMENTI ALLO STATUTO COMUNALE 1 Il presente Regolamento si ispira al Titolo III

Dettagli

PROTOCOLLO ALLA CARTA AFRICANA SUI DIRITTI DELL UOMO E DEI POPOLI RELATIVO ALLA CREAZIONE

PROTOCOLLO ALLA CARTA AFRICANA SUI DIRITTI DELL UOMO E DEI POPOLI RELATIVO ALLA CREAZIONE PROTOCOLLO ALLA CARTA AFRICANA SUI DIRITTI DELL UOMO E DEI POPOLI RELATIVO ALLA CREAZIONE DI UNA CORTE AFRICANA DEI DIRITTI DELL UOMO E DEI POPOLI Gli Stati Parti dell Organizzazione dell Unità Africana

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna Delibera N. 144 del 14/06/2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROVVEDIMENTI URGENTI IN MATERIA DI EDILIZIA ED URBANISTICA

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

STATUTO. E costituito, a far tempo dal 11 Gennaio 2010, OLD BASEBALL PARMA ASSOCIATION Associazione Sportiva Dilettantistica

STATUTO. E costituito, a far tempo dal 11 Gennaio 2010, OLD BASEBALL PARMA ASSOCIATION Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO Art. 1 COSTITUZIONE E costituito, a far tempo dal 11 Gennaio 2010, con sede di rappresentanza presso la Società Baseball Parma ASD, Centro Sportivo Aldo Notari, Stadio Nino Cavalli Via Teresa Confalonieri

Dettagli

Statuto: Statuto di associazione Onlus (art. 10, d.lgs. n. 460/1997)

Statuto: Statuto di associazione Onlus (art. 10, d.lgs. n. 460/1997) Statuto: Statuto di associazione Onlus (art. 10, d.lgs. n. 460/1997) Art. 1. Denominazione e sede È costituita l associazione denominata EFrem Economia di riconciliazione Onlus Organizzazione Non Lucrativa

Dettagli

L associazione ha sede legale e domicilio fiscale in Corbetta Via N. Sauro, 2.

L associazione ha sede legale e domicilio fiscale in Corbetta Via N. Sauro, 2. Art. 1. COSTITUZIONE E' costituita l A.E.S. (Associazione Enogastronomica Sommelier) i DIVINI. Art. 2. SEDE L associazione ha sede legale e domicilio fiscale in Corbetta Via N. Sauro, 2. Le attività si

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE GIRO GIRO TONDO ONLUS ATTO REGISTRATO PRESSO L'AGENZIA DELLE ENTRATE DI ROMA 7 IL 12.01.

ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE GIRO GIRO TONDO ONLUS ATTO REGISTRATO PRESSO L'AGENZIA DELLE ENTRATE DI ROMA 7 IL 12.01. ATTO COSTITUTIVO DELL ASSOCIAZIONE GIRO GIRO TONDO ONLUS ATTO REGISTRATO PRESSO L'AGENZIA DELLE ENTRATE DI ROMA 7 IL 12.01.2010 CON IL N 162 In Grottaferrata (Roma), si sono riuniti il giorno 18 Dicembre

Dettagli

COMUNE DI NONANTOLA PROVINCIA DI MODENA CARTA DEI SERVIZI DEL CONTRIBUENTE

COMUNE DI NONANTOLA PROVINCIA DI MODENA CARTA DEI SERVIZI DEL CONTRIBUENTE COMUNE DI NONANTOLA PROVINCIA DI MODENA CARTA DEI SERVIZI DEL CONTRIBUENTE Approvato con deliberazione del C.C. n. 40 del 31/05/2001 INDICE Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo

Dettagli

FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ

FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ DI BENEVENTO REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Titolo I Principi generali Art. 1 Il Forum della Gioventù della Provincia di Benevento è un organismo di partecipazione, rappresentanza

Dettagli

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO.

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO. A000951, 1 A000951 FONDAZIONE INSIEME onlus. SENTENZA N. 6078 DEL 18/03/2006 FAMIGLIA ADOZIONE INTERNAZIONALE DA PARTE DI SINGLE LIMITI DI AMMISSIBILITÀ La Cassazione conferma il principio secondo il quale

Dettagli

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO Art. 1 Istituzione ed impegni dell Amministrazione Comunale Il Consiglio Comunale di Santa Maria a Vico, riconosciuta

Dettagli

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ARTICOLO 1 Costituzione dell Associazione Genitori È costituita l Associazione Genitori Istituto Montessori. Ne fanno parte i genitori degli alunni

Dettagli

ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA. E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa in materia

ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA. E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa in materia STATUTO ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA ITALIA NEL CUORE Articolo 1 Denominazione E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa in materia l associazione non riconosciuta denominata: Italia

Dettagli

COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA

COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 45 del 09/04/2011 Oggetto: PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ENERGETICA PROPOSTA DA WASTE RECYCLING PER

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE PRIMARIE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA ALLA CARICA DI PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA

REGOLAMENTO PER LE PRIMARIE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA ALLA CARICA DI PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA REGOLAMENTO PER LE PRIMARIE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA ALLA CARICA DI PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA PREMESSA Le primarie per la scelta del candidato presidente della coalizione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 147 DEL 10/09/2015.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 147 DEL 10/09/2015. C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 147 DEL 10/09/2015 OGGETTO: CONFERIMENTO INCARICO LEGALE ALL'AVVOCATO ANDREA MALTONI PER LA PROMOZIONE DI RICORSO NEI CONFRONTI DELLA SOCIETA' POSTE ITALIANE

Dettagli

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA Nr. 30 del 07/06/2010 COPIA Prop. n. 20274 Impegno n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: INTERROGAZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016

RASSEGNA STAMPA. ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016 lunedì 8 febbraio 2016 RASSEGNA STAMPA ALBI Le pagelle della formazione Il sole24ore pag 6 del 08/02/2016 PROFESSIONI Corte dei Conti all angolo Italia Oggi pag. 34 del 06/02/2016 ORDINI Scuole gestite

Dettagli

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.)

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) Articolo 1 (Costituzione Denominazione Sede) 1. È costituita la Federazione Coordinamenti di Volontariato Siciliano, in breve VOL.SI.,

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

2014: ancora un nuovo anno insieme

2014: ancora un nuovo anno insieme Mese Marzo 2014 Periodico n 156 2014: ancora un nuovo anno insieme Il primo numero del 2014 di ASVA FLash esce un po in ritado rispetto al solito ma ancora una volta in tempo per ospitare, in allegato,

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner.

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner. FAQ AVVOCATO DOMANDE Come faccio per aderire? Devo superare qualche esame o selezione? Devo spendere soldi per far parte del Vostro network? Posso abbellire il mio studio con Vs quadri, con le vostre grafiche,

Dettagli

COMUNE DI LONDA Provincia di Firenze REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI LONDA Provincia di Firenze REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale N. 35 del 29.04.2010 1 INDICE ART. 1: Oggetto del regolamento ART. 2: Valorizzazione della partecipazione

Dettagli

Accesso alle informazioni, partecipazione del pubblico e accesso alla giustizia in materia ambientale a livello comunitario Guida pratica

Accesso alle informazioni, partecipazione del pubblico e accesso alla giustizia in materia ambientale a livello comunitario Guida pratica Accesso alle informazioni, partecipazione del pubblico e accesso alla giustizia in materia ambientale a livello comunitario Guida pratica L accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI. ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MAD EVENTI ARTICOLO 1 - E costituita l associazione di promozione sociale di tipo culturale denominata MAD EVENTI con sede in Lucca, frazione Monte San Quirico, Via

Dettagli

STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA

STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA STATUTO ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della L. 382/2000 e della normativa in materia, l organizzazione

Dettagli

TEATRO DI PSICODRAMMA

TEATRO DI PSICODRAMMA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE TEATRO DI PSICODRAMMA STATUTO Art 1 Denominazione e sede E costituita, in conformità al Codice Civile, alla L. 383/00, alla L. R. n. 28/96 come modificata dalla L.R.

Dettagli

C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~

C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ Settore Servizi Amministrativi REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE Approvato con deliberazione del

Dettagli

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del deposito dell interrogazione è apparsa sui giornali locali la notizia che

Dettagli

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA ART. 1 Istituzione STATUTO - REGOLAMENTO E istituito ai sensi dell art. 23 della L.R. 21 Febbraio 2005, n.12 il Comitato Paritetico

Dettagli

STATUTO ARTICOLO 1 ARTICOLO 2

STATUTO ARTICOLO 1 ARTICOLO 2 STATUTO ARTICOLO 1 E costituita l associazione denominata: "CONSIGLIO ITALIANO PER I RIFUGIATI ONLUS". Il "C.I.R. ONLUS" identifica a tutti gli effetti l Associazione. L Associazione (di seguito nominata

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente Pagina 1 di 7 N. 01041/2014 REG.PROV.COLL. N. 00844/2014 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna (Sezione Prima)

Dettagli

per l'annullamento, previa adozione di misure cautelari,

per l'annullamento, previa adozione di misure cautelari, N. 00657/2014 REG.PROV.COLL. N. 11981/2013 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima Ter) ha pronunciato

Dettagli

Allegato D al Decreto n. 114 del 10/07/2014 pag. 1/6

Allegato D al Decreto n. 114 del 10/07/2014 pag. 1/6 giunta regionale Allegato D al Decreto n. 114 del 10/07/2014 pag. 1/6 FAC SIMILE DI STATUTO DI ASSOCIAZIONE Nota bene: il presente fac-simile è indicativo e può essere adattato alle specifiche esigenze

Dettagli

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21 a cura di Roberto Catania L istituzione di nella Provincia di Lecco ha avuto inizio nel 2003 seguendo un percorso che si potrebbe definire tradizionale. Dall istituzione del Forum generale si è passati

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL GIUDICE DI MILANO Dr.ssa Carla Bianchini, quale giudice del lavoro ha pronunciato la seguente

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL GIUDICE DI MILANO Dr.ssa Carla Bianchini, quale giudice del lavoro ha pronunciato la seguente TRIBUNALE di MILANO, sentenza 18 giugno 2007 n. 2210 Nell ambito di una struttura ospedaliera, l istituzione del servizio di pronta disponibilità è subordinato alla predisposizione di un piano annuale

Dettagli

ASSICURAZIONI AUTO ON-LINE

ASSICURAZIONI AUTO ON-LINE ASSICURAZIONI AUTO ON-LINE Controllare su: http://www.6sicuro.it/ fa un preventivo multiplo (diverse assicurazioni). Le assicurazioni on line hanno dietro le grandi compagnie.io ho avuto Genial Lloyd (RAS),

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

www.difensorecivico.lombardia.it

www.difensorecivico.lombardia.it www.difensorecivico.lombardia.it Ascolto, supporto, efficienza e competenza Per favorire il dialogo tra cittadino e pubblica amministrazione. Il Difensore regionale della Lombardia è al tuo fianco anche

Dettagli

Sezione di Bergamo. Prot.n.10575. Egr.sig. SINDACO. Comune di RANICA 24121 BERGAMO. Fax 035 511214. AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE di RANICA

Sezione di Bergamo. Prot.n.10575. Egr.sig. SINDACO. Comune di RANICA 24121 BERGAMO. Fax 035 511214. AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE di RANICA Prot.n.10575 Sezione di Bergamo Egr.sig. SINDACO Comune di RANICA. 24121 BERGAMO Fax 035 511214 AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE di RANICA A TUTTI I CONSIGLIERI COMUNALI DEL COMUNE DI RANICA E, p.c

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA PER LA RACCOLTA FIRME

NOTA ESPLICATIVA PER LA RACCOLTA FIRME NOTA ESPLICATIVA PER LA RACCOLTA FIRME PREMESSA Chi raccoglie le firme per il referendum deve essere consapevole che sta esercitando un diritto previsto dallʹart. 138 della Costituzione, e che tale diritto

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO (C.C.D.R.)

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO (C.C.D.R.) STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO (C.C.D.R.) Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio dei ragazzi e delle ragazze di Martellago.

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE

STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE E costituita l associazione culturale apartitica denominata PESCHIERA BENE COMUNE, associazione di fatto, libera, non riconosciuta

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE L Immaginario STATUTO. ASSOCIAZIONE CULTURALE L Immaginario (di seguito Associazione )

ASSOCIAZIONE CULTURALE L Immaginario STATUTO. ASSOCIAZIONE CULTURALE L Immaginario (di seguito Associazione ) ALLEGATO A ASSOCIAZIONE CULTURALE L Immaginario STATUTO Art. 1. Costituzione, denominazione e durata È costituita un Associazione Culturale senza Scopo di Lucro denominata: ASSOCIAZIONE CULTURALE L Immaginario

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Titolo I. Costituzione e scopi. E' costituita, con sede in Vignola, Via Papa Giovanni Paolo II, l Associazione

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Titolo I. Costituzione e scopi. E' costituita, con sede in Vignola, Via Papa Giovanni Paolo II, l Associazione STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE Titolo I Costituzione e scopi Art. 1 E' costituita, con sede in Vignola, Via Papa Giovanni Paolo II, l Associazione culturale denominata. Art. 2 L'Associazione, senza

Dettagli

STATUTO Associazione Studenti Bicocca

STATUTO Associazione Studenti Bicocca STATUTO Associazione Studenti Bicocca Art.1 Costituzione 1.1 E costituita l associazione culturale studentesca denominata Associazione Studenti Bicocca, di seguito indicata come organizzazione. 1.2 I contenuti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Love IT Card

RASSEGNA STAMPA Love IT Card RASSEGNA STAMPA Love IT Card Le tessere fedeltà vanno a ruba A ogni spesa si accumulano punti che si trasformano in sconti e promozioni nei negozi della zona A premiare, in questo caso, è la fedeltà non

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Associazione Senza Limiti Via dei Carracci, 2 20149 Milano cell. 339.2516050

Associazione Senza Limiti Via dei Carracci, 2 20149 Milano cell. 339.2516050 Il Consiglio di Stato ha pronunciato la sentenza n. 01607/2011, del giorno 15 febbraio 2011, che è stata depositata in segreteria il 16 marzo scorso. Prima di esprimere le nostre considerazioni su questo

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

ASSOCIAZIONE LICEO ISTITUTO AERONAUTICO ANTONIO LOCATELLI

ASSOCIAZIONE LICEO ISTITUTO AERONAUTICO ANTONIO LOCATELLI ASSOCIAZIONE LICEO ISTITUTO AERONAUTICO ANTONIO LOCATELLI STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Art. 1 Costituzione, denominazione e sede 1) È costituita un Associazione senza fini di lucro denominata ASSOCIAZIONE

Dettagli

- gestione di spazi comuni che favoriscano lo sviluppo delle attività, dei progetti e degli scambi culturali in genere

- gestione di spazi comuni che favoriscano lo sviluppo delle attività, dei progetti e degli scambi culturali in genere STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE TITOLO I - DENOMINAZIONE E SEDE Articolo 1 A norma dell art. 36 e seguenti del Codice Civile e della legge 383/2002, è costituita un associazione culturale di promozione

Dettagli

REGOLAMENTO del Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)

REGOLAMENTO del Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR) REGOLAMENTO del Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR) Premessa I Consigli Comunali dei ragazzi (CCR) sono una realtà in diversi Paesi Europei. Queste forme di rappresentanza dei giovani si stanno diffondendo

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Comunico Art. 1 - Denominazione sociale È costituita, nel rispetto delle disposizioni previste dal codice civile e dalla Legge n. 383/2000, l Associazione

Dettagli

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO MILANESE

STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO MILANESE STATUTO DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO MILANESE Articolo 1. Denominazione - Natura - Sede - Durata Il Circolo Fotografico Milanese, di seguito CFM o Associazione, è un Ente Culturale, fondato nel 1930, che non

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di L E C C E REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 04-12-2014 1 PRINCIPI GENERALI Il presente Regolamento

Dettagli

VADEMECUM REFERENDUM IN 4 PASSI

VADEMECUM REFERENDUM IN 4 PASSI VADEMECUM REFERENDUM IN 4 PASSI GLI 8 QUESITI Ogni fascicolo contiene 8 fogli in formato A3 con gli 8 quesiti referendari. Li puoi scaricare da Internet all indirizzo: http://www.possibile.com/wp-content/uploads/2015/06/

Dettagli

4) Domanda di ammissione.

4) Domanda di ammissione. STATUTO 1) Denominazione e sede. Il 26 settembre 2001 presso il Circolo Sottufficiali di Udine in vicolo d Arcano 5 è costituita l Associazione non riconosciuta denominata TANGHITUDINE con sede a Udine,

Dettagli

ASSOCIAZIONE AMICI ALZHEIMER

ASSOCIAZIONE AMICI ALZHEIMER STATUTO Associazione di Volontariato ASSOCIAZIONE AMICI ALZHEIMER Costituzione - Denominazione - Sede Art. 1. E' costituita con Sede in Via Nino Taranto, 30 l'associazione denominata "Associazione di volontariato

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l istituzione della CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Regolamento Consulta Provinciale delle Associazioni di Volontariato di

Dettagli