PERIODICO DI SALUTE E BENESSERE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERIODICO DI SALUTE E BENESSERE"

Transcript

1 news sanitarie dal mondo Marilab PERIODICO DI SALUTE E BENESSERE 1 Trimestrale di informazione medico-scientifica_anno VI_n. 1_ gennaio/marzo 2010_ distribuzione gratuita PSICOLOGIA Ecco la luce-terapia per sconfiggere la depressione stagionale DERMATOLOGIA Rasatura: quell incontro quotidiano col brivido sulla pelle POLITICAL SCREENING Bonino e Polverini: i loro programmi per la sanità A TU PER TU CON BIANCA GUACCERO Gioia e passione per il lavoro: la mia formula per il benessere

2

3 Sommario gennaio/marzo2010 Dica 33 - Il personaggio 6 BIANCA GUACCERO Gioia e passione per il lavoro, formula magica per la salute di Chiara Albi Mali e beni di stagione 10 Un raggio di luce contro la depressione stagionale Novità salutari Curare la disarmonia con i fiori Pollice verso sull uso dei bastoni da neve Bene a sapersi Rasatura, ogni mattina appuntamento col brivido Se i figli sono troppo bassi L oblio, spia dei disturbi di memoria Restituire al cittadino il diritto di cura Anabolizzanti: più muscoli ma anche meno salute Cocaina, la prima tirata può essere anche l ultima Aiutare quel pezzo di vita che sopravvive Victoria Regeneration SPA, il Paradiso è qui e adesso Pressione, l automisurazione pratica perfetta 32 Political screening Polverini: Voglio una sanità uguale per tutti Bonino: Più salute, meno sanità e trasparenza assoluta Montino: Lasciamo una sanità risanata La salute vien mangiando 22 Colesterolo: guai se non ci fosse, sciagura se è in eccesso A quattro zampe 34 Rettili fai da te? No, grazie! Rubriche Info Marilab Guardare dentro al fegato Filo diretto Anno VI - numero 01 - gennaio/marzo 2010 Direzione - Redazione Intornoalsegno srl - Voc. Le 5 Torri, 2/21 Fraz. Rosceto Todi (PG) Tel Direttore responsabile Luca Marino Comitato scientifico Luca Marino, Andrea Fabbri, Mario Pascone, Federica Razzi, Domenico Alberti Progetto grafico Intornoalsegno srl - Todi (PG) Stampa Miligraf srl - Formello (RM) VIVENDI è una rivista trimestrale a carattere medico-scientifico edita da: Marilab srl Marketing e pubblicità c/o Marilab srl - rif. Francesca Boldrini Tel Fax Cristina Lucarelli La riproduzione e la ristampa, anche parziali, di articoli e immagini del giornale sono formalmente vietate senza la debita autorizzazione dell editore. L Editore è a disposizione di tutti gli eventuali proprietari dei diritti sulle immagini riprodotte, nel caso non si fosse riusciti a reperirli per chiedere debita autorizzazione. Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 423 del Finito di stampare nel mese di FEBBRAIO 2010 VIVENDI viene distribuita gratuitamente. PER CONTATTARE LA REDAZIONE DI VIVENDI, POTETE INVIARE UNA MAIL ALL INDIRIZZO:

4

5 Editorialea cura di Luca Marino Non è nostro costume intervenire su questioni direttamente politiche ed elettorali ma l appuntamento con il rinnovo dell amministrazione regionale impone una sottolineatura anche da parte di VIVENDI. Com è noto la competenza in materia di tutela della salute pubblica è quasi esclusivamente regionale: sono gli enti locali che organizzano i servizi, reclutano il personale, sottoscrivono gli accrediti con le imprese private. La sanità pubblica da qualche anno attraversa una crisi profonda per carenza di risorse, sprechi, inadeguatezze: i cittadini, gli elettori, i malati si aspettano dalla nuova amministrazione un piano di potenziamento e di sinergia tra tutti gli attori di questo settore per offrire una Medicina più vicina, di maggior qualità e di più pronta risposta. Alle pagine 18 e 19 le candidate Renata Polverini e Emma Bonino tratteggiano cosa intendono fare. Introdotti dall immagine solare dell affascinante Bianca Guaccero, affrontiamo in questo numero la sempre più diffusa forma di depressione, quella legata alla stagione invernale. Curarla è possibile, informa la Dr.ssa Maria Giulia Minichetti, e la terapia si affida alla forza vitalizzante della luce. Un altro male di stagione riguarda, invece, gli appassionati di sci: la lesione al dito pollice connessa all uso sbagliato dei bastoni da neve è in agguato, come ricorda il medico sportivo Dr. Mario Pascone. Una curiosità, apparentemente di ordinaria amministrazione, è la rasatura che ogni uomo affronta al mattino prima di uscire di casa. Quel gesto, in realtà, può nascondere insidie o, comunque, può comportare una qualità della pelle che può esporre a inestetismi e problemi. Il dermatologo Dr. Josè Maria Lops nel suo articolo dispensa consigli e suggerimenti. Un tema sollecitato dai nostri sempre più numerosi e affezionati lettori è quello della bassa statura nel bambino. Il nostro specialista in Pediatria, Prof. Gian Luigi Spadoni, risponde ai dubbi e alle perplessità legate a questo delicato fattore di sviluppo. Infine, tra i tanti argomenti affrontati in questo numero, segnaliamo quello relativo ai disturbi della memoria. Il neurologo, Dr. Roberto Frusciante, ci spiega quando preoccuparsi e approfondire i primi sintomi legati all oblio. Buona Lettura!

6 La giovane attrice ci parla del suo rapporto con la salute, strizzando un occhio a Patch Adams VIVENDI DICA 33 - IL PERSONAGGIO 6 di Chiara Albi Gioia e passione per il lavoro, formula magica per la salute Adrenalinica. Non esiste altro aggettivo per definire Bianca Guaccero, giovanissima attrice under 30, fresca di compleanno in questo mese di gennaio che dà il via ad un 2010 intenso di informazione con Vivendi. Del resto è lei stessa, volto solare del piccolo come del grande schermo e del palcoscenico, a spiegare questa parola che la rappresenta al meglio e che la rende testimonial perfetta di benessere: per Bianca, infatti, essere in salute è tutta una questione di adrenalina. La gioia che provo nel fare il mio lavoro - ci racconta quando la raggiungiamo sul set della fiction Capri (in onda da febbraio ndr.) - mantiene alte le mie difese immunitarie. L adrenalina che produco, per la felicità di fare una professione che mi piace e che mi tiene sempre in tensione, mi rende forte. L adrenalina come stimolante del benessere e sorridere alla vita per tener lontano la malattia: parola di Bianca Guaccero Basta guardarla, con quel sorriso che non ammette replica, per crederle. Assicura di non essere ipocondriaca e di rivolgersi al medico solo in presenza di sintomi evidenti di malattia. E da piccola eri una bimba in salute? Sì, anche se sono sempre stata debole di stomaco. Se esageravo con il cibo mi venivano terribili attacchi di acetone. Non sono certamente un bel ricordo ma, nel complesso, ho imparato a convivere con questo disturbo congenito che ora tengo tranquillamente sotto controllo. Preferisci la sanità pubblica o quella privata? Pubblica, senza dubbio. Tuttavia è anche vero che tendo a dare più importanza al dottore come persona che alla struttura nella quale opera. Credo che un medico non dovrebbe mai dimenticare il fattore umano. Capisco che, spesso, la professione obbliga la categoria ad una certa freddezza nel trattare i pazienti ma ho sempre pensato che un professionista con un grande cuore faccia la differenza, per superare una malattia.

7 Mi viene da pensare al medico statunitense Hunter Patch Adams, quello interpretato sul grande schermo dal geniale Robin Williams. Per lui il vero scopo del medico non è curare le malattie ma prendersi cura del malato Sì, anch io ho tutta una mia teoria: penso che la malattia sia la manifestazione di un disturbo psicologico che si trasforma in disagio fisico quando non riusciamo a trovare dentro di noi la forza per combattere. Per questo bisogna reagire ai fattori negativi e affrontare sempre la malattia con sorriso e auto ironia. Quindi sei favorevole alla medicina alternativa? Assolutamente sì. Anzi, evito i farmaci tradizionali perchè avendo problemi di stomaco cerco di non utilizzarli. Sono convinta, per esempio, che l omeopatia sia un rimedio utilissimo perché la natura, di per sé, ci fornisce tutto quello di cui abbiamo bisogno per cui applicarla alla cura del corpo umano non può che fare bene. Sicuramente i tempi di guarigione sono un po più lunghi ma ugualmente efficaci. Quindi sarà facile incontrarti in un erboristeria? Esatto! Sono una convinta sostenitrice dei rimedi naturali come la propoli. È noto che una corretta alimentazione sia un alleata di bellezza. Come ti regoli con i piaceri della tavola? Sono molto scrupolosa. Cerco di mangiare alimenti biologici e di evitare tutto ciò che contiene conservanti e coloranti. Il cibo deve arrivare sulla mia tavola meno trattato possibile per beneficiare delle proprietà di tutti i suoi componenti. Essere debole di stomaco mi ha aiutato ad andare in questa direzione. Ho sempre mangiato sano e avuto poca attitudine agli eccessi alimentari. Come ti tieni in forma? Odio la palestra e tutto quello che le assomiglia. Piuttosto, adoro la danza e, appena potrò, tornerò a ballare perché mi manca quel tipo di esercizio fisico che crea armonia tra il corpo e la mente.

8 Oggi sempre più ragazze, soprattutto in giovane età, ricorrono all intervento del chirurgo estetico. Cosa ne pensi? È una cosa molto lontana dal mio modo di pensare ma non giudico chi si sottopone a interventi estetici. Semplicemente, credo che un corpo ancora giovane e acerbo non debba mai essere sottoposto al bisturi. La vedo come una sorta di violazione impropria, per cui mi sento di dire alle ragazze di aspettare prima di prendere decisioni importanti. VIVENDI DICA 33 - IL PERSONAGGIO 8 Un inchiesta della fine del 2009 ha evidenziato un incremento nell uso di droghe, soprattutto cocaina, anche in questo caso tra giovani. Tu che lavori nel mondo dello spettacolo ti sei mai trovata a dover aiutare qualcuno con problemi di questo tipo? No, perché mi tengo sempre molto lontana da gente che fa uso di droga. Sono una innamorata della vita e penso che drogarsi, come ubriacarsi, significhi metter da parte la propria dignità per andare verso l autodistruzione. Se capitasse a un mio amico, cercherei di aiutarlo, facendogli capire che non c è droga più affascinante della vita stessa. Ti sei preoccupata per il diffondersi, in Italia, dell influenza H1N1? No, e non capisco l allarmismo quando sembra scientificamente provato che questo tipo di malattia sia più lieve dell influenza stagionale. Ho assistito a scene assurde di bimbi messi in quarantena con genitori che non sapevano come comportarsi. Come al solito, la paura del nuovo può trasformarsi in un incubo mentre basterebbe una corretta informazione per tranquillizzare la popolazione e dare indicazioni utili a debellare il virus. Per finire, ti chiediamo di regalarci un saluto personalizzato ai lettori di Vivendi L ho già detto ma mi ripeto: sorridete alla vita perché è il dono più prezioso che abbiamo. Buon anno a tutti! Per le splendide immagini di Bianca Guaccero l editore esprime la sua gratitudine allo studio PB Image ed al fotografo Gianni Brucculeri

9 Tutti i volti di Bianca glossario Teatro, cinema, televisione Non manca proprio nulla nel curriculum della nostra giovanissima testimonial. Bianca debutta sul grande schermo nel 1999 con il film Terra bruciata, recitando accanto a Raul Bova, Giancarlo Giannini e Michele Placido. L anno successivo è tra i protagonisti di Faccia da Picasso di Massimo Ceccherini. Nel 2001, con il ruolo di Angelica, è nel cast del film Tra due mondi e appare in televisione nella miniserie di Rai Due Ama il tuo nemico 2. Successivamente alterna ruoli cinematografici a ruoli per il piccolo schermo e recita in teatro, partecipando ad alcuni programmi tv in veste di cantante. Nel 2003 è una delle protagoniste di Tutti i sogni del mondo insieme a Serena Autieri, Alessia Mancini ed Eleonora di Miele. Il 2006 le regala una delle interpretazioni più belle: è infatti Assunta Spina nella miniserie di Rai Uno, ruolo già interpretato nel 1947 da Anna Magnani. Nello stesso anno è protagonista, con Sergio Assisi, Kaspar Capparoni e Gabriella Pession, della serie tv Capri. Insieme a Enzo De Caro e Anna Kanakis, recita ne La terza verità e nel 2008 affianca Pippo Baudo e Piero Chiambretti nella conduzione del 58 Festival di Sanremo. Bianca è ancora un volto Rai, insieme a Giorgio Lupano, nella miniserie tv La stella della porta accanto e ne Il bene e il male, in cui interpreta il ruolo dell agente Grazia Micheli. Dopo averla vista trionfare sul palcoscenico nel musical Poveri ma belli, per la regia di Massimo Ranieri, a febbraio, subito dopo il Festival, la nostra attrice sarà ancora in tv con la nuova serie della fiction Capri. Adrenalina: anche detta epinefrina, è un ormone e neurotrasmettitore; appartiene a una classe di sostanze attive farmacologicamente di nome catecolammine, contenendo nella propria struttura sia un gruppo amminico che un orto-diidrossi-benzene, il cui nome chimico è catecolo. L adrenalina è stata ritenuta per anni il neurotrasmettitore principale del sistema nervoso simpatico, nonostante fosse noto che gli effetti della sua somministrazione erano differenti da quelli ottenuti tramite stimolazione diretta del simpatico. Viene correntemente usata nella terapia dello shock anafilattico, dell arresto cardiaco ed aggiunta agli anestetici locali per ritardarne l assorbimento. VIVENDI DICA 33 - IL PERSONAGGIO 9 Acetone: è il termine con cui comunemente si indica un disturbo dell infanzia, che in termini medici viene detto vomito acetonemico o vomito ciclico con acetonemia. L acetonemia è un accumulo di acetone e di altri chetoni nel sangue, nelle urine e nei polmoni. I chetoni sono composti chimici che si formano durante i processi di utilizzazione degli acidi grassi da parte dell organismo. Se nell organismo è presente un adeguato quantitativo di zuccheri, i chetoni sono completamente degradati nel fegato per la produzione di energia. Quando gli zuccheri presenti sono insufficienti, i chetoni si accumulano causando uno stato di intossicazione. Il vomito acetonemico si manifesta con attacchi di vomito periodico irrefrenabile (i chetoni, infatti, stimolano il centro del vomito), con eliminazione di acetone per via urinaria e attraverso la respirazione (l alito assume un odore caratteristico di frutta matura). Questi sintomi possono essere accompagnati da mal di testa, dolori addominali, stanchezza o prostrazione fisica e, talvolta, da sonnolenza o da irrequietezza. Spesso al vomito si associano sete intensa e febbre, che possono causare disidratazione. glossario

10 VIVENDI MALI E BENI DI STAGIONE 10 Un raggio di luce contro la depressione stagionale La brutta stagione può provocare cattivo umore e uno stato generale di malessere. Si può curare con la light therapy Dr.ssa Maria Giulia Minichetti Psicologa, psicoterapeuta C.T.U Tribunale Civile di Roma Sociologa della comunicazione, formatore e libera docente in psicologia e comunicazione Tanti sono i fattori che in varia misura concorrono al benessere psicofisico della persona. Tra quelli non manipolabili da noi sono i fattori meteorologici come l alternanza delle stagioni, l irraggiamento solare, le escursioni termiche e la variazione degli agenti atmosferici. Tali fenomeni influiscono significativamente sul benessere personale tanto da causare in soggetti più sensibili specifiche metereopatie. Il fenomeno meteorologico di maggior portata per la modificazione e lo sviluppo del ciclo vitale degli esseri umani è la luce solare che riceviamo attraverso la pelle e gli occhi. Pur riconoscendo che il meccanismo dell azione della luce sul cervello sia scientificamente ancora poco conosciuto, l evidenza clinica riscontra una significativa alterazione del tono dell umore in presenza della variazione della quantità di luce a cui la persona è esposta. Una carente esposizione alla luce solare procura in alcune persone un decremento così importante del tono dell umore tanto da diagnosticare il disturbo denominato SAD, Seasonal Affective Disorder, come lo definiscono i clinici statunitensi. Una carente esposizione alla luce solare procura in alcune persone un decremento così importante del tono dell umore tanto da diagnosticare il disturbo denominato SAD, Seasonal Affective Disorder Si tratta di una forma di depressione a ricorrenza stagionale che esordisce solitamente durante la stagione autunnale con remissione a primavera avanzata, anche se in tanti casi l esordio viene posticipato con inizio in inverno e risoluzione in estate. I sintomi provocati sono stanchezza, depressione ma anche aggressività. Le persone che ne soffrono accusano inoltre mancanza di energia, basso desiderio sessuale, sonnolenza oppure difficoltà di risveglio mattutino, aumento dell appetito con particolare predilezione di dolciumi o pasta, aumento del peso corporeo, riduzione della produttività e tendenza all evitamento e al ritiro sociale. Nei primi anni 80, fu scoperto da alcuni ricercatori che un tipo specifico di luce intensa poteva costituire una cura efficace contro tale forma depressiva. È nata così negli Stati Uniti, la light therapy, la terapia della luce o fototerapia.

11 La fototerapia agisce sulla ghiandola pineale che secerne l importante ormone della melatonina. In questo processo sono anche coinvolti due neurotrasmettitori: la serotonina e la dopamina i quali svolgono un ruolo fondamentale nei meccanismi che regolano l umore. Si tratta di un trattamento terapeutico non farmacologico che ha lo scopo di ripristinare i ritmi circadiani alterati riproducendo l intensità della luce solare. Essa consiste nella somministrazione di intensi livelli di luce tramite un sofisticato sistema di illuminazione composto di speciali tubi fluorescenti ad avanzata tecnologia che diffondono, attraverso uno schermo a piano inclinato, luce ad ampio spettro, sovrapponibile a quello solare. La fototerapia agisce sulla ghiandola pineale situata alla base del cervello che secerne l importante ormone della melatonina; in questo processo sono anche coinvolti due neurotrasmettitori: la serotonina e la dopamina che svolgono un ruolo fondamentale nei meccanismi che regolano l umore. Viene praticata ambulatoriamente solo dopo una accertata diagnosi di disturbo dell umore ad andamento stagionale e nei casi in cui esistano i prerequisiti per tale trattamento, anche in abbinamento ad un intervento psicoterapico. La luce è determinante per il nostro benessere psicofisico e gli studiosi affermano che la terapia della luce diventerà un valido strumento per migliorare la qualità della nostra vita e della nostra salute; se poi pensiamo alle prime parole del racconto biblico della creazione, non possiamo dubitare che dove c è luce c è anche vita. VIVENDI MALI E BENI DI STAGIONE 11 QUEL RAGGIO CHE RESTITUISCE POTENZA Si tratta di uno studio pilota ma stando ai primi risultati funziona. I ricercatori dell Università di Siena hanno sperimentato la light therapy per combattere i disagi sessuali, come il calo del desiderio e l eiaculazione precoce. Nel nostro studio spiega la professoressa Letizia Bossini, neuropsichiatra del dipartimento di neuroscienze dell università di Siena abbiamo verificato che la luce-terapia, stimolando la ghiandola pineale (che regola diverse funzioni biologiche fra cui quella sessuale), influisce sui disturbi che interessano la sessualità maschile. Ma solo in quei soggetti che non avevano una disfunzione erettile legata a una patologia specifica, ovvero in quelli che hanno un impotenza funzionale. Il paziente al mattino veniva sottoposto alla light therapy, cioè esposto ad un fascio di luce bianca fluorescente di intensità pari a 10 mila lux (la stessa intensità dei raggi solari) per mezz ora, per un periodo di due settimane. I risultati, pubblicati su Psychotherapy and Psychosomatics, parlano chiaro: al termine della ricerca le prestazioni sessuali dei pazienti sono migliorate sensibilmente. Questo studio conclude Letizia Bossini dimostra un potenziale effetto positivo della light therapy sulle disfunzioni sessuali primarie. Gli uomini affetti da mancanza di desiderio, impotenza e incapacità di raggiungere l orgasmo, hanno visto migliorare le proprie performance sessuali.

12 Intervenire con 38 essenze per agire su altrettante vibrazioni energetiche: ecco il principio della terapia di Bach Curare la disarmonia con i fiori NOVITÀ SALUTARI 12 VIVENDI La malattia non è né una crudeltà in sé, né una punizione, ma solo ed esclusivamente un correttivo, uno strumento di cui la nostra anima si serve per indicarci i nostri errori, per trattenerci da sbagli più grandi, per impedirci di suscitare maggiori ombre e per ricondurci sulla via della verità e della luce, dalla quale non avremmo mai dovuto scostarci. ni energetiche in grado di allinearsi con le vibrazioni dell animo umano e correggere, laddove vi siano, disarmonie emotive o personalità bloccate. Sotto questo aspetto, il sistema Bach può essere definito una guarigione attraverso una riarmonizzazione della coscienza. Grazie alla loro attenta e preziosa preparazione, i fiori agiscono armonizzando ciò che di stonato può esserci negli animi delle persone. Non esiste problematica di dosaggio eccessivo, né di effetti collaterali, né di incompatibilità verso altre forme di terapia. Con la floriterapia possono essere trattate tante debolezze caratteriali, comuni a tutti noi come, per portare degli esempi pratici, la paura, la gelosia, il senso di colpa, l egocentrismo, il senso critico, ecc.. Nella mia pratica professionale, ad esempio, utilizzo, quando ne sento la necessità, la floriterapia per aiutare i pazienti ad affrontare alcune problematiche emotive legate all alimentazione. Spesso, infatti, i nostri conflitti interiori si scaricano nel rapporto con il cibo. Quando l istinto primordiale del mangiare per sopravvivere diventa un problema possono insorgere Dr.ssa Federica Razzi Dietoterapista, specialista in nutrizione, malattie metaboliche, obesità. Specializzata in nutrizione clinica e disturbi del comportamento alimentare. Floroterapista con fiori italiani, di Bach e californiani. L eterna validità e meraviglia di questa frase scritta quasi un secolo fa da Edward Bach trova sempre maggiore accettazione in chi, ancora oggi, sostiene un tipo di medicina umanistica, antroposofica o psicosomatica. Bach riteneva che la malattia fosse il risultato di una disarmonia interiore e sotto questo aspetto il sistema floriterapico viene dallo stesso definito il più perfetto che a memoria d uomo sia stato dato all umanità; ha il potere di guarire e la sua semplicità permette di impiegarlo in casa. Nascono i fiori di Bach, conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo, frutto della sua sensibilità e del suo amore per l umanità. Trentotto fiori, trentotto diverse vibraziodelle vere e proprie patologie come l anoressia, la bulimia o l obesità. Esistono fiori per coloro che sfogano sul cibo la loro tensione interiore, fiori per chi è ossessionato dalle diete, fiori per chi tende a divorare il cibo o a mangiare troppo velocemente, fiori per chi cerca di riempire con il cibo un vuoto affettivo, ecc.. In questo ambito, di fondamentale importanza risulta la maturità e la sensibilità dell operatore che non dovrà mai accostarsi al sistema utilizzando una medica razionalità, ma che dovrà saper afferrare in modo quasi empatico la sensibilità del paziente, anzi dell animo, che a lui si rivolge. PRECISAZIONE Nel numero 3 del 2009 di VIVENDI abbiamo erroneamente attribuito alla dottoressa Federica Razzi l articolo intitolato La movida torrida inizia a tavola sul effetto afrodisiaco di alcuni alimenti. Si è trattato di una svista e ci scusiamo con i lettori e con la diretta interessata.

13 Dr. Mario Pascone Medico Sportivo Pollice verso sull uso dei bastoni da neve Frequentissima nella stagione invernale, con lo sci, ma anche negli appassionati di pallavolo e nei portieri di calcio, la lesione di Stener al primo dito della mano: non è un danno di poco conto Lo sciatore, il portiere di calcio e il pallavolista sono spesso accomunati da un triste destino che colpisce il primo dito della mano. È inutile sottolineare l importanza che il pollice riveste nella funzione pinzante della mano non soltanto nello sportivo ma anche nell uomo comune. Tale condizione patologica è chiamata lesione di Stener ed è caratterizzata dalla lesione del legamento collaterale ulnare del pollice. Questo legamento stabilizza l articolazione metacarpo-falangea del pollice originando dalla testa del metacarpo e inserendosi alla base della falange prossimale. La lesione è conseguenza di un trauma in ipersollecitazione dell articolazione metacarpo-falangea: nello sci è determinata dalla caduta con gli sci e un ruolo molto importante giocano i bastoni da neve che nel contatto del dito contro la neve agiscono da leva articolare. In tutti gli sport in cui sia necessario colpire o afferrare una palla le lesioni delle dita sono le più frequenti: nella pallavolo la lesione di Stener si verifica in circa 1/3 dei giocatori ma anche nel calcio tale patologia è assai frequente. La sintomatologia è rappresentata da dolore localizzato a livello dell articolazione metacarpo-falangea che spesso appare tumefatta. Stressando l articolazione si ha un apertura abnorme della stessa. La diagnosi è clinica e radiografica, il trattamento dipende dal grado di instabilità dell articolazione. In caso di lesione parziale si può attuare il trattamento incruento con un apparecchio gessato che immobilizza l articolazione. In caso di lesione importante è necessario seguire un intervento chirurgico a cui seguirà un periodo di immobilizzazione articolare. Se il paziente non vuole operarsi rimarrà un instabilità dell articolazione metacar- po-falangea per cui i movimenti di prensione (es. sollevare una bottiglia) potranno essere molto difficoltosi. La rieducazione della mano soprattutto negli atleti deve iniziare già durante l immobilizzazione per limitare al minimo la caduta del tono muscolare. Il completo recupero della funzione della mano in un atleta è di estrema importanza. La persistenza di un alterazione è fonte di notevole preoccupazione e quindi di condizionamenti alla ripresa dell attività agonistica; infatti limitazioni funzionali tollerabili in soggetti non dediti allo sport, non possono assolutamente essere trascurate nell atleta. VIVENDI NOVITÀ SALUTARI 13

14 Rasatura, ogni mattina appuntamento col brivido BENE A SAPERSI 14 VIVENDI Nell uomo la salute della pelle sul volto dipende dal come fare la barba. Limiti ed efficacia della pratica a secco e di quella a umido Quando un uomo si fa la barba, al mattino, deve stare attento: in quel momento decide della salute della sua pelle. Una rasatura eseguita in modo sbagliato lo espone al rischio di andare incontro a infezioni, follicoliti e irritazioni. Disturbi che si possono evitare con alcuni semplici accorgimenti e una corretta igiene, sia del viso sia degli strumenti della rasatura. Per prevenire fastidi e irritazioni consiglio di eseguire prima della rasatura, delle spugnature con un panno caldo ed umido. Questo serve ad idratare i peli e a evitare così il pericolo di irritazioni. La pelle degli uomini viene molto strapazzata dalla rasatura, ma se si usano gli strumenti giusti, se si ha una mano ferma e infine se si tratta la pelle nella maniera corretta, la rasatura a umido ha lo stesso effetto di un peeling; cura la pelle, la purifica, la rinfresca e la rende morbida ed elastica. Nella rasatura a secco con il rasoio elettrico va detto che questo non taglia, ma pialla. Ecco perché i peli della barba non vanno assolutamente ammorbiditi altrimenti il rasoio non riesce ad afferrarli. Chi si rasa a secco dovrebbe quindi fare la doccia solo dopo essersi rasato. In presenza di acne o di una pelle che tende facilmente a infezioni, conviene la rasatura a secco perché i peli della barba vengono afferrati più in superficie e quindi si riduce il rischio di ferite. La rasatura a umido in ogni caso va più in profondità della rasatura a secco dato che le lame (perlopiù due o tre) possono afferrare i peli più alla radice. Per una buona rasatura non a secco è importante seguire i seguenti consigli. 1) Quando sono asciutti i peli della barba sono resistenti, prima della rasatura vanno quindi ammorbiditi Dr. Josè Maria Lops Dermatologo con acqua, schiuma o sapone da barba, crema o gel; al mattino i muscoli del viso sono più contratti e il rischio di ferirsi è in questo momento estremamente basso dato che prima di un pasto i capillari sotto la pelle sono riforniti di poco sangue. 2) Fate la doccia prima della rasatura. Rilassa la pelle e i peli idrofili possono assorbire l acqua. In questo modo si gonfiano leggermente e sono più facili da tagliare. 3) Che usiate schiuma, crema, sapone o gel da barba, in ogni caso applicatene una quantità sufficiente, i peli della barba in questo modo si ammorbidiscono un po e si rialzano, sulla pelle si crea inoltre un leggero strato protettivo. 4) Radetevi sempre nel verso di crescita dei peli. Se si rade contropelo si rischiano peli incarniti, piccole lesioni o delle follicoliti che compaiono come piccoli brufoli ravvicinati e pruriginosi. Le caratteristiche della barba in ciascun uomo sono determinate da fattori genetici. Alcuni uomini possiedono solo una peluria sottile, mentre altri sono caratterizzati da peli irti e grossi. Inoltre, la barba può essere morbida o ispida, riccia o liscia e soggettivi sono anche la densità, la consistenza e il ritmo di crescita della barba.

15 vero falso Dacci oggi il nostro rasoio quotidiano È vero che preparando la pelle con dell acqua tiepida o con un panno tiepido si favorisce l erezione del pelo e quindi il taglio risulterà migliore? Si, con l acqua il pelo si idrata e gonfiandosi si taglia più facilmente, mentre il calore rende la pelle più morbida Il cosiddetto pelo incarnito può determinare infezioni purulente della pelle del volto? Si, e va trattato con creme antibiotiche La pelle del volto dovrebbe essere riposata e quindi non rasata almeno un giorno a settimana per evitarne l invecchiamento precoce? No Esistono creme o pomate dopobarba in grado di ritardare l eccessiva cheratinizzazione (inspessimento o indurimento) della pelle del volto? Si, ma non necessariamente devono essere prodotti dopobarba Affinchè la pelle dopo la rasatura sia ben disinfettata e si prevengano eventuali infezioni il dopobarba deve necessariamente contenere una quantità percentuale di alcool? No, anzi sono preferibili dopobarba non alcolici che hanno un azione lenitiva maggiore È vero che in caso di taglio se non si dispone di cerotti o cotone si può cauterizzare la ferita con un pezzo di carta? Si, basta che questo sia disinfettato J.M.L. VIVENDI BENE A SAPERSI 15 PELI E DINTORNI Ci si rade da sempre, fin dai tempi primitivi. Sembra infatti che già nella preistoria venissero per lo scopo utilizzati utensili di pietra o valve di conchiglia. Si deve però all evoluta civiltà egizia la nascita del rasoio con l impiego di rame e bronzo. Il reperto più antico, risalente al 3000 a.c. e conservato al Museo del Louvre di Parigi, è uno strumento a forma di coltellino con la punta un po ricurva. Successivamente sempre gli Egizi hanno creato un rasoio a forma lunata e un rasoio formato da due lame unite al centro da una piccola griglia. Famosi anche i rasoi punici del VII-II sec. a.c. ritrovati nel Nord Africa, Spagna, Sardegna con impugnatura a collo di cigno. Alessandro Magno era un fanatico della perfetta rasatura per sé e per tutti i suoi soldati (che così lisciati in viso si presentavano meno aggredibili dagli avversari). Proprio da questa esigenza nacque un più comodo rasoio che si ripiegava nel manico detto culter tonsorium. Nel 300 a.c. a Roma si data l apertura della prima bottega di barbiere cui ne seguirono molte altre: vi è da dire, però, che i tonsores estraevano anche denti e si improvvisavano chirurghi e medici e che fino all inizio dell 800 in Italia le due categorie restarono unite. Il 1895 rappresenta una data importante nella storia della rasatura con la nascita del primo rasoio di sicurezza con lame monouso da parte dell imprenditore americano King Camp Gillette perfezionata poi nel 1914 con l acciaio inossidabile. Pensato per la depilazione delle gambe femminili nasce nel 1928 in America il primo rasoio elettrico, lo Schick, che verrà quasi subito adattato per la rasatura maschile.

16 A volte i bimbi piccoletti lo sono per fattori ereditari. Quando c è il sospetto che la statura minuta dipenda da altri problemi è bene consultare uno specialista e procedere ad una valutazione nel tempo della velocità di crescita VIVENDI BENE A SAPERSI 16 Se i figli sono troppo bassi La causa più frequente di un consulto presso un endocrinologo dell infanzia è sicuramente la bassa statura, presunta o reale, di un bambino. Nel primo caso siamo di fronte ad un falso problema dovuto ad un equivoco tra il concetto di statura normale e di statura media. Come tutti i parametri biologici infatti anche la statura di un individuo presenta una ampia variabilità. Ovvero ad ogni età la statura normale può ampiamente oscillare tra un limite superiore ed un limite inferiore, anche molto distanti tra loro. Ad esempio: a 10 anni la statura di un maschio può variare tra 126 cm e 150 cm. La statura media a quell età è invece rappresentata dalla unica statura di 138 cm che separa semplicemente la popolazione normale, in base all altezza, in due gruppi. Spesso un bambino viene portato dal pediatra endocrinologo in quanto la sua statura è al di sotto della media : in questo caso si tratterà semplicemente di far capire al genitore che ben il 50% della popolazione normale di maschi di quell età ha una statura al di sotto della media. Siamo dunque di fronte ad una presunta bassa statura. Se invece un maschietto di quella età ha una statura inferiore ai 126 cm potremo correttamente parlare di bassa statura. Ma anche di fronte ad un caso di bassa statura reale dobbiamo sapere che 9 casi su 10 sono bambini perfettamente normali. E perché allora questo bambino ha una statura al di sotto della norma? Due sono le possibilità. La prima è che uno o entrambi i genitori, perfettamente sani, siano bassi anche loro. Il bambino avrà dunque semplicemente ereditato quel carattere da uno o entrambi i genitori. In questo caso si parla di bassa statura familiare (BSF). È la semplice misurazione della statura dei genitori a far sospettare questa evenienza che dovrà però essere confermata da un dato essenziale: il bambino dovrà avere una normale velocità di crescita. Ovvero, pur di bassa statura, do- Prof. Gian Luigi Spadoni Specialista in Pediatria ed Endocrinologia Università Tor Vergata vrà avere un progressivo e soddisfacente aumento della sua statura col passare dei mesi. La seconda possibilità è che i genitori abbiano una statura normale ma che uno di loro, o entrambi, abbiano avuto una pubertà ritardata. Una pubertà ritardata è infatti quasi sempre preceduta da una ritardata maturazione ossea che si associa a sua volta ad una bassa statura. Anche in questo caso la velocità di crescita del bambino deve però necessariamente dimostrarsi normale. In questo caso parleremo di ritardo costituzionale di crescita (RCC). Se dunque la bassa statura rappresenta una variante normale della crescita nella maggioranza dei bambini, per alcuni questa deriva invece da qualche patologia. Come possono essere individuati questi soggetti? Non dunque con una singola misurazione della statura ma con una valutazione nel tempo della velocità di crescita. Un bambino basso con BSF o RCC infatti abbiamo già detto che dovrà necessariamente avere una normale velocità di crescita. Viceversa un bambino, con statura anche normale, che abbia però una bassa velocità di crescita andrà indagato per individuare il motivo di questa sua crescita rallentata.

17 Di fronte dunque ad un bambino con bassa velocità di crescita sarà necessario procedere ad alcuni accertamenti di laboratorio. Questi accertamenti saranno inizialmente volti ad escludere una malattia cronica, che possa manifestarsi col solo sintomo bassa velocità di crescita, diagnosticabile con procedure relativamente semplici, come, ad esempio, una celiachia (con dosaggio ematico degli anticorpi anti-transglutaminasi) o una malattia renale (con dosaggio della creatininemia) o una parassitosi intestinale (con esame parassitologico delle feci) o un ipotirodismo sub-clinico (con dosaggio di TSH ed ormoni tiroidei). Una volta escluse queste cause sarà necessario andare a verificare la produzione da parte dell ipofisi dell ormone più importante per la crescita ovvero, appunto, l ormone della crescita, detto anche GH (dall inglese Growth Hormone). Le procedure diagnostiche per individuare un insufficiente secrezione del GH da parte dell ipofisi non sono né semplici né rapide ma, seppur impegnative, consentono di individuare i soggetti che potranno giovarsi di una terapia sostitutiva con ormone della crescita esogeno. Migliaia di bambini con deficit di GH sono trattati oggi nel mondo con eccellenti risultati e con una pressoché totale assenza di effetti collaterali. Una considerazione pratica ci pare utile formulare alla fine di questa breve disamina dei ritardi di crescita: ogni bambino, basso o alto che sia, deve essere sottopo- sto a regolari (ogni 6-12 mesi) misurazioni della statura per valutare la sua progressiva crescita nel tempo. Una normale velocità di crescita sarà infatti garanzia di un buono stato di salute del bambino mentre, al contrario, ogni rallentamento della crescita andrà attentamente valutato. 17 VIVENDI BENE A SAPERSI 17

18 La candidata a Governatore del Lazio per il PdL, Renata Polverini, intende rivoluzionare il sistema: sui cittadini non deve ricadere la responsabilità dei conti VIVENDI POLITICAL SCREENING 18 Voglio una sanità uguale per tutti Il 28 e 29 marzo gli elettori della Regione Lazio sono chiamati alle urne per rinnovare l amministrazione ed eleggere il nuovo Governatore. Il PdL ha candidato Renata Polverini, già segretario generale del sindacato Ugl. La candidata raccoglie sinora l appoggio della PdL, della Destra e dell UdC, partiti con i quali sta elaborando il suo piano programmatico. Peraltro, su entrambi i fronti le coalizioni non hanno ancora varato un dettagliato programma elettorale. In ogni caso, ecco le prime riflessioni sugli impegni possibili in campo sanitario. Sulla sanità è necessario cambiare linguaggio e mettere al centro la salute dei cittadini: bisogna dare tempi certi e standard elevati nell erogazione dei servizi. Deve esserci una sanità uguale per tutti, con centri sanitari di pari valore, siano essi pubblici o privati. Già nelle prime dichiarazioni, Renata Polverini, candidata PdL alla presidenza della Regione Lazio, evidenzia che il terreno della qualità dei servizi sanitari sarà uno dei punti principali nel giudizio degli elettori. Quali sono i limiti della sanità che contesta all amministrazione uscente? È una sanità ancora non accessibile a tutti. Non si tratta solo di risolvere un problema di deficit ma di rivoluzionare un sistema affinché il servizio sanitario sia davvero migliore e più giusto per tutti, a livello pubblico e privato. In questa campagna elettorale voglio parlare non di sanità ma di salute dei cittadini sui quali non deve ricadere la responsabilità dei conti. In un quadro di deficit profondo della sanità laziale, dove trovare le risorse per migliorare gli standard e la risposta nei confronti dei pazienti? Certamente non tagliando posti letto. Intendo rinegoziare con il governo il piano sanitario di rientro del deficit. Le risorse per il Lazio ci sono ma sono im- pegnate male, bisogna scovare gli sprechi, eliminare poltrone, accorpare le Asl, centralizzare gli acquisti. Sanità pubblica, sanità accreditata e sanità privata: come pensa di far convivere e far crescere il sistema in funzione di un miglioramento del servizio a vantaggio dell utente? Il capitolo sanità è molto complesso e per la definizione del programma è al lavoro un team di esperti. Quel che conta è il cittadino, i suoi bisogni; dobbiamo anche fare i conti con una forte mobilità verso la nostra regione da altre che non danno risposte adeguate. Ci sono modelli che funzionano come quello della Lombardia, del Veneto e dell Emilia Romagna da cui prendere esempio per rivoluzionare la sanità del Lazio e vincere la sfida di riportare questa regione in vetta alle classifiche delle regioni italiane. LA SCHEDA Renata Polverini ha 47 anni, sposata. Da giovanissima inizia la sua esperienza sindacale nella Cisnal e poi nell Ugl dove ha ricoperto ruoli prima amministrativi poi di responsabilità confederale. Per sette anni vice segretario generale, è stata eletta segretario generale della Ugl nel febbraio del Diplomata in ragioneria, non fuma e non beve alcolici. Da sempre amante dello sport, il poco tempo a disposizione però le permette solo di fare lunghe e intense camminate. Di solito usa medicinali sotto indicazione del medico, senza ricorrere all autoprescrizione, anche perchè non è una persona che abusa di farmaci.

19 Per Emma Bonino, candidata del centrosinistra alla Regione Lazio, nella sanità va razionalizzato il sistema per ridurre sprechi e inefficienze Emma Bonino, radicale della prima ora, è la candidata del centrosinistra per la carica di Governatore del Lazio. L amministrazione di centrosinistra uscente rivendica con orgoglio che, nonostante la drammatica eredità economica lasciata dalla precedente giunta Storace, in campo sanitario si è proceduto esclusivamente ai tagli dei costi e degli sprechi ma non dei servizi. Quale strategia per il futuro? Anzitutto più salute, meno sanità. Oggi il cittadino-paziente conta poco o niente - e non solo nel Lazio a dire il vero - essendo chiamato a pagare soprattutto in termini di disservizi, addizionali sulle imposte, liste di attesa e cure spesso inappropriate. Il problema va affrontato alla radice con una vera e propria Operazione Verità, introducendo procedure trasparenti e mettendo a sistema tutte le risorse disponibili. Il Governo, per operare il piano di rientro, per voce del suo commissario ha chiesto di chiudere 18 ospedali. Come valuta questa richiesta? Ricordo che tutte le Regioni che hanno risolto il problema del deficit e del debito - indipendentemente dal colore delle giunte - hanno operato dalla fine degli Anni 90, così come in tutti i paesi industrializzati, una forte ristrutturazione della rete ospedaliera, riducendo ospedali e numero di letti. Nel Lazio la degenza media è superiore a quella nazionale e il tasso di ospedalizzazione, calcolato in base al numero di ricoveri su mille abitanti, è fra i più alti. Ciò significa che, contro ogni tendenza Più salute, meno sanità e trasparenza assoluta nazionale e internazionale degli ultimi decenni, si tende a concentrare ogni cura in ospedale a scapito delle esigenze di salute dei cittadini che andrebbero risolte con altre forme extraospedaliere di assistenza. Inoltre, degenza medio-alta significa spesso bassa professionalità... Più in generale vedo che si fa strada nel nostro paese un idea di decentramento fuori controllo in base al quale ogni capoluogo vuole il suo aeroporto, la sua università, la sua fiera. Così si perdono le eccellenze, le manifestazioni competitive vengono sostituite dalle sagre paesane, che sono importanti, ma sono altro. Lo stesso riguarda la sanità: tutti vogliono l ospedale sotto casa, ma se fai una operazione ogni due anni non ha molto senso. Questo eccesso di localismo comincia ad avere conseguenze negative molto importanti, non solo in termini di bilancio ma anche di mobilità del Paese. Il piano sanitario lasciato dall amministrazione uscente e concordato con il commissario governativo, prevede nuovi importanti infrastrutture sia ospedaliere (nosocomio dei Castelli Romani ad Ariccia, nuovi posti nelle Rsa ed altro). Di cosa ha bisogno la sanità del Lazio? Le eccessive attese oggi patite dai cittadini laziali per ricevere una prestazione sanitaria non dipendono tanto da una carenza dell offerta che c è, bensì dal mancato completamento del processo organizzativo del Servizio Sanitario Regionale. Quindi una politica attenta ai problemi di contenimento della spesa e ai bisogni dei cittadini deve intervenire subito per razionalizzare il sistema evitando sprechi ed inefficienze. Per esempio le disposizioni impartite dall amministrazione regionale prevedono che almeno il 70% delle prestazioni sanitarie erogabili siano rese disponibili attraverso il servizio di prenotazione Recup - che, tra l altro, andrebbe potenziato al fine di migliorarne la prestazione - ma in realtà questo non accade, la quota riservata è di appena il 30%, il resto viene gestito in maniera meno che trasparente. Qui torniamo al tema della legalità. Insomma, gli strumenti che ci sono non vengono rispettati, e la gestione opaca di nomine e convenzioni fa il resto. Le nomine nella sanità sono di responsabilità politica. Bene, io non mi sottraggo. Il problema è come si arriva alle nomine. Se hai curricula pubblici - poi i nomi vengono scelti sempre dalla politica - tutto il processo è monitorabile dall opinione pubblica. Il problema è la trasparenza del processo, se hai candidati pubblici, come accade negli USA dove ci sono vere e proprie campagne pubbliche di sostegno, tutto cambia, i cittadini possono intervenire, dialogare o far pressione. Da noi anche la mancanza di trasparenza è da considerarsi un emergenza. LA SCHEDA Emma Bonino, 61 anni, nubile, laureata in Lingue e Letteratura Moderna, già ministro italiano e commissario europeo, è vicepresidente del Senato, eletta nel 1976, a 28 anni, deputato nel Partito Radicale; fuma, di tanto in tanto si concede un bicchiere di vino bianco ai pasti, ha più fiducia nella medicina tradizionale specialmente nei paesi che della libertà di ricerca hanno fatto una loro priorità. POLITICAL SCREENING 19 VIVENDI

20 Nella Regione Lazio deficit ridotto senza tagli e nuove strutture in arrivo VIVENDI POLITICAL SCREENING 20 Montino: lasciamo una sanità risanata Esterino Montino, vicepresidente della Regione Lazio, si è fatto carico di condurre in porto sino alle prossime elezioni l amministrazione regionale. Nel farlo ha rivendicato con orgoglio le scelte difficili adottate nel campo della sanità pubblica. Tagli ai costi ma non tagli ai servizi, è così? Abbiamo trovato una Regione che per tre anni ha dimenticato i bilanci sulla sanità. Abbiamo aperto tutti i cassetti, Asl per Asl, e abbiamo trovato una voragine nelle finanze che rischiava di portare alla bancarotta l intero sistema. Ora possiamo dire che il debito pregresso di circa dieci miliardi è stato coperto nella sua interezza, mentre il disavanzo annuale è passato da 2 miliardi a 1,3 nel 2009, questi ultimi coperti con risorse regionali. Con la gestione del centrosinistra ci siamo fatti carico non solo di pagare i debiti pregressi ma soprattutto di non produrre nuovi debiti. In questo quadro di risanamento, il governo nazionale per i mancati trasferimenti alla Regione dei soldi delle tasse pagate dai cittadini del Lazio, persevera nel costringere la Regione a pagare 200 milioni all anno di interessi passivi. Il Governo, però, per operare il piano di rientro vi ha chiesto di chiudere 18 ospedali e voi non l avete fatto... Spesso e soprattutto nelle province, i piccoli ospedali rappresentano l unica risposta di salute presente nel territorio. I risparmi di una loro eventuale chiusura sono tutti da dimostrare. Se vogliamo attuare un nuovo modello di sanità, più vicina ai cittadini e in grado di dare risposte non solo nella fase acuta delle malattie, ma anche nel percorso post ospedaliero, dobbiamo partire dalle strutture che abbiamo. Per questo motivo il Piano Sanitario Regionale appena approvato punta molto sull ospedale di prossimità (Ptp) e sulle Case della Salute. Ciò nonostante avete lasciato in eredità un piano sanitario, concordato con il commissario governativo, che prevede nuovi importanti cambiamenti. Quali sono? Innanzitutto sull edilizia sanitaria, andiamo verso un modello che punta ad aumentare la qualità dei servizi per gli acuti e a rendere più territoriali i servizi post-acuzie. Ciò vuol dire che chi sta molto male avrà più qualità e chi è in via di guarigione, o ha una malattia cronica, avrà la disponibilità di un servizio vicino a casa. In pratica parlo del nuovo ospedale dei Castelli, i cui lavori sono in fase di avvio, del nuovo ospedale di Frosinone che sarà inaugurato nelle prossime settimane, del nuovo ospedale della Valle Tevere. Nelle periferie di Roma potenzieremo, e in alcuni casi raddoppieremo, gli ospedali già esistenti. Mi riferisco al Grassi di Ostia, al Pertini e a Tor Vergata. Inoltre, abbiamo già stabilito 1000 nuovi posti letto in Rsa, abbiamo concordato con imprenditori e sindacati criteri oggettivi e regole certe per la loro attivazione. Voglio che sia chiaro che le nostre priorità sono le esigenze dei cittadini e non le pressioni dei gruppi di potere. Il primo esempio di struttura sanitaria vicina ai cittadini sarà dato dalla ristrutturazione del San Giacomo che, nel pieno centro storico di Roma, garantirà assistenza a bassa intensità storicamente relegata nelle province del Lazio. Credo che quando i cittadini romani si troveranno ad avere ricoverato un anziano caro a pochi passi da casa piuttosto che a qualche decina di chilometri apprezzeranno il coraggio delle nostre scelte. Il centro-destra pone tra i suoi punti programmatici una pari importanza tra sanità pubblica e sanità privata. Che le insegna la sua esperienza? La sanità privata, soprattutto quella vicina al mondo religioso, fa storicamente parte del patrimonio sanitario pubblico di questa regione. Noi dobbiamo continuare a ragionare in termini di efficienza del sistema e chiunque è in grado di garantire qualità e appropriatezza dell offerta sanitaria è nostro interlocutore. Dobbiamo mettere il sistema in effettiva concorrenza, così come previsto dalla legge, senza rendite di posizione e riconoscendo le giuste remunerazioni a chi fa qualità effettiva. Oggi il sistema di pagamento delle prestazioni rischia di abbassare la qualità penalizzando proprio chi in questo investe. Bisogna diversificare i sistemi di pagamento in base alla complessità delle prestazioni e garantire agli ospedali pubblici le necessarie risorse per migliorare la qualità complessiva. Una cosa deve essere chiara: il principio universalistico sancito ormai da 30 anni non può essere mai messo in discussione, di fronte alla malattia siamo tutti uguali e abbiamo tutti diritto alle migliori cure possibili.

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo?

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo? Società Italiana di Endocrinologia Le informazioni presenti sul sito non intendono sostituire il programma diagnostico, il parere ed il trattamento consigliato dal vostro medico. Poiché non esistono mai

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE

7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE 7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE Associazione Sistema Helios Via Appia Nuova, 185-00183 Roma --- Informazioni: 06 700 52 52 www.sistemahelios.it -associazione@sistemahelios.it

Dettagli

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE SOMMARIO 7 L IMPORTANZA DEL COLON 11 UN ORGANO CON FUNZIONI VITALI 12 La fisiologia 20 La visione psicosomatica 36 L alimentazione 40 I rimedi naturali 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI A CURA DI Centro screening - Dipartimento di Sanità Pubblica Programma Screening per la prevenzione dei tumori-direzione Sanitaria AUSL Bologna I tumori rappresentano

Dettagli

Screening neonatale: un semplice test per proteggere la salute dei bimbi

Screening neonatale: un semplice test per proteggere la salute dei bimbi Screening neonatale: un semplice test per proteggere la salute dei bimbi Informazioni per i genitori A cosa serve lo screening neonatale Questa pubblicazione serve ad illustrare perché è così importante

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

COSA FACCIAMO QUANDO IL NOSTRO BIMBO E MALATO? DEVE STARE A LETTO AL CALDO COME FACEVA LA NOSTRA NONNA?

COSA FACCIAMO QUANDO IL NOSTRO BIMBO E MALATO? DEVE STARE A LETTO AL CALDO COME FACEVA LA NOSTRA NONNA? COSA FACCIAMO QUANDO IL NOSTRO BIMBO E MALATO? DEVE STARE A LETTO AL CALDO COME FACEVA LA NOSTRA NONNA? MA, INSOMMA. A LETTO INDUBBIAMENTE IL BAMBINO NON SPRECA ENERGIE E LE CONCENTRA SULLA GUARIGIONE

Dettagli

Dott.ssa M.Versino 1

Dott.ssa M.Versino 1 Dott.ssa M.Versino 1 Stress lo stress è inteso come risposta aspecifica dell organismo a tutto ciò che lo costringe ad uno sforzo di adattamento lo stress è la risposta a una o più stimolazioni fisiche

Dettagli

Informazioni per utenti e familiari

Informazioni per utenti e familiari LA DEPRESSIONE MAGGIORE Informazioni per utenti e familiari In questa dispensa parleremo di depressione e dei problemi che può dare nella vita di una persona. Nella vita, è comune attraversare periodi

Dettagli

Tu sei nel cuore di Fondo Est!

Tu sei nel cuore di Fondo Est! Tu sei nel cuore di Fondo Est! Prevenzione della Sindrome Metabolica 1 Fondo EST in collaborazione con Unisalute ti invita a partecipare alla campagna TU SEI NEL CUORE DI FONDO EST. Si tratta di uno screening

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere quando smettere di bere DEVI SMETTERE DI BERE? Se il bere é una scelta libera e consapevole da parte di un individuo, é anche vero che molti non si trovano nelle condizioni di poter bere e continuare a

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali La Febbre: Info per i genitori Calvani Mauro e Laura Reali 1. A cosa serve la febbre? La febbre èun importante e benefico meccanismo di difesa con cui il tuo bambino si difende dai germi che entrano nel

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

NADIA PALLOTTA ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI

NADIA PALLOTTA ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI NADIA PALLOTTA 128 L INTESTINO IRRITATO ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI Nei paesi industrializzati, nel corso dell ultimo secolo, le migliori condizioni sociali, economiche e sanitarie hanno determinato una

Dettagli

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. "essenziale" "secondaria".

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. essenziale secondaria. L ipertensione arteriosa, una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati, si riscontra nel 20 percento della popolazione adulta ed è considerata uno dei maggiori problemi clinici del nostro

Dettagli

Gli effetti terapeutici della luce del sole

Gli effetti terapeutici della luce del sole Il Sole: nostro amico Gli effetti terapeutici della luce del sole Nonostante i suoi numerosi effetti dannosi, una corretta esposizione al sole fa anche bene. Diversi sono infatti i suoi benefici sia sul

Dettagli

Campagna informativa sulle dipendenze patologiche. Abruzzo Sanità: il nostro impegno per la tua salute.

Campagna informativa sulle dipendenze patologiche. Abruzzo Sanità: il nostro impegno per la tua salute. Campagna informativa sulle dipendenze patologiche Abruzzo Sanità: il nostro impegno per la tua salute. Cari cittadini, è con orgoglio che vi presento la prima di dieci Campagne di Comunicazione sanitaria

Dettagli

LetteralMente. Lettera informativa per i Soci e i Volontari dell Associazione di Volontariato AMICI DELLA MENTE ONLUS ANNO I NUMERO 1 NOVEMBRE 2009

LetteralMente. Lettera informativa per i Soci e i Volontari dell Associazione di Volontariato AMICI DELLA MENTE ONLUS ANNO I NUMERO 1 NOVEMBRE 2009 1 LetteralMente Lettera informativa per i Soci e i Volontari dell Associazione di Volontariato AMICI DELLA MENTE ONLUS ANNO I NUMERO 1 NOVEMBRE 2009 Editoriale PERCHE QUESTA ASSOCIAZIONE Il Presidente,

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

IL PROBLEMA NON È MIO. È NOSTRO. OGGI, LA SOLUZIONE C È. UN NUOVO MODO DI PENSARE AL BENESSERE SESSUALE DI COPPIA

IL PROBLEMA NON È MIO. È NOSTRO. OGGI, LA SOLUZIONE C È. UN NUOVO MODO DI PENSARE AL BENESSERE SESSUALE DI COPPIA IL PROBLEMA NON È MIO. È NOSTRO. OGGI, LA SOLUZIONE C È. UN NUOVO MODO DI PENSARE AL BENESSERE SESSUALE DI COPPIA La nuova alleanza al servizio della coppia IMPARIAMO AD OCCUPARCI DELLA SALUTE SESSUALE

Dettagli

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. non più soli nel dolore Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Regione Toscana 800 880101 Indice.

Dettagli

R.S.A : PREVENZIONE e GESTIONE INFERMIERISTICA dell IDRATAZIONE

R.S.A : PREVENZIONE e GESTIONE INFERMIERISTICA dell IDRATAZIONE CAPITOLO 3 R.S.A : PREVENZIONE e GESTIONE INFERMIERISTICA dell IDRATAZIONE 1-OBBIETTIVI Gli obbiettivi di questo studio è quello di descrivere i fattori di rischio più comuni per la disidratazione o la

Dettagli

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna DISTURBI METABOLICI Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna IL PANCREAS Funzione esocrina: supporto alla digestione Funzione endocrina: produzione di due ormoni: insulina e glucagone I due

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

La gestione della terapia della depressione di Salvatore Di Salvo

La gestione della terapia della depressione di Salvatore Di Salvo Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it La gestione della terapia della depressione di Salvatore Di Salvo Gli Antidepressivi

Dettagli

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze.

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Roberto Babini (Allenatore di base con Diploma B UEFA) svolge da 13 anni l attività di allenatore.

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE Le Costellazioni Familiari e Sistemiche sono un metodo d'aiuto che permette di portare alla luce quelle dinamiche inconsce, spesso complesse, che stanno alla base dei

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani Le rughe e ll iinvecchiiamentto cuttaneo :: riisvollttii psiicollogiicii Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani La comparsa delle rughe è senza alcun dubbio uno dei primi segni dell invecchiamento

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA LIBERI DI SCEGLIERE. dott.ssa Alessandra Fabbri

DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA LIBERI DI SCEGLIERE. dott.ssa Alessandra Fabbri DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA LIBERI DI SCEGLIERE dott.ssa Alessandra Fabbri La nostra salute è come un puzzle tanti sono i FATTORIche influiscono sulla SALUTE : Fattori genetici e costituzionali Ambiente

Dettagli

Come crescere tuo figlio secondo natura

Come crescere tuo figlio secondo natura Come crescere tuo figlio secondo natura 10 giorni di formazione con Roberta Cavallo e Antonio Panarese La formazione ideata da Angela Pedicone sulla crescita secondo natura Numero limitato di posti Presentazioni

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE S. GIOVANNI BOSCO *LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE Viale dei Mille 12 /a Tel. O577-909037 53034 COLLE DI VAL D ELSA ( SI

Dettagli

PREMESSA Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo Ippocrate

PREMESSA Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo Ippocrate Regione Sicilia AUSL 6 Palermo Dipartimento Dipendenze Patologiche CEDIAL Centro Dipartimentale Multidisciplinare per i Disturbi del Comportamento Alimentare Presidio Ospedaliero E. Albanese Padiglione

Dettagli

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК ОБЛАСТЕН КРЪГ 01.02.2014 VIII клас I. PROVA DI COMPRENSIONE DI TESTI ORALI Per studiare la scheda avete 3 minuti. Sentirete il testo

Dettagli

Depressione? In generale Il ruolo femminile

Depressione? In generale Il ruolo femminile Depressione? In generale Il ruolo femminile A tutti capita di sentirsi tristi di tanto in tanto. È un esperienza che tutti, prima o poi, provano. Se le attività che vi piacevano prima ora non vi piacciono

Dettagli

Dott.ssa Elena Luisetti Psicologa- Psicoterapeuta. Dott.ssa Ildiko Matyàs Psicologa- Psicoterapeuta in formazione

Dott.ssa Elena Luisetti Psicologa- Psicoterapeuta. Dott.ssa Ildiko Matyàs Psicologa- Psicoterapeuta in formazione Dott.ssa Elena Luisetti Psicologa- Psicoterapeuta Dott.ssa Ildiko Matyàs Psicologa- Psicoterapeuta in formazione I disturbi d ansia rappresentano il disagio mentale più diffuso nella società moderna sia

Dettagli

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA COS È LA PRESSIONE ARTERIOSA? La pressione arteriosa è la forza che il sangue esercita contro la parete delle arterie. È come la pressione dell acqua in un tubo per

Dettagli

La Depressione nell infanzia di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto

La Depressione nell infanzia di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it La Depressione nell infanzia di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto I sintomi

Dettagli

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA MALATTIA

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA MALATTIA LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA MALATTIA Insufficienza Intestinale cronica benigna pediatrica. Scienza, tecnica e psicologia: nuove frontiere a confronto Spello, 2-3 novembre 2012 Dott.ssa Cadonati Barbara

Dettagli

Altre informazioni sullo screening del colon retto

Altre informazioni sullo screening del colon retto Altre informazioni sullo screening del colon retto AGGIORNAMENTO: Queste informazioni per utenti e operatori completano quelle contenute nei documenti Un semplice esame contro il tumore del colon retto

Dettagli

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche Allergia da alimenti Il problema delle reazioni avverse agli alimenti era noto fin dai tempi degli antichi greci e particolari manifestazioni erano già state associate all ingestione di cibi. Tutti gli

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2008-2009 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια : 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

DISTRUGGERE IL MURO DEL SILENZIO: SCHIACCIAMO L'ABUSO PSICOLOGICO TAVOLA ROTONDA E DIBATTITO MACERATA PALASPORT FONTESCODELLA

DISTRUGGERE IL MURO DEL SILENZIO: SCHIACCIAMO L'ABUSO PSICOLOGICO TAVOLA ROTONDA E DIBATTITO MACERATA PALASPORT FONTESCODELLA DISTRUGGERE IL MURO DEL SILENZIO: SCHIACCIAMO L'ABUSO PSICOLOGICO TAVOLA ROTONDA E DIBATTITO MACERATA PALASPORT FONTESCODELLA INTERVENTO DEL DR ANDREA MAZZEO PRESENTAZIONE Il mio compito è quello di parlarvi

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

Il diabete: aspetti medico-legali, psicologici e sociali

Il diabete: aspetti medico-legali, psicologici e sociali Il diabete: aspetti medico-legali, psicologici e sociali Giordana Fauci IL DIABETE: ASPETTI MEDICO-LEGALI, PSICOLOGICI E SOCIALI www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Giordana Fauci Tutti i diritti

Dettagli

Prefazione... 7 Che cosa offre questo libro... 13 Esecuzione dello... 29

Prefazione... 7 Che cosa offre questo libro... 13 Esecuzione dello... 29 Indice Prefazione...7 Che cosa offre questo libro...13 Che cos è lo Yoga Nidra?... 17 Swami Satyananda Saraswati... 19 Effetti dello Yoga Nidra... 20 A chi serve?... 22 Che cosa succede di preciso?...

Dettagli

Sommario. Esercizio e dieta: un equazione super efficace! Impara a respirare e perdere peso sarà facile

Sommario. Esercizio e dieta: un equazione super efficace! Impara a respirare e perdere peso sarà facile Pagina 5 Sommario Il nuovo metodo per dimagrire senza fatica FORMA E BENESSERE Io ce l ho fatta così! Tre storie di chi ha raggiunto l obiettivo Claudia, Anna e Luca hanno ritrovato linea e salute Adoro

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere Ministero della Salute La salute dell anziano Vademecum per la promozione e il mantenimento del benessere Care amiche e cari amici, questo piccolo opuscolo racchiude alcuni semplici ma importanti consigli

Dettagli

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute.

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. Le nuove scoperte avvenute nel campo scientifico e medico hanno notevolmente aumentato la qualità della vita. Contemporaneamente, l inquinamento,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook 1 Alla ricerca di se stessi Federica Cortina 2 Titolo Alla ricerca di se stessi Autore Federica Cortina Editore PNL e Coaching edizioni Sito internet www.pnlecoaching.it ATTENZIONE: Tutti i diritti sono

Dettagli

Screening per il tumore al seno e al collo dell utero

Screening per il tumore al seno e al collo dell utero Screening per il tumore al seno e al collo dell utero SCREENING PER LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE DEL SENO E DEL COLLO DELL UTERO. UN APPUNTAMENTO DA RICORDARE La Regione Valle d Aosta,

Dettagli

INTRODUZIONE. Per approfondire gli aspetti relativi allo yoga si

INTRODUZIONE. Per approfondire gli aspetti relativi allo yoga si INTRODUZIONE Questo testo si rivolge a persone che desiderano avere qualche suggerimento utile ad affrontare quelle situazioni critiche che fanno parte della normale vita quotidiana, mentre in presenza

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini Brochure per i Pazienti/Genitori TM Cos é l RVU? Il vostro bambino è affetto da una patologia nota con il nome di reflusso vescico-ureterale (RVU). Esistono

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

ANALISI PSICOLOGICA DELL INTOLLERANZA E DEL RAZZISMO

ANALISI PSICOLOGICA DELL INTOLLERANZA E DEL RAZZISMO ANALISI PSICOLOGICA DELL INTOLLERANZA E DEL RAZZISMO Mi sono spesso chiesto: come nasce, come si genera il fenomeno del razzismo? Quali sono le cause più profonde dell essere umano che ci fanno pensare

Dettagli

Decalogo e Vademecum del volontario

Decalogo e Vademecum del volontario Decalogo e Vademecum del volontario IL DECALOGO DEL VOLONTARIO Il Volontario, dopo aver approfondito le motivazioni che lo hanno spinto a scegliere il servizio ospedaliero e aver vagliato le sue reali

Dettagli

6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso

6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso 6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso In qualità di assistente è possibile trovarsi nelle condizioni in cui è necessario avere alcune nozioni di pronto soccorso. Un modo per apprendere queste competenze

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas CAPITOLO 18 - Quanto sono sicure le vitamine? Una delle cose che sembrano confondere di più il pubblico e gli scienziati nel campo della salute

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli

Nausea e vomito da chemioterapia

Nausea e vomito da chemioterapia Nausea e vomito da chemioterapia La nausea e il vomito sono tra gli effetti collaterali più temuti dai soggetti che devono sottoporsi a una chemioterapia per un tumore perché hanno un grande impatto sulla

Dettagli

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza mancanza di energia e di voglia di fare le cose Materiale a cura di: L. Magliano, A.

Dettagli

COMBATTERE LA CALVIZIE. Come prevenire e curare la calvizie

COMBATTERE LA CALVIZIE. Come prevenire e curare la calvizie COMBATTERE LA CALVIZIE Come prevenire e curare la calvizie Tanti sono i fattori che possono determinare la scomparsa totale o parziale dei capelli e sempre poco comprensibili dai non addetti ai lavori

Dettagli

Educazione alimentare e cura di sé

Educazione alimentare e cura di sé Educazione alimentare e cura di sé Attività in sede per gli allievi di terza 23 marzo 2007 Formulario-inchiesta - RISPOSTE Allievo/a maschio / femmina classe.. Secondo te, questa giornata è stata utile

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Prevenire il tumore del colon retto

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Prevenire il tumore del colon retto Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Prevenire il tumore del colon retto INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 21-0 05/09/2012 INDICE Prevenire il tumore del colon. 4 Come si esegue

Dettagli

Servizio Sanitario della Toscana GUIDA PER IL PERSONALE DEDICATO AI RAPPORTI CON IL PUBBLICO URP. Ufficio Relazioni col Pubblico Tutela del Cittadino

Servizio Sanitario della Toscana GUIDA PER IL PERSONALE DEDICATO AI RAPPORTI CON IL PUBBLICO URP. Ufficio Relazioni col Pubblico Tutela del Cittadino Servizio Sanitario della Toscana GUIDA PER IL PERSONALE DEDICATO AI RAPPORTI CON IL PUBBLICO URP Ufficio Relazioni col Pubblico Tutela del Cittadino PER IL PERSONALE DEDICATO AI RAPPORTI CON IL PUBBLICO

Dettagli

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Mente sana in un corpo sano. Come sempre, la saggezza antica non commette errori: camminare, andare in bicicletta, passeggiare,

Dettagli

I disturbi del comportamento alimentare. Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

I disturbi del comportamento alimentare. Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale I disturbi del comportamento alimentare Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Cosa sono i disturbi alimentari (DCA)? Sono problematiche che riguardano il rapporto

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita

L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita Focus su... artrosi L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita 2 FACCIAMO UN PO DI CHIAREZZA Artrosi (o osteoartrosi) e artrite sono termini spesso considerati sinonimi, ma in realtà

Dettagli

Tutti i Diritti Riservati Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook

Tutti i Diritti Riservati Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook 1 MONIA FERRETTI Psicologa Psicoterapeuta EBOOK DIMAGRISCI FACILE Parte 1 Dimagrisci facile con i miei consigli Per Te! 2 Titolo Dimagrisci Facile con i miei consigli per Te!!! Autore Monia Ferretti Sito

Dettagli

CAPITOLO 1 CONCETTI GENERALI

CAPITOLO 1 CONCETTI GENERALI CAPITOLO 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Il digiuno Prima di affrontare il capitolo dedicato alla malnutrizione calorico-proteica è bene focalizzare l attenzione sul digiuno e sul suo ruolo nel condizionare la

Dettagli

Rilevazioni audiovisive

Rilevazioni audiovisive TRASCRIZIONE N. 7 MOEBIUS ORE 20:00 DATA 31/07/2011 FEDERICO PEDROCCHI (CONDUTTORE): La Fondazione Sigma Tau con una serie di appuntamenti di seminari, in particolare concentrati sul Festival della Scienza

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

OSPEDALE SENZA DOLORE 1 edizione 2010

OSPEDALE SENZA DOLORE 1 edizione 2010 OSPEDALE SENZA DOLORE 1 edizione 2010 DOLORE/SOFFERENZA: IMPLICAZIONI ETICHE Piera Boeris:Coordinatore Dipartimento Medico DOLORE Epoca preistorica: causato da spiriti maligni. Età del bronzo (1000 a.c.):

Dettagli

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui?

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui? A PROPOSITO DI COACHING Giovanna Combatti intervista Giacomo Mosca Abbiamo chiesto a Giacomo Mosca, Formatore e Coach, Counsellor in Analisi Transazionale associato al CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor

Dettagli

Ruolo e funzione dell infermiere

Ruolo e funzione dell infermiere Gestione clinica delle epatiti croniche virali Ruolo e funzione dell infermiere CPSI Stefania Osti U.O di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Azienda Universitaria Ospedaliera di Ferrara Ferrara

Dettagli

Proteggi il tuo Udito

Proteggi il tuo Udito Proteggi il tuo Udito 3 Il tuo udito è prezioso Nell arco della nostra vita siamo bombardati da un flusso costante di suoni nelle scuole, a casa, al lavoro, ovunque. Talvolta questi suoni sono così forti

Dettagli

IL DISTURBO AUTISTICO

IL DISTURBO AUTISTICO LEZIONE: DISTURBI PERVASIVI DELLO SVILUPPO (PRIMA PARTE) PROF. RENZO VIANELLO Indice 1 INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

7 domande sui tumori. Convivere con la malattia

7 domande sui tumori. Convivere con la malattia 1. 7 domande sui tumori 2. Convivere con la malattia Dott. Andrea Angelo Martoni Direttore Unità Operativa di Oncologia Medica Policlinico S.Orsola-Malpighi Bologna 1. Cosa sono i tumori? i tumori Malattia

Dettagli

PROGETTO SAPERE. L assistenza e la riabilitazione in seguito a ictus

PROGETTO SAPERE. L assistenza e la riabilitazione in seguito a ictus Agenzia Regionale di Sanità della Toscana (ARS) Osservatorio Qualità PROGETTO SAPERE (Stroke Acuto PERcorsi ed Esperienze) L assistenza e la riabilitazione in seguito a ictus Novembre 2006 2 L ASSISTENZA

Dettagli