INFORMATIVE SPESE PER ADOZIONE DI MINORI STRANIERI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMATIVE SPESE PER ADOZIONE DI MINORI STRANIERI"

Transcript

1 Servizio SEAC S.p.A. - Trento - Via Solteri, 7 Internet: - Tel Fax 06/ maggio 05 Informativa n. SPESE PER ADOZIONE DI MINORI STRANIERI Nella Informativa che segue si analizza la disciplina agevolativa che consente di dedurre dal proprio reddito il 50% delle spese sostenute per l espletamento delle procedure di adozione di minori stranieri. Per fruire del beneficio il contribuente deve rispettare una serie di condizioni: da ultimo, la Circolare Agenzia delle Entrate aprile 05, n. 7, si è pronunciata definendo le modalità di ripartizione delle spese tra i coniugi. EDITORIA FISCALE

2 Informativa n. INFORMATIVA N. DATA Settore: Oggetto: Riferimenti: DICHIARAZIONI Spese per adozione di minori stranieri Circolare aprile 05, n. 7; Risoluzioni Agenzia delle Entrate maggio 00, n. 77 e maggio 000, n. 55. La disciplina che prevede la deducibilità delle spese sostenute dai genitori adottivi per l espletamento delle procedure di adozione di minori stranieri risulta particolarmente articolata. L esame delle condizioni necessarie a garantire l agevolazione deve tener conto di quanto precisato dall Agenzia delle Entrate con apposite Circolari e Risoluzioni, e, da ultimo con la Circolare aprile 05, n. 7 relativamente alla ripartizione delle spese sostenute da ciascun coniuge. Ai sensi dell articolo 0, comma, lett. l-bis), TUIR, sono deducibili dal reddito complessivo: l-bis) il cinquanta per cento delle spese sostenute dai genitori adottivi per l espletamento della procedura di adozione disciplinata dalle disposizioni contenute nel Capo I del Titolo III della Legge maggio 9, n.. Si noti che il Capo I del Titolo III della Legge maggio 9, n. (a cui il TUIR fa espresso riferimento) è rubricato Dell adozione di minori stranieri ; ciò significa che le disposizioni di seguito commentate non sono applicabili alle adozioni di minori italiani. CONDIZIONI NECESSARIE Condizione fondamentale affinché possano essere considerate deducibili le tipologie di oneri di cui sopra, è che la procedura di adozione sia stata curata da un Ente autorizzato, ovvero appartenente all apposito Albo approvato dalla Commissione per le adozioni internazionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con Delibera ottobre 000 e successive modificazioni. ATTENZIONE: L elenco degli Enti autorizzati all espletamento delle procedure di adozione di minori stranieri, costantemente aggiornato, è reperibile anche sul sito internet www. commissioneadozioni.it. Inoltre, con Risoluzione maggio 00, n. 77, l Agenzia delle Entrate ha chiarito che la deducibilità spetta per le spese sostenute dagli aspiranti genitori adottivi, a condizione che le stesse siano: finalizzate all adozione del minore; certificate dall Ente autorizzato; debitamente documentate. Trento - Via Solteri, 7 - Tel Internet: - pagina

3 Informativa n. Finalizzate all adozione minore Spese sostenute da aspiranti genitori Deducibili se Certificate dall Ente autorizzato Debitamente documentate SOGGETTI INTERESSATI Per usufruire della deduzione delle spese sostenute per la procedura di adozione internazionale, non è necessario aver acquisito lo status di genitore adottivo. Gli aspiranti genitori possono, quindi, beneficiare della deduzione in esame anche nel caso in cui la procedura di adozione: si interrompa; si concluda con esito negativo. TIPOLOGIA DI SPESA DEDUCIBILE Risultano deducibili, nella misura del 50%, le spese sostenute dai genitori (o aspiranti genitori) adottivi per l adozione dei minori stranieri, come opportunamente certificate dall Ente autorizzato, incaricato di seguire la pratica. Come precisato dalla Risoluzione maggio 000, n. 55, tra le spese deducibili al 50% rientrano quelle sostenute per: l assistenza ricevuta dagli adottanti; la legalizzazione dei documenti e la traduzione degli stessi; la richiesta di visti; i trasferimenti ed il soggiorno nel paese di provenienza del minore; la quota associativa all ente che si è occupato delle pratiche di adozione; l espletamento di adempimenti vari, finalizzati all adozione. Al fine di individuare il periodo nel corso del quale le spese sostenute risultano effettivamente deducibili, si deve considerare che la procedura di adozione: inizia con il conferimento all Ente autorizzato del mandato all adozione; si conclude con la pronuncia dell adozione da parte del tribunale dei minorenni, se l adozione si perfeziona dopo l arrivo del minore in Italia, oppure con il Provvedimento dell autorità straniera, in caso contrario. Procedura di adozione Inizio Fine Conferimento del mandato all adozione all Ente autorizzato Pronuncia dell adozione da parte del Tribunale dei minori Provvedimento dell autorità straniera Trento - Via Solteri, 7 - Tel Internet: - pagina

4 Informativa n. ATTENZIONE: All interno di questo lasso di tempo, la deducibilità delle spese segue l ordinario principio di cassa. DOCUMENTAZIONE NECESSARIA L Ente autorizzato preposto a seguire la procedura di adozione è tenuto, come detto, a certificare le spese sostenute dagli aspiranti genitori annualmente: sia con riferimento alle spese relative all espletamento delle pratiche connesse alla procedura e successivamente rimborsate dagli aspiranti genitori adottivi; sia quelle sostenute dai genitori stessi, anche nei confronti di soggetti diversi dall Ente autorizzato. A tal fine, per tutela dell Ente autorizzato, gli aspiranti genitori sono tenuti alla presentazione allo stesso: della documentazione inerente le spese sostenute direttamente; di un autocertificazione o di una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, nella quale attestino che le spese indicate sono riferibili esclusivamente alla procedura di adozione. ATTENZIONE: Nel caso in cui le spese sostenute in valuta estera, gli importi vanno convertiti in base al cambio del giorno antecedente più prossimo e in mancanza, secondo il cambio del mese in cui sono stati sostenuti. RIPARTIZIONE DELLE SPESE PER L ADOZIONE TRA I CONIUGI: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA Il Legislatore non si è espresso relativamente alla percentuale di ripartizione tra i coniugi della deduzione in commento. ATTENZIONE: L Agenzia, in risposta al quesito. della Circolare n. 7/05, specifica che la deduzione spettante deve essere proporzionalmente suddivisa tra i due genitori in relazione alle spese effettuate. Inoltre, qualora le spese per l adozione siano state sostenute da un solo genitore, in quanto l altro coniuge è a suo carico, la deduzione spetta esclusivamente al coniuge che si è accollato interamente l onere. ATTENZIONE: Per semplificare l attribuzione della titolarità del sostenimento della spesa, ai coniugi è consentito specificare nella dichiarazione presentata all Ente autorizzato (analizzata nel paragrafo precedente) la quota di spesa sostenuta da ciascuno. Pertanto, per quanto riguarda le modalità di ripartizione tra i coniugi della deduzione, l Agenzia ha specificato che: qualora l Ente autorizzato, sulla base delle dichiarazioni rilasciate dai coniugi, abbia certificato che le spese per l adozione siano state sostenute nella stessa misura da entrambi i genitori, ciascuno di essi potrà beneficiare della deduzione nella misura del 5% della spesa sostenuta; diversamente, solo nel caso in cui dal certificato rilasciato dall Ente autorizzato risulti che le spese siano state sostenute in misura differenziata da parte dei due coniugi, ciascuno di essi potrà portare in deduzione la quota di spesa che gli è stata certificata. Trento - Via Solteri, 7 - Tel Internet: - pagina

5 Informativa n. Ripartizione della deduzione Ente autorizzato certifica Spese per l adozione sostenute: Nella stessa misura da entrambi i coniugi In misura differenziata da parte dei due coniugi Per ciascun coniuge è ammessa Per ciascun coniuge è ammessa Deduzione solo nella misura del 5% della spesa sostenuta Deduzione della quota di spesa che gli è stata attestata ATTENZIONE: L Agenzia, infine, ha chiarito che, relativamente alle spese sostenute durante il 0, i coniugi potranno rendere specifica autocertificazione di sostenimento delle spese di adozione anche in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi, a condizione che la stessa non contraddica quanto già certificato all Ente. Si noti che, stante la precisazione fornita dalla Circolare n. 7/05, l autocertificazione della spesa sostenuta da ciascuna coniuge in dichiarazione dei redditi è ammessa solo per il 0, limitatamente alle casistiche in cui la ripartizione della spesa non sia stata già comunicata all Ente; dal 05 in poi la percentuale di sostenimento delle spese potrà essere attestata solo tramite la certificazione rilasciata dall Ente autorizzato. SPESE ESCLUSE Non sono deducibili le spese sostenute dai genitori adottivi negli anni successivi al completamento della procedura di adozione, definiti reports post adottivi. Infatti, secondo l Agenzia (Risoluzione n. 77/00), concludendosi la procedura di adozione con la dichiarazione del Tribunale dei minorenni in Italia o del corrispondente Provvedimento emanato nello Stato estero di appartenenza del minore, i costi sostenuti per gli incontri post adottivi: costituiscono, invece, un onere per la coppia di genitori adottivi, necessario per verificare il corretto inserimento del bambino nell ambito sociale e familiare e per il quale sono già riconosciute dal nostro ordinamento tributario apposite detrazioni (art. del Tuir). Trento - Via Solteri, 7 - Tel Internet: - pagina 5

6 E E E E E5 Editoria Fiscale Informativa n. ATTENZIONE: Spese Inoltre, patologie esenti come chiarito SPESE dalla SANITARIECircolare Ministeriale maggio 000, n. 95/E, INTERESSI PER MUTUI IPOTECARI SPESE SANITARIE Rateazione E7 PER LʼACQUISTO DELLʼABITAZIONE PRINCIPALE non rientrano nell ambito applicativo (barrare della norma in esame, le somme versate per le cosiddette SPESE SANITARIE adozioni PATOLOGIE ESENTI a distanza. E ALTRE SPESE vedi elenco Codici spesa la casella) PER FAMILIARI NON A CARICO nella Tabella delle istruzioni In questo caso, però, il contribuente può beneficiare della detrazione d imposta riconosciuta per le erogazioni liberali in denaro a favore delle organizzazioni non lucrative che si oc- SPESE SANITARIE PER PERSONE CON DISABILITAʼ E9 ALTRE SPESE Numero rata cupano di questa specifica forma di adozione. INDICAZIONE NEL MODELLO 70/05 E6 SPESE VEICOLI PER PERSONE CON DISABILITAʼ SPESE PER LʼACQUISTO DI CANI GUIDA SPESE SANITARIE RATEIZZATE IN PRECEDENZA Le spese SEZIONE sostenute II - SPESE per E ONERI l adozione PER I QUALI di SPETTA minori LA stranieri DEDUZIONE trovano DAL REDDITO collocazione COMPLESSIVO nel Mod. 70/05, nel Contributi per previdenza complementare quadro E, rigo E6, Altri oneri deducibili. E È necessario indicare: E E0 ALTRE SPESE E ALTRE SPESE E ALTRE SPESE colonna : codice 6, che individua il tipo di spesa; E E CONTRIBUTI PER ADDETTI AI SERVIZI DOMESTICI E FAMILIARI colonna : 50% delle spese sostenute nel 0 per l adozione. E9 E SEZIONE III A - SPESE PER INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO (DETRAZIONE DEL 6%, %, 50% o 65%) 006/0/ SITUAZIONI PARTICOLARI NUMERO RATA ANNO 0/0 Interventi Rideterminazione 5 0 IMPORTO SPESA N. dʼordine antisismico particolari Codice Anno decidano di presentare la dichiarazione dei redditi disgiuntamente, rate l importo da indicare a immobile E colonna, rigo E6 per ciascun coniuge sarà così calcolato: E QUADRO E ONERI E SPESE SEZIONE I - SPESE PER LE QUALI SPETTA LA DETRAZIONE DʼIMPOSTA DEL 9% o 6% CONTRIBUTI PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI ASSEGNO AL CONIUGE EROGAZIONI LIBERALI A FAVORE DI ISTITUZIONI RELIGIOSE E5 SPESE MEDICHE E DI ASSISTENZA DI PERSONE CON DISABILITAʼ E6 ALTRI ONERI DEDUCIBILI Codice fiscale del coniuge CODICE E SPESE PER ACQUISTO O COSTRUZIONE DI ABITAZIONI DATE IN LOCAZIONE E7 DEDUCIBILITA ORDINARIA E0 FAMILIARI A CARICO E Mod. N. E QUADRO ESEMPIO E ONERI N. E SPESE SEZIONE SEZIONE I - SPESE III PER B - DATI LE QUALI CATASTALI SPETTA IDENTIFICATIVI LA DETRAZIONE DEGLI DʼIMPOSTA IMMOBILI DEL E ALTRI 9% DATI o 6% PER FRUIRE DELLA DETRAZIONE Spese patologie esenti N. ord. immobile Condominio SPESE SANITARIE CODICE COMUNE SEZ. URB./COMUNE CATAST. FOGLIO PARTICELLA SUBALTERNO Nel 0, i coniugi T/U Rossi hanno attivato le pratiche per INTERESSI l adozione PER MUTUI IPOTECARI di un figlio minore straniero. E SPESE SANITARIE E5 Rateazione E7 PER LʼACQUISTO DELLʼABITAZIONE PRINCIPALE (barrare la casella) Le spese per l espletamento delle procedure di adozione di minore straniero, pari CODICE ad SPESA.50, sono SPESE SANITARIE PATOLOGIE ESENTI E E5 E ALTRE SPESE vedi elenco Codici spesa PER FAMILIARI NON A CARICO state sostenute interamente da un solo coniuge, come risulta dalla nella certificazione Tabella delle istruzioni rilasciata dall Ente CONDUTTORE (estremi registrazione contratto) DOMANDA ACCATASTAMENTO Eautorizzato. SPESE SANITARIE PERN. PERSONE dʼordine CON ALTRI Condominio DISABILITAʼ E9 NUMERO ALTRE SPESE PROVINCIA UFFICIO immobile CODICE UFFICIO DATA SERIE E SOTTONUMERO DATA NUMERO AGENZIA ENTRATE E5 AGENZIA ENTRATE DATI Numero rata Il rigo E6, Mod. 70/05 sarà così compilato: E SPESE VEICOLI PER PERSONE CON DISABILITAʼ E0 ALTRE / SPESE SEZIONE III C - SPESE PER LʼARREDO DEGLI IMMOBILI RISTRUTTURATI (DETRAZIONE DEL 50%) nella colonna, va riportato l importo di.50 x 50% =.75 (importo deducibile); NUMERO RATA SPESA ARREDO IMMOBILE NUMERO RATA SPESA ARREDO IMMOBILE E5 SPESE PER LʼACQUISTO DI CANI GUIDA E ALTRE SPESE E57 SPESE ARREDO IMMOBILI RISTRUTTURATI nella colonna, va inserito il codice 6 corrispondente agli Altri oneri deducibili tra cui rientrano SPESE anche SANITARIE SEZIONE le RATEIZZATE spese IV - SPESE IN PRECEDENZA sostenute PER INTERVENTI per DI l espletamento RISPARMIO ENERGETICO E di ALTRE procedure (DETRAZIONE SPESE DEL di adozione 55% o 65%) di minori stranieri. E6 TIPO CASI PERIODO 00 NUMERO INTERVENTO ANNO PERIODO RATEAZIONE IMPORTO SPESA 0 PARTICOLARI Rideterminazione rate RATA SEZIONE E6 II - SPESE E ONERI PER I QUALI SPETTA LA DEDUZIONE DAL REDDITO COMPLESSIVO Contributi per previdenza complementare E CONTRIBUTI PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI Dedotti dal sostituto Non dedotti dal sostituto E6 Codice fiscale del coniuge E7 DEDUCIBILITA ORDINARIA ASSEGNO AL CONIUGE E6 E LAVORATORI DI PRIMA OCCUPAZIONE E CONTRIBUTI PER ADDETTI AI SERVIZI DOMESTICI E FAMILIARI SEZIONE V - DETRAZIONE PER GLI INQUILINI CON CONTRATTO E9 DI LOCAZIONE FONDI IN SQUILIBRIO FINANZIARIO TIPOLOGIA GIORNI PERCENTUALE GIORNI PERCENTUALE INQUILINI DI ALLOGGI ADIBITI LAVORATORI DIPENDENTI E EROGAZIONI LIBERALI A FAVORE ISTITUZIONI RELIGIOSE E7 E7 CHE TRASFERISCONO LA RESIDENZA AD ABITAZIONE PRINCIPALE PER MOTIVI DI LAVORO E0 FAMILIARI A CARICO SEZIONE VI - ALTRE DETRAZIONI DʼIMPOSTA E5 SPESE MEDICHE E DI ASSISTENZA DI PERSONE CON DISABILITAʼ (Barrare la casella) FONDO PENSIONE NEGOZIALE DIPENDENTI PUBBLICI CODICE DETRAZIONE PER SPESE DETRAZIONE AFFITTO TERRENI AGRICOLI E CODICE E Dedotti dal sostituto E Quota DI MANTENIMENTO DEI CANI GUIDA AI GIOVANI ALTRE TFR DETRAZIONI Non dedotti dal sostituto E E6 ALTRI ONERI DEDUCIBILI 6.75 Data stipula locazione Spesa acquisto/costruzione Interessi mutuo E SPESE PER ACQUISTO O COSTRUZIONE DI ABITAZIONI DATE IN LOCAZIONE SEZIONE III A - SPESE PER INTERVENTI DI RECUPERO DEL RIPRODUZIONE PATRIMONIO EDILIZIO VIETATA (DETRAZIONE DEL 6%, %, 50% o 65%) 006/0/ SITUAZIONI PARTICOLARI Trento ANNO - Via 0/0 Solteri, 7 - Tel Internet: Interventi - NUMERO RATA Rideterminazione pagina IMPORTO SPESA N. dʼordine antisismico particolari Codice Anno rate immobile E E E 6 LAVORATORI DI PRIMA OCCUPAZIONE FONDI IN SQUILIBRIO FINANZIARIO FONDO PENSIONE NEGOZIALE DIPENDENTI PUBBLICI Dedotti dal sostituto Data stipula locazione Dedotti dal sostituto 50% delle spese sostenute per adozione minore straniero Quota TFR Spesa acquisto/costruzione Mod. N. Non dedotti dal sostituto Non dedotti dal sostituto ATTENZIONE: Qualora le spese siano state sostenute da entrambi i coniugi e gli stessi Importo spesa per adozione sostenuta da ciascun coniuge x 50% (percentuale di deducibilità) Interessi mutuo

7 Informativa n. ESEMPIO N. Nel 0, i coniugi Rossi hanno attivato le pratiche per l adozione di un figlio minore straniero. Le spese per l espletamento delle procedure di adozione del minore, ammontano ad.50. La certificazione rilasciata dall Ente autorizzato non indica in che misura ciascun coniuge ha contribuito al sostenimento della spesa. In sede di dichiarazione dei redditi, i contribuenti, tramite autocertificazione (modalità ammessa solo per il Mod. 70/05), comunicano che le spese sono state così sostenute: O O.50 Maria Viola; O O.000 Eugenio Rossi. Di conseguenza, i coniugi dovranno indicare a colonna, rigo E6, Mod. 70/05 rispettivamente i seguenti importi: Maria:.50 x 50% = 675; Eugenio:.000 x 50% =.500 TABELLA RIASSUNTIVA Percentuale deducibilità Limite deducibilità Normativa di riferimento Prassi Requisiti soggettivi 50% delle spese sostenute e certificate Non è previsto alcun limite di deducibilità Articolo 0, comma, lettera l-bis), TUIR Legge n. /9 Legge n. 76/99 Circolare Agenzia delle Entrate aprile 05, n. 7 (quesito n..) Circolare Agenzia delle Entrate giugno 00, n. 55 (quesito n..6.) Circolare Agenzia delle Entrate 9 maggio 000, n. 0 (quesito n..) Risoluzioni Agenzia delle Entrate maggio 00, n. 77 Risoluzioni Agenzia delle Entrate maggio 000, n. 55 Soggetti che hanno iniziato le pratiche per l adozione (indipendentemente dal fatto che l adozione si interrompa o abbia esito negativo) L onere è deducibile da parte del/i genitore/i che ha pagato la spesa Soggetti beneficiari Documentazione ATTENZIONE: La deduzione del 50% deve essere proporzionalmente suddivisa tra i due genitori in relazione alle spese effettuate, come risulta dalla certificazione rilasciata dall Ente autorizzato. Per le sole dichiarazioni relative al 0 (Mod. 70/05) è consentito definire la percentuale di sostenimento delle spese con autocertificazione del contribuente, in assenza di diversa ripartizione attestata dall Ente autorizzato. Ai fini della deducibilità, le spese devono essere certificate dall Ente autorizzato che ha ricevuto l incarico di curare la procedura di adozione internazionale Trento - Via Solteri, 7 - Tel Internet: - pagina 7

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONI DA II A VI

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONI DA II A VI Servizio SEAC S.p.A. - Trento - Via Solteri, Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 06 05 - Fax 06/056 06 febbraio 05 Informativa n. NOVITÀ DEL MOD. 0: QUADRO E, SEZIONI DA II A VI Nella presente

Dettagli

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONE I

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONE I Servizio SEAC S.p.A. - Trento - Via Solteri, 7 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 06 05 - Fax 06/056 0 febbraio 05 Informativa n. NOVITÀ DEL MOD. 70: QUADRO E, SEZIONE I Le novità apportate

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONTRIBUENTE Dichiarante

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale TKQ ORE SOFTWARE S.p.A. - Via Monte Rosa, Milano - COPIA CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE DEL // e successive modificazioni DATI DEL MARTINELLI FAUSTO M DI NASCITA (o Stato estero) DI NASCITA

Dettagli

PRCMRA43R15B152M Mod. N. 1

PRCMRA43R15B152M Mod. N. 1 MODELLO 730/014 redditi dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. 1 Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale CONTRIBUENTE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Dichiarante Coniuge dichiarante Soggetto

Dettagli

MODELLO 730/2013 redditi 2012 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2013 redditi 2012 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale MODELLO GRATUITO LTRNNNEC0G CONTRIBUENTE BARRARE LA CASELLA C = Coniuge F = Primo figlio F = Figlio A = Altro D = Figlio disabile CX F X PRIMO FIGLIO D (Il codice del coniuge va indicato anche se non fiscalmente

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale Conforme al provvedimento Agenzia Entrate del /0/0 e successive modificazioni Modello Grafico realizzato da Namirial S.p.a. Via Caduti sul lavoro, Senigallia (AN) *MSSMCRRF0E* Mod. N. MODELLO 0/0 redditi

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro 0 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale SEEK & PARTNERS SpA - Via Jacopo Linussio, - PORDENONE - CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE DEL 0/0/0 FISCALE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) DATI DEL CONTRIBUENTE STATO CIVILE RESIDENZA ANAGRAFICA

Dettagli

RISOLUZIONE - AGENZIA ENTRATE - 28 maggio 2004, n. 77/E

RISOLUZIONE - AGENZIA ENTRATE - 28 maggio 2004, n. 77/E RISOLUZIONE - AGENZIA ENTRATE - 28 maggio 2004, n. 77/E Oggetto: Istanza d interpello XY- Art. 10, comma 1, lett. l-bis), del Tuir Con l istanza di interpello di cui all oggetto, concernente l esatta applicazione

Dettagli

MODELLO 730/2013 redditi 2012 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2013 redditi 2012 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Conforme al provvedimento Agenzia Entrate del /0/0 e successive modificazioni Modello Grafico realizzato da Namirial S.p.a. Via Caduti sul lavoro, Senigallia (AN) *MSSMCRRF0E* Mod. N. MODELLO 0/0 redditi

Dettagli

redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Coniuge congiunta

redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Coniuge congiunta MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE DEL /0/0 E DEL 0/0/0 - ITWorking S.r.l.

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

Redditi: riepilogo degli oneri generali

Redditi: riepilogo degli oneri generali Periodico informativo n. 67/2015 Redditi: riepilogo degli oneri generali Gentile Cliente, In vista dell imminente appuntamento annuale con la redazione della dichiarazione dei redditi, di seguito si propone

Dettagli

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO FAZIO ANNA Ragioniere commercialista Iscritta all O.D.C.E C. di Prato Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO Telefono: 0574 23889 3394342747 fax :057429790 e-mail: annafazio@wmail.it pec: annafazio@odcecprato.legalmail.it

Dettagli

TIPOLOGIA DI REDDITO. Pensione + altre tipologie di reddito 7.750,00

TIPOLOGIA DI REDDITO. Pensione + altre tipologie di reddito 7.750,00 Aspetti generali Soggetti esonerati redditi derivanti da rapporti di collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto intrattenuti con uno o diversi sostituti d imposta, se interamente

Dettagli

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ Gli oneri Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ 10.5 LA RATEIZZAZIONE DELLE SPESE 10.6 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ONERI GLI ONERI

Dettagli

- SPESE SANITARIE PER PORTATORI DI HANDICAP

- SPESE SANITARIE PER PORTATORI DI HANDICAP INDICE Premessa... pag. 11 Struttura del testo...» 11 Nozioni introduttive... pag. 13 Oneri sostenuti nell interesse di soggetti diversi...» 13 Ammontare detraibile/deducibile...» 15 Ultime novità in materia...»

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONTRIBUENTE Dichiarante

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013

MODELLO 730/2014 redditi 2013 0999 WARD PERKINS HUGH ELABORATO MODELLO 0/0 redditi 0 Mod. N. dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Conforme al Provvedimento del /0/0 e successivi CAF Do.C.

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro TSS S.p.A - Piazza I.

Dettagli

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali.

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. CAPITOLO SETTIMO INTRODUZIONE AGLI oneri e spese In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. 1 premessa

Dettagli

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email Oggetto: Unico e periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili A seguito delle frenetiche novità normative degli ultimi anni, si sono moltiplicati gli oneri

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale SEEK & PARTNERS SpA - Via Jacopo Linussio, - PORDENONE - CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE DEL 0/0/0 FISCALE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) DATI DEL CONTRIBUENTE STATO CIVILE RESIDENZA ANAGRAFICA

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale WWW.BRUNOWEB.IT CANCELLA ATI MOELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate CONTRIBUENTE Gli importi devono essere indicati in unità

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONTRIBUENTE

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2014 E MODELLO 730/2014 PER L ANNO

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

Foglio Informativo AnSe

Foglio Informativo AnSe Foglio Informativo AnSe Anno 2015 - Numero 5 11 febbraio 2015 Anno13 - Numero 2013 ANSE Associazione Nazionale Seniores Enel Viale Regina Margherita, 125-00198 ROMA Tel. 0683057390-0683057422 Fax 0683057440

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 14 MARZO 2008 Informativa n. 25 QUADRO C: MODALITÀ

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di gennaio 14 Santa Lucia di Piave, lì 7 gennaio 14 Oggetto: : Finanziaria 2014 prima parte È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Finanziaria 2014 (Legge 27.12.2013, n. 147) c.d. «Legge

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 1 30.03.2015 Le novità del Modello 730/2015 Precompilato, termini e quadri Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Con il Provvedimento

Dettagli

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello 730/2015

Dettagli

730, Unico 2013 e Studi di settore

730, Unico 2013 e Studi di settore 730, Unico 2013 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 20 27.05.2014 Oneri deducibili Focus sui contributi per forme pensionistiche complementari e individuali Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

AGENZIA DELLE ENTRATE 730 2015 SERVIZIO TELEMATICO DI PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI

AGENZIA DELLE ENTRATE 730 2015 SERVIZIO TELEMATICO DI PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI - - AGENZIA DELLE ENTRATE 0 0 SERVIZIO TELEMATICO DI PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI COMUNICAZIONE DI AVVENUTO RICEVIMENTO (art., comma 0, D.P.R. /998) MODELLO DI DICHIARAZIONE 0 0 DICHIARAZIONE PROTOCOLLO

Dettagli

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 16/2015 Del 14 maggio 2015 Gentile Sig.ra/Sig. Oggetto: dichiarazione

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

COMPILARE IL MODULO IN TUTTI I SUOI CAMPI IN STAMPATELLO LEGGIBILE. DATI ANAGRAFICI E COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE (da compilare sempre)

COMPILARE IL MODULO IN TUTTI I SUOI CAMPI IN STAMPATELLO LEGGIBILE. DATI ANAGRAFICI E COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE (da compilare sempre) CENTRO SERVIZI CAAF FABI VICENZA TEL. 0444/566121 mail: 730@fabivicenza.it FOGLIO NOTIZIE DEL CONTRIBUENTE (ALLEGARE SEMPRE COPIA DELLA CARTA D IDENTITÀ E DEL CODICE FISCALE) COMPILARE IL MODULO IN TUTTI

Dettagli

Chiarimenti delle Entrate sul 730/2015

Chiarimenti delle Entrate sul 730/2015 Chiarimenti delle Entrate sul 730/2015 L Agenzia delle Entrate, con la Circolare n.17/e del 24 aprile 2015, fornisce chiarimenti sulle questioni interpretative in materia di Irpef prospettate dal Coordinamento

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo Elenco documenti e informazioni necessarie per MODELLO 730/2015 N.B. il contribuente deve presentare i documenti in originale e munirsi anche di fotocopie da lasciare al CAF. DATI PERSONALI Documento d

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013 D E T R A Z I O N I E D E D U Z I O N I D I M P O S T A N E L M O D E L L O 7 3 0 E D U N I C O P F 2 0 1 3 T A S S A Z I O N E R E D D I T I D A T E R R E N I E F A B B R I C A T I CIRCOLARE INFORMATIVA

Dettagli

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative IL MODELLO 730/2014 - Cos è? Il modello 730 è una dichiarazione semplificata agli effetti dell imposta sul reddito delle

Dettagli

ASSOCAAF S.p.A. - Sede di LECCO www.confindustria.lecco.it DOCUMENTI GIUSTIFICATIVI

ASSOCAAF S.p.A. - Sede di LECCO www.confindustria.lecco.it DOCUMENTI GIUSTIFICATIVI ASSOCAAF S.p.A. deve verificare la conformità dei dati esposti nelle dichiarazioni 730 alle risultanze della documentazione esibita dai contribuenti. Pertanto, ai fini dei controlli che ASSOCAAF S.p.A.

Dettagli

UNI. ntrate. genzia PERSONE FISICHE. Periodo d imposta 2014. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione

UNI. ntrate. genzia PERSONE FISICHE. Periodo d imposta 2014. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo 0 Periodo d imposta 0 Data di presentazione COGNOME CODICE FISCALE NOME UNI Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs.

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 14 APRILE 2008 Informativa n. 35 MISURA FISCALE A SOSTEGNO

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2015 e 730/2015 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

2.2.9 Erogazioni liberali a favore di enti che operano nel settore dello spettacolo

2.2.9 Erogazioni liberali a favore di enti che operano nel settore dello spettacolo 2.2.9 Erogazioni liberali a favore di enti che operano nel settore dello spettacolo 111 Secondo quanto fissato dalla lett. i), c. 1, dell art. 13-bis) del TUIR, sono considerate spese detraibili dall imposta

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

DIRETTORE DELL AGENZIA

DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/4791 Approvazione dei modelli 730, 730-1,730-2 per il sostituto d imposta, 730-2 per il CAF e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo, con le relative istruzioni, nonché

Dettagli

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 21 maggio 2015 Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi

Dettagli

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 DATI PERSONALI documento di identità valido del dichiarante; eventuale indirizzo di posta elettronica; eventuale

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 RIFERIMENTI: Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2015 - Modello UNICO Persone Fisiche: provvedimento di approvazione

Dettagli

Attiva un Punto Caf CNDL spa CLICCA QUI! Modello 730/2014. Le principali novità

Attiva un Punto Caf CNDL spa CLICCA QUI! Modello 730/2014. Le principali novità Attiva un Punto Caf CNDL spa CLICCA QUI! Modello 730/2014 Le principali novità A cura di Giuseppe Palmiotto Responsabile dell Assistenza Fiscale del Caf C.N.D.L. s.p.a. Caf Nazionale del Lavoro S.p.A.

Dettagli

Foglio interno per l informazione agli iscritti

Foglio interno per l informazione agli iscritti Marzo 2008 In allegato inviamo copia della circolare n. 2/2008 emessa dalla Cassa Mutua Nazionale per il Personale delle Banche di Credito Cooperativo ed avente per oggetto Trattamento fiscale dei contributi

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2010 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si ricorda che permane l obbligo della consegna

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/2015 redditi dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. 1 Gli importi devono essere indicati in unità di Euro Stampato con tecnologia di stampa

Dettagli

Dott. Francesco Pedone

Dott. Francesco Pedone Bisceglie, 24 apr 2014 Circolare informativa per la clientela Oggetto: dichiarazione dei redditi elenco degli oneri detraibili/deducibili Anche quest anno a seguito delle consuete, frenetiche, novità normative,

Dettagli

Familiari ex art. 433 c.c.

Familiari ex art. 433 c.c. Familiari a carico FAMILIARI A CARICO comma 3 art. 12 Tuir CONIUGE FIGLI REDDITO COMPLESSIVO 2.840,51 Ovunque essi siano e senza limiti d età Familiari ex art. 433 c.c. REDDITO COMPLESSIVO 2.840,51 CONVIVENZA

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

CAPITOLO II GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA

CAPITOLO II GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA CAPITOLO II GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA SOMMARIO 1. Interessi passivi dipendenti da mutui

Dettagli

UNI. ntrate. genzia PERSONE FISICHE. Periodo d imposta 2013. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione

UNI. ntrate. genzia PERSONE FISICHE. Periodo d imposta 2013. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo 0 Periodo d imposta 0 Data di presentazione COGNOME CODICE FISCALE NOME UNI Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs.

Dettagli

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 Istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l assistenza fiscale da parte dei sostituti d imposta, dei professionisti

Dettagli

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151. Relatori: Massimo Tonci e Gian Paolo Tosoni

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151. Relatori: Massimo Tonci e Gian Paolo Tosoni ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151 Argomenti di oggi UNICO 2006: RC ed RP, Irap ed erogazioni alle Onlus Reddito di lavoro dipendente ed

Dettagli

DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014

DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014 FOGLIO NOTIZIE DEL CONTRIBUENTE (ALLEGARE SEMPRE ANCHE COPIA DELLA CARTA D IDENTITÀ E TESSERINO CF) DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014 CHI FOSSE INTERESSATO

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Aggiornamento del 30 gennaio 2015 1. REGIME FISCALE DEI CONTRIBUTI I contributi versati al FOPEN dal 1^ gennaio 2007 sono deducibili dal reddito complessivo dell aderente per

Dettagli

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 n 07 del 14 febbraio 2014 circolare n 143 del 13 febbraio 2014 referente BERENZI/mr Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 Con il Provvedimento

Dettagli

MODELLO 730/2012 redditi 2011

MODELLO 730/2012 redditi 2011 SEAC S.p.A. Trento - Via Solteri, 7 - Tel. 0/80 - DDBASE COPIA CONFORME PROVVEDIMENTO gennaio 0 DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) DATI DEL CONTRIBUENTE STATO CIVILE RESIDENZA ANAGRAFICA Da compilare solo

Dettagli

Circolare 11/E del 21/05/2014

Circolare 11/E del 21/05/2014 Fiscal Flash La notizia in breve N. 95 22.05.2014 Imposte sui redditi: i chiarimenti delle Entrate Circolare 11/E del 21/05/2014 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico L Agenzia delle Entrate fornisce

Dettagli

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014 Mod. CUD 2014: dati rilevanti per la compilazione del mod. 730/2014 Dichiarazione congiunta: i contribuenti

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2012 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si prega indicare anche il n. telefonico dell ufficio

Dettagli

Le novità del modello 730/2014

Le novità del modello 730/2014 Le novità del modello 730/2014 Sono state pubblicate e disponibili per la consultazioni sul sito dell Agenzia delle entrate le bozze del modello 730/2014 e le relative istruzioni. Numerose sono le novità

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 15 GENNAIO 2008 Informativa n. 10 ULTERIORI NOVITÀ

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 - REDDITI 2012 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

Irpef - Soggetti non residenti e cittadini extracomunitari - Detrazioni per carichi di famiglia

Irpef - Soggetti non residenti e cittadini extracomunitari - Detrazioni per carichi di famiglia CIRCOLARE N. 65 Roma, 29 ottobre 2007 Irpef - Soggetti non residenti e cittadini extracomunitari - Detrazioni per carichi di famiglia PROVVEDIMENTI COMMENTATI Decreto del Ministro dell Economia e delle

Dettagli

Detrazione: le spese riducono le imposte da pagare (es. spese mediche)

Detrazione: le spese riducono le imposte da pagare (es. spese mediche) Dispensa n. 9 Istruzioni MOD. 730 Seconda parte QUADRO E ONERI E SPESE Il quadro E è composto da ben 6 Sezioni e si riferiscono a : - nella sezione I gli oneri per i quali è riconosciuta la detrazione

Dettagli

i fondi pensione: in che consistono, come utilizzarli

i fondi pensione: in che consistono, come utilizzarli LA GUIDA DEL CONTRIBUENTE è una pubblicazione del Ministero delle Finanze Segretariato generale Ufficio per l informazione del contribuente Per ulteriori informazioni: www.finanze.it La Guida è distribuita

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 07/2010 Treviso, 08 aprile 2010 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati Anche quest anno i contribuenti dovranno

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale 0 ORE SOFTWARE S.p.A. - Via Monte Rosa 9, 09 Milano - COPIA CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE DEL /0/0 e successive modificazioni Mod. N. DATI DEL FIMMANO BRUNO M DATA DI NASCITA COMUNE (o

Dettagli

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI Milano 26 marzo OGGETTO: Modello 730 redditi 2014 I lavoratori dipendenti e i pensionati possono presentare la dichiarazione con il modello 730. Il modello 730 è una dichiarazione semplificata e vantaggiosa

Dettagli

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it Il modello 7302010: cos è, chi può utilizzarlo, come si compila e quando si presenta. Come ogni anno siamo arrivati all'appuntamento con la dichiarazione dei redditi e anticipare i tempi è sempre meglio

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro Conforme al provvedimento

Dettagli