SCUOLA SOTTUFFICIALI MARINA MILITARE TARANTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA SOTTUFFICIALI MARINA MILITARE TARANTO"

Transcript

1 Guida per il Tirocinio Pratico a Bordo Corso N.MRS Cat. TSC / Spec. EAD SCUOLA SOTTUFFICIALI MARINA MILITARE TARANTO PARTE TERZA delle NORME E GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO PRATICO INDIVIDUALE CORSO N.MRS Guida specialistica: CATEGORIA TSC SPECIALITA EAD EDIZIONE LUGLIO 2013

2 GUIDA PER IL TIROCINIO PRATICO A BORDO CATEGORIA TSC SPECIALITA EAD C 3^ Cl. TSC/EAD ( Cognome ) ( Nome ) Corso Matricola Tirocinio svolto dal / / al / / Comando/Ente 1-2

3 1.- CRITERI GENERALI PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO a) La guida è articolata nelle seguenti due sezioni: Sezione 2 - Schede operative inerenti la specialità durata: 3 settimane. Sezione 3 - Schede operative inerenti l abilitazione durata: 7 settimane. b) In allegato A sono riportate le materie specialistiche svolte durante il corso N.MRS. La conoscenza del Piano di Studi specialistico consentirà di predisporre gli strumenti di verifica per la valutazione della preparazione professionale del tirocinante. 2.- INDICE DEGLI ARGOMENTI DA SVOLGERE DURANTE IL TIROCINIO a. SCHEDE OPERATIVE INERENTI LA SPECIALITA - Organizzazione del Servizio/Reparto; - Norme di sicurezza. b. SCHEDE OPERATIVE INERENTI L ABILITAZIONE - Manutenzioni; - Compiti; - Competenze. 1-3

4 SEZIONE 2 SCHEDE OPERATIVE INERENTI LA SPECIALITA ( da completare entro la 5^ settimana d imbarco ) Certificazione del Capo Servizio / Capo Reparto Gli argomenti siglati come completati, sono stati portati a termine completamente e con precisione. I Sottufficiali che hanno firmato l'esecuzione dell'esercizio ne hanno avuto da me autorizzazione. Per Capo tecnico Impianti di artiglieria intendasi il militare più anziano fra i Capo Impianto 127/54 40/70 76/62. Il Capo Servizio / Capo Reparto 2-1

5 ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO/REPARTO ASSEGNAZIONE ALLE SINGOLE COMPONENTI / DESTINAZIONI 2.1 Discutere con il Capo Servizio / Capo Reparto dei seguenti argomenti: a. Responsabilità, compiti ed organizzazione dei Servizi/Reparti; b. Compiti e attribuzioni dei Capi Servizio e dei Capi Reparto; c. Ruoli del personale assegnato ai Reparti. ( Il Capo Servizio / Capo Reparto ) 2.2 Discutere con il Sott.le responsabile del munizionamento dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Sott.le al MUN; b. Aree, sistemi, impianti ed apparati di competenza; c. Sicurezza dei depositi munizioni. 2.3 Discutere con il Capo Tecnico AA.DD.TT. dei seguenti argomenti: ( Sott.le responsabile MUN) a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico AA.DD.TT.; ( Capo Tecnico AA.DD.TT. ) 2.4 Discutere con il Capo Tecnico TLC dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico TLC; ( Capo Tecnico TLC ) 2.5 Discutere con il Capo Tecnico SNR dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico SNR ( Capo Tecnico SNR ) 2-2

6 2.6 Discutere con il Capo Tecnico Missili SAM (CR) dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Missili SAM (CR); ( Capo Tecnico Missili SAM CR ) 2.7 Discutere con il Capo Tecnico Missilista SAM (MR) dei seguenti argomenti: a Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Missilista SAM (MR); _ ( Capo Tecnico Missili SAM - MR) 2.8 Discutere con il Capo Tecnico Missilista ALBATROS dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Missilista ALBATROS ( Capo Tecnico Missili ALBATROS ) 2.9 Discutere con il Capo Tecnico Missili SSM TESEO dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Missili SSM TESEO; ( Capo Tec. Missili SSM TESEO ) 2.10 Discutere con il Capo Tecnico G.E.dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico G.E.; ( Capo Tecnico G.E. ) 2-3

7 2.11 Discutere con il Capo Tecnico GG.BB. dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico GG.BB.; ( Capo Tecnico GG.BB. ) 2.12 Discutere con il Capo Tecnico Asservimenti e LL.RR.dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Asservimenti e LL.RR.; ( Capo Tecnico Asserv. e LL.RR. ) 2.13 Discutere con il Capo Tecnico Radar/Ioc dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Radar/Ioc; ( Capo Tecnico Radar/Ioc) 2.14 Discutere con il Capo Tecnico Sadoc dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Sadoc; ( Capo Tecnico Sadoc ) 2.15 Discutere con il Capo Tecnico Impianti Artiglieria (nota pag 2 2) dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Impianti Artiglieria; ( Capo Tecnico Impianti Artiglieria ) 2-4

8 2.16 Discutere con il Capo Tecnico Silurista dei seguenti argomenti: a. Compiti e attribuzioni del Capo Tecnico Silurista; ( Capo Silurista ) 2.17 Discutere con il Sottufficiale Coordinatore di Reparto dei suoi compiti e attribuzioni. ( Sott.le Coordinatore di Reparto ) 2.18 Discutere con il Sottufficiale Fiduciario di Reparto del Capo Componente Materiali e dei suoi compiti e attribuzioni. ( Sott.le Fiduciario di Reparto ) 2-5

9 NORME DI SICUREZZA SICUREZZA DELLA NAVE / SICUREZZA NEL LAVORO 2.19 Discutere con il Coordinatore del Tirocinio circa il significato dei contrassegni X, Y, Z apposti sulla portelleria stagna della Nave Discutere con il Coordinatore del Tirocinio circa il metodo di numerazione identificativo dei locali della Nave Discutere con il Coordinatore del Tirocinio l applicazione dei principi fondamentali per lo spegnimento degli incendi Discutere con il Coordinatore del Tirocinio la composizione ed il ruolo delle squadre antincendio Descrivete il contenuto degli stipetti di sicurezza e la loro dislocazione Descrivete i sistemi antincendio fissi e semifissi installati a Bordo Descrivete quali precauzioni bisogna prendere quando si effettuano delle manutenzioni ad un apparato elettrico Descrivete come si interviene in caso di incendio di un apparato / apparecchiatura eletttrica Descrivete quali sono gli effetti della corrente elettrica sul corpo umano. 2-6

10 2.28 Descrivete quali sono le prime operazioni di pronto soccorso da prestare ad una persona soggetta a shock da corrente elettrica Descrivete quali sono le precauzioni da adottare nel caso sia necessario impiegare/maneggiare: - tubi elettronici contenenti materiale radioattivo; - componenti ripieni d olio Descrivete il pericolo derivante da esposizione alle onde elettromagnetiche e le precauzioni da adottare Descrivete le precauzioni da adottare in caso di lavori/ispezioni alle antenne dell Unità. 2-7

11 SEZIONE 3 SCHEDE OPERATIVE INERENTI LA ABILITAZIONE ( da completare entro la 12^ settimana d imbarco ) Certificazione del Capo Servizio / Capo Reparto Gli argomenti smarcati come completati, sono stati portati a termine completamente e con precisione. I Sottufficiali che hanno firmato l'esecuzione dell'esercizio ne hanno avuto da me autorizzazione. Per Capo Tecnico S.Co. intendasi il Capo della Destinazione presso la quale il Sottufficiale tirocinante è stato assegnato in relazione all abilitazione Il Capo Servizio / Capo Reparto 2-1

12 MANUTENZIONI PROGRAMMA MANUTENZIONE STANDARDIZZATO (P.M.S.) / MANUTENZIONI CORRETTIVE E NON PROGRAMMABILI 3.1 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. di: a. Concetto di manutenzione b. Significato di manutenzione preventiva e di manutenzione correttiva. c. Scopo delle P.M.S. 3.2 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa i vantaggi offerti dalle P.M.S. 3.3 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa i limiti offerti dal sistema delle P.M.S. 3.4 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa la documentazione impiegata per l esecuzione delle P.M.S. 3.5 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. delle M.R.C. (Maintenance Requirement Card), ovvero della raccolta delle procedure di Manutenzione a Carattere Preventivo. 3.6 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa la periodicità delle M.R.C. (Maintenance Requirement Card). 3.7 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. delle M.I.P. (Maintenance Index Page), ovvero dell elenco di tutte le M.R.C. che riguardano la singola apparecchiatura. 3.8 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. delle U.M.R.C. (Unscheduled Maintenance Requirement Card), ovvero della raccolta delle procedure di Manutenzione a Carattere Correttivo. ( Capo Tecnico S.Co ) 2-2

13 3.9 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. delle U.M.I.P. (Unscheduled Maintenance Index Page), ovvero dell elenco di tutte le U.M.R.C. che riguardano la singola apparecchiatura Discutere con il Capo Tecnico S.Co. della SCHEDA CICLICA, ovvero della scheda dove vengono pianificate le manutenzioni a partire dall entrata in servizio dell Unità o dal termine lavori di Grandi Manutenzioni Discutere con il Capo Tecnico S.Co. della SCHEDA TRIMESTRALE, ovvero della scheda dove vengono pianificate le manutenzioni da effettuare nel trimestre Discutere con il Capo Tecnico S.Co. della SCHEDA SETTIMANALE, ovvero della scheda dove vengono pianificate le manutenzioni da effettuare nella settimana Discutere con il Capo Tecnico S.Co. il significato di: manutenzione di 1^ livello Discutere con il Capo Tecnico S.Co il significato di: manutenzione di 2^ livello Discutere con il Capo Tecnico S.Co. il significato di: manutenzione di 3^ livello Discutere con il Capo Tecnico S.Co. il significato di: manutenzione di 4^ livello. 2-3

14 COMPITI RESPONSABILITA E COMPITI NELL AMBITO DELLA COMPONENTE 3.17 Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa gli strumenti di misura a disposizione del Reparto per l esecuzione delle manutenzioni preventive e correttive Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa le consegne del Capo Gruppo Efficienza del Reparto Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa le attribuzioni dell EAD durante l orario di servizio in porto Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa le attribuzioni dell EAD in navigazione Discutere con il Capo Tecnico S.Co. circa le attribuzioni dell EAD durante la guardia in navigazione Discutere con il Capo Tecnico S.Co. su quali sono le ronde da eseguire durante il servizio di guardia in navigazione Discutere con il Capo Tecnico S.Co. delle consegne previste per i Sottufficiali Ead. 2-4

15 COMPETENZE LINEA GUIDA PER LA VERIFICA E IL CONSOLIDAMENTO DELLE CONOSCENZE INERENTI LA SPECIALITA 1) Elencare i diversi tipi di account locali. 2) Quali caratteristiche ha l utente Power User? 3) Un utente user se inserito nel gruppo Admins ne eredita le capacità? 4) Qual è la sequenza dei colori dei cavi RJ45 nel cablaggio strutturato standard 568B? 5) Distinguere le reti in base all estensione geografica. 6) Distinguere le reti in base al numero di hosts che possono contenere. 7) Quale livello della pila ISO/OSI del TCP/IP è interessato al trasporto? 8) Differenze tra Hub e Switch? 9) Come è composto l indirizzo IP? 10) Come si calcola l indirizzo di rete? 11) Che informazioni fornisce la subnet mask? 12) Cosa fa il comando DOS PING/DOS IPCONFIG? 13) Cosa fa il comando DOS TRACERT? 14) Nella creazione di un Dominio quale ruolo deve assumere il primo server installato? 15) Identificare i possibili ruoli dei server all interno di un dominio. 16) Cosa è il DNS? 17) Cosa è il DHCP? 18) Cosa è L Active Directory? 19) Dove trova impiego l unità organizzativa? 20) Perché si usano le unità organizzative? 21) Cosa sono i gruppi in Active Directory, come si differenziano, che funzioni svolgono? 22) Cosa sono i permessi NTFS? 23) A che livello agiscono? 24) Differenza fra permessi di condivisione e di protezione. 25) Indicare i tipi di cicli usati in programmazione. 26) Differenza fra variabile e costante 27) Il costrutto dell istruzione IF. 28) In base alla tecnologia quanti tipi di hard Disk conosci? 29) I beep all accensione del computer che indicazioni forniscono? 30) Come possono essere chiuse le porte USB? 31) Progettare e sviluppare un software gestionale ad esigenza del comando. 2-5

16 PROGRAMMI SPECIALISTICI SVOLTI INFORMATICA Introduzione al Personal Computer: Principio di funzionamento di un computer. Differenti tipi di PC. Case e alimentatore di un computer. Componenti interni (la scheda madre: ruolo, componenti e funzioni - i Bus - la CPU: componenti e loro funzioni, principio di funzionamento - Hyperthreading, Overclocking - CPU a nucleo fisso e CPU a nucleo doppio - i sistemi di raffreddamento - la ROM - la RAM - le schede adattatori - i drive per l immagazzinamento dati - le porte). I dispositivi di input. I dispositivi di output. Le risorse di sistema ed i loro scopi (modificare l assegnazione delle risorse di sistema). Procedure di sicurezza per proteggere le apparecchiature dai danni e dalla perdita dei dati (scariche elettrostatiche - condizioni climatiche - fluttuazione dell alimentazione). Riparazione del Software: Strumenti per il Software (fdisk - format scandisk defrag - pulitura del disco - disk management - ssystem File Checker - disco di ripristino). Il BIOS e i codici Beep. Il Sistema Operativo: Funzione di un sistema operativo. Confronto tra sistemi operativi: scopi, limitazioni e compatibilità. Sistema operativo desktop Microsoft Windows (installare il S.O. - formattazione e backup - installazione e configurazione del software di posta elettronica - gestione della posta elettronica - elementi del desktop e loro manipolazione - le applets del Pannello di Controllo - gli strumenti amministrativi - installare e disinstallare un applicazione - installazione e Condivisione di un dispositivo di output). Microsoft Office: Word (introduzione - gestione e revisione dei documenti collegamenti ipertestuali - controllo ortografico - ricerca/sostituzione stampa - stampa unione formattazioni). Excel (introduzione - operazioni di base - modificare le impostazioni di base - selezionare e ordinare i dati - funzioni aritmetiche e logiche - importazione di oggetti grafici). PowerPoint (Creare una presentazione: scegliere layout automatico, modificare il layout, aggiungere file multimediali/disegni/diagrammi/clipart, creare un organigramma). Access (funzioni ed elementi principali - creare e modificare: strutture, dati, tabelle - le maschere: creazione e layout - i report: creazione, layout, aspetti). Software generici: Compressori. Visualizzatori. Programmi Peer to Peer. Reti: Rappresentazione di un sistema di trasmissione dati. Tipologia delle reti (LAN, MAN, WAN). Topologia fisica di una rete locale. Topologia logica di una rete locale. Protocolli di comunicazione (il modello ISO-OSI - il modello TCP-IP). Interconnessioni di reti locali (scheda di rete hub bridge switch router gateway - cavi di rete di uso comune). Reti wireless. Indirizzamento IP. Domini. Protocolli usati in internet. Collegamento di un computer ad una rete esistente. Browser: Cenni sui principali browser. Impostazioni. Sintassi generale delle stringhe di ricerca. Sicurezza informatica: Le minacce alla sicurezza. Modalità di protezione dei dati. Software di sicurezza. Aspetti legali (Copyright, Privacy, Licenze software). ALGORITMI E STRUTTURE DATI 2-6

17 Nozioni di base: Generalità. Sistemi di numerazione. Algebra booleana: tabelle di verità e schemi logici. Algoritmi: Introduzione agli algoritmi. La nozione di algoritmo: concetto e requisiti. I diagrammi di flusso. Formalizzazione degli algoritmi mediante diagrammi di flusso. Algoritmi di conversione decimale-binario e viceversa. Algoritmi di ordinamento: iterativi e ricorsivi. Algoritmi su manipolazione stringhe. Algoritmi su manipolazione di array. Strutture dati: Strutture dati fondamentali. Strutture di controllo BASI DI DATI Introduzione alle basi di dati: Basi di dati e sistemi informativi. Sistemi di gestione di basi di dati. Il modello relazionale: Struttura in una base di dati relazionale. Elementi caratteristici di una tabella. Modello Entità-Relazione. Concetti di Relazione. Chiave interna ed esterna. Normalizzazione. Vincoli di integrità. I Data Base Management System: funzionalità. Il linguaggio SQL: Che cos è SQL. Interrogazioni. Istruzioni SELECT, DELETE. Clausole FROM, WHERE, ORDER BY, GROUP BY, DISTINCT. Operatori BETWEEN, LIKE. Operatori di confronto. Funzioni COUNT, MAX, MIN, SUM. Manipolazione dei dati. La progettazione concettuale: Modelli concettuali. Il modello Entità-Relazione. Metodologie per la progettazione concettuale. Qualità di uno schema La progettazione logica/fisica: Traduzione diretta nel modello relazionale. Cenni di progettazione fisica. PROGRAMMAZIONE I Rassegna sui principali linguaggi di programmazione. Concetti fondamentali della programmazione ad oggetti. Ambienti integrati di sviluppo programmi. Programmazione strutturata. Introduzione alla tecnologia.net: Architettura di.net Framework: caratteristiche funzionali. CLR (Common Language Runtime). Namespace e classi del Framework.NET. Oggetti, proprietà, metodi ed eventi. Classi, ereditarietà e polimorfismo. Uno sguardo introduttivo all ambiente di sviluppo: Concetto di Windows Form. Proprietà fondamentali dell oggetto Windows Form. ToolBox dei controlli. Tipi di dati, costanti e variabili. 2-7

18 Operatori VB.NET: +, -, *, /, \, Mod, ^, & Prendere le decisioni all interno dell applicazione.net: Costrutto If.Then.Else. La struttura a scelta multipla Select Case. Istruzioni per la manipolazione delle stringhe: Utilizzo di cicli. PROGRAMMAZIONE II Function e Subroutine. Gli Array e gli ArrayList. Controlli della ToolBox con principali proprietà ed eventi: ListView. TabControl. ContextMenuStrip. MenuStrip. ToolStrip. ImageList. ColorDialog. FolderBrowserDialog. FontDialog. OpenFileDialog. SaveFileDialog. WebBrowser. Manipolazione di file e cartelle con il Namespace System.IO: Navigare nel File System. Dettagli sulla classe System.IO. Lettura e scrittura di un file ad accesso sequenziale. La classe DirectoryInfo. La classe FileInfo. Lavorare con i database: Architettura di ADO.Net. Concetti fondamentali di ADO.Net. Progettazione dell interfaccia grafica. Il linguaggio SQL. Accesso dati con ADO.Net. Cenni di XML. INFRASTRUTTURA DI RETE I Il cablaggio strutturato: La trasmissione in rame e in fibra ottica. Tipologie di cablaggio: orizzontale, verticale e dorsali di edificio. Normative e standard di riferimento: tipi di cavi e connettori. Cablaggi esterni, interni e dorsali di edificio. Strumentazione, crimpaggio e verifica cavi Progetto dell impianto: Analisi dell ambiente architettonico. Individuazione e suddivisione delle aree di intervento. Distribuzione e topologie. Introduzione alle reti: TCP/IP: che cos è e come funziona. Le RFC di riferimento. Il modello di riferimento OSI. Le funzionalità del modello OSI. Il modello a livelli TCP/IP. Confronto tra il modello OSI e il modello TCP/IP. Lo standard Ethernet II e Ethernet Indirizzamento IP: Indirizzamento IP: che cosa è e come funziona. Le classi degli indirizzi IP. Regole generali nell assegnazione degli indirizzi IP. Il ruolo delle maschere di sottorete. Suddivisione di una rete: che cos è e come funziona l indirizzamento di sottorete - sottoreti e maschere di sottorete. Subnetting base (RFC 950). 2-8

19 Sistemi operativi di rete: Principali funzioni di un sistema operativo di rete. Gestione del file system. Sistemi multiutente, multitasking, multithread. Modello client/server. Modalità di interazione client/server. INFRASTRUTTURA DI RETE II Introduzione all infrastruttura di Active Directory: Architettura di Active Directory (Oggetti, Domini, Unità organizzative, Alberi, Foreste). Funzionamento di Active Directory. Processi di progettazione, pianificazione e implementazione di Active Directory. Introduzione alle tipologie di autenticazione Windows: Rete basata su gruppo di lavoro e rete basata su dominio. Amministrazione dei client di rete. Configurazione statica e dinamica dei parametri del protocollo TCP/IP. Il processo DHCP. Configurazione di un server DHCP. Gestione degli account: utenti, gruppi e computer. Creazione e gestione di cartelle condivise. Permessi di condivisione. Permessi NTFS. Configurazione di stampanti di rete: permessi di stampa. Ottimizzazione delle prestazioni e controllo del sistema. Panoramica sui tool di controllo delle prestazioni. Gestione delle quote disco e della compressione. APPLICAZIONI TELEMATICHE Il paradigma client/server. Servizi di rete ad uso comune. I concetti di porta, socket e associazione end-to-end. Protocolli per il trasferimento di file: File Transfer Protocol (FTP). Hyper Text Transfer Protocol (HTTP). Posta elettronica: Simple Mail Transfer Protocol (SMTP). Post Office Protocol 3 (POP 3). Internet Mail Access Protocol x (IMAPx). Configurazione di un Web server: Le direttive di configurazione. Il processo server. Configurazione di un Mail server: Le direttive di configurazione. Il processo server. Configurazione di un File server: Le direttive di configurazione. Il processo server. Il servizio di risoluzione dei nomi DNS: Struttura dei nomi simbolici. Risoluzione di una richiesta DNS. LINGUAGGI WEB Differenze tra i linguaggi di descrizione e i linguaggi di programmazione. 2-9

20 Il linguaggio HTML: Il tag Html, il tag head, il tag Body. I metatag e l indicizzazione nei motori di ricerca. Impostazione di un sito internet locale. Impostazione di un sito internet remoto. Impostazione di base (titolo, nome del file, proprietà di pagina). Concetto di collegamento ipertestuale (link): collegare le pagine, percorsi relativi e assoluti. Collegamento mailto, ancoraggi e mappe immagine. I formati di immagini per il web. Le tabelle e il loro utilizzo. Il linguaggio CSS: I fogli di stile CSS. Creare e salvare un foglio di stile. Associare uno o più fogli di stile ad una pagina. Introduzione a Javascript: Storia e versioni di Javascript. Linguaggi di scripting lato client e lato server. I browser Web e la compatibilità. Inserire il codice in una pagina HTML. Includere file Javascript esterni. Il comando with. I commenti. Programmare a oggetti in Javascript: Cosa sono gli oggetti. Cosa sono le proprietà, metodi, eventi 2-10

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE S.MARTA G. BRANCA Istituto Professionale per i Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera e Istituto Professionale per i Servizi Commerciali Strada delle Marche,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Esercitazione su SQL

Esercitazione su SQL Esercizio 1. Esercitazione su SQL Si consideri la base di dati relazionale composta dalle seguenti relazioni: impiegato Matricola Cognome Stipendio Dipartimento 101 Sili 60 NO 102 Rossi 40 NO 103 Neri

Dettagli