XL 20 Sistema di sicurezza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XL 20 Sistema di sicurezza"

Transcript

1 XL 20 Sistema di sicurezza Manuale Utilizzatore Versione Preliminare Rev del 02 giugno 1998 File Rif.: Manuale utente XL20.doc FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 1 di 19

2 Sommario: Guida breve ai comandi... 3 COME INSERIRE... 3 COME DISINSERIRE... 3 COME INSERIRE RIMANENDO ALL INTERNO DEI LOCALI... 3 INSERIMENTO ISTANTANEO DEL PERIMETRO RIMANENDO ALL INTERNO DEI LOCALI... 3 RIPRISTINO DEI SENSORI ANTINCENDIO... 3 Introduzione... 3 Il Vostro impianto... 4 Tastiera XK LED DI STATO ZONE (1-8)... 5 LED DI INSERIMENTO (ARM)... 5 LED DI RETE (AC/LB)... 5 LED DI PRONTO (READY)... 5 LED PARZIALE (STAY)... 5 LED ISTANTANEO (ISTANT)... 6 LED DI BATTERIA QUASI SCARICA (TX-LB)... 6 LED DI SUPERVISIONE (RF SPVR)... 6 TASTO PARZIALE (TASTO STAY)... 6 TASTO ESCLUSIONE (TASTO BYPASS)... 6 TASTO ISTANTANEO (TASTO ISTANT)... 6 TASTO CODICI (TASTO CODE)... 6 TASTI DI EMERGENZA (F-A-P)... 6 Inserimento del sistema... 7 COME INSERIRE TUTTO ED USCIRE DAI LOCALI... 7 COME INSERIRE CON ALCUNE ZONE APERTE... 7 COME INSERIRE IL SISTEMA RIMANENDO ALL INTERNO DEI LOCALI... 7 COME INSERIRE TUTTO IL PERIMETRO IN MODO ISTANTANEO... 7 ESCLUSIONE (BYPASS)... 8 INCLUSIONE (UNBYPASS)... 8 DISINSERIMENTO (DISARM)... 8 Codici utente... 9 AGGIUNGERE O MODIFICARE UN UTILIZZATORE... 9 CANCALLARE UN CODICE... 9 Funzioni della tastiera FUNZIONE DI SOLO INSERIMENTO TASTI DI EMERGENZA RAPINA (COERCIZIONE) INSERIMENTO SEMPLIFICATO INSERIMENTO RAPIDO FORZATO USCITA SEMPLIFICATA ESCLUSIONE SEMPLIFICATA REGOLAZIONE ORA/DATA ATTIVAZIONE GONG Prova sistema Test della batteria tampone Evacuazione dei locali in situazione di emergenza Limitazioni del sistema Glossario Garanzia Note FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 2 di 19

3 Guida breve ai comandi COME INSERIRE Verificare che il sistema sia PRONTO (luce verde accesa). Digitare le quattro cifre del proprio codice ( o premere il tasto del telecomando). L indicatore rosso (ARM) si dovrà accendere. Uscire dalla porta designata dal proprio installatore come porta di entrata/uscita. COME DISINSERIRE Entrare nei locali attraverso i varchi designati dall installatore come entrata/uscita. Digitare il proprio codice (o premere il relativo tasto del telecomando). L indicatore rosso (ARM) si dovrà spegnere. COME INSERIRE RIMANENDO ALL INTERNO DEI LOCALI Verificare che il sistema sia PRONTO (luce verde accesa). Tasto STAY seguito dal codice utente. Gli indicatori luminosi (ARM e STAY ) si dovranno accendere simultaneamente. Ricorda: è necessario disinserire il sistema se si desidera aprire la porta di ingresso dopo che il tempo di uscita è esaurito. INSERIMENTO ISTANTANEO DEL PERIMETRO RIMANENDO ALL INTERNO DEI LOCALI Verificare che il sistema sia PRONTO (luce verde accesa). Tasto ISTANT seguito dal tasto STAYGG, seguito dal codice utente. Gli indicatori luminosi ( ARM, STAY, ISTANT ) si accenderanno. RIPRISTINO DEI SENSORI ANTINCENDIO Digitare il proprio codice. Introduzione Congratulazioni per la scelta di proteggere la vostra abitazione o il vostro ufficio con la centrale XL20. Avete scelto un sistema che rappresenta lo stato dell arte degli impianti di sicurezza e dispone di una grande semplicità d uso. La Vostra centrale è stata installata dal Vostro installatore professionale che sarà in grado di fornirvi tutte le specifiche in dettaglio. La tastiera (detta anche consolle) è il dispositivo di comando e di visualizzazione dell intero sistema. Il Vostro sistema utilizza le tastiere modello XK108. Le tastiere XK108 con montaggio a parete contengono dei led (spie ottiche) indicanti ciascuna delle otto zone di protezione del vostro sistema. Lo sportello della tastiera può essere rimosso per un utilizzo più agevole della stessa. La centrale XL20 è stata riconosciuta rispondente alle normative di un ente statunitense tra i più autorevoli a livello mondiale (Underwriters Laboratories for Household Fire and Burglary applications). Conservare questo manuale in un luogo conveniente dove possa essere rintracciato. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 3 di 19

4 Il Vostro impianto... ZONE DESCRIZIONE Tempo di ingresso Porta Tempo di uscita Tempo di ingresso Porta Il tempo di uscita è lo stesso per entrambe le porte di entrata/uscita. Le seguenti CHIAMATE DI AIUTO sono state programmate nel vostro sistema. Entrambi i tasti dovranno essere premuti simultaneamente per attivare la funzione relativa. Il Vostro installatore potrà illustrarvi in dettaglio il funzionamento di queste funzioni. ZONE DESCRIZIONE TASTI Sinistra # & * Centro 7 & 9 Destra 1 & 3 Codici utenti: N.UTENTE ASSEGNATO A L utilizzatore n.1 ( detto codice MASTER) è l unico che può aggiungere, cancellare o modificare gli altri codici. Informazioni sul servizio di vigilanza: Codice cliente # Numero tel.# FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 4 di 19

5 Tastiera XK-108 LED DI STATO ZONE (1-8) La tastiera dispone di alcuni Led (spie luminose). I led delle zone forniscono una indicazione sullo stato di ciascuna zona. Ogni condizione di ciascuna zona viene visualizzata dal relativo led in modo diverso: Zona in allarme: lampeggio veloce del relativo led. Zona in guasto: lampeggio lento del relativo led. Zona esclusa: lampeggio molto lento (brevi flash). Zona aperta: led acceso (porta o finestra aperta). Zona normale: led spento. LED DI INSERIMENTO (ARM) Questa spia indica se l impianto è attualmente nelle condizioni di inserimento ( attivazione ) o se invece è disinserito (spento o disattivato ). Questo led può anche indicare la condizione di allarme se lampeggia velocemente, oppure il guasto della linea telefonica, se lampeggia lentamente. LED DI RETE (AC/LB) La centrale funziona normalmente alimentata con la tensione della rete elettrica della Vostra abitazione (220Volts), in condizioni di black out (mancanza rete) essa dispone di una batteria di emergenza che entra automaticamente in funzione per garantire ugualmente il funzionamento dell impianto. Questa spia indica la condizione dell alimentazione di centrale ( rete e batteria). Spia accesa = condizione di normalità. Spia spenta = mancanza rete. Spia lampeggiante = la batteria interna del sistema è guasta. LED DI PRONTO (READY) Questa spia indica se il sistema è pronto ad essere inserito (spia accesa). Nel caso la spia sia spenta significa che una o più zone dell impianto non sono in condizioni di normalità (questo può essere dovuto a molteplici fattori, ad es. una finestra aperta, qualcuno che cammina all interno dei locali o guasti, o esclusioni ecc.). Se la spia è spenta verificare la condizione delle zone facendo riferimento al paragrafo precedente LED DI STATO ZONE (1-8). LED PARZIALE (STAY) La spia STAY indica che il sistema è inserito nella condizione parziale o nella condizione parziale/istantanea. Nell inserimento di tipo parziale alcune zone vengono escluse automaticamente dal sistema in modo da consentirvi la permanenza all interno dei locali protetti dal vostro sistema antifurto. Se la spia è accesa il sistema è inserito in modo parziale, quindi tutte o alcune zone interne (sensori o altro) potrebbero non risultare attive (dipende dalla programmazione effettuata dal Vostro installatore). FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 5 di 19

6 LED ISTANTANEO (ISTANT) Questo led acceso indica che il sistema è inserito in modo parziale istantaneo, cioè che l impianto è stato inserito con alcune zone disabilitate dalla protezione (per consentirvi ad es. di rimanere all interno dei locali) e che le zone ritardate (quelle che normalmente consentono l accesso ai locali ) sono diventate istantanee. E possibile utilizzare questa modalità di inserimento per rimanere all interno dei locali senza consentire l accesso a chiunque provenga dall esterno. LED DI BATTERIA QUASI SCARICA (TX-LB) Questa spia indica che un dispositivo senza filo del vostro sistema possiede una batteria in via di esaurimento. Assieme a questo led lampeggia il corrispondente led della zona in causa. L indicazione viene fornita alcuni mesi in anticipo rispetto alla completa scarica della batteria. Normalmente spento. LED DI SUPERVISIONE (RF SPVR) Questa spia può indicare il guasto di un dispositivo senza filo del vostro impianto, oppure può indicare un guasto nella sirena. In condizioni di normali questa spia deve essere spenta. Spia accesa = guasto di un determinato dispositivo senza filo (indicato dal n. di zona lampeggiante). Spia lampeggiante veloce = tentativo di manomissione di un dispositivo senza filo RF. Spia lampeggiante lentamente = guasto della sirena. TASTO PARZIALE (TASTO STAY) Il tasto STAY abilita l inserimento del sistema in modo parziale, cioè con l omissione automatica delle zone interne. Questo consente una protezione perimetrale del sistema, consentendo comunque l accesso da parte di altre persone autorizzate dalla porta di ingresso. Con questo tipo di inserimento è possibile trattenersi all interno dei locali protetti o eventualmente inserire l impianto lasciando all interno della casa un animale domestico. Digitare il tasto STAY seguito dal proprio codice. TASTO ESCLUSIONE (TASTO BYPASS) Il tasto BYPASS serve per escludere alcune zone dalla protezione dell impianto. Per escludere una o più zone digitare il tasto seguito dal numero della zona (1-8). TASTO ISTANTANEO (TASTO ISTANT) Il tasto ISTANT serve per inserire l impianto eliminando i tempi di entrata e di uscita, impedendo quindi l eventuale accesso a tastiere all interno dei locali protetti. Se premuto dopo il tasto STAY esso consente un inserimento perimetrale, senza il ritardo per l ingresso. Utilizzare questo tipo di inserimento solamente quando si rimane all interno dei locali protetti. TASTO CODICI (TASTO CODE) Questo tasto viene utilizzato dal vostro installatore per la programmazione della centrale e può essere utilizzato per aggiungere, cancellare o modificare i codici utenti (da parte del codice master; utilizzatore n.1). TASTI DI EMERGENZA (F-A-P) La pressione simultanea delle coppie di tasti di emergenza consente l attivazione di funzioni programmate dal vostro installatore. Tra le funzioni vi è quella di emergenza ausiliaria A, incendio F, panico P. Suono consolle: fisso per PANICO, pulsato per INCENDIO o AUSILIARIO. Suono sirena: fisso per PANICO, pulsante per INCENDIO, spenta per AUSILIARIO. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 6 di 19

7 Inserimento del sistema E possibile attivare interamente il vostro sistema oppure inserire esclusivamente una porzione di esso. Prima di procedere all inserimento verificare la condizione di pronto all inserimento confermata dall accensione della spia READY. Se una porta è aperta o se qualcuno sta camminando all interno dei locali (davanti a dei rivelatori di movimento) il sistema non sarà pronto all inserimento. Verificare la funzione delle spie luminose nel paragrafo: led di stato zone. COME INSERIRE TUTTO ED USCIRE DAI LOCALI Digitare semplicemente il proprio codice. La spia ARM si dovrà accendere. Uscire dai locali attraverso le porte programmate dal Vostro installatore come porte di entrata/uscita. E necessario uscire entro il tempo programmato (tempo di uscita). Verificare il paragrafo il Vostro impianto... per sapere qual è il tempo a disposizione. COME INSERIRE CON ALCUNE ZONE APERTE Determinare quali zone si trovano nella condizione di anormalità (es. finestre aperte), risolvere il problema ed inserire l impianto normalmente. Se il problema persiste, si può optare per una esclusione delle zone che non sono pronte all inserimento. L esclusione può essere utilizzata eccezionalmente per risolvere un problema temporaneo di una zona oppure di consueto per disabilitare una zona dalla protezione, ad esempio se si desidera lasciare una finestra aperta per areazione dei locali. Le zone escluse non sono protette durante l inserimento del sistema. Vedere il paragrafo esclusione per ottenere informazioni sul comando relativo. COME INSERIRE IL SISTEMA RIMANENDO ALL INTERNO DEI LOCALI E possibile inserire solamente una porzione dell impianto rimanendo all interno dei locali, utilizzando l inserimento parziale STAY. Verificare che la spia pronto (READY) sia accesa e quindi digitare: tasto STAY seguito dal codice utente. La spia rossa di inserimento (ARM) dovrà accendersi. Ricorda: è necessario disinserire il sistema se si desidera aprire la porta di ingresso per abbandonare i locali quando il tempo di uscita è scaduto. Questo tipo di inserimento può essere utilizzato quando si rimane in casa ed eventualmente si vuol dare la possibilità ad un altro utilizzatore di accedere dall esterno, oppure quando si abbandonano i locali lasciando all interno dell edificio degli animali domestici. COME INSERIRE TUTTO IL PERIMETRO IN MODO ISTANTANEO Nel modo ISTANT STAY viene inserita una porzione dell impianto eliminando i tempi di ingresso e di uscita dei varchi. Le zone interne vengono automaticamente disabilitate con questo tipo di inserimento. Verificare che la spia pronto (READY) sia accesa e quindi digitare: tasto INSTANT seguito dal tasto STAY seguito dal codice utente. Il led rosso di inserimento (ARM) si dovrà accendere. Questo tipo di inserimento può essere utilizzato quando si rimane in casa e si è certi che nessun altra persona rientrerà mentre l impianto rimarrà inserito. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 7 di 19

8 ESCLUSIONE (BYPASS) Il comando esclusione BYPASS esclude (disabilita) una o più zone dell impianto prima che esso venga inserito. Il comando funziona una volta sola per ogni ciclo di inserimento, cioè l esclusione viene ripristinata al disinserimento oppure alla reinclusione di una zona. Il comando di esclusione viene accettato solamente ad impianto disinserito. Premere il tasto BYPASS seguito dal codice e dal numero della zona da escludere. Se l impianto è stato programmato con la funzione di esclusione facilitata sarà possibile escludere una o più zone digitando semplicemente: Tasto BYPASS seguito dal numero della zona. Nota: le zone escluse non rientrano a far parte della protezione attiva dell edificio al momento dell inserimento. In seguito alla manovra di esclusione la tastiera dovrà emettere un beep e la spia relativa al numero della zona esclusa dovrà lampeggiare lentamente. INCLUSIONE (UNBYPASS) Effettuare il comando di inclusione per riportare una zona precedentemente esclusa nella condizione di normalità (operatività). Premere il tasto BYPASS seguito dal codice e dal numero della zona da escludere. Nota: se la centrale è stata programmata per la funzione di esclusione facilitata non è necessario includere le quattro cifre del codice per effettuare il ripristino dell esclusione. DISINSERIMENTO (DISARM) All atto del disinserimento vengono disattivate solamente le zone programmate come intrusione (antifurto), tutte le altre zone (antincendio, antirapina, ecc. ecc.) rimarranno attive. Per effettuare il disinserimento del sistema inserito in precedenza è sufficiente : Premere il proprio codice. Il codice va battuto dalla tastiera in prossimità dell ingresso, entro il tempo programmato dal proprio installatore. Se si dispongono di due ingressi diversi, è possibile che il sistema sia stato programmato con due tempi di ingresso diversi, per consentire l accesso in modo diverso a seconda se si entri dalla porta più vicina o da quella più lontana. Se non vi sono stati allarmi la spia ARM si dovrà spegnere. Nel caso si sia verificato un allarme od un altro evento in propria assenza le spie di zona forniranno delle indicazioni come segue: Lampeggio veloce del relativo led = zona ha provocato almeno un allarme. Lampeggio lento del relativo led = la zona è in guasto. Lampeggio molto lento (brevi flash) = la zona è attualmente esclusa. Led acceso (porta o finestra aperta) = zona aperta. Led spento = zona normale. L allarme antifurto attiva le sirene in modo continuo (comunque temporizzato), mentre l allarme incendio provoca l attivazione delle sirene in modo pulsato. Importante: se in vostra assenza si è verificato un allarme, abbandonare immediatamente i locali, non entrare per verificare alcunché, chiamare aiuto dal vicinato ed attendere la polizia. Nel caso la consolle visualizzi la memoria di un allarme avvenuto è sufficiente digitare il codice a quattro cifre per riportare la visualizzazione in condizioni normali. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 8 di 19

9 Codici utente AGGIUNGERE O MODIFICARE UN UTILIZZATORE I codici a quattro cifre degli utenti possono essere aggiunti o modificati direttamente da tastiera. Il Vostro sistema dispone di 6 codici diversi, ciascuno identificato da un numero (es. utilizzatore 1, utilizzatore 2, utilizzatore 6...). L utilizzatore 1 è l utente principale, quello che può aggiungere, cancellare o modificare gli altri utilizzatori. Premere il tasto code seguito dal codice master, dal numero utente da e dalle quattro nuove cifre del codice da inserire, se ad esempio si desidera aggiungere l utilizzatore 2 con il codice 2345 e si dispone del codice master 1234 la sintassi sarà la seguente: CODE Il nuovo codice è stato inserito. E possibile utilizzare alcuni codici come antirapina o come codici di emergenza. E possibile altresì avere un codice utente che può solamente inserire, ma non disinserire il sistema. Chiedere se i numeri utilizzatori 5 e 6 di questi codici sono stati riservati a queste opzioni dal Vostro installatore. L utilizzatore numero 5 può essere programmato come codice di solo inserimento, mentre l utilizzatore numero 6 come codice di disinserimento sotto minaccia. CANCALLARE UN CODICE Per cancellare un utente è necessario operare con il codice master, l unico abilitato a effettuare questa funzione. Premere il tasto code seguito dal codice master, dal numero utilizzatore da cancellare e dal tasto asterisco [*]. Se ad esempio si desidera cancellare il codice creato nell esempio del paragrafo precedente ( cod.2345 ut. N.2) digitare: CODE [*] Il codice dell utilizzatore 2 è così cancellato. Nota: l utente numero 1 (master) non può essere cancellato, ma solamente modificato. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 9 di 19

10 Funzioni della tastiera FUNZIONE DI SOLO INSERIMENTO Funzione programmata dall installatore - barrare la casella SI NO Se si desidera avere un codice che può solamente inserire ma non disinserire, questa funzione può essere programmata dall installatore. Se programmata questa funzione, sarà l utilizzatore numero 5 a possedere questo limite. Esso potrà quindi essere assegnato ad un utilizzatore temporaneo che si tratterrà nei locali ed in Vostra assenza potrà uscire ed inserire il sistema, senza avere la possibilità di rientrarvi. TASTI DI EMERGENZA Funzione programmata dall installatore - barrare la casella SI NO Il sistema può essere programmato per l attivazione di chiamate di emergenza all istituto di vigilanza. Le funzioni programmate possono essere tre e corrispondono rispettivamente alla pressione simultanea dei tasti di emergenza sottostanti la tastiera alfanumerica, contrassegnati con F-A-P (Fire Auxiliary Panic). E possibile altresì attivare le funzioni di emergenza digitando contemporaneamente i tasti della tastiera alfanumerica: [7] & [9] = allarme incendio [*] & [#] = allarme rapina [1] & [3] = allarme ausiliario RAPINA (COERCIZIONE) Funzione programmata dall installatore - barrare la casella SI NO L impianto può essere programmato in modo da inviare una richiesta di aiuto silenziosa nel caso Voi siate obbligati forzatamente a disinserire il sistema. Se abilitata questa funzione sarà sufficiente utilizzare il codice utente 6 per disinserire, l impianto si disinserirà normalmente, ma in maniera completamente silenziosa verrà attivata la chiamata specifica al concentratore dell istituto di vigilanza. INSERIMENTO SEMPLIFICATO Funzione programmata dall installatore - barrare la casella SI NO Se programmato dall installatore il sistema potrà inserirsi senza dover digitare il proprio codice. Basterà digitare il tasto cancelletto + 1 per attivare il sistema. [#] + [1] il sistema si attiverà. INSERIMENTO RAPIDO FORZATO Funzione programmata dall installatore - barrare la casella SI NO Anche questa funzione potrà essere programmata dal Vostro installatore. Questa funzione consente di effettuare un inserimento totale escludendo automaticamente tutte le zone al momento aperte. Può essere utile nel caso si intendano lasciare delle finestre aperte e non si voglia effettuare il comando di esclusione e di inserimento manualmente; con la sola pressione dei tasti. [#] + [2] il sistema si attiverà. Un codice utente valido sarà necessario per disinserire il sistema. Nota: questa funzione può non essere consentita da alcune normative. USCITA SEMPLIFICATA Funzione programmata dall installatore - barrare la casella SI NO Questa funzione consente di uscire dai locali precedentemente inseriti senza dover disinserire e poi reinserire il sistema. Può essere attivata premendo semplicemente il tasto STAY, mentre il sistema è inserito. Alla pressione del tasto il cicalino della consolle scandirà il tempo di uscita, basterà uscire dai locali e alla fine del tempo la centrale si inserirà esattamente nelle condizioni in cui era precedentemente. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 10 di 19

11 ESCLUSIONE SEMPLIFICATA Funzione programmata dall installatore - barrare la casella SI NO Questa funzione consente di escludere una o più zone dalla protezione semplicemente, senza dover digitare il proprio codice. Nel caso essa sia attiva basterà: digitare BYPASS seguito dal n. della zona 1-8. Nota: le zone escluse non entreranno a far parte della protezione dell edificio al successivo ciclo di inserimento. Dopo la esclusione di una zona il relativo led (spia luminosa) si accenderà con dei piccoli flash, ad indicare che la zona è stata esclusa. REGOLAZIONE ORA/DATA La centrale dispone di una memoria interna che ne memorizza l attività con data e ora, in modo che l installatore possa con l ausilio di un Personal Computer effettuare delle analisi su eventi accaduti in passato. Per regolare l orologio digitare: [#] + [3] + H H + M M + m m + g g + a a H H due cifre dell ora esatta (01-23) M M due cifre dei minuti (00-59) m m due cifre del mese corrente (01-12) g g due cifre del giorno corrente (01-31) a a due cifre dell anno corrente (00-99) Nota: per verifica della corretta programmazione di ogni singolo passaggio la consolle emetterà un beep ad ogni passo. ATTIVAZIONE GONG Il gong (chiamato anche CHIME o controllo giorno ) è una funzione di utilità opzionale del sistema; consente di ottenere un beep dalla tastiera dell impianto ogni qualvolta viene aperta una porta o una finestra, ad impianto disinserito. Ogni zona può essere programmata dall installatore per svolgere questa funzione che può essere abilitata o disabilitata dall utilizzatore con il comando: [#] + [6] FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 11 di 19

12 Prova sistema E raccomandata una prova dell impianto settimanale, utilizzando la seguente procedura: Nota: prima di iniziare la prova avvisare il centro di sorveglianza. 1. Inserire l impianto. 2. Attendere che cessi il tempo di uscita ed aprire una porta o una finestra. 3. Verificare che gli avvisatori acustici (sirene) suonino. Se il sistema è collegato al centro di sorveglianza un particolare suono della consolle vi avviserà della avvenuta ricezione del messaggio di allarme. 4. Disinserire. 5. Chiamare il centro di sorveglianza per avvisare la fine delle prove. Test della batteria tampone Una volta al mese è consigliabile effettuare il test della batteria tampone. Un test efficace è il seguente: 1. Togliere tensione di rete 220V alla centrale abbassando la leva del differenziale ad essa associato. 2. Verificare che la spia di presenza rete AC/LB si spenga. 3. Attivare il sistema effettuando la prova sistema come nel paragrafo precedente, ricordarsi di avvisare prima il centro di sorveglianza. 4. Riattivare il differenziale per l alimentazione della centrale. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 12 di 19

13 Cucina S c a l Camera a Porta retro Facciata Bagno Evacuazione dei locali in situazione di emergenza 2 piano Camera 1 piano Retro Camera Procedura di sicurezza : stabilire e impratichirsi regolarmente con il piano di evacuazione in caso di allarme incendio. Far vedere i rivelatori di fumo installati e gli avvisatori acustici (sirene) a tutti gli occupanti dei locali. Stabilire due vie di fuga da ciascuna stanza. Un percorso di fuga deve comprendere la porta od il varco usato normalmente per uscire dallo stabile. L altro percorso può comprendere delle finestre, purché esse siano valicabili. Collocare una scala di sicurezza se queste sono troppo alte rispetto alla terra. Disegnare una pianta dell edificio. Comprendere finestre, porte, piani e terrazze che possano essere utilizzati come uscite. Indicare la via di fuga per ciascuna stanza. Lasciare libere queste vie da qualsiasi tipo di ostruzione e porre delle copie del piano di evacuazione con la indicazione delle relative vie di fuga in ogni stanza. Assicurarsi che tutte le porte siano chiuse quando Voi siete a letto. Questo può prevenire o limitare il diffondersi del fumo. In caso di incendio prima di ogni porta chiusa, tastarla. Se essa è calda, prendere un altra via di fuga. Se la porta è fredda, aprire con molta cautela. Stare pronti a sbatterla se del calore o del fumo ne fuoriescono. In locali invasi dal fumo, muoversi a carponi a ridosso del pavimento, trattenere il respiro e/o coprire la bocca ed il naso con un panno umido. Evacuare rapidamente, senza panico. Stabilire un luogo di incontro fuori del locale, lontano dall incendio. In questo posto ciascuno degli evacuati dovrà prendere contatto con le autorità e rendere note le persone che mancano. Avvisare ciascuno che nessuno rientri nei locali, potrebbe non avere la possibilità di tornare indietro. Camera Durata suono allarme incendio: Durata suono allarme antifurto: FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 13 di 19

14 Limitazioni del sistema Anche se questo è un sistema di sicurezza avanzato, esso non può offrire una protezione garantita contro i furti, gli incendi o altre emergenze. Tutti i sistemi di sicurezza, sia commerciali che residenziali, possono non essere in grado di dare l allarme per numerose ragioni, quali ad esempio: - Eventuali intrusioni possono avvenire attraverso aperture non protette o gli intrusi possono essere sufficientemente esperti per escludere o aggirare un rivelatore o scollegare i mezzi di allarme. - I rivelatori di intrusione (ad esempio i rivelatori ad infrarossi passivi), i rivelatori di fumo e molti altri tipi di rivelatori non funzionano in assenza di alimentazione. Apparati funzionanti a pile, non funzionano senza di esse, con pile scariche o non correttamente installate. Apparati alimentati solo in tensione di rete, non funzionano in caso di interruzione anche momentanea della stessa. - I segnali inviati dai trasmettitori radio possono essere bloccati o riflessi da strutture metalliche prima che essi raggiungano il ricevitore. Anche se la trasmissione è stata verificata correttamente durante le prove settimanali, il blocco può avvenire se una struttura metallica viene introdotta fra trasmettitore e ricevitore. - L utente può non avere la possibilità di raggiungere tempestivamente un pulsante panico o emergenza. - Anche se i rivelatori di fumo hanno avuto negli Stati Uniti un ruolo sostanziale nella riduzione dei decessi dovuti ad incendi, essi possono non essere attivati o non esserlo in tempo utile, per svariate ragioni in più del 35% dei casi, secondo i dati pubblicati dalla Federal Emergency Management Agency. Alcuni dei motivi per cui i rivelatori di fumo usati in abbinamento a questo sistema possono non funzionare sono i seguenti: I rivelatori di fumo sono stati posizionati o installati in modo incorretto I rivelatori di fumo possono non rilevare incendi iniziati in posti dai quali il fumo non può raggiungere il sensore quali camini, pareti, tetti o dal lato opposto di porte chiuse. Il rivelatore di fumo può non rilevare un principio di incendio in un altro piano dell abitazione o dell edificio. Inoltre i rivelatori fumo hanno delle limitazioni: nessun rivelatore di fumo può rilevare qualsiasi tipo di incendio in qualsiasi momento. In generale, i rivelatori non sempre danno l allarme per incendi causati da negligenze e azioni rischiose quali fumare a letto, esplosioni violente, fughe di gas, errori nell immagazzinaggio di materiali infiammabili, sovraccarico dei circuiti elettrici, bambini che giocano con fiammiferi o incendi dolosi. In funzione della natura dell incendio e/o della collocazione dei rivelatori di fumo, il rivelatore, anche se esso funziona in anticipo, potrebbe dare un preavviso insufficiente per permettere agli occupanti di mettersi in salvo, prevenendo così lesioni o decessi. - I rivelatori di movimento ad infrarossi passivi possono rilevare eventuali intrusi solo nell area designata come indicato nel diagramma riportato nel manuale. I rivelatori ad infrarossi passivi non forniscono una protezione volumetrica: essi creano fasci di protezione multipli ed una eventuale intrusione può essere rilevata in un area non ostruita, coperta da uno di questi fasci. Essi non possono rilevare movimenti o intrusioni che abbiano luogo dietro pareti, soffitti, pavimenti, porte chiuse, divisori in vetro, porte in vetro o finestre. Manomissioni meccaniche, mascherature, vernici o spray spruzzati sullo specchio, sulla finestra o altre parti del sistema ottico, possono ridurre la loro capacità di rilevazione. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 14 di 19

15 I rivelatori ad infrarossi passivi rilevano le variazioni di temperatura, ma se la temperatura dell ambiente sale a valori compresi tra 32 e 66 C, tale capacità di rilevazione può diminuire. - Gli avvisatori acustici come suonerie e sirene possono non richiamare l attenzione delle persone o non svegliare chi dorme al di là di una porta chiusa. Se gli avvisatori acustici sono collocati ad un piano differente rispetto a quello su cui è collocata la camera da letto, è assai poco probabile che questi sveglino o richiamino l attenzione delle persone all interno della camera. Anche le persone sveglie possono non sentire i segnali acustici se questi sono attutiti da suoni o rumori emessi da apparecchi radiotelevisivi, condizionatori, dal traffico della strada ecc. Infine i segnali acustici, anche se molto forti, possono non essere uditi da persone deboli di udito o profondamente addormentate. - Le linee telefoniche necessarie per comunicare l allarme alla stazione di sorveglianza, alla polizia o ad altre persone possono essere fuori servizio, anche temporaneamente, o manomesse da malviventi che possiedano un livello di conoscenze tecniche sufficiente. - Anche se il sistema possa generare allarmi di emergenza (panico, rapina e incendio), gli utenti possono non avere il tempo necessario per attivarli. In questo caso, se il sistema è collegato a un istituto di vigilanza o alle Forze dell Ordine, essi non saranno in condizione di intervenire tempestivamente. - Questa apparecchiatura, come tutti i dispositivi elettrici, è soggetta a guasti dei componenti. Anche se è stata progettata per funzionare almeno 10 anni, i componenti elettronici possono guastarsi in ogni momento. La causa più comune di un mancato funzionamento di un sistema di allarme in caso di intrusione o incendio, è l inadeguata manutenzione. Il sistema di allarme dovrebbe essere verificato settimanalmente, per essere sicuri che tutto il suo insieme funzioni adeguatamente. L installazione di un sistema di allarme può essere motivo di sconto sul premio assicurativo, ma un sistema di allarme non è sostitutivo di una polizza di assicurazione. Proprietari ed affittuari devono continuare ad agire prudentemente nella protezione di se stessi e di chi sta loro vicino, e continuare ad assicurare la loro vita e le loro proprietà. FBII sviluppa in continuazione nuove tecnologie e apparecchiature per migliorare la sicurezza. Gli utenti dei sistemi di allarme dovrebbero impegnare se stessi e i loro cari a mantenersi informati su questi sviluppi. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 15 di 19

16 ALLARME: ESCLUSIONE : FURTO/INCENDIO: INDICATORE DI RETE: INSERITO: TOTALE: TASTO ESCLUSIONE: RICEVITORE: GONG (CHIME): COERCIZIONE: TEMPO DI INGRESSO: Glossario Attivazione ottico/acustica delle sirene, consolle, lampeggiatori e altro a seguito di un evento di svariato tipo, come furto, incendio o altre condizioni eventualmente programmate dall installatore. La funzione di esclusione consente di escludere (disabilitare) una porzione dell impianto durante un ciclo di inserimento. Le due funzioni più importanti di un impianto di sicurezza. La protezione antincendio è sempre attiva e non può essere disinserita. La protezione antifurto protegge contro accessi non autorizzati alle aree protette. La protezione antifurto può essere attivata o disattivata (inserita/disinserita) e programmata con particolari livelli di accesso e funzionalità. Spia di colore giallo contrassegnata AC/LB. Se è accesa il sistema è regolarmente collegato alla rete elettrica; se è spenta il sistema è alimentato dalla batteria di servizio. Vedi ON/OFF Tipo di inserimento che protegge i locali quando questi non sono occupati. Tutti i sensori antifurto sono attivi. Tasto da utilizzare per effettuare un comando di esclusione, in alcuni modelli di tastiere può essere contrassegnato con la scritta BYPASS. Apparecchiatura elettronica che utilizza la linea telefonica per ricevere le segnalazioni e gli allarmi programmati presso le centrali installate. Solitamente residente presso le centrali operative degli istituti di vigilanza. Alcuni installatori possono avere installato un proprio ricevitore per il monitoraggio tecnico degli impianti dei propri clienti. La centrale operativa dell istituto di vigilanza segue le proprie procedure e le Vostre istruzioni per contattare i referenti quando un allarme viene ricevuto. Funzione opzionale di servizio che può essere programmata nel vostro impianto. Questa funzione attiva un piccolo segnale acustico generato dalla tastiera allorquando viene aperta una porta o una finestra mentre l impianto è disinserito. Le zone interessate da questa funzione sono programmate dal Vostro installatore. La funzione può essere attivata o disattivata semplicemente premendo i tasti #6. La funzione coercizione viene attivata in caso di disinserimento sotto minaccia. Questa prestazione deve essere abilitata in programmazione dall installatore. Se qualcuno Vi obbliga a disinserire l impianto, potrete digitare un codice speciale che oltre a disinserire normalmente l impianto invierà silenziosamente al ricevitore dell istituto di vigilanza uno speciale messaggio di notifica dell evento. Il breve periodo entro il quale deve essere disinserito l impianto dopo che è stata aperta una porta di ingresso. Allo scadere di questo tempo viene attivato l allarme furto. Questo tempo viene preprogrammato in fase di installazione. Il Vostro sistema supporta due diversi tempi di ingresso, nel caso possediate due accessi diversi alla tastiera, uno più lontano (tempo più lungo), uno più vicino (tempo più corto). FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 16 di 19

17 TEMPO DI USCITA: ZONE INTERNE: TASTIERA: ON/OFF ON/OFF (SPIA) PARZIALE: TASTO PANICO: ZONA PERIMETRALE: SENSORE: Questo periodo di tempo inizia all inserimento dell impianto, è il tempo entro il quale si devono abbandonare i locali dopo aver digitato il codice all atto dell inserimento. Le zone interne sono composte da uno o più rivelatori atti a proteggere la parte interna dell edificio. Viene fatta distinzione tra zone perimetrali ed interne in quanto la centrale consente di effettuare diversi tipi di inserimento che possono includere o meno le zone interne. Se desiderate, potete inserire solamente la porzione perimetrale dell impianto rimanendo liberamente all interno dell edificio protetto. L apertura di una porta o di una finestra causerà l allarme. La tastiera è l organo di comando e di visualizzazione dell impianto. Essa visualizza allarmi e guasti e mostra le zone aperte. Vi consente anche di effettuare gli inserimenti/disinserimenti. L impianto può possedere più di una tastiera. Questo termine identifica la parte antifurto del Vostro sistema. Vi sono diversi livelli di operazioni di ON/OFF (inserimento-disinserimento) consentite dall impianto. Alcune di questi livelli vi consentiranno di inserire l impianto rimanendo all interno dei locali protetti. I rivelatori antincendio, di emergenza o di antirapina rimangono sempre attivi e non sono influenzati dalla condizione di inserimento della porzione antiintrusione dell impianto di sicurezza. L indicatore rosso nella porzione superiore della tastiera indicata come ARM. Se accesa l impianto (o una porzione di esso) sono attivi. Se spenta la parte antifurto dell impianto non è attiva. Il tipo di inserimento che include solamente la porzione esterna dell impianto (perimetrale) e che consente il libero movimento all interno dei locali protetti. Alla pressione di questo tasto viene attivata una immediata richiesta di assistenza al centro di sorveglianza. Una zona perimetrale comprende uno o più punti di protezione del Vostro impianto. Tipicamente le zone perimetrali fanno parte della porzione esterna dell impianto e vengono automaticamente escluse in caso di inserimento parziale, in modo da consentirvi la permanenza all interno dei locali protetti ad impianto inserito parzialmente. Tipicamente porta o finestra. Rivelatore. Ciscun rivelatore può essere destinato a diverse funzioni per rilevare intrusioni, incendi, allagamenti, rapine. Ad esempio: antiapertura, rivelatori di movimento, rottura vetri, sensori di temperatura, sensori di fumo, sensori di allagamento, rivelatori di monossido di carbonio. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 17 di 19

18 ALLARME SILENZIOSO: SISTEMA: Vi sono svariati tipi di avvisatori acustici installati nel Vostro impianto. Alcuni sono interni (cicalini e sirene) alcuni sono esterni; anche la consolle dispone di un proprio avvisatore acustico. L intento degli avvisatori è di avvisarvi di eventuali guasti o allarmi accaduti, in modo che Voi possiate procedere efficacemente e tempestivamente. Gli avvisatori inoltre hanno la facoltà di dissuadere gli intrusori dalla prosecuzione dei loro atti. In alcune circostanze però un avviso acustico in presenza di un intruso può mettere la Vostra vita in pericolo, per questo alcuni allarmi possono essere silenziosi. Vedi funzione COERCIZIONE. Il sistema di sicurezza tipicamente si compone di tre parti principali, 1) la centrale di controllo collegata con l istituto di vigilanza 2)la tastiera che dispone dello stato dell impianto 3) i sensori che proteggono porte finestre e altre condizioni ambientali (incendio, allagamento, temperatura, ecc. ecc.). CODICE UTENTE: ZONA: Almeno un codice utente a 4 cifre è necessario per l operatività dell impianto. Il sistema dispone di 6 codici utenti separati. Uno solo di questi (il codice master) dispone della facoltà di aggiungere o cancellare o modificare gli altri utenti. Due codici utenti possono avere delle prestazioni particolari definite dal Vostro installatore al momento della programmazione della centrale. Una zona identifica uno o più rivelatori raggruppati assieme per convenienza. Il sistema dispone al massimo di 8 zone o raggruppamenti di sensori. Ogni zona dispone di un avvisatore ottico di colore rosso che ne identifica la condizione. Garanzia Le presenti condizioni generali di garanzia si applicano integralmente, salvo deroghe risultanti da esplicito accordo scritto. In caso di discordanza le clausole generali di fornitura prevalgono sulle eventuali condizioni d'acquisto del Committente. Nel testo che segue la ditta installatrice sarà indicata come I ed il Committente con la iniziale "C". La I garantisce per dodici mesi dalla data della bolla di consegna quelle parti che, per cattiva qualità di materiale e per difetto di lavorazione, si dimostrassero difettose sempre che ciò non dipenda da un naturale logoramento, da guasti causati da imperizia o negligenza del C., da sovraccarichi oltre i limiti contrattuali, da casi fortuiti o di forza maggiore, ecc. (sono esclusi dalla garanzia i tubi da ripresa, i tubi catodici, gli obiettivi, le parti avvolte, i motori elettrici, le lampade, le batterie ecc.) i prodotti contestati che ad insindacabile parere della I risultassero difettosi, potranno essere riparati o sostituiti. Le parti sostituite restano di proprietà della I.. Per le riparazioni che dovessero essere eseguite presso il C. esso dovrà, a richiesta del personale della I, mettere a disposizione gratuitamente gli aiuti e i mezzi necessari. Tutte le spese occorrenti per le riparazioni o le sostituzioni in garanzia presso il domicilio del C. ivi comprese le spese di viaggio, gli studi tecnici e la manodopera, saranno a carico del C. La garanzia della I cessa di avere vigore se il C. apporta, senza autorizzazione della I, modifiche ai prodotti, se esegue o fa eseguire riparazioni ai prodotti senza autorizzazione della I, se non effettua i pagamenti nei termini convenuti, o se l'impianto non è provvisto degli apparecchi o delle protezioni necessarie per il regolare funzionamento ed il controllo dei prodotti secondo le norme vigenti. Nessun indennizzo sarà dovuto al C. per il tempo in cui l'impianto non potrà funzionare a causa delle riparazioni o delle sostituzioni da apportarvi, e nessuna responsabilità potrà sorgere a carico della I per eventuali sinistri o danni causati da difetti dei suoi prodotti. Decorso il termine di garanzia fissato in questo articolo la I sarà esonerata da qualsiasi obbligazione o responsabilità derivanti dal contratto e il C. non potrà più proporre le azioni contemplate negli articoli del Codice Civile. La durata della garanzia cessa allo scadere del termine anche quando i prodotti non siano stati per qualsiasi ragione messi in servizio. In ogni caso il C. ha l'obbligo di visionare e provare i materiali o sistemi forniti dalla I al momento stesso della consegna comunque e non oltre 3 (tre) giorni da essa, conseguentemente la denuncia di ogni eventuale vizio dovrà essere effettuata a pena di decadenza entro e non oltre 8 (otto) giorni naturali di calendario mediante lettera raccomandata conseguentemente comunque dalla scadenza dei 3 (tre) giorni successivi alla consegna medesima. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 18 di 19

19 Questo impianto è stato installato per conto di : Note Presso : Da : Data messa in opera dell impianto : Lista degli interventi : Data Tipo di intervento Indirizzi e numeri telefonici utili : Ditta : N telefonici : Tecnici abilitati : Installatore Centro di sorveglianza Vigilanza : N telefonici : Centrale operativa : Il Vostro installatore del servizio autorizzato di zona rappresenta la persona più qualificata per la manutenzione del Vostro sistema di allarme. Affidarsi ad altre ditte potrebbe risultare non conveniente. Avvertenze : il presente manuale è stato redatto dalla Ademco Italia S.p.a. al fine di facilitare l impiego dell apparecchiatura al quale si riferisce. Esso non sostituisce in alcun modo il manuale originale in lingua inglese Security System che costituisce l unico riferimento. La Ademco S.p.a. si riserva tutti i diritti sulla presente pubblicazione e declina ogni responsabilità dovuta al suo impiego. FBII XL 20 - Manuale Utilizzatore Pagina 19 di 19

;/7. Manuale Utilizzatore. FBII XL2T - Manuale Utilizzatore Pagina 1 di 24. File Rif.: Manuale utente XL2T.doc - 14 ott 1998 - SG

;/7. Manuale Utilizzatore. FBII XL2T - Manuale Utilizzatore Pagina 1 di 24. File Rif.: Manuale utente XL2T.doc - 14 ott 1998 - SG ;/7 Manuale Utilizzatore File Rif.: Manuale utente XL2T.doc - 14 ott 1998 - SG Pagina 1 di 24 6RPPDULR Guida breve ai comandi...3 COME INSERIRE...3 COME DISINSERIRE...3 COME INSERIRE RIMANENDO ALL INTERNO

Dettagli

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996 MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 996 CONSOLLE VISTA INDICAZIONE DI MANCANZA RETE Se la luce verde RETE è spenta e compare la frase MANCANZA RETE sul display significa che manca la corrente elettrica, l

Dettagli

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451 Tastiere 636 e 646 636 646 Manuale utente DT01451 Sommario Operazioni di base 3 Codici accesso 4 Inserimento e disinserimento 5 Tasti panico 9 Tasto di accesso alla programmazione 10 Caratteristiche supplementari

Dettagli

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano MANUALE UTENTE Indice MANUALE N. 700-175-01 REV D ISS. Versione 1 221199 1. INTRODUZIONE...3 2. FUNZIONAMENTO DELLA TASTIERA...5 3. COME INSERIRE LA

Dettagli

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815 Centrale Mini MEDIA Manuale Utente DT00815 Egregio Cliente, congratulazioni per la scelta della Centrale di Sicurezza MiniMEDIA. La Centrale MiniMEDIA, prodotta dalla HESA S.p.A., è il frutto dei più avanzati

Dettagli

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0

Centrale Radio S64R Manuale utente. Edizione 1.0 Centrale Radio S64R Manuale utente Edizione 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl - Milano Centralino: +39 02 48926456 Fax: +39 02 48919252 Internet: e-mail: Edizione

Dettagli

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528 MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CAF528 è una centrale di semplice utilizzo da parte dell utente il quale può attivare l impianto in modo totale o parziale per mezzo dei PROGRAMMI

Dettagli

Centrale-sirena facile S301-22I

Centrale-sirena facile S301-22I G u i d a a l l u s o Centrale-sirena facile S301-22I Guida all uso Avete acquistato un sistema d allarme Logisty Expert adatto alle vostre esigenze di protezione e vi ringraziamo della preferenza accordataci.

Dettagli

AVS ELECTRONICS. LOGITEL8Plus Advance MANUALE UTENTE

AVS ELECTRONICS. LOGITEL8Plus Advance MANUALE UTENTE AVS ELECTRONICS www.avselectronics.com AZIENDA CON SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO9001 LOGITEL8Plus Advance MANUALE UTENTE IST0418V3/1-1 - Sommario 4 Accensione rapida 4 Spegnimento rapido 5 Accensione

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione Easy Series IT Manuale dell utente Centrale di controllo antintrusione Easy Series Manuale dell'utente Utilizzo dell organo di comando Utilizzo dell organo di comando Visualizzazione degli stati Display

Dettagli

Centrale d allarme. NetworX NX-4V2. (cod.nx4v2) da 4 a 8 zone telegestibile. (cod.nx6v2) da 6 a 16 zone telegestibile

Centrale d allarme. NetworX NX-4V2. (cod.nx4v2) da 4 a 8 zone telegestibile. (cod.nx6v2) da 6 a 16 zone telegestibile Centrale d allarme NetworX NX-4V2 (cod.nx4v2) da 4 a 8 zone telegestibile NX-6V2 (cod.nx6v2) da 6 a 16 zone telegestibile NX-8V2 (cod.nx8v2, in armadio standard) da 8 a 48 zone telegestibile NX-8CV2 (cod.nx8cv2,

Dettagli

Modulo 4. Modulo 4-I

Modulo 4. Modulo 4-I Sistemi Modulo 4 (Non certificato IMQ) Modulo 4-I (Certificato IMQ II livello) Manuale Utente DT00883 Sommario Il Vostro Sistema di sicurezza..................... 3 Funzionamento generale del Sistema...............

Dettagli

Sistema Cablato / Senza fili OMNI 848 Manuale utente

Sistema Cablato / Senza fili OMNI 848 Manuale utente Sistema Cablato / Senza fili OMNI 848 Manuale utente Edizione marzo 2001 Guida rapida... 3 Per inserire il sistema... 3 Per disattivare il sistema... 3 Per inserire e rimanere all interno... 3 Inserimento

Dettagli

Sistema Cablato / Senza fili

Sistema Cablato / Senza fili Sistema Cablato / Senza fili OMNI-408/ OMNI-408EU Manuale utente N9942-2IT 1/01 HTTP://WWW.FBII.IT Indice PER INSERIRE IL SISTEMA...1 PER DISATTIVARE IL SISTEMA...1 Per inserire e rimanere all interno...1

Dettagli

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl Internet: www.securforce.com e-mail: supporto.tecnico@securforce.com

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

Accenta/Optima. Guida di utilizzo. ADE Gen4. Azienda installatrice: Recapiti telefonici: Data di installazione: Codice cliente: EKZ014700A Italian

Accenta/Optima. Guida di utilizzo. ADE Gen4. Azienda installatrice: Recapiti telefonici: Data di installazione: Codice cliente: EKZ014700A Italian ADE Gen4 Accenta/Optima Guida di utilizzo ZONE 1 2 3 4 5 6 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Zone 0 1 2 3 5 6 7 8 4 9 PA 7 8 9 0 Accenta + AccentaG3 mini Azienda installatrice: Recapiti telefonici: Data di installazione:

Dettagli

Curtarolo (Padova) MANUALE DELL UTENTE IST0326V1/3

Curtarolo (Padova) MANUALE DELL UTENTE IST0326V1/3 FC.+9C # #!,* '!+ Curtarolo (Padova)?>?B!! *"# MANUALE DELL UTENTE IST0V/ Accensione totale (ON) veloce (QUICK ARM)... Accensione parziale (HOME) veloce (QUICK ARM)... Accensione parziale (AREA) veloce

Dettagli

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili DAITEM Primera La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili Rivelatori di movimento Centrale con sirena Tastiera tattile con transponder La

Dettagli

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili DAITEM Primera La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili Rivelatori di movimento Centrale con sirena Tastiera tattile con transponder La

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

CONSIGLI IMPORTANTI. Alcune precauzioni essenziali

CONSIGLI IMPORTANTI. Alcune precauzioni essenziali CONSIGLI IMPORTANTI Questo sistema di allarme è molto facile da utilizzare. Vi consigliamo di attivarlo ogni volta che lasciate la vostra abitazione, anche se per poco tempo. Non lasciate il telecomando

Dettagli

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 www.sistel-elettronica.it info@sistel-elettronica.it support@sistel-elettronica.it ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE Modulare, semplice

Dettagli

Centrale in dimensioni reali. NUOVA VERSIONE 32 zone senza fili e combinatore vocale con 5 numeri telefonici

Centrale in dimensioni reali. NUOVA VERSIONE 32 zone senza fili e combinatore vocale con 5 numeri telefonici Centrale in dimensioni reali NUOVA VERSIONE 32 zone senza fili e combinatore vocale con 5 numeri telefonici Centrale MG-6160 Magellan è il sistema senza fili completo che unisce alta sicurezza, semplicità

Dettagli

MANUALE PER L UTENTE. Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando. Ver. 1.0 ACCENTA CEN800. MANUALE UTENTE Centrale ACCENTA8

MANUALE PER L UTENTE. Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando. Ver. 1.0 ACCENTA CEN800. MANUALE UTENTE Centrale ACCENTA8 MANUALE PER L UTENTE ACCENTA CEN800 Ver. 1.0 Centrale Antifurto 8 zone a Microprocessore con tastiera di comando SICURIT Alarmitalia Spa Via Gadames 91 - MILANO (Italy) Tel. 02 38070.1 (ISDN) - Fax 02

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

Sistema. Manuale utente DT01046HE0205R01

Sistema. Manuale utente DT01046HE0205R01 Sistema Manuale utente DT01046HE0205R01 SOMMARIO 1. Introduzione al sistema di sicurezza...2 2. Come comunicare con il sistema...3 3. Come usare la centrale d allarme...4 4. Come il sistema comunica con

Dettagli

5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI

5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI 5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI La SILENTRON ringrazia per aver scelto il nostro sistema di allarme senza fili: esso proteggera la Vostra proprieta, segnalando intrusioni indesiderate

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Linea e-nova LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Sommario 1. Centrale-sirena SH380AT... 3 2. Comunicatore RTC + ADSL SH511AX Comunicatore GSM/GPRS + ADSL SH512AX Comunicatore RTC + GSM/GPRS + ADSL SH513AX Comunicatore

Dettagli

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox Manuale di Installazione ed Uso - Versione 1.0 - Indice INTRODUZIONE 3 SCHEDA E COLLEGAMENTI 3 LED DI SEGNALAZIONE DELLO STATO OPERATIVO 4 DEFAULT RESET 4 PROGRAMMAZIONE 4 wizard tecnico 5 FUNZIONE INGRESSI

Dettagli

Manuale Utente Centrale Pi-8

Manuale Utente Centrale Pi-8 Manuale Utente Centrale Pi-8 INDICE 1 LA TASTIERA E IL SUO FUNZIONAMENTO... 3 1.1 DESCRIZIONE DELLA TASTIERA CON I LED...3 1.1.1 LED DI PRONTO (ROSSO)...3 1.1.2 LED DI TAMPER (ROSSO)...3 1.1.3 LED DI RETE

Dettagli

CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900

CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900 GUIDA ALL USO Doppia Frequenza SISTEMA D ALLARME CENTRALE IN SINTESI VOCALE CBV900 L impianto d allarme Diagral garantisce: sicurezza, grazie alla tecnologia radio Doppia Frequenza versatilità, grazie

Dettagli

MANUALE UTENTE libra

MANUALE UTENTE libra Curtarolo (Padova) Italy MANUALE UTENTE libra LIBRA NOVA AZIENDA CON SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO9001 IST0712V1.0-1 - Indice Descrizione tastiera... pag. 3 Funzioni descritte nel presente manuale...

Dettagli

VISTA-25IT SISTEMA DI SICUREZZA CON 3 SETTORI ISTRUZIONI PER L'USO INFORMAZIONI SUL SISTEMA K3116IT 6/98

VISTA-25IT SISTEMA DI SICUREZZA CON 3 SETTORI ISTRUZIONI PER L'USO INFORMAZIONI SUL SISTEMA K3116IT 6/98 VISTA-25IT SISTEMA DI SICUREZZA CON 3 SETTORI ISTRUZIONI PER L'USO INFORMAZIONI SUL SISTEMA K3116IT 6/98 Vista 25 - Aggiornamento documentazione 08/01/99 Manuale di installazione e di programmazione Vers.

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it 45678904567890456789012456789045678904567890124 45678904567890456789012456789045678904567890124

Dettagli

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso PART. T8742A - 12/03 - PC Impianto antifurto Manuale d'uso Indice 1 Introduzione 5 Terminologia Operatività dell impianto La Centrale antifurto 3500 2 Funzionamento 9 Descrizione della centrale a 4 zone

Dettagli

Tecnologia wireless facile da installare SENSORE DI FUMO MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch

Tecnologia wireless facile da installare SENSORE DI FUMO MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch Tecnologia wireless facile da installare SENSORE DI FUMO MANUALE D'USO www.my-serenity.ch Cosa c'è nella Scatola? 1 x Sensore di fumo (con staffa di montaggio) 3 x Batterie alcaline AA 2 x Viti 2 x Tasselli

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

CT 05. Memorie Allarmi. Combinatore Telefonico Manuale Utente APPROV. PTT : IT/96/TS/016. Memoria Allarme. Tel. 1: No Risp. Tel. 2: No Risp.

CT 05. Memorie Allarmi. Combinatore Telefonico Manuale Utente APPROV. PTT : IT/96/TS/016. Memoria Allarme. Tel. 1: No Risp. Tel. 2: No Risp. Memorie Allarmi Ad allarme avvenuto lampeggia la spia luminosa rossa ALARM. Premendo sulla tastiera il tasto si accende una delle 2 spie luminose gialle che identificano il canale in allarme e il display

Dettagli

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO ITALIANO MAGGIO 2003 SICUREZZA SENZA FILI I DISPOSITIVI DI GESTIONE E CONTROLLO LE CENTRALI Il cuore del sistema è la centrale disponibile in due differenti modelli a 16

Dettagli

ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010. Manuale dell utente. Versione Software: dalla V6.0 142680999-3

ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010. Manuale dell utente. Versione Software: dalla V6.0 142680999-3 ADVISOR CD 7210 CD 9510/15010 Manuale dell utente Versione Software: dalla V6.0 142680999-3 COPYRIGHT SLC BV 1996. Tutti i diritti riservati. La riproduzione della presente pubblicazione, la sua trasmissione

Dettagli

A 4-8-16 Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit A 4-8-16 MANUALE UTENTE A 4-8-16. Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit

A 4-8-16 Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit A 4-8-16 MANUALE UTENTE A 4-8-16. Centrale modulare analogica multiprocessore 16 bit Page / 4 A 4-8-6 Centrale modulare analogica multiprocessore 6 bit A 4-8-6 0/03/2004 A 4-8-6 Centrale modulare analogica multiprocessore 6 bit Manuale utente Page 2 / 4 A 4-8-6 Centrale modulare analogica

Dettagli

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALI DOMINA 10 e 5 Le descrizioni fatte per la Domina 10 sono valide anche per la Domina 5 che gestisce di base solo 5 zone.

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Dichiarazione di Conformità RTTE Con la presente, RISCO Group, dichiara che questa centrale antifurto (ProSYS 128, ProSYS

Dettagli

ATS Centrale di controllo. Manuale dell utente

ATS Centrale di controllo. Manuale dell utente ATS Centrale di controllo Manuale dell utente ARITECH è un marchio registrato di GE Interlogix BV CPYRIGHT 2003 GE Interlogix BV. Tutti i diritti riservati. GE Interlogix BV concede il diritto di ristampa

Dettagli

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO MANUALE

Dettagli

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW:

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW: Copyright by GPS Standard SpA. I diritti di traduzione, di riproduzione e di adattamento totale o parziale e con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi. GPS Standard si riserva di apportare modifiche

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL DIAG90AGT DIAG20AVK o DIAG21AVK DIAG30APK o DIAG31APK DIAG41ACK o DIAG42ACK DIAG45ACK Introduzione IMPORTANTE La centrale dispone di

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO Libretto d istruzioni CLEVER CONTROL & DISPLAY Made in Italy Cod. 31/03/05 DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO AVVERTENZE Prima di usare il prodotto leggere attentamente queste

Dettagli

Tecnologia wireless facile da installare TASTIERA MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch

Tecnologia wireless facile da installare TASTIERA MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch Tecnologia wireless facile da installare TASTIERA MANUALE D'USO www.my-serenity.ch Cosa c'è nella Scatola? 1 x Tastiera remota 2 x Viti di fissaggio 2 x Tasselli 1 x Pad adesivo in velcro (2 parti) Che

Dettagli

Sistema d allarme senza fili. Guida SOMFY

Sistema d allarme senza fili. Guida SOMFY Sistema d allarme senza fili Guida SOMFY Il sistema d allarme senza fili Somfy vi garantisce la massima tranquillità La motorizzazione e l automazione delle aperture (tapparelle, porta del garage...) partecipano

Dettagli

Sistema Commander 2000i Manuale Utente

Sistema Commander 2000i Manuale Utente Sistema Commander 2000i Manuale Utente DT00757 Capitolo 1 Introduzione Congratulazioni per aver scelto il Sistema d allarme Commander 2000i! Questo Sistema è stato realizzato per fornire un funzionamento

Dettagli

Sistema di sicurezza. Guida di riferimento & Manuale dell utente VISTA 120. -Pag. 1 di 61- Versione preliminare

Sistema di sicurezza. Guida di riferimento & Manuale dell utente VISTA 120. -Pag. 1 di 61- Versione preliminare Sistema di sicurezza VISTA 120 Guida di riferimento & Manuale dell utente Versione preliminare -Pag. 1 di 61- Pagina vuota (retro-copertina) -Pag. 2 di 61- Sommario GENERALITÀ DEL SISTEMA... 6 Generalità...

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 5 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 5 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led 1 giallo : se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

KIT RIVELATORI DI GAS

KIT RIVELATORI DI GAS SEZIONE 4 KIT RIVELATORI DI GAS attivato guasto allarme sensore esaurito test Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. MT140-001_sez.4.pdf MT140-001 sez.4 1 INDICE SEZIONE 4 CONTROLLO

Dettagli

05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30

05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30 05/15 5040333500 MANUALE UTENTE ALLARME ACUSTICO DEF COM 30 SEGNALAZIONI STATO CENTRALE LED FRECCE SIRENA Autoinserimento Lampeggio lento 1 lampeggio breve 1 BEEP Inserimento da radiocomando Inserimento

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

Manuale d uso e configurazione

Manuale d uso e configurazione Manuale d uso e configurazione Versione 1.0 1 Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

SIRRA-NT SIRENA RADIO BIDIREZIONALE

SIRRA-NT SIRENA RADIO BIDIREZIONALE SIRRA-NT SIRENA RADIO BIDIREZIONALE MANUALE INSTALLAZIONE ed USO (VERSIONE 1.5) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

Ricevitore Supervisionato RX-24 Dati tecnici

Ricevitore Supervisionato RX-24 Dati tecnici Ricevitore Supervisionato RX-24 Dati tecnici Gestione a microprocessore 24 sensori memorizzabili 8 uscite allarme uno per canale 8 canali con 3 sensori per ogni canale 10 telecomandi programmabili 1 uscita

Dettagli

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata. La protezione è disinserita

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata. La protezione è disinserita La protezione è disinserita Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata * Rete locale di sicurezza wireless (wlsn, Local SecurityNetwork) 2 La sicurezza

Dettagli

4140XMPT2 SISTEMA DI SICUREZZA A SETTORI CON PROGRAMMAZIONE ORARIA MANUALE DELL UTENTE

4140XMPT2 SISTEMA DI SICUREZZA A SETTORI CON PROGRAMMAZIONE ORARIA MANUALE DELL UTENTE VISTA 4140XMPT2 4140XMPT2 SISTEMA DI SICUREZZA A SETTORI CON PROGRAMMAZIONE ORARIA 1 VISTA 4140XMPT2 GENERALITÀ DEL SISTEMA GENERALITÀ Congratulazioni per avere scelto un sistema di sicurezza ADEMCO VISTA:

Dettagli

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE MANUALE PER L'UTENTE Versione documento: 3.0 Data Aggiornamento: Agosto 2000 Versione TP5: 2.xx

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenze Questo manuale è soggetto alle seguenti condizioni e restrizioni: Il manuale contiene informazioni esclusive

Dettagli

L allarme di casa. www.diagral.it

L allarme di casa. www.diagral.it L allarme di casa www.diagral.it 1 Diagral Wave: l allarme senza fili L allarme di casa: la vostra sicurezza senza fili in libertà Diagral è il marchio leader in Europa dei sistemi d allarme totalmente

Dettagli

Caratteristiche. Contenuto della confezione

Caratteristiche. Contenuto della confezione ITA Caratteristiche Il sistema ASA-30 può essere utilizzato sia come sirena aggiuntiva collegata al sistema di allarme sia come sirena indipendente collegata al telecomando e/o rilevatori senza fili. -

Dettagli

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO GESCO SECURKEY TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO Adatto a comandare impianti di allarme antiintrusione eda controllare accessi o apparecchiature,mediante

Dettagli

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM Introduzione Grazie per aver preferito il nostro prodotto. La centrale wireless DS1 SL è uno dei migliori antifurti disponibili

Dettagli

SP5500 (cod. PXS5500) V2.40 SP6000 (cod. PXS6000) V2.40 SP7000 (cod. PXS7000) V2.40. Manuale utente

SP5500 (cod. PXS5500) V2.40 SP6000 (cod. PXS6000) V2.40 SP7000 (cod. PXS7000) V2.40. Manuale utente Centrali serie MG5000 (cod. PXMWM50) V2.40 MG5000/86 (cod. PXMXM50) V2.40 MG5050 (cod. PXMWM55) V2.40 MG5050/86 (cod. PXMXM55) V2.40 SP5500 (cod. PXS5500) V2.40 SP6000 (cod. PXS6000) V2.40 SP7000 (cod.

Dettagli

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione Modulo Vocale Modello RP128EV00ITA Istruzioni per l Uso e la Programmazione Compatibile con le centrali Serie ProSYS RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenza Questo manuale è soggetto

Dettagli

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME ( MANUALE PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO ED USO CARATTERISTICHE TECNICHE) 1.0 DESCRIZIONE GENERALE DI FUNZIONAMENTO Il ricevitore AR-32 Plus,

Dettagli

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 ART.48BFA000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il terminale 48BFA000 permette di

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 Mod. 1067 DS1067-007A LBT8376 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE UTENTE INDICE PREFAZIONE... 4 1 ORGANI DI COMANDO... 5 1.1 TASTIERA DISPLAY 1067/021... 5 1.2 LETTORE CHIAVE ELETTRONICA

Dettagli

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Un mondo tutto nuovo da HESA Tecnologia superiore in casa e nella v Come funziona il sistema di sicurezza NetworX La centrale NetworX utilizza una serie di rivelatori

Dettagli

Guida Generale per la Programmazione

Guida Generale per la Programmazione Guida Generale per la Programmazione Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 1 1. INTRODUZIONE Ogni Lifeline 400 viene consegnato con una Guida Installazione

Dettagli

Di fronte ad una criminalità dilagante ed in costante aumento, i sistemi d allarme hanno acquisito una crescente importanza nella nostra vita, in

Di fronte ad una criminalità dilagante ed in costante aumento, i sistemi d allarme hanno acquisito una crescente importanza nella nostra vita, in Di fronte ad una criminalità dilagante ed in costante aumento, i sistemi d allarme hanno acquisito una crescente importanza nella nostra vita, in quanto ci devono fornire quella tranquillità che oggi è

Dettagli

Introduzione. [Antifurto WIRELESS per cantiere] Edilsecurity

Introduzione. [Antifurto WIRELESS per cantiere] Edilsecurity [Antifurto WIRELESS per cantiere] Introduzione Edilsecurity L antifurto EDILSECURITY è progettato e costruito specificatamente per la protezione in ambiente pesante, trovando applicazione nei ponteggi

Dettagli

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN GW 90 823 A 1 2 3 4 RF 5 1 Pulsante di programmazione 2 Morsetto ponticello programmazione 3 LED presenza alimentazione 4 LED di programmazione

Dettagli

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO.

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO. Guida Rapida Utente Congratulazioni per aver scelto il Sistema di Sicurezza LightSYS di RISCO. Questa Guida Rapida descrive le funzioni utente principali del prodotto. Per consultare il manuale utente

Dettagli

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice da oggi con funzione wlsn* integrata

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice da oggi con funzione wlsn* integrata La protezione è disinserita Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice da oggi con funzione wlsn* integrata * Rete locale di sicurezza senza fili (wireless Local SecurityNetwork)

Dettagli

B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema wireless B0

B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema wireless B0 BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it B0SEAL01 Sirena da esterno per sistema

Dettagli

SISTEMA D ALLARME. Organo di gestione. Organo di comando. Organo di. rilevazione. Organo di. segnalazione

SISTEMA D ALLARME. Organo di gestione. Organo di comando. Organo di. rilevazione. Organo di. segnalazione gestione comando segnalazione rilevazione gestione Gli organi di gestione (centrali) sono il cervello dell intero sistema. Elaborano i segnali provenienti dai sensori e le richieste provenienti dagli organi

Dettagli

MANUALE D INSTALLAZIONE

MANUALE D INSTALLAZIONE SJ604AX SH602AX SH602AX: tele 2 pulsanti con ritorno informaz. SJ604AX: tele 4 pulsanti con ritorno informaz. MANUALE D INSTALLAZIONE Indice 1. Presentazione... 1 2. Preparazione... 2 3. Apprendimento...

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3]

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3] XR9DT SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO Manuale di installazione ed uso Versione 2.1 [Revisione HW: 3] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE

Dettagli

MY AVS ALARM Versione DEMO

MY AVS ALARM Versione DEMO MY AVS ALARM Versione DEMO Sommario Descrizione... 3 Compatibilità... 3 Impostazioni... 3 Creare un nuovo impianto... 4 Entrare / Modificare un impianto... 5 Credenziali... 6 Funzioni... 6 Zone... 7 Settori...

Dettagli

Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera

Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera Manuale Utente Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera Inserimento Totale Codice > Inserimento Parziale Codice > Disinserimento Codice> Tacitazione Allarme Codice> Ins. Totale di Partizione Ins.

Dettagli

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente Serie Runner Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari Manuale Utente Contenuti INTRODUZIONE Pag. 3 Presentazione del sistema di controllo allarmi CROW 3 Configurazione tipica di un sistema di allarme

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

Centrale LINK8G RX. Manuale utente

Centrale LINK8G RX. Manuale utente Centrale LINK8G RX Manuale utente La centrale LINK8 può visualizzare su richiesta, una serie di videate che forniscono informazioni di stato e di diagnosi che riguardano il funzionamento della centrale.

Dettagli

VISION 3 COMPACT COMBINATORE TELEFONICO GSM

VISION 3 COMPACT COMBINATORE TELEFONICO GSM VISION 3 COMPACT COMBINATORE TELEFONICO GSM MANUALE D USO ITALIANO DESCRIZIONE Vision 3 compact è un combinatore telefonico su linea GSM in grado di inviare chiamate VOCALI e SMS. Il sistema è completamente

Dettagli

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO Gruppo di continuità UPS Kin Star 850 MANUALE D USO 2 SOMMARIO 1. NOTE SULLA SICUREZZA... 4 Smaltimento del prodotto e del suo imballo... 4 2. CARATTERISTICHE PRINCIPALI... 5 2.1 Funzionamento automatico...

Dettagli

Sch. 1043/422 Sch. 1043/424

Sch. 1043/422 Sch. 1043/424 Mod. 1043 DS1043-160 LBT8539 CENTRALI DI RIVELAZIONE INCENDIO CONVENZIONALI A 2 E 4 ZONE Sch. 1043/422 Sch. 1043/424 MANUALE UTENTE INDICE 1 DESCRIZIONE GENERALE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 2 NORMATIVE...

Dettagli

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio Sistema antifurto R MY HOME R 45 Antifurto Generalità Il sistema antifurto è la soluzione che BTicino propone in tutte quelle abitazioni non predisposte in cui la protezione dei beni e delle persone non

Dettagli