Rimborso spese di trasporto a mezzo ferrovia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rimborso spese di trasporto a mezzo ferrovia"

Transcript

1 IL TRATTAMENTO ECONOMICO DI MISSIONE SPETTANTE AL PERSONALE MILITARE DELLA DIFESA VINCOLATO DA RAPPORTO D IMPIEGO ALLA LUCE DEL D.P.R 16 APRILE 2009, N. 52. N.B. LA PRESENTE GUIDA ESCLUDE, IL PERSONALE VOLONTARIO ( VFB VFP1 VFP4 ) L ARGOMENTO E TRATTATO A PARTE IN UN ALTRO FILE. DIRITTO ALL INDENNITA Compete al personale, comandato in missione isolata, fuori dall ordinaria sede di servizio, in località distanti almeno 10 Km. (art.1, D.P.R. 16 gennaio 1978). L indennità NON spetta quando: la trasferta non implica il raggiungimento di un comune diverso da quello in cui è situata la sede di servizio; le case municipali dei due comuni distano meno di 10 Km.; la durata della missione è inferiore alle 4 ore diurne (art.3, Legge 18 dicembre 1973). Nelle ore notturne l indennità spetta anche per durata inferiore alle 4 ore, intendendosi per ore notturne quelle comprese tra le ore 22,00 e le ore 6,00. VISTO DI ARRIVO E DI PARTENZA I visti di arrivo e di partenza non sono più previsti. L attestazione è desunta dalla dichiarazione dell interessato sul certificato di viaggio (comma 11 art.11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52). Al riguardo la DAE con circ. nr.126/73 del 29 ottobre 2009 ha precisato che il registro dei certificati di viaggio non è stato abolito in quanto dovrà essere utilizzato per il personale volontario non in s.p. nonché per il personale civile (Circolare n. MD_GCIV n in data 21 settembre 2009 di PERSOCIV) Nell ipotesi di utilizzo di mezzo militare, i dati riportati sul certificato di viaggio devono essere in linea con quanto trascritto sul foglio di marcia dell automezzo. La località di abituale dimora o altra località può essere considerata la sede di partenza e di rientro dalla missione, ove richiesto dal personale e più conveniente per l Amministrazione. Se la sede di missione coincide con la località di abituale dimora del dipendente, a questi compete il rimborso documentato delle spese relative ai pasti consumati, nonché la diaria di missione qualora sia richiesto, per esigenze di servizio, di iniziare la missione dalla sede di servizio (comma 9, art.11, D.P.R. 16 aprile n. 52) (comma 1, art. 2 Legge 5 novembre2004 n. 263).

2 MEZZI DI TRASPORTO CONSENTITI ED AUTORIZZAZIONE PER L USO Rimborso spese di trasporto a mezzo ferrovia (comma 4, art.12 Legge 18 dicembre 1973 n. 836-comma 2 art. 7, D.P.R. 13 giugno 2002 n. 163) (comma 1 art. 2 Legge 5 novembre2004 n. 263). biglietto ferroviario di 1^ classe; vagone letto a comparto singolo in alternativa al pernottamento fuori sede, con esclusione della vettura letto excelsior di Trenitalia (circolare n. M_D GMIL/IV/151/ del 15 dicembre 2008 di Persomil); è ammesso l uso dei treni rapidi normali, speciali e di lusso, pertanto è ammesso il rimborso del costo del biglietto del treno ad Alta velocità (TAV) (circolare n. M_D GMIL/05/IV/15/1/13377 del 1 marzo 2007 di Persomil). Rimborso spese di trasporto a mezzo piroscafo (art. 7 D.P.R. 13 giugno 2002 n. 163) (comma 1, art. 2, Legge 5 novembre 2004, n.263). biglietto in cabina singola di 1^ classe o cabina multipla ad uso esclusivo nei limiti del costo della cabina singola; Rimborso spese di trasporto a mezzo aereo (art. 13 Legge 18 dicembre 1973 n. 836) (comma 468, art. 1, Legge 27 dicembre 2006 n. 296). (art. 18 D.L. 13 agosto 2011 n. 138) biglietto classe economica per tutto personale (circolare n. M_D GBIL 220/7721 del 1 settembre 2011 del M.D. Ufficio Centrale del Bilancio e degli Affari Finanziari) biglietto classe "business" per tutto il personale che effettua viaggi transcontinentali > a 5 h; rimborso spese per diritti di agenzia nei limiti massimi di 5,00 per i voli nazionali e di 10,00 per i voli esteri (circolare n. M_D GMIL 05/IV/12/6/ del 19 ottobre 2004 di Persomil).

3 Rimborso spese per i mezzi pubblici o taxi (comma 10, art.11, D.P.R. 16 aprile 2009 n.52) (comma 1, art. 2, Legge 5 novembre n.263). Rimborso del taxi nei casi di indisponibilità del mezzi pubblici o comunque per impossibilità a fruirne in relazione alla particolare tipologia di servizio nei casi preventivamente individuati dall Amministrazione. Rimborso equivalente al costo del biglietto ferroviario (comma 1, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52) (comma 1, art. 2, Legge 5 novembre 2004 n. 63). Al personale che utilizza il mezzo aereo o altro mezzo non di proprietà dell Amministrazione senza la prevista autorizzazione va rimborsato il costo del biglietto ferroviario a tariffa intera di 1^ classe, compreso quello relativo il treno ad alta velocità (TAV), nell ipotesi che quest ultimo sia il primo treno utile. Prot.n. M_D GMIL_05-IV Roma,li 1 dicembre 2009 di Persomil). Rimborso spese per uso del mezzo proprio (art. 15, Legge 18 dicembre 1973 n. 836 art. 9, Legge 26 luglio 1978 n. 417) N.B. A decorrere dal 31 maggio 2010, quanto sotto trascritto non si applica al personale contrattualizzato. (Circolare n. 74/32/MD-E23499/ /1-E2/5.3.3/1 - Firenze, li 21 giugno 2010 ). l uso del mezzo proprio deve essere autorizzato dal Dirigente generale e da altro capo ufficio avente qualifica non inferiore a quella di primo dirigente o equiparata (se militare di grado non inferiore a Colonnello); deve sussistere la maggiore convenienza economico-pratica di tale mezzo rispetto ai normali servizi di linea; compete una indennità pari ad un quinto del prezzo di un litro di benzina super vigente nel tempo a chilometro; al dipendente è rimborsata, inoltre, l eventuale spesa sostenuta per pedaggio autostradale; per i percorsi compiuti nella località di missione NON spetta alcun rimborso per spese di trasporto né alcuna corresponsione di indennità chilometrica.

4 SOSTA INTERMEDIA NEI VIAGGI DI LUNGO PERCORSO Ai dipendenti in missione in località distanti dall ordinaria sede di servizio più di 800 chilometri, per raggiungere le quali occorra impiegare con treno diretto almeno 12 ore, è consentita una sosta intermedia non superiore a 24 ore, con titolo all indennità di trasferta, per i primi 800 chilometri e altra sosta con pari trattamento, dopo ogni ulteriore tratto di 600 chilometri. (art. 11, Legge 18 dicembre 1973 n. 836). La sosta intermedia non è consentita nei viaggi in cui si faccia uso di posto letto, di cuccetta o di aereo, con mezzi diversi dalla ferrovia, inoltre, non vanno considerate nel computo la sosta nelle stazioni per le coincidenze e la permanenza in treno a causa di ritardi. A dimostrazione della sosta è sufficiente la dichiarazione dell interessato con cui si attesta la data, l ora e località in cui essa è stata effettuata, purché rientri nei termini della validità del biglietto ferroviario. OBBLIGO DEL RIENTRO GIORNALIERO IN SEDE Il dipendente inviato in missione, anche per incarichi di lunga durata, deve rientrare giornalmente in sede (art. 4, Legge 26 luglio 1978 n. 417) se: esplica un servizio per il quale non ricorrono esigenze tali da imporre il pernottamento nella località di missione; la distanza fra le due località (missione e sede di servizio) sia percorribile con il mezzo di linea più veloce in un tempo non superiore a 90 minuti. ANTICIPAZIONI SUL FOGLIO DI VIAGGIO L Amministrazione è tenuta ad anticipare al personale inviato in missione, una somma pari all intero importo delle spese di viaggio e pernottamento, nel limite del costo medio della categoria consentita, nonché l 85% delle presumibili spese di vitto (comma 8, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52) (comma 1, art. 2, Legge 5 novembre 2004 n. 263).

5 MISURA GIORNALIERA DELL INDENNITA DI MISSIONE Grado Misura intera Misura ridotta 40% (vitto e alloggio) Misura ridotta 2/3 (alloggio) Misura ridotta 1/2 (vitto) Misura ridott a 60% Gen. C.A. 28,82 11, Gen. Div. 24, da Gen. B. a Col. da Ten.Col. a VSP 20,45 8, ***** ,18 ***** ***** 12,27 MAGGIORAZIONE DELL INDENNITA DI MISSIONE ORARIA Per la sola durata del viaggio, quando il tempo eccede il normale orario di servizio, compete la maggiorazione di 6,00 per ogni ora (tale emolumento non è cumulabile con il compenso per lavoro straordinario). (comma 5, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52) (comma 1, art. 2, Legge 5novembre 2004 n. 263). L indennità va corrisposta anche per: il tempo trascorso, nel caso di interruzione del viaggio causato da soste o da attesa per cambio di destinazione; il periodo di viaggio con fruizione del vagone letto, della cuccetta o della cabina letto nel caso di viaggio con nave. (circolare n. M_D GMIL IV del 3 agosto 2009 di Persomil). GIORNALIERA Al personale in missione ed accasermato, con vitto ed alloggio a carico dell Amministrazione, compete una maggiorazione, NON FRAZIONABILE, di 17,00 al giorno. Tale disposizione non si applica ai frequentatori di corsi ed al personale dirigente. (comma 17, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52). Nel caso in cui opera l arrotondamento, per effetto dell art. 3, comma 2 Legge 18 dicembre 1973, n. 836, (servizio espletato oltre le 23 ore e 30 minuti) viene riconosciuto il diritto alla maggiorazione. (circolare n. M_D GMIL IV del 3 febbraio 2010 di Persomil).

6 INDENNITA SUPPLEMENTARE SUL COSTO DEL BIGLIETTO In aggiunta al rimborso delle spese di viaggio è dovuta l indennità supplementare nelle seguenti misure (art. 14, Legge 18 dicembre 1973 n. 836): 10% del costo del biglietto a tariffa intera per i viaggi effettuati su mezzi di trasporto in servizio di linea, terrestre o marittimo; 5% del costo del biglietto a tariffa intera per i viaggi compiuti in aereo; indennità chilometrica di 0,001 per i viaggi compiuti gratuitamente con mezzi di trasporto forniti dall Amministrazione. (circolare.n. DGPM/IV/12/106777/10^ del 30/08/2000 di Persomil). L indennità supplementare NON SI APPLICA sul supplemento per treno rapido, sul costo del biglietto per vagone letto e su tutti gli altri eventuali supplementi in aggiunta al prezzo del normale biglietto di viaggio. RIMBORSO SPESE PER VITTO E PERNOTTAMENTO Missione > 12 h pernottamento in albergo 1 o 2 pasti 40% indennità di missione Missione > 8 h < 12 h 1 pasto 40% indennità di missione Missione < 8 h Ind. di missione oraria nella misura intera Fruizione di vitto ed alloggio gratuiti forniti dall Amministrazione (circolare n. M_D GMIL IV del 6 febbraio 2008 di Persomil). (circolare n. M_D GMIL IV 11 1/ del 20 luglio 2010 di Persomil).

7 Vitto e alloggio a totale carico dell Amministrazione 60% indennità di missione Maggiorazione giornaliera Alloggio e un pasto a totale carico dell Amministrazione 40% indennità di missione Maggiorazione giornaliera Rimborso onere nr. 1 pasto Il personale dirigente può optare per l indennità nella misura intera, senza la presentazione della documentazione di spesa. PERNOTTAMENTO Compete il rimborso del costo per il pernottamento in albergo CONVENZIONATO fino alla prima categoria NON di lusso. Nel caso in cui il personale pernotta in alberghi NON convenzionati sono rimborsate le spese di pernottamento nelle seguenti misure: tariffa media degli alberghi convenzionati ubicati nella stessa sede (comma 3, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52) (comma 1, art. 2, Legge 5 novembre 2004 n. 263); nei limiti previsti dalla normativa qualora nella sede di missione non esistono alberghi convenzionati, l Amministrazione rimborserà la spesa effettivamente sostenuta (comma 3, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52). compete, altresì, per il personale che alloggia in strutture ricettive nella città di Roma, il contributo giornaliero di soggiorno per un periodo massimo di 10 pernottamenti consecutivi, pari a: - 3,00 in alberghi 4 e 5 stelle; - 2,00 categorie inferiori. (circolare n. M-D GMIL0 IV in data 10/05/2011 di Persomil) VITTO LIMITI DI SPESA Personale dirigente Restante personale Nr. 1 pasto 30,55 22,26 Nr. 2 pasti 61,10 44,26

8 La documentazione per il rimborso sarà costituita da fattura/ricevuta fiscale per ogni singolo pasto con la indicazione dei generi consumati o indicazioni generiche con pasto completo, menù turistico. Al personale in trasferta che dichiara di NON AVERE POTUTO CONSUMARE I PASTI per ragioni di servizio, pur avendone il diritto, compete un rimborso pari al 100% del limite vigente, ferma restando la misura del 40% della diaria di trasferta. Il limite massimo complessivo è due pasti ogni 24 ore di servizio, indipendentemente dagli orari destinati alla consumazione. (comma 6, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52) (comma 1, art. 2, Legge 5 novembre 2004 n. 263). L importo liquidato è assoggettato, a decorrere dal 1 gennaio 2013, alle ritenute fiscali e previdenziali (Circolare n. 6 datata 29/01/2013 della Dipartimento di commissariato di Firenze). Per missioni superiori a 24 ore, relativamente al giorno in cui si conclude la missione, si ha diritto al rimborso del pasto (comma 7, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52) solo se: documentato (NO AUTOCERTIFICAZIONE); sono state effettuate almeno 5 ore di servizio fuori sede; avvenga negli orari destinati alla consumazione: dalle 12,00 alle 15,00 per il pranzo; dalle 18,30 alle 21,30 per la cena. TASSAZIONE INDENNITA DI MISSIONE IN TERRITORIO NAZIONALE (comma 5, art. 3, D.Lgs. 2 settembre 1997 n. 314) Sono imponibili ai fini fiscali (I.R.Pe.F. / IRAP) e previdenziali (Cassa statali e Fondo Credito) l INDENNITA DI MISSIONE E LA RELATIVA MAGGIORAZIONE per la parte eccedente la quota giornaliera (decorrente dall inizio della missione): IMPONIBILE PER LA PARTE ECCEDENTE TIPOLOGIA DI RIMBORSO 46,48 senza rimborso vitto e alloggio 30,99 con rimborso vitto o alloggio 15,49 con rimborso vitto e alloggio RIMBORSO SOMMA FORFETTARIA (comma 14, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n.52) L amministrazione, a richiesta dell interessato, autorizza preventivamente, oltre al rimborso delle spese di viaggio, la corresponsione a titolo di rimborso di una somma forfetaria in alternativa al trattamento economico di missione vigente.

9 Il rimborso NON compete qualora il personale fruisca di vitto o alloggio a carico dell amministrazione. A richiesta è concesso l anticipo delle spese di viaggio e del 90% della somma forfetaria. MISURA SOMMA FORFETTARIA GRADO da Gen. C.A. a Col. (comma 9, art. 7, D.P.R. 13 giugno 2002 n. 163) (comma 1, art. 2, Legge 5 novembre 2004 n. 263) da Ten.Col. a V.S.P. (comma 14, art.11, D.P.R. 16 aprile 2009 n.52) MISURA PER ULTERIORE MISURA PER OGNI 24 PERIODO NON INFERIORE ORE DI MISSIONE ALLE 12 ORE DI MISSIONE 100,00 Non compete 110,00 50,00 L importo liquidato NON è assoggettato, alle ritenute fiscali e previdenziali. (Circolare n. 22/M_DE /E1/5.7.14/19 - Roma, li 13 settembre 2013) RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO NEI CASI DI MISSIONE CONNESSE AD UNA LICENZA E/O AD UN FINE SETTIMANA. (Circolare n. DGPM/IV/12/158214/10/C-43 del 21 dicembre 1999 di Persomil) In presenza di situazioni che NON comportano aggravio economico per l Amministrazione, le spese di viaggio relative alla tratta sede di servizio/località di missione e viceversa potranno essere rimborsate. A tal fine, l Autorità preposta all emanazione del certificato di viaggio, all atto del rilascio del documento di invio in missione dovrà indicare nell apposito spazio "annotazioni" sul certificato medesimo che è stata concessa, in connessione con la missione, una licenza di breve durata (massimo 5 gg), precisando: il periodo della stessa, la località, l esistenza della dichiarazione di esonero di responsabilità nei confronti dell Amministrazione (da allegare al certificato di viaggio) nonché dell assenza di un maggiore onere per l Amministrazione. L Amministrazione riconosce il rimborso delle spese di viaggio, ma NON corrisponde indennità di missione e rimborsi per pasti e pernottamenti nei periodi di interruzione della missione trascorsi in licenza o durante il fine settimana.

10 FAC-SIMILE DI RICHIESTA DELL INTERESSATO (in caso di licenza da trascorre nella località di missione) Il sottoscritto inviato in missione a partire dal giorno.. con certificato di viaggio n. in data rilasciato da.., essendogli stata concessa una licenza di giorni dal.. al nella località di missione, chiede di anticipare/ritardare la partenza/rientro con relativo rimborso delle spese di viaggio. A tal fine dichiara di esonerare l Amministrazione da ogni responsabilità. Data firma (in caso di licenza da trascorre nella località intermedia) Il sottoscritto inviato in missione a partire dal giorno.. con certificato di viaggio n. in data rilasciato da.., essendogli stata concessa una licenza di giorni dal.. al nella località di.. posta lungo il tragitto, chiede di anticipare/ritardare la partenza/rientro con relativo rimborso delle spese di viaggio. A tal fine dichiara di esonerare l Amministrazione da ogni responsabilità. Data firma (in caso di fine settimana collegato con l inizio della missione) Il sottoscritto dichiara di avere trascorso il fine settimana, a proprie spese, nella località di missione e di aver iniziato il servizio nella località di missione alle ore..del giorno. Data firma (in caso di fine settimana collegato con il termine della missione) Il sottoscritto dichiara di avere terminato il servizio nella località di missione alle ore..del giorno. e di avere trascorso il fine settimana, a proprie spese, nella località di missione. Data firma (in caso di fine settimana trascorso in località ubicata sull itinerario che collega la sede di servizio alla località della missione) Il sottoscritto dichiara di avere interrotto il servizio dalle ore..del giorno. e di avere ripreso alle ore..del giorno. trascorrendo il fine settimana nella località di posta lungo il tragitto. Data firma

11 FAC-SIMILE DI AUTORIZZAZIONE AL RIMBORSO In connessione con la presente missione è stata rilasciata una licenza di breve durata di giorni.. dal.al Pertanto la missione si interrompe alla ore del giorno.. e riprende alle ore del giorno. Sussistendo la convenienza economica per l Amministrazione o, comunque, la mancanza di aggravio, si dispone il rimborso delle relative spese di viaggio. Data firma (dell autorità preposta alla emanazione del f.di v.) SERVIZI ISOLATI E COMANDI FUORI SEDE A PARTICOLARE CARATTERIZZAZIONE (comma 4, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n.52) PERSONALE CONVOCATO DALL AUTORITA GIUDIZIARIA Al personale chiamato a comparire, quale indagato o imputato per fatti inerenti al servizio, dinanzi ad organi della magistratura ordinaria, militare o contabile ovvero a presentarsi davanti a consigli o commissioni di disciplina o di inchiesta, compete il trattamento economico di missione previsto dalla legge sulle missioni o successive modificazioni, solo alla conclusione del procedimento ed esclusivamente nel caso di proscioglimento o di assoluzione definitiva. Le spese di viaggio sostenute possono essere rimborsate, di volta in volta, a richiesta, salvo ripetizione qualora il procedimento stesso si concluda con sentenza definitiva di condanna a titolo doloso o anche per colpa grave nel giudizio per responsabilità amministrativo-contabile. Le disposizioni del presente comma si applicano anche: - al personale chiamato a comparire, quale indagato o imputato per fatti inerenti al servizio, dinanzi ad organi della magistratura di paesi stranieri; - nei confronti dei testimoni e del personale a conoscenza dei fatti, semprechè esiste la connessione causale con le mansioni svolte, nonché nei confronti dei consulenti tecnici d ufficio. (circ. n. DGPM/ IV/12/126955/F40 del 14/10/99 di Persomil).

12 ACCERTAMENTI SANITARI Al personale sottoposto, anche su propria dichiarazione, ad accertamenti sanitari, per il quale sia stato redatto il previsto modello di lesione traumatica ovvero che abbia riportato ferite o lesioni in servizio per le quali l Amministrazione abbia iniziato d ufficio il procedimento di riconoscimento della causa di servizio, compete il trattamento economico previsto dalle vigenti disposizioni. (comma 13, art. 11, D.P.R. 16 aprile 2009 n. 52) CURE BALNEO TERMALI Il trattamento economico di missione compete (comma 221, art. 1, Legge 23 dicembre 2005 n.266): al personale che abbia contratto malattia o infermità nel corso di missioni compiute al di fuori del territorio nazionale (circolare n del 28 novembre 2008 di Difesan); il rimborso delle spese di trasporto e l indennità di missione per la sola durata del viaggio qualora superiore alle quattro ore. LA PRESENTE GUIDA HA SOLO VALORE ORIENTATIVO / INFORMATIVO E NON RIVESTE CARATTERE DI UFFICIALITA'. E STATA REDATTA DAL TEN.COL. SALVATORE DI BENEDETTO EVENTUALI INESATTEZZA E/O PROBLEMATICHE INERENTI A QUANTO TRASCRITTO POSSONO ESSERE INOLTRATE VIA AL SEGUENTE INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA: Palermo, li 1 gennaio 2013

Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale

Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale Allegato alla delibera del Consiglio Direttivo n. 9941 del 20 dicembre 2006 Regolamento missioni sul

Dettagli

VADEMECUM MISSIONI DEL PERSONALE STRUTTURATO AFFERENTE ALLE UADR DEL POLO (ESTRATTO DI NORMATIVE TECNICHE APPLICABILI)

VADEMECUM MISSIONI DEL PERSONALE STRUTTURATO AFFERENTE ALLE UADR DEL POLO (ESTRATTO DI NORMATIVE TECNICHE APPLICABILI) Pag. 1 di 11 VADEMECUM MISSIONI DEL PERSONALE STRUTTURATO AFFERENTE ALLE (ESTRATTO DI NORMATIVE TECNICHE APPLICABILI) Pag. 2 di 11 Indice 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. MODALITA OPERATIVE 2.1. DEFINIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE AL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE AL PERSONALE DIPENDENTE Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina del trattamento di trasferta e dei rimborsi

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino Università degli Studi di Torino Direttore Amministrativo Vicario DECRETO RETTORALE N. 57 DEL 30/1/2004 OGGETTO: MODIFICA ART. 5 DEL REGOLAMENTO MISSIONI IL RETTORE Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168,

Dettagli

durata aventi diritto

durata aventi diritto IL TRATTAMENTO ECONOMICO DI TRASFERIMENTO SPETTANTE AL PERSONALE MILITARE E CIVILE DELLA DIFESA VINCOLATO DA RAPPORTO D IMPIEGO DIRITTO ALL INDENNITA Compete al personale trasferito d autorità da una ad

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA

MINISTERO DELLA DIFESA Circolare Missioni Personale Civile. 2010 M_D GCIV prot. data 0070234 20/09/2010 Div.11 PARTENZA MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE IV Reparto 11^ Divisione 2^ Sezione Dr.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE Art. 1 - Oggetto CAPO I PRINCIPI GENERALI 1. Il presente regolamento, nel rispetto dei principi stabiliti in materia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Art. 1 - Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DI SERVIZIO 1. Per missione si intende la prestazione di una attività nell interesse istituzionale dell Ateneo, fuori dall abituale

Dettagli

COMUNE DI ITRI (Provincia di Latina)

COMUNE DI ITRI (Provincia di Latina) COMUNE DI ITRI (Provincia di Latina) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento Uffici e Servizi)

Dettagli

INDENNITA DI TRASFERTA RIMBORSI SPESE - DIARIE. Cervignano - 13 novembre 2013 Dott. Giorgio Zerio

INDENNITA DI TRASFERTA RIMBORSI SPESE - DIARIE. Cervignano - 13 novembre 2013 Dott. Giorgio Zerio INDENNITA DI TRASFERTA RIMBORSI SPESE - DIARIE Cervignano - 13 novembre 2013 Dott. Giorgio Zerio Normativa e prassi Art.51 e 95 D.P.R. 22.12.1986 n. 917; Circ. Ag. Entrate 18.06.2011, n. 57; Circ. Ag.

Dettagli

Consorzio Autorità dell Ambito Territoriale Ottimale della provincia di Pavia

Consorzio Autorità dell Ambito Territoriale Ottimale della provincia di Pavia Consorzio Autorità dell Ambito Territoriale Ottimale della provincia di Pavia REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DI TRASFERTA DEL PERSONALE DIPENDENTE approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE Ad delibera n. 59 dd. 16.04.2012 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente regolamento disciplina la gestione delle missioni e del

Dettagli

Regolamento sulla disciplina dei rimborsi spese e delle trasferte in Italia ed all'estero dei componenti degli Organi camerali

Regolamento sulla disciplina dei rimborsi spese e delle trasferte in Italia ed all'estero dei componenti degli Organi camerali Regolamento sulla disciplina dei rimborsi spese e delle trasferte in Italia ed all'estero dei componenti degli Organi camerali Approvato con delibera della Giunta camerale n. 58 dd. 16.04.2012 Pubblicato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Dipartimento di Studi di Impresa Governo Filosofia. RICHIESTA LIQUIDAZIONE TRASFERTA* (data..

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Dipartimento di Studi di Impresa Governo Filosofia. RICHIESTA LIQUIDAZIONE TRASFERTA* (data.. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Dipartimento di Studi di Impresa Governo Filosofia 1 RICHIESTA LIQUIDAZIONE TRASFERTA* (data..) Parte riservata al Dipartimento - Trasferta n... Data.... Prot...

Dettagli

Comune di Legnaro Provincia di Padova

Comune di Legnaro Provincia di Padova Comune di Legnaro Provincia di Padova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento Uffici e Servizi)

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI E DEI RIMBORSI SPESE

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI E DEI RIMBORSI SPESE REGOLAMENTO DELLE MISSIONI E DEI RIMBORSI SPESE (approvato nella seduta del Consiglio Direttivo del 27 novembre 2012) Indice 1) Oggetto e ambito di applicazione 2) Definizioni 3) Autorizzazione a svolgere

Dettagli

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI

COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI COMUNE DI BORGHI PROVINCIA DI FORLÌ CESENA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 6

Dettagli

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina)

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) * * * * * REGOLAMENTO per il rimborso ai dipendenti delle spese sostenute in occasione di missioni fuori dal territorio comunale * * * * * (Approvato con deliberazione

Dettagli

C fv j; :-~l{ (~01. Disciplinare per il rimborso spese. Art 1 - Oggetto. Art 2 - Soggetti destinatari

C fv j; :-~l{ (~01. Disciplinare per il rimborso spese. Art 1 - Oggetto. Art 2 - Soggetti destinatari ) " l C fv j; :-~l{ (~01 Disciplinare per il rimborso spese Art 1 - Oggetto Il presente disciplinare intende regolamentare la procedura il rimborso delle spese di missione sostenute dai dipendenti della

Dettagli

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 APPENDICE 10 AL REGOLAMENTO SPORTIVO NAZIONALE RIMBORSI SPESE E TRATTAMENTI ECONOMICI

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 APPENDICE 10 AL REGOLAMENTO SPORTIVO NAZIONALE RIMBORSI SPESE E TRATTAMENTI ECONOMICI ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 APPENDICE 10 AL REGOLAMENTO SPORTIVO NAZIONALE RIMBORSI SPESE E TRATTAMENTI ECONOMICI CRONOLOGIA MODIFICHE: ARTICOLO MODIFICATO DATA DI APPLICAZIONE DATA DI PUBBLICAZIONE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI DIPARTIMENTO GESTIONE RISORSE FINANZIARIE AREA MISSIONI E COMPENSI PER COMMISSIONI CONCORSO SETTORE I MISSIONI E

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI DIPARTIMENTO GESTIONE RISORSE FINANZIARIE AREA MISSIONI E COMPENSI PER COMMISSIONI CONCORSO SETTORE I MISSIONI E UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI DIPARTIMENTO GESTIONE RISORSE FINANZIARIE AREA MISSIONI E COMPENSI PER COMMISSIONI CONCORSO SETTORE I MISSIONI E COMPENSI COMMISSIONI Pag. 1 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BARI

Dettagli

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI IN VIGORE DAL 01.06.2012 INDICE Premessa Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELLE MISSIONI DELL UNIVERSITÀ DELLA VALLE D AOSTA UNIVERSITÉ DE LA VALLÉE D AOSTE

REGOLAMENTO INTERNO DELLE MISSIONI DELL UNIVERSITÀ DELLA VALLE D AOSTA UNIVERSITÉ DE LA VALLÉE D AOSTE Emanato con Decreto Rettorale n. 50, prot. n. 2129/A13 del 16 giugno 2003 e s.m. e i. (D.R. n. 8, prot. n. 465/A3 del 21 gennaio 2010 e D.R. n. 88, prot. n. 6626/I3, del 24 luglio 2015). REGOLAMENTO INTERNO

Dettagli

MODALITA DI RIMBORSO SPESE DI MISSIONE.

MODALITA DI RIMBORSO SPESE DI MISSIONE. MODALITA DI RIMBORSO SPESE DI MISSIONE. Per ottenere il rimborso delle spese di missione, i componenti delle Commissioni di Valutazione Comparativa, Commissioni di Dottorato di Ricerca (esame finale e

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO Personale dipendente Personale comandato (incluso il personale ex IRRE) Collaboratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa

Dettagli

(Concertato con la delegazione sindacale di Area il 22/12/2008) (Delibera Giunta Comunale 211 del 30/12/2008)_)

(Concertato con la delegazione sindacale di Area il 22/12/2008) (Delibera Giunta Comunale 211 del 30/12/2008)_) AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE Servizio Amministrazione del Personale Corso Garibaldi, 62 48022 Lugo Tel. 0545 38311 Fax 0545 38442 marinid@unione.labassaromagna.it REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DI TRASFERTA

Dettagli

Articolo 1. Oggetto. Articolo 2. Norme di riferimento

Articolo 1. Oggetto. Articolo 2. Norme di riferimento PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE INDENNITÀ, I GETTONI DI PRESENZA E LE SPESE AI COMPONENTI DEGLI ORGANI (deliberazione del Consiglio Direttivo n. 55 del 27 novembre 2006) INDICE

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 6 giugno 2011, n. 631. b. dell art. 35 CCNL delle Regioni e delle Autonomie

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 6 giugno 2011, n. 631. b. dell art. 35 CCNL delle Regioni e delle Autonomie 17792 Atti di Organi monocratici regionali DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 6 giugno 2011, n. 631 Disciplina per il trattamento di trasferta co. 6, art. 11, della Legge regionale 4 gennaio

Dettagli

Allegato 1) alla deliberazione del Consiglio camerale n. 5 del 21 aprile 2015

Allegato 1) alla deliberazione del Consiglio camerale n. 5 del 21 aprile 2015 Allegato 1) alla deliberazione del Consiglio camerale n. 5 del 21 aprile 2015 Regolamento sulla disciplina delle trasferte in Italia ed all'estero dei componenti gli organi camerali e dei soggetti autorizzati

Dettagli

Circolare F.L. 2/2013

Circolare F.L. 2/2013 Circolare F.L. 2/2013 AI SIGG. PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI AI SIGG. COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE DI TRENTO E BOLZANO AL SIG. PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA SERVIZI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DI SERVIZIO Emanato con D.R. n. 6080 del 16.1.2004 Ultime modifiche apportate con D.R. Rep. n.1354/2013 dell 11/11/2013 In vigore dal 26/11/2013 REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Approvato con D.G.P. in data 10.03.2003 n. 72 reg. e modificato

Dettagli

Direzione Centrale Supporto alla Gestione delle Risorse Ufficio Monitoraggio Risorse e Ragioneria della S.A.C. Il Direttore

Direzione Centrale Supporto alla Gestione delle Risorse Ufficio Monitoraggio Risorse e Ragioneria della S.A.C. Il Direttore Allegato alla Circolare n. 24 /2011 Direzione Centrale Supporto alla Gestione delle Risorse Ufficio Monitoraggio Risorse e Ragioneria della S.A.C. Il Direttore n. Reg. Mo.R.Ra. 308/2011 Roma, 22 luglio

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI Approvato con delibera del Consiglio comunale n. 231 del 23.12.1991 Modificato con delibera del Consiglio comunale n. 10

Dettagli

8.1. Trasferte dei dipendenti

8.1. Trasferte dei dipendenti 8.1. Trasferte dei dipendenti Capitolo 8 TRASFERTE La disciplina normativa delle indennità e dei rimborsi spese che il datore di lavoro corrisponde al dipendente quando quest ultimo svolge la propria prestazione

Dettagli

Approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 54 del 26 settembre 2011

Approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 54 del 26 settembre 2011 Approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 54 del 26 settembre 2011 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere

Dettagli

Regolamento per la disciplina delle missioni e del rimborso delle spese sostenute dagli Amministratori comunali

Regolamento per la disciplina delle missioni e del rimborso delle spese sostenute dagli Amministratori comunali COMUNE DI OULX Regolamento per la disciplina delle missioni e del rimborso delle spese sostenute dagli Amministratori comunali approvato con deliberazione C.C. n. 15 del 11.05.2005 in vigore dal 12.06.2005

Dettagli

TRATTAMENTO FISCALE DELLE TRASFERTE DEI DIPENDENTI E COLLABORATORI ED AMMINISTRATORI

TRATTAMENTO FISCALE DELLE TRASFERTE DEI DIPENDENTI E COLLABORATORI ED AMMINISTRATORI TRATTAMENTO FISCALE DELLE TRASFERTE DEI DIPENDENTI E COLLABORATORI ED AMMINISTRATORI Le trasferte per motivi di lavoro sono molto frequenti in quasi tutte le aziende a prescindere dalle loro dimensioni,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI PROVINCIA DI CROTONE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI Approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. del INDICE Art. 1 -

Dettagli

TRASFERTE NAZIONALI ED ESTERE DEL PERSONALE DI LIVELLO 1-7 E QUADRO (* )

TRASFERTE NAZIONALI ED ESTERE DEL PERSONALE DI LIVELLO 1-7 E QUADRO (* ) TRASFERTE NAZIONALI ED ESTERE DEL PERSONALE DI LIVELLO 1-7 E QUADRO (* ) NOZIONE DI TRASFERTA Si considerano in trasferta i dipendenti chiamati per motivi di servizio ad operare provvisoriamente fuori

Dettagli

COMUNE DI DICOMANO Prov. di Firenze REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI

COMUNE DI DICOMANO Prov. di Firenze REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI COMUNE DI DICOMANO Prov. di Firenze REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 4 del 03/03/2015 Indice Art. 1 Oggetto

Dettagli

La normativa delle missioni in Italia e all estero

La normativa delle missioni in Italia e all estero La normativa delle missioni in Italia e all estero Trattamento di Missione in Italia Fondamentalmente il trattamento di missione è regolato dalla L. 836 del 18/12/1973 e successive modificazioni, nonché

Dettagli

Rev. 6 del 20.04.2012 - Reg. missioni. - Prete. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI

Rev. 6 del 20.04.2012 - Reg. missioni. - Prete. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI Approvato con deliberazione di Giunta Provinciale n. 74 del 25/5/2012 1 INDICE Art.1 Oggetto del regolamento....3

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 26 del 27.02.2008 N.B. Vedi anche : 1 - Deliberazione Giunta

Dettagli

Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. del

Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. del REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI DEL PERSONALE IUAV (modificato con decreto rettorale 24 marzo 2006, n. 452) INDICE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI DEL PERSONALE IUAV (modificato con decreto rettorale 24 marzo 2006, n. 452) INDICE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI DEL PERSONALE IUAV (modificato con decreto rettorale 24 marzo 2006, n. 452) INDICE Articolo 1 (Ambito di applicazione) Articolo 2 (Incarico della missione) Articolo

Dettagli

TRATTAMENTO FISCALE DI MISSIONI E RIMBORSI SPESE

TRATTAMENTO FISCALE DI MISSIONI E RIMBORSI SPESE TRATTAMENTO FISCALE DI MISSIONI E RIMBORSI SPESE Si riporta di seguito una sintesi delle principali disposizioni normative riguardanti il trattamento di missione e i rimborsi spese. Per maggiori dettagli

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DELLE MISSIONI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DELLE MISSIONI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DELLE MISSIONI ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE 1. Il presente regolamento disciplina lo svolgimento delle missioni da parte del personale dipendente dell Università

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE PIEMONTE LIGURIA E VALLE D AOSTA. Via Bologna 148-10154 TORINO REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE PIEMONTE LIGURIA E VALLE D AOSTA. Via Bologna 148-10154 TORINO REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE PIEMONTE LIGURIA E VALLE D AOSTA Via Bologna 148-10154 TORINO REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento si applica ai dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE PER I SERVIZI PRESTATI SU DESIGNAZIONE DEL GUG CENTRALE NUOTO TUFFI SINCRONIZZATO SALVAMENTO

REGOLAMENTAZIONE PER I SERVIZI PRESTATI SU DESIGNAZIONE DEL GUG CENTRALE NUOTO TUFFI SINCRONIZZATO SALVAMENTO REGOLAMENTAZIONE PER I SERVIZI PRESTATI SU DESIGNAZIONE DEL GUG CENTRALE NUOTO TUFFI SINCRONIZZATO SALVAMENTO 1 aprile 2009 1. TURNO DI SERVIZIO 1.1 Per un turno di servizio si intende quello prestato

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI IN ITALIA E ALL ESTERO

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI IN ITALIA E ALL ESTERO REGOLAMENTO DELLE MISSIONI IN ITALIA E ALL ESTERO INDICE Articolo 1 Ambito di applicazione Articolo 2 Autorizzazione della missione Articolo 3 Provvedimento di autorizzazione Articolo 4 Durata della missione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI MEZZI DI TRASPORTO E MODALITÀ DI RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI MEZZI DI TRASPORTO E MODALITÀ DI RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI MEZZI DI TRASPORTO E MODALITÀ DI RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO Art. 1 Definizione di trasferta, attività di servizio e di rimborso spese 1. Per trasferta si intende l'attività

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI, DELL ASSICURAZIONE DEI CONSIGLIERI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI, DELL ASSICURAZIONE DEI CONSIGLIERI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI. Fondazione Caorle Città dello Sport Via Roma, 26 30021 CAORLE (VE) tel 0421.219264 fax 0421.219302 F o n d a z i o n e P.IVA/C.F. 03923230274 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI, DELL ASSICURAZIONE

Dettagli

Regolamento aziendale

Regolamento aziendale Regolamento aziendale Premessa Scopo di tale regolamento è la definizione dei criteri secondo i quali Cooperativa Sociale Società Dolce intende trattare il riconoscimento delle spese connesse all utilizzo

Dettagli

CIRCOLARE N. 10. Dipartimenti regionali. Agli Uffici di Gabinetto degli On.li Assessori regionali

CIRCOLARE N. 10. Dipartimenti regionali. Agli Uffici di Gabinetto degli On.li Assessori regionali Repubblica Italiana Regione Siciliana Assessorato dell Economia Dipartimento Regionale Bilancio e Tesoro RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE SERVIZIO VIGILANZA Via Notarbartolo, 17 90141 Palermo Telefono

Dettagli

AZIENDA SPECIALE TORINO INCONTRA Regolamento della gestione organizzativa e del personale

AZIENDA SPECIALE TORINO INCONTRA Regolamento della gestione organizzativa e del personale AZIENDA SPECIALE TORINO INCONTRA Regolamento della gestione organizzativa e del personale Articolo 1 Orario di lavoro 1. L orario normale di lavoro è di 40 ore settimanali corrispondenti a 8 ore al giorno

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA COMUNE DI LARI Provincia di Pisa REGOLAMENTO DEL TRATTAMENTO ECONOMICO RELATIVO ALLE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI E SPESE DI RAPPRESENTANZA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 83 del 29.11.2006

Dettagli

GRUPPO GIUDICI GARE LV/mcs Prot. n 10283 Roma, 16 Settembre 2013

GRUPPO GIUDICI GARE LV/mcs Prot. n 10283 Roma, 16 Settembre 2013 GRUPPO GIUDICI GARE LV/mcs Prot. n 10283 Roma, 16 Settembre 2013 Ai Giudici degli Albi Operativi Ai Giudici degli Elenchi Ai Fiduciari Regionali E p.c. Al Segretario Federale Loro Sedi Oggetto: Rimborsi

Dettagli

RIMBORSI E TRASFERTE

RIMBORSI E TRASFERTE Studio Associato Diana di Mauro Sottili e Angelo Pizzocri Consulenza del lavoro Crema, Gennaio 2014 RIMBORSI E TRASFERTE DIPENDENTI - COLLABORATORI - AMMINISTRATORI Caratteristiche rimborsi e trasferte

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI

REGOLAMENTO MISSIONI REGOLAMENTO MISSIONI ART. 1 Norme generali Col trattamento di missione Conisma persegue lo scopo di consentire il recupero delle spese ai componenti degli Organi e dei componenti di Comitati o Commissioni,

Dettagli

In data 20 maggio 2003 le Organizzazioni sindacali, in applicazione di quanto stabilito dal CCNL. Direzione Centrale Sviluppo e Gestione risorse umane

In data 20 maggio 2003 le Organizzazioni sindacali, in applicazione di quanto stabilito dal CCNL. Direzione Centrale Sviluppo e Gestione risorse umane Direzione Centrale Sviluppo e Gestione risorse umane Roma, 25 Giugno 2003 Circolare n. 113 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI ISTITUZIONALI E DEI RIMBORSI SPESE DEGLI AMMINISTRATORI (Approvato con Deliberazione G.C. n 21 del 19/04/2011)

REGOLAMENTO DELLE MISSIONI ISTITUZIONALI E DEI RIMBORSI SPESE DEGLI AMMINISTRATORI (Approvato con Deliberazione G.C. n 21 del 19/04/2011) Comune di Viareggio REGOLAMENTO DELLE MISSIONI ISTITUZIONALI E DEI RIMBORSI SPESE DEGLI AMMINISTRATORI (Approvato con Deliberazione G.C. n 21 del 19/04/2011) INDICE ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ARTICOLO

Dettagli

INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA

INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA Roma. 17 febbraio 1997 UFFICIO IV Prot. 63486 ALLE SEDI PERIFERICHE I.N.P.D.A.P. A TUTTI GLI ENTI CON PERSONALE ISCRITTO

Dettagli

Università Ca Foscari Venezia REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI

Università Ca Foscari Venezia REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI Consiglio di Amministrazione del 24 settembre 2001 ALLEGATO al punto V - REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI Università Ca Foscari Venezia REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI ART. 1 OBIETTIVI E SCOPI

Dettagli

Circolare n. 92 Gallarate, 14/10/2011 EMESSA IL 14.10.2011 RITIRATA IL 18.10.2011

Circolare n. 92 Gallarate, 14/10/2011 EMESSA IL 14.10.2011 RITIRATA IL 18.10.2011 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GALLARATE LICEO SCIENTIFICO STATALE Leonardo da Vinci GINNASIO LICEO CLASSICO "Giovanni Pascoli" Circolare n. 92 Gallarate, 14/10/2011 EMESSA IL 14.10.2011 RITIRATA IL

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 15/2015. OGGETTO: I rimborsi e le indennità di trasferta erogati dalle imprese ai dipendenti.

NOTA OPERATIVA N. 15/2015. OGGETTO: I rimborsi e le indennità di trasferta erogati dalle imprese ai dipendenti. NOTA OPERATIVA N. 15/2015 OGGETTO: I rimborsi e le indennità di trasferta erogati dalle imprese ai dipendenti. - Introduzione. È prassi comune quella di riconoscere rimborsi spese ai dipendenti che svolgono

Dettagli

MEMORA DUM PER IL TRATTAME TO DI MISSIO E DEI COMPO E TI DELLE COMMISSIO I PER L ESAME FI ALE DEL DOTTORATO

MEMORA DUM PER IL TRATTAME TO DI MISSIO E DEI COMPO E TI DELLE COMMISSIO I PER L ESAME FI ALE DEL DOTTORATO MEMORA DUM PER IL TRATTAME TO DI MISSIO E DEI COMPO E TI DELLE COMMISSIO I PER L ESAME FI ALE DEL DOTTORATO Di seguito alcune specifiche inerenti il trattamento di missione spettante ai membri delle commissioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E SOGGIORNO DI AMMINISTRATORI E DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E SOGGIORNO DI AMMINISTRATORI E DIPENDENTI REGOLAMENTO PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E SOGGIORNO DI AMMINISTRATORI E DIPENDENTI Approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n.13 del 31.05.2013. INDICE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ

INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ INDICAZIONI GENERALI PER LE MISSIONI DIPARTIMENTO SEMeQ Per missione si intende la prestazione di attività lavorativa in località distante almeno 10 km dalla sede di servizio, sia in territorio nazionale

Dettagli

RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE A DIPENDENTI/COLLABORATORI

RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE A DIPENDENTI/COLLABORATORI Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CF 29/2009 Come comunicato con la circolare CC 02/2006, Vi rinnoviamo la segnalazione che nella nuova veste del nostro sito internet www.studiosinergie.it, sono costantemente

Dettagli

d.dis DIPARTIMENTO DI DISEGNO TECNICO, INDUSTRIALE E DELLA RAPPRESENTAZIONE

d.dis DIPARTIMENTO DI DISEGNO TECNICO, INDUSTRIALE E DELLA RAPPRESENTAZIONE d.dis DIPARTIMENTO DI DISEGNO TECNICO, INDUSTRIALE E DELLA RAPPRESENTAZIONE Modello per missione Il sottoscritto Sig./Prof./Dott: qualifica Responsabile del Fondo su cui graverà la spesa. intende recarsi

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA ALLEGATO A ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA REGOLAMENTO TRATTAMENTO DI MISSIONE DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 13 DEL 25.1.2011 Premessa Il presente regolamento

Dettagli

OGGETTO UTILIZZO DELL AUTO PROPRIA PER ESIGENZE AZIENDALI

OGGETTO UTILIZZO DELL AUTO PROPRIA PER ESIGENZE AZIENDALI 1 OGGETTO UTILIZZO DELL AUTO PROPRIA PER ESIGENZE AZIENDALI QUESITO (posto in data 31 agosto 2013 ) Il medico incardinato in un ospedale ma chiamato a svolgere la propria opera professionale in un altro

Dettagli

Il Caso della settimana

Il Caso della settimana N. 15 del 20.04.2012 Il Caso della settimana A cura di Edoardo Martini I rimborsi spese a dipendenti ed amministratori per utilizzo auto personale La società ALFA s.r.l., per lo svolgimento della propria

Dettagli

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE n. del REGOLAMENTO DELLA MISSIONE E DEL SERVIZIO FUORI SEDE Riferimenti normativi - Legge 18/12/1973 n. 836 e s.m.i. (trattamento economico di missione dei dipendenti dello

Dettagli

RIMBORSI E TRASFERTE

RIMBORSI E TRASFERTE Studio Associato Diana di Mauro Sottili e Angelo Pizzocri Consulenza del lavoro Crema, Giugno 2008 RIMBORSI E TRASFERTE DIPENDENTI - COLLABORATORI - AMMINISTRATORI Caratteristiche rimborsi e trasferte

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

COSMOLAB REGOLAMENTO MISSIONI Consorzio per il supercalcolo, la modellistica computazionale e la gestione di grandi database

COSMOLAB REGOLAMENTO MISSIONI Consorzio per il supercalcolo, la modellistica computazionale e la gestione di grandi database ARTICOLO 1 Norme generali Col trattamento di missione il Consorzio persegue lo scopo di consentire il recupero delle spese al personale dipendente del Consorzio e dei consorziati, al personale a contratto,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA REGOLAMENTO PER LE MISSIONI DEL PERSONALE DOCENTE E TECNICO AMMINISTRATIVO (D.R. n.430 del 16 marzo 2004) Art. 1 OBIETTIVI E SCOPI 1. Lo svolgimento delle missioni da

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI ARTICOLO 1. Norme generali

REGOLAMENTO MISSIONI ARTICOLO 1. Norme generali REGOLAMENTO MISSIONI ARTICOLO 1 Norme generali Col trattamento di missione il Consorzio persegue lo scopo di consentire il recupero delle spese al personale dipendente, al personale afferente, ai collaboratori

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DI MISSIONE Testo approvato dal C. d. A. nella seduta del 20 luglio 2010 Art. 1 OBIETTIVI E SCOPI 1. Il presente regolamento disciplina le modalità amministrative per l autorizzazione

Dettagli

Delibera 281 Consiglio Federale Milano 17 dicembre 2011 NORME GENERALI SUI RIMBORSI AUTORIZZAZIONI

Delibera 281 Consiglio Federale Milano 17 dicembre 2011 NORME GENERALI SUI RIMBORSI AUTORIZZAZIONI Delibera 281 Consiglio Federale Milano 17 dicembre 2011 NORME GENERALI SUI RIMBORSI AUTORIZZAZIONI Tutte le trasferte, di qualsiasi natura, svolte da un soggetto federale, devono essere precedentemente

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE, DELL USO DEL MEZZO PROPRIO E DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIRI-

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE, DELL USO DEL MEZZO PROPRIO E DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIRI- REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE, DELL USO DEL MEZZO PROPRIO E DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIRI- GENTE/DIPENDENTE DEL COMUNE DI FERRARA Approvato dalla Giunta Comunale

Dettagli

ART.2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

ART.2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO AZIIENDA PER L ASSIISTENZA SANIITARIIA N.. 3 ALTO FRIIULII-COLLIINARE-MEDIIO FRIIULII REGOLAMENTO AZIENDALE DISCIPLINANTE IL TRATTAMENTO DI TRASFERTA INDICE ART.1 OGGETTO ART.2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Dettagli

Istituto di Scienze Umane e Sociali

Istituto di Scienze Umane e Sociali Istituto di Scienze Umane e Sociali Linee guida per le attività fuori sede degli allievi: richiesta di autorizzazione e di contributi Gli allievi dei corsi di perfezionamento possono richiedere alla Scuola

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE III Reparto 5^ Divisione 4^ Sezione

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE III Reparto 5^ Divisione 4^ Sezione Circolare Missioni Nazionali 2012. MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE III Reparto 5^ Divisione 4^ Sezione Funz. Amm.vo Dr.ssa Luisa MUCCIACCIO tel. 06.4986.2557 fax 06.4986.2558

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM Si riportano i seguenti adempimenti necessari ai fini della mobilità per formazione

Dettagli

DISCIPLINARE PER MODULISTICA E DOCUMENTI DI SPESA CONSORZIO FUTURO in RICERCA (CFR)

DISCIPLINARE PER MODULISTICA E DOCUMENTI DI SPESA CONSORZIO FUTURO in RICERCA (CFR) DISCIPLINARE PER MODULISTICA E DOCUMENTI DI SPESA CONSORZIO FUTURO in RICERCA (CFR) Gli uffici del CFR rispettano il seguente orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI E DAI CONSIGLIERI COMUNALI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI E DAI CONSIGLIERI COMUNALI. CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI E DEL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI E DAI CONSIGLIERI

Dettagli

TRAVEL & EXPENSES POLICY

TRAVEL & EXPENSES POLICY TRAVEL & EXPENSES POLICY Pag. 16 di 16 TRAVEL & EXPENSES POLICY Redatta Verificata Approvata Distribuita DIREZIONE DIRETTORE CDA DIREZIONE Versione n Del In vigore da 1.0 28/02/2012 01/03/2012 TRAVEL &

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI (Approvato con Delibera di Consigli n. 5 del 7/04/2014) 1 SOMMARIO Art. 1 Oggetto del Regolamento pag. 3 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSO SPESE

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSO SPESE REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSO SPESE 1. Ambito di applicazione e norme generali 1. Il presente Regolamento disciplina, compatibilmente con la legislazione vigente, presupposti, modalità di conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA INDICE ART. 1 oggetto del regolamento ART. 2 definizione di missione

Dettagli

2 pasti per le missioni superiori alle 12 ore Spese alimentari qualora lo scontrino non riporti la descrizione dell alimento acquistato.

2 pasti per le missioni superiori alle 12 ore Spese alimentari qualora lo scontrino non riporti la descrizione dell alimento acquistato. 1 pasto per missioni non inferiori alle 8 ore Missioni svolte nel comune del proprio domicilio o presso la sede di servizio. (Art 3 lett. b) l. 836/1973) 2 pasti per le missioni superiori alle 12 ore Spese

Dettagli

VADEMECUM RIMBORSI CHILOMETRICI, RIMBORSI SPESA E TRASFERTE DI PERSONALE DIPENDENTE, SOCI E AMMINISTRATORI

VADEMECUM RIMBORSI CHILOMETRICI, RIMBORSI SPESA E TRASFERTE DI PERSONALE DIPENDENTE, SOCI E AMMINISTRATORI SPAZIO PAGHE Newsletter 02/2016 VADEMECUM RIMBORSI CHILOMETRICI, RIMBORSI SPESA E TRASFERTE DI PERSONALE DIPENDENTE, SOCI E AMMINISTRATORI I RIMBORSI CHILOMETRICI Per rimborsi chilometrici si intendono

Dettagli

TRASFERTE, RIMBORSO SPESE, DEDUCIBILITA

TRASFERTE, RIMBORSO SPESE, DEDUCIBILITA TRASFERTE, RIMBORSO SPESE, DEDUCIBILITA I lavoratori che, recandosi fuori sede per ragioni di servizio, sostengono spese connesse con l esecuzione del loro lavoro hanno diritto di ricevere dall impresa

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. MD_GMIL IV SGR 0471780 Roma, 3 novembre 2009 All.: 7. OGGETTO: Decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2009, n.52.

Dettagli

ATC Siena. Regolamento Rimborsi Spese

ATC Siena. Regolamento Rimborsi Spese Art. 1 - Oggetto e definizioni ATC Siena Regolamento Rimborsi Spese 1. Il presente regolamento disciplina l incarico ed il rimborso spese delle missioni/trasferte dei membri del Comitato di Gestione (in

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI TRASFERTA

REGOLAMENTO DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI TRASFERTA REGOLAMENTO DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI TRASFERTA Preparato da: Rag. Francesco CORTESE Revisionato da Segretario Generale Dr.ssa Donatella ROMEO Approvato: D. G. n. 13 del 01.03.2012 DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO

Dettagli