Soluzioni Syngenta per frumento e orzo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soluzioni Syngenta per frumento e orzo"

Transcript

1 Soluzioni Syngenta per frumento e orzo Edizione 2014

2 Indice L offerta CerealPlus pag. 2 Soluzioni CerealPlus disponibili per il mercato italiano pag. 8 La coltivazione di frumento e orzo CerealPlus per frumento e orzo. Obiettivo: qualità in quantità pag. 10 Varietà di frumento tenero, duro e ibridi HYVIDO pag. 12 Semina pag Gamma varietale frumento tenero pag Gamma varietale frumento duro pag Hyvido pag Gamma ibridi di orzo Hyvido pag Concianti pag. 26 Garanzia dell investimento pag Erbicidi pag Regolatori di Crescita pag. 42 Costruzione della produzione pag Fungicidi pag. 44 Garanzia della produzione pag Fungicidi pag Insetticidi pag. 52 Le principali infestanti e patologie fungine di frumento e orzo Le principali erbe infestanti graminacee di frumento e orzo pag. 56 Le principali erbe infestanti dicotiledoni di frumento e orzo pag. 58 Le principali patologie fungine di frumento e orzo pag. 62 Le soluzioni Syngenta per la protezione dei cereali pag. 66

3 The Good Growth Plan Gli impegni concreti per il futuro dell agricoltura. Come unico Gruppo mondiale interamente dedicato all agricoltura siamo consapevoli che in futuro una delle maggiori sfide per il nostro pianeta sarà soddisfare in modo sostenibile il fabbisogno alimentare di una popolazione in rapida crescita a fronte di risorse naturali sempre più scarse. Nei prossimi cinquant anni il mondo dovrà produrre una quantità di cibo superiore a quella prodotta negli ultimi diecimila anni, mentre l erosione dei suoli causata dai cambiamenti climatici e dall urbanizzazione ridurrà progressivamente i terreni coltivabili. In Syngenta crediamo sia assolutamente necessario promuovere un cambiamento radicale nella produzione agricola, indirizzandola sui binari di una intensificazione colturale sostenibile, mettendo al centro della nostra azione l imperativo categorico del produrre di più con meno risorse. Da qui nasce The Good Growth Plan - Gli impegni concreti per il futuro dell agricoltura - un programma lanciato globalmente da Syngenta il 19 settembre 2013 che rappresenta il nostro impegno per la sicurezza alimentare e la sostenibilità del pianeta. The Good Growth Plan consiste in un piano di azioni concrete e misurabili con cui Syngenta vuole dimostrare che agricoltura e salvaguardia dell ambiente possono coesistere e che l aumento della produzione agricola può avvenire in modo sostenibile, senza spreco di risorse. The Good Growth Plan contribuisce a cambiare il modo di fare agricoltura e fissa 6 impegni da raggiungere entro il 2020: 1 Aumentare la produttività media delle colture del 20% senza utilizzare più risorse naturali e mezzi tecnici per l agricoltura 2 Migliorare la fertilità di 10 milioni di ettari di terreno agricolo a rischio degrado 3 Arricchire la biodiversità di 5 milioni di ettari di terreno agricolo 4 Aumentare la produttività agricola del 50% di 20 milioni di piccoli produttori, in particolare nei paesi in via di sviluppo 5 Formare 20 milioni di agricoltori sulla sicurezza sul lavoro, in particolare nei paesi in via di sviluppo 6 Garantire condizioni di lavoro eque in tutta la nostra rete di fornitori. Un pianeta. Sei impegni. Scopri di più su Anche noi, come Syngenta in Italia, siamo chiamati a dare il nostro contributo al sistema agricolo nazionale valorizzando la tipicità delle nostre produzioni e ponendoci al fianco di tutti gli operatori che ogni giorno lavorano per esportare nel mondo la qualità dei prodotti agroalimentari Made in Italy. Per far ciò, includeremo questi impegni concreti nelle nostre attività che, a partire dal 1 gennaio 2014, saranno ancor più connesse ed integrate grazie alla fusione societaria dei due rami d Azienda Syngenta Crop Protection S.p.A. e Syngenta Seeds S.p.A. in un unico soggetto che assumerà la denominazione di Syngenta Italia S.p.A. La nascita di Syngenta Italia S.p.A. è molto di più di un semplice cambiamento legale e societario. Questo nuovo assetto racchiude in sé lo spirito d innovazione che da sempre caratterizza la nostra Azienda come leader nel settore dell Agribusiness e, grazie all unicità nell agire scaturito da questa nuova struttura, faciliterà il lavoro che siamo chiamati a svolgere per tradurre The Good Growth Plan in realtà. Luigi Radaelli Amministratore Delegato Syngenta Italia S.p.A. Sementi Agrofarmaci Insetti ausiliari Servizi ad alto valore aggiunto Programmi di Agricoltura Responsabile TM

4 L offerta CerealPlus CerealPlus è un offerta completa con la quale Syngenta ha voluto riunire intorno ad un tavolo tutti i protagonisti della filiera (Agricoltori, Ammassatori, Mulini, Pastifici e G.D.O.) per definire le regole del gioco e valorizzare le produzioni italiane, rafforzando nei consumatori italiani ed europei l immagine di qualità di pasta, biscotti e pane Made in Italy, e garantire una remunerazione adeguata per tutti gli attori. Questo perché Syngenta è l unico partner tecnico in grado di proporre ai cerealicoltori italiani un offerta completa e di dar vita a quel Sistema Qualità riconosciuto da tutti i protagonisti della filiera coinvolti in questo ambizioso programma. Syngenta in qualità di costitutore registra varietà sviluppate specificatamente per i diversi areali italiani Concia Syngenta sviluppa sinergie tra i nuovi prodotti concianti e le sementi per garantire la massima protezione Varietà Difesa Syngenta supporta l agricoltore nella scelta delle migliori pratiche e modalità di concimazione in funzione dei territori e delle varietà per ottenere produzioni in linea con le richieste del mercato Agronomia Syngenta sviluppa programmi di difesa su misura per varietà e territori per massimizzare le rese e proteggere la qualità 2

5 I Programmi di Coltivazione CerealPlus sono basati su un offerta completa che si rinnova ogni anno e che si compone di: varietà di grano e ibridi di orzo pensati per ogni areale italiano, protetti sin dall inizio con i prodotti per la concia sviluppati in sinergia con ciascun tipo di semente; conoscenza completa delle buone pratiche agronomiche, sviluppate in campo con i tecnici che operano in ogni provincia d Italia; gamma completa e moderna di agrofarmaci, per una protezione altamente efficace che garantisce produzioni dalle alte rese e con caratteristiche qualitative in linea con le richieste dell industria di trasformazione. In altre parole... Qualità in Quantità! Con i Programmi di Coltivazione CerealPlus... la qualità paga! 3

6 I vantaggi per chi sceglie i Programmi di Coltivazione CerealPlus Syngenta Avere sempre la certezza di essere innovativo, disporre delle soluzioni tecniche più aggiornate grazie a Ricerca e Sviluppo di un azienda interamente dedicata all Agribusiness e leader a livello mondiale Disporre sempre di varietà sviluppate per i suoli e i climi in cui opera Avere la consapevolezza di lavorare non solo con un fornitore, ma con un partner di lavoro, perchè Syngenta è in grado di: - affiancare il cerealicoltore nelle scelte colturali e tecniche in fase produttiva - predisporre Programmi di Coltivazione personalizzati - dare garanzie sul piano della qualità al momento del raccolto e della vendita della produzione 4

7 Ecco i risultati ottenuti con CerealPlus: l esempio del grano duro Il Programma di Coltivazione CerealPlus è stato presentato nella passata stagione a circa 500 agricoltori dell Italia centro-meridionale aderenti alla filiera con l obiettivo preciso di ottenere granella per produrre pasta di qualità al 100% made in Italy. I cerealicoltori hanno potuto decidere se seguirlo o meno. Questi i risultati: il 71% degli agricoltori ha seguito strettamente il Programma di Coltivazione CerealPlus il 29% degli agricoltori ha pensato che fosse il solito programma standard di coltivazione e vi ha aderito in modo parziale Gli agricoltori che hanno seguito il Programma di Coltivazione CerealPlus hanno ottenuto: una produzione media di 3,89 t/ha (+ 0,65 t/ha) un indice proteico medio di 14,41% (+ 0,30%) Gli agricoltori che non hanno seguito il Programma di Coltivazione CerealPlus hanno ottenuto: una produzione media di 3,38 t/ha un indice proteico medio di 13,51% 5

8 CerealPlus, un Programma che premia il coltivatore Considerando che il contratto di filiera in questione ritirava il grano con un indice proteico superiore o uguale al 14,5%, i risultati ottenuti in campo ci dicono che il 92% degli agricoltori che ha seguito strettamente il Programma di Coltivazione CerealPlus ha raggiunto questo importante obiettivo di qualità, e conseguentemente il pagamento della premialità prevista dal contratto. Per quanto riguarda coloro che NON hanno seguito il Programma di Coltivazione, solo il 21% ha raggiunto il target proteico e quindi la premialità. Agricoltori che hanno seguito il Programma di Coltivazione 3% 5% 3% 5% Agricoltori che NON hanno seguito il Programma di Coltivazione 21% 31% 21% 31% 92% 48% 92% 48% INDICE PROTEICO < 13,5% 13,5-14,5% >14,5% 100% 100% 22% 44% 22% 34% 44% 34% 10% 25% 10% 25% 17% 17% 65% 65% 6 83% 83%

9 3% 5% 3% 5% 21% 31% 92% 48%...in qualsiasi condizione 3% 5% metereologica! 3% 5% 21% 31% 21% In condizioni meteorologiche normali il Programma di Coltivazione CerealPlus ha 31% consentito a tutti gli agricoltori che lo hanno seguito di ottenere un raccolto con un indice proteico superiore al 14,5%. 92% 48% In condizioni meteorologiche particolarmente 92% sfavorevoli tale risultato è 48% stato comunque raggiunto dal 10% di coloro che hanno aderito al programma. 100% Agricoltori che hanno seguito il Programma di Coltivazione 21% 31% 92% 48% 100% 22% 44% 22% 34% 34% Agricoltori 44% che NON hanno seguito il Programma di Coltivazione 100% 22% 100% 44% 34% 22% 44% 34% 10% 25% 10% 25% 17% 17% 65% 10% 65% 25% 65% 10% INDICE PROTEICO 17% 25% 65% 83% < 13,5% 13,5-14,5% >14,5% 83% In conclusione possiamo dire che: 83% 83% 17% Syngenta ha dimostrato che nella realtà è possibile realizzare e gestire produzioni di alta qualità in Italia Syngenta ha dato inizio coi fatti ad una vera filiera della pasta 100% Italiana I Programmi di Coltivazione CerealPlus di Syngenta hanno creato valore per la filiera locale e per tutti i suoi attori: Pastifici, Agricoltori, Ammassatori, Fornitori di mezzi tecnici. 7

10 Soluzioni CerealPlus disponibili per il mercato italiano Dalla collaborazione tra Syngenta e i più importanti attori della filiera cerealicola sono nate due soluzioni CerealPlus Il progetto di filiera Grano Armando nasce dalla volontà del Pastificio Baronia-DeMatteis di produrre una Pasta di Alta Qualità 100% Grano Italiano insieme agli agricoltori dell Italia centromeridionale: la pasta Grano Armando. Il Progetto di filiera Grano Armando è fondato su una soluzione finanziaria sviluppata dal Pastificio Baronia-DeMatteis e un programma di coltivazione messo a punto da Syngenta. La soluzione finanziaria del Progetto Grano Armando protegge l agricoltore dalla volatilità del mercato a fronte di produzioni con un contenuto proteico uguale o superiore a 14,5%. Il Programma di Coltivazione Grano Armando, messo a punto dal team di agronomi Syngenta, è una combinazione unica di varietà, agrofarmaci, mezzi tecnici ed agronomia che consente di ottenere resa e qualità; è inoltre corredato da un assistenza tecnica dedicata che supporta l agricoltore nell implementazione delle diverse operazioni. BisQItaly è l offerta completa di Syngenta per la produzione di biscotti prodotti al 100% con frumento tenero italiano. BisQItaly coinvolge i principali attori della filiera ceralicola italiana e si basa su un programma di coltivazione messo da punto da Syngenta e da una soluzione finanziaria che protegge l agricoltore dalla volatilità del mercato a fronte di produzioni in linea con le richieste dell industria molitoria. Il programma di coltivazione di Syngenta integra, in un protocollo dedicato, la varietà di frumento tenero biscottiero SY Alteo con le migliori soluzioni di Syngenta per la protezione del frumento e consigli agronomici, consentendo ai cerealicoltori la massimizzazione delle rese e l accesso garantito al mercato. Se vuoi partecipare a Bisqitaly contatta: 8

11 La coltivazione di frumento e orzo 9

12 CerealPlus per frumento e orzo. Obiettivo: qualità in quantità I Programmi di Coltivazione CerealPlus seguono passo per passo le 4 fasi di sviluppo della pianta di frumento e di orzo, fornendo per ciascuna varietà e ibrido indicazioni agronomiche sulla base dell andamento climatico stagionale per ottenere raccolti di successo in termini di qualità e quantità. 1 Semina 2 Garanzia dell investimento è fondamentale seminare nel momento migliore le varietà più idonee al tipo di produzione che si vuole ottenere, verificando che siano certificate e conciate, per garantirsi il più elevato potenziale produttivo. Le varietà devono essere seminate nella giusta dose e alla corretta densità, nella maniera più consona al tipo di lavorazione effettuata (semina su sodo o lavorazione tradizionale). varietà frumento tenero FRUMENTO varietà frumento duro è la fase colturale dall emergenza alla fine dell accestimento in cui è fondamentale porre le piante nelle migliori condizioni fisiologiche possibili prima che inizi la levata, in modo da mantenere tale stato fino all emissione della foglia a bandiera, per avere piante perfettamente equilibrate. In questa fase è indispensabile: intervenire con una corretta concimazione azotata, in base alle dotazioni del terreno e all andamento stagionale dell inverno; eliminare le infestanti presenti, perché solo garantendo ad ogni pianta il giusto spazio vitale si ottiene l investimento ottimale della coltura. FRUMENTO Pronto ERBICIDI Concianti REGOLATORI di crescita orzo IBRIDI orzo ERBICIDI Pronto Concianti 10

13 3 Costruzione 4 della produzione Garanzia della produzione raccolta & conservazione e trasformazione è la fase dalla levata all emissione della foglia a bandiera. Le piante di frumento e di orzo devono essere protette per mantenere le foglie verdi il più a lungo possibile così da poter emettere spighe grandi e fertili. Qualora il quantitativo di azoto fornito alle piante fino a questo momento non fosse sufficiente, in questa fase è necessario effettuare concimazioni con l obiettivo di: permettere di coprire eventuali mancanze; garantire un innalzamento del contenuto finale di proteine della granella ed un miglioramento generale dei parametri di interesse molitorio. è la fase dall emissione della spiga alla raccolta, in cui è necessario garantire il riempimento ottimale delle spighe per avere chicchi più pesanti e quindi una produzione più elevata. è importante utilizzare i corretti agrofarmaci per mantenere in salute le spighe, garantendo la commerciabilità delle produzioni sia in fase di raccolta sia durante la loro conservazione e successiva trasformazione. FRUMENTO FUNGICIDI FRUMENTO FUNGICIDI insetticidi orzo FUNGICIDI orzo FUNGICIDI insetticidi 11

14 Varietà di frumento tenero, duro e ibridi HYVIDO 12

15 Garanzia Costruzione Garanzia della produzione Semina dell investimento della produzione raccolta & conservazione e trasformazione Varietà di frumento e la tecnologia esclusiva degli ibridi di orzo Hyvido La genetica Syngenta è presente in Italia da diversi anni con varietà leader di mercato su grano tenero e duro attualmente registrate e distribuite da società sementiere partner. Da quest anno entra anche nel mercato degli orzi con una grande novità: gli ibridi di orzo Hyvido. Due anni fa Syngenta ha assunto un ruolo da protagonista in questo settore, diventando anche costitutore e responsabile della registrazione in Italia del proprio materiale genetico. Le varietà di frumento tenero e duro e gli ibridi di orzo rappresentano infatti il primo tassello dell offerta CerealPlus e sono frutto di un lungo lavoro di ricerca e miglioramento genetico nel campo delle sementi di cereali a paglia: nascono sulla base delle richieste degli agricoltori e delle filiere cerealicole italiane e sono sviluppate nei diversi areali produttivi per garantire le migliori performance in campo e quindi il raggiungimento degli obiettivi di qualità e di quantità. Nella stagione 2013/2014 Syngenta offre un ampia gamma varietale con l introduzione sul mercato italiano di varietà dalle spiccate caratteristiche qualitative e produttive di frumento tenero e duro, pensate appositamente per gli areali di coltivazione italiani del grano e aventi caratteristiche in linea con le principali richieste dell industria della pasta, del pane e dei biscotti, alle quali si aggiungono tre ibridi di orzo da foraggio altamente produttivi e ideali anche per la produzione di biogas. 13

16 Gamma varietale frumento tenero Varietà Caratteri morfo-fisiologici Alternatività Semi-alternativa Semi-alternativa Alternativa Alternativa Epoca di spigatura Medio-precoce Medio-tardiva Medio-tardiva Media Taglia Basso (80-90 cm) Medio-alta Medio-alta Medio-alta Produttività Elevata Molto elevata Elevata Molto elevata Tipo spiga Mutica Aristata Mutica Mutica Caratteri qualitativi Colore granella Bianca Rossa Rossa Rossa Peso 1000 semi (g) Peso Ettolitrico Elevato Elevato Elevato Durezza Hard Medium Medium Soft Categoria ISQ Panificabile Panificabile Panificabile Biscottiero Comportamento nei confronti delle malattie fungine e degli stress Allettamento Tollerante Tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Freddo Tollerante Tollerante Tollerante Tollerante Oidio Mediamente tollerante Tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Ruggine bruna Mediamente sensibile Tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Ruggine gialla Mediamente tollerante Tollerante Mediamente tollerante Tollerante Septoriosi Mediamente tollerante Mediamente tollerante Tollerante Mediamente tollerante Fusariosi della spiga Poco sensibile Tollerante Tollerante Tollerante 14

17 Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 15 ottobre- 15 novembre TARDIVI Spigatura PRECOCI AUBUSSON ILLICO SY IDEO BOLOGNA MIETI Frumento bianco panificabile altamente produttivo La varietà di frumento tenero SY IDEO è caratterizzata da un ciclo vegetativo precoce e da elevate produzioni anche in annate difficili. Queste caratteristiche agronomiche e qualitative, insieme ad una buon tolleranza alle principali malattie, rendono SY IDEO il frumento tenero bianco ideale per soddisfare le richieste delle specifiche filiere cerealicole che richiedono questo tipo di prodotto. Medio - Precoce (+2 Mieti, -3 Bologna) Granella bianca Taglia bassa Buona resistenza all allettamento Dose di semina: kg/ha Il tenero con una marcia in più Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 1 ottobre - 15 novembre TARDIVI Spigatura AUBUSSON SY MOISSON SY ALTEO BOLOGNA PRECOCI MIETI SY MOISSON è una varietà di frumento tenero semi-alternativa, mediotardiva e aristata che si caratterizza per l eccellente potenziale produttivo e il peso ettolitrico sopra le medie. SY MOISSON produce granella di grande sanità soprattutto per via dell ottima tolleranza alla fusariosi della spiga. SY MOISSON possiede caratteristiche molitorie in linea con le richieste dei mulini. Il panificabile dalle grandi performance produttive Aristato Ideale per terreni fertili e ben lavorati Tolleranza alla fusariosi della spiga, grande resistenza alle malattie e ai virus 15

18 Il tenero insensibile Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 1 ottobre - 15 novembre TARDIVI Spigatura PRECOCI AUBUSSON ILLICO BOLOGNA MIETI illico è una varietà di frumento tenero alternativa, mutica, a ciclo medio-tardivo che si caratterizza per l elevata produzione di granella e un eccellente capacità di accestimento. illico è dotato di una buona tenuta nei confronti delle principali avversità tra cui spicca l elevata tolleranza alla fusariosi della spiga, che assicura agli ammassatori e ai trasformatori un prodotto di buone caratteristiche molitorie con eccellente profilo sanitario. Il panificabile produttivo adatto a tutte le situazioni Nuovo standard europeo di riferimento varietale per la tolleranza alla fusariosi della spiga Stabilità nella produzione Eccellente capacità di accestimento Indicato per i biodigestori Varietà in esclusiva filiera Il tenero dalle alte rese Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 1 ottobre - 15 novembre TARDIVI Spigatura PRECOCI AUBUSSON SY ALTEO BOLOGNA SY ALTEO è una varietà di frumento tenero alternativa, medio-tardiva e mutica, caratterizzata da un elevato peso dei mille semi. SY ALTEO è dotato anche di un elevato indice di accestimento e di riempimento delle cariossidi. SY ALTEO possiede una buona tenuta nei confronti delle principali avversità e si evidenzia per un eccellente tolleranza alla fusariosi della spiga, che garantisce un completo riempimento del chicco di grandi dimensioni e un basso livello di micotossine in tutte le condizioni. Il nuovo biscottiero con poche esigenze Massima efficienza della concimazione azotata Rese elevate Grande produttore di paglia Tollerante alla fusariosi della spiga 16

19 Gamma varietale frumento duro Varietà Caratteri morfo-fisiologici Alternatività Alternativa Alternativa Alternativa Alternativa Alternativa Alternativa Epoca di spigatura Medio-precoce Media Medio-precoce Media Media Media Taglia Media Media Medio-alta Media Media Bassa Produttività Elevata Elevata Elevata Molto elevata Elevata Medio-elevata Tipo spiga Aristata Aristata Aristata Aristata Aristata Aristata Caratteri qualitativi Peso 1000 semi (g) Peso Ettolitrico Medio-elevato Elevato Medio-elevato Elevato Molto elevato Elevato Contenuto proteico Medio-elevato Medio-elevato Medio-elevato Medio-elevato Elevato Medio-elevato Indice di giallo Medio Elevato Medio Medio-elevato Elevato Elevato Qualità del glutine Media Ottima Elevata Medio-elevata Elevata Molto elevata Comportamento nei confronti delle malattie fungine e degli stress Allettamento Tollerante Tollerante Mediamente tollerante Tollerante Tollerante Tollerante Freddo Tollerante Tollerante Tollerante Tollerante Tollerante Tollerante Oidio Ruggine bruna Ruggine gialla Septoriosi Fusariosi della spiga Mediamente tollerante Elevata tolleranza Tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Poco sensibile Tollerante Mediamente tollerante Tollerante Tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Tollerante Tollerante Poco sensibile Mediamente tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante Poco sensibile Poco sensibile Tollerante Tollerante Tollerante Mediamente tollerante Mediamente tollerante 17

20 Il duro dalle elevate prestazioni Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 20 ottobre - 15 dicembre TARDIVI Spigatura PRECOCI OROBEL SY TEXTO ASTERIX ANCO MARZIO DUILIO SIMETO ASTERIX è un frumento duro particolarmente adatto per il sud Italia. Oltre a presentare un elevata e stabile produttività, ASTERIX si caratterizza per una buona capacità di adattamento e un ottima resistenza alla ruggine bruna. ASTERIX è dotato di un buon equilibrio tra parametri qualitativi e caratteristiche produttive. Produttivo in ogni situazione Tolleranza alle principali malattie fungine Buon contenuto di proteine Precocità= +2 gg spigatura vs. Duilio Il duro tollerante alla fusariosi Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 15 ottobre - 15 novembre TARDIVI Spigatura OROBEL OBELIX CLAUDIO SY LIDO PRECOCI ANCO MARZIO Il duro su misura per gli areali del centro-nord con elevata tolleranza alla fusariosi della spiga ed elevata qualità pastificatoria. La varietà di frumento duro Obelix si caratterizza per un ottima fertilità della spiga ed un ciclo particolarmente adatto alle zone cerealicole della Pianura padana e dell Emilia Romagna. Le sue caratteristiche agronomiche e qualitative soddisfano le richieste dell industria in termini di produzione di grano duro di qualità in questo areale. Tollerante alla fusariosi della spiga Buona resistenza allettamento Adatto per gli areali del centro - nord Altamente produttivo Buon peso ettolitrico 18

21 Il duro per i terreni più duri Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 15 ottobre- 15 dicembre TARDIVI Spigatura PRECOCI DUILIO GIBRALTAR CLAUDIO IRIDE SIMETO / ANCO MARZIO GIBRALTAR è una varietà di frumento duro a media precocità che si caratterizza per l eccellente potenziale produttivo e l ottima resistenza alle principali malattie. GIBRALTAR è una varietà che ben si adatta anche negli areali più poveri dal punto di vista della fertilità, garantendo comunque rese stabili. Massimizza le rese negli ambienti a basso input e con suolo poco profondo Ottima efficienza nell utilizzo dell azoto Stabilità produttiva anche nelle annate difficili Tollerante alle principali malattie Il duro produttivo Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 15 ottobre - 15 dicembre TARDIVI SY ESPERTO è dotato di un ottimo equilibrio tra le componenti della produzione: è infatti caratterizzato da una buona fertilità della spiga, buon peso dei 1000 semi e buon indice di accestimento, che gli consentono di mantenere sempre ottimi livelli produttivi in tutte le condizioni colturali. Molto produttivo Elevato peso ettolitrico Tollerante alle principali malattie Spigatura PRECOCI OROBEL CLAUDIO SY ESPERTO ANCO MARZIO DUILIO SIMETO 19

22 Il duro che pesa Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 1 ottobre - 15 dicembre TARDIVI Spigatura PRECOCI OROBEL CLAUDIO SY LIDO DUILIO ANCO MARZIO SIMETO SY LIDO è un frumento duro con ciclo ideale per il centro Italia, caratterizzato da un elevato peso specifico, un ottimo indice di giallo ed un elevato contenuto proteico sopra la media dei testimoni. Elevata produttività Buona adattabilità alle diverse epoche di semina Buon contenuto proteico Elevato indice di giallo Ottimo peso ettolitrico Adatto alla pastificazione Il duro pastificabile Zona di coltivazione Periodo di semina ottimale 15 ottobre - 15 dicembre TARDIVI Spigatura PRECOCI OROBEL SY TEXTO CLAUDIO ANCO MARZIO DUILIO SIMETO SY TEXTO è un frumento duro a taglia bassa con ciclo corretto per il centro Italia. SY TEXTO associa ad un buon livello produttivo parametri qualitativi che lo rendono particolarmente adatto alla pastificazione. SY TEXTO presenta anche un elevata tolleranza alle principali malattie. Produttivo Elevato indice di giallo Particolarmente adatto alla pastificazione Buon contenuto proteico Elevato peso ettolitrico Buon accestimento 20

23 Hyvido è l innovativa tecnologia di orzi ibridi esclusiva di Syngenta che definisce il nuovo standard di produzione per gli orzi ad uso zootecnico e biogas. HYVIDO rappresenta una vera e propria rivoluzione agronomica al pari di quella che avvenne nel mais quando si passò dalle varietà convenzionali agli ibridi. Gli ibridi di orzo Hyvido sono caratterizzati da una forza vegetativa e un indice di accestimento senza paragoni, un apparato radicale molto sviluppato che consente all ibrido di sopportare anche stress idrici e di assorbire al meglio gli input nutritivi. Tutti questi vantaggi si traducono in un incremento produttivo sia di granella sia di massa. I vantaggi degli orzi Hyvido rispetto alle varietà convenzionali: Enorme energia vegetativa Sviluppo radicale % Aumento del volume della rizosfera Capacità di accestimento % Maggiore diametro e spessore del culmo Spighe più grandi ed uniformi Massa vegetativa superiore (utilizzo nei biodigestori) Incrementi produttivi % Maggior peso ettolitrico Maggior peso 1000 semi Tolleranza all elmintosporiosi Confronto produttività Hyvido con standard di mercato 20,00 10,00 q.li/ha 0,00 + 7,4 q.li ovvero + 12% -10,00 Fonte: sperimentazione interna Syngenta Per massimizzare le rese di Hyvido si consiglia una bassa densità di semina ( semi/m 2 ), una concimazione in linea con gli standard, ma leggermente anticipata, e l utilizzo della linea di difesa Syngenta (AXIAL PRONTO, LOGRAN e MANTA GOLD) per controllare le erbe infestanti e le principali patologie fungine (AMISTAR, AMISTAR XTRA). 21

24 Gamma ibridi di orzo Hyvido Varietà Caratteri morfo-fisiologici Alternatività Invernale Invernale Invernale Epoca di spigatura Media Medio-precoce Medio-tardiva Taglia Medio-alta Medio-alta Medio-alta Produttività Molto elevata Molto elevata Molto elevata Tipo spiga 6 ranghi 6 ranghi 6 ranghi Caratteri qualitativi Peso 1000 semi (g) Peso Ettolitrico Molto elevato Elevato Molto elevato Destinazione Zootecnica-Biogas Zootecnica-Biogas Zootecnica-Biogas Comportamento nei confronti delle malattie fungine e degli stress Allettamento Mediamente tollerante Mediamente tollerante Resistente Freddo Tollerante Tollerante Tollerante Oidio Tollerante Tollerante Tollerante Rincosporiosi Mediamente tollerante Mediamente tollerante Tollerante Elmintosporiosi Mediamente tollerante Mediamente tollerante Tollerante 22

25 L ibrido per il centro-nord Zona di coltivazione Ciclo medio Semina: metà ottobre - inizio dicembre Densità Semina: semi germinabili/m 2 Elevata capacità di accestimento Tollerante all elmintosporiosi L ibrido più adattabile Zona di coltivazione Ciclo medio Semina: fine ottobre - inizio dicembre Densità Semina: semi germinabili/m 2 Tollerante all elmintosporiosi Spiccata rusticità L ibrido con il maggior vigore vegetativo Zona di coltivazione Ciclo medio-tardivo Semina: fine ottobre - novembre Densità Semina: semi germinabili/m 2 Molto resistente all allettamento Tollerante all elmintosporiosi Adatto all impiego nei biodigestori 23

26 24

27 Garanzia Costruzione Garanzia della produzione Semina dell investimento della produzione raccolta & conservazione e trasformazione è fondamentale seminare nel momento migliore le varietà e gli ibridi più idonei al tipo di produzione che si vuole ottenere, verificando che siano certificati e conciati per garantirsi il più elevato potenziale produttivo. Le varietà e gli ibridi devono essere seminati nella giusta dose e alla corretta densità, nella maniera più consona al tipo di lavorazione effettuata (semina su sodo o lavorazione tradizionale). 25

Principal Mais. DuPont TM SEMPLICE - COMPLETO - EFFICACE: UNO PER TUTTE! I NOSTRI PRODOTTI PER IL DISERBO DEL MAIS. LA LINEA DuPont PER IL MAIS

Principal Mais. DuPont TM SEMPLICE - COMPLETO - EFFICACE: UNO PER TUTTE! I NOSTRI PRODOTTI PER IL DISERBO DEL MAIS. LA LINEA DuPont PER IL MAIS LA LINEA DuPont PER IL MAIS I NOSTRI PRODOTTI PER IL DISERBO DEL MAIS DuPont TM Principal Mais Programma di solo pre-emergenza: Programma di solo post emergenza precoce Programma di post emergenza standard

Dettagli

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO FABRIANO 06 MAGGIO 2014 1 Fig 1 Intervento di semina su sodo con

Dettagli

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI Anno 2006/2007 A cura dell ufficio Agronomico Italpollina Spa OBIETTIVO

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

Realize success. DuPont Arigo Mais One-pass Post-emergenza. Il sigillo di garanzia DuPont Izon per la sicurezza della tua coltura. DuPont TM Arigo TM

Realize success. DuPont Arigo Mais One-pass Post-emergenza. Il sigillo di garanzia DuPont Izon per la sicurezza della tua coltura. DuPont TM Arigo TM Il sigillo di garanzia DuPont Izon per la sicurezza della tua coltura Il sigillo di garanzia DuPont Izon, applicato su tutte le confezioni consente di verificare con una semplice operazione visiva se il

Dettagli

Resistenza agli erbicidi: analisi del rischio e strategie

Resistenza agli erbicidi: analisi del rischio e strategie Resistenza agli erbicidi: analisi del rischio e strategie Maurizio Sattin CNR -Istituto di Biologia Agro-ambientale e Forestale (IBAF), Legnaro Gruppo Italiano sulla Resistenza agli Erbicidi Gli erbicidi

Dettagli

Miscele da Sovescio Agri.Bio

Miscele da Sovescio Agri.Bio Miscele da Sovescio Agri.Bio Il sovescio è una pratica agronomica consistente nell'interramento di apposite colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. I risultati che si possono

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Questo contenuto ti è offerto da: www.sipcamitalia.it Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni.

Dettagli

per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Linee guida per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Sicurezza ambiente Salute agricoltura R. Bassi, A. Bernard, F. Berta (Syngenta Crop Protection S.p.A.) - M. Calliera (Università Cattolica del

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa **

Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa ** MELONE Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa ** * Tecnico CReSO ; Tecnici SATA / Cadir Lab. Elenco delle cultivar poste a confronto Varietà Ditta Tip. Agustino Rijk

Dettagli

Facciamoci due conti

Facciamoci due conti Facciamoci due conti Ma alla fine quanto si guadagna a coltivare canapa? la domanda sorge spontanea ed è più che legittima, specie considerando il panorama deprimente dell agricoltura in Italia ai giorni

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI 2013. Protezione delle colture

CATALOGO PRODOTTI 2013. Protezione delle colture CATALOGO PRODOTTI 201 Protezione delle colture protezione delle colture Catalogo prodotti pagina 4 Seminiamo fiducia pagina 10 Prodotti pagina 16 Sostanze attive pagina 18 Infestanti (nomi scientifici)

Dettagli

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns ORTICOLE IN SERRA Preparazione del terreno Trapianto Post-Trapianto Inizio accrescimento vegetativo Accrescimento vegetativo Fioritura Allegagione Ingrossamento bacche frutti Invaiatura Maturazione Obiettivo/Problema

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Endivie 2013-2014 Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Tutto il meglio dell endivia Negli ultimi anni Rijk Zwaan ha realizzato un importante programma di ricerca dedicato all endivia. Si

Dettagli

DIAMO VOCE ALLE SEMENTI!

DIAMO VOCE ALLE SEMENTI! DIAMO VOCE ALLE SEMENTI! POTRA L EUROPA RINUNCIARE ALL INNOVAZIONE VARIETALE? LA NOSTRA VISIONE L innovazione legata alle sementi deve essere alla base della filiera alimentare, per stimolare lo sviluppo

Dettagli

APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO

APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO SEMINARIO TECNICO ALBICOCCHE DI QUALITA :tecniche agronomiche, innovazione varietale e strategie di mercato APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO Sala Consiliare Comune di Scanzano

Dettagli

S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT

S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT MONITORAGGIO DELLE MICOTOSSINE NEI PRINCIPALI ALIMENTI ZOOTECNICI PRESENTI SUL MERCATO LOMBARDO PER GARANTIRE PRODUZIONI ZOOTECNICHE DI QUALITA Siamo giunti alla 3 pubblicazione

Dettagli

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987)

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Prima regola: oltre un certo carico produttivo per ceppo la qualità diminuisce ( ) Fittezza in relazione

Dettagli

Funghi e micotossine

Funghi e micotossine Funghi e micotossine Roberto Causin, Dipartimento TeSAF, Sezione Patologia Vegetale, Università degli Studi di Padova 1.1 Aspetti generali Si conoscono decine di generi e specie fungine (muffe) in grado

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Graminacee e Interventi chimici: Glifosate 30.40 9 l/ha Consigliabili le applicazioni nel periodo autunnale. L'uso di diserbanti può

Dettagli

Diserbare senz acqua si può, e conviene

Diserbare senz acqua si può, e conviene Edizione n. 34 del 29/11/04 www.phytomagazine.com Diserbare senz acqua si può, e conviene I risultati di prove eseguite con attrezzature per la distribuzione di erbicidi in assenza di diluizione con acqua

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

HARMONY 50 SX Granuli idrosolubili Erbicida selettivo per il diserbo in post-emergenza di mais e soia.

HARMONY 50 SX Granuli idrosolubili Erbicida selettivo per il diserbo in post-emergenza di mais e soia. (S20/21). Non gettare i residui nelle fognature (S29). Non disfarsi è un erbicida selettivo per il diserbo in postemergenza viene assorbito dalle foglie delle piante trattate e, con sintomi visibili (ingiallimento,

Dettagli

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Agricoltura e Produzione Agroalimentare Prof. Felice ADINOLFI Università degli Studi di Bologna Roma 22 Gennaio

Dettagli

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo CENTRO PO DI TRAMONTANA RISULTATI SPERIMENTALI 2014 nei settori orticolo e floricolo 23 SPERIMENTAZIONE E ORIENTAMENTI Per la ventitreesima stagione consecutiva Veneto Agricoltura presenta i risultati

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR)

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR) LOTTA ANTIPERONOSPORICA SU VITE IN REGIME DI AGRICOLTURA BIOLOGICA: CONFRONTO TRA STRATEGIA A PROTEZIONE CONTINUA E STRATEGIA SUPPORTATA DAL MODELLO EPI. VENETO, BIENNIO 2007/2008 M. Buccini 1, G. Rho

Dettagli

Affidabilità senza condizioni

Affidabilità senza condizioni NOVITÀ Affidabilità senza condizioni Pergado: fungicida antiperonosporico per la vite Mandipropamid, una molecola dalle caratteristiche innovative Mandipropamid, molecola originale della ricerca Syngenta,

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Effetti dell incendio sull ambiente

Effetti dell incendio sull ambiente Effetti dell incendio sull ambiente Dott. For. Antonio Brunori Effetti del fuoco Il fuoco danneggia e spesso distrugge il bosco, per valutare le effettive conseguenze di un incendio su un ecosistema forestale

Dettagli

FUMONISINE NEL MAIS E NEI PRODOTTI DELLA MACINAZIONE

FUMONISINE NEL MAIS E NEI PRODOTTI DELLA MACINAZIONE FUMONISINE NEL MAIS E NEI PRODOTTI DELLA MACINAZIONE OGGETTO 1. Contaminazione da Fumonisine nel mais italiano allo scopo di individuare la quota di mais che rimane al di sotto dei limiti massimi proposti;

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO

REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO del 28 giugno 2007 RELATIVO ALLA PRODUZIONE BIOLOGICA E ALL ETICHETTATURA DEI PRODOTTI BIOLOGICI E CHE ABROGA IL REGOLAMENTO (CEE) N. 2092/91 TESTO COORDINATO

Dettagli

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, macchina monoseme ha 63,00 Con concimazione localizzata ha

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

COLTURE FORAGGERE. Scheda. 1 - Erbai autunno vernini. 2 - Erba medica. 3 - Favino. 4 - Sulla, lupinella e trifogli annuali e biennali da foraggio

COLTURE FORAGGERE. Scheda. 1 - Erbai autunno vernini. 2 - Erba medica. 3 - Favino. 4 - Sulla, lupinella e trifogli annuali e biennali da foraggio Regione Toscana PSR 2007/13 e L.R. 25/99 Agricoltura Integrata: Schede Tecniche Difesa e Diserbo Annata agraria 2015 Rev. 6 Pag.171 di 256 COLTURE FORAGGERE Scheda 1 - Erbai autunno vernini 2 - Erba medica

Dettagli

Tecniche di restauro vegetazionale nei lavori forestali della Provincia Autonoma di Trento La Plagne 13 giugno 2014

Tecniche di restauro vegetazionale nei lavori forestali della Provincia Autonoma di Trento La Plagne 13 giugno 2014 Tecniche di restauro vegetazionale nei lavori forestali della Provincia Autonoma di Trento La Plagne 13 giugno 2014 Gli interventi di ripristino vegetazionale rappresentano la fase conclusiva dei lavori

Dettagli

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa CARATTRISTICH- CARATTRISTIC H-ALIMNTARI DV pomodoro ovale di daniele semina: febbraio trapianto: aprile-maggio raccolta: luglio-novembre buccia chiara, arancione se maturo, polpa compatta, pochi semi,

Dettagli

Indagine Agronomica. Obiettivi: Progetto CORINAT

Indagine Agronomica. Obiettivi: Progetto CORINAT Progetto CORINAT Indagine Agronomica Obiettivi: Creazione di un sistema cartografico (GIS) per l analisi territoriale Valutazione della influenza della misura 214 azione i sui componenti della produzione

Dettagli

Lineamenti di storia del Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture e Cereali Leopoldo Cassibba 1

Lineamenti di storia del Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture e Cereali Leopoldo Cassibba 1 Lineamenti di storia del Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture e Cereali Leopoldo Cassibba 1 Introduzione L elaborato ripercorre l evoluzione del CAPAC (Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Situazione e gestione della resistenza ai fungicidi antioidici

Situazione e gestione della resistenza ai fungicidi antioidici M. COLLINA Centro di Fitofarmacia Dipartimento di Scienze Agrarie Situazione e gestione della resistenza ai fungicidi antioidici Incontro tecnico Vite: Problemi fitosanitari e strategie di difesa 27 febbraio,

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa

I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa Roberto Reggiani Az. Agr. Sperim. Stuard - Parma Renato Canestrale Centro Ricerche Produzioni Vegetali Settore Grandi Colture - Faenza

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità La protezione delle culture agricole è la nostra specialità Ugelli antideriva ad aspirazione d aria ed accessori per irrorazione AirMix e TurboDrop i più conosciuti e diffusi nel mondo per la protezione

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Le piante officinali in Sicilia: distribuzione ed utilizzo

Le piante officinali in Sicilia: distribuzione ed utilizzo Le piante officinali in Sicilia: distribuzione ed utilizzo 27 gennaio 2005 2% 2% 2% 2% 3% 3% Ripartizione in famiglie delle principali specie officinali spontanee presenti in Sicilia (totale delle 9 province)

Dettagli

PRODURRE BENE ANCHE SENZA CONCIMARE: I RISULTATI DEL PROGETTO FERTIRAZ NELL AREA DEL CAVALLINO

PRODURRE BENE ANCHE SENZA CONCIMARE: I RISULTATI DEL PROGETTO FERTIRAZ NELL AREA DEL CAVALLINO Studio di tecniche innovative per la razionalizzazione dell uso di fertilizzanti abbinato alla razionalizzazione della risorsa idrica PRODURRE BENE ANCHE SENZA CONCIMARE: I RISULTATI DEL PROGETTO FERTIRAZ

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia VINCENZO FEDELE E GIOVANNI ANNICCHIARICO C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia Stalla Pascolo DECIDE L ALLEVATORE DECIDE L ANIMALE Scelta alimenti Scelta alimenti (Vegetazione) Quantità (limitata)

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 20.6.2014 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 181/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 639/2014 DELLA COMMISSIONE dell 11 marzo 2014 che integra il regolamento (UE)

Dettagli

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business Latte di ottima qualità prodotto, imbottigliato e venduto sempre all interno della stessa filiera. Un esempio felice di come una adeguata nutrizione degli animali, insieme a un oculata gestione della stalla

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare

Alimentazione Così si può migliorare l efficienza alimentare Ancora dal convegno di Copenaghen. Questo parametro, nell allevamento delle bovine da latte, può crescere. E non solo perfezionando il razionamento. Ma anche intervenendo su diversi altri fattori, come

Dettagli

Cosa sono? Conoscenze di base (alcune) Comportamento nell ambiente

Cosa sono? Conoscenze di base (alcune) Comportamento nell ambiente PRODOTTI FITOSANITARI: Cosa sono? Conoscenze di base (alcune) Comportamento nell ambiente 1 DEFINIZIONE: I Prodotti Fitosanitari, definiti dall'art.2 del D. Lgs. n. 194/955 e dall art.2 del DPR 290/01,

Dettagli

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi 5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi Riferimenti normativi Codice di Misura Articolo 36 (a) (vi) e 41 del Reg. (CE) N 1698/2005 e punto 5.3.2.1.6. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

Strategia dell UE per la biodiversità fino al 2020

Strategia dell UE per la biodiversità fino al 2020 Dicembre 2011 IT Strategia dell UE per la biodiversità fino al 2020 Biodiversità In Europa quasi un quarto delle specie selvatiche è attualmente minacciato di estinzione. La biodiversità, ossia la straordinaria

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI RIFERIMENTI NORMATIVI Produzione e vendita di compost: Legge n. 748/1984 sui fertilizzanti modificata dal D. L. 217 del 29.04.06 e successive modifiche Allegato IIA del Reg. CE 2092/91 (per chi pratica

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Le prospettive del vivaismo viticolo europeo MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Elisa Angelini CRA VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) 1. Giallumi (Flavescenza dorata e Legno nero):

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

GIUSTIFICAZIONE DEI LIVELLI DI AIUT. O MISURA F "AGROAMBIENTE"

GIUSTIFICAZIONE DEI LIVELLI DI AIUT. O MISURA F AGROAMBIENTE REGIONE SICILIANA ASSESSORATO AGRICOLTURA E FORESTE Piano di Sviluppo Rurale GIUSTIFICAZIONE DEI LIVELLI DI AIUT. O MISURA F "AGROAMBIENTE" PREMESSA Il calcolo dei livelli di aiuto è stato effettuato secondo

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ED INFERENZIALE

ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ED INFERENZIALE ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ED INFERENZIALE Per gli studenti del 1 Anno della Facoltà di Agraria APPUNTI DALLE LEZIONI (A.A. 00/003) Andrea Onofri Dipartimento di Scienze Agroambientali e della

Dettagli

Turbine I-20 Ultra 2 N E I. l t. R r. Gli irrigatori dei professionisti per gli spazi verdi residenziali di piccole e medie dimensioni

Turbine I-20 Ultra 2 N E I. l t. R r. Gli irrigatori dei professionisti per gli spazi verdi residenziali di piccole e medie dimensioni R r INFORMAZIONE PRODOTTO Turbine I-20 Ultra Gli irrigatori dei professionisti per gli spazi verdi residenziali di piccole e medie dimensioni E I - 2 0 N I B U l t U a T a PRESENTAZIONE DEL PRODOTTO L

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

AGGIORNAMENTI Maggio 2012

AGGIORNAMENTI Maggio 2012 COLTURA AVVERSITA S.A. NOTA Cicoria Sclerotinia Bacillus subtilis Max 4 tratt./ciclo Cicorino CP Sclerotinia Bacillus subtilis Max 4 tratt./ciclo Erbe fresche CP Piridate Vietato in coltura protetta Foglie

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO. del 28 giugno 2007

REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO. del 28 giugno 2007 20.7.2007 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 189/1 I (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione è obbligatoria) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO

Dettagli

Collettori solari termici

Collettori solari termici Collettori solari termici 1 VELUX Collettori solari. Quello che cerchi. massima durabilità, facile installazione Estetica e integrazione A fferenza degli altri collettori solari termici presenti sul mercato,

Dettagli