Relazione sul monitoraggio della stampa sul fenomeno della tratta degli esseri umani. Ucraina. Città Rzhisciv, Collegio umanitario di Rzhisciv

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione sul monitoraggio della stampa sul fenomeno della tratta degli esseri umani. Ucraina. Città Rzhisciv, Collegio umanitario di Rzhisciv"

Transcript

1 Relazione sul monitoraggio della stampa sul fenomeno della tratta degli esseri umani. Ucraina Città Rzhisciv, Collegio umanitario di Rzhisciv La Questione della tratta degli esseri umani ( specialmente minori ), nonostante i dati statistici pericolosi, rimane fuori dell attenzione della società. Con lo scopo di capire l atteggiamento del problema la società degli studenti volontari Volonter del Collegio umanitario di Rzhisciv ( Ucraina, regione di Kiev, città Rzhisciv ) hanno effettuato il monitoraggio della stampa sulla tematica Fenomeno della tratta degli esseri umani dal mese di giugno del 2009 all ottobre 2010, monitoraggio effettuato in 4 giornali regionali e 5 giornali nazionali. Metodologia della ricerca La Presente tematica è stata descritta in 19 articoli, ossia 2 in giornali locali, 17 in giornali e riviste nazionali. Ogni articolo è stato analizzato secondo le prossime caratteristiche: data dell uscita, titolo, autore, fonti dell informazione, soggetto dell articolo, intonazione dell articolo ( positiva, negativa, neutrale), posizione del soggetto nell articolo, evento, che ha provocato l uscita della pubblicazione, carattere della pubblicazione, carattere illustrativo. La Suddivisione della stampa per titolo è: Composizione delle notizie Rzhisciv 2, Novità di Kagarlik 0, Regione locale 0, Verità di Kiev 0, Ucraina giovane 3, Corriere goverale 2, Argomenti e fatti 3, Settimana legale 1, Sicurezza dell attività vitale 3, Mondo scientifico 3, Voce dell Ucraina 1, Mondo scolastico 1 La Scelta dei titoli per gli articoli evidenzia gli aspetti dei problemi sulla tratta degli esseri umani.: La tratta degli esseri umani non riconosce i confini Rzhisciv ( ) O. Akutina; La tratta dei minori è inammissibile Rzhisciv ( ) L. Kirichenko, Y. Puzhakova; Arrestare cacciatori di esseri umani del XXI secolo, Corriere governale ( )V. Diaghtiarenko; Madonna, che cosa fai su di tè? Corriere governale ( ) O.Osobova; Prigioniera di Cherson, Ucraina giovane ( ) I. Kirpa; Tratta per export, Argomenti e fatti ( ) G. Girak Un filo fa tela, Argomenti e fatti ( ) G. Girak; Intervento Felix Argomenti e fatti ( ) I. Parfenova. Problemi globali azioni globali Voce dell Ucraina ( ) Tratta minori lato opposto della giustizia giuvenale Settimana legale ( ) O. Denisov. Traffico degli esseri umani e lavoratori dall Ucraina. Sicurezza dell attività vitale ( ) Faccia infantile della tratta moderna Mondo scientifico, M. Grigoriv 1

2 Tratta moderna: tratta dei minori Mondo scientifico, V. Necherda. Genitori per soldi Ucraina giovane ( ) M. Aksaniuk Loro non sono i schiavi Sicurezza dell attività vitale ( ) S. Michko Vendete la rene all ebreo ricco?, Ucraina giovane ( ) I. Leonov ONU preoccupata per le dimensioni della prostituzione minorile e tratta dei minori in Ucraina «Sicurezza dell attività vitale» Salviamo i bambini dalla tratta, Sicurezza dell attività vitale ( ) Della violenza in famiglia Giovani contro la violenza, Mondo scientifico ( ) V. Moroz; Mondo scolastico ( ) I.Davidchuk In questo momento giornale La verita di Komsomol in Ucraina ( 4 settembre 2010 ) Transplantologi illegali Argomenti e fatti (18 agosto 2010) Nel corso di monitoraggio della composizione della stampa è stato evidenziato: 1 La tratta spesso persegue lo scopo di: Avvio alla prostituzione ( Madonna, che cosa fai su di sè?, Tratta per export, Un filo fa tela ). Sfruttamento in business pornografico ( Faccia infantile della tratta moderna ) Lavori forzati ( Loro non sono i schiavi, Tratta degli esseri umani e lavoratori dall Ucraina ) Accattonaggio ( Della violenza in famiglia ) scopo di adozione illegale ( Intervento Felix ) Per impianto degli organi e tessuto ( Vendete la rene all ebreo ricco?, Genitori per soldi ) 2. I Bambini soffrono dalla tratta non solo all estero ma anche in Ucraina Prigioniera di Cherson Della riabilitazione delle vittime della tratta si occupano ONG Centro internazionale della protezione dei diritti femminili La Strada, OIM ( Organizzazione internazionale della migrazione ), si occupano del supporto medico, psicologico, invece a livello statale del lavoro di questo genere si occupa il Ministero degli affari interni dell Ucraina rivelazione e liquidazione dell attività criminale organizzata ( Ufficio della lotta con i crimini legati al traffico degli esseri umani presso l Amministrazione del Ministero degli Affari interni dell Ucraina. ) 3. Il problema è rivelato diversamente in diversi regioni dell Ucraina. Arrestare cacciatori di esseri umani del XXI secolo 2

3 4. I motivi della tratta sono: Dipendenze tossiche o alcoliche dei genitori; Livello della formazione insufficiente Assenza del lavoro Alto livello della disoccupazione Discriminazione del genere Stato di abbandono La Composizione dei materiali pubblicati di solito rivelano la legislazione, statistica, ci sono pochissimi descrizioni della vittima, la sua famiglia, l aiuto degli enti statali e sociali ( 5 pubblicazioni, piccole, simili alle comunicazioni ). Una parte dei materiali giornalistici pubblicati ( 10 %) - sono le comunicazioni informative, parlano dell organizzazione degli eventi municipali e regionali, 44% - contengono i consigli concreti per i lettori per come evitare e non capitare nelle trappole della tratta, 30% - materiali di ricerca pubblicazioni dove sono descritti le storie di vita. 40% delle pubblicazioni contengono informazione statistiche, cronaca criminale (13%). I Giornalisti usano il metodo dell intervista degli esperti nell ambito del traffico degli esseri umani, interviste pubblicate separatamente ( 3 articoli Tratta per export, Argomenti e fatti ( ) G. Girak, Tratta minori lato opposto della giustizia giovanile Settimana legale ( ) O. Denisov.), 4 articoli contengono i commenti dei giornalisti ( Arrestare cacciatori di esseri umani del XXI secolo, Corriere governale ( ), V. Diaghtiarenko, Un filo fa tela, Argomenti e fatti ( ) G. Girak, Salviamo i bambini dalla tratta, Sicurezza dell attività vitale ( ). I giornalisti presentano l informazione in modo obiettivo. La descrizione delle situazioni di vita danno l idea della comunicazione. Hanno compassione 57 % dei materiali, negativa 0 %, neutra 43 % delle comunicazioni. Di solito gli autori prendono in considerazione lo sfruttamento lavorativo e sessuale, come le forme principali della tratta, 1 solo articolo ha parlato del problema di accattonaggio ( Della violenza in famiglia Mondo scientifico ( ) V. Moroz ), oltre questo 2 articoli parlano del problema di trapianti e vendita degli organi ( Vendete la rene all ebreo ricco?, Ucraina giovane ( ) I.Leonov ), adozione illegale (1 articolo - Intervento Felix Argomenti e fatti ( ) I. Parfenova ), sfruttamento in busines pornografico 1 articolo - Madonna, che cosa fai su di tè? Corriere governale ( ) O.Osobova ). Descrizione dei protagonisti delle pubblicazioni Le vittime della tratta che sono principalmente descritte sono donne giovani ( 55 % delle storie descritte ), che sono diventate le vittime della violenza sessuale ( la maggioranza delle ragazze sono state illegalmente trasportate all estero con il pretesto di collocamento ) o i maschi in età lavorativa ( 45%) disoccupati, bisognosi, che lavorano sotto l obbligo, la maggioranza sono di origine - provinciale, delle piccole città, borghi, villaggi, al livello dell istruzione hanno la formazione media generale di base, o media professionale ( mestieri di operai ) e partono spesso per guadagnare i soldi in un breve periodo di tempo per vivere nel proprio paese al livello di vita adeguato. 3

4 Oltre la tratta con lo scopo dello sfruttamento sessuale, una quantità dei protagonisti delle pubblicazioni hanno sofferto per adozione illegale, poi sono stati descritti le vittime del trapianto illegale degli organi. Negli articoli di monitoraggio sono stati descritti le condizioni del lavoro delle vittime, sono stati descritti anche i trafficanti. Dai dati confermati, negli articoli sono descritti i fatti della tratta, in maggioranza dei casi con i maggiorenni, solo in 4 articoli (5 %) è descritta la tratta dei bambini che hanno meno di 18 anni. Articolo In questo momento del giornale La verità di Komsomol in Ucraina ( 4 settembre 2010 ) parla della Direzione principale per la lotta con la criminalità organizzata del Ministero degli affari interni dell Ucraina che è riuscita a denunciare 7 gruppi criminali, che si occupavano della tratta, grazie a questo sono riusciti a riportare a casa 18 ragazze ucraine. Articolo Trapiantologi illegali ( Argomenti e fatti) accerta dei fatti su l organizzatori dell attività criminale del reclutamento delle persone per la vendita di propri organi. Articolo Tratta moderna: tratta dei minori ( Mondo scientifico, ) contiene gli dati statistici delle vittime del traffico. In particolare informano che diventano spesso le vittime le ragazze a partire da 15 anni, che provengono dai villaggi, piccole città, diplomati negli istituti tecnici professionali, o ragazzi che sono disoccupati, anche le ragazze che hanno partecipato in concorsi di bellezza, nell attività artistica dilettantistica, che hanno studiato o sognato di studiare a scuole di modelle. Al gruppo a rischio appartengono i minorenni che hanno subito diverse forme della violenza, che succedono in famiglia. Articolo Tratta per export, Argomenti e fatti ( ) forma il concetto dei lettori dell insicurezza possibile, che può capitare a uno che sta per partire all estero. In particolare nell articolo stanno citando Monica Platek consigliere del progetto dell Unione Europea del rafforzamento dei diritti delle donne e bambini in Ucraina : 300 leggi della protezione dei diritti in Ucraina una cifra irreale per la legislazione. Come si può concordare tutta questa quantità della documentazione. Ai cittadini dell Ucraina vale la pena di aumentare l istruzione personale giuridica. E tutto ciò deve iniziare dalla scuola. Ci sono consigli utili in questo articolo anche da parte di coordinatore del programma della lotta contro il traffico delle persone Klara Skrivankovoi: I Bambini devono capire, se partono all estero, che devono lasciare sempre i suoi recapiti e ricordare che essere venduti per schiavitù può essere fatto non solo da estranei ma anche dalla parentela. Laiuto dei servizi sociali Vengono rivelati i fatti criminali, partecipazione di ONG, servizi sociali che lottano con il traffico degli esseri umani, sono nominati in pubblicazioni, solo quando va descritto il loro lavoro (Centro internazionale della protezione dei diritti femminili La Strada, OIM (Organizzazione internazionale della migrazione): grazie al contributo di OIM sono stati creati i centri della riabilitazione, dove le vittime della tratta possono ottenere l aiuto, che gli enti statali purtroppo non possono fornire, per gli enti statali si intende il Dipartimento della lotta con i crimini legati al traffico degli esseri umani presso l Amministrazione del Ministero degli Affari interni dell Ucraina, che illustra informazione operativa e realizza il lavoro operativo. 3 articoli hanno le informazioni sulle famiglie delle vittime, alcuni parenti di corsa hanno chiamato la gente in cerca di persone smarrite ( Prigioniera di Cherson, Ucraina giovane ( ) I. Kirpa), e alcuni hanno venduto i bimbi per ridurre in schiavitù ( Genitori per soldi Ucraina giovane ( ) M. Aksaniuk). 4

5 Conclusioni Il Monitoraggio della stampa ha testimoniato che il problema della tratta degli esseri umani, e in particolare dei minori, è attuale, pero non è messo in evidenza abbastanza nei mass media, i centri di accoglienza per le vittime della tratta spesso non pubblicano informazioni, per motivi della protezione della riservatezza delle vittime del traffico. È aumentato il numero della quantità dei altri Stati che hanno capito l importanza della prevenzione della tratta. È la maggiore testimonianza di questo il progetto internazionale Prevenzione del traffico dei minori in Ucraina Moldova seconda annualità. Monitoraggio dei mezzi pubblici sulla questione della tratta(zitomir) Metodologia di ricerca Nella ricerca data sono stati analizzati certi articoli dei media della Regione di Zitomir sulla questione della tratta nel periodo dal 1 luglio al 31 del Lelenco selezionato conta 15 articoli tra cui sono 10 dai giornali locali invece 5 di quelli sono estratti dai giornali nazionali. Ogni articolo è stato analizzato secondo i seguenti parametri: la data di pubblicazione, autore, soggetto dell articolo, posizione dell articolo (positive, negative, neutrale) e lo stato del soggetto, fonti d informazione, avvenimento che aveva provocato la pubblicazione, carattere illustrativo della pubblicazione. Il metodo principale dell analisi-analisi di contesto. La Distribuzione di articoli è la seguente: «La Città`» - 3, «Il Mercurio» - 6, «LEco (+ Il Dossier 02)» - 2, «Il Tempo» - 2, «Il Giorno» - 2, «La Verità ucraina»-1. I titoli parlano molto esplicitamente di quali aspetti del problema della tratta sono al centro dell attenzione : - «In campo del municipio questione della tratta», «La Citta`» ( ), V.Scust; - «Attenzione: la tratta», «La Citta`» ( ),.Talko; - «Ucraini vanno all`estero come schiavi», «La Citta`» ( ),.Rudy; - «Come le fiabe di Sciaherezade sono trasformate in orrore vero», «Il rcurio» ( ),.Zonov; - «Invece di 50 dollari di guadagno quotidiano del lavoro in campo in Russia la maggior parte di lavoratori dopo di tre mesi di lavoro hanno ricevuto soltanto il biglietto di ritorno», «Il rcurio» ( ), «L`Eco» ( ),.Vascenko, reparto del Ministero dell interno nella Regione di Zitomir; - «Come è finito un casting di modellamento per 500 ragazze ucraine?», «Il rcurio» ( ), Direzione generale del Ministero delle emergenze nella Regione di Zitomir; - «Fermiamo lavoro illegale degli ucraini all estero», «Il rcurio» ( ), servizio P.S nella Regione di Zitomir; 5

6 - «Si puo` cadere in trappola della schiavitu` di lavoro anche in Ucraina», «Il rcurio» ( ), A.Kozlovskij; - «Le pont dona speranza», «Il rcurio» ( ),.Sicevskij; - «Coinvolto in prostituzione», «L`Ec. Il Dossier 02» ( ),.Vascenko; - «Non sono merce, sono uomo, «Il Tempo» ( ), N.Virna; - «In Ucraina fiorisce la tratta moderna» ( ), A.Livinslij; - «La tratta: d adesso anche in Ucraina. Come non diventare vittima?», «Il Giorno» ( ),.Puckova; - «Non cercate felicita` all`estero», «Il Giorno» ( ), L. noprienko; - «10 miti sulla tratta», «la Verita` ucraina» ( ), N.Dovgopol. Una parte di pubblicazioni (25%) e` l informazione sui provvedimenti passati locali e regionali, cronaca criminale (13%). Di solito un lettore cerca di evitare tali rapporti ufficiali cercando anzitutto delle pubblicazioni piu` creative dove si parla delle storie vere ( sono 50% degli articoli analizzati, 44 % hanno dei consigli concreti di come evitare la rete di uno schiavista`. Si deve dire che l`informazione preventiva e` la piu` utile, la si puo` usare nella vita quotidiana di una persona ed aiutarla ad evitare I problemi. Particolarmente a questo proposito è interessante l articolo«10 miti sulla tratta» ( «La Verita` ucraina») dove gli autori cercano di indicare le cause del fenomno della tratta: disoccupazione, poverta`, desiderio di ``una vita bella``, miti sulla vita bella all estero, poca informazione. Il 31 % delle pubblicazioni contengono l informazione statistica, un po` uniforme. I giornalisti non intervistano gli esperti della tratta, non ho trovato neanche un` intervista, solo 2 pubblicazioni (1%) che contengono un commento. La presentazione del materiale e` abbastanza obiettiva. Si usano epiteti, la frequenza dell`uso di certe parole e locazioni danno alla pubblicazione una certa intonazione. Particolarmente e` visibile quando si descrive una situazione vitale. Il 44% dei materiali hanno un tono simpatizzante verso partecipanti e testimoni della situazione, negativo - 0 %, neutrale 56 %. Al significato della parola «tratta» si aggiungono le parole e locazioni come: business clandestino, reti di arruolatore, contratti illegali, reti di schiavitu`, borsa nera del lavoro, schiavitu` del lavoro, sfruttamento sessuale, collocamento illegale al lavoro, fenomeno dello sfruttamento violento, forma moderna di schiavitù, trappola. Gli autori spesso parlano di uno sfruttamento lavorativo e sessuale come le forme più importanti della tratta, soltanto 1 articolo pone il problema di accattonaggio ed altro 1 di trapianto e vendita degli organi. Le Condizioni di lavoro dei nostri concittaddini si descrivono come: da schiavi, pesanti, illegali e posti di lavoro come: baracca, ippodromo, schiavitu`, «stazione di cura», barbarie, hangar. Come un esempio si descrive l`edificio trascurato di una scuola con finestre spezzate, pavimento di beton, senza porte, auditori per 15 lavoratori con 3 letti, sul territorio un pozzo con l`acqua fredda per 400 persone che cercano di lavarsi. I lavoratori sono giovani donne, ragazze-manodopera gratuita che hanno poca informazione, la gente confidente e caduta in disperazione, cittadini della provincia dell`eta` lavorativa, la gente che non conosce propri diritti, non difesa socialmente, uomini costruttori che hanno perso lavoro e speranza all aiuto dello stato, schiavi senza diritti, vittime della tratta. Svariato e` anche l aspetto di organizzatori del delitto- sono possessori moderni di schiavi, arruolatori pieni di iniziativa, datori di lavoro, sfruttatori, papponi, fornitori e malviventi. Lo si puo` diventare qualsiasi persona: conoscenti, concittadini, conoscenti a caso. Hanno certe caratteristiche: sanno compatire, carpire la fiducia, hanno un dono di far cambiare idea e di promettere. 6

7 Aspetti di protagonisti di pubblicazioni I media descrivono un carattere comune di persone che rischiano ad andare a lavorare all estero. Ci sono articoli che descrivono le storie reali e molto di rado l autore riesce ad evitare un giudizio estimativo. Anche l informazione statistica influisce sul lettore però in questo caso l articolo non descrive il soggetto della tratta. La maggior parte delle descritte vittime della tratta sono giovani donne (55 % ) e uomini che hanno l`et ` attiva lavorativa (45 %) e anche disoccupati e indigenti. Secondo lo stato famigliare ci sono sia ragazze nubili che quelle sposate che hanno bambini; uomini da 17 anni che piuttosto hanno famiglia; di origine sono di citta` piccole oppure villaggi; secondo l istruzione hanno di solito un diploma di base di un mestiere di operaio e vanno via piuttosto per poco tempo allo scopo di guadagnare per alzare il livello di vita della sua famiglia. Aiuto dei servizi sociali, sostegno alle famiglie Negli articoli menzionano anche ONG e servizi sociali. Nelle pubblicazioni dove si parla delle situazioni concrete soltanto 2 volte e` presente International Women's Human Rights Center "La Strada Ucraina, in altri casi- Ministero dell`interno (Reparto della lotta con delitti legati alla tratta), Organizzazione internazionale di migrazione. Si commenta che testimoni e vittime spesso non confessano il delitto non soltanto alle forze dell ordine o ad ONG ma anche ai loro parenti o per vergogna o perchè` non credono che sfruttatori veramente saranno condannati oppure hanno paura di una vendetta del delinquente. La famiglia della vittima si menziona raramente (solo in 2 articoli): «la madre ha dato l`allarme ai miliziani per liberare bambino», «insistenti richieste dei parenti per sapere dove sono finiti i loro bambini e mariti». Come era indicato sopra si mette piu` l`accento ai fatti criminali e non per mostrare le possibilita` e partecipazione dei servizi sociali e ONG per quanto riguarda la tratta. 7

Violenza sulle donne. In ogni parte del mondo

Violenza sulle donne. In ogni parte del mondo Violenza sulle donne In ogni parte del mondo Più della metà della popolazione mondiale femminile è vittima di molteplici forme di violenza. A ogni latitudine, in qualsiasi paese, in contesti sociali diversi

Dettagli

Programme "Prevention of and Fight against Crime" European Commission Directorate General Justice Freedom and Security

Programme Prevention of and Fight against Crime European Commission Directorate General Justice Freedom and Security Programme "Prevention of and Fight against Crime" European Commission Directorate General Justice Freedom and Security JUST. Juvenile Justice. Development of child rights based methods of intervention

Dettagli

Rapporto UNICEF sulla condizione dell'infanzia nel mondo 2006 - "Esclusi e invisibili"

Rapporto UNICEF sulla condizione dell'infanzia nel mondo 2006 - Esclusi e invisibili Rapporto UNICEF sulla condizione dell'infanzia nel mondo 2006 - "Esclusi e invisibili" Un'infanzia che non riceve aiuto: sono milioni i bambini invisibili Londra/Roma, 14 dicembre 2005 - Centinaia di milioni

Dettagli

PREVENZIONE DELLA TRATTA DEI MINORI IN UCRAINA

PREVENZIONE DELLA TRATTA DEI MINORI IN UCRAINA Centro delle ricerche sociopsicologiche dell`universita` Statale I.Franko di Zitomir PREVENZIONE DELLA TRATTA DEI MINORI IN UCRAINA RAPPORTO dei risultati delle ricerche sull`attivita` delle organizzazioni

Dettagli

Art. 18 D.lgs 286/98 (Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero)

Art. 18 D.lgs 286/98 (Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero) Art. 18 D.lgs 286/98 (Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero) Dati e riflessioni sui progetti di protezione sociale ex art.

Dettagli

Il fenomeno delle frodi in danno delle carte di pagamento: vittimizzazione e percezione di in sicurezza dei cittadini

Il fenomeno delle frodi in danno delle carte di pagamento: vittimizzazione e percezione di in sicurezza dei cittadini Il fenomeno delle frodi in danno delle carte di pagamento: vittimizzazione e percezione di in sicurezza dei cittadini Mara Mignone, Criminologa Centro Ricerche e Studi su Sicurezza e Criminalità ABI, CARTE

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

TRA PREMESSO TUTTO QUANTO SOPRA PREMESSO OBIETTIVI DEL PROTOCOLLO:

TRA PREMESSO TUTTO QUANTO SOPRA PREMESSO OBIETTIVI DEL PROTOCOLLO: PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE. TRA La Prefettura di Modena, l Amministrazione

Dettagli

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare.

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare. FONDAZIONE GEDAMA onlus organizzazione non lucrativa di utilità sociale - Iscritta nel Registro Prefettizio delle Persone Giuridiche della Prefettura di Bergamo al n. 17 della parte 1^ ( parte generale)

Dettagli

In Collaborazione con LA CARTA DI ROMA

In Collaborazione con LA CARTA DI ROMA In Collaborazione con LA CARTA DI ROMA APPELLO PER UN PIANO D AZIONE GLOBALE PER PROTEGGERE I BAMBINI DEL MONDO E PER FERMARE LA VIOLAZIONE DEI LORO DIRITTI Roma, Italia 3 novembre 2011 Ogni bambino è

Dettagli

Donne e omicidio: una ricerca in Grecia. Dtinos Vassilis Associazione Euronem Atene

Donne e omicidio: una ricerca in Grecia. Dtinos Vassilis Associazione Euronem Atene Donne e omicidio: una ricerca in Grecia. Dtinos Vassilis Associazione Euronem Atene L indagine Donne e l omicidio, condotta dal Centro di Ricerca per Pari Opportunità (KETHI), ha cercato di investigare

Dettagli

COMITATO SUI DIRITTI DELL INFANZIA

COMITATO SUI DIRITTI DELL INFANZIA COMITATO SUI DIRITTI DELL INFANZIA CRC/C/OPAC/ITA/1 Quarantaduesima sessione 15 maggio 2 giugno 2006 OSSERVAZIONI CONCLUSIVE Analisi dei Rapporti presentati dall Italia ai sensi dell art. 8 del Protocollo

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

FORUM Regionale R/S ABRUZZO OGGI

FORUM Regionale R/S ABRUZZO OGGI Ho capito che la situazione dell altro è uguale alla mia: uscirne da soli è egoismo, insieme è POLITICA (Don Milani) Noi educhiamo i nostri ragazzi a sviluppare la propria individualità tanto nello spirito

Dettagli

Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta

Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta Fondazione Pangea è impegnata in un programma a sostegno di donne e bambine con disabilità fisiche o mentali che vivono negli slum di Calcutta e nell area

Dettagli

Università degli studi di Palermo Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Formatore Multimediale

Università degli studi di Palermo Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Formatore Multimediale Università degli studi di Palermo Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Formatore Multimediale Da di Charlie Chaplin alle tematiche pedagogiche dell abbandono Elaborato di: Daniela Messina

Dettagli

L IMPEGNO DELL ITALIA PER I DIRITTI DI BAMBINI, ADOLESCENTI E GIOVANI

L IMPEGNO DELL ITALIA PER I DIRITTI DI BAMBINI, ADOLESCENTI E GIOVANI L IMPEGNO DELL ITALIA PER I DIRITTI DI BAMBINI, ADOLESCENTI E GIOVANI La tutela e la promozione dei diritti dei minori nel mondo sono la strada obbligata per la crescita dei Paesi in Via di Sviluppo e

Dettagli

Renato Frisanco. (Settore Studi e Ricerche della Fondazione Italiana per il Volontariato di Roma)

Renato Frisanco. (Settore Studi e Ricerche della Fondazione Italiana per il Volontariato di Roma) Renato Frisanco (Settore Studi e Ricerche della Fondazione Italiana per il Volontariato di Roma) Vorrei portare un contributo come ricercatore. Avendo coordinato alcune indagini sul volontariato di settore

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA DALLA PARTE DELLE DONNE: TUTELA ED ASSISTENZA NEI CASI DI VIOLENZA I L Q U A D R O N O R M AT I V O I R E AT I D E L C O D I C E P E N A L E : P E

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA: VERSO IL PIANO STRATEGICO

PROVINCIA DI PADOVA: VERSO IL PIANO STRATEGICO PROVINCIA DI PADOVA: VERSO IL PIANO STRATEGICO Progetto di ricerca La sicurezza costruiamola insieme Ricerca sull opinione dei cittadini della Provincia di Padova -Rapporto di ricerca - Gennaio 2012 Indice

Dettagli

Il monitoraggio della rete web per i reati a sfondo sessuale e pedo-pornografico

Il monitoraggio della rete web per i reati a sfondo sessuale e pedo-pornografico Il monitoraggio della rete web per i reati a sfondo sessuale e pedo-pornografico Uno degli strumenti innovativi introdotti dalla legge n. 269/98 riguarda l attività di investigazione rivolta alla prevenzione

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta

Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta Convenzione dell ONU sui Diritti dell Infanzia Versione ridotta Un impegno totale per l infanzia. Preambolo Nel preambolo, vengono ricordati i principî fondamentali delle Nazioni Unite e le disposizioni

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Informazioni per utenti e familiari

Informazioni per utenti e familiari LA DEPRESSIONE MAGGIORE Informazioni per utenti e familiari In questa dispensa parleremo di depressione e dei problemi che può dare nella vita di una persona. Nella vita, è comune attraversare periodi

Dettagli

PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL

PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL COINVOLGIMENTO DEI BAMBINI NEI CONFLITTI ARMATI Gli Stati Contraenti il presente Protocollo, Incoraggiati dal travolgente

Dettagli

Precariato in Italia e Olanda

Precariato in Italia e Olanda Precariato in Italia e Olanda Gentile signora, Mi chiamo Tonnie van Bezouw e sono una studentessa olandese. Mi sono laureata in lingua e cultura italiana presso l Università Utrecht e al momento sto scrivendo

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani Simone Feder 2004: Fabio Fabio, un ragazzo di 15 anni chiedeva un consiglio per aiutare suo padre, caduto da alcuni mesi in una rete sconosciuta che catturava

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE

SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE PRINCIPI DELLO STATUT0 DELLA ONLUS CF.97738100581 SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS nasce nel 2013 per espresso desiderio del Presidente Stefania

Dettagli

Relazione Osservatorio sulla prostituzione e sui fenomeni delittuosi ad essa connessi. Sintesi e Conclusioni

Relazione Osservatorio sulla prostituzione e sui fenomeni delittuosi ad essa connessi. Sintesi e Conclusioni Relazione Osservatorio sulla prostituzione e sui fenomeni delittuosi ad essa connessi Sintesi e Conclusioni Due le questioni emergenti su cui l Osservatorio si è soffermato: la condizione di sfruttamento

Dettagli

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI TUTELA DELLA DONNA E DEL FANCIULLO: LEGGE 242/1902 CARCANO Riveste un importanza notevole per aver introdotto il congedo di maternità di un mese dopo il parto, riducibile

Dettagli

IL SORRISO TELEFONO GIOVANI Uno sguardo sul presente e un ponte verso il futuro 1

IL SORRISO TELEFONO GIOVANI Uno sguardo sul presente e un ponte verso il futuro 1 IL SORRISO TELEFONO GIOVANI Uno sguardo sul presente e un ponte verso il futuro 1 di Maria Pia Bianchi 2 Il Sorriso - Telefono Giovani, è un centralino di ascolto ed aiuto telefonico rivolto alle nuove

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

"Tratta e sfruttamento: tutela delle vittime, percorsi di autonomia, esperienze di inserimento lavorativo"

Tratta e sfruttamento: tutela delle vittime, percorsi di autonomia, esperienze di inserimento lavorativo "Tratta e sfruttamento: tutela delle vittime, percorsi di autonomia, esperienze di inserimento lavorativo" Definizione della tratta a. Reclutamento, trasporto, trasferimento, l'ospitare o l'accogliere

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna. Dicembre 2014

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna. Dicembre 2014 La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Dicembre 2014 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro del Dipartimento Programmazione coordinato dal Capo Dipartimento

Dettagli

Sondaggio di SafeGov rivolto ai genitori italiani. Cosa pensano i genitori italiani dell'uso della tecnologia a scuola

Sondaggio di SafeGov rivolto ai genitori italiani. Cosa pensano i genitori italiani dell'uso della tecnologia a scuola Sondaggio di SafeGov rivolto ai genitori italiani Cosa pensano i genitori italiani dell'uso della tecnologia a scuola Metodologia di ricerca Chi Genitori di ragazzi in età scolare in Italia 500 genitori

Dettagli

VADEMECUM KNOW YOU RIGHTS

VADEMECUM KNOW YOU RIGHTS VADEMECUM KNOW YOU RIGHTS Siamo la Rete Campagne in Lotta, e con questo opuscolo vogliamo diffondere il più possibile tra i lavoratori stranieri informazioni utili sul lavoro in agricoltura, con o senza

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Giugno 2015 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro dell Area Programmazione, Controlli e Statistica coordinato dal

Dettagli

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI 1. I bambini non sono mini persone, con mini diritti I bambini godono di diritti. La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell infanzia

Dettagli

LAVORO E BEN-ESSERE. Liceo G.B. Brocchi Bassano Del Grappa, classe 4AES Ind. Economico-Sociale a.s 2014/2015

LAVORO E BEN-ESSERE. Liceo G.B. Brocchi Bassano Del Grappa, classe 4AES Ind. Economico-Sociale a.s 2014/2015 LAVORO E BEN-ESSERE Liceo G.B. Brocchi Bassano Del Grappa, classe 4AES Ind. Economico-Sociale a.s 2014/2015 Docenti Agnello Maria (Matematica e Statistica), Battaglia Rosanna (Scienze Umane e Metodologia

Dettagli

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI MOD. ISTAT/IMF-10/B1.03 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Provincia INDAGINE STATISTICA MULTISCOPO SULLE FAMIGLIE FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI 1 2... Comune... Sezione di Censimento...

Dettagli

Linee Guida etica della professione e comunicazione nei mass media con particolare riferimento all ambito della cronaca

Linee Guida etica della professione e comunicazione nei mass media con particolare riferimento all ambito della cronaca PSYLAZIO.AOO1.REGISTRO UFFICIALE.0004537.28-06-2011 Linee Guida etica della professione e comunicazione nei mass media con particolare riferimento all ambito della cronaca A cura dell Ordine degli Psicologi

Dettagli

INTERVENTO DEL MINISTRO DELLE PARI OPPORTUNITA

INTERVENTO DEL MINISTRO DELLE PARI OPPORTUNITA INTERVENTO DEL MINISTRO DELLE PARI OPPORTUNITA Signor Presidente, Signore e Signori, Cari colleghi, ringrazio innanzitutto il Governo del Brasile per l ospitalità che ha voluto riservare alle delegazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013. Classe II D. Prof.ssa Daniela Simone

Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013. Classe II D. Prof.ssa Daniela Simone Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013 Classe II D Prof.ssa Daniela Simone PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Radio Kreattiva, web radio scolastica per la diffusione della cultura della legalità,

Dettagli

Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY

Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY Progetto N. 280-2014 Novembre 2014 METODOLOGIA L indagine è stata realizzata dal 5 al 12 Novembre

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

Uscire dalla violenza si può. Centro Antiviolenza. Thamaia. Guida per le donne che subiscono violenza

Uscire dalla violenza si può. Centro Antiviolenza. Thamaia. Guida per le donne che subiscono violenza Uscire dalla violenza si può Centro Antiviolenza Thamaia Guida per le donne che subiscono violenza SUCCEDE ANCHE A TE? Ti dice continuamente che è tutto suo perchè è lui che guadagna i soldi? Devi giustificare

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

PROGETTO. Siamo in Gioco Per Natura

PROGETTO. Siamo in Gioco Per Natura PROGETTO Siamo in Gioco Per Natura Associazione Giovani Cisl Dati relativi all Ente proponente Denominazione : Associazione Giovani CISL Sede Legale: Viale Europa 58 is.68-98124 Messina Legale Rappresentante

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE

Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE Art. 600 Riduzione in schiavitù Chiunque riduce una persona in schiavitù, o in una condizione analoga alla schiavitù, è punito con

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Presentazione dell Associazione Il Trapiche

Presentazione dell Associazione Il Trapiche Presentazione dell Associazione Il Trapiche L Associazione Il Trapiche è un Associazione senza fine di lucro, fondata il 17 marzo del 2000 nel municipio di Cuyultitán da un gruppo di laici con l accompagnamento

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE DANTE ALIGHIERI Succursale: Via Capelli, 66 Torino CLASSE 3 N Prof.ssa Pazzi Prof.ssa Tirozzio

SCUOLA MEDIA STATALE DANTE ALIGHIERI Succursale: Via Capelli, 66 Torino CLASSE 3 N Prof.ssa Pazzi Prof.ssa Tirozzio SCUOLA MEDIA STATALE DANTE ALIGHIERI Succursale: Via Capelli, 66 Torino CLASSE 3 N Prof.ssa Pazzi Prof.ssa Tirozzio Diario di bordo Un lunedì del mese di Febbraio, la nostra professoressa di Lettere ci

Dettagli

Pedofilia: legislazione, casistica e questioni giurisprudenziali.

Pedofilia: legislazione, casistica e questioni giurisprudenziali. Associazione Giovanna d Arco d ONLUS Sede legale: Viale Regina Margherita 227 tel. 06 95557496 327 3807440 - fax 06 06 45200083 www.giovannadarco.eu segreteria@giovannadarco.eu Pedofilia: legislazione,

Dettagli

Requisiti per la stesura di un buon questionario

Requisiti per la stesura di un buon questionario Laboratorio di indagini campionarie A.A. 2005-2006 Requisiti per la stesura di un buon questionario Alessandro Lubisco Requisiti per la stesura di un buon questionario Esperienza del ricercatore Conoscenza

Dettagli

Le persone senza dimora

Le persone senza dimora Le persone senza dimora Linda Laura Sabbadini Direttore Dipartimento statistiche sociali e ambientali 9 Ottobre 2012 In maggioranza vivono al Nord Sono 47.648 le persone senza dimora che tra novembre e

Dettagli

Iscrizione all elenco organizzazioni SaD

Iscrizione all elenco organizzazioni SaD Direzione Generale per il Terzo settore e le Formazioni sociali Sostegno a Distanza - SaD Iscrizione all elenco organizzazioni SaD MODELLI 1. Richiesta di adesione: - Modello n. 1- Richiesta di adesione

Dettagli

Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato

Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato Leonardo Becchetti, Angela Schito - 15/04/2009 (BENE COMUNE:NET) Una delle conseguenze della crisi che stiamo vivendo riguarderà senza dubbio le

Dettagli

IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI

IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI #NOVIOLENZA CONTRO LO STALKING, IL FEMMINICIDIO, ED OGNI ALTRA FORMA DI VIOLENZA SULLE DONNE IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI CONCRETI Durante le due settimane (dal 16 al 29 aprile) dell iniziativa No

Dettagli

SOGNI DA RIACCENDERE Benin

SOGNI DA RIACCENDERE Benin SOGNI DA RIACCENDERE Benin Il Sole Onlus Soprattutto i bambini Nel 1997 nasce l Associazione Il Sole Onlus. La sua mission è garantire ai bambini di tutto il mondo pari opportunità e dignità, indipendentemente

Dettagli

LA MATERNITA SURROGATA:

LA MATERNITA SURROGATA: LA MATERNITA SURROGATA: SFRUTTAMENTO DELLE DONNE DEI PAESI POVERI Bioeticista, Presidente Movimento PER Politica Etica Responsabilità Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio Presidente

Dettagli

FONDAZIONE GEDAMA ONLUS

FONDAZIONE GEDAMA ONLUS FONDAZIONE GEDAMA ONLUS organizzazione non lucrativa di utilità sociale, iscritta nel Registro Prefettizio delle Persone Giuridiche, della Prefettura di Bergamo, al n. 17 della parte 1 (parte generale)

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 201 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice BURANI PROCACCINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 MAGGIO 2006 (*) Modifica all articolo 110 del testo unico delle

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande

Dagli Appennini alle Ande In questo numero: Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 9 Febbraio 2008 Storia di un istituto di Lima : Casa hogar Juan Pablo II Se il Supremo Creatore ti da un figlio... Conosciamo la nostra equipe Ai.Bi.

Dettagli

Pronto Intervento Lule Carta dei servizi

Pronto Intervento Lule Carta dei servizi Pronto Intervento Lule Carta dei servizi Cooperativa sociale LULE onlus Sede legale: Via Novara 35-20081 Abbiategrasso (MI) Sede operativa: Via Novara 35-20081 Abbiategrasso (MI) tel (02) 94965244 tel

Dettagli

Introduzione Risultati del Progetto Storie di Sofferenza Una donna di Gerusalemme Parità retributiva in Italia tra uomini e donne

Introduzione Risultati del Progetto Storie di Sofferenza Una donna di Gerusalemme Parità retributiva in Italia tra uomini e donne Newsletter n 6 Ottobre e Novembre 2011 Newsletter mensile pubblicata da: Al-Maqdese per lo sviluppo della società in arabo, inglese, italiano Promozione delle opportunità di pace attraverso la fine dello

Dettagli

Scheda sintetica del progetto arvore da vida

Scheda sintetica del progetto arvore da vida Scheda sintetica del progetto arvore da vida Contesto AVSI collabora con FIAT Brasile dal 2004, con il progetto di responsabilità sociale Arvore da Vida, nelle aree prossime allo stabilimento di Belo Horizonte,

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

A cura di. Pubblicato da. Prima edizione 2010. Grafica. Illustrazioni

A cura di. Pubblicato da. Prima edizione 2010. Grafica. Illustrazioni 1 A cura di Sarah Di Giglio, Carlotta Bellini, Corinna Muzi, Diane Risopoulos, Camilla Caccia, Laura Lagi Pubblicato da Save the Children Italia Onlus Via Volturno, 58 00185 Roma, Italia Prima edizione

Dettagli

POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE Manuela Samek Lodovici IRS- Università Cattolica Milano 21 novembre 2013 Diverse forme e contesti di violenza contro le donne,

Dettagli

I.C LERCARA FRIDDI - CASTRONOVO

I.C LERCARA FRIDDI - CASTRONOVO I.C LERCARA FRIDDI - CASTRONOVO Elaborazione e presentazione dei risultati del QUESTIONARIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA PER GLI STUDENTI DELLE CLASSI V PRIMARIA E II A-II B SECONDARIA I GRADO A.S. 2012/2013

Dettagli

INTIMITÀ È LEADER ASSOLUTO NEL SEGMENTO DEI SETTIMANALI NARRATIVA. ADS Settembre 2012. 241.993 copie

INTIMITÀ È LEADER ASSOLUTO NEL SEGMENTO DEI SETTIMANALI NARRATIVA. ADS Settembre 2012. 241.993 copie CONCEPT EDITORIALE Intimità, nata nel marzo 1946, pubblica ogni settimana storie vere, ispirate alla vita e all esperienza di gente comune, e romanzi di evasione completi e a puntate. Negli anni Intimità

Dettagli

MOTHERINDIA SCHOOL CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE BANGLADESH: DONNE E BAMBINE SFIGURATE DALL ACIDO FOTO DI SHOBHA

MOTHERINDIA SCHOOL CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE BANGLADESH: DONNE E BAMBINE SFIGURATE DALL ACIDO FOTO DI SHOBHA MOTHERINDIA SCHOOL CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE BANGLADESH: DONNE E BAMBINE SFIGURATE DALL ACIDO FOTO DI SHOBHA NOTE INTRODUTTIVE: Dote, adulterio, rifiuto di proposte sessuali, dispute familiari e vendette

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI codice intervista: Sezione A) DATI RELATIVI ALL ASSOCIAZIONE E A CHI RISPONDE AL QUESTIONARIO.A00 Denominazione Associazione Nome e Cognome Numero di

Dettagli

Adozione e diritto del bambino di mantenere i pregressi rapporti significativi

Adozione e diritto del bambino di mantenere i pregressi rapporti significativi Adozione e diritto del bambino di mantenere i pregressi rapporti significativi Elisa Ceccarelli, già Presidente del Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Destano particolare allarme e doloroso

Dettagli

APPROFONDIMENTI. Out of the shadow Sortir de l ombre Emergere dall ombra. Aprile 2005. Il lavoro domestico in Europa

APPROFONDIMENTI. Out of the shadow Sortir de l ombre Emergere dall ombra. Aprile 2005. Il lavoro domestico in Europa Avenue des Arts, 20/4 B1000 Bruxelles Telefono +32 2 2335432 osservatorio@osservatorioinca.org www.osservatorioinca.org APPROFONDIMENTI Out of the shadow Sortir de l ombre Emergere dall ombra La presenza

Dettagli

I Patti sulla sicurezza Scheda tecnica informativa a cura di Sergio Bontempelli (Dipartimento Nazionale Immigrazione PRC-SE)

I Patti sulla sicurezza Scheda tecnica informativa a cura di Sergio Bontempelli (Dipartimento Nazionale Immigrazione PRC-SE) 1 I Patti sulla sicurezza Scheda tecnica informativa a cura di Sergio Bontempelli (Dipartimento Nazionale Immigrazione PRC-SE) Come nascono i Patti per la sicurezza La legge finanziaria 2007 (Legge 296/2006,

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

RAVENNA, 20 Marzo 2014 ANCHE GLI UOMINI POSSONO CAMBIARE L ESPERIENZA DEL CENTRO LDV- AZIENDA USL DI MODENA 2 ANNI DOPO Monica Dotti-

RAVENNA, 20 Marzo 2014 ANCHE GLI UOMINI POSSONO CAMBIARE L ESPERIENZA DEL CENTRO LDV- AZIENDA USL DI MODENA 2 ANNI DOPO Monica Dotti- RAVENNA, 20 Marzo 2014 ANCHE GLI UOMINI POSSONO CAMBIARE L ESPERIENZA DEL CENTRO LDV- AZIENDA USL DI MODENA 2 ANNI DOPO Monica Dotti- m.dotti@ausl.mo.it La violenza domestica è un fenomeno che riguarda

Dettagli

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project TWUM-ANTWI KWUKU Età: 29 anni Ho finito la scuola superiore 5 anni fa nella regione Ashanti con un buon punteggio ma, per mancanza di denaro, non ho potuto continuare a studiare. Ho deciso quindi di lavorare

Dettagli

DIFESA PERSONALE FEMMINILE

DIFESA PERSONALE FEMMINILE DIFESA PERSONALE FEMMINILE A cura di : Adolfo Bei Direttore Tecnico Nazionale Settore Difesa Personale Responsabile Centro Italia I Dati e le tabelle riportati sono stati presi dal sito dell Istituto Nazionale

Dettagli

PROGETTO TIZZI INTERVENTO DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE SUL DISAGIO MINORILE

PROGETTO TIZZI INTERVENTO DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE SUL DISAGIO MINORILE PROGETTO TIZZI INTERVENTO DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE SUL DISAGIO MINORILE Presentazione Da parecchi anni diverse associazioni di volontariato ospitano in Italia bambini provenienti dalla Bielorussia,

Dettagli

ASSEMBLEA PARLAMENTARE PARITETICA ACP-UE. 25 giugno 2003 ACP-UE 3587/B/03. sui diritti dei bambini e in particolare dei bambini soldato

ASSEMBLEA PARLAMENTARE PARITETICA ACP-UE. 25 giugno 2003 ACP-UE 3587/B/03. sui diritti dei bambini e in particolare dei bambini soldato Traduzione esterna ASSEMBLEA PARLAMENTARE PARETICA ACP-UE 25 giugno 2003 ACP-UE 3587/B/03 RELAZIONE sui diritti dei bambini e in particolare dei bambini soldato Commissione per gli affari politici Relatori:

Dettagli

L ISTITUTO DELL AFFIDAMENTO AL SERVIZIO SOCIALE. ESPERIENZE E RAPPRESENTAZIONI DEGLI ATTORI UNA RIFLESSIONE DALL ESPERIENZA TOSCANA

L ISTITUTO DELL AFFIDAMENTO AL SERVIZIO SOCIALE. ESPERIENZE E RAPPRESENTAZIONI DEGLI ATTORI UNA RIFLESSIONE DALL ESPERIENZA TOSCANA L ISTITUTO DELL AFFIDAMENTO AL SERVIZIO SOCIALE. ESPERIENZE E RAPPRESENTAZIONI DEGLI ATTORI UNA RIFLESSIONE DALL ESPERIENZA TOSCANA DONATA BIANCHI, SILVIA MAMMINI, ROSA DI GIOIA ...FINALITÀ verificare

Dettagli

MODULO STATI UNITI INFORMAZIONI PERSONALI 1. COGNOME (come sul passaporto) NOME (come sul passaporto) NOME COMPLETO IN ALFABETO NATIVO

MODULO STATI UNITI INFORMAZIONI PERSONALI 1. COGNOME (come sul passaporto) NOME (come sul passaporto) NOME COMPLETO IN ALFABETO NATIVO MODULO STATI UNITI INFORMAZIONI PERSONALI 1 COGME (come sul passaporto) ME (come sul passaporto) ME COMPLETO IN ALFABETO NATIVO HAI MAI USATO ALTRI MI (es: da nubile, religioso, professionale, alias etc

Dettagli

Centro donna CGIL Cagliari. Servizi offerti

Centro donna CGIL Cagliari. Servizi offerti Centro donna CGIL Cagliari - Ascolto e accoglienza per le donne in stato di disagio o con difficoltà di vario genere (personali, familiari, relative ad abusi, maltrattamenti e violenza fisica e psicologica)

Dettagli

Il risultato dell indagine

Il risultato dell indagine DOMENDEYE Spazio comune di incontro/scambio tra i popoli. Azioni positive dirette ad evitare o compensare situazioni di svantaggio connesse alla razza o all origine etnica. Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

OSSERVAZIONI CONCLUSIVE 2003

OSSERVAZIONI CONCLUSIVE 2003 COMITATO SUI DIRITTI DELL INFANZIA OSSERVAZIONI CONCLUSIVE 2003 analisi del Rapporto presentato dall Italia ai sensi dell art. 44 della Convenzione sui diritti dell infanzia COMITATO SUI DIRITTI DELL

Dettagli

CURRICULUM VITAE ASSOCIAZIONE V.E.R.I. Onlus

CURRICULUM VITAE ASSOCIAZIONE V.E.R.I. Onlus CURRICULUM VITAE ASSOCIAZIONE V.E.R.I. Onlus Denominazione Nome Verità-Emancipazione- Rispetto- Impegno Mission dare voce a tutte le vittime di violenza, ponendo in essere iniziative tese in particolare

Dettagli

Cosa chiede ActionAid al governo italiano?

Cosa chiede ActionAid al governo italiano? Afghanistan e diritti delle donne: domande e risposte Cosa chiede ActionAid al governo italiano? La fase di transizione che prevede il progressivo ritiro delle truppe internazionali è cominciata nel 2011

Dettagli

(Patrick Geddes, 1919)

(Patrick Geddes, 1919) "Ogni città è in fondo una città sacra: perché un nocciolo di sentimenti religiosi è sempre rintracciabile all'origine delle sue attività e dei suoi spazi collettivi, e quindi della sua stessa esistenza,

Dettagli

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder 1. Dati anagrafici Gli studenti che hanno compilato il questionario sono in totale 121 I maschi sono il 43% e

Dettagli

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi Articolo 1: Il bambino (o bambina) è ogni essere umano fino a 18 anni. Articolo 2: Gli Stati devono rispettare, nel

Dettagli