Prot. n del 31/01/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prot. n. 9267 del 31/01/2014"

Transcript

1 U.O.C. Acquisizione Beni e Servizi Economato Via Ariosto, 3/ Roma Tel Fax Sede Legale: Via Ariosto, Roma P.I Prot. n del 31/01/2014 OGGETTO: procedura aperta per l affidamento biennale del servizio di progettazione, realizzazione e gestione in regime di outsourcing, del sistema informativo-informatico Aziendale. Nota di chiarimenti n. 4 Si forniscono i seguenti chiarimenti a quesiti posti da Imprese interessata alla gara in oggetto : Quesito 1 L art 5 punto 4) del Disciplinare di gara elenco dei principali servizi nel settore oggetto di gara prestate nel biennio Si chiede di confermare che ai fini della soddisfazione del requisito di cui all art. 5 punto 4), possono essere considerate anche le forniture relative a componenti software oggetto di gara( es. sistemi per la gestione Amministrativa Contabile, Risorse Umane, Sale Operatorie, Laboratorio Analisi, Anatomia Patologica, etc.) e relativi servizi di assistenza e manutenzione periodica. Le forniture sopra elencate rientrano nell oggetto di gara e pertanto saranno considerate ai fini dell ammissione della società alla partecipazione alla procedura ex art. 5 punto 4 del Disciplinare di gara. Quesito 2 Nel paragrafo e del Capitolato Speciale d Oneri Patologia Clinica e Anatomia Patologica. In riferimento all implementazione dei servizi diagnostici di Laboratorio Analisi nonché Anatomia Patologica, ai fini del dimensionamento di infrastrutture di supporto nonché di servizi di avviamento, si richiedono le seguenti informazioni: Numero di prestazioni annue erogate dal Laboratorio Analisi e l Anatomia Patologica nel loro complesso Numero di sedi fisiche costituenti il Laboratorio Analisi e l Anatomia Patologica dell ASL ;dal capitolato si evincono chiari riferimenti ad una logica di multilaboratorio, ma le singole sedi sono indicate Numero di prestazioni annue erogate da ciascuna sede Pag.1 di 34

2 Il laboratorio di analisi lavora in logica di multi laboratorio e consta di n. 2 sedi fisiche ( N. R. M. e OGE ed una rete di centri prelievi diffusi nel territorio. Il NRM effettua circa di prestazioni ed il Laboratorio OGE circa prestazioni. Nella Logica di multi laboratorio il LIS deve comunicare anche con la rete trasfusionale EMONET. Il laboratorio di Anatomia Patologica in senso stretto è in service esterno e non è stato considerato oggetto del servizio di gara; l ambiente tecnologico del laboratorio di Anatomia Patologica (attuale applicativo Winsap) è asservito ai servizi di Citologia e di Genetica presenti presso il presidio ASL Centro S.Anna che attualmente lo utilizzano per la gestione rispettivamente di casi (citologia) e accessi di pazienti (genetica medica). Inoltre, winsap è rimasto in sola lettura per il servizio in service per le eventuali verifiche di casi storici. Quesito 3 : Nel Capitolato d oneri speciale di gara Libera professione. Si chiede di specificare se e come viene gestita la libera professione intramuraria e, in caso affermativo: Come viene effettuata la prenotazione Come viene gestito l incasso (è prevista una integrazione con RECUP) come viene gestita la ripartizione compensi ai medici (es centralizzata, per presidio). La prenotazione delle prestazioni rese in ALPI viene effettuata tramite sistema RECUP; allo stato non è stata attivata la gestione agende per l'alpi resa in regime allargato (studi privati, case di cura ecc.) L'incasso viene gestito tramite casse RECUP e tramite versamenti alla ASL con bonifici bancari e relativa reversale di incasso tramite la U.O.C. Gestione Economica e Finanziaria; La ripartizione dei compensi ai medici ed al personale di supporto viene effettuata a livello centralizzato dall'ufficio ALPI tramite apposito sistema (fogli excel) e successiva comunicazione degli importi da inserire in busta paga ai competenti Uffici del trattamento economico. Quesito 4: Nel Capitolato d oneri speciale di gara al capitolo 6 Asur Assistiti, non si parla dei contatti per pazienti non residenti e non domiciliati i regione. Come vanno gestiti? Il sistema deve garantire l accoglienza dei pazienti in accordo con il diritto alla salute previsto dalle normative di legge. Eventuali contatti non presenti in Asur dovranno essere gestiti in accordo con le procedure di gestione eccezioni già definite o da definire durante le attività di avviamento ed integrazione. Quesito 5 : Nel capitolato d oneri speciale di gara paragrafo Gestione ambulatoriale integrata. Quanto descritto a pag 49 e pag. 115 relativamente alla funzionalità di prenotazione, è da ritenersi come integrazione con i servizi esposti dal sistema RECUP? Si Quesito 6 Nel capitolato d oneri speciale di gara paragrafo si richiede la possibilità di interfacciamento con sistemi di refertazione locale, a esempio: Winsap, Winpath. Si chiede di specificare cosa intende con la frase riportata a fianco, essendo Winsap il Sistema di Anatomia Patologica attualmente in uso. L intento del requisito è quello di preservare la continuità operativa ed il know-how degli operatori. Quindi, si intende: si richiede la possibilità di interfacciamento con i sistemi di refertazione locale.qualora non sia disponibile un sentiero di migrazione privo di discontinuità. Si veda anche risposta al quesito 2. Pag.2 di 34

3 Quesito 7 Nel capitolato d oneri speciale di gara paragrafo L affidamento prevede l integrazione del sw attualmente in uso presso la ASL con il sw proposto dalla società. Medicasa al fine di gestire la problematica come flusso unico e integrato di informazioni. Si chiede di specificare quali moduli della suite della società Medicasa sono stati acquisiti dalla ASL oggetto di integrazione con il modulo Centro Assistenza Domiciliare. La frase riportata nel quesito L affidamento prevede l integrazione del sw attualmente in uso presso la ASL con il sw proposto dalla soc. Medicasa al fine di gestire la problematica come flusso unico e integrato di informazioni è una frase che descrive la situazione attuale. La ASL non ha acquisito alcun modulo della suite della società Medicasa; la ASL usufruisce dei servizi per l assistenza domiciliare della società Medicasa. La ASL e la società Medicasa operano attraverso l integrazione applicativa dei rispettivi sw per la conduzione dei servizi e per la rendicontazione degli stessi. Quesito 8 Nel capitolato d oneri speciale di gara cap. 3 La proposta si deve concretizzare attraverso la fornitura di beni e servizi informatici e la gestione connessa ( conduzione macchine, dispositivi, apparati, assistenza agli utenti, manutenzione, ecc) necessari al funzionamento dell Azienda con particolare riferimento a : Area Clinico-Sanitaria ( Ricoveri,Ambulatoriale,Laboratori,Diagnostica,Farmaceutica,Distrettie Dipartimenti, etc) Area Amministrativa ad eccezione dell area contabile(contabilità, acquisti, magazzini, etc) e ad inclusione dell area personale (presenze, stato giuridico, trattamento economico, ecc.) Area servizi ( messaging, internet, protocollo, de materializzazione ed archiviazione sostitutiva etc.) Area servizi non core (servizi esternalizzati etc) Si chiede di specificare in cosa consiste la fornitura di beni e servizi informatici e la gestione connessa per l Area Servizi non core. Per area servizi non core si intendano quelli descritti ai paragrafi x e i servizi di carattere generale utili al coordinamento di servizi esternalizzati (multi utility, energy, clearing, etc.). Quesito 9 Nel paragrafo del Capitolato d oneri speciale di gara; si richiede quale, tra le seguenti possibili interpretazioni è la più corretta; Le funzionalità e i requisiti elencati per il modulo Gestione di Pronto Soccorso sono quelli del prodotto GIPSE, che deve essere preso in gestione e mantenuto (cfr 8.4 Applicativi imposti da autorità esterna) e quindi al essi sino riportati per errore. Pertanto si conferma che è richiesta la sola integrazione tra GIPSE così come è e gli altri moduli oggetto della nuova fornitura (ad es. ADT, CUP, Fascicolo sanitario, Crtella clinica, etc) Le funzionalità e i requisiti elencati per il modulo Gestione di Pronto Soccorso, fornite da un nuovo prodotto, devono essere forniti a completamento dell attuale prodotto GIPSE; le funzionalità e i requisiti elencati per il modulo Gestione dei Pronto Soccorso sono quelli richiesti e pertanto il prodotto GIPSE può essere sostituito per intero. Considerato che il sistema GIPSE è obbligatorio ( Decreto del Presidente della Regione Lazio in qualità di Pag.3 di 34

4 Commissario ad Acta 3 febbraio 2011, n. 8 pubblicato sul B.U.R.L.n. 13 del 7 aprile 2011 supplemento ordinario n. 67), è volontà della ASL migliorarne l integrazione nel sistema informativo aziendale per la massima cura del paziente. L interpretazione più corretta è la seconda ed il sw GIPSE (e sue evoluzioni) dovrà essere gestito e mantenuto nell ambito dell affidamento oggetto di gara. Quesito 10 Nel caso per il precedente quesito si confermi la prima ipotesi si chiede a quanto ammonta il canone attuale di assistenza e manutenzione per il GISPE. Il canone CAM attuale nell ambio del servizio fornito dal società Engineering è di ,90 per il triennio Quesito 11 Nel capitolato d oneri speciale di gara al cap L azienda metterà a disposizione gli spazi attualmente allestiti per la server farm; l allestimento tecnico ed impiantistico andrà adeguato in base alle necessità del progetto tecnico per assicurare il rispetto di tutte le norme relative alla sicurezza dei luoghi di lavoro e alla privacy ed al controllo accessi. Si richiede la disponibilità per poter effettuare un sopralluogo presso i locali della ASL dove è ospitata attualmente la server farm per poter rilevare le esigenze necessarie in termini di allestimento tecnico e impiantistico. Si chiede inoltre se i locali sono ubicati presso entrambe le sedi di Via Galilei,13 e di Via Nomentana 493. I locali della server farm da tenere in considerazione sono quelli di Circonvallazione 498. La disponibilità al sopralluogo è stata già resa pubblica con la nota di chiarimenti n. 1 Quesito 12 Nel capitolato d oneri speciale di gara al cap. 12, si intende perseguire i seguenti obiettivi nelle sedi maggiori ( Ariosto, CSA, PTPNRM, OGE, Lampedusa): consentire l accesso wireless a personale dotato di notebook aziendale all interno delle sale riunioni o di aree specifiche; in via sperimentale prevedere ed affinare le policy aziendali per applicare il BYOD pattern consentire l accesso controllato a degenti/pazienti dotati di proprio notebook/palamre/smart phone Si richiedono le planimetrie delle sedi dove è necessario prevedere la copertura WIFI con indicate le sale riunioni e le aree specifiche da coprire. Le planimetrie vengono pubblicate contestualmente alla presente nota di chiarimenti. Quesito 13 Con riferimento a quanto descritto nel capitolo 3 relativamente alle tempistiche ed alle modalità di attuazione della presente iniziativa, si chiede conferma che la frase La stazione appaltante prevede un periodo di supplenza (parallelo) in esercizio stimato in 180 giorni.., è da intendersi, la stazione appaltante prevede un periodo di supplenza (parallelo) in esercizio stimato in 180 giorni solari. Il quesito riguarda l ultimo capoverso del paragrafo 3; per la comprensione dell intento della stazione appaltante, non è possibile estrapolare un sottoinsieme dello stesso. Si ribadisce quanto già espresso nel capitolato. Pag.4 di 34

5 A chiarimento di quanto previsto a pag. 17 del capitolato si tenga presente quanto segue: 1. La società offerente deve sviluppare un piano di progetto dettagliato (già previsto nel capitolato) 2. L aggiudicatario indicherà nel piano, in eventuale aggiunta, il tempo minimo a partire dalla firma del contratto necessario a a. ottenere il servizio di protezione antivirus e antispam attivo e funzionante b. prendersi carico delle attività sistemistiche e di conduzione e manutenzione dell infrastruttura IT aziendale c. prendersi carico della manutenzione delle PdL e dell avvio del piano di sostituzione d. prendersi carico della connettività HW 3. Nel periodo che va dalla data di firma del contratto fino alla data più lontana (Denominata Tp) fra il 31/12/2014 e la data di firma contratto + 2 mesi potranno essere effettuate attività propedeutiche senza alcun onere a carico della ASL 4. Dalla data Tp alla data Tp+6mesi massimo saranno previsti i rilasci e collaudi applicativi (periodo di parallelo) ed in questo periodo la ASL si farà carico delle CAM e dei canoni di assistenza specialistica attuali 5. Dalla fine del periodo di parallelo ogni onere e responsabilità sarà a carico del subentrante, inizierà il periodo di durata contrattuale di 24 mesi ed ogni diritto ed obbligo connesso. I costi, in base alla contrattualizzazione esistente, sostenuti dalla ASL Roma A sono i seguenti: Descrizione Importo Mensile Euro IVA E. Area Consulenza Specialistica Applicativa e conduzione attività Manutenzione HW Centrale e Supporto al sw centrale CAM SW Areas Direzionale CAM SW Areas Sanitario Ospedaliero CAM SW Aeas Territoriale CAM SW Laboratorio LIS CAM SW Anatomia Patologica Winsap CAM SW Amministrativo Contabile Oliamm CAM SW Trattamento Economico e Giuridico CAM SW Protocollo e Delibere CAM SW Rilevazione Presenze CAM SW Moduli Fiscali CAM e Stampa Cedolini e CUD CAM SW Pronto Soccorso 986 CAM SW Vaccinazioni CAM SW Gestione DSM CAM Repertorio Dispositivo Medici (Modulo per Oliamm/Areas) 647 Help Desk e Assistenza ai PdL Internet Aziendale rete VOIP Collegamento Presidio S.Balbina 45 Quesito 14 Con riferimento a quanto contenuto al paragrafo 13.9 del Capitolato d oneri speciale di gara si chiede conferma che la fornitura dei sistemi di office automation della produttore Microsoft sono da intendersi Pag.5 di 34

6 come un mero esempio e che, in virtù delle molteplici linee guida nazionali e regionali in merito, risulta possibile proporre soluzioni tipo open source che rispettino le caratteristiche richieste dalla stazione appaltante nell ambito della documentazione di gara. Si conferma quanto prescritto nel capitolato. L intento della prescrizione del capitolato per le componenti di office è di salvaguardare le utility di produttività di gruppo fino ad oggi sviluppate con Microsoft (analisi con Tabelle Pivot, acquisizione ed analisi dati già sviluppate con Access, agende intra-u.o. sviluppate con Outlook, etc..), la capacità di scambiare dati da e verso la Regione Lazio e le altre istituzioni pubbliche mantenendo il know-how degli operatori. Quesito 15 con riferimento a quanto indicato nel paragrafo 14.2 del capitolato d oneri speciale di gara si chiede conferma che l ultimo capoverso di pagina 84 (sulla capacità progettuale, espressa in tal senso vedi lettera d invito) è da intendersi un mero refuso. Si, trattasi di mero refuso. Quesito 16 Con riferimento a quanto indicato al paragrafo del capitolato speciale d oneri, ove si indica che il possesso delle certificazioni IHE sarà oggetto di premialità di punteggio si chiede, con riferimento all art. 11 del Disciplinare di gara, di chiarire il relativo valore in termini di punteggio assegnabile in quanto non se ne ha riscontro all interno degli elementi di valutazione della qualità tecnica della proposta riportato dal succitato art 11 del disciplinare di gara. Sarà cura della Commissione giudicatrice tener conto delle certificazioni IHE nell ambito della valutazione del punto A.2. Quesito 17 Con riferimento al requisito di capacità tecnica di cui all art. 42 del comma 1 lettera à) del D. Lgs. 163/2006, all art. 5 punto 4) del disciplinare è scritto che saranno ammesse a partecipare le imprese che avranno effettuato nel periodo di riferimento servizi analoghi per un importo almeno pari a ,00 iva esclusa per ciascun anno di riferimento mentre all art. 8 del disciplinare ( che riporta la stessa descrizione del punto III.2.39 del bando di gara) è scritto che saranno ammesse a partecipare le imprese il cui importo fatturato relativo ai servizi nel settore oggetto di gara per ciascun anno uguale o superiore a ,00 iva esclusa. Si chiede pertanto di precisare se ai fini del soddisfacimento del suddetto requisito vadano considerati i servizi analoghi a quelli oggetto di gara o i servizi nel settore oggetto della gara Si conferma che verranno considerati ai fini dell ammissione alla partecipazione alla procedura in questione i fatturati relativi a servizi analoghi a quelli oggetto di gara. Quesito 18 Con riferimento a quanto indicato all art. 5 del disciplinare di gara si chiede conferma che in caso di R.T.I. non costituito la proposta progettuale da presentare in formato digitale, non modificabile ma duplicabile, non deve essere firmata digitalmente e deve riportare esclusivamente sull ultima pagina della proposta tecnica la firma autografa dei legali rappresentanti delle aziende costituenti il RTI. In caso contrario, qualora la stessa venga formulata da un RTI non costituito, la proposta progettuale da presentare in formato digitale, non modificabile ma duplicabile, deve essere firmata digitalmente solo dal legale rappresentante dell impresa mandataria. In caso di RTI non ancora costituito, la proposta progettuale in formato digitale dovrà essere firmata digitalmente dai legali rappresentanti delle aziende costituenti il RTI. Pag.6 di 34

7 Quesito 19 Con riferimento all art. 5 si chiede conferma che il contenuto della busta B Proposta Progettuale - e della busta C Offerta Economica può essere sottoscritta, così come indicato per il contenuto della busta A Documentazione Amministrativa:!) dal Legale Rappresentante oppure dal Procuratore con poteri di firma nel caso in cui il proponente sia un impresa singola, 2) dal legale rappresentante oppure dal procuratore con poteri di firma della mandataria nel caso in cui il proponente sia un RTI costituito;3) dai legali rappresentanti oppure dai procuratori con poteri di firma di ciascuna delle imprese che rappresentanti oppure dai procuratori con poteri di firma di ciascuna delle imprese che comporrano il RTI nel caso in cui il proponente sia un RTI non ancora costituito. Ovviamente in caso di RTI costituito, la documentazione potrà essere firmata dal Procuratore con poteri di firma (allegare procura alla firma) della Sola Impresa capogruppo. Nel caso di RTI non ancora costituito, la documentazione dovrà essere sottoscritta da tutti i procuratori con poteri di firma (allegare procura alla firma). Quesito 20 Con riferimento a quanto indicato al paragrafo 14.6 del Capitolato speciale d oneri ed all art. 14 del Disciplinare di gara si chiede conferma che i costi legati all estrazione dei dati dalla base dati degli attuali applicativi rappresenta un onere tecnico economico a carico della ASL e non del subentrante. Tutti i costi di migrazione dati sono a carico del subentrante. Quesito 21 Al punto 13 della 1) Dichiarazione Sostitutiva di cui all allegato 1 al Disciplinare di gara in tema di sicurezza sul lavoro ì, si parla di Cooperativa concorrente.si chiedono cortesi ragguagli in merito. Trattasi di refuso di stampa Quesito 22 Al punto II..2.3) del Bando G.U. CEE N. S 232/2013 del è scritto NO in corrispondenza del reimpostato quesito L appalto è oggetto di rinnovo mentre all art. 1 del Disciplinare di gara è scritto che l appalto è eventualmente rinnovabile per un periodo di ulteriori 12 mesi.., così come all art. 3 della bozza di contratto allegato alla documentazione di gara pubblicato da codesta Spett. la ASL. Si chiede di poter sapere qual è la corretta versione da prendere in considerazione. La corretta versione è quella indicata al comma III dell art. 1 del Disciplinare di gara. Non trattasi di rinnovo automatico. Quesito 23 Con riferimento a quanto indicato a pag. 17 del capitolato d oneri relativamente alla fornitura beni si chiede: Impianti fissi: qual è l ambito in cui debbano essere eseguite tali opere ed entro che limiti metrico-economici ( dal momento che si parla genericamente di adeguamento impianti elettrici, evoluzioni per esigenze aziendali non meglio definite etc.) Beni di consumo per pdl: quantità annuali da fornire rispettivamente di toner, cartucce ink jet, supporti magnetici, nastri etc. Gli impianti elettrici rimangono a carico della ASL. Il materiale di consumo è direttamente connesso alle prestazioni effettuate. Pag.7 di 34

8 Quesito 24 Con riferimento a quanto indicato a pagina 17 del Capitolato speciale d oneri relativamente all erogazione servizi, all ultimo punto è richiamato il drvizio di..archiviazione sostitutiva.si chiede di poter cortesemente sapere esattamente di cosa si tratta e se il riferimento è alla Conservazione sostitutiva dei documenti digitali ai sensi di legge, le quantità rispettivamente di documenti ( numero9 e di immagini digitali (TB) che vengono prodotti annualmente. La pagina citata nel quesito si riferisce al quadro di insieme dell oggetto di gara. Per cui la dizione è da intendersi in senso generale; a seconda dei processi, in fase di analisi, sarà determinato quali processi di digitalizzazione e conservazione dovranno essere applicati al rispettivo flusso documentale. Ad esempio: Il ciclo passivo è un processo per il quale deve essere applicata la conservazione sostitutiva a norma di legge. Il ciclo di gestione delle Prescrizioni di Visite Specialistiche è un processo per cui deve essere mantenuta e migliorata la lavorazione tendente ad accorciare la permanenza del supporto cartaceo negli uffici Asl (raccolta impegnative, scannerizzazione e correzione errori), prima dell inscatolamento e consegna al servizio di conservazione e stoccaggio centralizzato a cura della Regione Lazio. Il ciclo di gestione delle immagini DICOM e referti di Diagnostica per Immagini attualmente utilizza tecnologie e programmi della soc. G.E.. Nel PACS sono conservate in apposito storage le immagini delle indagini di diagnostica di immagine, che sono di esclusiva pertinenza dei medici radiologici. I referti di tali indagini, che attualmente sono trasmessi in via cartacea da parte del Dipartimento di Diagnostica di Immagini, sono conservate nel RIS. La ditta affidataria avrà il compito di gestire la conservazione sostitutiva di tali referti e di trasmetterli ai servizi competenti per corredare la cartella clinica anche di tale documento sanitario. Pertanto, si dovranno considerare circa n /anno, corrispondenti a n.10 Gigabyte come spazio occupato nel sistema di referti redatti annualmente in tutte le strutture aziendali nel corso dell anno 2013, con la previsione di ulteriori referti dovuti alla prevista attivazione di due nuovi presidi nel corso dell anno 2014: Poliambulatorio di via Tagliamento ed un altro presidio sanitario nel IV Distretto: Quesito 25 Con riferimento all ultimo capoverso dei pag. 17 del Capitolato speciale d oneri si chiede conferma che la durata del contratto( 24 mesi) è da intendersi dalla data di inizio lavoro e non dal termine del contratto con l attuale fornitore (31/12/2014) coerentemente con quanto indicato nel capoverso (l aggiudicatario dovrà prevedere un piano attuativo che possa essere completato entro la data i scadenza dell attuale contratto, che preveda un preavviso di 3 mesi per eventuali rilasci in esercizio totali parziali precedenti la scadenza del 31/12/2014). Si veda risposta al quesito 13. Quesito 26 Con riferimento all ultimo capoversi di pag. 17 del Capitolato speciale d oneri si chiede di precisare come dovrà essere gestita l evenienza per la quale la data di inizio lavori conseguente all aggiudicazione venga a collocarsi in un termine che non permetta all aggiudicatario, in base al piano di progetto presentato in sede di offerta e quindi in modo indipendente da lui, di completare i lavori di messa in produzione del nuovo sistema entro la scadenza del contratto con l attuale fornitore ( ). Si veda risposta al quesito 13. Pag.8 di 34

9 Quesito 27 Con riferimento all ultimo capoverso della pag. 17 del Capitolato d oneri speciale si chiede fin d ora di sapere che trattamento economico sarà praticato dall attuale fornitore all aggiudicatario della gara in oggetto nel caso in cui questo ultimo avrà necessità della collaborazione dell attuale fornitore stesso per i rilasci successivi al Si veda risposta al quesito 13. Quesito 28 Con riferimento al paragrafo 8.3 del Capitolato d oneri speciale, si richiede di precisare quali siano gli applicativi dipartimentali che la AUSL potrebbe richiedere di integrare. Si richiede inoltre conferma che gli stessi sono predisposti per lo scambio dati con altri applicativi secondo gli standard HL7 Non si è in grado di garantire l aderenza allo standard HL7 e non si dispone di una lista completa; la lista orientativa e il perimetro dei sw sottesi dal paragrafo 8.3 sono meglio spiegati nel paragrafo 8.5. Quesito 29 Con riferimento a quanto indicato al paragrafo 13.6 del Capitolato Speciale si chiede conferma che per la realizzazione dell infrastruttura di rete è possibile utilizzare un cablaggio realizzato con cavi oppure in modalità di wireless. Si chiede inoltre conferma che tutti gli attuali cablaggi sono realizzati con cavi di categoria 5 Il paragrafo 13.6 non fa riferimento al cablaggio realizzato in modalità wireless. Quesito 30 Con riferimento al par Patologia Clinica del Capitolato Speciale d oneri si chiede conferma che i seguenti requisiti sono da considerarsi dei refusi nel contesto Patologia Clinica essendo relativi al dominio della Anatomia Patologica: Fase pre-analitica - Stampa etichette per i vetrini Requisiti specifici - Interfaccia con le stampigliatici di cassette di inclusione e vetrini più diffuse sul mercato ( ad esempio: Leica, Bio-optica) - Interfaccia con le apparecchiature di immunocolorazione più diffuse sul mercato (ad esempio; Menarini,Ventana) - Possibilità di richiedere ulteriori metodiche o colorazioni aggiuntive direttamente dalla postazione dei lavoro del medico con la possibilità di inserire note ed istruzioni speciali di preparazione per il tecnico di laboratorio; - Qualsiasi soluzione proposta dovrà prevedere se necessario l implementazione software di interfacciamento degli strumenti presenti nei laboratori. Accesso all archivio storico sia durante le operazioni di refertazione che durante ogni fase di lavoro con la possibilità di evidenziare prima di tutto le diagnosi e poi consentire approfondimenti successivi sulle caratteristiche del caso che hanno originato quella diagnosi. - Correzione ortografica in linea durante la digitazione del testo. Sono da considerarsi un refuso. Pag.9 di 34

10 Quesito 31 Al par Patologia Clinica del Capitolato d oneri speciale viene citata la possibilità di fare test di biologia molecolare. Si chiede conferma che tali esami sono eseguiti all interno del workflow di laboratorio analisi. Si richiede inoltre di fornire ulteriori dettagli in merito. Si, sono eseguiti all interno del workflow di laboratorio (si notino gli interfacciamenti di due strumenti di biologia molecolare.) Quesito 32 con riferimento al par Patologia clinica del Capitolato d oneri speciale si chiede di precisare cosa si intende per Gestione e protocollo. Trattasi di un refuso. Quesito 33 Con rif. all art.5, punto 2. del Disciplinare si chiede conferma che la parola attestante al termine del periodo è da considerarsi un refuso facendo fede per quanto da dichiarare nell Allegato 1 indicato nello stesso punto. Trattasi di un errore di trascrizione. Quesito 34 Con rif. all art. 4 punto 4 e all art. 8 del Disciplinare, in relazione al valore degli importi fatturati nel biennio , si chiede di precisare se essi debbano essere riferiti a servizi analoghi all oggetto di gara (art. 8). In quest ultimo caso si chiede di precisare la definizione di settore oggetto di gara. Si veda la risposta al quesito 17. Quesito 35 All art. 5 Busta B del Disciplinare di gara è prescritto che la proposta progettuale dovrà essere rilegata in modo da garantire l integrità della stessa così da non consentire la separazione dei fogli. Si chiede se i proponenti hanno la facoltà di adottare un qualsiasi tipo di rilegatura (es: incollaggio a caldo in costa, rilegatura a 4 ganci a scatto) e se codesta stazione appaltante richiede un particolare tipo di rilegatura Non è richiesta alcun tipo particolare di rilegatura. E sufficiente che la rilegatura consenta l integrità della documentazione presentata. Quesito 36 Nell art. 9 del Disciplinare è prescritto che a decorrere dal periodo immediatamente successivo ai primi dodici mesi, il canone è assoggettabile a revisione dei prezzi su base ISTAT. Si chiede quale indice sarà assunto al numeratore e quale al denominatore della frazione con cui sarà calcolato il coefficiente di revisione e a che data saranno rispettivamente riferiti ( es. indice ISTAT FOI senza tabacchi, al numeratore alla data di richiesta della revisione, al denominatore alla data ultima prevista per la presentazione dell offerta di gara) Si farà riferimento alla normativa di legge vigente al momento dell istruttoria. Quesito 37 Con riferimento all art. 11, punto a.2 del Disciplinare si chiede conferma che il periodo dovranno essere indicati per ogni modulo software così come indicato nel capitolato il corrispettivo valore economico all interno del canone mensile non attiene all ambito di valutazione qualitativa e quindi non deve essere preso in considerazione nella redazione dell offerta economica. Pag.10 di 34

11 Si richiedono inoltre chiarimenti sul significato della frase in termini di quale esatto valore debba essere indicato in Offerta economica. Si faccia riferimento a quanto riportato nel Disciplinare e nel Capitolato Quesito 38 Con riferimento all art. 12 del Disciplinare si chiede conferma che il termine triennale riportato al secondo capoverso di pagine 11 è da considerarsi un refuso, restando confermato che il deposito per la cauzione definitiva verrà determinato nella misura del 10% dell importo biennale della fornitura. Trattasi di mero errore materiale. Il periodo di riferimento è pari a 24 mesi. Quesito 39 Nell art. 5 del Disciplinare è richiesta la presentazione, all interno della busta B, della Proposta Progettuale in formato magnetico firmata digitalmente, si chiede di confermare che la copia cartacea rilegata della stessa può essere fornita anche priva di firma autografe. La risposta è negativa. Quesito 40 Nell art. 5 del Disciplinare di gara busta si chiede di specificare se anche gli eventuali allegati esplicativi debbano essere forniti oltre che in copia cartacea priva di firme autografe, in versione firmata solo digitalmente. E richiesta anche la sottoscrizione con firma autografa Quesito 41 Nell allegato 2 al Disciplinare e Capitolato par e nel par del Capitolato, riguardante il servizio di manutenzione evolutiva, è scritto : dovranno essere inoltrate determinate tariffe giornaliere, da esporre in offerta economica, per le varie figure coinvolte nell attività di manutenzione evolutiva la cui tariffa massima sarà riconosciuta sulla base delle tariffe indicate da LAIT SPA, rispetto al mercato dell information Technology. Tale limite è il valore atteso dall azienda, l offerente deve dichiarare esplicitamente in Relazione Progetto Tecnico se è interamente accettato oppure quale limite intende raggiungere nell ambito dello schema proposto. Si chiede inoltre di chiarire quanto segue: - Se devono essere effettivamente esposte nell offerta economica le tariffe giornaliere per la figura professionale, in tal caso, dove debbano essere inserite visto che l allegato 2 modello offerta economica non le prevede - se in caso di inserimento di tali tariffe in offerta economica, debba essere utilizzata come modello la tabella riportata nel Capitolato al par , che include indicazioni tecniche quali gli anni di esperienza che dovrebbero invece poter essere conosciute in fase di valutazione tecnica. - Quali sono le tariffe massime riconosciute dal LAit. - Qual è il rapporto fra la prima frase, in cui si dice che occorre esporre le proprie tariffe, e la seconda, nella quale si dice che l offerente deve dichiarare se il limite LAit è interamente accettato. - Se sia corretto e giustificato dover esporre nella Relazione Progetto Tecnico, valori economici come sono, indirettamente, l eventuale dichiarazione di quale limite (si intenda) raggiungere nell ambito dello schema proposto. La parte di frase la cui tariffa massima sarà riconosciuta sulla base delle tariffe indicate da LAIT SPA, rispetto al mercato dell information Technology è un refuso e non deve essere considerata. Pag.11 di 34

12 Per limite si intende quello proposto (vedi secondo capoverso del paragrafo del Capitolato) al 20% max cumulato per la durata del contratto dei valori di licenza d uso per area applicativa. Nella relazione tecnica andranno descritte le figure professionali coinvolte, mentre corrispondenti valori economici andranno espressi con una specifica tabella aggiuntiva nella busta contenente l offerta economica. Quesito 42 Nel par è indicato il limite massimo per la manutenzione evolutiva compreso nel canone di servizio, come percentuale del valore delle licenze d uso. Si chiede come possa effettivamente essere calcolato tale valore, visto che l allegato 2 Modello di offerta economica consente di esporre solo un canone omnicomprensivo anche dei servizi ( ad esempio di attivazione) e non solo del valore della licenza. Sarà cura dell Impresa offerente aggiungere una tabella apposita nella busta contenente l offerta economica Quesito 43 Nel paragrafo del Capitolato si chiedi di chiarire quanto segue: - Se oltre al Curriculum del Capo Progetto, debbano essere forniti anche i C.V. del personale del Team - In caso affermativo, se tali C.V. debbano essere nominativi e firmati. Si richiedono i curricula di tutte le figure professionali come CV tipo non nominativi Pag.12 di 34 Quesito 44 Nel capitolato al paragrafo 5 Servizio desk top management con riferimento alle licenze del software delle postazione di lavoro e, in particolare, Windows, Office,Antivirus ed eventuale altro software di automazione d ufficio, si chiede di sapere se le licenze in possesso dell azienda attestate sulle postazioni di lavoro da sostituire possano essere riutilizzate, eventualmente dopo opportuno upgrade della licenza nell ambito della nuova fornitura. In tele ipotesi, si chiede di conoscere il numero delle licenze disponibili per ciascun prodotto software e relativa versione. Non possono essere riutilizzate Quesito 45 Nel capitolato a servizio desk top management, si chiede di avere indicazioni di maggiori dettagli circa il volume previsto per i materiali di consumo richiesti nel contesto del servizio di desk top management. In particolare,si richiede di avere una stima, in termini di spesa o quantità, per quanto riguarda i seguenti materiali: - Toner - Drum - Cartucce ink jet - Support magnetici Si faccia riferimento al quesito 23. Quesito 46 Nel par. 6 del Capitolato, con riferimento all adeguamento alle soluzioni LAit, si chiede di avere indicazioni sullo stato di avanzamento di ciascuno dei progetti citati nel capitolato e, in particolare, quali di essi già in produzione e quindi da integrare immediatamente nel nuovo sistema e quali, al contrario, siano in fase di sviluppo. Per tali ultimi progetti, inoltre, si chiede di conoscere la data orientativa del loro passaggio in produzione. La Asl non è in possesso dei dati e delle informazioni sopra indicate.

13 Quesito 47 Nel par. 6 del Capitolato si chiede di confermare che il progetto Fatturazione elettronica, adotti gli standard di comunicazione della fattura elettronica stabiliti a livello nazionale( La Asl non è in possesso dei dati e delle informazioni sopra indicate. Quesito 48 Nel par. 7.2 del Capitolato è indicato in fase attuativa l ASL potrà richiedere la conservazione permanente di alcuni supporti per dati di particolare utilità e longevità ( es. a chiusura di contratto del personale, dati utilizzati per le migrazioni, etc). si chiede di chiarire se per conservazione permanente si intende conservazione sostitutiva a norma di legge ovvero semplicemente l adozione di opportune procedure per la stabilità dei supporti di memorizzazione e il contrasto al deterioramento dello storage. Si conferma quanto prescritto nel Capitolato e si veda risposta al quesito 24. Quesito 49 Nel par. 7.7 del capitolato si chiede di confermare che le apparecchiature ed il software del sito di Disaster Recovery allestito dal fornitore restino, a fine contratto, nella disponibilità del fornitore stesso e non passino alla proprietà della ASL Non è previsto un passaggio automatico della proprietà. Quesito 50 Nel paragrafo 8 del Capitolato si chiede di confermare che non è intenzione della ASL sostituire, nell ambito della presente fornitura, né la soluzione RIS/PACS general electric, né la soluzione di Pronto soccorso Sago, mentre per tali soluzioni è richiesta l integrazione con il nuovo sistema. Si conferma solo per la soluzione RIS/PACS. La soluzione di Pronto Soccorso Sago deve essere anchegestita, mantenuta e supportata. Quesito 51 Al paragrafo 9.3 è scritto Dovrà essere prevista l integrazione e l armonizzazione con l attuale portale aziendale, basato su Joomla, e gestito dal personale del S.I.A.e curato nei contenuti dal personale della U.O. Comunicazione Aziendale. Al paragrafo 9.5 si dice Fino alla realizzazione del nuovo portale ampiamente illustrata nella sezione precedente, il gestore dovrà occuparsi dei siti attualmente in essere, di cui la ASL RM/A è attualmente titolare e gestore dei contenuti L Azienda intende effettuare una Integrazione ed armonizzazione dell attuale portale, oppure richiede la realizzazione di un nuovo portale da sotituire al precedente? E necessario sostituire il CMS Joomla con un altro prodotto, o l Azienda ritiene che Joola possa essere uno dei CMS adottabili? Si intende Integrazione e Armonizzazione. Viene lasciato alla capacità progettuale dell Impresa offerente l indicazione della tecnologia più appropriata. Pag.13 di 34 Quesito 52 Ai paragrafi 9.3 e 9.4 e richiesto un servizio di gestione redazionale del portale a tempo pieno Si chiede di chiarire il ruolo del servizio redazionale in relazione a quello del personale della U.O. Comunicazione Aziendale. Il servizio redazionale agirà collaborando e cooperando con la UO Comunicazione Aziendale secondo le direttive della Direzione Strategica per il perseguimento degli obiettivi aziendale.

14 Quesito 53 Paragrafo 9.7. In relazione al processo di adozione della fattura elettronica, si chiede di conoscere se e quando, nei piani dell Azienda, tale strumento sarà reso disponibile. Ciò al fine di poter valutare il volume di fatture da trattare ancora con il meccanismo della digitalizzazione del cartaceo. Il processo fatturazione elettronica è già attivo per il ciclo passivo (vedi pag. 33 del capitolato). Viene lasciato alla capacità progettuale dell Impresa offerente la proposta per il suo completamento per tutti gli ambienti aziendali. Quesito 54 Paragrafo Con riferimento alle licenze del software di sistema operativo e database attualmente in uso nel server del sistema centrale dell Azienda e, in particolare, Windows, Linux, Oracle o altro software di database o di middleware, si chiede di sapere se le licenze in possesso dell Azienda attestate sui server eventualmente da sostituire possono essere riutilizzate eventualmente dopo opportuno upgrade della licenza nell ambito della nuova fornitura. In tale ipotesi si chiede di conoscere il numero delle licenze disponibili per ciascun prodotto software. Le licenze SW su hw centrale di nuova acquisizione e che si ritiene possano essere riutilizzate sono : Server ASLRMADB01 e ASLRMADB02 n.2 RedHat E 6.4 e n.2 Oracle 11.2 StdOne (fra quelle descritte in tabella Situazione Attuale Data Center pag 68-70) MS SharePoint Server 2013 n.1 (AQ EA1) MS Windows Server 2012 n.1 (AQ EA1) MS Windows Server 2008/2012 su ASLRMA39 ( lic.v ) Quesito 55 Paragrafo Si chiede di conoscere le statistiche dei ticket di manutenzione correttiva trattati mediamente per anno, possibilmente articolati per livello di gravità e per ambito funzionale. Non si dispone di una statistica dettagliata per tipologia di ticket. Quesito 56 Paragrafo 7.7. Con riferimento al sito secondario di Disaster Recovery da realizzare, si chiede di confermare che esso possa essere collocato anche presso uno dei locali dell Azienda USL RM/A, ovviamente diverso dal sito primario, opportunamente allestito e dotato di valutazione del rischio. Il Capitolato non dà indicazioni in tal senso. Non si conferma. Quesito 57 Paragrafo 17. Si chiede di confermare che l indicazione secondo la quale debbano essere indicati nel progetto tecnico i costi giornalieri degli specialisti per la fase di way out debba essere considerato un refuso. Si chiede inoltre di chiarire se tali costi devono essere esposti in offerta economica e, in tal caso, dove inserirli, visto che il modello di cui all Allegato 2 non contiene alcuna indicazione in proposito. Si inserisca nella busta contenente l offerta economica una apposita tabella. Quesito 58 Pag.14 di 34

15 Paragrafo 8 e Nel capitolo tecnico paragrafo 8, si dichiara esplicitamente che le funzioni di Pronto soccorso saranno quelle previste dalla Piattaforma Regionale SAGO GIPSE. Nel paragrafo si descrivono le funzioni di Pronto Soccorso. Si chiede di confermare, coerentemente con quanto in precedenza indicato nel paragrafo 8, che tali funzionalità facciano riferimento alla soluzione esistente che è richiesto solo di integrare. Si chiede di confermare che non è necessaria una soluzione alternativa di gestione del Pronto Soccorso oltre a quella regionale (SAGO GIPSE.). La risposta è positiva Le funzionalità si riferiscono alla soluzione regionale GIPSE che deve essere integrata, gestita e mantenuta. Quesito 59 Paragrafo 9.1. Nel capitolo tecnico paragrafo 8, si fa riferimento a servizi quali scelta e revoca del medico, richieste di esenzione ecc. che risultano essere gestiti a livello regionale da applicazioni LAIT. Si chiede quindi se si tratta di un refuso o in alternativa come tali funzioni si colocano rispetto a quelle regionali già operative. Più in generale, dato che LAIT ha in corso un progetto di CRM a livello regionale e che, in generale, i servizi CRM all utenza sono necessariamente strettamente connessi con quelli di CUP regionale, si chiede di chiarire meglio i limiti e i contenuti della eventuale soluzione funzionale di CRM richiesta nella fornitura. Il paragrafo 9.1 identifica principalmente l impostazione che si vuole dare all interazione fra utenti e funzioni; il principio di multicanalità deve essere alla base delle interazioni, guidando l utente ad usufruire delle funzioni sia che esse siano gestite da applicazioni aziendali, sia che siano gestite da applicazioni di Enti Regionali o altri Enti. L elencazione non è vincolante. Quesito 60 Si chiede conferma che, per adempiere a quanto richiesto all art. 5 lett. A punto 4 del Disciplinare di gara (elenco dei principali servizi realizzati nel settore oggetto di gara ) sia sufficiente compilare il punto 16) della dichiarazione allegato 1; Si conferma quanto indicato nel Capitolato. La dichiarazione relativa ai servizi realizzati analoghi all oggetto di gara deve essere predisposta a parte. Quesito 61 Con riferimento ai soggetti muniti di potere di rappresentanza, nonché a quelli cessati nell anno antecedente la data di pubblicazione del bando, si chiede conferma che il legale Rappresentante possa dichiarare nella formula per quanto di propria conoscenza l assenza dei procedimenti richiesti dall art. 38 co.1, lett. C) e m ter ) del D. Lgs 163/2006, a carico degli stessi. E responsabilità del dichiarante accertare l assenza di procedimenti richiesti dall art. 38 co.1, lett. C) e m ter ) del D. Lgs 163/2006. Quesito 62 Con riferimento a quanto descritto al capitolo 3 ed ai paragrafi del del Capitolato Speciale d Oneri si chiede conferma che non sono parte della fornitura in oggetto il sistema applicativo per la gestione dello Screening in quanto già acquisito da Lait con specifica procedura ed oggetto di integrazione nell ambito della presente fornitura. Pag.15 di 34

16 La risposta è positiva. Le attività di screening usufruiscono dell applicativo SIPSO WEB. Quesito 63 Con riferimento a quanto descritto nel capitolo 3 ed al paragrafo del Capitolato Speciale d Oneri si chiede conferma che: 1)nella fornitura in oggetto bisogna prevedere anche l integrazione con i sistemi regionali in via di acquisizione da parte della Lait con specifiche procedure che sono il Sistema informativo sanitario di assistenza protesica (SANPRO) ed il Sistema informativo integrato Dipartimenti di Prevenzione (SIP); 2) il sistema informativo per l assistenza protesica non è oggetto della presente fornitura in quanto sarà acquisito da Lait attraverso una specifica procedura in via di espletamento denominata procedura aperta per il sistema informativo sanitario di assistenza protesica (SANPRO) CIG A84 I due sistemi citati sono parte della fornitura. Quando saranno resi disponibili da LAit, compatibilmente con le condizioni del momento, l Impresa aggiudicataria dovrà curare la migrazione ed integrazione. Quesito 64 Con riferimento a quanto descritto al capitolo 3 ed ai paragrafi ,15.3.6, del Capitolato Speciale d Oneri si chiede conferma che non sono parte della fornitura in oggetto i sistemi applicativi per la gestione del Punto Unico di Accesso (descritto al paragrafo ), del Servizi riabilitativi (descritto al paragrafo ) e del Centro di assistenza domiciliare (descritto al paragrafo ), in quanto sono già ricompresi nell ambito del Sistema Informativo regionale per l Assistenza Territoriale (SIAT) già acquisito da Lait con specifica procedura ed oggetto di integrazione nell ambito della presente fornitura. I sistemi citati sono parte della fornitura. Quando saranno resi disponibili da LAit, compatibilmente con le condizioni del momento, l Impresa aggiudicataria dovrà curare la migrazione ed integrazione. Quesito 65 Con riferimento a quanto descritto al Capitolo 3 ed ai paragrafi e del Capitolato speciale ed alle direttive emesse in merito dal Ministero dell Economia e delle Finanze ( MF ), si chiede conferma che non sono parte della fornitura in oggetto le componenti del sistema applicativo per la gestione delle Risorse Umane descritte ai paragrafi e Tutte le misure per la sicurezza e tutta la documentazione connessa sono a carico dell Impresa aggiudicataria, specie se derivante da obblighi di legge o regolamenti. Quesito 66 Con riferimento a quanto descritto al Capitolo 3 pagina 17, relativamente alle tempistiche ed alle modalità di attuazione della presente iniziativa, si chiede conferma che la Stazione Appaltante al fine di garantire un corretto svolgimento delle attività di realizzazione del progetto prevede di effettuare l aggiudicazione e la stipula del relativo contratto al massimo entro il 28 febbraio 2014, in quanto il piano attuativo deve prevedere la conclusione dei lavori entro il 31/12/2014, un periodo di parallelo in esercizio di 180 gg solari (dal 1/7/2014 al 31/12/2014), un periodo di preavviso di 3 mesi per la comunicazione di rilasci parziali o totali in esercizio (dal 1/4/2014 al 30/6/2014) e di conseguenza una fase di progettazione esecutiva non inferiore ai 30 giorni (dal 1/3/2014 al 31/3/2014). In caso affermativo si chiede conferma che ogni eventuale ritardo determinato da un assegnazione della presente procedura e dalla firma del relativo contratto successivamente alle suindicate date non determinerà alcun onere aggiuntivo per l azienda proponente purché le fasi progettazione esecutiva, istallazione,configurazione,formazione,avvio in esercizio in parallelo non superino i 10 mesi suindicati dalla data di stipula del contratto. Si faccia riferimento al quesito 13. Pag.16 di 34

17 Quesito 67 Con riferimento a quanto indicato nel capitolo 7 del capitolato speciale d oneri si chiede conferma che la redazione e la gestione del tempo del Documento Programmatico per la sicurezza (comunemente noto come DPS) non è ne sarà un onere dell aggiudicatario in quanto non è oggetto della presente fornitura Tutte le misure per la sicurezza e tutta la documentazione connessa è onere dell Impresa aggiudicataria, specie se derivante da obblighi di legge o regolamenti. Quesito 68 Con riferimento a quanto indicato nel paragrafo 7.7 disaster recovery del Capitolato Speciale d Oneri si chiede conferma che date le caratteristiche esplicitate dalla Stazione Appaltante nel succitato paragrafo relativamente al sito secondario da predisporre quanto richiesto è la predisposizione di un sito secondario che garantisca la continuità operativa coerentemente alla Business Impact Analysis che sarà realizzata in fase di attuazione del progetto. Si conferma quanto espresso nel capitolato Quesito 69 Con riferimento a quanto indicato al capitolo 9 del Capitolato Speciale d Oneri si chiede conferma che, date le caratteristiche esplicitate dalla Stazione Appaltante relativamente ai sistemi di CRM e CMS ed alle relazioni esistenti tra questi ultimi, si chiede conferma che anche il sistema di CRM debba essere di tipo Open Source integrato nativamente con il sistema di CMS oppure che sia preferibile l adozione di un unico sistema integrato per la gestione dei processi di CMS e CRM non necessariamente di tipo Open Source Fatto salvo l obbligo di integrazione ed armonizzazione con l attuale portale aziendale basato su joomla, si lascia la valutazione alla capacità progettuale dell Impresa offerente. Quesito 70 Con riferimento a quanto contenuto al paragrafo del Capitolato Speciale d Oneri si chiede conferma che qualora le componenti hardware centrali e di business continuity e disaster recovery siano realizzati in Data Center esterni di proprietà o meno della proponente oppure di una delle ditte proponenti (in caso di RTI) il certificato di garanzia richiesto in merito all originalità dei prodotti hardware non sia necessario oppure sia sostituibile con un autocertificazione prodotta dalla proponente oppure dall azienda del RTI fornitrice di detto servizio oppure della mandataria in caso di subappalto Le componenti HW centrali sono previste on premises, quindi non si può accettare una certificazione sostitutiva. Per le componenti hw che possono essere installate presso CED esterni e di cui non è previsto il trasferimento della proprietà a fine contratto, la certificazione non è dovuta. Quesito 71 Con riferimento a quanto indicato nel paragrafo del Capitolato Speciale d Oneri si chiede di chiarire quali siano gli insegnamenti gestiti nell ambito dei corsi di laurea attuati in forza della convenzione stipulata con l Università La Sapienza. Nel caso in cui invece la ASL RM/A non gestisca corsi Pag.17 di 34

18 di laurea si chiede conferma che quanto contenuto al paragrafo rappresenta un mero refuso e che la soluzione applicativa descritta nell ambito di detto paragrafo non è oggetto di fornitura Si conferma quanto prescritto nel Capitolato. I riferimenti riguardano l attuale corso INFERMIERISTICA, non si esclude l attivazione di altri corsi o master. Quesito 72 Con riferimento a quanto indicato al paragrafo del Capitolato Speciale d Oneri si chiede di chiarire quali e quanti siano i master erogati dalla ASL RM/A e se sono svolti o meno in convenzione stipulata con Università italiane e straniere. In caso affermativo si chiede di indicare quante e quali siano le Università con cui si svolgono detti master. Nel caso in cui invece la ASL RM/A non eroghi master si chiede conferma che quanto contenuto al paragrafo rappresenta un mero refuso e che la soluzione applicativa descritta nell ambito di detto paragrafo non è oggetto di fornitura. Si conferma quanto prescritto nel Capitolato. I riferimenti riguardano l attuale corso INFERMIERISTICA, non si esclude l attivazione di altri corsi o master. Quesito 73 Con riferimento a quanto indicato all Art. 5 del Disciplinare di Gara si chiede conferma che la proposta progettuale pena esclusione deve essere composta da un massimo di 80 pagine, ossia di 80 facciate, escluse copertina ed indici assumendo, contestualmente, l assenza di vincoli sulla numerosità delle pagine degli allegati. Si faccia riferimento al Disciplinare di gara ed alla dicitura preferibilmente. Quesito 74 Con riferimento a quanto indicato all Art. 11 del Disciplinare di Gara si chiede di fornire un maggior livello di dettaglio in merito alle modalità ed alle metodologie con cui verranno attribuiti i punteggi di qualità tecnica ed al relativo riproporzionamento rispetto alla migliore offerta tecnica a cui in base a quanto indicato all art.10 del succitato Disciplinare di Gara verranno assegnati 60 punti. Si faccia riferimento al Disciplinare. E già chiaramente indicato. Quesito 75 Con riferimento a quanto descritto al Capitolo 3 pagina 17, relativamente alle tempistiche ed alle modalità di attuazione della presente iniziativa, si chiede un maggiore chiarezza sul termine periodo di supplenza (parallelo) in esercizio stimato in 180 giorni, ossia si chiede conferma del fatto che detto periodo è quello calcolato a partire dalla data di sottoscrizione del contratto al 31/12/2014. Si faccia riferimento al quesito 13. Quesito 76 Con riferimento a quanto descritto al capitolo 3 pagina 17, relativamente alle tempistiche ed alle modalità di attuazione della presente iniziativa, si chiede conferma che tutti gli oneri derivanti dalla fornitura in essere presso la ASL Roma A normati dal contratto in essere con l attuale fornitore di beni e servizi, sono e restano a carico della succitata ASL fino alla data del 31/12/2014. Si faccia riferimento al quesito 13. Pag.18 di 34

19 Attuali sistemi di gestione documentale Quesito 77 Si richiede di chiarire se i sistemi richiesti per protocollo, delibere, ciclo passivo e gestione documentale sono attualmente installati presso l Amministrazione. In caso affermativo, si richiede se deve essere prevista la migrazione dei dati e con quali modalità e tempi. Si sono installati presso l Azienda e deve essere prevista la continuità di accesso. Formazione Quesito 78 Si richiede di chiarire se l aggiudicatario deve formare l intero personale coinvolto nell uso delle procedure di gestione documentale o se è l Amministrazione che provvede in proprio dopo aver istruito un numero idoneo di Key users. Si conferma quanto riportato nel Capitolato. Ciclo passivo Quesito 79 Si richiede di specificare il numero annuale di fatture fornitore coinvolte nel processo di dematerializzazione e di stimare un numero, anche orientativo, di pagine medie per fattura. Si conferma quanto riportato nel Capitolato. Quesito 80 Con riferimento al Disciplinare di gara, art. 4, punto 4 e art. 8, in relazione al valore degli importi fatturati nel biennio , si chiede di precisare se essi debbano essere riferiti a servizi analoghi all oggetto di gara ( art. 4 punto 4 ) o più genericamente al settore oggetto di gara ( art. 8 ). In quest ultimo caso si chiede di precisare la definizione di oggetto di gara Si faccia riferimento al quesito 17. Quesito 81 Con riferimento al Disciplinare di gara, art. 5, si chiede di precisare se il limite preferenziale di massimo 80 pagine per la proposta progettuale debba essere considerato indicativo o tassativo a pena di esclusione. Si chiede inoltre di precisare, in caso di limite tassativo, se nel suddetto numero massimo di pagine vadano ricompresi o meno copertina ed indici. Si chiede infine conferma che non è posto alcun limite al numero di pagine degli eventuali allegati alla proposta progettuale. Si veda risposta al quesito 73. Gli allegati verranno conteggiati Quesito 82 Con riferimento al Disciplinare di gara, artt. 10 ed 11, si chiede di chiarire secondo quali regole venga attribuito a ciascun concorrente il punteggio di qualità, prima del suo riproporzionamento al punteggio massimo. Si veda il Disciplinare. E già chiaramente indicato Pag.19 di 34

20 Quesito 83 Con riferimento al Capitolato d oneri speciale, cap. 5 ( pag. 27 ) e par. 9.7 ( pag. 56 ), si chiede di precisare il numero di scanner in ambito di fornitura, essendo riportato il numero di 20 nel cap. 5 ed il numero di 30 nel par Si faccia riferimento alla quantità di 30 espressa al paragrafo 9 Quesito 84 Con riferimento al Capitolato d oneri speciale, par ( pag. 76 ), si chiede conferma che il proponente potrà fornire soluzioni di Office Automation diverse, purché equivalenti per funzionalità e prestazioni, da quelle indicate ( Microsoft Office ), quali ad esempio soluzioni di tipo open source. Questo in considerazione anche delle linee guida per PA emesse su tale argomento dagli Enti Competenti. Non si ritiene possibile in questa fase sostituire le soluzioni di Office Automation e produttività individuale. Si conferma quanto prescritto nel capitolato che intende salvaguardare: Tutto le utility di produttività di gruppo fino ad oggi sviluppate con Microsoft (analisi con Tabelle Pivot, acquisizione ed analisi dati già sviluppate con Access, agende intra-u.o. sviluppate con Outlook, etc..) La capacità di scambiare dati da e verso la Regione Lazio e le altre istituzioni pubbliche Il know-how degli operatori Quesito 85 Con riferimento ai requisiti tecnici richiesti nel Capitolato d oneri speciale, ( par. 7.5 pagg ) si chiede di precisare se essi sono da considerare tassativi o auspicabili da parte della stazione appaltante e quindi non vincolanti per i proponenti. Coerentemente, in riferimento alla voce di offerta n. 5 dell Allegato 2 schema di offerta economica si chiede di precisare il tipo di data base di cui l Azienda ASL RM/A intende dotarsi, in particolare se di tipo Enterprise o meno. Si conferma quanto prescritto nel capitolato. Quesito 86 Al fine di dimensionare i quantitativi dei consumabili necessari per tutta la durata del contratto, si chiede di dare evidenza dei volumi di stampa erogati negli ultimi esercizi finanziari per quanto concerne: numero di pagine stampante A4 in B/N, numero di pagine stampante A4 a colori, numero di pagine stampante A3 in B/N o eventualmente a colori. In alternativa se non si disponesse di questo dato, si chiede di comunicare il volume di acquisto dei consumabili nell ultimo esercizio finanziario. Si faccia riferimento al quesito 23 Pag.20 di 34 Quesito 87 Capitolato Cap. 3. Pag. 17, L ASL ha attualmente un contratto con l attuale fornitore dei servizi di IT fino al 31/12/2014. Pertanto la società aggiudicataria dovrà subentrare all attuale gestore assicurando alla stazione appaltante tutti i servizi attualmente utilizzati assumendone l onere economico fino al periodo di transazione necessario per il passaggio da un sistema all altro. La stazione appaltante prevede un periodo di supplenza ( parallelo ) di esercizio stimato in 180 giorni. L aggiudicatario dovrà prevedere un piano

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli