LAB 3 - IL SOFTWARE TIPI DI SOFTWARE I SISTEMI OPERATIVI. In questa lezione imparerete a:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LAB 3 - IL SOFTWARE TIPI DI SOFTWARE I SISTEMI OPERATIVI. In questa lezione imparerete a:"

Transcript

1 LAB 3 - IL SOFTWARE In questa lezione imparerete a: Classificare correttamente il software, descrivere il ruolo del sistema operativo, comprendere l importanza dell inizializzazione software, comprendere il ruolo del software applicativo, conoscere le fasi principali dello sviluppo software, descrivere i più comuni linguaggi di programmazione, descrivere l organizzazione del File System, riconoscere un tipo file. TIPI DI SOFTWARE Il software è l insieme di tutti i programmi che consentono ad un computer di svolgere le proprie attività. Distinguiamo due categorie principali: software di base e software applicativo. Il software di base riunisce tutti gli strumenti che consentono al computer di operare in modo corretto. Il software applicativo è l insieme di tutti i programmi o applicazioni che svolgono specifiche attività per risolvere esigenze e necessità dell utilizzatore. I SISTEMI OPERATIVI Il software di base per eccellenza è il "sistema operativo"; sono sistemi operativi Windows 98, Windows XP, così come Linux o Unix e i sistemi operativi di tipo proprietario dei grandi mainframe. Compiti di un sistema operativo sono: il controllo della corretta inizializzazione e del corretto funzionamento di ogni componente hardware, di cui svolge ruolo di supervisore (in pratica un sistema operativo conosce tutte le periferiche connesse al computer ed il modo per attivarle); la gestione degli eventuali errori, fornendo tutti gli strumenti necessari per poter intraprendere azioni correttive; la gestione di tutto ciò che riguarda la memorizzazione delle informazioni, sia riguardo la memoria principale che riguardo la memoria secondaria; la gestione delle vie di comunicazione nelle reti di elaboratori; il supporto al software applicativo che viene installato sul computer. In termini assai riduttivi possiamo dire che un sistema operativo è il software che, caricato in memoria ed eseguito al momento dell'accensione del calcolatore, permette ai programmi applicativi di girare e di sfruttare le risorse hardware della macchina. Il sistema operativo in un certo senso impone anche all'utente il modo di operare sulla macchina, stabilendo ciò che l'utente può fare e ciò che invece non può fare, stabilendo l'ordine in cui devono essere eseguite certe operazioni e così via. I sistemi operativi possono essere multiutente e/o multitasking. Un sistema operativo multitasking permette di eseguire più programmi contemporaneamente: se ad esempio viene chiesto al sistema di eseguire contemporaneamente due processi, A e B, la CPU eseguirà per qualche istante il processo A, poi per qualche istante il processo B, poi tornerà ad eseguire il processo A e così via. È il sistema operativo a controllare che la CPU ripartisca le sue prestazioni tra tutti i processi attivi; è sempre il sistema operativo a far sì che se un processo si blocca in seguito al verificarsi di un Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 1

2 ECDL Concetti di base dell ICT errore, i restanti processi e l'intero sistema non subiscano alcun danneggiamento e possano proseguire senza conseguenze i compiti loro assegnati. Un sistema è invece detto multiutente se può essere utilizzato contemporaneamente da persone diverse. Windows 98 e' un esempio di sistema operativo multitasking ma non multiutente, in quanto può essere utilizzato da un solo utente per volta. Al contrario Linux così come Windows NT può essere utilizzato da più utenti contemporaneamente. Occorre fare attenzione a non confondere un sistema di PC collegati tra loro in rete da un sistema multiutente: nel primo caso esistono più PC che dialogano tra loro, ognuno con il proprio sistema operativo (DOS, Windows o anche Linux) mentre nel secondo caso una sola macchina con un solo sistema operativo è utilizzata da più utenti. Un altro concetto molto importante è quello di sistema aperto, o open system. Un sistema aperto è un sistema che fa riferimento ad un insieme di funzionalità, tecnologie e convenzioni standard riconosciute e svincolate dalle realizzazioni dei fornitori di hardware e software. I sistemi aperti, conformandosi agli standard internazionali, consentono la interoperabilità e la portabilità di applicazioni e dati con/da sistemi di fornitori diversi. Unix e Linux sono esempi significativi di sistemi aperti. Il concetto di sistema aperto si contrappone a quello di "sistema proprietario" dove un unico fornitore è in grado di vendere il prodotto o comunque ne determina autonomamente lo sviluppo. L evoluzione dei PC ha comportato anche l evoluzione dei sistemi operativi utilizzati da questi microcomputer. Agli inizi si utilizzava il sistema operativo MS-DOS di Microsoft; gradatamente si è passati al sistema operativo Windows, che ha subito una sua ben precisa evoluzione, dal primo Windows 3.x, a Windows 95, Windows 98, Windows NT, Windows 2000 e oggi Windows XP. Evoluzione analoga hanno subito i sistemi operativi dedicati ai microcomputer Apple: MAC OS X è l'ultimo nato di questa famiglia. Una delle principali novità, introdotta proprio dai sistemi operativi di Apple e da Windows, è la presenza di una interfaccia utente grafica o GUI (Graphic User Interface). Con una interfaccia grafica, tutti i programmi e le funzioni sono mostrati sullo schermo mediante simboli immediatamente comprensibili (icone). L utente comunica con il computer selezionando e attivando le icone con il mouse. I vantaggi di un tale approccio sono intuitivi, come abbiamo già avuto modo di sottolineare nelle pagine precedenti. L'immediata diffusione di questi sistemi operativi ha comportato lo sviluppo di tutta una serie di applicazioni disegnate nella medesima filosofia, per offrire all utilizzatore un ambiente dove operare in modo uniforme e, quindi, di facile apprendimento. GRAPHIC USER INTERFACE (GUI) Il computer diventa ogni giorno di più, l'intermediario universale nella comunicazione tra l'uomo e il suo ambiente di lavoro, di studio, di socializzazione. Diventa, in questo contesto, fondamentale presentare le informazioni in modo ottimale, minimizzare gli sforzi mnemonici, facilitare il controllo di situazione complesse, guidare l'utente nella esecuzione di compiti e nella risoluzione di problemi. Occorre che sia la macchina ad adattarsi al modo proprio di comunicare dell'utente e non viceversa. Un'efficace riposta a questo problema è stata data con l'introduzione delle interfacce grafiche e con l'utilizzo delle immagini, le cosiddette icone. Lo schermo non deve essere letto, ma soltanto "guardato" e le scelte si fanno attraverso il "dito elettronico", il puntatore del mouse. Il concetto di icona si integra con quello di finestra (window). Le finestre si possono dimensionare, spostare, sovrapporre a piacere. Lo schermo diventa il "piano della scrivania" virtuale su cui si possono appoggiare, spostare, togliere documenti e oggetti vari, tutti rappresentati da icone. Questo modalità di interazione tra uomo e computer è efficacemente descritta dalla frase, in lingua inglese "What You See Is What You Get", quello che vedi è ciò che ottieni, ossia non più nomi da ricordare e da digitare sulla tastiera, ma molto più semplicemente oggetti da indicare per ottenere quello che serve. 2 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

3 UN ESEMPIO DI INTERFACCIA GRAFICA ORGANIZZAZIONE DEI DATI Abbiamo visto precedentemente come attraverso raggruppamenti di bit (i byte) è possibile rappresentare caratteri (vedi ad esempio il codice ASCII) e quindi, in generale "informazioni". Gli insiemi di dati (o informazioni) memorizzati nelle memorie di massa di un elaboratore prendono il nome di archivio o file. L'elemento "base" di un archivio viene chiamato "record" che è, a sua volta, costituito da più dati elementari, detti "campo". Uno o più dei campi di un record possono svolgere il ruolo di "chiave", possono cioè essere utilizzati per l'accesso immediato al record, all'interno dell'archivio. I file possono avere vari tipi di organizzazione (sequenziale, con indici, ecc..) e possono quindi contenere tutti i dati necessari al corretto svolgimento delle operazioni automatizzate svolte dal computer. Con il crescere delle organizzazioni, e dell'automazione all'interno delle stesse, ci si è trovati molto presto (anni '60) di fronte al problema della molteplicità dei file, con ridondanza di dati (cioè di dati totalmente o parzialmente ripetuti). Ovviamente la ridondanza dei dati comporta la necessità di aggiornamenti multipli, con possibilità di errori. Sono nati (1971), per risolvere il problema decritto, gli archivi integrati di dati, chiamati anche banca dati o database. FILE SYSTEM Si identificano con questo termine l architettura e le funzionalità messe a disposizione dal sistema operativo per poter gestire l'archiviazione dei dati. Il File System opera sulle memorie secondarie, siano esse disco fisso, floppy disk o Cd-Rom. Quest ultimo, infatti, pur essendo un unità di sola lettura, vede i dati memorizzati compatibilmente con l architettura del File System del sistema operativo in cui possono essere letti e quindi utilizzati (recentemente sono divenuti disponibili anche Cd-Rom riscrivibili, che sono pertanto assimilabili, dal punto di vista funzionale, ai floppy disk, circa 500 volte più capienti). Ogni sistema operativo possiede un proprio File System, ma l architettura ad albero, che caratterizza anche Windows XP, è una delle più diffuse. Pensando ad un albero vero e proprio e focalizzando la nostra attenzione sulle foglie, ci si rende conto che ciascuna di esse è raggiungibile mediante un cammino univoco dalle radici, su per il tronco e attraverso i rami. La radice, o origine di questo archivio, è l unità disco stessa, la quale dispone di una via d accesso ben precisa all interno del personal computer. La diversa natura e finalità delle informazioni che si Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 3

4 ECDL Concetti di base dell ICT vogliono memorizzare possono essere esplicitate mediante dei classificatori, identificati con il nome di directory o con il più recente nome di cartelle. Queste possono contenere altre directory o cartelle, ottenendo così delle sottoclassificazioni. L informazione vera e propria costituisce la foglia o l elemento terminale di questa gerarchia e assume il nome di file. UN ESEMPIO DI STRUTTURA GERARCHICA AD ALBERO Per meglio comprendere questo concetto, si può pensare a un disco come ad uno schedario, dove ogni cassetto è una cartella, dove ogni separatore all interno di un cassetto è una sottocartella e dove il documento archiviato è il file. IL FILE SYSTEM IN WINDOWS XP TIPI DI FILE Ciascun file è identificato da un nome, dato dall utilizzatore o assegnato da chi ha progettato il sistema operativo o l applicazione. Possiamo pertanto a distinguere i file in due categorie: i file di sistema e i file utente. 4 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

5 I primi sono tutti quei file che costituiscono il sistema operativo o un applicazione installata. Sono utilizzati implicitamente dall utente, il quale non li deve modificare in alcun modo, se non in forma indiretta, attraverso le funzionalità del sistema operativo e delle applicazioni. I dati introdotti e elaborati vanno a costituire i file utente, la cui natura e struttura dipendono dal programma utilizzato per collezionarli e manipolarli. Meccanismi propri del sistema operativo consentono di: assegnare il file all applicazione che è in grado di gestirlo elencare i file presenti in una qualsiasi memoria secondaria del computer spostare e copiare i file tra le memorie secondarie installate che lo consentano applicare meccanismi di protezione per evitare manipolazioni indesiderate del file cancellare file non più necessari creare delle particolari copie di sicurezza, dette backup, che hanno la caratteristica di essere meno voluminose dei dati originali ed in grado di essere utilizzate per ripristinare danni o perdite, mediante operazioni specifiche dette di restore. SOFTWARE APPLICATIVO Rientrano in questa categoria applicazioni d interesse generale, come un elaboratore di testi o un foglio elettronico, o più settoriali, come la gestione del magazzino, della contabilità, delle paghe, e così via. Quando si acquista un software applicativo ci si deve preoccupare di disporre di tutti i requisiti hardware e software di base richiesti. Fra i requisiti di tipo hardware indichiamo la capacità minima di memoria principale necessaria per l esecuzione dell applicazione, lo spazio sul disco fisso che l installazione andrà ad occupare, oltre alla eventuale necessaria presenza di particolari apparati addizionali. Per quanto concerne i requisiti software fondamentale importanza riveste la compatibilità dell'applicazione con il sistema operativo, sia in termini di tipo di sistema operativo (Windows piuttosto che Mac Os oppure Linux o Unix) sia in termini di release dello stesso. Si dovrà inoltre tener conto della eventuale necessità della presenza di altri software, ad esempio di gestione dati (Oracle piuttosto che SQL Server oppure Access), di comunicazione oppure di altri software di tipo applicativo, che interagiscono con il software che vogliamo installare. ALCUNE APPLICAZIONI DELLA SUITE OFFICE DI MICROSOFT Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 5

6 ECDL Concetti di base dell ICT LE APPLICAZIONI PIÙ COMUNI: L'ELABORAZIONE TESTI Le applicazioni per l'elaborazione testi, detti anche di videoscrittura sono fra le più comuni; esse permettono di creare, modificare, salvare, stampare documenti come lettere, manuali, brochure. Questi programmi sono molto potenti e sofisticati e permettono di produrre rapidamente documenti professionali e di qualità. IL PROGRAMMA MS WORD: PARTICOLARE DEL MENU DI FORMATTAZIONE I programmi per l'elaborazione dei testi contengono strumenti per copiare e spostare caratteri, parole o intere frasi in modo molto semplice. E' possibile, ad esempio, applicare un formato ad un documento definendone l'aspetto e scegliendo tipo e dimensione del carattere, impostare la disposizione della pagina definendo margini, interlinea, intestazione, piè di pagina, note. Molti programmi di videoscrittura contengono anche funzioni come l'importazione di immagini, la creazione di tabelle, l'impaginazione a colonne multiple; inoltre sono in grado di effettuare il controllo ortografico e dispongono di un dizionario integrato. LE APPLICAZIONI PIÙ COMUNI: IL FOGLIO ELETTRONICO Un applicazione molto utile per l'elaborazione di dati numerici è il foglio di calcolo elettronico (spreadsheet), in cui i dati sono organizzati per righe e per colonne. Con il foglio di calcolo è possibile produrre rapporti finanziari, bilanci, analisi dei costi, gestire la contabilità, ecc Questi programmi dispongono di molte funzioni di calcolo sia scientifiche sia finanziarie, dalle più semplici come SOMMA e MEDIA ad altre più complesse. E' possibile inserire facilmente formule nel foglio di calcolo utilizzando queste funzioni. Il punto di forza di uno spreadsheet è la sua capacità di calcolo: la funzionalità di ricalcolo automatico fa sì che, al mutare di un valore numerico, tutte le formule coinvolte dal cambiamento vengono ricalcolate e producono i nuovi risultati. Questo consente, ad esempio, di ipotizzare velocemente diversi scenari (analisi "what if"). Un'altra funzionalità molto utile è la creazione di grafici partendo dai dati numerici del foglio di calcolo. La rappresentazione dei dati in forma grafica risulta, talvolta, molto più chiara ed efficace, specialmente se le informazioni devono essere presentate ad altri. 6 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

7 IL PROGRAMMA MS EXCEL: PARTICOLARE DELLA FORMULA SOMMA LE APPLICAZIONI PIÙ COMUNI: IL DATABASE Molto diffuse sono anche le applicazione per la creazione e la gestione di database (o banche dati). Un database è un insieme di dati tra loro correlati il cui scopo principale è memorizzare grandi quantità di informazioni in modo non ridondante e consentirne la consultazione secondo criteri diversi in funzione di varie esigenze. Esempi di database sono gli elenchi telefonici o quelli contenenti i dati dei dipendenti di un'azienda. I dati sono memorizzati nel database in modo strutturato. Prendiamo come esempio l'elenco telefonico: ogni nominativo in esso contenuto costituisce un record del database; tutti i dati correlati a quel nominativo e cioè, ad esempio, indirizzo e numero telefonico, sono i campi del record. I database quindi permettono di classificare e organizzare dati, modificarli, visualizzarli e stamparli in base a diversi criteri di selezione (query). IL PROGRAMMA MS ACCESS: PARTICOLARE CON EVIDENZIAZIONE DI RECORD E CAMPO Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 7

8 ECDL Concetti di base dell ICT LO SVILUPPO DEL SOFTWARE Gli esempi che abbiamo visto nei paragrafi precedenti rappresentano le più comuni applicazioni che riguardano essenzialmente l'automazione del lavoro d'ufficio (office automation) e che sono le più note agli utilizzatori di personal computer. Non meno rilevanti sono le applicazioni cosiddette "d'impresa", che automatizzano i principali processi di un'organizzazione: contabilità, produzione, magazzino, vendite, ad esempio, nel caso di un'industria, oppure sportello (versamenti e prelevamenti), titoli, estero, nel caso di una banca, o anche polizza RCA, fondi pensione, nel caso di un'assicurazione, accettazione e prenotazione visite per un ospedale, e così via. Queste applicazioni d'impresa, che riguardano in modo specifico i processi aziendali, possono essere realizzate utilizzando e personalizzando "prodotti" e "pacchetti", progettati da società che sviluppano software, che affrontano e risolvono temi comuni a tutte le organizzazioni di un determinato settore (citiamo, a solo titolo di esempio: SAP, Siebel, Oracle, Baan, ecc.) oppure sviluppando applicazioni che risolvono in modo specifico le necessità di una singola impresa (dette anche applicazioni "custom"). In ogni caso, tutte le applicazioni (ed anche i sistemi operativi) sono sviluppate utilizzando metodi e tecniche tipiche dello "sviluppo software". Possiamo affermare con una certa tranquillità che ogni sviluppo software viene realizzato attraverso l'implementazione di alcune macro-fasi tipiche: l'analisi, la programmazione, l'implementazione e il testing. Durante la fase di analisi vengono essenzialmente identificate le attività e i compiti svolti nell'azienda per conseguire i risultati attesi, vengono individuate le correlazioni fra i dati (in ingresso e in uscita) e i processi aziendali, viene disegnato il modello del sistema informativo aziendale, vengono definite tutte le specifiche tecniche per la fase successiva di programmazione. La fase di programmazione coincide con la realizzazione effettiva dei programmi, utilizzando l'ambiente di sviluppo software o il linguaggio di programmazione (vedi nel seguito) scelto. Si realizzano, in questa fase, tutte le procedure descritte nella fase di analisi, che utilizzeranno i dati di input e produrranno i dati di output previsti. Con la fase di implementazione il nuovo sistema informativo viene reso disponibile all'utenza (installazione dell'hardware e del software, caricamento dei dati, predisposizione di tutte le attività di gestione e amministrazione). Ovviamente, prima di una messa in funzione "effettiva" del nuovo sistema informativo viene sempre prevista una fase di test, durante la quale normalmente un gruppo di utenti "pilota" prova le funzionalità del sistema, utilizzando un campione significativo dei dati. I risultati della fase di test sono utilizzati per risolvere (tornando alle fasi precedenti di programmazione e implementazione, ma talvolta anche alla fase di analisi) tutte le problematiche emerse. Gli ambienti di sviluppo e i linguaggi di programmazione disponibili per l'attività di sviluppo del software sono numerosi, ciascuno orientato ad una specifica realtà: alcuni sono molto potenti nei calcoli matematici, altri nelle ricerche in archivi e banche dati, altri possono essere utilizzati anche da chi non è propriamente una specialista informatico. Con il solo obiettivo di fornire una panoramica e una breve descrizione del tipo di strumento e del contesto di utilizzo, si elencano nel seguito alcuni dei linguaggi di programmazione più utilizzati, oggi, ma anche nel passato. Per i pochi citati, molti altri esistono che rivestono sicuramente grande importanza, magari in contesti specifici e particolari, tanto che sarebbe impresa impossibile citarli tutti; l'elenco seguente costituisce una piccola, ma significativa selezione. BASIC (Beginner All purpose Symbolic Instruction Code) Sviluppato a metà degli anni '60 è un linguaggio semplice, non strutturato, spesso utilizzato come strumento di base nei corsi di programmazione. FORTRAN (FORmula TRANslating system) Linguaggio sviluppato a metà degli anni '50 per eseguire velocemente calcoli matematici; è ancora largamente utilizzato per programmi scientifici e tecnici (ad esempio, sistemi CAD/CAM). 8 Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati

9 COBOL (Common Business-Oriented Language) Linguaggio sviluppato nei primi anni '60; articolato e strutturato ha costituito per decenni lo strumento più utilizzato per lo sviluppo di programmi (oggi ancora in uso), soprattutto in ambiente mainframe. C Sviluppato nei primi anni '70 per il sistema operativo UNIX, è stato scelto, alla fine degli anni '80, per lo sviluppo di applicazioni commerciali. C++ Sviluppato nei primi anni '80 è un'estensione object-oriented del linguaggio C; all'inizio degli anni '90 è il linguaggio object-oriented più diffuso. VISUAL BASIC Creato da Microsoft come nuova ed estesa versione del Basic, permette di sviluppare facilmente applicazioni grafiche per la piattaforma Windows. SQL (Structured Query Language) SQL è lo strumento principale per lavorare con i database. Con questo linguaggio è possibile definire la struttura del database (sezione DDL - Data Definition Language di SQL), gestire e controllare gli accessi (sezione DCL - Data Control Language di SQL), manipolare i dati (sezione DML - Data Manipulation Language di SQL). HTML (HyperText Markup Language) E' un linguaggio che consente di descrivere il contenuto e la formattazione di una pagina Web. I documenti HTML vengono letti dal browser, consentendo così di essere visualizzati su diversi tipi di computer e sistemi operativi. HTML è diventato uno standard "de facto" per pubblicare documenti ipertestuali. JAVASCRIPT Sviluppato da Netscape è generalmente utilizzato per aggiungere capacità di elaborazione alle pagine Web. VBSCRIP Linguaggio basato su Visual Basic e sviluppato da Microsoft. Rappresenta l'alternativa a JavaScript. JAVA Sviluppato a metà degli anni '90 da Sun Microsystems è simile a C++, ma meno complesso. E' compatibile con diverse piattaforme e utile per creare siti Web interattivi. XML (extensible Markup Language) Derivazione del più complesso SGML e più potente del semplice HTML, l'xml rappresenta oggi, insieme a XSL (exstensible Markup Language) e XLL (exstensible Linking Language), lo strumento più efficace per "scambiare informazioni sul Web Copyright 2004 di Talento Tutti i diritti riservati 9

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software di sistema e software applicativo I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software soft ware soffice componente è la parte logica

Dettagli

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi Parte V & Reti Sistema operativo: insieme di programmi che gestiscono l hardware Hardware: CPU Memoria RAM Memoria di massa (Hard Disk) Dispositivi di I/O Il sistema operativo rende disponibile anche il

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 1 Sistema software 1 Prerequisiti Utilizzo elementare di un computer Significato elementare di programma e dati Sistema operativo 2 1 Introduzione In questa Unità studiamo

Dettagli

Software. Definizione, tipologie, progettazione

Software. Definizione, tipologie, progettazione Software Definizione, tipologie, progettazione Definizione di software Dopo l hardware analizziamo l altra componente fondamentale di un sistema di elaborazione. La macchina come insieme di componenti

Dettagli

Il Sistema Operativo (1)

Il Sistema Operativo (1) E il software fondamentale del computer, gestisce tutto il suo funzionamento e crea un interfaccia con l utente. Le sue funzioni principali sono: Il Sistema Operativo (1) La gestione dell unità centrale

Dettagli

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono:

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono: 3. Il Software TIPI DI SOFTWARE La macchina come insieme di componenti hardware di per sé non è in grado di funzionare. Sono necessari dei programmi progettati dall uomo che indicano la sequenza di istruzioni

Dettagli

Il calcolatore - Applicazioni

Il calcolatore - Applicazioni Alfonso Miola Il calcolatore - Applicazioni Esercitazione Dispensa B-01-E Settembre 2005 1 Contenuti Applicazioni Applicazioni e Interfacce Il pacchetto Office Word Excel Power Point Il CD per ECDL 2 Applicazioni

Dettagli

INTERAZIONE CON L UTENTEL

INTERAZIONE CON L UTENTEL IL SISTEMA OPERATIVO Insieme di programmi che opera al di sopra della macchina fisica, mascherandone le caratteristiche e fornendo agli utenti funzionalità di alto livello. PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica SOFTWARE Francesco Tura francesco.tura@unibo.it 1 Le componenti del calcolatore: HARDWARE E SOFTWARE HARDWARE parti che compongono fisicamente il calcolatore componente multifunzionale

Dettagli

Il software impiegato su un computer si distingue in: Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi

Il software impiegato su un computer si distingue in: Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi Il Software Il software impiegato su un computer si distingue in: Software di sistema Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi Software applicativo Elaborazione testi Fogli elettronici Basi

Dettagli

Funzioni del Sistema Operativo

Funzioni del Sistema Operativo Il Software I componenti fisici del calcolatore (unità centrale e periferiche) costituiscono il cosiddetto Hardware (ferramenta). La struttura del calcolatore può essere schematizzata come una serie di

Dettagli

Il software. Capitolo 3 La potenza non è nulla senza il software. Informatica di Base -- R.Gaeta 1

Il software. Capitolo 3 La potenza non è nulla senza il software. Informatica di Base -- R.Gaeta 1 Il software Capitolo 3 La potenza non è nulla senza il software 1 Domande chiave 3.1 Quali sono le tendenze nel campo del software online? 3.2 Quali sono i tre componenti del software di sistema; che cosa

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

Il sistema operativo

Il sistema operativo Il sistema operativo Il sistema operativo è il programma fondamentale di ogni PC. Costituisce l interfaccia fra l utente ed i componenti fisici del calcolatore. Il sistema operativo comunica con tutti

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE TESTUALI INTERFACCE TESTUALI FUNZIONI DEL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE GRAFICHE

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE TESTUALI INTERFACCE TESTUALI FUNZIONI DEL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE GRAFICHE IL SISTEMA OPERATIVO Insieme di programmi che opera al di sopra della macchina fisica, mascherandone le caratteristiche e fornendo agli utenti funzionalità di alto livello. PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE

Dettagli

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP)

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP) Le diverse componenti HARDWARE, pur opportunamente connesse ed alimentate dalla corrette elettrica, non sono in grado, di per sé, di elaborare, trasformare e trasmettere le informazioni. Per il funzionamento

Dettagli

Il software: Istruzioni per il computer. I tre tipi di software di sistema. Compiti del sistema operativo

Il software: Istruzioni per il computer. I tre tipi di software di sistema. Compiti del sistema operativo Il software: Istruzioni per il computer I tre tipi di software di sistema Software applicativo aiuta a svolgere operazioni utili in vari campi programmi di videoscrittura, fogli elettronici, videogiochi

Dettagli

PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE COMANDI FILE SYSTEM GESTIONE DELLE PERIFERICHE GESTIONE DELLA MEMORIA GESTIONE DEI PROCESSI (NUCLEO) HARDWARE

PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE COMANDI FILE SYSTEM GESTIONE DELLE PERIFERICHE GESTIONE DELLA MEMORIA GESTIONE DEI PROCESSI (NUCLEO) HARDWARE IL SISTEMA OPERATIVO Insieme di programmi che opera al di sopra della macchina fisica, mascherandone le caratteristiche e fornendo agli utenti funzionalità di alto livello. PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE

Dettagli

1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE

1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE Software 1.2 1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE Il computer non è in grado di svolgere alcun compito autonomamente Esso può eseguire svariati compiti soltanto se viene opportunamente istruito Ciò avviene

Dettagli

Videoscrittura con Microsoft Word

Videoscrittura con Microsoft Word Videoscrittura con Microsoft Word Obiettivo del corso è far apprendere l'uso di Word, anche nelle sue caratteristiche più avanzate (tabelle, stampa unione, modelli, stili). È inclusa la dispensa di Word

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

Il sistema operativo

Il sistema operativo Il sistema operativo Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria Università degli Studi di Brescia Docente: Massimiliano Giacomin Cos è un Sistema Operativo? Per capirlo, immaginiamo inizialmente

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Il software Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Universitàdegli Studi di Parma SOFTWARE I componenti fisici del calcolatore (unità centrale e periferiche) costituiscono

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

Cosa è un foglio elettronico

Cosa è un foglio elettronico Cosa è un foglio elettronico Versione informatica del foglio contabile Strumento per l elaborazione di numeri (ma non solo...) I valori inseriti possono essere modificati, analizzati, elaborati, ripetuti

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Unità didattica 01 Conosciamo il sistema operativo In questa lezione impareremo: a conoscere le caratteristiche del sistema operativo a cosa servono i sistemi

Dettagli

ECDL Modulo 2. Contenuto del modulo. Uso del computer e gestione dei file

ECDL Modulo 2. Contenuto del modulo. Uso del computer e gestione dei file ECDL Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file Contenuto del modulo Per iniziare Il desktop Organizzare i file Semplice editing Gestione della stampa Esercitazioni 1 Per iniziare (1) Per iniziare a

Dettagli

Il sistema operativo: interazione con l utente

Il sistema operativo: interazione con l utente interazione con l utente S.O fornisce un meccanismo per specificare le attività da eseguire (es. copiare un file) L interazione avviene mediante un linguaggio testuale (DOS) o grafico (Windows) linguaggio

Dettagli

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Informatiche Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Le architetture informatiche definiscono le modalità secondo le quali sono collegati tra di loro i diversi sistemi ( livello fisico

Dettagli

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo PROGRAMMA DI INFORMATICA Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo Anno Scolastico 2014-2015 Testo: Flavia Lughezzani-Daniela Princivalle CLIPPY START 1 Corso di informatica per il biennio Edizione HOEPLY

Dettagli

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Informatiche Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Le architetture informatiche definiscono le modalità secondo le quali sono collegati tra di loro i diversi sistemi ( livello fisico

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da:

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da: Corso base per l uso del computer Corso organizzato da: S Programma del Corso Ing. Roberto Aiello www.robertoaiello.net info@robertoaiello.net +39 334.95.75.404 S S Informatica S Cos è un Computer Il personal

Dettagli

L informatica INTRODUZIONE. L informatica. Tassonomia: criteri. È la disciplina scientifica che studia

L informatica INTRODUZIONE. L informatica. Tassonomia: criteri. È la disciplina scientifica che studia L informatica È la disciplina scientifica che studia INTRODUZIONE I calcolatori, nati in risposta all esigenza di eseguire meccanicamente operazioni ripetitive Gli algoritmi, nati in risposta all esigenza

Dettagli

Syllabus IC3 2005. Computing Fundamentals

Syllabus IC3 2005. Computing Fundamentals Syllabus IC3 2005 Computing Fundamentals? Identificare i vari tipi di computer, come elaborano le informazioni e come interagiscono con altri sistemi e dispositivi informatici? Individuare la funzione

Dettagli

Informatica. Il software (S.O.) e ancora sulle basi numeriche

Informatica. Il software (S.O.) e ancora sulle basi numeriche (S.O.) e ancora sulle basi numeriche http://159.149.98.238/lanzavecchia/docum enti/sscta.htm 1 Il sistema operativo Un insieme di programmi che gestiscono le risorse (cpu, memoria, dischi, periferiche)

Dettagli

Informatica e Bioinformatica: Sistemi Operativi

Informatica e Bioinformatica: Sistemi Operativi Informatica e Bioinformatica: Sistemi Operativi 11 marzo 2013 Macchina Hardware/Software Sistema Operativo Macchina Hardware La macchina hardware corrisponde alle componenti fisiche del calcolatore (quelle

Dettagli

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati Corso di Access Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati 2 1 Introduzione Un ambiente DBMS è un applicazione che consente

Dettagli

Le Basi di dati: generalità. Unità di Apprendimento A1 1

Le Basi di dati: generalità. Unità di Apprendimento A1 1 Le Basi di dati: generalità Unità di Apprendimento A1 1 1 Cosa è una base di dati In ogni modello di organizzazione della vita dell uomo vengono trattate informazioni Una volta individuate e raccolte devono

Dettagli

Introduzione ai database I concetti fondamentali Database e DBMS Per comprendere appieno cos'è un Database e quali sono i vantaggi legati al suo impiego, soprattutto nel settore gestionale, è necessario

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico Introduzione alle basi di dati Introduzione alle basi di dati Gestione delle informazioni Base di dati Modello dei dati Indipendenza dei dati Accesso ai dati Vantaggi e svantaggi dei DBMS Gestione delle

Dettagli

ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi

ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi I.T.S. A. Righi M. I. U. R. Unione Europea ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi Istituto Tecnico Statale Attività Sociali M.Guerrisi PROGRAMMA SVOLTO TECNOLOGIE INFORMATICHE CLASSI: PRIMA SEZ: B PROF:

Dettagli

per le decisioni economiche e

per le decisioni economiche e Elaborazione automatica dei dati per le decisioni economiche e finanziarie VBA-MODULO 1 Introduzione al Visual Basic for Applications Università di Foggia Facoltà di Economia Prof. Crescenzio Gallo c.gallo@unifg.it

Dettagli

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Software di base Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL 'LVSHQVD 'L :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL ',63(16$',:,1'2:6,QWURGX]LRQH Windows 95/98 è un sistema operativo con interfaccia grafica GUI (Graphics User Interface), a 32 bit, multitasking preempitive. Sistema

Dettagli

Introduzione all elaborazione di database nel Web

Introduzione all elaborazione di database nel Web Introduzione all elaborazione di database nel Web Prof.ssa M. Cesa 1 Concetti base del Web Il Web è formato da computer nella rete Internet connessi fra loro in una modalità particolare che consente un

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA CORSO DI INFORMATICA DI BASE AVVISO Si informano gli interessati che presso la sala informatica annessa alla biblioteca comunale sarà attivato un corso di informatica di

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Organizzazione delle informazioni: Database

Organizzazione delle informazioni: Database Organizzazione delle informazioni: Database Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete Sistemi Operativi di Rete Estensione dei Sistemi Operativi standard con servizi per la gestione di risorse in rete locale Risorse gestite: uno o più server di rete più stampanti di rete una o più reti

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA. Modulo di Informatica. test del 16/01/2012 - Polo A

CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA. Modulo di Informatica. test del 16/01/2012 - Polo A UNIVERSITA DEGLI STUDI di Catania Facoltà di Medicina anno accademico 2011-2012 Prof. Ing. Arena Paolo Prof. Ing. Caffarelli Giovanni CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA Modulo di

Dettagli

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Sistemi Operativi Modulo 2 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Modello di von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia Periferica

Dettagli

Componenti di una applicazione. Un programma applicativo è strutturato come un insieme organizzato di tre componenti funzionali:

Componenti di una applicazione. Un programma applicativo è strutturato come un insieme organizzato di tre componenti funzionali: Componenti di una applicazione Un programma applicativo è strutturato come un insieme organizzato di tre componenti funzionali: Un sottosistema di interfaccia con l utente (IU, user interface o anche presentation

Dettagli

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Gli appunti sono disponibili per tutti gratis sul sito personale del Prof M. Simone al link: www.ascuoladi.135.it nella pagina web programmazione, sezione classi

Dettagli

Soluzione software per l archiviazione elettronica dei documenti

Soluzione software per l archiviazione elettronica dei documenti uadro www.starsoftware.it Tel. +39 041 998062 Per MS_Windows 95-98-NT-2K-ME-XP-VISTA Copyright 1997-2002 Aggiornato al 16/03/ 16.21 Versione Dimostrativa Star S.r.l. Via Verga 3/A, 30038 Spinea (VENEZIA)

Dettagli

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA)

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA) Il software Software Il software Il software è la sequenza di istruzioni che permettono ai computer di svolgere i loro compiti ed è quindi necessario per il funzionamento del calcolatore. Il software può

Dettagli

CdL in Medicina Veterinaria - STPA AA 2007-08

CdL in Medicina Veterinaria - STPA AA 2007-08 CdL in Medicina Veterinaria - STPA AA 2007-08 Il Sistema Operativo Architettura del Software Software = insieme (complesso) di programmi. Organizzazione a strati, ciascuno con funzionalità di livello più

Dettagli

La Skills Card relativa alle certificazioni Nuova ECDL è svincolata dalla singola certificazione.

La Skills Card relativa alle certificazioni Nuova ECDL è svincolata dalla singola certificazione. ECDL Standard Descrizione. La certificazione ECDL Standard si proprone come un'alternativa più ricca rispetto alla certificazione ECDL Base è più flessibile della certificazione ECDL Full Standard. La

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Esercitazione 1 primi passi e uso dei file

Esercitazione 1 primi passi e uso dei file primi passi e uso dei file 1 Sistemi operativi per PC I sistemi operativi per personal computer più diffusi sono: Windows (Microsoft) Linux (freeware) MacOS (Apple) Il laboratorio verterà su Windows 2

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati

Sistemi Informativi e Basi di Dati Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA. DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA. DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66 PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66 MODULO E/O UNITA DIDATTICA CONTENUTI OBIETTIVI TIPOLOGIE

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

Il Software e Il Sistema Operativo. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli A.S. 09/10

Il Software e Il Sistema Operativo. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli A.S. 09/10 Il Software e Il Sistema Operativo Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli A.S. 09/10 Cosa Impareremo Programmi e Processi Struttura del Sistema Operativo Sviluppo di Programmi I files e la loro

Dettagli

PIANO DI LAVORO CLASSI PRIME Indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - SEZIONI A - B MATERIA INFORMATICA DOCENTE MARGHERITA CALISTI

PIANO DI LAVORO CLASSI PRIME Indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - SEZIONI A - B MATERIA INFORMATICA DOCENTE MARGHERITA CALISTI MODULO 1 CONCETTI BASE TEMPI 1 Introduzione all informatica 2 Hardware 3 Software Conoscere le caratteristiche della comunicazione informatica. Conoscere le applicazioni dell informatica nelle diverse

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 IIS Almerico Da Schio - DISCIPLINA: Informatica e Laboratorio CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 COMPETENZE ABILITÀ/ CAPACITÀ CONOSCENZE dei linguaggi L1 Utilizzare

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Calcolatori e interfacce grafiche

Calcolatori e interfacce grafiche Calcolatori e interfacce grafiche COMPONENTI DI UN COMPUTER Hardware Tutti gli elementi fisici che compongono un calcolatore Software Comandi, istruzioni, programmi che consentono al calcolatore di utilizzare

Dettagli

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 Copyright 2011 ECDL Foundation Tutti i diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta in alcuna forma se non

Dettagli

IL SOFTWARE TIPI DI SOFTWARE. MACCHINE VIRTUALI Vengono definite così perché sono SIMULATE DAL SOFTWARE, UNIFORMANO L ACCESSO SISTEMA OPERATIVO

IL SOFTWARE TIPI DI SOFTWARE. MACCHINE VIRTUALI Vengono definite così perché sono SIMULATE DAL SOFTWARE, UNIFORMANO L ACCESSO SISTEMA OPERATIVO IL SOFTWARE L HARDWARE da solo non è sufficiente a far funzionare un computer Servono dei PROGRAMMI (SOFTWARE) per: o Far interagire, mettere in comunicazione, le varie componenti hardware tra loro o Sfruttare

Dettagli

Introduzione al data base

Introduzione al data base Introduzione al data base L Informatica è quella disciplina che si occupa del trattamento automatico dei dati con l ausilio del computer. Trattare i dati significa: raccoglierli, elaborarli e conservarli

Dettagli

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche Sommario Definizione di S. O. Attività del S. O. Struttura del S. O. Il gestore dei processi: lo scheduler Sistemi Mono-Tasking e

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA Nome docente Vessecchia Laura Materia insegnata T.I.C. Classe I A/B Manutenzione Ore complessive di insegnamento 2 ore sett. ( tot. 66) Clippy extra - Corso di informatica per il primo biennio - Vol.1

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING Modulo propedeutico Le lezioni teoriche sono sviluppate sui seguenti argomenti: Struttura dell elaboratore: CPU,

Dettagli

Organizzano CORSO D INFORMATICA LIVELLO BASE

Organizzano CORSO D INFORMATICA LIVELLO BASE Comune di Stienta Organizzano CORSO D INFORMATICA LIVELLO BASE PRESSO AULA MULTIMEDIALE SCUOLA MEDIA COMUNE DI STIENTA IL MOTORE DI RICERCA CHE TI CERCA VISITA IL SITO HTTP://cerca.gruppo-si.it Premessa:

Dettagli

Introduzione al sistema operativo Il file system: file, directory,...

Introduzione al sistema operativo Il file system: file, directory,... ,OVRIWZDUHGLVLVWHPD cosa vedremo: Introduzione al sistema operativo Il file system: file, directory,...... 223,OVRIWZDUHLQWURGX]LRQH L hardware da solo non è sufficiente per il funzionamento dell elaboratore

Dettagli

HARDWARE. Relazione di Informatica

HARDWARE. Relazione di Informatica Michele Venditti 2 D 05/12/11 Relazione di Informatica HARDWARE Con Hardware s intende l insieme delle parti solide o ( materiali ) del computer, per esempio : monitor, tastiera, mouse, scheda madre. -

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

ARCHIVI E LORO ORGANIZZAZIONI

ARCHIVI E LORO ORGANIZZAZIONI ARCHIVI E LORO ORGANIZZAZIONI Archivio: - insieme di registrazioni (record), ciascuna costituita da un insieme prefissato di informazioni elementari dette attributi (campi) - insieme di informazioni relative

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

NozionidiBase di Informatica

NozionidiBase di Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM.FF.NN. Corso di Laurea in Informatica NozionidiBase di Informatica Roberto Alfieri Giulio Destri Nozioni Base di Informatica - 1 R. Alfieri e G. Destri

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 A2 Introduzione ai database 1 Prerequisiti Concetto di sistema File system Archivi File e record 2 1 Introduzione Nella gestione di una attività, ad esempio un azienda, la

Dettagli

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi Database e reti Piero Gallo Pasquale Sirsi Approcci per l interfacciamento Il nostro obiettivo è, ora, quello di individuare i possibili approcci per integrare una base di dati gestita da un in un ambiente

Dettagli

1.ECDL BASE. Computer Essentials

1.ECDL BASE. Computer Essentials 1.ECDL BASE Computer Essentials Il modulo Computer Essentials è l evoluzione dei moduli: Concetti di base dell'ict e Uso del computer e gestione dei file" (Moduli 1 e 2 dell ECDL Core). Il presente modulo

Dettagli

Il software. Il Sistema Operativo

Il software. Il Sistema Operativo Il software Prof. Vincenzo Auletta 1 Il Sistema Operativo Software che gestisce e controlla automaticamente le risorse del computer permettendone il funzionamento. Gestisce il computer senza che l utente

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2009 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

Software: di base ed applicativo

Software: di base ed applicativo Consulente del Lavoro A.A 2003/2004 I Semestre Software: di base ed applicativo prof. Monica Palmirani Hardware e Software Hardware: parte fisica del computer costituita da parti elettroniche e meccaniche

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione Il è finalizzato a elevare il livello di competenza nell utilizzo del computer, del pacchetto Office e delle principali funzionalità di Internet. Il percorso formativo si struttura in 7 moduli Concetti

Dettagli

Guida alla composizione di modelli OpenOffice

Guida alla composizione di modelli OpenOffice Tekne Informatica & Comunicazione Guida alla composizione di modelli OpenOffice guida rapida per creare e modificare modelli OpenOffice per XDent 01 aprile 2011 Sommario Premessa... 2 Ottenere ed Installare

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Il Sistema Operativo Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela Fogli Cos

Dettagli

Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL

Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL Genesis Professional è stato uno dei primi gestionali a 32 bit, in ambiente Windows a comparire sul mercato. Interamente sviluppato ad oggetti (ActiveX) in Microsoft

Dettagli

La Skills Card relativa alle certificazioni Nuova ECDL è svincolata dalla singola certificazione.

La Skills Card relativa alle certificazioni Nuova ECDL è svincolata dalla singola certificazione. ECDL Base (4 Moduli) Descrizione. Com'è facilmente deducibile anche dal nome, la certificazione ECDL Base attesta il livello essenziale di competenze informatiche e web del suo titolare, aggiornate alle

Dettagli

Vantaggi dell'utilizzo dei database

Vantaggi dell'utilizzo dei database Vantaggi dell'utilizzo dei database Access consente di sfruttare appieno il valore dei propri dati. Un database è molto di più di un semplice elenco o tabella. Offre la possibilità di gestire appieno i

Dettagli