Professionalità, deontologia e formazione degli Operatori della Disinfestazione. CERVIA 9-10 maggio 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Professionalità, deontologia e formazione degli Operatori della Disinfestazione. CERVIA 9-10 maggio 2011"

Transcript

1 Professionalità, deontologia e formazione degli Operatori della Disinfestazione CERVIA 9-10 maggio 2011 Dott. Sergio Urizio Presidente A.N.I.D. La Disinfestazione nel sistema igienico-sanitario In un sistema formato da più componenti il rendimento complessivo rischia di posizionarsi ad un livello più basso delle sue potenzialità, se le professionalità che lo compongono sono di vario livello qualitativo. 1

2 Premesse 1. senza dubbio l Operatore della Disinfestazione fa parte del sistema che questo Convegno vuole analizzare, confrontare e strutturare. 2. la professionalità del Disinfestatore non è quella del manovale comune che realizza quello che gli viene detto e nulla più. 3. l Associazione delle Imprese della Disinfestazione in Italia e, attraverso le proprie strutture, in Europa si occupa principalmente della professionalità dei propri Associati. Requisiti: cosa sono? Le attività di Disinfestazione, o meglio, per dirla in termini economici, l Offerta di servizi di Disinfestazione è ancora, continuamente in aumento. Le ragioni sono molto semplici:non vi sono barriere all ingresso, nel senso che non occorrono grandi investimenti per iniziare l attività ed i requisiti pur minimi che la legge italiana richiede sono sistematicamente disattesi, sia da molti operatori sia da altrettanti committenti, specialmente pubblici. 2

3 Un mercato strabico a. la esasperazione sul minor prezzo o, in caso di gara, sul massimo ribasso, consente a chiunque, in un modo o nell altro, di portare a casa un po di lavoro. b. la Domanda del Mercato, privata, sta diventando sempre più esigente, perché a ciò è costretta, e le Imprese alimentari devono adeguarsi. I risultati dello strabismo la Offerta di Disinfestazione si sta sempre più diversificando in qualità comprendendo forniture: a. di servizi di notevole specializzazione, per lo più rivolte alle Industrie della filiera alimentare, b. e servizi piuttosto scadenti ed approssimativi, fondati su costi bassissimi, a volte inferiori ai minimi sindacali della categoria. 3

4 La Disinfestazione e l igiene La disinfestazione e la derattizzazione sono attività che riguardano la salute e l igiene delle persone, dell ambiente, degli animali e delle cose e quindi la loro considerazione ed importanza cresce con l aumento della qualità della vita e con le esigenze personali ed ambientali della comunità La Disinfestazione e l igiene Nei Paesi dove queste esigenze sono imprescindibili è impensabile che un locale pubblico, per fare un esempio, non si curi adeguatamente dell igiene interna e non sia in grado di documentarlo 4

5 La Disinfestazione e l igiene Il problema di una carenza di igiene e di una disinfestazione superficiale o, peggio, impreparata, riguarda tutti i cittadini e deve essere un impegno delle Autorità pubbliche preposte alla conoscenza ed al controllo: oggi, invece, In Italia nella Disinfestazione, che in tutto il mondo civile, costituisce una avanzata e qualificata attività specializzata, operano tutti, persino le cosiddette Global Service, dal facchinaggio alla security, senza un minimo di qualificazione, esperienza e controllo. La professionalità del PCO L A.N.I.D. rappresenta tutta la categoria e quindi tutte le Imprese associate, ma per essere Membri della nostra Associazione, occorre, in base al nostro Statuto, svolgere professionalmente l attività di Disinfestazione, impegnandosi in un comportamento deontologicamente fissato ed obbligandosi a percorsi di formazione ed aggiornamento del proprio personale tecnico. 5

6 L impegno dell A.N.I.D. Gli Organi Direttivi della Associazione sono impegnati su di un programma di garanzia professionale delle Imprese aderenti, a pena di radiazione dall Albo delle Imprese Associate: cosa che è già avvenuta per diverse Imprese non adeguatesi a questi canoni. la jungla nei servizi di Disinfestazione e Derattizzazione, nella domanda e nell offerta e, soprattutto la ininfluenza dei controlli pubblici in questo campo non è più tollerabile. 6

7 Precisazioni Non si deve fare di ogni erba un fascio: a. Vi sono realtà locali e regionali dove è sorta una collaborazione effettiva ed oggettiva, ed in altre questa collaborazione si sta avviando, ma sono rarità b. D altra parte la attuale effettuazione di controlli, sulla base di check-list unilaterali è assolutamente insufficiente Le basi della Professione L A.N.I.D., seguendo l impostazione generale di tutte le Associazioni confederate in Europa, ha posto a fondamento della professionalità di una Impresa di Disinfestazione associata la formazione l aggiornamento 7

8 Il Direttivo ha stabilito che: tutte le Imprese associate dovranno effettuare e documentare la formazione cui hanno sottoposto il proprio personale tecnico, sulla base di programmi derivanti dal proprio Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, definiti da una Commissione terza e proposti al Ministero della Salute e, suo tramite, al Consiglio Superiore di Sanità. Non si tratta di attività interne, ma sono effettuate attraverso organismi terzi che si attengono scrupolosamente ai percorsi formativi definiti, comprese le Commissioni di esame finale, formate da 1. un rappresentante del mondo Accademico, 2. un rappresentante della Sanità Pubblica 3. un Tecnico della Associazione, che ne testimonino la oggettività. 8

9 Questi requisiti di formazione ed aggiornamento documentati stanno riscuotendo molto interesse da parte delle Industrie alimentari, che cominciano a chiedere, nella presentazione delle offerte, la documentazione della attività formativa svolta, per ogni singolo Tecnico. Sarebbe così assurdo richiederla anche per gare ed interventi di carattere pubblico? Il codice deontologico Al momento della domanda di adesione all A.N.I.D., viene firmato un impegno ad osservare i principi del Codice Deontologico che, tra l altro, sancisce questi precisi impegni: ad applicare correttamente leggi e contratti di lavoro a comportarsi adeguatamente nei confronti dei propri collaboratori, favorendone la crescita professionale e l aggiornamento tecnico, salvaguardando la sicurezza sul lavoro ad assumere e mantenere un atteggiamento corretto nei confronti di Clienti e Fornitori e di ispirarsi ai principi di una leale concorrenza a mantenere rapporti corretti ed equi con la Pubblica Amministrazione a considerare la tutela dell ambiente e la prevenzione di ogni forma di inquinamento un impegno costante 9

10 I codici internazionali oltre al Codice A.N.I.D., nel corso degli ultimi anni e dello svilupparsi dei rapporti internazionali, si sono aggiunti altri 3 impegni di autoregolamentazione: a. il regolamento di uso del marchio collettivo A.N.I.D. b. il Protocollo di Orlando del 2002 c. il Protocollo di Roma del 2008 Lo standard CEN per il Pest Control Dal protocollo di Roma ne è scaturito, il CEN TC/404 Services of pest management companies, vale a dire l avvio delle procedure per arrivare ad una normazione CEN relativa ai servizi di Disinfestazione e Derattizzazione. Normative nazionali esistono già in Spagna, Francia e Germania. L iter è già avviato: si completerà in 3/4 anni 10

11 Per concludere, gli impegni degli Associati A.N.I.D. 1. L adesione alla Associazione è subordinata non solo al possesso dei requisiti previsti dalla legge 82/94 e dal D.M. 274/97, ma deve essere garantita e controllata l osservanza degli obblighi sindacali, sociali e di sicurezza sul lavoro, oltre alla adesione dei Codici Deontologici dell A.N.I.D. e del protocollo di Roma, già impegnativo per tutte le Associazioni Nazionali della Comunità Europea. 2. Formazione ed aggiornamento del personale Tecnico, 3. Relazioni e collaborazione con la Sanità Pubblica nazionale e locale 4. Comunicazione ed informazione l A.N.I.D. deve svolgere una sempre più ampia capillare azione di comunicazione e di informazione nei confronti della Amministrazione ed Opinione Pubblica, in merito alla necessità che gli Operatori della Disinfestazione abbiano le caratteristiche e i requisiti essenziali della loro professionalità. La collaborazione è positiva e necessaria Su queste basi e su questi presupposti abbiamo già aperto un confronto ed una cooperazione con gli Organismi e le strutture deputate alla Sanità Pubblica in alcune Regioni e realtà locali, per migliorare, complessivamente e per quanto ci riguarda, quella parte del sistema che oggi è all esame di questo Convegno. La nostra volontà è decisamente orientata in questa direzione e la nostra speranza è di estenderla quanto più possibile. 11

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82)

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82) Il presente modello va trattato esclusivamente con modalità informatiche e compilato negli appositi campi modulo. Terminata la compilazione, il file dovrà essere convertito nel formato standard per la

Dettagli

è NELLA NOSTRA NATURA IL RISPETTO PER L AMBIENTE Diamo valore al nostro verde

è NELLA NOSTRA NATURA IL RISPETTO PER L AMBIENTE Diamo valore al nostro verde è NELLA NOSTRA NATURA IL RISPETTO PER L AMBIENTE Diamo valore al nostro verde Competenza DECENNALE NEL SETTORE Team di tecnici altamente qualificati. Da anni specializzata nel settore della sanificazione

Dettagli

Le associazioni provinciali di rappresentanza, assistenza e tutela delle cooperative sociali:

Le associazioni provinciali di rappresentanza, assistenza e tutela delle cooperative sociali: BOZZA CONVENZIONE QUADRO PROVINCIALE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE DISABILI IN COOPERATIVE SOCIALI B. ART. 22 L.R. 1 /8/ 2005, N. 17 Con la presente convenzione,

Dettagli

DDL - Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AC3012)

DDL - Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AC3012) 2015 DDL - Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AC3012) Audizione del presidente di ASSOPETROLI-ASSOENERGIA Andrea Rossetti Commissioni riunite VI e X Camera Roma, 15 giugno 2015 DDL CONCORRENZA

Dettagli

DDL - Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AC3012)

DDL - Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AC3012) 2015 DDL - Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AC3012) Audizione del presidente di ASSOPETROLI-ASSOENERGIA Andrea Rossetti Commissioni riunite VI e X Camera Roma, 15 giugno 2015 DDL CONCORRENZA

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MARCHIONI, FRONER

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MARCHIONI, FRONER Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3759 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MARCHIONI, FRONER Disciplina delle attività professionali di estetista e di operatore di

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MATTIOLI, GARDIOL. Regolamentazione dell attività delle imprese di lavanderia e tintoria

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MATTIOLI, GARDIOL. Regolamentazione dell attività delle imprese di lavanderia e tintoria Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 625 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MATTIOLI, GARDIOL Regolamentazione dell attività delle imprese di lavanderia e tintoria Presentata

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato Enti Locali, Finanze e Urbanistica Direzione generale enti locali e finanze Servizio provveditorato PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA,

Dettagli

Regolamento per il reclutamento del personale e il conferimento di incarichi professionali

Regolamento per il reclutamento del personale e il conferimento di incarichi professionali Regolamento per il reclutamento del personale e il conferimento di incarichi professionali approvato dal Consiglio d Amministrazione in data 23 luglio 2015 rev.2 settembre 2015 Indice Art. 1 Oggetto e

Dettagli

Gli aspetti tecnico-operativi del Protocollo AIISA. Dott. FRANCO INNOCENZI Consigliere AIISA

Gli aspetti tecnico-operativi del Protocollo AIISA. Dott. FRANCO INNOCENZI Consigliere AIISA Gli aspetti tecnico-operativi del Protocollo AIISA Dott. FRANCO INNOCENZI Consigliere AIISA Indice: Definizioni A chi si rivolge Il glossario I requisiti dell operatore Requisiti tecnici Requisiti legislativi

Dettagli

Gli stakeholder Fornitori

Gli stakeholder Fornitori Gli stakeholder Fornitori Fornitori Trasparenza, imparzialità, correttezza e presidio dei principi di sostenibilità sono alla base delle attività di approvvigionamento dei beni e dei servizi aziendali.

Dettagli

2. ASPETTI LEGISLATIVI

2. ASPETTI LEGISLATIVI 2. ASPETTI LEGISLATIVI Il legislatore ha risposto alla gravità di un siffatto fenomeno infortunistico con una trattazione specifica del problema nel corpus del d.lgs. 81/08, agli artt. 66 e 121 e all allegato

Dettagli

Audizione Disegno di Legge

Audizione Disegno di Legge 2015 Senato della Repubblica 10 a Commissione Industria, commercio, turismo Audizione Disegno di Legge Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AS 2085) Vice Presidente Assopetroli-Assoenergia Giovanni

Dettagli

Qualità igienico-nutrizionale del pasto nella mensa scolastica CONVEGNO AGIDAE

Qualità igienico-nutrizionale del pasto nella mensa scolastica CONVEGNO AGIDAE Qualità igienico-nutrizionale del pasto nella mensa scolastica CONVEGNO AGIDAE Chianciano,, giugno 2008 dott. Alessandra Mauti - Dietista NUOVI MODELLI DI CONSUMO CRESCITA DELLA RISTORAZIONE EXTRADOMESTICA

Dettagli

Il sistema delle attestazioni SOA negli appalti pubblici: analisi e prospettive

Il sistema delle attestazioni SOA negli appalti pubblici: analisi e prospettive Il sistema delle attestazioni SOA negli appalti pubblici: analisi e prospettive Presentazione dei risultati dello studio Roma, 13 maggio 2014 www.nomisma.it Impianto metodologico OGGETTO Studio sul sistema

Dettagli

SISTEMA NAZIONALE DI ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE E DI ISPEZIONE

SISTEMA NAZIONALE DI ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE E DI ISPEZIONE SISTEMA NAZIONALE DI ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI CERTIFICAZIONE E DI ISPEZIONE Convegno AIEA - 2004 05 20 1 Associazione senza fini di lucro costituita nel 1991 con il patrocinio del Ministero delle

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 (deliberato dal C. di A. nella seduta del 19 giugno 2015) 1 1 - Introduzione e normativa di riferimento Il Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Dettagli

Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali Programma per la Formazione Continua Anno 2014 Dispensa per il corso FAD Professione Doganalista

Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali Programma per la Formazione Continua Anno 2014 Dispensa per il corso FAD Professione Doganalista Legge istitutiva codice deontologico dei doganalisti. A cura del dr. Eugenio Pizzichelli La professione di spedizioniere doganale fu disciplinata e riconosciuta con la legge 22.12.1960, n. 1612 che la

Dettagli

- del D.Lgs. 163/2006 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE;

- del D.Lgs. 163/2006 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE; [ AVVISO PROVINCIALE PER LA ISTITUZIONE DI UN ALBO DI ORGANISMI FORMATIVI DA CUI ATTINGERE AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE COMMISSIONI D ESAME PER IL RILASCIO DI QUALIFICHE PROFESSIONALI E/O ABILITAZIONI

Dettagli

Lettera aperta alla Presidente dell Associazione Consulenti Grafologi

Lettera aperta alla Presidente dell Associazione Consulenti Grafologi Lettera aperta alla Presidente dell Associazione Consulenti Grafologi Cara Presidente, credo sia ormai irrinunciabile e improcrastinabile una presa di posizione netta e forte presso l AUTORITA GARANTE

Dettagli

Deliberazione 1 dicembre 2011 - GOP 53/11

Deliberazione 1 dicembre 2011 - GOP 53/11 Deliberazione 1 dicembre 2011 - GOP 53/11 Aggiudicazione definitiva ed efficace della procedura di gara aperta, rif. GOP 40/09 CIG 03740281AB, indetta per l affidamento dell appalto di servizi avente ad

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive Ufficio B4 registro delle imprese Via Sallustiana n. 53, 00187 - Roma * * * Tel. 06484480 Dr. Marco Maceroni Tel. 0647055306 Dr.ssa Isabella Raganelli Fax 06483691 RICONOSCIMENTO

Dettagli

Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche

Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche Premessa al REGOLAMENTO Il 22 novembre 2014 le Associazioni A.B.I., A.C.T.I.F., AFI. GE., AFI.T., A.I.M.I., L.A.A. e U.P.I.L.G., hanno dato vita al Registro Nazionale Professionale delle, Associazione

Dettagli

Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali

Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali la Provincia di Rimini la Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini le Associazioni imprenditoriali provinciali di Rimini: Confindustria

Dettagli

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA Il nostro settore svolge un ruolo di primo piano nello sviluppo economico del Paese e nel dialogo fra imprese e consumatori, fra Pubblica Amministrazione e cittadino

Dettagli

POLITICA DELLA QUALITA DELL AMBIENTE E DELLA SICUREZZA ALIMENTARE

POLITICA DELLA QUALITA DELL AMBIENTE E DELLA SICUREZZA ALIMENTARE POLITICA DELLA QUALITA DELL AMBIENTE E DELLA SICUREZZA ALIMENTARE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Questo documento descrive le responsabilità della Direzione. Responsabilità che si esplicano nel comunicare

Dettagli

Giurisprudenza e Dottrina

Giurisprudenza e Dottrina Anno 2015, Numero 878 14 aprile 2015 Tribunale R.G. n. 431/2008 I s t i t u t o G r a n d i I n f r a s t r u t t u r e APPALTI & CONCESSIONI Soccorso istruttorio a pagamento La Determinazione ANAC n.

Dettagli

Come aprire un'attività di idraulica. Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica

Come aprire un'attività di idraulica. Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica Come aprire un'attività di idraulica Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica La normativa che precisa le caratteristiche per essere considerati imprenditori artigiani è la Legge 8

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente nel Comune di Provincia via legale rappresentante della Ditta

Il sottoscritto nato a il residente nel Comune di Provincia via legale rappresentante della Ditta MOD. A (IMPRESA) Spett.le CONSORZIO VILLA REALE E PARCO DI MONZA c/o Cascina Fontana Via Mirabellino, 2 20052 Monza (MB) OGGETTO: Domanda di iscrizione nell elenco dei fornitori e dei prestatori di servizi

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE. Luogo e Data di Nascita Roma, 14 febbraio 1959 Collaboratore Amministrativo Professionale Esperto DS1

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE. Luogo e Data di Nascita Roma, 14 febbraio 1959 Collaboratore Amministrativo Professionale Esperto DS1 Il sottoscritto Conti Oscar, nato a Roma il 14.02.1959 e residente a Seren del Grappa (BL) in via Primo Levi n. 6, consapevole che il rilascio di dichiarazioni mendaci, la formazione di atti falsi ed il

Dettagli

Geologia. Indice delle schede. Ambiente ed idrogeologia. Autorizzazione allaccio e scarico nella rete fognaria

Geologia. Indice delle schede. Ambiente ed idrogeologia. Autorizzazione allaccio e scarico nella rete fognaria Geologia Indice delle schede Autorizzazione allaccio e scarico rete fognaria Autorizzazione al trasporto animali Autorizzazione scarico in centri di depurazioni Autorizzazione scarico in corso d acqua

Dettagli

Determina n. 1 del 20 gennaio 2015 del Direttore del Museo dell Automobile Avv. Giovanni Agnelli

Determina n. 1 del 20 gennaio 2015 del Direttore del Museo dell Automobile Avv. Giovanni Agnelli Determina n. 1 del 20 gennaio 2015 del Direttore del Museo dell Automobile Avv. Giovanni Agnelli Oggetto: Aggiudicazione della procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia locali del Museo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE E LA TENUTA DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI QUALIFICATI

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE E LA TENUTA DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI QUALIFICATI REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE E LA TENUTA DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI QUALIFICATI Articolo 1 (Istituzione dell Elenco degli operatori economici qualificati) 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a.

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Offerta al pubblico e ammissione alle negoziazioni di quote del fondo comune di investimento immobiliare chiuso ad accumulazione ed a distribuzione dei proventi denominato MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito

Dettagli

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane Denuncia inizio attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (L. 25/1/1994 n. 82; D.M. 7/7/1997 n. 274; DPR 14/12/1999 n.558) Allegato alla denuncia di: Iscrizione

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA con calcolo della spesa e prospetto economico (art. 279 dpr 207/2010)

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA con calcolo della spesa e prospetto economico (art. 279 dpr 207/2010) Provincia di Livorno Settore Qualità della Vita RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA con calcolo della spesa e prospetto economico (art. 279 dpr 207/2010) Il Servizio nel suo complesso si articola su un periodo

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 44 del 24 Marzo 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Soci amministratori unici con tutela assicurativa INAIL Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che

Dettagli

Sezione I. l sottoscritt

Sezione I. l sottoscritt Alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Reggio Calabria Sezione I DENUNCIA DI INIZIO DI ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA, DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili

Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili Supplemento 1.2009 7 Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili Gian Carlo Muzzarelli* Sommario 1. Tutela e sicurezza del lavoro nei cantieri edili. 2. I cardini della

Dettagli

Art. 1 (Definizione) Art. 2 (Requisiti)

Art. 1 (Definizione) Art. 2 (Requisiti) TESTO UNIFICATO AS 3236 1928-1645 Disposizioni in materia di professioni sanitarie infermieristiche, ostetriche, riabilitative, tecnico sanitarie e della prevenzione e delega al Governo per l istituzione

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Torino, Novembre 2014-Dicembre 2014 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

Azienda Speciale della Camera di Commercio PromImperia Via T. Schiva n. 29 18100 Imperia www.promimperia.it

Azienda Speciale della Camera di Commercio PromImperia Via T. Schiva n. 29 18100 Imperia www.promimperia.it Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ALBO DI OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DI SERVIZI RELATIVI ALLA PROGETTAZIONE E ANIMAZIONE DI PROGETTUALITA FINANZIATE CON FONDI EUROPEI

Dettagli

DAI SISTEMI DI GESTIONE AI NUOVI MODELLI ORGANIZZATIVI A RETE: Quali scenari per il settore costruzioni civili?

DAI SISTEMI DI GESTIONE AI NUOVI MODELLI ORGANIZZATIVI A RETE: Quali scenari per il settore costruzioni civili? CONVEGNO AICQ DAI SISTEMI DI GESTIONE AI NUOVI MODELLI ORGANIZZATIVI A RETE: Quali scenari per il settore costruzioni civili? Roma, 22 novembre 2010 Spunti per l'intervento L'impresa ed i sistemi di gestione

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 NOVEMBRE 1982, N. 80, FONDO DI ROTAZIONE REGIONALE PER INTERVENTI NEL SETTORE AGRICOLO ITER OPERATIVO DEI FINANZIAMENTI

LEGGE REGIONALE 20 NOVEMBRE 1982, N. 80, FONDO DI ROTAZIONE REGIONALE PER INTERVENTI NEL SETTORE AGRICOLO ITER OPERATIVO DEI FINANZIAMENTI LEGGE REGIONALE 20 NOVEMBRE 1982, N. 80, FONDO DI ROTAZIONE REGIONALE PER INTERVENTI NEL SETTORE AGRICOLO ITER OPERATIVO DEI FINANZIAMENTI CONFORME AL METODO DI CALCOLO DELL AIUTO APPROVATO CON D.G.R.

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 2/2016

NOTA OPERATIVA N. 2/2016 NOTA OPERATIVA N. 2/2016 OGGETTO: I Maxi ammortamenti. - Introduzione La Legge di Stabilità n. 208 del 28 dicembre 2015 (Legge di Stabilità 2016 pubblicata nella GU n. 302 del 30 dicembre 2015) ha introdotto

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

10^ Commissione Senato. Aggiornamento delle Linee Guida in materia di certificati bianchi (Atto 611) Memoria

10^ Commissione Senato. Aggiornamento delle Linee Guida in materia di certificati bianchi (Atto 611) Memoria 10^ Commissione Senato Audizione Aggiornamento delle Linee Guida in materia di certificati bianchi (Atto 611) Memoria Claudio G. Ferrari 24 settembre 2015 1 Signor Presidente, cogliamo l occasione per

Dettagli

ONG ROMA 9 aprile 2015-1-

ONG ROMA 9 aprile 2015-1- -1- Corso di formazione su Appalti pubblici e giornalisti. Analisi e strumenti di comprensione Centro Congressi dei Frentani Roma Giovedi 9 aprile 2015 dalle 9,30 alle 13,30 Promosso da Consip, Anas, Autorità

Dettagli

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI

NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NUMANI PER CHI AMA DISTINGUERSI NuMani è una realtà e nasce dall unione d esperienza di persone che da 11 anni si occupano a tempo pieno dell applicazione e decorazione unghie con l ambiziosa idea delle

Dettagli

PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO DEL MONTEPIANO REATINO INTESA di PROGRAMMA

PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO DEL MONTEPIANO REATINO INTESA di PROGRAMMA PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO DEL MONTEPIANO REATINO INTESA di PROGRAMMA Oggi 16 luglio 2007, presso l ex convento San Francesco di Labro si sono riuniti tutti i Soggetti partecipanti al Programma Integrato

Dettagli

ACAM Ambiente S.p.A.

ACAM Ambiente S.p.A. ACAM Ambiente S.p.A. Modello di organizzazione e controllo ex D.Lgs. 231/2001 Impiego di cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Approvato con determinazione A.U. del 23.12.2014 1/10 Sommario

Dettagli

Chi Siamo ad oggi. Assemblea dei Soci SNS Perugia, Aprile 2011

Chi Siamo ad oggi. Assemblea dei Soci SNS Perugia, Aprile 2011 Chi Siamo ad oggi. Assemblea dei Soci SNS Perugia, Aprile 2011 LA PAGELLA DEI SERVIZI Uno strumento per la misurazione dell efficienza dei servizi esternalizzati COS E La Pagella dei Servizi è uno strumento

Dettagli

SCHEDA IN CASO DI RTI

SCHEDA IN CASO DI RTI Domanda 1 Modello Istanza di partecipazione Si chiede di confermare che trattasi di refuso quanto indicato al punto 5 delle Note Cause di esclusione Non è ammessa la partecipazione in RTI di due o più

Dettagli

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 427 Data: 05-07-2012 SETTORE : PIANIFICAZIONE,SVILUPPO TERR.,TRASPORTI,AMBIENTE

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 427 Data: 05-07-2012 SETTORE : PIANIFICAZIONE,SVILUPPO TERR.,TRASPORTI,AMBIENTE Comune di Lecco Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 N. 427-2012 Reg. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 427 Data: 05-07-2012 SETTORE : PIANIFICAZIONE,SVILUPPO

Dettagli

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA Sulla base di quanto stabilito al punto 8 del documento Modalità presentazione domanda

Dettagli

Le nuove check list di controllo del piano di sicurezza alimentare 2006 Alcune esemplificazioni delle nuove procedure di controllo.

Le nuove check list di controllo del piano di sicurezza alimentare 2006 Alcune esemplificazioni delle nuove procedure di controllo. L Unione Albergatori incontra l azienda sanitaria Migliora la sicurezza alimentare nelle aziende Nel mese di marzo 2006 l Unione Albergatori ha partecipato ad un importante incontro con il dott Carraro

Dettagli

Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust?

Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust? Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust? Ciro Favia Trento, 17 aprile 2015 «Perhaps more than any other technology, the electric car represents a stark alternative road to

Dettagli

Le norme legislative che disciplinano L attivita commerciale

Le norme legislative che disciplinano L attivita commerciale Le norme legislative che disciplinano L attivita commerciale DEFINIZIONE DI COMMERCIANTE E commerciante quel soggetto (persona fisica o società) che esercita un attività economica consistente nell acquisto

Dettagli

Regolamento Generale per la Certificazione di Persone Scheda Integrativa dei Requisiti della Certificazione delle Persone

Regolamento Generale per la Certificazione di Persone Scheda Integrativa dei Requisiti della Certificazione delle Persone Regolamento Generale per la Certificazione di Persone Persone 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente scheda definisce i requisiti e le modalità per la certificazione della qualificazione. I profili

Dettagli

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DI DERATTIZZAZIONE E DI SANIFICAZIONE (L. 82 DEL 25/01/1994 D.M. 274 DEL 07/07/1997 L. 40/2007) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AI SENSI DELL ART. 22 D.LGS. 112/98,

Dettagli

Regolamento professionale di APAFORM. Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management

Regolamento professionale di APAFORM. Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management Regolamento professionale di APAFORM Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management Indice. art. 1 - Scopo e campo di applicazione... 1. art. 2 - Struttura organizzativa... 2. art. 3 Definizioni...

Dettagli

La Relazioni Industriali nella Pelletteria Fiorentina

La Relazioni Industriali nella Pelletteria Fiorentina La Relazioni Industriali nella Pelletteria Fiorentina Intervento di Giovanni Rizzuto Seg. Gen. Femca Cisl Firenze Prato SEMINARIO NAZIONALE MODA FEMCA CISL NAZIONALE 9 ottobre 2014 FEMCA CISL FIRENZE PRATO

Dettagli

Regolamento del Personale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Decreto del Presidente del CNR del 4 maggio 2005 prot. n.

Regolamento del Personale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Decreto del Presidente del CNR del 4 maggio 2005 prot. n. Regolamento del Personale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Decreto del Presidente del CNR del 4 maggio 2005 prot. n. 0025035) SOMMARIO TITOLO I PRINCIPI GENERALI Art.1 - Finalità e ambito di applicazione

Dettagli

Pulizie - Servizi Generali - Pest Control

Pulizie - Servizi Generali - Pest Control Pulizie - Servizi Generali - Pest Control Professionisti del pulito da più di 80 anni. La Modernissima S.r.l. è una società di Milano, attiva dal 1935 nel settore delle pulizie e della sanificazione degli

Dettagli

Deliberazione N.: 716 del: 21/07/2015

Deliberazione N.: 716 del: 21/07/2015 Deliberazione N.: 716 del: 21/07/2015 Oggetto : ADESIONE ALLA CONVENZIONE CONSIP TELEFONIA MOBILE 6 (TELECOM ITALIA S.p.A.) PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AZIENDALE PER UNA DURATA DI

Dettagli

Esercizi di vicinato: esperienza sul campo Pompeo D Apice

Esercizi di vicinato: esperienza sul campo Pompeo D Apice AUTOCONTROLLO: RISORSA OCCUPAZIONALE? Esercizi di vicinato: esperienza sul campo Pompeo D Apice 1 Autocontrollo : Risorsa Occupazionale? La mia esperienza ha inizio nel 1998 collaborando con l amico Dr.

Dettagli

REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 28-05-1992, N. 15 DISCIPLINA DEL VOLONTARIATO

REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 28-05-1992, N. 15 DISCIPLINA DEL VOLONTARIATO REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 28-05-1992, N. 15 DISCIPLINA DEL VOLONTARIATO Preambolo IL CONSIGLIO REGIONALE Ha approvato IL COMMISSARIO DEL GOVERNO Ha apposto il visto IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

ALLEGATO 2 DICHIARAZIONE CUMULATIVA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL DPR

ALLEGATO 2 DICHIARAZIONE CUMULATIVA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL DPR ALLEGATO 2 DICHIARAZIONE CUMULATIVA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL DPR 445/2000 (Nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate temporaneamente o consorziate in Consorzio Ordinario - o da associarsi

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Economia e gestione delle imprese

Economia e gestione delle imprese Economia e gestione delle imprese La gestione della safety: l evoluzione del quadro normativo dott. Matteo Rossi Benevento, 26 febbraio 2008 La sicurezza sul lavoro: fra sicurezza sociale e obiettivo aziendale

Dettagli

Regione. Abruzzo Incubatore di imprese di Mosciano S.A.

Regione. Abruzzo Incubatore di imprese di Mosciano S.A. Regione Abruzzo Incubatore di imprese di Mosciano S.A. REGOLAMENTO L incubatore d imprese consente di favorire il processo di sviluppo imprenditoriale, fornendo un sostegno che prevede: la disponibilità

Dettagli

PROGETTI DI LEGGE REGIONALI DI PARTICOLARE INTERESSE

PROGETTI DI LEGGE REGIONALI DI PARTICOLARE INTERESSE PROGETTI DI LEGGE REGIONALI DI PARTICOLARE INTERESSE Regione Piemonte Proposta di legge regionale d iniziativa consiliare Oggetto n. 248 Istituzione dell anagrafe degli eletti Con il presente progetto

Dettagli

18 e 19 Maggio 2011 (ore 9:30-17:30) MILANO - Novotel Milano Linate Aeroporto (Via Mecenate, 121)

18 e 19 Maggio 2011 (ore 9:30-17:30) MILANO - Novotel Milano Linate Aeroporto (Via Mecenate, 121) 18 e 19 Maggio 2011 (ore 9:30-17:30) MILANO - Novotel Milano Linate Aeroporto (Via Mecenate, 121) Obiettivo del corso sarà fornire una conoscenza di base dell universo PA, dei processi inerenti la sua

Dettagli

IMPORTO A OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA A BASE D'ASTA DELLA GARA INFORMALE:

IMPORTO A OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA A BASE D'ASTA DELLA GARA INFORMALE: Prot. n. 1485 AVVISO PER L AVVIO DELLE PROCEDURE PER LA COSTITUZIONE DI UNA LISTA DI ACCREDITAMENTO DI POTENZIALI FORNITORI DA INVITARE A GARA INFORMALE PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE,

Dettagli

I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione

I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione Premessa Obiettivo di questo breve documento è fornire una contributo in vista dell incontro dell 8 luglio; a tale

Dettagli

Criteri di valutazione e ponderazione delle offerte per la selezione dell offerta economicamente più vantaggiosa.

Criteri di valutazione e ponderazione delle offerte per la selezione dell offerta economicamente più vantaggiosa. Criteri di valutazione e ponderazione delle offerte per la selezione dell offerta economicamente più vantaggiosa. All.B L affidamento della gestione del CPSA di Pozzallo avverrà mediante procedura aperta,

Dettagli

SEGNALA ai sensi dell art. 10 c.3 della L. 2.4.2007, n. 40 e dell art. 19 della legge 7.8.1990, n. 241

SEGNALA ai sensi dell art. 10 c.3 della L. 2.4.2007, n. 40 e dell art. 19 della legge 7.8.1990, n. 241 SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE al Registro delle Imprese o all Albo delle Imprese Artigiane (Legge n. 82 del 25.1.1994 - D.M.

Dettagli

CORTE DEI CONTI. nell adunanza del 16 ottobre 2008

CORTE DEI CONTI. nell adunanza del 16 ottobre 2008 1 CORTE DEI CONTI nell adunanza del 16 ottobre 2008 Composta dai seguenti magistrati: Pres. Sez. Mario G. C. Sancetta Presidente Cons. Francesco Amabile Cons. Raffaele Del Grosso Cons. Silvano Di Salvo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE COMUNE DI ROVIGO Settore OO.PP./Sezione Amministrativa Piazza Vittorio Emanuele II, n.1-45100 Rovigo Telefono 0425/2061 Telefax: 0425/206255 e-mail: gare.lavoripubblici@comune.rovigo.it, pec: lavoripubblici.comune.rovigo@pecveneto.it

Dettagli

Servizio Politiche attive per il Lavoro Servizio Formazione professionale. Titolo. Parti. Tra

Servizio Politiche attive per il Lavoro Servizio Formazione professionale. Titolo. Parti. Tra Servizio Politiche attive per il Lavoro Servizio Formazione professionale Protocollo Titolo CONVENZIONE QUADRO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO NELLE COOPERATIVE SOCIALI DEI LAVORATORI DISABILI CON GRAVI DIFFICOLTA

Dettagli

Determinazione N. 11/2003. del 14 maggio 2003

Determinazione N. 11/2003. del 14 maggio 2003 Il Consiglio Determinazione N. 11/2003 del 14 maggio 2003 SOA/379 Certificazione di sistema di qualità e dichiarazione della presenza di elementi significativi e correlati del sistema di qualità Considerato

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO $//(*$72³$ $//$'(7(50,1$=,21(',5,*(1=,$/(1'(/ PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, Ufficio Provveditorato ed Economato tel. 0831-565251-289 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 6(59,=,2',',6,1)(=,21(',6,1)(67$=,21((

Dettagli

BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI SERVIZI

BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI SERVIZI SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI SERVIZI I.1) Denominazione ufficiale: indirizzi e punti di contatto Denominazione ufficiale: So.G.Aer. S.p.A. - Società Gestione Aeroporto Cagliari

Dettagli

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 Rep. N. COMUNE DI CANEGRATE (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE E COOPERATIVA SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991 N 381 E S.M.I., PER IL SERVIZIO DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER ACQUISTI DI BENI E SERVIZI DI VALORE

REGOLAMENTO PER ACQUISTI DI BENI E SERVIZI DI VALORE REGOLAMENTO PER ACQUISTI DI BENI E SERVIZI DI VALORE INFERIORE ALLA NORMATIVA NAZIONALE E COMUNITARIA INDICE Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Programmazione dell attività contrattuale Art. 3 Principi

Dettagli

SICUREZZA DEGLI ALIMENTI:CONTROLLI, PROCEDURE,FORMAZIONE 11/12/2009 POZZUOLI

SICUREZZA DEGLI ALIMENTI:CONTROLLI, PROCEDURE,FORMAZIONE 11/12/2009 POZZUOLI SICUREZZA DEGLI ALIMENTI:CONTROLLI, PROCEDURE,FORMAZIONE 11/12/2009 POZZUOLI Maria, Grazia Cerulo Medico veterinario, Responsabile UO Veterinaria filiera lattiero casearia ASL Napoli 2 Nord EVOLUZIONE

Dettagli

1. Comitato consultivo del CSDU

1. Comitato consultivo del CSDU Centro svizzero di competenza per i diritti umani (CSDU) Fase pilota 2011 2015 Parere e raccomandazioni del Comitato consultivo del CSDU del 29 aprile 2015 Compendio La valutazione conferma quanto sostenuto

Dettagli

Servizi Energia Innovazione

Servizi Energia Innovazione Servizi Energia Innovazione Il Consorzio SEI nasce dalla convergenza di quattro aziende dotate di elevati standard di qualità, efficienza e sicurezza sul lavoro ed in possesso di certificazioni di qualità

Dettagli

Deliberazione del Direttore Generale N. 185. Del 28/10/2015

Deliberazione del Direttore Generale N. 185. Del 28/10/2015 Deliberazione del Direttore Generale N. 185 Del 28/10/2015 Il giorno 28/10/2015 alle ore 10.00 nella sede Aziendale di via San Giovanni del Cantone 23, il sottoscritto Massimo Annicchiarico, Direttore

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. (Comune di nascita) (prov.) (data di nascita) (cittadinanza) (Comune di residenza) (prov.) (Via/Piazza/Viale

Il/la sottoscritto/a. (Comune di nascita) (prov.) (data di nascita) (cittadinanza) (Comune di residenza) (prov.) (Via/Piazza/Viale AL RESPONSABILE DEL SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE DEL COMUNE DI MATTINATA Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE TEMPORANEA IN OCCASIONE

Dettagli

per fidelizzare i clienti

per fidelizzare i clienti 24 Aumentare i servizi per fidelizzare i clienti Offrire il servizio di revisione dei veicoli può essere un opportunità per raggiungere diversi obiettivi: aumentare e saturare il lavoro, impiegare meglio

Dettagli

Soci amministratori unici con tutela assicurativa INAIL

Soci amministratori unici con tutela assicurativa INAIL Ai gentili clienti Loro sedi Soci amministratori unici con tutela assicurativa INAIL Premessa L INAIL, con una nota, in risposta ad un quesito dell Ordine dei Consulenti del lavoro (prot. n. 60010 del

Dettagli

una realtà all avanguardia

una realtà all avanguardia n Chi siamo La società MA.CA. S.r.l. è tra i principali operatori attivi in Italia nella gestione e nell erogazione di servizi integrati, per clientela pubblica e privata, rivolti agli immobili e al territorio.

Dettagli

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 MASTER ITALIA S.p.A. approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 PREMESSA Questo codice etico, redatto volontariamente da Master Italia S.p.A. e approvato dal suo consiglio di amministrazione,

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E UN LUSSO PER IL NOSTRO COMUNE

LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E UN LUSSO PER IL NOSTRO COMUNE LA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE E UN LUSSO PER IL NOSTRO COMUNE O E UNA REALE ESIGENZA DI TUTELA DEI CITTADINI? La salvaguardia dell'ambiente ha visto in questi ultimi anni una costante crescita di sensibilità

Dettagli

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO Pag. 1 di 8 Consorzio Train Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO conforme ai requisiti del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, e smi Codice Etico Pag. 2 di 8 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 FINALITA, CONTENUTI

Dettagli

LA SICUREZZA E LA PREVENZIONE NEL CCNL COMPARTO SCUOLA: DISPOSIZIONI CONTRATTUALI DI RIFERIMENTO

LA SICUREZZA E LA PREVENZIONE NEL CCNL COMPARTO SCUOLA: DISPOSIZIONI CONTRATTUALI DI RIFERIMENTO LA SICUREZZA E LA PREVENZIONE NEL CCNL COMPARTO SCUOLA: DISPOSIZIONI CONTRATTUALI DI RIFERIMENTO CCNI DEL 31.8.1999 TUTELA DELLA SALUTE NELL AMBIENTE DI LAVORO Art. 57 - Finalità 1. Al fine di assicurare

Dettagli

CONSIDERATO, ALTRESÌ, CHE:

CONSIDERATO, ALTRESÌ, CHE: DELIBERAZIONE 15 NOVEMBRE 2012 473/2012/A AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA ED EFFICACE DELLA PROCEDURA DI GARA APERTA IN AMBITO NAZIONALE - RIF. GOP 26/11, CIG 225763100A - FINALIZZATA ALLA SELEZIONE DI UNA APPOSITA

Dettagli

A cura di: Giangiacomo Freyrie

A cura di: Giangiacomo Freyrie 1 Buongiorno. La collaborazione con Federcongressi&eventi entra nel vivo e nella fase più operativa. Partiamo dal gruppo dei PCO. Il primo con cui siamo entrati in contatto e con cui abbiamo cominciato

Dettagli