The Debian GNU/Linux FAQ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "The Debian GNU/Linux FAQ"

Transcript

1 The Debian GNU/Linux FAQ Autori della FAQ Debian versione CVS, 14 February 2003 Estratto Questo documento risponde alle domande poste di frequente circa Debian GNU/Linux.

2 Avviso di Copyright Copyright by Software in the Public Interest Permission is granted to make and distribute verbatim copies of this document provided the copyright notice and this permission notice are preserved on all copies. Permission is granted to copy and distribute modified versions of this document under the conditions for verbatim copying, provided that the entire resulting derived work is distributed under the terms of a permission notice identical to this one. Permission is granted to copy and distribute translations of this document into another language, under the above conditions for modified versions, except that this permission notice may be included in translations approved by the Free Software Foundation instead of in the original English. Traduzione italiana a cura di Hugh Hartmann e Claudio Cattazzo

3 i Indice 1 Definizioni e panoramica Cos è Debian GNU/Linux? OK, ora so che cos è Debian... cos è Linux?! Cos è questa nuova cosa, Hurd? Qual è la differenza tra Debian GNU/Linux e altre distribuzioni Linux? Perché dovrei scegliere Debian piuttosto di qualche altra distribuzione? Come fa il progetto Debian ad adattarsi o confrontarsi con il progetto GNU della Free Software Foundation? Come si pronuncia Debian e cosa significa questa parola? Ottenere ed installare Debian GNU/Linux Qual è la versione più recente di Debian? Dove/come si possono trovare i dischi di installazione Debian? Come si fa ad installare Debian dai CD-ROM? Avendo un masterizzatore, ci sono delle immagini dei CD Debian disponibili da qualche parte? Si può installare Debian da una serie di floppy disk? È possibile ottenere ed installare Debian direttamente da un sito Internet remoto? 7 3 Questioni di compatibilità Su quali architetture e/o sistemi hardware funziona Debian GNU/Linux? Com è compatibile Debian con le altre distribuzioni Linux? In che modo Debian è compatibile con altri sistemi Unix a livello di codice sorgente? Si possono usare i pacchetti debian (file.deb ) sul proprio sistema Linux RedHat/Slackware/...? Si possono usare i pacchetti RedHat (file.rpm ) sul proprio sistema Debian GNU/Linux?

4 INDICE ii 3.5 Debian può avviare i miei vecchi programmi a.out? Debian è in grado di eseguire i miei vecchi programmi in libc5? Debian può essere usata per compilare programmi in libc5? Come dovrei installare un programma non-debian? Perché ottengo l errore Can t find libx11.so.6 quando tento di eseguire foo? Perché non posso compilare programmi che richiedono libtermcap? Perché non posso installare AccelX? Perché le mie vecchie applicazioni Motif per XFree 2.1 vanno in crash? Software disponibile nel sistema Debian Quali tipi di applicazioni e software di sviluppo sono disponibili per Debian GNU/Linux? Chi ha scritto tutto questo software? Come si può ottenere una lista aggiornata dei programmi che sono stati impacchettati per Debian? Cosa manca da Debian GNU/Linux? Perché ricevo il messaggio ld: cannot find -lfoo quando compilo i programmi? Perché non ci sono i file libfoo.so nei pacchetto delle librerie Debian? Debian supporta Java? (E come?) Come si può verificare che si sta usando un sistema Debian e che versione è? Come fa Debian a supportare lingue non-inglesi? A proposito delle regole statunitensi sulla limitazione dell esportazione? Dov è pine? Gli archivi FTP Debian Cosa sono tutte quelle directory negli archivi FTP Debian? Quante distribuzioni Debian ci sono nella directory dists? Cosa sono tutti quei nomi come slink, potato, ecc.? Quali altri nomi in codice sono stati usati in passato? Da dove derivano questi nomi in codice? A proposito di frozen? A proposito di sid? Note storiche su sid

5 INDICE iii 5.6 Cosa contiene la directory stable? Cosa contiene la directory testing? Cosa contiene la directory unstable? Cosa sono tutte quelle directory dentro a dists/stable/main? Dov è il codice sorgente? Cosa c è nella directory pool? Cos è incoming? Fondamenti sul sistema di gestione dei pacchetti Debian Cos è un pacchetto Debian? Qual è il formato di un pacchetto binario Debian? Perché i nomi dei pacchetti Debian sono così lunghi? Cos è un file di controllo Debian? Cos è un conffile Debian? Cosa sono gli script preinst, postinst, prerm e postrm di Debian? Cosa sono i pacchetti Required, Important, Standard, Optional, o Extra? Cos è un pacchetto virtuale? Cosa significa dire che un pacchetto Dipende da, Raccomanda, Suggerisce, Va in conflitto con, Sostituisce o Fornisce un altro pacchetto? Cosa significa Pre-Depends? Cosa significa sconosciuto, installa, rimuovi, elimina e mantieni nello stato di un pacchetto? Come mantengo un pacchetto? Come si installa un pacchetto sorgente? Come si compilano pacchetti binari da un pacchetto sorgente? Come ci si crea pacchetti Debian da sé? Gli strumenti di gestione dei pacchetti Debian Quali programmi fornisce Debian per gestire i suoi pacchetti? dpkg dselect dpkg-deb apt-get

6 INDICE iv dpkg-split Debian afferma di essere in grado di aggiornare un programma in esecuzione; come viene effettuato? Come posso sapere quali pacchetti sono già installati su un sistema Debian? Come posso scoprire quale pacchetto ha prodotto un particolare file? Mantenere il proprio sistema Debian aggiornato Come posso aggiornare la mia distribuzione Debian (o precedente), basata sulla libc5, alla 2.0 (o successiva), basata sulla libc6? Come posso mantenere il mio sistema Debian recente? APT dpkg-ftp mirror dpkg-mountable Devo entrare in modalità singolo-utente per aggiornare un pacchetto? Devo tenere tutti questi file di archivio.deb sul mio disco? Come posso tenere un log dei pacchetti che ho aggiunto al sistema? Debian e il kernel Posso installare e compilare un kernel senza alcun adattamento specifico per Debian? Quali strumenti fornisce Debian per costruire kernel personalizzati? Come posso creare un floppy di avvio personalizzato? Quali strumenti speciali fornisce Debian per lavorare con i moduli? Posso disinstallare con sicurezza un vecchio pacchetto kernel e, se sì, come? Personalizzare la propria installazione di Debian GNU/Linux Come posso assicurarmi che tutti i programmi usino lo stesso formato carta? Come posso fornire accesso alle periferiche hardware senza compromettere la sicurezza? Come carico un font di console all avvio nel modo Debian? Come posso configurare i default di un applicazione del programma X11? Ogni distribuzione sembra avere un metodo di avvio differente. Parlatemi di quello di Debian

7 INDICE v 10.6 Sembra che Debian non usi rc.local per personalizzare il processo di avvio; che facilitazioni vengono fornite? Come si occupa il sistema di manutenzione dei pacchetti dei pacchetti che contengono file di configurazione per altri pacchetti? Come sovrascrivo un file installato da un pacchetto in modo che ne venga usata una versione differente? Come posso avere il mio pacchetto generato localmente nella lista dei pacchetti disponibili che il sistema di gestione dei pacchetti conosce? Ad alcuni utenti piace mawk, ad altri piace gawk; ad alcuni piace vim, ad altri piace elvis; ad alcuni piace trn, ad altri piace tin; come supporta Debian le diversità? Ottenere supporto per Debian GNU/Linux Quale altra documentazione esiste su e per un sistema Debian? Ci sono risorse on-line dove discutere su Debian? Liste di messaggi (Mailing list) Manutentori Gruppi di discussione (newsgroup) Usenet C è un modo rapido per cercare informazioni su Debian GNU/Linux? Ci sono log di bachi conosciuti? Come segnalo un baco in Debian? Contribuire al Progetto Debian Come posso diventare uno sviluppatore di software Debian? Come posso fornire risorse al progetto Debian? Come posso contribuire finanziariamente al progetto Debian? Software in the Public Interest Free Software Foundation Redistribuire Debian GNU/Linux come prodotto commerciale Posso creare e vendere CD Debian? Debian può essere impacchettata con software non-libero? Sto creando una speciale distribuzione Linux per un mercato verticale. Posso usare Debian GNU/Linux come nucleo di un sistema Linux e aggiungere le mie applicazioni su di esso? Posso mettere il mio programma commerciale in un pacchetto Debian cosicché si possa installare senza fatica su ogni sistema Debian?

8 INDICE vi 14 Cambiamenti aspettati nella prossima major release di Debian Aumento della sicurezza Supporto esteso per gli utenti non-inglesi Più architetture Più kernel Informazioni generali sulla FAQ Autori Feedback Reperibilità Formato del documento

9 1 Capitolo 1 Definizioni e panoramica 1.1 Cos è Debian GNU/Linux? Debian GNU/Linux è una particolare distribuzione del sistema operativo Linux e di numerosi pacchetti funzionanti su di esso. Una volta, gli utenti potevano ottenere il kernel Linux da Internet o da qualche altra parte e lo compilavano loro stessi. Poi, nello stesso modo, potevano ottenere il codice sorgente di molte applicazioni, compilare i programmi e installarli nel proprio sistema. Per programmi complessi questo processo può essere non solo un dispendio di tempo, ma può anche comportare degli errori. Per evitare questo, gli utenti spesso scelgono di ottenere il sistema operativo ed i pacchetti delle applicazioni da uno dei distributori Linux. Quello che distingue i vari distributori Linux è il software, i protocolli ed i procedimenti usati per impacchettare, installare e monitorare i pacchetti applicativi sui sistemi degli utenti, abbinati a strumenti di installazione e manutenzione, documentazione ed altri servizi. Debian GNU/Linux è il risultato di uno sforzo di volontari per creare un sistema operativo compatibile con Unix, di alta qualità, libero, completato da un insieme di applicazioni. L idea di un sistema operativo Unix-like libero ha origine dal progetto GNU e molte applicazioni che rendono Debian GNU/Linux così utile sono state sviluppate dal progetto GNU. Per Debian, libero ha il significato dato dalla GNU (si veda Debian Free Software Guidelines (http://www.debian.org/social_contract#guidelines)). Quando parliamo di software libero, ci riferiamo alla libertà, non al prezzo. Software libero significa che si ha la libertà di distribuire copie di software libero, che si riceve il codice sorgente o lo si può ottenere se lo si desidera, che si può cambiare il software o usare parte di esso in nuovi programmi liberi; e che si sappia che si possono fare queste cose. Il Progetto Debian è stato creato da Ian Murdock nel 1993, inizialmente sotto la sponsorizzazione del progetto GNU della Free Software Foundation. Oggi, gli sviluppatori Debian lo vedono come un diretto discendente del progetto GNU. Debian GNU/Linux è:

10 Capitolo 1. Definizioni e panoramica 2 pienamente funzionale: Debian al momento include più di pacchetti software. Gli utenti possono selezionare quali pacchetti installare; Debian fornisce uno strumento per questo. Si può cercare una lista e le descrizioni dei pacchetti che sono attualmente disponibili su Debian su ognuno dei siti mirror (http://www.debian.org/distrib/ ftplist) Debian. libera da usare e ridistribuire: Non c è un iscrizione ad un associazione od un pagamento richiesto per partecipare alla sua distribuzione e sviluppo. Tutti i pacchetti che sono formalmente parte di Debian GNU/Linux sono liberamente redistribuibili, di solito sotto i termini specificati dalla GNU General Public License. Gli archivi FTP Debian contengono anche approssimativamente 450 pacchetti software (nelle sezioni non-free e contrib) che sono distribuibili sotto termini specifici inclusi in ogni pacchetto. dinamica: Con circa 1649 volontari che contribuiscono costantemente ad un codice nuovo e migliorato, Debian si sta evolvendo rapidamente. Le nuove release sono pianificate per essere preparate ogni qualche mese e gli archivi FTP sono aggiornati giornalmente. Tuttavia anche se Debian GNU/Linux è software libero, rappresenta una base su cui possono essere costruite distribuzioni di Linux dal valore aggiunto. Fornendo un sistema di base sicuro e pienamente funzionale, Debian fornisce agli utenti Linux una compatibilità crescente e permette ai creatori di distribuzioni Linux di eliminare il raddoppiamento degli sforzi e mette in evidenza le caratteristiche che rendono speciale la propria distribuzione. Si veda Sto creando una speciale distribuzione Linux per un mercato verticale. Posso usare Debian GNU/Linux come nucleo di un sistema Linux e aggiungere le mie applicazioni su di esso? a pagina 66 per maggiori informazioni. 1.2 OK, ora so che cos è Debian... cos è Linux?! In breve, Linux è il kernel di un sistema operativo Unix-like. È stato originariamente progettato per PC 386 (e superiori); ora è sotto sviluppo il passaggio ad altri sistemi, inclusi sistemi multiprocessore. Linux è stato scritto da Linus Torvalds e molti altri informatici di tutto il mondo. Oltre al suo kernel, un sistema Linux di solito ha: un file system che segue la Linux Filesystem Hierarchy Standard pathname.com/fhs/. un vasto campo di utilità Unix, molte delle quali sono state sviluppate dal progetto GNU e dalla Free Software Foundation. La combinazione del kernel Linux, del file system, delle utilità della GNU e della FSF e delle altre utilità è stata progettata per raggiungere la compatibilità con lo standard POSIX (IEEE ); si veda In che modo Debian è compatibile con altri sistemi Unix a livello di codice sorgente? a pagina 10.

11 Capitolo 1. Definizioni e panoramica 3 Per ulteriori informazioni riguardanti Linux, si veda la Linux Information Sheet (ftp: //ibiblio.org/pub/linux/docs/howto/info-sheet) di Michael K. Johnson e la Meta-FAQ (ftp://ibiblio.org/pub/linux/docs/howto/meta-faq). 1.3 Cos è questa nuova cosa, Hurd? L Hurd è un insieme di servizi che funzionano sul microkernel Mach della GNU. Insieme costituiscono il sistema di base per il sistema operativo GNU. Attualmente, Debian è disponibile solo per Linux, ma con Debian GNU/Hurd abbiamo iniziato ad offrire l Hurd anche come piattaforma di sviluppo, server e desktop. Comunque, Debian GNU/Hurd non è ancora stata rilasciata ufficialmente e non lo sarà per un po di tempo. Si veda per maggiori informazioni riguardo GNU/Hurd in generale, e per ulteriori informazioni su Debian GNU/Hurd. 1.4 Qual è la differenza tra Debian GNU/Linux e altre distribuzioni Linux? Perché dovrei scegliere Debian piuttosto di qualche altra distribuzione? Queste caratteristiche chiave distinguono Debian dalle altre distribuzioni Linux: Il sistema di manutenzione dei pacchetti Debian: L intero sistema, o qualsiasi sua componente individuale, può essere aggiornata senza riformattare, senza perdere i propri file di configurazione e (nella maggior parte dei casi) senza riavviare il sistema. La maggior parte delle distribuzioni Linux disponibili attualmente hanno qualche tipo di sistema di manutenzione dei pacchetti; il sistema di manutenzione dei pacchetti Debian è unico e particolarmente robusto. (si veda Fondamenti sul sistema di gestione dei pacchetti Debian a pagina 25) Sviluppo aperto: Mentre altre distribuzioni Linux sono sviluppate da singoli, gruppi piccoli, chiusi o venditori commerciali, Debian è l unica distribuzione Linux che fin dall inizio è stata sviluppata cooperativamente da molti individui attraverso Internet, nello stesso spirito di Linux ed altro software libero. Più di 1649 volontari che mantengono i pacchetti stanno lavorando su più di pacchetti migliorando Debian GNU/Linux. Gli sviluppatori Debian contribuiscono al progetto non solo scrivendo nuove applicazioni (nella maggior parte dei casi), ma impacchettando software già esistente in accordo con gli standard del progetto, comunicando notizie sui bachi agli sviluppatori e fornendo supporto agli utenti. Si vedano anche le informazioni aggiuntive su come diventare un contributore su Come posso diventare uno sviluppatore di software Debian? a pagina 63.

12 Capitolo 1. Definizioni e panoramica 4 Il Sistema di Tracciamento Bachi: La dispersione geografica degli sviluppatori Debian richiede degli strumenti sofisticati ed una comunicazione rapida dei bachi e dei fissaggi per accelerare lo sviluppo del sistema. Gli utenti sono incoraggiati a inviare i bachi in uno stile formale, che sia rapidamente accessibile attraverso gli archivi WWW o via . Si vedano le informazioni aggiuntive in questa FAQ sulla gestione dei log dei bachi su Ci sono log di bachi conosciuti? a pagina 60. La Politica Debian: Debian ha un esauriente specificazione dei propri standard di qualità, la Debian Policy. Questo documento definisce le qualità e gli standard a cui vengono mantenuti i pacchetti Debian. Per ulteriori informazioni su questo si veda la nostra pagina web circa le ragioni per scegliere Debian (http://www.debian.org/intro/why_debian). 1.5 Come fa il progetto Debian ad adattarsi o confrontarsi con il progetto GNU della Free Software Foundation? Il sistema Debian è costruito sugli ideali del software libero prima campionato dalla Free Software Foundation (http://www.gnu.org/) ed in particolare da Richard Stallman (http: //www.stallman.org/). Il potente sistema di strumenti per lo sviluppo, le utilità e le applicazioni della FSF sono anche una parte chiave del sistema Debian. Il Progetto Debian è un entità separata dalla FSF, comunque comunichiamo regolarmente e cooperiamo su vari progetti. La FSF ha richiesto esplicitamente di chiamare il nostro sistema Debian GNU/Linux e siamo felici di soddisfare questa richiesta. L obiettivo a lunga scadenza della FSF è quello di sviluppare un nuovo sistema operativo chiamato GNU basato su Hurd (http://www.gnu.org/software/hurd/). Debian sta lavorando con la FSF su questo sistema, chiamato Debian GNU/Hurd (http://www.debian. org/ports/hurd/). 1.6 Come si pronuncia Debian e cosa significa questa parola? Il nome del progetto si pronuncia Deb -ian, con una e breve in Deb e con un enfasi sulla prima sillaba. Questa parola è una contrazione dei nomi di Debra e Ian Murdock, che fondarono il progetto. (I dizionari sembrano offrire alcune ambiguità sulla pronuncia di Ian (!), ma Ian preferisce i -an.)

13 5 Capitolo 2 Ottenere ed installare Debian GNU/Linux 2.1 Qual è la versione più recente di Debian? Attualmente ci sono tre versioni di Debian GNU/Linux: la release 3.1, a.k.a. la distribuzione stable Questo software è stabile e ben testato, cambia se vengono incorporati fissaggi di sicurezza e usabilità. la distribuzione testing Qui è dove vengono messi i pacchetti che saranno rilasciati come la prossima stable ; hanno subito alcuni test in unstable ma possono non essere ancora adatti ad essere rilasciati. Questa distribuzione è aggiornata più frequentemente della stable, ma non più frequentemente della unstable. la distribuzione unstable Questa è la versione attualmente sotto sviluppo; è aggiornata continuamente. Si possono recuperare i pacchetti dall archivio unstable (instabile) su ogni sito FTP Debian e usarli per aggiornare il proprio sistema in ogni momento, ma non bisogna aspettarsi che il sistema sia utilizzabile e/o stabile come prima - ecco perché è chiamata instabile! Si veda Quante distribuzioni Debian ci sono nella directory dists? a pagina 19 per maggiori informazioni. 2.2 Dove/come si possono trovare i dischi di installazione Debian? Si possono ottenere i dischi d installazione scaricando i file appropriati da uno dei mirror Debian (http://www.debian.org/mirror/list). I file del sistema di installazione sono separati in sottodirectory della directory dists/stable /main ed i nomi di queste sottodirectory corrispondono alla propria architettura in questo

14 Capitolo 2. Ottenere ed installare Debian GNU/Linux 6 modo: disks-arch (arch è i386, sparc, ecc, si controlli il sito per una lista esatta). In ognuna di queste sottodirectory di architetture ci possono essere diverse directory, ognuna per una versione del sistema di installazione e quello usato attualmente è nella directory current (è un link simbolico). Si veda il file README.txt in quella directory per maggiori informazioni. 2.3 Come si fa ad installare Debian dai CD-ROM? Linux supporta il file system ISO 9660 (CD-ROM) con le estensioni Rock Ridge (formalmente conosciuto come High Sierra ). Diversi distributori (http://www.debian.org/cd/ vendors/) forniscono Debian GNU/Linux in questo formato. Attenzione: Quando si installa da CD-ROM, non è solitamente una buona idea scegliere come metodo di accesso di dselect il cdrom. Questo metodo è generalmente molto lento. I metodi mountable e apt, per esempio, sono molto migliori per l installazione da CD-ROM (si veda dpkg-mountable a pagina 44 e APT a pagina 42). 2.4 Avendo un masterizzatore, ci sono delle immagini dei CD Debian disponibili da qualche parte? Sì. Per fare in modo che i fornitori forniscano dischi di alta qualità, forniamo le Immagini ufficiali dei CD (http://cdimage.debian.org/). 2.5 Si può installare Debian da una serie di floppy disk? Prima di tutto, un avvertimento: l intera Debian GNU/Linux è troppo grande per essere installata da un dispositivo di memorizzazione così piccolo come un floppy disk standard da 1.44MB - si potrebbe trovare l installazione da floppy disk un esperienza non molto piacevole. Si copino i pacchetti Debian in floppy disk formattati. Tutti i formati DOS, ext2 nativo di Linux o il formato minix saranno supportati; si deve solo dare il comando di montaggio appropriato per il floppy che si sta usando. Usare i floppy disk ha le seguenti complicazioni: Nomi dei file in MS-DOS corti: Se si sta tentando di mettere pacchetti Debian in dischi formattati MS-DOS, si scoprirà che i loro nomi sono generalmente troppo lunghi e non conformi alla limitazione 8.3 del nome del file in MS-DOS. Per ovviare a questo si dovrebbero utilizzare dischi formattati VFAT, in quanto VFAT supporta nomi di file più lunghi.

15 Capitolo 2. Ottenere ed installare Debian GNU/Linux 7 Grandi dimensioni dei file: Alcuni pacchetti sono più grandi di 1.44 MByte e non possono stare in un singolo floppy disk. Per risolvere questo problema si usi lo strumento dpkg-split (si veda dpkg-split a pagina 39), disponibile nella directory tools sui mirror Debian (http://www.debian.org/mirror/list). Per poter leggere e scrivere su floppy disk è necessario avere il supporto per i floppy disk nel kernel; la maggior parte dei kernel vengono forniti con il supporto per il drive floppy già incluso al loro interno. Per montare un floppy disk sotto il punto di montaggio /floppy (una directory che dovrebbe essere stata creata durante l installazione), si usi: mount -t msdos /dev/fd0 /floppy/ se il floppy disk è nel drive A: ed ha un file system MS-DOS, mount -t msdos /dev/fd1 /floppy/ se il floppy disk è nel drive B: ed ha un file system MS-DOS, mount -t ext2 /dev/fd0 /floppy/ se il floppy disk è nel drive A: ed ha un file system ext2 (ovvero un comune Linux). 2.6 È possibile ottenere ed installare Debian direttamente da un sito Internet remoto? Sì. Si può avviare il sistema di installazione Debian da una serie di file che si possono prelevare dal nostro sito FTP e dai suoi mirror. Si può scaricare una piccola immagine di CD, creare da essa un cd avviabile, installare da esso il sistema di base ed il resto dalla rete. Per maggiori informazioni si veda debian.org/cd/netinst/. Si possono anche scaricare dei file immagine di floppy disk ancora più piccoli, creare da essi dei dischetti avviabili, avviare la procedura di installazione ed ottenere il resto di Debian dalla rete. Per maggiori informazioni si veda

16 Capitolo 2. Ottenere ed installare Debian GNU/Linux 8

17 9 Capitolo 3 Questioni di compatibilità 3.1 Su quali architetture e/o sistemi hardware funziona Debian GNU/Linux? Debian GNU/Linux include il codice sorgente per tutti i programmi inclusi, così dovrebbe funzionare su tutti i sistemi che sono supportati dal kernel Linux; si veda la Linux FAQ (http: //en.tldp.org/faq/linux-faq/intro.html#does-linux-run-on-my-computer) per i dettagli. L attuale release Debian GNU/Linux 3.1 contiene una distribuzione binaria completa per le seguenti architetture: i386: questa comprende i PC basati su processori Intel e compatibili, inclusi gli Intel 386, 486, Pentium, Pentium Pro, Pentium II (sia Klamath che Celeron) e Pentium III e la maggior parte dei processori compatibili di AMD, Cyryx ed altri. m68k: questa comprende computer Amiga e Atari con processori Motorola 680x0 (con x>=2) con MMU. alpha: sistemi Alpha Compaq/Digital. sparc: questa comprende i sistemi SPARC della Sun e la maggior parte dei sistemi UltraSPARC. powerpc: questa comprende alcune macchine PowerPC IBM/Motorola, incluse le macchine CHRP, PoverMac e PReP. arm: macchine ARM e StrongARM. mips: sistemi MIPS big-endian della SGI, Indy e Indigo2; mipsel: macchine MIPS little-endian, Digital DECstations. hppa: macchine PA-RISC della Hewlett-Packard (712, C3000, L2000, A500). ia64: computer Intel IA-64 ( Itanium ). s390: sistemi mainframe IBM S/390.

18 Capitolo 3. Questioni di compatibilità 10 Lo sviluppo di distribuzioni binarie di Debian per architetture Sparc64 (UltraSPARC nativo) è attualmente in corso. Per ulteriori informazioni su come fare il boot, partizionare il proprio drive, abilitare i dispositivi PCMCIA (PC Card) e per questioni simili si seguano le istruzioni date nel manuale di installazione, che è disponibile dal nostro sito WWW su releases/stable/installmanual. 3.2 Com è compatibile Debian con le altre distribuzioni Linux? Gli sviluppatori Debian comunicano con i produttori delle altre distribuzioni Linux per fare di tutto per mantenere la compatibilità binaria attraverso le distribuzioni. La maggior parte dei prodotti commerciali per Linux funziona bene sotto Debian come sul sistema su cui è stata compilati. Debian GNU/Linux aderisce al Linux Filesystem Hierarchy Standard (http://www. pathname.com/fhs/) (Standard per la Gerarchia del Filesystem Linux). Comunque, c è la possibilità di interpretare alcune regole all interno di questo standard, così ci possono essere differenze tra un sistema Debian e gli altri sistemi Linux. 3.3 In che modo Debian è compatibile con altri sistemi Unix a livello di codice sorgente? Per la maggior parte delle applicazioni il codice sorgente di Linux è compatibile con altri sistemi Unix. Supporta quasi qualsiasi cosa che sia disponibile per i sistemi Unix basati su System V ed i sistemi liberi e commerciali derivati da BSD. Comunque nel mondo Unix una tale affermazione non ha quasi nessun valore perché non c è modo di provarla. Nell area di sviluppo del software è richiesta una completa compatibilità piuttosto della compatibilità nella quasi maggioranza dei casi. Così, anni fa, è sorta la necessità della presenza di standard e al giorno d oggi POSIX.1 (IEEE Standard ) è uno dei maggiori standard per la compatibilità del codice sorgente nei sistemi operativi Unix-like. Linux si propone di aderire al POSIX.1, ma gli standard POSIX hanno un costo elevato e la certificazione di POSIX.1 (e FIPS 151-2) è abbastanza costosa; questo crea molte difficoltà agli sviluppatori Linux a lavorare per una completa conformità a POSIX. Il costo della certificazione rende improbabile che Debian fornisca una certificazione di conformità ufficiale anche se ha completamente superato la validation suite. (La validation suite è ora liberamente disponibile, così è previsto che più persone lavoreranno sui problemi di POSIX.1.) L Unifix GmbH (Braunschweig, Germania) ha sviluppato un sistema Linux che è stato certificato come conforme al FIPS (un superset di POSIX.1). Questa tecnologia era disponibile nella distribuzione di Unifix chiamata Unifix Linux 2.0 e nel Linux-FT della Lasermoon.

19 Capitolo 3. Questioni di compatibilità Si possono usare i pacchetti debian (file.deb ) sul proprio sistema Linux RedHat/Slackware/...? Si possono usare i pacchetti RedHat (file.rpm ) sul proprio sistema Debian GNU/Linux? Differenti distribuzioni Linux usano differenti formati dei pacchetti e differenti programmi di gestione dei pacchetti. Probabilmente si può: È disponibile un programma per spacchettare un pacchetto Debian all interno di un sistema Linux in cui è stata installata una distribuzione straniera, e generalmente funzionerà, nel senso che quei file verranno spacchettati. Anche l inverso è probabilmente vero, cioè, un programma che apre un pacchetto RedHat o Slackware su di un sistema basato su Debian GNU/Linux probabilmente riuscirà a spacchettare il pacchetto e a mettere la maggior parte dei file nelle directory di destinazione appropriate. Questo è in gran parte una conseguenza dell esistenza del (e spiccata aderenza al) Linux Filesystem Hierarchy Standard. Probabilmente non si vuole: La maggior parte dei gestori dei pacchetti scrive alcuni file di amministrazione quando vengono usati per spacchettare un archivio. Questi file di amministrazione sono generalmente non standardizzati. Quindi, l effetto di aprire un pacchetto Debian su un sistema straniero avrà risultati imprevedibili (certamente non utili) sul gestore dei pacchetti su quel sistema. Similmente, le utilità di un altra distribuzione possono riuscire ad aprire i loro archivi su sistemi Debian, ma probabilmente causeranno dei guasti al sistema di gestione dei pacchetti Debian al momento di aggiornare o rimuovere alcuni pacchetti, o anche semplicemente nel riportare esattamente che pacchetti sono presenti sul sistema. Un metodo migliore: Il Linux File System Standard (e quindi Debian GNU/Linux) richiede che le sottodirectory che si trovano sotto /usr/local/ siano interamente sottoposte alla discrezione dell utente. Quindi, gli utenti possono spacchettare pacchetti stranieri dentro queste directory e poi possono gestire individualmente la loro configurazione, aggiornamento e rimozione. 3.5 Debian può avviare i miei vecchi programmi a.out? Avete ancora un programma del genere? :-) Per eseguire un programma il cui binario è in formato a.out (i.e., QMAGIC o ZMAGIC), Ci si assicuri che il proprio kernel abbia il supporto per a.out compilato al suo interno, direttamente (CONFIG_BINFMT_AOUT=y) o come un modulo (CON- FIG_BINFMT_AOUT=m). (Il pacchetto kernel-image di Debian contiene il modulo binfmt_aout.) Se il proprio kernel ha il supporto dei binari a.out come modulo, ci si assicuri poi che il modulo binfmt_aout sia caricato. Si può fare questo all avvio aggiungendo la riga

20 Capitolo 3. Questioni di compatibilità 12 binfmt_aout nel file /etc/modules. Lo si può fare da riga di comando eseguendo il comando insmod DIRNAME/binfmt_aout.o dove DIRNAME è il nome della directory dove sono memorizzati i moduli che sono stati compilati per la versione del kernel che è ora in esecuzione. Su un sistema con la versione del kernel, DIRNAME è probabilmente /lib/modules/2.2.17/fs/. Si installi il pacchetto libc4, che si può trovare in una delle release precedenti alla 2.0 (perché in questo momento abbiamo rimosso il pacchetto). Si può vedere in un vecchio CD-ROM Debian (Debian ha ancora questo pacchetto), o si veda ftp://archive. debian.org/debian-archive/ su Internet. Se il programma che si vuole eseguire è un client X nel formato a.out, allora si installi il pacchetto xcompat (si veda sotto per la disponibilità). Se si ha un applicazione commerciale nel formato a.out, ora sarebbe il momento buono per chiedere l invio dell aggiornamento a ELF. 3.6 Debian è in grado di eseguire i miei vecchi programmi in libc5? Sì. Basta installare le librerie libc5 richieste, dalla sezione oldlibs (contenente vecchi pacchetti inclusi per la compatibilità con altre applicazioni). 3.7 Debian può essere usata per compilare programmi in libc5? Sì. Si installino i pacchetti libc5-altdev e altgcc (dalla sezione oldlibs). Si possono trovare gli appropriati gcc e g++ compilati con libc5 nella directory /usr/i486-linuxlibc1/bin. Li si metta nella propria variabile $PATH per fare in modo che make e altri programmi li eseguano per primi. Se si ha bisogno di compilare dei client X basati su libc5, si installino i pacchetti xlib6 e xlib6-altdev. Si faccia attenzione che l ambiente basato su libc5 non è più pienamente supportato dagli altri nostri pacchetti. 3.8 Come dovrei installare un programma non-debian? I file sotto la directory /usr/local/ non sono sotto il controllo del sistema di gestione dei pacchetti Debian. Quindi, è buona abitudine mettere il codice sorgente del proprio programma in /usr/local/src/. Per esempio, si potrebbe estrarre i file da un pacchetto che si chiama foo.tar dentro la directory /usr/local/src/foo. Dopo averli compilati, si mettano i file binari in /usr/local/bin/, le librerie in /usr/local/lib/ e i file di configurazione in /usr/local/etc/.

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX

1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX 1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX Configurazione di Atlas con client Linux DESCRIZIONE Di seguito sono descritte le operazioni da effettuare per configurare correttamente

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...)

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Massimo Bernaschi Istituto per le Applicazioni del Calcolo Mauro Picone Consiglio Nazionale delle Ricerche Viale del Policlinico, 137-00161

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Lezione 15 File System

Lezione 15 File System Lezione 15 File System Sistemi Operativi (9 CFU), CdL Informatica, A. A. 2014/2015 Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche Università di Modena e Reggio Emilia http://weblab.ing.unimo.it/people/andreolini/didattica/sistemi-operativi

Dettagli

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS MondoGIS_59 29-03-2007 10:31 Pagina 62 Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS OPEN SOURCE È UN TERMINE ORMAI DI MODA, ANCHE IN AMBITO GEOGRAFICO. I VANTAGGI DEL SOFTWARE

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Zeroshell su HP Microserver

Zeroshell su HP Microserver Zeroshell su HP Microserver Introduzione Un Captive Portal su HP Microserver Approfondisco l argomento Zeroshell, mostrando la mia scelta finale per la fornitura di un captive portal in versione boxed,

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT Introduzione Un file batch è un file di testo di tipo ASCII che contiene una sequenza di comandi DOS. I file batch devono avere estensione.bat I comandi DOS all interno dei programmi batch sono eseguiti

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Usare KDE su 6 3 Funzionamento interno 8

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Il ciclo di vita del software

Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Definisce un modello per il software, dalla sua concezione iniziale fino al suo sviluppo completo, al suo rilascio, alla sua successiva evoluzione,

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Potenze di 10 e il SI

Potenze di 10 e il SI Le potenze di 10 e il SI - 1 Potenze di 10 e il SI Particolare importanza assumono le potenze del numero 10, poiché permettono di semplificare la scrittura di numeri grandissimi e piccolissimi. Tradurre

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it L Informatica!2 Informatica Il termine informatica deriva dal francese Informatique Inform(ation

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO Studio di fattibilità IDA (Interchange of Data between Administrations - Scambio di dati fra amministrazioni) Commissione europea, DG Imprese Autori: Patrice-Emmanuel

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

RSYNC e la sincronizzazione dei dati

RSYNC e la sincronizzazione dei dati RSYNC e la sincronizzazione dei dati Introduzione Questo breve documento intende spiegare come effettuare la sincronizzazione dei dati tra due sistemi, supponendo un sistema in produzione (master) ed uno

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli