Un serpentone di allegria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un serpentone di allegria"

Transcript

1 2 11 febbraio 2013 SFILATA INTERNAZIONALE A FIUME Un serpentone di allegria Mastro Toni con la reginetta Splendida giornata di sole, grande cornice di pubblico e trionfo della fantasia al XXX Carnevale fiumano di Patrizia Brnčić. Foto di Ivor Hreljanović e Zlatko Majnarić Maschere veneziane da Leskovac Il gruppo Prijatelji-Amici I ricci della Facoltà di medicina Il paradiso di Babbo Linić La giornata di sole di ieri è stata un vero e proprio regalo di compleanno per il Carnevale fiumano, che ha festeggiato il 30.esimo anniversario della Sfilata internazionale. Come sempre, la manifestazione si è svolta all insegna del divertimento pazzo e sfrenato, della fantasia infinita, con tante maschere originali e uniche. Il corteo è partito a mezzogiorno in punto dalla Riva e ha visto la partecipazione di oltre maschere, suddivise in 102 gruppi, che hanno presentato una settantina di carri allegorici. Il denominatore comune di questo giubileo del Carnevale fiumano è stato, a quanto sembra, una canzone, la gettonattissima Gangnam Style, del rapper sudcoreano PSY, usata da oltre una decina di gruppi per le loro coreografie. Ospiti stranieri Numerosi sono stati gli ospiti stranieri, tra i quali gli amici del Nuovo comitato Boscarel di Verona e il gruppo Principato di Francia Corta proveniente da Mirandola, ma anche gruppi provenienti da Slovenia, Macedonia, Serbia, Montenegro, come pure da tutto il territorio nazionale. Il serpentone mascherato è stato guidato da Mastro Toni e dalla Reginetta del Carnevale, i quali incrociavano di tanto in tanto il sindaco Vojko Obersnel e il direttore dell Ente per il turismo, impegnati a salutare il folto pubblico lungo tutto il percorso della parata. GRUPPI Uno dietro l altro, i gruppi hanno sfilato per ore lungo il Corso, ciascuno con il proprio carro allegorico, la propria coreografia. C erano maschere per tutti i gusti: in oltre 250 i Figli dei fiori di Cherso, Fiume la città che scorre (offerta dal gruppo Veseli oldtimeri), Più Bella Venetia (Karneval Leskovac), Bollywood (il gruppo di Lussinpiccolo), i Fantasmini di Mattuglie (gruppo Zijat, sost, tancat i pit), i Fiorellini dello Halubje, Gušt Gušt Style (Gušti su Gušti), India (gruppo di Volosca), Krasica nel mondo delle meraviglie e tante altre ancora, senza dimenticare il carro allegorico in omaggio al monumento del Carnevale fiumano, promesso ma mai realizzato. Circolo Il gruppo mascherato Circolo, che il sodalizio di Palazzo Modello ha

2 lunedì 11 febbraio Il sindaco Vojko Obersnel e la reginetta Vedrana Dujmić Immancabile presenza degli Halubajski zvončari. Ballo a Mattuglie Esplosione di colori al giubileo. Ma poteva andare diversamente? A je to! alla fisarmonica Kvarner gourmet Fedrigo da Porto del Boscarel Diavolo è donna Tour de... Mattuglie Le Majorette fiumane organizzato assieme agli amici di Este e agli attivisti delle Comunità degli Italiani di Lussinpiccolo, Umago e Abbazia, ha portato sulla principale passeggiata cittadina un tocco di magia. Ciribù ciribà : questo il nome della coreografia di quest anno. Del gruppo facevano parte un ottantina di allegri buontemponi, i quali hanno sfilato con il numero 24. Travestiti da simpaticissimi coniglietti bianchi che fuoriescono da un grosso cilindro nero, hanno accompagnato il grande mago installato sul carro allegorico. Un dato interessante in merito alle attività carnascialesche della Comunità degli Italiani di Fiume ci è stata svelata da Roberto Palisca, presidente del Comitato esecutivo del sodalizio, il quale ci ha detto che grazie alla ridestinazione dei fondi residui dell Unione Italiana, per la prima volta il gruppo Circolo non ha dovuto sobbarcarsi le spese per la realizzazione dei costumi. Anzi, grazie a questi mezzi è stato pure acquistato un nuovo amplificatore per il carro allegorico ed è stata ingaggiata una persona per filmare il gruppo durante la sfilata internazionale e ai veglioni mascherati a Palazzo Modello. A lavoro ultimato, tutti i partecipanti al corteo riceveranno in omaggio un CD. Zvončari scatenati e il processo a Messer Carnevale Chiunque fosse sceso in Corso per vedere all opera gli Halubajski zvončari, non lo ha fatto certamente prima dell imbrunire, perché è ben noto che sono sempre loro, con le spettacolari maschere in testa e il chiassoso scampanare a chiudere in bellezza il carnevale fiumano. Così è stato anche ieri, dopo quasi sette ore di continuo sfilare dei gruppi per la principale passeggiata cittadina. Come da tradizione, al termine della kermesse mascherata, Messer Carnevale, l unico colpevole di tutti i mali dello scorso anno, è stato processato e condannato al rogo sulle specchio di mare antistante al molo Carolina fiumana. La baldoria è continuata fino a notte inoltrata nel tendone in Delta con i gruppi IN e Aurora, ma anche in Corso e nella maggior parte dei locali del centro.

3 4 11 febbraio 2013 SFILATA DEI BAMBINI Fiume di creatività alla kermesse per piccoli in Corso: festa con mascherine danzanti I Fioi Fiumani Fantasia senza limiti al Carnevale dei bimbi Servizi di Patrizia Brnčić. Foto di Željko Jerneić, Zlatko Majnarić e Graziella Tatalović FIUME A Carnevale, la fantasia non si è mai posta dei limiti e ce lo hanno confermato le oltre mascherine che sabato scorso sono scese sulla principale passeggiata cittadina per partecipare alla 17.esima edizione della Sfilata dei bambini. Cavalieri, spaventapasseri, pompieri, pulcini, streghe e tanti altri personaggi ispirati ai cartoni animati più famosi, al mondo fantastico, alla vita animale e vegetale, ma anche alla storia e a temi attuali quali l ecologia o il volontariato. Nemmeno la temperatura, tutt altro che mite, con qualche fiocco di neve che svolazzava di tanto in tanto trasportato dal gelido, anche se non particolarmente impetuoso, vento di bora, è riuscita a scoraggiare i 65 gruppi di piccoli partecipanti degli asili e delle scuole elementari, arrivati in gran parte da Fiume e dal circondario, dal Gorski kotar, dalle isole quarnerine, ma anche dalla Croazia continentale, dalla Slovenia e dalla Serbia. L inizio della sfilata è stato preceduto nella mattinata dal Karmelino Party, quando numerosi gruppi di danza e zumba che operano sul territorio cittadino si sono esibiti a ritmo di musica dance e pop, prima di lasciare spazio ai cori infantili Tratinčice, Male Tratinčice, Mali Rječani e Morčići, che hanno intrattenuto il pubblico, mentre al Palazzo municipale il sindaco Vojko Obersnel e Mastro Toni stavano ricevendo i rappresentanti dei gruppi mascherati. Nel frattempo le mascherine, impazienti e infreddolite, stavano attendendo il loro turno sul molo Carolina da dove, alle 13 in punto, Mastro Toni e la Reginetta del Carnevale, aiutati dai principini Emma Zejnić e Toni Smokvina, hanno dato il via all allegro serpentone. E se l anno scorso, per la prima volta nella storia del Carnevale dei bambini, si è assistito a una sfilata... all incontrario, questa edizione verrà ricordata per il percorso più breve. Subito dopo la partenza, il corteo ha raggiunto piazza della Repubblica, per poi imboccare il Corso all altezza della palazzina di Radio Fiume e poi via... tra il pubblico. L atmosfera si è subito riscaldata e le mascherine hanno dato il meglio di sé. A rompere il ghiaccio sono state ben 180 letterine glagolitiche della scuola elementare Ivan Zajc di Fiume, mentre il tocco internazionale al gruppo è stato dato dagli ospiti provenienti dalla scuola internazionale americana di Zagabria. Alla parata più simpatica della quinta stagione fiumana hanno partecipato pure alcuni asili e scuole con lingua d insegnamento italiana. Con i bambini del Gardelin, sul Corso sono arrivati gli uomini delle caverne, i frugoletti degli asili Belvedere e Gabbiano si sono riuniti per giocare assieme una partita di hockey su ghiaccio, incitati dalle immancabili cheer girls, mentre i pargoli del Mirta quest anno hanno scelto di travestirsi da streghe e stregoni. Il gruppo dei Fioi fiumani, formato dagli alunni delle SEI Belvedere, Dolac e San Nicolò hanno ravvivato, invece, il grigiore della giornata presentando coloratissime mascherine veneziane, mentre a portare un po di calore ci hanno pensato i tizzoni ardenti di Buccari. Bellissimo pure l arcobaleno dei bambini di Marinići, come pure i 300 piccoli fiorellini dello Halubje e i coltivatori di olive di Veglia, i quali alla fine sono riusciti a coinvolgere pure Obelix (alias il sindaco Obersnel) nelle loro sfrenate danze attorno al mini frantoio. L allegro corteo ha concluso il suo percorso nel tendone allestito sul piazzale del parcheggio in Delta, dove i bambini hanno potuto ristorarsi con un succo di frutta e gli immancabili krapfen. Allegria assoluta con l amica Este Grande successo per il tradizionale ballo a Palazzo Modello. Arrivederci all anno prossimo... Roberto Palisca e Andrea Marsanich Sabato scorso il Carnevale 2013 ha raggiunto il suo apice anche a Palazzo Modello, con uno degli appuntamenti carnascialeschi più attesi della CI fiumana ovvero il tradizionale veglione in maschera Con Este in allegria, al quale ormai da anni partecipano gli amici della città veneta gemellata con il capoluogo del Quarnero, accompagnati dall instancabile Walter Pieressa. In questa edizione di Carnevale, relativamente corta, ci sono state effettivamente meno occasioni di lanciarsi in pista e gli amanti dei travestimenti ne hanno tenuto conto. Prova ne sia il gran numero di maschere accorse al Salone delle Feste, che hanno ballato fino a tarda notte. Capitani, cinesine, spazzacamini, stregoni e streghette, ce n era per tutti i gusti, ma le due maschere che hanno catturato maggior attenzione e che si sono quadagnate il primo premio a pari merito quale miglior maschera singola, sono stati l originalissimo cuoco un poco orbo, che si portava dietro tutti i requisiti necessari a cucinare un bel minestrone (dalla treccia d aglio, al porro, prezzemolo, sedano e mestolo in legno) e la perfida Crudelia Demon che ha raggiunto la sala con l amico dalmata al guinzaglio. Quest anno gli allegri amici atestini si sono presentati in numero inferiore rispetto al passato, ma pur sempre sufficiente per formare una bella compagnia composta dal Papa con la sua guardia del corpo, frati, suore e angeli. Per noi il Carnevale fiumano è diventato una tradizione Papa Pieressa con Crudelia Demon Il Console Renato Cianfarani e dama Un aiuto «diplomatico» per persone disabili ci ha deto il Papa Pieressa. Di anno in anno cambiano i costumi, ma gli amici rimangono sempre gli stessi ed è un piacere fare ritorno in questa sede. A scatenare l atmosfera in sala ci ha pensato il gruppo di giovani musicisti istriani Le Monde, i quali hanno esibito un coinvolgente repertorio musicale, apprezzatissimo da tutti i presenti. Molto ghiotta anche la tradizionale lotteria organizzata dagli amici di Este. Tra tutti i premi enogastronomici messi in palio, il primo era rappresentato da un profumato prosciutto di 5 chili, che dopo la seconda estrazione è andato a Paolo Bachich. Nel pieno del fervore della serata in maschera, ha raggiunto Palazzo Modello anche il Console Generale d Italia a Fiume, Renato Cianfarani. (pb) Il sindaco Vojko Obersnel con Hangjoo Hahm Immancabile come sempre l appuntamento del sabato sera al Palazzo del Governo, dove si è svolto il gran gala dei rotariani. Vi hanno preso parte 14 tra ambasciatori e consoli accreditati in Croazia, tra i quali pure il Console Generale d Italia a Fiume Renato Cianfarani, il capo della missione Ue in Croazia Paul Vandoren e il direttore della Banca mondiale per la Croazia Hongjoo Hahm, nonché numerosissime personalità, sia stranieri che di casa nostra, che hanno deciso di partecipare a questo particolare appuntamento alla vigilia della grande sfilata internazionale in Corso. Presenti, come ogni anno, anche gli ospiti della città amica di Kawasaki e il presidente della Federazione delle città del Carnevale (FECC) Henry Van de Kroon. Anche quest anno, il ballo al Palazzo del Governo ha avuto il suo lato umanitario. I proventi della vendita dei biglietti e le donazioni offerte dagli ospiti saranno devoluti a favore del club di nuoto Forca, per finanziare l abilitazione di nuovi istruttori al lavoro in acqua con le persone disabili. (pb)

4 lunedì 11 febbraio L unione fa la forza: scuole italiane assieme in Corso Eruzione di gioia a Pola e Dignano Istria in maschera: balli scatenati, scherzi e divertimento. Lotteria e ricchi premi ai costumi più originali Grande spasso a Pola Geishe, carcerati e fatine a Dignano Simpatici dadi alla riscossa... Il lato umanitario di Fiume «jota» mascherata in Corso! POLA/DIGNANO Pomeriggio all insegna dell allegria ieri, alla Casa dei Giovani a Dignano, nonché alle Comunità degli Italiani di Gallesano e Pola, dove si sono svolti i balli in maschera per i più piccini e per gli alunni più giovani delle scuole elementari. A Dignano la Festa di Carnevale, ritornata dopo diversi anni alla Casa del Giovane, è stata organizzata congiuntamente dalla Città, dalla Comunità turistica locale, dalla Comunità degli Italiani e dalla Società Nostra infanzia. Divertimento a non finire, dunque, per un centinaio di mascherine (degli asili e delle scuole inferiori con lingua d insegnamento italiana e croata): vampiri, streghe, fatine, chirurghi, topolini, fiori, spose, pirati, api, legionari, marinai, leopardi, una simpaticissima concubina, le immancabili Pippi Calzelunghe e chi più ne ha più ne metta... Infine, dopo alcune ore di balli e divertimenti, ci sono state anche le premiazioni. Sono stati assegnati i premi alla miglior maschera singola e alla coppia (i vincitori hanno ottenuto il viaggio e l entrata gratuita al centro divertimenti Gardaland ), nonché al miglior gruppo, premiato con una... pizza collettiva. Premi e lotteria È stata scelta anche la mascherina più giovane. Spazio pure alla lotteria con premi offerti dagli sponsor: quali giocattoli, visite familiari al parco Dinopark a Fontane, all acquario di Pola e alle Isole Brioni, biglietti per il cinema, spettacoli teatrali ecc. Invariato lo scenario alla CI Armando Capolicchio di Gallesano il ballo in maschera è stato organizzato assieme al bar Doi Ciacole della Comunità, dove sono accorse un ottantina di mascherine, accompagnate da parenti e genitori. Gli ospiti si sono divertiti per diverse ore, accompagnati dalla musica offerta dal duo Barbara e Zlatko. Qui non si sono avute particolari premiazioni, ma a ogni mascherina è stato consegnato un regalino (quaderni, caramelle e cioccolate). Eruzione di allegria e divertimento pure alla CI di Pola, presa d assalto dalle mini-mascherine. A condurre la serata, organizzata dalla CI polese dopo diversi anni, l ormai affiatata coppia formata da Elena Vian e Marko Voštan. Qui i premi sono andati alla mascherina più piccola, a quella più originale, alla simpatia asilo e alla simpatia scuola. Il premio per i costumi più belli consisteva in materiale creativo. Infine, al bar del sodalizio si è potuta osservare e apprezzare la mostra di disegni sul tema del Carnevale esposta dai bambini dell asilo del Rin Tin Tin e dagli alunni della suola elementare polese Giuseppina Martinuzzi. Gli appuntamenti carnascialeschi continuano anche oggi. Alle ore 18, infatti, presso la CI di Pola avrà luogo il saggio in maschera degli allievi del Centro Studi di Musica Classica Luigi Dallapiccola. Fredy Poropat A Capodistria manifestazione da primato FIUME La quinta stagione quarnerina è sempre stata sinonimo di divertimento e esagerazioni, però il Carnevale fiumano da diversi anni mostra anche il suo lato umanitario. Il profumo dei tradizionali minestroni mascherati anche quest anno ha inebriato coloro che si sono trovati sabato mattina a passeggiare per il Corso. Il ristoratore grobniciano Mladen Valjan Vlačina, con l aiuto dei colleghi dell Associazione degli artigiani di Fiume, per il settimo anno consecutivo ha preparato in piazza della Repubblica la jota mascherata. Per cucinare le 700 porzioni, che sono sparite in men che non si dica, ci sono voluti 50 chilogrammi di fagioli, 40 di crauti, 30 di carne essiccata e 30 chilogrammi di salsicce. La tradizionale pietanza veniva venduta a 10 kune il piatto e l incasso sarà devoluto a favore dello Spaccio sociale cittadino. Un altra azione umanitaria avveniva contemporaneamente accanto al palazzo delle Poste. Il merito questa volta è stato dei Rotary club di Fiume e Abbazia, nonché dei loro ospiti provenienti da Italia, Austria, Slovenia e Bosnia ed Erzegovina i quali, suddivisi in otto squadre, si sono cimentati a preparare la miglior minestra. I fondi ottenuti dalla quota di iscrizione alla gara (1.500 kune a persona) sono stati destinati alla Casa sicura di Sant Anna. (pb) CAPODISTRIA Una manifestazione da primato quella del 2013 per il Carnevale istriano, che in questi giorni anima le località della fascia costiera slovena. L evento centrale, il quinto Grande corso mascherato a Capodistria, aperto dai Kurenti, ha visto la partecipazione di ben 33 gruppi mascherati per un totale di quasi mille maschere. Tra queste anche gli attivisti della locale Comunità degli italiani Santorio Santorio, che quest anno hanno riproposto in chiave moderna, ma rimanendo sempre fedeli alla tradizione, la maschera di Arlecchino. Ad ammirare la creatività e la fantasia delle compagnie sono state circa 10mila persone, assiepate lungo le vie principali. I temi proposti hanno riguardato l attualità situazione politica, con i protagonisti collocati all inferno oppure la nostalgia per i tempi passati, con un carro allegorico ispirato all ex Jugoslavia guidato, ovviamente, da Tito. Ammirato il gruppo dei Maya, con il famoso calendario e la mancata fine del mondo. Numerosi ancora i riferimenti alla tutela della natura e all arrivo della primavera. Nel primo pomeriggio si è svolto a Isola il carnevale dei bambini, con una massiccia partecipazione di maschere e carri allegorici. La serata è stata riservata ai balli. Feste in maschera si sono svolte sino a tarda ora, nei principali ritrovi della regione. Gianni Katonar Gli Arlecchini della Santorio Santorio

5 6 11 febbraio 2013 Albona sconfigge il freddo e la neve: 500 maschere e ampio pubblico alla kermesse Tradizionale sfilata in maschera senza non si può ALBONA Una quindicina di gruppi con circa 500 maschere istriane e quarnerine si sono presentati sabato scorso ad Albona per la tradizionale sfilata che precede l ultimo giorno di Carnevale. Nonostante le condizioni meteo non troppo clementi nevicate fitte per tutta la durata della kermesse la sfilata ha attirato numerosi cittadini nel centro di Piedalbona i quali si sono divertiti a più non posso. Keko dirige la Falseria I Puffi di Valmazzinghi Come gli anni precedenti, anche stavolta le maschere sono partite dal rione Kature per raggiungere a piedi il centro, dove a presentarle con allegria e battute di spirito sono stati gli organizzatori ovvero i membri della compagnia Labinjonska kompanija domoća folšarija, la Falseria albonese con a capo Darko Batelić Pipica. I primi a mostrarsi al pubblico sono stati i membri dell Orchestra cittadina, diretti da Euro Laube Keko, membro della Falseria nonché detentore delle chiavi della Città e sindaco di Albona durante questo periodo carnascialesco. Sono seguite le Majorette albonesi, i bambini dell asilo cittadino Pjerina Verbanac, quest anno accompagnati anche dai genitori, i giovani rappresentanti del workshop di pittura Točkica di Sottopedena, come pure gli alunni delle scuole elementari Ivo Lola Ribar e Matija Vlačić. Gli scolari di quest ultima hanno scelto di trasformarsi in Candeline sulla torta per il 50.esimo compleanno della loro scuola che viene festeggiato quest anno. È scesa in pista subito dopo la Falseria albonese, con membri vestiti da pijan-isti, specie di pianisti ubriachi. Tema immancabile, l imminente ingresso del Paese nell Unione europea: alcuni gruppi si sono ispirati a questa svolta storica per confermare che si suona e si suonerà come vorrà l Ue. Albona ha accolto quest anno per la prima volta le maschere bianche di Heki, provenienti dal circondario di Pisino, che hanno annunciato l arrivo della primavera e di gioia e allegria dopo il periodo invernale. Dal vicino comune di Arsia, precisamente da Valmazzinghi, sono arrivati i puffi accompagnati dal loro perenne nemico Gargamel, mentre a rappresentare il comune di Chersano sono stati due gruppi: gli scozzesi di Cepich e i parrucchieri di Cosliaco e Susgnevizza. Puntuale come ogni anno, il gruppo albonese dei Farabuti, che stavolta si è ispirato agli zombi. Fedeli alla sfilata di Albona, le maschere di Volosca, che quest anno hanno portato con sé un maestoso elefante e coloratissimi indiani. I gruppi di Liganj e Laurana si sono presentati invece con cortei funebri e nuziali. Al termine della kermesse, le maschere e il pubblico sono stati invitati a partecipare a un ballo in maschera a Santa Domenica di Albona e alla cerimonia di domani, 12 febbraio, quando sarà bruciato il colpevole di tutti i mali dell anno scorso, Krešimentić, il quale deve il proprio nome al rincaro dei prezzi. La punizione, che negli anni scorsi si svolgeva nell ambito della sfilata, verrà eseguita stavolta al termine di un ballo mascherato per bambini che si svolgerà alla Scuola media superiore Mate Blažina. Tanja Škopac Rovigno condanna la «Viecia Batiecia» ROVIGNO Tradizionale sfilata di Carnevale a Rovigno, sabato scorso, in compagnia di tantissime maschere dai variopinti costumi, tutti bellissimi e coloratissimi. Il vivace corteo ha visto la partecipazione di un centinaio di persone, tra grandi e piccini. I passanti, tra cui moltissimi amici, familiari e genitori, hanno potuto ammirare maghi, fate, funghi, fiorellini, frutta e persino vampiri. Preceduti dalle Majorette e dalla Banda d ottoni, a sfilare per primi sono stati i bimbi degli asili, tra cui anche il Giardino d infanzia italiano Naridola ispiratosi alla cultura dei Maya. A seguire, gli alunni delle Scuole elementari e medie superiori. La Bernardo Benussi ha presentato il tema dell acqua quale fonte di vita mentre gli alunni della SMSI hanno optato per la scottante problematica dei diritti di proprietà del Parco naturale di Punta corrente, che la Città di Rovigno rischia di perdere a favore dello Stato. Vestiti da personaggi fiabeschi, hanno partecipato al corteo anche i membri dell Associazione per diversamente abili assieme a Biba e agli amici della Comunità degli Italiani, agli alunni volontari della SMSI, ai membri dell Associazione regionale per il sostegno alle persone con ritardo mentale e ai membri dell Associazione Il nostro sogno-il loro sorriso. Hanno sfilato anche le maschere dell Associazione Stars, del gruppo Čiribu, dell associazione Čarobnjakov Šešir di Pola, del gruppo di esploratori T. Lorenzetto, della Croce Rossa e della locale Carnevale in piazza a Rovigno Università Popolare Aperta. Gli alunni della Bernardo Benussi hanno celebrato invece, in dialetto rovignese, il tradizionale processo alla Viecia Batiecia, l anziana megera colpevole di tutti i mali che quest anno è stata condannata alla segatura e dalla sua pancia sono state estratte tantissime caramelle per la gioia di tutti i bambini. Anche quest anno la sfilata è stata organizzata dall Università Popolare Aperta con il sostegno della Città di Rovigno. Cristina Golojka Appuntamenti carnascialeschi a Parenzo e circondario. Festa a più non posso Invasione di cortei con crostoli e frittole PARENZO Fine settimana tutto dedicato alle maschere anche a Parenzo. Nonostante la bora e il freddo, sono state numerosissime le mascherine che hanno preso parte all appuntamento mattutino in piazza, animato dalla società Nostra Infanzia e dai giovani dell Associazione giovanile. Venerdì mattina, le mascherine della scuola dell infanzia e dell elementare hanno invaso anche Orsera, dando vita a un variopinto corteo, conclusosi con balli e divertimenti nella palestra della scuola. Sabato e domenica si sono mossi anche i cortei mascherati a Torre, Abrega, Visignano, e Villanova, mentre in serata i gruppi mascherati si sono fatti notare nei pochi locali aperti della città. Insomma, l atmosfera di Carnevale si è fatta sentire anche a Parenzo e nel circondario. Allegria, buon umore e atmosfera delle grandi occasioni pure al Teatrino della Comunità degli Italiani, dove sabato pomeriggio si sono dati appuntamento, seguendo una pluridecennale tradizione, i più piccoli. Tra giochi e divertimenti, tutto l ambiente è stato invaso dagli aromi di crostoli, frittole e dolci di Carnevale appena sfornati. Tutti prodotti genuini, naturalmente, in quanto preparati da un team di attivisti della CI. A rendere l atmosfera più allegra, l orchestrina dei Muli de Parenso, ovvero Romano, Tomy, Bruno e Mauro, tra risate e coriandoli, nonché gag proposte dal Giullare, dal Clown e dal Pirata. I bambini hanno potuto così trascorrere un bellissimo pomeriggio, che ha rallegrato anche i loro genitori, parenti e maestri. Lara Musizza Le mascherine di Orsera Umago fa due Chi li ferma più! UMAGO Alla doppia sfilata di Carnevale a Umago, organizzata dall Università popolare in collaborazione con la Città, la Comunità turistica, il groppo folk Gaia e i Comitati locali, hanno partecipato sabato scorso oltre un migliaio di maschere. In mattinata hanno sfilato centinaia di bambini degli asili croati e italiani, fasciati in variopinti costumi creati da genitori ed educatrici. Nel pomeriggio è stata la volta invece dei carri allegorici allestiti dai Comitati locali e dalle Comunità degli Italiani. L edizione 2013 è stata vinta dal Comitato locale di Petrovia che ha celebrato quest anno il cinquantesimo del Carnevale con una splendida coreografia e con il Il ballo di compleanno. Secondo posto per il gruppo della Comunità degli Italiani di Buie che ha portato a Umago Grease - American dream, e terzo per quello di Salvore ispiratosi agli antichi mestieri. Petroviani, buiesi e salvorini rappresentano senza dubbio l anima di Carnevale che continua a resistere nel tempo. I La CI di Salvore con Nino Codiglia petroviani, una quindicina, sono arrivati con un enorme torta, scatola regalo e champagne Don petrovian. I gruppo dei buiesi formato da 75 maschere, ha rispolverato invece i mitici John Travolta e Olivia Newton John. Immancabili poi a Umago, le satire che precedono il momento in cui viene bruciato o impallinato Messer Carnevale, ispirate ai politici e alle istituzioni governative. Tra mattina e pomeriggio hanno sfilato complessivamente circa maschere suddivise in una trentina di gruppi. Un tocco in più alla kermesse lo hanno dato le Majorettes di Umago, il complesso Birikini e l Orchestra di fiati di Babici che come sempre hanno mantenuto viva l atmosfera. Bravi davvero tutti, ma un elogio particolare va alle CI di Buie e Salvore, al Comitato locale di Petrovia e a quell inossidabile Antonio Nino Codiglia di Salvore che nonostante gli anni (87) non rinuncia a fare da portabandiera alla sua Comunità. Franco Sodomaco Il lungomare di Umago invaso dalle maschere

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano Festa dei fiori Bolzano dal 30 aprile al 2 maggio 2015 Programma Primavera a Bolzano Bolzano, dove la primavera ha un fascino tutto particolare,

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING per bambini di 4-6 anni di CRISTINA RUINI Esperienze di gioco-orienteering svolte nell anno scolastico 2009-2010 alla scuola d infanzia di Longera (Trieste) Questa è una raccolta

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

I nomi. Sai che ogni cosa di questo mondo ha un nome? Ma chi ha dato i nomi di alle persone, agli animali e alle cose?

I nomi. Sai che ogni cosa di questo mondo ha un nome? Ma chi ha dato i nomi di alle persone, agli animali e alle cose? I nomi Sai che ogni cosa di questo mondo ha un nome? Ma chi ha dato i nomi di alle persone, agli animali e alle cose? Semplice...l'uomo moltissimi anni fa, per non fare confusione. Osserva lo strano oggetto

Dettagli

leonildo marcheselli omaggio a b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i

leonildo marcheselli omaggio a b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i omaggio a leonildo marcheselli b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i I n t e r p r e t a t I d a g r a n d I f I s a r m o n I c I s t I massimo budriesi tiziano

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone Se fossi... Nicole Pesce Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone se fossi un coppa mi lascerei osservare da tutti, ed essere contenta di essere con te, te che mi

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

A.S.P IL GIRASOLE Progetto EDUCATIVO dell anziano annuale Anno 2013

A.S.P IL GIRASOLE Progetto EDUCATIVO dell anziano annuale Anno 2013 A.S.P IL GIRASOLE Progetto EDUCATIVO dell anziano annuale Anno 2013 ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO Il servizio di animazione dell Asp Il Girasole è composto da due operatori part-time alle dipendenze della

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA Comprensione della lettura Es. 1 Leggere il testo LA SIGNORINA MONICA e rispondere alle domande Tempo previsto per lo svolgimento : 1 h Punteggio massimo:

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Verifica dei Risultati 2012

Verifica dei Risultati 2012 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE CASTELLARANO Verifica dei Risultati 2012 e Piano Annuale Attività 2013 Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Castellarano Via Roma N. 58 42014 CASTELLARANO (RE) Partita

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio Quell imbroglione di Mazalorsa Autori e illustratori CAMPOSTRINI GABRIELE MABBONI EMILIANO

Dettagli