Allegato 7 ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 7 ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE"

Transcript

1 Allegato 7 ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE

2 Organizzazioni studentesche Università di Torino Albo delle Organizzazioni studentesche a.a. 2010/2011 Associazioni di interesse generale AEGEE TORINO FINALITA : l associazione ha lo scopo di sensibilizzare i giovani per la formazione di un Europa democratica,unita e tollerante. Al fine di perseguire tali obiettivi, si avvale di iniziative sia a livello locale che internazionale. AIESEC ITALIA COMITATO LOCALE DI TORINO FINALITA : organizzazione no-profit, apartitica e non discriminante. Offre ai propri membri un percorso innovativo e dinamico che prevede esperienze di leadership, internship internazionali, sviluppo e approfondimento di temi rilevanti e confronto attraverso un network globale. ALTERA FINALITA : l associazione ha lo scopo di contribuire al dialogo e al confronto intergenerazionale su temi legati all attualità, alla politica e alla cultura. A tal fine sono stati organizzati seminari culturali, cineforum e conferenze. ASSOCIAZIONE COMPAGNIA UNIVERSITARIA STUDIO E LAVORO "P.G. FRASSATI" FINALITA : l associazione, di natura no-profit, gestisce tre punti servizio per gli studenti presso la facoltà di economia, il politecnico e il polo universitario di Grugliasco. Presso tali sedi gli studenti possono trovare materiale didattico e strumentale alla didattica (appunti, dispense, materiale didattico) a prezzi e condizioni agevolati. Svolge attività di orientamento e tutorato; inoltre gestisce lo sportello Erasmus Point, servizio informativo per studenti Erasmus in partenza e in arrivo. ASSOCIAZIONE CULTURALE GIOVANILE "F.T. MARINETTI" FINALITA : associazione senza scopo di lucro volta alla sensibilizzazione degli studenti su temi come etica e cultura in generale, attraverso dibattiti, seminari e l allestimento di mostre. ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO UNILIBERA FINALITA : associazione di volontariato che si propone di organizzare momenti di sensibilizzazione e formazione in merito al fenomeno mafioso attraverso incontri pubblici di approfondimento e di analisi sulle mafie. ASSOCIAZIONE UNIVERSITARIA STUDENTESCA LINK FINALITA : l associazione ha finalità sociali, ricreative, culturali e ludiche. Organizza numerose attività culturali, quali mostre, convegni, guide all ascolto e caffè letterari. ATENEO LIBERALDEMOCRATICO (A.LI.) FINALITA : l associazione svolge iniziative di carattere culturale con lo scopo di promuovere la conoscenza di contenuti e valori del pensiero liberaldemocratico. A tal fine organizza incontri, dibattiti, conferenze, presentazioni di libri. 2

3 CIRCOLO GIOVANI TORINO FINALITA : l associazione svolge servizio di tutorato per gli studenti universitari e servizio di orientamento pre-universitario per gli studenti iscritti agli ultimi anni delle scuole medie superiori di Torino. Organizza inoltre convegni e dibattiti aventi come oggetto le problematiche universitarie. ESEG FINALITA : associazione apartitica, senza fini di lucro il cui scopo è di promuovere e organizzare iniziative finalizzate a facilitare l integrazione culturale tra studenti stranieri, sia exchange sia regolarmente iscritti ai corsi di laurea, e gli studenti italiani delle diverse università italiane. GIOSEF UNITO FINALITA : l associazione ha l obiettivo di promuovere la cultura in ambito giovanile. Promuove la mobilità internazionale degli studenti universitari. L associazione organizza convegni, ricerche, campi di solidarietà, progetti di cooperazione allo sviluppo. I LUPI LIBERI UNIVERSITARI PREVIDENTI INDIPENDENTI FINALITA : l associazione si dedica principalmente ad attività informativa e di confronto di carattere socio-culturale. Promuove campagne di informazione, formazione, approfondimento e sensibilizzazione su tematiche di attualità; inoltre porta avanti iniziative nell ambito culturale, sociale, sportivo e musicale. NUOVI EQUILIBRI FINALITA : l associazione ha in previsione lo svolgimento di due progetti: 1) Ciclofficine itineranti ; 2) Campeggio in Val Maira per l aggregazione giovanile con l associazione Giosef. SOCIETA ESTETICA STUDENTI TORINO (SESTO) FINALITA : l associazione svolge attività di approfondimento nello studio dell estetica attraverso seminari tra studenti ed incontri con docenti e dottorandi di Estetica. U.I.M. - UNIVERSITARI IN MOVIMENTO FINALITA : l associazione intende sollecitare l interesse verso gli ambiti culturali, artistici, storici, religiosi e ambientali attraverso l organizzazione di convegni, seminari, viaggi, eventi mondani, spettacoli teatrali e musicali in cui si valorizzano la professionalità ed i talenti degli studenti dell Università degli Studi di Torino. UNIONE DEGLI UNIVERSITARI TORINO SINDACATO STUDENTESCO FINALITA : organizzazione democratica,, pacifista, multietnica, laica, ambientalista, antirazzista, non violenta e senza fine di lucro, svolge l attività con particolare attenzione allo sviluppo del diritto allo studio. Gruppi informali di interesse generale AZIONE UNIVERSITARIA FUAN FINALITA : l organizzazione fornisce supporto didattico integrativo a coloro che trovano difficoltà negli studi. Organizza inoltre periodici incontri con gli studenti al fine di agevolarli nella vita d ateneo, promuovendo seminari, convegni e mostre. COMMISSIONE FORMAZIONE STUDENTI 3

4 FINALITA : attività principale dell organizzazione è la formazione continua dei giovani attraverso lo strumento del gruppo di confronto tra pari : condivisione delle fatiche vissute nel proprio percorso di studi, analisi di cause e conseguenze, valori in gioco. Progettazione di azioni concrete di cambiamento per se, per il gruppo, per la comunità universitaria. Organizzazione di week-end formativi su temi di attualità che toccano da vicino i giovani universitari. LABORATORIO CONTRO LE GUERRE FINALITA : il gruppo informale organizza seminari e incontri su tematiche di attualità. Nello specifico organizza seminari aperti a studenti per discutere su vari temi quali: trasformazioni dell università negli ultimi trent anni, rapporto tra saperi, metropoli e uso bellico della scienza, nuove destre (con uno sguardo storico anche sulla resistenza). LABORATORIO LIBERI SAPERI FINALITA : il gruppo è nato dall esigenza di alcuni studenti di ritrovarsi per condividere e discutere il tema del copy right. All interno dello spazio gestito dagli studenti sono stati installati in modo autonomo dei pc con connessione internet free e sistema operativo LINUX. I pc sono a disposizione di tutti gli studenti e sono stati organizzati corsi gratuiti per utilizzare Linux anche nel proprio pc. Nello spazio vengono condivisi appunti e dispense dei corsi universitari; inoltre c è la possibilità di utilizzare la fotocopiatrice pagando le fotocopie a prezzo ridotto. MOVIMENTO STUDENTESCO PER L'ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE GRUPPO DI TORINO (M.S.O.I. GRUPPO DI TORINO) FINALITA : associazione senza scopo di lucro, non legata ad alcun partito o gruppo di potere politico o economico. Organizza conferenze, seminari, dibattiti, viaggi studio, tavole rotonde, workshop e scambi internazionali. Si impegna ad offrire ai propri iscritti e a chiunque ne faccia richiesta ogni tipo di informazione riguardante le possibilità di intraprendere corsi di studio o di formazione, stage e master all estero. OFFICINA H FINALITA : il gruppo si propone di promuovere attività culturali e ricreative per consolidare la partecipazione degli studenti all interno dell università tramite: 1) valorizzazione dei locali delle sedi universitarie, in particolare Ivrea, tramite mostre e dibattiti storico biografici sui personaggi che hanno creato e umanizzato questi luoghi; 2) incontri con gli enti locali per avvcinare gli studenti al mondo del lavoro; 3) organizzazione di attività studentesche a fine socio-culturale (teatro, musica, lettura, cinema, arte) RIPRENDITI FINALITA : l organizzazione svolge attività di promozione ed organizzazione di iniziative concernenti le arti visive. In particolare si occupa dell organizzazione di eventi culturali legati al panorama cinematografico. Inoltre realizza progetti audiovisivi in collaborazione con le istituzioni universitarie. STUDENT POINT FINALITA : il gruppo studentesco vuole offrire a tutti gli studenti dell Università degli Studi di Torino un servizio di informazione che si compone di varie attività: - orientamento e tutorato, svolti da alcuni studenti come supporto alla compilazione dei piani di studio; - informazione sulle diverse iniziative proposte dall Università (bandi di concorso, borse di studio, attività 150 ore ed altre offerte di lavoro); - pubblicizzazione delle iniziative culturali del gruppo (gruppi di studio, eventi); - incontri e convegni; - precorsi per la preparazione ai test d ingresso per le facoltà a numero chiuso. UNIVERSITARI/E IN LOTTA (BREVEMENTE UNILOTTA) 4

5 FINALITA : il gruppo si riunisce in uno spazio comune denominato Spazio Unilotta (sito al I piano di Palazzo Nuovo), utilizzato per studiare, incontrarsi, scambiare saperi e approfondire tematiche culturali e politiche. Il gruppo ospita riunioni di numerosi collettivi politici universitari, seminari autogestiti. E un luogo aperto al territorio cittadino, cosa che permette una reale interazione con percorsi politici e culturali della città. Inoltre promuove assemblee pubbliche e seminari con relatori/trici del mondo accademico o esperti/e ed intellettuali esterni/e, momenti di apprendimento rivolti sia agli/lle studenti/esse dell Ateneo sia alla cittadinanza tutta. XENOS, GRUPPO DI STUDIO CRITICO SU RAZZISMI E ANTIRAZZISMI FINALITA : gruppo orientato allo studio critico sui razzismi e gli antirazzismi. Organizza seminari, mostre e cineforum per approfondire il tema della discriminazione nella società contemporanea 5

6 Associazioni di Facoltà ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE A.P.E.F. (ASSOCIAZIONE PER EDUCATORI E FORMATORI) - FINALITA : Scopo dell associazione è quello di integrare la preparazione scolastica ed universitaria e le esperienze di lavoro già acquisite alla luce dei cambiamenti e delle innovazioni tecnologiche e culturali del mondo contemporaneo. L associazione offre la possibilità ai propri soci di sperimentarsi in attività concrete relative a progetti di orientamento, di formazione e di educazione. ASSOCIAZIONE PER GLI STUDENTI DI AGRARIA FINALITA : l organizzazione raccoglie dispense e appunti che mette a disposizione dei soci; organizza attività di tipo ludico all interno della facoltà. Inoltre si propone di organizzare conferenze, iniziative culturali, concorsi fotografici ed escursioni. ASSOCIAZIONE STUDENTI SAA FINALITA : l organizzazione si propone di rafforzare i rapporti tra allievi ed ex-allievi sia a livello formale che informale; di rappresentare la collettività degli allievi presso i soggetti interessati allo sviluppo della Scuola di Amministrazione e verso i terzi in genere; di favorire, tramite la collaborazione ad iniziative preparate dalla Scuola di Amministrazione, l orientamento al mondo del lavoro, la formazione continua e l aggiornamento professionale dei soci. AUSF TORINO FINALITA : l organizzazione rende disponibili a tutti gli studenti copie delle dispense dei vari corsi di studi, sia in formato cartaceo sia informatico. Redige il giornale Il Tasso, che distribuisce gratuitamente a tutti gli studenti della facoltà. Tramite convenzioni con diverse case editrici facilita l acquisto dei libri da parte degli studenti. Organizza uscite volte alla discussione di tematiche ambientali e territoriali. ELSA FINALITA : Elsa è un associazione universitaria di giurisprudenza senza scopo di lucro. Le sue caratteristiche sono l internazionalità, l indipendenza, l apoliticità. Le finalità dell associazione sono quelle di contribuire allo sviluppo culturale e sociale degli studenti mediante la partecipazione a cicli di conferenze, programmi e corsi di studio nell ambito sia torinese sia nazionale. PRIME ITALIA FINALITA : associazione no-profit che si prefigge di aiutare i suoi membri a prepararsi alla futura carriera di professionisti in Europa, affiancando al percorso di studi esperienze pratiche nel settore della comunicazione. L associazione è un agenzia di comunicazione a tutti gli effetti che avvicina gli studenti al mondo del lavoro attraverso il tessuto universitario, promuove stage, workshop, conferenze, interagisce e collabora attivamente con imprese del settore per l organizzazione di eventi. S.I.S.M. (SEGRETARIATO ITALIANO STUDENTI IN MEDICINA) FINALITA : l associazione si propone di dare un contributo qualificante alla formazione accademica degli studenti in Medicina e Chirurgia. Si adopera per la sensibilizzazione della professione medica sotto il profilo etico e sociale (crescita intellettuale, professionale, deontologica delle nuove classi mediche). Svolge attività nei settori dell istruzione medica generale e specifica, della formazione sociale e medica, della ricerca scientifica. L associazione riserva particolare interesse per la cooperazione internazionale in ambito sociosanitario. 6

7 Gruppi informali di Facoltà ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE AMSUT ASSOCIAZIONE MEDICI SPECIALIZZANDI UNIVERSITA TORINO FINALITA : l associazione intende raccogliere le esigenze e le problematiche proprie del medico specializzando, in particolar modo quelle inerenti alla formazione. L associazione si propone quale punto di riferimento informativo per gli specializzandi e organo di confronto con le istituzioni universitarie. ASSEMBLEA DEGLI STUDENTI DEL SAN LUIGI FINALITA : il gruppo si occupa della promozione della partecipazione studentesca attraverso attività di tipo informativo, attività finalizzate all aggregazione di studenti e attività didattico-formative e di approfondimento. COLLETTIVO DI GIURISPRUDENZA FINALITA : il gruppo svolge attività d assistenza agli studenti della facoltà di Giurisprudenza, in modo da consentir loro il pieno godimento dei diritti connessi alla vita accademica. Inoltre organizza conferenze e seminari finalizzati ad offrire agli studenti opportunità di apprendimento e di arricchimento personale. COLLETTIVO UNIVERSITARIO DI SCIENZE SOCIALI FINALITA : il gruppo svolge attività di ricerca su vari aspetti della migrazione a Torino, in particolare delle problematiche di accoglienza e inserimento dei rifugiati e richiedenti asilo provenienti dal Sudan (Darfur), Etiopia, Somalia ed Eritrea. GEOGRAFI DI TORINO FINALITA : il gruppo coordina le attività extra-formative ed organizzative degli studenti del corso di studi triennale in Scienze Geografiche e del corso di studi interfacoltà in Geografie per lo sviluppo e le Risorse paesistiche. GGT (GIOVANI GIURISTI TORINESI) FINALITA : il gruppo organizza annualmente la convention di Giurisprudenza, scegliendo sempre una tematica diversa. E prevista la partecipazione di docenti e professionisti. La convention, della durata di tre giorni, si svolge nel periodo marzo aprile. Il gruppo organizza inoltre durante tutto l anno accademico incontri presso l università che spaziano dal settore giuridico a quello economico ed internazionalistico, suggerendo temi per la convenzione dell anno successivo. GRUPPO ARCHEOLOGICO SUBALPINO FINALITA : associazione di volontariato culturale il cui obiettivo è sensibilizzare studenti ed appassionati di archeologia e tutelare e valorizzare il patrimonio culturale del Piemonte, tramite conferenze ed attività di ricerca e valorizzazione. IL FAGGIO FINALITA : il gruppo attua iniziative nel comprensorio universitario di Grugliasco in collaborazione con Avis, comune di Grugliasco, rappresentanti di medicina veterinaria, docenti e ricercatori dell Università di Torino, associazioni universitarie in ambito culturale, di volontariato, su servizi e approfondimenti di interesse studentesco ed in particolare in ambito agrario, forestale e ambientale. LABORATORIO PER LA RICERCA SUI DIRITTI FONDAMENTALI LABDIF FINALITA : il gruppo ha come fine primario lo sviluppo e la valorizzazione delle potenzialità degli studenti e giovani studiosi, creando momenti di ricerca e confronto su tematiche legate alla tutela dei diritti fondamentali. 7

8 LISANI FINALITA : il gruppo ha come scopo primario la promozione dell interesse nei riguardi della lingua araba presso la popolazione studentesca e non. MEDICINA CONSAPEVOLE FINALITA : obiettivo del gruppo è l organizzazione di conferenze, dibattiti, mostre fotografiche, proiezione di filmati in ambito sanitario riguardo ad attività di associazioni umanitarie in campo medico e assistenza sanitaria ad immigrati in Italia. STUDENTI PSICOLOGIA FINALITA : il gruppo organizza assemblee e incontri riguardanti i rapporti tra Università e mondo del lavoro, con la collaborazione dell Ordine degli Psicologi, e chiarificazioni rispetto al corso di studi intrapreso dagli studenti. 8

9 Rappresentanze studentesche ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE AZIONE UNIVERSITARIA FUAN - ECONOMIA (rappr. Studentesca della Facoltà di Economia) FINALITA : l organizzazione svolge attività di rappresentanza e sostegno studentesco. Attraverso gli organi della facoltà agevola le informazioni sulla didattica e sulle decisioni assunte dagli organi accademici verso gli studenti. AZIONE UNIVERSITARIA FUAN GIURISPRUDENZA (rappr. Studentesca della Facoltà di Giurisprudenza) FINALITA : l organizzazione svolge attività di rappresentanza e sostegno studentesco. Attraverso gli organi della facoltà agevola le informazioni sulla didattica e sulle decisioni assunte dagli organi accademici verso gli studenti. AZIONE UNIVERSITARIA FUAN SCIENZE POLITICHE (rappr. Studentesca della Facoltà di Scienze Politiche) FINALITA : l organizzazione svolge attività di rappresentanza e sostegno studentesco. Attraverso gli organi della facoltà agevola le informazioni sulla didattica e sulle decisioni assunte dagli organi accademici verso gli studenti. COLLETTIVO DI GIURISPRUDENZA (rappr. Studentesca della Facoltà di Giurisprudenza) FINALITA : il gruppo svolge attività d assistenza agli studenti della facoltà di Giurisprudenza, in modo da consentir loro il pieno godimento dei diritti connessi alla vita accademica. Inoltre organizza conferenze e seminari finalizzati ad offrire agli studenti opportunità di apprendimento e di arricchimento personale. COLLETTIVI DI SCIENZE (rappr. Studentesca della Facoltà di Scienze M.F.N.) FINALITA : attività di rappresentanza IL FAGGIO (rappr. Studentesca della Facoltà di Agraria) FINALITA : il gruppo svolge attività di rappresentanza in Senato Studenti, Consiglio di Facoltà di Agraria e Consigli dei corsi di laurea in Scienze Agrarie e agroalimentari e Scienze forestali e difesa del suolo dell Università degli Studi di Torino. INDIPENDENTI UNITO (rappr. Studentesca d Ateneo) FINALITA : la lista Indipendenti Unito nasce dall esigenza di rappresentanti di liste di facoltà di coordinarsi in iniziative e battaglie comuni su fronti più ampi delle singole facoltà. Definiti indipendenti dagli altri poiché non facciamo riferimento ad alcun partito politico, organizzazione o istituzione religiosa, scegliamo di mantenere questo nome per la nostra non appartenenza se non ai nostri doveri di rappresentanti e cittadini universitari. Crediamo che la rappresentanza sia uno strumento di diritto, una responsabilità e un impegno da svolgere con onestà e trasparenza. Indipendenti Unito al servizio di tutti gli studenti, servi di nessuno - LETTERALMENTE STUDENTI (rappr. Studentesca della Facoltà di Lettere e Filosofia) FINALITA : lista apartitica della facoltà di Lettere e Filosofia che intende promuovere le attività che nascono dalla libera iniziativa degli studenti. Vuole essere punto di riferimento sin da settembre aiutando le matricole per i piani di studio e durante tutto l anno dando credito agli interessi spontanei degli studenti e spazio ai bisogni che sorgono. LINGUE BIFORCUTE (rappr. Studentesca della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere) FINALITA : l organizzazione svolge attività di rappresentanza studentesca, accoglienza matricole e costante informazione delle novità riguardanti la facoltà di Lingue e Letterature straniere tramite 9

10 creazione di un forum di discussione. Ulteriore scopo dell organizzazione è il miglioramento della comunicazione tra docenti e studenti. OBIETTIVO STUDENTI (rappr. Studentesca d Ateneo) FINALITA : lista apartitica la cui attività si esplica in molteplici forme: nelle sedi istituzionali dove cerchiamo di portare avanti le istanze di tutti gli studenti; nel rapporto con i professori, nucleo originario dell università; con i compagni di corso perché riteniamo che l unico modo di fare rappresentanza sia proprio vivere e fare l università. RAPPRESENTANZA STUDENTESCA DI INFORMATICA (RA.ST.I): (rappr. studentesca di corso di studio) FINALITA : promozione di iniziative rivolte ad approfondire e mantenere il contatto tra studenti ed università. STUDENTI PER FARMACIA (rappr. Studentesca della Facoltà di Farmacia) FINALITA : scopo primario dell organizzazione è risolvere qualsiasi tipo di problematica inerente alla vita universitaria studentesca e ai rapporti tra lo studente e la facoltà di Farmacia. Da due anni porta avanti l iniziativa Precorsi, ovvero corsi in preparazione ai test d ingresso a numero chiuso delle facoltà scientifiche. STUDENTI PER MEDICINA (rappr. Studentesca della Facoltà di Medicina e Chirurgia) responsabile/referente: FINALITA : l organizzazione svolge attività di rappresentanza studentesca; inoltre collabora con l associazione Student Point alla realizzazione di corsi in preparazione ai test d ingresso ai corsi di laurea a numero chiuso delle facoltà scientifiche. STUDENTI PSICOLOGIA (rappr. Studentesca della Facoltà di Psicologia) FINALITA : l organizzazione svolge attività di rappresentanza studentesca impegnandosi a portare le istanze degli studenti al Consiglio di Facoltà. STUDENTI X SCIENZE POLITICHE (rappr. Studentesca della Facoltà di Scienze Politiche) FINALITA : l organizzazione si prefigge di rappresentare tutti gli studenti della facoltà tramite la presenza dei suoi membri alle lezioni. Si ritiene infatti che il primo dovere di un rappresentante sia partecipare alla vita universitaria. 10

11 Piemonte Orientale Associazione AIEXSPO Associazione Igienisti Ex studenti del Piemonte Orientale Associazione Alfa-Omega Sedi operative: Alessandria c/o Ufficio Facoltà di Scienze M.F.N. Tel Novara c/o Ufficio Studenti - Facoltà di Farmacia Tel Fax: Sito Web: Associazione Studenti Internazionali del Piemonte Orientale - I.S.f.E.P. Nel marzo 2010, su iniziativa di alcuni studenti universitari iscritti al Piemonte Orientale, nasce l associazione Studenti Internazionali del Piemonte Orientale I.S.f.E.P. Scopo principale dell associazione, composta da studenti e laureati dell Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro, è di fornire accoglienza e consulenza agli studenti stranieri ospiti, per motivi di studio, presso l Ateneo; fornire informazione sui programmi europei di scambio internazionale e sviluppare la promozione dell Ateneo e del territorio, nell obiettivo di potenziare il numero degli studenti incoming. E mail: S.U.N. - Associazione Studenti Universitari Novaresi sito Web: SISM Il Segretariato Italiano Studenti di Medicina è un'associazione no-profit creata da e per gli studenti di medicina. Il SISM si occupa di tutte le grosse tematiche sociali di interesse medico, dei processi di formazione di base dello studente in medicina. Il SISM aderisce come membro effettivo all'ifmsa (International Federation of Medical Students' Associations), forum internazionale degli studenti in medicina riconosciuto come Associazione Non Governativa presso le Nazioni Unite. Sede Locale di Novara -Dipartimento di Scienze Mediche Via Solaroli Novara web: STUDENTALB (Associazione Studenti Albanesi) 11

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna Gualtiero Gandini Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna membro del tavolo tecnico ANVUR

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. 1 E costituita, nello spirito della Costituzione della Repubblica

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO 1 Esistono difficoltà di accesso degli studenti all Università rilevate dagli esiti dei test di ingresso. 2 A ciò si aggiunge il ritardo negli studi universitari

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus ABC L alfabeto della solidarietà per educare alla pace e allo sviluppo nella nuova Europa Unita ONG-ED/2003/065-352/IT RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli