Giovani formati per il lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giovani formati per il lavoro"

Transcript

1 Giovani formati per il lavoro Master & Corsi di Perfezionamento

2 Master Master in Economia e Gestione Sostenibile delle Attività Turistiche è finalizzato alla formazione di una figura professionale che possegga le capacità e un bagaglio di conoscenze che le consentano di essere impegnata tanto nello svolgimento delle attività di ricettività turistica quanto in quelle di tour operating. Ciò avverrà attraverso un percorso formativo che prevede tre momenti formativi ben distinti. In una prima fase (I term) saranno svolte le attività didattiche di base e omogeneizzanti delle conoscenze già in possesso dei discenti. In una seconda fase (II term), i frequentanti saranno avviati alla frequenza di materie più specialistiche e professionalizzanti. Esse saranno somministrate seguendo un approccio didattico-metodologico polivalente che consenta ai discenti di maturare conoscenze permutabili nei due segmenti operativi summenzionati. In una terza fase, che è quella corrispondente allo svolgimento dei placement, i discenti matureranno esperienze praticooperative nel settore specifico (ricettività turistica o tour operating) per il quale nutrono una effettiva aspettativa formativa. Contenuti generali del master L esperto in economia e gestione sostenibile delle attività turistiche corrisponde a una figura che ha maturato delle conoscenze e delle valenze che gli consentano di essere impegnato tanto nelle attività della ricettività turistica quanto in quelle del tour operating. Per quanto attiene al primo ambito operativo, il master intende formare una specificità professionale che dotata di opportune conoscenze attinenti alla gestione delle attività turistico-ricettive e alla simbiosi esistente nella relazione tra turismo e ambiente possa partendo dallo svolgimento di assistenza alla direzione di strutture ricettive (alberghiere o extralberghiere) aspirare a ricoprire incarichi di direzione di struttura. Il direttore di struttura ricettiva è per definizione la figura di vertice dell impresa. Egli è responsabile dell organizzazione, della gestione e del coordinamento di tutte le attività di cui la struttura ricettiva si caratterizza. In virtù del percorso formativo che questo progetto propone, la figura in questione può certamente rappresentare una professionalità innovata grazie anche alla sensibilità verso i temi dell ambiente e della gestione delle risorse naturali che i soggetti matureranno frequentando specifici moduli didattici. Coordinatori del Master: Prof Filippo Reganati Coordinatore Didattico: Prof Pasquale Pazienza Segreteria Organizzativa Facoltà di Economia Ufficio Comunicazione, Orientamento e Tutorato: dott Stefano Iorio tel e.mail:

3 Master in Master Interfacoltà sulle Amministrazioni Pubbliche Il Master si propone di formare le seguenti figure professionali: controller delle aziende e delle amministrazioni pubbliche con particolare riferimento alle aziende sanitarie ; internal auditor delle aziende e delle amministrazioni pubbliche con particolare riferimento alle aziende sanitarie; revisore-consulente esterno e revisore-controller interno, Contenuti generali del master Il MIFAP è orientato allo Sviluppo delle professionalità sul controllo di gestione nelle aziende pubbliche con particolare riferimento alle aziende sanitarie ed è stato progettato per garantire ai suoi partecipanti un ruolo di primo piano nel presente momento economico e legislativo. Le figure professionali sono destinate ad essere inserite in aziende e amministrazioni pubbliche, nei ruoli organizzativi preposti al controllo interno e di gestione, ma anche all'analisi dell adeguatezza delle procedure amministrative e delle strutture organizzative (control governance), alla valutazione dell'efficacia, dell efficienza e dell economicità della gestione, con particolare riferimento all integrazione con l Information Technology. Si possono prefigurare analoghi sbocchi occupazionali nell ambito del settore privato della consulenza rivolta alle aziende e alle amministrazioni pubbliche (ad esempio, nell ambito di Società di Revisione, Società di Consulenza, ecc.) Referente Coordinatore del Master: Prof. Nunzio Angiola Segreteria Organizzativa Sig. Fabio Lo russo tel: e.mail:

4 Master interfacoltà Agraria - Economia Marketing dei prodotti agro-alimentari Il corso master in Marketing ha come obiettivo la formazione di addetti al marketing, alle vendite, all'assistenza alla clientela. In particolare, le principali professioni possono essere classificate in diverse categorie. Nella prima categoria dei tecnici di marketing, di pubblicità e di pubbliche relazioni rientrano quelle funzioni collegate principalmente con le attività di analisi del mercato e della domanda, con l'organizzazione dell'assortimento, con lo sviluppo di idee innovative sui prodotti in collaborazione con la funzione di produzione e con l impostazione dei programmi promozionali e relativa misurazione. La figura più classica che fa riferimento a questo profilo è quella del product manager sia junior che senior. Ovviamente rientrano in questa casistica anche figure più specializzate come quelle dei ricercatori (anche qui junior e senior) che si occupano di analisi di mercato all interno degli istituti di ricerca o nelle stesse imprese. Nella categoria dei tecnici di vendita e distribuzione rientrano i responsabili della commercializzazione dei prodotti dell azienda e di tutte le attività connesse. Tra questi rientrano figure di livello medio-alto come i responsabili commerciali o sales manager (dotati di elevata autonomia decisionale, anche nella definizione degli obiettivi e delle strategie commerciali), e figure di livello meno elevato quali gli operatori commerciali e i tecnici commerciali (sales account). Nell ultima categoria degli assistenti tecnici ai clienti rientrano invece quelle figure che si occupano di seguire le problematiche tecniche del post-vendita. In questo ambito rientrano le figure del customer relationship manager. Chiaramente, tale distinzione è puramente didattica in quanto molto spesso, in funzione delle diverse dimensioni delle imprese interessate, vi è spesso l esigenza di profili integrati che possano integrare le figure sopra esposte. Contenuti generali del master Le attività formative previste sono finalizzate allo sviluppo di approfondite conoscenze in ambito economico, aziendale, matematico-statistico e sociologico attraverso la combinazione di discipline e modalità di apprendimento. Viene fornita una preparazione culturale sulle tematiche teoriche ed applicative del raccordo tra impresa e mercato, accanto a strumenti conoscitivi evoluti per l analisi del contesto competitivo. Una particolare attenzione viene rivolta ad aspetti riconducibili al contributo del marketing all impostazione e soluzione dei problemi dello sviluppo d impresa Le attività didattiche si articoleranno in lezioni teoriche, esercitazioni di laboratorio, seminari di approfondimento e in un periodo di stage finale. Coordinatori del Master: Prof. Piero Mastroberardino, Prof. Gianluca Nardone Coordinatore Didattico: Segreteria Organizzativa Dipartimento P.R.I.M.E. Facoltà di Agraria: Sig.ra Marcella Viscecchia

5 Master in Management delle Imprese di Servizi Energetici ed Ambientali si propone di formare la figura professionale del Manager di imprese di servizi energetici ed ambientali che possiede anche la certificazione delle competenze di Revisore-consulente ambientale. I partecipanti potranno trovare sbocchi occupazionali nelle aziende di produzione e distribuzione dell energia e dei servizi correlati, dei servizi ambientali, nelle società di engineering, nelle aziende partecipanti alla gestione del mercato dell energia elettrica, nonché presso le strutture pubbliche operanti nei settori dell energia e dei servizi ambientali, candidandosi a ruoli di coordinamento e di gestione. SbocchiProfessionali Il Master forma figure professionali in grado di operare: nell'ambito delle attività di regolazione, di pianificazione economico finanziaria e di controllo della qualità e delle performance delle aziende di gestione, all'interno di amministrazioni centrali, regioni, enti locali ed altri organismi di regolazione nazionali, regionali e locali; nelle funzioni direzionali, gestionali, finanziarie ed amministrative presso le imprese del comparto energetico, idrico e dei rifiuti; Coordinatore del Master: Prof. Giuseppe Nicoletti Segreteria Organizzativa Facoltà di Economia Tel:

6 Master in Esperto dei settori bancario, finanziario ed assicurativo L attivazione del master risponde all esigenza di assicurare una specializzazione fortemente qualificata sia a professionisti già in possesso di una buona preparazione di base in materia bancaria, finanziaria ed assicurativa - i quali desiderino raggiungere un miglior grado di professionalità nei settori suddetti - sia a giovani laureati nelle discipline giuridicoeconomiche che intendano acquisire le necessarie competenze ai fini di un più agevole collocamento occupazionale. Il master, dunque, si propone il duplice scopo di formare i professionisti del mercato bancario e/assicurativo e di fornire un servizio di formazione, approfondimento e aggiornamento a coloro che già operano all interno del mercato stesso, così consentendo di acquisire quelle conoscenze, competenze e abilità indispensabili in un mercato del lavoro in continua trasformazione. L attuale processo di evoluzione del mercato, contraddistinto da fenomeni di globalizzazione e armonizzazione, da grandi opportunità d innovazione e di internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale italiano deve essere, infatti, necessariamente affiancato da azioni di formazione professionale e di consulenti. La figura professionale che il master intende formare sarà, pertanto, caratterizzata da un elevata specializzazione nei settori bancario, finanziario ed assicurativo, in grado di accrescere il livello di competitività nel mondo del lavoro. Contenuti generali del master Il master è volto a consentire una preparazione specialistica per coloro che intendano operare o che già operino, in Italia e nei mercati globali, nel settore delle banche, dei mercati finanziari e delle assicurazioni. Obiettivo è, dunque, quello di formare una figura professionale che sia in grado di operare all interno del sistema delle banche, dei mercati finanziari e/o delle assicurazioni, coniugando le esigenze del settore bancario, finanziario e assicurativo con le logiche della gestione d impresa e del mercato. Il corso mira a fornire gli strumenti per conoscere il contesto normativo (norme primarie e secondarie nazionali, comunitarie ed internazionali) in cui opereranno le figure professionali suddette. Pertanto, lo stesso tende a garantire una trattazione completa ed esaustiva delle tematiche inerenti il diritto bancario, assicurativo e dei mercati finanziari, dando rilievo all evoluzione normativa e giurisprudenziale di tali discipline. Una partecipazione attiva e costante ai corsi e, più in generale, a tutte le attività formative del master rappresenta indubbiamente un occasione di ampliamento e approfondimento delle conoscenze teoriche e di base delle materie suddette. Il master si rivolge essenzialmente ai laureati in Economia, Giurisprudenza, Scienze Giuridiche, Scienze Economiche e Statistiche, Scienze Bancarie e lauree equipollenti, nonché a coloro che abbiano conseguito il diploma di laurea triennale nei corsi delle Facoltà di Economia, Giurisprudenza, Scienze Giuridiche, Scienze Economiche e Statistiche, Scienze Bancarie e lauree equipollenti. Il corso di master è, pertanto, finalizzato all aggiornamento e all ulteriore formazione di: funzionari e dirigenti di istituti bancari, finanziari e assicurativi; avvocati; dottori commercialisti e revisori contabili; liberi professionisti, anche non iscritti in speciali albi o registri; giovani laureati in discipline economico- giuridiche. Coordinatori del Master: Prof. Giacomo Porcelli e Salvatore Monticelli Facoltà di Economia Ufficio Comunicazione, Orientamento e Tutorato: dott Stefano Iorio tel e.mail:

7 Master in Management Bancario ANALISI FIDI Il Master si rivolge ai laureati interessati a studi avanzati nel campo della gestione bancaria. Il Master si pone, in particolare, l obiettivo di soddisfare la crescente esigenza delle imprese bancarie di disporre di capitale umano dotato di competenze specialistiche avanzate nel campo del Credit Risk Management e della gestione del portafoglio prestiti. Il conseguimento del titolo di Master in Management Bancario (MMB) Analisi Fidi agevolerà lo svolgimento di funzioni manageriali nelle aziende bancarie, in particolare nei settori del controllo del rischio di credito (credit risk manager), della gestione e dello sviluppo del portafoglio prestiti e della gestione dei rapporti con la clientela affidata (client manager). Contenuti generali del master Il Master in Management Bancario (MMB) Analisi Fidi prevede una parte formativa (didattica d aula) ed una applicativa (stage). L attività didattica è suddivisa in 27 giornate di 8 ore ciascuna - per un totale di 216 ore di lezione in aula - e sarà svolta nei giorni di giovedì, venerdì e sabato (dalle ore 09,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 18,00), presso la biblioteca economico-giuridica Felice Chirò, Corso Gramsci 44, San Severo (FG). L attività didattica avrà inizio il 9 novembre 2006 e si concluderà il 10 febbraio Il ciclo didattico prevede la frequenza obbligatoria nella misura pari al 75% delle ore d aula. L attività didattica si articola nei seguenti otto moduli: 1) Economia e gestione della banca - 2 lezioni (16 ore) 2) Credit risk management - 4 lezioni (32 ore) 3) Organizzazione e gestione dell area crediti - 4 lezioni (32 ore) 4) Corporate lending - 5 lezioni (40 ore) 5) Valutazione aziendale - 5 lezioni (40 ore) 6) IAS/ IFRS e riforma del diritto societario - 3 lezioni (24 ore) 7) Valutazione delle società di persone e delle ditte individuali - 2 lezioni (16 ore) 8) Credito immobiliare e consumer lending - 2 lezioni (16 ore) L attività didattica sarà guidata da docenti universitari ed esperti del settore, e sottoposta a verifiche periodiche al termine dei singoli moduli didattici. L attività didattica si svilupperà attraverso lezioni frontali, esercitazioni pratiche individuali, lavori di gruppo e case studies. Al termine dell attività didattica, i partecipanti al Master svolgeranno un periodo di stage presso le strutture operative del gruppo bancario bancaapulia. Lo stage avrà inizio il 1 marzo 2007 ed avrà una durata complessiva compresa tra un minimo di 3 ed un massimo 4 mesi. Lo stage è finalizzato all elaborazione di specifici lavori di progetto ed alla verifica dell attitudine dei partecipanti a lavorare in team. Tale attività sarà realizzata sotto la costante guida di tutors assegnati presso la struttura di destinazione e sottoposta a verifiche periodiche e valutazione finale Coordinatori del Master: Prof. Stefano Dell Atti Direttore del Master: dott. Lucio Gaita dott. Antonio Curcetti (tel , Per maggiori informazioni, è possibile visionare l apposito regolamento disponibile sul sito

8 Master di II Livello in Innovazione e Management nelle Amministrazioni Pubbliche Il master si propone di creare le seguenti figure professionali - esperti di management all interno delle Amministrazioni, delle Agenzie e degli Enti Pubblici Istituzionali centrali; - esperti di management all interno delle Pubbliche Amministrazioni regionali e locali; - esperti di definizione e attuazione di policy e strategie innovative nel settore pubblico; - esperti che offrono servizi di consulenza alle amministrazioni centrali e regionali, agli Enti istituzionali ed agli Enti locali, nonché alle società di gestione dei servizi pubblici locali; - revisori e controller per le amministrazioni centrali e regionali, gli Enti istituzionali, gli Enti locali e le società di gestione dei servizi pubblici locali. Coordinatori del Master: Prof. Nunzio Angiola Dipartimento di Scienze Economico-aziendali, Giuridiche, Merceologiche e Geografiche Dott Antonio Checchia tel:

9 Corsi di Perfezionamento Matematica : applicazioni e innovazioni tecnologiche Il corso è essenzialmente rivolto a coloro che insegnano o intendono insegnare Matematica nella scuola secondaria. Da diversi anni è presente nel mondo della formazione l esigenza di un rinnovamento dell insegn amento della Matematica dettata,talvolta, dalle ben note difficoltà che lo studio della matematica comporta ed alimentata dal crescente ventaglio di opportunità offerte dalle tecnologie informatiche. Gli ultimi venti anni sono stati caratterizzati nella scuola, accanto ad altri notevoli cambiamenti, dalla diffusione delle nuove tecnologie informatiche nell insegnamento della Matematica. L obbiettivo da raggiungere dei nuovi programmi era un miglioramento dell apprendimento della matematica tramite le nuove tecnologie. La concreta attuazione nelle scuole non è sempre stata soddisfacente. L identificazione spesso avvenuta tra innovazione didattica e introduzione dell uso del computer e delle nuove tecnologie non sono bastate perché l apprendimento e l insegnamento della Matematica risultasse sempre migliorato. Si è constatato che le innovazioni sono una condizione non sufficiente se l insegnante non ha una conoscenza molto approfondita degli strumenti che utilizza e consapevolezza dal punto di vista metodologico e disciplinare delle innovazioni che tali strumenti possono introdurre nell insegnamento e nell apprendimento della Matematica. Inoltre, perché l astrazione della Matematica diventi una conquista occorre partire dalla matematizzazione di problemi reali presi da altre scienze,in questo modo la comprensione del significato di oggetti matematici non sarà offuscata da difficoltà di calcolo e particolari formali. Si supererà l astrattezza e la separazione dalle altre scienze per arrivare alla teorizzazione e formalizzazione di un modello matematico. Nella pratica didattica si intende quindi lavorare per problemi. L idea guida è quella di sviluppare nel corso il ruolo chiave che la matematica ha giocato nella modellizzazione delle scienze applicate. Il modello matematico di un fenomeno o problema della vita reale è un processo di razionalizzazione che ha lo scopo di fornire una descrizione sintetica ed oggettiva. La diffusione e l affermazione di strumenti di calcolo e di rappresentazione grafica,sempre più potenti e sofisticati ha dato un forte impulso allo sviluppo di modelli matematici anche in discipline non tradizionali. Agganciare la teoria matematica al mondo reale, oltre a stimolare l interesse, promuove un apprendimento attivo,aiuta ad affrontare lo studio come scoperta e favorisce la comprensione dei concetti matematici. Questo approccio consente ai ragazzi di apprezzare le potenzialità del linguaggio matematico e fornisce loro una chiave per assimilare con consapevolezza la teoria. Referente Coordinatore Prof.ssa Lucia Maddalena Facoltà di Economia Ufficio Comunicazione, Orientamento e Tutorato: dott Stefano Iorio tel e.mail:

10 Strumenti di finanziamento agevolati per l imprenditoria femminile L attenzione della società civile verso processi tesi a promuovere le pari opportunità tra i due sessi, nonché le iniziative comunitarie e nazionali a sostegno della creazione di imprese che vedano la partecipazione di donne in ruoli chiave del governo e della gestione, rappresentano gli elementi fondamentali alla base della promozione del presente corso di perfezionamento. L enfasi posta su tale tipologia di iniziative è da rinvenirsi nella fondata considerazione che le rappresentanti del sesso debole garantiscono all impresa soprattutto l apporto di capacità manageriali basate su skills che attengono alla sfera relazionale, che consentono loro di raggiungere una maggiore flessibilità nei rapporti interpersonali, pervenendo ad una visione più ampia e completa dei fenomeni economici e sociali. Attraverso tale corso ci si propone, pertanto, di trasferire metodi, tecniche e strumenti per l avvio e lo sviluppo di iniziative imprenditoriali in cui risulti qualificato, ancorché prevalente, il contributo della componente femminile. Il corso è destinato, in maniera generalizzata, a tutti coloro che intendono comprendere i processi sottostanti la nascita e lo sviluppo delle imprese. In particolare, l attenzione è rivolta a persone di entrambi i sessi che abbiano come obiettivi: - l avvio di una iniziativa imprenditoriale, in special modo rispetto alle opportunità sottostanti l accesso ad apportatori di capitali e a management di sesso femminile; - comprendere le potenzialità di sviluppo insite nell accesso a misure e leggi di finanziamento pubblico; - acquisire una visione articolata e completa circa le capacità e competenze appartenenti alla genus femminile nelle organizzazioni. Il corso dà diritto all acquisizione di due punti per gli usi consentiti dalla Legge. Referente Coordinatore Prof. Piero Mastroberardino Facoltà di Economia Ufficio Comunicazione, Orientamento e Tutorato: dott Stefano Iorio tel e.mail:

11 Didattica della Statistica per le Applicazioni Economiche ed Aziendali (ON LINE) Nel tempo è risultata sempre più crescente l esigenza di integrare nell ambito della didattica di base ma, soprattutto, nella formazione post-laurea i fondamenti e le applicazioni di discipline tra loro affini. Con questo corso di perfezionamento si intende fornire un adeguata risposta proprio a questa emergente necessità, rivolgendo l attenzione sulle possibili sinergie tra le discipline quantitative e le loro applicazioni all economia (micro e macro). In particolare, il corso tenderà a correlare le principali metodologie matematico-statistiche alla gestione aziendale. Il percorso formativo ipotizzato, pur potendo coinvolgere giovani laureati alla ricerca di una crescita professionale, in realtà avrà un taglio prevalentemente rivolto agli aspetti didattici, con lo scopo di sottolineare la possibilità di armonizzare le citate discipline (il cui senso pratico spesso sfugge allo studente, facendone perdere il fascino e le enormi potenzialità). Di conseguenza, i principali destinatari di tale corso saranno gli insegnanti di ruolo e non di ruolo (scuole secondarie superiori di primo e secondo grado) nelle classi di concorso A042 (Informatica), A047 (Matematica), A048 (Matematica Applicata), A049 (Matematica e fisica), A017 (Discipline economiche ed aziendali), A019 (Discipline Giuridiche ed economiche). Referente Coordinatore Prof. Corrado Crocetta Facoltà di Economia Ufficio Comunicazione, Orientamento e Tutorato: dott Stefano Iorio tel e.mail:

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap ZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI AI SENSI DELL ART. 46 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 Requisito 1: Titolo di studio voto finale di laurea l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap di essere

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FOGGIA ECONOMIA AZIENDALE (L-18) 1 anno - 1 semestre a.a. 2014-2015

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FOGGIA ECONOMIA AZIENDALE (L-18) 1 anno - 1 semestre a.a. 2014-2015 ORARIO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FOGGIA (L-18) 1 anno - 1 semestre a.a. 2014-2015 Statistica A-L Prof. Crocetta Statistica A-L Prof. Crocetta Statistica M-Z Prof. Meccariello Matematica generale A-L Prof.sa

Dettagli

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero.

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Cosa fa un ingegnere petrolifero? Gli ingegneri petroliferi individuano, estraggono e

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI: QUALE CONVIVENZA PER LA MIGLIORE FUNZIONALITÀ DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA 1 A cura di Maria Michela Settineri IL

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli