Bastone con il navigatore l aiuto per gli ipovedenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bastone con il navigatore l aiuto per gli ipovedenti"

Transcript

1 Bastone con il navigatore l aiuto per gli ipovedenti Baselga di Piné (TR) - Gli ipovedenti e i ciechi, grazie all intuizione dell architetto Vito Panni di Baselga di Piné, ma anche alla collaborazione di tante altre persone, potranno tra non molto spostarsi con sufficiente tranquillità da soli, aiutandosi con il nuovo bastone elettronico dotato di un sistema di navigazione. Il prototipo, il IV finora, progettato e studiato dall ingegner Piero De Gasperi ha ritirato, in questi giorni a Milano, al Museo della Scienza e della tecnologia, il primo premio Lifeability per innovazioni tecnologiche rivolte al sociale, istituito dal Lyons Club Italiano, sbaragliando altri 153 progetti presentati nelle varie categorie.. L idea di un nuovo bastone, perché esiste già sul mercato il Bel francese un prodotto piuttosto costoso e con delle rigidità, è nata in Panni alcuni anni fa ed è piaciuta subito a molti. Ha trovato un primo importante supporto, anche finanziario, nell Associazione S ciap che organizzando la settimana del Dragon Festival, sul lago della Serraia, ha sostenuto e reso visibile questo interessante progetto che renderà meno pesante una grande disabilità. In seguito, presentato, tra dieci progetti, nel concorso di Cuore Solidale istituito dalla Cassa Rurale Pinetana, Fornace e Seregnano è stato il più votato dai soci ed ha vinto il primo premio. «A questo punto era necessario attivarsi al più presto - dice Panni, - e trovare un progettista. All inizio avevo pensato a un giovane ingegnere ipovedente egli stesso per rendere il bastone non solo un prolungamento della mano ma quasi gli occhi di chi lo porta». Il passa parola e l entusiasmo hanno contagiato anche i soci del Lyons Club Valsugana i quali sono diventati i padrini del progetto. «Ho incontrato molte persone che si sono date da fare per trovare chi faceva al mio caso, ma nel giro delle nostre conoscenze non abbiamo trovato un ingegnere ipovedente interessato». Hanno incontrato, invece, un neo-laureato l ingegner meccatronico Piero De Gasperi che si è subito interessato al progetto, studiandolo e migliorandolo con la collaborazione di Giovanni Fedel, un ipovedente che con i suoi consigli e la sua splendida disponibilità ha contribuito alla nuova costruzione. De Gasperi ha così assemblato al bastone bianco convenzionale la componentistica che gli permette di riconoscere ostacoli frontali a diverse distanze oltre a percepire la presenza di buche, dislivelli e, anche, spazi vuoti, come i tombini aperti ed è già stato collaudato con successo da Giovanni. «Il nostro bastone Bel, oltre al costo molto più accessibile», prosegue Vito Panni, «sarà possibile anche plasmarlo sulle singole esigenze perché è stato dotato anche di un sistema di navigazione». fonte: trentino.it 2 luglio 2012

2 Quando lo smartphone sarà il cane-guida dei ciechi Andare al lavoro, trovare uffici o negozi, riconoscere le persone quando si entra in una stanza, camminare senza andare contro agli ostacoli. Tutto semplice per chi vede, una sfida continua per chi è cieco. Oggi però, grazie alle nuove tecnologie, il sogno dell'autonomia, quella vera, è più vicino anche per i non vedenti: in un convegno organizzato a Pisa dalla Fondazione Andrea Bocelli sono state infatti discusse alcune soluzioni innovative che in un prossimo futuro potrebbero finalmente aiutare i non vedenti a rompere le barriere della disabilità e non dover dipendere dagli altri. PROGETTO FIFTH SENSE Il convegno è anche l'occasione per presentare nel nostro Paese la Fondazione voluta dal tenore Andrea Bocelli, nata lo scorso dicembre a Los Angeles con un concerto di big della musica attraverso cui sono stati raccolti i primi fondi per sostenere progetti di ricerca nell'ambito del programma "Sfide" della Fondazione stessa (il secondo programma attivo, "Break the barrier", prevede progetti di aiuto alle fasce più deboli e povere della popolazione). Fra i primi frutti della ricerca scientifica promossa dalla Fondazione c'è il progetto "MIT Fifth Sense", che coinvolge Seth Teller del Computer Science Artificial Laboratory del Massachusetts Institute of Technology di Boston: scopo, rendere autonomo il non vedente attraverso la tecnologia. «L'obiettivo è mettere a punto, nei prossimi anni, uno strumento portatile che garantisca al non vedente alcune delle funzioni della visione per arrivare a una mobilità indipendente, accedere come tutti alle informazioni di interesse, vivere una normale vita sociale e lavorare in autonomia ha spiegato Teller, che coordina i progetti del MIT. Stiamo perciò focalizzandoci su un sistema di navigazione indoor che attraverso telecamere portatili nascoste e display tattili consenta al cieco di muoversi in un ambiente che non conosce, riconoscendo le persone vicine ed evitando ostacoli o pericoli; stiamo cercando metodi per fornire informazioni e avvisi con vibrazioni o interfacce tattili per non disturbare il senso dell'udito, così importante per chi non vede». TECNOLOGIE I ricercatori del MIT non sono gli unici che stanno lavorando per rendere la vita più semplice ai non vedenti: all'università di Palermo Ilenia Tinnirello sta studiando come rendere gli smartphone, fra gli strumenti tecnologici oggi più diffusi, veri e propri cani-guida per ciechi. La ricercatrice sta realizzando un'applicazione per la navigazione indoor che sfrutta i punti di accesso alla rete WiFi per localizzare l'utente, a cui dà informazioni attraverso touchscreen che producono semplici segnali tattili: l'interfaccia è a buon punto e soprattutto, sottolinea Tinnirello, «è a buon mercato perché sfrutta tecnologie che sono già a disposizione della maggioranza della popolazione». Vanno nella stessa direzione il Dispositivo Orientamento Ciechi per gli spazi aperti e il Graphical Access for Blind users che serve a orientarsi su mappe e dati, proposti dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, mentre dalla Hebrew University di Gerusalemme arrivano prototipi di sensori sostitutivi o protesi visuali che forniscono informazioni visive al cieco usando il senso dell'udito o del tatto, sfruttabili per la neuroriabilitazione visiva di chi non vede grazie alla grande plasticità del cervello umano. Intanto, Barbara Leporini del CNR di Pisa sta studiando come rendere i social network più fruibili dai non vedenti attraverso lettori e sintetizzatori vocali. E non potevano mancare studi sull'accessibilità della musica, condotti da ricercatori dell'università di Firenze che hanno ideato numerosi sistemi per consentire a chi non vede di comporre e leggere spartiti: dalla rappresentazione musicale simbolica alla codifica delle note in Braille, perché anche i non vedenti possano diventare musicisti o magari tenori proprio come Andrea Bocelli. fonte: corriere.it 5 luglio 2012

3 Un invenzione che ridà la parola Un invenzione degna dei migliori film di fantascienza diventa realtà. Un nuovo scanner cerebrale per aiutare le persone completamente inabili a parlare, consentendo loro di tramutare pensieri in parole. E la nuova eccitante scoperta condotta dalla British Neurologic Association e apparsa sulla rivista Current Biology. L apparecchio utilizza la risonanza magnetica funzionale, che monitora l attività del cervello misurando il flusso sanguigno, per aiutare i pazienti a scegliere tra 27 caratteri alfabetici. Ogni lettera (spazi inclusi) produce un diverso passaggio di sangue nel cervello. Il dispositivo interpreta questi schemi traducendoli. Non sarà invasivo, è immediatamente operativo (la comunicazione con il paziente è creata già nel breve termine) e ha un elevato potenziale in termini di diagnostica. Offre infatti la possibilità di capire cosa succede all interno della nostra materia grigia. fonte: west.info.eu 5 luglio 2012

4 Un'app per un turismo più accessibile Realizzata da Village For All per dare informazioni attendibili a chi ha esigenze «speciali» Nel villaggio ci sarà il percorso tattile per raggiungere il ristorante col proprio bastone? La porta della stanza d albergo sarà abbastanza larga per entrare con la sedia? Dettagli per nulla scontati per turisti con esigenze «speciali». Anche se la struttura alberghiera individuata o lo stabilimento balneare scelto sono accessibili, una volta arrivati sul posto c è il rischio di trovare qualche spiacevole imprevisto che potrebbe rovinare la vacanza. Per garantire informazioni affidabili a chi ha una disabilità motoria o sensoriale, oppure il diabete o la celiachia, arriva un sistema innovativo, un app per ipad. Si chiama V4AInside e l ha ideata Village for all, un network di strutture accessibili (finora sono 31 quelle che hanno aderito in 13 regioni italiane e in Croazia). L applicazione permette di rilevare, tramite ipad, dati oggettivi e attendibili, per esempio su un albergo, un villaggio o un ristorante. CARENZA DI INFORMAZIONI - Per quattro milioni di potenziali turisti speciali uno dei principali ostacoli è proprio la carenza di informazioni quando si sceglie la vacanza. «Non è semplice trovare notizie utili in base alle proprie esigenze - afferma Roberto Vitali, presidente di Village for all -. Quando i gestori decidono di affiliarsi al nostro marchio di qualità, per verificare l accessibilità della struttura mandiamo sul posto esperti che raccolgono dati oggettivi, come per esempio le misure di camera da letto e bagno o la presenza di un percorso tattile che porta all ascensore. Il nostro questionario contiene più di 800 voci da verificare, il che permette all utente di trovare la porta della stanza esattamente di quella larghezza che abbiamo rilevato continua Vitali -. Ora, con V4AInside sarà possibile, tramite un ipad, una diffusione universale delle informazioni sull'accessibilità, ma anche abbattere di almeno il 50% i costi delle rilevazioni che sono molto alti». SPERIMENTAZIONE IN EMILIA ROMAGNA - Una volta rilevati, i dati vengono inviati al server di Village for all e resi subito disponibili online. Allo stesso tempo, il server produce mappe della struttura e segnala al gestore i punti critici rilevati, suggerendo, quindi, una serie di interventi per migliorare l accessibilità, per esempio la rampa per accedere al ristorante o la presenza nel menu di prodotti senza glutine per clienti che soffrono di celiachia. «Col nuovo sistema stiamo avviando in Emilia Romagna un progetto di sperimentazione con l Apt, che si occupa di promozione del turismo riferisce Vitali -. Durerà un paio d anni e permetterà di fare le rilevazioni in 500 strutture turistiche della regione, in modo da individuare eventuali punti critici in tema di accessibilità e adeguare l offerta turistica». fonte: corrieredellasera.it 12 luglio 2012

5 Nasce a Pisa il robot per i bambini con autismo Un team di ricercatori del centro E.Piaggio dell Università di Pisa ha messo a punto un robot per curare i bambini con autismo. Si chiama Face (Facial Automaton for Conveying Emotions ), ha le sembianze di una donna ed è capace di riprodurre le espressioni facciali in base alle emozioni provate e soprattutto di interagire con gli esseri umani. Lo scopo è quello di fornire ai terapisti uno strumento in più per aiutare i piccoli affetti da questa sindrome a interpretare e imitare la mimica facciale di questo androide. Molte sono le speranze riposte in questa invenzione, visto che alcuni esperimenti hanno dimostrato come le persone autistiche trovino stimolante e accattivante avere a che fare con questo genere di umanoidi. fonte: west-info.eu 25 luglio 2012

6 Il bricolage domestico degli ausili per disabili Un ausilio per l' auto costa euro. In Thailandia si trova per pochi spiccioli C'è chi la crisi la sente più, chi meno. Chi deve tagliare il superfluo soffre, ma sopravvive. Chi deve rinunciare a un ausilio per vivere, piuttosto si arrangia e se lo costruisce da solo. Il problema dei costi proibitivi degli apparecchi che consentono a molti disabili una vita appena decente è sempre più diffuso, questo ha acceso una straordinaria attitudine al faida-te da parte dei genitori e parenti. Chi ha un figlio disabile dovrebbe ritagliare dal suo budget familiare cifre notevoli, non sempre per tutti è possibile. Occorrono euro per un passeggino, per la cappotta abbinata, 300 euro per un pezzo di ferro su cui scorre un sedile, euro per una seggiolino in gommapiuma e velcro, 870 euro per un paio di scarpe taglia 32, euro per una sedia a ruote: non oggetti di lusso, ma ausili indispensabili per rendere meno faticosa la vita di bambini e adulti con gravi disabilità. Sono naturalmente prezzi che costringono molte famiglie a ingegnarsi ad adattare o addirittura inventare di sana pianta, ausili per i loro figli o nipoti. Il fenomeno è noto già da qualche tempo in Francia, dove addirittura esiste un concorso, promosso da Handicap International e Leroy Merlin, che da 15 offre un sostegno materiale alle migliori invenzioni proposte da parenti e amici di disabili. Un'inchiesta fatta da Redattore Sociale ha permesso di individuare anche nel nostro paese esempi eccelsi di questo particolare bricolage. Aldo Dall'Ara, nonno Aldo, per portare la nipote Elena a spasso per il centro di Cesena ha inventato la tricicletta. Si tratta di una mountain bike a cui ha adattato anteriormente un carrello dove può far salire la carrozzina della ragazza e portarla in giro per vari chilometri, piuttosto che il solito giretto al caldo spinta a mano per la città. Il problema dell'ausilio auto costruito nasce anche da una perversa normativa che permette alle ditte costruttrici l' assoluto monopolio degli apparecchi per disabili. Chiara Bonanno è un'assistente sociale e mamma di un ragazzo con grave disabilità, dal suo blog lancia una provocazione: Per abbassare i costi degli ausili, ci vorrebbero i cinesi! Per la Bonanno ci sarebbe una grande speculazione nel mercato nazionale degli ausili. La particolare carrozzina di mio figlio, costa euro, come un'automobile di lusso. Un mio amico disabile passa sei mesi l'anno in Thailandia: ha comprato lì un ausilio per l'automobile, molto semplice, che serve a comandare un pedale con le mani: l'ha pagato pochi euro, mentre qui costa più di euro, perché in Italia c'è una sola ditta che lo produce. Così le famiglie si arrangiano e fanno di necessità virtù. E' mortificante scoprire dall' inchiesta di Redattore Sociale che un ausilio per la seduta, fatto di velcro e gommapiuma, chiamato Squiggles, viene venduto a circa euro, ma con 100 euro di materiale e l' aiuto di un terapista molti hanno imparato a farselo in casa. Ancor più paradossale è scoprire che i prodotti più riusciti dell' ingegno, che nasce dalla disperazione dei genitori, possono a loro volta ispirare il mercato. E' il caso del guscio, una seduta in gommapiuma che si modella sulla persona disabile, nasce dall'idea di un genitore che l' aveva costruita in casa, non potendosi permettere soluzioni molto più costose. Un'azienda di Reggio Emilia ha ripreso l'idea, l'ha modificata e ora si rivende il guscio a più di euro. fonte: lastampa.it 30 luglio 2012

7 La "tricicletta" di Nonno Aldo Più di quattromila euro per un passeggino; per la cappotta abbinata, mille euro per una seggiolino in gommapiuma e velcro, 870 euro per un paio di scarpe taglia 32. Non oggetti di lusso, ma ausili indispensabili per rendere meno faticosa la vita di bambini e adulti con gravi disabilità. Costi altissimi, insostenibili per molte famiglie, che si ingegnano e adattano, o addirittura inventano, ausili per i loro figli o nipoti. In Francia c è un concorso, dedicato alle loro idee, promosso ha Handicap International e Leroy Merlin: da 15 anni offre un sostegno materiale alle migliori invenzioni proposte da parenti e amici. Aldo Dall Ara, nonno Aldo, vive a Cesena e non può partecipare al concorso, altrimenti forse si aggiudicherebbe il primo premio, con la tricicletta inventata per la nipotina Elena: da giugno la porta ogni sera a spasso, per le vie del centro, senza che nessuno dei due soffra il caldo estivo. Un alternativa la propone Fabiana Rosa, terapista, che di casi ne ha visti tanti e sa quanto spendono le famiglie per ausili che poi, spesso, non sono neanche quelli giusti: bisognerebbe permettere agli enti di riprendere indietro gli ausili inutilizzati, consentendo così ad altri di servirsene. Oggi non si può, è vietato, e ausili anche costosissimi vengono buttati dopo pochi anni. Creatività d'oltralpe. In Francia già da 15 anni esiste un concorso dedicato proprio a queste idee e che ha prodotto la nuova guida Les 20 idées des papas bricoleurs et mamans astucieuses pour partager astuces et innovations qui facilitent et améliorent l autonomie et le quotidien des personnes handicapées ( Le 20 idee di papà costruttori e mamme intelligenti per condividere astuzie e innovazioni che facilitano e migliorano l autonomia e la quotidianità delle persone con disabilità ), in cui sono raccolte le idee vincitrici della 15a edizione. L iniziativa è promossa da Handicap International e Leroy Merlin, con lo scopo di raccontare e condividere le invenzioni delle famiglie delle persone disabili. Le idee vincitrici vengono premiate con un sostengo concreto per la loro realizzazione: euro per il primo classificato, 800 per il secondo, 400 per il premio Coup de coeur. I premi vengono assegnati in buoni d acquisto presso i negozi di Leroy Merlain, dove le famiglie possono trovare tutto ciò che serve per dare forma alla loro idea. Da notare che i costi per la realizzazione degli ausili inventati generalmente non superano i 30 euro. La tricicletta di Nono Aldo. ''Quando andiamo in giro per le vie di Cesena, la sera, Elena ride come una matta, sulla nuova tricicletta e con l aria che la rinfresca. Aldo Dall Ara è orgoglioso della sua invenzione. Quella che lui chiama tricicletta è un vero e proprio ausilio, che ha escogitato per portare a spasso la sua nipotina senza farle soffrire il caldo. Tutto l anno, quasi ogni giorno, porto Elena a spasso al centro di Cesena, spingendo la sua carrozzina: facciamo almeno 4-5 chilometri, mi tengo in forma, salutiamo tutti i negozianti e lei è contenta. Con l arrivo dell estate, ho pensato di portarla in bicicletta, per sentire l aria in faccia e soffrire meno il caldo. Ho lavorato circa un mese, forse un mese e mezzo: qualche ora al giorno, poi mille ripensamenti, i sogni la notte. A giugno, era pronta e, da quel giorno, quasi ogni sera ci facciamo il nostro giro. Noi ci divertiamo, i suoi genitori si riposano. Per costruirla, nonno Aldo ha ripescato nella sua memoria. Quando ero piccolo, andavo con mia mamma a vendere giocattoli nelle fiere. Usavamo una specie di triciclo, simile a questo, che avevo fabbricato io: davanti, aveva un cassone in cui caricavamo tutta la merce e che poi, una volta arrivati, funzionava come banco. Mi sono ispirato a quello.

8 Come base Aldo ha utilizzato una vecchia mountain bike del genero. La cosa più difficile e più importante è stato indovinare i pesi: se non è ben bilanciata, sbanda e rischia di rovesciarsi in curva. Poi ho riprodotto, sul sedile, lo stesso aggancio con cui, sulla carrozzina, sistemiamo lo schienale (una sorta di riduttore, ndr) che le permette di fare a meno del busto. Così, posso agganciare direttamente quello sulla bicicletta e lei non deve indossare quel corpetto che la fa sudare. Ora, col passare dei giorni, stanno aumentando gli accessori: Ho messo il parafango, il portapacchi, i fari anteriori e posteriori e un campanello che, quando lo suono, la fa tanto ridere. Qualche giorno fa, poi, ho visto una macchina di San Marino targata Bello : così, ho deciso di mettere anch io la targa alla tribici, con scritto Elena. Non solo bricolage. Come risolvere la speculazione sugli ausili e abbassare i costi? Facile: basterebbe permettere il loro riuso. Fabiana Rosa è terapista e di casi ne vede molti, ogni giorno. Sa quanto devono faticare le famiglie dei bambini che cura, per trovare l ausilio adatto e poi per procurarselo. E sa che, in molti casi, l ausilio ha vita breve e, soprattutto nel caso dei bambini, deve presto essere sostituito. Tutti gli ausili prescritti in età evolutiva spiega - durano circa 6 mesi e poi vengono buttati. Perché? Perché nessuno può riprenderli indietro e recuperarli. Gli enti non possono farlo, neppure sotto forma di donazione: è vietato. Il noleggio è previsto, ma a carico dell utente e per periodi brevi. In molti casi, poi, l ausilio prescritto e comprato a caro prezzo non è proprio quello giusto. Seguo un bimbo molto grave ci racconta in nulla autonomo. Per lavarlo, la mamma ha chiesto alla asl una sediolina da mare, che costava 150 euro. Gliel hanno negata, prescrivendogliene una che costava quasi euro, e con la quale, per di più, lui si ferisce. Il problema è che a volte non sono le famiglie a scegliere, né i terapisti che hanno in cura i bambini. A prescrivere gli ausili sono i fisiatri: e se le scelta non è quella giusta, devi arrangiarti, perché un altro ausilio con la stessa funzione non ti sarà accordato. E quanto accade, per esempio, con lo Squiggles, un ausilio per la seduta che, spiega Fabiana, è molto adatto per il gioco e l attività, ma non per la seduta posturale. Il problema è continua che nel nomenclatore lo Squiggles è inserito appunto come seduta posturale. Quindi, se ti è stato già prescritto un altro ausilio per la seduta, questo non ti sarà assegnato, se non a fronte di una estenuante lotta burocratica, che poche famiglie sono disposte a sostenere, per ottenere quello che spetta loro di diritto. Altrimenti, lo Squiggles si può comprare privatamente, ma costa moltissimo, per quanto sia fatto con gommapiuma e velcro. E questo uno dei motivi per cui i genitori imparano ad aggiustare, ad adattare e anche a creare ausili e sedute, con l aiuto dei terapisti. Anche il tutore più semplice, fatto di plastica modellata con una fonte di calore, costa euro. Eppure non parliamo delle protesi di Pistorius o delle gambe di Zanardi, ma di semplici ausili che servono nella vita quotidiana!. fonte: avvenire.it - 30 luglio 2012

9 Uno scriba in soccorso dei non udenti Scribe registra una conversazione tramite il microfono dello smartphone e invia il file al Mechanical Turk di Amazon. Qui la traccia viene sbobinata e poi rispedita al mittente. Così chi non ha il dono dell'udito potrà capire cosa gli accade intorno grazie a dei sottotitoli. Sottotitoli ovunque - Immaginate per un attimo di essere in strada a chiacchierare con un vostro amico, o al lavoro nel corso di una riunione, o ancora al parco comodamente seduti su di una panchina. Immaginate che ogni singola situazione, ogni scena sia sottotitolata per spiegarvi cosa sta succedendo, chi sta parlando e cosa sta dicendo. Potrebbe sembrare fastidioso, no? Ora immaginate di essere sordi, e capirete che quei sottotitoli potrebbero davvero cambiarvi la vita. Questo, almeno, è l'obiettivo di un team di ricerca dell Università di Rochester (USA) che sta sviluppando Scribe. Si tratta di un app che dovrebbe fornire a persone prive dell udito sottotitoli quasi in tempo reale di quello che accade loro intorno. Come funzione Scribe - Il funzionamento alla base di Scribe è, allo stesso tempo, tanto semplice quanto complesso. Scribe parte dall'assunto che ogni scambio vocale può essere restituito tramite un testo scritto e si basa quindi sulle registrazioni delle conversazioni cui le persone prive di udito prendono parte. Queste conversazioni, tramite lo smartphone, sono prima registrate e poi inviate in tempo reale a un server centrale collegato con il centro servizi di crowdsourcing Mechanical Turk di Amazon. Qui le conversazioni vengono sbobinate contemporaneamente da vari "ascoltatori", confrontate e poi inviate, a mo di sottotitoli, allo smartphone da cui è partita la registrazione. Chi non ha il dono dell'udito potrà così leggere in pochi istanti quello che gli sta succedendo intorno. I trucchetti del mestiere - Scribe, per velocizzare le operazioni di sbobinatura, non aspetterà che venga raggiunto il 100% di accuratezza. Gli studiosi di Rochester hanno pensato a dei trucchetti in grado di eliminare automaticamente gli errori di battitura più comuni. Se qualcuno, per esempio, dovesse digitare per errore la parola dsto, Scribe riconoscerà automaticamente che si parla di dato e non di dito, visto che la lettera a è più vicina alla lettera s di quanto lo sia la lettera i. La percentuale media di accuratezza raggiunta tramite questo sistema è del 77%, molto più bassa dell 88,5% che si potrebbe raggiungere con stenografi professionisti. Ma se si confrontano i costi, si capisce che la vittoria è nelle mani dello scriba. fonte: Jack - 30 luglio 2012

10 Ausili per disabili. "I costi? Si abbasseranno solo quando li venderanno i cinesi" Chiara Bonanno, mamma di un ragazzo disabile e assistente sociale: "Col meccanismo del rimborso si supererebbero monopolio e speculazione. Oggi uno Squiggles costa euro, ma le famiglie possono produrlo facilmente con 100 euro" Chiara Bonanno è assistente sociale e mamma di un ragazzo con grave disabilità. Ha tanta esperienza, che racconta e condivide sul suo sito, combatte ogni giorno le sue battaglie e una sua idea se l'è fatta: "Per abbassare i costi degli ausili, ci vorrebbero i cinesi": non solo una provocazione, visto che "i rivenditori cinesi già hanno alcuni ausili. A bloccarli, per il momento, sono solo i severi regolamenti europei sulla sicurezza. Ma sono sicura che presto troveremo carrozzine e altri ausili anche dai cinesi. E finalmente, forse, i prezzi di abbasseranno". Dietro i costi esorbitanti di tanti ausili, spesso molto semplici, c'è infatti "una grande speculazione. La carrozzina di mio figlio, che doveva rispondere alle sue esigenze particolari, costa euro, come un'automobile di lusso. Un mio amico disabile passa sei mesi l'anno in Thailandia: ha comprato lì un ausilio per l'automobile, molto semplice, che serve a comandare un pedale con le mani: l'ha pagato pochi euro, mentre qui costa più di euro, perché in Italia c'è una sola ditta che lo produce. Speculazione e monopolio, ecco qual è il problema. Nei centri di riabilitazione, negli ospedali e perfino negli uffici protesici si creano delle convenzioni' con rappresentanze di aziende ortopediche, che veicolano gli acquisti degli utenti. Ma la speculazione consiste anche nella riduzione della performance. E' la vicenda che mi è accaduta ultimamente, con il comunicatore di mio figlio: la ditta americana che lo produceva, assicurava 4 minuti di registrazione e lo vendeva a 150 euro. La ditta che lo rivende in Italia, ha aumentato il prezzo e dimezzato la prestazione. In questo modo, le famiglie sono costrette ad acquistarne due, perché a scuola i 4 minuti di registrazione sono necessari". La soluzione? Per Chiara ci sarebbe, ma "è un'idea rivoluzionaria, che molti non condividono: introdurre il meccanismo del rimborso. Dovrebbe funzionare come l'assistenza indiretta: la famiglia acquista l'ausilio dove vuole e successivamente viene rimborsata dalla Asl". Intanto, però, "la necessità aguzza l'ingegno e le famiglie sono vulcani di idee. Tanti degli ausili commercializzati dalle ditte sono frutto di idee dei familiari. Lo Squiggles, per esempio, che è un ausilio per la seduta, fatto di velcro e gommapiuma, viene venduto a circa euro, ma sicuramente è stato inventato dalle famiglie: con 100 euro di materiale con l'aiuto del terapista, chiunque può fabbricarlo. Anche il guscio, una seduta in gommapiuma che viene modellata sulla persona disabile e adattata alla postura, è nata dall'idea di un genitore. L'ha poi visto un'azienda di Reggio Emilia, che ha ripreso l'idea, l'ha modificata e ora si rivende il guscio a più di euro". fonte: superabile.it - 30 luglio 2012

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS-IRCCS Centro S. Maria Nascente Milano 5 febbraio 2014 Organizzazione

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

LINEE GUIDA PER L AUDIODESCRIZIONE Cinema e Tv

LINEE GUIDA PER L AUDIODESCRIZIONE Cinema e Tv LINEE GUIDA PER L AUDIODESCRIZIONE Cinema e Tv di Blindsight Project (Onlus per Disabili Sensoriali www.blindsight.eu) INTRODUZIONE Le Linee Guida per l audiodescrizione filmica di Blindsight Project,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Introduzione ai Libri su misura

Introduzione ai Libri su misura COSTRUIAMO UN LIBRO PER TE Introduzione ai Libri su misura Antonella Costantino, Veruscha Ubbiali, Marisa Adobati, Nora Bergamaschi*, Laura Bernasconi, Daniela Biffi, Debora Bonacina *, Caterina dall Olmo*,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Alimentatore tuttofare da 10 A

Alimentatore tuttofare da 10 A IK0RKS - Francesco Silvi, v. Col di Lana, 88 00043 - Ciampino (RM) E_Mail : francescosilvi@libero.it Alimentatore tuttofare da 10 A E questa la costruzione di un alimentatore portatile che accompagna i

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Guida ai prodotti DOP, IGT, etc. Proposta per la realizzazione di una App

Guida ai prodotti DOP, IGT, etc. Proposta per la realizzazione di una App Guida ai prodotti DOP, IGT, etc Proposta per la realizzazione di una App Introduzione Abbiamo iniziato a ragionare per voi così Abbiamo immaginato una App che possa essere utilizzata come guida nella scelta

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Che cos è lo sport? Lo sport viene definito come l'insieme delle attività, individuali

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort l hotel hi-tech R obotica Se siete persone indipendenti e cercate un ambiente alternativo davvero easy, potete organizzare un giro intercontinentale a New York. Non solo per la città pulsante di vita e

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli