CAPITOLATO TECNICO PER SERVIZI A BANDA LARGA DI COLLEGAMENTO VPN TRA LE SEDI ED ACCESSO AD INTERNET

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO TECNICO PER SERVIZI A BANDA LARGA DI COLLEGAMENTO VPN TRA LE SEDI ED ACCESSO AD INTERNET"

Transcript

1 Presidenza del Consiglio dei Ministri UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE CAPITOLATO TECNICO PER SERVIZI A BANDA LARGA DI COLLEGAMENTO VPN TRA LE SEDI ED ACCESSO AD INTERNET

2 INDICE PREMESSA...3 ARCHITETTURA DI RIFERIMENTO ED ACCESSI...4 Servizi Obbligatori...4 Rete Intranet...4 Protocolli...4 Implementazione...5 Prestazioni degli accessi alla VPN...5 Supporto ridondanza di rete e backup...7 Sede Direzione Generale...9 Sedi da collegare in Fascia A...10 Sedi da collegare in Fascia B...10 Sedi da collegare in Fascia C...10 Sedi da collegare in Fascia D...11 Apparati...11 Accesso Internet...11 Architettura del servizio...13 Tempi di rilascio del Servizio...14 Connettività complementare...14 SERVIZI OPZIONALI...15 Banda Intranet sedi Fascia A...15 Servizio di Fonia...15 Accesso domestico e mobile...15 ASSISTENZA TECNICA di 17

3 PREMESSA I progetti interni all Ufficio Nazionale per il servizio civile della Presidenza del Consiglio (UNSC) impongono la disponibilità di servizi applicativi veicolati su di una infrastruttura di rete adeguata. Le soluzioni informative adottate, o in fase di adozione, sono e saranno basate su accessi condivisi ad applicazioni verticali basate su interfaccia HTML e protocollo HTTP orientate alle applicazioni di gestione amministrativa. La maggiore informatizzazione dei processi governati da tali applicazioni e la disponibilità di interfacce grafiche impongono una crescente disponibilità di banda in termini di bit al secondo. La crescente diffusione di servizi di rete integrati, inoltre, rende auspicabile la futura realizzazione di servizi avanzati multisede su rete privata dotati di prestazioni sin ora non raggiungibili con tecnologia tradizionale. La rete dovrà continuare a costituire l infrastruttura di intranet preposta a connettere le diverse sedi fra di loro con prestazioni omogenee anche nel caso di collegamenti da sede a sede o intrasede; inoltre dovrà essere garantita la possibilità di ampliare gli attuali collegamenti estendendoli alle sedi attualmente previste e non collegate ma anche a quelle ancora da definire. In base a queste considerazioni preliminari s impone la necessità di continuare a mantenere attiva una rete multiservizio a larga banda in grado di servire entrambi gli ambiti di servizio. 3 di 17

4 ARCHITETTURA DI RIFERIMENTO ED ACCESSI Il seguente capitolo descrive a partire dall infrastruttura di rete attuale i requisiti di servizio a cui dovrà aderire l infrastruttura di rete intranet e di accesso ad internet. Sono altresì illustrati gli aspetti di ridondanza del servizio supportati dalla rete e le soluzioni attese per livelli di affidabilità crescenti. Servizi Obbligatori Il servizio di collegamento intranet dovrà consentire possibilmente pari prestazioni in termini di banda sia fra le sedi stesse così come all interno della LAN di sede. Pertanto al posto di collegamenti punto-punto in cui la crescita della banda è vincolata al rilascio di nuovi circuiti, dovrà essere previsto possibilmente un unico accesso fisico in grado di scalare a capacità di banda superiori. Il taglio minimo previsto per i collegamenti fra sedi in intranet dovrà essere tale da rendere la banda client-server il più prossima possibile a quella tipica della LAN. Presso alcune sedi nevralgiche nel seguito precisate è necessario predisporre connettività in fibra ottica a banda scalabile eventualmente oltre a 100 Mbps in base a revisioni contrattuali concordate con l operatore. Nel seguito della specifica saranno dettagliate le prestazioni attese per il servizi di rete Intranet. Rete Intranet Il servizio di connettività fra le sedi intranet dovrà essere gestito dall operatore mediante una rete multiservizio in tecnologia IP in grado di trasportare i tradizionali servizi di trasferimento dati in tecnologia internet (ftp, http, telnet, smtp, snmp, pop/imap, ecc.) nonché gli emergenti servizi multimediali di comunicazione personale. Protocolli La realizzazione della rete virtuale, ovvero la riserva di capacità di smistamento del traffico VPN e la separazione del traffico VPN e la separazione del traffico medesimo da quello di rete pubblica, sul backbone IP di un operatore, dovrà basarsi su protocollo standard, intendendo con ciò insiemi di procedure di comunicazioni (protocolli) riconosciuti dall organismo normatore IEFT e disponibili commercialmente su apparati prodotti da più fornitori. La modalità di trasporto proposta dovrà essere basata sull impiego del livello 3 della pila OSI, basata sul protocollo IP ed in grado di interfacciare le diverse subnet già presenti presso le sedi dell UNSC in modalità semplice e trasparente. In questo senso è ritenuto elemento di merito l impiego del protocollo MPLS (Multi Protocol Label Switching) in quanto garante di una rigorosa separazione dei flussi di traffico scambiati tra le sedi da quelli relativi ad altre entità, non facenti parte della VPN, ma anch esse connesse al backbone. 4 di 17

5 Implementazione L implementazione del servizio di rete privata virtuale (nel seguito chiamata VPN) dovrà essere realizzato direttamente sull infrastruttura dell operatore senza implicare attraversamenti della rete Internet. Tale VPN dovrà avere caratteristiche tali da consentire la scalabilità della configurazione ad un maggior numero di sedi e non dovrà necessariamente implicare meccanismi di criptazione nel caso in cui l operatore possa garantire la coesistenza senza visibilità reciproca delle VPN configurate ai diversi clienti. Per quanto riguarda gli aspetti implementativi della connettività alle sedi è previsto l impiego di portanti fisici sia in fibra ottica che su rame per la connettività di ciascuna sede metropolitana. Sarà valutato come elemento qualificante la disponibilità da parte dell operatore di una infrastruttura proprietaria in fibra ottica. La soluzione di rete proposta dovrà consentire l utilizzo trasparente e condiviso del servizio di accesso Internet già presente in azienda. Prestazioni degli accessi alla VPN Le sedi dell UNSC che saranno interconnesse dalla VPN sono suddivise in base alla Fascia di servizio preferenziale. Sono previste quattro classi di servizio per gli accessi alla VPN differenziate per prestazioni, livello di ridondanza e Service Level Agreement. Fascia A Terminazione Ethernet 10/100 base T; Servizi di trasferimento dati: throughput effettivo in qualunque condizione di traffico in rete, 10 Mbit/s senza distinzione dei versi di traffico (entrante ed uscente) Throughput scalabile fino a 100 Mbps con eventuale sostituzione degli apparati Impiego di portanti fisici in fibra ottica per la connettività metropolitana Ritardo di Rete medio mensile inferiore o uguale a 20 msec. Tale parametro dovrà essere computato sul percorso di andata e ritorno fra i due apparati di terminazione del servizio VPN dell operatore Percentuale di perdita mensile dei pacchetti inferiore o uguale al 0,1% Fascia B Terminazione Ethernet 10/100 base T; Servizi di trasferimento dati: throughput nominale in qualunque condizione di traffico in rete, 8 Mbit/s senza distinzione dei versi di traffico (entrante ed uscente). Throughput minimo garantito 4 Mbit/s (Committed Information Rate) Impiego di portanti fisici in fibra ottica o in alternativa su rame per la connettività metropolitana Backup dei collegamenti secondo la tecnologia delle portanti adottata 5 di 17

6 E esplicitamente consentito al fornitore di implementare il servizio su rame mediante subfornitura di trasporto o ultimo miglio dal fornitore terzo mediante contratto quadro di tipo wholesale. Fascia C Terminazione Ethernet 10/100 base T; Servizi di trasferimento dati: throughput nominale in qualunque condizione di traffico in rete, 4 Mbit/s senza distinzione dei versi di traffico (entrante ed uscente). Throughput minimo garantito 2 Mbit/s (Committed Information Rate) Impiego di portanti fisici in fibra ottica o in alternativa su rame per la connettività metropolitana Backup dei collegamenti secondo la tecnologia delle portanti adottata E esplicitamente consentito al fornitore di implementare il servizio su rame mediante subfornitura di trasporto o ultimo miglio dal fornitore terzo mediante contratto quadro di tipo wholesale. Fascia D Terminazione Ethernet 10/100 base T; Servizi di trasferimento dati: throughput nominale in qualunque condizione di traffico in rete, 2 Mbit/s senza distinzione dei versi di traffico (entrante ed uscente). Throughput minimo garantito 1 Mbit/s (Committed Information Rate) Impiego di portanti fisici in fibra ottica o in alternativa su rame per la connettività metropolitana Backup dei collegamenti secondo la tecnologia delle portanti adottata E esplicitamente consentito al fornitore di implementare il servizio su rame mediante subfornitura di trasporto o ultimo miglio dal fornitore terzo mediante contratto quadro di tipo wholesale. 6 di 17

7 Supporto ridondanza di rete e backup Dal punto di visto della disponibilità dei servizi di rete stessa gli operatori dovranno essere in grado di quotare e fornire per le rispettive fasce di servizio meccanismi affidabili di ridondanza e backup. L Ufficio Nazionale per il servizio civile si riserva di acquisire tale misure di backup la dove si rendano necessari. Nel caso del servizio di Fascia A si richiede una duplicazione dell accesso alla VPN aderente alla seguente specifica: Duplicazione fisica degli apparati attivi di terminazione di rete Supporto protocollo HSRP (router virtuale) per ridondanza della terminazione di rete Implementazione in fibra ottica del percorso di back up Disponibilità a diversificare sul piano tecnico ed economico la banda in condizioni di backup Duplicazione della connettività dalla centrale operatore alla sede (ultimo miglio) Per centrale si intende l infrastruttura operatore preposta alla realizzazione della connettività fra il backbone e l ultimo miglio verso il cliente. In questo senso è previsto che l operatore disponga, presidi e controlli tali infrastrutture sulla propria rete metropolitana di servizio. Sede periferica Fascia A Router Virtuale Centrale MAN Rete Operatore Figura 1 - Accesso ridondato per Fascia A 7 di 17

8 Nel caso del servizio in Fascia B, C e D è sufficiente che il backup sia implementato mediante l adozione di network adapter sul router e di dial-up ISDN verso l infrastruttura più avanti descritta come Accesso Dial-up. In ogni caso i singoli collegamenti ISDN remoti saranno attivati e gestiti a carico dell UNSC. Per le sedi collegate con servizio di Fascia B è previsto il supporto di PRI ISDN con conseguente banda in condizioni di backup pari a 2 Mbps. Per le sedi collegate con servizio di Fascia C è previsto il supporto di BRI ISDN con conseguente banda in condizioni di backup pari a 256 Kbps. Per le sedi collegate con servizio di Fascia D è previsto il supporto di BRI ISDN con conseguente banda in condizioni di backup pari a 128 Kbps. Sede periferica Fascia B\C\D ISDN Centrale MAN Rete Operatore Sede Direzione Figura 2 - Accesso ridondato per Fascia B\C Sono pertanto da includere in offerta le seguenti componenti essenziali al servizio: Local loop di connessione collegamento alla rete fonia dimensionato per accogliere contemporaneamente fino a 1 sedi in backup su accesso PRI (1024 Mbps), fino a 2 sedi in backup su accesso BRI (1 su accesso 128 Kbps e una sua accesso 256 Kbps). 8 di 17

9 Server di accesso in grado di supportare il dimensionamento summenzionato. Rappresenterà titolo di merito proporre l implementazione del back-up sullo stesso router di accesso in fibra della sede di Roma. Il collegamento deve poter essere effettuato tramite degli accessi telefonici (dialup) di tipo sia analogico (v.90) che di tipo digitale (ISDN, GSM). L autenticazione tramite password degli utenti del servizio dial-up deve essere effettuata utilizzando il protocollo CHAP (Challenge Access Protocol) e server Radius o TACACS. Il Sistema di autenticazione delle utenze, comprensivo di hardware, software di base e software di autenticazione e la disponibilità delle utenze per il collegamento sarà messo a disposizione dall UNSC. Sede Direzione Generale La Direzione Generale di Roma è ufficialmente ubicata in via San Martino della Battaglia 6; è in corso il suo allargamento ad un ulteriore edificio situato a pochi metri di distanza, come di seguito specificato. Per quanto riguarda l Edificio-1 (sito in via San Martino della Battaglia 6) che funge da Centro Stella è necessario precisare che su tale sede devono essere assicurati i servizi VPN secondo le seguenti specifiche: Terminazione Ethernet 10/100 base T; Servizi di trasferimento dati: throughput effettivo in condizioni di esercizio 100 Mbit/s senza distinzione dei versi di traffico (entrante ed uscente). Throughput effettivo in condizioni di backup 10 Mbit/s senza distinzione dei versi di traffico (entrante ed uscente). Throughput scalabile fino a 1 Gbps con eventuale sostituzione degli apparati Impiego di portanti fisici in fibra ottica per la connettività metropolitana Ridondanza dei collegamenti su doppia portante fisica Ridondanza degli apparati Per quanto riguarda l Edificio-2 (sito a pochi metri di distanza dal primo ed al momento dell uscita del presente bando non ufficialmente disponibile, ma presumibilmente attivabile nel corso del primissimo periodo di validità del contratto) si richiede la fornitura di una tratta in fibra spenta a collegamento diretto con l Edificio-1 tramite specifica ITU-T G.655 o collegamento similare. 9 di 17

10 Sedi da collegare in Fascia A Le seguenti Sedi i cui riferimenti geografici sono indicati nella seguente Tabella 1 dovranno essere possibilmente servite secondo la definizione di servizio di Fascia A. Sede Milano Via Pola, 9 Napoli Centro Direzionale Isola C5 Bologna Via Aldo Moro, 30 Torino Corso Stati Uniti, 1 Tabella 1- Sedi per collegamento a Larga Banda (Mandatorio) Rappresenterà titolo di merito il numero delle sedi di tale tabella collegabili secondo la tipologia di servizio di Fascia A. Nel caso in cui non sia possibile o convenientemente il collegamento con servizio in Fascia A deve essere comunque garantito il servizio in Fascia B per le sedi di questo gruppo. Sedi da collegare in Fascia B Le seguenti Sedi i cui riferimenti geografici sono indicati nella seguente Tabella 2 dovranno essere servite secondo la definizione di servizio di Fascia B. Firenze via di Novoli, 26 Sede Tabella 2 Sedi da collegare in Fascia B Sedi da collegare in Fascia C Le seguenti Sedi i cui riferimenti geografici sono indicati nella seguente Tabella 3 dovranno essere servite secondo la definizione di servizio di Fascia C. Sede Padova - Palazzo Moroni Via del Municipio, 2 ( ) Tabella 3 Sedi da collegare in Fascia C ( - al momento non disponibile e pertanto non incluso limitatamente per la sola parte dell offerta economica, ma previsto attivabile in seguito, nel corso di validità del contratto) 10 di 17

11 Sedi da collegare in Fascia D Le seguenti Sedi i cui riferimenti geografici sono indicati nella seguente Tabella 4 dovranno essere servite secondo la definizione di servizio di Fascia D. Sede Bolzano via Crispi, 3 Ancona - Via Antonio Giannelli, 36 ( ) L Aquila - sede da definire ( ) Tabella 4 Sedi da collegare in Fascia D ( - al momento non disponibile e pertanto non incluso limitatamente per la sola parte dell offerta economica, ma previsto attivabile in seguito, nel corso di validità del contratto) Apparati Per quanto riguarda gli apparati di rete, l UNSC ha la disponibilità di n. 6 (sei) router Cisco 2621, attualmente in esercizio presso le sedi di Roma (3 router), Bologna, Firenze e Bolzano. E data facoltà al fornitore di utilizzare i sopracitati router per l erogazione del servizio, anche in località diverse dalla attuali. Qualora il fornitore decidesse di utilizzare tali router, si richiede espressamente che questi dovranno essere trattati con le stesse identiche modalità tecniche ed economiche con cui saranno gestiti gli altri apparati di rete. Accesso Internet Il fornitore proporrà il collegamento ad Internet su la sede attuale e condiviso con le altre sedi. Sarà in questo caso sua cura definire sulla rete VPN modalità d accesso sicure che consentano alle sole Sedi partecipanti alla VPN in oggetto di interoperare. Come precisato nel seguito fra la modalità d accesso l operatore dovrà in questo caso precisare sia la velocità d accesso alla sede quanto la banda su Internet garantita. Per la natura di tale architettura di rete dovrà essere garantita una banda end-toend minima pari al 94% del valore nominale ed assicurare una disponibilità, nel tempo, pari ad almeno il 98%. Il fornitore deve essere collegato al MIX con una banda di almeno 600Mpbs e deve avere almeno 3 fornitori di connettività internazionale con almeno 1 Gbps per ogni singolo collegamento. Rappresenterà titolo di merito il numero di ulteriori accessi a punti di interscambio, peering con altri operatori e connettività internazionale. 11 di 17

12 Nel seguito del documento sarà definita la rete tanto il backbone d accesso quanto la rete d accesso dell operatore, definendo successivamente le modalità minime supportate dal servizio. Terminazione Ethernet 10/100 base T; Servizi di trasferimento dati: throughput effettivo in qualunque condizione di traffico in rete, 20 Mbit/s senza distinzione dei versi di traffico (entrante ed uscente) Throughput scalabile fino a 100 Mbps con eventuale sostituzione degli apparati Impiego di portanti fisici in fibra ottica per la connettività metropolitana 12 di 17

13 Architettura del servizio La definizione dei servizi secondo tali specifiche prevede una nuova topologia di rete le cui caratteristiche sono rappresentate graficamente come segue. Sedi Fascia A Sedi Fascia B Sedi Fascia C Sedi Fascia D 10 Mbps VPN 8 Mbps (4 Mbps) VPN ISDN PRI Backup 4 Kbps (2 Mbps) VPN ISDN BRI Backup 2 Kbps (1 Mbps) VPN ISDN PRI Backup Intranet VPN-IP Rete Operatore ISDN Internet 20 Mbps VPN 10 Mbps 100Mbps PRI ISDN Access Server Radius Server Sede Direzione Generale Figure 3 -Architettura del servizio dati Intranet, Internet e Accesso Remoto Gli apparati previsti dal servizio dovranno essere forniti in outsourcing dal fornitore comprensivi di contratti di assistenza e manutenzione. Rappresenterà titolo di merito proporre una rete di servizio VPN con supporto del protocollo MPLS 13 di 17

14 Tempi di rilascio del Servizio Le connessioni delle sedi collegate in fascia A dovranno essere realizzate entro il termine massimo di 60 giorni dalla data di assegnazione del contratto e dovranno prevedere i seguenti interventi: Approvvigionamento degli apparati Installazione e configurazione locale degli apparati di routing Predisposizione dei collegamenti verso il PABX attualmente in essere Predisposizione e configurazione dei circuiti fisici e logici sulla rete del fornitore Interconnessione dell utente al Network del fornitore Testing e Tuning del servizio Collaudo dell impianto e rilascio del servizio. Connettività complementare Lo sviluppo della rete VPN rende necessario già da ora il prevedere di collegare nell immediato futuro alcune sedi elencate nel presente documento (vedi quelle identificate con il simbolo * dell asterisco ), tuttavia è ragionevole supporre che altre sedi (non in elenco) si potranno aggiungere nel corso di validità del presente contratto. Anche in questo caso devono essere disponibili i servizi secondo le Fasce di tipo A, B, C e D in precedenza definite. 14 di 17

15 SERVIZI OPZIONALI E data facoltà al fornitore di offrire ulteriori servizi addizionali veicolabili sulla soluzione di rete offerta, quali ad esempio, come qui di seguito riportato, la banda intranet di fascia A, servizi di fonia VOIP, Accesso domestico e mobile. La disponibilità di tali servizi sarà elemento di valutazione dell offerta sul piano delle caratteristiche Architetturali. L UNSC si riserva di accedere in futuro a tali servizi nel rispetto delle norme vigenti. Banda Intranet sedi Fascia A E richiesta la possibilità (con vincolo per l offerente) dell espansione di banda di accesso alla VPN per le sedi di Fascia A secondo i seguenti valori: 30 Mbps 40 Mbps 50 Mbps 60 Mbps 70 Mbps 80 Mbps 90 Mbps 100 Mbps In tal caso l offerta deve necessariamente comprendere anche la fornitura, in termini outsourcing, degli apparati adeguati. Servizio di Fonia L operatore ha facoltà di offrire anche servizi di fonia integrata al trasporto dati in modalità VOIP al fine di consentire all UNSC di implementare su rete operatore servizi avanzati di IP Telephony. Rappresenterà titolo di merito solo in tale senso la proposta di fornitura di apparati router in grado di veicolare traffico VOIP ed il supporto nativo della rete Operatore di tale traffico sulla propria infrastruttura. Accesso domestico e mobile Sarà auspicabile che il servizio di rete Intranet via VPN sia accessibile anche dall esterno via Internet garantendo la sicurezza del collegamento ad esempio mediante l adozione del protocollo Ipsec. Tale modalità d accesso dovrà essere orientata all utenza mobile ed al telelavoro. In tal caso è richiesto che l offerta del servizio di accesso Internet domestico sia a larga banda a partire da 2048 Kbps in download o superiore. Sarà ritenuto punto di merito il caso in cui l operatore sia anche in grado di offrire una formula economica integrata (dual billing) che consenta all UNSC di offrire il servizio di accesso ad Internet ai dipendenti (Business to Employee). 15 di 17

16 ASSISTENZA TECNICA Durante il periodo di servizio, il Fornitore dovrà prevedere un servizio di assistenza tecnica raggiungibile via fax e/o via per l attivazione formale della procedura di assistenza e raggiungibile per via telefonica per la gestione delle modalità di erogazione dell'assistenza medesima. A pena di esclusione, tale servizio deve essere attivo tutti i giorni (esclusi domeniche e festivi) almeno dalle ore 8.30 alle e le eventuali chiamate effettuate oltre le dovranno essere registrate e vanno intese come effettuate alle 8.30 del giorno successivo. Il Fornitore è tenuto ad intervenire entro e non oltre le 6 ore lavorative successive alla ricezione della richiesta di intervento, computando come ore lavorative il periodo sopraindicato. Per particolari esigenze dell UNSC e con adeguato anticipo, l assistenza tecnica potrà essere richiesta anche al di fuori di quanto sopra stabilito; in questo caso il fornitore dovrà garantire gli eventuali interventi, quotandoli separatamente. Tutti gli interventi ordinari e/o straordinari consisteranno in provvedimenti (riparazione/sostituzione) atti alla rimozione dei malfunzionamenti hardware e software negli apparati installati dal Fornitore. Il ripristino del servizio è soggetto ai seguenti particolari vincoli relativi al Service Level Agreement limitatamente alla sede della Direzione Generale: Ripristino entro 4 ore dall apertura dell incidente Livello Single Homing di disponibilità del servizio sul base annuale non inferiore a 99,93 % su base annua Il ripristino del servizio è soggetto ai seguenti particolari vincoli relativi al Service Level Agreement limitatamente alle sedi di Fascia A: Ripristino entro 4 ore dall apertura dell incidente Livello Base di disponibilità del servizio sul base annuale non inferiore a 99,90 % su base annua Relativamente all'hardware, nel caso in cui l'entità dei lavori da eseguire non consenta di ripristinare l'operatività dell'apparecchiatura entro 8 ore lavorative dalla ricezione della richiesta di intervento, il Fornitore deve provvedere alla sostituzione dell'apparecchiatura con una di caratteristiche identiche a quella in stato di fermo, fino alla rimessa in funzione di quest'ultima. Non sono compresi nell'obbligo di sostituzione entro 8 ore, le apparecchiature che il Fornitore installerà in configurazione ridondante, in modo cioè che il malfunzionamento di una non comprometta il funzionamento dell'intero sistema. 16 di 17

17 Il Fornitore, ad ogni singola richiesta di intervento, deve provvedere alla sua registrazione e comunicare al Cliente il numero progressivo assegnato alla richiesta di intervento con la data e l'ora di registrazione; tale data ed ora costituiscono il momento di ricezione della richiesta di intervento" di cui al capoverso precedente, dal quale decorrono i termini di erogazione del servizio. Infine, per ogni intervento effettuato, deve essere redatto da un incaricato del Fornitore un apposito rapporto, sottoscritto da un incaricato del Cliente. Nel rapporto devono essere registrati: il numero d'ordine, il numero dell'installazione, il numero della chiamata, l'ora ed il giorno della chiamata, il numero dell'intervento, l'ora e il giorno dell'avvenuto ripristino (o del termine dell'intervento). 17 di 17

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale Tiscali HDSL FULL Offerta commerciale 09123 Cagliari pagina - 1 di 1- INDICE 1 LA RETE DI TISCALI S.P.A... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO TISCALI HDSL... 4 2.1 I VANTAGGI... 4 2.2 CARATTERISTICHE STANDARD

Dettagli

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Bando pubblico per lo sviluppo della rete a Banda Larga nelle aree a fallimento di mercato finalizzato al superamento

Dettagli

Servizi Colt IP VPN. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati.

Servizi Colt IP VPN. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Servizi Colt IP VPN 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Agenda Introduzione al servizio IP VPN Colt IP VPN Connettività ibrida Workforce Mobility Riepilogo 2 Fattori

Dettagli

1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR.

1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR. 1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR. Il sistema satellitare D-STAR è una rete di terminali VSAT (Very Small Aperture Terminal) con topologia a stella, al centro della quale è presente un HUB satellitare

Dettagli

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese INCUBATORI OMC E LIB Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese ASNM e i servizi di incubazione Agenzia Sviluppo Nord Milano (ASNM) è una società mista, a prevalente

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

PROGETTO SISTEMA DI GESTIONE UNIFICATA DELLE CHIAMATE DI EMERGENZA - NUMERO UNICO DELLE EMERGENZE ( NUE )

PROGETTO SISTEMA DI GESTIONE UNIFICATA DELLE CHIAMATE DI EMERGENZA - NUMERO UNICO DELLE EMERGENZE ( NUE ) ALLEGATO 4 PROGETTO SISTEMA DI GESTIONE UNIFICATA DELLE CHIAMATE DI EMERGENZA - NUMERO UNICO DELLE EMERGENZE ( NUE ) INTERCONNESSIONE TRA IL CED INTERFORZE E GLI OPERATORI DI TELEFONIA PER LA FORNITURA

Dettagli

L infrastruttura di rete

L infrastruttura di rete L infrastruttura di rete La Community regionale Net-SIRV 14 dicembre 2009 Massimo Tormena Responsabile Ufficio Centro Tecnico e coordinamento reti Cos è OVER network Infrastruttura E una infrastruttura

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

VPN: connessioni sicure di LAN geograficamente distanti. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

VPN: connessioni sicure di LAN geograficamente distanti. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it VPN: connessioni sicure di LAN geograficamente distanti IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Virtual Private Network, cosa sono? Le Virtual Private Networks utilizzano una parte di

Dettagli

AGENZIA NAZIONALE VALUTAZIONE SISTEMA UNIVERSITARIO Progetto Esecutivo

AGENZIA NAZIONALE VALUTAZIONE SISTEMA UNIVERSITARIO Progetto Esecutivo REDATTO: (Autore) VERIFICATO/ APPROVATO: B-PS/C.CSD B-PS/C.CSD Giovanni D Alicandro Alessandra De Pace (Proprietario) LISTA DI DISTRIBUZIONE: DESCRIZIONE ALLEGATI: Amministrazione richiedente, Consip Nell

Dettagli

Un caso di successo: TIM

Un caso di successo: TIM Un caso di successo: TIM Flavio Lucariello Servizi Informatici/Architettura TIM Coordinatore Progettazione Reti Aziendali Presenza TIM nel Mondo Case Study Iniziativa TIM Italia per la creazione di un

Dettagli

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente. Servizio di accesso ad internet in FIBRA OTTICA - Informazioni Tecniche Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Reti di calcolatori: Introduzione

Reti di calcolatori: Introduzione Reti di calcolatori: Introduzione Vittorio Maniezzo Università di Bologna Reti di computer e Internet Rete: sistema di collegamento di più computer mediante una singola tecnologia di trasmissione Internet:

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione. Allegato A CAPITOLATO TECNICO. 1 di 23

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione. Allegato A CAPITOLATO TECNICO. 1 di 23 Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato A CAPITOLATO TECNICO 1 di 23 INDICE PREMESSA... 4 RIFERIMENTI... 4 1. Servizi di Trasporto Always On Flat Accessi Asimmetrici

Dettagli

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34 La Suite di servizi Origine.net può essere erogata su reti di telecomunicazioni in tecnolgia Wired e/o Wireless. In base alle esigenze del cliente ed alla disponibilità di risorse tecnologiche, Origine.net

Dettagli

Offerta Wholesale Easy IP Fibra

Offerta Wholesale Easy IP Fibra Offerta Wholesale Easy IP Fibra 29 aprile 2011 CARATTERISTICHE PRINCIPALI L offerta Easy IP Fibra è rivolta agli Operatori di TLC e consente la navigazione Internet e la trasmissione dati, realizzata tramite

Dettagli

Accesso RUPAR. SCHEDA MARKETING PRODOTTI & SERVIZI Servizio non a catalogo A PAGAMENTO. Area Tematica: Servizi di rete e tecnologici

Accesso RUPAR. SCHEDA MARKETING PRODOTTI & SERVIZI Servizio non a catalogo A PAGAMENTO. Area Tematica: Servizi di rete e tecnologici Accesso RUPAR Area Tematica: Servizi di rete e tecnologici Contesto di riferimento Il programma regionale denominato WI-PIE (www.wi-pie.org) risponde alla precisa esigenza di rendere disponibili soluzioni

Dettagli

Progetto sperimentale di telelavoro

Progetto sperimentale di telelavoro Allegato B) al decreto del direttore n. 80 del 7 luglio 2008 Progetto sperimentale di telelavoro Obiettivi L Agenzia intende sviluppare il ricorso a forme di telelavoro ampliando la sperimentazione anche

Dettagli

Net Ride, un offerta scalabile e completa per collegamenti ad Internet tramite linee dedicate, e varie opzioni di tipologia di connettività

Net Ride, un offerta scalabile e completa per collegamenti ad Internet tramite linee dedicate, e varie opzioni di tipologia di connettività Net Ride, un offerta scalabile e completa per collegamenti ad Internet tramite linee dedicate, e varie opzioni di tipologia di connettività Net Ride collegamenti internet tramite linee dedicate affidabili,

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

Servizio Connessione Internet primaria per le sedi GME di via Palmiano e viale M. Pilsudski

Servizio Connessione Internet primaria per le sedi GME di via Palmiano e viale M. Pilsudski Servizio Connessione Internet primaria per le sedi GME di via Palmiano e viale M. Pilsudski codice: rev.: 1.0.00 data: 06 Giugno 2007 REVISIONI Rev. Data Autore/i Firma Descrizione Nome Unità Responsabile

Dettagli

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Reti di elaboratori Rete di calcolatori: insieme di dispositivi interconnessi Modello distribuito INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Funzioni delle reti: comunicazione condivisione di

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

* ~4 CAPITOLATO TECNICO

* ~4 CAPITOLATO TECNICO * ~4 CAPITOLATO TECNICO INDICE INTRODUZIONE DESCRIZIONE DELLA TIPOLOGIA DELLA RETE INTRANET REGIONALE DESCRIZIONE CARATTERISTICHE TECNICHE DEI COLLEGAMENTI PER LA RETE INTRANET REGIONALE Collegamenti tra

Dettagli

ORDINE D ACQUISTO BENI e/o SERVIZI (OdA)

ORDINE D ACQUISTO BENI e/o SERVIZI (OdA) ORDINE D ACQUISTO BENI e/o SERVIZI (OdA) Spett.le - Codificazione Ordine d acquisto Num. Ordine CUP CIG Dati da riportare, obbligatoriamente, in fattura Descrizione fornitura Importo totale fornitura (al

Dettagli

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Firewalling specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente

Dettagli

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO . IntrodDescrizione del Servizio a) Procedura di accreditamento Il Centro Servizi (CS) che richiede l accreditamento per la fornitura dell accesso fisico al Sistema

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network)

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Provincia autonoma di Trento Servizio Semplificazione e Sistemi Informativi ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Pagina 1 di 11 INDICE 1 PREMESSA 2 LE COMPONENTI

Dettagli

PathNet PMM. PathNet PMM. PathNet NDS. PathNet PMM. PathNet NDS. PathNet PMM. PathNet NDS. Dicembre 2004

PathNet PMM. PathNet PMM. PathNet NDS. PathNet PMM. PathNet NDS. PathNet PMM. PathNet NDS. Dicembre 2004 REDATTO: PathNet PMM Paolo Matteoli PathNet PMM PathNet NDS Salvatore Parrillo Grazia Cozzi VERIFICATO: PathNet PMM PathNet NDS Loredana Berardocco Alessandro Arcangeli APPROVATO: PathNet PMM Loredana

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

ALLEGATO TECNICO SERVIZI DI ACCESSO ALLA RETE LEPIDA

ALLEGATO TECNICO SERVIZI DI ACCESSO ALLA RETE LEPIDA ALLEGATO TECNICO SERVIZI DI ACCESSO ALLA RETE LEPIDA PREMESSA Il presente allegato tecnico descrive le modalità di accesso alla rete Lepida e le tipologie di servizi accessori che LEPIDA S.p.A. concede

Dettagli

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 Obiettivi: 1. Fornire una panoramica sulle reti di calcolatori, tecnologie, potenzialità, limiti, servizi, internet. 2. Fornire una panoramica sulle capacità di base per

Dettagli

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI ORGANIZZAZIONE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE, GESTIONE FINANZIARIA E CONTABILE E CONTROLLO TRA I COMUNI DI ARQUA POL., FRASSINELLE POL., COSTA DI

Dettagli

Offerta Enterprise. Dedichiamo le nostre tecnologie alle vostre potenzialità. Rete Privata Virtuale a larga banda con tecnologia MPLS.

Offerta Enterprise. Dedichiamo le nostre tecnologie alle vostre potenzialità. Rete Privata Virtuale a larga banda con tecnologia MPLS. Dedichiamo le nostre tecnologie alle vostre potenzialità. Rete Privata Virtuale a larga banda con tecnologia MPLS. Servizi di Telefonia Avanzata e Internet a Larga Banda. Offerta Enterprise Enterprise

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L.

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Queste due sigle indicano LAN Local Area Network Si tratta di un certo numero di Computer (decine centinaia) o periferici connessi fra loro mediante cavi UTP, coassiali

Dettagli

I SERVIZI DI DATA VENDING DI BORSA ITALIANA. Milano 3 Ottobre 2005. Training & Congress Center - Palazzo Mezzanotte

I SERVIZI DI DATA VENDING DI BORSA ITALIANA. Milano 3 Ottobre 2005. Training & Congress Center - Palazzo Mezzanotte I SERVIZI DI DATA VENDING DI BORSA ITALIANA Milano Training & Congress Center - Palazzo Mezzanotte La soluzione ASP di BIt Systems Titolo capitolo I Servizi di Data Vending di Borsa Italiana Offre soluzioni

Dettagli

ANALISI DELL INFRASTRUTTURA IT

ANALISI DELL INFRASTRUTTURA IT ITAS ANALISI DELL INFRASTRUTTURA IT Criticità di sicurezza Trento Hacking Team S.r.l. http://www.hackingteam.it Via della Moscova, 13 info@hackingteam.it 20121 MILANO (MI) - Italy Tel. +39.02.29060603

Dettagli

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN di QXN Tipo Documento: Specifica Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della QXN relativa al Servizio di Connettività, sulla base degli elementi in ingresso

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Virtuale L Offerta di Hosting di Impresa Semplice, capace di ospitare tutte le applicazioni di proprietà dei clienti in grado di adattarsi nel tempo

Dettagli

Servizi di Connettività

Servizi di Connettività Servizi di Connettività IPnext Perchè i Servizi di Connettività IPnext I nostri Servizi di Connettività comprendono tutte le tecnologie attualmente presenti sul mercato e spaziano, pertanto, dalle connessioni

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

VPN. Rete privata instaurata tra soggetti che utilizzano un sistema di trasmissione pubblico e condiviso (Internet)

VPN. Rete privata instaurata tra soggetti che utilizzano un sistema di trasmissione pubblico e condiviso (Internet) Vpn & tunneling 1 Rete privata instaurata tra soggetti che utilizzano un sistema di trasmissione pubblico e condiviso (Internet) Il termine VPN non identifica una tecnologia ma il concetto di stabilire

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO PER L AMMODERNAMENTO DEL SISTEMA DI COMUNICAZIONE del: - COMANDO GENERALE DELLA

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli

Reti di Calcolatori. una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette:

Reti di Calcolatori. una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette: Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette: condivisione di risorse (dati aziendali, stampanti, ) maggiore

Dettagli

CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA

CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA Pag. 1 di 11 CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA Pag. 2 di 11 INDICE 1 Scopo... 3 2 Campo di applicazione... 3 3 Documenti di riferimento... 3 4 Premessa... 3 5 Descrizione del Sistema

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 44

Dettagli

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La rete: la visione tradizionale La rete è un componente passivo del processo che trasporta i dati meglio che può L attenzione è sulla disponibilità di banda

Dettagli

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Pag. 1 di 12 CODICE DOCUMENTO : MIX-112 VERSIONE : 1.0 REPARTO : CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE STATO : DEFINITIVO

Dettagli

Reti di Calcolatori. Corso di Informatica. Reti di Calcolatori. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali

Reti di Calcolatori. Corso di Informatica. Reti di Calcolatori. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Informatica Gianluca Torta Dipartimento di Informatica Tel: 011 670 6782 Mail: torta@di.unito.it Reti di Calcolatori una rete di

Dettagli

Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network. Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009

Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network. Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009 Una risposta alle nuove esigenze di connettività Accreditamento operatori Elenco degli ISP accreditati ad OVER network Direzione Sistema Informatico 09 Luglio 2009 Premessa Riferimenti normativi Il progetto

Dettagli

I POS ed il TCP/IP. Se, dove, come, perché. Raffaele Sandroni Responsabile Sistemi Informativi. Convegno ABI CARTE 2005 Roma 8 novembre

I POS ed il TCP/IP. Se, dove, come, perché. Raffaele Sandroni Responsabile Sistemi Informativi. Convegno ABI CARTE 2005 Roma 8 novembre I POS ed il TCP/IP Se, dove, come, perché Raffaele Sandroni Responsabile Sistemi Informativi Convegno ABI CARTE 2005 Roma 8 novembre TCP/IP Transmission Control Protocol / Internet Protocol Suite di protocolli

Dettagli

Università di Genova Facoltà di Ingegneria

Università di Genova Facoltà di Ingegneria Università di Genova Facoltà di Ingegneria Telematica 2 1. Servizi Multimediali e Qualità del Servizio (QdS) su IP. VPN in ambienti MPLS Prof. Raffaele Bolla Background MPLS permette l inoltro dei pacchetti

Dettagli

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1 Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato Traccia n 1 La condivisione delle informazioni e lo sviluppo delle risorse informatiche tramite cui esse possono venire memorizzate e scambiate

Dettagli

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Indice Mezzi e tecniche di trasmissione dati Cavi in rame Fibre ottiche Onde radio e sistemi wireless Modulazione e demodulazione Reti di calcolatori

Dettagli

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione SERVIZIO DI REALIZZAZIONE DELLA RETE INTERNAZIONALE DELLE P.A. Allegato H DEFINIZIONI E ACRONIMI 1 Note di carattere generale Il documento

Dettagli

1. Apertura lavori (Dott. Marco Rossetti) 2. Iniziative Consip in ambito ICT: caratteristiche, risultati e leve per la

1. Apertura lavori (Dott. Marco Rossetti) 2. Iniziative Consip in ambito ICT: caratteristiche, risultati e leve per la Agenda 1. Apertura lavori (Dott. Marco Rossetti) 2. Iniziative Consip in ambito ICT: caratteristiche, risultati e leve per la razionalizzazione della spesa (Ing. Carmine Pugliese) 3. La Convenzione Reti

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 1 Martedì 4-03-2014 1 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI

Dettagli

Agenzia:.. Agente: Venditore:.

Agenzia:.. Agente: Venditore:. 1. CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO: Business Sat è la soluzione che offre accesso ad internet con trasmissione completamente satellitare, consentendo di estendere al 100% la copertura del servizio a larga

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Lettere e Filosofia La telematica Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica Marco Lazzari A.A. 2005-2006 Telematica: telecomunicazioni

Dettagli

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1 Introduzione Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete 2-1 Pila di protocolli Internet Software applicazione: di

Dettagli

1/7. Offerta di Interconnessione IP su rete fissa Clouditalia Communications. S.p.A. ai sensi art.7.2 delibera Agcom 128/11/Cons

1/7. Offerta di Interconnessione IP su rete fissa Clouditalia Communications. S.p.A. ai sensi art.7.2 delibera Agcom 128/11/Cons 1/7 Offerta di Interconnessione IP su rete fissa Clouditalia Communications S.p.A. ai sensi art.7.2 delibera Agcom 128/11/Cons versione 31 ottobre 2012 2/7 INDEX 1 INTRODUZIONE... 3 2 CONDIZIONI TECNICHE...

Dettagli

VPN (OpenVPN - IPCop)

VPN (OpenVPN - IPCop) VPN (OpenVPN - IPCop) Davide Merzi 1 Sommario Indirizzo IP Reti Pubbliche Private Internet Protocollo Firewall (IPCop) VPN (OpenVPN IPsec on IPCop) 2 Indirizzo IP L'indirizzo IP (Internet Protocol address)

Dettagli

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster Progetto Esecutivo Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Provincia di Foggia Progetto MyCluster Fastweb S.p.A. Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 1 di 11 INDICE 1 INTRODUZIONE 3

Dettagli

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio Remote Service Solution Descrizione del Servizio Redattore: Alberto Redi Luogo e Data Lugano, 25 Novembre 2008 Status: Finale All attenzione di: Protocollo: Security Lab Sagl ViaGreina 2 - CH 6900 Lugano

Dettagli

Piattaforme tecnologiche per l e-learning

Piattaforme tecnologiche per l e-learning Piattaforme tecnologiche per l e-learning sul valore del compromesso Antonio Baldassarra Seeweb S.r.l. Forum Formazione Somedia - Milano, 7 Novembre 2007 Un utile premessa.. sul successo

Dettagli

RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi!

RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi! RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi! 2 I principi di Integra è la piattaforma XStream dedicata alle Aziende, la soluzione prevede in un unico contratto tutti i servizi dati, voce, infrastruttura

Dettagli

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale Reti di Calcolatori e Internet Luca Pulina Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Sassari A.A. 2015/2016 Luca Pulina (UNISS)

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Cosa è? Ospit@ Virtuale è l offerta Cloud- Computing di Impresa Semplice, che consente alle Piccole e Medie Imprese di ospitare presso i Data Center

Dettagli

GARA N PR 01/2011 PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA - CHIARIMENTI

GARA N PR 01/2011 PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA - CHIARIMENTI GARA N PR 01/2011 PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA - CHIARIMENTI Bando pubblicato sul Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea n 2009-047437 del 27/04/2009

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011 Paola Zamperlin Internet. Parte prima 1 Definizioni-1 Una rete di calcolatori è costituita da computer e altri

Dettagli

Una Tassonomia delle Reti

Una Tassonomia delle Reti Una Tassonomia delle Reti La tabella riporta una classificazione dei vari tipi di rete, in funzione dell ambito operativo e delle distanze coperte. AMBITO DISTANZA RETE COPERTA Edificio 100 m Reti Locali

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web CORSO EDA Informatica di base Introduzione alle reti informatiche Internet e Web Rete di computer Una rete informatica è un insieme di computer e dispositivi periferici collegati tra di loro. Il collegamento

Dettagli

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network Prof.ssa Sara Michelangeli Computer network Possiamo definire rete di computer (Computer network) un sistema in cui siano presenti due o più elaboratori elettronici ed i mezzi per connetterli e che consenta

Dettagli

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Reti di computer- Internet- Web Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti n n n Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello timesharing,

Dettagli

Intranet Sicurezza e sistema di accesso. Carmelo Floridia, consulente SICEI c.floridia@glauco.it

Intranet Sicurezza e sistema di accesso. Carmelo Floridia, consulente SICEI c.floridia@glauco.it Intranet Sicurezza e sistema di accesso A cura di Carmelo Floridia, consulente SICEI c.floridia@glauco.it GLI OBIETTIVI DELLA SICUREZZA Gli obiettivi della sicurezza delle informazioni, possono essere

Dettagli

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi : Infrastruttura, Traffico, Risparmi Prof. Gianluca Mazzini Prof. Cesare Stefanelli Dipartimento di Ingegneria {gianluca.mazzini, cesare.stefanelli}@unife.it 22 Gennaio 2007 VISIONE Valorizzazione delle

Dettagli

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Anno Accademico 2013-2014 Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Introduzione ( parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo Dipartimento di Informatica

Dettagli

Infrastrutture tecnologiche Open Source Based in ambienti mission critical

Infrastrutture tecnologiche Open Source Based in ambienti mission critical Infrastrutture tecnologiche Open Source Based in ambienti mission critical Come, quando e perché? Antonio Baldassarra Seeweb S.r.l. Open Source Expo - Rovigo, 28 settembre 2007 Perchè

Dettagli

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza

Dettagli

Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità.

Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità. Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità. LA SOCIETÀ COMPETENZE SERVIZI CONSULENZA E METODOLOGIA APPLICATA ASSISTENZA TECNICA CONNETTIVITÀ E SICUREZZA

Dettagli

Fibra Ottica. Interplanet. Servizi Azienda. Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI)

Fibra Ottica. Interplanet. Servizi Azienda. Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI) Servizi Azienda Fibra Ottica Interplanet S.r.l. via Madonnetta, 215 36075 Montecchio Maggiore (VI) Interplanet Numero Verde 800 037 400 tel. 0444-699399 info@interplanet.it www.interplanet.it Che cos è

Dettagli

LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI

LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI VPN: VNC Virtual Network Computing VPN: RETI PRIVATE VIRTUALI LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI 14 marzo 2006 Fondazione Ordine degli Ingegneri di Milano Corso Venezia Relatore

Dettagli

Le Reti (gli approfondimenti a lezione)

Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Per migliorare la produttività gli utenti collegano i computer tra di loro formando delle reti al fine di condividere risorse hardware e software. 1 Una rete di

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

Infrastrutture tecnologiche in ambienti mission critical

Infrastrutture tecnologiche in ambienti mission critical Infrastrutture tecnologiche in ambienti mission critical Come, quando e perché? Antonio Baldassarra Seeweb S.r.l. Smau e-academy - Milano, 17 ottobre 2007 Un utile premessa.. sul

Dettagli

Evoluzione della rete Ethernet (II parte)

Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Argomenti della lezione Richiami sul funzionamento della rete Ethernet Fast Ethernet Gigabit Ethernet Implicazioni sul cablaggio 10Gb Ethernet 10 Gigabit Ethernet:

Dettagli

Service Level Agreement

Service Level Agreement Service Level Agreement Gennaio 2011 1 IT.Gate S.p.A. - Corso Svizzera 185 I-10149 Torino - Tel: +39 011 2301000 - Fax: +39 +39 011 2309384 www.itgate.it Introduzione... 3 Validità dei Service Level Agreement...

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione III: Reti di calcolatori Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Reti di calcolatori Una rete

Dettagli

Offerta Wholesale Easy IP Fibra

Offerta Wholesale Easy IP Fibra Offerta Wholesale Easy IP Fibra di Offerta Wholesale Easy IP Fibra 1 marzo 2011 Offerta Wholesale Easy IP Fibra di CARATTERISTICHE PRINCIPALI L offerta Easy IP Fibra è rivolta agli Operatori di TLC e consente

Dettagli