Ministero delle Politiche Agricole e Forestali

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero delle Politiche Agricole e Forestali"

Transcript

1 Ufficio...II... Prot. N... Posiz.... Roma... Agli Uffici periferici LORO SEDI E p.c. Ufficio I e III Segreteria Ispettore generale capo SEDE OGGETTO: Decreto legislativo 20 febbraio 2004, n. 50, attuazione della direttiva 2001/113/CE concernente le confetture, le gelatine e le marmellate di frutta, nonché la crema di marroni, destinate all'alimentazione umana. I prodotti disciplinati dal decreto in oggetto, conformi alle disposizioni vigenti prima della sua entrata in vigore, avvenuta il 29 febbraio 2004 possono continuare ad essere commercializzati fino all'11 luglio 2004 mentre quelli etichettati anteriormente al 12 luglio 2004 in conformità alle disposizioni vigenti prima, possono continuare ad essere commercializzati fino ad esaurimento. E evidente quindi che è venuta a cessare la situazione transitoria prevista dal citato decreto per le seguenti denominazioni di vendita: Confetture; Confetture extra; Gelatine; Gelatine extra; Marmellate; Marmellate gelatina; Crema di marroni; con esclusione dei prodotti destinati alla fabbricazione di prodotti da forno, pasticceria e biscotteria, per i quali è facoltativo l utilizzo delle denominazioni di cui ai punti precedenti. Al fine di armonizzare l azione ispettiva nello specifico settore dei prodotti soprarichiamati si ritiene opportuno fornire a codesti Uffici un quadro riepilogativo delle norme contenute nel citato Decreto legislativo in modo che E:\ICRF\WS6_DOC\Dv2_2004\Fugaro_11\027 circ marmellate.doc

2 lo stesso possa essere utilizzato come linee guida nello svolgimento dell attività ispettiva svolta in tutte le fasi della filiera produttiva e commerciale. DENOMINAZIONE DI VENDITA E DEFINIZIONE DEI PRODOTTI Si riportano di seguito per ciascuna delle sopraindicate denominazione di vendita la relativa definizione del prodotto così come previste nel richiamato Decreto legislativo: Confettura È la mescolanza, opportunamente gelificata, di zuccheri, polpa e/o purea di una o più specie di frutta e acqua (con eccezione per gli agrumi, ove la confettura è ottenibile dal frutto intero o affettato). La quantità di polpa per 1000 grammi di prodotto finito non deve essere inferiore a: 350 grammi in generale; 250 grammi per ribes rosso, sorbe, olivello spinoso, ribes nero, cinorrodi e mele cotogne; 150 grammi per lo zenzero; 160 grammi per il pomo di acagiù; 60 grammi per il frutto di granadiglia. Confettura extra È la mescolanza, opportunamente gelificata, di zuccheri, polpa non concentrata di una o più specie di frutta fresca; per gli agrumi è ottenibile dal frutto intero o affettato. Questa tipologia di prodotto non è ottenibile mediante la miscelazione di mele, pere, prugne a nocciolo aderente, meloni, angurie, uva, zucche, cetrioli e pomodori con altri frutti. La quantità di polpa per 1000 grammi di prodotto finito non deve essere inferiore a: 450 grammi in generale; 350 grammi per ribes rosso, sorbe, olivello spinoso, ribes nero, cinorrodi e mele cotogne; 250 grammi per lo zenzero; 230 grammi per il pomo di acagiù;

3 80 grammi per il frutto di granadiglia. Gelatina È la mescolanza, sufficientemente gelificata, di zuccheri, di succo di frutta e/o estratto acquoso di una o più specie di frutta. La quantità di succo di frutta e/o di estratto acquoso utilizzata per la produzione di 1000 grammi di prodotto finito non deve essere inferiore a quella fissata per la produzione della confettura, calcolate previa detrazione del peso dell acqua utilizzata per la preparazione. Gelatina extra È la mescolanza, sufficientemente gelificata, di zuccheri, di succo di frutta e/o estratto acquoso di una o più specie di frutta. La quantità di succo di frutta e/o di estratto acquoso utilizzata per la produzione di 1000 grammi di prodotto finito non deve essere inferiore a quella fissata per la produzione della confettura extra, calcolate previa detrazione del peso dell acqua utilizzata per la preparazione. Marmellata È la mescolanza, sufficientemente gelificata, di zuccheri, acqua e uno o più prodotti quali polpa, purea, succo, estratti acquosi e scorze. La quantità di agrumi utilizzata per la produzione di 1000 grammi di prodotto finito non deve essere inferiore a 200 grammi, di cui almeno 75 grammi provenienti dall endocarpo. Marmellata gelatina È il prodotto totalmente esente di sostanze insolubili, salvo esigue quantità di scorza di agrumi finemente tagliata. Crema di marroni È la mescolanza, portata a consistenza appropriata, di acqua, zuccheri e purea di marroni. La quantità di purea di marroni utilizzata per la produzione di 1000 grammi di prodotto finito deve essere non inferiore a 380 grammi.

4 Per il confezionamento dei suddetti prodotti devono essere utilizzate le seguenti materie prime: Frutto: il frutto fresco, sano, esente da qualsiasi alterazione, non privato di alcuno dei loro componenti essenziali, giunto al grado di maturazione adeguato, dopo pulitura, mondatura e spuntatura; le radici commestibili dello zenzero, conservate o fresche; i pomodori, le parti commestibili dei fusti del rabarbaro, le carote, le patate dolci, i cetrioli, le zucche, i meloni e le angurie. Polpa di frutta: la parte commestibile del frutto intero, eventualmente sbucciato o privato dei semi, tagliata a pezzi, schiacciata, setacciata per i frutti di bosco, ma non ridotta in purea. Purea di frutta: la parte commestibile del frutto, eventualmente sbucciato o privato di semi, ridotta in purea mediante setacciatura o altro procedimento simile. Estratti acquosi: gli estratti acquosi della frutta che contengono tutti i costituenti solubili in acqua della frutta utilizzata. Scorza di agrumi: scorze pulite, con o senza endocarpo. Zuccheri: sciroppo di fruttosio, zucchero grezzo e di canna, zuccheri estratti dalla frutta, lo zucchero bruno, lo zucchero d uva. I frutti, le polpe di frutta, la purea di frutta, gli estratti acquosi possono essere sottoposti ai seguenti trattamenti: trattamenti mediante calore e freddo; liofilizzazione; concentrazione se il prodotto vi si presta; uso di anidride solforosa e suoi sali come coadiuvante per la produzione. Tale pratica è vietata nella preparazione delle materie prime destinate alla fabbricazione di confetture extra e di gelatine extra; le albicocche e le prugne destinate alla produzione di confetture possono anche subire trattamenti di disidratazione, diversi dalla liofilizzazione;

5 scorza di agrumi può essere conservata in salamoia Di particolare rilevanza è l impiego degli ingredienti autorizzati in quanto l elenco è costituito esclusivamente da quelli sotto elencati con le limitazioni a fianco di ciascuno indicato: Miele: utilizzabile in tutti i prodotti in sostituzione totale o parziale degli zuccheri; Succhi di frutta: utilizzabile solo nella confettura; Succo di agrumi: utilizzabile nei prodotti ottenuti da altri frutti, in particolare solo nella confettura, confettura extra, gelatina e gelatina extra; Succo di piccoli frutti rossi: utilizzabile solo nella confettura e nella confettura extra prodotte con cinorrodi, fragole, lamponi, uva spina, ribes rossi, prugne e rabarbaro; Succo di barbabietole rosse: utilizzabile solo nella confettura e nella gelatina prodotte con fragole, lamponi, uva spina, ribes rossi e prugne; Oli essenziali di agrumi: utilizzabili solo nella marmellata e nella marmellata-gelatina; Oli e grassi commestibili quali agenti antischiumogeni: utilizzabili in tutti i prodotti; Pectina liquida: utilizzabile in tutti i prodotti; Scorze di agrumi: utilizzabili solo nella confettura, nella confettura extra, nella gelatina e nella gelatina extra; Foglie di malvarosa: utilizzabili solo nella confettura, nella confettura extra, nella gelatina e nella gelatina extra, quando sono ottenute da cotogne; Sostanze alcoliche, vino e vino liquoroso: utilizzabili in tutti i prodotti; Noci, nocciole e mandorle: utilizzabili in tutti i prodotti; Vaniglia ed estratti di vaniglia, vanillina: utilizzabili in tutti i prodotti;

6 Erbe aromatiche, spezie: utilizzabili in tutti i prodotti. DENOMINAZIONI DI VENDITA Per quanto riguarda infine la denominazione di vendita, il Decreto legislativo stabilisce che in etichetta nel campo visivo della denominazione di vendita devono comparire, scritte a caratteri ben leggibili, le seguenti indicazioni: Contenuto di frutta ( grammi per 100 grammi); Il tenore di zuccheri ( grammi per 100 grammi); Il tenore residuo di anidride solforosa se superiore a 10 milligrammi per chilogrammo, specificatamente menzionato nell elenco degli ingredienti. La denominazione di vendita deve essere inoltre completata con il nome del frutto o dei frutti utilizzati, in ordine decrescente rispetto al loro peso. Le denominazioni di vendita sono riservate ai prodotti in esso definiti e sono utilizzate per designarli nel commercio; tuttavia tali denominazioni di vendita possono essere utilizzate, a titolo complementare e conformemente agli usi, per designare altri prodotti che non possono essere confusi con i prodotti disciplinati dal decreto legislativo in oggetto. SANZIONI Il decreto legislativo, infine stabilisce uno specifico regime sanzionatorio e cioè: Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque utilizza le denominazioni di vendita dei prodotti definiti dal decreto legislativo per prodotti non conformi alle caratteristiche per essi stabilite dal decreto stesso, e' punito con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro a euro Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque impiega nella fabbricazione dei prodotti, ingredienti o materie prime diverse da quelle consentite o sottopone le materie prime a trattamenti diversi da quelli consentiti e' punito con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro a euro Infine salvo che il fatto costituisca reato, chiunque viola le disposizioni in materia di dicitura concernente il tenore in frutta, il tenore in zuccheri e la

7 leggibilità delle indicazioni nello stesso campo visivo e' punito con una sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro a euro Codesti Uffici pertanto dovranno attenersi alle istruzioni sopra richiamata provvedendo a segnalare a questa Amministrazione centrale eventuali situazioni riscontrate nel corso dell attività ispettiva che non trovano immediato riscontro al fine di consentire di impartire istruzioni operative uniformi.

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni L etichettatura delle confetture, delle gelatine e delle marmellate, nonché della crema di marroni, è disciplinata, per gli aspetti generali dal Reg.

Dettagli

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2004 - Supplemento Ordinario n. 30

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2004 - Supplemento Ordinario n. 30 Decreto Legislativo 20 febbraio 2004, n. 50 "Attuazione della direttiva 2001/113/CE concernente le confetture, le gelatine e le marmellate di frutta, nonche' la crema di marroni, destinate all'alimentazione

Dettagli

Attuazione della direttiva (CEE) n. 79/693 relativa alle confetture, gelatine e marmellate di frutta e crema di marroni.

Attuazione della direttiva (CEE) n. 79/693 relativa alle confetture, gelatine e marmellate di frutta e crema di marroni. D.P.R. 8 giugno 1982, n. 401. (1) Attuazione della direttiva (CEE) n. 79/693 relativa alle confetture, gelatine e marmellate di frutta e crema di marroni. (G.U.R.I. 03-07-1982, n. 181) Visti gli artt.

Dettagli

Dir. 2001/113/CE del 20 dicembre 2001 ( 1). Direttiva del Consiglio

Dir. 2001/113/CE del 20 dicembre 2001 ( 1). Direttiva del Consiglio Dir. 2001/113/CE del 20 dicembre 2001 ( 1). Direttiva del Consiglio relativa alle confetture, gelatine e marmellate di frutta e alla crema di marroni destinate all'alimentazione umana ( 2). (1) Pubblicata

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee 12.1.2002 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 10/67 DIRETTIVA 2001/113/CE DEL CONSIGLIO del 20 dicembre 2001 relativa alle confetture, gelatine e marmellate di frutta e alla crema di marroni

Dettagli

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture Modifica del 13 ottobre 2010 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina: I L ordinanza del DFI del

Dettagli

Art. 1. Campo di applicazione. in G.U. n. 49 del sommario. Art. 2. Composizione e lavorazione

Art. 1. Campo di applicazione. in G.U. n. 49 del sommario. Art. 2. Composizione e lavorazione DLGS 50_04 Pag: 1 DECRETO LEGISLATIVO 20 febbraio 2004, n.50 Attuazione della direttiva 2001/113/CE concernente le confetture, le gelatine e le marmellate di frutta, nonché la crema di marroni, destinate

Dettagli

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni L etichettatura delle confetture, delle gelatine e delle marmellate, nonché della crema di marroni, è disciplinata, per gli aspetti generali, dal D.lgs.

Dettagli

Trasformazione e conservazione di alimenti di origine vegetale a livello domestico. Le cose da conoscere (oltre ad una gustosa ricetta)

Trasformazione e conservazione di alimenti di origine vegetale a livello domestico. Le cose da conoscere (oltre ad una gustosa ricetta) Trasformazione e conservazione di alimenti di origine vegetale a livello domestico Le cose da conoscere (oltre ad una gustosa ricetta) Città di Feltre 03 luglio 2013 Dr Oscar Cora SIAN ULSS 1 CLASSIFICAZIONE

Dettagli

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura e i loro derivati

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura e i loro derivati Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura e i loro derivati 817.022.107 del 23 novembre 2005 (Stato 27 dicembre 2005) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti gli articoli 4 capoverso 2, 26

Dettagli

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1 Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1 817.022.107 del 23 novembre 2005 (Stato 12 dicembre 2006) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti

Dettagli

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1 Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1 817.022.107 del 23 novembre 2005 (Stato 1 novembre 2012) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti

Dettagli

Attuazione della direttiva 2001/112/CE, concernente i succhi di frutta ed altri prodotti analoghi destinati all alimentazione umana.

Attuazione della direttiva 2001/112/CE, concernente i succhi di frutta ed altri prodotti analoghi destinati all alimentazione umana. D.Leg. 21 maggio 2004, n. 151. Attuazione della direttiva 2001/112/CE, concernente i succhi di frutta ed altri prodotti analoghi destinati all alimentazione umana. (pubbl. in Gazz. Uff. n. 141 del 18 giugno

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE PRODOTTI DI QUALITA REGIME DI QUALITA RICONOSCIUTO DALLA REGIONE PUGLIA AI SENSI DEL REG. (UE) N. 1305/2013 DISCIPLINARE DI PRODUZIONE CONSERVE DI FRUTTA 1. CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente disciplinare

Dettagli

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1

Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1 Ordinanza del DFI sulla frutta, la verdura, le confetture e i prodotti simili alle confetture 1 817.022.107 del 23 novembre 2005 (Stato 1 novembre 2010) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.P.R. 10 maggio 1982, n. 514. Attuazione della direttiva (CEE) n. 76/118 relativa a taluni tipi di latte conservato parzialmente o totalmente disidratato destinato all alimentazione umana. (I) (pubbl.

Dettagli

In quanto prodotti alimentari, anche le confetture e le marmellate devono rispettare le indicazioni del decreto 109 ma in più sono soggette anche ad

In quanto prodotti alimentari, anche le confetture e le marmellate devono rispettare le indicazioni del decreto 109 ma in più sono soggette anche ad In quanto prodotti alimentari, anche le confetture e le marmellate devono rispettare le indicazioni del decreto 109 ma in più sono soggette anche ad una normativa specifica DECRETO LEGISLATIVO 20 FEBBRAIO

Dettagli

Attuazione della direttiva 2001/114/CE relativa a taluni tipi di latte conservato destinato all alimentazione umana.

Attuazione della direttiva 2001/114/CE relativa a taluni tipi di latte conservato destinato all alimentazione umana. D.Leg. 20 febbraio 2004, n. 49. Attuazione della direttiva 2001/114/CE relativa a taluni tipi di latte conservato destinato all alimentazione umana. (pubbl. in Suppl. Ord. n. 30 Gazz. Uff. n. 49 del 28

Dettagli

Attuazione della direttiva n. 2001/111/CE relativa a determinati tipi di zucchero destinati all alimentazione umana.

Attuazione della direttiva n. 2001/111/CE relativa a determinati tipi di zucchero destinati all alimentazione umana. D.Leg. 20 febbraio 2004, n. 51. Attuazione della direttiva n. 2001/111/CE relativa a determinati tipi di zucchero destinati all alimentazione umana. (pubbl. in Suppl. Ord. n. 30 Gazz.Uff. n. 49 del 28

Dettagli

L. 31 marzo 1980, n. 139.

L. 31 marzo 1980, n. 139. L. 31 marzo 1980, n. 139. Recepimento della direttiva adottata dal Consiglio della Comunità economica europea riguardante l armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri, concernenti determinati

Dettagli

COD PZ x CNF B/C CONTENUTO PREZZO CNF

COD PZ x CNF B/C CONTENUTO PREZZO CNF COD PZ x B/C CONTENUTO PREZZO CONFETTURE MARMELLATE COMPOSTE Confettura extra albicocche 1 6 bio 0,350 kg 6,00 Confettura extra amarene 1017 6 conv 0,350 kg 6,00 Marmellata arance 14 6 bio 0,350 kg 6,00

Dettagli

Aggiornamento alla GU 06/07/97

Aggiornamento alla GU 06/07/97 Aggiornamento alla GU 06/07/97 D.M. 20 dicembre 1994 (1). Schema di cartello unico degli ingredienti dei prodotti della gelateria, della pasticceria, della panetteria e della gastronomia venduti sfusi

Dettagli

QualItalia Premium LINEA DOLCE. Titolo secondario

QualItalia Premium LINEA DOLCE. Titolo secondario Catalogo prodotti QualItalia Premium LINEA DOLCE Titolo secondario QUALITALIA PREMIUM" è un marchio di qualità di prodotti alimentari selezionati, i cui processi produttivi, di lavorazione e conservazione

Dettagli

CONFETTURA EXTRA DI ALBICOCCA CONFETTURA EXTRA DI LAMPONE

CONFETTURA EXTRA DI ALBICOCCA CONFETTURA EXTRA DI LAMPONE L azienda L azienda agricola Sibilla si trova a Norcia in Umbria, all interno del Parco nazionale dei Monti Sibillini. Nasce nel 1990 dalla passione per l agricoltura di Enrico che grazie alla propria

Dettagli

CATEGORIA PRODOTTO IMMAGINE INGREDIENTI QUANTI TA

CATEGORIA PRODOTTO IMMAGINE INGREDIENTI QUANTI TA CATEGORIA PRODOTTO IMMAGINE INGREDIENTI QUANTI TA Confettura Extra Pesche, Zucchero Di Canna, Gelificante:Pectina 340 g Pesca Prugne, Dolcificante Da Succo Di Mela Concentrato, Gelificante: Pectina 220

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 8.4.2004 L 104/135 IT RETTIFICHE Rettifica della direttiva 2003/113/CE della Commissione, del 3 dicembre 2003, che modifica gli allegati delle direttive 86/362/CEE, 86/363/CEE e 90/642/CEE del Consiglio,

Dettagli

CARTELLO UNICO INGREDIENTI

CARTELLO UNICO INGREDIENTI CARTELLO UNICO INGREDIENTI PERLA * cremalatte panna (cod. 104020L1 104020) - Crema al LATTE e PANNA (29%) [acqua - LATTE intero reidratato (24%) - sciroppo di glucosio-fruttosio - saccarosio - PANNA (10%)

Dettagli

Il Decreto Legislativo 178/03 non prescrive una gamma di peso obbligatoria; le imprese sono pertanto libere di utilizzare i valori che desiderano.

Il Decreto Legislativo 178/03 non prescrive una gamma di peso obbligatoria; le imprese sono pertanto libere di utilizzare i valori che desiderano. Cacao e cioccolato Il cioccolato deriva da una serie di processi di produzione che hanno inizio a partire dalla tostatura dei semi della pianta del cacao (Theobroma cacao) e continuano con la miscelazione

Dettagli

CONSERVE CONFETTURE E ERBE AROMATICHE DELLA VALSASSINA

CONSERVE CONFETTURE E ERBE AROMATICHE DELLA VALSASSINA TAVOLA & DINTORNI presenta: CONSERVE CONFETTURE E ERBE AROMATICHE DELLA VALSASSINA L ETERNA GIOVINEZZA I tre modi del conservare 1. CONSERVARE -= Trasmettere intatto il frutto Uguaglianza 2. ESSICCARE

Dettagli

E 220 ANIDRIDE SOLFOROSA

E 220 ANIDRIDE SOLFOROSA IMPIEGO, MODALITA D USO Additivo alimentare utilizzato come antiossidante, conservante. Quantità di SO 2 ad una concentrazione non superiore a 10 mg/kg o 10 mg/l si considerano come non presenti. Ne è

Dettagli

Art. 1. Campo di applicazione

Art. 1. Campo di applicazione D.L.vo 12 giugno 2003, n. 178. Attuazione della direttiva 2000/36/CE relativa ai prodotti di cacao e di cioccolato destinati all'alimentazione umana. (Gazzetta Ufficiale Serie gen. n. 165 del 18 luglio

Dettagli

E 228 POTASSIO SOLFITO ACIDO

E 228 POTASSIO SOLFITO ACIDO IMPIEGO, MODALITA D USO Additivo alimentare utilizzato come antiossidante, conservante. Quantità di SO 2 ad una concentrazione non superiore a 10 mg/kg o 10 mg/l si considerano come non presenti. Ne è

Dettagli

E 222 SODIO BISOLFITO

E 222 SODIO BISOLFITO IMPIEGO, MODALITA D USO Additivo alimentare utilizzato come acidificante, antiossidante, conservante. Quantità di SO 2 ad una concentrazione non superiore a 10 mg/kg o 10 mg/l si considerano come non presenti.

Dettagli

Scegli ogni giorno un gusto nuovo per i tuoi frullati

Scegli ogni giorno un gusto nuovo per i tuoi frullati Ricette di frullati Indice Sharbat alla rosa 06 Delizia al cocco 08 Classico anguria e formaggio 10 Caffè lentisco 12 Shake a tutta fibra 14 Delizia con sorpresa 16 Fresco zenzero 18 Delizia allo yogurt

Dettagli

Denominazione Descrizione Unità Foto Succo di carota 100% Succo di verdura.

Denominazione Descrizione Unità Foto Succo di carota 100% Succo di verdura. Denominazione Descrizione Unità Foto Succo di carota 100% Succo di verdura. INGREDIENTI: Carote* 81%, Acqua, Succo concentrato di Mela*, Succo concentrato di Limone*. *Da agricoltura biologica Succo di

Dettagli

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 165 del 18 luglio 2003

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 165 del 18 luglio 2003 Decreto Legislativo 12 giugno 2003, n. 178 "Attuazione della direttiva 2000/36/CE relativa ai prodotti di cacao e di cioccolato destinati all'alimentazione umana" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.

Dettagli

Decreto Legislativo 12 giugno 2003, n. 178

Decreto Legislativo 12 giugno 2003, n. 178 Decreto Legislativo 12 giugno 2003, n. 178 "Attuazione della direttiva 2000/36/CE relativa ai prodotti di cacao e di cioccolato destinati all'alimentazione umana" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.

Dettagli

01.04 Altri: alcol etilico non denaturato X(*) Sostituto: etanolo al 95 % Amidi e fecole X Farine di cereali e semole X

01.04 Altri: alcol etilico non denaturato X(*) Sostituto: etanolo al 95 % Amidi e fecole X Farine di cereali e semole X 01 Bevande 01.01 Bevande non alcoliche o bevande con gradazione alcolica inferiore a 6 % vol: A. Bevande non filtrate: Acque, sidri, succhi filtrati di frutta o di ortaggi semplici o concentrati, nettari

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/28/CU13/C10

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/28/CU13/C10 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/28/CU13/C10 PARERE SULLO SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI PER LA COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI DERIVANTI DAL POMODORO TRASFORMATO

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/20/CU03/C10

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/20/CU03/C10 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 12/20/CU03/C10 PARERE SULLO SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DISPOSIZIONI PER LA COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI DERIVANTI DAL POMODORO TRASFORMATO

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle bevande analcoliche (in particolare tè, tè di erbe, caffè, succhi, sciroppi, gazose)

Ordinanza del DFI sulle bevande analcoliche (in particolare tè, tè di erbe, caffè, succhi, sciroppi, gazose) Ordinanza del DFI sulle bevande analcoliche (in particolare tè, tè di erbe, caffè, succhi, sciroppi, gazose) Modifica del 15 novembre 2006 Il Dipartimento federale dell interno ordina: I L ordinanza del

Dettagli

la Frutta La Frutta Castagne al miele Castagne cotte al vapore

la Frutta La Frutta Castagne al miele Castagne cotte al vapore 180 PRODOTTO 100% ITALIANO 181 la Frutta Castagne al miele AF1171 Castagne cotte al vapore AF1170 Castagne Italiane pelate a vapore ed immerse in uno sciroppo di acqua, zucchero e miele. Ideali in abbinamento

Dettagli

Capitolo 20. Preparazioni di ortaggi, di legumi, di frutta o di altre parti di piante

Capitolo 20. Preparazioni di ortaggi, di legumi, di frutta o di altre parti di piante 2001-2003 Capitolo 20 Preparazioni di ortaggi, di legumi, di frutta o di altre parti di piante Preparazione di avocado «guacamole» massa di color verde chiaro, preparata con la polpa schiacciata di avocado

Dettagli

Corte Carezzabella è un azienda agricola biologica in conversione che sorge a San Martino di Venezze, a ridosso del fiume Adige.

Corte Carezzabella è un azienda agricola biologica in conversione che sorge a San Martino di Venezze, a ridosso del fiume Adige. i nostri prodotti Corte Carezzabella è un azienda agricola biologica in conversione che sorge a San Martino di Venezze, a ridosso del fiume Adige. Vi si trovano vigneti, frutteti, cereali e ortaggi in

Dettagli

Succo e Polpa. SUCCO E POLPA DI FRUTTA CONTENUTO NETTO: 200 ml Contenuto minimo di frutta 50% SUCCO E POLPA DI ALBICOCCHE SUCCO E POLPA.

Succo e Polpa. SUCCO E POLPA DI FRUTTA CONTENUTO NETTO: 200 ml Contenuto minimo di frutta 50% SUCCO E POLPA DI ALBICOCCHE SUCCO E POLPA. Succhi 19 ARC EN CIEL Succo e Polpa DI FRUTTA CONTENUTO NETTO: 200 ml Contenuto minimo di frutta 50% DI ALBICOCCHE Purea di Albicocche, Acqua, Fruttosio. DI MELE Purea di mele, Acqua, Fruttosio. - Con

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.P.R. 17 maggio 1988 n. 180. Attuazione della direttiva CEE n. 83/ 417 relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative a talune lattoproteine (caseine e caseinati) destinate

Dettagli

Idee per dolci al cucchiaio, gelati e sorbetti BIMBY libertà in cucina

Idee per dolci al cucchiaio, gelati e sorbetti BIMBY libertà in cucina Idee per dolci al cucchiaio, gelati e sorbetti BIMBY libertà in cucina Pagina 1 di 63 IDEE PER DOLCI AL CUCCHIAIO, GELATI E SORBETTI INDICE Preparazione di base ALBUMI A NEVE 7 CARAMELLO SEMPRE PRONTO

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

AREA TEMATICA Sviluppo sostenibile ed innovazione SETTORE Sicurezza alimentare ARGOMENTO SPECIFICO Etichettatura

AREA TEMATICA Sviluppo sostenibile ed innovazione SETTORE Sicurezza alimentare ARGOMENTO SPECIFICO Etichettatura TITOLO DOCUMENTO Etichettatura nutrizionale: dal 13 dicembre scatta l obbligo di inserire la nuova "dichiarazione nutrizionale" sulla confezione o in etichetta. AREA TEMATICA Sviluppo sostenibile ed innovazione

Dettagli

Scheda tecnica linea yogurt

Scheda tecnica linea yogurt DESCRIZIONE DEL PRODOTTO Yogurt cremoso al cucchiaio INGREDIENTI E DATI QUID Yogurt intero bianco ingredienti: latte intero vaccino pastorizzato, fermenti lattici dello yogurt (streptococcus termophylus,

Dettagli

la Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta

la Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta Frutta la Frutta sana dolcezza Tentazioni sane, colorate e divertenti queste sono le proposte di frutta Robo! Macedonie di ogni

Dettagli

COMPOSTE 100% FRUTTA SENZA AGGIUNTA DI ZUCCHERO

COMPOSTE 100% FRUTTA SENZA AGGIUNTA DI ZUCCHERO COMPOSTE 100% FRUTTA SENZA AGGIUNTA DI ZUCCHERO 750 320 6 DOLCIFICANTI ALTERNATIVI COMPOSTA DI ALBICOCCHE Ingredienti: Albicocche* 70%, mele* concentrate, gelificante: pectina, correttore di acidità: acido

Dettagli

36ORE di lievitazione

36ORE di lievitazione 36ORE di lievitazione Petrosino dessert nasce come pasticceria artigianale dove bontà e tradizione si fondono grazie all impiego di ingredienti genuini, accuratamente selezionati per poter soddisfare

Dettagli

CARTELLO UNICO INGREDIENTI

CARTELLO UNICO INGREDIENTI CARTELLO UNICO INGREDIENTI INTRECCIO RONDO NOCCIOLA (cod. 100274) Farina di FRUMENTO - margarina (oli e grassi vegetali (girasole, palma, SOIA) - acqua - sale - emulsionanti: E471 - aromi - correttore

Dettagli

Belle da vedere, deliziose da gustare, le marmellate di questo capitolo sono l'espressione

Belle da vedere, deliziose da gustare, le marmellate di questo capitolo sono l'espressione Belle da vedere, deliziose da gustare, le marmellate di questo capitolo sono l'espressione dell'infinita varietà di gusti e colori che la natura ci offre. Tutti conoscono e possono acquistare nei negozi

Dettagli

Etichettatura Biologica Breve vademecum

Etichettatura Biologica Breve vademecum Etichettatura Biologica Breve vademecum Generalità Leggere con attenzione l'etichetta di un prodotto consente di acquisire in breve tempo tutte le informazioni che ci interessano sul prodotto stesso, permettendoci

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle bevande alcoliche

Ordinanza del DFI sulle bevande alcoliche Ordinanza del DFI sulle bevande alcoliche Modifica del 15 novembre 2006 Il Dipartimento federale dell interno ordina: I L ordinanza del DFI del 23 novembre 2005 1 sulle bevande alcoliche è modificata come

Dettagli

Ordinanza del DFI concernente i cereali, le leguminose, le proteine vegetali e i loro derivati

Ordinanza del DFI concernente i cereali, le leguminose, le proteine vegetali e i loro derivati Ordinanza del DFI concernente i cereali, le leguminose, le proteine vegetali e i loro derivati Modifica del 13 ottobre 2010 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina: I L ordinanza del DFI del

Dettagli

Ricette Juice PLUS+ Complete alla vaniglia

Ricette Juice PLUS+ Complete alla vaniglia Ricette Juice PLUS+ Complete alla vaniglia 1 FRUIT'N'FRESH, 1 shake ca. 257 Kcal 1 misurino di COMPLETE VANILLA 150 ml di latte scremato (0,1%) 100 ml di yogurt naturale (1,5%) Fragole fresche (100 gr)

Dettagli

Direttive per i marchi regionali Sezione B2 Norme per settori specifici Bevande

Direttive per i marchi regionali Sezione B2 Norme per settori specifici Bevande Direttive per i marchi regionali Sezione B2 Norme per settori specifici Bevande Proprietà: Associazione svizzera dei prodotti regionali Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2016 Valide da: 01.01.2017 (con

Dettagli

torte petalose CHRISTELLE HUET-GOMEZ fotografie di david japy

torte petalose CHRISTELLE HUET-GOMEZ fotografie di david japy torte petalose CHRISTELLE HUET-GOMEZ fotografie di david japy christelle huet-gomez Fotografie di david japy design e illustrazioni di christine legeret torte petalose sommario torte petalose monoporzione

Dettagli

Comune di Molinella Provincia di Bologna DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEL PANONE DI MOLINELLA

Comune di Molinella Provincia di Bologna DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEL PANONE DI MOLINELLA Comune di Molinella Provincia di Bologna Assessorato Agricoltura e Ambiente Commissione Comunale per l iscrizione nel Registro De.C.O. Denominazione Comunale di Origine di Molinella DISCIPLINARE DI PRODUZIONE

Dettagli

Definizione di additivo

Definizione di additivo Additivi Gli additivi sono una particolare categoria di ingredienti, che non sono di uso libero. Per essere destinati alla produzione o alla conservazione degli alimenti, devono a) essere sottoposti ad

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. 748 del 7 luglio 2017 Disposizioni applicative dell art. 24, comma 5 della legge 12 dicembre 2016, n. 238 concernente le modalità di tracciabilità negli stabilimenti ove si detengono prodotti derivanti

Dettagli

Prot Pos. 16 SEDE

Prot Pos. 16 SEDE Ufficio II E p.c. Roma, 30 marzo 2004 Ai Direttori degli Uffici periferici LORO SEDI Ai Direttori degli Uffici centrali Prot. 21167 Pos. 16 SEDE Oggetto: Controlli etichettatura delle carni bovine../.

Dettagli

MARMELLATE E CONFETTURE DI SICILIA

MARMELLATE E CONFETTURE DI SICILIA MARMELLATE E CONFETTURE DI SICILIA Agrisicilia nasce con l obiettivo di trasformare in marmellate gli agrumi siciliani da agricoltura biologica, settore in cui vanta una esperienza ventennale. La Sicilia,

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI DICEMBRE 2015

CATALOGO PRODOTTI DICEMBRE 2015 CATALOGO PRODOTTI DICEMBRE 2015 Fuori di Campo Polis Nova Società Cooperativa Sociale Via due Palazzi, 16 35136 PADOVA fuoridicampo@gruppopolis.it Tel. 049.713339 CONFETTURE DI FRUTTA CONFETTURA DI FRAGOLE

Dettagli

il panettone artigianale di 36ORE di lievitazione

il panettone artigianale di 36ORE di lievitazione il panettone artigianale di 36ORE di lievitazione Petrosino Dessert nasce come pasticceria artigianale legata ai principi della tradizione e della genuinità. Nella preparazione dei suoi dolci vengono

Dettagli

NORMA DI COMMERCIALIZZAZIONE PER LE PESCHE E LE NETTARINE

NORMA DI COMMERCIALIZZAZIONE PER LE PESCHE E LE NETTARINE NORMA DI COMMERCIALIZZAZIONE PER LE PESCHE E LE NETTARINE Riferimenti legislativi Regolamento (CE) N.2335/1999 della Commissione del 3 novembre 1999, che stabilisce la norma di commercializzazione applicabile

Dettagli

Allegato 5. Linea alternativa alimenti secondo i principi di Alimentazione sana

Allegato 5. Linea alternativa alimenti secondo i principi di Alimentazione sana Allegato 5 Linea alternativa alimenti secondo i principi di Alimentazione sana Premessa: La seguente proposta vuole rivolgersi agli utenti tutti degli enti committenti al fine di apportare una linea nutrizionale

Dettagli

ALLEGATO A (rif. articolo 3) Dimensione minima delle Organizzazioni di Produttori OP

ALLEGATO A (rif. articolo 3) Dimensione minima delle Organizzazioni di Produttori OP ALLEGATO A (rif. articolo 3) Dimensione minima delle Organizzazioni di Produttori OP 07 Gruppi di prodotto Prodotti singoli Parametro di riconoscimento Codice CN Descrizione del gruppo Codice CN Prodotti

Dettagli

Dall'albero al barattolo:

Dall'albero al barattolo: Laboratorio di cucina Dall'albero al barattolo: marmellate e confetture dolci a cura di: MARMELLATA o CONFETTURA???? COME FANNO LE MELE A DIVENTARE MARMELLATA?...CI SI RIESCE GRAZIE AD UNA MAGIA!! Per

Dettagli

Etichettatura - Indicazioni facoltative

Etichettatura - Indicazioni facoltative Articolo 64 - Indicazione del tenore di zucchero 1. Salvo diversa disposizione prevista all articolo 58 del presente regolamento, il tenore di zucchero espresso in fruttosio e glucosio, a norma dell allegato

Dettagli

I NOSTRI PRODOTTI Ingredienti Confezione

I NOSTRI PRODOTTI Ingredienti Confezione Azienda Agricola" Cascina Molino Torrine" Via Campi di giugno, 47 www.cascinemolinotorrine.com info@cascinamolinotorrine.com 0161 966893 Cell. 335-6899938 Aceti al rosmarino I NOSTRI PRODOTTI Ingredienti

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura

Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura Ordinanza concernente l importazione e l esportazione di verdura, frutta e prodotti della floricoltura (OIEVFF) Modifica del 6 ottobre 2004 L Ufficio federale dell agricoltura, visto l articolo 9 capoverso

Dettagli

La Pasticceria Tropiano Peccati di Gola & Dintorni è lieta di farvi assaggiare con gli occhi le sue specialità.e vi augura una dolce navigazione

La Pasticceria Tropiano Peccati di Gola & Dintorni è lieta di farvi assaggiare con gli occhi le sue specialità.e vi augura una dolce navigazione La Pasticceria Tropiano Peccati di Gola & Dintorni è lieta di farvi assaggiare con gli occhi le sue specialità.e vi augura una dolce navigazione Rane di marzapane Cassatino piemontese Bignè al caffè Babà

Dettagli

LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI Crostata di prugne karkadè

LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI Crostata di prugne karkadè MERENDE AUTUNNALI ASILO NIDO DI MAROSTICA e orzo con biscotti novellini latte /miele Fette biscottate Crostata di prugne Pane e marmellata con riso soffiato crakers e orzo con corn-flakes Yogurt bianco

Dettagli

NORMA DI COMMERCIALIZZAZIONE PER LE PESCHE E LE NETTARINE

NORMA DI COMMERCIALIZZAZIONE PER LE PESCHE E LE NETTARINE NORMA DI COMMERCIALIZZAZIONE PER LE PESCHE E LE NETTARINE Riferimenti legislativi Regolamento (CE) N. 2335/1999 della Commissione del 3 novembre 1999, che stabilisce la norma di commercializzazione applicabile

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 8 ottobre 2011, n. 175

DECRETO LEGISLATIVO 8 ottobre 2011, n. 175 DECRETO LEGISLATIVO 8 ottobre 2011, n. 175 Attuazione della direttiva 2007/61/CE relativa a taluni tipi di latte conservato parzialmente o totalmente disidratato destinato all'alimentazione umana. (11G0217)

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 CAPPELLETTI ENRICO- ARS NATURAE

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 CAPPELLETTI ENRICO- ARS NATURAE Partita IVA 00876070228 Numero identificativo documento giustificativo N reference of Documentary evidence 2014/00080 Numero identificativo N Reference 00182 del 28/08/2014 E' CONFORME AI REQUISITI DEL

Dettagli

gennaio FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE 15 mercoledì 23 giovedì 31 venerdì

gennaio FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE 15 mercoledì 23 giovedì 31 venerdì CALENDARIO 1 mercoledì 2 giovedì 3 venerdì 4 sabato 5 domenica 6 lunedì 7 martedì 8 mercoledì 9 giovedì 10 venerdì 11 sabato 12 domenica 13 lunedì 14 martedì 15 mercoledì 16 giovedì 17 venerdì 18 sabato

Dettagli

Azienda agricola Sibilla di Foglietti Enrico Loc. S.Pellegrino Norcia PG Italy Tel Tel Fax mail:

Azienda agricola Sibilla di Foglietti Enrico Loc. S.Pellegrino Norcia PG Italy Tel Tel Fax mail: L azienda L azienda agricola Sibilla si trova a Norcia in Umbria, all interno del Parco nazionale dei Monti Sibillini. Nasce nel 1990 dalla passione per l agricoltura di Enrico che grazie alla propria

Dettagli

ETICHETTATURA PRODOTTI ALIMENTARI per i prodotti da agricoltura biologica

ETICHETTATURA PRODOTTI ALIMENTARI per i prodotti da agricoltura biologica INDICE Argomento Reg. (CE) n. 834/2007 Reg. (CE) n. 889/2008 Reg. (CE) n. 967/2008 Uso di termini riferiti alla produzione biologica Art. 23 Art. 27 Indicazioni obbligatorie Art. 24 Art. 31; Art. 58; Art.

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile

Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile [Signature] [QR Code] Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile (ODOV) del... Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti gli articoli 14 capoverso

Dettagli

DOLCE VOGLIA DI ALBICOCCHE Ingredienti: Albicocche a pezzi 70%, Concentrato di Mela, Gelificante: Pectina, Correttore di acidità: Acido citrico.

DOLCE VOGLIA DI ALBICOCCHE Ingredienti: Albicocche a pezzi 70%, Concentrato di Mela, Gelificante: Pectina, Correttore di acidità: Acido citrico. DI ALBICOCCHE Albicocche a pezzi ANANAS CON LIMONE Ananas mele, Limoni con scorza a pezzi 3%, Correttore di frutta DI ANANAS CON ZENZERO Ananas a pezzi acidità: acido citrico, Zenzero in polvere 0,3%.

Dettagli

Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 12 marzo 2003;

Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 12 marzo 2003; DECRETO LEGISLATIVO 12 giugno 2003, n.178 Attuazione della direttiva 2000/36/CE relativa ai prodotti di cacao e di cioccolato destinati all'alimentazione umana. (GU n. 165 del 18-7-2003) IL PRESIDENTE

Dettagli

QUALI REGOLE NELL ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DA FORNO. Paola Rebufatti. Torino, 15 maggio 2013

QUALI REGOLE NELL ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DA FORNO. Paola Rebufatti. Torino, 15 maggio 2013 QUALI REGOLE NELL ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DA FORNO Paola Rebufatti Torino, 15 maggio 2013 ETICHETTATURA principale normativa di riferimento 1. D.L.vo n. 109/1992 s.m.i. 2. D.P.R. 502 del 30/11/1998

Dettagli

Vendita e somministrazione prodotti sfusi

Vendita e somministrazione prodotti sfusi Vendita e somministrazione prodotti sfusi Dr. Gianluca ROSATI Camposampiero, 16 23 giugno 2015 Vendita prodotti sfusi Art. 44 Reg. UE 1169/11 - Disposizioni nazionali per gli alimenti non preimballati

Dettagli

Marchio di qualità con indicazione di origine. Marchio di qualità Südtirol/Alto Adige. Disciplinare. per il settore. Prodotti da frutto

Marchio di qualità con indicazione di origine. Marchio di qualità Südtirol/Alto Adige. Disciplinare. per il settore. Prodotti da frutto Marchio di qualità con indicazione di origine Marchio di qualità Südtirol/Alto Adige Disciplinare per il settore Prodotti da frutto Decreto del Direttore della Ripartizione Economia n. 7868 del 18.06.2015

Dettagli

DIRETTIVA 2001/112/CE DEL CONSIGLIO del 20 dicembre 2001 concernente i succhi di frutta e altri prodotti analoghi destinati all'alimentazione umana

DIRETTIVA 2001/112/CE DEL CONSIGLIO del 20 dicembre 2001 concernente i succhi di frutta e altri prodotti analoghi destinati all'alimentazione umana L 10/58 DIRETTIVA 2001/112/CE DEL CONSIGLIO del 20 dicembre 2001 concernente i succhi di frutta e altri prodotti analoghi destinati all'alimentazione umana IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA, visto il trattato

Dettagli

Regolamento (CE) n. 2991/94 del Consiglio del 5 dicembre 1994 che stabilisce norme per i grassi da spalmare.

Regolamento (CE) n. 2991/94 del Consiglio del 5 dicembre 1994 che stabilisce norme per i grassi da spalmare. Regolamento (CE) n. 2991/94 del 5 dicembre 1994. Regolamento (CE) n. 2991/94 del Consiglio del 5 dicembre 1994 che stabilisce norme per i grassi da spalmare. (pubbl. in Gazz. Uff. delle Comunità Europee

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile

Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile (ODOV) del 16 dicembre 2016 (Stato 1 maggio 2017) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti gli

Dettagli

IL DOPO Feste FRULLATI

IL DOPO Feste FRULLATI IL DOPO Feste FRULLATI Un ottima integrazione alla dieta, le colorate preparazioni di frutta e verdura che introducono con gusto grandi quantità di nutrienti, senza appesantire la forma fisica. I FRULLATI

Dettagli

Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile

Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile Ordinanza del DFI sulle derrate alimentari di origine vegetale, i funghi e il sale commestibile (ODOV) del 16 dicembre 2016 Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti gli articoli 14 capoverso

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 178/2010 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (UE) N. 178/2010 DELLA COMMISSIONE L 52/32 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 3.3.2010 REGOLAMENTO (UE) N. 178/2010 DELLA COMMISSIONE del 2 marzo 2010 che modifica il regolamento (CE) n. 401/2006 per quanto concerne le arachidi, gli

Dettagli

Catalogo Prodotti. Albicocche pellecchielle Albicocche pellecchielle. Confettura albicocca 200gr Confettura albicocca 200gr

Catalogo Prodotti. Albicocche pellecchielle Albicocche pellecchielle. Confettura albicocca 200gr Confettura albicocca 200gr LIBERA FEOLA Albicocche pellecchielle 2.50 Albicocche pellecchielle Confettura albicocca 200gr 3.00 Confettura albicocca 200gr Confettura cliegia 200gr 4.00 Confettura cliegia 200gr confettura di cotogna

Dettagli

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA TAV GRAFICO DELLE AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA TAV GRAFICO DELLE AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA TAV. 10.1 - AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Descrizione esercizi N Autorizzazioni Esercizi alimentari 201 Esercizi non alimentari 859 Minimercati da 200 mq. a 399 mq. 4 Supermercati

Dettagli

BENIAMINO srl Industria Dolciaria Viale dell Industria 6/c 37023 Grezzana (VR) Italy Tel. +39 045 908522 r.a.

BENIAMINO srl Industria Dolciaria Viale dell Industria 6/c 37023 Grezzana (VR) Italy Tel. +39 045 908522 r.a. TORTINI CON FARCITURA DI CILIEGIA PESO NETTO 250g) Farina di frumento tenero, zucchero, uova, farcitura di ciliegia 18% (sciroppo di glucosio-fruttosio, purea di ciliegie 37% corrispondente al 6.7% sul

Dettagli

Decreto 22 luglio Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. IL MINISTRO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE

Decreto 22 luglio Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. IL MINISTRO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE Normativa Nazionale MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE Decreto 22 luglio 2005 Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. Pubblicato in GURI n. 177 del 1-8-2005 IL

Dettagli