1. Presentazione Compulsiòn è un servizio ambulatoriale, multimodale di diagnosi e cura dei comportamenti compulsivi e delle nuove forme di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Presentazione Compulsiòn è un servizio ambulatoriale, multimodale di diagnosi e cura dei comportamenti compulsivi e delle nuove forme di"

Transcript

1 Carta dei servizi Progetto finanziato dalla Regione Lombardia ai sensi della d.g.r. 4 aprile 2012 n.ix/3239 Sperimentazione nell ambito delle nuove politiche di welfare come da decreto n 6964 del 1 agosto

2 1. Presentazione Compulsiòn è un servizio ambulatoriale, multimodale di diagnosi e cura dei comportamenti compulsivi e delle nuove forme di dipendenze comportamentali. Sia una sostanza chimica che un'esperienza emotiva possono essere così gratificanti da instaurare relazioni disfunzionali di dipendenza. Le dipendenze, siano esse chimiche o meno, presentano alcune caratteristiche comuni, quali la compulsività, i pensieri intrusivi ed egodistonici, la perdita di controllo che si traduce nell'incapacità di limitare l'attività, la tendenza a protrarre il comportamento nonostante le problematiche che si realizzano in termini di sentimenti di colpa, vergogna, umiliazione, problemi di salute, familiari, lavorativi, legali o finanziari. Sebbene siano descritti diversi tipi di comportamenti compulsivi che possono portare a forme di dipendenza, Compulsiòn si riferisce in particolare a: dipendenza da gioco d azzardo dipendenza dal sesso dipendenza da internet shopping compulsivo disturbo del comportamento alimentare anche in comorbilità con abuso di sostanze. Il Gioco d'azzardo Patologico (GAP) - (gratta e vinci, lotterie, superenalotto, bingo, slot machine, giochi del Casinò, videopoker e scommesse) nel 1977 è stato inserito nella Classificazione Internazionale delle malattie (ICD-IX) e nel 1980 nel DSM-III nel capitolo Disturbi del controllo degli impulsi non altrimenti classificati. La caratteristica essenziale del gioco d'azzardo patologico è il persistente e ricorrente comportamento di gioco disadattivo che sconvolge la vita privata, familiare o professionale delle persone. La Dipendenza da Sesso (Sexual Addiction) - è una sindrome di vera e propria dipendenza, caratterizzata da comportamenti sessuali appetitivi e consumatori eccessivi in assenza di una sostanza esogena di abuso. La Dipendenza da Sesso ha conseguenze gravi sia a livello individuale che sociale. I dipendenti da sesso, infatti, oltre a vivere un forte disagio psicologico, deteriorano progressivamente i rapporti affettivi e relazionali e compromettono la loro attività lavorativa ed economica. Le Dipendenze Tecnologiche e l Internet Addiction Disorder (Iad) si riferiscono ad un ampia categoria di comportamenti che si articolano in modo confacente alla poliedricità e alla multifunzionalità della rete (gioco d'azzardo compulsivo on line, dipendenza da cybersesso, dipendenza da cyber relazioni, dipendenza da giochi di ruolo on line, dipendenza da eccessive informazioni o Information Overload, trading on line compulsivo, shopping on line compulsivo). Lo sfondo ludico di manovrare un dispositivo di tecnologia mediatica avanzata, avvia nella mente fantasie legate al gioco e all'onnipotenza in grado di suscitare una piacevole sensazione di potenziamento dell'efficienza dell'apparato mentale. La Dipendenza da Shopping è caratterizzata dalla frequente preoccupazione o impulso a comprare, vissuto come irresistibile, intrusivo o insensato; comprare frequentemente al di sopra delle proprie possibilità, spesso oggetti inutili (o di cui non si ha bisogno) per un periodo di tempo più lungo di quello stabilito. La preoccupazione, l impulso o l atto del comprare causano stress marcato, fanno consumare tempo, interferiscono significativamente con il funzionamento sociale e lavorativo o determinano problemi finanziari (indebitamento o bancarotta). Il Disturbo del comportamento alimentare (DCA) - Con la locuzione Disturbi del Comportamento Alimentare, si indicano tutte quelle problematiche, di pertinenza principalmente psichiatrica, che concernono il rapporto tra gli individui e il cibo. Per accedere al servizio Compulsiòn il DCA deve essere presente in comorbilità ad altro sintomo compulsivo o al DUS. Il Progetto è stato finanziato dalla Regione Lombardia ai sensi della d.g.r. 4 aprile 2012 n.ix/3239 Sperimentazione nell ambito delle nuove politiche di welfare come da d.g.r del 1 agosto Compulsiòn è un Servizio gestito da Atipica cooperativa sociale onlus, che persegue, attraverso interventi ad alta integrazione socio-sanitaria, l interesse generale della comunità alla promozione umana e al reinserimento sociale dei cittadini. ATIPICA Cooperativa Sociale è certificata per l'erogazione di progetti con certificazione di Qualità secondo la normativa vigente ISO 9001:2008 2

3 1.1 A chi si rivolge Il target a cui si rivolge il servizio è rappresentato da quei soggetti e dalle loro famiglie che manifestano comportamenti compulsivi, che esitano in nuove forme di dipendenza, associati o meno a Disturbi da uso di sostanze, ma che sono privi di compromissioni gravi sul piano sociale, lavorativo, psichiatrico e medico - sanitario. Target Pazienti con comportamenti compulsivi che esitano in Dipendenze Comportamentali Pazienti con comportamenti compulsivi in comorbilità con DUS (cocaina e psicostimolanti, alcool e /o psicofarmaci) Familiari di persone con comportamenti compulsivi anche in comorbilità con DUS Come per tutte le dipendenze le conseguenze e i correlati psico socio - sanitari identificati sono molteplici. Il target previsto è quindi eterogeneo per genere, età, tipo di disturbo, grado di comorbilità, di compromissione, provenienza o composizione e modello familiare. La presa in carico può riguardare la persona, uno o più dei suoi familiari, la coppia o l'intero sistema familiare in cui si manifesta il problema. 1.2 Chi contattare Per ricevere informazioni relative a Compulsiòn è possibile contattare telefonicamente la segreteria dello studio o il responsabile del servizio dalle ore 9.00 alle ore dal lunedì al venerdì. Centro Studi e Psicoterapia Segreteria Dott. Roberto Lombardi: MODALITA DI ACCESSO, PERSONALE E COSTI DELLE PRESTAZIONI 2.1 La modalità di accesso L'intervento a carattere ambulatoriale si svolge presso il Centro di via Longoni, 2 a Milano, sede operativa di Atipica Cooperativa Sociale. Il territorio di riferimento è principalmente quello riferibile alla ASL Città di Milano. L'accesso al Servizio può essere spontaneo attraverso il contatto diretto da parte dell'interessato o di un membro della famiglia, oppure su invio di un altro servizio territoriale (per es. Sert, NOA, SMI, ecc). I requisiti indispensabili per l accesso sono: la richiesta volontaria del paziente la valutazione di idoneità al programma da parte dell équipe di progetto. Nel caso di un invio da parte di un altro Servizio, la valutazione di idoneità al programma prende avvio con la visione e lo studio da parte dell équipe del materiale prodotto dal Servizio di riferimento in seguito alla segnalazione, della eventuale valutazione di gravità/gravosità del caso e della richiesta di cura. Il servizio riceve su appuntamento dal lunedì al sabato, dalle ore 9.00 alle ore Per la prenotazione di un appuntamento è disponibile dalle ore 9.00 alle ore un numero di telefono fisso e di un cellulare. Un primo colloquio viene fissato entro i 3 giorni lavorativi successivi alla richiesta. 3

4 2.2 Il personale Il Servizio è dotato e si avvale delle seguenti tipologie di personale: psicologi psicodiagnosti psicologi psicoterapeuti con diversi indirizzi (cognitivo - comportamentale, familiare, sistemico- relazionale, dinamico, strategico, ) psichiatra/neuropsichiatra infantile educatore professionale psicologo - sessuologo assistente sociale avvocato commercialista 2.3 I costi In linea con quanto definito dalla Regione Lombardia, Compulsiòn prevede che i pazienti e le famiglie compartecipino anche economicamente alla cura. In base al criterio del Fattore Famiglia Lombardo FFL, definito dalla legge 2/2012, ai pazienti viene richiesto di sostenere direttamente il percorso di cura attraverso il pagamento di un contributo forfettario a pacchetto (ticket) ad integrazione del finanziamento regionale. 3. IL PROGETTO COMPULSION 3.1 I presupposti teorici e gli obiettivi Compulsiòn propone un intervento innovativo, individualizzato, multimodale e breve, che comprende moduli specifici e indipendenti programmati in base alle esigenze della persona con comportamenti compulsivi e della sua famiglia, in un Servizio flessibile e facilmente accessibile in base alle esigenze dei fruitori. Fornisce cure personalizzate, tailored sulle esigenze dei pazienti e delle loro famiglie, grazie alla possibilità di associare a difficoltà e problematiche specifiche che emergano da una valutazione modulare di primo e secondo livello e pacchetti di prestazioni combinabili e integrabili tra loro a seconda del bisogno della persona e della sua famiglia. Gli obiettivi generali che guidano il lavoro con il paziente e la sua famiglia si possono così riassumere: Valutare la gravità del comportamento compulsivo, il grado di compromissione e la gravosità per fornire risposte personalizzate Motivare alla cura Fornire interventi brevi, a termine e specifici, basati su quanto disponibile nella evidence based medicine Orientare allo soluzione di problematiche sociali (legali, economiche,...) Stabilizzare e ridurre la sintomatologia compulsiva Prevenire le ricadute Fornire consulenza e orientamento alle famiglie 3.2 Il programma di cure, le prestazioni erogate e i servizi garantiti Il programma di cure di Compulsiòn si basa su una modalità di intervento definita multimodale : in linea con la letteratura e in base all'esperienza maturata, riteniamo che programmi di trattamento costituiti da interventi differenziati e distinti ma combinati ed integrati, quali la somministrazione del farmaco, la terapia individuale, la terapia di gruppo e il counselling, sia ai pazienti sia alle famiglie, garantiscano una maggiore efficacia in termini di riduzioni del comportamenti disfunzionali e di aumento di comportamenti adattivi e di coping. Sono previsti pacchetti di prestazioni, ognuno dei quali indipendente, ma connesso agli altri. I pacchetti possono essere attivati contemporaneamente o in tempi differenti a seconda della valutazione clinica effettuata all inizio del trattamento. 4

5 Grazie a questo tipo di classificazione è possibile definire percorsi di cura e di riabilitazione personalizzati, appropriati e coerenti con i bisogni delle persone e delle famiglie, nonché la gravosità delle cure. Di seguito esponiamo la descrizione dei pacchetti di prestazioni semestrali, combinabili in base alla gravità/gravosità rilevata, previste da Compulsiòn per i pazienti e per le loro famiglie. 1. Valutazione di I e II livello e intervento motivazionale: n. 16 colloqui con uno psicologo psicodiagnosta (60 minuti cadauno) a cadenza settimanale e n. 2 colloqui con uno psichiatra volti alla diagnosi secondo i criteri del DSM-IV-TR, alla valutazione della comorbilità e del livello di gravità e di motivazione alla cura. Questo pacchetto è destinato a tutti i pazienti che accedono al servizio nella prima annualità. La valutazione di primo livello non è prevista nel caso in cui sia già stata effettuata da un servizio per le dipendenze inviante e nelle annualità successive quando si prevede che i Servizi pubblici per le Dipendenze possano svolgere questa funzione. Agli strumenti di indagine di primo livello, usati presso i servizi delle dipendenze, si affianca l'uso degli strumenti per la diagnosi di secondo livello e quello di strumenti specifici per valutare la gravità del disturbo compulsivo rilevato. 2. Consulenza motivazionale e/o strategica e di prevenzione delle ricadute: n. 16 colloqui individuali della durata di 60 minuti a cadenza settimanale, eseguiti da uno psicologo, volti a motivare e sostenere il cambiamento del comportamento e delle abitudini, e a sviluppare strategie personali per prevenire le ricadute. 3. Psicoterapia individuale: n. 16 colloqui di psicoterapia individuale della durata di 60 minuti a cadenza settimanale, eseguiti da uno psicologo-psicoterapeuta nel caso esista una diagnosi specifica riconducibile al criterio nosografico corrente (DSM-V-TR) o a disagi mentali in comorbilità. 4. Psicoterapia sessuologica: n. 16 colloqui individuali della durata di 60 minuti di psicoterapia e/o di consulenza sessuologica a cadenza settimanale, eseguiti da uno psicologo-psicoterapeuta esperto in sessuologia. 5. Consulenza psichiatrica o neuropsichiatrica: n. 10 incontri a cadenza quindicinale con un medico - psichiatra esperto nel trattamento delle dipendenze per la valutazione del compenso, l'impostazione e il monitoraggio di una eventuale terapia farmacologica. L intervento è volto a monitorare l'evoluzione di problematiche a carattere psichiatrico. 6. Tutoring socio-sanitario: n. 25 colloqui della durata di 60 minuti a cadenza settimanale ad opera di un educatore o di un assistente sociale, volti al sostegno e alla soluzione di difficoltà sociali anche attraverso l'orientamento e l'accompagnamento ai servizi idoneamente deputati 7. Consulenza legale/amministrativa: n. 10 incontri a cadenza quindicinale con un avvocato o un commercialista volti alla consulenza di pazienti con situazioni fallimentari e debitorie. 8. Psicoterapia di coppia: n. 8 incontri della durata di 90 minuti di psicoterapia di coppia ogni 3 settimane con due psicoterapeuti della famiglia volti ad affrontare disagi e problematiche nella relazione (co-dipendenza). 9. Colloqui familiari: n. 10 incontri della durata di 90 minuti di consulenza familiare a cadenza quindicinale svolti da uno psicologo per fornire informazioni e orientamento alla problematica presentata, al sostegno e al coinvolgimento attivo in un piano di intervento verso la gestione e soluzione del problema. 10. Psicoterapia familiare: n. 5 incontri della durata di 120 minuti di psicoterapia familiare a cadenza mensile con due psicoterapeuti della famiglia volti a sostenere l intero nucleo familiare di adolescenti e giovani nella ricerca di nuove strategie di comunicazione e nuove modalità relazionali che consentano il cambiamento in famiglia. 11. Gruppo di prevenzione delle ricadute: n. 25 incontri di gruppo (da 4 a 8 soggetti) della durata di 90 minuti a cadenza settimanale, svolte da uno psicologo-psicoterapeuta, per persone con problematiche omogenee ma senza comorbilità psichiatrica, volti alla relazione di sostegno e alla prevenzione delle ricadute. 12. Gruppo multi-familiare: n. 10 incontri di gruppo (da 3 a 6 nuclei) della durata di minuti a cadenza quindicinale svolti da 2 psicologi-psicoterapeuti per il sostegno dei familiari I pacchetti di prestazioni si intendono riferiti a semestre ed includono gli incontri di rete con i servizi invianti e/o con i terapeuti coinvolti nella presa in carico. La possibilità di combinare flessibilmente le prestazioni ribalta la logica di una risposta uguale per tutti i pazienti, ponendo l'attenzione sui bisogni specifici attentamente valutati. Le combinazioni di pacchetti di prestazioni risultano ampie permettendo di affrontare problemi in modo differenziato in base alle esigenze, alle difficoltà e alle risorse personali, familiari e ambientali dei pazienti. 5

6 Gli interventi di consulenza, psicologici - psicoterapici fanno riferimento agli approcci: Motivazionale Cognitivo - comportamentale Dinamico analiticamente orientato Sistemico - relazionale Strategico Alla fine dell'intervento semestrale, in seguito a nuova valutazione, ex post trattamento, la persona e la famiglia possono essere dimessi o nel caso sussista la necessità di un altro intervento i pazienti e le loro famiglie possono usufruire di un nuovo pacchetto di prestazioni. Caratteristiche peculiari del Servizio sono la riservatezza e una particolare attenzione alla privacy, la flessibilità nella possibilità di incontrare i bisogni dei pazienti e la riduzione al minimo dei tempi di attesa per la presa in carico. A tutti i soggetti sono garantiti programmi definiti nel tempo finalizzati al raggiungimento degli obiettivi e ad una adeguata evoluzione della situazione di dipendenza. Particolare attenzione è data al contesto familiare dei soggetti in cura con figli minorenni. Ai soggetti è garantita una rivalutazione generale della situazione, della gravità e della gravosità dei problemi presentati e la possibilità di riformulare un nuovo programma con obiettivi definiti nel tempo e concordati. Il soggetto viene informato prima dell'erogazione delle prestazioni circa le modalità di cura, dei limiti, dei rischi e dei vantaggi del trattamento proposto nonché delle possibili alternative. È prevista la figura del "care manager" che viene individuata tra le figure professionali che possono rispondere alle esigenze prevalenti delle persone in fase di presa in carico o di formulazione del programma di cura. 4. LA VALUTAZIONE 4.1 La valutazione dei risultati La valutazione dei risultati viene effettuata a partire dalla valutazione iniziale (al tempo 0 - T0) attraverso la stima del cambiamento ottenuto al momento del monitoraggio/valutazione dell'esito (al tempo 1 - T1) alla conclusione del modulo di cura, dopo 6 mesi dalla presa in carico. Per far ciò è stato individuato un set di indicatori specifico, che comprende per esempio: la durata dei trattamenti il mantenimento dell astinenza la diminuzione della frequenza delle ricadute la diminuzione del craving l'aumento della motivazione l'aumento del funzionamento e della qualità della vita la diminuzione delle attività compromissive dello stato legale la necessità di un trattamento per aree il maggior compenso del quadro e della sintomatologia psicopatologica La procedura di valutazione prevede la somministrazione dei strumenti di valutazione aspecifici (EuropASI per il follow-up, SCL90 e VGF) e specifici per la Compulsione principale, proposti al paziente in fase di presa in carico. La valutazione quindi ha una duplice finalità: 1. ottenere una indicazione di dimissione o della necessità di ulteriori interventi 2. fornire evidenze sull'efficacia della modalità di intervento. 6

7 4.2 Standard di qualità e reclami Il miglioramento continuo della qualità del servizio è reso possibile dall analisi dei reclami e dei questionari di gradimento, oltre che dalla verifica del mantenimento degli standard prefissati annualmente e dal periodico Riesame della Direzione. Sono inoltre svolte verifiche ispettive interne, per garantire il mantenimento della conformità e l applicazione del Sistema Qualità. In particolare sono oggetto di valutazione prioritariamente i seguenti fattori di qualità: 1. Adeguata personalizzazione delle attività e degli interventi 2. Trasparenza degli obiettivi e degli strumenti relativi alla cura 3. Accuratezza e tempestività delle prestazioni erogate 4. Valutazione multidisciplinare entro 1 mese dall'accoglienza 5. Tempestività nel rispondere alle richieste (degli utenti, dei famigliari e dei Servizi) 6. Attenzione alle relazioni umane (disponibilità del personale). I reclami possono essere presentati in qualsiasi forma dalle persone direttamente o indirettamente dai parenti, dai Servizi, affini e organismi di volontariato o di tutela dei diritti che vogliano tutelarsi verso qualsiasi disservizio. Le segnalazioni possono essere fatte direttamente alla Direzione d'area, telefonicamente, per posta, via fax o posta elettronica. Adelmo Fiocchi cell Per i disservizi facilmente risolvibili, la Direzione provvede ad immediata soluzione e garantisce una risposta scritta entro 15 giorni dal ricevimento del reclamo. Per i casi più complessi viene data risposta informativa e conclusiva entro 30 giorni dal ricevimento dello stesso. La Direzione provvede infine al riesame del reclamo se l'interessato prova di non essere fondatamente soddisfatto della risposta. 4.3 La soddisfazione del cliente La valutazione della soddisfazione del cliente rispetto alla qualità del servizio di cure ricevuto all interno del progetto avviene attraverso la somministrazione di un questionario ai pazienti. Gli aspetti esaminati si riferiscono a: assistenza ricevuta professionalità e relazioni con il personale informazione e comunicazione prestazioni specialistiche I dati, elaborati dal Responsabile della Qualità della Cooperativa, sono discussi in Direzione durante l annuale riunione di riesame del Sistema qualità. Sulla base dei risultati vengono individuate le azioni di miglioramento necessarie relativamente ai processi terapeutici ed organizzativi. 7

8 Come tutti i Servizi erogati dalla cooperativa Atipica, Compulsiòn guarda ai seguenti principi: Uguaglianza dei diritti delle persone: in base all'articolo 3 della costituzione, secondo il quale "tutti i cittadini hanno pari dignità senza distinzioni di razza, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni psicofisiche e socio-economiche", il fine è quello di non limitarsi a rispondere a bisogni, anche complessi e diversificati, in modo rigido e con un solo tipo di servizio, bensì nell offrire una serie di risposte che siano il più possibile "abito su misura" per il cittadino-cliente. Imparzialità e continuità: svolge la propria attività secondo criteri di obiettività, giustizia ed imparzialità, garantendo la regolarità e la continuità della prestazione. Diritto di scelta: compatibilmente con le esigenze organizzative, ricerca criteri di maggiore flessibilità per l'erogazione dei servizi sul territorio. Partecipazione: al fine di promuovere ogni forma di partecipazione dei cittadini, garantisce un'informazione completa e trasparente e ricerca la massima semplificazione delle procedure. Efficienza ed efficacia: l'erogazione dei Servizi viene effettuata secondo modalità idonee al raggiungimento degli obiettivi di efficienza ed efficacia, nell'organizzazione e nell'attuazione dei progetti generali ed individuali che riguardano le persone fruitrici del Servizio. La cooperativa s'impegna a garantire un costante aggiornamento del personale, in termini di crescita professionale, al fine di fornire Servizi sempre più rispondenti alle esigenze specifiche del cliente, migliorando al contempo la qualità dell intervento. Riservatezza: serietà e ritegno, obbligo a non rivelare notizie apprese, ma anche capacità di discernere tra ciò che è utile e necessario comunicare in un lavoro integrato tra professionisti. COMPULSION RICEVE PRESSO IL CENTRO STUDI E PSICOTERAPIA VIA LONGONI 2 ANGOLO VIA FARINI, MILANO MM LINEA 2 FERMATA GARIBALDI MM LINEA 3 FERMATA MACIACHINI BUS: TRAM: 3-4 8

Consultorio Familiare Luisa Riva

Consultorio Familiare Luisa Riva Consultorio Familiare Luisa Riva Privato Accreditato Autorizzazione ASL Milano con delibera n 92 del 31 Gennaio 2012 Accreditamento Reg. Lombardia con delibera 3286 del 18 Aprile 2012 C.F. 01401200157

Dettagli

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO. del. Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO. del. Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI del Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi Edizione - aprile 2002 1 LA FONDAZIONE OPERA SANTA RITA (Onlus) L attuale Fondazione

Dettagli

GAIA_Layout 1 05/07/11 14.11 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

GAIA_Layout 1 05/07/11 14.11 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI GAIA_Layout 1 05/07/11 14.11 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI 2011 GAIA_Layout 1 05/07/11 14.11 Pagina 2 GAIA_Layout 1 05/07/11 14.11 Pagina 3 Chi siamo A chi ci rivolgiamo, cosa facciamo, gli obiettivi del

Dettagli

DOCUMENTO DEL SERVIZIO

DOCUMENTO DEL SERVIZIO DOCUMENTO DEL SERVIZIO Questo documento ha lo scopo di far conoscere i servizi e le prestazioni che vengono erogate, nella convinzione che la conoscenza e l informazione possano garantire un appropriato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE

CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE Prodotto da Smart Decò Srl FONDAZIONE FERRARIO VANZAGO Via Garibaldi, 1 - Vanzago Tel. centralino 029393011 Centro Polaris

Dettagli

SERVIZIO DI PSICOLOGIA CLINICA E COUNSELING

SERVIZIO DI PSICOLOGIA CLINICA E COUNSELING SERVIZIO DI PSICOLOGIA CLINICA E COUNSELING PER STUDENTI E PERSONALE LUMSA Il Servizio di Psicologia clinica nasce dalla collaborazione scientifica tra il Corso di laurea in Psicologia della LUMSA e il

Dettagli

Presentazione del programma e degli obiettivi del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche. Silvia Gallozzi

Presentazione del programma e degli obiettivi del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche. Silvia Gallozzi Presentazione del programma e degli obiettivi del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche Silvia Gallozzi Indicazioni operative specificate nella Determina Regionale B 02807/2013

Dettagli

Il Direttore Generale Carlo Lucchina

Il Direttore Generale Carlo Lucchina Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere e p.c. Ai Direttori dei Dipartimenti di Salute Mentale LORO SEDI CIRCOLARE N 49.../SAN Oggetto: Indirizzi

Dettagli

PROGETTI SPERIMENTALI delle sedi PADOVA e ROVIGO: GRUPPO DI SUPPORTO E AIUTO E CONSULENZA PSICOLOGICA (INDIVIDUALE O/E FAMILIARE)

PROGETTI SPERIMENTALI delle sedi PADOVA e ROVIGO: GRUPPO DI SUPPORTO E AIUTO E CONSULENZA PSICOLOGICA (INDIVIDUALE O/E FAMILIARE) Allegato n. 2 Circ. 61/2011 1. Titolo Intervento Schema Intervento Titolo IV PROGETTI SPERIMENTALI delle sedi PADOVA e ROVIGO: GRUPPO DI SUPPORTO E AIUTO E CONSULENZA PSICOLOGICA (INDIVIDUALE O/E FAMILIARE)

Dettagli

Assistenza Domiciliare Integrata Socio Assistenziale

Assistenza Domiciliare Integrata Socio Assistenziale Assistenza Domiciliare Integrata Socio Assistenziale CARTA DEI SERVIZI Pagina 1 di 11 Questa CARTA DEI SERVIZI è una guida,un impegno scritto nei confronti dei cittadini che vengono messi a conoscenza

Dettagli

IL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO (GAP) DEFINIZIONE

IL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO (GAP) DEFINIZIONE IL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO (GAP) DEFINIZIONE IL GIOCO D AZZARDO PUO NON ESSERE PATOLOGICO. DIVENTA PATOLOGICO QUANDO CREA DIPENDENZA NEL SOGGETTO E PROCURA SOFFERENZA INDICE DI PATOLOGIA STA NEL FATTO

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Principi Generali Finalità del servizio Il servizio di Assistenza Domiciliare

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Consultorio Familiare LA CASA di Erba CARTA DEI SERVIZI E lo strumento del quale il Consultorio si è dotato per rendere più facilmente visibili i servizi offerti a coloro che intendono

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI COOPERATIVA ESPERANTO

CARTA DEI SERVIZI COOPERATIVA ESPERANTO CARTA DEI SERVIZI COOPERATIVA ESPERANTO Presidio Sanitario Esperanto Attività riabilitativa estensiva e di mantenimento, semiresidenziale e non residenziale per soggetti maggiori di anni 14 affetti da

Dettagli

SER.T SERVIZIO PUBBLICO PER LE TOSSICODIPENDENZE

SER.T SERVIZIO PUBBLICO PER LE TOSSICODIPENDENZE SER.T SERVIZIO PUBBLICO PER LE T.U. 309/90 e L.n.49/06 Prov.to30/10/07 (Conferenza stato/regioni) D.M.S. 444/90 e LR n.22/02 con relativi decreti Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli

Dettagli

Proposta di legge Norme per la prevenzione, il contrasto e il trattamento della dipendenza dal gioco

Proposta di legge Norme per la prevenzione, il contrasto e il trattamento della dipendenza dal gioco Proposta di legge Norme per la prevenzione, il contrasto e il trattamento della dipendenza dal gioco d azzardo patologico, nonché delle problematiche e delle patologie correlate Il progetto di legge regionale

Dettagli

Day Hospital Psichiatrico

Day Hospital Psichiatrico Day Hospital Psichiatrico Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

FONDAZIONE OPERA SANTA RITA PRATO I SERVIZI PER L AUTISMO www.operasantarita.it

FONDAZIONE OPERA SANTA RITA PRATO I SERVIZI PER L AUTISMO www.operasantarita.it FONDAZIONE OPERA SANTA RITA PRATO I SERVIZI PER L AUTISMO www.operasantarita.it MEMORIA PER AUDIZIONE ALLA XII COMMISSIONE PERMANENTE (IGIENE E SANITÀ ) DEL SENATO L autismo è una sindrome di carattere

Dettagli

www.claudiomarcassoli.it Dott. Claudio Marcassoli Psichiatra e Criminologo

www.claudiomarcassoli.it Dott. Claudio Marcassoli Psichiatra e Criminologo www.claudiomarcassoli.it Dott. Claudio Marcassoli Psichiatra e Criminologo 2010 61 MILIARDI DI EURO in ITALIA Di cui 14,382 miliardi in LOMBARDIA SPESI IN PROVINCIA DI SONDRIO 192 MILIONI DI EURO OGNI

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA PROGRAMMA STRAORDINARIO DI INTERVENTI PER L AUTISMO E GLI ALTRI DISTURBI PERVASIVI DELLO SVILUPPO

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA PROGRAMMA STRAORDINARIO DI INTERVENTI PER L AUTISMO E GLI ALTRI DISTURBI PERVASIVI DELLO SVILUPPO Allegato alla Delib.G.R. n. 44/ 10 del 31.10.2007 PROGRAMMA STRAORDINARIO DI INTERVENTI PER L AUTISMO E GLI ALTRI DISTURBI PERVASIVI DELLO SVILUPPO Premessa L autismo, assieme agli altri disturbi pervasivi

Dettagli

ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE

ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un progressivo allungamento della durata media della vita, e quindi ad un invecchiamento della popolazione, che determina l

Dettagli

RESPONSABILI: Direttore CSM Dr. Mario Nicotera Dr.ssa Caterina Iocca,psicologo dirigente, specialista in CBT.

RESPONSABILI: Direttore CSM Dr. Mario Nicotera Dr.ssa Caterina Iocca,psicologo dirigente, specialista in CBT. UNITA DI PSICOLOGIA CLINICA-RIABILITATIVA CENTRO DIURNO PROGETTO SPERIMENTALE DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Disturbo dell alimentazione: Conoscere per curare e per vivere RESPONSABILI: Direttore

Dettagli

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Maria Bona Venturi CENTRO C.A.S.A. AIDS Dipartimento delle Cure Primarie Azienda USL di Bologna 1 Il Centro C.A.S.A. (Centro

Dettagli

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO Rev. 01 del 21.10.2014 1. Presentazione del libretto informativo Dal 1999 ci occupiamo di assistenza domiciliare ed il nostro intento è stato

Dettagli

Psicologa Psicoterapeuta

Psicologa Psicoterapeuta INFORMAZIONI PERSONALI Ramona Perelli Via del Rile 14, 27045 Casteggio (Pv), Italia +39 338.3749945 ramonaperelli@libero.it Sesso Femminile, Data di nascita 04/06/1977 Nazionalità Italiana POSIZIONE PER

Dettagli

Carta dei Servizi del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS

Carta dei Servizi del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS Carta dei Servizi del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS Via Milano, 5/c 26100 Cremona Tel. 0372 20751/34402 Fax 0372-1960388 Codice fiscale 80011480193 Partita Iva 01273220192 mail: segreteria@ucipemcremona.it

Dettagli

Carta dei servizi Istituto Dosso Verde Sede di Milano

Carta dei servizi Istituto Dosso Verde Sede di Milano Carta dei servizi Istituto Dosso Verde Sede di Milano SERVIZI... 2... 2... 3 AMBULATORIO... 4... 4 DEGENZA... 6... 6... 8... 9 EQUIPE... 11 1 Accreditato dal S.S.N. nel 1991 Autorizzato dalla Regione Lombardia

Dettagli

Si riportano alcune indicazioni generali sui principali interventi. Per informazioni potete rivolgervi alle sedi territoriali Cgil o Spi.

Si riportano alcune indicazioni generali sui principali interventi. Per informazioni potete rivolgervi alle sedi territoriali Cgil o Spi. Aiuti alle persone e alle famiglie in condizioni di fragilità - Misure concordate tra sindacato e Regione Lombardia.( a cura dipartimento welfare SPI Lombardia) Cgil, Cisl e Uil con i sindacati dei pensionati

Dettagli

Il Trattamento delle dipendenze alcoliche dal medico di famiglia alle strutture specialistiche

Il Trattamento delle dipendenze alcoliche dal medico di famiglia alle strutture specialistiche Il Trattamento delle dipendenze alcoliche dal medico di famiglia alle strutture specialistiche PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO ASSISTENZIALE PER LA DIPENDENZA DA ALCOOL 22/05/2015 Elena Bruno, Cristina

Dettagli

Carta dei servizi del Gruppo Appartamento CORSO FRANCIA 122, COLLEGNO (TO)

Carta dei servizi del Gruppo Appartamento CORSO FRANCIA 122, COLLEGNO (TO) Carta dei servizi del Gruppo Appartamento IL GLICINE Telefono: 011 783606 e-mail: ga.rivoli@cooperativaprogest.it Sito internet: www.cooperativaprogest.it Indice: Pagina Caratteristiche della Carta dei

Dettagli

Ospedale privato Villa Igea

Ospedale privato Villa Igea Residenza psichiatrica il Borgo Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

Internet Addiction Disorder : la terapia in tempi brevi

Internet Addiction Disorder : la terapia in tempi brevi Internet Addiction Disorder : la terapia in tempi brevi di Chiara Ratto Un ossessione vissuta alla sazietà si annulla nei suoi stessi eccessi. E. M. Cioran Al giorno d oggi, leggendo le riviste, i quotidiani,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI 2014

CARTA DEI SERVIZI 2014 CARTA DEI SERVIZI 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA INDICE: PREMESSA 2 METODOLOGIA DI LAVORO 2 ARTICOLAZIONE DELLE RESPONSABILITA 3 IL PERCORSO DI CURA 3 COME OTTENERE LE CURE DOMICILIARI 3 I PRINCIPI

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO EDUCATIVO DOMICILIARE PER PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. approvata con deliberazione della giunta comunale n.43 del 09/05/2013.

CARTA DEL SERVIZIO EDUCATIVO DOMICILIARE PER PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. approvata con deliberazione della giunta comunale n.43 del 09/05/2013. C O M U N E D I B U S S E R O PROVINCIA DI MILANO PIAZZA DIRITTI DEI BAMBINI, 1 C.A.P. 20060 - TEL. 02/953331 - FAX. 02/9533337 Codice Fiscale e Partita IVA 03063770154 www.comune.bussero.mi.it e-mail:

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE POLITICHE SOCIALI. Lavorare con cura

PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE POLITICHE SOCIALI. Lavorare con cura PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE POLITICHE SOCIALI Lavorare con cura PERCORSO FORMATIVO E DI AGGIORNAMENTO PER GLI A.S.A. E O.S.S. IMPIEGATI NEI SERVIZI DOMICILIARI AMBITI TERRITORIALI VAL SERIANA E VAL SERIANA

Dettagli

Ospedale privato Villa Igea

Ospedale privato Villa Igea Area psichiatrica Doppia Diagnosi Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

CASA MIRIAM CARTA DEI SERVIZI AMBROSIANO ALLOGGIO PER L AUTONOMIA IN CONTESTO PROTETTO AMBROSIANO

CASA MIRIAM CARTA DEI SERVIZI AMBROSIANO ALLOGGIO PER L AUTONOMIA IN CONTESTO PROTETTO AMBROSIANO AMBROSIANO ALLOGGIO PER L AUTONOMIA IN CONTESTO PROTETTO AMBROSIANO CENTRO AMBOSIANO DI AIUTO ALLA VITA O.N.L.U.S. ai sensi dell Art. 10 del D.L. 04.12.1997 n. 460 Associazione iscritta al registro del

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI PSICHIATRICI TERRITORIALI

ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI PSICHIATRICI TERRITORIALI I Sessione: Il problema del lavoro rispetto alla psicopatologia e alla psicologia Malattie psichiatriche e lavoro Milano Ospedale San Raffaele 19 Novembre 2010 ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI PSICHIATRICI TERRITORIALI

Dettagli

COMUNITA DELLA PIANURA BRESCIANA FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE

COMUNITA DELLA PIANURA BRESCIANA FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE CARTA DEL SERVIZIO COMUNITA DELLA PIANURA BRESCIANA FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La Carta del Servizio è uno strumento che permette la trasparenza delle azioni e che favorisce la partecipazione

Dettagli

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione BOZZA Versione Al Presidente del Consiglio regionale del Piemonte MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno trattazione in Aula trattazione in

Dettagli

DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI

DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI COMUNE DI BARANZATE Provincia di Milano Area Servizi alla Persona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI Approvato con deliberazione del Commissario Straordianrio con i poteri

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI relativa a servizio di assistenza educativa per gli alunni con disabilità frequentanti scuole dell infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie milanesi

Dettagli

Servizio Specialistico Ambulatoriale

Servizio Specialistico Ambulatoriale Servizio Specialistico Ambulatoriale Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

INDICE CARTA DEI SERVIZI. Pag. 2 PREMESSA. Pag. 2 BREVE PRESENTAZIONE DELLA COOPERATIVA. Pag. 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO. Pag. 3

INDICE CARTA DEI SERVIZI. Pag. 2 PREMESSA. Pag. 2 BREVE PRESENTAZIONE DELLA COOPERATIVA. Pag. 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO. Pag. 3 CARTA DEI SERVIZI RELATIVA A SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA PER GLI ALUNNI CON DISABILITA FREQUENTANTI SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO STATALI E PARITARIE MILANESI

Dettagli

Carta dei Servizi per l attività di assistenza domiciliare integrata

Carta dei Servizi per l attività di assistenza domiciliare integrata Carta dei Servizi per l attività di assistenza domiciliare integrata Anno 2012 QUESTA CARTA DEI SERVIZI RAPPRESENTA UNA GARANZIA PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE ED UN IMPEGNO A MIGLIORARE LA NOSTRA COMUNICAZIONE

Dettagli

Curriculum Vitae Marco Cappuccio. 0952542635 marco.cappuccio@aspct.it. Data di nascita 03/12/1960 Nazionalità Italiana

Curriculum Vitae Marco Cappuccio. 0952542635 marco.cappuccio@aspct.it. Data di nascita 03/12/1960 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI Marco Cappuccio 0952542635 marco.cappuccio@aspct.it Data di nascita 03/12/1960 Nazionalità Italiana POSIZIONE ATTUALE RICOPERTA ESPERIENZA PROFESSIONALE 05.11.93 a tuttoggi Azienda

Dettagli

cooperativa sociale comunità del giambellino

cooperativa sociale comunità del giambellino cooperativa sociale comunità del giambellino via Gentile Bellini 6-20146 Milano tel 02 42 56 19 - fax 02 48 95 41 83 giambellino@giambellino.org http://www.giambellino.org CARTA DEI SERVIZI comunità d

Dettagli

Carta dei servizi aggiornata 28/04/2014

Carta dei servizi aggiornata 28/04/2014 1 Sede legale via Statale per Lecco n. 4 22100 Como tel. 031-296411 fax 031-296416 e-mail info@arcadicomo.org sito internet www.arcadicomo.org Sede delle comunità: Comunità terapeutica riabilitativa maschile

Dettagli

Obesità: trattamento multidisciplinare ed educazione alimentare infantile

Obesità: trattamento multidisciplinare ed educazione alimentare infantile 1 Obesità: trattamento multidisciplinare ed educazione alimentare infantile Corsi di formazione professionale per medici, nutrizionisti, psicologi ed insegnanti Diretto e coordinato dal prof. Luca Pecchioli

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MONCHIERO, BINETTI, D AGOSTINO, GIGLI, MATARRESE, OLIARO, RABINO, ROSSI, VITELLI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MONCHIERO, BINETTI, D AGOSTINO, GIGLI, MATARRESE, OLIARO, RABINO, ROSSI, VITELLI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1780 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MONCHIERO, BINETTI, D AGOSTINO, GIGLI, MATARRESE, OLIARO, RABINO, ROSSI, VITELLI Disposizioni

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ANNO 2014 Azienda Speciale del Comune di Monticello Brianza Servizio Assistenza Domiciliare Integrata

CARTA DEI SERVIZI ANNO 2014 Azienda Speciale del Comune di Monticello Brianza Servizio Assistenza Domiciliare Integrata CARTA DEI SERVIZI ANNO 2014 Azienda Speciale del Comune di Monticello Brianza Servizio Assistenza Domiciliare Integrata Casa di Riposo Monticello Via G. Sirtori 1 23876 Monticello B.za (LC) www.casadiriposomonticello.it

Dettagli

Progetto di Assistenza Domiciliare

Progetto di Assistenza Domiciliare Progetto di Assistenza Domiciliare Per curare efficacemente un malato cronico, oggi non è più sufficiente limitarsi alla corretta interpretazione dei segni e dei sintomi clinici della malattia e/o alla

Dettagli

Allegato 2 Proposta di modello standard per la raccolta di dati aggregati relativi ai pazienti con gioco d azzardo

Allegato 2 Proposta di modello standard per la raccolta di dati aggregati relativi ai pazienti con gioco d azzardo Allegato 2 Proposta di modello standard per la raccolta di dati aggregati relativi ai pazienti con gioco d azzardo Viene di seguito riportata la proposta sviluppata dal Dipartimento Politiche Antidroga

Dettagli

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI per servizio di ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA REVISIONI N. Descrizione Data 0 Redazione documento 20 giugno 2012 1 Pagina 6, modifica prima riga 15

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE I NTEGRATA

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE I NTEGRATA CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE I NTEGRATA 1. FINALITA E OBIETTIVI Il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata(ADI) si colloca nella rete dei servizi sociosanitari volti a garantire alle persone

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

L'altra me: viaggio nei Disturbi Alimentari

L'altra me: viaggio nei Disturbi Alimentari L'altra me: viaggio nei Disturbi Alimentari Quali sono i disturbi alimentari? Anoressia nervosa Bulimia nervosa Binge Eating Disorder e Disturbi NAS Anoressia nervosa 1- Rifiuto di mantenere il proprio

Dettagli

DATI GENERALI DEL PROGETTO

DATI GENERALI DEL PROGETTO 1 ALL.2) DATI GENERALI DEL PROGETTO AZIENDA SANITARIA PROPONENTE: ASL 10 DI FIRENZE UFSMA/MOM SMA 5 FIRENZE TITOLO PROGETTO: PSICOEDUCAZIONE CON FAMIGLIE DI PSICOTICI, DIAGNOSI E RIABILITAZIONE COGNITIVA:

Dettagli

Il Consultorio Giovani OPEN G G

Il Consultorio Giovani OPEN G G La richiesta d aiuto d del genitore per il figlio adolescente Il Consultorio Giovani OPEN G G Dr. Fiorello Ghiretti,, psicologo OPEN G G IL CONSULTORIO GIOVANI istituito nel 1990 è un servizio di prevenzione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLO STUDIO VILLA GARDA-OXFORD

INFORMAZIONI SULLO STUDIO VILLA GARDA-OXFORD INFORMAZIONI SULLO STUDIO VILLA GARDA-OXFORD Confronto fra due forme di psicoterapia cognitivo comportamentale ospedaliera per i disturbi dell alimentazione Gentile paziente, la Casa di Cura Villa Garda

Dettagli

30/03/2012 DIPENDENZE PATOLOGICHE IL SISTEMA FAMIGLIA. Anni 80: emergenza eroina LE DIPENDENZE PATOLOGICHE. Anni 90: le politossicodipendenze

30/03/2012 DIPENDENZE PATOLOGICHE IL SISTEMA FAMIGLIA. Anni 80: emergenza eroina LE DIPENDENZE PATOLOGICHE. Anni 90: le politossicodipendenze LE DIPENDENZE PATOLOGICHE IL SISTEMA FAMIGLIA E LE DIPENDENZE PATOLOGICHE Anni 8: emergenza eroina Anni 9: le politossicodipendenze CONVEGNO: FAMIGLIA E MALATTIA 9 MARZO 212 Garbagnate Milanese Terzo millennio:

Dettagli

CARTA dei SERVIZI. di Cure Domiciliari della coop.

CARTA dei SERVIZI. di Cure Domiciliari della coop. CARTA dei SERVIZI di Cure Domiciliari della coop. 1 La carta dei servizi costituisce un importante punto di riferimento per l utente che può conoscere agevolmente i servizi e le loro modalità di erogazione.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA DELL INFANZIA P R E M E S S A La carta dei servizi è un documento pubblico, in cui sono contenuti: i principi fondamentali a cui si ispira i fattori

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 50 del 28/06/2012 Premessa La Carta dei Servizi

Dettagli

A.D.A. Assistenza Domiciliare Alzheimer

A.D.A. Assistenza Domiciliare Alzheimer A.D.A. Assistenza Domiciliare Alzheimer CARTA DEI SERVIZI INDICE 1. PREMESSA 2. PRINCIPI FONDAMENTALI 3. FINALITA DEL SERVIZIO 4. OBIETTIVO 5. DESTINATARI 6. ACCESSO AL SERVIZIO 7. ORARI DI APERTURA 8.

Dettagli

La professione di. Ordine degli Psicologi Emilia Romagna

La professione di. Ordine degli Psicologi Emilia Romagna La professione di Ordine degli Psicologi Emilia Romagna Che cos è la psicologia Secondo una sintetica e non esaustiva definizione, la Psicologia é la scienza che studia il comportamento umano e che cerca

Dettagli

Carta dei servizi Voucher/Credit

Carta dei servizi Voucher/Credit Fondazione Ospedale e Casa di Riposo Nobile Paolo Richiedei Via Richiedei 16 25064 Gussago Tel 030 2528.1 U.O. Medicina Riabilitativa Specialistica Riabilitazione Generale e Geriatrica Direttore Dott.ssa

Dettagli

Curriculum Studi. Iscritta all Ordine degli Psicologi del Piemonte Albo A n iscrizione 6641

Curriculum Studi. Iscritta all Ordine degli Psicologi del Piemonte Albo A n iscrizione 6641 Curriculum Studi Dott.ssa Romina Oppici Nata a Biella (BI) il 03/01/1984 Psicologa Clinica Iscritta all Ordine degli Psicologi del Piemonte Albo A n iscrizione 6641 Esperienza professionale 12/1/2015 Conduzione

Dettagli

Incontriamoci a scuola

Incontriamoci a scuola a.s. 2014-2015 I. C. via Ferraironi Roma PROGETTO DI PSICOLOGIA SCOLASTICA Incontriamoci a scuola progetto vincitore bando Regione Lazio Promozione di nuove frontiere per l integrazione sociale Premessa

Dettagli

Carta dei Servizi SERVIZI DI QUALITA

Carta dei Servizi SERVIZI DI QUALITA Carta dei Servizi SERVIZI DI QUALITA Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di religione, di opinioni politiche, personali

Dettagli

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE L incontro si è tenuto Martedì 22 Aprile alle ore 14:00 presso il Liceo Galvani I relatori erano i seguenti: Andrea Biancardi,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SPECIALISTICA ALUNNI DISABILI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SPECIALISTICA ALUNNI DISABILI CONSORZIO DEI SERVIZI SOCIALI ALTA IRPINIA P.zza della Vittoria n. 20 83047 L I O N I (AV) Telefax: 0827/42992 0827/270308 e-mail: info@consorzioaltairpinia.it REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Regolamento del volontario

Regolamento del volontario Regolamento del volontario PREMESSA La particolarità e la complessità delle situazioni, nelle quali il volontario può venire direttamente o indirettamente coinvolto, rendono necessaria la costituzione

Dettagli

Perticone Rosalvo. Dirigente Psicologo Azienda USL3 Pistoia Toscana. r.perticone@usl3.toscana.it

Perticone Rosalvo. Dirigente Psicologo Azienda USL3 Pistoia Toscana. r.perticone@usl3.toscana.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Perticone Rosalvo Data di nascita 15 Settembre 1954 Qualifica Amministrazione Dirigente Psicologo Azienda USL3 Pistoia Toscana Incarico attuale

Dettagli

Progetto: Interventi Psicosociali per le Demenze. Protocollo operativo:psicoterapia di gruppo per pazienti con Demenza e i loro familiari

Progetto: Interventi Psicosociali per le Demenze. Protocollo operativo:psicoterapia di gruppo per pazienti con Demenza e i loro familiari CENTRO MEDICO H. BERGER AVERSA Convenzionato con il S.S.N. Regione Campania - I.N.P.S. NEUROLOGIA-PSICHIATRIA-PSICOLOGIA-PSICOTERAPIE Sede Legale :Via Orabona n 33 Sede Operativa: Via Vito di Jasi n 16

Dettagli

Deli bera zio ne del Direttore Generale n.

Deli bera zio ne del Direttore Generale n. A Z I E N D A S A N I T A R I A L O C A L E AL Sede legale: Viale Giolitti 2 15033 Casale Monferrato (AL) Partita IVA/Codice Fiscale n. 02190140067 Deli bera zio ne del Direttore Generale n. d el OGGETTO:

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Formulato ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/2000

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Formulato ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Formulato ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 1. DATI GENERALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Chiaralisa Lupelli Nazionalità Italiana di nascita 20-05-1980

Dettagli

In Breve. n. 8/2011. I servizi alla persona: le unità di offerta sociali e socio sanitarie in Lombardia. Informativa Breve. I servizi per gli anziani

In Breve. n. 8/2011. I servizi alla persona: le unità di offerta sociali e socio sanitarie in Lombardia. Informativa Breve. I servizi per gli anziani Servizio Studi e Valutazione Politiche regionali Ufficio Analisi Leggi e Politiche regionali Dicembre 2011 Informativa Breve In Breve 8/2011 I servizi per gli anziani I servizi per la disabilità I servizi

Dettagli

Assistenza multiprofessionale e multispecialistica integrata ai bambini con malattie rare e croniche complesse

Assistenza multiprofessionale e multispecialistica integrata ai bambini con malattie rare e croniche complesse Assistenza multiprofessionale e multispecialistica integrata ai bambini con malattie rare e croniche complesse Giovanni Corsello, Maria Piccione Dipartimento di Promozione della Salute e Materno-Infantile

Dettagli

CASA LETIZIA CARTA DEI SERVIZI

CASA LETIZIA CARTA DEI SERVIZI AMBROSIANO COMUNITA EDUCATIVA CASA LETIZIA CARTA DEI SERVIZI INDICE 1. PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA CARTA DEI SERVIZI. 2. LA STORIA/MISSION. 3. LA CASA. 4. GLI OBIETTIVI. 5. L ACCESSO. 6. PROCESSI DI INSERIMENTO

Dettagli

OGGETTO: breve relazione di presentazione dello Studio di Psicologia Checchetto-Conte-Rosestolato, (denominato in seguito STUDIO PSYRAM )

OGGETTO: breve relazione di presentazione dello Studio di Psicologia Checchetto-Conte-Rosestolato, (denominato in seguito STUDIO PSYRAM ) OGGETTO: breve relazione di presentazione dello Studio di Psicologia Checchetto-Conte-Rosestolato, (denominato in seguito STUDIO PSYRAM ) PRESENTAZIONE DELLO STUDIO PSYRAM Lo Studio di Psicologia PSYRAM

Dettagli

AFFRONTARE INSIEME L AUTISMO Percorso di parent training

AFFRONTARE INSIEME L AUTISMO Percorso di parent training AFFRONTARE INSIEME L AUTISMO Percorso di parent training Premessa Le famiglie con un figlio disabile si differenziano dalle altre famiglie a partire dalla nascita del figlio: problemi di accettazione,

Dettagli

Genitori con la patente

Genitori con la patente Genitori con la patente Associazione di Promozione Sociale Via Don Tonino Bello, 20 00132 ROMA Iniziativa di SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA E PRESIDIO PSICOLOGICO RELAZIONE DESCRITTIVA A cura di Dott.ssa

Dettagli

Indirizzi sperimentali per l organizzazione ed il funzionamento dell Assistenza Domiciliare Integrata (ADI)

Indirizzi sperimentali per l organizzazione ed il funzionamento dell Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Allegato 1 Indirizzi sperimentali per l organizzazione ed il funzionamento dell Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) Indice Premessa... 2 1. Ambito di applicazione... 2 1.1 Definizione... 2 1.2 I destinatari...

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento dei Sert e delle Strutture di Trattamento Residenziali e Semiresidenziali per persone dipendenti da sostanze

Requisiti specifici per l accreditamento dei Sert e delle Strutture di Trattamento Residenziali e Semiresidenziali per persone dipendenti da sostanze Requisiti specifici per l accreditamento dei Sert e delle Strutture di Trattamento Residenziali e Semiresidenziali per persone dipendenti da sostanze d abuso Premessa Elenco strutture 1. Strutture ambulatoriali

Dettagli

La Regione Piemonte per concretizzare il progetto obiettivo nazionale Tutela della salute degli anziani ha istituito l Unità di Valutazione

La Regione Piemonte per concretizzare il progetto obiettivo nazionale Tutela della salute degli anziani ha istituito l Unità di Valutazione Perchè L A.S.L. deve farsi carico dei costi sanitari derivanti dagli interventi assistenziali rivolti ad anziani non autosufficienti, pertanto si avvale della Commissione per avere una valutazione tecnica

Dettagli

Progetto per la realizzazione di Corsi di Parent Training sul Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività ADHD

Progetto per la realizzazione di Corsi di Parent Training sul Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività ADHD Progetto per la realizzazione di Corsi di Parent Training sul Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività ADHD Progetto AIFA Onlus /AIDAI Onlus A cura di: Consiglio Direttivo, AIFA Onlus Erica Menotti,

Dettagli

La Carta dei Servizi:

La Carta dei Servizi: Carta dei Servizi della comunità Il Cuore di Crema La Carta dei Servizi: Introduzione Nel presente documento verranno elencati i principi, le regole e gli standard qualitativi della comunità psicoterapica

Dettagli

Curriculum Vitae. Realini Tiziana Via Nazionale, 41 23013 Cosio Valtellino Tel. 0342/635804. e-mail tiziana_realini@virgilio.it. Nazionalità italiana

Curriculum Vitae. Realini Tiziana Via Nazionale, 41 23013 Cosio Valtellino Tel. 0342/635804. e-mail tiziana_realini@virgilio.it. Nazionalità italiana Curriculum Vitae Realini Tiziana Via Nazionale, 41 23013 Cosio Valtellino Tel. 0342/635804 e-mail tiziana_realini@virgilio.it Nazionalità italiana Nata il 28-10-1958 Laureata in psicologia presso l università

Dettagli

Dieci anni di storia di un Centro di Psicoterapia familiare nel Dipartimento. dipendenze patologiche della ASL Lecce

Dieci anni di storia di un Centro di Psicoterapia familiare nel Dipartimento. dipendenze patologiche della ASL Lecce Dieci anni di storia di un Centro di Psicoterapia familiare nel Dipartimento dipendenze patologiche della ASL Lecce Valerio Cortese* - Aurelio Rausa** - Patrizia Giaffreda*** - Maria Serrano**** - Giorgina

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Ultima revisione: Aprile 2014 PARTE GENERALE 1. PRESENTAZIONE DELLA FONDAZIONE SCARPARI FORATTINI ONLUS L ente trae origine dalle disposizioni testamentarie

Dettagli

Appropriatezza clinica, strutturale e operativa nella prevenzione, diagnosi e terapia dei disturbi dell alimentazione n. 17/22, Luglio-Agosto 2013

Appropriatezza clinica, strutturale e operativa nella prevenzione, diagnosi e terapia dei disturbi dell alimentazione n. 17/22, Luglio-Agosto 2013 Percorsi di cura dei disturbi dell alimentazione nella Regione Veneto Paolo Santonastaso Centro Regionale per i Disturbi Alimentari Dipartimento di Neuroscienze Università di padova Appropriatezza clinica,

Dettagli

Per ognuna di queste funzioni è presente nella S.C. SMRIA un modulo funzionale in staff con il responsabile.

Per ognuna di queste funzioni è presente nella S.C. SMRIA un modulo funzionale in staff con il responsabile. PROCEDURA UNIFICATA E CONDIVISA DEI RAPPORTI TRA SERVIZI SOCIALI DELLA PROVINCIA E LA S.C. SMRIA (DSM) AUSL DI FERRARA PER L ATTIVITA SOCIO SANITARIA INTEGRATA PER MINORI. La mancanza di una procedura

Dettagli

Via Nicolò Copernico 12 - Valdagno - Vicenza

Via Nicolò Copernico 12 - Valdagno - Vicenza Via Nicolò Copernico 12 - Valdagno - Vicenza Documento redatto nel mese di gennaio 2013, modificato nel mese di gennaio 2015. PREMESSA La riforma della sanità del 1999 ha modificato in maniera sostanziale

Dettagli

PROGETTO DI LEGGE N. 0161. di iniziativa dei consiglieri regionali: Alfieri, Azzi, Girelli, Borghetti, Barboni, Puricelli

PROGETTO DI LEGGE N. 0161. di iniziativa dei consiglieri regionali: Alfieri, Azzi, Girelli, Borghetti, Barboni, Puricelli REGIONE LOMBARDIA IX LEGISLATURA CONSIGLIO REGIONALE ATTI 8228 PROGETTO DI LEGGE N. 0161 di iniziativa dei consiglieri regionali: Alfieri, Azzi, Girelli, Borghetti, Barboni, Puricelli Norme per la prevenzione,

Dettagli

Ambulatorio Riabilitativo e Ciclo Diurno Continuo per minori

Ambulatorio Riabilitativo e Ciclo Diurno Continuo per minori Ambulatorio Riabilitativo e Ciclo Diurno Continuo per minori Carta dei Servizi sede operativa via Roma, 36 SPINADESCO edizione luglio 2013 SOMMARIO CARTA DEI SERVIZI pag. 1 Dove siamo 06 2 Informazioni

Dettagli

CONSULTORIO LA FAMIGLIA U.C.I.P.E.M. O.N.L.U.S. Autorizzato Regione Lombardia in data 20/12/1977 Accreditato Regione Lombardia in data 07/02/2006

CONSULTORIO LA FAMIGLIA U.C.I.P.E.M. O.N.L.U.S. Autorizzato Regione Lombardia in data 20/12/1977 Accreditato Regione Lombardia in data 07/02/2006 CONSULTORIO LA FAMIGLIA U.C.I.P.E.M. O.N.L.U.S. Autorizzato Regione Lombardia in data 20/12/1977 Accreditato Regione Lombardia in data 07/02/2006 Presidente e Rappresentante Legale Dott. MARIAEMILIA MORO

Dettagli

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Carta dei Servizi Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Gentile Utente, La ringraziamo in anticipo qualora voglia scegliere o abbia scelto la nostra Cooperativa sociale per il servizio

Dettagli