AIM Magazine. Spicchi come coltelli a doppia lama I materiali che proteggono dal fuoco Riciclare il PVC

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AIM Magazine. www.aim.it. Spicchi come coltelli a doppia lama I materiali che proteggono dal fuoco Riciclare il PVC"

Transcript

1 ASSOCIAZIONE ITALIANA DI SCIENZA E TECNOLOGIA DELLE MACROMOLECOLE AIM Magazine B O L L E T T I N O A I M Anno XXXII vol. 62 n 1 Gennaio-Aprile 2007 PERIODICO QUADRIMESTRALE SPED. IN A.P. 45% ART. 2 COMMA 20/B LEGGE 662/96 - FILIALE DI PISA - AUT. TRIB. DI PISA N. 13/96 DEL 04/09/ STAMPE A TARIFFA RIDOTTA - TASSA PAGATA - AUT. E.P.I. DIR. FILIALE DI PISA - N. A.S.P./32424/GB DEL 30/12/ TAXE PERCUE - ITALIA Spicchi come coltelli a doppia lama I materiali che proteggono dal fuoco Riciclare il PVC

2 AIM Magazine DIRETTORE RESPONSABILE Roberto Filippini Fantoni Via Corridoni Bergamo Tel Fax DIRETTORE EDITORIALE Eleonora Polo ISOF-CNR Sezione di Ferrara c/o Dip. di Chimica, Università di Ferrara Via Borsari 46, Ferrara Tel Fax COMITATO EDITORIALE Mauro Aglietto Dip. Chimica e Chimica Industriale Via Risorgimento Pisa Tel Fax Eugenio Amendola IMCB-CNR - P.le Tecchio Napoli Tel Fax Roberto Rizzo Dipartimento BBCM, Università di Trieste Via L. Giorgeri Trieste Tel Fax Michele Suman Barilla Alimentare SpA - Via Mantova Parma Tel Fax ATTUALITÀ & DIVULGAZIONE Michele Suman POLYMERS AND LIFE Michele Suman Roberto Cavaton Marbo Italia SpA - Via T. Tasso 25/ Pogliano Milanese Tel MACROTRIVIAL Eleonora Polo ISOF-CNR - Sezione di Ferrara c/o Dip. di Chimica, Università di Ferrara Via Borsari Ferrara Tel Fax POLIMERI IN CUCINA La ricetta di Pippi L AMBIENTE Eugenio Amendola I BIOPOLIMERI Roberto Rizzo DAL MONDO DELLA TECNOLOGIA Riccardo Po Chimica e Fisica dei Polimeri, Polymer Chemistry and Physics EniTecnologie S.p.A. - Centro Ricerche di Novara - Ist. Donegani Via G. Fauser Novara Tel Fax Gabriele Mei Basell Poliolefine Italia SpA - P.le Donegani Ferrara Tel Fax Stefano Testi Pirelli Labs SpA - Viale Sarca Milano DAL MONDO DELLA SCIENZA Pino Milano Dipartimento di Chimica - Via S. Allende Baronissi (SA) Tel POLYMERS ABROAD Michele Potenza Agion Technologies Inc 60 Audubon Road, Wakefield, MA USA Tel Fax INTELLECTUAL PROPERTY MONITOR Giuseppe Colucci Basell Poliolefine Italia SpA - P.le Donegani Ferrara Tel Fax I GIOVANI Sabrina Carroccio ICTP-CNR Viale A. Doria Catania Tel Fax Silvia Vicini Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale Viale Dodecaneso Genova Tel Fax POLIMERI E SOCIETÀ Mariano Pracella IMCB-CNR - Via Diotisalvi Pisa Tel Fax PMI Mario Malinconico ICTP-CNR - Via Campi Flegrei Pozzuoli (NA) Tel Fax IL MONDO DI AIM Mauro Aglietto COLLABORATORI Anna Crestana Ofelia Fusco Guglielmo Paganetto Marzia Salvadori Pietro Speziale Gianluca Tell IN COPERTINA: Vi rimandiamo a p. 38 dove viene recensito un Volume dedicato al design delle plastiche AIM Magazine è un periodico quadrimestrale e i 3 numeri vanno in edicola a gennaio, maggio e settembre. Chiediamo a tutti i lettori che intendano inviare contributi di farli pervenire alla redazione improrogabilmente entro il 20 novembre, il 20 marzo o il 20 luglio. Il materiale che arriverà dopo queste date potrà essere preso in considerazione solo per il numero successivo. AIM è su Internet! La trovate a questo indirizzo: Cliccate sulle icone per raggiungere il mondo di AIM. Inoltre per un contatto diretto e ricevere informazioni in tempo reale sulle attività in corso potete contattare la Segreteria amministrativa di AIM a Pisa a questo indirizzo Organigramma dell Associazione Italiana di Scienza e Tecnologia delle Macromolecole (AIM) per il biennio Presidente Beniamino Pirozzi Dip. Chimica, Compl. Univ. Monte S. Angelo, Via Cinthia, Napoli Tel Fax Segretario Riccardo Po Chimica e Fisica dei Polimeri, Polymer Chemistry and Physics, EniTecnologie S.p.A., Centro Ricerche di Novara - Ist. Donegani, Via G. Fauser 4, Novara Tel Fax Tesoriere e responsabile editoriale Mauro Aglietto Dip. di Chimica e Chimica Industriale, Via Risorgimento 35, Pisa Tel Fax Membri del Consiglio Direttivo Maurizio Galimberti Consulente Industriale, c/o Pirelli Pneumatici, Viale Sarca 222, Milano Tel Fax Daniele Caretti Dip. Chimica Industriale e dei Materiali, Via Risorgimento 4, Bologna Tel Fax Silvia Destri ISMAC-CNR, Via E. Bassini 15, Milano Tel Fax Concetto Puglisi ICTP-CNR, Viale Regina Margherita 6, Catania Tel Fax Piero Sozzani Dip. Scienza dei Materiali, Via R. Cozzi 53, Milano Tel Fax Commissione Tecnologia Paolo Lomellini Polimeri Europa SpA, Via Taliercio 14, Mantova Tel Fax Commissione Giovani Sabrina Carroccio ICTP-CNR, Viale A. Doria 6, Catania Tel Fax Silvia Vicini Chimica e Chimica Industriale, Viale Dodecaneso 31, Genova Tel Fax Commissione Ambiente e Beni Culturali Mario Malinconico ICTP-CNR, Via Campi Flegrei Pozzuoli (NA) Tel Fax Commissione Didattica Attilio Cesàro Dipartimento BBCM, Via L. Giorgeri 1, Trieste Tel Fax Scuole italiane Enrico Pedemonte Dip. di Chimica e Chimica Industriale, Via Dodecaneso 31, Genova Tel Fax Roberta Bongiovanni Dip. Sci. Mat. e Ing. Chim., C.so Duca degli Abruzzi 24, Torino Tel Fax Scuole europee Giovanni Camino C. Cult. Ing. Mat. Plast., Politecnico di Torino, Viale T. Michel 5, Alessandria Tel Fax Seminari internazionali e rapporti con EPF Giancarlo Galli Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Via Risorgimento 35, Pisa Tel Fax Direttore responsabile AIM Magazine Roberto Filippini Fantoni Via Corridoni 68, Bergamo Tel Fax Direttore Editoriale AIM Magazine Eleonora Polo ISOF-CNR c/o Dip. di Chimica, Università di Ferrara, Via Borsari 46, Ferrara Tel Fax Join AIM! Adesione all AIM per il 2007 e per il 2008 Con delibera presa dal Direttivo AIM il a partire dal 2006 la quota per aderire all AIM sarà soltanto biennale e pari a 60. Il pagamento può essere effettuato tramite versamento sui c/c bancario o postale dell'aim oppure tramite invio di assegno bancario come indicato qui di seguito: sul c/c bancario n della Cassa di Risparmio di Pisa (Cod. ABI 06200, CAB Sportello 14011), Piazza Dante 1, Pisa, intestato a: AIM sul c/c postale n del Centro Compartimentale di Firenze intestato a: Associazione Italiana di Scienza e Tecnologia delle Macromolecole, Via Risorgimento 35, Pisa a mezzo assegno bancario o circolare intestato: AIM da inviare a: Segreteria Amministrativa AIM: c/o prof. Mauro Aglietto, Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Via Risorgimento 35, Pisa carta di credito. Compilate il modulo che potete scaricare dal nostro sito web e speditelo, anche tramite fax, a: Segreteria Amministrativa AIM, c/o Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Via Risorgimento 35, Pisa Edizione Pacini Editore S.p.A. Via A. Gherardesca Ospedaletto Pisa Tel Fax Finito di stampare nel mese di Aprile 2007 presso le Industrie Grafiche della Pacini Editore S.p.A. Via A. Gherardesca Ospedaletto Pisa Tel Fax

3 Sommario L EDITORIALE (E. Polo)...» 3 CONVEGNO BIENNALE AIM Passeggiando per Catania: tra il vulcano e il mare (P. Rizzarelli)...» 4 POLYMERS AND LIFE Forse non sapevate che Spicchi come coltelli a doppia lama: aumentare le proprie capacità amatorie senza poterle sfruttare appieno (R. Filippini Fantoni)...» 8 MACROTRIVIAL Solo i mutanti non si ustionano? I materiali che ci proteggono dal fuoco (E. Polo)...» 11 L AMBIENTE Riciclare il PVC: limiti ed opportunità (A. Crestana)...» 19 BIOPOLIMERI Il Premio Nobel per la Chimica 2006 (B. Scaggiante)...» 24 PMI Le PMI nel Settimo Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo dell Unione Europea (M. Malinconico)...» 30 I CONGRESSI FUTURI XVIII Convegno dell Associazione di Scienza e Tecnologia delle Macromolecole...» 36 RECENSIONI Le materie plastiche: una rivisitazione storica ricca di spunti innovativi (S. Russo)...» 38 IL MONDO DI AIM AIM: L ATTIVITÀ EDITORIALE Libri e Atti AIM...» 40 1

4 L EDITORIALE di Eleonora Polo Fine settembre 2001, in treno, di ritorno dal XV Convegno Italiano di Scienza e Tecnologia delle Macromolecole di Trieste, aprendo una confezione di chewing gum mi sono detta: Perché non scrivere un articolo per il Magazine sulla storia delle gomme da masticare? Da tempo l instancabile Maurizio Galimberti mi aveva sollecitata a scrivere qualcosa per la rivista. La mia avventura nella divulgazione scientifica è iniziata così. Da cosa nasce cosa, il Macrotrivial,... ho cominciato a prenderci gusto e a divertirmi scoprendo il fascino della storia e della chimica macromolecolare che si nascondono dietro tanti piccoli oggetti del nostro quotidiano. E ora la direzione editoriale Nell affrontare questa nuova avventura vorrei innanzitutto ringraziare il Direttivo AIM per la fiducia che mi hanno accordata, il Direttore Responsabile, Roberto Filippini, i Direttori Editoriali che mi hanno preceduta, Maurizio Galimberti e Roberto Rizzo (sui quali faccio affidamento in questa fase di rodaggio e anche dopo!), il Comitato Editoriale (Mauro Aglietto, Eugenio Amendola e Michele Suman) e tutta la squadra dei redattori e collaboratori che hanno contribuito negli anni alla crescita di questo prezioso strumento di collegamento e diffusione delle tematiche macromolecolari e dell attività dell Associazione. Il lavoro di tutte queste persone mi facilita enormemente il compito, anche se, lo confesso, in un lampo mi è passato per la mente un La sventurata rispose di manzoniana memoria. Sappiamo tutti che la divulgazione scientifica in Italia è un po una Cenerentola. Ne è prova il fatto che anche riviste famose abbiano dovuto chiudere i battenti per motivi economici. Noi che svolgiamo questa attività per passione e su base volontaria abbiamo, forse, una marcia in più. Non ci saranno stravolgimenti nella linea della rivista (squadra che vince non si cambia) e saranno sempre benvenuti e benedetti tutti i contributi e le idee che possono scaturire dalla vostra macrofantasia. Non abbiate remore a proporre articoli, non siate timidi/e! Quest anno si terrà a Catania il XVIII convegno biennale AIM. Vi sarò vicina con il pensiero, visto che non potrò farlo di persona a causa dei brutali tagli ai fondi di ricerca di quest anno. Buon lavoro a tutti! Buon Convegno! 3

5 Convegno biennale AIM PASSEGGIANDO PER CATANIA: TRA IL VULCANO E IL MARE Paola Rizzarelli Nel nuovo millennio il Convegno dell Associazione italiana di macromolecole ha viaggiato verso sud e, a Settembre 2007, attraverserà lo stretto di Messina per approdare a Catania. Nelle mani del Comitato Organizzatore la responsabilità di pianificare nel miglior modo possibile gli incontri ed i confronti scientifici fra studiosi provenienti dal mondo universitario, dall industria e dal CNR, ma anche l occasione per far conoscere una città sulla quale la delinquenza, i crimini e i misfatti della mafia hanno richiamato quell attenzione, quei giudizi e pregiudizi di cui ancora oggi sono fitte le cronache. A me l incombenza di mostrarvi un altro volto di Catania, attraverso una passeggiata immaginaria per le vie di questa città, sfaccettata e multiforme, scanzonata e malinconica, ricca di vizi e di virtù, contornata da un atmosfera unica perché vitale, contraddittoria e vera. Non è facile scrivere del luogo nel quale si è nati; si rischia d essere banali e difficilmente si riesce a trasmettere quelle sensazioni di cui si alimenta la conoscenza di un luogo. L identità di una città si scorge nelle sue architetture e nei suoi paesaggi, Vista dell Etna e di Catania dal mare. ma anche nei suoi profumi, nelle sue voci, nei suoi rumori e nelle sue musiche, e si gusta infine nei suoi cibi. Fra queste righe, scritte nell attesa d incontrarci a Settembre, mancherà quindi qualcosa d essenziale: quel fascino che si può cogliere soltanto passeggiando realmente per le strade di una città, in cui fa capolino improvvisamente, fra i palazzi, la vetta di un vulcano o l azzurro del mare. Catania è un comune di circa abitanti, il secondo della Sicilia per densità abitativa, il cui nome, secondo lo storico greco Plutarco, deriva da Katane cioè grattugia, per l associazione con le asperità del territorio lavico su cui sorge. Una città che in più occasioni è stata distrutta dalle forze della natura e dai conquistatori che l hanno saccheggiata e rasa al suolo, e che altrettante volte è risorta dalle macerie, con perseveranza e coraggio. La leggenda vuole che Catania sia stata distrutta sette volte da eruzioni vulcaniche e da terremoti, fra questi ultimi, i più catastrofici quelli del 1169 e del Dal punto dì vista urbanistico ed architettonico, il 1693 si può considerare l anno di nascita per Catania che appare oggi al visitatore una città nuova. Dopo il terremoto la risollevò l allora Viceré che ne ordinò la ricostruzione: un opera complessa dalla chiara impronta settecentesca, ricca di volute ed esuberanze barocche, su cui gli architetti Giovan Battista Vaccarini prima e Stefano Ittar poi hanno lasciato il segno più netto. Le strade larghe e dritte, dalla maglia ad angoli retti, i palazzi e le chiese uniformi per stile, decorazioni e materiali, l impiego coerente della pietra lavica nera e della pietra calcarea bianca di Siracusa, l impianto scenografico di posti come la Piazza del Duomo fanno pensare ad un progetto organico e danno un senso preciso alla definizione di barocco catanese. Eppure la ricostruzione durò diverse decine d anni e moltissimi edifici furono rimaneggiati, sopraelevati, ultimati ancora ai primi dell Ottocento. 4

6 A causa dei terremoti e delle conseguenti ricostruzioni, che spesso hanno ricoperto le precedenti architetture, della colonizzazione greca e della dominazione romana a Catania rimangono pochissime tracce. Il Teatro Romano del II secolo, l Odeon del III secolo, l Anfiteatro del II secolo, le Terme dell Indirizzo, le Terme della Rotonda, le Terme Achilliane, i resti di un acquedotto presso il parco Gioieni e alcuni edifici funerari sono tutti i resti attualmente visibili della Catania romana. Il XVIII Convegno dell AIM si svolgerà nel centro moderno di Catania, presso i locali del Grande Hotel Excelsior, situato in Piazza Giovanni Verga. Al centro della piazza è collocata la bella fontana ispirata al drammatico naufragio della Provvidenza, narrato da Verga nei Malavoglia. A nord, di fronte l hotel, l imponente edificio del Palazzo di Giustizia, cui fa da sfondo l autorevole vista dell Etna, e ad ovest la Caserma dei Carabinieri. Percorrendo verso ovest il Corso Italia, che divide la piazza in due, si arriva sul Viale XX Settembre, fiancheggiato da negozi e atelier, e si raggiunge in meno di dieci minuti la Via Etnea: il salotto della città. La strada, che attraversa Catania da sud a nord, partendo da Porta Uzeda, presso Piazza Duomo, corre in direzione dell Etna, per tre chilometri, offrendo una bellissima vista della vetta del Mongibello, una presenza attiva ed incombente, che ha segnato i luoghi, la storia e le tradizioni di Catania. Procedendo verso sud s incontra la Villa Bellini, classico giardino all italiana, che costituisce il polmone verde della Catania settecentesca; all angolo con la Via Umberto il bar Savia, dove si possono gustare i migliori arancini e cannoli di ricotta, e poi la Piazza Stesicoro. Qui si trovano il monumento a Vincenzo Bellini (uno dei miti intoccabili per i catanesi, insieme a S. Agata e la Montagna, su cui non è lecito ironizzare!) e gli scavi dell Anfiteatro romano situati a circa 10 metri sotto il livello stradale, ai piedi della scalinata della Chiesa di S. Biagio. Proseguendo per Via Etnea, tra le belle facciate in stile barocco dei palazzi settecenteschi, s incrocia più avanti la Via di Sangiuliano, ovvero I Quattro Canti per i catanesi: i quattro palazzi, costruiti nello stesso stile architettonico, hanno gli angoli smussati creando così uno spazio ottagonale. Palazzo S. Demetrio, dalla facciata ricchissima di decorazioni in pietra bianca, fu il primo ad essere ricostruito dopo il terremoto del Seguendo la salita, si incrocia la Via dei Crociferi, un raro esempio d unità architettonica, forse la strada più bella della Catania settecentesca, contornata da chiese incorniciate da cancellate in ferro battuto, monasteri e poche abitazioni civili. Essa ha inizio in Piazza San Francesco d Assisi e la sua porta d accesso è l arco di San Benedetto. L austera e malinconica bellezza delle mura claustrali, la luce chiara e tagliente dei cortili, la fitta maglia di grate di ferro, sono state fonte d ispirazione per molti registi cinematografi (fra cui Bolognini e Zeffirelli), suggestionati dallo scenario severo del barocco di pietra, d intonaco e di seta della Via Crociferi. Nel breve spazio di circa 200 metri sono presenti tre chiese ed un collegio: la chiesa di San Benedetto, collegata al convento delle suore benedettine dall arco omonimo che sovrappassa la via; la chiesa di San Francesco Borgia ed il Collegio dei Gesuiti, oggi sede dell Istituto d arte, con all interno un bel chiostro con portici su colonne ed arcate; di fronte al Collegio, la chiesa di San Giuliano, attribuita al Vaccarini, a pianta ottagonale irregolare, ha un prospetto convesso e dalle linee pulite ed eleganti. Dall altra parte dell incrocio con la Via di Sangiuliano ancora una serie ininterrotta di palazzi, monasteri e chiese, fra cui S. Camillo dei Padri Crociferi che dà il nome alla strada, che culmina nel bellissimo portale in pietra bianca di quella che fu la villa dei Principi di Cerami, attualmente sede della Facoltà di Giurisprudenza. Dalla scalinata Alessi, in prossimità dell arco di S. Benedetto, si raggiunge, percorrendo l itinerario consueto della movida catanese, tra pub, pizzerie e piccoli locali anticonformisti (in cui Carmen Consoli si esibiva agli inizi della sua scalata verso il successo), la Piazza Università in cui si affacciano il Palazzo centrale dell Università e Palazzo Sangiuliano, costruiti entrambi in stile barocco nella prima metà del XVIII secolo. Il Palazzo dell Università, sede del Rettorato e luogo prescelto per il cocktail di benvenuto, ospita al suo interno un cortile e un loggiato opera del Vaccarini. L Università di Catania, fondata nel 1434, è la più antica della Sicilia. Dal 1997 inoltre Catania è Via Crociferi 5

7 sede della Scuola Superiore, per la formazione universitaria d eccellenza, unica nell Italia insulare. A 100 metri da Piazza Università, si apre Piazza Duomo, con al centro l emblema di Catania: un elefante di pietra lavica, per i catanesi u Liotru, animale possente, di grande solidità e pazienza, la cui effigie orna la monumentale fontana, e che rimanda ad antichi culti orientali e riassume la tenacia di questa realtà siciliana messa spesso a dura prova da madre natura. Il singolare monumento simboleggia tre civiltà. La punica, dall elefante che i catanesi tolsero a stemma, l egizia, dall obelisco che viene presumibilmente dalla terra dei faraoni, la cristiana, dal globo, dalle palme, dall epigrafe angelica e dalla croce che lo incoronano. (Federico De Roberto, 1906) La cattedrale, dedicata alla patrona di Catania, S. Agata, domina la piazza. Iniziata nel 1091, distrutta dal terremoto del 1693, a cui sopravvissero le tre absidi normanne e parte del transetto, fu affidata per essere ricostruita al Vaccarini nel 1736 e venne ultimata nel La facciata, di notevole pregio, si distingue per il raffinato uso di vari marmi policromi. Il Palazzo del Municipio, chiamato oggi Palazzo degli Elefanti, sempre opera del Vaccarini, il Palazzo dei Chierici di fronte, e la Porta Uzeda, completano la cornice della piazza. In un angolo, sulla destra del Palazzo dei Chierici, vi è la Fontana dell Amenano, alla quale fa da sfondo uno dei luoghi più caratteristici della Catania popolare: il rumoroso e pittoresco mercato del pesce, la pescheria, sempre rutilante di colori, voci ed odori intensi. La fontana attinge alle acque del fiume Amenano, che scorre nel sottosuolo della città dal 1669, anno in cui la lava dell Etna coprì gran parte della città, riversandosi in mare. I giochi d acqua che si creano nella fontana hanno fatto sì che i catanesi la battezzassero la fontana dell acqua a linzolu. Passando sotto Porta Uzeda, fiancheggiando il Piazza Duomo Fontana dell Amenano Palazzo Arcivescovile, dalle belle balconate barocche, e gli Archi della Marina, si arriva a Palazzo Biscari. Costruito nel 700 in imperioso stile barocco e fondato sulle mura cinquecentesche di Catania per divenire dimora del principe di Biscari, Ignazio Paternò Castello, con i suoi 160 metri di prospetto e circa settecento stanze è il più grande palazzo barocco della città, di cui occupa un intero isolato. Il palazzo sorge nella parte più vecchia di Catania, a ridosso del popolare quartiere della Civita; affacciato sul porto, svolgeva un tempo il ruolo d elegante sentinella di Catania, con la sua mole e la sua eloquente bellezza, impreziosita da portali e putti in pietra calcarea, che si stagliano netti sui muri color ebano, di nero basalto dell Etna. Poche centinaia di metri separano il Duomo dal più importante monumento medievale della città: il Castello Ursino, appartenente alla serie di fortificazioni che nel meridione d Italia e in Sicilia attestano l intensa attività edilizia promossa da Federico II di Svevia. Progettato prima del 1250 come fortezza a difesa costiera, nonché come luogo di soggiorno per il sovrano e la sua corte, il castello fu circondato da due bracci della colata lavica del 1669, che ne riempirono parzialmente i fossati e, nella loro corsa verso il mare, lo allontanarono definitivamente dalla costa. Fra gli edifici-simbolo, che gli eventi naturali e i 6

8 continui adattamenti hanno profondamente modificato, un altro complesso monumentale arricchisce Catania: l ex monastero dei Benedettini, oggi sede della Facoltà di Lettere e Filosofia. Un gioiello del barocco siciliano che, in venti anni di restauri, guidati dall architetto De Carlo, ha riservato agli addetti ai lavori sorprese su sorprese. Il maestoso monastero di S. Nicolò l Arena, affacciato sulla bella Piazza Dante dalla struttura ad anfiteatro, per la sua vastità è secondo, in Europa, soltanto a quello portoghese di Mafra. Nel 700 il suo immenso patrimonio, gli stretti legami con la nobiltà dalla quale provenivano la maggior parte dei suoi monaci, e un notevole prestigio culturale gli conferirono un ruolo di rilievo, esteso su tutta la Sicilia orientale. Meta obbligata dei viaggiatori, che ricordano ammirati l ospitalità e il fasto dei Benedettini, il monastero si presentava come una reggia e condizionava la vita civile e religiosa di Catania, dominando oltre i confini del largo muro di cinta e esaltandone l autonomia, l indiscusso potere economico e il carattere di città nella città, soprattutto in rapporto ai contigui quartieri popolari. Nel progetto originale del 700 doveva essere un opera colossale comprendente quattro chiostri, con al centro una maestosa chiesa, di S. Nicolò l Arena; ma dei quattro chiostri solo due ne furono realizzati e la chiesa rimase incompiuta. Una descrizione minuziosa del monastero e della vita dei monaci occupa gran parte del romanzo I Viceré di Federico De Roberto. Tra gli edifici ottocenteschi di maggior rilievo vi è il teatro lirico, molto apprezzato per la sua acustica, il più grande e importante della città, dedicato al compositore catanese Vincenzo Bellini, e situato nel cuore di Catania. Il teatro, iniziato in periodo borbonico (1812) e completato, dopo alterne vicende, nel 1890, ebbe il suo festoso e fastoso battesimo lo stesso anno con la rappresentazione della Norma di Bellini. L interessante gioco chiaroscurale della facciata, la successione di vuoti e di pieni nella sua superficie, creati dalla sovrapposizione scandita delle arcate e delle ampie cornici aggettanti del portico, e la bella piazza, affollata dai catanesi nottambuli nelle tarde serate invernali, lo rendono una delle maggiori attrazioni della città. Non si può passeggiare per Catania senza assaporarne il cibo. Il catanese (come tutti i siciliani!) infatti dà molta importanza alla tavola: il cibo è cultura, legame con la terra, con la tradizione; attorno alla tavola si rinsalda la famiglia, si risolvono i problemi e non esiste festa senza il suo piatto tradizionale. Nel rapporto con il cibo, il catanese riafferma la sua amabilità ed ospitalità e vi farà quindi assaggiare gli spaghetti alla Norma ; la Particolare di un balcone del Monastero dei Benedettini pasta con il finocchietto rizzo (selvatico), che porta in tavola il profumo della primavera; la granita ai gelsi neri; i dolci alle mandorle e al pistacchio (rigorosamente di Bronte!); i cornetti al miele di S. Venerina (paese dell Etna che ha dato i natali a Franco Battiato); le sarde a beccafico; u ripiddu nivicatu (roccia dell Etna innevata), tributo dei catanesi alla loro montagna : risotto con nero di seppia, bianca ricotta e rossa salsa di pomodoro Al tramonto, da maggio a ottobre (l estate siciliana!), il popolo catanese si sposta verso i comuni etnei, affollandone le piazze ed i locali, o verso il litorale nord, sulla Scogliera, il lungomare di scura lava basaltica che parte da Piazza Europa (a meno di dieci minuti dalla sede del Convegno, percorrendo il Corso Italia verso est) e che, passando attraverso gli antichi borghi marinari di Ognina e San Giovanni Li Cuti, Acicastello e Acitrezza, si estende in direzione di Taormina. La passeggiata è finita: l Etna, maestosa e intrigante presenza, sembra abbracciare dolcemente le chiese ed i palazzi di una città ostinatamente vitale, avvolta dal blu intenso del suo mare e dai colori della nostalgia, bianco e grigio. Castello di Acicastello 6

9 POLYMERS AND LIFE FORSE NON SAPEVATE CHE di Roberto Filippini Fantoni Continuiamo questa rubrica prendendo in considerazione le proprietà di un prodotto ben noto ma del quale non molti appieno le proprietà terapeutiche. Lo facciamo adesso in quanto è abbastanza recente (inizio 2007) la notizia che scienziati inglesi hanno constatato che le sostanze presenti in questo alimento agiscono come il Viagra e i prodotti analoghi che ormai dilagano sul mercato. Questa notizia ha fatto sì che in Inghilterra, come in altri paesi, il consumo di aglio crescesse moltissimo. Discuteremo sulle proprietà del maleodorante prodotto e vedremo che non c era bisogno di questa boutade pseudo-scientifica per capire che l aglio potesse avere queste proprietà; ma vedremo anche quali problemi collaterali potrebbero sorgere per coloro che ne facessero eccessivo uso. La crescita di vendite dimostra quanto sia grande l interesse per le sostanze che agiscono da vasodilatatori e come i produttori di Viagra, Cialis, Levitra e prodotti analoghi stiano facendo guadagni da favola. Tutte le notizie più importanti sono, ancora una volta, tratte dal libro Molecules at an Exhibition. Portraits of intriguing materials in everyday life di John Emsley. Buona lettura! SPICCHI COME COLTELLI A DOPPIA LAMA: AUMENTARE LE PROPRIE CAPACITÀ AMATORIE SENZA POTERLE SFRUTTARE APPIENO Chi l avrebbe mai detto! Aglio al posto del Viagra, una notizia eclatante ma da valutar attentamente. Ma andiamo con ordine. L aglio è conosciuto da tempi immemorabili e ad esso si sono associate proprietà tra le più bizzarre. Chi non conosce la sua proprietà di tenere lontani vampiri e streghe? Si originò forse dal fatto che le collane di aglio appese al collo potevano già tenere lontano i cristiani per via del suo non certo gradevole odore. In cucina è utilizzato in molti piatti, soprattutto condimenti (spaghetti aglio, olio e peperoncino per citarne uno tra i più noti). Per i chimici il composto interessante, che è la causa principale, benché indiretta, dell effetto noto come alitosi, è il 8

Scritto da erredomani Martedì 21 Maggio 2013 17:11 - Ultimo aggiornamento Sabato 25 Maggio 2013 15:05

Scritto da erredomani Martedì 21 Maggio 2013 17:11 - Ultimo aggiornamento Sabato 25 Maggio 2013 15:05 I tipi di fibre [1] riscontrabili in atmosfera si dividono in due grandi categorie quelle Naturali e quelle Sintetiche (artificiali). Entrambe queste categorie sono a loro volte distinguibili in organiche

Dettagli

AMIANTO DOCUMENTO INFORMATIVO PER LA POPOLAZIONE

AMIANTO DOCUMENTO INFORMATIVO PER LA POPOLAZIONE AMIANTO DOCUMENTO INFORMATIVO PER LA POPOLAZIONE BREVE STORIA Sin dai tempi dei persiani, l'amianto era spesso usato per pratiche varie, tra le quali la cremazione, la divinazione e/o magia. Si sa ad esempio

Dettagli

CAPITOLO 16 - L AMIANTO

CAPITOLO 16 - L AMIANTO CAPITOLO 16 - L AMIANTO 16.1 IL PROBLEMA AMIANTO Il termine amianto (dal greco amiantos: incorruttibile) viene usato per indicare la forma fibrosa di alcuni minerali che in passato sono stati sfruttati

Dettagli

Che cos è l amianto? Vantaggi Materiale con proprietà ideali Ampio campo d applicazione

Che cos è l amianto? Vantaggi Materiale con proprietà ideali Ampio campo d applicazione Che cos è l amianto? Vantaggi Materiale con proprietà ideali Ampio campo d applicazione Che cos è l amianto? Proprietà dell amianto È ininfiammabile È refrattario sino a 400 0 C, per brevi esposizioni

Dettagli

L AMIANTO : COSA È DOVE SI TROVA. a cura del Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro ASL 17

L AMIANTO : COSA È DOVE SI TROVA. a cura del Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro ASL 17 L AMIANTO : COSA È DOVE SI TROVA a cura del Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro ASL 17 CHE COSA E L AMIANTO La parola amianto non è un termine scientifico ma commerciale amianto (incorruttibile)

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VITERBO CORSO DI AGGIORNAMENTO 40 h per C.S.P. e C.S.E. AI SENSI DELL ALLEGATO XIV del D.LGS.

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VITERBO CORSO DI AGGIORNAMENTO 40 h per C.S.P. e C.S.E. AI SENSI DELL ALLEGATO XIV del D.LGS. ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VITERBO CORSO DI AGGIORNAMENTO 40 h per C.S.P. e C.S.E. AI SENSI DELL ALLEGATO XIV del D.LGS. 81/08 e smi In collaborazione con CEFAS AMIANTO I rischi dell esposizione

Dettagli

Comune di S. Paolo d Argon (BG)

Comune di S. Paolo d Argon (BG) Comune di S. Paolo d Argon (BG) Censimento della presenza di manufatti contenenti amianto negli immobili comunali ai sensi Legge Regionale n.17 del 29 sett. 2003 REDATTA DA P.Ch. Giorgio Ghezzi VERIFICATA

Dettagli

Bellezza, per sempre 10 BUONI MOTIVI PER SCEGLIERE IL RAME

Bellezza, per sempre 10 BUONI MOTIVI PER SCEGLIERE IL RAME Bellezza, per sempre 10 BUONI MOTIVI PER SCEGLIERE IL RAME 1 Un materiale che dura nel tempo Una volta che hai scelto il rame non ci pensi più! Le coperture in rame durano secoli. Infatti il rame quando

Dettagli

LAVORI DI BONIFICA DA AMIANTO: REQUISITI DEL COORDINATORE 494

LAVORI DI BONIFICA DA AMIANTO: REQUISITI DEL COORDINATORE 494 Associazione Italiana fra Addetti alla Sicurezza DOCUMENTO D INDIRIZZO CONGIUNTO N. 1 LAVORI DI BONIFICA DA AMIANTO: REQUISITI DEL COORDINATORE 494 Emissione 15 ottobre 2003 SOMMARIO 1. Premessa 2. Gli

Dettagli

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com

Dettagli

Praga Vie, Piazze e Quartieri

Praga Vie, Piazze e Quartieri Praga Vie, Piazze e Quartieri Legenda dei punti riportati sulla mappa A Malà Strana Il Piccolo Quartiere, o Malà Strana, è la zona più caratteristica di Praga. Ospitò le eleganti residenze della nobiltà

Dettagli

Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente

Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente Amianto: come riconoscerlo e intervenire correttamente Sicurezza sul lavoro Cos è l amianto? Il termine «amianto» indica un gruppo di minerali a struttura fibrosa presenti in natura. L amianto è presente

Dettagli

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia Isola di Ortigia Isola di Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa. Il suo nome deriva dal greco antico ortyx che significa quaglia. È il cuore della città, la prima ad essere abitata

Dettagli

I PRINCIPALI ELEMENTI STORICI, NORMATIVI E TECNICI PER IL CONTROLLO DEL RISCHIO AMIANTO

I PRINCIPALI ELEMENTI STORICI, NORMATIVI E TECNICI PER IL CONTROLLO DEL RISCHIO AMIANTO I PRINCIPALI ELEMENTI STORICI, NORMATIVI E TECNICI PER IL CONTROLLO DEL RISCHIO AMIANTO NELL AMBIENTE Gabriele Fornaciai AMIANTO: PANDEMIA O BOLLA MEDIATICA? 1 TIPI DI AMIANTO L A. E UN MINERALE COMPOSTO

Dettagli

Trasformazione Amianto. Milano, 30 maggio 2011 Convegno Amianto: un problema, diverse soluzioni

Trasformazione Amianto. Milano, 30 maggio 2011 Convegno Amianto: un problema, diverse soluzioni Trasformazione Amianto Milano, 30 maggio 2011 Convegno Amianto: un problema, diverse soluzioni 1 1 Aspireco Amianto Indice: Aspireco e l amianto La base del processo Materiali trattati dall impianto Schema

Dettagli

Centro Storico di Caltanissetta

Centro Storico di Caltanissetta Centro Storico di Caltanissetta L antica città sicana, Caltanissetta, ha il suo centro in Piazza Garibaldi, prima dell Unità d Italia Piazza Ferdinandea in onore al Re Ferdinando II di Borbone È qui che

Dettagli

Dopo aver letto la storia siamo tutti curiosi di conoscere meglio l argomento. Discutiamo in classe. Dalla discussione emerge che:

Dopo aver letto la storia siamo tutti curiosi di conoscere meglio l argomento. Discutiamo in classe. Dalla discussione emerge che: COSA SONO I RIFIUTI? Dopo aver letto la storia siamo tutti curiosi di conoscere meglio l argomento. Discutiamo in classe. Dalla discussione emerge che: I rifiuti sono le cose che buttiamo perché non ci

Dettagli

Area Comunicazione VETRO COS' E ' COmE SI RaCCOGLIE. COSa diventa

Area Comunicazione VETRO COS' E ' COmE SI RaCCOGLIE. COSa diventa Area Comunicazione VETRO COS' E ' COmE SI RaCCOGLIE COSa diventa IL VETRO Questo importantissimo materiale si realizza con un minerale che si chiama silicio che si trova anche nella sabbia del mare. Riciclando

Dettagli

A B B I AT E G R A S S O 1

A B B I AT E G R A S S O 1 ABBIATEGRASSO 1 LA NOSTRA STRUTTURA Progetto Serramenti è un azienda leader con 30 anni di esperienza nel campo della progettazione, costruzione ed installazione di serramenti e prefabbricati in alluminio

Dettagli

Dr. Tiziano Teruzzi SUPSI-Laboratorio Tecnico Sperimentale, Lugano-Trevano

Dr. Tiziano Teruzzi SUPSI-Laboratorio Tecnico Sperimentale, Lugano-Trevano mianto nell edilizia Dr. Tiziano Teruzzi SUPSI-Laboratorio Tecnico Sperimentale, Lugano-Trevano Inquinamento indoor: l amianto nell edilizia 1 Argomenti 1. Cos è l amianto? 2. Come e dove lo possiamo trovare

Dettagli

Relatore: Dott. Lazzaro Palumbo Rischio medio 8 ore PERCHÉ FREQUENTARE UN CORSO ANTINCENDIO? Il rischio incendio è uno dei maggiori rischi per i luoghi di lavoro Non esistono attività lavorative a rischio

Dettagli

Venaria Reale. Percorsi tematici: giardini e laboratorio di restauro cura e valorizzazione

Venaria Reale. Percorsi tematici: giardini e laboratorio di restauro cura e valorizzazione Venaria Reale Percorsi tematici: giardini e laboratorio di restauro cura e valorizzazione Attività didattica a cura di: Luca Varbaro Co-Responsabile giornalino scolastico 2015/16 IL MAPPAMONDO L 8 Aprile,

Dettagli

Stazioni e binari: un mondo da scoprire

Stazioni e binari: un mondo da scoprire Stazioni e binari: un mondo da scoprire LE CASE E LE SCARPE DEI TRENI Nell Europa di oggi tutti possiamo viaggiare liberamente, e per questo i treni sono importantissimi. Ma dove andrebbero i treni senza

Dettagli

La pericolosità dell amianto e quadro normativo

La pericolosità dell amianto e quadro normativo Dipartimento di Prevenzione S.P.I.S.A.L La pericolosità dell amianto e quadro normativo Dott. Gianfranco Albertin - Medico del Lavoro Terrassa 10 Aprile 2015 Cos è l amianto Materiale di origine minerale,

Dettagli

dove si trova Usi dell amianto nei mezzi di trasporto Usi dell amianto nell industria

dove si trova Usi dell amianto nei mezzi di trasporto Usi dell amianto nell industria amianto L amianto rappresenta un pericolo per la salute umana. Nel corso degli scorsi decenni se ne è fatto un abbondante uso per via dei suoi bassi costi. Proprio per questo occorre conoscere bene le

Dettagli

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado Fondazione Pirelli Educational 2015 2016 Laboratori Fondazione Pirelli Per l anno scolastico 2015-2016 la Fondazione organizza un programma gratuito di percorsi didattici e creativi rivolto alle scuole

Dettagli

Foglio dati di sicurezza, su 6-pagine (secondo 91/155/EWG) No. 8038 Data di elaborazione: 12/98 Ultima rielaborazione:

Foglio dati di sicurezza, su 6-pagine (secondo 91/155/EWG) No. 8038 Data di elaborazione: 12/98 Ultima rielaborazione: Eberhard-Finckh-Straße Nome Commerciale: S-U-DENTA-VLIES 39 D-89075 Ulm (Donau) Germany Foglio dati di sicurezza, su 6-pagine (secondo 91/155/EWG) No. 8038 Data di elaborazione: 12/98 Ultima rielaborazione:

Dettagli

Perciò l amianto è un materiale praticamente indistruttibile, non infiammabile e molto resistente agli attacchi degli acidi e facilmente friabile.

Perciò l amianto è un materiale praticamente indistruttibile, non infiammabile e molto resistente agli attacchi degli acidi e facilmente friabile. COMITATO PROVINCIALE ONA PISA La bonifica dell Amianto Tecniche di rimozione 1. Introduzione 1.1 Incorruttibile e perpetuo In greco la parola amianto significa immacolato ed incorruttibile e asbesto, che

Dettagli

Le FAV:.pologie di u.lizzo e se;ori di impiego [Stefano Cera Segretario generale FIVRA]

Le FAV:.pologie di u.lizzo e se;ori di impiego [Stefano Cera Segretario generale FIVRA] Sicurezza ed efficienza energe.ca: le Fibre Ar.ficiali Vetrose Presentazione delle Linee Guida sulle misure di prevenzione per la tutela della salute nell u5lizzo delle Fibre Ar5ficiali Vetrose Le FAV:.pologie

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Corso di formazione per i Rappresentanti del Lavoratori per la sicurezza eireferentiperlaprevenzione e sicurezza dei dipartimenti SICUREZZA AMBIENTE IENE IG SERVIZI INTEGRATI

Dettagli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli BODRUM e EFESO foto di Paola Battisti 18 di Patrizia Civeli mente aperta, un inalterabile serenità di spirito. Proprio come Erodoto, il primo vero reporter della storia, il primo che per scrivere le sue

Dettagli

ATLANTE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

ATLANTE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO ATLANTE DEI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Documento estratto dal Manuale interno di istruzione per la raccolta e la trasmissione di campioni per analisi di fibre: microscopia ottica ed elettronica. Contarp

Dettagli

1. PARTICOLARITA DEL TESSUTO POLYSCREEN RISPETTO AD ALTRI ARTICOLI. GENERALITA.

1. PARTICOLARITA DEL TESSUTO POLYSCREEN RISPETTO AD ALTRI ARTICOLI. GENERALITA. Tutto sul POLYSCREEN 1 INTRODUZIONE: PERCHE IL POLYSCREEN AD ALTA TENACITA? VERTISOL ha scommesso sulla scelta del poliestere ad alta tenacità in seguito alle alte prestazioni ottenute con questo tipo

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Il mondo dei materiali

Il mondo dei materiali Il mondo dei materiali Tutti i giorni usiamo moltissimi oggetti che sono fatti di materiali diversi come il legno, la plastica, il ferro, la stoffa. Alcuni materiali si trovano in natura, altri sono stati

Dettagli

I.P. A PROPOSITO DI OZONO. PER INFORMAZIONI:

I.P. A PROPOSITO DI OZONO. PER INFORMAZIONI: I.P. A PROPOSITO DI OZONO. PER INFORMAZIONI: Direzione Tutela e Risanamento Ambientale - Programmazione Gestione Rifiuti Via Principe Amedeo 17, Tel. 011.432.14.20 - Fax 011.432.39.61 www.regione.piemonte.it/ambiente/aria.html

Dettagli

ATTIVITà DIDATTICHE 2015/2016

ATTIVITà DIDATTICHE 2015/2016 TTIVITà DIDTTICHE 2015/2016 Per le strade e i musei di Torino, dall NTICO EGITTO alla MGI del CINEM, dalle TMOSFERE BROCCHE ai PROTGONISTI del RISORGIMENTO: attività ludico-culturali per bambini e ragazzi

Dettagli

AMIANTO: aggiornamenti normativi. AMIANTO: Documentazione, procedure e metodologie operative

AMIANTO: aggiornamenti normativi. AMIANTO: Documentazione, procedure e metodologie operative AMIANTO: aggiornamenti normativi AMIANTO: Documentazione, procedure e metodologie operative COS E L AMIANTO? L amianto è un minerale che si trova in natura, in diverse parti del globo terrestre, e si ottiene

Dettagli

4. IL PROBLEMA IN ITALIA: L'ETERNIT NELLE COPERTURE

4. IL PROBLEMA IN ITALIA: L'ETERNIT NELLE COPERTURE 4. IL PROBLEMA IN ITALIA: L'ETERNIT NELLE COPERTURE In edilizia l amianto è stato largamente utilizzato unitamente al cemento per la produzione di manufatti in "Cemento-Amianto" noti con il nome commerciale

Dettagli

A proposito di... Amianto

A proposito di... Amianto A proposito di... Amianto A proposito di... Amianto a cura di: Arpav Area Tecnico-Scientifica CRA - DAP di Verona Tel. +39 045 807 50 07 ARPAV Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale

Dettagli

23/06/2015. ALUNNA: SIMONA CENNAMO CL@SSE: 1 C A.s: 2014/2015 MATERIA: SCIENZE della TERRA

23/06/2015. ALUNNA: SIMONA CENNAMO CL@SSE: 1 C A.s: 2014/2015 MATERIA: SCIENZE della TERRA 23/06/2015 ALUNNA: SIMONA CENNAMO CL@SSE: 1 C A.s: 2014/2015 MATERIA: SCIENZE della TERRA 1 Quando due zolle si scontrano, il confine della zona che sprofonda fonde e forma nella profondità della Terra

Dettagli

SOLUZIONI ANTI RUMORE A PARIGI

SOLUZIONI ANTI RUMORE A PARIGI NODI URBANI PARIGI SOLUZIONI ANTI RUMORE A PARIGI L attività di ricerca e la sperimentazione sull inquinamento acustico sviluppata dal comune di Parigi ha oggi un banco di prova rilevante negli interventi

Dettagli

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può L INCENDIO Che cos è un incendio? In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può essere dannoso per le piante e per gli animali e pericoloso per tutti gli esseri viventi

Dettagli

Il centro congressi del Lago di Como.

Il centro congressi del Lago di Como. Il centro congressi del Lago di Como. centro congressi Spazio Villa Erba Dal talento creativo di Mario Bellini un capolavoro di design in acciaio e cristallo, le cui forme sono esaltate dalla poesia del

Dettagli

I VULCANI. testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica. La conoscenza dei fenomeni

I VULCANI. testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica. La conoscenza dei fenomeni I VULCANI testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica La conoscenza dei fenomeni Prima di iniziare Sai cosa sono i fenomeni? Esempi di fenomeno:

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE L Associazione Culturale Aurea Incoming, ente gestore del Punto di Informazione Turistica della Città di Chieri, propone per il prossimo anno scolastico 2014/2015 una serie

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

Asbesto. Principali materiali contenenti amianto e loro rilascio di fibre di amianto. Elevato

Asbesto. Principali materiali contenenti amianto e loro rilascio di fibre di amianto. Elevato Asbesto Note in materia di valutazione del rischio ed obblighi di legge 1 Definizione... 1 2 Utilizzo... 1 3 Tossicità... 2 4 Valori limite... 2 5 Obblighi... 2 6 Intervento di bonifica... 3 6.1 Valutazione

Dettagli

IL RISCHIO INCENDIO IL RISCHIO INCENDIO CAUSE DI INCENDI

IL RISCHIO INCENDIO IL RISCHIO INCENDIO CAUSE DI INCENDI IL RISCHIO INCENDIO Dopo aver affrontato (in parte) i temi della sicurezza trattati nel Decreto Legislativo 81/2008 affrontiamo adesso uno dei rischi più frequenti e pericolosi che potremmo trovarci di

Dettagli

POSTAZIONE 3: La Candela un idea luminosa

POSTAZIONE 3: La Candela un idea luminosa APPROFONDIMENTI 1. Risposta alle domande Di che colore sono le fiamme? Cosa sappiamo Come abbiamo visto in precedenza, la combustione è una partita in cui giocano tre giocatori: la sostanza che viene fatta

Dettagli

IL RISCHIO AD ESPOSIZIONI AMBIENTALI AD AMIANTO

IL RISCHIO AD ESPOSIZIONI AMBIENTALI AD AMIANTO IL RISCHIO AD ESPOSIZIONI AMBIENTALI AD AMIANTO Dr. Stefano Galavotti Servizio Igiene Pubblica Medolla, 28 febbraio 2015 1 Amianto nelle Scuole 2 Amianto sui giornali 3 EPIDEMIOLOGIA in Italia nei Siti

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 8 revisione del 20/10/2014 SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1. Nome commerciale: Granuli di noce. 1.2. Nome del prodotto: Granuli di gusci di noce. 1.3.

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

UNA SCELTA SICURA, PER SEMPRE! buoni motivi per scegliere il rame

UNA SCELTA SICURA, PER SEMPRE! buoni motivi per scegliere il rame UNA SCELTA SICURA, PER SEMPRE! 10 buoni motivi per scegliere il rame 1 AFFIDABILE NEL TEMPO Puoi stare tranquillo: le tubazioni in rame sono sicure, affidabili e durature. Il rame è l unico materiale attualmente

Dettagli

Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità.

Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità. Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità. Materiale sintetico parzialmente o totalmente cristallino solido, inorganico, non metallico, formato a freddo e consolidato per trattamento

Dettagli

Integrazione di silice - Benefici riportati

Integrazione di silice - Benefici riportati Integrazione di silice - Benefici riportati Riduzione del dolore e dell infiammazione dei legamenti Migliorata elasticità della pelle Migliorata idratazione della pelle Stimolazione della formazione e

Dettagli

LA STORIA DEI RIFIUTI

LA STORIA DEI RIFIUTI I RIFIUTI LA STORIA DEI RIFIUTI Che cos è un rifiuto? Un rifiuto è qualsiasi oggetto o sostanza di cui ci disfiamo: residui, scarti, oggetti rotti o inutilizzabili, prodotti dalle attività domestiche o

Dettagli

Le strutture realizzate in Bioedilizia hanno maggiore resistenza sismica, oltre che ai forti venti perché oscillano ma non crollano e sono saldamente

Le strutture realizzate in Bioedilizia hanno maggiore resistenza sismica, oltre che ai forti venti perché oscillano ma non crollano e sono saldamente Le strutture realizzate in Bioedilizia hanno maggiore resistenza sismica, oltre che ai forti venti perché oscillano ma non crollano e sono saldamente ancorate, grazie a dei sistemi di fissaggio speciali

Dettagli

Black di Rosaria Zucconi - foto di Andrea Ferrari Protagonista della vita culturale e mondana dell isola Flavio Albanese, architetto di fama

Black di Rosaria Zucconi - foto di Andrea Ferrari Protagonista della vita culturale e mondana dell isola Flavio Albanese, architetto di fama Black di Rosaria Zucconi - foto di Andrea Ferrari Protagonista della vita culturale e mondana dell isola Flavio Albanese, architetto di fama internazionale, detta il nuovo stile pantesco, meno etnico e

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45. 1/6 MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 16.45. PRESIDENTE. Vi ringrazio della vostra presenza, voi sapete naturalmente, anche per l impegno

Dettagli

Classificazione dei materiali. I materiali impiegati in edilizia appartengono a quattro gruppi: Metallici Polimerici Ceramici Compositi

Classificazione dei materiali. I materiali impiegati in edilizia appartengono a quattro gruppi: Metallici Polimerici Ceramici Compositi Classificazione dei materiali I materiali impiegati in edilizia appartengono a quattro gruppi: Metallici Polimerici Ceramici Compositi Classificazione dei materiali ME_2 PM Classificazione dei materiali

Dettagli

Presa Rapida Utilizzazione del preparato / descrizione Identificazione del Fornitore

Presa Rapida Utilizzazione del preparato / descrizione Identificazione del Fornitore Pagina 1 di 7 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DEL FORNITORE Identificazione del preparato / nome commerciale Presa Rapida Utilizzazione del preparato / descrizione Identificazione del Fornitore

Dettagli

Proposte per le scuole a.s. 2015-2016 LE ATTIVITA DIDATTICHE

Proposte per le scuole a.s. 2015-2016 LE ATTIVITA DIDATTICHE Proposte per le scuole a.s. 2015-2016 LE ATTIVITA DIDATTICHE GIOCA AL MUSEO L attività prevede, a conclusione della visita guidata del Museo, un attività ispirata al classico gioco dell oca. Gli studenti,

Dettagli

..PALERMO.. Associazione Uniamoci Onlus Via E.Giafar n.36-36a 90124,Palermo. Codice fiscale 97225920822. www.uniamocionlus.it info@uniamocionlus.

..PALERMO.. Associazione Uniamoci Onlus Via E.Giafar n.36-36a 90124,Palermo. Codice fiscale 97225920822. www.uniamocionlus.it info@uniamocionlus. Associazione Uniamoci Onlus Via E.Giafar n.36-36a 90124, Palermo. Codice fiscale 97225920822. Tel./fax 091.9765893 Cell. 3881294191 www.uniamocionlus.it info@uniamocionlus.it..palermo.. Palermo fu fondata

Dettagli

PALAZZINA DELL OROLOGIO

PALAZZINA DELL OROLOGIO Un illustre dimora che gode da secoli di fascino e splendore. In Italia non sono molte le residenze d epoca ricche di charme bellezza e di un glorioso passato come Villa Reale. L eleganza senza tempo dell

Dettagli

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI I FLAUTI Erano lunghi, sottili,dritti o leggermente arcuati. Soffiandovi dentro producevano un suono molto dolce. Chiudendo i buchi variava l altezza del suono prodotto.

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro. Guida ai rischi. Protezione Vie Respiratorie. Prendi. a cuore. la tua sicurezza

3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro. Guida ai rischi. Protezione Vie Respiratorie. Prendi. a cuore. la tua sicurezza 3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro Protezione Vie Respiratorie Guida ai rischi Prendi a cuore la tua sicurezza A ogni respiro, possiamo inalare milioni di particelle. Le particelle nocive non sono

Dettagli

Il casco e le sue varianti

Il casco e le sue varianti Casco D+ Liceo Scientifico Statale Federico II Altamura Il casco e le sue varianti E il nostro progetto riguarda 1 L ELMETTO DA LAVORO Domanda: perché si è soliti non rispettare tale cartello?? PERCHE

Dettagli

Materiali Avanzati I parte. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti

Materiali Avanzati I parte. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti Materiali Avanzati I parte Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti UN PO DI STORIA Lo sviluppo della civilizzazione è stato fortemente influenzato dalla capacità di modificare e produrre sostanze, materiali

Dettagli

PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1

PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1 SCHEDA DI SICUREZZA PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1 1 Identificativi del prodotto e della società Nomi commerciali: York / Boston / Boston Micro Utilizzo: Pannelli per controsoffitti modulari Produttore:

Dettagli

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO DESCRIZIONE DEL PRODOTTO Il flussante Ecoflux ACQUA 4000 della serie no clean rappresenta un significativo sviluppo tecnologico dei flussanti organici, esso è idrosolubile ed è completamente costituito

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

SICUREZZA CHI SA COSA STA FACENDO VIVE BENE E A LUNGO E NON PROVOCA DANNO AL VICINO

SICUREZZA CHI SA COSA STA FACENDO VIVE BENE E A LUNGO E NON PROVOCA DANNO AL VICINO SICUREZZA CHI SA COSA STA FACENDO VIVE BENE E A LUNGO E NON PROVOCA DANNO AL VICINO SICUREZZA DPI DISPOSITIVI PROTEZIONE INDIVIDUALE CAMICE GUANTI OCCHIALI PROTETTIVI VANNO INDOSSATI SEMPRE IN LABORATORIO

Dettagli

Impianto di ventilazione: la casa respira da sola

Impianto di ventilazione: la casa respira da sola minergie Impianto di ventilazione: la casa respira da sola I moderni edifici provvisti di sistemi di aerazione garantiscono un clima abitativo o lavorativo confortevole, sano e aria sempre fresca nei locali;

Dettagli

ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE "Frasi di Rischio" ( R ) e "Consigli di Prudenza" ( S )

ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE Frasi di Rischio ( R ) e Consigli di Prudenza ( S ) ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE "Frasi di Rischio" ( R ) e "Consigli di Prudenza" ( S ) La Legge 29 Maggio 1974, N 0 256 obbliga tutti i fabbricanti di prodotti aventi determinate caratteristiche

Dettagli

LA CARTA. inoltre questo prodotto può essere arricchito da collanti, cariche minerali, coloranti ed additivi diversi.

LA CARTA. inoltre questo prodotto può essere arricchito da collanti, cariche minerali, coloranti ed additivi diversi. Area Comunicazione CARTA E CARTONE COS' E' COmE SI RACCOGLIE COSA DIVENTA LA CARTA Nata come strumento per comunicare, oggi circa la metà della carta utilizzata nella nostra società è destinata agli imballaggi.

Dettagli

metodi di estrazione e preparazione

metodi di estrazione e preparazione metodi di estrazione e preparazione distillazione a vapore Estrazione per pressione a freddo (spremitura) Estrazione per enfleurage Estrazione per solventi Estrazione delle resine Estrazione con anidride

Dettagli

Comune Caronno P.lla Incontro Pubblico 12/06/2012 RISCHIO AMIANTO. ASL VARESE - SISL UO SUD EST Dott.ssa Emilia Chiurco

Comune Caronno P.lla Incontro Pubblico 12/06/2012 RISCHIO AMIANTO. ASL VARESE - SISL UO SUD EST Dott.ssa Emilia Chiurco Comune Caronno P.lla Incontro Pubblico 12/06/2012 RISCHIO AMIANTO ASL VARESE - SISL UO SUD EST Dott.ssa Emilia Chiurco SERVIZIO IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO chi siamo? un gruppo di operatori: medici,

Dettagli

MOSCA: gli storici Magazzini GUM, molto più di un emporio

MOSCA: gli storici Magazzini GUM, molto più di un emporio di Diana Duginova MOSCA: gli storici Magazzini GUM, molto più di un emporio Nella vostra città c è un luogo piacevole dove poter andare in qualsiasi momento e sempre con immensa gioia? Un grande magazzino

Dettagli

HAPERO BALANCE. Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento. Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale ENERGIETECHNIK GMBH

HAPERO BALANCE. Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento. Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale ENERGIETECHNIK GMBH HAPERO ENERGIETECHNIK GMBH BALANCE Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale VIVI IL FASCINO DEL FUOCO Il fuoco è una sorgente di

Dettagli

Tipi di Muri. delle strutture principali a Panta Rei. Legenda. Dormitorio. Sala Polivalente. Corpo di collegamento. Balle di Paglia.

Tipi di Muri. delle strutture principali a Panta Rei. Legenda. Dormitorio. Sala Polivalente. Corpo di collegamento. Balle di Paglia. Tipi di Muri delle strutture principali a Panta Rei Dormitorio Sala Polivalente Corpo di collegamento Legenda Balle di Paglia Struttura principale Paglia e Terra Muro d accumulo Cassa Vuota Parete Vetrata

Dettagli

Dipartimento Politiche dell Ambiente. Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie

Dipartimento Politiche dell Ambiente. Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Dipartimento Politiche dell Ambiente Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie A cura di Unità Speciale Amianto (U.S.A.) 2013 Unità Speciale Amianto (U.S.A.) Ing. Salvatore Epifanio Dirigente

Dettagli

Prof. Ing. Arch. Maurizio Di Stefano ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE

Prof. Ing. Arch. Maurizio Di Stefano ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE 413 ADEGUAMENTO AD USO UNIVERSITARIO DEL CHIOSTRO DI S. PIETRO MARTIRE Chiostro di S. Pietro Martire trasformato in manifattura tabacchi,

Dettagli

AMIANTO Gestione del rischio negli edifici pubblici e privati

AMIANTO Gestione del rischio negli edifici pubblici e privati DESENZANO DEL GARDA 9 APRILE 2015 Sala Pelèr Palazzo Todeschini AMIANTO Gestione del rischio negli edifici pubblici e privati Cos è l amianto Con il termine amianto, o asbesto, si intende un gruppo di

Dettagli

COMUNE DI FORESTO SPARSO

COMUNE DI FORESTO SPARSO 1 CHIESA PARROCCHIALE S. MARCO EVANGELISTA Via Roma Ente pubblico Privato X X Adeguata X Libera X Edificata su un precedente edificio religioso (risalente circa al 1337). La nuova chiesa, consacrata nel

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

L applicazione della tecnologia. delle microonde al trattamento. dell amianto

L applicazione della tecnologia. delle microonde al trattamento. dell amianto L applicazione della tecnologia delle microonde al trattamento dell amianto Sabrina Portofino PROT - STP INTRODUZIONE L amianto è presente in Italia in quantità pari a 2 milioni di tonnellate. E stato

Dettagli

TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA

TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA TECNICHE TRADIZIONALI DI FINITURA INTONACHINO INTONACO A CALCE SCIALBATA (O CALCE TIRATA) INTONACO A GRAFFITO INTONACI A STUCCO E A MARMORINO INTONACHINO La ricetta tradizionale

Dettagli

Guarnizioni a busta: Involucro in PTFE

Guarnizioni a busta: Involucro in PTFE Guarnizioni a busta: I materiali comunemente usati nel campo delle tenute industriali (come gomma o materiali esente amianto a base di fibre aramidiche e leganti elastomerici), spesso non possiedono, se

Dettagli

La Boutique della Piastrella snc

La Boutique della Piastrella snc La Boutique della Piastrella nasce nel 1996 a Saccolongo, in provincia di Padova. La fusione tra la decennale esperienza degli artigiani e la collaborazione di partner qualificata ha permesso alla Boutique

Dettagli

STILE CLASSICO STILE MODERNO

STILE CLASSICO STILE MODERNO IL PROGETTO Nel cuore del centro di Torino, con la sua ricca storia, boutique eleganti, ristoranti e bar storici, strade pedonali, abitare al 222 offre una qualità di vita senza pari, paragonabile a quella

Dettagli

L urbanistica di Segesta è ancora in corso di indagine: sono segnalati alcuni probabili tracciati viari, l area dell agorà e alcune abitazioni.

L urbanistica di Segesta è ancora in corso di indagine: sono segnalati alcuni probabili tracciati viari, l area dell agorà e alcune abitazioni. SEGESTA La città Situata nella parte nord-occidentale della Sicilia, Segesta fu una delle principali città degli Elimi, un popolo di cultura e tradizione peninsulare che, secondo lo storico greco Tucidide,

Dettagli

A.S. 2013/14 RELAZIONE ILLUSTRATA VIAGGIO D ISTRUZIONE - SICILIA -

A.S. 2013/14 RELAZIONE ILLUSTRATA VIAGGIO D ISTRUZIONE - SICILIA - Istituto Tecnico Commerciale Statale Luigi Palma (settore economico-tecnologico) C.F.: 8400057082 Matr. INPS: 2500548756 - CM: CSTD08000C Via Torrelunga snc 87064 - Corigliano Calabro (CS) 0983/888196

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

KEIM Lignosil. La pietra miliare delle superfici in legno

KEIM Lignosil. La pietra miliare delle superfici in legno KEIM Lignosil La pietra miliare delle superfici in legno Legno Un materiale con un anima e un carattere Nessun altro materiale, per costruzioni o lavorazioni, è così legato alla storia dell uomo come il

Dettagli

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA SCHEDA DI SICUREZZA 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA SRL Via Clerici, 16 22070 Bulgarograsso

Dettagli

ORIGINE DELLE ROCCE Magmatiche o ignee sedimentarie metamorfiche

ORIGINE DELLE ROCCE Magmatiche o ignee sedimentarie metamorfiche Prof. Carlo Carrisi ORIGINE DELLE ROCCE In base al processo di formazione le rocce, si possono classificare a seconda della loro origine in tre tipi: Magmatiche o ignee caratterizzate dalla presenza iniziale

Dettagli

TOUR SICILIA MAGICA Dal 5 al 12 ottobre 2014

TOUR SICILIA MAGICA Dal 5 al 12 ottobre 2014 TOUR SICILIA MAGICA Dal 5 al 12 ottobre 2014 PROGRAMMA 05.10 CATANIA Arrivo in Apt Catania incontro con Ns bus ed accompagnatore. Trasfer in hotel 4* tipo Maugeri di Acireale o similare cena e pernottamento.

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA AMIANTO

GUIDA INFORMATIVA AMIANTO GUIDA INFORMATIVA AMIANTO CHE COS E L AMIANTO L amianto o asbesto è un minerale presente in natura costituito da silicati a struttura cristallina e fibrosa; di esso esistono giacimenti e miniere in numerosi

Dettagli