Focus sui progetti. Focus sul fundraising. News. Dai comprensori. I prossimi appuntamenti. Le parole della Newsletter

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Focus sui progetti. Focus sul fundraising. News. Dai comprensori. I prossimi appuntamenti. Le parole della Newsletter"

Transcript

1 Focus sui progetti Focus sul fundraising News Dai comprensori I prossimi appuntamenti Le parole della Newsletter Nel prossimo numero Link utili Suggerimenti LE NUOVE CARTOLINE, IN ITALIANO E INGLESE, DEL PROGETTO STOP VI.E.W. Per informazioni contattare Auser Lombardia allo 02/ o consultare il sito 1

2 LA GIORNATA DELLA PASTA Riportiamo di seguito qualche foto e testimonianza dei volontari Auser in Lombardia riguardo alla Giornata Nazionale di raccolta fondi svolta nelle giornate del 5 e 6 maggio scorse. Grazie di cuore a tutti coloro che si sono impegnati per l ottima riuscita dell evento, i cui ricavati sono totalmente a favore del Filo d Argento Auser. Sabato 5 maggio 2012 anche Auser Seprio si è attivata per la raccolta fondi per Filo d Argento in occasione della Giornata della pasta e a Locate, Carbonate e Mozzate i volontari hanno allestito i consueti banchetti per la vendita. Nonostante molte persone non conoscano ancora Auser e Filo d Argento e facciano un po di fatica a capire la finalità della raccolta fondi, anche quest anno siamo riusciti ad incrementare la quantità di pasta distribuita (abbiamo superato i 70 Kg). Quando informiamo le persone che la pasta è stata prodotta con il grano coltivato nei campi sequestrati alla mafia e dati in gestione a cooperative di disoccupati e giovani, è un motivo in più per decidere di lasciare un contributo. Bravissimi i volontari a catturare l attenzione dei passanti, ottima l idea di fare omaggio di palloncini che hanno attirato irresistibilmente i bambini e chi li accompagnava. C è una bella atmosfera intorno alle bancarelle dell Auser di Pieve Emanuele. Sono molto artigianali ma colorate, imbandierate e attirano l attenzione di chi passa. I volontari spiegano alle persone cos è l Auser, quali sono le sue iniziative locali e nazionali, come agisce l associazione Libera di don Ciotti. Molti si fermano, ascoltano, condividono ed esprimono pareri, poi lasciano la loro offerta e si portano via spaghetti e pesto. Altri invece dicono: Va bene, torno dopo e la cosa bella è che alcuni tornano veramente, con il proprio contributo pronto. E così, con un occhio al cielo minaccioso e pieno di brontolii temporaleschi e un altro occhio ai passanti da coinvolgere ed informare, la mattinata passa velocemente ed in modo allegro, perché fare del volontariato non significa essere tristi e subire dei sacrifici! Le volontarie e i volontari dell Auser hanno età differenti, provengono dai lavori più disparati, da diverse esperienze di vita, ma stanno bene insieme e hanno tutti la certezza che la solidarietà è la cosa più giusta e naturale del mondo, come respirare. Domenica 27 maggio 2012, a Izano, in occasione della distribuzione della pasta per la raccolta fondi per la gestione del Filo d'argento Auser, è stata consegnata un autovettura all'auser Volontariato di Izano, da parte della BCC Cassa Rurale di Offanengo alla presenza del suo funzionario, del Sindaco del Comune di Izano Luca Giambelli, del Presidente Provinciale Auser Giuseppe Strepparola, del componente della Presidenza Provinciale Auser Luisa Girola, del Presidente dell'auser locale Francesco Facchini e di numerosi volontari e dirigenti dell'auser stessa. 2

3 IN RICORDO DI BRUNA BRAMBILLA Come ricordare, con le parole, la vita di Bruna che al posto di preferire un accogliente penombra con comode poltrone ha invece danzato la vita, con una voglia di vivere e di vivere intensamente i problemi, le ansie e le speranze del nostro tempo Come ricordare il suo sorriso che apriva alla amicizia, alla disponibilità ed al legame Bruna è stata capace di inventare al meglio la propria vita, è riuscita ad assegnare ad essa mete e senso Come ricordare l eredità che Bruna ci ha lasciato fatta non di cose ma di se stessa, della propria esperienza vissuta di insegnante inguaribile che ci ricordava che attraverso l educazione si permette che i valori possano essere esercitati e che l educazione ci dà la possibilità di osservare le questioni vedendo un po oltre Come ricordare il suo impegno costituito da un filo che si dipanava portando a racconti di motivazioni profonde, ad affetti forti ed essenziali, ad un ricominciare continuamente, a riflettere ed argomentare Come ricordare Bruna se non cercando di continuare il suo lavoro, approfondendo l impegno come se la sua vita non fosse davvero finita Ad una amica che ci ha lasciato troppo presto va il nostro ricordo: a Bruna che è andata avanti. La nostra amica e compagna di viaggio Bruna Brambilla, Vicepresidente di Auser Varese e anima di Universauser, ci ha lasciati sabato 17 giugno. Per commemorarla, il giorno prima delle esequie, si è tenuta una cerimonia civile pubblica presso la Sala Polivalente La Piramide a Varese; moltissime persone hanno preso la parola per condividere il proprio personale ricordo di Bruna. Esprimiamo tutto il nostro affetto al marito Mario Agostinelli, ai figli e ai nipoti. Il Comprensorio di Varese ha deciso di onorare la memoria di Bruna Brambilla con un'adozione a distanza. Per le sedi Auser interessate e per chi desidera aderire all'iniziativa è possibile rivolgersi ad Auser Varese (0332/341843). SUCCESSO PER LO STILE DI VITA PROMOSSO DA AUSER, ANCHE A REATECH ITALIA 2012 Auser Lombardia ha partecipato dal 24 al 27 maggio, presso la Fiera Milano Rho - con un proprio stand alla fieraevento di Reatech Italia 2012 (www.reatechitalia.it), specializzata in ausili per le disabilità; l associazione ha organizzato anche un convegno sulla tematica Rinnovare gli stili di vita. Così ha spiegato Maurizio Carbonera, Vicepresidente di Auser Lombardia: I nostri stili di vita mutano e condizionano l equilibrio ambientale; in tanti settori si sono affermati modelli non sostenibili. Diventa necessario, sempre più, rivedere molte nostre scelte, partendo proprio da quelle che per molti nel tempo sono diventate di poco peso solo perché quotidiane. Al convegno sono intervenuti Ado Franchini (docente al Politecnico di Milano; ha discusso il tema La città come opportunità e non solo come difficoltà ), Fulvio Fagiani (consulente nel settore energia, ha parlato delle Reti di auto-produzione energetica ) e Michela Valentina Benaglia (naturopata e responsabile didattica dell Accademia Naturopatica Sol di Gallarate; ha intitolato la propria relazione Cibo e salute un alimentazione sana riduce il rischio di contrarre malattie ). Martedì 12 giugno è stato invece organizzato alla Mutua Cesare Pozzo a Milano un altro convegno, sempre sugli stili di vita, da Auser Lombardia e Auser Emila Romagna: Costruire reti di pensiero e d azione. Insieme a Maurizio Carbonera e Franco Digiangirolamo (Presidente Auser Emilia Romagna), hanno partecipato in veste di relatori Secondo Cavallari ( Recupero attraverso atti sostenibili ), Fulvio Fagiani ( Il risparmio energetico: l esperienza degli sportelli e delle reti energia ), Sandro Morandi ( L esperienza dei Centri Ecologici ), Stefano Caserini (Politecnico di Milano, La salvaguardia del clima dipende anche da ciascuno di noi ) Per ulteriori informazioni: Maurizio Carbonera tel.02/ , RACCOLTA FONDI PER IL RECENTE TERREMOTO È passato ormai più di un mese dalla prima scossa di terremoto che, in fasi successive, ha colpito i comuni emiliani e i comuni lombardi del mantovano: un evento drammatico di cui anche Auser Nazionale ha dato ampia e immediata informazione. Dopo il frastornamento iniziale, noi di Auser Lombardia abbiamo immediatamente preso contatti con Auser Emilia Romagna e il comprensorio di Mantova per verificare la portata dei danni e le prime necessità. Di seguito elenchiamo le richieste che ci sono state fatte. 3

4 All'Emilia Romagna necessita un ufficio mobile in cui poter alloggiare temporaneamente la sede Auser di Crevalcore - visto che quella in muratura è andata distrutta e mai come in questo momento è indispensabile esserci per offrire aiuto e solidarietà alle persone colpite. I cittadini del mantovano hanno perso alcune strutture pubbliche e punti di riferimento (municipi, scuole, centri, etc.). Ciò, anche in funzione della rarefazione dei nodi insediativi, ha causato soprattutto nelle persone anziane lo sfaldamento dei rapporti e uno stato di isolamento. Per limitare tale rischio è necessario intensificare e in alcuni casi attivare il servizio di mobilità, mettendo a disposizione delle persone mezzi di trasporto. In conseguenza di ciò abbiamo deciso, in accordo con i comprensori, di promuovere una sottoscrizione fra tutte le Auser della Lombardia. La richiesta è che ogni Ala versi al proprio comprensorio 100 euro (compatibilmente alle proprie possibilità). I comprensori faranno da collettori e verseranno il totale raccolto, accompagnato dal dettaglio dei versamenti delle singole Ala, sul conto di Auser Regionale Lombardia. Auser Regionale Lombardia, infine, provvederà all'acquisto dei mezzi, rendendo conto in modo dettagliato e preciso delle cifre incassate e delle spese effettuate. Sergio Veneziani Presidente di Auser Lombardia CANONE RAI, TUTTI I CHIARIMENTI PER LE ASSOCIAZIONI Alcune ALA hanno ricevuto dalla Rai o dalla Agenzia delle Entrate un sollecito per il pagamento del canone RAI. Occorre innanzitutto fare una distinzione perché le lettere ricevute sono di due tipi: una prima lettera, inviata con corrispondenza semplice, ricalca il modello di quelle ricevute a inizio anno e chiede il pagamento del canone Rai anche per un computer e o un telefonino. Si tratta di un problema già risolto giacché, come ricorderete, dopo una protesta generale, la Rai aveva risposto che «..la richiesta si riferisce esclusivamente al canone speciale dovuto da imprese, società ed enti nel caso in cui i computer siano utilizzati come televisori (digital signage)»' Quindi se il computer non è usato come televisore la richiesta deve essere considerata nulla. Una lettera diversa, invece, è quella ricevuta da alcune associazioni onlus che si sono visti sollecitare il pagamento del canone Rai, a fronte di uno o più apparecchi televisivi. In questi casi va precisato che Sono esentati dal pagamento del Canone RAI i Centri sociali per anziani che rivestano la qualifica di Onlus, ovvero di associazione di promozione sociale o di organizzazione di volontariato in forza della legge 289/02, art 92. L'agevolazione opera solo se l'ente si fa parte attiva con l'ufficio registro abbonamento radio e TV. Ai fini dell'esenzione, il legale rappresentante dell'ente deve presentare apposita richiesta [...]. In conclusione, i centri anziani e /o associazioni Onlus, che hanno uno o più apparecchi televisivi sono esentati dal pagamento del canone annuo di abbonamento alle radiodiffusioni, ma per ottenere l'esenzione devono inoltrare regolare domanda ogni anno, in quanto l'esenzione che viene concessa ha una validità annua. Il modello di richiesta di esenzione è pubblicato nell area riservata del sito Rosa Romano Direttore di Auser Lombardia FATTORE FAMIGLIA LOMBARDO, PRESTO UN INCONTRO OPERATIVO Riportiamo di seguito lo stralcio di un articolo - tratto dal sito della Regione Lombardia - relativo alla sperimentazione del Fattore Famiglia Lombardo, che per il momento interessa 15 Comuni lombardi, distribuiti nelle varie provincie. Preghiamo i comprensori di tenere informate le Ala dei comuni interessati, precisando che Auser Lombardia dedicherà un incontro operativo rispetto al tema in oggetto. Partirà dal prossimo mese di luglio in 15 Comuni della Lombardia, selezionati tra circa 200, la sperimentazione del 'Fattore famiglia lombardo', l'innovativo indicatore per le politiche sociali, che, nel calcolo dei costi per gli utenti dei vari servizi sociali e sociosanitari, non solo tiene conto delle situazioni reddituali e patrimoniali, ma contempla anche a pieno titolo il numero di figli e i carichi di cura, ad esempio la presenza nel nucleo familiare di anziani non autosufficienti o di disabili. La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale Giulio 4

5 Boscagli, ha approvato un provvedimento che stabilisce l'elenco di questi 15 Comuni (uno per Asl), che faranno la sperimentazione (della durata di un anno) e le modalità di attuazione della misura. In pratica, per calcolare le spese che gli utenti dovranno sostenere per i servizi sociali o sociosanitari, - asili, servizi di assistenza domiciliare, Centri ricreativi diurni, Residenze sanitarie assistenziali, Residenze sanitarie per disabili, Centri diurni per disabili -, si terrà conto dell'effettiva situazione familiare, calcolando con specifici 'fattori' il reddito, il patrimonio mobiliare e immobiliare, il numero dei componenti della famiglia, la presenza di figli minori, la presenza di anziani non autosufficienti e di disabili. "Per una vera riforma del sistema di welfare - spiega Boscagli - è necessario partire dalla centralità della famiglia attraverso due principi fondamentali: equità e libertà di scelta. In particolare, una maggiore equità nel calcolo della compartecipazione ai servizi per le famiglie è sempre più indispensabile di fronte alla crisi che stiamo attraversando. Proprio per questo Regione Lombardia ha deciso di avviare la sperimentazione del 'Fattore famiglia lombardo', un intervento fondamentale che, tra l'altro, non comporta nessun costo aggiuntivo. Questa misura ribadisce ancora una volta il principio cardine della centralità della famiglia e rappresenta un pezzo importante di riforma del welfare". Questi i 15 Comuni in cui partirà da luglio la sperimentazione del 'Fattore famiglia lombardo'. - Asl Bergamo: Filago (3.224 abitanti) - Asl Brescia: Palazzolo sull'oglio ( abitanti) - Asl Como: Anzano del Parco (1.759 abitanti) - Asl Cremona: Pizzighettone (6.730 abitanti) - Asl Lecco: Merate ( abitanti) - Asl Lodi: Casalpusterlengo ( abitanti) - Asl di Mantova: Castel Goffredo ( abitanti) - Asl Milano: Sesto San Giovanni ( abitanti) - Asl Milano 1: Rho ( abitanti) - Asl Milano 2: San Donato Milanese ( abitanti) - Asl Monza Brianza: Monza ( abitanti) - Asl Pavia: Casorate Primo (8.425 abitanti) - Asl Sondrio: Tirano (9.238 abitanti) - Asl Valcamonica: Malegno (2.115 abitanti) - Asl Varese: Tradate (17.901). FORMAZIONE AUSER, L INTERVENTO DI SCA (TENA) SU UN TEMA DELICATO Nell ambito del corso di formazione organizzato da Auser Lombardia giovedì 5 luglio è intervenuta anche un esperta dell azienda SCA Hygiene Products (TENA) che ha illustrato il delicato tema dell incontinenza, spiegando come semplici cambiamenti nello stile di vita fanno la differenza. TENA suggerisce dunque a chi si occupa di persone con problemi di incontinenza più o meno gravi alcuni comportamenti da adottare in situazioni quotidiane. Assunzione di liquidi La persona che accudisci potrebbe essere tentata di bere meno, ma questo provoca una maggiore concentrazione dell'urina, con gravi conseguenze sulla vescica che tende a diventare iperattiva. Incoraggiala a bere normalmente in base al naturale stimolo della sete. In questo modo la sua urina manterrà un sano colore paglierino pallido. Come puoi immaginare, il bere in eccesso aumenta comunque lo stimolo minzionale, pertanto cerca di mantenere un sano equilibrio. Alcune bevande hanno un effetto diuretico Naturalmente non è tua intenzione eliminare i piaceri della persona che accudisci, ma sappi che la caffeina, l'alcol e le bevande gassate hanno effetti diuretici e potrebbero aumentare il bisogno di urinare. Collaborare per creare l'ambiente giusto Per la persona di cui ti prendi cura sarebbe utile che la strada per andare al bagno sia sgombra da ostacoli, in modo che possa arrivarci velocemente quando ne ha bisogno. Potrebbe anche preferire dei vestiti facili da togliere, come ad esempio delle ampie gonne o pantaloni con elastico in vita. Anche avere un proprio cesto per la biancheria potrebbe risultare di grande aiuto, così la persona può tenere separata la propria biancheria e sentire di avere maggiore controllo della situazione. Tieni un cestino con coperchio nel bagno o nella camera da letto in cui possa gettare i prodotti usati. Spostamenti Assicurati che la persona di cui ti prendi cura porti sempre con sé un prodotto di ricambio e una borsina di 5

6 plastica per richiudere il prodotto usato. Se deve viaggiare in treno o in aereo, prenota un posto vicino alla toilette e assicurati che gli autisti di autobus e corriere programmino diverse fermate nel caso di tragitti lunghi. Esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico Se la persona di cui ti prendi cura soffre di incontinenza da sforzo, potrebbe essere utile insegnarle degli esercizi volti a migliorare il controllo della muscolatura del pavimento pelvico. Questo tipo di fisioterapia è generalmente considerato la prima cura per l'incontinenza da sforzo. Se si eseguono regolarmente esercizi di rieducazione pelvica per un periodo di 3-6 mesi, l'incontinenza leggera o moderata può infatti migliorare, o addirittura guarire, nel 70% dei casi. Non bisogna tuttavia dimenticare che occorre continuare a eseguire gli esercizi affinché l'effetto perduri nel tempo. Questi esercizi permettono di ristabilire il controllo sui muscoli che mantengono chiusa l'uretra. Non è mai troppo tardi per incominciare e i miglioramenti sono possibili anche a anni. Uno specialista potrebbe inoltre consigliare una rieducazione mediante l'uso di apparecchiature, come il biofeedback e la stimolazione elettrica. Se la terapia fisioriabilitativa non allevia il disturbo, esistono altre opportunità che il medico potrebbe prendere in considerazione. L'inserimento di un catetere vescicale con sacca di raccolta da gamba potrebbe rappresentare una misura temporanea, in particolare se l'incontinenza è il risultato di un intervento chirurgico da cui la persona sta guarendo. AUSER BERGAMO UN AIUTO CONCRETO A SANT AGATA BOLOGNESE, DOPO IL TERREMOTO Il 31 maggio Arturo Filippetti, volontario di Auser Bergamo, su mandato dell'associazione e con il supporto di due scout del CNGEI ha portato un piccolo aiuto a Sant'Agata Bolognese (BO). L iniziativa è partita dalla richiesta di un cittadino bergamasco che ha domandato ad Auser se era possibile portare una tenda, da lui acquistata, a una parente rimasta senza casa e l associazione, ben volentieri, si è mobilitata. Ecco le foto della "squadra" di volontari e della tenda montata. Per contattare Auser Provinciale di Bergamo: tel. 035/ AUSER BRESCIA A PALAZZOLO SULL OGLIO LIBERETÀ E INTEGRAZIONE L'Università della Liberetà Auser si è costituita a Palazzolo nel 2000; l'università è per tutti ed è aperta a tutti, non soltanto ai pensionati, e propone una serie di corsi differenziati, dalla letteratura italiana alla psicologia, dalla filosofia alla storia dell'arte, dall'inglese (4 livelli) allo spagnolo (2 livelli), dall'informatica (2 livelli) alla storia e alla scrittura creativa. Tra le proposte figurano anche attività più pratiche come Pilates, corsi di maglia e cucito, ginnastica, ballo, salute e benessere e tanti altri ancora. Le aule e i laboratori per svolgere le attività sono quelli degli istituti scolastici IPS-Falcone e Fermi di Palazzolo con i quali sono state stipulate delle convenzioni. Nell anno 2012 sono stati registrati 782 iscritti ai corsi, più dell 80% sono donne che hanno trovato nel mondo della cultura e nel rapporto con il gruppo dei coetanei un forte motivo di interesse e di partecipazione, una realizzazione personale, un forte impegno contro l'analfabetismo di ritorno favorito da una società in rapida e continua evoluzione. Ogni anno vengono organizzate attività particolari su richiesta degli utenti, come il corso di mnemotecnica, oppure viaggi culturali (quest'anno è stata la volta di Mosca e San Pietroburgo), così come visite a città italiane o a mostre d'arte. Sono stati attivati, inoltre, corsi di italiano (50 ore di lezione suddivise in due trimestri) per le donne di lingua madre araba in orario pomeridiano, quando sono più libere da impegni familiari; molte donne hanno figli piccoli, pertanto è stato 6

7 organizzato un mini-nido tenuto da volontarie Auser. Alcune donne, dopo aver terminato i corsi di base di lingua italiana, si sono iscritte ai corsi di informatica per migliorare le proprie conoscenze ed avere maggiori opportunità di lavoro. I corsi si concludono all insegna dell integrazione con una festa multietnica in cui ogni donna indossa l abito tradizionale e presenta un piatto tipico del proprio paese d origine. Info: 348/ IN VIAGGIO CON AUSER DI POZZOLENGO Mesi intensi per Auser Pensionati e Volontari di Pozzolengo: nel mese di maggio, oltre al pranzo sociale con lotteria e distribuzione della pasta antimafia, è stato recitato il rosario ogni sera presso la sede dell associazione ed è stato organizzato il viaggio in Croazia con soggiorno a Porec per 8 giorni. Il 2 giugno, Festa della Repubblica, gustosa giornata al pranzo sociale con specialità locali, salumi e spiedo con polenta. Partenza il 26 giugno per quindici giorni di soggiorno marino ad Alassio, poi in programma la gita sociale sul monte Bernina, con transito sul trenino da Tirano. Per contattare l associazione: 030/ , BRESCIA, RINNOVATA LA COLLABORAZIONE PER GLI ASSISTENTI CIVICI È stata rinnovata la collaborazione tra Auser, Anteas, Assoarma Educazione e sicurezza e l amministrazione comunale, con il supporto della Fondazione ASM, per quanto riguarda il presidio dei parchi e degli spazi pubblici cittadini da parte degli assistenti civici. I volontari di Auser, Anteas e Assoarma nel periodo giugno/settembre saranno presenti in 36 parchi (7 in circoscrizione Centro, 7 in circoscrizione Nord, 7 in circoscrizione Ovest, 8 in circoscrizione Sud e 7 in circoscrizione Est); in coppia, i volontari presteranno servizio tra le 9 e le 12, dalle 15 alle 18 o dalle 19 alle 23 per il turno serale e saranno dotati di strumenti per collegarsi immediatamente con le Forze dell Ordine in caso di riscontro di situazioni anomale o pericolose. Info: Auser Brescia tel.030/ AUSER BRIANZA I RIMBORSI TARIFFARI E LE CROCI IN BRIANZA Riportiamo la lettera di Gian Mario Boschiroli, Presidente di Auser Brianza: Da settimane sulla stampa locale della nostra Brianza è aperta una polemica relativa ai rimborsi tariffari per i servizi di trasporto che non rivestono carattere di emergenza effettuate dalle diverse Croci presenti nella nostra Provincia. Nel merito, la Regione Lombardia con una propria delibera (la 2470 dell 11 maggio 2006) ha determinato le quote massime da riconoscersi ai soggetti autorizzati all esercizio dell attività di trasporto. Alle Aziende Sanitarie Locali spetta la verifica del rispetto delle quote massime dei rimborsi e, nel caso di inadempienza, procede alla revoca dell autorizzazione dopo che siano state comminate, nell anno solare, almeno tre diffide. Stabilisce che la tabella deve essere esposta in modo visibile sulle autombulanze e che le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate e non diano ampia diffusione delle stesse mediante affissione in modo visibile. È vero che dal 2006 non sono state apportate gli auspicati aumenti richiesti dalle Croci, ma è altrettanto vero che le tariffe regionali sono in molti casi proibitive per le persone che ne fanno richiesta e che si trovano in condizioni economiche e sociali disagiate, quindi, con il rischio di non poter fare la cura necessaria. E qui entra in gioco il volontariato con le sue Associazioni, Auser in particolare, che in modo sussidiario cerca di rispondere a una domanda di bisogno sempre più importante e significativa presente nelle diverse articolazioni sociali. Le Associazioni di volontariato non praticano tariffe, ma possono ricevere dalle persone trasportate un contributo o un erogazione liberale per sostenere costi come quello della benzina. Altro è il regime di convenzione con il comune, ove si pratica una tariffa stabilità dal comune stesso in relazione allo stato sociale e economico della persona che ne fa richiesta. Dire che il problema esiste è come scoprire l acqua calda. Occorre una volontà politica finalizzata a determinare una logica di coordinamento e di rete delle Associazioni di volontariato e delle stesse Croci: e regole certe e praticabili sapranno dare risposte univoche a un bisogno di cure che diversamente sarebbe disatteso. Auser è disponibile a discutere e confrontarsi e si augura di trovare un interlocutore istituzionale convinto, che sappia assumere le necessarie decisioni politiche. Diversamente potremmo fare tutte le denunce che vogliamo, ma il risultato non potrà che essere quello che i più disagiati socialmente continueranno ad esserlo con buona pace delle anime candide. Per contattare Auser Brianza: tel. 039/ AUSER COMO AUSER CANTURIUM, PRONTI PER LA STAGIONE TEATRALE? Fantastica l UniAuser di Cantù, che già propone gli appuntamenti teatrali a Milano per la prossima stagione: SLAVA'S SNOWSHOW (Teatro Strehler, martedì 30 ottobre, ore 15), TUTTO PER BENE (di Luigi Pirandello, regia di Gabriele Lavia; Teatro Strehler, giovedì 15 novembre, ore 15 - Presentazione giovedì 25 ottobre alle ore 14,30 in sede Auser), NATALE IN CASA CUPIELLO (di E. De Filippo, interpretato da Fausto Russo Alesi - Teatro Studio, 16 dicembre, ore 16 - Presentazione giovedì 13 dicembre alle ore 14,30 in sede Auser), IL TEATRANTE (di Thomas Bernhard, diretto e interpretato da Franco Branciaroli Teatro Grassi, domenica 16 dicembre ore 16 - Presentazione : giovedì 13 dicembre alle ore 14,30 in sede Auser), OPEN DAY (di Walter Fontana, con Angela Finocchiaro e Michele 7

8 di Mauro; Teatro Grassi, domenica 20 gennaio 2013, ore 16), IL PANICO (regia di Luca Ronconi - Teatro Strehler, mercoledì 30 gennaio, ore15 - Presentazione : martedì 29 gennaio 2013 alle ore 14,30 in sede Auser), UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO (di Tenessee Williams Teatro Grassi, mercoledì 13 marzo 2013 alle ore 15 - Presentazione : giovedì 7 marzo 2013 alle ore 14,30 in sede Auser), LE VOCI DI DENTRO (di E. De Filippo, regista e interprete Toni Servillo Teatro Grassi, giovedì 18 aprile 2013 ore 15 - Presentazione : martedì 9 aprile 2013 alle ore 14,30 in sede Auser). Per iscriversi e prenotare i biglietti, contattare la sede. In agosto, quando la città chiude, tutti i pomeriggi i volontari di Auser Cantù saranno presenti nel bosco del Bersagliere, per offrire agli anziani, in collaborazione con lo SPI, qualche ora di svago e di socializzazione. Agli ospiti delle case di riposo verranno offerte come di consueto giornate di svago, con pranzo e piccoli intrattenimenti. Su richiesta, è inoltre possibile ottenere compagnia telefonica o a domicilio. Per informazioni: 031/ (giorni feriali dalle 9,30 alle 12,15), AUSER DI LURAGO D ERBA, SI IMPARA L INGLESE E POI TUTTI A LONDRA! Tre giorni nella capitale britannica, dal 28 al 30 giugno, per undici allievi del corso di inglese proposto dall Auser di Lurago d'erba. L'itinerario ha previsto la visita ai punti più importanti e caratteristici di Londra: Cattedrale di Westminster, Big Ben e House of Parliament, Tower Bridge, Cattedrale di St.Paul, London Eye, Piccadilly Circus, Covent Garden, Notting Hill, British Museum, National Gallery e Tate Modern. I tre giorni a disposizione sono ovviamente trascorsi troppo velocemente ha commentato Mariangela Colzani, insegnante di inglese presso Auser Amicizia e Solidarietà/Filo d'argento di Lurago d'erba - poiché Londra offre ancora innumerevoli luoghi e monumenti da visitare; inoltre i partecipanti erano molto motivati a testare, con grande soddisfazione, la loro conoscenza dell'inglese appresa durante l'anno scolastico. Ed è proprio per questo motivo che si sono ripromessi di ripetere questa coinvolgente, piacevole ed affascinante esperienza al più presto!. Natalia Zidoni, invece, condivide le impressioni scaturite dal 2 ciclo del corso di computer "Nonni...Stiamo insieme con un click", cui hanno partecipato in tutto 12 persone: "Questo corso non aveva la pretesa di essere particolarmente impegnativo, era comunque un primo approccio al mondo del pc e una forma di aggregazione per persone che non avevano ancora avuto occasione di frequentare il Centro Anziani di Lurago d'erba, luogo che vede la nostra collaborazione in forma di aggregazione (appunto), svago e piacevoli nuove amicizie...l'ultima entusiasmante è stata la nipotina di una nonna che frequenta il centro: la piccola è Giorgia, di terza elementare, giovane utente di Facebook sotto lo sguardo attento della sorella e della mamma, che ha fatto la propria comparsa al corso e mi ha dato piccole nozioni di utilizzo tastiera...a me davvero sconosciute! Che bello!!!!! Ciò dimostra che le diverse generazioni hanno ancora tanto da "DARSI" e anche con le nuove tecnologie...riescono SEMPRE a comunicare fra loro!!!!. Per informazioni: 031/ LA VISIONE DEL FUTURO NEL DISCORSO DI GIANFRANCO GARGANIGO Pubblichiamo il bell'intervento che Gianfranco Garganigo (Presidente di Auser Como) ha illustrato in qualità di componente del Comitato Direttivo del CSV-AVC di Como nell'incontro con i candidati Sindaci comaschi. I forti mutamenti demografici degli ultimi decenni hanno contribuito alla crescita di una fragilità diffusa: nel 2011 il Comune di Como (dati del Piano sociale di Zona dell ambito territoriale di Como) presenta un indice di vecchiaia di 100/192 (rapporto tra abitanti da 0 a 14 e gli ultrasessancinquenni) e la popolazione ultraottantenne aumenterà di un terzo entro il Alla crescita esponenziale dei bisogni dovuti appunto all allungamento della vita media e della conseguente aumento della fragilità fa riscontro, paradossalmente, un preoccupante calo di risorse. L obiettivo che ci prefiggiamo riguarda il mantenimento dell anziano e della persona fragile nel proprio contesto familiare e sociale: quindi l esito non è solo il sostegno alla fragilità ma alla famiglia che spesso viene lasciata sola nel momento del bisogno. Domiciliarità, territorialità e tutela individuale attraverso un piano di assistenza personalizzato diventano i tre snodi sui quali costruire una possibile risposta da parte delle istituzioni pubbliche e dei soggetti sociali che operano sul territorio. Conoscere e rafforzare la filiera intesa come tutti gli strumenti e gli interventi che agiscono su soggetti che vivono nel proprio domicilio che vanno dal trasporto semplice presso i luoghi di cura, alla compagnia al domicilio e telefonica per far fronte alla solitudine, al Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD) e all Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) attraverso i Centri di Assistenza Domiciliare (CEAD) fino alla fruizione del Centri Diurni Integrati. Queste sono misure di protezione dell anziano e della sua fragilità che se meglio coordinate possono produrre un ulteriore sviluppo della rete, dell interlocuzione e della collaborazione tra il pubblico e il privato sociale. È possibile far vivere una sussidiarietà dove le istituzioni pubbliche non rinuncino alla titolarità delle politiche sociali e 8

9 siano in grado di promuovere una universalità degli interventi dando risposte ai bisogni che spesso sono ancora sommersi. Al tempo stesso, il vasto e articolato mondo del volontariato e della promozione sociale presente nelle nostre comunità, a partire da quella di Como, deve essere messo meglio in condizione di interagire e di promuovere rete. Fare rete è anche la strada per far fronte alle attuali difficoltà e calo di risorse pubbliche. Assieme alla protezione che si esprime attraverso servizi individuali erogati dalle Associazioni di volontariato, sono maturi i tempi per mettere in campo anche momenti di promozione/prevenzione in grado di coinvolgere l area della fragilità. Si tratta di individuare luoghi e strutture che svolgono un ruolo di aggregazione/relazione. Di questi luoghi il Comune di Como ha un patrimonio di assoluto rispetto (Centri Anziani) che oggi vivono una stentata vita sociale e democratica. Misurarsi su un progetto per il loro rilancio può, secondo noi, diventare un obiettivo della futura Amministrazione Comunale. Anche il progetto Abitare insieme: uno studente universitario, un anziano è promozione e svolge una funzione sociale sia verso lo studente universitario che trova una soluzione abitativa a costi molto contenuti che verso l anziano che costruisce un rapporto di relazione con lo stesso studente superando il problema della solitudine che rappresenta spesso un aspetto non secondario della vita dell anziano stesso. Il pregio del progetto fa entrare in relazione due mondi diversi per storia e cultura. Le nostre ragioni e quelle della comunità comasca possono trovare con voi, candidati sindaci, una sintonia. Contatto: AUSER CREMONA IL DECANO DEI VOLONTARI AUSER COMPIE 90 ANNI La lettera del Presidente provinciale Giuseppe Strepparola Il 26 maggio 2012, il sig. Carlo Masseri ha compiuto 90 anni e, su iniziativa dell amministrazione comunale di Ricengo, è stato deciso di festeggiare questo evento nella sala consigliare denominata Sala della Vittoria che ricorda un tragico periodo della nostra Italia, il primo conflitto mondiale. Erano presenti alla cerimonia il Sindaco Ferruccio Romanenghi, la Giunta e i consiglieri comunali, Giuseppe Strepparola dell Auser Provinciale di Cremona, Il Sig. Quartani della sezione provinciale dell associazione combattenti e reduci, il Presidente dell Anpi di Crema Paolo Balzari e Adriano Francesconi, presidente di Auser Ricengo Bottaiano, oltre a molti cittadini e volontari dell Auser. Nei giorni scorsi, dopo il grave fatto di Brindisi e l anniversario della strage di Capaci, il Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano ha più volte ricordato a tutti, ma specialmente ai nostri giovani, di conoscere la storia e di farne memoria, con la speranza che non si ripetano i gravi e tragici fatti che hanno colpito centinaia di migliaia di persone. 9

10 Il sig. Carlo Masseri ne è una testimonianza. Militare italiano durante il secondo conflitto mondiale, è stato poi internato in un campo di lavoro nazista in Germania, a seguito dei noti eventi dell 8 settembre Infatti, dopo l armistizio, l esercito italiano collassò quasi completamente, cadendo nelle mani dei tedeschi. Non mancarono, invero, momenti e azioni di eroismo ed umanità. Carlo Masseri, arrestato in Grecia, rifiutò di aderire all esercito nazista e fu deportato in un campo di lavoro in Germania. Numerose furono le esperienze di umanità e di vita solidale dimostrate in quel triste luogo, come testimoniano le pagine del suo diario. Terminato il conflitto bellico e ritornata la democrazia, Carlo Masseri continua il suo impegno di testimone della pace e della solidarietà, attraverso proficue e riconosciute attività di volontariato nell Auser di Ricengo-Bottaiano e di divulgazione presso le scuole. In particolare, meritano particolare menzione proprio le divulgazioni delle proprie esperienze, tenutesi presso scuole di ogni ordine e grado, che sempre hanno suscitato il più vivo interesse degli alunni e degli insegnanti. Interesse che, grazie all opera divulgativa di Carlo Masseri, si rivolge anche nei riguardi della conoscenza di momenti tormentati e difficili della nostra storia nazionale. Tali esperienze ed attività hanno conferito sicuro lustro e fama al Comune di Ricengo, che ora intende ringraziare il suo onorevole cittadino, con l augurio che possa continuare la divulgazione e testimonianza ai giovani anche nei prossimi anni. AUSER PESCAROLO ED UNITI CULLA DEL TENNIS E NON SOLO! Dedicato a chi pensa che Auser sia una risorsa solo per la terza età Auser Pescarolo ed Uniti ha organizzato il terzo corso di tennis riservato alla fascia d'età 6-12 anni. Viene svolto presso una vicina frazione, con lo scopo di coinvolgere i bambini in un primo approccio verso questa affascinante disciplina sportiva, con grande soddisfazione anche delle famiglie dei ragazzi. L associazione ha inoltre partecipato a un torneo di calcetto riservato ai giovanotti (dai 20 ai 30 anni), che hanno giocato in divisa con magliette stampate col logo Auser. L associazione ha anche coinvolto la popolazione nella "FEST'AUSER", organizzata come ogni anno nell'ultima settimana di maggio all'oratorio della Senigola; nelle foto una panoramica del luogo e il banchetto per l offerta della pasta antimafia. Tutto il ricavato della festa e della raccolta fondi è andato a favore del Filo d Argento. Per contattare la sede dell Auser Luigi Maffezzoni di Pescarolo ed Uniti: tel. 0372/

11 FESTA PROVINCIALE AUSER 2012 Dal 22 al 25 giugno si è svolta la quinta edizione della festa provinciale di Auser presso la Cascina Hermada si Vaiano Cremasco; nella prima giornata della manifestazione era in programma la cena riservata ai volontari di tutte le Auser locali. Ogni sera ha funzionato un accurato servizio di bar, pizzeria e cucina con piatti tipici locali e le persone e le persone sono state allietata anche grazie al banchetto della sottoscrizione a premi e all orchestra. Ecco i contatti di Auser di Vaiano Cremasco: tel. 0373/278202, FESTEGGIATI I 20 ANNI DI AUSER BONEMERSE E IL DECENNALE DI AUSER RIVOLTA D ADDA Domenica 17 Giugno 2010, si è festeggiato il Ventennale di Fondazione dell Auser di Bonemerse. Presso il Centro Sociale, alla presenza di tantissime persone, sono intervenuti il Presidente Provinciale Auser Giuseppe Strepparola, il Presidente dell Auser locale Gaetana Varini e Oreste Bini, Vicesindaco di Bonemerse. Il 29 aprile scorso è stato invece celebrato il decimo anniversario dell Auser La Chiocciola di Rivolta d Adda: la cerimonia ufficiale si è tenuta alla Sala Consiliare del Comune rivoltano alla presenza del Sindaco Fabio Calvi, dell Assessore ai Servizi Sociali Angelo Cirtoli e del Presidente della Cassa Rurale dell Adda e del Cremasco Giorgio Merigo, oltre ovviamente al Presidente provinciale Auser Giuseppe Strepparola e al del Presidente dell Auser locale Giovanni Bottini. Nel corso di entrambe le manifestazioni il denominatore comune è stato il riconoscimento da parte delle amministrazioni del prezioso contributo dei volontari e l appello ad ampliare ulteriormente le forse in campo. Contatti: Auser Bonemerse tel. 0372/ Auser La Chiocciola di Rivolta d Adda: tel 0363/79933, AUSER LECCO EMERGENZA CALDO, ASL E AUSER ANCORA ALLEATI L Auser Provinciale di Lecco ha rinnovato l accordo con l ASL di Lecco nell ambito del progetto Segui il Filo d Argento per programmare le azioni necessarie (compreso il monitoraggio preventivo) al contrasto dell emergenza caldo e all emarginazione di molti anziani, i quali durante l estate vivono momenti davvero difficili. Si sono evidenziati e spesso acuiti i bisogni e le necessità segnalati al numero verde, con particolare riferimento a: problemi legati alla salute, all invecchiamento e alla solitudine; difficoltà inerenti i trasporti e accompagnamenti per visite mediche, spesa e necessità personali; richieste di luoghi e spazi nei quali ritrovarsi per partecipare a momenti di svago e socialità; richiesta di persone di fiducia cui affidarsi per le necessità quotidiane e della gestione della casa; richieste di compagnia a domicilio. Per informazioni rivolgersi alla segreteria di Auser Provinciale di Lecco (via Ghislanzoni, 28-3 piano, con ascensore; dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12): tel. 0341/ IL RINGRAZIAMENTO PUBBLICO DEL PRESIDENTE PROVINCIALE ANGELO VERTEMATI AI VOLONTARI L'ufficio di Presidenza dell Auser Provinciale di Lecco ringrazia tutti i volontari: grazie al grande impegno di ciascuno, abbiamo potuto sostenere la nostra presenza qualificata in tutti i recenti eventi. Infatti eravamo presenti con lo stand di Auser alla rassegna sociale Manifesta 2012 sia a Osnago, sia a Bellano al Palasole. Nella serata di sabato 12 maggio i nostri due cori di Auser Leucum e Auser San Valentino di Olginate, con la preziosa presenza di nonna Gina, hanno allietato il pubblico del lago. Grazie anche perché la campagna raccolta fondi del 5/6 maggio, nonostante il tempo inclemente, è stata un successo. Abbiamo distribuito tutta la pasta antimafia che ci è stata assegnata (oltre 7 quintali), concludendo in bellezza con una serata e uno spettacolo magnifico a sala Ticozzi, che ha 11

12 visto la presenza di oltre 250 persone. Grazie anche a tutti coloro che sono stati impegnati nel progetto Generazione Oro per la buona riuscita anche della gita al Forte Montecchio a Colico e all Abbazia di Piona. AUSER LODI AUSER LODIGIANO CONTRO I TAGLI AL WELFARE Riportiamo parte dell articolo Tagli ai fondi per i più deboli, Auser e sindacati all attacco, pubblicato da Il Cittadino di Lodi: Una petizione, ma anche momenti di mobilitazione per difendere i diritti dei più deboli. Dire no ai tagli nazionali e regionali ai fondi sociali e al fondo per la non autosufficienza e chiederne il reintegro. A proporla sono stati l Auser, i sindacati confederali di Cgil, Cisl e Uil, le categorie della funzione pubblica e dei pensionati, insieme ai comuni di Lodi e Lodi Vecchio, l Avis e il gruppo Intesa associazioni disabili. Ad aderire, invece, sono stati già 17 comuni, ma i promotori ieri hanno presentato il progetto per fare in modo che le adesioni siano sempre di più. «I fondi - fa notare Alessandro Manfredi, presidente dell Auser - sono passati da 4milioni e 869mila euro del 2008 a 1milione 376mila euro del Le risorse per la non autosufficienza, per esempio, che è un problema sempre più grave, invece di aumentare si sono addirittura azzerate». I promotori, una volta raccolte le adesioni, presenteranno la petizione alla giunta regionale e al presidente Roberto Formigoni, coinvolgendo anche i consiglieri. L uno per cento della spesa sanitaria, per esempio, secondo i promotori, si potrebbe spostare proprio a favore della spesa sociale [ ]» Info: oppure 0371/ AUSER LODI NEL WEB Dal comprensorio di Lodi è giunta una ricca rassegna stampa, che potrete trovare nella sezione News del sito AUSER MANTOVA LUGLIO IN FESTA AL CENTRO SOCIALE CASTELDARIESE AUSER ONLUS Dopo la gita a Merano il 9 giugno scorso, l attività di promozione sociale del Centro Sociale Casteldariese Auser Onlus prosegue con le Serate sotto le stelle, vale a dire con commedie dialettali e serate musicali ospitate nel cortile del Centro Auser (Piazza Garibaldi 100): il 1 luglio e l 8 luglio rispettivamente in scena I Nuovi Giovani con Sal & Pea e la compagnia Il Cerchio Imperfetto con Don Camillo, il 15 luglio musica con la Jolanda Band, il 22 luglio in programma la commedia dialettale Me Alfredu e la Maria allestita dalla compagnia La Nuova Malintesa e il 29 luglio raffinata serata musicale con il maestro Marco Remondini. Per informazioni presso la sede: 0376/660612, SUCCESSO PER LA FESTA DI AUSER PROVINCIALE A MARMIROLO Molto apprezzata la tredicesima festa dell Auser provinciale nell area feste del Comune di Marmirolo. L evento quest anno è impostato sulla valorizzazione dell invecchiamento attivo in rapporto con le giovani generazioni. I presidenti dei centri Auser e la Presidenza Provinciale hanno deciso di devolvere i proventi alle comunità mantovane colpite dal terremoto, con particolare riferimento al ripristino della agibilità delle sedi scolastiche. La festa è iniziata giovedì 21 giugno con la commedia recitata dai volontari Auser di Suzzara, Al Biolc in Serca ad Laur. Il 22 giugno tavola rotonda con la partecipazione del CSVM, del Forum del Terzo Settore e delle associazioni di volontariato che operano in rete nelle aree mantovane colpite dal terremoto sul tema Dopo l emergenza la solidarietà per costruire il futuro!. A seguire la Cena di Babette, con gli anziani delle RSA e dei Centri Diurni come ospiti e poi la tombola gigante con interventi del comico Romano Zangrossi. Sabato 23 incontro con i ragazzi sul tema Disegna un Nonno e ballo con l orchestra Vivaldini ; domenica incontro sul tema Il valore della solidarietà anche attraverso l adozione a distanza, con la presenza del Gruppo Locale Actionaid di Mantova, poi ballo con l orchestra Daeder. Lunedì gran finale con l orchestra di Diego Zamboni; ogni sera è stato attivo uno stand gastronomico con specialità mantovane. Per contattare Auser Mantova: tel. 0376/ AUSER MILANO ESTATE INSIEME ALL UNIVERSITÀ DELL ADULTO DI PESCHIERA BORROMEO Invitiamo tutti a consultare il sito per scoprire tutto il programma estivo dell Università dell Adulto di Auser Peschiera Borromeo, che rimane vivacissima e propone iniziative che vanno dalla Foto dell estate (concorso fotografico, ammessa una sola per partecipante) alla prenotazione della visita a Busseto il 23 settembre (quota individuale: 55 euro, pranzo e trasporto inclusi possono aderire solo i soci Auser), oltre alle anticipazioni sui corsi e sul nuovo ciclo di uscite comunitarie Cammina a Peschiera. Per informazioni: cell. 342/ , 12

13 COME CONTATTARE LA BANCA DEL TEMPO DI AUSER BRESSO È possibile contattare la segreteria via all indirizzo mentre il sito internet di riferimento è APPUNTI DI VIAGGIO DA PIEVE EMANUELE Auser Pieve Emanuele, 25 Giugno 2012 Noi dell Auser di Pieve Emanuele ricorderemo a lungo la bella vacanza al villaggio Club Ermioni nel Peloponneso in Grecia. Eravamo partiti il 1 giugno da Malpensa e siamo arrivati in albergo che già il sole tramontava. Dopo una breve sistemazione nelle camere ed una cena ottima, siamo andati a dormire perché il lungo viaggio in pullman da Atene a Ermioni ci aveva davvero provato. Ma la mattina dopo, aprendo le imposte del balcone, abbiamo pensato tutti che per un simile panorama valeva la pena di sopportare qualsiasi viaggio in pullman! Il Club Ermioni si trova in una baia incantevole, punteggiata di isolette in un mare trasparente e calmo. I colori di questo mare cambiano spesso nell arco della giornata: dall azzurro chiaro del mattino al blu scuro striato di verde del pomeriggio fino a prendere sfumature viola e rosa al tramonto. La natura in cui è immerso il villaggio è ricca di piante mediterranee, fiorite e profumate. C è persino un grande agrumeto, con limoni e arance, che fruttifica anche in giugno. È stato il fornitore ufficiale degli spuntini in spiaggia: il sapore di un arancia matura, appena colta dal ramo, è impagabile. Gli animatori del club Ermioni hanno coinvolto proprio tutti con le attività più disparate, dimostrando non solo professionalità e bravura ma anche una grande umanità e una sincera vicinanza alle persone con difficoltà, creando per tutti occasioni di divertimento e relax, nell arco dell intera giornata, fino a notte. Sono state organizzate gite di diverso tipo, sia negli immediati dintorni, sia più lontano. Tutti noi di Pieve siamo andati con il battello all isola di Hydra, navigando su di un mare trasparente e approdando in un porticciolo pulito che ospitava piccoli pescherecci ed enormi yacht. Hydra ha belle stradine su cui passano solo carretti e asinelli, ha case bianche, piccole chiese, mulini a vento, palazzetti veneziani in pietra. Altre gite più avventurose, a Epidauro, Micene, Nafplion, Atene, sono state affrontate solo da pochi di noi, mentre la maggioranza preferiva crogiolarsi al sole, in riva al mare o a bordo piscina. Comunque, in tutte le gite, le guide si sono dimostrate competenti e molto disponibili a rispondere alle varie richieste di spiegazioni sulle imponenti testimonianze di una splendida e antica civiltà. L unico problema che abbiamo dovuto affrontare, come gruppo, è stata la mancanza di assistenza medica in loco e di un bagnino che aiutasse nell entrare in acqua le persone con difficoltà motorie. Ma la solidarietà fra di noi non è certo mancata, quindi tutti quelli che volevano nuotare hanno potuto farlo, con l aiuto dei propri compagni di viaggio. La vacanza si è conclusa il 15 giugno ed erano davvero pochi quelli che non avrebbero voluto fermarsi ancora qualche giorno. Il mare della Grecia è veramente magnifico!. Per contattare Auser di Pieve Emanuele: tel. 02/ AUSER PAVIA ALLE TERME CON AUSER DORNO Auser Dorno ha organizzato, per i propri soci, il trasporto per le cure termali presso le Terme di Rivanazzano (convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale) dal 27 agosto all 8 settembre; il costo per il ciclo di 12 giorni è di 35 euro. Chi fosse interessato può telefonare ai numeri 0382/ / / oppure recarsi personalmente presso la Sede Auser di Via Secondo Bonacossa 10 il martedì, dalle ore 10 alle ore 12. BALLO IN LUGLIO E PRANZO DI FERRAGOSTO A VOGHERA Auser Filo d Argento Voghera tiene le porte aperte anche d estate: in particolare, l 8 luglio ha organizzato una serata danzante e ha programmato per il 15 agosto un pranzo con gli ospiti delle case di riposo della zona. Le iniziative si svolgono sempre presso la sede Auser di Voghera (Via Famiglia Cignoli 1 tel 0383/212668). AUSER PAVIA CONTRO MAFIA E GIOCO D AZZARDO Auser Pavia ha sostenuto la realizzazione dello spettacolo Mafie in Pentola : è un progetto di teatro civilgastronomico realizzato con Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Avviso Pubblico (enti locali e regioni per la formazione civile contro le mafie) e sostenuto da Coop. È uno spettacolo definito da Don Luigi Ciotti originale e straordinariamente efficace, per la sua capacità di raccontare un'antimafia possibile praticata nella quotidianità. Lo scorso 9 giugno Auser Pavia ha inoltre partecipato al corteo Mettiamoci in gioco, per sensibilizzare e iniziare un tavolo di confronto sul gioco d'azzardo di cui la provincia di Pavia detiene un triste primato. Per contattare il comprensorio di Pavia: tel.0382/

14 AUSER SONDRIO LUIGI LEONCELLI (PRESIDENTE DI AUSER SONDRIO) NOMINATO RESPONSABILE DELL UFFICIO PUBBLICA TUTELA DELL ASL VALTELLINA E VALCHIAVENNA Su indicazione unanime della Conferenza dei Sindaci - con delibera della Direzione Generale dell ASL del 29 febbraio il presidente dell Auser di Sondrio, Luigi Leoncelli, è stato nominato responsabile dell Ufficio Pubblica Tutela dell ASL Valtellina e Valchiavenna. Si tratta di un incarico, svolto a titolo gratuito e autonomo rispetto alla struttura ASL, che prevede di rappresentare l utenza a fronte di eventuali lamentele, disguidi o ritardi nell erogazione delle prestazioni sanitarie. In definitiva, una sorta di difensore civico a tutela degli interessi dei cittadini. Tale attività, iniziata da poco tempo, per il momento non presenta particolari difficoltà; si tratta di approfondire la conoscenza delle situazioni e la complessità della macchina operativa dell ASL, articolata su 5 distretti sanitari, corrispondenti alle attuali Comunità Montane. Inizialmente la presenza presso l ufficio, sito nei locali dell ASL di Sondrio, è limitata al giovedì dalle 15 alle 17, salvo situazioni di particolare urgenza o gravità. AUSER PROMOTORE DELLA COSTITUZIONE DEL FORUM DEL TERZO SETTORE Prosegue, anche in provincia di Sondrio l attività per la costituzione del Forum del Terzo Settore promossa dal Comitato costituito da Auser, Arci, Acli, Leda, Lavops e FederCooperative. Sulla base di un documento programmatico, sono state svolte numerose assemblee con le Associazioni presenti sul territorio, avendo trovato notevole consenso. Infatti sono già oltre 50 le Associazioni che hanno aderito, riconoscendo la necessità e l importanza di avere una struttura rappresentativa in grado di rapportarsi e confrontarsi con le varie realtà istituzionale, sociali e politiche della provincia. Dopo questo giro di riunioni, occorre ora definire tutta la parte organizzativa che dovrebbe essere conclusa entro settembre. Un primo terreno di confronto avverrà con gli Uffici di Piano, impegnati nella stesura del programma , che si presenta alquanto complesso stante la pesante riduzione di risorse disponibili e l incertezza rispetto al nuovo modello di Welfare che la regione Lombardia sta predisponendo. Per contattare Auser Sondrio: tel. 0342/ AUSER TICINO-OLONA AUSER ARLUNO, L ESSENZA DELLO STARE INSIEME Dopo la Giornata in Allegria di maggio, cui hanno partecipato anche i disabili, Auser Arluno ha organizzato il 10 giugno l interessante gita al Forte di Bard, in Valle d Aosta. Riportiamo inoltre uno stralcio della lettera aperta che il Presidente Gioacchino Paparella ha scritto in occasione della raccolta fondi della pasta antimafia, in favore del Filo d Argento: La voglia, la passione che ci stimolano a continuare nel nostro lavoro sono dovute soprattutto a Voi che avete creduto, e credete ancora oggi, nei progetti messi in campo dall Auser. Il Vostro sostegno ci ha consentito di proseguire ed ampliare strutture necessarie a soddisfare sempre più il crescente bisogno di aiuto. Per contattare Auser Arluno: tutti i martedì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore presso la sede di via Marconi, 50; tel. 02/ AUSER VALCAMONICA PRONTI ALLA SPIAGGIA, CON AUSER LOVERE Coinvolgente proposta turistica da parte di Auser Lovere: dal 5 al 18 settembre è in calendario un soggiorno a Igea Marina, presso l Hotel Nautilus (tre stelle), a soli 30 metri dal mare e in posizione centrale ma tranquilla. La quota individuale (solo i soci Auser possono aderire all iniziativa) corrisponde a 650 euro (supplemento per la camera singola: 145 euro) e comprende ricchi menu, due serate danzanti e il servizio spiaggia, oltre al viaggio di andata e ritorno in pullman Granturismo. Si raccolgono le prenotazioni entro il 20 luglio (versamento di 100 euro di acconto all atto dell iscrizione); saldo entro il 20 agosto Ogni informazione presso Auser Lovere, in via Marconi 41 - tel. 035/ AUSER VARESE A TEATRO CON UNIVERSAUSER Universauser al Teatro alla Scala di Milano: il 4 luglio i soci iscritti hanno potuto deliziarsi col il dramma buffo Don Pasquale di Gaetano Donizetti e il 7 luglio è stata la volta di Manon, di Jules Massenet. Lo scorso 8 giugno, invece, in scena alla Cooperativa di Belforte c era proprio la compagnia teatrale di Universauser, che ha presentato Non tutti i ladri vengono per nuocere, testo di Dario Fo e regia di Anna Maria Bossi Bonomi. Contatti: Auser Varese - Piazza De Salvo, 9 tel.0332/ (ore 15-18). 14

15 A BESOZZO TRA I COLORI DEI DISEGNI INFANTILI A QUELLI DEL PERÙ Una volta disegnavo come Raffaello, mi ci è voluta una vita intera per disegnare come i bambini, diceva Picasso. Il 1 giugno Auser Besozzo ha proposto un incontro con Angela Fiegna che, in collaborazione con la scuola materna e la scuola elementare di Bogno, ha parlato dell arte dei bambini: I piccoli, prima di acquisire i modelli dei grandi, possiedono il grande dono di rappresentare ciò che sanno ancor più di ciò che vedono. Realizzano così, senza saperlo, il sogno di tanti artisti. Il 22 giugno il colore è stato ancora protagonista alla Festa di Mezza Estate, attraverso la proiezione di diapositive commentate da Annamaria Pisciotti con tanto di musica dal vivo e buffet. Info: tel. 0332/ FILO ROSA AUSER La violenza sulle donne non va in vacanza, purtroppo. In caso di necessità contattare il Filo Rosa Auser: 0331/ / / Indirizzo: via XXV Aprile, Cardano al Campo (VA) Orari: martedì e mercoledì dalle ore 15,30 alle 18.30; giovedì e venerdì dalle ore 9.30 alle IN AGOSTO AUSER BUSTO ARSIZIO IN FESTA Presso la Colonia Elioterapica di Via Ferrini a Busto Arsizio, festa grande allestita dall Auser locale dal 4 al 26 Agosto: tutti i pomeriggi, dalle ore 14 alle ore 19, tornei di carte e bocce, musica dal vivo, balli, tombole, pesca a premi e giochi vari. Tutti i giorni sarà presente un responsabile del Sindacato Pensionati Italiani; sono in calendario incontri e dibattiti con esperti di ASL, Servizi sociali e Sindacato. Ingresso libero con possibilità di tesseramento. Per i dettagli sul programma e altre informazioni contattare Auser Insieme di Busto Arsizio (Via T. Tasso 58 Tel. e Fax 0331/ Gli atti del recente direttivo di Auser Regionale Lombardia e Auser Volontariato Lombardia, così come i documenti relativi all Assemblea Nazionale Auser di Chianciano, saranno a breve pubblicati nell area riservata del sito LA SEDE DI AUSER LOMBARDIA RIMARRÀ CHIUSA PER LE VACANZE ESTIVE DAL 6 AL 18 AGOSTO. OVVIAMENTE RIMANE SEMPRE ATTIVO IL NUMERO VERDE DEL FILO D ARGENTO. RADICAMENTO. Deriva dalla parola radice, ossia ciò da cui ha origine qualcosa, ma anche insediamento stabile in un luogo; penetrazione profonda nell'animo di qualcuno. Cosa significa, in particolare, essere o sentirsi radicati in un ambiente o in un particolare contesto? Come ci si può appropriare, nella maniera più completa possibile, del mondo che ci circonda, dentro il quale l uomo ha esistenza e senza il quale questa non può avere luogo? Si parla così di sensibilità verso i luoghi, della loro identità e del loro senso, del significato che essi acquisiscono per gli uomini. Esiste un legame speciale tra i luoghi e gli esseri umani; quando si genera il senso di radicamento, esso diventa spesso guida per le scelte di vita dei singoli individui. Volontari in Colombia Rinnovamento dei quadri dirigenti Aggiornamenti sui progetti Anticipazioni sui prossimi eventi 15

16 CON IL TUO 5X1000 SOSTERRAI LE ATTIVITÀ DEL FILO D ARGENTO E IL NUMERO VERDE

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

dare voce a chi non ne ha

dare voce a chi non ne ha Un Progetto per la Coesione Sociale dare voce a chi non ne ha Nota riguardante la Prima Fase Finanziato tramite il Bando Volontariato 2008 1 INTRODUZIONE Per la Consulta delle Organizzazioni del Volontariato

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli