10 gen. 2009, Un Progetto di DARIO CADEDDU e DAVIDE MARRAS All Rights Reserved

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "10 gen. 2009, 11.18.27 Un Progetto di DARIO CADEDDU e DAVIDE MARRAS All Rights Reserved"

Transcript

1 I nuragici? Espertissimi astronomi e costruttori, perfettamente consapevoli della strutturazione dei cicli astronomici su combinazioni numeriche non semplici 1! CONVEGNO ITINERANTE CAGLIARI ISILI VILLANOVATULO NURALLAO MANDAS TONARA RUINAS LUNAMATRONA Gennaio A. Bellizzotti, Presidente dell Ordine degli Ingegneri di Pescara, Arrodas de Tempus, 2007

2 ORGANIZZATO DA Associazione Culturale SARDEGNA - CORSICA S. Antioco, Isili, Nurallao, Sorgono, S. Teresa di Gallura A.T. PRO LOCO ISILI COL PATROCINIO DI CLUB UNESCO CAGLIARI Membro della Federazione italiana dei Clubs Unesco Associata alla Federazione mondiale COMUNE DI CAGLIARI

3 DAI COMUNI DI ISILI VILLANOVATULO TONARA RUINAS LUNAMATRONA MANDAS NURALLAO

4 DALLE SCUOLE I.T.I.S. A. Gramsci TONARA - Liceo Pitagora ISILI I.T.C.G. G. Zappa ISILI - Uni 3 ISILI MANIFESTAZIONE INSERITA IN Calendario Ufficiale di IYA2009 (INTERNATIONAL YEAR OF ASTRONOMY) Pubblicato su col patrocinio di UNESCO e IAU (INTERNATIONAL ASTRONOMICAL UNION) LA PARTECIPAZIONE DI LINEA ORO di Isili; Luigi Pitzalis e Melis Efisio, ramai di Isili; G. Tore e G. Pruneddu, torronai di Tonara; Ignazio Floris dei campanacci di Tonara; Daniela Ghiani e Rosellina Piras, tessitrici di Isili; Daniela Zedda, tessitrice del Lino di Isili, Simonetta Liscia del vetro artistico di Quartu; Nino Angius, intaglio del legno di Isili; Luisa Floris, ceramista di Tonara. L OSPITALITA DI Antica Casa Pasolini, Bed & Breakfast di Mandas Agriturismo Furfullanu di Lionello Sionis, Nurallao IL CONTRIBUTO DI La Biol Prodotti officinali e cosmetici - Loc. Zona Industriale Nuragus - Cagliari tel./fax

5 Bed & Breakfast Antica Casa Pasolini, Mandas, Tel Agriturismo Furfullanu di Sionis Lionello, Nurallao, Tel Hotel Su Toni - Albergo ristorante, Via Italia 9, Tonara, Tel L Arte del Tessuto di Piras Rosellina, Via S.Mauro, Isili Tel L Arte del Rame di Melis Efisio, Via Puccini, Isili, Tel Torronificio G. Pruneddu, Tonara Tel Torronificio G. Tore, Tonara, Tel Hotel Il Cardellino - albergo ristorante, Via Dante, Isili, Tel L Arte dei Campanacci di Floris, Tonara, Tel Libreria Paper Point, Via Satta, Isili Tel L Arte del Legno di Nino Angius, Isili, Tel Azienda Agrituristica Venatoria Doa, Isili, Tel Viaggi di Litta di Trudu Angelo, Via I Maggio, Isili, Tel Agriturismo Su Chelu, loc. Atzai, Isili, Tel Hotel Il Pioppo albergo ristorante, Via V.Emanuele, Isili, Tel Az. Agricola produz. Oli Essenziali di G. Garau, Via Umberto I, Isili, Tel Bed & breakfast di G. Marongiu, Via S.Vittoria, Serri, Tel Hotel del Sole - albergo ristorante, Via V. Emanuele, Isili, Tel Museo dei Menhir, Laconi, Tel Museo del Rame e del Tessuto, Isili, Tel Agriturismo Is Camminantis, Nurallao, Tel Agriturismo S axrola Antiga, Villanovatulo, Tel Ristorante, pizzeria Su Forraxi,Via Roma,Villanovatulo, Tel Agriturismo Sa Cantonera, Villanovatulo L Arte del Rame di Luigi Pitzalis, Via Roma, Isili, Tel L Arte del Tessuto di Dolores Ghiani, Via Garibaldi, Isili, Tel L Arte delle Filigrane Linea Oro, Via V.Emanuele, Isili, Tel L Arte del Ricamo L Angolino di D. Zedda, Via Umberto I, Isili L Arte del Vetro Artistico Simonetta Liscia Via Aut. Reg. Sarda, 95 Quartu L Arte della Ceramica di Luisa Floris, Tonara, Tel Per il ciclo Un progetto di DARIO CADEDDU e DAVIDE MARRAS

6 Gruppo di progetto diretto da DARIO CADEDDU e DAVIDE MARRAS - mobile ) - mobile ) > Supervisione scientifica: Prof. Ing. ANTONIO VERNIER > Comunicazione e immagine: Dr. PIERLUIGI SERRA mobile ) > Logistica e contabilità Rag. Davide Marras > Assistenza legale: Avv. CRISTINA MUNTONI (Studio legale Masia, Cagliari Tel ) > Progetto grafico: Prof. FRANCO PILLONI Dr. DARIO CADEDDU > Con la collaborazione di: Dott.ssa ADA LAI (Dirigente Comune di Cagliari) > Ringraziando per la preziosa collaborazione: Sig.ra MARIA PAOLA MURA (per il dipinto Numeri Uno riportato in tutti i manifesti e pieghevoli) Don ALDO CARCANGIU (Barumini) Don ZANDA (Nurallao) MARIO C., ANTONIO E. e IGNAZIO F. (Proloco Isili) PAOLO E GIROLAMO (Ass. Sardegna Corsica) PIETRO A., ELISABETTA T. (Sorgono) Segreteria Marcello Carta: Amalia Pucci: Enea Coni: Bruno Atzori: Stefano Cogoni fax: Samuele Pucci:

7 La vera avventura della vita, la sfida chiara e alta, non è quella di fuggire l impegno, ma di osarlo. Il dramma sarebbe non tentare l impossibile, rimanere per una vita intera alla misura di quel che si può Christiane Singer Avevamo un mese per costruire un intervento di breve durata ma di alto profilo. Il noto Prof. Nicolino De Pasquale sarebbe arrivato in Sardegna il 16 Gennaio 2 con un biglietto aereo già acquistato dall Associazione Culturale Sardegna Corsica. Avevamo un mese per costruire qualcosa di buono, a partire dal classico quasi niente. Un mese dal momento in cui fui coinvolto; sinceramente troppo poco se pensiamo che un evento 3 può essere definito alla maniera di: operazione nuova ed esemplare, fenomeno di notevole interesse e risonanza, o, fatto o avvenimento di grande importanza 4. A prescindere dalle definizioni, la qualità di un evento dipende dalla somma di più addendi (L. Argano, 2008): qualità artistica, qualità organizzativa (processo e competenze), qualità della comunicazione e, aggiungo, qualità tecnologica (nuove opportunità). A ben vedere, in mancanza di un progetto ben strutturato 5, la qualità artistica dell evento sarebbe stata già di alto profilo con il solo Nicolino De Pasquale sulla scena. Dovevamo solo individuare chi poteva dare quel tocco in più al progetto: la ciliegina sulla torta. Ma di ciliegine sulla torta, inaspettatamente, ne sono arrivate tante, e tutte, tutte, stellari! Le nostre scelte, nei giorni precedenti il Natale, si erano indirizzate verso importanti scienziati e uomini di cultura sardi, capaci anche di comunicare la scienza in modo sottile, intelligente, mai noioso; dei NUMERI UNO, dei veri trascinatori, nei loro rispettivi campi di studio: il Calcolo Numerico, la Geofisica Applicata, l Astrofisica, la Musica (quella delle Launeddas). Oltre a questo, si è deciso di invitare altri noti studiosi, competenti in vari altri ambiti: dall Architettura nuragica all Archeologia. Il problema, per l illustrazione dei fatti, stava tutto nei tre ultimi addendi (qualità organizzativa, della comunicazione e tecnologica). Da qui le mie preoccupazioni. Il punto più alto della qualità di Dal latino eventus-evenire = venir fuori, accadere. 4 Definizioni tratte dal Devoto Oli. 5 Funzione dei vincoli: Impresa complessa Richiede in un lasso di tempo predeterminato la realizzazione di un prodotto nuovo basato su elementi non certi (es.creazione artistica) mediante l utilizzo di risorse organizzate Unicità Ogni iniziativa costituisce un evento unico. Non è un attività di routine Natura Dinamica ed originale Orientamento Al risultato Vincoli di tempo Tempi connessi all andata in scena o alla presentazione Vincoli di costo Budget Vincoli di qualità Qualità artistica. Contenuti culturali. Qualità organizzativa Risorse organizzate Umane, Tecniche, Economiche, Relazioni, Informazioni. Modo di procedere Lavoro in team Competenze Specialistiche differenziate Elementi caratterizzanti Intensità del fattore umano, Contenuto di professionalità, Obiettivi di tipo innovativo (L. Argano, 2008)

8 un progetto è dato dal livello più basso della sua qualità. L anello più debole regola la forza di tutta la catena. In un coro di 100 persone la sola presenza di un corista stonato rende stonati anche gli altri 99 bravi coristi (L. Argano, 2008). Realizzare un evento importante, capace di coinvolgere la dimensione culturale del territorio 6, non è semplice. Roba da professionisti, gente con nuove e buone idee. Capaci anche di metterle in pratica, costruire un consenso sociale. Vi è, tuttavia, in quest iniziativa un timido tentativo: un esperimento se vogliamo, in grado di dare in futuro importanti risultati. A patto di puntare sulla qualità e la strategia. Le idee, le proposte, gli eventi, nel campo culturale, in ragione delle proprie peculiarità, necessitano di un ambiente e di una dimensione realizzativi unica, speciale, specifica, che determina un vestito organizzativo, di tipo sartoriale, chiamato PROGETTO 7. Nei limiti delle nostre risorse (nota 5), grazie anche al sorprendente lavoro sul campo di Davide Marras (Associazione Sardegna-Corsica) e di tutti i collaboratori, si è cercato di confezionare un prodotto di qualità elevata già per l edizione Pensiamo di aver centrato l obiettivo. L ultima parola, come sempre, è data dal pubblico. Dovremo, a tal proposito, essere in grado di pubblicare (online o in formato cartaceo in seguito) la scheda della proposta legata alla valutazione del progetto con, oltre ai sempre graditi contributi 8 di chi partecipa, tutti i commenti degli stakeholder (portatori d interesse) individuati (convegnisti, pubblica amministrazione, forze sociali e portatori di capitali di credito ). La bozza strategica delineata prevede, intanto, un primo lancio del brand LA CIVILTA DEI NUMERI UNO 9 sul mercato degli eventi e, al termine di questo primo ciclo di convegni, sarà preparato un vero progetto, a patto che si realizzi la condizione finanziaria necessaria, in grado di trasformare, quindi il territorio che lo ospita, in un contenitore di successo, unico, davvero internazionale. VISION, nella sua veste futura, sarà quella dei più talentuosi e giovani Manager, Scienziati nel campo economico-aziendale e del marketing internazionale; quella che deriva dall interazione tra sapere giovane e sapere esperto (negli MBA più importanti del mondo a partire da Milano), politica e industria, management e strategia d impresa; quella dei più apprezzati per via dei valori che riescono a comunicare, i più noti uomini e donne di successo in tal 6 Per Dimensione Culturale dei territori si intende ciò che Franco Bianchini chiama Risorse Culturali. L attenzione ad una così esaustiva definizione di dimensione culturale permette di formulare strategie e politiche in una logica di interazione delle diverse risorse, con meccanismi di intersettorialità e coinvolgimento territoriale, permettendo uno sviluppo integrato dello stesso. 7 Definizione (da Devoto Oli e Archibald): a. Ideazione per lo più accompagnata da uno studio relativo alla possibilità di attuazione o esecuzione; b. Piano o proposito più o meno definito; c. Sforzo complessivo di durata media comportante compiti interrelati eseguiti da varie organizzazioni/individui, con obiettivi, schedulazioni e budget ben definiti. 8 Chiederemo a tutti i nostri ospiti di presentarsi, di illustrare alla gente comune i risultati delle proprie ricerche, o più in generale, del campo di studi nel quale si lavora. Anche se tacito, il nuovo contratto fra scienza e società determina sempre più spesso che cosa si può o non si può fare in laboratorio. Praticamente in ogni campo, i ricercatori sono ormai chiamati a spiegare significato e utilità degli studi che intendono compiere. E se non riescono a farlo, o si scontrano con questioni di altra natura, per esempio, di tipo bioetico, si possono vedere negate le risorse necessarie o il permesso stesso di portare avanti determinate ricerche. In questo nuovo contesto i propri spazi vanno dunque negoziati, e per negoziare occorre comunicare, che vuol dire conoscersi reciprocamente e dialogare. (Carrada, 2004) 9 Dario Cadeddu

9 campo, di quelle persone cioè che hanno contribuito, perché intelligenti e con valori inattaccabili, a migliorare la società in cui viviamo; insomma, quella dei NUMERI UNO che meritano di essere davvero i NUMERI UNO., dal 2010, perderà il cordone ombelicale di tipo archeologico 10 specializzandosi in cultura e creatività italiana con l approccio innovativo e globalizzato al business. Tutto ciò che fa business farà. Tutto ciò che produce ricchezza, benessere, innovazione, cultura, sarà trattato in LA CIVILTA DEI NUMERI UNO, ad un livello approfondito, mai banale, ma destinato ad un pubblico di non professionisti, curioso, voglioso di apprendere, di mettersi alla prova, formarsi, migliorarsi; mira a favorire la nascita e lo sviluppo sul territorio (senza alcun vincolo geografico, anche se pensiamo che questa manifestazione debba farsi in Sardegna) di nuove iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto di conoscenza. Ci piacerebbe che divenga il più importante e internazionale contenitore italiano d informazioni utili per il business, il marketing e la strategia d impresa (in ogni declinazione). La MISSION di è: Promuovere la nascita di un sistema altamente qualificato che operi sul territorio sardo in prima persona per il suo sviluppo, quindi con attività culturali di qualità (quali SARDEGNA, ARTI E SCIENZE ; SARDEGNA, QUESTA E LA MIA TERRA ; FRIENSD Italy ; SARDINIA SCIENCE GAME e BEATRICE ) 11, sociali ed economiche; perciò la MISSION sarà anche quella di: Attrarre nuovi Clienti 12 Attrarre conferenti di Capitale; Creare Manager locali. Attrarre Partner industriali e commerciali; Produrre ed esportare Fornitori 13 ; Attrarre Banche e altri prestatori di risorse finanziarie; Attrarre consenso da attori sociali (Deperu, 2006); COSA C E IN QUESTO PROGETTO Il 2009 è stato proclamato dall'onu Anno Internazionale dell'astronomia. IYA2009, accogliendo in questo modo una mozione avanzata già nel 2005 dall'unesco, che ne curerà ora il coordinamento internazionale, affiancato dall'unione Astronomica Internazionale, IAU. L'Anno Internazionale dell'astronomia rappresenta un'ottima opportunità per dare visibilità e ritorno di immagine all'italia, che ha svolto un ruolo determinante in tutte le sedi internazionali e 10 Riservato all altra iniziativa SARDEGNA, QUESTA E LA MIA TERRA (a Novembre nelle migliori sale). 11 Ideati da chi scrive. 12 In letteratura compaiono dei parametri legati alla competitività internazionale delle imprese, tra cui: Tasso di acquisizione di clienti difficili ; Tasso di riacquisto dei clienti; Tasso di acquisizione di nuovi clienti; Costumer satisfaction; Produttività - incide sul livello dei prezzi; Tasso di sviluppo di nuovi prodotti e servizi; N. di brevetti registrati a livello internazionale e non ancora sfruttati; Introduzione nei canali distributivi). (Deperu, 2006) 13 Relazioni passate e attuali con i fornitori; Investimenti relation-specific con fornitori; Capacità di remunerare i fattori produttivi; Rispetto tempi di pagamento; Reputazione (Deperu, 2006).

10 che è inoltre, la patria di Galileo Galilei che nel 1609, giusto 400 anni fa, a Padova alzò per la prima volta al cielo il suo cannocchiale. Per l'italia il referente, a livello globale, per il coordinamento delle iniziative di IYA2009 è INAF, incaricato formalmente ad "agire per conto del Ministero dell'università e Ricerca in questo specifico ambito, continuando a rappresentare l'italia presso la comunità astrofisica internazionale e svolgendo un ruolo di coordinamento nei confronti di quella nazionale". IYA2009, a cui partecipano più di 100 Paesi, riveste grande importanza sul piano culturale e si pone, con i progetti di eventi e manifestazioni per il pubblico, degli obiettivi "alti" che toccano, tra gli altri, temi come il ruolo della scienza e il suo contributo alla società e alla cultura, la crescita dei Paesi in via di sviluppo, l'avvicinamento dei giovani all'astronomia, ed alla scienza in generale, la riscoperta del cielo come eredità universale dell'uomo, lo sviluppo sostenibile. Attraverso l'osservazione del cielo, si invitano i cittadini di tutto il mondo, e soprattutto i giovani, a riscoprire il proprio posto nell'universo, il senso profondo dello stupore e della scoperta, le ricadute e l'importanza della scienza sulla vita quotidiana e sugli equilibri globali della società. L edizione 2009 de, nell ambito dell anno mondiale dell Astronomia, è accreditata dall INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) per le iniziative nazionali IYA2009. E la prima proposta IYA2009 in Sardegna: tra i primissimi contributi 2009 a livello nazionale (dopo Gallipoli con l iniziativa Uno sguardo al cielo, 12 gennaio 2009; Padova con il ciclo di concerti Impara l Arte, Palazzo Liviano, 15 gennaio; in sincronismo con Crestano del Grappa e la presentazione di Venerdì al telescopio, 16 gennaio). propone, in esclusiva mondiale, una conferenza del Prof. Nicolino De Pasquale con i risultati dei suoi ultimissimi studi su Stonehenge e le Pintaderas Nuragiche. Saranno presenti, tra gli altri, noti esperti che diranno la loro in proposito. In sintesi l autore di Arrodas de Tempus 14 (e della sensazionale scoperta del codice di calcolo Inca, 2000) ci induce a ritenere che, ragionevolmente, i Nuragici fossero più, che pastori e cacciatori, espertissimi astronomi e costruttori, perfettamente consapevoli della strutturazione dei cicli astronomici su combinazioni numeriche non semplici 15. L iniziativa può essere inquadrata altresì in una logica d attuazione del piano di Marketing regionale ; sottolinea le opportunità offerte dall entroterra, visto come la grande occasione di dare vita a prodotti diversificati. 14 Ruote del Tempo. Pubblicato, nel Gennaio 2007, dall Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pescara. 15 A. Bellizzotti, Presidente dell Ordine degli Ingegneri di Pescara, Arrodas de Tempus, 2007.

11 PROGRAMMA >CAGLIARI Palazzo Civico, Ingresso Largo Carlo Felice, 16 gennaio 2009, ore 16 Cerimonia d apertura con la presenza del Sindaco di Cagliari Prof. Emilio Floris, dell Assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura e Spettacolo Prof. Giorgio Pellegrini e del Presidente del Club Unesco Cagliari, Prof. Ing. Antonio Vernier. L Astronomo Prof. Luciano BURDERI spiega le motivazioni ed i contenuti delle conferenze itineranti nell ambito del progetto, che si inquadra nell Anno Internazionale dell Astronomia (ONU, UNESCO, IYA2009). Il Prof. Nicolino DE PASQUALE presenta i risultati dei suoi ultimi studi nell ambito della conferenza dal titolo: Da Stonehenge a Villanovaforru Partendo da un importante citazione di Plinio il Vecchio vengono ricostruiti mesi, anni e secoli lunari dei Celti e mostrate la funzione calendariale dei megaliti di Stonehenge, l impostazione zodiacale, la durata delle ore e la precisione del ciclo lunare sinodico. Il sistema druidico viene poi paragonato a quello derivato dalla pintadera lunare di Villanovaforru che conduce, incredibilmente, ad un ciclo lunare più preciso, legato all ora nuragica di minor durata. Un ulteriore gruppo di pintadere di Villanovaforru conferma la stessa precisione del ciclo lunare e la durata dell ora impostata su uno zodiaco di 13 costellazioni. Seguiranno tre importanti contributi dal titolo: Le mégalithique de la Corse: concepts donnés et interprétations nouvelles. Incidence sur le mégalithique Corso Sarde di François DE LANFRANCHI (Università di Corte C.N.R.S.) Pesi e misure al tempo dei nuraghi di Giovanni UGAS (Università di Cagliari) Un substrat ancien en Sicile, en Corse et en Sardigne di José STROMBONI (Università di Corte) Concluderà i lavori Nicolino DE PASQUALE Presenta Andrea FRAILIS Sono stati invitati: il Sindaco di Villanovaforru, il Presidente del Consorzio Turistico Sa Corona Arrubia e i Sindaci dei Comuni coinvolti nell iniziativa.

12 Splendidi ed unici esemplari di Pintadere. Sono state ritrovate a Villanovaforru, in Sardegna, conservate presso il Museo Archeologico di Villanovaforru. >ISILI Centro Sociale, 17 gennaio, ore 9 Cerimonia d apertura alla presenza delle Istituzioni locali. NUOVE E ANTICHE FRONTIERE DELLA MATEMATICA Conferenza del Prof. Nicolino DE PASQUALE La conferenza, studiata per gli studenti delle scuole superiori 16, vede il confronto tra civiltà egizia e nuragica a partire da calendario, zodiaco, metodo di calcolo, per finire con la rappresentazione di funzione su sistemi polari-esponenziali in grado di definire la crescita dei vegetali. Particolare attenzione viene prestata alle funzioni trigonometriche egizie e al loro calcolo con le funi. IL RUOLO DELLA MATEMATICA NELLE NANOTECNOLOGIE Conferenza del Prof. Sebastiano SEATZU Abstract. E' universalmente riconosciuto che le nanotecnologie sono alla base di una vera e propria rivoluzione industriale, in grado di influenzare profondamente il nostro stesso modo di vivere. E' questo il motivo per cui in tutto il mondo, a cominciare dagli USA, Europa, Cina e India, vengono fortemente incoraggiate le ricerche nelle nanotecnologie. E' convinzione diffusa che lo stesso equilibrio geo-politico, nel prossimo futuro, verrà influenzato dai risultati delle ricerche in questa strategica area. In tale rivoluzione la Matematica è destinata a svolgere un ruolo di primo piano, come autorevolmente dichiarato dal Dipartimento USA dell'energia in una recente audizione al Senato. 16 Aperte al pubblico.

13 La Matematica del settore, anche se in forte sviluppo, è attualmente inadeguata dal punto di vista dei principi, della modellistica e delle metodologie numeriche. E' questa un'opportunità straordinaria che si presenta per i gruppi di ricerca matematica ma anche per la gratificazione professionale dei giovani che vorranno occuparsene. Nella conferenza questi temi verranno sinteticamente illustrati con lo scopo di suscitare interesse e provocare un dibattito. Gli uditori sono pertanto invitati a intervenire con domande, oltre che sul merito della illustrazione, sulle prospettive professionali che questo tipo di studi possono offrire. >VILLANOVATULO Centro Sociale, 17 gennaio, ore Cerimonia d apertura alla presenza delle Istituzioni locali. CALENDARI E ORE NELL ANTICO MEDITERRANEO Convegno del Prof. Nicolino DE PASQUALE e dell Archeologo Franco CAMPUS Vengono esaminate le peculiarità dei sistemi nuragico, egizio, greco e della Magna Grecia, alcuni di recente ricostruzione come l ultimo, di impostazione pitagorica, e illustrati i notevolissimi riscontri presenti nell Odissea. >NURALLAO Cinema, 18 gennaio, ore Cerimonia d apertura alla presenza delle Istituzioni locali. MUSICA E ANTICHE CIVILTA Conferenza e saggio musicale del Prof. Nicolino De Pasquale e il Maestro Luigi LAI Con il grande Luigi Lai, vengono illustrati reperti di strumenti aztechi, maya, inca ed egizi ed i metodi di ricostruzione delle scale musicali tipiche, dei ritmi e di frammenti di motivi musicali. Vengono presentati 3 brani di musica faraonica per arpa, oboe e percussioni. >MANDAS Centro S. Francesco (Ex. Convento), 18 gennaio, dalle ore Cerimonia d apertura alla presenza delle Istituzioni locali. PINTADERE SOLARI E LUNARI Conferenza del Prof. Nicolino DE PASQUALE Viene dimostrato che le due diverse tipologie di pintadere nuragiche hanno la stessa precisione, nei cicli astronomici fondamentali, fino alla quinta cifra decimale! ARCHITETTURA, PIETRE E NUMERI Conferenza dell Arch. Danilo SCINTU [ ] È stupefacente scoprire, come capitato a me, che molte civiltà del passato, sparse un po' in tutto il pianeta, hanno in comune, assieme all'architettura megalitica e ciclopica, il mito e il simbolo del serpente, associato a quello della Dea Madre. In questi luoghi, lontani tra loro, grandi pietre, Serpente e Dea, sono venerati come dispensatori e generatori di vita. Come simbolo del loro costruire architettonico essi, adottarono e adorarono la pietra di grandi dimensioni, sia semplicemente eretta come un menhir, che costruita, come le grandi muraglie poligonali, le piramidi e le alte cupole circolari, rivelando in luoghi fra loro lontani, forti similitudini religiose e stilistiche, affiancate dalle medesime forme geometriche e proporzioni architettoniche. I numeri sacri della perfezione geometrica sono in queste opere, lontane tra loro, riprodotti con un'unica unità di misura: la Yarda megalitica [ ].

14 UNA POSSIBILE INTERPRETAZIONE ASTRONOMICA DELLA STRUTTURA ARCHITETTONICA NURAGICA Conferenza del Prof. Giorgio Cavallo Possibilità o modi di poter tracciare le curvature interne delle TOLOS nuragiche secondo gli algoritmi matematici derivati dalle proporzioni astronomiche delle 3 stelle che costituivano un triangolo isoscele. >TONARA Aula Magna Istituto Tecnico Industriale A. Gramsci, 19 gennaio, dalle ore Cerimonia d apertura alla presenza delle Istituzioni locali. IL SISTEMA DI NUMERAZIONE NURAGICO Conferenza del Prof. Nicolino De Pasquale Partendo dal calendario nuragico, impostato su un ciclo di 26 giorni così come si ricava dallo studio delle pintadere, si dimostra che per effettuare i calcoli astronomici bisogna far ricorso ad un sistema di numerazione in una base mista Il tema, particolarmente indicato per un Area di Progetto per studenti di scuola superiore, si presta bene ad essere sviluppato con le tecnologie informatiche, fino alla simulazione di un calendario dinamico e di una calcolatrice (che potrebbero essere presentati agli organi di comunicazione entro la fine dell anno scolastico). CONOSCENZE GEOLOGICHE E INGEGNERISTICHE IN EPOCA NURAGICA Conferenza del Prof. Gaetano Ranieri >RUINAS Centro Sociale, 19 gennaio, dalle ore Cerimonia d apertura alla presenza delle Istituzioni locali. CICLI LUNARI ED ECLISSI (NELL ANTICHITA ) Conferenza del Prof. Nicolino De Pasquale Con il noto Geofisico Gaetano Ranieri (che ha mostrato che la dislocazione dei nuraghi è collegata a precise vene d acqua sotterranee - fatto che trova una strepitosa conferma nell'odissea), viene presentato il ciclo Maya delle eclissi descritto nel codice di Dresda e, a seguire, il metodo usato da Felipe Guaman Poma de Ayala per indicare i dati astronomici caratteristici degli Incas. Si conclude illustrando la Pintadera di Oristano e il suo impiego nel calcolo delle sigizie lunisolari e nella previsione delle eclissi. CONOSCENZE GEOLOGICHE E INGEGNERISTICHE IN EPOCA NURAGICA Conferenza del Prof. Gaetano Ranieri >LUNAMATRONA Sala Consiliare, 19 gennaio 2009, ore 20 Cerimonia d apertura alla presenza delle Istituzioni locali. DA STONEHENGE A VILLANOVAFORRU Conferenza del Prof. Nicolino DE PASQUALE

15 FORME E SEGNI DELLA SARDEGNA ANTICA Conferenza del Prof. Gaetano RANIERI CHIUSURA LAVORI E CONFERENZA dell Astronomo Prof. Luciano BURDERI I nostri NUMERI UNO LUCIANO BURDERI Biografia non disponibile (Osservatorio Astronomico di Cagliari Autore d innumerevoli pubblicazioni) FRANCO CAMPUS Biografia non disponibile Co-Autore dei saggi Sardegna nuragica. Analisi e interpretazione di nuovi contesti e produzioni (2006) e Terra e fuoco. Economia di sussistenza e organizzazione sociale nella Sardegna preistorica e protostorica: il Nuragico (2003), GIORGIO CAVALLO Nato a Cagliari il 19 luglio 1942, Laurea in Ingegneria civile edile orientamento architettonico presso l Università di Cagliari nel Dal 2005 è docente incaricato di Storia dell Architettura Medioevale nel corso d Ingegneria Edile dell Università di Cagliari. Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali su temi riguardanti la Storia dell Architettura della Sardegna, tra i quali si segnalano: 1981 III congresso nazionale di Architettura Fortificata Milano; 1999 Convegno internazionale Archeologia e Ambiente Ferrara; 2000 Congreso de Historia de la Corona de Aragon Barcelona- Plobet Lleida; 2000, 2001, 2002, Catalogazione dei segni dell uomo nelle Terre Alte, con il contributo dell Assessorato reg. P I. Cagliari; 2004 Sentieri della memoria, Italia Nostra- Università di Cagliari; Convegno internazionale E.I.M. Corte (F) nel 2004 e 2006; 2006 Convegno internazionale I Maestri Stuccatori della val d Intelvi Campione d Italia; 2006 Convegno sulla presenza araba in Sardegna, Assemini, 2007, Convegno sulla civiltà nuragica in Sardegna - Pescara. Schedatura e rilevamento di monumenti per la Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici della Provincia di Cagliari, tra i quali si segnalano i rilievi architettonici della chiesa parrocchiale di Ussana, della chiesa di S. Giacomo, di S. Sepolcro e S. Agostino di Cagliari, del castello di Monreale a Sardara, oltre ai rilievi dei retabli lignei delle chiese di S. Agostino e S. Sepolcro e di diversi altari in marmo. Ha esercitato la libera attività professionale dal 1970 al 2000 svolgendo Progettazione architettonica nel campo dell edilizia residenziale e turistica e, in prevalenza, ha operato nel campo del restauro dei monumenti e interventi specialistici nel settore pubblico. Tra i lavori effettuati segnala le parrocchiali di S. Pietro Pascasio in Quartucciu, la parrocchiale a mare di Barisardo e la parrocchiale di S. Pietro a Tortolì. Tra i restauri di monumenti segnala il restauro della chiesa di S. Mauro di Sorgono e S. Pietro di Sorres, su incarico della Cassa per il Mezzogiorno negli anni ottanta, il Castello di Monreale a Sardara, la parrocchiale di Barisardo, le chiese di S. Pietro e la parrocchiale di Sanluri e diversi restauri di chiese minori. FRANÇOIS DE LANFRANCHI Biografia non disponibile (Università di Corte Autore d innumerevoli pubblicazioni) NICOLINO DE PASQUALE Vive e lavora a Pescara dove insegna materie scientifiche al Liceo Scientifico Tecnologico A. Volta. Per alcuni, Nicolino De Pasquale è considerato un genio 17. E non a caso. Ingegnere Aeronautico di 59 anni è il primo al mondo, il numero uno, ad aver decriptato l enigma centenario della matematica degli Inca (2000). Ha collaborato con diverse università italiane e straniere (Harvard, Lima, La Paz, Città del Messico, Cairo, ecc..) organizzando e partecipando attivamente a numerose conferenze e seminari sugli argomenti specifici trattati nelle sue approfondite ricerche. Tra le altre, usando la struttura di un abaco andino precolombiano, delle civiltà Huari e Tiwanaku, ha costruito una calcolatrice per non vedenti, a funzionamento tattile, per il cui brevetto, donato ai Lions, è stato insignito della Melvin Jones Fellowship (la più alta onorificenza Lions); ha inoltre ricostruito la scala musicale egizia, per cui è stato invitato ufficialmente all'ambasciata d'egitto in Roma, per una conferenzaconcerto in presenza dell'ambasciatore e dell'addetto Culturale in Italia (Giugno 2006). In seguito ad una visita di 17 Archeomisteri, 2004.

16 cortesia dell'ambasciatore a Pescara è stato invitato a ripetere l'evento musicale in Egitto, al Cairo, alla presenza del Presidente Mubarak (Novembre 2007). Nel Gennaio 2007 l Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pescara pubblica il suo lavoro sulle Pintadere 18 nuragiche col titolo Arrodas de Tempus che gli permette poi di ricostruire, per analogia, il calendario in uso presso Egizi, Magna Grecia e Celti. LUIGI LAI E nato il 25 luglio 1932 a San Vito, nel Sàrrabus (Sardegna sud-orientale), zona ritenuta da molti la patria naturale delle launeddas, lo strumento più caratteristico della musica popolare sarda ed uno dei più antichi strumenti polifonici del bacino del Mediterraneo. Egli ha intrapreso lo studio di questo strumento fin dall'età di 7 anni, dimostrando un grande talento artistico, ed acquisendo la tecnica esecutiva sotto la guida dei grandi maestri di launeddas, ora scomparsi, Efisio Melis e Antonio Lara, entrambi originari di Villaputzu. Alle launeddas ha sempre dedicato una cura costante attraverso un profondo impegno quotidiano, che non ha mai interrotto nemmeno quando ha dovuto trasferirsi per diversi anni in Svizzera, dove peraltro ha avuto l'opportunità di maturare la propria cultura musicale frequentando l'accademia Musicale di Zurigo, studiando anche altri strumenti come le tastiere ed il sassofono. Con grande passione e costante impegno ha acquisito quella sicura tecnica di esecuzione che unitamente alla sua personale sensibilità artistica fanno oggi di lui il più famoso ed apprezzato musicista delle launeddas. A lui va riconosciuto il merito di aver elevato a massima espressione artistica la musica popolare sarda, e di aver contribuito a farla apprezzare non solo in tutta la Sardegna ma praticamente in tutto il mondo. Infatti ha partecipato a numerosissime manifestazioni musicali internazionali in Europa, in America, in Medio Oriente, fino al Giappone, riscuotendo ovunque grandi successi e positivi apprezzamenti dal pubblico e dalla critica musicale specializzata, ed ottenendo numerosi riconoscimenti ufficiali. Egli ha spesso collaborato con numerosi interpreti della musica popolare sarda, come ad esempio la scomparsa Maria Carta, i Tenores "Remunnu e Locu" di Bitti o i Tenores di Neoneli; inoltre ha ricorrentemente proposto interessanti confronti tra la musica delle launeddas e diverse espressioni musicali, dalla musica leggera al jazz, collaborando con artisti di fama nazionale ed internazionale (come ad esempio Angelo Branduardi, Paolo Fresu, Enrico Rava, Tullio De Piscopo, Enzo Avitabile, e tanti altri). Di recente ha anche esplorato le sonorità create con l'elaborazione elettronica della musica delle launeddas, ed è arrivato a proporre un ruolo fondamentale delle launeddas nella musica da camera in chiave contemporanea, o anche riscoprendo brani di estrazione classica adattabili alle launeddas. Nel corso della sua lunga attività, ha prodotto diverse incisioni discografiche, sia in collaborazione con altri artisti, che come solista, fra cui di notevole qualità artistica si ricordano "Is Launeddas" (Vol. 1 e Vol. 2 ) del 1985, "Canne in Armonia" del 1997 e "S'arreppiccu" del Da sempre ha dedicato il suo impegno a trasmettere l'arte delle launeddas a tantissimi appassionati, per lo più giovanissimi, attraverso la ricorrente realizzazione di varie Scuole di Launeddas in diverse parti dell'isola, offrendo l'opportunità a tantissimi allievi di apprendere almeno le tecniche esecutive basilari, e seguendo poi direttamente la preparazione di alcuni allievi dotati di particolare talento. In questo spirito di diffusione dell'arte musicale delle launeddas, egli ha recentemente pubblicato il manuale "Metodo per le launeddas" in due lingue (italiano e inglese), opera didattica unica nel suo genere, che si propone l'obiettivo di raggiungere ovunque i tantissimi interessati all'apprendimento delle fondamentali tecniche di questo caratteristico strumento. (Dal sito ufficiale di Luigi Lai). GAETANO RANIERI Classe 1945, Laurea in Ingegneria Mineraria con pieni voti. Professore Ordinario dal Attualmente professa la disciplina presso la Facoltà di Architettura dell'università di Cagliari (dal ), per il corso di studi in Tecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali e presso la Facoltà di Ingegneria nei corsi di laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio e in Ingegneria Civile. Ha 35 anni di esperienza didattica, 18 Def. classica: Pintadera è un termine frequentemente impiegato in ambito archeologico per indicare uno stampo utilizzato per decorare diversi oggetti (cretule, pani, e altro) In ambito nuragico la pintadera indica fondamentalmente uno stampo impiegato per decorare dei materiali deperibili, quasi certamente focacce preparate in occasione di festività religiose. Sono fondamentalmente di due tipi, tonde e rettangolari e sempre contrassegnate da motivi geometrici in rilievo e a impressione. Le pintadere nuragiche si datano allo scorcio del Bronzo finale e al I ferro ( X-VII secolo a. C.). (Giovanni Ugas, professore di Preistoria e Protostoria nell Università degli studi di Cagliari). Nuova def.: La pintadera è un disco calendario di epoca nuragica, realizzato prevalentemente in terracotta, recante delle scanalature e dei fori disposti con simmetria centrale; hanno una funzione calendariale di grande precisione e, per affinità di funzionamento, possono essere distinte in due categorie fondamentali: solare e lunare. Le pintaderas solari si basano, tutte, o su un modulo da 26 giorni, talmente esclusivo da poter essere definito Unità Nuragica, o sul numero 16, in grado di segnare i cicli che ritmano le opportune correzioni da apportare. Le pintaderas con funzioni di calendari lunari, sofisticatissime in alcuni esemplari, sono facilmente riconoscibili per la presenza di corone circolare recanti 59 o 29 incisioni; hanno una grandissima affinità con il calendario lunare celtico di Coligny. Con tutta probabilità le pintaderas venivano usate per imprimere immagini su pani sacrificali, dal momento che i ritmi astronomici avevano, nelle antiche civiltà, una assoluta valenza sacra. (Nicolino De Pasquale)

17 avendo professato dal '72 ininterrottamente la disciplina Geofisica Applicata prima all'università di Cagliari, successivamente al Politecnico di Torino e infine nuovamente all'università di Cagliari. Ha tenuto anche incarichi di insegnamento di Fisica Terrestre e di Geofisica Ambientale (primo in Italia). In campo didattico è stato quindi un precursore, in quanto, primo al mondo, ha tenuto il corso per gli ingegneri civili e per gli ingegneri per l Ambiente e il Territorio. E responsabile dipartimentale di accordi Erasmus con le università Francesi di Paris VI e Bordeaux; le Università spagnole di Vigo, La Coruna; Barcellona; Madrid Complutense, Madrid Autonoma, Granada; portoghesi di Aveiro e Porto; scozzesi di Glasgow, tedesche di Berlino Politecnico; austriache di Vienna Politecnico, greche di Atene; e ceche di Praga (Charles). Ha svolto ricerche Geofisiche e scavi archeologici in Bolivia, Grecia (individuazione della Tomba di Trasimede, figlio di Nestore, re di Pilo ed eroe della guerra di Troia), Cuba (Antico Porto colombiano a L Avana), Etiopia (per ritrovare i cunicoli di collegamento tra le chiese di Lalibela), Corsica (tomba di S. Pietro Il Corso a Bastia, nel Palazzo del Governatore), Tunisia (Uthina), Spagna (individuazione di larga parte della città romana di Pollentia, isola di Maiorca), Girona (antica chiesa sotto la Cattedrale) e, soprattutto, in Marocco (dove ha scoperto l anfiteatro romano nella città di Volubilis, il tempio Ercole e tombe fenicie nella città di Lixus, l insediamento romano e le fortificazioni nell area di Ksar-Elkbir Novum Oppidum). Ha più di 35 anni di esperienza nella conduzione di ricerche nel campo della Geofisica Applicata ai diversi campi di Ingegneria, in cui ha ottenuto sempre lusinghieri successi. In particolare è stato il primo al mondo ad applicare i metodi per lo studio di discariche di rifiuti e il primo a mettere a punto metodi di studio con sistemi tomografici sui beni culturali (la prima tomografia al mondo è stata effettuata sulle colonne del Duomo di Orvieto). Ha anche utilizzato i metodi geofisici nel controllo delle strutture monumentali e nella ricerca archeologica, nella riabilitazione dei suoli, nella caratterizzazione dinamica dei terreni e delle rocce, nell idrogeologia e nella ingegneria mineraria, nell agricoltura, nell acquacultura, nella biogeofisica. In pratica è considerato l iniziatore, nel mondo, della cosiddetta Shallow-Geophysics. E' stato Organizzatore e Presidente di sessione di numerosi congressi nazionali e internazionali e invited paper in numerosi congressi internazionali. MEMBRO ELETTO del Consiglio di Amministrazione dell Università di Cagliari (da dicembre 2007 ad oggi). DIRETTORE (dal Gennaio 2007) della Scuola di Dottorato di Ricerca di Ingegneria Civile ed Architettura presso Università degli Studi di Cagliari. MEMBRO dal 1995 al 2004 del Consiglio Scientifico del Gruppo Nazionale Geofisica della Terra Solida (GNGTS) del Consiglio Nazionale delle Ricerche. ORGANIZZATORE dei convegni nazionali del Gruppo Nazionale Geofisica della Terra Solida (GNGTS) del Consiglio Nazionale delle Ricerche dal COORDINATORE dal 2005 al 2006 del Dottorato di Ricerca (Università di Cagliari) in Ingegneria del Territorio. COORDINATORE dal 1990 al 1997 del Dottorato di Ricerca Consortile (Politecnico di Torino - Università di Cagliari) in Ingegneria geologico-ambientale. ORGANIZZATORE ED EDITORE del primo congresso internazionale della Environmental and Engineering Geophysical Society - European Section Torino PRESIDENTE di sessione e REFEREE di numerosi convegni internazionali. REFEREE delle riviste internazionali Journal of Applied Geophysics e Bollettino di Geofisica Teorica e Applicata. GUEST EDITOR di NEAR SURFACE GEOPHYSICS per la Biogeofisica EDITOR IN CHIEF della rivista di recente attivazione ENVIRONMENTAL SEMEIOTICS COORDINATORE, TITOLARE E RESPONSABILE di svariati progetti nazionali e internazionali, tra i quali quello legato ai Metodi per la stima della qualità e della quantità delle acque sotterranee, finanziato per il , dal MIUR. E' autore di circa 200 pubblicazioni. DANILO SCINTU Biografia non disponibile E nato a Solarussa nel Laureato in Architettura nell'ateneo fiorentino, svolge l'attività di libero professionista e scrittore. La sua passione per la storia e l'archeologia sono coniugate dall'amore della sua professione di architetto. SEBASTIANO SEATZU E nato a Monti (SS) il 10 aprile Si laurea a Cagliari, in Fisica, con 110/110 e lode nel febbraio Professore ordinario di Calcolo Numerico presso la Facoltà di Ingegneria dell'università di Cagliari dal Responsabile dal 1989 al 2001 del protocollo di collaborazione scientifica del Dipartimento di Matematica dell'università di Cagliari con l Institute of Mathematics and Mechanics of the Ural Branch of the Russian Academy of Science. Dal giugno 2002 è Direttore dell'unità di ricerca di Cagliari dell'istituto Nazionale di Alta Matematica e, dal 2003, componente dello Steering committee dell'iwota (International Workshop on Operator Theory and Applications). Egli è stato Presidente del Comitato organizzatore di numerosi congressi nazionali e internazionali, e anche, organizzatore di cicli di seminari tenuti a Cagliari da specialisti provenienti da ogni parte del mondo.

18 Ha tenuto seminari in Italia e all estero (tra cui: LURE - laboratoire pour l'utilization de la rayonment electromagnetique Saclay, Parigi, 1989; Institute of Mathematics and Mechanics of the Ural Branch of the Russian Academy of Science, Ekaterinburg, Russia, 1990; Royal Military College of Sciences, Shrivenham, Cranfield, UK, 1992; Department of Computational Mathematics and Cybernetics, Moscow State University, 1994 e 1995). Gli interessi scientifici attuali riguardano: a) l'applicazione di risultati teorici e metodi numerici della teoria dell'approssimazione e della teoria della regolarizzazione alla risoluzione di problemi inversi e mal posti nelle scienze applicate; b) la risoluzione di equazioni integrali di II specie, tipiche dello scattering inverso in ottica e in acustica. Le ricerche in corso riguardano principalmente lo sviluppo di efficienti metodi di fattorizzazione spettrale e la loro applicazione sia all identificazione del profilo limite nei processi di ortogonalizzazione di successioni di funzioni multivariate, sia alla risoluzione di equazioni integrali con nucleo di convoluzione. E autore di 70 pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali. JOSEPH STROMBONI Biografia non disponibile (Università di Corte - Autore d innumerevoli pubblicazioni) I PROPONENTI Dario Cadeddu Nato a S. Gavino M.le in Sardegna; risiede a Collinas, già patria di Giovanni Battista Tuveri, filosofo e parlamentare e giornalista: celebre gentiluomo vissuto tra il 1815 ed il Da anni abita a Cagliari dove studia e frequenta la più importante biblioteca di Ingegneria: fonte continua d ispirazione razionale e culturale. Laurea in Ingegneria per l Ambiente e Territorio, conseguita a Cagliari nel 2004, con una tesi sulla nuova Linea 9 della Metropolitana di Barcellona il più lungo tratto d Europa scavato con TBM di grande diametro e includendo un periodo di training alla PAYMACotas S.A.U. (tra le più importanti società d ingegneria della Spagna che si è aggiudicata la direzione dei lavori della Linea 9). Studente Universitario (media esami: ), è uno dei pochi ad aver sostenuto, con il Prof. Gaetano Ranieri, l esame di Metodi Geofisici Avanzati (oltre a quello di Geofisica Applicata). Ha seguito, nel 2003, a Livorno, uno stage con il noto Geofisico Gianfranco Morelli. Frequenta, per oltre 6 mesi, tra il 2006 e il 2007, i laboratori del Dipartimento di Fisica di Monserrato alla guida del Prof. Paolo Randaccio e nel 2007 vince una borsa di studio ERASMUS per Parigi (Paris 6 - Université Pierre et Marie Curie). Dal settembre 2008 prepara la sua tesi di Laurea Specialistica in Ricerca Operativa e Project Management (dal titolo: FRIENSD Italy - To tell one s own tale) con l assistenza scientifica e il coordinamento della Prof.ssa Paola Zuddas (Università di Cagliari) e la supervisione dell insigne Luigi Pojaga, già Professore di Ricerca Operativa e Project Management all Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano e Presidente Onorario dell Associazione Italiana d Ingegneria Economica. Nel 2006 entra a far parte del Club Unesco di Cagliari (Associato alla Federazione Mondiale FMACU) e ne diventa Vice Presidente con delega Giovani. E Autore e Direttore Artistico degli eventi culturali Sardegna, questa è la mia terra (2006) e La Civiltà dei numeri uno (2009) con D. Marras, per cui ottiene l esclusiva mondiale delle ultime frontiere degli studi del Prof. Nicolino De Pasquale (noto per aver decifrato, primo al mondo, il codice di calcolo inca nel 2006) su Stonehenge e il calcolo del tempo da parte dei nuragici, e la presenza in sala di noti ospiti internazionali. E Autore dei format inediti Sardinia Science Game (2007) e Mummies Tales (2006). Ideatore e titolare del brand di qualità Sardegna, Arti e Scienze (2007). Riceve per Sardegna, questa è la mia terra, l encomio e la stima della Prof.ssa Maria Luisa Stringa Membro del Consiglio Esecutivo mondiale della Federazione Mondiale dei Club e Centri Unesco (FMACU), Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri Unesco durante l annuale raduno dell Associazione Italiana dei Club e Centri Unesco a Lucera (2007) e in occasione della sua visita ufficiale a Cagliari nel maggio 2007 (Festa di S. Efisio). Dal 2006 ha collaborato, ideato e realizzato circa 30 conferenze, incontri e dibattiti culturali e scientifici d alto profilo; già membro dello staff organizzatore (Presieduto dal Prof. Ing. Antonio Vernier) del Congresso nazionale della Federazione Italiana dei Club e Centri Unesco (Cagliari, 29 Aprile - 4 maggio 2009). Ha coinvolto, per le sue iniziative culturali, numerosi esperti di fama. Pittore, scrittore e grafico per passione (per i quali riceve diversi premi e partecipa al 1 Forum Europeo sul diritto allo studio e formazione universitaria, Perugia 5-7 giugno 2008). Il 20 dicembre 2008 fa il suo esordio a teatro (il Nanni Loy di Cagliari) in veste d Attore, dopo aver frequentato la Scuola di Recitazione (Il Lavoro dell Attore di Stanislavskij; attori del calibro di Marlon Brando e Paul Newman sono stati educati con metodi affini a quello stanislavskiano) dell Università di Cagliari (promosso dall ERSU) e diretta dall Attore, Autore e Regista Teatrale Gaetano Marino. Lo spettacolo, tuttora in scena, (Esercizi di Stile: scritto da Raymond Queneau, tradotto da Umberto Eco e la Regia di Gaetano Marino) riporta un ottimo successo di pubblico e critica.

19 Davide Marras E nato a Isili in Sardegna, dove risiede e lavora come impiegato presso l istituto di vigilanza La Nuorese. Da sempre impegnato nella ricerca e salvaguardia dei valori della tradizione sarda, collabora nelle attività della Proloco che ha contribuito a rilanciare nel 94 occupandosi principalmente del Gruppo Folk e del Coro Polifonico; appassionato di culture antiche, ha sostenuto la nascita dell Associazione Culturale Sardegna - Corsica aderendovi di recente, ma imprimendo con forza la sua firma nelle iniziative che tendono a creare interesse attorno alla cultura della conoscenza. Si occupa di costruire l immagine esterna dell Associazione e la preparazione delle varie proposte culturali. Firma con D. Cadeddu l evento (16-19 gennaio 2009) patrocinato dal Comune di Cagliari, proposto, con tanto di anteprima mondiale sulle frontiere degli studi del Prof. Nicolino De Pasquale (noto per aver decifrato, primo al mondo, il codice di calcolo inca nel 2006) su Stonehenge e il calcolo del tempo da parte dei nuragici e la presenza in sala di noti ospiti internazionali, a Cagliari, Palazzo Comunale di Via Roma, e in altri 7 comuni del centro Sardegna; è accreditata tra le manifestazioni nazionali di interesse nell ambito dell anno mondiale dell Astronomia promosso dall ONU su una mozione avanzata nel 2005 dall'unesco, che ne cura il coordinamento internazionale, affiancato dall'unione Astronomica Internazionale, IAU.

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Schema di regolamento recante Disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento,

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano Guida al Campus Aule, mappe e servizi Sede di Milano INDICE Elenco aule per attività didattiche 2 Elenco Istituti e Dipartimenti 7 Mappe delle Sedi universitarie del campus di Milano 8 Vista d insieme

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Prefazione alla II edizione

Prefazione alla II edizione Prefazione alla II edizione La seconda edizione di questo testo mantiene tutte le caratteristiche della prima edizione, progettata in modo specifico per i corsi semestrali della Laurea Magistrale in Fisica:

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli