Tt CIUDTCE SPORTIYO. della Federaciaxe ltaliana J*d* Loffa Kar*fe Arti Marziali. SOR{CI AOPIEI{ICA CATERINA teeni*o. Avvseat* Alessandrs C iain

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tt CIUDTCE SPORTIYO. della Federaciaxe ltaliana J*d* Loffa Kar*fe Arti Marziali. SOR{CI AOPIEI{ICA CATERINA teeni*o. Avvseat* Alessandrs C iain"

Transcript

1 Tt CIUDTCE SPORTIYO della Federaciaxe ltaliana J*d* Loffa Kar*fe Arti Marziali Avvseat* Alessandrs C iain ha emesso la seguente deeision* disciplinare di primo grado nei ccnfronti di: SOR{CI AOPIEI{ICA CATERINA teeni*o Nel procedimenla disciplin*re R.C. n. 1395ii A seguito di rapport* redatta il 17r'*3llù13 in a*c*sione d*lla ccmpetizione denomir:ata'*ix TorReo lnlenegionale Città di Faala" dugli U.di C. Burrassanr: Saverir, Ciancio Ciro. pitta Alfio e del Ccmmissario di Gara Pizzimenti Gianfrancs cmergeva che la sig.ra Soraci Domeniea Caierina, {e*nica deila A.S.}.Fleir.va di Messina, durante la gara, alreva apostrcfat* corì epitcti offensivi quali "' bultani" i signari Burraseano Saveri*, Ciancio Cir*, Fitte Aifiù componenti deila t*rna arbitrale e che invitata ad allontanarsi dalla zona di gara, vi rimaneva continuand* ad inv*ire csnlro la tema" aache dopo il successivo intervents dei Sig Pizximento Gianfranc* Commissari* di Gara. 11 Procuratore Federale avvial'a i1 presente prcceclimento nei con&s*ti della sig.ra Damenica Caterina S*raci. in fase istruttaria il Procuratcre Federale acqr"risiva lr seguenti dichiarazioni dei den**cianti: quella d! Alila Pittà che si liruitava a ricordare soio la data del ton.lec i dati tecnici e i'identità d*gli atleti che hann* disputata l'incontr*, c,osi c$nt* quella di Saverir: Burrascano; quella di Gianfranc.* Pizzimenti i*vece pr*cisava che il lecnico Sara*i Do;r:enica iniziava ad inveire co*trc la terna arbitrale ccin 1ì"asi oitensive tanto da richiederns I'all*ntanamento dal

2 / materassit"iù, perche a v*ce alta, anche se ri*hiarnata ail'*rdinc contineava a gridare contro la tetîa arbitral* r{ìii di n*n avef sarizicnato I'atleia Plzimenti: quella d; Cianci* Ciro ch* aggiungeva che l'lncolpata ap{istrcfava ia te*-la *rtritralt con ie seguenti pattle:" Pezzi di merda nori capite un *auzo; siets ufta massa di buffoni" riperendol* piu valtf anch* in fbse tji atrlontanamènto. f:roltre il Procuratore Federal* acq*isivi: ia h'{tnre:ria dlf-ensiva dell'incolpata colredata da lil:nata * s*i testirnonianze' It Pfofuratore Federale, a ehiusura d*lf isinlttsria con pro1.n-edimento del 1 9i'1 1i2{} i 3. ravvisati eiementi di responsabrilità a carico della sig.ra Dcmeni*a Caterina S*raci disp*r"r*va I'invir: degii atti ai Giudice Sportivo per l* svolgiiìlcnte de! giudizia contestando la viola-zione d*114 n**nativa tèd*ral* a r:arif,ci della stessa chiedendc applicarsi la sqr:aliliea di mesi tre. All'udienza di disu-ussiane iìssata in data l0i0:l:$14. non er& presente I' incolpata, era invec* presente il Prccrlratore Federale Avv Cristina Varano. 11 Giudice dava afl* che agli ljttir-"i Federali cfa giunte una maii 3 iìrma Avv, Sebastiaaq h{aio con La quai* e*rtrunieava che f incolpata nùn avrebbe partecipato alt'udi*nzs pflr ir*pegni improcrastinabili. il Ciudice altr"esi pr s$ atto eielle nurrrerose dichiarazioni testimoniali in ani e del falto eh* ie stesse erant del medesimo tensre eci erano scrilte fon l* st*sse frasi, riteneva necessari* ascoitare in udienza almen* due di qr-rtsti testirnani per saggian"ie la verit1icifa. ed mett va Ordinanze *itandi: i ftstimcni Caetano Spata e Cianti Cristi:ra alla prcssim* udienza p{-'r ess r sen{iti sui fatti di causa con ri:rvio al 13i031?il1é. A causa di ditficctrtà k:gistir:he qu*stc Giudir;e axtarizzava ail'udienza d*l 13/* I'uso della tetncl*gi* Sky*pe, così collegand* dagli Utfici Federali il Giudice ed ii Prccural$rf c*n lt: studia del Avw. Sebastiano M*i* oye eran* presenti la stes$r: difensare, f incclpata ed i due t*sti*r*ni di cui all'ordinanzs. All'udienza pe$anto veniva escusso il t*ste sig Caet*ne Spata *he c,rnterinava la dichiarazi+*e te:tirncniaie gia inr'iata alla Federazicxe e.ìgg;ungeva di ricordart di n$n a\rer u*nttto..r* '.-g t:tt"l ji #

3 I'incolpata pr*lbrire parole *flbnsive alla valta clella tenlll arbitraie, ricordava p*ro che la stessa slgnr:r* ncn *tra d'a*,e*rda con la d*cisione della fern* arhitrsle, riccrdava incltr* che dr;rante la gara c'sra un grirn nrmore e che l'incolpata era siata Rilontarata dai iappeto dalla terna arbitrale, precisava in fìne eh* f incolpata nan ha mai profèrit* parale olîensive alla terna arbitrale" Veniva escusso it te ste Crlstina Cianti cl:e ccntern:ava la dichi:lrazicne lestim*niaie già inviata *lia Federaricr:*" riccrdava di essere stata presente solo in parte ai fatti, cioe solo in una prima parte in cui non ricorda di av*r sentit* praferir* alcuna oflbsa all'in*olpata nei cantronti della terne arbitrale. anzi riearda che la stessa non ha neppure parlat*, poi n,:n riccrda aitra perci:é si era allontanata da1 tappeto di gara- ricorda altresi che n*:lla strult*ra vi era mcita confusicne e nsn era faciie sentire. Il Procuratore Federale si ripo$ava agti atti *d al tapù d'imputazione, nonche aìle richiestc fotm*lste *videnziando r:he e de a del teste Spata i'incclpata è staîa ailonta*ata p*r un comrlrentci alla decisione arbitrale e si rimetteva ai prud*nt* appîe?zamento del Giudice i* *rerita all'attendibilità dei tr:sti. L'Avv. Maio si ripcrtava alla mem*ria depcsitata in atti. insisteva nelia richiesta di praseiolglinientc dell'inc*lpara, deduceva ehe le prove escusse hanno c*n'cborato anccr pi* le smersen;e istrutloie in far,.ore deii'incolpata e scttclineava che dalia testinrqrnianea del sig Spata non risulta che i'inccipata sia stata all*nranata dal tappeto dalla tenra arbitrale perché ncn d'accarda con 1* sue deiibere. ii Giudice Spo*ivo. a scioglirnento delia riser..'à, espsne i seguenti Mativi della De*isicne L'lsîn:ttoria non à riuscira ad accefiare s* I'ir:c*{p*ta abbia pr*nr-lnciato CI meno parcle oltensivs *lia volta delìa t*ma arbilrale anehe perciré la denuncia chs ha avviat* il pres*nte pr*c*diment* enuclea solo la paroia "buffoni". pci r"relie suciessive dichiarazir:ni dei de*unrianti solc Ciancio paria di oltes* quali "pezui di merda nan capi"te un qazzo; siele una:"nassa di buti*ni". Pìr'einati si limita ad indicare s*lo genericl"re fiasi,:fi'ensiv*. /?, ir' i l. i :.',d}{ Í'ù il

4 tl l Quindi n*n è chiaro neppltre da pafre dei denr:neianti q*aii sianr: state le parol* proterite dall'incalpat*' Le testima*ianr* indicate dalla difesa ssno lilfte ilguaii, scrjtfe con le stesse par*le quasi unifi:n:rale ad un tbnn*"t e iascianc qi-raiche dubbia cii velidicità a questr: Giuriiceiniatti quesi* Ciudice applicandr: ia Giurispr"ud*nxa di quest* Organo di giustizia lbd*rale sulia vtridicit*r di tante testimoniane* uguali { vedi la Sentenza dei ll'ri0/:fi1-} pr*cediment* n i39l'rj} ha voluto saggiarne la veridicità asc*ltand* ahnen* due Eesti a taso" Ilai testi escuss! si sc,no ridimensionate le dichi:rrazioni iniriali cosi grar"litiche anche se nùn è stel* pcssibiie acceflare veramente se l'incoipata abbia o fl1eno pr*nunciatc parole afltnsive alls vclta deila terna arbitraie, visto che ii prin:* teste sentilt: ha escluso che I'incolpata abbia prctèrito par*le tiflensive ma ri{rorda q}r* la sttss* disapprovava la deiibera delia terna arbitrale- la seronda tesie senrita. ha assistito s*la in parte ai i-atti, ed enlra*lbi hanr:* pero precisato Che c'era m*lta canfusione. l* Cianti ha persino deîtn ch* non era facile sentire. Aliara è iegittirno dedurrr* eh* in q**lla situaziane ambisr"rtale n$n era p*ssibiie earnprender* le partle. Dalf incr+cic con le prove testirn*ni*li e quelle rtr*i de*uncia*-ti incontr*vertilrilrnente sono er*ersi du* fatti: I'inc*lptit& R$n cra d'accordci c*n ia terna arbitrale. lo manifesiava in rn*do aln:en* r.ivace; la slessa è stata allontanat* dal tappsto per su* inl*mpelanza nei conf,ronti degli stessi arbitri' E' chiara che, tr::ne è stato conibrxr*tt dai du* t*sti eseussi e p*r fatt,: notorio, durante qucsto tipa di gare la c*nfr:si*ne è tanta e nsn e iacile distingu*re ie parale, *ra le ccndr:tte ed i gesti possono essere dtcifrabili, ii filmaio pr*dono agli atti dalla diftrsa" r'isicni*t* da quesi* gi*dic* in carntra di t**sigii* n*n prcva nulla: n*t: si **.'i*ce la g*ra a cui è riferito, non si vecle nulla cire possa esser *ollimar:te t*n i fatti dedatti" pefial:tc ncn è utilizzabiie a dis*arica * ci:*tr* l'incalpata. L'in*alpata per* rn*rita r,:ns sanzione perehé!l fattcl eirt sia stat* all*ntanata per la sua intempera::za alìe decisi**i arbitrali integra una *ondttl.a antisp*r1iva e lesiva,jelie -rarte tèderali, ryia nsn si prr+ applicare quanto ct'riesto cialla Prr:cura perehé n*n v'è prove d*lle

5 affese di cui al capo d'imputazio*e che aggrayerebbero la condotta dell'incolpato" P.Q.M. 11 Gludice Sportivo dats atto condanna la signora S*ra*i Domenica Caterina alla squalifica di mesi {rno ai sensi della normativa federale". Roma, ? Gi*dice - JÈ qll,{ t' \r-

IL GIUDICE SPORTIVO. della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali. Avvocato Alessandro Gioia

IL GIUDICE SPORTIVO. della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali. Avvocato Alessandro Gioia IL GIUDICE SPORTIVO della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali Avvocato Alessandro Gioia ha emesso la seguente decisione disciplinare di primo grado nei confronti di: Mangiarano Mario tecnico;

Dettagli

LA COMMISSIONE FEDERALE D APPELLO. composta dai signori. dott. Riccardo Sangiuolo - Presidente. avv. Aldo Albanese - Componente

LA COMMISSIONE FEDERALE D APPELLO. composta dai signori. dott. Riccardo Sangiuolo - Presidente. avv. Aldo Albanese - Componente LA COMMISSIONE FEDERALE D APPELLO composta dai signori dott. Riccardo Sangiuolo - Presidente avv. Aldo Albanese - Componente avv. Armando Argano - Componente avv. Stefano Varone - Componente avv. Giancarlo

Dettagli

FIPAV TRIBUNALE FEDERALE COMUNICATO N 42

FIPAV TRIBUNALE FEDERALE COMUNICATO N 42 Riunione del 29 luglio 2015 FIPAV TRIBUNALE FEDERALE COMUNICATO N 42 34.14/15 PROCEDIMENTO DISCIPLINARE NEI CONFRONTI DI: - SURACE REBECCA Atleta - BONACCORSO ANTONINO MARIA n.q. Presidente p.t - ASD PALLAVOLO

Dettagli

La morte del coniuge nel corso del giudizio per separazione, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio determina la cessazione

La morte del coniuge nel corso del giudizio per separazione, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio determina la cessazione La morte del coniuge nel corso del giudizio per separazione, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio determina la cessazione della materia del contendere e la nullità di tutte le

Dettagli

INDICE PARTE I SPORT E GIUSTIZIA. CAPITOLO 1 I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA ORDINARIA di Piero Sandulli

INDICE PARTE I SPORT E GIUSTIZIA. CAPITOLO 1 I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA ORDINARIA di Piero Sandulli INDICE Premessa............................................. Introduzione al tema....................................... XIII XVII PARTE I SPORT E GIUSTIZIA I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA

Dettagli

COMITATO REGIONALE LAZIO

COMITATO REGIONALE LAZIO COMITATO REGIONALE LAZIO PIAZZA LAURO DE BOSIS, 3-00194 ROMA - TEL. 06/36.00.08.40 (R.A. 5 linee) - FAX 06/32.42.383 N U O T O P A L L A N U O T O T U F F I S A L V A M E N T O S I N C R O N I Z Z A T

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO. La Commissione d Appello Federale. Sezione distaccata Lombardia SENTENZA

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO. La Commissione d Appello Federale. Sezione distaccata Lombardia SENTENZA Sentenza n. 6/2010 del 28/07/2010 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO La Commissione d Appello Federale Sezione distaccata Lombardia nelle persone di Avv. Silverio Vitali Dott. Danilo Ariagno Avv. Luisella

Dettagli

Nota a Cassazione, sez. lavoro, n. 9925 del 5 maggio 2011 Pres. Lamorgese; Rel. Stile; LA GENERICA MOTIVAZIONE DEL RECESSO EQUIVALE ALLA MATERIALE

Nota a Cassazione, sez. lavoro, n. 9925 del 5 maggio 2011 Pres. Lamorgese; Rel. Stile; LA GENERICA MOTIVAZIONE DEL RECESSO EQUIVALE ALLA MATERIALE Nota a Cassazione, sez. lavoro, n. 9925 del 5 maggio 2011 Pres. Lamorgese; Rel. Stile; Pm (conforme) Destro. LA GENERICA MOTIVAZIONE DEL RECESSO EQUIVALE ALLA MATERIALE OMISSIONE DELLA COMUNICAZIONE DEI

Dettagli

DETERMINAZIONE. Determinazione n. 5/2013 Prot. n. 9551. Tit. 1.10.21/349 del 04/03/2013. La Responsabile del Servizio CORECOM

DETERMINAZIONE. Determinazione n. 5/2013 Prot. n. 9551. Tit. 1.10.21/349 del 04/03/2013. La Responsabile del Servizio CORECOM DETERMINAZIONE Determinazione n. 5/2013 Prot. n. 9551 Tit. 1.10.21/349 del 04/03/2013 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TRA XXXXX E FASTWEB, SOCIETA SOGGETTA ALL ATTIVITA DI DIREZIONE E COORDINAMENTO

Dettagli

SENTENZA n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Brindisi, in persona del giudice Dott. Antonio Ivan Natali, ha emesso la

SENTENZA n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Brindisi, in persona del giudice Dott. Antonio Ivan Natali, ha emesso la SENTENZA n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Brindisi, in persona del giudice Dott. Antonio Ivan Natali, ha emesso la seguente S E N T E N Z A nella causa civile iscritta

Dettagli

I vizi lamentati per la loro classicità e molteplicità possono essere assunti ad un caso di scuola:

I vizi lamentati per la loro classicità e molteplicità possono essere assunti ad un caso di scuola: IMPUGNAZIONE DELIBERA ASSEMBLEA CONDOMINIALE MOTIVI VIZI INSUSSISTENZA RIGETTO [Tribunale di Napoli, Sezione XII, Civile sentenza 24 gennaio 2013 commento e testo (Nota a cura dell Avv. Rodolfo Cusano)

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 31 del 27 Ottobre 2011

Comunicato Ufficiale N 31 del 27 Ottobre 2011 Stagione Sportiva 2011/2012 Comunicato Ufficiale N 31 del 27 Ottobre 2011 IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA DIVISIONE CALCIO FEMMINILE È INTEGRALMENTE CONSULTABILE PRESSO IL SITO INTERNET DELLA DIVISIONE ALL

Dettagli

IL TRIBUNALE DI PALERMO TERZA SEZIONE CIVILE

IL TRIBUNALE DI PALERMO TERZA SEZIONE CIVILE IL TRIBUNALE DI PALERMO TERZA SEZIONE CIVILE in composizione monocratica, nella persona del giudice Giuseppe Rini, sciogliendo la riserva assunta all udienza del 28 novembre 2013, ha pronunciato la seguente

Dettagli

Il gravame è fondato.

Il gravame è fondato. Poiché la lett. g) del comma 1 del cit. art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006 commina l esclusione dalla gara e la preclusione alla stipulazione del conseguente contratto ai concorrenti che hanno commesso violazioni,

Dettagli

UDIENZA 5.11.2008 SENTENZA N. 1153 REG. GENERALE n.22624/08 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

UDIENZA 5.11.2008 SENTENZA N. 1153 REG. GENERALE n.22624/08 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO La carta da macero che presenta in modo evidente una rilevante quantità di impurità, superiori alla misura dell'1% prescritto dalla normativa vigente in materia (D.M. 05/02/98 Allegato 1 n. 1) costituisce

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA Pubblicata in GIUS 18/2000, p. 2133 e ss. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE CALTANISSETTA Sent. Civ. N. 475/00 Reg. Gen. 1886/99 Cronologico 3133 TRIBUNALE DI CALTANISSETTA Sezione

Dettagli

AGEVOLAZIONI PRIMA CASA SE LA PRECEDENTE DIVENTA UFFICIO Cass. Possibilità di usufruire delle agevolazioni della prima casa nell'acquisto di un nuovo

AGEVOLAZIONI PRIMA CASA SE LA PRECEDENTE DIVENTA UFFICIO Cass. Possibilità di usufruire delle agevolazioni della prima casa nell'acquisto di un nuovo AGEVOLAZIONI PRIMA CASA SE LA PRECEDENTE DIVENTA UFFICIO Cass. 23064/2012 commento e testo Andrea Belotti P&D.IT Possibilità di usufruire delle agevolazioni della prima casa nell'acquisto di un nuovo appartamento

Dettagli

Per quanto sopra esposto, al fine di correttamente applicare la legge regionale, si chiede di avere risposta alle seguenti domande:

Per quanto sopra esposto, al fine di correttamente applicare la legge regionale, si chiede di avere risposta alle seguenti domande: QUESITO indirizzato alla Direzione Generale Territorio e Urbanistica della Regione Lombardia. * * * * * La presente per chiedere l'interpretazione autentica circa la portata del termine "ristrutturazione

Dettagli

IL TRIBUNALE FEDERALE. Riunitosi in Roma, il giorno 16 giugno 2015, presso i locali della Federazione Italiana Sport

IL TRIBUNALE FEDERALE. Riunitosi in Roma, il giorno 16 giugno 2015, presso i locali della Federazione Italiana Sport R.G. TRIB. FED n. 23/15 (Proc. Disc. P.A. 28/15) IL TRIBUNALE FEDERALE Riunitosi in Roma, il giorno 16 giugno 2015, presso i locali della Federazione Italiana Sport Equestri (F.I.S.E.), così composto:

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. (Sezione Seconda Quater) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. (Sezione Seconda Quater) SENTENZA N. 10136/2014 REG.PROV.COLL. N. 10666/2011 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda Quater) ha pronunciato

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA Doc. IV-ter n. 19 RICHIESTA DI DELIBERAZIONE IN MATERIA DI INSINDACABILITÀ AI SENSI DELL ARTICOLO 68, PRIMO COMMA, DELLA COSTITUZIONE, NELL AMBITO DI UN PROCEDIMENTO

Dettagli

Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport

Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport IL COLLEGIO ARBITRALE PROF. AVV. TOMMASO EDOARDO FROSINI PRESIDENTE PROF. AVV. LUIGI FUMAGALLI ARBITRO DOTT. GIOVANNI PALAZZI ARBITRO ha pronunciato il seguente

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Anno 2004 IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE. PER LA BASILICATA Anno 2004

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Anno 2004 IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE. PER LA BASILICATA Anno 2004 REPUBBLICA ITALIANA N. 748 Reg.Sent. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Anno 2004 IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. 305 Reg.Ric. PER LA BASILICATA Anno 2004 ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 4574 Anno 2015 Presidente: CAPPABIANCA AURELIO Relatore: CRUCITTI ROBERTA Data pubblicazione: 06/03/2015 SENTENZA sul ricorso iscritto proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona

Dettagli

Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport

Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport L Arbitro Unico Avv. Enrico Ingrillì, nominato, congiuntamente dalle parti, ai sensi dell art. 12.1, punto a), del Regolamento della Camera di Conciliazione

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 2450

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 2450 1 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 2450 TRIBUNALE FEDERALE NAZIONALE SEZIONE DISCIPLINARE COMUNICATO UFFICIALE N. 17/TFN Sezione Disciplinare (2014/2015)

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. L illegittima iscrizione del nominativo di un individuo nell archivio della Centrale Interbancaria dei soggetti segnalati come protestati, con conseguente revoca temporanea per l iscritto della

Dettagli

motivazione della decisione in ordine al mancato accoglimento dell appello per quanto riguarda la deduzione di prescrizione quinquennale dell azione

motivazione della decisione in ordine al mancato accoglimento dell appello per quanto riguarda la deduzione di prescrizione quinquennale dell azione Predispone una falsa lettera di messa in mora per farsi pagare dai clienti-avvocato sospeso dall esercizio della professione per sei mesi- Corte di Cassazione Sez. Un. Civ. - Sent. del 19.12.2012, n. 23465-commento

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI CATANZARO SECONDA SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI CATANZARO SECONDA SEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI CATANZARO SECONDA SEZIONE CIVILE in persona del giudice monocratico, Dott. Antonio Scalera, ha pronunciato la seguente nella causa iscritta

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 1 Num. 15131 Anno 2015 Presidente: LUCCIOLI MARIA GABRIELLA Relatore: CAMPANILE PIETRO Data pubblicazione: 20/07/2015 sul ricorso proposto da: AGENZIA DEL TERRITORIO SENTENZA Rappresentata

Dettagli

LODO ARBITRALE IL COLLEGIO ARBITRALE

LODO ARBITRALE IL COLLEGIO ARBITRALE Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport LODO ARBITRALE IL COLLEGIO ARBITRALE PROF. AVV. MAURIZIO BENINCASA PRESIDENTE AVV. GUIDO CECINELLI ARBITRO AVV. AURELIO VESSICHELLI ARBITRO nominato ai sensi

Dettagli

TRIBUNALE NAZIONALE DI ARBITRATO PER LO SPORT IL COLLEGIO ARBITRALE composto dai signori Avv. Dario Buzzelli

TRIBUNALE NAZIONALE DI ARBITRATO PER LO SPORT IL COLLEGIO ARBITRALE composto dai signori Avv. Dario Buzzelli TRIBUNALE NAZIONALE DI ARBITRATO PER LO SPORT IL COLLEGIO ARBITRALE composto dai signori Avv. Dario Buzzelli Presidente Prof. Avv. Maurizio Benincasa Arbitro Prof. Avv. Massimo Zaccheo Arbitro riunito

Dettagli

Tribunale Ordinario di Monza Sezione Lavoro. Repubblica Italiana In nome del Popolo Italiano. Il Giudice di Monza

Tribunale Ordinario di Monza Sezione Lavoro. Repubblica Italiana In nome del Popolo Italiano. Il Giudice di Monza Tribunale Ordinario di Monza Sezione Lavoro Udienza del 11.3.2008 N. 1061/06 RG Repubblica Italiana In nome del Popolo Italiano Il Giudice di Monza Dott.ssa Silvia Russo, quale giudice del lavoro, ha pronunciato

Dettagli

Tribunale Nazionale di Arbitrato o per lo Sport

Tribunale Nazionale di Arbitrato o per lo Sport Tribunale Nazionale di Arbitrato o per lo Sport L ARBITRO UNICO Avv. Aurelio Vessichelli nominato ai sensi dell art. 6, comma 4 del Codice dei giudizi innanzi al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo

Dettagli

Ricorso ex art. 414 c.p.c.

Ricorso ex art. 414 c.p.c. Studio legale Messina - Avv.ti Vincenzo e Luigi Messina Avv.to Vincenzo Messina, patrocinante in Cassazione, P.IVA 00160400818 Avv.to Luigi Messina P.IVA 01945630810 PEC luigigiacomo.messina@avvocatitrapani.legalmail.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in persona del Giudice Unico, dott.ssa Consiglia Invitto ha pronunciato la seguente

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Ordine di demolizione di opere abusive del giudice penale

Ordine di demolizione di opere abusive del giudice penale Ordine di demolizione di opere abusive del giudice penale CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI sentenza 24 novembre 2015 n. 5324 (sull insussistenza dell obbligo per il Comune di eseguire in via amministrativa

Dettagli

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I SENTENZA 13 GENNAIO 2014, N.

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I SENTENZA 13 GENNAIO 2014, N. SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I SENTENZA 13 GENNAIO 2014, N. 487 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O COMUNICATO UFFICIALE N. 245/A Il Consiglio Federale Ritenuta la necessità di modificare il Regolamento dell

Dettagli

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore.

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore. Pagina 1 di 6 SENTENZA DELLA CORTE (Settima Sezione) 31 marzo 2011 (*) «Inadempimento di uno Stato Ambiente Direttiva 2008/1/CE Prevenzione e riduzione integrate dell inquinamento Condizioni di autorizzazione

Dettagli

Studio Legale Associato

Studio Legale Associato Modena lì 17.02.2005 e p.c. e p.c. e p.c. Egr. Sig. Dott Giovanni Petrucci Presidente CONI Via fax al n. 0636857638 Egr. Sig. Dott. Carlo Magri Presidente FIPAV Spett.le Lega Pallavolo Serie AM Lega Pallavolo

Dettagli

Con la sentenza in commento, il Giudice di Pace del Mandamento di Amantea nella persona del

Con la sentenza in commento, il Giudice di Pace del Mandamento di Amantea nella persona del Con la sentenza in commento, il Giudice di Pace del Mandamento di Amantea nella persona del magistrato coordinatore, Francesco De Luca ha stabilito che la nullità del provvedimento di fermo amministrativo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE III SEZIONE PENALE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE III SEZIONE PENALE CORTE DI CASSAZIONE PENALE, SEZIONE III, SENTENZA DEL 6 FEBBRAIO 2008, N. 5804: le attività di cernita e adeguamento volumetrico della carta da macero e sostanze simili, poste in essere dalle ditte fornitrici

Dettagli

Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport

Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport LODO ARBITRALE IL COLLEGIO ARBITRALE AVV. SERGIO SANTORO PRESIDENTE AVV. MARIO ANTONIO SCINO - ARBITRO AVV. AURELIO VESSICHELLI ARBITRO nominato ai sensi del

Dettagli

Ricorso per lo scioglimento coattivo del vincolo dalla. società ASD Ternana Pallavolo

Ricorso per lo scioglimento coattivo del vincolo dalla. società ASD Ternana Pallavolo Atleta ANDREANI FEDERICA Ricorso per lo scioglimento coattivo del vincolo dalla società ASD Ternana Pallavolo La Commissione Tesseramento composta da: Avv. Patrizia Soldini Avv. Luciano Mennella Dott.ssa

Dettagli

I f, L'i$, î.m8. r.* REPUEALiEA ffaliai{a SENTENZA. fit tf. nera Gausa iscfitra ar n. g4gp005 Ruoro Generake csr$oversia in mate-\g&;ùdlu!!

I f, L'i$, î.m8. r.* REPUEALiEA ffaliai{a SENTENZA. fit tf. nera Gausa iscfitra ar n. g4gp005 Ruoro Generake csr$oversia in mate-\g&;ùdlu!! REPUEALiEA ffaliai{a N NOM DEL POPOLO ITAL]ANO TFSBUNALE DI ]ì[o{íara La Dr.ssa Maria Gabriella MAriani, in funzislc di Giudice dd Lavoro' ha pronunziato la seguente ftd" * rp'tè" t. "#,w I f, L'i$, î.m8.lr-

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato la seguente N.1734/2007 Reg.Dec. N. 2178 Reg.Ric. ANNO 2002 DECISIONE sul ricorso

Dettagli

IL COLLEGIO ARBITRALE. Avv. Gabriella Palmieri (Presidente) Avv. Prof. Tommaso Edoardo Frosini (Arbitro) Avv. Aurelio Vessichelli (Arbitro)

IL COLLEGIO ARBITRALE. Avv. Gabriella Palmieri (Presidente) Avv. Prof. Tommaso Edoardo Frosini (Arbitro) Avv. Aurelio Vessichelli (Arbitro) Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport IL COLLEGIO ARBITRALE Avv. Gabriella Palmieri (Presidente) Avv. Prof. Tommaso Edoardo Frosini (Arbitro) Avv. Aurelio Vessichelli (Arbitro) riunito in conferenza

Dettagli

In nome del Popolo Italiano. il Tribunale di Lecce. sezione I civile SENTENZA

In nome del Popolo Italiano. il Tribunale di Lecce. sezione I civile SENTENZA In nome del Popolo Italiano il Tribunale di Lecce sezione I civile in composizione collegiale, in persona di dott. M. Petrelli dott. A. Esposito dott. C. Invitto presidente giudice giudice relatore ha

Dettagli

presso gli uffici dell Avvocatura comunale, piazza Galileo n. 4;

presso gli uffici dell Avvocatura comunale, piazza Galileo n. 4; R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER L'EMILIA-ROMAGNA SEZIONE SECONDA Registro Sentenze:430/2007 Registro Generale: 566/2006 composto

Dettagli

GUIDA REGOLAMENTO DELL ELENCO SPECIALE DEI DIRETTORI SPORTIVI FIGC. Di Francesco Casarola

GUIDA REGOLAMENTO DELL ELENCO SPECIALE DEI DIRETTORI SPORTIVI FIGC. Di Francesco Casarola GUIDA REGOLAMENTO DELL ELENCO SPECIALE DEI DIRETTORI SPORTIVI FIGC Di Francesco Casarola Copyright Aprile 2015 SOMMARIO 1. Introduzione 2. Soggetti a. Direttori sportivi b. Collaboratore della gestione

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Prof. Massimo Caratelli Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Prof. Massimo Caratelli Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario IL COLLEGIO DI ROMA composto dai Signori: Dott. Giuseppe Marziale Presidente Prof. Avv. Pietro Sirena Prof. Avv. Andrea Gemma Membro designato dalla Banca d'italia [Estensore] Membro designato dalla Banca

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. L Num. 16757 Anno 2015 Presidente: VIDIRI GUIDO Relatore: MAISANO GIULIO Data pubblicazione: 12/08/2015 SENTENZA sul ricorso 11235-2014 proposto da: CALVANI MARZIA C.F. CLVMRZ273D68H901V,

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Quinta) DECISIONE

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Quinta) DECISIONE 5721/2010 R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quinta) ha pronunciato la presente DECISIONE Sul ricorso numero di registro

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 65 della Deliberazione DEL 27/03/2013 OGGETTO: RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI G.RA QUARTA ADDOLORATA. DETERMINAZIONI.

Dettagli

REGOLAMENTO IV TROFEO DELLA BIRRA Regolamento disciplinare e regolamento sportivo

REGOLAMENTO IV TROFEO DELLA BIRRA Regolamento disciplinare e regolamento sportivo REGOLAMENTO IV TROFEO DELLA BIRRA Regolamento disciplinare e regolamento sportivo Organizzato dal Club Magellano Art 1 E norma il rispetto di ciascun articolo del presente regolamento; esso dovrà essere

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO DOTT. SERGIO SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO DOTT. SERGIO SENTENZA SEZIONE N 1 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME EL POPOLO ITALIANO LA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE I PISA riunita con l'intervento dei Signori: SEZIONE 1 REG.GENERALE N 655/09 UIENZA EL 20/11/2009 ore 09:00

Dettagli

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA: ILLUMINATA ORDINANZA DEL GIUDICE DI PACE DI SALERNO. LINEE GUIDA PER TUTTI I GIUDICI ONORARI Domenico Lenoci

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA: ILLUMINATA ORDINANZA DEL GIUDICE DI PACE DI SALERNO. LINEE GUIDA PER TUTTI I GIUDICI ONORARI Domenico Lenoci MEDIAZIONE OBBLIGATORIA: ILLUMINATA ORDINANZA DEL GIUDICE DI PACE DI SALERNO. LINEE GUIDA PER TUTTI I GIUDICI ONORARI Domenico Lenoci Diritto e processo.com Si susseguono pronunce giurisprudenziali su

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA SENTENZA. elettivamente domiciliata in Roma, Via Cicerone n. 28,

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA SENTENZA. elettivamente domiciliata in Roma, Via Cicerone n. 28, 4 111-4 02 63 2 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO BSENTEDAREGMR,kM0Mt Al SENSI DEL D.P.R. 26/4/19% N. 131 TAB. ALI,. B. - N.5 MATERIA TRIBUTARIA, LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato la seguente N.1909/2007 Reg.Dec. N. 4884 Reg.Ric. ANNO 2002 DECISIONE sul ricorso

Dettagli

SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA (Settima Sezione) 25 settembre 2008 (*)

SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA (Settima Sezione) 25 settembre 2008 (*) SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA (Settima Sezione) 25 settembre 2008 (*) «Inadempimento di uno Stato Direttiva 2000/59/CE Impianti portuali di raccolta per i rifiuti prodotti dalle navi e i residui del

Dettagli

Corte di Appello Milano - 30.12.2011 n. 1241 M. S.p.a. (Avv. Migliavacca) INPS (Avv. Vivian) Equitalia Esatri S.p.a.

Corte di Appello Milano - 30.12.2011 n. 1241 M. S.p.a. (Avv. Migliavacca) INPS (Avv. Vivian) Equitalia Esatri S.p.a. Contratti Appalto Requisiti. Corte di Appello Milano - 30.12.2011 n. 1241 M. S.p.a. (Avv. Migliavacca) INPS (Avv. Vivian) Equitalia Esatri S.p.a. In caso di appalto, il disposto di cui all art. 29 D.l.vo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. Roma - Prima Sezione SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. Roma - Prima Sezione SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio Roma - Prima Sezione nelle persone dei Magistrati: Dott. Giorgio Giovannini Dott. Antonino Savo Amodio

Dettagli

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO Abbiamo iniziato a lggr in class Nonno Tano la casa dll strgh. Lo scopo ra ascoltar comprndr. Sguir la mastra ch dava sprssività alla lttura imparar da lla a lggr.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - N. RS Anno 2009 N.7088 RGR Anno 1996 ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso n.7088

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia. (Sezione Prima) ha pronunciato la presente

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia. (Sezione Prima) ha pronunciato la presente N. 00341/2015 REG.PROV.COLL. N. 01803/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Prima) ha pronunciato la presente SENTENZA

Dettagli

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria. (Sezione Seconda) ORDINANZA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria. (Sezione Seconda) ORDINANZA N. 00083/2007 REG.ORD. N. 01027/2004 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria ha pronunciato la presente (Sezione Seconda) ORDINANZA Sul ricorso

Dettagli

«La divulgazione di immagini in un processo, se irrilevante per il giudizio, comporta. Integra violazione della normativa sulla riservatezza

«La divulgazione di immagini in un processo, se irrilevante per il giudizio, comporta. Integra violazione della normativa sulla riservatezza «La divulgazione di immagini in un processo, se irrilevante per il giudizio, comporta una violazione delle norme sulla riservatezza» (Cassazione civile sez. III, 11 settembre 2014, n.19172) persona fisica

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A DI CALCIO A 11 (Stagione Sportiva 2013/2014) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Federazione

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Quinta Sezione ANNO 1998.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Quinta Sezione ANNO 1998. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 6289/04REG.DEC. N. 9672 REG.RIC. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Quinta Sezione ANNO 1998 ha pronunciato la seguente decisione sul ricorso

Dettagli

NUOVO PRONTUARIO DELLE TASSE ED AMMENDE FEDERALI PER L ANNO SPORTIVO 2016 AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE TESSERAMENTO

NUOVO PRONTUARIO DELLE TASSE ED AMMENDE FEDERALI PER L ANNO SPORTIVO 2016 AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE TESSERAMENTO NUOVO PRONTUARIO DELLE TASSE ED AMMENDE FEDERALI PER L ANNO SPORTIVO 2016 AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE TESSERAMENTO SOCIETA SPORTIVE Prima Affiliazione 100,00 Riaffiliazione (periodo di validità 1-31 dicembre

Dettagli

Corte di Cassazione penale: modificazione sostanziale di un impianto di verniciatura industriale

Corte di Cassazione penale: modificazione sostanziale di un impianto di verniciatura industriale Corte di Cassazione penale: modificazione sostanziale di un impianto di verniciatura industriale Non è più soggetta ad autorizzazione la installazione del singolo impianto che produce emissione in atmosfera,

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE DISTACCATA DI OSTIA N. RG. 648-10 REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE DISTACCATA DI OSTIA N. RG. 648-10 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE DISTACCATA DI OSTIA N. RG. 648-10 REPUBBLICA ITALIANA Il Giudice dott. cons. Massimo Moriconi nella causa tra Società in persona del suo legale rappresentante

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 158/L DEL 4 DICEMBRE 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 158/L DEL 4 DICEMBRE 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 158/L DEL 4 DICEMBRE 2015 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 158/323 Comunicazioni della F.I.G.C. Si riporta il testo del Com. Uff. n. 212/A della F.I.G.C., pubblicato in data

Dettagli

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 Iscrizione Tassa Gara Sono ammesse al Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna N. 00030/2011 REG.PROV.COLL. N. 00004/2004 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna sezione staccata di Parma

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE QUARTA SEZIONE PENALE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE QUARTA SEZIONE PENALE /h (I 373 96 /14 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE QUARTA SEZIONE PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. VINCENZO ROMIS Dott. GIACOMO FOTI Dott.

Dettagli

LI CA ]T A LI A 1\'.'-\ Il Giudice di Pace di Mirabella Eclano (A V). dou.attilio Imbriani ha. S[,-\TE0il,-\

LI CA ]T A LI A 1\'.'-\ Il Giudice di Pace di Mirabella Eclano (A V). dou.attilio Imbriani ha. S[,-\TE0il,-\ l" H E Plilm L CA ]T A L A 1\'.'-\ N NOME DEL POPOLO TALANO R.Cì.53UiCi08 l Giudice di Pace di Mirabella Eclano (A V). dou.attilio mbriani ha pronunciato la seguente S[,-\TE0il,-\ 1"--_- Nl'! giudizio

Dettagli

IL COLLEGIO DI GARANZIA DELLO SPORT Prima Sezione DECISIONE

IL COLLEGIO DI GARANZIA DELLO SPORT Prima Sezione DECISIONE Collegio di Garanzia dello Sport I^ Sezione Prot. n. 00371/15 Decisione n. 28 Anno 2015 IL COLLEGIO DI GARANZIA DELLO SPORT Prima Sezione Composta da: Mario Sanino - Presidente Vanda Giampaoli Relatore

Dettagli

(Giudice di Pace di Palermo, Dr.ssa Mantegna, sentenza n. 3209/12 parti : S.M. c/ Italiana Assicurazioni S.p.A.).

(Giudice di Pace di Palermo, Dr.ssa Mantegna, sentenza n. 3209/12 parti : S.M. c/ Italiana Assicurazioni S.p.A.). Principi di buona fede e correttezza Frazionamento richiesta risarcitoria (per danni fisici e danni materiali) Improponibilità domanda Irrilevanza mancata iscrizione a ruolo causa connessa Giudice di Pace

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE n. DLCC/2014/40

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE n. DLCC/2014/40 COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE n. DLCC/2014/40 O G G E T T O Riconoscimento debito fuori bilancio per la liquidazione delle

Dettagli

Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione professionale

Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione professionale Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione p Cassazione Penale, 28 luglio 2011, n. 30071 - Smaltimento di materiali tossici e mancanza di formazione

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per l' Abruzzo. (Sezione Prima) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per l' Abruzzo. (Sezione Prima) SENTENZA TAR Abruzzo, Sez. I, 24.7.2014, n. 627 Materia: trasferimento R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per l' Abruzzo (Sezione Prima) ha pronunciato

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco Venier, ha pronunciato, ai sensi dell art. 429 comma 1 c.p.c., la seguente

Dettagli

Poste: l'ex dipendente può accedere ai documenti sull'organizzazione interna Consiglio di Stato, sez. VI, decisione 02.10.

Poste: l'ex dipendente può accedere ai documenti sull'organizzazione interna Consiglio di Stato, sez. VI, decisione 02.10. Poste: l'ex dipendente può accedere ai documenti sull'organizzazione interna Consiglio di Stato, sez. VI, decisione 02.10.2009 n 5987 I dipendenti delle Poste, anche dopo cessata attività, possono accedere

Dettagli

IL COLLEGIO ARBITRALE. Composto da. Prof. Avv. Massimo Zaccheo Avv. Marcello de Luca Tamajo Prof. Avv. Maurizio Benincasa

IL COLLEGIO ARBITRALE. Composto da. Prof. Avv. Massimo Zaccheo Avv. Marcello de Luca Tamajo Prof. Avv. Maurizio Benincasa IL COLLEGIO ARBITRALE Composto da Prof. Avv. Massimo Zaccheo Avv. Marcello de Luca Tamajo Prof. Avv. Maurizio Benincasa Presidente Arbitro Arbitro riunito in conferenza personale in data 8 novembre 2013

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA N. 01807/2011 REG.PROV.COLL. N. 01970/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (Sezione Prima) ha pronunciato la

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica?

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? LA CITAZIONE di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? PRIMA OPERATRICE CALL CENTER Noi le stiamo

Dettagli

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441-346 0825520-346 4133777 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.calabria.fip.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di FIRENZE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di FIRENZE N. R.G. 12648/2010 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di FIRENZE Terza sezione CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Riccardo Guida, ha pronunciato la seguente:

Dettagli

giovedì 10 luglio 2008 nr. 42

giovedì 10 luglio 2008 nr. 42 10 luglio 2008 giovedì 10 luglio 2008 nr. 42 Il Setaccio n 42 pag. 1 IMPIANTO CSI CERTEZZA 10 luglio 2008 Corso Allamano angolo Strada Gerbido GLI SPAZI VERRANNO ASSEGNATI IN FORMA DEFINITIVA SOLO ALLE

Dettagli

Tribunale di Livorno. Ufficio Giudice Indagini Preliminari. Sentenza 31 dicembre 2012, n. 38912 IL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI

Tribunale di Livorno. Ufficio Giudice Indagini Preliminari. Sentenza 31 dicembre 2012, n. 38912 IL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI Tribunale di Livorno Ufficio Giudice Indagini Preliminari Sentenza 31 dicembre 2012, n. 38912 IL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI Presso il Tribunale di Livorno Dr. Antonio Pirato all udienza in Camera

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) SENTENZA. contro

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) SENTENZA. contro N. 00510/2011REG.PROV.COLL. N. 06055/2008 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato la presente

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE LAVORO SENTENZA I.N.A.I.L - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE LAVORO SENTENZA I.N.A.I.L - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE AULA 'A' F. d t C V. r 04354. _d MAR. 2015 c. 4.45 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Oggetto LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE R.G.N. 305742011 SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dettagli

Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport

Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport I L C O L L E G I O A R B I T R A L E Avv. Enrico Ingrillì in qualità di Presidente del Collegio Arbitrale, ai sensi del Regolamento della Camera di Conciliazione

Dettagli