MESSICO. Informazioni generali. Indice: Informazioni generali pag 1 Vendere in Messico pag 8 Settore della Calzatura pag 21 Il mercato del Vino pag 23

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MESSICO. Informazioni generali. Indice: Informazioni generali pag 1 Vendere in Messico pag 8 Settore della Calzatura pag 21 Il mercato del Vino pag 23"

Transcript

1 MESSICO Indice: Informazioni generali pag 1 Vendere in Messico pag 8 Settore della Calzatura pag 21 Il mercato del Vino pag 23 Informazioni generali Estados Unidos Mexicanos é il nome ufficiale del Messico. Con quasi 2 milioni di Kmq. (1,964,375), confina al nord con gli Stati Uniti d America e al sud con il Guatemala e il Belize. Con piú di 106 milioni di abitanti é l undicesimo paese piú popolato al mondo. La sua capitale, Cittá del Méssico, centro politico, economico e culturale, si localizza al centro-sud del - 1 -

2 Paese e rappresenta un quinto della popolazione nazionale; con piú di 22 milioni di abitanti (tutta la zona metropolitana) é considerata una delle cittá piú grandi del mondo. Dati Paese Superficie: 1,964,375 Kmq Popolazione: abitanti Lingua ufficiale: Spagnolo Religione: Cattolica (88%), Protestante, Evangelica (2,1%) Etá media: 25 anni Relazioni internazionali: Membro APEC, EBRD, NAFTA, OAS, OCDE, e ONU Principali Cittá: Cittá del Messico, Guadalajara, Monterrey, Puebla, San Luis Potosí, Mérida, León, Veracruz, Torreón, Morelia. Ordinamento dello stato Secondo la Costituzione Politica del Messico il paese è una repubblica democratica, rappresentativa e federale integrata da 31 stati liberi e sovrani e un distretto federale (la capitale), sede dei poteri della federazione. Il Presidente del Messico occupa la presidenza della repubblica, e svolge i compiti di capo di stato e di governo allo stesso tempo. Il presidente ha la facoltà di nominare i titolari delle segreterie di stato, e che fanno parte dunque del gabinetto presidenziale. Il Mandato del presidente dura sei anni e non esiste la possibilità di un rielezioni neanche come vicepresidente. Nel caso in cui un presidente della Repubblica si trovasse in condizione di non poter terminare il proprio mandato, la presidenza ricadrebbe ad interim nelle mani di una persona eletta dal Congresso. Dal 2006 il presidente del Messico è Felipe Calderón Hinojosa ( ). Economia Principali indicatori macroeconomici Prodotto interno lordo (milioni di USD$) Variazione del PIL 3 % Prodotto interno lordo pro capite (USD$) 9,105 Tasso di inflazione 6,53 % Investimenti Esteri Diretti (milioni di USD$) ,3 Debito Pubblico (milioni di USD$) ,1 Export (milioni USD$) 292,636.5 a dicembre ,066.5 gennaio-marzo 2009 Import (milioni USD$) 310,132.3 a dicembre ,956.9 gennaio-marzo 2009 Tasso di cambio Euro/ Peso messicano 18 maggio 2009 Tasso di disoccupazione 5.25% aprile 2009 Fonte: Inegi 2009, Secretaría de Economía, Secretaría del Trabajo y Previsión Social Principali Settori produttivi Agricoltura Il settore agropecuario in Messico rappresenta il 4,4% del PIL. Tutto il sud est messicano é prettamente agricolo, in particolare gli stati di: Yucatán, Chiapas, Oaxaca, Sinaloa, Baja California e Veracruz. Industriale Il settore industriale é costituito dalla industria automotive, petrolchimica, cemento e costruzione, bevande e alimenti. Le esportazioni di questo settore sono cresciute nell ultimo anno del 10.4%. Le regioni con maggiore sviluppo industriale sono : Estado de México, Distrito Federal, Monterrey, Guadalajara, Puebla. Energia Il settore energetico in Messico é amministrato dal Governo con diversi gradi di investimenti privati. Il Messico é il quinto produttore di petrolio al mondo, PEMEX é l unica impresa statale incaricata di amministrare la esplorazione, lo sfruttamento e la vendita del petrolio. La produzione media nazionale di petrolio crudo nel 2008 é stata di 2,8 milioni di barili al giorno

3 Terziario Il settore terziario rappresenta il 70 % del PIL, con una occupazione del 58% della popolazione economicamente attiva. Commercio internazionale Negli ultimi due decenni il Messico ha adottato una politica di pieno inserimento nell economia globale (membro del GATT-OMC dal 1986, dell APEC dal 1993, dell OCSE dal 1994) e di liberalizzazione degli scambi: attualmente è l unico Paese al mondo a vantare accordi preferenziali con le tre principali economie mondiali (NAFTA dal 1994, UE dal 2000, Giappone dal 2005). Segue la tendenza per cui si registra (dati INEGI al 31 dicembre del 2007) un attivo commerciale nei confronti degli Stati Uniti (82,8 miliardi di USD) e, contestualmente, un disavanzo commerciale con Unione Europea (19,5 miliardi di USD, di cui 6,6 miliardi con la Germania e 5 miliardi con l Italia); Cina (27,9 miliardi di USD, +23% rispetto al 2006) e Giappone (14 miliardi di USD). BILANCIA COMMERCIALE DEL MESSICO Bilancia commerciale espressa in milioni di dollari USA (fonte: statistiche PEMEX) Totale Export Import Saldo , ,489-24, , ,067-28, , ,141-29, , ,627-30, , ,949-10, , ,645-16,838 Dettaglio mensile per il 2008 Gennaio 22,213 23,997-1,784 Febbraio 22,851 23,979-1,127 Marzo 25,064 23,783 1,281 Aprile 27,018 28,124-1,105 Maggio 25,960 26, Giugno 26,413 26, Luglio 27,684 28,763-1,078 Agosto 25,864 28,113-2,249 Settembre 25,341 28,021-2,680 Ottobre 25,168 27,926-2,758 Novembre 20,404 23,235-2,830 Dicembre 18,687 20,753-2,066 Principali partners commerciali del Messico tra i Paesi dell UE: Importazioni del Messico (in Milioni di USD) Periodo Germania Italia Spagna Francia Olanda Regno Unito * , , , , , ,70 FONTE: INEGI *a Dicembre Principali partners commerciali del Messico tra i Paesi dell UE: Esportazioni del Messico (in Milioni di USD) Periodo Germania Italia Spagna Francia Olanda Regno Unito TOTALE * 5.013,10 588, ,30 533, , ,90-3 -

4 FONTE: INEGI *a Dicembre SCAMBIO COMMERCIALE CON L ITALIA L Italia è il 2º fornitore europeo del Messico, dopo la Germania e davanti a Spagna, Francia e Gran Bretagna ed il 9º partner commerciale del Messico a livello mondiale. A dicembre 2008 l export italiano verso il Messico è stato pari a 5 miliardi 221 milioni di USD. Circa l 80% dell export italiano in Messico è costituito da beni intermedi e strumentali (macchinari vari, prodotti metallurgici, chimici, plastici, apparati elettrici), e per il restante 20% da beni di consumo (moda e tessile, pellame, calzature, gioielleria, arredo casa, agroalimentare, medicinali). Per altro verso, il Messico esporta verso l Italia prevalentemente prodotti chimici, macchine automatiche ed elettriche, motori per autoveicoli, turbo-reattori e turbo-propulsori, pesce congelato e legumi. PRINCIPALI PRODOTTI IMPORTATI DALL ITALIA 2007 Codice Descrizione Luglio- Doganale Dicembre Gennaio-Dicembre Gennaio-Marzo.. Total 2,721,281,994 5,221,866, ,857,824 Coke, prodotti petroliferi ,540,379 raffinati e combustibili nucleari 823,211,355 61,644,430 Prodotti laminati in acciaio inossidabile di spessore inferiore 110,322, ,316,431 10,812,633 a 3 mm. Prodotti laminati in acciaio inossidabile di spessore ,737,141 superiore o uguale a 3 mm ma 191,552,120 14,013,453 inferiore a 4.75 mm. Macchine e apparecchi per ,553,491 impacchi. 69,959,079 24,885, Prodotti chimici e farmaceutici 26,103,011 68,178,932 20,514,966 Prodotti laminati in acciaio inossidabile di spessore uguale o inferiore a 6 mm. e larghezza 33,460,566 54,050,264 3,357,369 uguale o superiore a710 mm, senza superare i 1,350 mm Alquilbenceno lineal (LAB). 14,097,841 47,886,619 7,412, Occhiali da sole 18,682,345 43,458,641 5,600,178 Macchine ed apparrecchi ,525,605 meccanici. 42,093,319 5,285,917 Mercanzia per il programma di Promozione Settoriale ,751,047 dell Industria di Beni di 40,331,392 9,583,210 Capitale. Valori in USD Fonte: Secretaría de Economía con dati del Banco de México INVESTIMENTI ESTERI IN MESSICO Il Messico si colloca al primo posto per quanto riguarda l assorbimento degli IDE percepiti dall America Centrale e dai Carabi, assimilando il 73% del totale destinato a quest area. Nell America Latina si situa al secondo posto dopo il Brasile. Dei 18 miliardi e 589 milioni di USD di IDE notificati al Registro Nazionale degli Investimenti Esteri nel 2008 (gen./dic.), la maggior parte (33,1%) è stata diretta all industria manifatturiera, il 21,4% ai servizi finanziari, il 9,3% al commercio, il 4,2% a trasporti e comunicazioni e l 4,3% ad altri settori

5 Durante il 2008 (dati dicembre), tra i principali Paesi d origine degli IDE diretti in Messico figurano Stati Uniti (45,7% del totale degli IDE), Spagna (11,1%), Isole Vergini (7,8%), Canada (11,8%), Regno Unito (7,5 %), Olanda (5,3%), Lussemburgo (1,5%), Francia (0,4%), Belgio (0,4%), (fonte: Ministero dell Economia). Durante il 2007, tra i principali Paesi d origine degli IDE diretti in Messico figurano Stati Uniti (47,3% del totale degli IDE), Olanda (15,1%), Spagna (9,6%), Francia (7,2%), Canada (4%), Belgio (2,6%), Lussemburgo (2,4%) (fonte: Ministero dell Economia). Andamento Storico Attrazione IDE Registro Nazionale degli Investimenti Esteri (in miliardi di USD) Distribuzione Settoriale IDE Secretaría de Economía (Milioni di USD) Settore IDE 2008 % IDE 2008 IDE accumulati Industria manifatturiera , ,2 Servizi finanziari , ,7 Altri servizi 808 4, ,4 Commercio , ,2 Trasporti e comunicazioni 774 4, ,7 Estrattivo , ,7 Costruzioni 463 2, ,9 Elettricità e acqua 411 2, ,1 Primario 9 0, ,3 Distribuzione Interna IDE Secretaría de Economía (Milioni di USD) % IDE accumulati Stato IDE 2008 % IDE 2008 IDE accumulati % IDE accumulati Distretto Federale , ,4 Nuevo León , ,1 Estado de México 762 4, ,3 Chihuahua , ,7 Baja California , ,8 Jalisco , Puebla 173 0, Tamaulipas 329 1, ,8 Sonora ,8 Michoacán 17, ,8-5 -

6 Provenienza IDE 2008 Secretaría de Economía (Milioni di USD) Paese IDE 2008 % IDE 2008 IDE accumulati % IDE accumulati Stati Uniti , ,9 2. Spagna , ,0 3. Olanda 977 5, ,6 4. Canada , ,5 5. Regno Unito , ,4 6. Isole Vergini , ,5 7. Germania 256 1, ,8 8. Svizzera 72 0, ,3 9. Francia 72 0,4 29,6 0,0 10. Giappone 133 0, ,8 21. Italia 27 0, ,2 A dicembre 2007 risultavano registrate in Messico 995 imprese con investimenti italiani (pari al 2,6% del totale delle imprese straniere presenti in Messico). Tra il gennaio 1999 ed il dicembre 2007 le imprese con capitale italiano hanno realizzato investimenti in Messico per 374 milioni di USD, pari allo 0,2% degli IDE affluiti nel Paese nel periodo considerato e pari allo 0,6% degli IDE realizzati dai paesi dell UE (l Italia figura all undicesimo posto tra gli investitori dell UE per stock di IDE accumulati in Messico nel periodo di riferimento). Da un punto di vista geografico, gli Stati che presentano una maggiore concentrazione di investimenti italiani sono: Distrito Federal (55% degli investimenti e 25% delle imprese), Chihuahua (7% degli investimenti), Nuevo León (6% degli investimenti), Queretaro (6% degli investimenti), San Luis Potosí (5% degli investimenti), Stato del Messico (4,% degli investimenti), Quintana Roo (4% degli investimenti), Puebla (4% degli investimenti). Da rilevare, infine, la presenza numericamente elevata di imprese italiane nello Stato del Quintana Roo (27% delle aziende italiane investitrici in Messico). Per quanto riguarda i settori di investimento, gli investimenti di capitale italiano si concentrano nel settore dei servizi (52,5%) - di cui hotel e ristorazione 37,8%, professionali, tecnici e alla persona 8,9% -, nell industria manifatturiera (43,7%) - di cui prodotti metallici e macchinari 15,2%, prodotti chimici, derivati del petrolio e del carbone 9,3%, e prodotti alimentari 8,4% -, nella costruzione (2,3%) e nel commercio (1,2%). Le imprese principali che hanno realizzato investimenti produttivi in Messico sono il gruppo Techint-Tenaris, Zoppas, Barilla, Brembo, La Perla ed Ermenegildo Zegna. Altre grandi aziende italiane presenti a vario titolo in Messico sono: Armani, Assicurazioni Generali, Finmeccanica- Agusta-Westland, Calzedonia-Intimissimi, Danieli, De Rigo Vision, ENI, Fata, Ferragamo, Ferrero, Fiat (con un impianto della Magneti Marelli, con joint-ventures della New Holland e della Teksid), Luxottica, Max Mara, Maccaferri, Menarini, Metecno, Merloni, Nomination, Pirelli, Saipem, Snam Progetti. Tra gli investimenti più recenti, si segnalano: Cartigliano (macchine per conceria), Dulevo (macchine per pulizia industriale; ha inaugurato uno stabilimento a Puebla nel febbraio 2009), Gruppo Minerali (che ha realizzato nel 2005 a Tlaxcala un impianto di 5,5 milioni di euro per la lavorazione di minerali destinati alla produzione di sanitari e ceramica per il mercato messicano e nordamericano), Arposs (strumenti di controllo elettrici), Ravagnan (impianti trattamento acque), Lovato (elettromeccanica), Lupini Targhe (che ha realizzato nel 2005 un impianto di 12 milioni di US$ per la produzione di componentistica auto per il Messico e il Nordamerica), Nassetti e Siti (macchine per industria ceramica), Tenax (reti e griglie plastiche), Sit Manufacturing (valvole per le caldaie a gas). E ancora: Chemiplastica, Saiag, Pagnossin, Beghelli, Mossi & Ghisolfi, Gruppo Formula, SIT Manufacturing, Gruppo Stevanato, Gruppo Elenco, Eurotranciature ed Elica. Importante ritorno sul mercato messicano del Gruppo BENETTON che ha concluso un accordo di partnership strategica con il Gruppo SEARS, tra i leader nella grande distribuzione

7 OPPORTUNITÁ DI MERCATO PER L ITALIA Si conferma la tradizionale forza della meccanica strumentale italiana sul mercato messicano, in comparti quali il meccanotessile, l industria conciaria, il packaging, l industria delle costruzioni, le macchine utensili. La tecnologia italiana è particolarmente apprezzata dagli end users locali. Si conferma quindi la posizione di primissimo piano del nostro Paese tra i fornitori di tecnologia. Con riferimento ai beni in conto capitale ad alto valore tecnologico, caratteristici della produzione italiana, si segnalano crescenti opportunità nel campo delle macchine per l estrazione e la lavorazione del marmo, nell industria grafica e nel comparto metallurgico. In relazione proprio al comparto della meccanica strumentale, è opportuno valutare con attenzione il Messico come importante piattaforma produttiva per i processi industriali di semi e prima lavorazione di alcune tipologie di prodotti (cuoio, tessile, materiali da costruzione in particolare). Nel corso dell ultimo anno, inoltre, particolare attenzione è stata confermata al comparto della sub-fornitura e componentistica auto (esportazioni 2008 si sono attestate a 633 milioni di dollari), grazie anche alle buone performances che il settore dell industria automobilistica ha registrato in Messico. Da segnalare l avvio della commercializzazione di alcuni modelli di autovetture FIAT in Messico da parte del distributore SKBerge, con investimenti di capitale spagnolo, cileno e messicano. Il mercato messicano offre interessanti opportunità agli altri settori tradzionali del Made in Italy: moda, gioielleria, arredamento ed agroalimentare, grazie ai benefici doganali derivanti dalla piena entrata in vigore del Trattato di Libero Scambio UE-Messico. L Italia non è tra i principali investitori in Messico. Imprese italiane sono anche poco presenti nei settori in cui molti nostri partners sono particolarmente attivi, in particolare nei servizi finanziari, nelle comunicazioni e nel settore energetico. Il Messico offre vantaggi alle prospettive di investimento da parte delle imprese italiane. Secondo il Boston Consulting Group nello Studio Mexico s Evolving Sweet Stop in the Globalization Landscape, in alcuni settori, il Messico offre il grande vantaggio di rappresentare una piattaforma logistica unica: per la vicinanza geografica al mercato Nordamericano; per il fatto di rappresentare, allo stesso tempo, un grande mercato emergente; per l offerta di lavoro a costi contenuti e di un management tradizionalmente abituato a fare business secondo il modello Americano. Inoltre: l emergere di importanti distretti industriali e tecnologici e di parchi industriali in diverse aree del Paese; l apertura di diverse linee di finanziamento (a livello Federale e Locale) in favore della nascita di nuove imprese; l avvio di importanti progetti infrastrutturali per la costruzione di strade, autostrade, porti ed aeroporti. È importante segnalare l incremento nella richiesta, da parte dei produttori automobilistici in Messico, di sub-fornitori di secondo e terzo livello. Negli ultimi due anni si assiste infatti ad una crescente presenza di PMI europee (fra le quali anche imprese italiane) che stanno effettuando investimenti produttivi in Messico per la produzione di parti e componenti su commessa delle grandi case produttrici di autovetture e di componentistica. Le aziende italiane del settore componentistica auto che sono presenti in Messico con impianti produttivi sono Brembo e Lupini Targhe. CONTATTI Ambasciata d Italia e Ufficio commerciale in Messico Min. Plen. Felice SCAUSO Paseo de las Palmas, Mexico, D.F Tel Fax / Camara de Comercio Italiana en Mexico Segretario Generale: Dott. Alberico Peyron Presidente Mazarik 490, Ofna. 801, Col. Polanco 11550, México DF, entre Séneca y Platón. Tel/ Fax

8 Desk Italia Messico Responsabile: Dott.ssa Annalisa Villa Presidente Mazarik 490, Ofna. 801, Col. Polanco 11550, México DF, entre Séneca y Platón Tel int VENDERE IN MESSICO PARTE I: REGOLE GENERALI Le imprese italiane possono optare per la contrattazione di un distributore in Messico oppure effettuare le vendite direttamente. Se si desidera contattare un distributore, si raccomanda que questo sia una societá, invece di una persoan fisica. Questo perché anche se si sottoscrive un contratto di servizi indipendenti con la persona, é possibile che per effetto di legge esista una relazione lavorativa. In questo caso la persona sará considerata come impiegato della societá italiana e la impresa sará obbligata a compiere gli obblighi previsti della Legge Federale del Lavoro (includendo il pagamento della indennizzazione in caso di cessazione del contratto di servizi). Questi rischi non esistono quando si contratta una impresa come distributore. Si raccomanda effettuare tutti i contratti di distribuzione per iscritto, ogni contratto deve precisare se si conceda esclusivitá e deve contemplare i casi in cui si potrá rescindere la relazione. La legge messicana non prevede nessuna sanzione per la rescissione di un contratto di distribuzione, a meno che le parti non lo abbiano concordato nel medesimo contratto. É pertanto possibile effettuare un contratto di distribuzione che contempli la libertá di sospendere la relazione in qualsiasi momento. Independentemente dal tipo di vendita effettuata, per mezzo di un agente, di un distributore o direttamente dall Italia, si raccomanda prendere due precauzioni per non incorrerre in responsabilitá fiscali in Messico: Tutte le fatture devono essere emesse dall estero. Preferibilmente la merce deve essere consegnata fuori dal territorio messicano, per esempio, Ex-Works, FOB o FCA (Incoterms 2000); I distributori o agenti non devono essere autorizzati a firmare contratti o vendere prodotti per conto dell impresa italiana, anche se naturalmente, possono promuovere il prodotto e trasmettere ordini per l accettazione della impresa italiana. PARTE II: REQUISITI PER L IMPORTAZIONE DI MERCE Quando si vendono dei prodotti dall Italia, é bene conoscere i requisiti per l importazione in Messico, anche quando é il compratore che realizza l importazione. L esportatore deve essere cosciente sia del tempo necessario che della documentazione richiesta affinché la merce possa entrare in territorio messicano. Di seguito elenchiamo i principali passi da seguire per importare un prodotto in Messico. Ovviamente i requisiti specifici variano per ogni prodotto. 1. L importatore deve avere un Agente Doganale. Questi deve verificare che tutti i documenti necessari per l importazione siano in ordine prima dell arrivo della merce in Messico, e deve informare l importatore di qualsiasi ulteriore requisito specifico per l importazione del prodotto in questione. Le autoritá doganali messicane sono estrememente esigenti sui requisiti formali, e controllano minuziosamente i documenti relativi alle importazioni di merce: il controllo da parte dell agente doganale é, quindi, molto importante. 2. L importatore deve essere registrato nel Padrón de Importadores (Permesso di Importazione) della Secretaría de Hacienda (Minstero delle Finanze); senza questo permesso non é possibile l importazione di merce in Messico. L obbligo di questo permesso fa sí che i venditori normalmente consegnano i loro prodotti fuori dal territorio messicano, vendendo F.O.B., per esempio, o consegnando la merce in un magazzino autorizzato come magazzino generale di deposito. 3. I magazzini generali di deposito sono entitá private, autirizzate dalle autoritá doganali mentre é ancora in atto il pagamento delle tasse di importazione. I beni sono consegnati nel magazzino, dove possono essere ritirati dal compratore una volta effettuato il pagamento delle imposte e compiuto con gli altri requisiti per l importazione. 4. Per determinati beni é richiesto un ulteriore permesso di importazione, é importante richiederlo con anticipo, in modo che sia rilasciato nel momento in cui le merci arrivino in Messico. 5. Quando l importatore vuole beneficiare dei trattati commerciali ( per esempio, per pagare un dazio doganale ridotto) é necessario presentare un Certificato di Origine con il fine di provare il luogo di origine della merce. 6. L importatore deve presentare la Lettera d Imbarco e la Fattura Commerciale che dimostrino la vendita ed il trasporto della merce. Infine, é importante verificare que la merce rispetti le - 8 -

9 norme messicane applicabili al prodotto in esame. Sono state emesse Norme Ufficiali Messicane ( NOM ) in materia di salute ed igiene di prodotti alimentari, cosí come norme in materia di etichettatura. L agente doganale puó verificare che il prodotto da importare rispetti dette norme. PARTE III: GARANZIE DI PAGAMENTO L esportatore italiano può chiedere che il cliente messicano garantisca il pagamento con uno dei seguenti mezzi. 1. Carta di Credito La carta di credito é emessa da una banca a richiesta del compratore, e permette al venditore di ottenere il pagamento per mezzo di una banca nel suo proprio paese secondo le istruzioni incluse nella propria carta.; normalmente, il pagamento si fa contro la consegna dei documenti come la Lettera di Imbarco. É comune che la banca richieda all acquirente il deposito dell importo totale della carta di credito prima dell emissione dei documenti. 2. Pagheró Nelle vendite a credito o a rate, é possibile richiedere al compratore che firmi un pagheró per l importo totale del credito. Se il pagheró rispetta i requisiti del diritto messicano, il tenente del titolo puó ricorrere ad un procedimento davanti ai tribunali messicani per esigere l importo indicato nel pagheró: questo procedimento é piú rapido e semplice che un giudizio ordinario, e permette pignorare i beni del demandato per l importo totale che appare nel pagheró. Affinché un pagheró firmato a nome di una impresa sia valido, é importante che sia firmato da una persona che abbia il potere di firmare titoli di credito a nome della societá, in comformità alle leggi messicane. 3. Fidejussione Una teza persona (societá o persona fisica) può garantire il pagamento. La garanzia puó consistere in una fidejussione, ossia la promessa per iscritto di pagare in caso che il compratore non lo faccia. Puó anche consistere in un avallo : la promessa, contenuta nel corpo di un titolo di credito (per esempio un pagheró), in caso che chi abbia firmato il titolo non lo faccia. L avallo conferito da una societá é valido solamente se la persona che lo firma abbia i poteri per sottoscrivere titoli di credito a nome della societá. 4. Pegno Il compratore puó dare in garanzia uno o vari beni o diritti. Il pegno si crea in uno dei seguenti modi: (a) la consegna fisica al creditore dei beni o titoli al portatore che si rilasciano in garanzia; (b) la girata del titolo a favore el creditore, quando non si tratta di titoli al portatore; (c) la consegna al creditore dei titoli non negoziabili che si danno in pegno, e l anotazione nel registro corrispondente; (d) il deposito dei beni o titoli, a disposizione del creditore, in un luogo del quale il creditore detenga le chiavi; (e) la consegna dei beni o titoli ad un depositario, nominato di comune accordo dal creditore e dal debitore. É inoltre possibile creare un pegno senza trasmettere il possesso dei beni al creditore, per mezzo della firma di un contratto di pegno senza trasmissione di possesso, e la registrazione del contratto nel Registro Pubblico del Commercio (Registro Público de Comercio). 5. Ipoteca L ipoteca si utilizza principalmente per garantire impegni per importi elevati. Per mezzo dell ipoteca si crea un onere su di un bene immobile, in caso di inadempienza, l ipoteca permette al creditore ottenere il pagamento per mezzo della vendita dell immobile, la quale deve avvenire per mezzo del tribunale. L ipoteca deve essere formalizzata da una scrittura davanti ad un notaio messicano e deve essere iscritta nel Pubblico Registro (Registro Público) del luogo ove é ubicato l immobile. 6. Vendita condizionale- riserva di dominio. Il venditore puó conservare la proprietá della cosa venduta fino a quanto non sia pagata la totalitá del prezzo. Questa opzione si raccomanda quando si vendono immobili o cose che possoni essere facilmente localizzate ed identificato individualmente (per esempio, macchinari). Il contratto che contenga la clausula di riserva di dominio deve essere notarizzato ed iscritto nel PubblicoRegisto (Registro Público) affinché produca effetti contro i terzi. Nel caso che il compratore non paghi, il venditore puó sollecitare la restituzione della cosa venduta per mezzo dei tribunali; in questo caso, il venditore dovrá restituire al compratore la parte del prezzo che sia stata pagata, con certe deduzioni per affitto e svalutazione del bene. GOODRICH, RIQUELME Y ASOCIADOS Reforma 265 México, D.F., Tel.: (52-55) (52-55) INVESTIMENTI DIRETTI GLI INVESTIMENTI ESTERI IN MESSICO La disciplina relativa agli Investimenti Esteri in Messico é regolata da un apposita legge ( Ley de Inversion Extranjera ), emanata il 23 Dicembre 1993, e dal suo Regolamento pubblicato il 27 Agosto

10 Generalmente, l investitore straniero puó liberamente entrare nel capitale di societá messicane, cosí come acquistare beni, partecipare a nuovi accordi commerciali o fabbricare nuovi prodotti, nonché aprire, espandere e gestire imprese, salvo le limitazioni previste per alcune attivitá che verranno elencate nel corso della trattazione. La legge messicana qualifica come Investimenti Esteri: la partecipazione di investitori stranieri, in qualsiasi proporzione, nel capitale sociale di societá messicane; l investimento realizzato da societá messicane con capitale sociale a maggioranza straniero; la partecipazione di investitori stranieri nelle attivitá e negli atti contemplati dalla Ley de Inversion Extranjera. Va altresí aggiunto che gli investimenti effettuati da stranieri in possesso dello status di immigrati non verranno considerati come esteri, a meno che per il tipo di attivitá o per l area geografica in cui essa debba realizzarsi tali investimenti non siano riservati esclusivamente ai cittadini messicani o alle imprese messicane con clausola di esclusione dello straniero. Fatta questa premessa, occorre dire che in Messico esistono varie attivitá economiche nelle quali l investitore straniero puó possedere fino al 100% delle azioni dell impresa costituita in Messico. Esistono peró anche attivitá riservate allo Stato nelle quali la partecipazione straniera non puó superare determinate percentuali o addirittura é esclusa totalmente. Al fine di offrire un ampia panoramica sul tema, qui di seguito verrá rappresentato un quadro riepilogativo delle limitazioni vigenti in materia di investimenti esteri in societá messicane. Attivitá riservate allo Stato Petrolio e altri idrocarburi Petrolchimica di base Elettricitá Generazione di energia nucleare Minerali radioattivi Comunicazioni via satellite Telegrafi Radiotelegrafia Poste Emissione di carta moneta Coniazione di monete Controllo, supervisione e vigilanza di porti, aeroporti ed eliporti Attivitá riservate esclusivamente a cittadini messicani o a societá messicane con clausola statutaria che esclude espressamente la partecipazione di stranieri: Trasporto nazionale via terra di passeggeri, turismo e merci, esclusi i servizi di messaggeria e consegna pacchi Commercio al dettaglio di benzina e distribuzione di gas liquido derivato da petrolio Servizi di radiodiffusione, radio e televisione, diversi dalla televisione via cavo Associazioni di credito Istituzioni di banche di sviluppo, nei termini indicati dalla legge che disciplina la materia Prestazione di servizi professionali e tecnici che indichino espressamente le disposizioni legali applicabili Attivitá con partecipazione straniera autorizzata fino al 10% Societá cooperative di produzione Attivitá con partecipazione straniera autorizzata fino al 25% Trasporto aereo nazionale Trasporto in aerotaxi Trasporto aereo specializzato Attivitá con partecipazione straniera autorizzata fino al 49% Istituzioni di assicurazioni Istituzioni fiduciarie Uffici di cambio Magazzini di deposito Societá di leasing Societá finanziarie di factoring

11 Societá finanziarie oggetto dell articolo 103, paragrafo IV, della legge sulle Istituzioni di Credito Societá oggetto dell articolo 12 bis della legge per il Mercato dei Valori Azioni rappresentative del capitale fisso delle societá di investimento e delle societá operatrici di tali societá Societá amministratrici di pensioni Fabbricazione e commercio di esplosivi, armi da fuoco, cartucce, munizioni e fuochi artificiali, con esclusione dell acquisto e utilizzo di esplosivi per attivitá industriali ed estrattive e la produzione di miscele esplosive per lo svolgimento di tali attivitá Stampa e pubblicazione di quotidiani per la sola diffusione sul territorio nazionale Azioni serie T di societá che posseggono terreni agricoli, forestali e per l allevamento Pesca in acqua dolce, costiera e nell area economica esclusiva, tranne l acquacultura Amministrazione portuale integrale Servizi portuali di pilotaggio delle imbarcazioni per realizzare operazioni di navigazione interna, nei termini di legge previsti in materia Societá di navigazione dedicate all impiego commerciale delle imbarcazioni per la navigazione interna e di cabotaggio, con l eccezione delle crociere turistiche e l impiego di draghe e manufatti navali per la costruzione, la manutenzione e le operazioni portuali Fornitura di combustibile e lubrificante per imbarcazioni, aerei e ferrovie Societá concessionarie nei termini dell art. 11 e 12 della Legge Federale sulle Telecomunicazioni Attivitá per le quali si richiede l autorizzazione della Commissione Nazionale per gli Investimenti Esteriaffinché l investimento straniero partecipi in una proporzione maggiore al 49% Servizi portuali di imbarcazioni per realizzare operazioni di navigazione interna, come il rimorchio, l ormeggio, e il salvataggio Societá di navigazione dedicate all impiego d imbarcazioni solo per il traffico d altura Societá concessionarie di aeroporti per servizio pubblico Servizi privati di educazione pre-scolastica, elementare, media, superiore Servizi legali Societá di informazione creditizia Istituzioni stima valori Agenti di assicurazione Telefonia cellulare Costruzione di condutture per il trasporto di petrolio e suoi derivati Perforazione di pozzi petroliferi e di gas Costruzione, gestione e sfruttamento di linee ferroviarie che siano vie generali di comunicazione e prestazione di servizi pubblici di trasporto ferroviario Operazioni in cui l investitore estero voglia partecipare direttamente o indirettamente in una percentuale maggiore del 49%, nel capitale di compagnie messicane quando il valore totale degli attivi delle compagnie in questione sia maggiore di una somma che la Commissione stabilisce annualmente. GLI INVESTIMENTI ESTERI NELLA ZONA RESTRINGIDA La Legge sugli Investimenti Esteri proibisce alle persone fisiche straniere ed alle societá messicane nel cui statuto non é inserita la clausola di esclusione dello straniero di acquistare i beni immobili destinati ad uso abitazione situati nella cosiddetta Zona Restringida. Si tratta di un area collocata in un raggio di 100 Km dalle frontiere e di 50 Km dalle coste: lo strumento giuridico necessario per superare il divieto menzionato é il fedecommesso. Quest ultimo é uno strumento legale molto flessibile che assomiglia all istituto italiano del negozio fiduciario. In base al contratto di fedecommesso, che ha una durata di 50 anni ed é rinnovabile, il fideicomitente (o fiduciante) destina alcuni beni ad un fine lecito e determinato, affidando la realizzazione di tal fine ad un istituto fiduciario che é quasi sempre una banca messicana. La terza figura del fedecommesso é il beneficiario che puó essere un terzo cui si garantisce l adempimento di un obbligo determinato o che, per altre ragioni, si vuole beneficiare attraverso il meccanismo fiduciario. Nessun problema si presenta invece per le societá straniere o le societá messicane con partecipazione straniera, le quali possono liberamente acquistare beni immobili nella Zona Restringida per realizzarvi attivitá industriali, commerciali e turistiche, essendo vincolate solamente alla presentazione della domanda presso la Secretaria de Relaciones Exteriores. Per quanto riguarda l acquisizione di beni immobili situati fuori della Zona Restringida o l ottenimento di autorizzazioni per lo sfruttamento del suolo e del sottosuolo messicano, bisognerá fare domanda presso la Secretaria de Relaciones Exteriores

12 L INVESTIMENTO NEUTRO ( INVERSION NEUTRA ) L investitore straniero generalmente ricorre all investimento neutro per partecipare a quelle attivitá che sono esclusivamente riservate ai cittadini messicani o alle compagnie messicane il cui statuto contenga la clausola di esclusione dello straniero, nonché alle attivitá oggetto di specifica disciplina. Per investimento neutro s intende quello realizzato in societá messicane o in fedecommessi autorizzati secondo le disposizioni della Ley de Inversion Extranjera; tale forma d investimento non é comunque presa in considerazione per determinare la percentuale di partecipazione straniera nel capitale sociale di societá messicane. Da un punto di vista pratico, si considera neutro l investimento fatto in azioni che non attribuiscono diritto di voto o in azioni che attribuiscono diritti societari limitati. L organo preposto a fornire le dovute autorizzazioni é la Secretaria de Economia, la quale potrá avvalersi del parere della Commissione Nazionale Bancaria e Valori ( Comision Nacional Bancaria y de Valores). La stessa Secretaria potrá inoltre autorizzare le istituzioni fiduciarie a rilasciare strumenti di investimento neutro i quali concederanno ai loro possessori, rispetto alle societá, unicamente diritti pecuniari, e, in alcune ipotesi, diritti societari limitati, che non attribuiscono diritto di voto nelle Assemblee Generali Ordinarie. In entrambi i casi, il termine entro il quale la Secretaria dovrá decidere se concedere o meno l autorizzazione é di 35 giorni feriali; scaduto il termine senza nessuna comunicazione dell autoritá, il permesso si riterrá tacitamente approvato. IL REGISTRO NAZIONALE DEGLI INVESTIMENTI ESTERI ( REGISTRO NACIONAL DE INVERSIONES EXTRANJERAS ) Si divide in tre sezioni nelle quali verranno iscritte le seguenti categorie : Persone fisiche o societá straniere che abitualmente svolgono attivitá commerciali in Messico, nonché succursali di imprese estere che operano in Messico; Compagnie messicane nelle quali gli investitori stranieri hanno una partecipazione, compresi i casi in cui quest ultima sia determinata da fedecommesso o investimento neutro; I fedecommessi relativi ad azioni o parti sociali, a beni immobili od investimento neutro, dai quali derivino diritti a favore dell investitore straniero. CANNIZZO ORTIS Y ASOCIADOS, S.C. Moliere No. 39 Piso 11 Col. Polanco México, D.F. COSTITUIRE UNA SOCIETÁ LA DISCIPLINA SOCIETARIA IN MESSICO Introduzione.- La disciplina societaria messicana non presenta grandi differenze rispetto a quella italiana ed é contenuta prevalentemente nella Ley General de Sociedaes Mercantiles, ad eccezione delle norme riguardanti le societá dedite ad attivitá che per la loro importanza strategica richiedono una legislazione specifica ed un controllo piú diretto delle autoritá come, ad esempio, banche, assicurazioni, fondi pensione e societá quotate in borsa. Come in Italia, anche in Messico esistono societá di capitali e societá di persone che offrono all imprenditore straniero una vasta gamma di forme legali. Dal punto di vista pratico, forse l aspetto piú importante é che qualsiasi tipo di societá puó costituirsi con un capitale di ammontare non rilevante. Questo vale anche per l equivalente messicano della societá per azioni italiana, che é la sociedad anonima, la cui agile struttura e spiccata autonomia patrimoniale la rendono lo strumento di investimento piú comune in Messico. Per tale motivo ad essa verrá dedicata un attenzione speciale rispetto alle altre societá o forme d investimento che, pur essendo presenti in Messico, sono meno diffuse. Per ragioni di completezza, comunque, s inserirá anche un breve quadro degli aspetti legali salienti degli altri due tipi di societá di capitali esistenti in

13 Messico (societá a responsabilitá limitata e societá in accomandita per azioni) e dei due tipi di societá di persone (societá in nome collettivo e societá in accomandita per azioni) e dei due tipi di societá di persone (societá in nome collettivo e societá in accomandita semplice), oltre alla disciplina prevista per le succursali e gli uffici di rappresentanza di imprese straniere e brevi cenni sul consorzio di societá. LA SOCIETÁ ANONIMA ( SOCIEDAD ANONIMA ) Caratteristiche e capitale. Come si é detto, tra le societá di capitali disciplinate dalla legislazione messicana, la Sociedad Anonima (o anche S.A. ) é la forma legale piú usata in Messico perché, come la societá per azioni italiana, ha piena autonomia patrimoniale, cioé netta separazione del patrimonio dei soci da quello della societá, ed ha inoltre il vantaggio di poter essere costituita con un capitale minimo modesto: essa, infatti, si puó costituire per legge con un capitale minimo fisso di $ pesos, equivalenti a circa $ dollari. Infine, va sottolineato che solo le societá anonime sono ammesse a quotare in borsa. Azioni.- Il capitale sociale é rappresentato da azioni nominative che circolano in base alla disciplina legale dei titoli di credito nominativi, che é analoga a quella italiana. Ogni azione conferisce al suo titolare diritti uguali a quelli degli altri azionisti; tuttavia, nello statuto puó stabilirsi che certe serie di azioni possano conferire diritti speciali come possono essere, ad esempio, la nomina dei consiglieri o dirigenti, il diritto di ricevere dividendi straordinari o maggiori rispetto agli altri soci, etc. Le azioni possono essere emesse con o senza espressione del loro valore nominale e sono liberamente cedibili mediante girata, senza nessuna formalitá, autentica notarile o approvazione degli altri soci, a meno che, in quest ultimo caso, lo statuto della societá preveda diversamente. Cosí come previsto dalla normativa italiana, anche in Messico é proibito per le societá anonime emettere azioni ad un prezzo inferiore rispetto al loro valore nominale. Analogamente, la distribuzione degli utili e del capitale sociale verrá fatta in proporzione alla percentuale di azioni possedute dai soci. Amministrazione.- L organo supremo della societá é l assemblea degli Azionisti, per la cui riunione puó non essere necessaria la presenza fisica degli azionisti. In Messico non esiste una distinzione funzionale netta tra assemblea e consiglio di amministrazione in quanto l assemblea puó in pratica espletare tutte le funzioni del consiglio di amministrazione ed anche sostituirsi a quest ultimo per amministrare la societá. L attuale legislazione consente di fatto di realizzare le assemblee ordinarie e straordinarie della societá per corrispondenza, giacché gli azionisti possono esservi rappresentati mediante semplici procure o firmare direttamente il verbale rispettivo. In pratica, salvo nei casi di societá quotate in borsa, o nel caso in cui vi siano conflitti o dispute tra gli azionisti delle societá anonime messicane, questi non si riuniscono quasi mai fisicamente. LA SOCIETÁ A RESPONSABILITÁ LIMITATA ( SOCIEDAD DE RESPONSABILIDAD LIMITADA ) La Societá a responsabilitá limitata ( la cui abbreviazione, nel diritto messicano, é S. de R.L. ) puó costituirsi con un capitale minimo di $ pesos, suddiviso in parti sociali il cui valore dev essere sempre equivalente a un peso o a un multiplo di un peso. La partecipazione nel capitale non puó essere rappresentata da titoli di credito trasferibili. Essa é composta da soci la cui responsabilitá é limitata ai conferimenti effettuati. I soci non possono essere piú di 50 e ciascuno di loro puó essere titolare di una sola parte sociale, per cui se un socio effettua un nuovo conferimento o acquista una o varie parti sociali di altri soci, il valore della sua quota, ai fini del voto in assemblea, aumenta proporzionalmente. Per la cessione delle parti sociali o per l ammissione di un nuovo socio é sempre necessaria l approvazione dei soci che rappresentino la maggioranza del capitale sociale. L amministrazione é affidata a uno o vari amministratori e, nel caso in cui non ne siano nominati, tutti i soci partecipano all amministrazione della societá. Anche nella S.de R.L. l assemblea dei soci é l organo principale della societá; ciascun socio partecipa nelle delibere dell assemblea con un voto per ogni peso del suo conferimento. Il fatto che il capitale non possa essere rappresentato da azioni che circolino in base ai principi giuridici dei titoli di credito ed il fatto che la societá anonima non ha requisiti minimi di capitale molto elevati, fanno sí che la societá a responsabilitá limitata non abbia in Messico quella grande diffusione che ha in Italia, soprattutto per le piccole e medie imprese

14 SOCIETÁ IN ACCOMANDITA PER AZIONI ( SOCIEDAD EN COMANDITA POR ACCIONES ) E composta da uno o vari soci accomandatari che sono personalmente responsabili degli impegni assunti dalla societá e da uno o vari soci accomandanti la cui responsabilitá é limitata al valore dei loro conferimenti. Analogamente a quanto avviene in Italia, un socio accomandante non puó amministrare la societá né agire come suo rappresentante: pertanto, in caso abbia assunto impegni violando questa norma, il socio sará responsabile verso i terzi degli impegni che la societá abbia in tal modo assunto. Le azioni non possono essere trasferite senza il consenso di tutti gli accomandatari e di due terze parti degli accomandanti. Fatte salve queste eccezioni, la societá é regolata dagli stessi principi legali previsti per le societá anonime. SOCIETÁ IN NOME COLLETTIVO ( SOCIEDAD EN NOMBRE COLECTIVO ) Nelle societá in nome collettivo tutti i soci sono responsabili illimitatamente e solidalmente degli impegni assunti dalla stessa; qualsiasi articolo dello statuto sociale che escluda tale responsabilitá é nullo di fronte ai terzi. Comunque, i soci possono stipulare tra loro patti che limitino la responsabilitá di uno o alcuni di essi ad una certa somma. Nessuno socio puó cedere la sua partecipazione senza il consenso di tutti gli altri. Nessun nuovo socio puó essere ammesso senza il consenso di tutti i soci a meno che lo statuto non preveda che sia sufficiente il voto della maggioranza. Stesso principio vale per eventuali modifiche dello statuto. SOCIETÁ IN ACCOMANDITA SEMPLICE ( SOCIEDAD EN COMANDITA SIMPLE ) Come l accomandita per azioni, é composta da uno o vari soci accomandatari che sono personalmente responsabili degli impegni assunti dalla societá e da uno o vari soci accomandanti la cui responsabilitá é limitata al valore dei loro conferimenti. Un socio accomandante, dunque, non puó amministrare la societá né agire come suo rappresentante. Fatte salve queste eccezioni, la societá é regolata dagli stessi principi legali previsti per le societá in nome collettivo. CAPITALE VARIABILE ( CAPITAL VARIABLE ) Tutte le succitate societá possono avere un capitale variabile. Nelle societá con capitale variabile il capitale che ecceda il minimo fisso previsto nello statuto puó essere aumentato mediante conferimenti dei soci o l ammissione di nuovi soci o ridotto mediante il ritiro totale o parziale dei conferimenti, mediante assemblea dei soci che non dev essere certificata o autenticata da notaio né iscritta nel rispettivo Registro Pubblico del Commercio, il che permette di avere una grande flessibilitá nelle modifiche del capitale variabile e di risparmiare i costi che l autentica notarile e l iscrizione nel Registro implicherebbero. Lo statuto delle societá con capitale variabile dovrá contenere le condizioni e gli accordi relativi ad eventuali aumenti o diminuzioni. Le societá di capitale variabile sono disciplinate dagli stessi principi giá visti per ciascun tipo di societá. Per la societá anonima (e la societá in accomandita per azioni), come si é visto, il capitale minimo fisso non puó essere inferiore ai $ pesos, mentre per la societá a responsabilitá limitata il limite minimo fisso é di $ pesos. SUCCURSALI ( SUCURSALES ) Un cenno a parte va fatto per le succursali messicane di imprese estere, anche se si tratta di una forma non molto comune. In base alla legge messicana, un impresa straniera puó legalmente operare in Messico attraverso una succursale, la quale altro non é che una parte della stessa societá estera; ció non implica la creazione di una nuova societá o di un nuovo soggetto giuridico. Le societá straniere sono sottoposte alla disciplina legale applicabile alle societá commerciali messicane che operino nello stesso campo di attivitá. In pratica, tutte le attivitá svolte in Messico dalla succursale saranno svolte in nome e per conto della societá straniera. E importante sottolineare, infine, che le succursali messicane di compagnie straniere in alcuni casi possono essere soggette alla giurisdizione dei tribunali messicani ed eventuali azioni legali contro le succursali in certi casi possono attaccare anche beni della compagnia straniera siti all estero. Come é facile intuire, quindi, se non esistono esigenze specifiche che giustifichino la creazione di una succursale, é di solito conveniente creare una nuova societá messicana che sia responsabile verso terzi esclusivamente con il suo patrimonio

15 UFFICI DI RAPPRESENTANZA ( OFICINAS DE REPRESENTACION ) Da varie disposizioni legali messicane, si desume anche la possibilitá della creazione di uffici di rappresentanza di imprese straniere. La legge prevede discipline specifiche per gli uffici di rappresentanza solo nel caso di attivitá bancarie, finanziarie ed assicurative in generale, in base alle quali un istituto finanziario estero puó stabilire in Messico un ufficio di rappresentanza per fini di promozione delle attivitá commerciali svolte dall impresa straniera. Per quanto riguarda invece le societá che svolgano altre attivitá, in generale, puó dirsi che l elemento sostanziale che distingue l ufficio di rappresentanza dalla succursale é che l ufficio di rappresentanza non é concepito per essere una fonte di reddito ma per svolgere esclusivamente attivitá di show-room, assistenza tecnica, ricerche di mercato ed in generale attivitá che non implichino direttamente introiti all ufficio né la stipula di accordi commerciali o contratti a nome della societá straniera giacché, in tal caso, il trattamento fiscale sarebbe ben diverso e sostanzialmente uguale a quello di qualsiasi societá messicana o straniera che abbia una stabile organizzazione in Messico. Per quanto riguarda gli aspetti fiscali, gli uffici di rappresentanza hanno un regime abbastanza semplificato in quanto hanno soltanto l obbligo di effettuare certe ritenute fiscali, come ad esempio quella sul pagamento dei canoni di locazione dei propri uffici, sui salari ed onorari dei propri dipendenti e collaboratori e l obbligo di versare i contributi sociali che le leggi vigenti prescrivono. COSTITUZIONE DELLE SOCIETÀ É sempre consigliabile rivolgersi ad uno studio legale che si occupi di tutte le procedure relative alla creazione della societá ed alla sua iscrizione nei vari registri e la consegni al cliente pronta ad operare e, soprattutto, che orienti il cliente prima e durante le sue operazioni. In generale, e salvo quanto prevede la Ley de Inversion Extranjera (che analizzeremo nel successivo capitolo), non è necessaria nessuna autorizzazione speciale per intraprendere affari in Messico a meno che si tratti di banche, istituti di credito, compagnie di assicurazioni o società che amministrino fondi pensioni o svolgano altre attività il cui oggetto giustifichi legalmente un controllo più ravvicinato da parte del governo. In tali casi, l autorizzazione dell autorità competente deve ottenersi prima della costituzione della società. I requisiti necessari per la costituzione di una società messicana sono i seguenti: Nome della Società. Bisogna ottenere dal Ministero degli Esteri Messicano ( Secretaria de Relaciones Exteriores ) il permesso per la costituzione della società. Si tratta di una procedura di routine tesa ad ottenere l autorizzazione all uso del nome, per la cui corretta realizzazione è necessario che si indichi il nome esatto della società che si vuole costituire. Il Ministero degli Esteri esige di solito che la richiesta sia corredata da almeno tre nomi in ordine di preferenza per il caso in cui non fosse disponibile il primo nome indicato. Il nome della società puó essere scelto liberamente; tuttavia, il Ministero puó negare il permesso quando consideri che il nome prescelto sia uguale o troppo simile a quello di una società esistente, quando si tratti di un marchio registrato (caso in cui è necessario il consenso del titolare del marchio), quando includa il nome di una persona fisica viva o morta (caso in cui è necessario il consenso della persona o dei suoi eredi) o comprenda parole che per legge devono essere autorizzate da ministeri o autorità messicane come ad esempio quelle relative alle attività assicurative e bancarie (Es.: le parole banco, seguros, casa de bolsa, casa de cambio, etc.). Il nome della società è un tema molto importante soprattutto nelle joint ventures con soci messicani, quando la società italiana sia titolare in Italia del marchio del prodotto che sarà l oggetto principale o il cuore delle attivitá commerciali della nuova società messicana e si vuole che tale marchio sia o faccia parte del nome della società messicana. In tali casi è sempre conveniente considerare l opportunità di registrare il marchio in Messico a nome della persona fisica o giuridica che ne è titolare in Italia. Va tenuto in conto inoltre che è anche possibile inserire nello statuto della nuova società un articolo che chiarisca chi è titolare del marchio che costituice o forma parte integrante del nome della società e disponga che quando il socio italiano non sia piú azionista della società, questa dovrà modificare il suo nome. Articoli di questo tipo possono permettere di evitare conflitti o malintesi tra soci ed ex-soci soprattutto quando il marchio in questione ha acquisito in Messico una certa notorietà. Comparsa dei soci fondatori alla costituzione della società, o rilascio della procura da parte di questi a chi li debba rappresentare nella costituzione. In base alla legge messicana, gli azionisti di una società debbono essere almeno due. L azionista puó farsi rappresentare da un procuratore nell atto costitutivo della società. La procura, se conferita in lingua italiana, dev essere rilasciata davanti ad un notaio italiano, postillata dalla Procura della Repubblica italiana più vicina in base alla Convention de la Haye du 5 Octubre 1961 e tradotta da un perito traduttore in Messico, se è stata conferita in italiano o in altra lingua diversa dallo spagnolo. La procura puó anche essere conferita direttamente e autenticata in Italia

16 davanti a un console messicano. In tal caso, puó utilizzarsi nell atto di costituzione della società senza adempimenti o certificazioni aggiuntive. L atto costitutivo di una società messicana dev essere autenticato da un notaio messicano. Va ricordato che in certi casi il socio italiano entra a far parte, mediante un aumento di capitale, di una società messicana giá costituita dal socio messicano. Va da sé che in tali casi è sempre opportuno un esame preventivo dello statuto della societá messicana giá esistente per verificare se ha una struttura che protegga adeguatamente gli interessi del socio italiano o se é opportuno modificarne o aggiungervi certi aspetti. Nomina dei Consiglieri o amministratori della societá (almeno due) o, se del caso, dell Amministratore Unico, e nomina del Sindaco ( Comisario ) o del Consiglio dei Sindaci. Sia i consiglieri che i sindaci possono essere o non essere azionisti della societá. Comunque, nel caso del sindaco, trattandosi dell organo di vigilanza, é prassi abbastanza diffusa nominare in tal carica il contabile esterno della societá. Inoltre, va sottolineato che la nomina del sindaco é obbligatoria solo nelle societá anonime. I consiglieri sono nominati dall assemblea degli azionisti e restano in carica durante un anno o sinché l assemblea non abbia nominato nuovi amministratori. Nomina dei rappresentanti legali e determinazione del tipo di procure da attribuirgli. In Messico esistono, fondamentalmente, quattro tipi di procure: a) Poder general para pleitos y cobranzas : é la procura necessaria per rappresentare la societá nelle cause giudiziali e nelle procedure amministrative. Tale procura viene di solito attribuita anche al legale della societá e ad alcuni dei suoi collaboratori. b) Poder general para actos de administración : é la procura necessaria per rappresentare la societá in ogni tipo di contratto che non comporti la disposizione di beni immobili, l' ottenimento di prestiti, la concessione o sottoscrizione di titoli di credito, l' apertura di conti bancari. c) Poder general para actos de dominio : é la procura necessaria per disporre dei beni immobili della societá. d) Poder general para otorgar y suscribir títulos de crédito : é la procura necessaria per concedere e sottoscrivere titoli di credito, per ottenere prestiti ed aprire conti correnti bancari Tali procure possono essere attribuite, con assoluta discrezionalitá, a uno o piú Consiglieri della societá, all' Amministratore Unico o a qualsiasi altra persona affinché operino congiuntamente o disgiuntamente. E' importante sottolineare che in Messico, a differenza del sistema italiano, non esiste una differenza tra procure per atti di ordinaria amministrazione e procure per atti di straordinaria amministrazione e pertanto, una volta conferita, la procura autorizzerá il mandatario a svolgere in nome e per conto della societá, senza limitazioni di alcun genere, tutti gli atti che tale procura lo abilita a compiere. Va pertanto considerata la possibilitá, quando lo si consideri opportuno, di apporre alcune limitazioni all' esercizio della procura. Tali limiti potranno essere di materia, valore o durata dell' obbligo contratto. Si potrá anche prevedere l obbligo (sempre o solo oltre certi valori o per determinati atti) di esercitare la procura solo congiuntamente con altra o altre persone. Tali accorgimenti possono rivelarsi di fondamentale importanza soprattutto quando si vuole esercitare un controllo piú efficace e ravvicinato sull operato dei procuratori. Occorre infine ricordare che é anche possibile conferire al mandatario il potere di delegare a un terzo le facoltá che gli sono state attribuite e quindi, in definitiva, il potere di nominare altra persona che possa esercitare la procura. Indicazione del domicilio della societá. Lo statuto deve indicare come domicilio della societá la cittá in cui essa stabilirá la sua sede principale. La legge non richiede di specificare l indirizzo della sede sociale nello statuto. Indicazione dell oggetto della societá. Di solito si descrive l oggetto di una societá nello statuto evidenziando, oltre alle sue attivitá principali, tutti gli atti che essa puó svolgere.é importante sottolineare che in Messico é vigente la dottrina dell ultra vires, per cui una societá non puó realizzare attivitá che non siano previste nel suo oggetto sociale. La conseguenza puó essere la nullitá dell atto compiuto e non previsto dallo statuto. Redazione dello statuto. Come per le societá italiane, si tratta del documento che contiene la denominazione della societá, il domicilio, l oggetto sociale, l ammontare del capitale minimo fisso e la sua suddivisione in azioni e, in generale, le regole

17 interne concernenti le azioni, la loro cessione, le convocazioni, le assemblee, i quorum, la nomina e destituzione dei consiglieri ed i poteri del consiglio di amministrazione o dell amministratore unico e le modalitá di dissoluzione e liquidazione della societá. Questo documento é generalmente redatto dal consulente legale della societá ed é di fondamentale importanza soprattutto quando si crea una join venture con un partner messicano poiché é la sede ideale per inserirvi o riflettervi la sostanza degli accordi dei soci: dalla distribuzione dei dividendi, alla creazione di classi speciali di azioni che conferiscano speciali diritti ai loro titolari, ai diritti sul nome della societá, al diritto di prelazione degli azionisti in caso di vendita di azioni della societá, ai limiti di potere del consiglio di amministrazione, alle norme applicabili nel caso in cui, per divergenze tra i soci, si creasse una fase di stallo e fosse necessario risolverla (il cosiddetto deadlock ), solo per fare alcuni esempi tra i piú comuni. Iscrizione nel Registro Pubblico del Commercio. La societá dev essere costituita davanti ad un Notaio e, dopo la sua costituzione, dev essere iscritta nel Registro Pubblico del Commercio ( Registro Publico de Comercio ) e nel Registro Nazionale degli Investimenti Esteri ( Registro Nacional de Inversiones Extranjeras ), dal momento che la stessa avrá una partecipazione straniera. Nel momento in cui viene registrata, la societá acquista una personalitá giuridica distinta da quella dei suoi soci. Debbono poi darsi degli avvisi fiscali corrispondenti e iniziare a presentarsi le dichiarazioni fiscali che la legge prevede. A tal proposito é sempre opportuno pensare alla possibilitá di usufruire dei servizi di un contabile esterno che possa orientare la societá nei temi di diritto fiscale che in certe occasioni possono essere abbastanza complessi. Tempi. Per quanto riguarda i tempi di costituzione della societá, essi in genere non sono piú lunghi di 7 giorni dal momento in cui lo studio legale cui é stata affidata la pratica ha a disposizione i dati e le procure succitate. Va da sé che per rendere la societá operativa occorrerá espletare ulteriori procedure i cui tempi possono variare a seconda della loro natura e dell autoritá responsabile, come sono l iscrizione della societá nel Registro Federal de Contribuyentes, procedura che le consente di ottenere un codice fiscale, l apertura del conto bancario e, se del caso, l iscrizione nel registro degli importatori qualora la societá volesse dedicarsi direttamente ad attivitá di importazione ed esportazione, solo per fare alcuni esempi. LA COSTITUZIONE DI SUCCURSALI ED UFFICI DI RAPPRESENTANZA Le succursali e gli uffici di rappresentanza dovranno richiedere un autorizzazione della Commissione Nazionale degli Investimenti Esteri ( Comision Nacional de Inversiones Extranjeras ) e presentare una copia dello statuto della societá italiana, copia dell ultimo bilancio di questa e la procura della persona che rappresenterá la societá in Messico. Lo statuto e la procura dovranno essere tradotti in spagnolo e certificati dal console messicano del paese in cui la societá risiede o autenticati da notaio e successivamente postillati in base alla Convenzione dell Aja del 5 ottobre del L autorizzazione della Commissione Nazionale degli Investimenti Esteri sará pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Federazione ( Diario Oficial de la Federacion ) e dovrá, assieme allo statuto, essere autenticata da un notaio messicano ed iscritta nel Registro Pubblico del Commercio del domicilio messicano in cui la societá stabilirá la sua sede principale. Tale iscrizione é di fondamentale importanza giacché la legge messicana dispone che l iscrizione nel Registro Pubblico del Commercio é una condizione essenziale per le societá straniere che vogliano realizzare atti di commercio in Messico. Infine, la societá dovrá essere iscritta presso il Registro Nazionale degli Investimenti Esteri come tutte le societá messicane con partecipazione straniera. I CONSORZI DI SOCIETÁ Anche se non prevista espressamente dalla legislazione messicana, la figura del consorzio di societá é talvolta contemplata nelle licitazioni bandite dagli enti statali o parastatali messicani. Tali bandi spesso prevedono la possibilitá che il bene o servizio oggetto della licitazione possa essere offerto da un gruppo di societá o consorzio. Quest ultimo non costituisce un nuovo ente giuridico bensí una sorta di alleanza strategica che consente alle societá del consorzio di offrire quelle conoscenze che da sole, a paritá di condizioni, non sarebbero state in grado di fornire. PATTI PARASOCIALI E LORO VALIDITÁ IN MESSICO Per patto parasociale s intende il contratto con cui uno o vari azionisti attuali o futuri di una societá regolano le loro relazioni in riferimento alla firma dei contratti, l esercizio dei poteri, la nomina di consiglieri e procuratori ed altri aspetti societari e commerciali

18 In generale, puó dirsi che il patto parasociale é uno strumento utile nella misura in cui contenga norme che possano essere riprodotte sostanzialmente nello statuto sociale. Infatti, nel caso in cui un azionista venga meno agli accordi presi e si rifiuti di votare in assemblea una delibera avente come obiettivo la realizzazione pratica degli accordi oggetto del patto, non si puó esigere l esecuzione in forma specifica del suo impegno giacché esiste un principio sancito nella legislazione commerciale messicana per cui é nullo l impegno assunto da un azionista di votare in un senso piuttosto che in un altro. Pertanto, é sempre opportuno inserire nello statuto, per quanto possibile, le regole che disciplineranno i reciproci rapporti dei soci all interno della societá, vista anche la flessibilitá che caratterizza tale documento. CANNIZZO ORTIS Y ASOCIADOS, S.C. Moliere No. 39 Piso 11 Col. Polanco México, D.F. Tel: (0052) Fax: (0052) / COMPRAVENDITA LA PROPRIETÁ IMMOBILIARE Le persone fisiche e le societá straniere, nonché le societá messicane, possono liberamente acquistare beni immobili in Messico. L art. 750 del Codice Civile per il Distretto Federale considera come tali: Il suolo e le costruzioni ad esso unite Le piante e gli alberi uniti alla terra, nonché i loro frutti, fin quando questi non vengano separati Tutto ció che sia unito ad una costruzione e che da questa non possa essere separato senza provocare un danno all immobile o all oggetto ad esso aderito Le statue, le pitture, i rilievi ed altri oggetti ornamentali, collocati negli edifici o poderi dal proprietario dell immobile in modo tale da rivelare l intenzione di unirli in mdo permanente al fondo Le piccionaie, gli alveari, le peschiere, quando il loro proprietario decida di considerarli come una parte permanente della proprietá I macchinari, i vasi, gli utensili e gli strumenti che il proprietario del bene immobile vuole direttamente o indirettamente destinare all industria o al suo sfruttamento I concimi necessari alla coltivazione Gli apparati elettrici e gli accessori aderenti al suolo o alle costruzioni, salvo patto contrario Le fonti, le piscine, le cisterne ed i corsi d acqua, cosí come gli acquedotti e le tubature di qualsiasi specie necessari a fornire liquidi o gas all immobile Gli animali destinati all allevamento e quelli indispensabili per la coltivazione Le dighe e le costruzioni che, anche se galleggianti, vengono destinate ad un punto fisso di un fiume, lago o costa I diritti reali sui beni immobili Le linee telefoniche e telegrafiche, nonché le stazioni radiotelegrafiche fisse. IL PROCEDIMENTO PER L ACQUISIZIONE DI UN BENE IMMOBILE In Messico, gli atti di disposizione di un bene immobile sono disciplinati dal Codice Civile (ricordiamo che, trattandosi di una Repubblica Federale, ciascuno Stato ne ha uno proprio). L atto pubblico di compravendita rappresenta lo strumento giuridico idoneo al trasferimento della proprietá: tale atto deve essere iscritto nel Registro Pubblico della Proprietá del luogo dove si trova l immobile, e, per poter essere registrato, il contratto di compravendita dev essere stipulato davanti ad un notaio e da questi autenticato. Il notaio svolge pertanto un ruolo chiave nelle procedure relative alla compravendita di beni immobili in Messico; per tale motivo riteniamo opportuno analizzarne figura e funzioni

19 I notai pubblici sono avvocati cui le autoritá concedono una licenza speciale. I loro diritti e doveri sono disciplinati dalle normative locali; la loro funzione primaria é quella di concedere pubblica fede agli atti, in modo da certificarne la veridicitá. Provvedono non solo ad autenticare l identitá dei firmatari dell atto e le loro firme, ma anche il contenuto dei documenti presentati dalle parti. Inoltre, é lo stesso notaio che dovrá calcolare il regime di tasse da applicare a seconda del tipo di contratto stipulato (imposta sui redditi, IVA, imposta sul registro pubblico etc.) e sará altresí responsabile del pagamento al Fisco delle suddette tasse, dopo averle preventivamente esatte dalle parti contraenti. L atto pubblico di compravendita di un bene immobile normalmente contiene: un capitolo relativo alle informazioni sull immobile oggetto della compravendita; le disposizioni relative ai termini ed alle condizioni del contratto; un capitolo in cui il notaio certifica il contenuto degli accordi, l identitá delle parti e la loro capacitá legale, e indica le tasse da pagare; Per poter verificare che l immobile oggetto della compravendita é libero da lacci ed ipoteche, il Notaio ottiene prima di rogare l atto rispettivo il certificato di assenza di gravami sull immobile, rilasciato dal Registro Pubblico della Proprietá dove é situato il bene. Questo certificato consente di conoscere da chi e quando la proprietá sia stata acquisita, e soprattutto se l immobile é libero da diritti reali di godimento (ususfrutto, servitú prediali, superficie o enfiteusi) o di garanzia (ipoteca), che limiterebbero la libertá di disporne del futuro proprietario. Quando il venditore é una persona giuridica, l acquirente potrá svolgere un indagine sulla stessa presso il Registro Pubblico del Commercio, al fine di verificare se il suo rappresentante legale ha le procure necessarie per effettuare la compravendita. L iscrizione dell atto di trasferimento della proprietá nell apposito Registro Pubblico della Proprietá lo rende opponibile ai terzi: la mancata iscrizione non rende nullo l atto, ma limita la sua efficacia alle parti contraenti. IL PROCEDIMENTO PER L ACQUISIZIONE DI UN BENE IMMOBILE NELLA ZONA RESTRINGIDA La Legge sugli Investimenti Esteri proibisce alle persone fisiche straniere ed alle societá messicane nel cui statuto non é inserita la clausola di esclusione dello straniero di acquistare i beni immobili destinati ad uso abitazione situati nella cosiddetta Zona Restringida. Si tratta di un area collocata in un raggio di 100 Km dalle frontiere e di 50 Km dalle coste: lo strumento giuridico necessario per superare il divieto menzionato é il fedecommesso. Quest ultimo é uno strumento legale molto flessibile che assomiglia all istituto italiano del negozio fiduciario. In base al contratto di fedecommesso, che ha una durata di 50 anni ed é rinnovabile, il fideicomitente (o fiduciante) destina alcuni beni ad un fine lecito e determinato, affidando la realizzazione di tal fine ad un istituto fiduciario che é quasi sempre una banca messicana. La terza figura del fedecommesso é il beneficiario che puó essere un terzo cui si garantisce l adempimento di un obbligo determinato o che, per altre ragioni, si vuole beneficiare attraverso il meccanismo fiduciario. Nessun problema si presenta invece per le societá straniere o le societá messicane con partecipazione straniera, le quali possono liberamente acquistare beni immobili nella Zona Restringida per realizzarvi attivitá industriali, commerciali e turistiche, essendo vincolate solamente alla presentazione della domanda presso la Secretaria de Relaciones Exteriores. Per quanto riguarda l acquisizione di beni immobili situati fuori della Zona Restringida o l ottenimento di autorizzazioni per lo sfruttamento del suolo e del sottosuolo messicano, bisognerá fare domanda presso la Secretaria de Relaciones Exteriores. TIPOLOGIA DELLE TASSE DA PAGARE PER GLI ATTI DI TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETÁ In buona sostanza, le tasse da pagare per il trasferimento della proprietá di un bene immobile sono le seguenti: imposta sull acquisto del bene immobile ( impuesto sobre adquisicion de bienes inmuebles ) si tratta di una tassa statale esatta dalle autoritá locali, che varia da stato a stato. Nella maggior parte dei casi, essa é del 3% sul prezzo di vendita

20 e sul valore della proprietá trasferita. É normalmente pagata dall acquirente, il quale, per versarla allo Stato, si avvale della collaborazione del notaio pubblico. imposta sul valore aggiunto ( impuesto sobre el valor agregado ) si paga esclusivamente sul valore delle costruzioni nel caso di immobili destinati ad uso commerciale (stabilimenti, uffici etc.), come conseguenza di una perizia svolta da un tecnico specializzato sul valore dell immobile (considerando sia il valore del terreno che quello della costruzione). tasse statali e locali si tratta di una procedura piuttosto comune in Messico, dove ogni stato puó prevedere un regime di tasse addizionale: per questo, ogni atto di compravendita generalmente fa riferimento alle tasse locali come elemento determinante ai fini della determinazione del costo finale di una transazione; onorari di registrazione nel Registro Pubblico della Proprietá si tratta degli onorari da pagarsi al Registro per l iscrizione dell atto. Anche in questo caso essi variano da stato a stato: alcuni di essi optano per un onorario fisso, altri invece lo deducono come percentuale sul valore della transazione. É altresí frequente calcolarlo sulla base del prezzo di vendita, del valore della proprietá trasferita nonché del valore fiscale del bene immobile; onorari dei fiduciari nei casi di fedecommesso, i fiduciari riscuotono una percentuale per l analisi e l applicazione del documento da cui risulta il trasferimento della proprietá. L ammontare del loro onorario dipende dalla complessitá dell operazione. In piú, essi riscuotono un onorario annuale per l amministrazione del fedecommesso, nonché un onorario fisso per la redazione di ciascun documento relativo al fedecommesso. Tutti gli onorari menzionati sono negoziabili e possono variare a seconda della banca. onorari del notaio sono regolati dalle normative locali e variano da stato a stato. Generalmente, si puó dire che la commissione spettante al notaio per le procedure descritte nel corso della trattazione sono dell 1.5% sul valore della transazione, ma si tratta anche qui di percentuali negoziabili. GLI EJIDOS Un ultimo argomento che riteniamo opportuno analizzare per la sua particolaritá é quello relativo agli ejidos. Questi sono i terreni di proprietá di piccoli agricoltori ( ejidatarios ), distribuiti a seguito della riforma agraria a coloro che vi lavoravano o vi abitavano. Essi sono soggetti alla legge agraria ( Ley Agraria ), che li giudica inalienabili. La loro registrazione risente del carattere di specialitá che li disciplina: essa avviene infatti presso il Registro Nazionale Agrario ( RAN ), il quale emette appositi certificati parcellari che attestano la proprietá della parcella in questione. In base alle disposizioni vigenti, il procedimento per trasmettere la proprietá della parcella a favore di un terzo non ejidatario passa attraverso un assemblea degli ejidatarios, che é l organo preposto ad autorizzare il detentore della parcella ad assumerne il dominio assoluto ( pleno dominio ). Ottenere il dominio assoluto sul terreno significa cambiare il regime della sua proprietá da agrario a civile. La delibera assembleare dá il via al procedimento di trasformazione del titolo: il Registro Nazionale Agrario cancellerá il certificato parcellare ed emetterá il titolo di proprietá rispettivo. Prima di stipulare la compravendita, il venditore dovrá rispettare il diritto di prelazione che la legge conferisce, nel caso di prima vendita e secondo il seguente ordine, ai familiari del venditore, alle persone che abbiano lavorato nella parcella per piú di un anno, agli ejidatarios dell ejido ed all ejido stesso. Il diritto di prelazione dovrá essere esercitato entro i 30 giorni naturali successivi alla data della notifica e, alla scadenza di tale termine, il venditore potrá finalmente effettuare la vendita, che si realizzerá mediante rogito notarile che andrá iscritto nel Registro Pubblico della Proprietá del luogo in cui si trova il terreno. CANNIZZO ORTIS Y ASOCIADOS, S.C. Moliere No. 39 Piso 11 Col. Polanco México, D.F. Tel: (0052) Fax: (0052) / FRANCHISING In Messico non esiste regolazione espressa per il franchising, perchè lo stesso viene regolato dal Codice del Commercio, che regola le relazioni contrattuali tra i Commercianti, permettendo che le parti contrattuali si obblighino nei termini e condizioni che dispongano, senza necessità che detti contratti rivestano formalitá alcuna. Nonostante lo anteriore, e dovuto alla permeazione tra le franchigie e la Proprietà Industriale, la nostra legge della Proprietà Industriale stabilisce nel suo articolo 142, lo seguente: Articolo Esisterà franchising, quando con la licenza di uso di una marca si trasmettano conoscenze tecniche o si fornisca assistenza tecnica, perchè la persona alla cuale le si concede possa produrre o vendere beni o prestare servizi in

21 modo uniforme e con i procedimenti operativi, commerciali ed amministrattivi stabiliti dal titolare della marca, tendenti a mantenere la qualità, prestigio ed immagine dei prodotti o servizi ai che questa distingue. Il Franchiser dovrà fornire al franchisee, preventivamente alla firma del convenio rispettivo, l informazione relativa sullo stato che riguarda la sua impresa, nei termini che stabilisce il regolamento di questa legge. Per l iscrizione del franchising, saranno appliabili le disposizione di questo capitolo. Per quanto sopra, si può riassumire che dovuto a che un Contratto di Franchising implica il licenziamento di una marca, detto Contratto deve essere registratto innanzi l Istituto Mexicano della Propietà Industriale, o in alternativa, e per mantenere la segretezza dei termini generali del contratto, si raccomanda iscrivere unicamente la parte relativa a una Licenza di Uso di Marca, che può stare entro lo stesso Contratto, oppure segnalato come un allegato dello stesso. Le parti contrattanti di un Contratto di Franchigia godano di libertà contrattuale, includendo i suoi obblighi l otorgamento di una licenza di marca, di assistenza tecnica, protezione d informazione confidencial, pagamento de regalìas, y homologación negli Standard di cualità ed operazione. Per ultimo, e sebbene i Contratti di Franchisinfg non vengono soggetti ad approvazione da parte dello Stato corrispondente in Messico, d accordo con l Articolo 65 delle Legge della Proprietà Industriale, il franchiser dovrá fornire al potenziale franchisee prima della firma del Contratto, l informazione finanziaria, tecnica ed economica in riferimento con il franchising e il suo sistema. UHTHOFF, GOMEZ VEGA & UHTHOFF, S.C Hamburgo 260 Colonia Juarez México D.F. Tel. (0052) Fax (0052) IL SETTORE DELLA CALZATURA IN MESSICO Attualmente l industria della calzatura in Messico é un settore importante per l economia per la sua participazione nel PIL totale e manifatturiero e per il numero di impieghi che genera. Secondo dati dell INEGI, questa industria partecipa con lo 0,22% nel PIL nazionale, con l 1% nel PIL manufatturiero e con il 13,7% del settore tessile, abbigliamento e cuoio e calzature. L industria nazionale da lavoro a persone in circa imprese. Secondo il Ministero di Economia, il Messico é la decima potenza mondiale in fabbricazione di calzature con piú di 240 milioni di paia annuali, di cui il 63% fabbricati a Guanajuato, il 38% in Jalisco, l 11,5% in México D.F. e nello Stato del Messico e il 9,5% restante in Stati come Yucatán, Veracruz, Michoacán, Nuevo León e Chihuahua. Per il Messico Cina e India rappresentano concorrenti forti per quanto reguarda i prezzi bassi, mentre Spagna e Italia per i disegni. I principali competitors per prezzo sono Cina, India, Taiwan, Corea del Sud, Indonesia, Vietnam e Tailandia, che mantengono posizioni forti grazie ai costi di mano d opera bassi. Il settore include anche il taglio delle pelli, l elaborazione di diversi articoli tessili e e in plastica, che hanno bisogno di cambi tecnologici costanti per mantenere gli standard internazionali. Le materie prime principali, oltre al cuoio e pelli, includono le pelli sintetiche, tacchi, suole, adorni, tessili e prodotti chimici tra cui: cal, Sali, cromo, formiato di sodio, pigmenti, lacche, adesivi, anilina, e preparati per il cuoio

22 Dal secolo XVII ad oggi, lo Stato di Guanajuato, ed in particolare la cittá di León, ha avuto una riconosciuta tradizione dell industria della calzatura, che si presenta molto sviluppata, altamente sensibile ai cambiamenti della capacitá di consumo della popolazione e fornisce principalmente il mercato nazionale ed esporta verso gli USA. INDICATORI STATO DI GUANAJUATO DESCRIZIONE INDICATORE Valore aggregato industriale (% del PIL 10.9% Manifatturero) Núm. Di imprese 2 mila 848 Impieghi diretti 69 mil 055 Esportazioni (Gen-Dic 2008/p) mdd % delle esportazioni sul totale 5.8% Tendenze tecnologiche Attualmente le tendenze tecnologiche, nell ambito di disegno e fabbricazione della pianta, sono le seguenti: _ Digitalizzatori tridimensionali di contatto _ Digitalizzatori tridimensionali di tipo palpatori _ Digitalizzatori laser _ Torni specifici per la mecanización di piante _ Software per il disegno e la generazione della meccanizzazione _ Macchine ausiliari Tendenze ecologiche In Messico da alcuni anni si sta promuovendo la certificazione ecologica all interno del settore calzature. La certificazione ecologica o marchio verde di garanzia ecologica é uno strumento tecnico di regolazione per le risorse ecologiche. L industria della calzatura é cosí caratterizzata: _ É una industria altamente globalizzata; le attivitá che definiscono il ciclo di valore nello sviluppo del prodotto, somministro materie prime e componenti, manifattura, distribuzione logistica, comercializzazione e vendite, sono connesse a scala mondiale attraverso alleanze strategiche tra imprese, segmenti di produzione, regioni produttrici e paesi. _ Alta concorrenza dei paesi asiatici, con un aumento significativo delle importazioni procedenti da tali Paesi. _ Concorrenza cooperativa e attenzione al cliente. FIERE - ANPIC (Asociación Nacional de Proveedores para la Industria del Calzado) É la fiera internazionale dei fornitori, macchinari e moda dell industria della calzatura. Ha luogo a Febbraio nel Poliforum di León, con una superficie di piú di mq. Nell edizione 2007 parteciparono persone tra visitatori e buyers, da 30 Paesi, di cui (4%) stranieri, e (96%) messicani.i visitatori stranieri arrivavano per lo piú da Stati Uniti, Guatemala, El Salvador, Italia, Spagna, Colombia, Perú, Brasile, Argentina, e Canada. In questa fiera c erano espositori, di cui 838 messicani e 377 stranieri (31%). Avenida del Obrero Nº 403 Léon, Guanajuato MÉXICO Tel: (0052) (477) Fax: (0052) (477)

23 - MODAMA Fiera della calzatura ed oggetti in pelle. É una fiera biennale e si svolge a Guadalajara. Nell edizione 2007 ha visto la partecipazione di visitatori e 200 espositori. Prolongación Avenida Alcalde 1918, SH, Fraccionamiento Miraflores 44270, Guadalajara, Jalisco MÉXICO Tel.: (0052) (33) / 6615 / 9596 Fax: (0052) (33) SAPICA (Salón de la Piel y el Calzado) Fiera internazionale della calzatura ed articoli in pelle. Si realizza nella cittá di Leon Guanajuato, é la piú importante in America Latina. Esistono due edizioni all anno, ad aprile e a settembre, in un area espositiva di mq. L edizione 2007 ha visto la partecipazione di 850 espositori dal Messico, Spagna e Colombia e visitatori. IL MERCATO DEL VINO IN MESSICO RIASSUNTO E CONCLUSIONI DELLA RICERCA NOTA: I valori espressi nel presente documento sono in Dollari Americani, a meno che diversamente segnalato. Il mercato del vino in Messico é caratterizzato dai seguenti aspetti: Il profilo del consumatore corrisponde a uomini fra i 30 e i 60 anni appartenenti alla classe alta e medio-alta. Sta emergendo il consumo fra le donne e i piú giovani a partire dai 25 anni; Il consumo di vino é molto ridotto rispetto al consumo degli altri alcolici, ció dipende dalle tradizioni culinarie e dal clima messicano; Il consumo di vino, comparando il dato registrato nel 2007 e quello registrato nel 2002, è cresciuto del 60%, con un tasso medio del 10%: il consumo (500 ml. pro-capite), rimane comunque un valore nettamente inferiore rispetto al consumo nei Paesi europei come ad esempio Francia (56 l. pro-capite) e Italia (60 l. pro-capite). Ricordiamo che ció non solo é determinato da una cultura differente, ma anche dal fatto che il consumo di vino é ristretto al gruppo sociale piú alto; I vini importati sono piú consumati dei vini nazionali: Spagna é la principale esportatrice di vini in termini di valore circa il 45% dei vini, Italia invece, circa il 5%; Il vino si importa per mezzo di Importatori/Distributori, grandi catene di autoservizi e negozi specializzati; La distribuzione si ripartisce in ugual misura tra il canale HORECA (Hotel, Ristoranti e Bar) e al dettaglio al contrario degli altri alcolici che sono venduti soprattutto al dettaglio; Importatori/distributori sono i principali distributori per il canale HORECA, ma c é una tendenza all importazione diretta da parte delle grandi catene; Si è registrata una rilevante presenza di nuovi importatori, che cercano nuovi vini da mettere in commercio. Questo fatto può tradursi in un aumento delle importazioni; Sono circa 2000 le marche di vini che si trovano in Messico; É molto difficile stabilire un prezzo medio di questo prodotto considerate le differenti caratteristiche che puó avere, possiamo dire che il prezzo oscilla fra $4 e $80 e va anche oltre fra i vini piú pregiati. Nei ristoranti il prezzo parte da un minimo di $10, mentre nei negozi si trova anche piú economico ovvero tra $4 e $12; La legge messicana relativa all importazione del vino é la NOM-142-SSAI-1995, per maggiori dettagli consultare il sito Dal 1º luglio 2008, sono stati aboliti i dazi all importazione di vino, secondo le disposizioni del TLCUE

24 2. ANALISI DEI CONSUMI La popolazione che consuma vino in Messico corrisponde a circa due milioni di persone, di cui l 80% consuma vino una volta a settimana e il 15% lo consuma giornalmente. Il vino in Messico é consumato soprattutto dalla classe medio-alta della popolazione, generalmente educata e sopra i 30 anni. Gli sforzi promozionali si dirigono per lo piú verso questa fascia di consumatori, é anche per questo motivo che la maggioranza della popolazione vede il vino come un prodotto da consumare occasionalmente. E bene ricordare che nelle valutazioni relative al mercato potenziale solo il 25% della popolazione messicana (su un mercato totale di 100 milioni di persone) si puó effettivamente ritenere in condizioni economiche stabili, tali da poter acquistare beni quali il vino. L attuale tendenza di alcuni produttori é cercare di proporre il vino come prodotto piú accessibile che puó essere consumato da una percentuale piú alta della popolazione. Questi sforzi hanno portato a un incremento dei consumi intorno al 60% durante gli ultimi cinque anni, dovuti all incremento dei consumi da parte delle donne e i giovani. Un altro segmento molto importante di consumatori sono i turisti, infatti il 27% dei consumi si ha nella zona turistica del sud-est del Messico (Cancun, Playa del Carmen, Tulum). L altra area di maggiori consumi é il centro del Paese e Cittá del Messico che, assieme al sud-est, costituiscono il 78% del consumo nazionale. 3. ANALISI DELL OFFERTA 3.1 DIMENSIONI Qui di seguito illustriamo alcuni dati relativi al mercato degli alcolici in Messico. La tendenza degli ultimi anni indica una crescita della produzione della birra, mentre una lieve contrazione nella produzione locale di vini e liquori. La seguente tabella illustra la produzione di vino a confronto con i liquori e la birra, (la voce vini include le bevande fermentate a base d uva tra cui rum bianco e brandy). Bevanda Birra , , , , ,28 Vini 698,68 700,93 655,93 855,07 885,7 Liquori , , , , ,98 Dati in Migliaia di Litri Fonte: Associazione Nazionale dei Viticultori Dopo aver messo a confronto i dati sulla produzione di alcolici, analizziamo i dati sui consumi. Bevanda Birra 4.816, ,9 5, , , ,679.3 Sidro 14,6 14,6 14,6 14,6 14,6 14,5 Cocktail 67,3 77,9 83,3 85,4 87,4 93,0 Vino 24,8 26,1 27,7 29,1 34,6 37,4 Liquore 195,5 184,4 168,8 166,9 175,8 180,3 Totale 5.118, , , , , ,5 Dati in Milioni di Litri Fonte: Euromonitor Bevanda Birra 5.434, , , , ,1 Sidro 32,3 33,7 34,8 35,1 35,8 36,1 Cocktail 124,8 155,9 172,8 192,9 205,4 226,3 Vino 260,1 283,7 310,3 336,7 415,1 459,3 Liquore 2.830, , , , ,5 Totale 8.681, , , , ,3 Dati in Milioni di US$ Fonte: Euromonitor

25 L offerta si ripartisce fra vini nazionali e importati: il consumo di vini importati in Messico é nettamente superiore e corrisponde al 65% del totale consumato, questo perché il 20%-30% della produzione messicana viene esportata. Per quanto riguarda le tipologie di vino, la produzione di vino domestico si divide fra 80% vino rosso, 15% vino bianco e 5% spumanti, la produzione di rosati é minima. La tendenza di crescita dei consumi degli ultimi dieci anni ha trainato un aumento della produzione di vino da tavola pari a l. nel 1996 a l. nel L IMPORT Per quanto riguarda le importazioni, i volumi sono quadruplicati dal 1996 al Il seguente grafico rappresenta l evoluzione delle importazioni di vino in Messico. Fonte: WTA Come si puó notare, l evoluzione delle importazioni di vino ha mantenuto una tendenza crescente, dovuta all aumento della domanda e del consumo di vino in Messico. Le importazioni nel 2005 sono state quasi 5 volte superiori a quelle realizzate 11 anni fa. Si presenta, quindi, una visione ottimista per gli esportatori, che possono trovare in Messico un mercato crescente in espansione. Prima di analizzare chi sono i pricipali importatori in Messico indichiamo come si ripartisce il mercato. Le tipologie di vino su cui si basa questa ricerca sono quelle indicate dalla dogana: spumanti generosi: la cui gradazione alcolica é maggiore di 14 gradi GL vini rossi, bianchi, rosati: gradazione fino ai 14 gradi GL vino chiaretto, rosato: gradazione tra 11 e 14 gradi GL champagne gli altri In questo grafico si osservano le quantitá di vino importate suddivise per tipologia

26 Fonte: WTA Nel grafico si puó osservare come la maggioranza dei vini importati corrisponda ai vini rossi, rosati e bianchi. Inoltre, è da sottolineare l evoluzione dei vini fini, considerevolmente aumentata negli ultimi anni. Vini da Tavola La maggioranza dei vini importati dal Messico sono vini da tavola. La seguente tabella mostra le importazioni in Messico di vini rossi, rosati e bianchi: Paese Valore 2007 lug-dic Volume 2007 lug-dic Valore 2008 genn-nov Volume 2008 genn-nov Spagna 24,628,256 4,458,806 41,142,729 7,515,725 Cile 13,129,870 4,644,437 24,471,940 12,645,067 Francia 7,913,969 1,078,297 12,748,407 1,531,820 Italia 5,020,590 1,285,951 9,415,422 2,446,625 USA 2,924, ,597 6,075,479 1,563,626 Germania 2,331, ,250 3,876,632 1,327,580 Argentina 837, ,750 2,433, ,557 Australia 1,033, ,626 1,711, ,026 Sudafrica 146,640 38, ,909 90,459 Totale 58,676,383 13,877, ,437,613 28,330,196 Valore in US$/Volume in litri Fonte: Siavi

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Dal 1934, Noriega + Escobedo è uno degli studi leader in Messico, che offre una grande varietà di servizi legali a clienti messicani e stranieri.

Dal 1934, Noriega + Escobedo è uno degli studi leader in Messico, che offre una grande varietà di servizi legali a clienti messicani e stranieri. AVVOCATI 01 Nuestra La Nostra Experiencia Esperienza Dal 1934, Noriega + Escobedo è uno degli studi leader in Messico, che offre una grande varietà di servizi legali a clienti messicani e stranieri. La

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

www.pwc.com/mx Presenza e sviluppo delle imprese italiane in Messico

www.pwc.com/mx Presenza e sviluppo delle imprese italiane in Messico www.pwc.com/mx Presenza e sviluppo delle imprese italiane in Messico In copertina: Il Palacio de Bellas Artes a Cittá del Messico. È il teatro d opera e la sala da concerti più importante del Messico.

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri. La società tra professionisti

Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri. La società tra professionisti Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri La società tra professionisti (c.r.385) Roma, maggio 2013 Ing. Armando Zambrano Ing. Fabio Bonfà Ing. Gianni Massa Ing. Riccardo Pellegatta Ing. Michele Lapenna

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Casi in cui l autorità doganale può rinunciare alla presentazione del D.V.1

Casi in cui l autorità doganale può rinunciare alla presentazione del D.V.1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL D.V.1 Di cosa si tratta Il modello D.V.1 è un particolare stampato da allegare alla dichiarazione doganale, nel quale vanno dichiarati gli elementi relativi al valore in dogana

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società Registro Imprese - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società - I trasferimenti di sede da altra provincia Come descrivere l attività Sintetica, chiara e concreta SI

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli