MONZACLUB. È l anima di una città TITTI GAIANI. La rivista della nuova Provincia.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MONZACLUB. È l anima di una città TITTI GAIANI. La rivista della nuova Provincia."

Transcript

1 Mensile di attualità, cultura e politica di Monza e Brianza. Anno X - Marzo Euro 5 MONZACLUB MONZACLUB Anno X - n Marzo 2012 La rivista della nuova Provincia. Non ama i riflettori e il palcoscenico. Ma la cultura sì. E ce la racconta TITTI GAIANI Un museo? È l anima di una città n 72

2

3 Editoriale Quando gli esseri umani sono (quasi) come gli animali M arzo è stato un mese, dal mio punto di vista, molto positivo. Almeno in parte. Per una volta, infatti, ho assistito ad un vero lieto fine. Mi riferisco al caso della Harlan, la multinazionale americana che si stava preparando ad importare dalla Cina 900 macachi (104 erano già arrivati a destinazione) da rivendere a laboratori che si occupano di vivisezione. La sede di questa società è a Correzzana, dunque in Brianza e non in qualche sperduta località fuori dal mondo. Bene, la vicenda ha scatenato un ondata di indignazione che ha portato davanti all azienda decine di associazioni animaliste. Una mobilitazione che ha tenuto il punto fino alla soluzione del problema. E già questo sarebbe degno di nota. Per una volta i riflettori non si sono spenti dopo qualche settimana. Ma c è di più. Perché anche la politica alta ha deciso di scendere sul campo di battaglia. Parlo dell ex ministro Michela Vittoria Brambilla che, arrivata a Correzzana, si è attivata a tutti i livelli per ottenere la liberazione dei macachi, riuscendo infine a far scapicollare da Indianapolis il presidente di Harlan in persona. L ex ministro si è detta disponibile anche ad acquistare tutte le scimmie presenti in quel momento all interno dello stabilimento. E da Harlan è arrivato il sì. Un happy ending, dunque, anzitutto per i macachi. Una delle cose che, però, mi hanno piacevolmente sorpreso (una volta tanto) è che in questa battaglia comune per restituire la libertà agli animali, sono scomparse tutte le differenze politiche. Segno che ogni tanto anche gli esseri umani riescono a comportarsi meglio di quanto non avviene di solito. Ogni tanto. Lo sottolineo perché non è la regola, ma l eccezione. Sul tema animali, inutile nasconderlo, siamo ad anni luce da una vera civiltà. Se i canili sono pieni, compreso quello di Monza, non è perché i cani ci arrivano da soli e di Simona Calvi bussano alla porta. Vengono portati o accalappiati perché abbandonati da qualcuno che sulla strada ce li ha messi. Oppure non si è minimamente curato di provvedere affinché eventuali cuccioli trovassero una famiglia. Ma c è ancora di più. Questo è un episodio avvenuto un paio di settimane fa. Parco pubblico, luogo frequentato da numerosi cani. All improvviso un cucciolo di tre mesi annusa l erba e inghiotte qualcosa. È veleno per topi. L area è da tempo al centro dell attenzione smodata di qualche condomino confinante che protesta per la sola presenza dei cani. È un sentimento più diffuso di quel che pensavo. Queste persone sono riuscite persino a far presentare un interpellanza ad un consigliere comunale d opposizione. Che, forse e questo lo aggiungo io - avrebbe dovuto anche farsi un giro sul posto per vedere qual è la situazione. Ma sia come sia, il fatto è che quel veleno c era. Ed è stato trovato anche in un altra area verde poco distante da quella incriminata. Se l intelligenza è un dono di Dio, chi ha messo quel veleno deve aver saltato il turno. Inutile sottolineare, infatti, che il topicida potenzialmente sarebbe potuto finire in bocca anche ad un bambino. Chiudo rivolgendomi a chi, leggendo dei macachi, magari si è lasciato sfuggire un sorriso ironico. Tanto rumore per qualche animale e niente di più. Li invito, se ne hanno voglia (e coraggio) a digitare su Google la parola vivisezione e a scorrere le immagini. Dubito che, dopo, avranno ancora voglia di ridere MC n 72 1

4 L eleganza è di casa ovunque tu sia Abbonati a un anno di novità, notizie e personaggi tel

5 SOMMARIO In breve 8 Caso Harlan:La vittoria dei macachi. E di una donna 10 Fidapa premia le eccellenze in rosa 11 Abio in prima linea a Desio a sostegno dei genitori 12 Cisco Italia e Expo 2015: Un alleanza digitale Chi, dove, come Villa Reale: La rinascita può cominciare 18 Brianza Lab: Obiettivo? Fuori dalla crisi 22 Giovani & Futuro: Qui ci vuole un... Piano 28 Il sole splende in Brianza e riscalda l economia 32 Aree dismesse: Recuperarle è una priorità 34 Campus Orienta: Il futuro passa da qui 36 Fondazione Vodafone: Studiare non è più un... In-Presa 38 Dori: Dolce o salato? Un vero dilemma I protagonisti 40 Titti Gaiani: Il museo: passione, bellezza, professionalità 46 Primavera delle donne: Le nostre vincitrici 52 Focus: Ma chi l ha detto che sono il sesso debole? 60 Elvira Parravicini: La Medicina: una vera missione Sport & Dintorni 64 Davide Erba: Credo nelle donne, anche nel calcio 68 Paola Balconi: Quando il pallone si tinge di rosa Arte, cultura, società 72 Le Immagini della fantasia: un sogno ad occhi aperti Il consulente 91 Assicurazioni 92 Legale 93 Lavoro Imprenditore di successo con una grande passione che si tramanda in famiglia da generazioni. Quella per il calcio. Vissuto a trecentosessanta gradi. Davide Erba è presidente della Fiammamonza, dimostrando di credere nella forza delle donne. Anche e soprattutto se hanno un pallone ai piedi 64 P e r s o n a g g i o d e l m e s e Tempo libero 4 I numeri del mese 5 Chi sale: Francesca Sorbi 78 Mostre&Eventi 80 L oggetto del desiderio 82 Cool Spring: Colori, anzi colorissimi 88 Il look perfetto per... la Primavera 94 Dove&Come 95 Oroscopo 96 La foto del mese Contributors Marco Colombo: Im... presa diretta 6 Martina Sassoli: Al femminile 7 Monza Marathon Team: Atleti per solidarietà 70 Luca Tommasi: Esperto d arte 76

6 I numeri del mese 22 Gli operatori turistici internazionali, dal Giappone agli Stati Uniti, che hanno scoperto Monza e i suoi tesori attraverso un itinerario che ha toccato diverse eccellenze tra cui il Duomo con la cappella degli Zavattari. L iniziativa, promossa dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza in collaborazione con la Dg Turismo di Regione Lombardia, ha l obiettivo di valorizzare l offerta turistica monzese. Gli operatori del settore, soprattutto quelli scandinavi, sono stati favorevolmente impressionati dalle bellezze green del Parco. 28 I trofei conquistati dalla Foppapedretti Bergamo in 16 anni di partecipazione al campionato di serie A1 femminile di pallavolo. L ultimo, in ordine di tempo, Francesca Piccinini e compagne lo hanno conquistato giovedì 16 febbraio al PalaIper imponendosi nella Supercoppa italiana al cospetto di Villa Cortese. Un match emozionante che si è concluso solo al tie break e che non ha certo annoiato gli oltre 3mila spettatori accorsi al palazzetto monzese. 16 Gli espositori con sede in Provincia di Monza e Brianza presenti alla 15esima edizione di RistorExpo, il salone dedicato ai professionisti della ristorazione promosso da Confcommercio Como e Lecco che ogni anno attira oltre 20mila professionisti del settore. La Brianza ha puntato sulla propria tradizione culinaria abbinandola al design mobiliero nell arredamento di locali, bar e ristoranti. Un posto d onore è stato riservato al Collegio Ballerini di Seregno, i cui allievi hanno avuto modo di mostrare tutta la loro abilità ai fornelli. MC n Gli spettatori che hanno gremito il PalaDesio per l ultimo impegno brianzolo della Bennet Cantù in Eurolega, la massima rassegna continentale per club di basket. A chiudere il cammino europeo dei canturini è stato il blasonato Barcellona che si è imposto al termine di un match tiratissimo per un solo punto. L appetito vien mangiando però per gli appassionati di basket brianzoli perché. se tutto dovesse essere confermato, Cantù tornerà a Desio per le gare dei playoff scudetto di Serie A1. 4

7 Francesca Sorbi Chi sale Per lei non era una notizia, per noi invece sì. E visto che è marzo, mese delle donne per eccellenza, ancora di più. Francesca Sorbi, primo presidente nella storia monzese dell Ordine degli avvocati, è stata riconfermata alla guida dei legali brianzoli per un altro mandato. La presidente, del resto, brilla per tenacia e caparbietà, come ha dimostrato anche l iniziativa sostenuta dallo stesso Tribunale di Monza, da Confindustria e da Camera di Commercio di scrivere alle massime autorità politiche per chiedere un dietrofront del Governo sulla realizzazione del tribunale delle imprese a Milano. Un impoverimento per la Brianza, terra di aziende grandi e piccole che rischierebbero di veder aumentare tempi e spese per ottenere giustizia in caso di controversie. u MC n 72 5

8 Im...presa diretta Marco colombo* Silicon Valley, un biglietto che vale un opportunità MC n 72 Sarà un mese di novità tecnologiche e di opportunità da cogliere. Questo ci dice il programma di viaggio dei Giovani Imprenditori di Monza che, attraendo colleghi da tutta la Lombardia, partiranno alla volta di San Francisco (Frisco, come dicono da quelle parti) e di Seattle. Obiettivo: capire, imparare, proporre idee e trovare partner locali con i quali fare crescere le nostre imprese finanziando le iniziative più innovative. In particolare, oltre a visitare due luoghi sacri come Google e Microsoft, avremo l opportunità di incontrare aziende italiane che hanno trovato nella Silicon Valley un terreno fertile dove crescere e sviluppare le proprie idee. Sono start-up, alcuni di grande successo, che sono riusciti a farsi finanziare, in modo rapido e significativo le iniziative che hanno proposto. Proposto? A chi? Semplice, Venture Capital e Business Angels. Ovvero soggetti che investono in aziende e idee di business che reputano vincenti, dirompenti, fuori dagli schemi, utili,... Insomma in poche parole: innovative. E noi? Iniziamo con il dire che i Venture Capital e i Business Angels sono sì nati nei Paesi anglosassoni, ma hanno potuto svilupparsi anche da noi e nel resto del mondo. Certo è che la rapidità, ma soprattutto la massa finanziaria con la quale agiscono i player statunitensi trova pochi rivali. E non si tratta di meccanismi di investimento differenti o tecnicismi che variano da Paese a Paese. È questione di abitudine e mentalità. Le nazioni di cultura e stampo anglosassone sono infatti storicamente più propense al rischio rispetto agli Stati latini, dove la cultura prevalente è quella di investimenti sostenibili, con un grado di rischio più contenuto e prudentemente calcolati. In America si possono creare, ma anche distruggere, ricchezze immense in poco tempo, da noi sia l una che l altra ipotesi sono più mitigate. Pensate alle persone che hanno definito parte della storia tecnologica di questo secolo, come Steve Jobs, e contate quante volte ha fallito prima di avere l enorme successo che ha avuto. Nella cultura anglosassone tutto questo è non solo tollerato, ma addirittura osannato. Da noi sarebbe quasi impensabile. È questa differenza che porta a una diversa propensione al rischio delle persone, e quindi delle società, negli Usa. Questo vuole dire che gli Stati Uniti sono un modello da imitare? Non necessariamente. Il nostro sistema economico e finanziario è differente e il tessuto industriale europeo non è confrontabile con quello americano. Certamente da noi sarebbe auspicabile una maggiore propensione delle banche a sostenere le idee di business, le start-up e le Pmi che hanno modelli di business innovativi, non solo le aziende patrimonializzate e che possono offrire garanzie. Sono ancora pochi, infatti, i soggetti che agiscono in tal senso e questo, purtroppo, spinge le nostre menti più brillanti a cercare altrove quanto non trovano qui: un opportunità di diventare imprenditori e vedere realizzata la propria idea rapidamente. Un viaggio importante, quindi, da sfruttare sino in fondo per cogliere quelle opportunità create dal confronto con una realtà dinamica come quella della Silicon Valley. u *Presidente GGI Confindustria Monza e Brianza 6

9 Al femminile martina sassoli* Villa Reale: lieto fine per la reggia delle donne mmaginate il volto di una donna. Di una I donna bellissima, in cui la straordinaria eleganza e raffinatezza emergono con una forza tale da ammaliare lo sguardo. Siete affascinati al punto da non riuscire a staccare gli occhi da tanta magnificenza, ma poco a poco iniziate a focalizzare i dettagli, dei piccoli o grandi dettagli che vi restituiscono un immagine diversa da quella iniziale del semplice colpo d occhio. E vi accorgete che c è qualcosa di stonato, che c è qualcosa che non va. Perché anche la bellezza più perfetta non è immune dai segni del tempo, ma soprattutto non è immune dalla violenza dell incuria. La bellezza ha bisogno di continue cure affinché, con il naturale passare degli anni, non appassisca tristemente. E di fronte a tali segnali di decadenza, di abbandono e degrado, il vostro sguardo, prima ampiamente soddisfatto, ora assume una nota diversa, di incredulità, di sconforto. Di impotenza e quasi fastidio. Quello che avete immaginato di vedere è la storia della Villa Reale di Monza. Una regina incontrastata di magnificenza architettonica e artistica, la cui straordinarietà è, ovviamente, sotto gli occhi di tutti, ma il cui passato l ha resa un simbolo di devastazione. Spesso, in questi anni, mi sono domandata cosa avrebbero pensato coloro che diedero vita a questo complesso monumentale nel vedere il nostro bene più prezioso abbandonato: dal Piermarini a Ferdinando d Asburgo, passando per Eugenio di Beauharnais e il Re Umberto I, non potevano certo immaginare destino più triste per la Villa Reale. Ma ancor più penso, con un velo di ironia anacronistica, alla profonda delusione provata dalle due donne che più fortemente vollero caratterizzare il complesso reale. Perché se oggi siamo abituati a considerare la Villa e il Parco come un vero gioiello, unico in tutta Italia, lo si deve alla volontà di Maria Teresa d Austria e a Giuseppina Bonaparte. Mentre la prima, come è noto, fu la principale committente della Villa Arciducale, scegliendo Monza quale simbolo di unione tra Vienna e Milano, la seconda, moglie di Napoleone e già madre di Eugenio de Beauharnais, chiese proprio al figlio, divenuto Viceré del Regno Italico, di realizzare nel complesso della Villa un parco che fosse più esteso rispetto a quello di Versailles, dando così vita al parco più grande d Europa con 700 ettari contro i soli 250 della cugina francese. Lo scorso 5 marzo, finalmente, il lento declino cui sembrava essere destinata questa meravigliosa opera si è fermato, soppiantato da un ambizioso progetto di restauro attraverso il quale recuperare il tempo perso e ridare nuova luce a questo volto sfigurato. Un percorso di due anni e da 27 milioni di euro, che ci restituirà molto più dei metri quadrati di pura bellezza, ma soprattutto quanto di più prezioso ha l umanità: la memoria storica. Una memoria storica importante, di cui fino ad oggi abbiamo forse fatto a meno o nella quale non credevamo abbastanza. Una memoria storica in cui ritrovare parte delle nostre radici e soprattutto l orgoglio di appartenere alla nostra città. Quello stesso orgoglio che provo nel pensare al domani, a quando finalmente Villa Reale tornerà a essere un vero patrimonio di tutta Italia pur restando un vanto monzese, assecondando pienamente i desideri delle due donne che, nonostante ciò che la storia ci racconti di loro, sono state, assieme a Teodolinda, le principali artefici della straordinarietà della nostra città. u *Assessore alle Pari opportunità del Comune di Monza MC n 72 7

10 MC n 72 In breve CASO HARLAN LA VITTORIA DEI MACACHI. E DI UNa DONNA a cura della redazione Convinta animalista lo è sempre stata. E stavolta ha mosso mari e monti per ottenere un risultato che sembrava difficilissimo. Michela Vittoria Brambilla, insieme alle associazioni animaliste mobilitate per due settimane davanti ai cancelli della Harlan, multinazionale americana che si occupa di importazione di animali destinati alla vivisezione, ha vinto. E con lei hanno vinto soprattutto i 104 macachi arrivati dalla Cina e destinati a morte certa. Un bell episodio con un lieto fine. La vicenda era scoppiata a fine febbraio quando si era diffusa la notizia dell arrivo a Correzzana, sede di Harlan, di 8

11 un carico di 900 macachi provenienti dall Asia. Naturalmente tutti animali pronti ad essere ceduti a laboratori dove è praticata la ricerca. Un destino terrificante con il quale si è subito mobilitato tutto il mondo animalista. Associazioni, Enti, persino le Istituzioni la Provincia di Monza e Brianza ha inviato sul posto la Polizia provinciale, mentre dal ministero della Salute è arrivato il controllo da parte dei Nas uniti per cercare di trovare una soluzione alla inquietante vicenda. E tra i più attivi, proprio, l ex ministro del Turismo, Brambilla che, dopo aver presentato un esposto alla Procura di Monza, ha deciso di spendersi direttamente con la Harlan. Preso in mano il telefono, ha concordato un incontro con David Broker, numero uno della multinazionale il quale, a sua volta, si è lanciato su un areo da Indianapolis diretto in Brianza. L incontro si è svolto a Monza e alla fine la grande notizia: i 104 macachi attualmente già all interno dell azienda non saranno venduti ai laboratori. Di più: saranno adottati. Alla Harlan non verranno mai più consegnate scimmie ha annunciato trionfante l ex ministro. Ad ora ne abbiamo salvate 750 e per quelle 104 che si trovano già nell allevamento ho presentato richiesta formale per poterle acquistare. Naturalmente la vicenda ha riacceso i riflettori sul problema della vivizione. Nel mirino anche lo stabilimento di Green Hill a Montichiari dove, per la gran parte, gli ospiti sono Beagle, cani ritenuti particolarmente utili per la ricerca, anche in questo caso destinati ad una terrificante (e secondo molti studi inutile) fine. u MC n 72 9

12 Fidapa premia le eccellenze E naturalmente sono in rosa MC n 72 L impegno in tutte le sue forme. Dal volontariato alla cultura, dal teatro all imprenditoria. Naturalmente sempre a favore della comunità. È questo il senso del Premio donna Fidapa che è stato consegnato il 9 marzo nella suggestiva sede di Palazzo Marino, a Milano. Nell elenco delle premiate, indicate proprio da Fidapa Monza e Brianza, anche cinque donne brianzole che si sono distinte nei vari campi d azione. Per loro, lo scorso 28 febbraio si è tenuta un anticipazione nella sala giunta del Comune, alla presenza dell assessore alle Pari opportunità, Martina Sassoli. I nomi scelti quelli di Marisa Boati, nel settore del volontariato, per l impegno in Unitalsi e poi nell Associazione parkinsoniani, Laura Colombo, figlia dell industriale Giancarlo Colombo, per l impegno a favore di Brianza per il cuore, Cristina Crippa, fondatrice del Teatro dell Elfo, Gianna Parri, per il suo impegno storico nella ricostruzione del patrimonio monzese e per il settore imprenditoria, Mina Pirovano, non soltanto imprenditrice, ma anche consigliere della Camera di Commercio di Monza e Brianza. Ad annunciare i nomi è stata la presidente di Fidapa MB, Antonetta Carrabs. u 10

13 ABIO IN PRIMA LINEA A DESIO A SOSTEGNO DEI GENITORI In breve S aranno la culla dei genitori durante il riposo notturno al fianco del figlio in degenza. Un modo per alleviare, almeno in parte, i pensieri e la preoccupazione del ricovero. I volontari dell Associazione per il bambino in ospedale con un gesto di estrema solidarietà hanno donato sedici nuovissime poltrone-letto al reparto di Pediatria e Neonatologia del plesso di Desio. L Abio ha così proseguito il legame che la unisce ormai da vent anni alla Pediatria diretta da Roberto Besana, dove rappresenta una presenza continua e preziosa nell assistenza dei piccoli pazienti e nel sostegno morale ai loro genitori. Oltre ad offrire un sorriso ai più piccoli, stavolta il pensiero è andato alle mamme e ai papà, che tante notti affrontano al loro fianco, senza mai abbandonarli un solo istante, spesso tenendoli per mano per sentire il loro calore. Un regalo pratico, utile e concreto, supportato dai coscritti della classe 1949 di Monza che hanno aiutato nella raccolta dei fondi. Alla scelta del modello delle poltrone-letto, prodotte dalla ditta Missaglia di Lissone, hanno partecipato anche il dottor Besana e la caposala Daniela Mattiolo. Proprio il reparto di Pediatria di Desio lo scorso anno aveva ricevuto in dono altre sei poltrone, messe a disposizione dal capitano dell Inter Javier Zanetti, sempre in prima linea quando si parla di beneficenza e aiuto ai più piccoli. Completata la sostituzione, il lavoro dell Abio Brianza nelle corsie dell ospedale desiano proseguirà con ancor maggior entusiasmo. I volontari che operano in reparto sono 37, con una presenza ripetuta di tre volte al giorno. Di questi 33 lavorano nel reparto di Pediatria, altri 4 invece sono presenti al Nido. Per avere ulteriori informazioni su Abio Onlus Brianza, è possibile visitare il sito internet u MC n 72 11

14 CISCO ITALIA ED EXPO MILANO 2015 UN ALLEANZA IN FORMATO DIGITALE MC n 72 In breve E splorare il sito di Expo Milano 2015 seguendo le indicazioni di pannelli di comunicazione digitale, smartphone e tablet. Scoprire i padiglioni dei Paesi partecipanti grazie a video e contenuti multimediali personalizzati in base alle proprie esigenze e curiosità. Per chi visiterà l Esposizione Universale condividere, comunicare e interagire con gli altri visitatori e con chiunque nel mondo sarà un esperienza intelligente, libera e sicura. Ad assicurare tutto questo sarà il sistema integrato di soluzioni per una rete senza confini (Borderless Network) progettato da Cisco Italia, IP Network and Solution partner tecnologico di Expo 2015 Spa. Le soluzioni altamente tecnologiche che la multinazionale americana progetterà e fornirà all evento sono state illustrate a Monza alla presenza di David Bevilacqua, amministratore delegato di Cisco Italia, di Roberto Formigoni, commissario generale dell Expo Milano 2015, di Giuliano Pisapia, commissario straordinario 12

15 MC n 72 In breve del Governo italiano per la manifestazione, e di Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo 2015 Spa. La proposta formulata da Cisco definisce un infrastruttura di rete IP di nuova generazione, con relative applicazioni e servizi, pensata per una Digital Smart City del 2015, in grado di offrire un esperienza per il visitatore basata su tecnologie innovative e focalizzata sulla sostenibilità ambientale. La città del futuro nel suo insieme sarà una comunità intelligente ed interconnessa, basata su forme di comunicazione e collaborazione digitale in grado di trasformare radicalmente il modo in cui si crea, si sviluppa, si abita un ambiente urbano, mettendo al centro la persona: Expo 2015 rappresenta un eccezionale palcoscenico per comprendere pienamente le potenzialità di soluzioni e strumenti che sono già stati applicati, con il nostro contributo, in metropoli e grandi manifestazioni di tutto il mondo - spiega David Bevilacqua - Questa opportunità conferma il valore del nostro impegno per favorire l innovazione del Paese: alla base, infatti, delle soluzioni che saranno adottate in Expo, vi sono i risultati del lavoro di Cisco Photonics, il laboratorio di ricerca e sviluppo sulle reti ottiche che da Monza guida a livello mondiale la ricerca di Cisco in questo settore. u 13

16 Chi, dove, come l evento villa reale la rinascita può cominciare di Raffaele Pozzi Una data da annotare negli annali della storia di Monza. Dopo decenni di attesa, lo scorso 5 marzo è stato inaugurato il cantiere per la riqualificazione e il restauro della reggia. Il primo passo verso un futuro che si preannuncia radioso MC n 72 14

17

18 MC n 72 Chi, dove, come L operazione salvataggio è scattata. La Villa tornerà Reale e in tempi relativamente brevi. I lavori, che tradotti in cifre significano 27 milioni di euro di investimento, saranno conclusi nel 2014 in tempo per poter inserire la reggia piermariniana negli appuntamenti in calendario per Expo Emozione comprensibile in occasione dell inaugurazione ufficiale del cantiere che si è tenuta lunedì 5 marzo e le istituzioni erano presenti al gran completo. A partire dal ministro per i Beni culturali, Lorenzo Ornaghi che ha definito la sinergia tra pubblico e privato lo strumento più opportuno per la realizzazione di un intervento così oneroso. Dal Dopoguerra a oggi è la prima volta che c è un investimento così importante in merito a Villa Reale - ha sottolineato il sindaco di Monza, Marco Mariani - Un patrimonio che oggi più che mai è davvero di tutti: secondo i dati di Camera di Commercio la Villa ospiterà 500mila visitatori l anno e l economia della Brianza non potrà che averne beneficio. Lo stesso presidente della Provincia Dario Allevi insiste sul tema del giorno: Solo la joint-venture fra pubblico e privato ci consentirà di spalancare le porte della Villa 365 giorni all anno. 16

19 MC n 72 Chi, dove, come Il nostro intento è di far rivivere il patrimonio storico artistico grazie al suo brand e non per il nome di un imprenditore o di una griffe - spiega Attilio Navarra - numero uno di Italiana Costruzioni, la società che insieme a Malegori e Na.Gest Global Service (riuniti nella Spa Nuova Villa Reale di Monza) ha vinto il bando per la progettazione, il restauro e la gestione di Villa Reale. Il primo lotto di interventi da 27 milioni di euro riguarderà il corpo centrale, piano terra, i due piani nobili, il Belvedere e parte delle due ali nord e sud. Particolare attenzione sarà riservata alle 40 stanze del secondo piano dove furono ricavati i tre appartamenti per Vittorio Emanuele III, per la duchessa di Genova madre di Margherita di Savoia e per gli imperatori di Germania. Al cantiere monzese saranno impiegati contemporaneamente circa 100 operai e restauratori perché l altro obiettivo, quello temporale, è ugualmente ambizioso: l opera dovrà concludersi nel Solo così potrà essere inserita nel calendario Expo La promessa viene direttamente dal governatore della Lombardia Roberto Formigoni che sul rilancio della Villa ha puntato una fish da 19 milioni: Quando i lavori saranno ultimati ci saranno 14 mesi di tempo per sperimentare la formula migliore per valorizzare la reggia in occasione dell Esposizione Universale e studieremo il collegamento tra Villa, il sito Expo e la Darsena con la pista ciclabile più lunga d Europa. u 17

20 Chi, dove, come Il progetto BRIANZA LAB Obiettivo: fuori dalla crisi di Simona Calvi Si è insediato lo scorso 22 febbraio il primo tavolo che mette insieme realtà istituzionali e associative del territorio. La missione: far fronte alle difficoltà con nuove soluzioni d eccellenza MC n 72 18

21

22 Chi, dove, come MC n 72 U n laboratorio che mette insieme Istituzioni, associazioni di categoria, fondazioni e persino gli istituti di credito con un obiettivo preciso: quello di escogitare nuove soluzioni per fare fronte alla crisi economica che sta colpendo duramente anche il nostro territorio. Si chiama Brianza Lab il progetto presentato ufficialmente lo scorso 22 febbraio dalla Provincia e che vede coinvolti tutti i principali attori brianzoli. L appello era stato lanciato la settimana prima dal presidente Dario Allevi e di fatto ha riscosso l attenzione di moltissime realtà. Al tavolo erano presenti, infatti, il prefetto Renato Saccone, il presidente del Tribunale, Annamaria Di Oreste, il presidente di Confindustria, Renato Cerioli, il segretario di CamCom, Renato Mattioni, David Bevilacqua per Assolombarda, Giovanni Barzaghi, presidente di Apa Confartigianato, Walter Mariani e Marco Accornero per l Unione artigiani, Alberto Conte di Confapi, Roberto d Alessio di Confcooperative, Pietro Paraboni di Compagnia delle Opere, Guido Sormani di Acai Milano, Filippo Falzone di Assimpredil Ance, Ezio Piovan per Fondazione Comunità di Monza e Brianza, Giacomo Puccini per il Distretto Green & Hi Tech ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali Maurizio Laini di Cgil, Marco Viganò e Rita Pavan di Cisl e Antonio Zurlo, segretario Uil. E per dare ulteriore concretezza al progetto, la Provincia ha voluto coinvolgere direttamente anche le banche. All appello hanno risposto Bcc di Carate Brianza, Credito bergamasco, Popolare di Bergamo e Popolare di Lodi. Brianza Lab, come hanno spiegato gli organizzatori, lavorerà dando vita a sei tavoli ristretti, coordinati da una segreteria tecnica, ognuno dedicato ad uno specifico problema. Le aree scelte riguardano credito, vocazione produttiva territoriale, dotazione di infrastrutture, pubblica amministrazione, formazione e welfare territoriale. Al vaglio del Brianza Lab ci sono già varie proposte che riguardano la creazione di un sistema di supporto, o di welfare come viene chiamato oggi, per i soggetti più svantaggiati, percorsi di formazione mirata per creare profili professionali richiesti dalla imprese oltre alla disponibilità diretta degli istituti di credito a concedere finanziamenti studiati per il rilancio delle aziende. La logica, naturalmente è quella della squadra, unita per dare vita ad una strategia vincente. Da quando 20

23 MC n 72 Chi, dove, come sono diventato presidente ha spiegato il presidente Allevi ho aperto le porte del mio ufficio a decine e decine di imprenditori in crisi, a delegazioni sindacali, ad associazioni di categoria. Con fatica e con mediazioni a volte per nulla facili abbiamo cercato insieme soluzioni utili per salvare i posti di lavoro e per avviare possibili nuovi piani industriali. Ci siamo riusciti, talvolta, penso alla Polifibra di Agrate, alla Cassina di Meda o alla Feg Salvarani di Giussano. In altre occasioni, come nel caso della Carlo Colombo o della Yamaha non sempre tutto è andato come avremmo voluto. Nel panorama della crisi svettano soprattutto i nomi del Vimercatese: Oggi prosegue il presidente ulteriori problematiche sono fonte di grande preoccupazione: salvare la nostra Silicon Valley sta diventando un impresa titanica e i 400 licenziamenti annunciati dall Alcatel Lucent si aggiungono alla drammatica situazione della ex Celestica, dove sono in discussione più di 500 posti di lavoro. Per questo serve un salto di qualità, un colpo di reni che la Provincia promuove scommettendo sulle grandi potenzialità della Brianza, sulla sua capacità di fare e di fare bene, sulla possibilità di ripartire dalle eccellenze storiche per arrivare alla capacità di innovare. La sfida è lanciata. Ora bisognerà attendere circa un mese e mezzo: ai tavoli, infatti, è stato chiesto di ripresentarsi fra 45 giorni con un pacchetto di proposte concrete nelle singole aree di azione da cui partire alla volta della ripresa. u 21

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli