PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA"

Transcript

1 PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

2 INDICE 1. Premessa... pag L Avogadro si presenta... pag La missione... pag Organizzazione dell'offerta Formativa... pag. 5 a. Istituto Tecnico Settore Tecnologico Piano di studi Primo Biennio Certificazione delle competenze di base acquisite nell assolvimento dell obbligo d istruzione Indirizzi e Piani di studio del Secondo Biennio e del Quinto anno CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE... pag. 10 articolazione BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI (Primo Biennio) articolazione CHIMICA E MATERIALI (Secondo Biennio e Quinto Anno) ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA... pag. 12 articolazione ELETTRONICA MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA... pag. 14 articolazione MECCANICA E MECCATRONICA COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO... pag. 16 b. Liceo Scientifico Opzione SCIENZE APPLICATE... pag Le relazioni con le famiglie... pag Organizzazione didattica... pag Attività Extracurricolari... pag. 22 a. Scambi e soggiorni all estero 8. Valutazione... pag. 25 a. Criteri generali per lo svolgimento degli scrutini finali b. Attività di recupero c. Crediti scolastici e formativi d. Voto di condotta e relativa griglia 9. Orientamento in entrata e in uscita... pag Stage e Alternanza Scuola Lavoro... pag Integrazione e Disabilità... pag Organigramma funzionale dell Istituto... pag Allegati... pag. 41 a. Patto di Corresponsabilità b. Regolamento d'istituto c. Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria d. Regolamento di disciplina degli studenti e. Modello di certificato dei saperi e delle competenze acquisiti dagli studenti al termine dell'obbligo di istruzione f. Regolamento viaggi di istruzione g. PAI

3 PREMESSA Ai sensi dell art. 3 del DPR 275/99, Regolamento dell Autonomia delle Istituzioni Scolastiche, il Piano dell Offerta Formativa (POF) è il documento fondamentale costitutivo dell identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che le singole scuole adottano nell ambito della loro autonomia. Il P.O.F. è, quindi, un documento di: mediazione tra le linee guida nazionali, le risorse della scuola e la realtà locale; programmazione delle scelte culturali, formative e didattiche, nel quadro delle finalità del sistema scolastico nazionale; progettazione di attività curricolari ed extra-curricolari che mirano ad ampliare ed arricchire l offerta formativa aprendo la comunità scolastica all utenza ed agli enti locali; identità dell istituto che definisce il quadro delle scelte e delle finalità di politica scolastica; riferimento in quanto regola la vita interna dell istituto ed organizza le proprie risorse umane e non. Pertanto, il P.O.F. serve: a coloro che nella scuola lavorano (Dirigente, insegnanti, personale amministrativo, tecnico e ausiliario) per definire le linee-guida della loro azione; è, per così dire, la bussola che orienta il loro lavoro nella quotidianità; agli utenti (famiglie, studenti) che si devono iscrivere per capire cosa sia quella scuola, come operi, quali finalità e obiettivi si proponga. Non è un documento statico, definito una volta per tutte: cresce e si modifica con il variare delle esigenze di chi nella scuola studia e lavora. Infatti la scuola cambia nel corso degli anni e, con essa, cambia il P.O.F. Il testo, elaborato e approvato dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio d'istituto, viene perciò rinnovato ogni anno per accogliere suggerimenti e innovazioni. 1

4 L AVOGADRO SI PRESENTA L'Istituto di Istruzione Superiore "Amedeo Avogadro" di Abbadia San Salvatore, situato alle pendici del Monte Amiata, è presente e rappresentativo in questo luogo da cinquanta anni. L'Istituto è nato come scuola-satellite dell'itis "Sarrocchi" di Siena per garantire il servizio formativo anche nelle zone del Monte Amiata, vista la notevole distanza dalla città. Nell'a.s. 1970/71 l'itis Avogadro ha acquisito autonomia e alla fine degli anni '70 si è trasferito nella nuova sede di Via Case Nuove dove attualmente si trova. L'intero complesso è stato inaugurato nel Nel 2002 è stato trasferito nella sede centrale di Abbadia San Salvatore anche l'istituto per Geometri di Piancastagnaio che, dopo qualche anno in cui è stato sede staccata del Bandini di Siena, ha acquisito autonomia nel 1972/73 e a partire dal 1990/91 è stato aggregato all'itis "A. Avogadro". Nell'anno scolastico 2003/2004 è stato istituito il Liceo Scientifico Tecnologico, che nella provincia di Siena era presente solo presso l'itis Sarrocchi di Siena e Poggibonsi. Dall anno 2009/2010 con la riforma della Scuola Secondaria di Secondo Grado il Liceo Scientifico Tecnologico è divenuto Liceo Scientifico delle Scienze Applicate; contemporaneamente, la specializzazione Geometri è entrata a far parte dell Istituto Tecnologico con il nome Costruzione Ambiente e Territorio. Gli alunni, che hanno un'età compresa fra i 14 e 19 anni, provengono da nuclei familiari poco numerosi, che risiedono prevalentemente sull'amiata, in Val d'orcia e in Val di Chiana. L'Istituto propone, a coloro che hanno conseguito la licenza di Scuola Media e che intendono proseguire gli studi superiori, i seguenti indirizzi di studio: Istituto Tecnico settore Tecnologico: Chimica e Materiali (Secondo biennio e Quinto anno) Biotecnologie ambientali Meccanica e meccatronica Elettronica Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Scientifico delle Scienze Applicate. Al termine di ciascun corso, si consegue il Diploma di Istruzione tecnica oppure il Diploma di Liceo Scientifico, titoli che consentono l'accesso al mondo del lavoro o a tutte le facoltà universitarie. La scuola è rinomata per la serietà della preparazione fornita agli studenti, che ha consentito a molti diplomati di collocarsi bene nel mondo del lavoro o di proseguire proficuamente gli studi universitari. 2

5 LA MISSIONE Il nostro Istituto si pone l obiettivo di operare come polo scientifico-tecnologico dell Amiata e mira a qualificare al meglio i servizi rivolti agli studenti, attraverso una efficace ed efficiente gestione del proprio sistema educativo/formativo. Pertanto, pone al centro della propria attività educativa e formativa la persona e promuove: la formazione dell individuo nella sua totalità; il suo sviluppo intellettuale, morale e professionale; la formazione del cittadino europeo garantendo la pluralità culturale. Sul piano educativo didattico tutto ciò si concretizza in: ricercare strumenti più idonei per l apprendimento autonomo e consapevole; far acquisire metodi di studio e padronanza delle competenze nelle discipline studiate per poter affrontare fuori dalla scuola diverse attività professionali e nuovi ruoli sociali; sviluppare e potenziare la comunicazione in ogni sua forma; educare ai valori di cittadinanza attiva, partecipazione, condivisione e solidarietà; favorire negli allievi tramite il dialogo interculturale la consapevolezza della propria identità come soggettività in relazione; consentire ai giovani il più possibile elevati livelli di benessere psicofisico spendibili per una vita sana e ricca di valori personali e sociali anche migliorando la qualità della vita nella scuola. Sul piano metodologico l Istituto è impegnato in un intensa attività di ricerca - azione intesa come sperimentazione di iniziative, di progetti e laboratori, atti a tradurre sul campo le competenze acquisite dai docenti nell ambito della formazione e dell aggiornamento, nonché in quello professionale. L aggiornamento costituisce un diritto-dovere fondamentale del personale direttivo e docente. L Istituto Avogadro presta particolare attenzione a tale attività dato che essa offre all insegnante l occasione di conoscere e confrontarsi con le più recenti metodologie didattiche, di esaminare nuovi percorsi didattici, di rielaborare contenuti e programmi, utilizzando le più idonee strategie educative. Esso va inteso: come adeguamento delle conoscenze allo sviluppo delle scienze per le singole discipline e nelle connessioni interdisciplinari; come approfondimento della preparazione didattica; come preparazione alla ricerca e all innovazione didattico-pedagogica (quest ultimo aspetto è destinato a rivestire una sempre maggiore importanza nell ambito della scuola dell autonomia che demanda appunto ai singoli istituti la cura dell attività di ricerca e formazione). Formazione e aggiornamento vengono attuati mediante una serie di attività autonome e individuali, o di gruppo, sotto la guida di esperti. 3

6 Sono dunque previsti: l autoaggiornamento (mediante lettura personale di testi e riviste specialistiche); lo scambio di esperienze didattiche e materiali tra docenti della stessa scuola o di altre scuole; la partecipazione a conferenze e seminari realizzati da università ed enti vari; la partecipazione a corsi di aggiornamento gestiti da Ministero, USP, IRRSAE, Enti e Università; la formazione a distanza (corsi di aggiornamento televisivi e on-line); l organizzazione di corsi di aggiornamento all interno della propria scuola. La nostra scuola già da anni ha colto l importanza dell innovazione e del potenziamento delle proprie infrastrutture tecnologiche allestendo ed allargando progressivamente una rete cablata che interessa non solo le aule multimediali e i laboratori ma, anche, tutte le aule dell edificio scolastico. Nella nostra didattica, quindi, tradizione e innovazione si coniugano, al fine di potenziare un metodo di apprendimento dinamico e flessibile che sia funzionale sia ad una prosecuzione degli studi universitari che ad un successivo inserimento lavorativo in una prospettiva non solo locale, ma anche e soprattutto europea. Dopo una sperimentazione avvenuta nell a.s e riservata al biennio del Liceo delle Scienze Applicate, dall a.s è in uso in tutto l Istituto il registro elettronico, al fine di consentire ai genitori un rapido e trasparente accesso sia alle comunicazioni che riguardano loro e i loro figli, sia all informazione circa il loro andamento didattico. Dalla sezione del registro elettronico a loro dedicata, le famiglie possono conoscere le valutazioni orali/scritte nelle singole discipline, le assenze, i compiti assegnati e gli argomenti svolti. È tuttavia importante sottolineare che ciò non va a sostituirsi al dialogo diretto tra i genitori e i docenti, modalità essenziale ed insostituibile per aiutare ed accompagnare i nostri ragazzi lungo tutto il loro percorso formativo. Uno degli aspetti, che caratterizza la nostra scuola e la rende unica nel panorama scolastico dell Amiata, è la possibilità di disporre di Laboratori attrezzati e dotati di strumenti all avanguardia, che costituiscono un supporto essenziale nell attività didattica: Laboratorio Disegno Laboratorio Informatica 1 Laboratorio Informatica 2 Laboratorio Multimediale Laboratorio Analisi Qualitativa Laboratorio Analisi Quantitativa Laboratorio Analisi Laboratorio Microbiologia Laboratorio Organica Laboratorio Macchine Utensili Laboratorio Cad-Cam Laboratorio Metrologia Laboratorio Sistemi Automatici Meccanica Laboratorio Macchine a Fluido Laboratorio Tecnologia Disegno e Progettazione Laboratorio Elettronica Laboratorio Sistemi Automatici Elettronica Laboratorio Fisica 4

7 ORGANIZZAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Tecnico Settore Tecnologico Secondo il nuovo regolamento previsto dal DPR 15/03/2010 n.88 per il riordino degli Istituti Tecnici, gli Istituti Tecnici costituiscono un articolazione dell istruzione tecnica e professionale dotata di una propria identità culturale, che fa riferimento al profilo educativo, culturale e professionale dello studente, a conclusione del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione di cui all articolo 1, comma 5, del decreto legislativo n. 226/05 L identità degli istituti tecnici è connotata da una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell Unione europea. Infatti, una delle novità più rilevanti della riforma delle scuole medie superiori sta nell'aver recepito la Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 sulle competenze-chiave per l'apprendimento permanente. Essa invita gli Stati membri della UE a sviluppare, nell'ambito dei rispettivi sistemi educativi, strategie che mirino all'acquisizione di competenze-chiave che consentano ai giovani di inserirsi responsabilmente e attivamente nella vita adulta, e che permettano loro di continuare ad apprendere per tutta la vita. Con il termine competenza si intende la capacità di usare, in modo autonomo e responsabile, conoscenze, abilità e capacità personali e sociali in situazioni di lavoro e di studio, nello sviluppo professionale, nella propria dimensione di persona e di cittadino. Le competenze-chiave indicate dalla Raccomandazione del Parlamento Europeo sono le seguenti: comunicazione nella lingua madre comunicazione delle lingue straniere competenza matematica competenze di base in campo scientifico e tecnologico competenza digitale imparare ad imparare competenze sociali e civiche spirito di iniziativa e imprenditorialità consapevolezza ed espressione culturale Costruita attraverso lo studio, l approfondimento, l applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico, l identità degli Istituti tecnici è espressa da un numero limitato di ampi indirizzi, correlati a settori fondamentali per Io sviluppo economico e produttivo del Paese. In sostanza gli Istituti Tecnici sono stati divisi in settori, ciascuno dei quali suddiviso in uno o più indirizzi che possono avere una o più articolazioni. Tutti i percorsi degli istituti tecnici si articolano in un area di istruzione generale comune e in aree di indirizzo. L area di istruzione generale ha l obiettivo di fornire ai giovani la preparazione di base, ovvero saperi e competenze che rientrano in quattro assi culturali: asse dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico, storico-sociale: ASSE DEI LINGUAGGI Mira allo sviluppo delle competenze linguistiche e comunicative in tutte le discipline. Lo studente deve: comunicare in maniera chiara ed efficace nella lingua madre e almeno in una lingua straniera utilizzare i sottocodici specifici delle varie discipline in maniera corretta e pertinente leggere, comprendere e redigere testi di varie tipologie (testi di 5

8 carattere descrittivo, espositivo, argomentativo; relazioni tecniche, testi di carattere scientifico) utilizzare i linguaggi informatici e multimediali nell'ambito di contesti e discipline differenti SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE: questa Disciplina fonda la sua azione sui saperi motori, i quali rappresentano beni irrinunciabili nel processo formativo dell alunno, in quanto finalizzati : ad assicurare il benessere psico-fisico della persona a stimolare lo sviluppo di competenze per la vita (life skills). Come stabilisce il Quadro Europeo delle Qualifiche, il sapere e il fare motorio sono strettamente legati agli altri linguaggi, pertanto, non possono essere relegati, come spesso è successo, in un isola felice, in cui ha prevalso la dimensione addestrativa o l aspetto puramente ricreativo e/o evasivo. Il Linguaggio del corpo (espressività corporea), infatti, si collega perfettamente con l asse del linguaggio verbale, dell espressività artistica, dell area biologica, scientifica e tecnologica. ASSE STORICO-SOCIALE ASSE MATEMATICO Lo studente deve: riconoscere gli aspetti comunicativi, culturali e relazionali dell espressività corporea ed esercitare in modo efficace la pratica sportiva per il benessere individuale e collettivo. Mira a fornire allo studente gli strumenti necessari per comprendere e analizzare la realtà in cui vive e per cogliere la dimensione storico-sociale non solo nell'ambito delle discipline strettamente umanistiche, ma anche delle discipline tecnico-scientifiche. Lo studente deve: sapersi orientare in una dimensione diacronica (linea del tempo) e sincronica (confronto tra aree geografiche e culturali) cogliere la dimensione diacronica nello sviluppo di fenomeni in ambito diverso, dalla letteratura, alla matematica, alle discipline di carattere tecnico-scientifico. sviluppare la consapevolezza della dimensione storica dell'evoluzione tecnologica, dei suoi effetti in campo economico, sociale, culturale. collocare l esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell ambiente Mira a fornire agli studenti gli strumenti e le competenze necessarie a risolvere problemi, ad analizzare e interpretare dati, a sviluppare ragionamenti non solo nell'ambito della matematica, ma di tutte le discipline tecnico-scientifiche. Lo studente deve: utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico in contesti reali rappresentandole anche sotto forma grafica. rappresentare ed analizzare figure geometriche del piano individuando invarianti e relazioni. individuare le strategie appropriate per la risoluzione di semplici problemi di natura scientifico-matematica rilevare, analizzare ed interpretare dati riguardanti fenomeni reali sviluppando deduzioni e ragionamenti e fornendone adeguate rappresentazioni grafiche anche con l ausilio di strumenti informatici. 6

9 ASSE TECNICO-SCIENTIFICO Mira a fornire agli studenti gli strumenti e le metodologie necessari per osservare, descrivere, analizzare fenomeni naturali e non, partendo dall'esperienza concreta. Lo studente deve: osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità analizzare dal punto di vista qualitativo e quantitativo fenomeni legati alle trasformazioni di energia, partendo dalla concreta esperienza laboratoriale essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate. I saperi si articolano in abilità e conoscenze, con riferimento al sistema di descrizione previsto per l'adozione del Quadro europeo dei titoli e delle qualifiche. Le conoscenze si possono definire come i risultati dell'assimilazione di informazioni attraverso l'apprendimento. Le abilità sono le capacità di applicare le conoscenze acquisite e di usarle per svolgere compiti e risolvere problemi; esse si articolano in abilità cognitive (logico-intuitive) e pratiche (che implicano l'uso di materiali, metodi, strumenti). Le aree di indirizzo hanno l obiettivo di far acquisire agli studenti sia conoscenze teoriche e applicative spendibili in vari contesti di vita, di studio e di lavoro sia abilità cognitive idonee per risolvere problemi, sapersi gestire autonomamente in ambiti caratterizzati da innovazioni continue, assumere progressivamente anche responsabilità per la valutazione e il miglioramento dei risultati ottenuti. I risultati di apprendimento attesi a conclusione del percorso quinquennale consentono agli studenti di inserirsi direttamente nel mondo del lavoro, di accedere all università, al sistema dell istruzione e formazione tecnica superiore, nonché ai percorsi di studio e di lavoro previsti per l accesso agli albi delle professioni tecniche secondo le norme vigenti in materia. Il comma 2 dell Art. 5 del presente DPR prevede inoltre: un primo biennio articolato, per ciascun anno, in 660 ore di attività e insegnamenti di istruzione generale e in 396 ore di attività e insegnamenti obbligatori di indirizzo, ai fini dell assolvimento dell obbligo di istruzione e dell acquisizione dei saperi e delle competenze di indirizzo in funzione orientativa, anche per favorire la reversibilità delle scelte degli studenti; un secondo biennio articolato, per ciascun anno, in 495 ore di attività e insegnamenti di istruzione generale e in 561 ore di attività e insegnamenti obbligatori di indirizzo; un quinto anno articolato in 495 ore di attività e insegnamenti di istruzione generale e in 661 ore di attività e insegnamenti obbligatori di indirizzo; Il secondo biennio e il quinto anno costituiscono articolazioni, all interno di un complessivo triennio nel quale, oltre all area di istruzione generale comune a tutti i percorsi, i contenuti scientifici, economicogiuridici e tecnici delle aree di indirizzo vengono approfonditi per consentire agli studenti di raggiungere, nel quinto anno, una adeguata competenza professionale di settore, idonea anche per la prosecuzione degli studi a livello di istruzione e formazione superiore con particolare riferimento all esercizio delle professioni tecniche. Tali percorsi si realizzano attraverso metodologie finalizzate a sviluppare, con particolare riferimento alle attività e agli insegnamenti di indirizzo, competenze basate sulla didattica di laboratorio, l analisi e la 7

10 soluzione dei problemi, il lavoro per progetti; sono orientati alla gestione di processi in contesti organizzati e all uso di modelli e linguaggi specifici; sono strutturati in modo da favorire un collegamento organico con il mondo del lavoro e delle professioni, compresi il volontariato ed il privato sociale. Stage, tirocini e alternanza scuola - lavoro sono strumenti didattici per la realizzazione dei percorsi di studio. Primo Biennio: Piano di studi dell Istituto Tecnico Settore Tecnologico Qui di seguito è riportato il quadro orario del primo biennio, in vigore nell Istituto dall anno scolastico : Orario settimanale 1 anno 1 BIENNIO 2 anno Lingua e letteratura italiana 4 4 Storia 2 2 Inglese 3 3 Matematica 4 4 Diritto ed Economia 2 2 Scienze Integrate (della Terra e Biologia) 2 2 Scienze Integrate (Fisica) 3 3 di cui 2 in compresenza Scienze Integrate (Chimica) 3 3 di cui 2 in compresenza Tecnologie e Tecniche di rappresentazione grafica 3 3 di cui 2 in compresenza Tecnologie Informatiche 3 - di cui 2 in compresenza Scienze e Tecnologie applicate - 3 Scienze motorie e sportive 2 2 Religione Cattolica (o attività alternative) 1 1 Certificazione delle competenze di base acquisite nell assolvimento dell obbligo d istruzione I consigli delle classi seconde, al termine delle operazioni di scrutinio finale, compilano per ogni studente il Modello di certificato dei saperi e delle competenze acquisiti dagli studenti al termine dell'obbligo di istruzione, in linea con le indicazioni dell'unione europea sulla trasparenza delle certificazioni. Il modello di certificato è unico sul territorio nazionale. La definizione per livelli di competenza è parametrata secondo la scala, indicata nel certificato stesso, che si articola in tre livelli: base, intermedio, avanzato. Ai fini della compilazione delle singole voci del modello di certificato, si precisa che il raggiungimento delle competenze di base va riferito a più discipline o ambiti disciplinari. Nel caso in cui il livello base non sia stato raggiunto, è riportata, per ciascun asse culturale, la dicitura livello base non raggiunto. La relativa motivazione è riportata nel verbale del consiglio di classe nel quale sono anche indicate le misure proposte per sostenere lo studente nel successivo percorso di apprendimento. Tale certificazione viene consegnata agli alunni che, avendo assolto all obbligo scolastico e avendo compiuto il 16 anno di età, vogliano immettersi nel mondo del lavoro e iscriversi presso i centri per l impiego (ex uffici di collocamento); per coloro che proseguono il percorso di studi, viene conservata agli atti della scuola e consegnata obbligatoriamente al compimento del 18 anno di età. 8

11 Secondo Biennio e Quinto Anno del Tecnico Settore Tecnologico: Indirizzi e Piani di Studio Nel nostro Istituto, relativamente al secondo biennio e all'anno finale dell'indirizzo tecnico, sono presenti i seguenti indirizzi e articolazioni: Chimica, Materiali e Biotecnologie Articolazione: Chimica e Materiali (Secondo Biennio e Quinto anno) Articolazione: Biotecnologie ambientali Elettronica ed Elettrotecnica Articolazioni: Elettronica Meccanica, Meccatronica ed Energia Articolazione: Meccanica e Meccatronica Costruzioni, Ambiente e Territorio Nei profili seguenti, sono elencate le competenze tecniche e professionali che ogni studente deve aver acquisito al termine del suo percorso formativo nelle varie specializzazioni, unitamente ai quadri orari settimanali di ciascuna articolazione attiva nel nostro Istituto. 9

12 A partire dall a.s il nostro Istituto ha attivato l articolazione Biotecnologie ambientali, che andrà a sostituire il corso già esistente. Pertanto, nell a.s l articolazione Chimica e Materiali avrà solo le classi del Secondo biennio e del Quinto anno. Articolazione: Chimica e Materiali Quadro orario settimanale 2 BIENNIO QUINTO ANNO 3 anno 4 anno 5 anno Lingua e letteratura italiana Storia Inglese Matematica Complementi di matematica 1 1 Chimica analitica e strumentale con laboratorio Chimica organica e biochimica con laboratorio Tecnologie chimiche industriali con laboratorio Scienze motorie Religione Cattolica (o attività alternative) Articolazione: Biotecnologie ambientali Quadro orario settimanale 2 BIENNIO QUINTO ANNO 3 anno 4 anno 5 anno Lingua e letteratura italiana Storia Inglese Matematica Complementi di matematica 1 1 Chimica analitica e strumentale con laboratorio Chimica organica e biochimica con laboratorio Biologia, microbiologia e tecnologia di controllo ambientale Fisica ambientale Scienze motorie Religione Cattolica (o attività alternative)

13 Il Diplomato in Chimica, Materiali e Biotecnologie : ha competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, tintorio e conciario; ha competenze nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario. In particolare è in grado di: collaborare, nei contesti produttivi d interesse, nella gestione e nel controllo dei processi, nella gestione e manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici, partecipando alla risoluzione delle problematiche relative agli stessi; ha competenze per l analisi e il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative per la tutela ambientale; integrare competenze di chimica, di biologia e microbiologia, di impianti e di processi chimici e biotecnologici, di organizzazione e automazione industriale, per contribuire all innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione e di controllo, per il sistematico adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese; applicare i principi e gli strumenti in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi; collaborare nella pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di laboratorio di analisi e nello sviluppo del processo e del prodotto; verificare la corrispondenza del prodotto alle specifiche dichiarate, applicando le procedure e i protocolli dell area di competenza; controllare il ciclo di produzione utilizzando software dedicati, sia alle tecniche di analisi di laboratorio sia al controllo e gestione degli impianti; essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate. Sbocchi formativi Al termine di questo percorso il /la diplomato/a potrà proseguire iscrivendosi a: corsi post-diploma; facoltà universitarie; corsi IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore). Sbocchi professionali Il Diplomato, grazie alla formazione teorica e pratica acquisita attraverso moderne tecnologie didattiche e una consolidata esperienza, ha una preparazione tale da offrire varie possibilità di inserimento: nell industria chimica e farmaceutica; nella diagnostica e nella depurazione delle acque e dei reflui; nel monitoraggio dell ambiente; nella progettazione e nella conduzione di impianti di produzione; in laboratori di analisi chimica in tutti i settori merceologici; in agenzie di controllo della qualità, della sicurezza e di tutela dell ambiente; in laboratori di analisi nel settore clinico e di tutela della salute; in laboratori di ricerca e sviluppo nel settore delle nanotecnologie. 11

14 Articolazione: Elettronica Quadro orario settimanale 2 BIENNIO QUINTO ANNO 3 anno 4 anno 5 anno Lingua e letteratura italiana Storia Inglese Matematica Complementi di matematica 1 1 Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici con laboratorio Elettrotecnica ed elettronica con laboratorio Sistemi automatici con laboratorio Scienze motorie Religione Cattolica (o attività alternative) Il Diplomato in Elettronica ed Elettrotecnica: ha competenze specifiche nel campo dei materiali e delle tecnologie costruttive dei sistemi elettronici e delle macchine elettriche, della generazione, elaborazione e trasmissione dei segnali elettrici ed elettronici, dei sistemi per la generazione, conversione e trasporto dell energia elettrica e dei relativi impianti di distribuzione; nei contesti produttivi d interesse, collabora nella progettazione, costruzione e collaudo dei sistemi elettrici ed elettronici e sistemi di automazione. In particolare è in grado di: operare nell organizzazione dei servizi e nell esercizio di sistemi elettrici ed elettronici complessi; sviluppare e utilizzare sistemi di acquisizione dati, dispositivi, circuiti, apparecchi e apparati elettronici; utilizzare le tecniche di controllo e interfaccia mediante software dedicato; integrare conoscenze di elettrotecnica, di elettronica e di informatica per intervenire nell automazione industriale e nel controllo dei processi produttivi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all innovazione e all adeguamento tecnologico delle imprese relativamente alle tipologie di produzione; intervenire nei processi di conversione dell energia elettrica, anche di fonti alternative, e del loro controllo, per ottimizzare il consumo energetico e adeguare gli impianti e i dispositivi alle normative sulla sicurezza; nell ambito delle normative vigenti, collaborare al mantenimento della sicurezza sul lavoro e nella tutela ambientale, contribuendo al miglioramento della qualità dei prodotti e dell organizzazione produttiva delle aziende. 12

Ministero dell Istruzione, dell Università, e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università, e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università, e della Ricerca ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. MASERATI Sede Centrale e Uffici: Via Mussini, 22-27058 VOGHERA (PV) Sezione Maserati - Via Mussini 22 - Tel:

Dettagli

Anno 2014 2015. classi I - II - III IV - V. Liceo Scientifico - Scienze Applicate

Anno 2014 2015. classi I - II - III IV - V. Liceo Scientifico - Scienze Applicate 1 Liceo Scientifico - Scienze Applicate Liceo Scientifico Scienze Applicate PROGETTO SPORT (classe 1^ - 2^-3^) Istituto Tecnico Anno 2014 2015 classi I - II - III IV - V Settore Tecnologico Costruzioni

Dettagli

Anno 2015 2016. classi I - II - III IV - V. Liceo Scientifico - Scienze Applicate. Istituto Tecnico

Anno 2015 2016. classi I - II - III IV - V. Liceo Scientifico - Scienze Applicate. Istituto Tecnico Liceo Scientifico - Scienze Applicate 1 Liceo Scientifico Scienze Applicate PROGETTO SPORT (classe 2^- 3^ - 4^) Liceo Scientifico Indirizzo sportivo (classe 1^) Istituto Tecnico Anno 2015 2016 classi I

Dettagli

Liceo Scientifico. Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate

Liceo Scientifico. Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate Liceo Scientifico Sezione A. Maserati Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate Cos è il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate La recente riforma della scuola secondaria ha ripreso la

Dettagli

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI 1 un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI per il MARKETING SISTEMI

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Giovanni Marinelli Viale Leonardo da Vinci, 4-33100 UDINE tel. 0432/46938 - fax 0432/471803 - C.F.

Liceo Scientifico Statale Giovanni Marinelli Viale Leonardo da Vinci, 4-33100 UDINE tel. 0432/46938 - fax 0432/471803 - C.F. Liceo Scientifico Statale Giovanni Marinelli Viale Leonardo da Vinci, 4-33100 UDINE tel. 0432/46938 - fax 0432/471803 - C.F. 80006880308 anno scolastico 2014/15 3. PIANI DI STUDIO 3.1 Finalità e obiettivi

Dettagli

3. PROGETTO CURRICOLARE

3. PROGETTO CURRICOLARE 3. PROGETTO CURRICOLARE Offerta formativa L'Istituto G. Cardano dall'anno scolastico 2010-2011 ha attivato la riforma scolastica della scuola media superiore. I corsi di studi proposti agli alunni che

Dettagli

ITI ENRICO FERMI - DESIO

ITI ENRICO FERMI - DESIO 1 2 Breve storia dell Istituto L Itis Enrico Fermi di Desio è nato nel 1964 come succursale dell istituto Galvani di Milano e ha iniziato l attività con sei classi del biennio; dopo tre anni, con il DPR

Dettagli

La scuola per il tuo futuro

La scuola per il tuo futuro Il Copernico: un Liceo, un Istituto Tecnico, tanti laboratori La scuola per il tuo futuro Guida alle iscrizioni a.s. 2015-2016 Il Copernico è il polo scolastico di Barcellona P.G che offre gli indirizzi

Dettagli

Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate. Istituto Tecnico: Settore Tecnologico. oltre ai 150 anni... la storia continua

Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate. Istituto Tecnico: Settore Tecnologico. oltre ai 150 anni... la storia continua Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Istituto Tecnico: Settore Tecnologico oltre ai 150 anni... la storia continua OFFERTA FORMATIVA CORSI 2012/2013 01 Istituto di Istruzione Superiore Q. Sella

Dettagli

ALLEGATO C INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE TECNOLOGICO

ALLEGATO C INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE TECNOLOGICO ALLEGATO C INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE TECNOLOGICO Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente di cui all allegato A), costituisce il riferimento per tutti gli indirizzi

Dettagli

LICEO GIOLITTI-GANDINO BRA

LICEO GIOLITTI-GANDINO BRA INDIRIZZI SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE LINGUISTICO CLASSICO SCIENZE UMANE NUOVO INDIRIZZO Dirigente: SCARFÌ prof.ssa Francesca www.liceidibra.com segreteria@pec.liceidibra.com LE RADICI DEL TUO FUTURO

Dettagli

ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE ECONOMICO

ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE ECONOMICO allegati B e C ISTITUTI TECNICI INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEI SETTORI ECONOMICO E TECNOLOGICO B. SETTORE ECONOMICO Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente di cui all allegato

Dettagli

Il Corni : le sedi e le specializzazioni CURRICULI - PIANI di STUDIO

Il Corni : le sedi e le specializzazioni CURRICULI - PIANI di STUDIO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE FERMO CORNI 41124 MODENA - L.go A. Moro, 25 - Tel. 059/400700 - Fax 059/243391 - c.c.p. 253419 C.F.: 00445410368 Sede L.do da Vinci, 300 Tel. 059/2917000 - Fax 059/344709

Dettagli

liceo scienze applicate

liceo scienze applicate imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scienze applicate liceo scientifico SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO, PERCHè L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO

Dettagli

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Il Liceo Scientifico G. Bruno, situato in centro a Mestre, vicino al Parco Albanese, è bene inserito nel ricco contesto culturale del Comune di Venezia,

Dettagli

CORSI DI STUDIO E CURRICOLI

CORSI DI STUDIO E CURRICOLI CORSI DI STUDIO E CURRICOLI L IIS Einaudi-Baronio si articola in due Poli, uno Tecnico e uno Professionale. Per il Polo Tecnico, attualmente, risultano istituiti due indirizzi a sviluppo quinquennale:

Dettagli

I NUOVI ISTITUTI TECNICI

I NUOVI ISTITUTI TECNICI Istituto Tecnico Industriale Statale Liceo Scientifico Tecnologico Ettore Molinari Via Crescenzago, 110/108-20132 Milano - Italia tel.: (02) 28.20.786/ 28.20.868 - fax: (02) 28.20.903/26.11.69.47 Sito

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore "ANTONIO BERNOCCHI " LEGNANO

Istituto Statale di Istruzione Superiore ANTONIO BERNOCCHI  LEGNANO Istituto Statale di Istruzione Superiore "ANTONIO BERNOCCHI " LEGNANO Istruzione tecnica settore tecnologico Aiuta a sviluppare e potenziare capacità progettuali nell ambito tecnico ed abilità di elaborazione

Dettagli

ALLEGATO B INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE ECONOMICO

ALLEGATO B INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE ECONOMICO ALLEGATO B INDIRIZZI, PROFILI E QUADRI ORARI DEL SETTORE ECONOMICO Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente di cui all allegato A), costituisce il riferimento per tutti gli indirizzi

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa I.S.I.S. DI SETIFICIO PAOLO CARCANO - COMO Piano dell Offerta Formativa Anno scolastico 2014-15 1 Una storia in movimento L ISIS di Setificio Paolo Carcano nasce a Como come scuola per maestranze nel 1869,

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA Indirizzo Produzioni industriali e artigianali Articolazione Artigianato ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA CARATTERI E FINALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA I percorsi degli Istituti professionali si caratterizzano

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

Istituto offre inoltre le seguenti opportunità:

Istituto offre inoltre le seguenti opportunità: Il Polo Tecnico di Bra ha l obiettivo di rispondere alle diverse domande di formazione in ambito economico e tecnologico, intendendo in tale espressione la cultura di base, i patrimoni di conoscenze, le

Dettagli

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico.

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico. Le proposte dal 2010-2011 Il Liceo Galilei attua la Riforma Gelmini, varata il 4 febbraio 2010, avvalendosi di un esperienza didattica e formativa maturata negli anni e supportata da un attento piano di

Dettagli

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche

FINALITA solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico limitato numero di ampi indirizzi esercizio di professioni tecniche FINALITA fornire una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell Unione europea offrire un limitato numero di ampi indirizzi, correlati a settori fondamentali

Dettagli

Il Liceo scientifico. Il Liceo scientifico, opzione Scienze applicate

Il Liceo scientifico. Il Liceo scientifico, opzione Scienze applicate Il Liceo scientifico Il Liceo scientifico, opzione Scienze applicate Il percorso del liceo scientifico è indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Favorisce l acquisizione

Dettagli

siamo già nel futuro LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN

siamo già nel futuro LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN siamo già nel futuro Liceo Scientifi co Statale UGO MORIN via Asseggiano, 39-30174 VENEZIA MESTRE tel. 041.916129/33 - mail: info@liceomorin.org - www.liceomorin.net 1 PERCHÈ

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015 DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI Composizione I Dipartimenti sono composti dai docenti, raggruppati per aree disciplinari e/o per

Dettagli

SETTORE ECONOMICO Indirizzo: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (ex Ragioneria) articolazione: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

SETTORE ECONOMICO Indirizzo: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (ex Ragioneria) articolazione: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING SETTORE ECONOMICO Indirizzo: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (ex Ragioneria) articolazione: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Diploma di Ragioniere, Perito in Amministrazione, Finanza e Marketing

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA I S T I T U T O I S T R U Z I O N E G. M A R C O N I S E C O N D A R I A S U P E R I O R E Istituto Tecnico settore Tecnologico :: Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Piazza C. Poerio, 2 70126

Dettagli

Disegno di Marco Zerbola OFFERTA FORMATIVA CORSI 2014/2015....la scuola per lasciare la tua impronta nel futuro!

Disegno di Marco Zerbola OFFERTA FORMATIVA CORSI 2014/2015....la scuola per lasciare la tua impronta nel futuro! Disegno di Marco Zerbola OFFERTA FORMATIVA CORSI 2014/2015...la scuola per lasciare la tua impronta nel futuro! 01 Istituto di Istruzione Superi Q. Sella di Biella un istituto con certificazione di qualità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE LICEO SCIENTIFICO STATALE MICHELANGELO Via Dei Donoratico 0911 CAGLIARI c.f.80010550921 Tel.070/41917-Fax 070/42482 e-mail: caps04000l@istruzione.it - sito web: www.liceomichelangelo.it PROGRAMMAZIONE

Dettagli

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO 2 SETTORI, 11 INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO 1. Amministrazione, Finanza e Marketing; 2. Turismo 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Q. Sella di Biella

Istituto di Istruzione Superiore Q. Sella di Biella 01 Istituto di Istruzione Superiore Q. Sella di Biella un istituto con certificazione di qualità e accreditamento regionale Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Istituto Tecnico: Settore Tecnologico

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

Decreto Ministeriale del 28 febbraio 2001 Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Lombardia SEZIONE A ID 337563 P.O.F.

Decreto Ministeriale del 28 febbraio 2001 Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Lombardia SEZIONE A ID 337563 P.O.F. a Decreto Ministeriale del 28 febbraio 2001 Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Lombardia SEZIONE A ID 337563 P.O.F. PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2013/14 BERGAMO - VIA G.B. MORONI

Dettagli

Licenza Media Inferiore: Materie e Profilo

Licenza Media Inferiore: Materie e Profilo Licenza Media Inferiore: Materie e Profilo Corsi di preparazione per affrontare l'esame di Licenza Media. Il triennio puo' essere affrontato anche in solo anno. Esami presso scuola statale o paritaria.

Dettagli

ISTITUTO B. PASCAL 4 PERCORSI FORMATIVI 2 2 PERCORSI LICEALI PERCORSI TECNICI

ISTITUTO B. PASCAL 4 PERCORSI FORMATIVI 2 2 PERCORSI LICEALI PERCORSI TECNICI I.I.S. BLAISE PASCAL Via Makallè, 12 42124 Reggio Emilia ISTITUTO B. PASCAL 4 PERCORSI FORMATIVI 2 2 PERCORSI LICEALI PERCORSI TECNICI Sito web dell Istituto: www.pascal.gov.it Telefono: 0522 512351 e-mail:

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa ESPERIA Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa Prospetto informativo per l orientamento agli studi Tecnici Superiori Per informazioni via Gavazzeni 29, Bergamo tel. 035-319388 fax 035-318741 Sito internet:

Dettagli

Istituto Tecnico. Pasini. Settore Tecnologico. Schio

Istituto Tecnico. Pasini. Settore Tecnologico. Schio Istituto Tecnico Pasini Settore Tecnologico Schio LA STORIA L'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri "L. e V. Pasini" di Schio nel 2009 ha festeggiato il suo 50 anno di vita autonoma. La storia dell'istituto

Dettagli

IIS E.DE NICOLA ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ARTISTICO

IIS E.DE NICOLA ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ARTISTICO IIS E.DE NICOLA ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ARTISTICO sede mezzi di trasporto accessibilità studenti disabili presentazione scuola Via Saint

Dettagli

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa P.O.F. piano offerta formativa piano offerta formativa / LICEO LINGUISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO LICEO ARTISTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE ROSINA SALVO Trapani P.O.F

Dettagli

Programmazione didattica per Matematica. Primo Biennio. a.s. 2014-2015

Programmazione didattica per Matematica. Primo Biennio. a.s. 2014-2015 Programmazione didattica per Matematica Primo Biennio a.s. 2014-2015 Obiettivi educativi e didattici. Lo studio della matematica, secondo le indicazioni nazionali, concorre con le altre discipline, alla

Dettagli

liceo scientifico sportivo

liceo scientifico sportivo imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scientifico sportivo L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO TECNICO-SCIENTIFICO DOTATO DI 35 LABORATORI MODERNI E DI

Dettagli

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale: Triennio ad indirizzo MECCANICO Diploma di Perito MECCANICO. Il perito industriale per la meccanica è una figura professionale ad ampio campo di competenze con propensione

Dettagli

I.I.S. SILVA - RICCI ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO

I.I.S. SILVA - RICCI ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO I.I.S. SILVA - RICCI ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO via Nino Bixio, 53 37045 Legnago (VR) 0442.21593 - fax 0442.600428 e-mail: vris01400d@istruzione.it www.itisilva.it Difficile andare a scuola...?...sicuramente,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE MAGISTRI CUMACINI COMO

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE MAGISTRI CUMACINI COMO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE MAGISTRI CUMACINI COMO Teoria e pratica dei giochi matematici Wearable computing e disabilità Laboratorio scientificotecnologico Centro sportivo scolastico Costituzione:

Dettagli

La riforma degli Istituti Tecnici

La riforma degli Istituti Tecnici La riforma degli Istituti Tecnici Il progetto di riordino dell istruzione tecnica intende rilanciare a pieno titolo gli Istituti Tecnici quale migliore risposta della scuola alla crisi, perché favorisce

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA L Istituto Tecnico Commerciale Jacopo Nizzola, attivo nella sua attuale sede di Via P. Nenni 10 dal 1991, fornisce agli studenti

Dettagli

BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE

BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE ISTITUTI TECNICI PROFILI DEGLI INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO Indirizzi: 1 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING 2 - TURISMO SETTORE TECNOLOGICO Indirizzi: 3 - MECCANICA,

Dettagli

Istituti Tecnici. I nuovi

Istituti Tecnici. I nuovi I nuovi Istituti Tecnici Schema di regolamento recante norme concernenti il riordino degli Istituti Tecnici ai sensi dell articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla

Dettagli

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA Che cos è L indirizzo si caratterizza per lo studio delle lingue straniere in stretto collegamento con il latino e l italiano. L obiettivo primario è far acquisire

Dettagli

Z. Bauman, rielaborato da studenti di prima liceo

Z. Bauman, rielaborato da studenti di prima liceo Non esistono nè maestri nè allievi, o meglio, ognuno impara da se stesso, ma soprattutto dal mondo che lo circonda; lo stesso fa chi ci sta a fianco, che prenderà insegnamenti da noi e così il mondo è

Dettagli

LICEO STATALE. Olgiate comasco

LICEO STATALE. Olgiate comasco LICEO STATALE Olgiate comasco LICEO STATALE G. TERRAGNI Il Liceo Terragni di Olgiate Comasco è autonomo dal 1987 ed è l unica scuola superiore autonoma dell intera area sud-occidentale della provincia

Dettagli

ORIENTAMENTO FORMATIVO INFORMATIVO. pg 1

ORIENTAMENTO FORMATIVO INFORMATIVO. pg 1 ORIENTAMENTO FORMATIVO INFORMATIVO pg 1 TIPOLOGIA DELLA SCUOLA MEDIA Aree disciplinari e diversi percorsi di studio Conoscenza di sé le proprie attitudini il proprio modo di porsi nei confronti dell impegno

Dettagli

Indirizzi Settore Tecnologico

Indirizzi Settore Tecnologico ISTITUTO TECNICO "SAFFI-ALBERTI" 47121 FORLI - via Turati n. 5 Tel. 0543.67370 - Fax 0543.63178 www.saffi-alberti.gov.it Indirizzi Settore Tecnologico CHIMICA MATERIALI E BIOTECNOLOGIE SISTEMA MODA COSTRUZIONI

Dettagli

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare?

La scuola italiana. Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? La scuola italiana Hai più di 15 anni? Quale scuola frequentare? Obbligo scolastico In Italia è obbligatorio frequentare la scuola sino al compimento del sedicesimo anno d età (16 anni). Obbligo Formativo

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Agli studenti e alle loro famiglie La prosecuzione del percorso formativo nella Scuola Secondaria di ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE FILIPPO CASSOLA Via B. Lanzillotti, Ferrandina (MT) - Tel. 085/556009

Dettagli

LE COMPETENZE-CHIAVE POF 2012

LE COMPETENZE-CHIAVE POF 2012 1 LE COMPETENZE-CHIAVE In ragione delle scelte etiche e pedagogiche operate dal collegio e dai consigli di classe, il Buonarroti ha individuato le competenze chiave necessarie allo sviluppo globale della

Dettagli

GUIDA ALLA SCELTA DEI PERCORSI SCOLASTICI E FORMATIVI DOPO LA SCUOLA MEDIA

GUIDA ALLA SCELTA DEI PERCORSI SCOLASTICI E FORMATIVI DOPO LA SCUOLA MEDIA GUIDA ALLA SCELTA DEI PERCORSI SCOLASTICI E FORMATIVI DOPO LA SCUOLA MEDIA LICEI ISTITUTI TECNICI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE POLITICHE CULTURALI, SOCIALI E SVILUPPO ECONOMIC O E FORMATIVO Edizione

Dettagli

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico Prot. 4828/A22 Surbo, 25/09/2015 LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2015/2018 PREMESSA La Legge 107/2015 di Riforma del sistema nazionale di istruzione e

Dettagli

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE L Istituto Italo Calvino affronta una duplice sfida: rinnovare i tradizionali processi di apprendimento

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore C. Rosatelli - Rieti

Istituto d Istruzione Superiore C. Rosatelli - Rieti Premessa Piano dell Offerta Formativa a.s. 2012/13 Il P.O.F. (Piano dell Offerta Formativa) riguarda tutti i percorsi formativi, le attività, le iniziative didattiche ed educative, nonché l organizzazione

Dettagli

Scegli nel presente, crea il tuo futuro!

Scegli nel presente, crea il tuo futuro! Scegli nel presente, crea il tuo futuro! Una scuola nel Mondo Il Mondo in una scuola http://bunivaweb.it/ UNA SCUOLA NEL MONDO IL MONDO IN UNA SCUOLA La chiave del tuo futuro PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE FRANCESCO MARIA II DELLA ROVERE URBANIA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE FRANCESCO MARIA II DELLA ROVERE URBANIA ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE FRANCESCO MARIA II DELLA ROVERE URBANIA ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO indirizzo: AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto d Istruzione Superiore CSPS04901 - Liceo Scientifico S. Valentini CSTD04901D - I.T.C.G. E. Majorana CSTD04951V I.T.C.G. E. Majorana Corso Serale Sirio PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA anno scolastico

Dettagli

ISTITUTI Superiori A.S. 2015-16. 20/11/2014 Rielaborato dalla ReTePin 1

ISTITUTI Superiori A.S. 2015-16. 20/11/2014 Rielaborato dalla ReTePin 1 ISTITUTI Superiori A.S. 2015-16 Rielaborato dalla ReTePin 1 Istituti Superiori Sistema di Istruzione SISTEMA DI ISTRUZIONE ISTRUZIONE PROFESSIONALE 32 ore settimanali ISTRUZIONE TECNICA 32/33 ore settimanali

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche IIS GIULIO NATTA RIVOLI (To) IL PRIMO BIENNIO ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche Il primo biennio ha carattere

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) P.O.F. ed. 01/01 I.I.S. Galileo Galilei CREMA pag. 1 di 61 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE GALILEO GALILEI Crema (CR) Istituto Tecnico: Settore Tecnologico Liceo Scientifico: opzione Scienze Applicate

Dettagli

CORSO DI STUDI SETTORE ECONOMICO

CORSO DI STUDI SETTORE ECONOMICO PARTE SECONDA L OFFERTA FORMATIVA IL CURRICOLO CORSO DI STUDI SETTORE ECONOMICO Sede di Pescia e Monsummano CONTENUTI Il percorso di studio nel settore Economico presenta un biennio comune strutturato

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) P.O.F. ed. 00/0 I.I.S. Galileo Galilei CREMA pag. di 65 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE GALILEO GALILEI Crema (CR) Istituto Tecnico: Settore Tecnologico Liceo Scientifico: opzione Scienze Applicate

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE GIULIO RIVA

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE GIULIO RIVA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE GIULIO RIVA SARONNO - VIA CARSO, 10 TEL. 02.96703088 02.96703815 FAX 02.9609391 www.itisriva.va.it LA CENTRALITÀ DELL ISTRUZIONE TECNICA Il profilo che caratterizza

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Note per una prima riflessione condivisa nel Liceo Classico Giulio Cesare di Roma. A cura di Antonella Jori

GLI ASSI CULTURALI. Note per una prima riflessione condivisa nel Liceo Classico Giulio Cesare di Roma. A cura di Antonella Jori GLI ASSI CULTURALI Note per una prima riflessione condivisa nel Liceo Classico Giulio Cesare di Roma A cura di Antonella Jori Documento sugli Assi Culturali Si inserisce nel percorso di riflessione educativo-didattica

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE La scuola del primo ciclo, avviando il pieno sviluppo della persona, concorre

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Che cosa c è di nuovo? Rispetto all Istituto tecnico industriale Italiano e Inglese: 1 ora in più ciascuno Matematica: 3 ore in meno Scienze della Terra e Biologia: 2 ore in

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza

Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza CORSO SERALE Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi - Vicenza Sede e orario segreteria Sede: ITIS ROSSI Via Legione Gallieno 6100 Vicenza Orario segreteria: tutti i giorni dalle 10 alle

Dettagli

I.I.S. AUGUSTO RIGHI P. O. F.

I.I.S. AUGUSTO RIGHI P. O. F. I.I.S. AUGUSTO RIGHI P. O. F. LINEE GUIDA L'Istituto di Istruzione Superiore "A. RIGHI" si propone i seguenti obiettivi: OBIETTIVI GENERALI DI ISTITUTO Formare diplomati qualificati in grado di: o esercitare

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Dallo studio delle scienze sperimentali alla comprensione del mondo tecnologico

LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Dallo studio delle scienze sperimentali alla comprensione del mondo tecnologico LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Dallo studio delle scienze sperimentali alla comprensione del mondo tecnologico Non si impara mai pienamente una scienza difficile, per esempio la matematica,

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

B F RUNO I.I.S. RANCHETTI

B F RUNO I.I.S. RANCHETTI Una scuola giovane per giovani globali. L IIS Bruno-Franchetti nasce il settembre del 0 dall unione di due storici Istituti cittadini: il scientifico Giordano Bruno ( ottobre 968) e il classico Raimondo

Dettagli

IPSIA A. Pacinotti Pistoia Piano dell'offerta formativa a.s. 2015-2016 ISTRUZIONE PROFESSIONALE: ORDINAMENTO E CURRICOLI

IPSIA A. Pacinotti Pistoia Piano dell'offerta formativa a.s. 2015-2016 ISTRUZIONE PROFESSIONALE: ORDINAMENTO E CURRICOLI ISTRUZIONE PROFESSIONALE: ORDINAMENTO E CURRICOLI 1 Finalità I percorsi degli Istituti Professionali sono parte integrante del sistema dell istruzione secondaria superiore in cui si articola il secondo

Dettagli

Indirizzo Economico Aziendale

Indirizzo Economico Aziendale Indirizzo Economico Aziendale esperienze professionalizzanti L istituto in breve la sua storia L istituto d Istruzione Superiore L. da Vinci di Umbertide è l unico, nel vasto territorio dell Alta Umbria,

Dettagli

I.T. MARINONI COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO TECNOLOGIE DEL LEGNO NELLE COSTRUZIONI GEOTECNICO GRAFICA E COMUNICAZIONE

I.T. MARINONI COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO TECNOLOGIE DEL LEGNO NELLE COSTRUZIONI GEOTECNICO GRAFICA E COMUNICAZIONE I.T. MARINONI DA OLTRE 50 ANNI SUL TERRITORIO PER LA FORMAZIONE COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO TECNOLOGIE DEL LEGNO NELLE COSTRUZIONI GEOTECNICO GRAFICA E COMUNICAZIONE URBANISTICA AMBIENTE GRAFICA

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI. Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI. Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio Dove vi sono due indirizzi: Il Liceo Linguistico Il Liceo delle Scienze Umane

Dettagli

L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio

L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano

Dettagli

futuro itcgt anni verso il ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PER GEOMETRI E PER IL TURISMO CARDUCCI-GALILEI

futuro itcgt anni verso il ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PER GEOMETRI E PER IL TURISMO CARDUCCI-GALILEI itcgt ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PER GEOMETRI E PER IL TURISMO CARDUCCI-GALILEI F E R M O COMMERCIALE GEOMETRI da 9O anni verso il futuro AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

Dettagli

7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO

7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO 7. L OFFERTA FORMATIVA : INDIRIZZI DI STUDIO NELL ISTITUTO Attualmente la offerta formativa, in linea con quanto previsto dalla recente riforma degli ISTITUTI TECNICI prevede: SETTORE ECONOMICO: Indirizzo

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale BENEDETTO CASTELLI

Istituto Tecnico Industriale BENEDETTO CASTELLI Istituto Tecnico Industriale BENEDETTO CASTELLI Sede: Brescia via Cantore 9 tel. 030/3700267 fax 030/395205 Indirizzo posta elettronica: itisbs@numerica.it COSA SI STUDIA I diversi corsi di studio Al "Castelli"

Dettagli

...una scuola di qualità per il tuo futuro!

...una scuola di qualità per il tuo futuro! A conclusione del percorso di studi lo studente è in grado di poter svolgere ruoli e funzioni relative a : rilevazioni dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili;

Dettagli

Sezione tecnica G. Compagnoni

Sezione tecnica G. Compagnoni Sezione tecnica G. Compagnoni Settore economico: indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing con articolazione Sistemi Informativi Aziendali Settore tecnologico: indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio

Dettagli

ORIENTAMENTO 2014/2015

ORIENTAMENTO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI RUBANO M. BUONARROTI Scuola Secondaria di 1 grado ORIENTAMENTO 2014/2015 ANTONIO DA RE TERZA A CURA MEDIA ANTONIO DA RE E POI? 1 prima parte IMPARARE AD ORIENTARSI NELLA

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE COMPETENZE CHIAVE EUROPEE e COMPETENZE SPECIFICHE 1 PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE PROFILO Il Diplomato

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Schema di regolamento recante norme concernenti il riordino degli istituti tecnici ai sensi dell articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno

Dettagli