la SALUTE vien con l'acqua

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "la SALUTE vien con l'acqua"

Transcript

1 n.1 Anno IX Marzo 2013 la SALUTE vien con l'acqua AMREF Italia Onlus Quadrimestrale di AMREF Italia Onlus Via Alberico II, Roma Dir. Resp. Maurizio Paganelli N.1 - Anno IX- Marz/Giug 2013 All'interno: AMREF nei primi posti della classifica delle migliori 100 ONG al mondo Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 Aut. GIPA/C/RM Iscriz. Trib. Roma n.617/2004 del 30/12/2004

2 Etiopia - Nei pressi di Addis Abeba, la capitale del paese, le forti piogge hanno causato l'allagamento delle strade. Ma la vita continua...

3 Editoriale di Paola Ferrara sommario La Testimonianza Maji In fila per contare Testimonianza di Giulia Calanca Acqua: tutto inizia da qui E se fossi tu il prossimo? AMREF scala la classificha La prima volta che ho udito questa parola, ero seduta sul sedile posteriore di un pickup tra il Kajiado e il Kitui, in Kenya. Dal suono dolce e conciliante, in swahili, lingua madre del Kenya, Maji significa acqua. Quante volte nella mia vita ho pronunciato la parola acqua? Eppure, in swahili, sembra non avere lo stesso significato. Evoca una promessa dalle infinite potenzialità magiche e future. *Le rubriche di AMREF: leggere l africa brevi dall Africa You made it happen Con Amref Nel Core 11 Code interminabili di donne, ragazzi, anziani. In città e nei villaggi, al centro e in periferia. Tutti con lo stesso obiettivo, uniti dalla consapevolezza di contare. Le immagini che rimbalzano dai siti internazionali sulle elezioni in Kenya del 4 marzo scorso evocano, nella memoria visiva di chi opera da anni in quel continente, le lunghe file di queste stesse persone alla distribuzione di beni di prima necessità durante una carestia o degli sfollati di una guerra che attendono un tetto, un soccorso medico. E bello testimoniare invece questa richiesta di partecipazione, questo desiderio di contribuire alla democrazia di un paese dove AMREF è nata 56 anni fa che vuole farcela. Ed è accanto a quest Africa, anzi per questa Africa che noi siamo impegnati da decenni. Siamo convinti che nel continente molto stia mutando e questo cambiamento è dovuto - anche - alle nuove generazioni che crescono con prospettive diverse, spesso istruite e preparate per essere motori di sviluppo e mediatori di realtà che si rinnovano e riconoscono un percorso proprio. AMREF continua a portare acqua nei villaggi, a formare personale medicosanitario, a vaccinare, ad assistere donne nell età riproduttiva, a offrire alternative a bambini e ragazzi di strada, a rifornire scuole di materiali e di infrastrutture per facilitare la frequenza anche nei villaggi più remoti... E lo fa sapendo bene che tutto ciò predispone un popolo, una generazione ad un attento, sereno e consapevole divenire. Noi e voi insieme abbiamo fin qui costruito una strada che può andare solo in un senso: avanti. Ognuno di voi lo sa, ognuno di voi sceglie il come. E di questo dobbiamo essere orgogliosi. News! Blog di Amref Direttore Responsabile Maurizio Paganelli Direttore Esecutivo Paola Ferrara Art Direction Viviana Mattacchioni Comitato di redazione Guendalina Sassoli - Paola Ferrara Paola Magni Hanno Collaborato Enrica Arcangeli - Giulia Calanca Ioana fumagalli - Giusy Muzzupappa Sara Proietti - Valeria Sabato Gian Paolo Vassallo Foto Paola Ferrara - Tommy Simmons Archivio Amref Stampa a cura di EDIThinksrl.it - Roma DONA ONLINE numero verde di Giulia Calanca - Nella comunità di Entarara (distretto di Loitoktok) nel 2011 è stato costruito un pozzo trivellato su un terreno donato da un capo masai alla gente di quella comunità. Scavato ad una profondità di centinaia di metri, il trivellato ha una portata d acqua enorme, fondamentale per la vita e lo sviluppo economico di migliaia di persone. Mentre sedevo sotto un sole cocente insieme a tutti i membri del Comitato che gestisce la distribuzione dell acqua del pozzo, tutti uomini e donne in vesti formali, mi è stata messa in mano una bolletta dell elettricità. Proprio una bolletta. Perché il pozzo trivellato si aziona con una pompa che funziona tramite elettricità, quindi bere la sua acqua ha un costo, dopotutto. Per questo l intera comunità si è organizzata per rendere il progetto sostenibile. Ecco come Lungo alcuni chilometri di strada è stato costruito un acquedotto che alimenta tre water kiosk, punti di distribuzione dell acqua che viene venduta a 5 scellini kenioti per ogni 20 litri (avete presente la tanica gialla di AMREF?). Per chi è troppo povero e per gli anziani, l acqua è gratis. I soldi ricavati vengono utilizzati per pagare le bollette e sostenere i costi di manutenzione. E fino a qui, i conti tornano. Ma i progetti di AMREF non si limitano ad essere sostenibili ma creano sviluppo. Innanzitutto, nei water kiosk lavorano tre persone, assunte dal Comitato di gestione dell acqua ma estranee ad esso, che hanno così ottenuto una capacità di reddito per poter mantenere le proprie famiglie. In secondo luogo, l acquedotto è stato sviluppato in altre direzioni. Una raggiunge una scuola, frequentata da 1500 alunni. La metà sono bambine e se l acqua non fosse stata così facilmente reperibile, la tradizione avrebbe voluto che trascorressero le loro giornate in marcia per chilometri, verso la più vicina fonte d acqua, avendo questo come unico obiettivo nella vita, invece di potersi fare un istruzione, prendere consapevolezza di se stesse e del proprio ruolo sociale. L altra direzione dell acquedotto ha raggiunto una struttura sanitaria locale, permettendo la realizzazione di un reparto maternità. Prima le donne che volevano avere un assistenza medica adeguata durante il parto dovevano recarsi oltre il confine della vicina Tanzania, ma oggi la facile reperibilità d acqua ha fatto sì che in questo piccolo ospedale il numero di parti assistiti sia cresciuto da 4 a 25 ogni mese. Al momento, circa 6000 persone beneficiano di questo progetto, ma il Comitato di Gestione vorrebbe costruire un altro punto di erogazione sulla sommità di una collina poco distante, quasi al confine con la Tanzania, e sostituire il motore che aziona la pompa con uno più potente, per raggiungere un numero ancora maggiore di beneficiari. In questa foto Giulia Calanca durante il viaggio Inoltre, il Comitato coinvolgerà tutta la comunità nella realizzazione di un vivaio e di un laghetto artificiale per la pesca e l itticoltura, per migliorare il livello nutrizionale della zona e favorire la riforestazione. Così la comunità di Entatara lancia la sua sfida alla povertà e alla siccità; così una comunità africana inizia il suo percorso di crescita, e l impegno, la cooperazione e il duro lavoro, unitamente all inesauribile desiderio di guardare al futuro, si trasformano in qualcosa di concreto, limpido e trasparente. Una volta che si ha l acqua, in Africa tutto sembra diventare possibile. Maji è la carta di imbarco per un viaggio che può dirigersi verso qualsiasi direzione. Quante volte nella mia vita ho pronunciato la parola acqua? Eppure dovevo andare fino in Africa, per capirne il significato. 5

4 Focus Acqua Acqua: tutto inizia da qui AMREF lavora per portare salute alle popolazioni più svantaggiate dell Africa a sud del Sahara. Questo significa medici e operatori sanitari, ma non solo: significa anche adeguate infrastrutture, corretta nutrizione, rispetto delle pratiche igieniche, prevenzione, formazione ed educazione a tutti i livelli. di Valeria Sabato - Promuovere la salute in Africa significa intervenire su molti livelli, contribuire a rafforzare i tessuti sociali spesso disgregati dalla povertà, dalla mancanza d acqua, dalle migrazioni urbane, da malattie come l Aids o dalla violenza delle guerre. Significa lavorare per riattivare le energie interne alle comunità e promuovere l educazione e il coinvolgimento attivo dei più giovani e delle donne, sulle cui gambe camminano le speranze per il futuro del Continente. Rafforzare i pilastri del Sistema Sanitario africano, incrementare la ricerca e la capacità d innovazione al fine di influenzare cambiamenti nella pratica e nella policy a livello nazionale e internazionale: con questi ambiziosi obiettivi si confronta ogni giorno il nostro lavoro. La declinazione pratica sono le sei Direzioni Strategiche d intervento (SD) entro cui s iscrivono le attività di AMREF in Africa: donne, infanzia, lotta alle grandi pandemie (HIV/Aids, tubercolosi, malaria), acqua e igiene, salute comunitaria, ricerca e innovazione. Sei direzioni spesso concomitanti e trasversali ai nostri interventi. Direzioni strategiche che, nella pratica del nostro lavoro quotidiano, diventano opere tangibili e concrete: dal 2000 a oggi abbiamo realizzato 3866 pozzi in Kenya, Tanzania e Uganda, garantendo accesso ad acqua pulita e sicura a più di 1 milione e mezzo di persone; costruito 583 cisterne per la raccolta dell acqua, di cui beneficiano persone; distribuito zanzariere che proteggono individui dalla malaria; edificato quasi 300 aule scolastiche in condizioni igieniche sicure per oltre bambini; costruito più di 1600 latrine, di cui beneficiano oltre persone; creato 4095 comitati di gestione e controllo delle risorse idriche e formato, tra i membri delle comunità beneficiarie, più di persone, tra cui 5696 artigiani per la gestione e manutenzione di pozzi e pompe. > Nel nostro Centro per i ragazzi di strada di Dagoretti, nei sobborghi di Nairobi, abbiamo riabilitato e inserito a scuola o in corsi di avviamento professionale più di 3600 bambini; erogato cure mediche e nutrizionali a 3800 minori; accompagnato 1600 bambini nella 6 registrazione ufficiale presso le anagrafi, restituendo loro il fondamentale diritto all identità; inserito 2000 piccoli pazienti in programmi di assistenza psico-sociale. > Nel Nord dell Uganda dal 2006 abbiamo somministrato dosi di vaccini a bambini sotto i 5 anni, donne in età riproduttiva e donne incinte e svolto attività di formazione e capacity building per migliaia di membri dei Village Health Teams e degli staff dei Centri di Salute, che hanno a loro volta provveduto ai bisogni medici di base e alla formazione su pratiche igienicosanitarie di centinaia di migliaia di abitanti delle zone rurali. > E i nostri Flying Doctors garantiscono un servizio che copre 1.7 milioni di chilometri quadrati e raggiunge 100 milioni d abitanti in Etiopia, Kenya, Ruanda, Senegal, Somalia, Sud Sudan, Tanzania e Uganda. Dal pazienti sono stati visitati, interventi chirurgici sono stati eseguiti, mentre al personale medico e sanitario degli ospedali e dei centri di salute delle aree periferiche e remote sono state erogate ore di formazione formale e informale. E l 'ACQUA che scorre Il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell Acqua: un modo per ricordare che l acqua pulita e l igiene sono tra le medicine preventive più efficaci per ridurre le malattie infettive. La mancanza d acqua pulita e di buone pratiche igienico-sanitarie provoca la diffusione di diarrea, colera, tifo e altre infezioni letali, che ogni anno nel mondo uccidono 1,8 milioni di bambini. L accesso all acqua pulita ha il potere di ridurre i tassi di mortalità infantile di oltre il 20%. Ecco perché AMREF da sempre lavora per dare accesso ad acqua pulita alle comunità più vulnerabili: le poche migliaia di euro necessarie per costruire un pozzo e formare la popolazione sull utilizzo dell acqua pulita, salvano centinaia di migliaia di vite. I progetti idrico-sanitari sostenuti da AMREF Italia dal 2000 a oggi hanno coinvolto centinaia di comunità in Kenya, Uganda e Tanzania. Pozzi di superficie e di profondità, sorgenti protette e acquedotti, cisterne: questi gli interventi che hanno migliorato la salute e la qualità della vita per oltre 1 milione e mezzo di persone. Il metodo di lavoro di AMREF, anche per i progetti idrici, prevede sempre il coinvolgimento attivo delle comunità locali: i nostri operatori contattano i capivillaggio, definiscono insieme i vantaggi enormi che deriverebbero dalla costruzione di un pozzo e, quando tutti hanno compreso e fatta propria la necessità, partono i lavori. Ma, accesso all acqua non produce dei sostanziali miglioramenti delle condizioni sanitarie se non è sostenuto dall apprendimento di norme igienico-sanitarie adeguate: per questo, AMREF propone anche attività di sensibilizzazione sulle norme igienico-sanitarie che permettono di prevenire alcune malattie comuni e letali come la diarrea oltre a provvedere alla formazione di tecnici e artigiani per la manutenzione degli impianti e alla creazione di orti e fish pounds, piccoli laghetti artificiali per la pesca, gestiti dalle comunità, che permettono di variare la dieta e di creare piccoli commerci. In questo modo, i progetti idrici sono anche progetti sanitari, nutrizionali e motore di attività microeconomiche. Secondo la visione e il metodo di AMREF, il pozzo è della comunità e un comitato di gestione, composto almeno per la metà da donne, si assume la piena responsabilità del progetto. E, come spesso accade, questo comitato intraprende anche nuove iniziative per migliorare la vita comunitaria. L obiettivo è univoco: lasciare alle comunità le competenze e la piena gestione del progetto, assicurandone così la durata nel tempo. Come nasce un pozzo Il coinvolgimento delle popolazioni locali è il punto di partenza del progetto. Sono i capi-villaggio e i responsabili delle scuole a collaborare con il team AMREF: dopo una serie di rilevazioni idrogeologiche, si valuta il punto esatto in cui scavare. AMREF trasmette le prime tecniche di scavo e per tutto il periodo viene supervisionato l andamento dei lavori. Per seguire nei dettagli ogni fase della costruzione, si costituiscono uno o più comitati, composti da 3/4 persone ciascuno. Questo permetterà a ogni comunità di occuparsi della futura manutenzione e di costruire in futuro altri pozzi anche senza la supervisione di AMREF. La comunità deve pensare a fornire la mano d opera e in primo luogo deve reperire gli strumenti utili per lo scavo. Alcuni diventano scavatori professionisti ed entrano a far parte del team di AMREF prestando il loro aiuto anche ad altre comunità. Nella maggior parte dei casi però sono i membri della comunità stessa che si alternano negli scavi. Una volta trovata l acqua, AMREF ne preleva dei campioni per effettuare i test chimici del caso. La costruzione continua: si comincia a foderare il pozzo, generalmente con pietre e materiali edili locali. Infine viene installata la pompa e solo dopo un periodo di assestamento si fa il grembiule, ovvero la cementazione esterna e visibile del pozzo. Una volta terminata la costruzione del pozzo, segue una fase importantissima che vede il coinvolgimento di tutta la comunità beneficiaria: i corsi di educazione ambientale e igienico sanitaria e il trasferimento, alla comunità, delle tecniche per sfruttare l acqua nella coltivazione di orti e vivai. MARZO È IL MESE DELL ACQUA MANDA LA TUA RISPOSTA ALLA SICCITÀ ATTRAVERSO AMREF. Siccità vuol dire pozzi prosciugati, letti di fiumi secchi, terra arsa, raccolti bruciati e bestiame moribondo. Vuol dire anche bimbi che lasciano la scuola per dare una mano a casa (cercano l acqua in posti sempre più lontani e scavando buche sempre più profonde), cibo scarso e migrazione verso possibili fonti di acqua. E quindi malattie causate da acqua contaminata, malnutrizione, morte. 20 euro TANICA PER L ACQUA Uno strumento utile per promuovere l utilizzo di acqua incontaminata e potabile. Costituito in materiale leggero, possono contenere fino a 20 litri d acqua. 50 euro KIT DI DECONTAMINAZIONE DELL ACQUA Il Kit contiene filtri, taniche per trasportare acqua e pasticche di cloro che permettono di depurare l acqua piovana che ogni comunità raccoglie attraverso appositi sistemi meccanici di grondaie e cisterne. 120 euro CORSO DI EDUCAZIONE IGIENICO-SANITARIA Alcuni membri della comunità vengono formati sulle norme igienico-sanitarie di base e le patologie legate all utilizzo di acqua contaminata, con il compito di diffondere queste nozioni all interno della comunità. 200 euro PROTEZIONE DELLE SORGENTI in Africa è possibile imbattersi in sorgenti rocciose naturali, dalle quali scorre acqua utile alla coltivazione, ma anche, una volta depurata, per essere bevuta. Si tratta di risorse molto preziose e sono le comunità per prime a chiedere l aiuto di AMREF per tutelarle con appositi sistemi di incanalamento e serbatoi che servono ad evitare la dispersione d acqua. 500 euro CISTERNA PER USO DOMESTICO Allo scopo di facilitarne al meglio l accesso, le famiglie della comunità vengono dotate di cisterne per la conservazione dell acqua, da custodire presso le proprie abitazioni. Possono contenere fino a litri d acqua, così da non costringere donne e bambini ad incamminarsi per chilometri per soddisfare i propri bisogni primari.

5 1 Qui c'è un pozzo realizzato grazie all impegno di una delle tante scuole amiche di AMREF Qui c è un pozzo costruito grazie alla Lista Nozze di Paola e Mario. La felicità degli sposi ha raggiunto l Africa 7 8 Qui c'è una diga realizzata secondo la volontà espressa dal dott. Dario Cozzolino nel suo testamento 9 10 Qui c'è un pozzo realizzato grazie a IMETA, che ha scelto di destinare ad AMREF il budget dedicato alle strenne natalizie Questo è uno dei tanti pozzi costruiti grazie agli eventi organizzati dalla Polisportiva Euplo Natali 18 Questo è il prossimo pozzo che realizzeremo. E se fossi tu a!regalarlo all Africa? Qui c'è un pozzo trivellato finanziato dal signor Lello e gli amici di Piana di Sorrento Qui c'è uno degli 11 villaggi che oggi hanno acqua pulita grazie agli amici del Comune di Sassuolo 24 Questo è il segno tangibile di come legare il proprio business aziendale ad azioni concrete che fanno del bene all'africa Qui c'è il villaggio a cui Claudia e Marcello hanno regalato un pozzo, grazie ad una Lista Nozze con AMREF Questo è uno dei pozzi realizzati grazie a Sanpellegrino che ha inserito AMREF nella sua politica di Corporate Social Responsibility Qui c'è un pozzo creato per la nascita di Tommaso. Con una Lista Regali, l amore di Mamma e Papà non ha confini Qui ricordiamo l Ingegner Cesare Cusan e le centinaia di pozzi da lui finanziati in Africa 37 38! Questo è il prossimo pozzo che realizzeremo. E se fosse la tua azienda a regalarlo all Africa? Questo è uno dei pozzi che l azienda Servair Air Chef ha dedicato in memoria di un collega scomparso Questo è uno dei pozzi donati da Damiano e Silvia della H2O. Dal 2005 ad oggi hanno portato acqua pulita a oltre 4000 persone Qui c'è uno dei 7 villaggi che oggi hanno acqua pulita grazie agli amici dell Ispettorato Viminale ! Questo è il prossimo pozzo che realizzeremo. E se fossi tu con una lista nozze a regalarlo all Africa? Qui c'è uno dei 14 villaggi che oggi hanno acqua pulita grazie a Luciano e Loredana 56 Questo è uno dei 50 pozzi che i brokers di NWG hanno regalato all Africa! Qui c'è uno dei 23 pozzi realizzati grazie agli amici di RCS Solidarietà

6 Dal mondo AMREF scala la classifica delle migliori 100 Ong al mondo. 28 posto ad AMREF nella lista delle 100 migliori organizzazioni non governative secondo The Global Journal un magazine con sede a Ginevra e New York che si occupa di governance globale. Un risultato importante per AMREF che dall anno precedente - prima edizione della Top 100 NGOS - guadagna ben 53 posizioni. Ed è anche una delle 30 organizzazioni con sede in un paese in via di sviluppo la base operativa e quartier generale di AMREF è infatti Nairobi, in Kenya ad entrare nella classifica, oltre ad essere tra le prime 3 di ambito medico-sanitario. Le altre Ong hanno origine e sede negli Usa, nel Regno Unito, in Svizzera e in altri paesi europei. Ne sono state analizzate 450 tra quelle che operano in tutto il mondo. Il direttore de The Global Journal, Jean-Christophe Nothias dice: Vedere chiaro è un compito difficile. Lo è di notte, oppure quando c è troppa luce, quando si è stanchi o quando c è troppa gente intorno e dove il rincorrersi di eventi sta offuscando la nostra capacità di discernere l essenziale. Come giornalisti, dovremmo chiederci costantemente: vediamo bene? Prendiamo il settore nonprofit. Per la nostra seconda edizione della classifica delle 100 TOP, le Ong ci hanno stimolato a guardare meglio al loro interno. E ne è venuta fuori una classifica fondata su tre criteri chiave: impatto, innovazione e sostenibilità, una buona bussola per chi si occupa di futuro. Criteri fondamentali nell approccio scelto da Amref per il miglioramento della salute del continente: lavorare con le comunità africane per ottenere cambiamenti durevoli è stato ed è il fondamento del lavoro di Amref fin dalla sua nascita nel La sostenibilità è il criterio chiave in ogni progetto che portiamo avanti. Inoltre, siamo da anni all avanguardia dell uso della tecnologia ed altri strumenti innovativi per migliorare la salute delle popolazioni che vivono nelle aree rurali dove l accesso alla salute è una sfida importante. Un esempio su tutti: il programma di e-learning di AMREF ha fornito corsi di formazione professionale a infermieri in Kenya, particolarmente nelle piccole comunità rurali del paese. Inoltre, la capillarità della nostra presenza nei paesi dove interveniamo ha permesso di abbattere significativamente l impatto di malattie come la malaria, l Hiv/Aids, la malnutrizione e di facilitare l accesso ad acqua potabile, all istruzione, alla chirurgia. Teguest Guerma, direttrice internazionale di AMREF: "Siamo orgogliosi che sia stato riconosciuto il lavoro di AMREF per migliorare la salute delle comunità africane. Innovazione e uso creativo delle risorse locali sono al centro dei nostri interventi per garantire un cambiamento sostenibile della salute nella vita di milioni di persone in tutta l'africa". Soddisfazione espressa anche da Tommy Simmons, direttore di AMREF Italia: "Ritrovarci al 28 posto di una valutazione basata su criteri che sono per noi fondamentali è di gran stimolo per continuare il nostro lavoro e adeguarci alle sfide dei tempi. L impatto è centrale ad ogni iniziativa di sviluppo: la crescita sociale significa trasformare in meglio la società, nel quotidiano come nelle prospettive della qualità della vita. L innovazione e l apertura a trasformare gli interventi a partire da società che cambiano, dalle lezioni che si apprendono e dalle opportunità che si presentano, sono fondamentali per l efficacia. AMREF, ogni giorno, lavora, analizza e riflette sul proprio impatto, su quanto debba essere o non essere innovativa e in che modo può sempre garantire una ancora maggiore sostenibilità degli interventi. Sono pensieri costanti ed è di sostegno al nostro cammino sapere che anche da fuori c è chi ritiene che siamo sulla strada giusta". Leggere L'Africa I testi brevi dall Africa 22 APRILE: AMREF ITALIA ALL EARTH DAY ITALIA 2013 In occasione della 43a Giornata Mondiale della Terra del 22 Aprile, AMREF Italia partecipa anche quest anno a Earth Day Italia, che quest anno prevede non solo un grande concerto organizzato con la FAO e con grandi artisti nazionali e internazionali, ma anche una maratona web aperta da un intervento esclusivo del sociologo Zygmunt Bauman. Con il 2013 Earth Day Italia inaugura una nuova mission di più ampio impegno verso l ambiente, incentrata sull idea di promuovere la creazione di una Rete di dialogo e di collaborazione tra i tanti soggetti e le tante azioni che, a vario titolo, si occupano della salvaguardia del Pianeta. Per questo Earth Day Italia ha deciso di creare una Piattaforma permanente per l ambiente che operi tutto l anno per offrire: appuntamenti e incontri tematici, strumenti di comunicazione, campagne di sensibilizzazione e di fund raising volte a trasformarsi in concrete azioni green. Dalla collaborazione tra Earth Day Italia, i Rezophonic e AMREF è già scaturito un importante risultato: la costruzione di quattro pozzi in Kenia. * L e r u b r i c h e d i A M R E F Sud Sudan: continuiamo a formare il personale sanitario Il 7 gennaio 2013 ha preso ufficialmente il via il nuovo progetto di AMREF Italia presso il National Health Training Institute. Il progetto, co-finanziato dal Ministero degli Affari Esteri, si pone come obiettivo generale di contribuire alla ricostruzione e riabilitazione del sistema sanitario del Sud Sudan attraverso lo sviluppo e la formazione delle risorse umane locali, per promuovere un miglioramento permanente della salute e qualità di vita della popolazione. Il neo Stato del Sud Sudan, riconosciuto formalmente autonomo e separato dal Nord del Paese il 9 luglio 2011, rimane tra i più sottosviluppati al mondo. NUOVA VITA PER IL PROGETTO "MONDO BABONZO Nuova vita per Mondo Babonzo: il Museo delle Creature Immaginarie, il libro - pubblicato nel 2006 dall editore Gallucci - grazie a un progetto di Stefano Benni, Francesco Altan, Pietro Perotti e AMREF Italia. AMREF e l editore Gallucci, d accordo con gli autori, hanno deciso di donare Libreria GRIOT - Roma Sito web: che stavolta abbiamo selezionato ci portano entrambi nel cuore pulsante delle attività di AMREF da più di sessant'anni: l'africa orientale. Un'area che comprende popoli e culture diverse tra loro, e che nell'epoca postcoloniale ha attraversato varie vicissitudini, spesso drammatiche. In particolare la regione del Corno d'africa, segnata da oltre vent'anni dal conflitto in Somalia e attraversata dalle rivalità tra Etiopia ed Eritrea. Per districarsi nella complessa storia di quest'area, presentiamo il saggio "Il Corno d'africa", di Matteo Guglielmo (Il Mulino): un vero e proprio manuale di storia contemporanea dell'area, in cui i conflitti e le relazioni politiche tra i paesi del Corno vengono affrontati senza cadere nella trappola di categorie solitamente utilizzate per interpretare le vicende africane (tribalismo, etnicismo, clanismo), ma proiettandoli sullo sfondo delle relazioni geopolitiche regionali e globali. Imprescindibile per capire i destini contemporanei di una regione che conserva con l'italia un legame segnato dalla dominazione coloniale, una storia recente ma accuratamente rimossa dal nostro immaginario. Dal Corno d'africa ci spostiamo al Kenya, la "patria" di AMREF, per parlare di uno degli scrittori più importanti del continente: Ngugi wa Thiong'o, artista intenso e militante, oltre che raffinato pensatore. Noto soprattutto per aver rinunciato all'inglese come lingua di espressione letteraria a favore della sua lingua natale, il kikuyu, spesso viene annoverato nella rosa finale dei possibili premi Nobel. Esce in Italia per la casa editrice Jaca Book il suo "Sogni in tempi di guerra", uno scritto autobiografico in cui l'autore riesce a intrecciare con rara efficacia le vicende della sua vita - dall'infanzia e l'adolescenza nel villaggio natale, all'ombra dell'affetto della madre e dei racconti ascoltati di sera attorno al fuoco, al suo percorso di studi e poi accademico, alla militanza politica che gli costerà il carcere e poi l'esilio - con la storia contemporanea non solo del suo paese, ma dell'intero continente. Un autentico capolavoro della letteratura africana e mondiale. i libri invenduti a realtà impegnate nel sociale. I beneficiari di questi doni sono stati l AMFO, che li distribuirà a orfanatrofi e case famiglia, la cooperativa Pagine Baby che li donerà ai suoi iscritti e alcuni comuni delle zone terremotate dell Emilia, che si stanno occupando di distribuirli nelle scuole, nelle biblioteche e alle associazioni locali. Inaugurata a Maridi la Michele Ricci School for Life Inaugurata a Maridi, in Sud Sudan, la Michele Ricci School for Life, la scuola secondaria femminile che garantirà il diritto all istruzione a circa 200 ragazze nell arco di quattro anni, concorrendo a formare in loco le risorse umane per il futuro del più giovane Stato africano. 11

7 You made it happen I possibile grazie a te * L e r u b r i c h e d i A M R E F : Una storia importante, un impegno prezioso di Gian Paolo Vassallo Quando ho visto gli effetti della siccità in Africa in uno spot televisivo di AMREF di alcuni anni fa, ho capito che dovevo impegnarmi a garantire l accesso all acqua a chi vive in quei luoghi. A parlare è Simonetta Seragnoli, imprenditrice, che attraverso la fondazione che porta il suo nome sostiene da alcuni anni i progetti idrici di AMREF. Il mio pensiero è andato immediatamente ai bambini ed al fatto che loro sono certamente le prime vittime della siccità, come possono sopravvivere senza acqua? L acqua è un bene primario e fondamentale e deve essere garantito a tutti. Oggi in Africa la disponibilità di acqua è una questione di sopravvivenza, è per questo che sostengo i progetti idrici di AMREF. Per Simonetta la tutela dell infanzia non è meno importante, l infanzia è il periodo in cui si formano nel bambino le basi dell adulto che sarà, ed è fondamentale che queste basi siano positive e solide. Per questo motivo sostiene diversi bambini con adozioni a distanza e, anche, iniziative di ricerca in campo psichiatrico e psicologico perché è importante che i bambini inizino bene la propria vita, e che questo inizio coincida con la possibilità di vivere veramente la propria infanzia, a tutti gli effetti. E su queste basi e con questa stessa convinzione che Simonetta si è adoperata affinchè il figlio Leonardo, in occasione del suo matrimonio, attivasse una lista di nozze solidale a sostegno del progetto Children in Need di AMREF, dedicato al recupero dei ragazzi di strada di Dagoretti, la zona di Nairobi in cui sono concentrate alcune delle più grandi baraccopoli di tutta l Africa. Questa idea mi è venuta pensando a tutti gli sprechi che si nascondono abitualmente dietro i regali di nozze. Mio figlio e i suoi invitati l hanno accolta con entusiasmo ed io sono davvero felice che siamo riusciti a realizzarla. Quelli dell acqua e della tutela dell infanzia rappresentano i temi a cui Simonetta è più legata, insieme a quello della ricerca in campo ematologico, in questo caso anche per motivi legati alla sua famiglia. Mi guardo intorno e vedo che c è davvero tanto da fare, tanti problemi da affrontare e tanti bisogni da soddisfare. Però non è possibile fare tutto. Per questo preferisco concentrare il mio impegno su alcuni di questi problemi e contribuire in modo importante a risolverli. E con questa idea che Simonetta in questi anni ha contribuito alla realizzazione di diversi pozzi di superficie con AMREF ed ora ha deciso di rafforzare ancora il suo impegno, finanziando la realizzazione di una diga in Kenya, è un progetto che mi è piaciuto immediatamente e, nonostante rappresenti un impegno importante, ho deciso di realizzarlo perché garantirà a migliaia di persone la possibilità di disporre di una fonte di acqua pulita praticamente inesauribile. In effetti la diga è un progetto che fa la differenza nella vita delle persone perché non attinge ad una riserva d acqua, ma la crea e la alimenta nel tempo. Quest acqua diventa accessibile grazie ai pozzi scavati lungo il corso del fiume e, di fatto, cambia completamente anche il paesaggio circostante. Nonostante questo Simonetta non sembra appagata, pensare alle persone che usufruiranno della diga e dell acqua che offrirà mi rende felice, ma il pensiero va anche alle altre, quelle che ancora non hanno la stessa possibilità. Si può fare di più. Con Amref Nel Core Le aziende social al fianco di AMREF e dell Africa Tre delle aziende amiche di AMREF hanno inserito nel loro business un'iniziativa di solidarietà. E, in prossimità della Giornata Mondiale dell'acqua che celebriamo in questo numero, raccontano perché l impresa ha deciso di sostenere con una donazione proprio un progetto idrico. Una scelta strategica, dal punto di vista dell azienda ma anche dell Africa. > AQUAFRESH Dal 2010 Aquafresh promuove l iniziativa Chiudi il Rubinetto, un progetto di sensibilizzazione al risparmio idrico rivolto al consumatore. L idea di lanciare questa iniziativa nasce dalla richiesta dei consumatori di un maggior impegno sociale da parte dei brand. Chiudi il Rubinetto nasce dalla consapevolezza che ogni attività umana lascia un impatto sull ambiente: una di queste tracce è la water footprint, il costo idrico del ciclo di vita del prodotto. Per la maggior parte dei prodotti la water footprint è diretta responsabilità dei produttori ma nel caso dei dentifrici questa ricade soprattutto sul consumatore aggravata dalla cattiva abitudine di lasciare il rubinetto aperto mentre ci si lava i denti. Una campagna che unisce produttore e cliente nello sforzo di salvaguardare la risorsa e che dal 2011 vede coinvolta anche AMREF con il progetto Scuole Kenya, che sta portando acqua potabile nelle scuole delle province coinvolte. La collaborazione tra Aquafresh e AMREF continuerà anche nel 2013 per realizzare progetti idrici al fine di migliorare la salute delle donne, dei bambini, delle famiglie e delle comunità. > RMJ RMJ Sgr è una società di gestione del risparmio indipendente la cui missione aziendale consiste nel promuovere una forma di risparmio responsabile e solidale. Lo fa con l istituzione di fondi comuni d investimento a devoluzione, dedicati a iniziative o a gruppi di persone con una forte identità socio-culturale. I fondi si caratterizzano per l assenza di commissione di gestione per cui la remunerazione del gestore è basata esclusivamente su commissioni di risultato mentre un prelievo ricorrente di una percentuale della massa gestita viene destinato ad iniziative sociali determinate. Il risparmio solidale e le iniziative sociali ad esso collegate sono quindi elemento essenziale nella vita di RMJ Sgr e non strumento di marketing. Pensare all acqua per qualificare una delle iniziative sociali di RMJ Sgr è stato del tutto naturale: non si può restare indifferenti sapendo che un ampia fascia di popolazione mondiale ha uno scarso accesso a questo bene primario o addirittura ne è priva. Quanto gravita intorno al mondo dell acqua, per incrementarne l accessibilità, può rappresentare pertanto un interessante opportunità d investimento, mentre sostenere le iniziative di chi come AMREF rende più accessibile questa risorsa in un ottica solidale coglie a pieno lo spirito di RMJ Sgr: un buon investimento deve essere anche un investimento buono. > FLO Flo è un azienda produttrice di stoviglie in plastica monouso per il largo consumo ed il mercato della distribuzione automatica. Fondata a Fontanellato in provincia di Parma 40 anni fa dall attuale presidente, l azienda esporta più del 50% del prodotto all estero: oggi conta su 6 stabilimenti produttivi, due vicino a Parma, uno a Lille (in Francia) e tre compartecipati a Verona, Barcellona (Spagna) e per finire Wrexham (UK) dove si producono bicchieri in cartoncino. Da 4 anni Flo sostiene AMREF, con donazioni destinate alla costruzione di pozzi per l acqua potabile in Kenya con la consapevolezza che l acqua è un bene indispensabile da preservare e rispettare. Per questo Flo ne tiene il consumo attentamente sotto controllo e pur essendo dotata di un proprio pozzo, l azienda ha deciso già da diversi anni di non utilizzare tale acqua a perdere nei processi produttivi ma si è dotata di un sistema a circuito chiuso. L acqua degli impianti serve unicamente per raffreddare stampi e calandre: sono quindi stati installati gruppi frigoriferi ad alta efficienza che raffreddano l acqua di ritorno dagli impianti produttivi per rimetterla in circolo. Di fatto ad oggi gli unici prelievi dal pozzo servono per compensare le piccole perdite che si generano. Anche le torri evaporative che lavoravano con una percentuale di acqua molto alta, costringendo a continui reintegri dal pozzo, sono state dismesse. Risolto il problema del consumo di acqua, oggi l attenzione di Flo si sta rivolgendo a come produrre autonomamente energia pulita sia per il funzionamento dei frigoriferi che per quello degli altri impianti presenti nel sito di Fontanellato. Una sfida importante ed impegnativa ma che vogliamo affrontare, e qualche idea già l abbiamo 12 13

8 Blog Segnalo in Agenda! Elasti Clara Sereni Paola Soriga Chiara Valerio Fiorella Mannoia Concita De Gregorio Saba Anglana nasce ParoleInBiancoeNero, il blog di AMREF La Campagna Stand Up for African Mothers si arricchisce di un nuovo importante contributo: dopo aver raccontato il loro incontro con le donne africane nello speciale La nostra Africa trasmesso su Radio3 RAI dal 24 al 28 dicembre scorsi, Concita De Gregorio, Elasti, Clara Sereni, Paola Soriga e Chiara Valerio continuano a parlare di Africa sul blog che AMREF ha inaugurato l 8 marzo: i punti di vista, le suggestioni, le riflessioni sul continente africano, visto da dentro ma anche da fuori, dall Italia e dalla tanta africanità che in essa vive. di Valeria Sabato - Tra settembre e novembre 2012, le cinque autrici hanno viaggiato con AMREF nei villaggi, tra le comunità di Kenya, Tanzania, Uganda ed Etiopia, entrando in relazione con tradizioni, storie, passioni, paure e speranze. Racconta Elasti: Quasi sei mesi fa partivo per l Uganda con AMREF. Mi avevano telefonato un giorno d estate. «Vieni?», avevano chiesto. Avevo un idea approssimativa dell Uganda e quel poco che sapevo - ebola, malaria, guerra civile ventennale, bambini soldato, un film bellissimo e violento su un dittatore sanguinario mi faceva una gran paura. E scrive Paola Soriga: Quando ho detto a Martha che sarei andata nella regione dell Afar mi ha detto che sono fortunata, che sarebbe certo stato un viaggio prezioso e non turistico. È la prima volta che vado in Africa, e non so cosa aspettarmi, provo a non aspettarmi niente. Quel che in Africa le autrici hanno incontrato sono madri e nonne nella quotidiana sfida per la sopravvivenza; studentesse determinate e piene di aspettative; ex bambine soldato; infermiere e ostetriche che percorrono chilometri per portare informazione e cure sanitarie nei villaggi remoti; piccole imprenditrici che conducono microimprese negli slum di città tentacolari. Il bagaglio con cui sono tornate è ricco di pensieri, ricordi, suggestioni e parole sulle donne d Africa e sulla realtà che vivono e che stanno cambiando. Con il blog ParoleinBiancoeNero hanno scelto di continuare a narrare anche oltre i racconti letti in radio, di condividere tutta quell'africa al femminile che percorre strade note e meno note con la determinazione di un futuro da costruire. Un'Africa che vive a sud del Sahara, ma che ParoleIn Bianco enero il blog di AMREF - - VENERDÌ 8 MARZO 4.10 am. Al gate 6 - transiti - persone che russano, altre che parlano sommessamente... Chiara Valerio incontriamo anche sulle nostre strade, nelle nostre città. Un'Africa che, consapevoli o meno, ogni giorno incrocia le nostre vite. Accanto alle cinque autrici, il blog ospiterà di volta in volta i contributi di altri artisti impegnati al fianco di AMREF, come Giobbe, Fiorella Mannoia, madrina della Campagna Stand Up for African Mothers in Italia, e Saba Anglana, storica testimonial di AMREF: Se dovessi ritrarre con i colori quel Dio generoso e gravido di vita qui, in mezzo alla savana, negli slum di Nairobi, nei villaggi sperduti del ventre del Kenya, probabilmente traccerei il volto di una donna africana scrive Saba. Un invito alla lettura di questo intenso blog, che è un corale omaggio alle madri africane. > 5xMille Nella prossima dichiarazione dei redditi ricordati di mettere una firma per AMREF e il codice fiscale Come conoscere, sostenere e aiutare amref sostieni un progetto Una donazione a favore dei progetti di sviluppo sanitario di AMREF in Africa ( Infanzia, Acqua, Medicina e Formazione). festeggia come amref le tue occasioni del cuore Matrimonio, nozze d oro e d argento, liste regalo, laurea, battesimo, comunione, cresima, anniversario, ma anche compleanno, onomastico possono diventare un occasione per donare il tuo aiuto all Africa di AMREF. aprici le porte della tua azienda Proponi alla tua azienda di unirsi a AMREF, una scelta di grande valore che le permetterà di avere un ruolo importante nella costruzione di un futuro migliore per l Africa. dona il tuo 5xmille Trasforma la tua dichiarazione dei redditi in una donazione per l Africa. Codice Fiscale AMREF *Roma Sede Centrale ViaAlberico II, tel I fax organizza un evento Un torneo di calcetto, una mostra fotografica, un concerto per parlare di Africa e raccogliere fondi. Quante cose può fare una fi rma? Il codice fi scale di AMREF : diventa sostenitore regolare african Una scelta speciale e consapevole, un modo semplice, sicuro e comodo di essere al nostro fianco, ogni giorno. a scuola con amref Tante proposte per affrontare in classe i temi dell'educazione allo Sviluppo e avviare un percorso di conoscenza dell Africa e di sostegno ai progetti sul campo. Vai al blog! disponi un lascito testamentario Un lascito a favore di AMREF: un gesto semplice e non vincolante per portare sviluppo e vita in Africa. Milano Via Carroccio 12, I tel C/C Postale N intestato ad AMREF Italia Onlus ViaAlberico II, Roma C/C Bancario IBAN IT19H intestato ad AMREF Italia Onlus Monte dei Paschi di Siena - Ag. 2 Roma Carta di credito Telefonando al numero o donando sul sito RID Domiciliazione bancaria o postale (scarica il modulo dal sito o telefona ) Numero Verde

9

ACQUA per tutti! Anno X Marzo 2014. n.1

ACQUA per tutti! Anno X Marzo 2014. n.1 n.1 Anno X Marzo 2014 AMREF Italia Onlus Quadrimestrale di AMREF Italia Onlus Via Alberico II, 4-00193 Roma Dir. Resp. Maurizio Paganelli N.1 - Anno X - marz/magg 2014 ACQUA per tutti! Poste Italiane S.p.A.

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO ITALIAN (IT) MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO Gli sponsor di progetti umanitari e di squadre di formazione professionale finanziati con sovvenzioni globali sono tenuti

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA Cooperazione internazionale La lotta alla povertà in un mondo che cambia e sviluppo Sappiamo tutti che con le risorse tecnologiche, finanziarie e materiali in nostro possesso

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

2-5. Giornata mondiale dell acqua 2007 Fronteggiare la scarsità d acqua. Quantità e qualità. In cattive acque. Acqua e ricchezza.

2-5. Giornata mondiale dell acqua 2007 Fronteggiare la scarsità d acqua. Quantità e qualità. In cattive acque. Acqua e ricchezza. Invertire la rotta la penuria d acqua nel mondo: problemi e risposte KENYA: servizi igienici scadenti I famigerati gabinetti volanti della baraccopoli di Kibera, a Nairobi, in Kenya, sono una delle conseguenze

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli