Anno 2014 N. RF237. La Nuova Redazione Fiscale 770/2014 OPERAZIONI STRAORDINARIE ULTIMI CONTROLLI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno 2014 N. RF237. La Nuova Redazione Fiscale 770/2014 OPERAZIONI STRAORDINARIE ULTIMI CONTROLLI"

Transcript

1 Anno 2014 N. RF237 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 18 OGGETTO 770/2014 OPERAZIONI STRAORDINARIE ULTIMI CONTROLLI RIFERIMENTI ISTRUZIONI 770/ DPCM 31/7/2014 CIRCOLARE DEL 15/09/2014 Sintesi: in occasione della scadenza del termine per l invio del 770/2014, fissato al 19/09/2014 dal DPCM 31/7/2014, si riepilogano le modalità di compilazione del modello in occasione di operazioni straordinarie intervenute nel 2013 e nel 2014 fino alla data di trasmissione del modello. In presenza di operazioni straordinarie intervenute: nel corso del 2013 o nel 2014, prima della presentazione del modello 770/2014 (dunque entro il 31/07/2014) occorre prestare particolare attenzione alle modalità di compilazione della dichiarazione; in particolare, occorre distinguere le situazioni che determinano: l estinzione del sostituto d imposta la mancata estinzione del sostituto d imposta. CONGUAGLIO DI FINE RAPPORTO Le certificazioni dei redditi di lavoro dipendente (CUD), equiparati ed assimilati rilasciate dai sostituti devono essere gestite anche in caso di operazioni straordinarie, ovvero: CASISTICA INTERRUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO E RIASSUNZIONE DA PARTE DI ALTRO SOGGETTO PASSAGGIO DI DIPENDENTI, SENZA INTERRUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO RILASCIO CERTIFICAZIONE rilascio di 2 CUD da parte dei 2 datori di lavoro, concernenti: 1) i redditi erogati fino all interruzione del rapporto nonché il TFR liquidato 2) i redditi: - erogati successivamente all evento - salva la facoltà di applicazione del conguaglio complessivo su richiesta del dipendente (ex art. 23 c. 4 DPR 600/73), nel qual caso il nuovo sostituto dovrà riportare nel CUD i redditi conseguiti nell intero periodo d imposta rilascio di un unico CUD da parte dell ultimo datore di lavoro, contenente il conguaglio di tutti i redditi percepiti dal lavoratore nel periodo d imposta e la compilazione dei punti 204 e 205 (redditi erogati da altri soggetti) ESTINZIONE DEL SOSTITUTO D IMPOSTA Per le modalità di compilazione delle certificazioni occorre distinguere il caso in cui: vi sia stata prosecuzione dell'attività da parte dell'avente causa non vi sia stata alcuna prosecuzione dell'attività (che è cessata). In ogni caso il modello non viene presentato dal dante causa, ma dal solo avente causa.

2 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 2 / 18 SENZA PROSECUZIONE DELL ATTIVITÀ DA PARTE DI ALTRO SOGGETTO Fattispecie: cessazione di Snc/sas senza messa in liquidazione; cessazione della liquidazione di società o ditta individuale; avvio del fallimento o di altre procedure concorsuali o loro conclusione. In caso di mancata prosecuzione dell'attività del sostituto, il mod.770/2014, relativo al periodo dell anno di esercizio dell'attività: va compilato in via ordinaria per tutti i quadri se si è modificato il rappresentante legale (liquidatore di società; curatore fallimentare; ecc.): quest ultimo deve presentare il modello in nome e per conto del soggetto estinto compilando l apposito riquadro Dati relativi al rappresentante firmatario. COMPILAZIONE 770: i dati del sostituto d imposta estinto vanno indicati rispettivamente: nel Frontespizio: Dati del sostituto estinto e nei quadri interni: nell'apposito campo posto nell'intestazione del quadro: Cod. Fiscale del sostituto estinto Sottoscrizione del 770: il liquidatore o curatore fallimentare/commissario liquidatore che firma la dichiarazione (o il rappresentante legale della snc/sas che cessa senza liquidazione): espone i propri dati nel riquadro del frontespizio Dati relativi al rappresentante firmatario senza assumere alcuna responsabilità tributaria diretta per eventuali violazioni del sostituto (omessi versamenti, moessa effettuazione di ritenute, ecc.). La compilazione dei quadri interni è ordinaria (come non fosse avvenuta alcuna operazione).

3 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 3 / 18 PROSECUZIONE DELL ATTIVITA' DA PARTE DI ALTRO SOGGETTO Fattispecie: conferimento o cessione dell intera azienda da parte dell'imprenditore individuale successione d azienda donazione dell intera azienda della ditta individuale fusione (anche per incorporazione) scissione totale scioglimento di società di persone e prosecuzione in ditta individuale Ai fini dichiarativi, il modello 770 semplificato: è presentato in nome proprio dall avente causa (che risulta nel frontespizio quale "Sostituto d'imposta" ed indica il proprio codice fiscale nell'intestazione di ciascun quadro, dichiarando ritenute effettuate e versate dal dante causa) comprende i dati relativi al periodo dell anno in cui il soggetto estinto ha operato, con particolare riferimento: ai dati dei lavoratori dipendenti e assimilati ai dati delle certificazioni di lavoro autonomo, provvigioni redditi diversi ai prospetti di riepilogo: ST, SS, SV ed SY. PIÙ BENEFICIARI: se più soggetti succedano nei precedenti rapporti del sostituto estinto (es. scissione totale, ciascuno di essi è obbligato in solido alla trasmissione: dei prospetti SS, ST, SV ed SY delle comunicazioni dati relative le certificazioni: di lavoro autonomo, provvigioni redditi diversi di lavoro dipendente e assimilati limitatamente ai dipendenti. Nota: i prospetti e le comunicazioni dovranno essere integralmente inviati soltanto da uno dei soggetti coobbligati al fine di evitare duplicazione di dati. PIÙ OPERAZIONI: nel caso straordinarie in successione (es.: conferimento di ditta indidivuale in snc e successiva perdita della pluralità dei soci) il 770 va presentato solo dall ultimo soggetto esistente al 31/12. ESTINZIONE DEL SOSTITUTO SENZA PROSECUZIONE DELL'ATTIVITA' CON PROSECUZIONE DA PARE AVENTE CAUSA DI UN 770 PRESENTATO DAL RAPPRESENTANTE LEGALE 770 PRESENTATO DAL SOLO AVENTE CAUSA PER L'INTRERO ANNO REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI L'avente causa (dichiarante): compila un unica comunicazione per ciascun percipiente per tutti i redditi erogati nell anno (contenente i risultati del conguaglio) inoltre, se le operazioni di conguaglio di fine anno (e dunque l emissione del CUD) sono state effettuate:

4 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 4 / 18 a) DAL SOGGETTO ESTINTO (l estinzione è intervenuta post 28/02/2014): Codice fiscale del sostituto d imposta : indica quello del soggetto estinto C.F. avente SERVE A INDICARE CHE TUTTI GLI IMPORTI DEL QUADRO SONO STATI CERTIFICATI DAL SOGGETTO ESTINTO C.F. soggetto estinto Nota: tale modalità di compilazione trova applicazione, ad esempio: se il soggetto estinto ha effettuato le operazioni di conguaglio e non può presentare il 770/2014 Semplificato a causa dell avvenuta operazione straordinaria che ne ha determinato l estinzione se il dipendente ha cessato il rapporto di lavoro prima dell operazione straordinaria, quando il sostituto era ancora operativo. b) DALL AVENTE CAUSA (l operazione straordinaria è intervenuta nel 2014 o prima del 28/02/2014): questi indica nella comunicazione: esclusivamente il proprio codice fiscale nel campo Codice fiscale (non va compilato il campo Codice fiscale del sostituto d imposta ) nel riquadro Dati relativi ai conguagli (che riporta un di cui dei dati indicati nei righi precedenti): compila la Sezione Redditi erogati da altri soggetti (punti da 204 a 220) indicando l'importo complessivo dei redditi corrisposti dal soggetto estinto e conguagliati dal nuovo sostituto d'imposta (p.to 207: cod. causa 1 ) C.F. avente SI INDICA CHE GLI IMPORTI DEL QUADRO SONO STATI CERTIFICATI: - DAL SOGGETTO ESTINTO: PER QUANTO INDICATO NEI P.TI DAL SUBENTRANTE: PER LA DIFFERENZA REDDITI EROGATI DAL SOSTITUTO ESTINTO E CONGUAGLIATI DAL SUBENTRANTE

5 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 5 / 18 RAPPORTI DI LAVORO GIA CESSATI: in relazione ai lavoratori che abbiano cessato anteriormente all estinzione del sostituto d imposta (es: licenziati da quest ultimo): il subentrante è comunque obbligato a indicarne i dati a 770 (anche se non lo assume) inoltre, se successivamente il dipendente viene riassunto (nel corso dello stesso periodo d imposta) dal subentrante, quest ultimo nelle operazioni di conguaglio deve obbligatoriamente considerare i redditi erogati dal sostituto esitnto, procedendo al conguaglio complessivo (anche in assenza di richiesta del dipendente), evidenziando le retribuzioni erogate dal sostituto estinto negli appositi righi del CUD e nei righi di cui sopra del 770. REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Del tutto analoga al lavoro dipendnente è la gestione delle comunicazioni dei dati delle certificazioni di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi; anche in questo caso, infatti: il 770 è compilato dal solo subentrante che dovrà compilare il quadro distinguendo il caso in cui dichiari somme: a) CERTIFICATE DAL SOSTITUTO ESTINTO (l estinzione è intervenuta post 28/02/2014): nei campi: - Codice fiscale nell'intestazione: il proprio codice - Codice fiscale del sostituto d'imposta : il codice fiscale del soggetto estinto C.F. avente C.F. soggetto estinto b) CERTIFICATE DALLO STESSO SUBENTRANTE (l operazione straordinaria è intervenuta nel 2014 o prima del 28/02/2014): indica: esclusivamente il proprio codice fiscale nel campo Codice fiscale. nella Sez. Redditi erogati da altri soggetti le somme ed i valori corrisposti dal precedente sostituto.

6 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 6 / 18 QUADRI RIEPILOGATIVI L'avente causa: compila 2 distinti quadri ST, SV, SS ed SY (ed 1 solo SX) di cui: il 1 quadro ST/SV, SS ed SY: - riferito alle ritenute effettuate dal soggetto estinto nel periodo compreso fra il 1/01/2013 e la data di effettiva cessazione dell attività (o in cui si è verificato l evento a prescindere dalla eventuale retrodatazione degli effetti giuridici) - da contraddistinguere con l'indicazione nel campo "Codice fiscale del sostituto d'imposta" del codice del soggetto estinto (rigo ST1, SV1, ecc.) Esempi: - ditta individuale conferita il 1/10/2013 con effetti differiti al 1/12/2013: il quadro deve indicare le ritenute effettute, versamenti, ecc. fino al 30/11/ Snc fusa in una Srl il 1/10/2013 con effetto retroattivo al 1/01/2013: il quadro deve indicare le ritenute effettute, versamenti, ecc. fino al 30/09/ QUADRO ST il 2 quadro ST/SV, SS ed SY: - riferito alle operazioni proprie (cioè alle operazioni effettuate prima dell operazione straordinaria se era preesistente + operazioni post operazione straordinaria) - senza alcuna indicazione nel campo "Codice fiscale del sostituto d'imposta" nel rigo ST1, SV1, ecc. 2 QUADRO ST C.F. soggetto estinto C.F. avente C.F. avente Nota: in presenza di ritenute operate dal soggetto estinto e versate dal subentrante l operazione va indicata su 2 righi. Si tratta di spaccare in 2 pezzi la compilazione che avverrebbe in via ordinaria ove non fosse avvenuta l operazione straordinaria (con l accorgimento di indicare la presenza di quest ultima con appositi codici tra Note, al fine di permettere la riconciliazione tra le ritenute operate e quelle versate).

7 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 7 / 18 PROSPETTO SX In tutti i casi (anche in presenza di operazioni straordinarie che estinguono il sostituto d imposta con la prosecuzione dell attività da parte di altro soggetto) il prospetto SX è unico (salvo il caso in cui il dichiarante, ricorrendone i presupposti, abbia optato per la trasmissione separata del 770) e deve riguardare sia i dati del dichiarante che dei soggetti estinti. ESTINZIONE DEL SOSTITUTO con PROSECUZIONE DEL SUBENTRANTE 770 PRESENTATO DAL SOLO AVENTE CAUSA (conferitario, cessionario d'az., incorporante, ecc.) 1 prospetto ST, SV, SS, SY 2 prospetto ST, SV, SS, SY col "Cod. fisc. del sost. d'imp." LAVORATORI DIPENDENTI LAVORATORI AUTONOMI CONG. DI FINE ANNO del dante causa compila ordinariamente il quadro (retribuzioni annuali) riporta il C.F. del dante causa nel rigo "Cod. fisc. del sost. d'imposta" Esempio1 CONGUAGLIO DI FINE ANNO dell'avente causa indica tutte le retribuzioni annuali (non compila il rigo "Cod. fisc. del sost. d'imp.") indica poi separatamente quelle erogate dal dante causa CERTIFICAZIONE del dante causa compila ordinariamente il quadro (compensi annuali) riporta il C.F. del dante causa nel rigo "Cod. fisc. del sost. d'imposta" CERTIFICAZIONE dell'avente causa indica tutti i compensi annuali (non compila il rigo "Cod. fisc. del sost. d'imp.") indica poi separatamente quelli erogati dal dante causa RITENUTA VERSATA E CERTIFICATA DAL SOGGETTO ESTINTO Il sig. Mario Rossi, imprenditore individuale, in data 25/03/2013 ha pagato la parcella del proprio commercialista: CNDC + 218,4 Iva ritenuta. In data 16/04/2013 ha versato la ritenuta ed il 28/02/2014 ha inviato la certificazione della ritenuta. In data 1/04/2014 si è conferita nella Alfa Srl, estinguendosi; il 770 è presentato solo dalla conferitaria Alfa Srl, nel modo seguente: RSSMRA67P21L378W

8 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 8 / 18 A 1.000, ,00 200,00 Quadro ST - Modulo RSSMRA67P21L378W ,00 200, Quadro ST Modulo2 La società indica le proprie operazioni, effettuate ante conferimento (se già era esistente) e successivamente al conferimento. Esempio2 VERSAMENTO DEL SOGGETTO ESTINTO CERTIFICATO DAL SUBENTRANTE Nell Esempio1 precedente, si ponga ora che il conferimento sia intervenuto al 31/10/2013. In tal caso la certificazione della ritenuta al commercialista è stata a inviata entro il 28/02/2014 dalla società conferitaria. Il 770 è presentato esclusivamente dall impresa Alfa Srl, nel modo seguente: zero A 1.000, ,00 200,00

9 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 9 / 18 A RSSMRA67P21L378W 1.000,00 200,00 Quadro ST - Modulo RSSMRA67P21L378W ,00 200, Quadro ST Modulo2 La società indica le proprie operazioni, effettuate ante conferimento (se già era esistente) e successivamente al conferimento. Esempio3 RITENUTA OPERATA DALl ESTINTO E VERSATA DAL SUBENTRANTE Sempre nell Esempio1 precedente, si ponga ora che il conferimento sia intervenuto al 1/04/2013. In tal caso il modulo ST va compilato in modo particolare: l impresa individuale: ha effettuato la ritenuta che va indicata nel 1 modulo utilizzando la Nota K la società: ha versato la ritenuta che va indicata nel 2 modulo dell ST utilizzando la Nota L Il 770 è presentato esclusivamente dall impresa Alfa Srl, nel modo seguente: zero A 1.000, ,00 200,00

10 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 10 / 18 A RSSMRA67P21L378W 1.000,00 Quadro ST - Modulo1 200, RSSMRA67P21L378W Quadro ST Modulo ,00 K ,00 L Nota: si tratta di spaccare in 2 pezzi la compilazione che avverrebbe in via ordinaria ove non fosse avvenuta l operazione straordinaria (con l accorgimento di indicare la presenza di quest ultima con appositi codici tra Note, al fine di permettere la riconciliazione tra le ritenute operate e quelle versate). ESTINZIONE INTERVENUTA NEL 2014 (PRIMA DELL INVIO DEL 770) Anche in questo caso occorre operare secondo le indicazioni fornite in precedenza: "Sostituto d'imposta" da indicare nel frontespizio risulta il dante causa distinguendo i casi in cui il CUD/certificazione delle ritenute ex art. 4-bis Dpr 322/98 sia effettuata dal soggetto estinto o dal subentrante, al fine di verificare le modalità di esposizione.

11 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 11 / 18 Nota: per le operazioni intervenute: - tra il 1/01/2014 ed il 28/02/2014: si rientra in generale nella situazione di cui all Esempio2 precedente (il soggetto estinto ha effettuato le ritenute, le ha versate e le ha certificate) - tra il 1/03/2014 ed il 31/07/2014: si rientrerà nella situazione di cui all Esempio1. Finalità: tale scelta pare motivata dalla responsabilità tributaria in relazione alle ritenute che in generale si assume il subentrante (motivo per cui risulta essere il sostituto nella dichiarazione). La responsabilità è limitabile solo in caso di cessione o conferimento di azienda, nel caso in cui: l acquirente/conferitario richieda la certificazione dei carichi pendenti del cedente/conferente all Agenzia delle Entrate (art. 14 Dlgs 472/97) sempreché l operazione non sia effettuata tra soggetti collegati (la certificazione sarebbe considerata in fronde dei crediti tributari, ex art. 14 c. 4 Dlgs 472/97). ATTENZIONE: l avente causa potrebbe pensare di dover operare quale mero presentatore del 770 in nome e per conto del soggetto estinto (al pari di quanto avviene per la Dichiarazione Iva), indicando i propri dati nella sezione Dati relativi al rappresentante firmatario della dichiarazione ma considerando come sostituto il soggetto estinto, cui sono intestati i quadri interni. Per quanto il controllo automatizzato del 770 non rileverebbe anomalie (le ritenute operate nei quadri interni risultano versate a nome del sostituto estinto, come da CUD/certificazioni prodotte ai lavoratori dipendenti/autonomi), la dichiarazione risulterebbe essere formalmente errata. (DANTE CAUSA) (SUBENTRANTE) (DANTE CAUSA)

12 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 12 / 18 Esempio4 CONFERIMENTO CON PASSAGGIO DIRETTO DEI DIPENDENTI Nell Esempio1 precedente, si ponga ora che l imprenditore avesse un dipendente passato alla Alfa Srl conferitaria, il quale ha ricevuto nel 2013 le seguenti retribuzioni (per semplicità di riportano i soli dati delle trattenute Irpef, ma nulla cambia in relazione alle addizionali): dal conferente (3 mesi di attività): retribuzione lorda; ; ritenute Irpef: dalla conferitaria (9 mesi di attività): retribuzione lorda; ; ritenute Irpef: (tenendo conto del conguaglio sulla retribuzione complessiva di ). Il 770 è presentato esclusivamente dall impresa Alfa Srl, nel modo seguente: 770/2014 di Alfa Retribuzioni e Irpef complessive: Mario Rossi + Alfa , ,00 di cui corrisposte da Mario Rossi: 6.000,00 RSSMRA67P21L378R , ,00 In relazione al quadro ST, le modalità di compilazione sono del tutto analoghe a quelle già viste per i lavoratori autonomi, ai cui esempi si rimanda. MANCATA ESTINZIONE DEL SOSTITUTO D IMPOSTA Operazioni straordinarie con passaggio di dipendenti senza interruzione del rapporto di lavoro indipendentemente dall estinzione del precedente sostituto In caso di operazioni straordinarie che non comportano l estinzione dei soggetti preesistenti, pur potendo determinare la nascita di nuovi soggetti d imposta: ciascun soggetto è tenuto a presentare il proprio 770/2014 limitatamente alle operazioni effettuate (riepiloga quindi il proprio operato nel periodo d imposta 2013) con una sola particolarità riguardante il conguaglio dell eventuale passaggio dei dipendenti. Fattispecie: cessione o conferimento di un ramo di azienda dell'impresa individuale cessione o conferimento d'azienda (unica azienda o ramo di essa) da parte di una società donazione di ramo d'azienda da parte di ditta individuale affitto di ramo d'azienda da parte di ditta individuale affitto d azienda (unica azienda o ramo di essa) da parte di società scissione parziale di società

13 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 13 / 18 PASSAGGIO DI PERSONALE DIPENDENTE Nel caso di "passaggio diretto" del dipendente senza cessazione del rapporto, in riferimento ai dati di tali dipendenti occorre distinguere il caso in cui il conguaglio (e pertanto l emissione del relativo CUD) sia stato effettuato: A) dall avente causa (operazione intervenuta nel 2013 o ante 28/02/2014): quest ultimo: non compila il primo rigo Codice fiscale del Sostituto d imposta indica le retribuzioni complessivamente erogate nell anno su cui ha operato il conguaglio nella sezione Dati relativi ai conguagli (p.ti da 204 a 220) le somme corrisposte dal precedente sostituto e le ritenute da questi effettuate (nel punto 207 il codice 1 ) il dante causa: indica le retribuzioni erogate fino al momento dell operazione nella sezione Dati relativi ai conguagli (p.ti da 204 a 220) ripete i medesimi dati avendo cura di inserire nel punto 207 il codice 8 N.B.: è un codice particolare finalizzato a comunicare che il dipendente è transitato al dante causa e pertanto il dichiarante non ha proceduto al conguaglio; esso permette la sola compilazione dei campi 204 e 205. B) dal dante causa (operazione intervenuta post 28/02/2014): quest ultimo: compila ordinariamente il 770/2014 (non vi è differenza tra i dipendenti ceduti nel 2014 o meno) il sostituto subentrante: non indica alcunché nel 770/2014; procederà come nel caso precedente in relazione al conguaglio delle retribuzioni del 2014 nel 770/2015. Cessazione del rapporto di lavoro e successiva riassunzione: in tale situazione, ciascun sostituto d'imposta compilerà in modo ordinario la certificazione del lavoro dipendente per le retribuzioni erogate. Esempio5 CONFERIMENTO CON PASSAGGIO DIRETTO DEI DIPENDENTI Nell Esempio4 precedente (conferimento al 1/04/2013), si ponga ora che l imprenditore abbia conferito un ramo di azienda, unitamente ad 1 dipendente passato alla Alfa Srl conferitaria, che ha effettuato il conguaglio nel /2014 di Rossi (in relazione al dipendente transitato) 6.000, ,00 e inoltre: 6.000,00 8 Passaggio di dipendenti senza interruzione del rapporto di lavoro e senza estinzione del sostituto cedente

14 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 14 / 18 Il quadro ST da indicazione delle ritenute effettuate da Rossi e dei relativi versamenti in modo ordinario. 770/2014 di Alfa Srl (in relazione al dipendente transitato) , ,00 di cui corrisposte da Mario Rossi: Operazioni con passaggio di dipendenti senza interruzione del rapporto di lavoro indipendentemente dall estinzione del precedente sostituto 6.000,00 RSSMRA67P21L378R , ,00 Il quadro ST darà poi indicazione delle ritenute effettuate da Alfa e dei relativi versamenti in modo ordinario. QUADRO ST E RATE DI ADDIZIONALI 2012 PASSAGGIO ALL AVENTE CAUSA L avente causa deve riportare per ciascun periodo di riferimento i dati degli importi da esso prelevati per effetto del passaggio di dipendenti con le ordinarie modalità avendo cura di riportare al campo 10 il codice N. Il sostituto cedente indicherà i dati relativi alle residue rate non prelevate nel rigo SS4 del prospetto SS. I dati da indicare nel prospetto ST, seconda sezione, devono riferirsi: alle trattenute e ai relativi versamenti delle addizionali regionali all IRPEF effettuati in forma rateizzata nell anno 2013 con riferimento all anno Vanno indicate, altresì, le trattenute relative alle addizionali regionali all IRPEF effettuate a seguito di cessazione del rapporto di lavoro avvenuta nel corso del 2013, nonché le trattenute relative all addizionale regionale all IRPEF effettuate sui compensi erogati ai soggetti impegnati in lavori socialmente utili in regime agevolato nonché sui compensi erogati ai soggetti che svolgono attività sportiva dilettantistica; alle trattenute e ai relativi versamenti delle addizionali regionali all IRPEF effettuati a seguito di assistenza fiscale prestata nel 2013; Devono essere altresì indicati i dati dei versamenti tardivi inerenti al periodo d imposta 2013 effettuati entro la presentazione della dichiarazione. Non devono essere indicati le trattenute e i relativi versamenti delle addizionali regionali all IRPEF effettuati in forma rateizzata nell anno 2014 con riferimento all anno Esempio: proseguendo l Esempio5, per effetto del passaggio di 1 dipendente: il signor Rossi non ha potuto effettuare il prelievo delle ultime rate di addizionale regionale 2012 di. 100 ciascuna; non fornisce alcuna indicazione di tale mancato prelievo nel proprio 770 la società conferitaria Alfa ha trattenuto tali rate prelevandole alle scadenze ordinarie; essa dovrà evidenziarle nel proprio quadro ST, separatamente rispetto alle rate di addizionale regionale 2012 versate per i propri dipendenti (per. 900, anch esse costanti).

15 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 15 / ,00 100,00 N Rate di addizionale del dipendente transitato ,00 900, ,00 100,00 N ,00 900, e così via fino a Novembre LAVORATORI AUTONOMI Nel caso di lavoratori autonomi, provvigioni e redditi diversi: ciascun soggetto compilato in modo del tutto autonomo il proprio 770 ricomprendendo le sole somme da ciascuno certificate (e dunque pagate) al percipiente. Nota: in sostanza, non si può sostenere alcun passaggio del professionista in capo al avente causa. Potrebbe derogare il contratto di agenzia, considerato che per esso scatta il passaggio automatico (non essendo un contratto al quale si applica l'intuitus personae); in tal caso qualora fosse transitato nel ramo d'azienda ceduto, si dovrà procedere come nel caso precedente di dante causa estinto (l'avente causa deve certificare le ritenute alla gente e di indicare nel 770 le somme corrisposte dall'avente causa nell'apposita sezione). Esempio2 Nell Esempio5 precedente si supponga ora che: l imprenditore Rossi abbia pagato il commercialista fino a tutto agosto 2013 (8 parcelle mensili di Iva, con. 200 di ritenuta cadauna) la Alfa Srl abbia ritenuto di avvalersi del medesimo professionista, ricevendo le sue parcelle a partire da settembre 2013 (4 mesi). Ciascun soggetto indica le operazioni nel proprio 770 in totale autonomia: 770/2014 DI ALFA riferito al commercialista "ceduto" A 8.000,00 770/2014 di Alfa riferito al commercialista "acquisito" 8.000, ,00 A 4.000, ,00 800,00 Nulla cambia in ordine agli adempimenti di conferente/conferitaria se l operazione avviene nel 2014.

16 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 16 / 18 TRASFORMAZIONE SOCIETARIA In caso di trasformazione non vi è estinzione del soggetto preesistente, ma una variazione della denominazione e della natura giuridica del soggetto; in pratica: la società non si estingue e il datore di lavoro/committente rimane sempre lo stesso non si verifica alcun passaggio di dipendenti da un soggetto all altro. In tal caso, il modello 770 va presentato con le modalità ordinarie, riportando nel frontespizio la nuova ragione sociale della società risultante dalla trasformazione. TRASFORMAZIONE SOCIETARIA PROGRESSIVA REGRESSIVA IL SOGGETTO NON SI STINGUE (LA P.IVA RIMANE INALTERATA) IL 770 E' PRESENTATO IN VIA ORDINARIA (con la ragione sociale del soggetto trasformato) N.B.: il cambio di personalità giuridica va evidenziato nel campo Situazione del Frontespizio. Esempio4 TRASFORMAZIONE DA SNC IN SRL La Alfa snc, con sede in via Garibaldi n. 10 a Verona, si trasforma in Alfa Srl in data 1/04/2013 (data di iscrizione dell atto al Registro imprese). Il 770 è presentato nel modo seguente: ALFA SRL VERONA VR L781 VIA GARIBALDI Periodo d imposta in cui è avvenuta la trasformazione da società soggetta ad IRES in società non soggetta ad IRES o viceversa (LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA SRL) Tutti i restanti quadri sono compilati in via ordinaria.

17 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 17 / 18 SUCCESSIONI MORTIS CAUSA Una causa particolare di estinzione del sostituto riguarda il caso del decesso dell'imprenditore individuale o del professionista, in relazione al quale l obbligo di presentazione vi è solo in presenza di accettazione dell eredità (in caso contrario spetta al curatore di eredità giacente nominato dal Tribunale), a fronte della quale scatta la responsabilità per le ritenute non versate (non per le sanzioni riferite a violazioni del decuius) distinguendo il caso in cui uno o più eredi proseguono l attività del decuius o meno. SENZA PROSECUZIONE DELL ATTIVITÀ DA PARTE DELL EREDE Qualora l attività della persona fisica deceduta non sia proseguita dagli eredi, la dichiarazione, completa in tutte le sue parti, va presentata: da uno degli eredi (o dall'unico erede) per conto del deceduto (sostituto d'imposta) relativamente al periodo dell anno in cui questi ha effettivamente operato (a nulla rilevando se il decesso è intervenuto nel 2013 o nel 2014) avendo cura di indicare nel Frontespizio: quale Sostituto d imposta : l imprenditore deceduto nel riquadro Dati relativi al rappresentante firmatario quelli dell erede che la sottoscrive. De cuius Uno qualsiasi degli eredi La situazione è del tutto analoga a quella già viste in precedenza di operazione straordinaria che comporta l'estinzione del Dante causa. Nota: nelle comunicazioni e prospetti, che compongono la dichiarazione, dovrà esser data evidenza del solo codice fiscale del deceduto (nel campo Codice fiscale dell intestazione).

18 Redazione Fiscale Info Fisco 237/2014 Pag. 18 / 18 Nota: l erede/gli eredi non dovrebbero applicare le ritenute (es: sulle retribuzioni, compensi, ecc. da essi pagati), posto che non assumono la qualifica di sostituto d imposta (non sono assimilabili ad un condominio). L eventuale applicazione facoltativa (come avviene quasi sempre) non dovrebbe comportare problemi di sorta (è scomputabile dai sostituiti) ed andrà dichiarata nel 770 del decuius. PROSECUZIONE DELL ATTIVITÀ DA PARTE DELL EREDE Nel caso di successione avvenuta nel 2013 o 2014 prima dell invio del 770/2014, l erede presenta la dichiarazione anche per la parte dell anno in cui ha operato il soggetto estinto. Nota: anche in questo caso - la situazione è del tutto analoga a quella già viste in precedenza di operazione straordinaria che prevede la prosecuzione dell'attività del soggetto estinto da parte dell'avente causa - in tal caso, tuttavia, il codice da indicare al p.to 207 è la causa 2. REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI Qualora le operazioni di conguaglio siano state effettuate: A) dal de cuius: l erede trasmette un unica comunicazione per ciascun percipiente contenente i risultati delle operazioni; in tale comunicazione l erede indica: il proprio codice fiscale nello spazio contraddistinto dalla dicitura "codice fiscale" il codice fiscale del de cuius nel rigo Codice fiscale del sostituto d imposta. Si compilano n. 2 prospetti ST, SV, SS ed SY per i dati distinti riferibili all erede e al de cuius (il quadro SX rimane unitario). B) dall'erede: questi riporta: esclusivamente il proprio codice fiscale nello spazio Codice fiscale nei punti da 204 a 220, le somme ed i valori corrisposti dal precedente sostituto. Si compilano n. 2 prospetti ST, SV, SS ed SY per i dati distinti riferibili all erede e al de cuius (il quadro SX rimane unitario). REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Per le comunicazioni di lavoro autonomo e provvigioni: per le certificazioni rilasciate dal de cuius: l erede indica il proprio codice fiscale nel Codice fiscale e quello del de cuius Codice fiscale del sostituto d imposta. per le certificazioni rilasciate dall erede: si indica esclusivamente il codice fiscale nello spazio Codice fiscale. Nota: nel caso in cui la certificazione non sia stata rilasciata dal de cuius, ma vi abbia provveduto l erede che prosegue l attività, quest ultimo deve indicare nello spazio contraddistinto dalla dicitura Codice Fiscale esclusivamente il proprio codice fiscale evidenziando, altresì, nei punti da 44 a 55 le somme e i valori corrisposti dal de cuius.

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 43 02.03.2017 Operazioni straordinarie Come compilare la Certificazione Unica? A cura di Debhorah Di Rosa Categoria: Dichiarazione

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE: AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

OPERAZIONI STRAORDINARIE: AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE OPERAZIONI STRAORDINARIE: AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE di Sergio Lombardi Nel mutevole scenario economico, il ricorso alle operazioni straordinarie è sempre più frequente. Approfondiremo di seguito gli

Dettagli

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI CASI PRATICI Il prospetto SV riguarda il riepilogo dei dati relativi alle trattenute

Dettagli

IL TRASFERIMENTO DEL PERSONALE AZIENDALE NELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE

IL TRASFERIMENTO DEL PERSONALE AZIENDALE NELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE IL TRASFERIMENTO DEL PERSONALE AZIENDALE NELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE L'amministrazione del personale nelle operazioni straordinarie Sergio Lombardi Inquadramento dell operazione straordinaria Il primo

Dettagli

Mod. 770 semplificato: lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale Marco Peverelli e Angelo Francioso - Dottori commercialista in Milano

Mod. 770 semplificato: lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale Marco Peverelli e Angelo Francioso - Dottori commercialista in Milano Mod. 770 semplificato: lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale Marco Peverelli e Angelo Francioso - Dottori commercialista in Milano ADEMPIMENTO " FISCO La comunicazione dati certificazioni

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007; PROSPETTO ST - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il 12.01.2008 relativi all anno 2007; - versamenti effettuati entro marzo 2008 relativi alle operazioni di conguaglio di fine anno

Dettagli

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF 19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ATTENZIONE Il presente quadro non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. Il quadro

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ; PROSPETTO ST Dati relativi a: - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il 12.01.2007; - ritenute operate in sede di conguaglio di fine anno 2006 effettuato entro il 28.02.2007;

Dettagli

Studio Tributario e Societario. Lo sdoppiamento della CU e l unificazione dei flussi informativi CU e 770

Studio Tributario e Societario. Lo sdoppiamento della CU e l unificazione dei flussi informativi CU e 770 Studio Tributario e Societario Lo sdoppiamento della CU e l unificazione dei flussi informativi CU e 770 Lo Sdoppiamento della CU ai fini della dichiarazione precompilata Articolo 4, comma 6-quinques DPR

Dettagli

Anno 2015 N.RF050. La Nuova Redazione Fiscale CERTIFICAZIONE UNICA CASI PARTICOLARI DEL MOD. CU

Anno 2015 N.RF050. La Nuova Redazione Fiscale CERTIFICAZIONE UNICA CASI PARTICOLARI DEL MOD. CU Anno 2015 N.RF050 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO CERTIFICAZIONE UNICA CASI PARTICOLARI DEL MOD. CU RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO CU 2015 PROVV. 12/01/2015

Dettagli

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA CASI PRATICI Il prospetto SX riguarda il riepilogo dei crediti e delle compensazioni.

Dettagli

Modello 770: ST e SX

Modello 770: ST e SX Modello 770: ST e SX Modello Ordinario SI I quadri ST e SX vanno con il Modello Ordinario o con il Modello Semplificato * NO I quadri ST e SX vanno con il Modello Semplificato * Se non sono state effettuate

Dettagli

6. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

6. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 6. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle

Dettagli

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI 11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. In

Dettagli

Anno 2014 N. RF196. La Nuova Redazione Fiscale MODELLO 770/2014 ORDINARIO - I QUADRI SI E SK ISTRUZIONI MODELLO 770/2014 ORDINARIO

Anno 2014 N. RF196. La Nuova Redazione Fiscale MODELLO 770/2014 ORDINARIO - I QUADRI SI E SK ISTRUZIONI MODELLO 770/2014 ORDINARIO Anno 2014 N. RF196 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 9 OGGETTO RIFERIMENTI MODELLO 770/2014 ORDINARIO - I QUADRI SI E SK ISTRUZIONI MODELLO 770/2014 ORDINARIO CIRCOLARE

Dettagli

9.PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

9.PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 9.PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle

Dettagli

9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 9. PROSPETTO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle

Dettagli

Prospetto ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

Prospetto ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE Prospetto ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI Il prospetto ST riguarda il riepilogo dei dati relativi alle ritenute operate, alle

Dettagli

Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA Il quadro SX è utilizzato per evidenziare i dati riepilogativi dei crediti e le compensazioni

Dettagli

Dichiarazione IVA/2014: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma

Dichiarazione IVA/2014: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma Dichiarazione IVA/2014: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma ADEMPIMENTO " FISCO La dichiarazione annuale IVA/2014 deve essere presentata anche

Dettagli

Dichiarazione IVA/2015: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma

Dichiarazione IVA/2015: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma Dichiarazione IVA/2015: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma ADEMPIMENTO " FISCO La dichiarazione annuale IVA/2015 deve essere presentata anche

Dettagli

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO Le modalità ed i termini entro i quali il sostituto d imposta deve operare i conguagli nei confronti dei propri dipendenti che hanno presentato il modello 730

Dettagli

Dichiarazione IVA/2014: la fusione di società Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma

Dichiarazione IVA/2014: la fusione di società Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma Dichiarazione IVA/2014: la fusione di società Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma ADEMPIMENTO " FISCO La dichiarazione annuale IVA/2014 deve essere presentata, con modalità particolari, dai soggetti

Dettagli

INPS. Direzione Centrale delle Entrate Contributive. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni

INPS. Direzione Centrale delle Entrate Contributive. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Modello 770/2004: istruzioni e note operative (Inps, Circolare 7 settembre 2004 n 130) Provvedimento 15 gennaio 2004 dell Agenzia delle Entrate pubblicato sul supplemento ordinario alla G.U. n. 33 del

Dettagli

Operazioni societarie straordinarie: così la compilazione

Operazioni societarie straordinarie: così la compilazione I SUPPLEMENTI Guida al Lavoro Operazioni societarie straordinarie: così la compilazione Le istruzioni per la compilazione del modello 770/ S/2007 in ipotesi di operazioni societarie straordinarie e di

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 245 19.09.2014 Compilazione del 770 anche per il condominio Presentazione del modello entro il 19 settembre. Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

Gestione / Gecom Paghe

Gestione / Gecom Paghe Gestione 7 7 0 / 2 0 1 0 Gecom Paghe Gestione 770/2010 Istruzioni operative 770 2/91 INDICE PREMESSA... 3 NOVITA DEL MODELLO 770/2010 SEMPLIFICATO... 4 Frontespizio... 4 Comunicazione Dati lavoro dipendente,

Dettagli

Modello 770. Mod. 770 Semplificato

Modello 770. Mod. 770 Semplificato Modello 770 Mod. 770 Semplificato Mod. 770 Ordinario Mod. 770 Semplificato Il Mod. 770 Semplificato va utilizzato dai sostituti d imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via

Dettagli

Quadro ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

Quadro ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE Quadro ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI OGGETTO COME SI COMPILA Il quadro ST riguarda il riepilogo dei dati

Dettagli

18. QUADRO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

18. QUADRO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE 18. QUADRO ST - RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE Questo quadro può essere compilato per esporre i versamenti di ritenute da lavoro dipendente e da lavoro autonomo

Dettagli

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE Anno 2014 N. RF238 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 16/09/2014 UNICO/IRAP - IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE ART. 2 C. 5 DL

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso Circolare n. 14 del 1 agosto 2014 Modelli 770/2014 - Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE 1 Premessa...2 2 Obbligo di presentazione in via telematica...2

Dettagli

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 AF n. 09/2013 Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 Agenzia Entrate Circolare 14/E - Modello 730/2013 - Redditi 2012 - Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta, dai Centri di assistenza fiscale

Dettagli

IVA 2012: fusione di societa`

IVA 2012: fusione di societa` IVA 2012: fusione di societa` di Roberto Fanelli (*) L ADEMPIMENTO La fusione di societa` comporta l estinzione della societa` fusa o incorporata. Le disposizioni in materia di dichiarazione annuale prevedono

Dettagli

Mod. 770 struttura. Mod. 770. Ordinario. Semplificato. Lavoro autonomo Redditi diversi provvigioni. Dividendi Redditi di capitale

Mod. 770 struttura. Mod. 770. Ordinario. Semplificato. Lavoro autonomo Redditi diversi provvigioni. Dividendi Redditi di capitale Mod. 770 struttura Mod. 770 Semplificato Ordinario Lavoro dipendente e assimilati TFR Lavoro autonomo Redditi diversi provvigioni Dividendi Redditi di capitale Mod. 770 semplificato: Modello Semplificato

Dettagli

MONOGRAFIA L IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE DEL TFR

MONOGRAFIA L IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE DEL TFR MONOGRAFIA L IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE DEL TFR Indice Introduzione Soggetti obbligati Calcolo della rivalutazione del TFR Imposta sostitutiva Acconto Saldo Termini di versamento Modalità

Dettagli

Gestione / Gecom Paghe

Gestione / Gecom Paghe Gestione 7 7 0 / 2 0 1 2 Gecom Paghe Gestione 770/2012 Istruzioni operative 770/2012 2/96 INDICE PREMESSA... 4 NOVITA DEL MODELLO 770/2012 SEMPLIFICATO... 5 Comunicazione Dati lavoro dipendente, assimilati

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2015 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Novità Circolare numero 27 del 27 luglio 2015 Via Leoncino, 22 37121 Verona - IT Foro Buonaparte, 67 20121

Dettagli

La compilazione nelle ipotesi di operazioni straordinarie

La compilazione nelle ipotesi di operazioni straordinarie L e istruzioni per la compilazione del modello 770/S/ 2006 in ipotesi di operazioni societarie straordinarie e di successione determinanti, o meno, l estinzione di soggetti preesistenti e la prosecuzione

Dettagli

CU semplificazione degli adempimenti

CU semplificazione degli adempimenti CU 2016 - semplificazione degli adempimenti Unificati i flussi informativi da inviare all Agenzia delle Entrate I dati relativi alle singole certificazioni sono inviati una sola volta, evitando ogni duplicazione

Dettagli

Gecom 770 Gestione 770/2014

Gecom 770 Gestione 770/2014 Gecom 770 Gestione 770/2014 Istruzioni operative 770/2014 2/105 INDICE Premessa... 4 Novità del modello 770/2014 Semplificato... 5 Frontespizio... 5 Redazione della dichiarazione... 5 Firma della dichiarazione...

Dettagli

Gecom 770 Gestione 770/2014

Gecom 770 Gestione 770/2014 Gecom 770 Gestione 770/2014 Istruzioni operative 770/2014 2/105 INDICE Premessa... 4 Novità del modello 770/2014 Semplificato... 5 Frontespizio... 5 Redazione della dichiarazione... 5 Firma della dichiarazione...

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E REDDITI DIVERSI

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E REDDITI DIVERSI COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E REDDITI DIVERSI sostituti d imposta che nel 2007 hanno corrisposto: - redditi di lavoro autonomo; - redditi diversi; - provvigioni comunque

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2016

Modello 770 SEMPLIFICATO 2016 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2016 Redditi 2015 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2015 DATI RELATIVI A VERSAMENTI, CREDITI E COMPENSAZIONI PREMESSA

Dettagli

QUADRO ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE

QUADRO ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE QUADRO ST RITENUTE OPERATE, TRATTENUTE PER ASSISTENZA FISCALE ED IMPOSTE SOSTITUTIVE ASPETTI GENERALI Il quadro ST deve essere utilizzato per elencare i dati relativi alle ritenute operate ed ai relativi

Dettagli

Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato

Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato di Valerio Artina e Riccardo Rizzi (*) L ADEMPIMENTO " 770 semplificato Il 2 agosto 2010 scadra` il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

Anno 2013 N. RF096. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP: PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE

Anno 2013 N. RF096. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP: PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE Anno 2013 N. RF096 www.redazionefiscale.it La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 15/05/2013 UNICO/IRAP: IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE ART. 2, C. 5 DEL DL 16/2012;

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE. Circolare 14. del 29 luglio 2016

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE. Circolare 14. del 29 luglio 2016 Circolare 14 del 29 luglio 2016 Modelli 770/2016 - Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE 1 Premessa... 2 2 Precedente differimento automatico al 22.8.2016...

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2015

SEMPLIFICATO. Anno 2015 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.lgs. n. 9 del 00 in materia di protezione dei dati personali Finalità del trattamento Con questa informativa l Agenzia delle

Dettagli

20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI

20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI 20. QUADRO SX - RIEPILOGO DELLE COMPENSAZIONI Questo quadro può essere compilato per esporre le compensazioni, nel caso di presenza di ritenute da lavoro dipendente e da lavoro autonomo, solo dai sostituti

Dettagli

MODELLO 770/2017 NOVITÀ

MODELLO 770/2017 NOVITÀ MODELLO 770/2017 NOVITÀ 1. Modello 770 2. Modalità di presentazione del Mod. 770 3. Soggetti obbligati a presentare la dichiarazione 4. Composizione del Mod. 770/2017 5. Quadro SF 6. Quadro DI - Dichiarazione

Dettagli

Dichiarazione IVA 2014: la scissione di società Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma

Dichiarazione IVA 2014: la scissione di società Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma Carmela Di Rosa - Copyright Wolters Kluwer Italia s.r.l. MODELLO IVA 2014 Dichiarazione IVA 2014: la scissione di società Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma ADEMPIMENTO " FISCO La dichiarazione

Dettagli

Il punto di pratica professionale. Modello 770 Semplificato: esempi di compilazione SS, ST, SV, SX e SY

Il punto di pratica professionale. Modello 770 Semplificato: esempi di compilazione SS, ST, SV, SX e SY Il punto di pratica professionale Modello 770 Semplificato: esempi di compilazione SS, ST, SV, SX e SY a cura di Carlo Cavalleri Consulente del lavoro in Genova e Sergio Deangelis Consulente del lavoro

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 69: ammontare corrisposto nel 2006: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 70; - ridotto

Dettagli

Servizio circolari per la clientela. Circolare n. 5 del 09 Febbraio 2016 INDICE

Servizio circolari per la clientela. Circolare n. 5 del 09 Febbraio 2016 INDICE Servizio circolari per la clientela Circolare n. 5 del 09 Febbraio 2016 INDICE 1 NUOVA CERTIFICAZIONE UNICA TELEMATICA 1 LA NUOVA CERTIFICAZIONE UNICA TELEMATICA Come noto, dal 2015 i sostituti d imposta

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE ADEMPIMENTO NOVITÀ 2015 SOGGETTI INTERESSATI OGGETTO La comunicazione dati certificazioni lavoro dipendente, assimilati

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2015

SEMPLIFICATO. Anno 2015 SEMPLIICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.lgs. n. del 00 in materia di protezione dei dati personali inalità del trattamento Con questa informativa l

Dettagli

L indice degli argomenti evidenziati

L indice degli argomenti evidenziati CIRCOLARE NR. 1/2012 OGGETTO: COMUNICAZIONE DATI IVA 2012 CONTENUTO Nella presente circolare sintetizziamo e portiamo in evidenza alcuni punti del prossimo adempimenti IVA. Entro il 29 febbraio 2012, infatti,

Dettagli

MONOGRAFIA IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE DEL TFR

MONOGRAFIA IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE DEL TFR MONOGRAFIA IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA RIVALUTAZIONE DEL TFR Indice Introduzione Soggetti obbligati Calcolo della rivalutazione del TFR Imposta sostitutiva Acconto Saldo Termini di versamento Modalità di

Dettagli

Termini di effettuazione del conguaglio:

Termini di effettuazione del conguaglio: Conguaglio fiscale In occasione della cessazione del rapporto di lavoro ovvero a fine anno, il sostituto deve operare il conguaglio fiscale secondo la disciplina prevista dai commi 3 e 4 dell art. 23 del

Dettagli

Mod. 730 quadro C: tutte le novità 2016 di Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista

Mod. 730 quadro C: tutte le novità 2016 di Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista Mod. 730 quadro C: tutte le novità 2016 di Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista FISCO ADEMPIMENTO " I contribuenti che possiedono redditi di lavoro dipendente, pensione o alcune tipologie

Dettagli

Anno 2013 N.RF145. La Nuova Redazione Fiscale CONTRIBUENTI MINIMI - I DUBBI SULLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Anno 2013 N.RF145. La Nuova Redazione Fiscale CONTRIBUENTI MINIMI - I DUBBI SULLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Anno 2013 N.RF145 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO CONTRIBUENTI MINIMI E UNICO PF 2013 CASI PARTICOLARI RIFERIMENTI ART. 1 C. DA 96 A 177 L. 244/2007; ART.

Dettagli

Quali contribuenti possono utilizzare il modello 730/2011

Quali contribuenti possono utilizzare il modello 730/2011 Modello 730/2011 Redditi 2010 Commercialista Quali contribuenti possono utilizzare il modello 730/2011 Al fine di adempiere agli obblighi dichiarativi, possono utilizzare il modello 730/2011, se hanno

Dettagli

Mod. 770 struttura. Mod Ordinario. Semplificato. Dividendi Redditi di capitale. Lavoro autonomo Redditi diversi provvigioni

Mod. 770 struttura. Mod Ordinario. Semplificato. Dividendi Redditi di capitale. Lavoro autonomo Redditi diversi provvigioni Mod. 770 struttura Mod. 770 Semplificato Ordinario Lavoro dipendente e assimilati TFR Lavoro autonomo Redditi diversi provvigioni Dividendi Redditi di capitale Mod. 770 semplificato: Modello Semplificato

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA. Periodo di imposta 2015

CERTIFICAZIONE UNICA. Periodo di imposta 2015 CERTIFICAZIONE UNICA 2016 Periodo di imposta 2015 Quando si parla del modello CU2016 si intende la nuova Certificazione Unica che ha sostituito sia il vecchio modello CUD (pensionati e dipendenti) sia

Dettagli

MODELLO 770 / Modello Redditi 2016 Dati previdenziali ed assistenziali

MODELLO 770 / Modello Redditi 2016 Dati previdenziali ed assistenziali MODELLO 770 / 2017 Modello 770 2017 Redditi 2016 Dati previdenziali ed assistenziali Con provvedimento del 16 Gennaio 2017 è stato approvato, dal Direttore dell Agenzia delle Entrate ai sensi dell'art.

Dettagli

SLIDE MARZO Paghe e contributi. Corso Base 04/03/2016. Relatore: Gian Luca Budroni

SLIDE MARZO Paghe e contributi. Corso Base 04/03/2016. Relatore: Gian Luca Budroni 1 Paghe e contributi Corso Base 04/03/ Relatore: Gian Luca Budroni 2 Certificazione Unica: Dal 2015 la Certificazione Unica (CU) è il modello di certificazione per i redditi : Di lavoro dipendente, equiparato

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 31 19.04.2016 Le operazioni straordinarie dal punto di vista dichiarativo Categoria: Operazioni straordinarie Sottocategoria: Varie Nel frontespizio

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca 86 La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 semplificato utilizzato

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso DOTTORI COMMERCIALISTI DR. BRUNA FLOREANI DR. PIETROBERNARDO MEUCCI DR. GAETANO MAZZA DR. GABRIELE TREMOLADA Circolare n. 21/2017 del 27 luglio 2017 Modelli 770/2017 - Proroga dei termini di presentazione

Dettagli

Via De Amicis n Vigevano. CIRCOLARE n. 16 / Mod. 770/2016

Via De Amicis n Vigevano. CIRCOLARE n. 16 / Mod. 770/2016 Terrazzini & partners consulenti del lavoro p.i./c.f. 05505810969 www.terrazzini.it Via Campanini n.6 20154 Milano Via Marsala n.29 26900 Lodi Via De Amicis n.10 27029 Vigevano t. +39 02 6773361 f. +39

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Verona, 1 Agosto 2016 CIRCOLARE TEMATICA Modelli 770/2016 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso DISCLAIMER: La presente circolare ha il solo scopo di fornire

Dettagli

AGGIORNAMENTO G 20/05/2015

AGGIORNAMENTO G 20/05/2015 AGGIORNAMENTO G 20/05/2015 ESTRATTO SOLO PER 770 SOMMARIO 1. 770/2015 (REDDITI 2014) 2 1.1. COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO AUTONOMO, PROVVIGIONI E REDDITI DIVERSI QUADRO LA... 2 1.1.1 DA PROCEDURA

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017

COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017 COMUNICAZIONE DEL 11 GENNAIO 2017 MODELLO CERTIFICAZIONE UNICA 2017 REDDITI 2016 e MODELLO 770/2017 Rif. normativi e di prassi: L. 11.12.2016 n. 232 (legge di bilancio 2017) Art. 3, comma 1, D.Lgs. 314/199

Dettagli

Fiscal News N. 39. IVA: adempimenti in caso di morte del dichiarante. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 39. IVA: adempimenti in caso di morte del dichiarante. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 39 04.02.2014 IVA: adempimenti in caso di morte del dichiarante Le modalità di presentazione della dichiarazione IVA nel caso di decesso del titolare

Dettagli

Agenzia delle Entrate, provvedimento 15 gennaio 2016

Agenzia delle Entrate, provvedimento 15 gennaio 2016 Mod. 770 e Certificazione Unica 2016: importanti novità pergliadempimenti dei sostituti d imposta di Marco Peverelli e Angelo Francioso - Dottori commercialisti in Milano ADEMPIMENTO " NOVITÀ FISCO In

Dettagli

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Sono disponibili sul sito dell Agenzia delle Entrate i modelli 2017 della Certificazione Unica e del 770 corredati dalle relative

Dettagli

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE MOD. 730-4 COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE ASPETTI GENERALI Il Mod. 730-4 contiene il risultato contabile della dichiarazione elaborata, in cui il CAF o il professionista abilitato riportano i dati

Dettagli

CIRCOLARE n. 6/2015 1. Oggetto: nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate

CIRCOLARE n. 6/2015 1. Oggetto: nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate CIRCOLARE n. 6/2015 1 Milano, 19 febbraio 2015 Oggetto: nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate Premessa Il DLgs. 21.11.2014 n. 175 ha previsto la precompilazione

Dettagli

CONSEGNA DELLE CERTIFICAZIONI DEI SOSTITUTI D IMPOSTA

CONSEGNA DELLE CERTIFICAZIONI DEI SOSTITUTI D IMPOSTA CONSEGNA DELLE CERTIFICAZIONI DEI SOSTITUTI D IMPOSTA Con la presente si ricorda il termine del 28 febbraio 2014 per la consegna delle certificazioni dei compensi corrisposti nel corso dell anno solare

Dettagli

Vicenza, 14 Febbraio 2013 PM-2013

Vicenza, 14 Febbraio 2013 PM-2013 2012 Vicenza, 14 Febbraio Vicenza, 14 Febbraio PARTE II Le Regole di Emissione e Compilazione Termini, forma, modalità Il conguaglio incapiente Il Conguaglio complessivo Le Operazioni societarie straordinarie

Dettagli

SCADENZE PARTICOLARI. Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche

SCADENZE PARTICOLARI. Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche Circolare n 11 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

Scadenze fiscali: DICEMBRE 2011

Scadenze fiscali: DICEMBRE 2011 Scadenze fiscali: DICEMBRE 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo d'acconto irpef operate sui redditi di lavoro dipendente corrisposti nel mese precedente, comprese le addizionali regionali

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA Trattamento di fine rapporto, indennità equipollenti, altre indennità e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata Nella presente sezione punti da 801 a 808 devono essere esposti i

Dettagli

Il Mod. 730/2010 integrativo

Il Mod. 730/2010 integrativo Il Mod. 730/2010 integrativo di Roberta Aiolfi e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO Qualora il contribuente, oltre i termini ordinari di presentazione del Mod. 730/2010, riscontri nella dichiarazione 730

Dettagli

Circolare di studio n. 2/2017

Circolare di studio n. 2/2017 Circolare di studio n. 2/2017 Periodo 1 15 Febbraio 2017 STUDIO GAETANI Sommario Sommario... 2 Bene a sapersi... 3 Detrazione Irpef del 50% per l acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici... 3 Particolarità

Dettagli

Studio Associato Zaniboni

Studio Associato Zaniboni N. protocollo: 24/2017 PRONTO IL MODELLO PER LA COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA: SCADENZA PRIMO TRIMESTRE AL 31 MAGGIO 2017 L Agenzia delle entrate ha pubblicato il provvedimento

Dettagli

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap

Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Versamenti acconti Irpef, Ires, Irap Il 30 novembre è il termine ultimo per versare la seconda o unica rata dell acconto IRPEF da parte delle persone fisiche tenute alla presentazione del Modello Unico

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2016 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2016 - Pagina 1 1 PREMESSA Con un apposito DPCM, è stata disposta la proroga dal 22.8.2016

Dettagli

La Dichiarazione d intento

La Dichiarazione d intento La Dichiarazione d intento Alessandra Cannavò Settore Fisco e Diritto d Impresa Questo materiale è predisposto da Assolombarda per i propri associati. Ogni altra forma di utilizzo o riproduzione non è

Dettagli

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF229 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO MODELLO 730 INTEGRATIVO - PRESENTAZIONE ENTRO IL 25/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2013 CIRCOLARE

Dettagli

INVIO MENSILE DEI DATI FISCALI

INVIO MENSILE DEI DATI FISCALI INVIO MENSILE DEI DATI FISCALI NORMATIVA Legge 24 dicembre 2007, n. 244, art. 1, commi, 121, 122 e 123 SEMPLIFICAZIONE DELLA DICHIARAZIONE ANNUALE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA Decreto Legge 30 dicembre 2008,

Dettagli

L a dichiarazione dei sostituti

L a dichiarazione dei sostituti Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso 78 L a dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il modello 770 semplificato utilizzato dai sostituti d imposta, comprese le

Dettagli

Rimborsi per versamenti in eccedenza

Rimborsi per versamenti in eccedenza Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 58 20.02.2015 Rimborsi per versamenti in eccedenza Categoria: Versamenti Sottocategoria: D imposta L art. 15, D.Lgs n. 175/2014 introduce, a decorrere

Dettagli

OGGETTO: LA CERTIFICAZIONE DELLE RITENUTE OPERATE NEL 2011.

OGGETTO: LA CERTIFICAZIONE DELLE RITENUTE OPERATE NEL 2011. CIRCOLARE INFORMATIVA OGGETTO: LA CERTIFICAZIONE DELLE RITENUTE OPERATE NEL 2011. Il sostituto d imposta che corrisponde compensi assoggettati a ritenute alla fonte (es: compensi a lavoratori autonomi)

Dettagli

3. MODULISTICA DA ADOTTARE IN RELAZIONE ALLE DIVERSE CATEGORIE DI CONTRIBUENTI

3. MODULISTICA DA ADOTTARE IN RELAZIONE ALLE DIVERSE CATEGORIE DI CONTRIBUENTI 3.1 Contribuenti con contabilità IVA unificata 3. MODULISTICA DA ADOTTARE IN RELAZIONE ALLE DIVERSE CATEGORIE DI CONTRIBUENTI Come prima evidenziato (vedi paragrafo 1.2), i contribuenti con contabilità

Dettagli

Anno 2010 N. RF 47. La Nuova Redazione Fiscale IVA - PERIODICHE OMESSE E SALDO A CREDITO

Anno 2010 N. RF 47. La Nuova Redazione Fiscale IVA - PERIODICHE OMESSE E SALDO A CREDITO ODCEC VASTO Anno 2010 N. RF 47 La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO IVA - PERIODICHE OMESSE E SALDO A CREDITO RIFERIMENTI ART. 13 DLGS 472/1997 INFOFISCO 38/2010 CIRCOLARE

Dettagli

MODELLO 770/2016: LE NOVITÀ

MODELLO 770/2016: LE NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 26/2016 del 14 luglio 2016 MODELLO 770/2016: LE NOVITÀ 1. Modello 770/Semplificato 2. Soggetti obbligati a presentaree la dichiarazione 3. Composizione del Modello

Dettagli

Anno 2014 N.RF199. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N.RF199. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N.RF199 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO AFFITTO DI AZIENDA NEGLI STUDI DI SETTORE RIFERIMENTI ISTRUZIONI PARTE GENERALE; CM 20/2014 CIRCOLARE

Dettagli

TURATI E ASSOCIATI PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 MARZO 2017 AL 15 APRILE 2017

TURATI E ASSOCIATI PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 MARZO 2017 AL 15 APRILE 2017 PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 MARZO 2017 AL 15 APRILE 2017 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 Marzo al 15 Aprile 2017, con il commento dei principali termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli