La polizza malattia Optima Salus

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La polizza malattia Optima Salus"

Transcript

1 La polizza malattia Optima Salus CASO II: La vicenda viene letta da una voce fuori campo o inserita in una slide. Le parti sottolineate nella simulazione possono essere direttamente lette dagli attori. Prima, nelle pause, alla fine una musica in sottofondo. PREMESSA In data 9 luglio 2010 il Rag. Giovanni Ferri veniva ricoverato presso la Clinica Santa Lucia di Milano per sospetto infarto miocardio. Dopo aver effettuato gli opportuni esami ed accertamenti con conferma della diagnosi, veniva sottoposto a intervento chirurgico di rivascolarizzazione miocardica e, successivamente, dimesso in data 18 luglio. Il 19 luglio fu nuovamente ricoverato per ulteriori accertamenti diagnostici presso la stessa struttura. Dopo le dimissioni, avvenute il 22 luglio, effettuava delle cure riabilitative domiciliari e terapia medica. Per tutte le prestazioni ospedaliere il Rag. Ferri sosteneva spese pari ad ,00. Il Ferri, beneficiario di un assicurazione contro la malattia stipulata il 20 dicembre 2007 con la Nuova Arcobaleno Assicurazioni con sede a Milano, in data 24 luglio 2010 denunciava il sinistro al proprio agente richiedendo il rimborso della somma corrisposta alla Clinica Santa Lucia e di quanto speso per le cure riabilitative e per le varie terapie mediche. Successivamente, con raccomandata del 5 agosto, la Compagnia Nuova Arcobaleno comunicava all assicurato di non poter liquidare l indennizzo ai sensi dell art codice civile posto che lo stesso, con colpa grave, aveva taciuto nel questionario allegato alla polizza circostanze sulle proprie condizioni di salute che, se conosciute, avrebbero portato la Compagnia a non prestare il proprio consenso alla stipula del contratto o stipularlo a condizioni diverse. In particolare, la Nuova Arcobaleno Assicurazioni precisava che il Ferri aveva negato di avere in atto patologie per le quali erano stati eseguiti esami e venivano praticate cure. Tali affermazioni si erano, però, rivelate inveritiere posto che dalla cartella clinica del ricovero avvenuto presso la Clinica risultava, invece, che il signor Ferri da tre anni era affetto da ipertensione arteriosa ed era in terapia con betabloccanti. E del resto, osservava la Compagnia, gli interventi relativi al ricovero, per cui era stata richiesta domanda di rimborso, avevano attinenza causale con le malattie non dichiarate e il Rag. Ferri non poteva ignorare le patologie, dalle quali era affetto ed il significato della terapia farmacologica assunta per l ipertensione. Il 15 marzo 2011 il Rag. Ferri si rivolgeva all avv. Sofia Neri, dalla quale veniva informato che, prima di iniziare un giudizio nei confronti della Compagnia, si sarebbe dovuto esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione innanzi ad un organismo di mediazione ai sensi della legge 28/2010. Il signor Ferri su consiglio del proprio legale, che aveva controllato tariffe e regolamenti, decideva di rivolgersi all Organismo di Mediazione Nova Jus di Milano e presentava, tramite il suo avvocato, istanza di mediazione depositandola il 1 ottobre [tempo tre minuti] ******* 1

2 La scena: un tavolo, un agenda, un p.c. portatile, vari codici, un portapenne, tre bottiglie d acqua, dei bicchieri, due fascicoli, un piattino con delle caramelle. Nello sfondo della scena il regolamento di grandi dimensioni dell Organismo Nova Jus di Milano. Ogni attore avrà a lato una borsa e sarà fornito di agenda. Le tre parti: il mediatore (Dott. Paolo Giustiniani); la I parte (Avv. Sofia Neri); la II parte (Dott. Giorgio Verdi funzionario della Compagnia). ******* Il mediatore : Buongiorno. Sono il Dott. Paolo Giustiniani e sono stato designato dall Organismo Nova Jus di Milano per conciliare questa vertenza. Ringrazio per la fiducia, la stima e la disponibilità che avete avuto nell Organismo che mi ha designato. E già un successo avere presente per questa mediazione la Compagnia. Lavoreremo sicuramente bene. Vi hanno offerto un caffè? Tutte le parti: Si, Si Buongiorno Buongiorno. L Avv. Neri: Caro Dottore, abbiamo lavorato bene in altre mediazioni. Il mediatore: Questo non ha importanza: cerchiamo di lavorare bene in questa mediazione. Allora: E stata presentata il primo ottobre l istanza di conciliazione, che Vi leggo: (Leggere velocemente tralasciando i dati) All Organismo Nova Jus di Milano Domanda di mediazione Il sottoscritto Rag. Giovanni Ferri, residente in via Corridoni n. 11, Milano, Codice Fiscale FRRGVN41D19B730T telefono , rappresentato dall Avv. Sofia Neri con studio in via Freguglia n. 7, Milano, C.F. NRISFI52M08647X telefono , tel. cell , fax , per procura notarile Dott. Claudio Avo rep. 1590/AB anche in relazione alla legge 28/2010 chiede di conciliare la presente vertenza nei confronti di Nuova Arcobaleno Assicurazioni in persona del suo legale rappresentante, con sede in via Larga n. 12, Milano, P.I telefono , fax DESCRIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Il Rag. Ferri, beneficiario di un assicurazione contro la malattia stipulata, il 20/12/2008 con la Nuova Arcobaleno Assicurazioni con sede a Milano e in data 24/7/2010 denunciava il sinistro al proprio agente, richiedendo il rimborso della somma corrisposta alla Clinica Santa Lucia, e di quanto speso per le cure riabilitative e per le varie terapie mediche. Successivamente con raccomandata del 5 agosto, la Compagnia Nuova Arcobaleno comunicava all assicurato di non poter liquidare l indennizzo ai sensi dell art codice civile posto che lo stesso, con colpa grave, aveva taciuto nel questionario allegato alla polizza circostanze sulle proprie condizioni di salute che, se conosciute, avrebbero portato la Compagnia a non prestare il proprio consenso alla stipula del contratto o stipularlo a condizioni diverse. In particolare, la Nuova Arcobaleno Assicurazioni precisava che il Ferri aveva negato di avere in atto patologie per le quali erano stati eseguiti esami e venivano praticate cure. VALORE INDICATIVO DELLA CONTROVERSIA: euro ,00 2

3 INDICAZIONE DELLE PRETESE: Spese di ricovero, spese di cura e mediche Alla presente il sottoscritto allega copia della seguente documentazione: Sei certificati, una cartella clinica, una polizza, una raccomandata, corrispondenza e sette fatture. I sottoscritti dichiarano di avere ricevuto copia del Regolamento relativo a questo Servizio, di accettarne il contenuto e le relative tariffe. Milano, 1/10/2011 F.to Rag. Giovanni Ferri F.to Avv. Sofia Neri Vedo che nei termini, il quattro ottobre, la Segreteria del mio Organismo di Conciliazione ha provveduto con fax a trasmettere alla Nuova Arcobaleno Assicurazioni la domanda di mediazione e parte degli allegati. C è l accettazione e una memoria con la posizione della Compagnia domiciliata presso l Avvocato Fabrizio Del Giudice. Mi sembra, però, una classica comparsa di una causa civile, per quello che ne so. Mi sono segnato con l evidenziatore i punti di diversità e gli interessi delle parti e mi sono fatto un quadro per facilitare l iter della procedura e la soluzione di questo contenzioso. Mi raccomando (rivolto al Dott. Verdi): la prossima volta più concretezza... La parte economica è stata regolata con il pagamento di contributi e competenze da parte di entrambi ed ho allegato la mia dichiarazione di riservatezza ed imparzialità. Siete degli esperti; tralascio di spiegarvi che cos è la mediazione e le sue differenze con un arbitrato o un giudizio civile. Va bene? [Domanda retorica] Mi permetto solo di darvi la definizione che questo Organismo dà alla conciliazione: La conciliazione è un attività cooperativa tra più persone in conflitto, in cui i significati di ciascuna transazione sono costruiti insieme da tutti gli attori, impegnati nel comune lavoro di prestarsi attivamente e reciprocamente attenzione e concessione Il mediatore apre il fascicolo. Il mediatore: E già il 18 ottobre. Vediamo di accelerare i tempi. C è il Ferri personalmente nella saletta d aspetto? Avv. Sofia Neri: No Dottore. Lo rappresento io personalmente. Il mediatore: Avvocato, perché voi legali non fate partecipare anche le parti anche se avete la procura? Il compito del mediatore diventa gravoso se non ha sensazioni dalla partecipazione delle parti e dall analisi dei loro atteggiamenti. Questo non è un processo civile, né un arbitrato. In ogni caso, se necessario sentirò il Ferri per telefono o potrà venire alla prossima udienza. Mi raccomando è un auspicio per meglio lavorare, non un obbligo. Anzi le parti tecniche sono sempre ben accette per aiutarmi a chiarire i concetti e mi facilitano spesso il lavoro dal punto di vista giuridico del resto sono un dottore commercialista. Se le procure sono regolari va tutto bene con le formalità e speriamo di raggiungere una transazione. Allora? L Avv. Neri porge la sua procura e si presenta: Sono l Avv. Sofia Neri del Foro di Milano, rappresento l assicurato per procura notarile con facoltà di conciliare. Bella sede! Soprattutto è comodo che sia vicino alla stazione del metrò. Le nostre domande sono nel ricorso e non penso che si possa scendere al di sotto dei ,00 euro richiesti. Dimenticavo: ho mandato a margine dell atto, per quello che possa servire, anche come difensore. Il Dott. Giorgio Verdi: Sono Giorgio Verdi, funzionario con procura anche a transigere della Compagnia. La procura notarile è allegata al nostro atto. Mi scuso per la lunga memoria, ma ho preferito riferire la nostra posizione con chiarezza. Allegata alla comparsa, scusate all atto, c è la mia procura e una relazione medico legale. Mi occupo da anni del ramo malattia. Un po di esperienza a queste trattative l ho fatta. Abbiamo 3

4 eletto domicilio presso l Avv. Del Giudice per facilitare l invio di avvisi da parte della Vostra Segreteria e, del resto, il Dott. Rispoli da anni segue questo Ramo e mi ha consigliato, così come l Avvocato Del Giudice. In pratica la Compagnia ha organizzato un team per la mediazione. Il mediatore: Avv. Neri, mi esponga sinteticamente la Vs. domanda, o meglio: aggiunga quanto ritiene Avv. Neri: Il mio Cliente ha sentito vari medici. Sono convinti che l indennizzo debba essere completo. La mancata compilazione del questionario sull assunzione di medicinali, che tanti prendono all età del Ferri e che nulla hanno a che fare con il successivo problema al cuore, non può portare all esclusione della garanzia. Interviene di scatto il dott. Verdi, quasi sovrapponendosi: Se non si vuole comprendere!!! Dott. Giustiniani, ho parlato a lungo con assicurato e legale, ma non mi capiscono, o non vogliono capire. Il mediatore: Tutto bene. Vi comprenderete in questa sede. La mia funzione è, appunto, di facilitare la Vostra comprensione. Il fascicolo sarà a Vostra disposizione in Segreteria con gli atti, i documenti, la mia accettazione e quant altro. Siete d accordo per una perizia medica, perché non immagino allo stato come si possa mediare su posizioni così diverse? Normalmente sento le parti anche disgiuntamente, ma in questa mediazione, a meno di Vostre esigenze particolari, allo stato non ne ho bisogno. Le parti: Si Si Il mediatore: Incaricherò il Dott. Vincenzo Del Bello iscritto all albo dei C.T.U. del Tribunale. Entro una settimana Vi contatterò per telefono per comunicare l inizio della perizia e per sapere se nominate degli esperti. Se necessario faremo telefonicamente una chiacchierata esplorativa sul caso. Va bene? L Avv. Neri: Il mio consulente sarà il Dott. Zappa. Potranno sentirsi per l incontro e vorrei nominarlo subito. Il Dott. Verdi: La Compagnia nominerà sicuramente nella C.T.U. il Dott. Domenico Rispoli, il consulente interno, ma mi vorrei riservare. Lo comunicherò via . Il mediatore: Ok. Vi ricordo però che non è una C.T.U. L esperto non giura. Inserisco il nome di Zappa [scrive] nel verbale. I tre medici si sentiranno, penso, per telefono. Non so se visiteranno il Ferri, ma è un problema loro. Ci vediamo esattamente tra un mese, il 25 novembre; così avrò avuto tempo di leggere la perizia e di fare quanto necessario. L Avv. Neri (dopo aver aperto un agendina): Mi sembra che il 25 novembre abbia degli impegni, facciamo a dicembre? *Il mediatore apre un agenda+ Il mediatore: il 9 dicembre è ok. Siamo nel termine dei quattro mesi. Per lei Dott. Verdi va bene il 9 dicembre? Il Dott. Verdi: il 9 preferirei di no, perché è il venerdì del ponte dell Immacolata. Facciamo lunedì 12, nel pomeriggio. L avv. Neri ed il mediatore annuiscono. Il mediatore prepara in dieci secondi il verbale e lo consegna per la firma leggendolo. 4

5 Il mediatore: Vi leggo il verbale [legge velocemente saltando le parti ripetitive] Rag. Giovanni Ferri, rappresentato dall Avv. Sofia Neri Organismo Nova Jus di Milano Verbale di udienza del giorno 18/10/2011 Procedimento n. 936/10 Rep. contro Nuova Arcobaleno Assicurazioni, rappresentata dal Dott. Giorgio Verdi premesso che veniva presentata presso l Organismo Nova Jus di Milano domanda di mediazione da parte di Giovanni Ferri per il tramite dell avv. Sofia Neri relativamente a controversia sorta tra le parti in merito a una controversia relativa ad una polizza malattia; che la domanda di mediazione veniva accettata dalla Nuova Arcobaleno Assicurazioni in data 1/10/2011 e quindi nei termini di legge; che in data 2/10/2011 l organismo Nova Jus di Milano determinava di affidare l incarico di mediatore per la controversia in epigrafe al Dott. Paolo Giustiniani che fissava udienza avanti a sé per il giorno 18/10/2011, alle ore 15.00, convocando le parti a mezzo di raccomandata a.r. anticipata a mezzo ; che il mediatore in data 2/10/2011 aveva accettato l incarico; che oggi 18/10/2011, alle ore 15.00, presso l Organismo Nova Jus di Milano sono comparse le parti rappresentate quanto a Giovanni Ferri dall avv. Sofia Neri e quanto a Nuova Arcobaleno Assicurazioni dal Dott. Giorgio Verdi funzionario con procura; - Che il mediatore al fine di giungere ad una conciliazione vuole allo stato proporre una perizia, che è accettata dalle parti; affidando l incarico al Prof. Vincenzo Del Bello iscritto all Albo dei consulenti medici del Tribunale di Milano; - Che parte attrice ritiene di farsi affiancare dal Dott. Giovanni Zappa mentre parte convenuta comunicherà direttamente al perito del mediatore il nome del proprio esperto; che concordemente si fissa altra udienza per la prosecuzione della procedura. il mediatore dato atto, rinvia al giorno 12/12/2011 alle ore per la prosecuzione del tentativo di mediazione. Milano, 18/10/2011 Il Mediatore F.to Dott. Paolo Giustiniani F.to Avvocato Sofia Neri per il Rag. Giovanni Ferri F.to Dott. Giorgio Verdi per Nuova Arcobaleno Assicurazioni Il mediatore dopo qualche attimo : Come avete visto, ho aggiunto solo una nomina e la mia accettazione con la dichiarazione di riservatezza. Aspetto il nome del perito della Compagnia. Può comunicarlo, dott. Verdi, in Segreteria anche via o fax. 5

6 Le parti leggono velocemente il verbale consegnato dal mediatore e lo firmano. Il mediatore firma per ultimo il verbale. [tempo 13 minuti] I tre si salutano. Si spengono per dieci secondi le luci. Riappaiono due protagonisti, che si sono spostati da una parte della scena. Il dialogo simula una telefonata o un incontro tra il mediatore e l Avv. Neri. Il mediatore: Buonasera, sono Giustiniani per la mediazione Ferri Nuova Arcobaleno Assicurazioni. Come sta? L Avv. Neri: Buonasera, bene, benissimo Dott. Giustiniani. So che i medici si sono trovati ed hanno discusso a lungo. Il mediatore: Si, ho la relazione dell esperto, ma non posso proporvi una conciliazione solo con le conclusioni. Non è facile stabilire se un ipertensione, anche grave, è sempre prodromica a problemi cardiovascolari. Anche se il suo cliente, forse, avrebbe fatto bene a far presente nel modulo della polizza malattia, che era iperteso e che prendeva una pastiglia di Acesistem e un betabloccante. Anche se, poi, questi farmaci, mi dicono, servono per prevenire un infarto e a curare le malattie cardiache e non certo a provocarle. Ma sto facendo discorsi che dobbiamo lasciare ai medici. Del resto sono un mediatore e faccio il commercialista. Certo che questi casi mi appassionano e vorrei tanto trovare opzioni per una conciliazione. So che ,00 euro possono essere tanti, ma non trovo le nostre famose opzioni alternative, che dovrebbero essere l arma di noi mediatori. [Una brevissima pausa] Il suo cliente in una situazione così complessa concilierebbe con la metà? Lo vuole sentire? L Avv. Neri: Parlerò prima del prossimo incontro con il Rag. Ferri. Non penso che verrà perché non si è completamente rimesso. Mi sembra, però, una persona tranquilla e so che vuole comprarsi un auto sportiva con l indennizzo. Ha la passione, nonostante l età, per le auto. Ma non dica all Assicurazione che accetteremmo anche la metà. Il mio cliente si fida dei miei consigli e questo è importante. Grazie per quello che sta facendo. La saluto. Il mediatore: Non si preoccupi, avvocato: faccio solo il mio dovere. Non mi interessa e non devo soddisfare solo una parte. Il colloquio è stato riservato e non riferirò che si potrebbe chiudere al 50%. Vedrò di lavorare per un accordo. Tra l altro, è già passato del tempo. I quattro mesi sono un termine perentorio. Buona sera. Ci vediamo dopodomani. Si spegne la luce e riappare dopo qualche secondo il mediatore, che si è spostato dall altra parte della scena, dove incontra il Dott. Verdi. Il dialogo simula una telefonata o un incontro tra di loro. Il mediatore: Buonasera, sono il Dott. Giustiniani di Nova Jus, mediatore per Ferri Nuova Arcobaleno Assicurazioni. Come sta Dottore? Il Dott. Verdi: Salve Conciliatore, aspettavo la sua telefonata. Il mio consulente mi ha parlato della questione, ma non ho ancora letto la relazione. Noi rimaniamo, in ogni caso, sulle nostre posizioni. Tutte le perizie sono chiare. In ogni caso ci vediamo tra qualche giorno. 6

7 Il mediatore: Ha proposte, suggerimenti? Sa che quanto diremo è riservato. Il Dott. Verdi: No. La nostra posizione è ferma. E una materia, quella degli infortuni - che mi creda non si presta ad interpretazioni. Di solito se, posso, favorisco l assicurato, che è, pur sempre, un bene, per la Compagnia: altre polizze, pubblicità. Il mediatore: Mi arrendo solo per ora. In udienza tenterò di proporre qualcosa. In ogni caso devo ringraziarla per la cordialità, ma, soprattutto, per la schiettezza. Le due parti si salutano. Si spengono per dieci secondi le luci. Riappaiono i tre protagonisti seduti al tavolo. I tre si salutano cordialmente e il mediatore offre le caramelle, che vengono accettate dalle due parti. Il Dott. Verdi a differenza dell Avv. Neri è distaccato e con le braccia congiunte a significare il suo distacco e il suo diniego ad ogni proposta. Lo sguardo non è rivolto al mediatore e, in ogni caso, durante gli attimi successivi si copre parzialmente il volto. Scarta la caramella ed inizia a mangiarla. Buona sera Il mediatore: Ho la relazione del consulente, che leggo solo nelle conclusioni [prende un foglio]: La patologia di cui è affetto il periziato I.A. (ipertensione arteriosa) con assunzione orale di betabloccanti non è tale da scaturire, stanti i valori ematochimici (glicemia inferiore a 110 mg/l) ed Ega (emogasanalisi arteriosa inferiore a 1,00) con probabile certezza in I.M. (infarto miocardico) ovvero I.M.A. (infarto miocardico acuto). Tale patologia, come riconosciuto dalla migliore letteratura scientifica, non è da considerarsi invalidante oltre il 50% in soggetti non portatori di ulteriori rischi (sovrappeso, diabete, fumo). Dott. Vincenzo Del Bello. Il perito della Compagnia Nuova Arcobaleno dissente. Il Rag. Ferri doveva, forse, dichiarare le sue malattie ed è indubbio che c è stato un aggravamento del rischio. Ma non c è prova che con un ipertensione la Compagnia non avrebbe prestato la garanzia. La relazione conferma che alla stipula non vi era una sintomatologia certa che potesse far prevedere problemi cardiovascolari. Nello stesso tempo mi pare che il Ferri abbia 69 anni e, quindi, il quadro generale tre anni prima doveva nel modulo essere più completo. Ma mi sento di fare, in ogni caso, una proposta. In fondo, non tutti gli ipertesi, che si curano, hanno, poi, problemi cardiaci. Interviene il Dott. Verdi quasi stizzito ed in ogni caso sicuro: La nostra posizione è ferma. Ai sensi dell art Codice Civile non c è garanzia. Non posso aderire a nessuna proposta. Il Dott. Rispoli è stato chiaro e non mi sembra che la perizia sia a nostro sfavore. E poi non considera la polizza! Il mediatore: Dott. Verdi, nella mediazione non ci devono essere certezze fino alla sua conclusione positiva o negativa. Siamo qui non per trovare la verità o avere sentenze, ma per sistemare un contenzioso. Mi sento, quindi, di fare una proposta anche se comprendo che, non potendo trovare come mediatore soluzioni alternative al pagamento, questa proposta potrebbe non avere successo. Devo farvi presente che - [legge un foglio velocemente] In base all art. 13 del decreto legislativo n. 28/2010 sulla mediazione civile e commerciale, quando il provvedimento che definisce il giudizio corrisponde interamente al contenuto della proposta di conciliazione, il Giudice esclude la ripetizione delle spese sostenute dalla parte vincitrice che ha rifiutato la proposta e riferibili al periodo successivo alla formulazione della stessa e la condanna al rimborso delle spese sostenute dalla parte soccombente relative allo stesso periodo, nonché al versamento allo Stato di un'ulteriore somma di importo corrispondente al contributo unificato dovuto. 7

8 Le disposizioni si applicano, altresi', alle spese per l'indennita' corrisposta al mediatore e per il compenso dovuto all'esperto in forza dell articolo 8, comma 4, del decreto legislativo 28/2010. Quando il provvedimento che definisce il giudizio non corrisponde interamente al contenuto della proposta, il giudice, se ricorrono gravi ed eccezionali ragioni, puo' anche escludere la ripetizione delle spese sostenute dalla parte vincitrice per l'indennita' corrisposta al mediatore e per il compenso dovuto all'esperto di cui all'articolo 8, comma 4. Detto questo, la mia proposta di conciliazione è il pagamento di un indennizzo di ,00 senza interessi e rivalutazione. Spese di perizia a carico della Compagnia. Mi pare 250,00 euro. Legge degli appunti: Ritengo, infatti, che, se da un lato l assicurato ha omesso di specificare il proprio stato di salute e, in particolare, di essere affetto da ipertensione arteriosa e che una ipertensione può assumere un ruolo nell insorgenza dell infarto, dall altro detta condotta è idonea a diminuire, ma non ad escludere l indennizzo, attesa la buona fede del rag. Ferri e la non assoluta relazione causa - effetto esistente tra ipertensione ed infarto del miocardio. Avv. Neri quasi con un sospiro di sollievo subito e guardando il Dott. Verdi: Ritengo di poter accettare la proposta. Dott. Verdi sempre con l atteggiamento precedente: Non accetto la proposta perché preferiamo affrontare una causa. Il mediatore sereno: Dott. Verdi, la comprendo e comprendo le difese. Cosa posso dirvi? L interesse a conciliare è, però, di entrambe le parti. Penso di aver fatto il mio dovere. Ho già predisposto il verbale con la proposta. Devo leggerlo per quanto previsto dalla normativa: Interviene l Avv. Neri: Una transazione è sempre una vittoria per tutti come mi aveva insegnato il mio dominus quando ero praticante. Perché non ci ripensa? Perché non sente la Direzione. Dott. Verdi: Siamo così tranquilli che preferiamo aspettare una sentenza. Il Tribunale verificherà tutti gli elementi e, del resto, l attuale perizia non potrà essere utilizzata. Non è un A.T.P. (Leggere velocemente, se del caso tralasciando i dati) Organismo Nova Jus di Milano Verbale di udienza del giorno 12/12/2011 Procedimento n. 936/10 Rep. Giovanni Ferri, rappresentato dall Avv. Sofia Neri contro Nuova Arcobaleno Assicurazioni, rappresentata dal Dott. Giorgio Verdi premesso che veniva presentata presso l Organismo Nova Jus di Milano domanda di mediazione da parte di Giovanni Ferri per il tramite dell avv. Sofia Neri relativamente a controversia sorta tra le parti in merito a una controversia relativa ad una polizza malattia; che la domanda di mediazione veniva accettata dalla Nuova Arcobaleno Assicurazioni in data 1/10/2011; che in data 2/10/2011 l organismo Nova Jus di Milano aveva affidato l incarico di mediatore per la controversia in epigrafe al Dott. Paolo Giustiniani, che fissava udienza avanti a sé per il giorno 8

9 18/10/2011, alle ore 15.00, convocando formalmente le parti a mezzo di raccomandata A.R. anticipata a mezzo ; che il mediatore in data 2/10/2011 aveva accettato l incarico; che oggi 12/12/2011, alle ore 15.00, presso l Organismo Nova Jus di Milano, in II udienza sono comparse le parti assistite quanto a Giovanni Ferri rappresentata dall avv. Sofia Neri e quanto a Nuova Arcobaleno Assicurazioni rappresentata dal Dott. Giorgio Verdi; - che il mediatore aveva proceduto ad ascoltare le parti disgiuntamente a mezzo telefono; che il mediatore dopo una perizia medica ha formulato una proposta per la risoluzione della controversia insorta tra le parti; che il mediatore ha informato le parti in merito alle possibili conseguenze di cui all art. 13 del decreto legislativo n. 28 del Tutto ciò premesso: Il Mediatore formula la seguente proposta: Pagamento di parte convenuta di ,00 senza altri accessori ed oneri a Ferri Rag. Giovanni. La proposta di mediazione non viene accettata da parte convenuta, mentre aderisce parte attrice. Milano, 12/12/2011 Il Mediatore F.to Dott. Paolo Giustiniani F.to Dott. Giorgio Verdi per Nuova Arcobaleno Assicurazioni F.to Avv. Sofia Neri per Rag. Giovanni Ferri ( segue) In ogni caso a questo punto devo dichiarare chiuso il procedimento di mediazione. Vado ad aggiungere la dichiarazione di non accettazione formale. Mi dispiace, ma comprendo che non posso forzarvi ed in ogni caso ho in questo caso poche armi e non posso proporre soluzioni alternative come normalmente faccio. Vi leggo velocemente il verbale, che dovrete firmare: [Il mediatore esclude le parti ripetitive] Nel procedimento di mediazione promosso da: Giovanni Ferri, rappresentato dall Avv. Sofia Neri Organismo Nova Jus di Milano Procedimento n. 936/10 Rep. contro Nuova Arcobaleno Assicurazioni, rappresentata dal Dott. Giorgio Verdi premesso 9

10 che veniva presentata presso l Organismo Nova Jus di Milano domanda di mediazione da parte di Giovanni Ferri per il tramite dell avv. Sofia Neri relativamente a controversia sorta tra le parti in merito a una controversia relativa ad una polizza malattia; che la domanda di mediazione veniva accettata dalla Nuova Arcobaleno Assicurazioni in data 4/10/2011; che oggi 12 dicembre 2011, alle ore 15.00, dopo precedente udienza e perizia allegata al fascicolo, di cui le parti hanno preso visione, dopo due colloqui disgiunti, presso l Organismo Nova Jus di Milano sono comparse le parti assistite quanto a Giovanni Ferri dall avv. Sofia Neri e quanto a Nuova Arcobaleno Assicurazioni dal Dott. Giorgio Verdi; che veniva effettuata perizia sull attore con la partecipazione delle parti tecniche delle parti; che il mediatore ha formulato una proposta per la risoluzione della controversia insorta tra le parti con il pagamento di euro ,00 senza oneri ed accessori ritenendo parte attrice in buona fede nella stipula del contratto di assicurazione e malattia con la Nuova Arcobaleno Assicurazioni, non avendo la perizia chiarito anche in relazione all Istituto della Mediazione, completamente l incidenza dell ipertensione sui problemi cardiovascolari insorti dopo tre anni dalla stipula. che il mediatore ha informato le parti in merito alle possibili conseguenze di cui all art. 13 del Decreto Legislativo n. 28 del 2010; - che l Avv. Neri per il Rag. Ferri dichiara di accettare la proposta; che la Nuova Arcobaleno Assicurazioni intende rifiutare la proposta. Tutto ciò premesso, il Dott. Paolo Giustiniani mediatore del procedimento dichiara che la conciliazione non è avvenuta rimandando gli atti agli Organismi Amministrativi della Nova Jus di Milano per gli adempimenti. Milano, 12/12/2011 Il Mediatore F.to Dott. Paolo Giustiniani F.to Dott. Giorgio Verdi per Nuova Arcobaleno Assicurazioni F.to Avv. Sofia Neri per Rag. Giovanni Ferri Il mediatore: Potete firmare. Domani Vi manderanno dalla Segreteria copia del verbale e della proposta. Il Dott. Verdi: Dott. Giustiniani, almeno non ha fatto una sentenza e ha lasciato al Giudice questo compito: L Avv. Neri: Venite in mediazione, ma non l accettate e volete fare le solite cause. Il mediatore: Non preoccupatevi, so quello che farò. 10

11 Dopo la firma delle due parti, firma il mediatore e dà la mano ad entrambi. Il Dott. Verdi si alza e va a stringere la mano all Avv. Neri ora con cordialità. L Avv. Neri con tono cordiale, ma quasi ironico: Vado a preparare l atto di citazione. Vedrete che bella causa e quante spese! Il mediatore interviene bloccandola: Lasciamo stare i commenti inutili. Voi avvocati.. [sorride ironico, ma cordiale]. Sicuramente, invece, questa mediazione favorirà nel giudizio civile una maggiore comprensione. Ed è stata ottemperata la condizione di procedibilità. Ricordate solo che i nostri discorsi sono sotto il vincolo della riservatezza. Buona sera. ******* Le parti si salutano. Si spengono le luci. Musica di sottofondo. [31 minuti totali] 11

La polizza infortuni Protezione Vita Tranquilla

La polizza infortuni Protezione Vita Tranquilla La polizza infortuni Protezione Vita Tranquilla CASO I: La vicenda viene letta da una voce fuori campo o inserita in una slide Le parti sottolineate nella mediazione possono essere direttamente lette dagli

Dettagli

STRUMENTI PER CONSULENTI DI PARTE IN MEDIAZIONE

STRUMENTI PER CONSULENTI DI PARTE IN MEDIAZIONE STRUMENTI PER CONSULENTI DI PARTE IN MEDIAZIONE INFORMATIVA EX ART. 4 D.LGS N. 28/2010 E ART. 13 D.LGS. N. 196/2003 ISTANZA DI MEDIAZIONE ISTANZA DI MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI DESIGNAZIONE

Dettagli

La mediazione in condominio Procedimenti esclusi dalla mediazione Transazione in condominio: quali quorum 4258 24 2 2006

La mediazione in condominio Procedimenti esclusi dalla mediazione Transazione in condominio: quali quorum 4258 24 2 2006 La mediazione in condominio La mediazione è l attività svolta da un terzo imparziale finalizzata ad assistere due o più soggetti nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia.

Dettagli

Ai sensi e per gli effetti dell art. 8 del D. L.vo n. 28 del 4.3.2010, visto il deposito dell istanza di INVITO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE

Ai sensi e per gli effetti dell art. 8 del D. L.vo n. 28 del 4.3.2010, visto il deposito dell istanza di INVITO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi e per gli effetti dell art. 8 del D. L.vo n. 28 del 4.3.2010, visto il deposito dell istanza di mediazione n. /201, comunico il presente INVITO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE promossa da nato/a

Dettagli

Mediazione Civile & Commerciale. Studio Legale MM & PARTNERS. Viale Majno,7 20122, Milano Tel. 02/76280777 02/76280776 Fax.

Mediazione Civile & Commerciale. Studio Legale MM & PARTNERS. Viale Majno,7 20122, Milano Tel. 02/76280777 02/76280776 Fax. Studio Legale MM & PARTNERS Viale Majno,7 20122, Milano Tel. 02/76280777 02/76280776 Fax. 02/76407336 Mediazione Civile & Commerciale Avv. Maria Sorbini m.sorbini@mmjus.it INDICE: 1. DOPO UN TORMENTATO

Dettagli

Il procedimento di mediazione

Il procedimento di mediazione Il procedimento di mediazione 1 Informativa al cliente e procura alle liti (art. 4 D.Lgs. 28/2010, modif. ex art. 84, co. 1, D.L. n. 69/2013, conv., con modif., dalla L. n. 98/2013) INFORMATIVA EX ART.

Dettagli

PROCEDURA A.D.R - P.A

PROCEDURA A.D.R - P.A PROCEDURA A.D.R - P.A ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION A.D.R P. A REV.1 COME RISOLVERE UNA CONTROVERSIA FUORI DAI TRIBUNALI CON TEMPI & COSTI CERTI ATTENZIONE ADEMPIMENTO OBBLIGATORIO DAL 21 MARZO 2011 NEL

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Iscritto al n. 23 del Registro degli Organismi deputati a gestire procedure di mediazione ai sensi del D.Lgs. 28/2010 e s.m.i. REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Revisione IX del 15 aprile 2015 - In vigore dal

Dettagli

Regolamento di mediazione

Regolamento di mediazione Regolamento di mediazione Gennaio 2015 www.adrcenter.com ADR Center è iscritta presso il Ministero della Giustizia al n. 1 del registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione. Regolamento

Dettagli

A PARTE ISTANTE (in caso di più parti compilare il modello A per ciascuna parte istante )

A PARTE ISTANTE (in caso di più parti compilare il modello A per ciascuna parte istante ) ISTANZA DI MEDIAZIONE Ex art. 4 Dlgs 28/10 FACOLTATIVA OBBLIGATORIA DELEGATA DAL GIUDICE CLAUSOLA DI MEDIAZIONE PARTE CHE ATTIVA IL PROCEDIMENTO: A PARTE ISTANTE (in caso di più parti compilare il modello

Dettagli

Come si svolge una procedura di mediazione; Le varie fasi, gli adempimenti e i ruoli dei protagonisti in un procedimento di mediazione.

Come si svolge una procedura di mediazione; Le varie fasi, gli adempimenti e i ruoli dei protagonisti in un procedimento di mediazione. La Procedura di Mediazione Come si svolge una procedura di mediazione; Le varie fasi, gli adempimenti e i ruoli dei protagonisti in un procedimento di mediazione. A cura dell Avv. Vincenzo Ferrò e della

Dettagli

Mediazione civile e commerciale

Mediazione civile e commerciale Cosa è la mediazione per la conciliazione?...3 Come si può avviare una mediazione?...3 Come viene scelto il mediatore?...3 Può la parte scegliere il proprio mediatore di fiducia?...3 La mediazione è obbligatoria?...4

Dettagli

Introduzione al Decreto Legislativo n. 28/2010

Introduzione al Decreto Legislativo n. 28/2010 La mediazione per la conciliazione: una nuova opportunità per cittadini ed imprese Introduzione al Reggio Emilia, 19 ottobre 2010 Che cos è la mediazione? L attività, comunque denominata, svolta da un

Dettagli

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ATTO DI CITAZIONE PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ), Via - CAP: ), con sede

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE 1 Sommario 1. Attivazione della procedura... 3 2. Nomina del mediatore... 3 3. Oneri delle parti... 4 4. Obblighi del mediatore... 4 5. Indennità... 4 6. Confidenzialità... 6

Dettagli

Regolamento di Mediazione

Regolamento di Mediazione Regolamento di Mediazione www.amar-conciliazione.it Iscritta al n. 98 del registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione istituito presso il Ministero della Giustizia Indice art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONTENZIOSO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONTENZIOSO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONTENZIOSO Approvato con Delibera della Giunta Provinciale n.122 dell 11.12.2012 In vigore dal 1 gennaio 2013 Pag. 1 di 6 Art. 1 - Avvocatura Provinciale 1. L Avvocatura

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Novembre 2010

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 Art. 1) DEFINIZIONI Ai fini del presente Regolamento: - per Organismo di mediazione, o semplicemente Organismo, si intende l Ente del sistema camerale, iscritto

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE. Art. 1. Oggetto ed ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE. Art. 1. Oggetto ed ambito di applicazione REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Art. 1 Oggetto ed ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina la procedura di mediazione finalizzata alla conciliazione di una controversia. Possono costituire oggetto

Dettagli

Regolamento per l Organismo di Mediazione dell Ordine Avvocati di Novara

Regolamento per l Organismo di Mediazione dell Ordine Avvocati di Novara Regolamento per l Organismo di Mediazione dell Ordine Avvocati di Novara Art. 1, ambito di applicazione. Ai sensi degli articoli due e cinque del D. Lgs. 04/03/2010 n. 28, come modificato dal D. L. 21

Dettagli

ADR MEDIA - REGOLAMENTO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE

ADR MEDIA - REGOLAMENTO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE ADR MEDIA - REGOLAMENTO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Articolo 1 Premessa L applicazione del presente regolamento decorre dalle procedure di mediazioni avviate a partire dal 20 Settembre 2013. Il regolamento

Dettagli

PREVENTIVO DI MASSIMA. OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa.

PREVENTIVO DI MASSIMA. OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa. Verona, Gentile Cliente Via.. C.F... PREVENTIVO DI MASSIMA OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa. Come da Sua cortese richiesta, con la presente,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE 1. Il presente regolamento di applica alla procedura di mediazione a fini conciliativi delle controversie civili e commerciali che le parti intendono risolvere bonariamente.

Dettagli

RICORSO PROFESSIONI SANITARIE 2015/2016

RICORSO PROFESSIONI SANITARIE 2015/2016 Gent.le Ricorrente, facciamo seguito alle Sue richieste di adesione all azione per significare quanto segue. L azione giurisdizionale che deve essere promossa al fine di tutelare i suoi interessi è un

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE DI CONCILIAZIONE/MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE DI CONCILIAZIONE/MEDIAZIONE ORDINE DEGL I A V V OCATI DI LECCE ORGANISMO DI CONCILIAZIONE REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE DI CONCILIAZIONE/MEDIAZIONE Art. 1 PRINCIPI GENERALI 1. La Conciliazione/Mediazione è una procedura, comunque denominata,

Dettagli

Determinazione. del 20-03-2009. SETTORE: Ragioneria

Determinazione. del 20-03-2009. SETTORE: Ragioneria Comune n. 178 di del 20-03-2009 Argenta PROVINCIA DI FERRARA Determinazione SETTORE: Ragioneria OGGETTO: Incarico Legale all Avvocato Riccardo Caniato per l assistenza preliminare in giudizio e la costituzione

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE

ISTANZA DI MEDIAZIONE ISTANZA DI MEDIAZIONE A1 - PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante ) Inserire numero totale parti istanti Nome e cognome, nato Il Codice Fiscale, residente

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Iscritto al n. 817 del Registro degli Organismi di Mediazione presso il Ministero della Giustizia Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Aspiin il 10 marzo 2015 Pagina

Dettagli

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI SINISTRI RAMO RCT/O DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI DESENZANO DEL GARDA

PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI SINISTRI RAMO RCT/O DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI DESENZANO DEL GARDA PROCEDURA PER LA GESTIONE DEI SINISTRI RAMO RCT/O DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI DESENZANO DEL GARDA INDICE 1. SCOPO. 2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE.2 3. RIFERIMENTI 3 3.1 Glossario 4. RESPONSABILITA...4 5. MODALITA

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE ex art. 4 Dlgs 28/10 come modificato dal Decreto Legge Fare n.69/2013

ISTANZA DI MEDIAZIONE ex art. 4 Dlgs 28/10 come modificato dal Decreto Legge Fare n.69/2013 SPAZIO RISERVATO ALLA SEGRETERIA Domanda N. Depositata in data A cura di ISTANZA DI MEDIAZIONE ex art. 4 Dlgs 28/10 come modificato dal Decreto Legge Fare n.69/2013 FACOLTATIVA OBBLIGATORIA DELEGATA DAL

Dettagli

DIPLOMATI MAGISTRALI - VERTENZA PER ISCRIZIONE IN GAE. RIUNIONE DEGLI INTERESSATI E RACCOLTA DOCUMENTI IL 19.06.2015 h. 16,30

DIPLOMATI MAGISTRALI - VERTENZA PER ISCRIZIONE IN GAE. RIUNIONE DEGLI INTERESSATI E RACCOLTA DOCUMENTI IL 19.06.2015 h. 16,30 FLC CGIL MONZA BRIANZA Federazione Lavoratori della Conoscenza SCUOLA UNIVERSITÀ RICERCA FORMAZIONE PROFESSIONALE Monza - Via Premuda 17 - Tel. 03927311 - Fax 039737068 Web: www.flcmonza.it E- mail: monza@flcgil.it

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Ai sensi della disciplina del D.Lgs. 4 marzo 200 n. 28 e successive modificazioni, e al D.I. 18 ottobre 2010 n.180 e successive modificazioni. Siracusa Via Francofonte, 2 Tel.

Dettagli

REQUISITI GENERALI MODALITA DI CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI

REQUISITI GENERALI MODALITA DI CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI AVVISO per la costituzione di un Albo aziendale di Avvocati esterni finalizzato al conferimento di incarichi di patrocinio legale per la difesa in giudizio dell Azienda USL 4 Teramo In esecuzione della

Dettagli

******* REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano IL TRIBUNALE DI PERUGIA

******* REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano IL TRIBUNALE DI PERUGIA Abstract. Il Tribunale, affiancandosi alla prevalente dottrina, ha ritenuto vessatoria e quindi nulla, a tutela del consumatore, la clausola contrattuale che, nei contratti di assicurazione privata, affidi

Dettagli

CAMERA DI CONCILIAZIONE ARBITRATO PER LO SPORT

CAMERA DI CONCILIAZIONE ARBITRATO PER LO SPORT CAMERA DI CONCILIAZIONE E ARBITRATO PER LO SPORT REGOLAMENTO DI ARBITRATO PER LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE RELATIVE ALL APPLICAZIONE DEL MANUALE PER L OTTENIMENTO DELLA LICENZA UEFA DA PARTE DEI CLUB

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI ROMA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Accreditato al n. 127 dal Ministero della Giustizia

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI ROMA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Accreditato al n. 127 dal Ministero della Giustizia ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI ROMA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Accreditato al n. 127 dal Ministero della Giustizia Regolamento Art. 1 - Oggetto e principi generali Il presente Regolamento dell Organismo

Dettagli

CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE

CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE Con la presente il sig..., C.F.., residente in, Via, in proprio / quale legale rappresentante di, con sede in, P. IVA, (d ora innanzi il Cliente ), identificato come

Dettagli

Regolamento in vigore dal 2 febbraio 2015

Regolamento in vigore dal 2 febbraio 2015 Regolamento in vigore dal 2 febbraio 2015 REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Art. 1) DEFINIZIONI Ai fini del presente Regolamento: - per Organismo di mediazione, o semplicemente Organismo, si intende l Ente del

Dettagli

Effettivo svolgimento del primo incontro informativo nella mediazione obbligatoria

Effettivo svolgimento del primo incontro informativo nella mediazione obbligatoria ISSN 1127-8579 Pubblicato dal 09/07/2015 All'indirizzo http://www.diritto.it/docs/37211-effettivo-svolgimento-del-primo-incontroinformativo-nella-mediazione-obbligatoria Autore: Belluardo Serena Effettivo

Dettagli

REGOLAMENTO MEDIAZIONE SETTEMBRE 2013 Approvato con Delibera di Giunta n.49 dell 8 ottobre 2013

REGOLAMENTO MEDIAZIONE SETTEMBRE 2013 Approvato con Delibera di Giunta n.49 dell 8 ottobre 2013 REGOLAMENTO MEDIAZIONE SETTEMBRE 2013 Approvato con Delibera di Giunta n.49 dell 8 ottobre 2013 Art. 1) DEFINIZIONI Ai fini del presente Regolamento: - per Organismo di mediazione, o semplicemente Organismo,

Dettagli

Svolgimento della procedura di mediazione

Svolgimento della procedura di mediazione Svolgimento della procedura di mediazione Per ogni distanza c è sempre un ponte. Svolgimento della procedura di mediazione La procedura di mediazione si articola nelle seguenti fasi principali: Verifica

Dettagli

ADESIONE AL PRIMO INCONTRO DI MEDIAZIONE. Il sottoscritto nato/o a. alla Via n.tel fax. mail/pec @ CF. documento di identità n.

ADESIONE AL PRIMO INCONTRO DI MEDIAZIONE. Il sottoscritto nato/o a. alla Via n.tel fax. mail/pec @ CF. documento di identità n. ADESIONE AL PRIMO INCONTRO DI MEDIAZIONE PROT. N. DEL Il sottoscritto nato/o a il residente in prov. ( ) alla Via n.tel fax mail/pec @ CF documento di identità n. rilasciato da il scadenza (allegare fotocopia

Dettagli

UNA STRADA ALTERNATIVA PER LA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE

UNA STRADA ALTERNATIVA PER LA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE UNA STRADA ALTERNATIVA PER LA COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE È uno strumento di risoluzione alternativa delle controversie, che prescinde dall intervento del giudice ordinario. Non è quindi un procedimento

Dettagli

La mediazione finalizzata alla conciliazione. Diritti riservati 1

La mediazione finalizzata alla conciliazione. Diritti riservati 1 La mediazione finalizzata alla conciliazione Diritti riservati 1 1. Regolamentazione Dlgs. 4 marzo 2010 n. 28 (come mod. art. 84 DL 21.6.2013 n.69, L. di conv. 9.8.2013 n.98) Capo I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DI STUDIO IRIS - soc.cooperativa

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DI STUDIO IRIS - soc.cooperativa REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DI STUDIO IRIS - soc.cooperativa Art.1- Ambito di applicazione Il presente REGOLAMENTO si applica alle procedure di Mediazione amministrate da STUDIO IRIS finalizzate alla conciliazione

Dettagli

I. TERMINOLOGIA II. INFORMAZIONI RELATIVE ALL'IMPRESA

I. TERMINOLOGIA II. INFORMAZIONI RELATIVE ALL'IMPRESA 27/09/2007 00500006500301202258091000027092007C C:\LOGO\CATTLOGO.JPG 30 C:\LOGO\CPIEDINO.JPG 33 650 1202258 C:\LOGO\TUTTASAL.JPG 30 ED. 07/2007 91 C:\LOGO\PIUSALUT.TIF C:\LOGO\TUTTASAL.JPG 48 NOTA INFORMATIVA

Dettagli

ADR GESTIONE CONCILIAZIONE s.r.l. Iscritto al n 208 del Registro degli Organismi di Mediazione Ministero della Giustizia

ADR GESTIONE CONCILIAZIONE s.r.l. Iscritto al n 208 del Registro degli Organismi di Mediazione Ministero della Giustizia Prot. n / Sede di ISTANZA DI MEDIAZIONE (se persona fisica) nel caso di più parti compilare questa pagina per ciascuna Il/la sottoscritto/a, nato/a, il C.F residente in via tel. fax cell. e-mail Pec documento

Dettagli

Regolamento di organizzazione dell Avvocatura Civica e della rappresentanza e difesa in giudizio del Comune di Rovigo.

Regolamento di organizzazione dell Avvocatura Civica e della rappresentanza e difesa in giudizio del Comune di Rovigo. Regolamento di organizzazione dell Avvocatura Civica e della rappresentanza e difesa in giudizio del Comune di Rovigo. (ex articolo 9 del DL 90/2014, convertito in L. 114/2014 approvato con Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Regolamento in vigore dal 2/5/2013 REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Art. 1) DEFINIZIONI Ai fini del presente Regolamento: - per Organismo di mediazione, o semplicemente Organismo, si intende l Ente del sistema

Dettagli

*Nome *Cognome. *residente in Via/Piazza * CAP. *Comune *prov. *Codice Fiscale P.IVA. Fax e-mail. *denominazione *P. IVA / C.F.

*Nome *Cognome. *residente in Via/Piazza * CAP. *Comune *prov. *Codice Fiscale P.IVA. Fax e-mail. *denominazione *P. IVA / C.F. Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Savona Organismo di Mediazione Via XX Settembre 17100 Savona Tel. 019824785 Fax 019827118 PEC organismomediazione@ordineavvocatisv.it Sito internet www.ordineavvocatisavona.it

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE

TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE N. R.G. 4925/2012 TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE Oggi 20 novembre 2014, alle ore 10.30, innanzi al Giudice dott. DARIO BERNARDI, sono comparsi: L avv. PRESTIA CRISTIAN per parte attrice il

Dettagli

Directors & Officers Liability (D & O)

Directors & Officers Liability (D & O) Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Patrimoniale Amministratori, Sindaci e Dirigenti Directors & Officers Liability (D & O) AVVISO IMPORTANTE LA SEGUENTE PROPOSTA DI ASSICURAZIONE È

Dettagli

Aggiungo alla proposta la polizza di Tutela Legale allegando il modulo di adesione Rinuncio alla polizza di Tutela Legale

Aggiungo alla proposta la polizza di Tutela Legale allegando il modulo di adesione Rinuncio alla polizza di Tutela Legale MODULO DI ADESIONE R.C. PROFESSIONALE DEGLI OPERATORI SANITARI - MEDICI Da inviare a mezzo fax allo 0323.51.70.01 per informazioni 0323.40.74.55 Il sottoscritto dichiara di voler aderire all associazione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE N. R.G. 2288/2011 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Marcello Pisanu ha pronunciato la seguente SENTENZA

Dettagli

DECRETO INGIUNTIVO PER RECUPERO CANONI. (In calce a citazione di sfratto)

DECRETO INGIUNTIVO PER RECUPERO CANONI. (In calce a citazione di sfratto) DECRETO INGIUNTIVO PER RECUPERO CANONI (In calce a citazione di sfratto) Ai sensi e per gli effetti di cui alla L. 23/12/1999 n.488 e succ. mod. si dichiara che il valore della presente controversia è

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI PESARO

REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI PESARO REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI PESARO Art. 1 Ambito di applicazione 1. Ai sensi degli art. 2 e 5 del D.Lgs. n. 28/10, deli DM attuativi e del dm 145del 26 agosto 2011 il presente regolamento

Dettagli

Criteri per la determinazione del compenso forfettario

Criteri per la determinazione del compenso forfettario Via Di Pettorano N.11 73100 LECCE Tel/fax 0832.492179 Cell.338.7079547 Pec:avvannagentile@pecavvocati.com Mail:anna_gentile@tin.it AVV. ANNA GENTILE L avv. Anna Gentile, con studio legale in Lecce alla

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE in vigore dal 1 gennaio 2015 Art. 1) DEFINIZIONI Ai fini del presente Regolamento: per Organismo di mediazione, o semplicemente Organismo, si intende l Ente del sistema camerale,

Dettagli

REGOLAMENTO DI TUTELA DELL UTENZA

REGOLAMENTO DI TUTELA DELL UTENZA REGOLAMENTO DI TUTELA DELL UTENZA ART. 1. SEZIONE I Disposizioni generali Finalità e Obiettivi Il presente Regolamento definisce le procedure di tutela dell utenza del servizio idrico integrato toscano

Dettagli

Avv. GIUSEPPE TAMPOIA Corso Matteotti n.14-20121 MILANO Tel. 02/79.99.71 02/76.00.54.79 Fax 02/76.02.09.82 e-mail: g.tampoia@gmail.

Avv. GIUSEPPE TAMPOIA Corso Matteotti n.14-20121 MILANO Tel. 02/79.99.71 02/76.00.54.79 Fax 02/76.02.09.82 e-mail: g.tampoia@gmail. Avv. GIUSEPPE TAMPOIA Corso Matteotti n.14-20121 MILANO Tel. 02/79.99.71 02/76.00.54.79 Fax 02/76.02.09.82 e-mail: g.tampoia@gmail.com TRIBUNALE DI MILANO Magistratura del Lavoro - Ricorso ex artt. 414-442

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D.lgs 28/10 FACOLTATIVA OBBLIGATORIA DELEGATA DAL GIUDICE CLAUSOLA DI MEDIAZIONE

ISTANZA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D.lgs 28/10 FACOLTATIVA OBBLIGATORIA DELEGATA DAL GIUDICE CLAUSOLA DI MEDIAZIONE ISTANZA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D.lgs 28/10 FACOLTATIVA OBBLIGATORIA DELEGATA DAL GIUDICE CLAUSOLA DI MEDIAZIONE A PARTE ISTANTE (in caso di più parti compilare il modello A per ciascuna parte istante

Dettagli

LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI

LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI ASF AUTOLINEE SRL Via Asiago 16/18 22100 Como Lotto 7_capitolato Tutela Legale Quadri 1/10 EFFETTO: ore 24 del 31/12/2010 SCADENZA: ore 24 del 31/12/2013 PARAMETRI

Dettagli

OrganismodiMediazioneObbligatoria

OrganismodiMediazioneObbligatoria DOMANDA DI MEDIAZIONE CONGIUNTA Il sottoscritto Luogo e data di nascita Residente in Fax cellulare P. IVA/ Codice fiscale o in proprio o quale legale rappresentante di (da compilare solo se il richiedente

Dettagli

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Nic DELIBERAZIONE N. 161 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA xxxx c/ TELETU UTENZE RISPETTIVAMENTE: xxxxx IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE ISTANTE. CAP P.IVA Tel. Fisso / Fax / Tel. Cell. / CAP P.IVA Tel. Fisso / Fax / Tel. Cell. / e-mail Qualifica istante

ISTANZA DI MEDIAZIONE ISTANTE. CAP P.IVA Tel. Fisso / Fax / Tel. Cell. / CAP P.IVA Tel. Fisso / Fax / Tel. Cell. / e-mail Qualifica istante ISTANZA DI MEDIAZIONE ISTANTE Sig. nato a il c.f. e-mail Nel caso in cui la parte richiedente sia una società Ragione sociale e-mail Qualifica istante RAPPRESENTATO E DIFESO PER IL PRESENTE PROCEDIMENTO

Dettagli

Modulo di proposta/questionario. per l'assicurazione della Responsabilità Civile Professionale

Modulo di proposta/questionario. per l'assicurazione della Responsabilità Civile Professionale Modulo di proposta/questionario per l'assicurazione della Responsabilità Civile Professionale del Medico con attività libero professionale o extramoenia ALLEGATO n. 7A Regolamento ISVAP N. 5/2006 ISVAP

Dettagli

****** RICHIESTA CONGIUNTA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE FACOLTATIVA ******

****** RICHIESTA CONGIUNTA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE FACOLTATIVA ****** Spett.le ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI AOSTA Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Aosta Iscritto al Registro degli Organismi di Mediazione del Ministero della Giustizia al n 380 Palazzo di Giustizia

Dettagli

Carta dei Servizi. Medicina di Gruppo. Studio di Medicina Generale di Gruppo in Busto Arsizio

Carta dei Servizi. Medicina di Gruppo. Studio di Medicina Generale di Gruppo in Busto Arsizio Medicina di Gruppo Studio di Medicina Generale di Gruppo in Busto Arsizio Dott. C. Campiglia (referente) Dott. M. Budelli Dott. M. Corio Dott. G. Gorletta Dott. C. Grassi Dott. R. Stella Indice Presentazione

Dettagli

POLIZZA LONG TERM CARE CIPAG / POSTE VITA RICHIESTA DI ACCERTAMENTO E LIQUIDAZIONE DELLA PERDITA DI AUTOSUFFICIENZA

POLIZZA LONG TERM CARE CIPAG / POSTE VITA RICHIESTA DI ACCERTAMENTO E LIQUIDAZIONE DELLA PERDITA DI AUTOSUFFICIENZA POLIZZA LONG TERM CARE CIPAG / POSTE VITA RICHIESTA DI ACCERTAMENTO E LIQUIDAZIONE DELLA PERDITA DI AUTOSUFFICIENZA Il presente modulo deve essere inviato a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO di MILANO SESTA SEZIONE CIVILE VERBALE DELLA CAUSA n. r.g. 64615/2013. tra

TRIBUNALE ORDINARIO di MILANO SESTA SEZIONE CIVILE VERBALE DELLA CAUSA n. r.g. 64615/2013. tra N RG 64615/2013 TRIBUNALE ORDINARIO di MILANO SESTA SEZIONE CIVILE VERBALE DELLA CAUSA n rg 64615/2013 BEMA CERAMICHE SRL DEBORAH BETTI CONSUELO BETTI STEFANO BETTI PIERA PELUCCHI tra BANCA POPOLARE DI

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE LAZIO

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE LAZIO Sent/Ord. 865/2013 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE LAZIO Rappresentata ai sensi dell art.5 della legge 21 luglio2000 n. 205 dal

Dettagli

Statuto Organismo di Mediazione e Conciliazione Forense di Pesaro (OMFP)

Statuto Organismo di Mediazione e Conciliazione Forense di Pesaro (OMFP) Statuto Organismo di Mediazione e Conciliazione Forense di Pesaro (OMFP) Art. 1 Principi generali e Oggetto. Il presente statuto disciplina l organizzazione interna dell ORGANISMO DI MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE

Dettagli

Assicurazione Infortuni cumulativa aziendale Rischi Sportivi

Assicurazione Infortuni cumulativa aziendale Rischi Sportivi Assicurazione Infortuni cumulativa aziendale Rischi Sportivi Il presente Fascicolo informativo, contenente - Nota informativa, comprensiva del glossario - Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

I S M A ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Roma - Via della Guglia n. 69/b... ESTRATTO DI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

I S M A ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Roma - Via della Guglia n. 69/b... ESTRATTO DI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I S M A ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Roma - Via della Guglia n. 69/b... ESTRATTO DI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Il Consiglio di Amministrazione, nominato con Decreto del

Dettagli

Contraente: Indirizzo: Città: Cap: Pv.: Studio Indirizzo. Città: Cap: Pv.: Tel. Ufficio Fax. e-mail Cellulare. Laurea nel Nr. Iscr.albo Pv.

Contraente: Indirizzo: Città: Cap: Pv.: Studio Indirizzo. Città: Cap: Pv.: Tel. Ufficio Fax. e-mail Cellulare. Laurea nel Nr. Iscr.albo Pv. Linea Rc Professioni Linea Rc Professioni Gentile Cliente, la preghiamo di compilare in ogni sua parte il seguente modulo ed i successivi questionari ed inviarli via fax al numero 0971 53 802 IMPORTANTE:

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Allineandosi all attuale orientamento giurisprudenziale in materia di responsabilità del Ministero della Salute per omessa vigilanza sulla produzione e sulla distribuzione dei vaccini e del sangue

Dettagli

STATUTO dell'organismo di Mediazione Forense

STATUTO dell'organismo di Mediazione Forense STATUTO dell'organismo di Mediazione Forense Indice: Titolo I - Disposizioni Generali Art. 1 - Costituzione Art. 2 - Natura giuridica, patrimonio e autonomia organizzativa Art. 3 - Scopo Art. 4 - Sede

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 204 del 29/07/2014 OGGETTO: STRUMENTI FINANZIARI - VALUTAZIONE CONVENIENZA ECONOMICA E TUTELE CONSEGUENTI L anno duemilaquattordici, il giorno

Dettagli

www.ildirittoamministrativo.it

www.ildirittoamministrativo.it IL RUOLO DEL MEDIATORE-CONCILIATORE NELLE DIVERSE FASI DEL PROCEDIMENTO di Marco Pennisi In linea generale, la possibilità di una definizione concordata di una controversia dipende certamente nella effettiva

Dettagli

REGOLAMENTO DI PROCEDURA

REGOLAMENTO DI PROCEDURA Art. 1) Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI PROCEDURA Il presente Regolamento disciplina la procedura di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali, di cui al D.

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE. della Delegazione Italiana del Centro di Mediazione dell Europa, del Mediterraneo e del Medio Oriente SOMMARIO

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE. della Delegazione Italiana del Centro di Mediazione dell Europa, del Mediterraneo e del Medio Oriente SOMMARIO REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE della Delegazione Italiana del Centro di Mediazione dell Europa, del Mediterraneo e del Medio Oriente SOMMARIO Art. 1. Domanda di Mediazione... 2 Art. 2. Compiti della Sezione...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI MEDIAZIONE REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI MEDIAZIONE D.LGS N. 28 DEL 4.3.2010, ART. 5, COMMA 1, D.M. N. 180 DEL 18.10.2010 ART. 7, COMMA 5, lett. b), D.M. N. 180 DEL 18.10.2010, ART. 16 D.M. N. 180 DEL 18.10.2010,

Dettagli

Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Gorizia

Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Gorizia Al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Gorizia DOMANDA D AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO(1) Il sottoscritto/a nato/a prov. il cittadinanza residente in (via) n. CAP Città prov. codice

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO. - Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia

COLLEGIO DI MILANO. - Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente - Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia - Prof. Avv. Emanuele Lucchini Guastalla

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI 88 REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI L AVVOCATURA COMUNALE APPROVATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 424 reg./456 Prop.Del. NELLA SEDUTA DEL 04/12/2014 Art. 1

Dettagli

MEDIAZIONE ATIPICA E ALBO DEI MEDIATORI (L. 39/1989)" Trib. Reggio Emilia, 17.4.2012 commento e testo

MEDIAZIONE ATIPICA E ALBO DEI MEDIATORI (L. 39/1989) Trib. Reggio Emilia, 17.4.2012 commento e testo MEDIAZIONE ATIPICA E ALBO DEI MEDIATORI (L. 39/1989)" Trib. Reggio Emilia, 17.4.2012 commento e testo P&D.IT La previsione di cui all oggi abrogato art. 6 L. n. 39/1989 in ordine alla necessità di iscrizione

Dettagli

C & R. Concilia & Risolvi S.R.L. Unipersonale. Organismo di Mediazione Iscrizione n. 753 Registro del Ministero della Giustizia RC AUTO

C & R. Concilia & Risolvi S.R.L. Unipersonale. Organismo di Mediazione Iscrizione n. 753 Registro del Ministero della Giustizia RC AUTO RC AUTO DOMANDA DI ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Modalità di presentazione dell istanza: 1) - consegna alla segreteria, o invio a mezzo raccomandata con a.r. all indirizzo Via Enrico Dandolo

Dettagli

Gent.le Ricorrente, Le azioni a cui può aderire sono 2:

Gent.le Ricorrente, Le azioni a cui può aderire sono 2: Gent.le Ricorrente, con la mail che è parte integrante di questa modulistica Le abbiamo indicato ogni aspetto dell azione a cui sta aderendo. L azione che sta promuovendo è un giudizio innanzi al T.A.R.

Dettagli

Università, Istituti Scolastici Pubblici e Scuole Pubbliche in genere. Segmento Affinity

Università, Istituti Scolastici Pubblici e Scuole Pubbliche in genere. Segmento Affinity Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed AmministrativoContabile n. CRB038AON39 Università, Istituti Scolastici Pubblici e

Dettagli

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28)

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) (da consegnare a mano ovvero a mezzo raccomandata a/r presso la sede legale dell Organismo, oppure via e- mail

Dettagli

GRUPPO. guida ai reclami

GRUPPO. guida ai reclami GRUPPO guida ai reclami Aggiornamento febbraio 2012 La Guida è stata redatta in collaborazione con 1. L importanza dei Reclami in BPER La sopravvivenza e il successo di ogni azienda dipendono dalla propria

Dettagli

Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura.

Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura. Che cosa è la separazione? Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura. La separazione può essere chiesta da uno o entrambi gli

Dettagli

Prot. n 135 Salerno, lì 11 Febbraio 2015

Prot. n 135 Salerno, lì 11 Febbraio 2015 COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. n

Dettagli

5) CAMERA ARBITRALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE DI MILANO a) REGOLAMENTO ARBITRALE

5) CAMERA ARBITRALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE DI MILANO a) REGOLAMENTO ARBITRALE 5) CAMERA ARBITRALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE DI MILANO a) REGOLAMENTO ARBITRALE (in vigore dal 1 gennaio 2004) MODELLI DI CONVENZIONE ARBITRALE................ PREAMBOLO - LA CAMERA ARBITRALE.................

Dettagli

Norme di condotta e principi generali

Norme di condotta e principi generali Allegato II Codice europeo di condotta per mediatori Questo codice etico di condotta stabilisce diritti e doveri morali nonché principi a cui i singoli mediatori dovranno impegnarsi al fine di svolgere

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE CONVEGNO 4 NOVEMBRE 2013 a cura della Commissione di studio sulla Mediazione Arbitrato e Conciliazione MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE a cura della Dott.ssa Lidia Leone 1 MEDIAZIONE SI RIPARTE La nuova

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI LEGALI

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI LEGALI REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI LEGALI Art. 1 Premessa ed oggetto Pag. 2 Art. 2 Elenco dei professionisti Pag. 2 Art. 3 Requisiti per l iscrizione nell elenco Pag. 3 Art. 4 Criteri di conferimento

Dettagli

(Ludovico Adalberto De Grigiis)

(Ludovico Adalberto De Grigiis) Invalidi: abolizione del ricorso amministrativo e decadenza (Articolo di Ludovico Adalberto De Grigiis) Invalidità civile: stop ai ricorsi amministrativi e decadenza dal diritto trascorsi 6 mesi dalla

Dettagli

LE NOVITA INTRODOTTE ALLA DISCIPLINA DELLA MEDIAZIONE CIVILE DAL c.d. DECRETO DEL FARE CONVERTITO IN LEGGE. Articolo di Giulio SPINA

LE NOVITA INTRODOTTE ALLA DISCIPLINA DELLA MEDIAZIONE CIVILE DAL c.d. DECRETO DEL FARE CONVERTITO IN LEGGE. Articolo di Giulio SPINA Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 18.9.2013 La Nuova Procedura Civile, 4, 2013 ----------------------------------------------- LE NOVITA INTRODOTTE

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli