Test MTF digitali Nikon D700

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Test MTF digitali Nikon D700"

Transcript

1 Test MTF digitali Nikon D700 Risoluzione 12,1 MegaPixel Dimensioni sensore 23,9 x 36 mm Fattore moltiplicativo della focale 1x Tipo sensore CMOS Sensibilità minima ISO Velocità raffica 5,01 f/s e 8 f/s Tempo di otturazione minimo 1/8000s La Nikon D700 offre prestazioni di livello molto simile a quelle della professionale D3, ad un prezzo sensibilmente inferiore. Merito certamente del sensore full-frame, ma anche della realizzazione molto accurata. La D700 è la versione leggera della D3, la fotocamera che ha portato il pieno formato anche nel sistema reflex digitale Nikon. Il sensore è lo stesso del modello superiore, con un ottima risoluzione ed una eccezionale sensibilità; lo stesso dicasi per gran parte delle caratteristiche di ripresa. La differenze fondamentali sono costituite da un alloggiamento batterie molto più piccolo da cui deriva un autonomia inferiore (è però disponibile un apposito battery pack), manca il doppio slot per le memorie Compact Flash e soprattutto il mirino ha una copertura inferiore, 95% contro il 100% della D3. La raffica è limitata a 5 f/s, ma può arrivare a 8 f/s con l utilizzo del sopra citato battery pack. L otturatore infine è garantito per un numero inferiore di scatti, contro i della D3. Per contro la D700 offre alcuni innegabili vantaggi: la presenza di un sistema a vibrazione per l eliminazione della polvere, una maneggevolezza molto superiore grazie a dimensioni e peso nettamente inferiori, ed infine il flash incorporato; questo ovviamente non ha una grande potenza, NG 12, tuttavia può venire utile in situazioni di emergenza o comunque come pilota per un sistema di flash wireless. Comodo anche il nuovo menù di ripresa rapido che si attiva alla pressione del pulsante Info e che consente una rapida impostazione di numerosi parametri di ripresa, senza entrare nel più laborioso menù completo; questo menu supplisce alla mancanza del pannellino LCD posteriore della D3. Il corpo è sempre in lega di magnesio con guarnizioni che proteggono dalle infiltrazioni di polvere ed acqua, ed il monitor è sempre da 3 pollici in alta risoluzione, punti. Per il resto abbiamo tutte le funzioni 114

2 A parte le modifiche ai tappi in gomma nell angolo superiore destro del frontale e l atteso aumento nelle dimensioni del pentaprisma, la D700 somiglia incredibilmente alla sorella minore D300. Il dorso invece è decisamente rinnovato, soprattutto nell area del pad direzionale. Sparita la leva di sicurezza per il vano memoria, ora con apertura a scatto, compare il pulsante info per attivare il display posteriore ed accedere alla modifica rapida delle principali impostazioni di scatto. x x x Le differenze 115

3 Vista di lato, l unica differenza significativa rispetto alla D300 è la maggiore profondità del mirino. Il sensore della D700 è naturalmente a pieno formato (formato FX), con una risoluzione di 12 Mpxl. disponibili sulla D3, dal Live View alla conversione analogico/digitale a 14 bit, dal D-Lighting attivo al supporto dei collegamenti LAN wireless ed Ethernet, al sistema AF Multi-CAM3500DX a 51 punti. Il corpo Il corpo macchina, benché di dimensioni nettamente inferiori a quello della D3, è di livello professionale, in lega di magnesio e guarnizioni a prova di polvere e pioggia. Non dispone della duplicazione dei comandi di scatto per l utilizzo della fotocamera in verticale, ma può montare il battery pack opzionale (MB-D10) che include questa funzionalità. Le ghiere di comando sono due: si azionano con il pollice e l indice della mano destra e permettono di accedere a tutte le principali funzioni di controllo. E poi presente un comando multidirezionale (pad), con pulsante centrale, che permette una veloce navigazione nei menu. Il monitor è ampio ed è corredato di un ottima protezione in plastica (removibile). Le funzioni di ripresa sono molto complete. La pulizia del sensore Una delle principali funzioni di questo modello, assente invece sulla professionale D3, è il sistema di vibrazione del filtro antialiasing, posto davanti al sensore, che permette la rimozione della polvere. Questa funzione può essere attivata manualmente e in automatico all accensione o allo spegnimento della fotocamera. E inoltre disponibile il sistema software Dust Off: tramite un apposito comando si esegue uno scatto completamente sfuocato ad un soggetto uniforme; l immagine, memorizzata in Jpeg, consente al programma Nikon Capture NX 2 di individuare la posizione dei pixel oscurati dalla polvere, che vengono pertanto esclusi dall interpolazione durante il processo di conversione delle immagini da Nef al Tiff o Jpeg. È anche possibile tenere lo specchio sollevato e l otturatore aperto per la pulizia manuale del sensore; va però ricordato che questa operazione è estremamente delicata e va eseguita preferibilmente presso i laboratori di assistenza. Il sensore ed i formati Il sensore della D700 è identico a quello della D3: è un CMOS di grandi dimensioni, 23,9x36mm, e quindi copre quasi esattamente quello della pellicola 35mm, con 12,87 Mpixel, di cui 12,1 effettivamente utilizzati ( ). Si tratta di pixel molto grandi e perciò in grado di fornire livelli di rumore estremamente bassi e allo stesso tempo sensibilità ISO molto elevate. Dato che una parte importante dell attuale parco ottiche Nikon non è stato progettato espressamente per coprire questo formato denominato FX, ma solo il più ridotto DX (15,6x23,5mm), la casa giapponese ha studiato una soluzione che garantisce la compatibilità della nuova fotocamera anche con queste ottiche, anche se ciò va a scapito della risoluzione delle immagini; vengono infatti abilitati solo i pixel che rientrano nel formato DX, il che porta ad una risoluzione massima di pixel. Manca invece il formato 5: 4 ( pixel) presente sulla D3. Il formato ridotto può essere selezionato automaticamente quando viene montata un ottica DX, oppure manualmente, da menù o tramite la ghiera posteriore premendo contemporanea il pulsante Fn (se opportunamente impostato tramite le funzioni custom). L area attiva viene evidenziata da una cornice scura e non, come sulla D3, tramite una cornice semitrasparente sulle aree disabilitate. Per entrambi i formati sono disponibili risoluzioni più basse: per l FX e pixel, mentre per il DX e pixel. Dato che la conversione analogico/digitale avviene ora a 14 bit, il formato Raw/Nef può essere sia coi tradizionali 36 bit che a 42 bit. In quest ultimo caso aumentano le dimensioni dei file, tuttavia aumenta anche il contenuto di informazione che può risultare utile per successive elaborazioni. Sono inoltre possibili sia una registrazione Raw/Nef senza compressione che con compressione lossless, ovvero senza perdita di informazione, oppure una registrazione ancora più compatta ma con una leggera perdita nei dati. Non mancano il formato Tiff, che tuttavia riteniamo di scarsa utilità, ed il classico 116

4 La torretta posta sul lato sinistro della calotta ospita i pulsanti di regolazione della qualità del file, del bilanciamento del bianco e della sensibilità Iso, oltre ad una ghiera provvista di blocco di sicurezza per la selezione della modalità di scatto tra singola, a raffica lenta o veloce, con autoscatto, con pre-sollevamento dello specchio o Live View. Jpeg, con 3 diversi livelli di compressione e la possibilità di scegliere la modalità di compressione, con priorità alle dimensioni del file da ottenere o al livello di qualità. Alla registrazione di un file Raw/Nef può essere inoltre associata anche la registrazione di un qualsiasi Jpeg. Schede di memoria Le immagini vengono registrate su schede Compact Flash anche UDMA, manca però il doppio slot presente invece sulla D3; sono quindi impossibili le numerose funzioni nella gestione della registrazione offerte dal modello professionale. Il display Lcd monocromatico posto nella parte destra della calotta consente l impiego della macchina senza fare riferimento a quello posteriore grazie alla completezza delle informazioni. Sensibilità La sensibilità è estremamente elevata grazie alle grandi dimensioni dei pixel. La sensibilità base è 200 ISO, ma può essere ridotta a 100 ISO nella modalità Low-1. Incredibile la sensibilità massima, che arriva a 6400 ISO nelle modalità standard e può giungere a utilizzando le modalità estese. L impostazione è regolabile a passi di 1/3, 1/2 o 1 EV. L automatismo della sensibilità parte da 200 ISO e si può scegliere il valore della massima sensibilità impostandolo da menù insieme al tempo di otturazione da non superare con le pose A e P (tra 1 secondo e 1/4000s); il sistema prima cerca di impostare il tempo senza superare quello specificato, poi aumenta la sensibilità fino al valore massimo ammesso e quindi, se non è ancora riuscito a raggiungere l esposizione corretta, prosegue prolungando ulteriormente il tempo di otturazione. Il controllo dei livelli D-Lighting E presente la funzione D-Lighting Attivo che esegue una regolazione automatica della curva di risposta dinamica in funzione del soggetto. In presenza di forti contrasti, ad esempio in un controluce, la fotocamera è in grado di ridurre il contrasto sulle alte luci, evitando bruciature e garantendo una buona leggibilità dell immagine. La compensazione automatica è impostabile su 3 livelli di intensità, alto, normale e moderato; è anche prevista un impostazione automatica. Vi è poi il D-Lighting Passivo che si usa in fase di ritocco (dopo la registrazione dell immagine); in questo caso il risultato è nettamente inferiore perché non è più possibile recuperare dettagli nelle immagini bruciate; si possono invece recuperare dettagli nelle ombre. Il pulsante di scatto, con ghiera coassiale per l accensione della macchina e la retroilluminazione del pannello Lcd monocromatico; accanto si vedono i pulsanti di regolazione del programma di ripresa e per la staratura intenzionale dell esposizione. La riduzione del rumore Sono previste due funzioni che permettono la riduzione del rumore delle immagini. La prima è per le pose più lunghe di 1 secondo e si basa sull esecuzione di una seconda esposizione ad otturatore chiuso in modo da rilevare il rumore da sottrarre poi all immagine. La seconda funzione invece riduce il rumore generato alle sensibilità elevate, superiori a 1600 ISO, ed è attivabile a tre diversi livelli d intensità; per le sensibilità Hi (da in su) il filtro viene comunque attivato, anche se non è stato selezionato. Live View Sulla D700 è presente la modalità di scatto Live View, cioè la visualizzazione a monitor della scena inquadrata, che viene attivata posizionando la ghiera superiore sinistra su LV e premendo a fondo una volta il pulsante di scatto. La copertura è del 100% dell immagine ed è possibile un ingrandimento di circa 13x, con un perfetto controllo della messa a fuoco manuale dei dettagli. Le modalità di messa a fuoco automatica sono due. La prima, definita a mano libera, avviene in modo tradizionale, tramite il sollevamento dello specchio e l utilizzo dei normali sensori AF a rilevamento di fase; si attiva tramite il pulsante AF-ON o tramite la pressione parziale del pulsante di scatto. A monitor è possibile controllare il punto di messa a fuoco attivo solo nelle modalità di selezione manuale. Abbiamo poi la modalità cavalletto : in questo caso è lo stesso sensore immagine a lavorare come sensore AF a rilevazione di contrasto, in qualsiasi punto dell inquadratura, in modo simile a quanto avviene sulla maggior parte delle fotocamere digitali compatte. La messa a fuoco è precisa, ma il tempo necessario all operazione è piuttosto lungo e non sempre è garantito il risultato; il sistema infatti viene fortemente penalizzato dai movimenti della 117

5 La parte superiore destra del dorso ospita il pulsante di blocco dell esposizione, con corona coassiale per la scelta del metodo di lettura esposimetrica, e di attivazione dell autofocus indipendentemente dal pulsante di scatto. Sulla calotta invece trova posto la ghiera di regolazione diottrica. Alla sinistra del mirino due pulsanti prettamente digitali, quello di playback e quello di eliminazione delle immagini, separati da una sporgenza del corpo che aiuta a riconoscere il comando quando si tiene l occhio nel mirino. Il mirino ottico, con copertura del 95% e ingrandimento di 0,7x, è dotato di tendina di chiusura fotocamera e del soggetto, da forti differenze di luminosità e dalla presenza di linee orizzontali (con la macchina in orizzontale). Il vantaggio è che non si ha alcun oscuramento del monitor durante la messa a fuoco. La luminosità del monitor viene regolata in modo da consentire una visualizzazione ottimale anche nel caso di una sovra o sotto-esposizione; è possibile un ulteriore regolazione manuale in 7 passi. Anche in Live View è possibile eseguire la raffica, sia ad alta che bassa velocità; è però un modo di scattare che esce dalla logica del Live Liew in quanto durante l esposizione non è possibile controllare a monitor l inquadratura. Se necessario si può visualizzare l inquadratura su un monitor esterno in alta definizione ed eseguire lo scatto con il comando a distanza. E disponibile anche una griglia di ausilio alla composizione. Suggeriamo alcune precauzioni: evitare di puntare la fotocamera su fonti di luce molto intense, come ad esempio il sole, e di utilizzare il Live View per periodi lunghi, mai più di un ora: il forte riscaldamento che ne consegue può aumentare il rumore delle immagini. E presente comunque un sistema di autospegnimento che protegge la fotocamera da danneggiamenti. Bilanciamento del bianco Il sistema di bilanciamento automatico (tra e K) si basa sul sensore da 1005 pixel utilizzato anche dal sistema esposimetrico. Particolarmente interessante poi l interazione coi flash Nikon CLS compatibili; la fotocamera infatti è in grado di applicare un diverso bilanciamento cromatico a seconda della durata del lampo che di conseguenza ha una diversa temperatura colore; si tratta di una variazione piccola, ma comunque presente. È disponibile poi il bilanciamento del bianco manuale, raccomandabile quando possibile. Il bilanciamento è registrabile in 5 memorie, alle quali si può anche associare un commento testuale per un massimo di 36 caratteri. La prima memoria è pensata come area temporanea, le altre invece come memorie permanenti, la cui scrittura richiede una esplicita conferma. È anche possibile importare il bilanciamento del bianco utilizzato in un immagine memorizzata. Purtroppo, sia in manuale che in automatico, non sono possibili bilanciamenti al di fuori della gamma e K, cosicché in queste modalità non si possono bilanciare le temperature colore basse come quelle fornite dalla maggioranza delle lampade ad incandescenza; per esse è indispensabile utilizzare l apposito preset, o impostare la specifica temperatura in gradi Kelvin. I pre-set disponibili sono 7: per luce diurna (5200 K), per cielo nuvoloso (6000 K), per soggetto in ombra (8000 K), per lampade fluorescenti, per sorgenti flash (5400 K), oltre ai già citati bilanciamenti per lampade ad incandescenza (3000 K) e per 31 differenti temperature colore in Kelvin (da a K). Ognuno di questi pre-set è ulteriormente regolabile in modo fine in 7 passi da 5 mired, a parte quello per sorgenti fluorescenti per il quale le 7 impostazioni si riferiscono a 7 diversi tubi, con temperature che vanno da 2700 a 7200 K. Non manca il bracketing sul bilanciamento del bianco, da 2 a 9 scatti, con passi da 5, 10 o 15 mired, ma non con i formati Raw/Nef. Obiettivi utilizzabili Per sfruttare a pieno le prestazioni della D700 si devono ovviamente utilizzare le ottiche capaci di coprire il pieno formato del fotogramma, ma si possono impiegare anche gli obiettivi DX; questa soluzione è però poco vantaggiosa, in quanto si utilizza solo la parte centrale del sensore. I vecchi obiettivi privi di CPU possono normalmente essere utilizzati solo in priorità di apertura o manuale, senza la lettura esposimetrica Matrix in quanto non sono in grado d informare la fotocamera della focale impostata e dell apertura massima del diaframma; se però si inseriscono questi parametri nell apposito menu della macchina, allora può essere utilizzato anche il Color Matrix e si semplifica l utilizzo del flash. Per compensare l eventuale vignettatura è possibile incrementare la luminosità dei bordi, in tre livelli di intensità. Mirino Il mirino a pentaprisma ha una copertura del 95% sia in orizzontale che verticale; in questo si dimostra inferiore a quello 118

6 Il pad direzionale è ora dotato di pulsante centrale di conferma. della D3 che ha una copertura del 100%. L ingrandimento è 0,7x (con 50mm a infinito) ed è possibile la correzione diottrica tra -3 e +1 diottrie. I vetrini non sono intercambiabili. La tendina di chiusura dell oculare evita che le infiltrazioni di luce influenzino l esposizione quando si opera con la fotocamera lontana dal volto. Quando viene impostato il formato DX appare una cornice scura, che delimita l area che verrà registrata nell immagine. Sono disponibili gli accessori Magnifier DK-17M (che ingrandisce la parte centrale l immagine di 1,2x), Antifog Finder Eyepiece DK-17A, Rubber Eyepiece Cup DK-19 (per un più comodo appoggio dell occhio), varie lenti di correzione diottrica (-3, -2, 0, +1, +2) e il mirino ad angolo retto DR-5. Monitor Mentre sulla D3 sono presenti 2 pannelli LCD, uno sul dorso e l altro sulla calotta, qui ne abbiamo uno solo. Il monitor è molto grande, 3 pollici in formato VGA 640x480 pixel per un totale di pixel, ovvero punti immagine; l angolo di visione è particolarmente ampio, 170. Le dimensioni del monitor hanno consentito ai tecnici Nikon di usare caratteri abbastanza grandi cosicché i menù risultano molto ben leggibili. Utilissimo Alla sinistra del pannello Lcd posteriore trovano posto tutti i pulsanti di gestione della sezione digitale della macchina. il pulsante? che mostra una schermata di informazioni relative alla voce di menù selezionata. La luminosità del monitor è regolabile in 7 passi con l ausilio di una scala a 10 livelli di grigio. Diverse sono le visualizzazioni delle immagini in memoria; a tutto schermo con le principali informazioni sullo scatto (cartella, nome file, formato, data e numero progressivo) e la possibilità di attivare da menù la segnalazione del punto di messa a fuoco utilizzato ed il lampeggio delle aree sovra-esposte. In una seconda visualizzazione l immagine appare in formato ridotto accostata all istogramma delle luminosità ed ai principali dati di scatto (esposimetro, modalità di scatto, tempo, apertura, ISO, focale, compensazioni manuali, bilanciamento del bianco, spazio colore, controllo di registrazione). Qualora sia necessario è anche possibile visualizzare gli istogrammi separati per i colori fondamentali (RGB) e dati di scatto ancor più dettagliati, compresi quelli provenienti da un eventuale dispositivo GPS (se installato). Tutte queste visualizzazioni sono disponibili anche in fase di ripresa, nell anteprima dopo lo scatto; sempre in ripresa si possono controllare a monitor le impostazioni della fotocamera in nero su fondo chiaro e in chiaro su fondo scuro, anche a selezione automatica, in modo da avere sempre la massima leggibilità. L immagine sul monitor può essere ingrandita di 27x in 9 passi, navigandola con un comodo joy-stick ed un ottimo Come d abitudine, la leva di selezione della modalità di messa a fuoco trova posto sotto il pulsante di sblocco dell ottica navigatore. L indice delle immagini scattate può essere impostato su una visualizzazione a 4 o a 9 fotogrammi. Per l auto-spegnimento del monitor si può scegliere tra 10 e 20 secondi, o 1, 5 e 10 minuti in modo differenziato per le modalità play, menu, info e visualizzazione della foto scattata. Messa a fuoco La D700 utilizza il nuovo sistema di messa a fuoco automatica TTL a contrasto di fase Nikon Multi-CAM 3500FX; esso dispone di ben 51 punti di messa a fuoco, di cui 15 a croce sensibili sia a soggetti verticali che orizzontali. Per quanto riguarda la selezione del punto attivo sono presenti sia la classica modalità a selezione manuale su 51 o 11 punti AF, utile con soggetti statici, sia la modalità automatica che seleziona l area con il soggetto più vicino. Utilissima con i soggetti dai movimenti imprevedibili è poi la modalità AF dinamico che consente di selezionare un punto AF, ma il soggetto viene seguito nei suoi spostamenti dai punti circostanti; sono previste tre impostazioni, una a 9 punti una a 21 ed una a 51 (tutti), a seconda della difficoltà di seguire il movimento del soggetto, ad esempio un automobile, un giocatore di calcio, un uccello. Con l impostazione automatica 51 punti inseguimento 3D, anch essa adatta a soggetti dai movimenti imprevedibili, se il soggetto esce dall area prescelta il sistema lo insegue basandosi sul suo colore; ovviamente perché il sistema possa funzionare 119

7 Unica Full Frame ad avere un lampeggiatore integrato, la D700 offre una unità NG12 utile anche per pilotare i flash esterni in modalità wireless. La batteria è la classica EN-EL3, che sulla D700 consente oltre 1200 scatti. Come la D300, la D700 dispone di battery grip opzionale con contattiera esterna protetta da un tappo in gomma. L accessorio porta la raffica da 5 fps a 8 fps. occorre che il colore cercato sia diverso da quello dello sfondo. E possibile regolare la prontezza d intervento del sistema AF quando cambia la distanza del soggetto; è cioè possibile introdurre un valore di inerzia per annullare l interposizione di un ostacolo temporaneo davanti al soggetto (Fn a4). Non manca la previsione del punto futuro per i soggetti in movimento di avvicinamento o allontanamento dalla fotocamera. Il blocco della messa a fuoco avviene sia premendo parzialmente il pulsante di scatto che tramite il pulsante AE-L / AF-L. L attivazione della messa a fuoco si effettua anche con il pulsante dedicato AF-ON. Per evitare involontari cambiamenti dell area di messa a fuoco scelta è disponibile una levetta L di blocco sul multiselettore. Sia per la modalità continua che per quella one-shot, ed in modo indipendente tra loro, è possibile scegliere tra la priorità alla messa a fuoco o allo scatto per poter fotografare comunque, anche se il soggetto non è perfettamente a fuoco. Il sistema AF consente di lavorare da -1 EV a 19 EV (ISO 100) e dispone di una sorgente di luce ausiliaria continua con portata da 0,5 a 3 metri. Taratura AF degli obiettivi Per correggere dei leggeri errori di messa a fuoco con obiettivi dotati di CPU è possibile tarare il sistema AF con una regolazione in +/- 20 passi; tale regolazione può essere la stessa per tutti gli obiettivi, o dedicata per 20 diverse ottiche. Si tratta tuttavia di un operazione laboriosa, che conviene eseguire solo se si verificano errori evidenti, tanto che Nikon stessa ne scoraggia l utilizzo; sarebbe preferibile che Nikon fornisse degli strumenti software di supporto per consentire all utente di utilizzare questo interessante strumento col minimo numero di tentativi sperimentali. Misurazione esposimetrica La lettura esposimetrica si avvale del sistema Color Matrix 3D II, basato su un sensore di 1005 pixel e di un database di ben immagini di riferimento. Il sistema tiene anche conto della distanza del soggetto, grazie alle informazioni trasmesse dal sistema autofocus (solo con gli obiettivi D e G), e del suo colore, in quanto viene valutata la presenza di vaste aree chiare (bianche o gialle) o scure (nere o verdi); si tratta di un sistema estremamente avanzato che offre risultati eccellenti. Sono comunque sempre possibili le classiche misurazioni media, spot (con un diametro di 4mm corrispondente a 1,5% del fotogramma) sull area di messa a fuoco attiva e semi-spot, nella quale il 75% della lettura viene concentrato in un area centrale di 8, 12, 15 o 20mm. L esposimetro può lavorare tra f0 e 20 EV (in Color Matrix 3D II o Semi-spot) e tra 2 e 20 EV (in Spot). Si può scegliere se tenere l esposimetro sempre attivo o impostarne lo spegnimento a 4, 6, 8, 16, 30 secondi o 1, 5, 10, 30 minuti. La lettura esposimetrica può avvenire anche tramite il pulsante dedicato di AE- L / AF-L. Otturatore L otturatore consente tempi da 30 secondi a 1/8000s, con la possibilità della posa B, cioè di una posa lunga a piacere. Tramite l intervallometro si possono effettuare fino a 999 esposizioni a cadenza regolabile tra 1 secondo e 24 ore; per ogni esposizione è possibile eseguire una sequenza di più scatti, da 1 a 9. E disponibile un comando di scatto a distanza. Esposizione avanzata La D700 dispone di esposizione program flessibile, a cui si aggiungono l esposizione a priorità di diaframmi, a priorità sui tempi e quella manuale. L esposizione scelta dalla fotocamera può essere modificata introducendo una correzione fino a +/-5 EV in passi di 1/3, 1/2 o 1 EV, a seconda delle impostazioni di configurazione; è disponibile anche un ulteriore regolazione fine ed indipendente per ogni modalità di misurazione esposimetrica a passi di 1/6 EV a cui si accede attraverso le funzioni di personalizzazione. I tempi di otturazione, così come i diaframmi, possono essere variati a passi di 1, 1/2 o 1/3 EV Il bracketing consente di eseguire una sequenza da 2 a 9 scatti con una variazione dell esposizione di 1/3, 1/2, 2/3 o 1 EV tra uno scatto e l altro; il bracketing è utilizzabile sia in scatto continuo che in scatto 120

8 Il vano per le schede di memoria non è più protetto da una apertura comandata dalla leva sul dorso ed è tornato al classico sistema a scatto. Ospita schede di tipo Compact Flash. Il lato sinistro del corpo ospita le connessioni principali, tra le quali l uscita HDMI. Sotto la presa PC trova posto la presa per il comando di scatto remoto o l unità GPS. Le 50 Funzioni Custom Sono presenti 50 funzioni di personalizzazione che possono essere memorizzare in 4 memorie, richiamabili in modo estremamente rapido. a1 - priorità fuoco/scatto in AF-C a2 - priorità fuoco/scatto in AF-S a3 - impostazione AF dinamico (9, 21, 51 aree, 51 + inseguimento 3D) a4 - sensibilità dell AF ad improvvisi cambi di distanza del soggetto a5 - disabilita AF sul pulsante scatto (solo pulsante AF-ON) a6 - illuminazione punti AF a7 - selezione punti AF in modo circolare o rispettando la direzione delle frecce a8 - selezione dei punti AF tra 11 o 51 a9 - abilitazione dell illuminatore AF incorporato a10 - funzione attivata dal pulsante AF-ON b1 - variazione sensibilità ISO in passi da 1/3, 1/2, 1 EV b2 - variazione di tempo e diaframma in passi da 1/3, 1/2, 1 EV b3 - compensazione dell esposizione in 1/3, 1/2, 1 EV b4 - modalità di attivazione della compensazione manuale b5 - impostazione del diametro dell area della lettura semi spot (6, 8, 10, 13 mm, tutto il fotogramma) b6 - taratura dell esposimetro (per ogni modalità di esposizione) in passi di 1/6 EV c1 - disattiva AE-Lock sul pulsante di scatto c2 - durata dell accensione dell esposimetro c3 - ritardo dell autoscatto (2, 5, 10, 20 s) c4 - impostazione dell autospegnimento del monitor (differenziato per play, menu, info, foto scattata) d1 - abilitazione e tonalità dei segnali acustici (acuta o grave) d2 - visualizzazione di un reticolo nel mirino (solo in formato FX) d3 - visualizza un help per la voce selezionata nella schermata delle informazioni di ripresa d4 - velocità di raffica CL (da 1 a 7 f/s) d5 - massimo numero di scatti in raffica (da 1 a 100) d6 - numerazione sequenziale dei file d7 - colore dei caratteri delle informazioni di ripresa a monitor d8 - modalità d illuminazione del pannello LCD superiore d9 - esposizione ritardata di 1s (per evitare vibrazioni) d10 - tipo di batteria AA inserita nel battery pack MB-D10 d11 - priorità di utilizzo tra batteria interna e battery pack MB-D10 e1 - velocità di sincro flash (da 1/60s a 1/250s, 1/250 FP o 1/320 FP) e2 - massimo tempo di sincro in esposizione automatica e3 - modalità di funzionamento del flash interno e4 - modelling flash e5 - impostazioni per il bracketing (esposizione, flash, esposizione+flash, bilanciamento bianco) e6 - impostazioni per il bracketing manuale e7 - ordine della sequenza di bracketing f1 - funzione attivata dalla leva di accensione a fondo corsa ( solo retroilluminazione o anche info) f2 - funzione attivata dalla pressione del pulsante centrale del selettore multidirezionale (in ripresa e in riproduzione) f3 - attivazione dell esposimetro tramite il selettore multidirezionale f4 - scambio di funzione tra le frecce verticali ed orizzontali in riproduzione f5 - funzionamento del pulsante pulsante Fn f6 - funzionamento del pulsante di profondità di campo (anteprima) f7 - funzionamento del pulsante AE-L/AF-L f8 - blocco delle ghiere tempi/diaframmi (per evitare spostamenti accidentali) f9 - funzionamento delle ghiere di comando f10 - funzionamento dei pulsanti di comando f11 - scatto senza scheda di memoria f12 - inversione della scala delle sotto/sovra esposizioni singolo, quindi anche con il flash. A seconda che si operi con esposizione automatica (P/S/A) o manuale, con o senza l ausilio del flash, sono previste varie combinazioni di controllo del bracketing: è così possibile scegliere se variare l esposizione con il flash oppure con il diaframma. L ordine della sequenza di bracketing è personalizzabile. Per eliminare le vibrazioni causate al sollevamento dello specchio è possibile impostare un ritardo di scatto di 1 secondo, oppure selezionare la modalità Mirror-up con la quale si preme due volte il pulsante di scatto, la prima per sollevare lo specchio, la seconda per rilasciare l otturatore. A differenza della D3 non è previsto un pulsante di sicurezza per bloccare l impostazione del diaframma e dei tempi. L autoscatto è impostabile a 2, 5, 10 o 20 secondi. Modo continuo Esistono due impostazioni richiamabili dalla ghiera superiore sinistra: Ch (alta velocità) e Cl (bassa velocità). La velocità di raffica è inferiore a quella della D3, ovvero 5,01 fotogrammi al secondo invece degli stratosferici 9,14 f/s della professionale, tuttavia con il battery pack MB-D10 o con gli alimentatori EH- 5/EH-5a è possibile raggiungere gli 8 f/s a piena velocità e da 1 a 7 f/s in raffica a velocità ridotta. Si può anche predefinire il numero di scatti tramite un contatore impostabile da 2 a 100. Alla velocità di 5,01 f/s in Jpeg si riesce 121

9 I menù presentano un ulteriore affinamento rispetto a quelli visti su D3 e D300. In particolare, compare la correzione della vignettatura, e la possibilità di modificare alcuni parametri principali senza entrare nei menù, semplicemente premendo il pulsante info. ad eseguire fino a 100 scatti senza rallentamenti, mentre in Raw si va da 17 a 24, a seconda delle impostazioni scelte per il numero di bit e la compressione. Con il battery pack MB-D10 a 8 f/s si possono eseguire solo 44 Jpeg, e da 16 a 18 Raw/Nef; il limite è costituito dal buffer di memoria. La D700 consente di controllare nel mirino lo stato del buffer, ovvero quanti scatti vi possono essere inseriti. Volendo aumentare il numero di scatti in raffica a 8,01 f/s è possibile utilizzare il formato ridotto DX che consente di eseguire 100 Jpeg, o 35 Raw/Nef. Esposizione multipla La D700 dispone di due modalità per eseguire immagini multiple; una consente semplicemente di sovrapporre due immagini Raw/Nef già eseguite generando una nuova immagine. Con l altra si eseguono da 2 a 10 scatti su uno stesso fotogramma, con riduzione automatica di ciascuna esposizione in modo che l immagine finale sia corretta. Se lo sfondo è nero è anche possibile non ricorrere a questa regolazione automatica. Flash interno e collegamenti esterni A differenza della D3 la D700 dispone di un flash interno; ha numero guida 12 (ISO 100) in automatico e 13 in modo manuale. Non è dunque un flash potente, ma può risultare utile in varie situazioni, come ad esempio per pilotare in wireless altre unità; in questo caso può comandare due gruppi di flash esterni. Ciascun gruppo può essere configurato con una specifica modalità di funzionamento (TTL, AA, M) e con una specifica compensazione ( +/- 3 EV). Sia il flash interno che le unità esterne possono lavorare sia in TTL che in manuale con riduzione della potenza fino a 1/128 in 22 passi. Il sistema i-ttl consente di calcolare l esposizione scegliendo tra una valutazione normale, cioè sul soggetto principale (equivalente della misurazione spot), o con bilanciamento, che tiene conto anche dello sfondo. Per la lettura utilizza il sensore da 1005 pixel. Le unità esterne SB-900 ed SB-800 possono lavorare anche in modalità Auto Aperture. Il flash interno può essere utilizzato come generatore stroboscopico, con regolazione della potenza da 1/4 (al massimo 2 lampi) fino a 1/128; in questo caso è possibile eseguire fino a 35 lampi. La frequenza è anch essa regolabile tra 1 e 50 Hz (lampi/ secondo). Il tempo di sincronizzazione flash è 1/250s. Con i flash esterni SB-900, SB-800, SB- 600 ed SB-R200 è possibile effettuare la sincronizzazione anche su tempi di otturazione brevissimi (modalità FP) in quanto viene emessa una serie continua di lampi che illuminano in modo costante la fessura dell otturatore che si muove sul fotogramma. La D700 dispone di FV Lock, ovvero della memorizzazione dell esposizione flash che equivale all AE Lock in luce continua; consente anche la compensazione manuale dell esposizione flash da -3 a +1 EV ed il bracketing con il flash. Modalità classiche sono lo slow-sinc, anche sulla seconda tendina, e la funzione di riduzione dell effetto occhi rossi. Il flash interno permette anche il modelling flash, o luce pilota: alla pressione del pulsante della profondità di campo, è possibile controllare l inquadratura grazie ad una sequenza prolungata di brevi lampi che illuminano il soggetto. Ovviamente per questo utilizzo è più indicato un lampeggiatore esterno di maggiore potenza; la D700 può collegarsi con unità flash esterne tramite la slitta sul pentaprisma od il contatto PC. Inoltre i flash del sistema CLS consentono un miglior bilanciamento del bianco in quanto forniscono alla fotocamera precise informazioni sulla temperatura colore, 122

10 A destra le funzioni di orizzonte virtuale. che varia leggermente con la durata del lampo. Memorizzazione in cartelle La D700 consente di memorizzare le immagini in diverse cartelle, alle quali tuttavia non possono essere assegnati dei nomi personalizzati, ma solo un numero di 3 cifre. E invece possibile modificare le prime 3 lettere del nome dei file. I commenti testuali arrivano fino a 36 caratteri. Controllo della resa cromatica e della registrazione (Picture Control) La D700 consente di scegliere sia lo spazio colore, srgb o Adobe RGB, che il tipo di resa: standard, neutra (utile per successive elaborazioni o ritocchi), satura (con colori vivaci), o monocromatica (bianconero). Ogni impostazione, chiamata controllo, può essere regolata per sharpening (10 passi), luminosità (3 passi), contrasto saturazione e tonalità (7 passi). Con le immagini monocromatiche, che non possono ovviamente essere regolate per saturazione e tonalità, si possono simulare i filtri giallo, arancione, rosso e verde della classica ripresa bianconero in pellicola. La ripresa monocromatica permette anche di eseguire il viraggio seppia, ciano, rosso, giallo, verde, blu-verde, blu, blu-porpora, rosso-porpora, ognuno con 7 livelli di saturazione. Le modalità standard, neutra e satura, dispongono anche di un impostazione rapida (in 5 passi) per regolare contemporaneamente tutte le impostazioni, in modo equilibrato. Il sistema consente la visualizzazione sia del contrasto e della luminosità impostati, che (in fase di modifica) la precedente impostazione. E poi possibile salvare in memoria fino a 9 impostazioni personalizzate, scegliendone il nome; queste impostazioni possono essere salvate sulla scheda di memoria ed eventualmente utilizzate su PC con i software View NX e Capture NX. Registrando insieme all immagine i comandi in formato DPOF è possibile stamparla direttamente con le stampanti capaci di leggere le schede di memoria. Il fotoritocco in macchina Quando l immagine è registrata sulla scheda di memoria è possibile intervenire con una serie di operazioni di fotoritocco, come il già citato D-Lighting Passivo (meno efficace però del D-Lighting Attivo), l eliminazione degli occhi rossi, il ritaglio ed il ridimensionamento, la creazione di un immagine bianconero, l applicazione di filtri, la modifica del bilanciamento del bianco, la sovrapposizione di più immagini Raw/Nef. Manca la possibilità di confrontare due immagini affiancate, funzione presente invece sulla D3. Tante personalizzazioni Decisamente apprezzabile è la possibilità di creare un menù personalizzato, contenente solo le voci di uso più frequente. Inoltre per il menù standard di ripresa sono presenti quattro banchi di memoria a cui possono essere assegnati nomi personalizzati, che mantengono tutte le scelte impostate; ogni banco può anche essere resettato indipendentemente dagli altri. Analogamente sono presenti quattro banchi di memoria per quattro differenti impostazioni delle ben 50 funzioni custom, che consentono un controllo davvero totale della fotocamera. Le funzioni sono divise in sei gruppi, di diverso colore, per una più facile ricerca. Sono personalizzabili anche le ghiere, frontale e posteriore: si può cambiare la direzione di rotazione, scambiare tra loro le funzioni, abilitarle o disabilitarle in riproduzione, utilizzare la ghiera dell obiettivo per l impostazione del diaframma. Si arriva perfino a poter scegliere, dopo una cancellazione, se visualizzare l immagine successiva, quella precedente o 123

11 Nikon D700 Misure eseguite presso il Centro Studi Progresso Fotografico IL GIUDIZIO: La prontezza di accensione edi scatto è ottima. La raffica è inferiore a quella della Nikon D3, ma più che sufficiente; utilizzando il battery back inoltre si raggiungono gli 8 f/s. L'autonomia è anch'essa buona sia in ripresa che in riproduzione e può essere comunque aumentata col battery pack. Le curve sensitometriche da 200 ISO fino a Hi-2 (25600 ISO) appaiono simili tra loro, con una leggera diminuzione della pendenza (ovvero del contrasto) sulle alte luci. La curva Low-1 (a 100 ISO) invece presenta un contrasto molto elevato sulle alte luci. La sensibilità è leggermente superiore ai valori dichiarati, anche per la sensibilità massima. Lo sharpening è ben regolabile; buona la scelta del livello 3 come sharpening "normale". La risoluzione delle immagini è ottima. Il rumore infine è straordinariamente basso sia a 100 che a 200 ISO. Quest'ultima sensibilità è preferibile dato che la sua latitudine di posa è complessivamente superiore. VELOCITÀ Giudizio Tempo di accensione: 0,25 s Ritardo nello scatto: 0,031 s Tempo tra due scatti: 0,047 s con formato Jpeg Large Fine Raffica: 100 scatti a 5,01 fotogrammi/s con formato Jpeg Large Fine FORMATI Le dimensioni dei file in byte dipendono dalla compressione usata e dal contenuto di dettagli del soggetto. Per i formati di uso più frequente abbiamo eseguito un ritratto a mezzobusto su sfondo uniforme, un soggetto che consente un'elevata compressione. Denominazione Pixel Byte Compr. NEF 14b non compresso 4256x kb 2,9:1 NEF 14b compr. lossless 4256x kb 5,4:1 NEF 14b compresso 4256x kb 6,3:1 NEF 12b non compresso 4256x kb 2,8:1 NEF 12b compr. lossless 4256x kb 5,3:1 NEF 12b compresso 4256x kb 6:1 TIFF 4256x kb 1:1 Jpeg Large Fine qo 4256x kb 6,5:1 Luminosità registrata AUTONOMIA Giudizio Le curve sensitometriche mostrano come reagisce il sensore al variare della quantità di luce che lo raggiunge. La quantità di luce è data dal prodotto dell' intensità (Lux) per il tempo di esposizione (s). immagine immagine Luminosità registrata 100 % 80 % 60 % 40 % 20 % 100 % 80 % 60 % 40 % 20 % REC (senza monitor): 1202 scatti PLAY : 5 h 22 minuti CURVE SENSITOMETRICHE alle varie sensibilità ISO con contrasto '0 normale' bassa Quantità di luce alta log (Lux. s) al variare del contrasto impostato con sensibilità 200 ISO bassa Quantità di luce alta log (Lux. s) SENSIBILITÀ ISO Sensibilità Low ISO 400 ISO 800 ISO 1600 ISO 3200 ISO 6400 ISO Contrasto impostato sulla fotocamera La sensibilità è misurata secondo la norma CIPA DC-004. Essa viene valutata tenendo conto dell'esposizione necessaria a produrre un grigio medio. Valore nominale Valore misurato Low-1 123, , , , , ,4 Hi ,2 Hi ,6-3 basso -2 Hi-1 Hi-2 0 normale alto 124

12 Nikon D700 Misure eseguite presso il Centro Studi Progresso Fotografico MTF - SHARPENING Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening aumenti l'mtf. Per contro uno sharpening elevato può generare artefatti e rumore. Lo sharpening è definito in italiano come maschera di contrasto o di nitidezza. 160 Impostazioni dello 140 Sharpening 120 sulla fotocamera 100 Il grafico mostra il rapporto tra il segnale e il rumore. Quanto più alta è la colonna, tanto minore è il rumore presente nell'immagine. Rapporto segnale / disturbo Normale Trasferimento di modulazione % Formato Jpeg con le impostazioni standard della fotocamera Hi-1 Sensibilità ISO Linee in verticale RUMORE: SEGNALE / DISTURBO ,7 77,2 Low ,6 40, ,7 25,4 18,8 13, ,6 Hi immagine con basso rumore immagine con elevato rumore 1500 Viene misurata la gamma di luminosità registrabili dalla fotocamera. Il limite per le alte luci è il livello a cui si ha il segnale di registrazione massimo. Il limite per le basse luci è il livello a cui si ha segnale/disturbo = 10. Formato Jpeg con le impostazioni standard della fotocamera EV RISOLUZIONE La risoluzione è misurata con una mira a basso contrasto. Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dalla nitidezza dell'obiettivo utilizzato. centro bordo bordo centro f/ f/2, f/ f/5, f/ ,5 Linee in verticale f/2 f/2,8 f/4 f/5,6 f/8 Diaframma LATITUDINE DI POSA 7,4 Low ,7 6,9 6,1 5, Hi-1 Hi-2 Sensibilità ISO con Nikon AF 35mm f/2 D 4,8 3,9 2,1 tolleranza in alte luci grigio medio tolleranza in basse luci Rapporto segnale / disturbo Formato Raw con le impostazioni standard del programma di conversione immagine 99,3 con basso rumore 68,3 46,2 33,5 22,1 19,7 13,2 11,5 Low Hi-1 6,1 Hi-2 immagine con elevato rumore EV Formato Raw con le impostazioni standard del programma di conversione 8 7,9 7,5 6,6 1 1,1 0 Low Hi-1 Hi-2 5 5,2 4,2 3,6 tolleranza in alte luci grigio medio tolleranza in basse luci Sensibilità ISO * Metodologia: i dati sono misurati sul grigio medio secondo la norma ISO con la fotocamera priva dell'obiettivo, acquisendo in media 600 immagini raw valutate a 48 bit. Sensibilità ISO * Metodologia: Le misure sono effettuate secondo le norme ISO e CIPA DC

13 addirittura quella che segue nell ordine (diretto o inverso) con cui si stavano consultando le immagini. Tutte le impostazioni della fotocamera possono essere salvate su una scheda di memoria, in modo da poter essere velocemente recuperate. E possibile personalizzare l interruttore di accensione che, a fondo corsa, oltre a retro-illuminare il pannellino LCD può anche attivare le informazioni sullo scatto a monitor. Il pulsante centrale del selettore multidirezionale (pad) può essere utilizzato in ripresa per impostare l area AF centrale, oppure per visualizzare quella attiva; può anche essere disabilitato. In riproduzione può essere utilizzato per accedere rapidamente alle miniature, per visualizzare l istogramma delle luminosità, per eseguire un ingrandimento dell immagine (scegliendo tra 3 livelli iniziali possibili), oppure per scegliere una particolare cartella di lavoro. In ripresa il multiselettore può essere predisposto per attivare l esposimetro; in riproduzione normalmente le frecce orizzontali servono per muoversi tra le immagini, quelle verticali per selezionare la modalità di visualizzazione, ma le due funzioni possono essere scambiate. Ad ognuno dei due pulsanti frontali Fn e Anteprima (normalmente usato per il controllo della profondità di campo) possono essere associate 16 funzioni semplici (come ad esempio una particolare lettura esposimetrica, la visualizzazione dell anteprima oppure l FV Lock) che non implicano l utilizzo di ghiere. In alternativa è possibile assegnare altre 6 funzioni più complesse che richiedono però l uso delle ghiere (la selezione dell area attiva del sensore, la variazione di tempi e diaframmi a passi di 1 EV, la scelta di un obiettivo senza CPU, l area AF dinamica). Lo stesso discorso vale per il pulsante AE- L / AF-L che dispone di 17 funzioni + 5 insieme alla ghiera. Le ghiere di comando possono essere personalizzate per quanto riguarda il verso di rotazione e il parametro da controllare, il tempo o il diaframma. Possono anche essere utilizzate per muoversi tra i menù o tra le immagini in riproduzione al posto del selettore multidirezionale. Anche i pulsanti di comando possono essere personalizzati impostando la modalità bistabile: invece di mantenere la pressione sul pulsante di comando mentre si ruotano le ghiere, operazione veloce ma scomoda, è possibile premere una volta il pulsante, per poi ruotare la ghiera e quindi premere nuovamente il pulsante per terminare l impostazione. Alimentazione L alimentazione è fornita da una batteria ricaricabile agli ioni di litio dedicata EN- EL3e (7.4V / 1500mAh); la batteria tiene memorizzato il numero di scatti eseguiti a partire dall ultima ricarica, cosicché è possibile stimare con buona precisione il numero di scatti a disposizione. È presente anche un indicazione che avverte l utente quando è il caso di sostituire la batteria, non più in grado di fornire un autonomia sufficiente. E disponibile un battery pack opzionale, MB-D10, che può contenere una batteria EN-EL3e, oppure le più potenti EN-EL4, EN-EL4a; è anche possibile inserire 8 batterie a stilo AA. Con queste ultime due configurazioni la raffica è nettamente più veloce e raggiunge gli 8 f/s. La batteria EN-EL4 può essere calibrata per tener conto del suo deperimento dopo numerose cariche / scariche. Per conservare le impostazioni permanenti della fotocamera non è utilizzata, come sulla D3, una batteria non ricaricabile CR1616, ma una batteria interna che si ricarica automaticamente tramite l alimentazione principale della fotocamera. Sono disponibili due alimentatori di rete opzionali EH-5 e EH-5a. Compatibilità con la rete Wi-Fi. Tramite un trasmettitore opzionale WT-4 che supporta il protocollo IEEE g (oltre al b) è possibile un totale controllo in remoto della fotocamera utilizzando il programma (opzionale) Camera Control Pro 2. Si possono anche inviare automaticamente, o su esplicito comando, le immagini ad un server FTP presente su un computer collegato sulla rete wireless, oppure direttamente in Internet passando attraverso un access point; i parametri di accesso vengono memorizzati all interno della fotocamera. Compatibilità GPS La D700 è compatibile con le unità GPS (NMEA o 3.01) tramite un adattatore opzionale GPS MC-35 che viene collegato al connettore a 10 poli dello scatto remoto. In questo modo è possibile registrare insieme all immagine i dati di latitudine, longitudine e altitudine, oltre all ora UTC (Coordinated Universal Time). Funzione di orizzonte virtuale Utilizzando i sensori di orientamento la fotocamera mostra a monitor l inclinazione della fotocamera rispetto all orizzontale. Si può in questo modo supplire all assenza di una livella a bolla per posizionare la fotocamera sul cavalletto, anche se a dire il vero la sensibilità del sistema non è particolarmente elevata. Autenticazione dell immagine. Anche la D700 dispone di una funzione che permette di includere nell immagine dei dati che consentono di verificare se l immagine ha subito modifiche successivamente allo scatto. Per far questo occorre utilizzare un software specifico, Nikon Image Authentication. Software disponibile Insieme alla fotocamera è fornito il software Nikon View NX, che consente di eseguire le principali operazioni sui file Raw/Nef, utilizzando anche i Picture Control. Sono invece opzionali Capture NX 2, che dispone di evoluti strumenti di fotoritocco, Camera Control Pro 2 per il controllo in remoto della fotocamera e Nikon Image Authentication. Varie La D700 consente di eseguire la proiezione temporizzata di una sequenza di immagini, anche escludendone alcune nascondendole. L intervallo è programmabile a 2, 3, 5 o10 secondi. Manca invece la possibilità di eseguire registrazioni audio, funzione disponibile sulla D3. La fotocamera può essere collegata al computer tramite una porta USB 2.0 ad alta velocità, senza però il pratico sistema di blocco del connettore (USB Cable Clip) presente sulla D3. L uscita video HDMI, commutabile dall utente in standard PAL o NTSC, permette il collegamento ad un televisore o ad un monitor ad alta definizione. Le dimensioni della D700 sono 147 (L) x 123 (A) x 77 (P) mm, ed il peso è di 995 grammi senza batteria. I menu per il controllo della fotocamera sono anche in italiano. Le fotocamere sono compatibili con lo standard PictureBridge per la stampa diretta delle immagini. 126

14 Le misure del Centro Studi Progresso Fotografico La velocità La velocità di funzionamento è ottima; la rapidità di risposta alla pressione del pulsante di scatto è la stessa della D3: appena 31 millesimi di secondo (0.031 s) tra il comando ed il segnale di sincro flash! Ottima anche la rapidità di esecuzione di due scatti non in raffica: 0,047 secondi. Il tempo di accensione è di soli 0,25 secondi. Dove le prestazioni della D700 appaiono inferiori a quelle della D3 è nella raffica, che nella configurazione normale si ferma a 5,01 fotogrammi/secondo, contro i 9,14 f/s forniti dalla Nikon D3. Il numero di scatti in Jpeg Large Fine è limitato a 100 solo per la presenza di un contatore interno impostabile da menù, non per un problema di velocità di registrazione. In Nef si può andare da 17 a 24 fotogrammi a seconda delle impostazioni di registrazione (14 o 12 bit), e a seconda della compressione utilizzata (nessuna, loseless, o massima). Si tratta comunque di prestazioni più che buone, che diventano ottime con l utilizzo del battery pack; la sua alimentazione più robusta consente alla D700 di arrivare a 8,0 f/s con un numero di scatti che va dai 44 Jpeg Large Fine ai Nef. Se si forza il funzionamento sul formato DX non si ha un incremento di velocità, ma solo un aumento del numero delle immagini registrabili. L autonomia Nella configurazione base l autonomia è ovviamente inferiore a quella della D3, in quanto la batteria è notevolmente più piccola. Arriviamo però a 1202 scatti e a 6 ore e 22 minuti di riproduzione. E un ottimo risultato, che può essere ulteriormente migliorato con il battery pack. Le curve sensitometriche Il comportamento della fotocamera è molto simile a quello della D3. Le curve sensitometriche da 200 ISO fino a Hi-2 (25600 ISO) mostrano una leggera diminuzione della pendenza (ovvero del contrasto) sulle alte luci. La curva Low-1 (a 100 ISO) invece presenta un contrasto molto elevato sulle alte luci. Ciò significa che dispone di una minore latitudine di posa. Le curve sensitometriche al variare del contrasto mostrano un livello di saturazione simile; ne consegue che ad un aumento del contrasto sul grigio medio (ad esempio con l impostazione di contrasto alto ) corrisponde una diminuzione del contrasto sulle alte luci. La sensibilità ISO La sensibilità è leggermente superiore ai valori dichiarati; questo vale per la sensibilità standard 200 ISO, che in realtà risulta 243,3 ISO, ma anche per la sensibilità massima che è pari a ISO. MTF-sharpening Lo sharpening è regolabile sulla fotocamera in 10 passi. Si va dal livello 0, dove esso è assolutamente assente, al livello 9 dove risulta molto accentuato. Buona la scelta di Nikon di associare il livello 3 allo sharpening normale. La risoluzione La risoluzione delle immagini è ottima, pressoché identica a quella rilevata sulla D3. Al centro, ai diaframmi più chiusi, è limitata solo dalla risoluzione del sensore, mentre ai bordi e alle maggiori aperture è influenzata anche dalle prestazioni dell obiettivo. Il rumore e la latitudine di posa Come nel caso della D3 è nel controllo del rumore che la D700 mostra le sue doti maggiori. Precisiamo che nelle nostre misurazioni non abbiamo mai applicato filtri, né da menù sulla fotocamera, né utilizzando il software per la conversione delle immagini Nef. Con le immagini Jpeg i risultati sono davvero splendidi, con valori elevatissimi del rapporto segnale/rumore a 100 ISO (Low-1). Ottimo il controllo del rumore anche a 200 ISO e, seppur con valori via via decrescenti, anche per le sensibilità superiori. Solo la sensibilità massima appare poco utilizzabile con un livello del segnale/disturbo inferiore a 10; in questo caso è necessario utilizzare il filtro antirumore per le alte sensibilità appositamente previsto da Nikon. Le immagini Raw, con la sola eccezione della sensibilità Low, appaiono leggermente più rumorose di quelle Jpeg; è evidente che la D700 applica ai Jpeg un leggero filtraggio. La latitudine di posa nelle ombre mostra una progressiva diminuzione all aumentare della sensibilità; vi è una piccola inversione in Jpeg a 800 ISO ed in Raw a 3200 ISO per l attivazione di un diverso filtraggio. Nelle alte luci si rileva una sostanziale Prezzi Nikon D700: 2490 Euro Con Lexar 300x da 2 GB Nikon D700: 3090 Euro Kit con Nikkor mm e Lexar 300x da 2 GB. Distribuzione: Nital, via Tabacchi 33, Torino. infoline Pro e Contro Pro Sensore a pieno formato Qualità immagine identica a quella della D3 Sensibilità elevatissima Basso rumore Sistema di pulizia del filtro anti-aliasing Contro Velocità di raffica elevata solo con battery grip Costo abbastanza elevato Copertura del mirino 95% costanza della latitudine di posa, che dipende esclusivamente dalla pendenza della parte alta della curva sensitometrica. Fa ovviamente eccezione la curva Low-1 (100 ISO), dove la latitudine risulta complessivamente inferiore a quella dei 200 ISO, proprio a causa della forte pendenza della curva sensitometrica nelle alte luci. Questo conferma che, ove possibile, conviene utilizzare la sensibilità 200 ISO. Il giudizio complessivo La D700 è una versione alleggerita della D3. Se avevamo definito quest ultima eccezionale, non possiamo definire altrimenti anche questo nuovo gioiello di Nikon. In termini di prestazioni infatti i limiti di autonomia e raffica possono essere quasi completamente compensati usando il battery pack opzionale. L ottima nitidezza e il bassissimo livello di rumore (che consente di raggiungere la sensibilità stratosferica di ISO) sono pari a quelli della D3, con il vantaggio di un corpo decisamente più maneggevole e leggero. La realizzazione è altrettanto curata e la D700 dispone in più di un piccolo flash e del sistema di pulizia del filtro, assenti invece sulla D3. Il prezzo poi è ampiamente inferiore. L unica limitazione di una certa entità è la copertura del mirino, ridotta al 95%. Sergio Namias Test basato sul firmware A 1.00, B

COMUNICATO STAMPA I AM INTERSTELLAR. Scoprite l incredibile D810A, la prima reflex Nikon per l astrofotografia

COMUNICATO STAMPA I AM INTERSTELLAR. Scoprite l incredibile D810A, la prima reflex Nikon per l astrofotografia I AM INTERSTELLAR Scoprite l incredibile D810A, la prima reflex Nikon per l astrofotografia Torino, 10 febbraio 2015 Nital S.p.A. è lieta di presentare la D810A, la prima reflex Nikon in formato FX studiata

Dettagli

Nikon D3000. Test MTF digitali. La D3000 è il nuovo. modello base di. Nikon e sostituisce. la D60, dalla quale. non si discosta per le

Nikon D3000. Test MTF digitali. La D3000 è il nuovo. modello base di. Nikon e sostituisce. la D60, dalla quale. non si discosta per le Test MTF digitali Nikon D3000 Risoluzione 10,2 MegaPixel Dimensioni sensore 23,6x15,8mm Fattore moltiplicativo della focale 1,5x Sensibilità base 100-1600 ISO Sensibilità estesa 100-3200 ISO Velocità raffica

Dettagli

Guida Tecnica Professionale

Guida Tecnica Professionale Guida Tecnica Professionale www.nital.it Sommario Uso dei menu 4 Aiuti in linea del menu Help 6 Autofocus Messa a fuoco in autofocus 7 Dietro la porta 11 Inseguimento di soggetti critici in movimento discontinuo,

Dettagli

Test MTF digitali Nikon D90

Test MTF digitali Nikon D90 Test MTF digitali Nikon D90 Risoluzione 12,3 Megapixel Dimensioni sensore 23,6x15,8 mm Fattore moltiplicativo focale 1,5x Tipo sensore CMOS Sensibilità minima ISO 100-200 Velocità raffica 4,49 f/s Tempo

Dettagli

Nikon D3 S per la fotografia d azione

Nikon D3 S per la fotografia d azione Test MTF digitali Nikon D3 S per la fotografia d azione Risoluzione 12,1 MegaPixel Dimensioni sensore 36 x 23,9 mm Fattore moltiplicativo della focale 1x Tipo sensore CMOS standard 0-12800 ISO estesa 100-102400

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato

COMUNICATO STAMPA. Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato Torino, 19 agosto 2010 Nital S.p.A. è lieta di presentare la Nikon D3100, la prima reflex digitale della

Dettagli

nital.it I AM CONDENSED POWER COMUNICATO STAMPA

nital.it I AM CONDENSED POWER COMUNICATO STAMPA I AM CONDENSED POWER COMUNICATO STAMPA NIKON : I AM CONDENSED POWER La reflex DX top di gamma unisce la potenza del formato FX con l agilità di quello DX, integrando anche la nuova tecnologia proprietaria

Dettagli

nital.it I AM EASY FOR EVERYONE COMUNICATO STAMPA

nital.it I AM EASY FOR EVERYONE COMUNICATO STAMPA I AM EASY FOR EVERYONE COMUNICATO STAMPA STREPITOSA PER INIZIARE, FANTASTICA PER CONTINUARE: NIKON D3200 24 milioni di pixel, elevata tecnologia e massima semplicità d uso per la nuova reflex entry level

Dettagli

Fotografia Digitale: Glossario

Fotografia Digitale: Glossario GLOSSARIO BATTESIMI di BONIN GIOVANNI Fotografia Digitale: Glossario Sono numerose le sigle e i termini che si posso trovare nella fotografia digitale: ecco la spiegazione di alcuni tra i più importanti.

Dettagli

Canon Eos 1200D: a confronto con Eos 1100D e Eos 100D

Canon Eos 1200D: a confronto con Eos 1100D e Eos 100D TEST MTF centro studi PROGRESSO FOTOGRAFICO La Eos 1200D segna un passo avanti rispetto alla Eos 1100D, ma per la scelta conviene prendere in considerazione anche la Eos 100D, che ha un prezzo non molto

Dettagli

E-3. Specifiche. Tipo. Mirino. Sensore. Processore. Live View. Filtro

E-3. Specifiche. Tipo. Mirino. Sensore. Processore. Live View. Filtro E-3 Strumento di lavoro professionale Sistema di messa a fuoco con undici punti biassiali ad alta velocità Stabilizzatore dell'immagine integrato ad alta efficacia Elaborazione di qualità dell'immagine

Dettagli

La prima fotocamera digitale a telemetro al mondo

La prima fotocamera digitale a telemetro al mondo La prima fotocamera digitale a telemetro al mondo La tua passione è la fotografia, la nostra la qualità delle immagini. Scanner, stampanti, videoproiettori: la gestione delle immagini digitali è il fulcro

Dettagli

Un sensore a pieno formato da quasi 25 megapixel, 5 scatti al secondo e tanta qualità nella nuova professionale Nikon. di Michele Buonanni

Un sensore a pieno formato da quasi 25 megapixel, 5 scatti al secondo e tanta qualità nella nuova professionale Nikon. di Michele Buonanni 18996_INT@24-31:x 22/04/09 15:19 Pagina 24 In prova reflex Nikon D3x La nuova regina Scrivere di un apparecchio reflex della classe top non è mai semplice: ci si può far influenzare dalle prestazioni,

Dettagli

Nikon D5200. Test MTF

Nikon D5200. Test MTF Test MTF centro studi Progresso FOTOGRAFICO D52 Risoluzione 2, MegaPixel CMOS Dimensioni sensore 23,5 x 5,6mm Fattore moltiplicativo della focale,5x Sensibilità base -6 ISO Sensibilità estesa -256 ISO

Dettagli

Canon Eos 50D. Test MTF digitali

Canon Eos 50D. Test MTF digitali Test MTF digitali Canon Eos 50D Risoluzione 15,1 MegaPixel Dimensioni sensore 22,3 x 14,9 mm Fattore moltiplicativo della focale 1,6x Tipo sensore CMOS Sensibilità minima 100 ISO Velocità raffica 6,24

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. NIKON Df: I AM PURE PHOTOGRAPHY

COMUNICATO STAMPA. NIKON Df: I AM PURE PHOTOGRAPHY NIKON Df: I AM PURE PHOTOGRAPHY Una nuova e pregiata reflex digitale Nikon dalle linee classiche, dedicata a chi ama la pura fotografia Torino, 5 novembre 2013: Nital S.p.A. è lieta di presentare la Nikon

Dettagli

X-T1. Le nuove funzioni. Versione 4.00 DIGITAL CAMERA

X-T1. Le nuove funzioni. Versione 4.00 DIGITAL CAMERA BL00004720-A02 DIGITAL CAMERA X-T1 Le nuove funzioni Versione 4.00 Alcune funzioni del prodotto possono differire da quelle descritte nel manuale a causa dell aggiornamento del firmware. Per maggiori informazioni

Dettagli

Le funzioni innovative della Ricoh CX1

Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Prova sul campo Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Ricoh ha inserito nella CX1 una serie di funzioni innovative che sono di particolare interesse: dall estensione della gamma dinamica alla AF Multi

Dettagli

Sony Alpha 900. Test MTF digitali

Sony Alpha 900. Test MTF digitali Test MTF digitali Sony Alpha 900 Risoluzione 24,61 Megapixel Dimensioni sensore 35,9 x 24 mm Fattore moltiplicativo della focale 1x Tipo sensore CMOS Sensibilità minima 100 ISO Velocità raffica 4,98 f/s

Dettagli

EOS 500D. Comunicazioni alla stampa. Approfondimento. Canon Consumer Imaging SEGUE COMUNICATO COMPLETO

EOS 500D. Comunicazioni alla stampa. Approfondimento. Canon Consumer Imaging SEGUE COMUNICATO COMPLETO Canon Consumer Imaging Cliccando sul pulsante verde accedi alla pagina Internet da cui è possibile scaricare le foto ad alta risoluzione EOS 500D Approfondimento SEGUE COMUNICATO COMPLETO Tecnologia CMOS

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Alta risoluzione e altissime sensibilità fino a ISO 51200. Innovativo meccanismo di stabilizzazione SR

COMUNICATO STAMPA. Alta risoluzione e altissime sensibilità fino a ISO 51200. Innovativo meccanismo di stabilizzazione SR Via Vittime di Piazza Fontata 52 bis 10024 Moncalieri (TO) www.fowa.it COMUNICATO STAMPA FACILISSIMA DA USARE, MA CON PRESTAZIONI AL TOP Questo modello di prezzo particolarmente competitivo vanta caratteristiche

Dettagli

ANTEPRIMA TEST. Nikon 3Ds Nota: i risultati del test ed i commenti sono relativi ad un apparecchio di "Pre-serie" Data: Gennaio 2010

ANTEPRIMA TEST. Nikon 3Ds Nota: i risultati del test ed i commenti sono relativi ad un apparecchio di Pre-serie Data: Gennaio 2010 ANTEPRIMA TEST Nikon 3Ds Nota: i risultati del test ed i commenti so relativi ad un apparecchio di "Pre-serie" Data: Gennaio 2010 Presentazione La nuova Nikon D3s è l evoluzione della precedente Nikon

Dettagli

Media di gusto. Si chiama D300 ed è uno. In prova reflex Nikon D300

Media di gusto. Si chiama D300 ed è uno. In prova reflex Nikon D300 In prova reflex Nikon D300 Media di gusto Si chiama D300 ed è uno degli apparecchi più attesi di questi ultimi tempi. Atteso non solo perché è la nuova reflex digitale di fascia media della Nikon ma anche

Dettagli

Il fianco sinistro ospita le connessioni.

Il fianco sinistro ospita le connessioni. Test MTF centro studi Progresso FOTOGRAFICO Canon Eos Risoluzione 20,2 MegaPixel Dimensioni sensore 24 3 mm Fattore moltiplicativo della focale 1 x Tipo sensore CMOS Sensibilità 100 25.00 ISO Sensibilità

Dettagli

Nikon D300: professionale in formato DX

Nikon D300: professionale in formato DX Test Nikon D300: professionale in formato DX Nonostante la gamma Nikon ora comprenda la Full-Frame D3, la D300 è una reflex di ispirazione professionale: veloce, di elevata risoluzione, estremamente flessibile

Dettagli

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Corso base di fotografia Programma: -1 lezione: macchina fotografica www.rifredimmagine.it La macchina fotografica REFLEX Perchè scegliere la Reflex Possibilità Possibilitàdidiaccedere

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nikon 1 V3: I AM THE MASTER OF SPEED. Velocità e prestazioni di qualità professionale in un corpo macchina compatto

COMUNICATO STAMPA. Nikon 1 V3: I AM THE MASTER OF SPEED. Velocità e prestazioni di qualità professionale in un corpo macchina compatto Nikon 1 V3: I AM THE MASTER OF SPEED Velocità e prestazioni di qualità professionale in un corpo macchina compatto Torino, 13 marzo 2014 Nital S.p.A. è lieta di presentare la nuova Nikon 1 V3, top di gamma

Dettagli

Nikon D700 Full Frame, una scelta di qualità

Nikon D700 Full Frame, una scelta di qualità Test Nikon D700 Full Frame, una scelta di qualità La D700 si rivela una reflex in cui tutte le scelte sono finalizzate a realizzare immagini di elevata qualità: sensore Full Frame da 12 Mpxl, ampio range

Dettagli

SP 100EE. Precisa come l occhio di un aquila. Specifiche. Sensore. Monitor. Obiettivo. Caratteristiche. Zoom digitale

SP 100EE. Precisa come l occhio di un aquila. Specifiche. Sensore. Monitor. Obiettivo. Caratteristiche. Zoom digitale SP 100EE Zoom ottico supergrandangolare 50x (24-1200mm*) Tecnologia ihs 100x con zoom SuperResolution Sensore CMOS 16 Megapixel retroilluminato Mirino Dot Sight integrato Processore d'immagine TruePic

Dettagli

Nikon D4s: nata per i professionisti

Nikon D4s: nata per i professionisti TEST MTF centro studi PROGRESSO FOTOGRAFICO Testo di Dario Bonazza Misurazioni a cura di Sergio Namias Nikon D4s: nata per i professionisti Le fotocamere professionali si evolvono a piccoli passi, attraverso

Dettagli

Nikon D3100. Test MTF digitali

Nikon D3100. Test MTF digitali Test MTF digitali Nikon D3 Risoluzione 14,2 MegaPixel Dimensioni sensore 23,1 x 15,4 mm Fattore moltiplicativo della focale 1,5x Tipo sensore CMOS Sensibilità base -3 ISO Sensibilità estesa -12 ISO Velocità

Dettagli

Canon Eos 5D Mark II. Test MTF digitali

Canon Eos 5D Mark II. Test MTF digitali Test MTF digitali Risoluzione 21,1 Mpixel Dimensioni sensore 36 x 24 mm (circa) Fattore moltiplicativo focale 1x Tipo sensore CMOS Sensibilità minima ISO 50-100 Velocità raffica 3,83 f/s Tempo di otturazione

Dettagli

di Eugenio Martorelli

di Eugenio Martorelli In prova reflex Canon EOS 7D Compromesso ideale? La EOS 7D, presentata da Canon alla IFA di Berlino lo scorso settembre e lanciata sul mercato con una ben orchestrata campagna pubblicitaria, è una reflex

Dettagli

Manuale utente per la Wireless Mobile Adapter Utility. Caratteristiche

Manuale utente per la Wireless Mobile Adapter Utility. Caratteristiche Manuale utente per la Wireless Mobile Adapter Utility Installate la Wireless Mobile Adapter Utility sul vostro dispositivo intelligente per scaricare immagini da una fotocamera o per controllare fotocamere

Dettagli

Nikon D5100. Test MTF digitali. Live View. Fattore moltiplicativo della focale 1,5x Tipo sensore. Tempo di otturazione minimo 1/4000s

Nikon D5100. Test MTF digitali. Live View. Fattore moltiplicativo della focale 1,5x Tipo sensore. Tempo di otturazione minimo 1/4000s Test MTF digitali Nikon D5 La D5 è una reflex di fascia economica, ma che monta il sensore della D7; offre quindi una elevata qualità d immagine, oltre ad una vasta gamma di funzioni capaci di incuriosire

Dettagli

Questa fotocamera digitale compatta, con CCD da 10 megapixel e zoom ottico 5x, attribuisce una notevole importanza alla portabilità

Questa fotocamera digitale compatta, con CCD da 10 megapixel e zoom ottico 5x, attribuisce una notevole importanza alla portabilità Milano, 19. Febbraio 2008 Comunicato stampa Fotocamera digitale Novità: RICOH R50 Questa fotocamera digitale compatta, con CCD da 10 megapixel e zoom ottico 5x, attribuisce una notevole importanza alla

Dettagli

Nex 5: la EVIL di Sony

Nex 5: la EVIL di Sony Test MTF digitali Nex 5: la EVIL di Sony Risoluzione 4, MegaPixel Dimensioni sensore 3.4 5.6 mm Fattore moltiplicativo della focale,5 x Tipo sensore CMOS Sensibilità - 8 ISO Velocità raffica,48 f/s Tempo

Dettagli

Come è fatta una reflex

Come è fatta una reflex Come è fatta una reflex Per essere un fotografo consapevole iniziamo a conoscere e a familiarizzare con la propria attrezzatura: per migliorare le proprie capacità fotografiche bisogna sapere perché e

Dettagli

Vediamo ora gli aspetti nuovi e particolarmente significativi, mentre rimandiamo alle tabelle per i dettagli e le specifiche tecniche.

Vediamo ora gli aspetti nuovi e particolarmente significativi, mentre rimandiamo alle tabelle per i dettagli e le specifiche tecniche. Test MTF centro studi Progresso FOTOGRAFICO Nikon D32 Risoluzione 24,2 MegaPixel Dimensioni sensore 23,2 x 15,4 mm Fattore moltiplicativo della focale 1,5x Sensibilità base 1-64 Sensibilità estesa 1-128

Dettagli

Nikon D3: qualità d immagine e full frame

Nikon D3: qualità d immagine e full frame Test Nikon D3: qualità d immagine e full frame La professionale di Nikon si caratterizza per il sensore a pieno formato, ma il suo principale punto di forza è la qualità d immagine: un perfetto equilibrio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA I AM FULL-FRAME FREEDOM. Nikon lancia una nuova fotocamera in formato FX: la D750

COMUNICATO STAMPA I AM FULL-FRAME FREEDOM. Nikon lancia una nuova fotocamera in formato FX: la D750 I AM FULL-FRAME FREEDOM Nikon lancia una nuova fotocamera in formato FX: la D750 Torino, 12 settembre 2014 Nital S.pA. è lieta di presentare oggi la veloce, versatile e agile Nikon D750. Grazie a una tecnologia

Dettagli

Realizza video ed immagini 3D in alta definizione. VIVI IN 3D.

Realizza video ed immagini 3D in alta definizione. VIVI IN 3D. Realizza video ed immagini 3D in alta definizione. VIVI IN 3D. REGISTRA FOTO E VIDEO IN 3D. RIVEDI IN 3D. Cornice digitale 3D L innovativa tecnologia della cornice digitale FinePix REAL 3D V1 riproduce

Dettagli

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA 2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA www.rifredimmagine.it ESPOSIZIONE : TEMPI E DIAFRAMMI Marco Fantechi Tempi e diaframmi L esposizione è la quantità di luce necessaria a registrare un immagine sulla pellicola

Dettagli

Leica M Monochrom. Test MTF

Leica M Monochrom. Test MTF Test MTF centro studi Progresso FOTOGRAFICO Leica M Monochrom Dopo la prova sul campo dei tre fotografi a cui l abbiamo affidata, è la volta del test di laboratorio. Pur avendo lo stesso sensore della

Dettagli

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE Seconda parte la: PRODUZIONE Nel precedente articolo abbiamo pianificato la panoramica, scegliendo luogo

Dettagli

Manuale Istruzioni. (Versione 3.5)

Manuale Istruzioni. (Versione 3.5) Manuale Istruzioni (Versione 3.5) Vi ringraziamo per l acquisto di questa fotocamera digitale PENTAX. Questo manuale riguarda il software PENTAX REMOTE Assistant 3 per PC Windows o Macintosh, che consente

Dettagli

E-420 la più piccola al mondo la preferita dal pubblico femminile da chi fa fotografia naturalistica

E-420 la più piccola al mondo la preferita dal pubblico femminile da chi fa fotografia naturalistica Le reflex Olympus E-420 la più piccola al mondo la preferita dal pubblico femminile da chi fa fotografia naturalistica E-520 con una stabilizzazione eccellente perfetta per il viaggio E-3 la professionale

Dettagli

Canon PowerShot G1X. Test MTF

Canon PowerShot G1X. Test MTF Test MTF centro studi Progresso FOTOGRAFICO Canon PowerShot G1X Risoluzione 14,3 MegaPixel Dimensioni sensore 18,7 x 14 mm Fattore moltiplicativo della focale 1,85 x Tipo sensore CMOS Sensibilità base

Dettagli

you can TECNOLOGIE EOS 550D

you can TECNOLOGIE EOS 550D you can TECNOLOGIE EOS 550D 1 di 5 Sensore CMOS Canon Progettato da Canon e operando in combinazione con i processori sviluppati dalla Casa, la tecnologia CMOS Canon integra una circuitazione avanzata

Dettagli

B C. Wireless Mobile Utility (ios) Manuale d'uso D600, D5200 0 2 19 D3200 0 20 37. Nikon 1: V2, J3, S1 0 38 53

B C. Wireless Mobile Utility (ios) Manuale d'uso D600, D5200 0 2 19 D3200 0 20 37. Nikon 1: V2, J3, S1 0 38 53 1 Wireless Mobile Utility (ios) Manuale d'uso Installare la Wireless Mobile Utility sul proprio dispositivo ios (iphone, ipad o ipod touch) per scaricare foto da una fotocamera o per scattare foto in remoto.

Dettagli

1. 22 2. 24 3. 26 4. 28 D800E

1. 22 2. 24 3. 26 4. 28 D800E Guida Tecnica It Introduzione In questa "Guida tecnica" vengono descritte nei dettagli le tecniche principali utilizzate per creare due delle foto tecnicamente più avanzate presenti nella brochure della

Dettagli

I AM PURE PHOTOGRAPHY. www.nikon.it

I AM PURE PHOTOGRAPHY. www.nikon.it I AM PURE PHOTOGRAPHY www.nikon.it Camminando lentamente Mentre mi avventuro sul sentiero di montagna, l aria fresca spazza via i miei problemi quotidiani. Nessuna fretta, nessun pensiero negativo. Lascio

Dettagli

Nikon D5500: qualità d immagine e TouchScreen

Nikon D5500: qualità d immagine e TouchScreen TEST MTF centro studi PROGRESSO FOTOGRAFICO Testo di Dario Bonazza Misurazioni a cura di Sergio Namias Nikon D5500: qualità d immagine e TouchScreen Nuovo modello della gamma medio-bassa, è una reflex

Dettagli

COOLPIX: P520, S9500, S6500, S5200, AW110 0 75 97

COOLPIX: P520, S9500, S6500, S5200, AW110 0 75 97 1 Wireless Mobile Utility (Android) Manuale d uso Installare la Wireless Mobile Utility sul proprio dispositivo intelligente (smartphone o tablet) per scaricare foto da una fotocamera o per scattare foto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA NIKON D5300: I AM SHARING MY VIEW

COMUNICATO STAMPA NIKON D5300: I AM SHARING MY VIEW NIKON D5300: I AM SHARING MY VIEW Ecco la prima reflex Nikon con Wi-Fi e GPS incorporati: un vero inno alla creatività ed alla condivisione Torino, 17 ottobre 2013 Nital S.p.A. è lieta di presentare la

Dettagli

Due eccezionali obiettivi Zeiss

Due eccezionali obiettivi Zeiss centro Test MTF studi Progresso FOTOGRAFICO Due eccezionali obiettivi Zeiss Il test di questi due obiettivi Zeiss Distagon mm f/ ZF. e Distagon mm f/. ZF. ci offre la possibilità di approfondire i pro

Dettagli

La quintessenza della fotografia

La quintessenza della fotografia La quintessenza della fotografia L obiettivo era molto chiaro: partire da uno strumento già estremamente versatile segnando nuovi record in termini di risposta, semplicità d uso e precisione di controllo

Dettagli

Nikon Full Frame con un 200mm da brivido

Nikon Full Frame con un 200mm da brivido Test MTF Nikon Full Frame con un mm da brivido Brivido per il livello delle prestazioni di questo mm f/, assolutamente sorprendenti. Insieme abbiamo provato il Nikkor -mm f/; come il precedente è per il

Dettagli

Si chiama Canon PowerShot G9 la nuova fotocamera compatta per gli amanti della fotografia

Si chiama Canon PowerShot G9 la nuova fotocamera compatta per gli amanti della fotografia Si chiama Canon PowerShot G9 la nuova fotocamera compatta per gli amanti della fotografia Professionale per le prestazioni che è in grado di offrire, come testimonia la risoluzione di 12,1 Megapixel, Powershot

Dettagli

Casio EXILIM Pro EX-F1: 60 foto al secondo Dal sito www.dpfoto.it si riporta:

Casio EXILIM Pro EX-F1: 60 foto al secondo Dal sito www.dpfoto.it si riporta: Casio EXILIM Pro EX-F1: 60 foto al secondo Casio EXILIM Pro EX-F1: 60 foto al secondo Dal sito www.dpfoto.it si riporta: Raffiche ultra veloci e video fino a 1200 fotogrammi al secondo per questa "dimostrazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA I AM FAST AND STYLISH. Ecco la nuova veloce, tecnologica e affascinante Nikon 1 S2

COMUNICATO STAMPA I AM FAST AND STYLISH. Ecco la nuova veloce, tecnologica e affascinante Nikon 1 S2 I AM FAST AND STYLISH Ecco la nuova veloce, tecnologica e affascinante Nikon 1 S2 Torino, 14 maggio 2014 Nital S.p.A. è lieta di presentare la Nikon 1 S2, l ultima novità della gamma di fotocamere compatte

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT Formazione in area grafica e Motion Graphics Fotografia digitale / Fotoritocco con Adobe Photoshop/ Tecniche per il Video digitale / Video-editing con Adobe Premiere / Creare DVD in casa con Adobe Encore

Dettagli

Photohands. Software di ritocco e stampa per Windows. Manuale di istruzioni. Versione 1.0 K862PSM8DX

Photohands. Software di ritocco e stampa per Windows. Manuale di istruzioni. Versione 1.0 K862PSM8DX I Photohands Versione 1.0 Software di ritocco e stampa per Windows Manuale di istruzioni K862PSM8DX Windows è un marchio di fabbrica di Microsoft Corporation. Altre aziende e nomi di prodotti sono marchi

Dettagli

Samsung NX200. Test MTF

Samsung NX200. Test MTF Test MTF centro studi Progresso FOTOGRAFICO Una risoluzione elevatissima, 2 Megapixel su un sensore APS-C: è il biglietto da visita della mirrorless NX2 E delle mirrorless ha anche il corpo compatto, così

Dettagli

Manuale utente >> INDICE

Manuale utente >> INDICE INDICE 2 INTRODUZIONE 2 Contenuto della confezione 3 PANORAMICA DELLA FOTOCAMERA 3 Vista anteriore 4 Vista posteriore 6 Ghiera delle modalità 7 Icone dello schermo LCD 10 OPERAZIONI PRELIMINARI 10 Inserimento/rimozione

Dettagli

D610, D600, D7100, D5300, D5200, D3300, Df

D610, D600, D7100, D5300, D5200, D3300, Df 1 Wireless Mobile Utility (Android) Manuale d uso Installare la Wireless Mobile Utility sul proprio dispositivo intelligente (smartphone o tablet) per scaricare foto da una fotocamera o per scattare foto

Dettagli

Canon Eos 1D Mark IV

Canon Eos 1D Mark IV Test MTF digitali Canon Eos 1D Mark IV Risoluzione 16,1 MegaPixel Dimensioni sensore 27.9 x 18.6 mm Fattore moltiplicativo della focale 1,3 x Tipo sensore CMOS Sensibilità 100-12.800 ISO Sensibilità estesa

Dettagli

per la stampa CANON EOS 20Da, IL LIMITE È IL CIELO

per la stampa CANON EOS 20Da, IL LIMITE È IL CIELO Informazioni per la stampa per la stampa per la stampa CLICCARE SULLE FOTO PER SCARICARLE CANON EOS 20Da, IL LIMITE È IL CIELO Canon lancia EOS 20Da, la versione dedicata alla fotografia astronomica della

Dettagli

IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO

IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO Come funziona (schema a blocchi, durata lampo, potenza NG) Caratteristiche (alimentazione, tipo batterie, tempi ricarica, sincronizzazione, tensione

Dettagli

Prestazioni eccezionali. Design agile.

Prestazioni eccezionali. Design agile. Prestazioni eccezionali. Design agile. La prima fotocamera Nikon di formato FX, la D3, rappresenta un grande salto nella fotografia digitale che ha cambiato per sempre il modo di lavorare dei professionisti.

Dettagli

HonlPhoto, tanti accessori per i flash a slitta

HonlPhoto, tanti accessori per i flash a slitta Accessori HonlPhoto, tanti accessori per i flash a slitta Il sistema HonlPhoto comprende molti accessori per concentrare, diffondere e direzionare la luce dei flash a slitta. Molto pratico è il metodo

Dettagli

Canon EOS 6D. di Michele Buonanni

Canon EOS 6D. di Michele Buonanni IN PROVA Canon EOS 6D Sensore a pieno formato con 20 megapixel, un autofocus ultra sensibile e funzioni avanzate come wifi e GPS per la amatoriale top di Canon da ponte con le reflex amatoriali di fascia

Dettagli

E se le leggi della fotografia cambiassero? Con l introduzione della nuova Nikon D3S, i fotografi professionisti di tutto il mondo dovranno

E se le leggi della fotografia cambiassero? Con l introduzione della nuova Nikon D3S, i fotografi professionisti di tutto il mondo dovranno E se le leggi della fotografia cambiassero? Con l introduzione della nuova Nikon D3S, i fotografi professionisti di tutto il mondo dovranno riconsiderare interamente la questione e riesaminare la forza,

Dettagli

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Autore: Vitali Shkaruba Traduzione in italiano: Enrico De Santis Nota: prima di affrontare questo articolo sarebbe opportuno conoscere

Dettagli

Linea Di Fotocamere Digitali Compatte. Autunno/Inverno 2008

Linea Di Fotocamere Digitali Compatte. Autunno/Inverno 2008 Linea Di Fotocamere Digitali Compatte Autunno/Inverno 2008 Ingegnosità dietro a ogni foto. Ogni foto scattata con la fotocamera digitale compatta Nikon COOLPIX è il frutto di un esperienza straordinaria

Dettagli

3 corso di iniziazione alla fotografia. analogica e digitale

3 corso di iniziazione alla fotografia. analogica e digitale 3 corso di iniziazione alla fotografia analogica e digitale corso di fotografia - 2013 corso di educazione all immagine ed alla composizione visiva in cui l apparecchio fotografico ne è il tramite tecnico.

Dettagli

Obiettivo: AF DX Fisheye-Nikkor 10,5 mm f/2.8g ED Esposizione: modo [M], 1/1000 di secondo, f/2.8 Bilanciamento bianco: Nuvoloso Sensibilità: ISO

Obiettivo: AF DX Fisheye-Nikkor 10,5 mm f/2.8g ED Esposizione: modo [M], 1/1000 di secondo, f/2.8 Bilanciamento bianco: Nuvoloso Sensibilità: ISO INNOVAZIONE Obiettivo: AF DX Fisheye-Nikkor 10,5 mm f/2.8g ED Esposizione: modo [M], 1/1000 di secondo, f/2.8 Bilanciamento bianco: Nuvoloso Sensibilità: ISO 1600 Controllo immagine: Satura Approccio

Dettagli

Olympus E-520 con sistema di stabilizzazione dell'immagine incorporato per foto straordinariamente nitide

Olympus E-520 con sistema di stabilizzazione dell'immagine incorporato per foto straordinariamente nitide COMUNICATO STAMPA Cogliete ogni opportunità Olympus E-520 con sistema di stabilizzazione dell'immagine incorporato per foto straordinariamente nitide Opera, 13 maggio 2008 Il momento perfetto giunge all'improvviso.

Dettagli

Manuale dell utente >>

Manuale dell utente >> SOMMARIO 3 INTRODUZIONE 3 Panoramica 3 Contenuto della confezione 4 INTRODUZIONE ALLA FOTOCAMERA 4 Vista anteriore 5 Vista posteriore 7 Selettore di modalità 8 Indicatore LED di stato 9 Icone del monitor

Dettagli

ESPOSIZIONE A DESTRA

ESPOSIZIONE A DESTRA ESPOSIZIONE A DESTRA Introduzione L esposizione a destra rappresenta un importante metodo di lavoro nella fotografia digitale, che permette al fotografo di ottenere foto meno rumorose e qualitativamente

Dettagli

Nikon Coolpix 8700. Marzo 2004. Le impressioni di mdj

Nikon Coolpix 8700. Marzo 2004. Le impressioni di mdj Nikon Coolpix 8700 Marzo 2004 Le impressioni di mdj INDICE PREMESSA DIFFERENZE RISPETTO LA Coolpix 5700 RISOLUZIONE E FORMATI RAW SENSIBILITA ISO OBIETTIVO AUTOFOCUS MESSA A FUOCO MANUALE BILANCIAMENTO

Dettagli

Tecniche di rilievo architettonico fotogrammetrico

Tecniche di rilievo architettonico fotogrammetrico Geodesia e Topografia BORTUZZO D.S.T. Divisione Sistemi Topografici Sede Legale : Viale Giuseppe Duodo n 15/C int. 1 33100 Udine (Ud-Italy) Telefono - Fax: 0432.531994 Mobile 393.9052573 Internet: www.bortuzzo.it

Dettagli

Fotocamera digitale con zoom

Fotocamera digitale con zoom Italiano Muti-Funzionnale Fotocamera digitale con zoom Guida dell utente ii INDICE Identificazione delle parti... 1 Display LCD... 2 Preparazione... 2 Caricamento delle batterie... 2 Inserimento della

Dettagli

LA VIDEOCAMERA DIGITALE DI QUALITA BROADCAST

LA VIDEOCAMERA DIGITALE DI QUALITA BROADCAST LA VIDEOCAMERA DIGITALE DI QUALITA BROADCAST Canon XL1s: nata per soddisfare gli utenti più esigenti Canon è alla continua ricerca di sistemi in grado di offrire una qualità d immagine superiore. Da questa

Dettagli

FOTOGRAFIA DIGITALE COOLPIX

FOTOGRAFIA DIGITALE COOLPIX FOTOGRAFIA DIGITALE COOLPIX Il ruolo importante della compatta nel passaggio dall analogico al digitale Pagina 1 di 26 PREMESSA SENSORI E RISOLUZIONI LE MIGLIORIE APPORTATE NEL TEMPO DIFFERENZE NELL USO,

Dettagli

Una raccolta di foto di esempio SB-900

Una raccolta di foto di esempio SB-900 Una raccolta di foto di esempio SB-900 Questo opuscolo presenta tecniche, foto di esempio e una panoramica delle funzioni di ripresa flash possibili quando si utilizza un SB-900. It Scelta dello schema

Dettagli

Sommario Scatto di fotografie

Sommario Scatto di fotografie Manuale di impostazioni professionali It Sommario Scatto di fotografie 1 Miglioramento della risposta della fotocamera... 2 Impostazioni per soggetto... 8 Configurazione ottimale delle impostazioni...

Dettagli

COMUNICATO STAMPA COMPATTE

COMUNICATO STAMPA COMPATTE COMUNICATO STAMPA COMPATTE SEMPLICE ED EFFICIENTE Torino, 20 settembre 2010 PENTAX è lieta di annunciare il lancio della compatta digitale PENTAX Optio LS1000. In un corpo particolarmente compatto e leggero,

Dettagli

Toccala, amala! Comunicato stampa. Torino, 25 gennaio 2010

Toccala, amala! Comunicato stampa. Torino, 25 gennaio 2010 Comunicato stampa Toccala, amala! Torino, 25 gennaio 2010 PENTAX è lieta di annunciare la nuova fotocamera digitale compatta PENTAX Optio E90. Contraddistinta da una completa dotazione di caratteristiche

Dettagli

Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw

Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw 1. Alla scoperta dei formati di files digitali: JPG, RAW e DNG. Che cosa sono, quali vantaggi e svantaggi

Dettagli

RISOLUZIONE E QUALITA DELL IMMAGINE DIGITALE COMPATTE E DSLR. A cura di Mauro Minetti

RISOLUZIONE E QUALITA DELL IMMAGINE DIGITALE COMPATTE E DSLR. A cura di Mauro Minetti RISOLUZIONE E QUALITA DELL IMMAGINE DIGITALE COMPATTE E DSLR A cura di Mauro Minetti Maggio 2005 INDICE CAPITOLI PREMESSA SENSORI RISOLUZIONE QUALITA JPG - TIFF - RAW USO DEL SOFTWARE CONCLUSIONI pagina

Dettagli

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Accessori Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Un dispositivo originale e pratico progettato per creare schemi di illuminazione molto particolari. La staffa Agnos Scorpion si presta alla fotografia

Dettagli

Riviste Fotografare in digitale Tutti Fotografi. Internet www.canon.it www.leica-camera.it www.nital.it www.sony.it

Riviste Fotografare in digitale Tutti Fotografi. Internet www.canon.it www.leica-camera.it www.nital.it www.sony.it La reflex digitale Bibliografia Michael Freeman, Reflex digitali, Guida completa. Mondadori Informatica Michael Langford, Anna Fox, Richard Sawdon Smith, Nuovo trattato di fotografia moderna. Il Castello

Dettagli

Nikon D5200. La casa giapponese aggiorna la serie 5000 con una reflex DX da 24MP potenziata e rivista nei dettagli. di Eugenio Martorelli

Nikon D5200. La casa giapponese aggiorna la serie 5000 con una reflex DX da 24MP potenziata e rivista nei dettagli. di Eugenio Martorelli IN PROVA Nikon D5200 Nel catalogo Nikon la D5200 è la seconda reflex per prezzo e prestazioni nella categoria DX, ossia con sensore APS-C, dopo la Nikon D3200, entry level presentata all'inizio dello scorso

Dettagli

XZ1 Corpo macchina Black

XZ1 Corpo macchina Black XZ1 Corpo macchina Black Dispone di uno straordinario obiettivo digitale izuiko Complete regolazioni manuali per diaframma, tempo di posa ed altro Profondità di campo controllabile per eccezionali effetti

Dettagli

Canon Eos 5D Mark II

Canon Eos 5D Mark II Test Canon Eos 5D Mark II Con un bassissimo livello di rumore a sensibilità elevatissime e la risoluzione stratosferica di 21 megapixel oggi la Eos 5D Mark II è la reflex più evoluta nel suo settore, quello

Dettagli

La fotocamera progettata esclusivamente per l odontoiatria

La fotocamera progettata esclusivamente per l odontoiatria La fotocamera progettata esclusivamente per l odontoiatria Fotografia dentale Con EyeSpecial C-II SHOFU, la fotocamera smart progettata esclusivamente per l odontoiatria, la fotografia dentale assume un

Dettagli

Canon Eos 5D MK II: tanta risoluzione poco rumore

Canon Eos 5D MK II: tanta risoluzione poco rumore Prova sul campo Canon Eos 5D MK II: tanta risoluzione poco rumore La nuova Canon Full Frame Eos 5D Mark II rinnova ampiamente la precedente Eos 5D: sensore da 21 Mpxl, modalità video in alta definizione,

Dettagli

FRACO sub 20090 Trezzano sul Naviglio (MILANO ) via E. Fermi, 22 - Tel. 02-4453120 - Fax 02-4459113 e-mail: info@fracosub.it http://www.fracosub.

FRACO sub 20090 Trezzano sul Naviglio (MILANO ) via E. Fermi, 22 - Tel. 02-4453120 - Fax 02-4459113 e-mail: info@fracosub.it http://www.fracosub. FRACO sub 20090 Trezzano sul Naviglio (MILANO ) via E. Fermi, 22 - Tel. 02-4453120 - Fax 02-4459113 e-mail: info@fracosub.it http://www.fracosub.it 1 CONSIGLI PER FOTOGRAFARE SOTT ACQUA CON FOTOCAMERE

Dettagli

A un passo dalla perfezione fotografica

A un passo dalla perfezione fotografica A un passo dalla perfezione fotografica Una fotocamera per un divertimento puro Il divertimento del funzionamento automatico, la soddisfazione della creatività Se siete alla ricerca di una reflex digitale

Dettagli