LE GRANDI CIVILTA PRIMA DEI GRECI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE GRANDI CIVILTA PRIMA DEI GRECI"

Transcript

1 ARTE INSIEME Ciclo di incontri promossi dalle scuole della coop. La Carovana, condotti da Mariangela Grassi, insegnante di arte alla scuola primaria L Arca, sulla storia dell arte, come storia dell avventura dell uomo che cerca, costruisce e si esprime. LA CIVILTÀ GRECA E ROMA ANTICA L ideale classico, la ricerca dell armonia, il dominio dello spazio e il rapporto fra le diverse civiltà 24 Novembre 2014

2 LE GRANDI CIVILTA PRIMA DEI GRECI Come gli avvenimenti storici sono collegati fra loro, così anche nell arte si impara gli uni dagli altri, i gusti vengono stilistiche di chi incontriamo sulla nostra strada. L esperienza culturale che si sviluppai in Grecia tra l VIII e il III sec. a.c. è però frutto delle conoscenze raccolte dai popoli del vicino Oriente, dall Egitto, da Creta, dalle isole Cicladi, dagli Achei insediati nel Peloponneso. MESOPOTAMIA Troviamo i Sumeri intorno al 3 I primi insediamenti urbani li troviamo in Mesopotamia: i Sumeri intorno al 3600 a.c.;! nel corso del III millennio si impongono i Babilonesi, vinti e assoggettati dagli Assiri nel XII sec. a.c. Partiamo dalle civiltà Mesopotamiche proprio perché è lì che sono sorti i primi insediamenti urbani. i Sumeri intorno al 3600 a.c.; nel corso del III millennio si impongono i Babilonesi, vinti e assoggettati dagli Assiri nel XII sec. a.c. Le due forze sociali dominanti in queste civiltà sono le classi sacerdotali e la monarchia che sono anche le uniche e dirette committenti della produzione artistica.

3 Monumentalità e solennità: desiderio di colmare la distanza fra gli uomini e Dio L arte mesopotamica è lo strumento dell autorità e le sue caratteristiche sono: - la monumentalità e la solennità (pensiamo alla Ziqqurat o torre templare-torre di Babele e al suo valore sacro: il desiderio di colmare la distanza tra gli uomini e Dio). La carenza di pietre e legname (vedi caratteristiche del territorio) determina, a livello architettonico, l utilizzo quasi esclusivo di mattoni in fango essiccati al sole. Ordine e gusto decorativo: immagini celebrative - l ordine e la stilizzazione (scene di immediata lettura per stupire e impressionare)

4 ANTICO EGITTO La civiltà egizia dura più di 3000 anni, mantenendo una precisa unità culturale, religiosa ed artistica, ha seguito leggi e tradizioni stabili dalla fine della preistoria ( a.c.) fino all occupazione romana (30 a.c.) La civiltà egizia dura più di 3000 anni, mantenendo una precisa unità culturale, religiosa ed artistica, ha seguito leggi e tradizioni stabili dalla fine della preistoria ( a.c.) fino all occupazione romana (30 a.c.) Per capire la straordinarietà di questo paese pensiamo all Italia nel 1300 (stile Gotico-duomo di Milano ) e nel 1500 (Rinascimento maturo, Michelangelo) Tomba di Nefertari. Luxor a.c. Osserviamo questi due dipinti che sono stati realizzati a 200 anni di distanza e non si vede una differenza stilistica. Tomba di Sennefer. Tebe a.c. All artista egizio non è richiesta l originalità ma il rispetto della tradizione e delle regole che caratterizzavano la società e la vita stessa.

5 il legame fra la vita e la morte, con l aldilà, col Mistero, si esprimeva a livello artistico-religioso con la monumentalità delle costruzioni. Piramidi, mastabe, tombe a ipogeo, templi vengono costruiti con materiali durevoli, perché destinate a rimanere in eterno. Legame fra la vita e la morte, con l aldilà, col Mistero: monumentalità delle costruzioni Vengono usati materiali durevoli perché destinati a rimanere in eterno. Le immagini scolpite hanno il potere di mantenere in vita le persone ritratte.

6 Misure e proporzioni: la veduta frontale Interesse per la natura: equilibrio e armonia compositiva Ogni dipinto assume un profondo valore sacro. - l interesse per la natura dovuta dalla totale dipendenza sociale ed economica dal Nilo si esprime attraverso una decorazione naturalistica e simbolica e nella ricerca di un equilibrio e di una armonia compositiva. (fior di loto-alto Egitto, papiro- basso Egitto). - il faraone come capo dello stato e figlio di una divinità ed egli stesso dio viene rappresentato con secondo il criterio della massima riconoscibilità (figura frontali, proporzioni, decorazioni,.) CIVILTA CICLADICA (III millennio a.c.):! l uomo in dialogo con la natura Le altre civiltà che possono essere considerate come una introduzione all arte dell antica Grecia sono quelle del mondo cicladico, di Creta e di Micene. mondo cicladico: (III millennio a.c.) fondato sul commercio e l artigianato sviluppa un arte che ha come punto di riferimento l uomo in dialogo con la natura. Osserviamo la bellezza di questi vasi e di questi idoli: hanno forme semplici ma molto espressive. Sono modernissime.

7 CRETA (III-II millennio a.c.): la civiltà minoica Palazzo di Cnosso Esigenza di misura, ordine e armonia Creta: (III II millennio a.c.) è una grande isola, fondata sulla produzione agricola e sulla talassocrazia (dal greco thalassa=mare, kratos=potere). Caratteristica dell arte sono i palazzi, centri politico-culturali, dove possiamo osservare una totale libertà della struttura planimetrica (labirintos). Le colonne hanno la base in pietra e il fusto in legno. I muri sono decorati da eleganti affreschi che esprimono l esigenza di misura, ordine e armonia che caratterizza l uomo cretese. Notevole è la produzione di vasi d argilla. La scomparsa della civiltà monoica è dovuta a calamità naturali (forse terremoti) e alla crescita e conquista da parte della civiltà micenea

8 Un elemento costante delle cittadelle micenee è la presenza di una imponente fortificazione MICENE (II millennio a.c.) Altra importante costruzione dell arte micenea è la tomba a tholos. Notevole cura! per il culto dei morti:! osservazione naturalistica,! movimento, libertà compositiva Micene: (II millennio) I Micenei furono i primi abitanti della penisola ellenica. Popolo di pastori/guerrieri (pensiamo ad Agamennone). I resti della città di Micene furono scoperti da Heinrich Schliemann nella seconda metà del XIX sec. d.c. Un elemento costante delle cittadelle micenee è la presenza di una imponente fortificazione che protegge il palazzo del re e tutta la parte alta della città. Queste mura sono realizzate con enormi blocchi di pietra come fondamenta, da qui il nome di Mura ciclopiche, e a volte con mattoni crudi nella parte alta.. Il palazzo si sviluppa intorno ad una stanza centrale, il megaron, destinata al re, al centro sta un focolare. Tale stanza è sorretta da 4 colonne, preceduta da un vestibolo e da un ingresso colonnato (la struttura è quella tipica dei primi templi greci). Altra importante costruzione dell arte micenea è la tomba a tholos, con copertura a falsa cupola, che rivela un avanzato livello tecnico e ci dimostra che anche in questa civiltà è notevole la cura per il culto dei morti, testimoniata dai rari ma significativi arredi funebri (maschere e tazze in lamina d oro). E evidente in queste opere la continuità con l arte minoica nell osservazione naturalistica, nel movimento delle figure, nella libertà compositiva anche di forme geometriche.

9 GRECIA ANTICA (VIII-I sec. a.c.) Dopo il 1200 a.c. la civiltà micenea inizia a declinare: la causa di ciò sono le guerre, il disaccordo tra nobili e re e l arrivo del popolo dei Dori. Il mondo greco si frammenta; iniziano le prime colonizzazioni sulle isole dell Egeo e sulle coste dell Asia Minore. E a partire dalla fine dell VIII sec a.c. che si assiste alla rinascita delle città:viene creata la struttura della polis, città stato; abbiamo cioè delle unità politiche autonome. - Tra il IX-VIII sec a. C. inoltre possiamo dire che nasce l alfabeto greco su modello di quello fenicio - Tra l VIII e il VI sec a.c. avvengono le colonizzazioni anche in Italia meridionale. - Nel 776 a.c. hanno inizio ufficialmente i giochi olimpici. E da questo punto che possiamo iniziare a parlare di arte greca Contrariamente alle civiltà appena viste, nell arte greca lo stile cambia nei secoli: - Periodo arcaico, quello più antico - Periodo classico, quello di massimo splendore - Periodo ellenistico, quello che corrisponde alle conquiste di Alessandro Magno in Asia PERIODO ARCAICO! Ordine Dorico PERIODO ARCAICO Le architetture si sviluppano secondo il sistema trilitico. I templi sono gli edifici più importanti della polis: sono costruiti in onore degli dei; inizialmente sono in legno e di piccole dimensioni, in seguito diventano più grandi e in pietra. Lo stile con cui sono costruiti è chiamato ordine dorico: è monumentale, armonioso e senza particolari decorazioni.

10 Bassorilievo assiro-babilonese Triade di Micerino (2475 a.c.) Scisto, cm 10x13 Il Cairo, Museo Egizio Moschophoros, 560 a.c. Marmo, h. cm 162. Atene, Museo dell Acropoli Cheobi e Bitone, primi anni del Vi sec a.c. Marmo h. cm 218. Delfi, Museo dell Acropoli Korai e Kouros Dama di Auxerre, VII sec. a.c. Pietra calcarea, h. cm 75 cm. Parigi, Museo del Louvre. Statua colossale della regina Tuya XIX din. regno di Ramses II, a.c. Granito scuro con macchie giallo-rossastre, h. 227 cm. Roma, Musei Vaticani Le sculture rappresentano figure principalmente di divinità o di offerenti: è evidente il richiamo all arte egizia, sono statiche, senza una particolare espressività del viso, le donne con il peplo (korai), gli uomini normalmente nudi(kouros).

11 Anfora attica di Exekias con Achille e Aiace che giocano a carte, a.c circa. Ceramica dipinta a figure nere, h. cm 61 Città del Vaticano Vaso Francois, 570 a.c. h. cm 57 (Ergotimos, vasaio; Kleitias, pittore). Firenze, Museo Archeologico Anfora di Dipylon, 750 a.c circa. Ceramica dipinta, h. cm 155. Atene, Museo Archeologico Ciò che è giunto fino a noi per quanto riguarda la pittura sono i vasi decorati principalmente con elementi geometrici e in seguito a figure nere.

12 Ordine Ionico Era di Samos, metà del VI sec a.c. Parigi, Louvre Nell area ionica, intorno al VI sec a.c. viene elaborato un nuovo ordine architettonico, più elegante, con il capitello a volute che richiamano elementi orientali:l ordine ionico. Grandi templi li troviamo a Efeso, Mileto e Samos, ma anche sull acropoli di Atene. A volte al posto delle colonne troviamo statue di donne: le cariatidi che reggono il peso dell architrave e del timpano.

13 PERIODO CLASSICO 1- Entrata 2- Tempio di Atena Nike 3- Propilei 4- Tempio di Artemisia 5 - Statua gigante di Atena 6- Loggetta delle Cariatidi 7- Eretteo 8- Altare di Atena 9- Partenone 10- Altare di Zeus Siamo nel V sec a.c. è un periodo di pace e di equilibrio: le polieis sono al loro massimo splendore ( la polis è concepita come un corpo sano in cui le singole membra interagiscono e ne sono parte integrante) Schema polis - Atene L arte e la cultura che si sono sviluppate in questo periodo sono ancora adesso alla base della nostra civiltà occidentale. L uomo greco guarda attentamente l ordine, la perfezione, la bellezza della realtà e intuisce che tutto ciò è segno del divino, del sacro: - dà un volto a questo sacro attraverso statue che raffigurano i numerosi dei che risiedono sull Olimpo - ed edificando templi e santuari. Il questa ricerca di rapporto con l infinito, i Greci hanno compreso che sempre qualcosa sfuggiva al loro spirito indagatore, che i loro dei, con pregi e difetti fin troppo umani, non riuscivano a dare risposte a quelle domande vere e profonde che stanno che l uomo si pone. Ricordiamo a tale proposito che san Paolo, giunto ad Atene, trovò la città piena di templi e altari di cui uno dedicato A un dio ignoto.

14 Fidia e aiuti, a.c. h. Fregio e timpano Partenone. Londra, British Museum Atene sotto la guida di Pericle si trasforma profondamente e diventa il centro più importante di tutta la Grecia. Sull acropoli (parte alta e zona sacra della città) vengono edificati grandi e bellissimi templi (Partenone a.c.). Plutarco così scriveva: Come materiali dunque si ricorreva a marmo, bronzo, avorio, ebano, oro,cipresso,. Fidia tutto decideva e di tutto era sovrintendente, per incarico di Pericle Con Fidia collaborarono anche due altri architetti Ictino e Callicrate. Kore con peplo, 530 a.c. Marmo, h.118.cm! Atene Museo acropoli Mirone, Discobolo, 450 a.c.! Copia in marmo da orig. in bronzo, h.124 cm. Roma, Museo Nazionale Anche la scultura classica mostra grandi personalità: tra le più famose ricordiamo Mirone e Policleto. Cambia in brevissimo tempo lo stile (osserviamo le date: tra la kore con peplo 530 a.c. e il discobolo 450 a.c. ci sono solo 70 anni ma quante differenze stilistiche ed espressive) La rappresentazione della figura umana è sempre il tema dominante. Ora però le opere sono estremamente naturali e rappresentano il movimento. Non siamo però di fronte a dei ritratti ma a figure che vogliono esprimere una bellezza ideale.

15 IL CANONE Il principio infatti che domina in tutta l arte greca è la conquista di una armonia ideale con la natura che avviene attraverso la ricerca del rapporto fra le parti e l insieme. Questo rapporto tra l insieme e le sue parti avviene attraverso regole ben precise, scoperte nella realtà e fissate in trattati scritti: IL CANONE. Queste regole, canoni, vengono applicate per la costruzione di edifici, per la scultura, pittura e modellazione dei vasi. Il Tempio, isolato o inserito in un complesso sacro come può essere l acropoli, è la costruzione più esemplificativa dell architettura greca. Dedicata ad una divinità, è l edificio che contraddistingue la polis: il più grande e imponente è quello dedicato al dio protettore della città. Due erano gli elementi fondamentali della costruzione, la simmetria (accordo delle misure) e l'euritmia (armonia). Secondo lo storico romano VITRUVIO "la composizione del tempio è una simmetria... La simmetria nasce dalla proporzione La proporzione è la commisurabilità di ogni singolo membro dell opera e di tutti i membri nell insieme dell opera, per mezzo di una determinata misura o modulo ". Per modulo si intende una unità di misura convenzionale che regola il rapporto tra le varie parti che compongono un edificio e tra di esse e il tutto; in genere è il raggio alla base del fusto della colonna. Nel canone dell'ordine dorico l'altezza della colonna è di 16 moduli, in quello dell'ordine ionico è di 18 moduli e in quello del corinzio è di 20 moduli. Ancora VITRUVIO definisce l'euritmia " il bello e grato aspetto cagionato dalla disposizione delle membra. Si ha quando di dette membra corrisponde l'altezza con la lunghezza e la larghezza con la lunghezza, e insomma tutte le cose hanno giusta proporzione". Entasis Entasis: è il rigonfiamento del fusto della colonna a circa 1/3 dell altezza, utilizzato per eliminare l'illusione ottica che a distanza fa apparire la parte centrale della colonna più stretta rispetto alle estremità. L'euritmia regola, ad esempio, il numero e la distribuzione delle colonne: nel tempio periptero il numero di colonne sui lati lunghi deve essere il doppio + 1 rispetto a quello sui lati brevi (6 / 13 nell'ordine dorico; 8 / 17 nell'ordine ionico). La facciata del Partenone di Atene inoltre è costruita sulla base del rettangolo aureo in modo da avere una perfetta proporzione fra altezza e larghezza.

16 Policleto, Doriforo, 450 a.c. copia in marmo, h. cm Napoli museo Archeologico Efebo di Kritio, 480 a.c. Marmo, h. cm 116 Atene, Museo Acropoli Atena pensierosa, 460 a.c. Marmo, h. cm.48.! Atene, Museo Acropoli Anche nella scultura è utilizzato il Canone: Il doriforo (portatore di lancia) è portato come esempio del canone classico in scultura: l altezza della statua corrisponde a sette volte la misura della testa e tutte le sue parti, sono calcolate con proporzioni basate su rapporti aritmetici. Ne risulta un insieme armonico, perfetto a livello anatomico e geometrico.

17 PERIODO CLASSICO Auriga di Delfi, a.c. Bronzo, h. cm. 180.! Delfi, Museo Archeologico Bronzi di Riace, a.c. h. cm 205. Reggio Calabria, Museo Arch.

18 Cratere a figure rosse, Pittore di Dolone, a.c. alt. max 57 cm; diam. orlo 35,5 cm Raffigurazione lato A: Elena e due eroi lato B: Scena di colloquio Nella realizzazione dei vasi infine vengono utilizzate forme riconducibili alle figure geometriche regolari quali quadrato, cerchio e triangolo. Ogni forma inoltre aveva la sua funzione: l anfora per il trasporto di liquidi,il cratere per mescolare acqua e vino, l Hydria per l acqua, il Lekytos per l olio e profumi,.. Il ceramista modella il vaso e decoratore lo dipinge. Negli ultimi decenni del VI sec a.c. abbiamo l introduzione della tecnica a figure rosse PERIODO ELLENISTICO Ordine Corinzio Dal V sec a.c. si apre una nuova fase: la polis entra in crisi e piano piano scomparirà per lasciare lo spazio alle grandi monarchie. E il periodo che vede come protagonista Alessandro Magno la sua conquista dell Asia, la sua morte (323 a.c.) fino alla battaglia di Anzio nel 31 a.c. Viene creato (dall architetto Callicrate, secondo Vitruvio) l ordine corinzio.

19 Altare di Zeus a Pergamo concluso nel 159 a.c. Ricostruzione. Berlino. Pergamo, Antiochia, Alessandria d Egitto, Rodi,..diventano capitali dei nuovi regni formatori dal frazionamento del regno di Alessandro Magno. La città si diversificano in quartieri residenziali e commerciali, in aree religiose e celebrative. Skopas, Menade danzante, 350 a.c. Copia romana in marmo, h.cm 45. Dresda, Albertinum La scultura ellenistica è caratterizzata dalla ricerca di movimento, dalla drammaticità delle azioni e delle espressioni, accentuando l aspetto psicologico dei personaggi. Importanti sono gli scultori Prassitele, Skopas e Lisippo di Sicione: nelle loro opere la grazie è unita alla bellezza Prassitele, Ermes e Dioniso bambino, 340 a.c. ca. Marmo, h. cm Olimpia, Museo Archeologico

20 Lisippo, ritratto di Alessandro Magno, 330 a.c. Copia in marmo. Lisippo, Apoxiomenos, a.c. Copia in marmo dell originale in bronzo. Città del Vaticano Lisippo, Apoxiomenos, a.c., copia in marmo dell originale in bronzo, Città del Vaticano.(= colui che si deterge, il corpo dall olio e dal sudore dopo la gara con lo strigile). Lo schema classico, costruito sul canone, viene stravolto. Le braccio tese in avanti penetrano nello spazio e il movimento del busto e della gamba animano la figura.

21 Venere di Milo, II sec. a.c.! Marmo pario, h. cm 202. Parigi, Louvre Nike di Samotracia, inizi II sec.! Marmo, h. cm.328. Parigi, Louvre Queste tre statue sono dello stesso secolo ma estremamente diverse fra loro in stile ed espressività. - La statua del Laocoonte è tragica, drammatica, costruita per una visione frontale, isolata nella sue tragedia. Gli sguardi dei personaggi si intrecciano fra loro ma non sono mai rivolti allo spettatore: è evidente l orrore e la sofferenza fisica. Nella rappresentazione del corpo umano c è una precisa ricerca dei dettagli anatomici, messi in risalto dal chiaroscuro. - La venere di Milo è l emblema della bellezza. Nello schema vediamo un leggero accenno di movimento (come un richiamo all arte classica) ma con una nuova sensualità sottolineata dai giochi di luce del corpo nudo e dei panneggi della veste. - Nella Nike si fondono ricordi del passato classico ed echi delle sculture di Pergamo. Il movimento è l elemento dominante Atenodoro, Agesandro, Polidoro, Gruppo del Laocoonte. Copia in marmo di un originale in bronzo del II sec. a.c. h. cm 242. Città del Vaticano

22 Nell arte greca, dunque, cambiano gli stili architettonici, e cambia il modo di pensare e di rappresentare la figura umana. Anche se lo sguardo dello scultore greco è sempre concentrato sull uomo, in pochi decenni si passa da forme schematiche a forme naturalistiche, dalla staticità al movimento, dalla ieraticità alla drammatica espressività. L arte greca è un arte in continua evoluzione e cambiamento: l uomo greco vive l oggi ma ritiene importante anche l eterno. L immagine creata ha la funzione di rappresentare e celebrare i sentimenti, l intelligenza, i desideri dell uomo ma anche e soprattutto il suo rapporto col sacro.

23 ROMA ANTICA (VIII a.c. V d.c.) La civiltà romana, rendendosi conto dell eccezionale livello artistico raggiunto dai greci, ne riprende tutta la ricchezza formale adattandola però alle proprie esigenze storiche, pratiche e funzionali. Ai romani dobbiamo anche la copia di molte statue greche che proprio per questo fatto sono giunte fino a noi. L uso dell arco I romani fanno proprie le conoscenze artistiche dei popoli che conquistano e in particolare dagli Etruschi imparano l uso dell arco e della volte a botte che diverranno nel tempo la base per le loro costruzioni architettoniche.

24 Aosta L architettura infatti è la forma d arte più espressiva della genialità romana: strade, ponti, acquedotti, cloache vengono costruiti nelle molte città fondate durante le conquiste. Le città romane ripetono lo schema del castrum, l accampamento militare. Nell età imperiale la severità e semplicità delle prime architetture viene sostituita dal fasto e dalla ricchezza delle varie città, soprattutto Roma, che diviene espressione del potere dell imperatore. L imperatore è visto dai romani come un dio; gli altri dei adorati sono sostanzialmente quelli greci a cui hanno cambiato il nome. Quindi i romani, oltre ai templi danno molto spazio ad edifici pubblici e celebrativi quali archi di trionfo e colonne onorari.

25 A livello tecnico i romani al posto dei grossi e pesanti blocchi di pietra, usano per la costruzione dei loro edifici l opus coementicium, una miscela di malta e sassi, che viene colata e può assumere la forma desiderata. Il muro così fatto viene poi rivestito e decorato con preziosi mosaici, affreschi o marmi policromi. La vita della città si svolge nella zona del foro: intorno ad esso vengono edificati gli edifici più civili e religiosi più importanti: la basilica e il tempio. Gioco, svago e cura del corpo sono ritenuti importantissimi. Vengono costruiti per questo luoghi specifici: terme, circo e teatro e anfiteatro. La basilica e l anfiteatro sono tipologie di edifici inventate proprio dai romani. Utilità e monumentalità (da monito) sono le caratteristiche dell architettura romana.

26 Diverse sono anche le tipologie di case: - domus patrizia: unifamiliare - insulae: isolato di palazzi con vari appartamenti - villa: in campagna - palazzo imperiale

27 OSTIA antica Fondata nel corso del IV secolo a.c. come accampamento militare.! Ha il suo massimo sviluppo nel corso dell'età imperiale romana come centro commerciale portuale, strettamente legato all'approvvigionamento del grano nella capitale: raggiunse i abitanti.! Nel IV secolo divenne luogo residenziale, perchè le attività commerciali e amministrative si erano spostate nella città di Porto.

28 Insulae Magazzini Area sacra

29 Palestra Bar - bottega Teatro

30 Dopo aver osservato queste immagini di Ostia proviamo ad immaginarci come doveva essere nel periodo del suo massimo splendore. I mosaici testimoniano la loro funzione decorativa.

31 Abbondante è la ritrattistica sia a livello pittorico ma soprattutto a livello scultoreo: a differenza dei Greci, che preferivano idealizzare la figura umana nella ricerca della perfezione, i romani dimostrano una grande attenzione alla raffigurazione realistica. Ritratti di imperatori adornavano piazze e monumenti.

32 La grande attenzione alla raffigurazione realistica è testimoniata anche da questi dipinti che ornavano le stanze delle domus di Pompei ed Ercolano e nei mosaici della Villa del Casale a Piazza Armerina.

33

34

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34 ndice del volume 1 LE PRME CVLTÀ 1.1 La preistoria TEST ONLNE 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 2 Le tecniche pittoriche primitive 4 Le Grotte di Lascaux 6 1.1.3

Dettagli

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

Il racconto per immagini

Il racconto per immagini Arte cretese Pittura vascolare: Aiace e Achille Altare di Pergamo L opera artistica pittorica o scultorea talvolta riproduce immagini che descrivono episodi tratti da storie fantastiche o da fatti realmente

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 2 I (anno scolastico 2010/2011) MODULO N 1 Le rappresentazioni grafiche U.D.

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014

PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014 ISTITUTO DI STATO CINE-TV Roberto Rossellini PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014 Modulo 1 U D 1: La Preistoria Sui concetti di Storia

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 3 M (anno scolastico 2011/2012) MODULO N 1 Storia dell Arte U.D. 1 - Arte preistorica L

Dettagli

Piano di lavoro annuale

Piano di lavoro annuale Piano di lavoro annuale Primo biennio a.s. 2013/2014 IL PIANO DI LAVORO RAPPRESENTA UNA IMPOSTAZIONE DEL PERCORSO PREVISTO DAL DOCENTE CHE PUÒ ESSERE MODIFICATO, INTEGRATO, PERSONALIZZATO NEL CORSO DELL

Dettagli

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA ISTITUTODI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO SCIENTIFICO T. L. CARO CITTADELLA PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA Premessa. Gli obiettivi generali

Dettagli

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA L'antica Grecia era divisa in tante piccole città-stato (poleis) che avevano tutte più o meno lo stesso assetto. La parte alta della città, l'acropoli, era il luogo sacro

Dettagli

DELL ARCHITETTURA GRECA

DELL ARCHITETTURA GRECA GLI ORDINI DELL ARCHITETTURA GRECA APPUNTI SCHIZZI E COMPOSIZIONI DI. Anno scolastico 2013/2014 Classe I media Arte e Immagine Prof.ssa Giuditta Niccoli 1 Gli stili o ordini dell architettura greca sono

Dettagli

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica Scultura greca Scultura dedalica e arcaica Scultura geometrica (VIII secolo a.c.) Piccole statuette in bronzo e avoriofigure umane, divine e cavalli Scultura dedalica (VII secolo a.c.) La grande statuaria

Dettagli

Le fasi della civiltà greca:

Le fasi della civiltà greca: LA CIVILTA GRECA Le fasi della civiltà greca: L età arcaica (dall VIII sec. A.C.) L età aurea (dalla metà del V sec. A.C.) L età di transizione (IV sec. A.C.) L età ellenistica (dal 306 A.C. al 50 A.C.)

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 1 BS Indirizzo di studio LICEO SCIENTIFICO Docente Disciplina TRINGALI ANNA DISEGNO

Dettagli

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof.

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof. Dettaglio del Partenone, Atene La Grecia classica Storia dell arte - prof.ssa Tolosano DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta 480 a. C. I Greci sono sconfitti

Dettagli

GRECIA CLASSICA scultura e pittura. Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83

GRECIA CLASSICA scultura e pittura. Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83 GRECIA CLASSICA scultura e pittura Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83 83 1200-400 a.c. Grecia classica XII sec. a.c. L invasione dei Dori, fine di Micene

Dettagli

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono . Storia dell arte L arte antica Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono andate perse nel corso del tempo. Dell arte preistorica (fino al 3000 a.c.) ci sono giunte le figure

Dettagli

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE 4a. ARTE MINOICA ALLE ORIGINI DELL ARTE GRECA La civiltà cretese (o minoica) e quella micenea prendono il nome dai principali centri di sviluppo: l isola di Creta (situata nel mar Egeo, fra la Grecia e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 LICEO GALILEO GALILEI SIENA INTRODUZIONE Il disegno e la storia dell arte, grafico e teorica sono materie

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO Arte dell età paleocristiana: - catacombe di Roma: struttura, temi della pittura, sarcofagi - schema della basilica a Roma (S. Pietro) e Ravenna (S. Apollinare, S.

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: x LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2013/2014 STORIA DELL ARTE LICEO MUSICALE A CURA DEL RESPONSABILE DELL AMBITO MARCELLA PARISI L AMBITO DISCIPLINARE DI STORIA DELL ARTE/ LICEO MUSICALE STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo

Dettagli

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c.

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. L isola di Creta è una immensa cittadella con il tempio incorporato nel palazzo circondata dal mare che la cingeva come un invalicabile fossato. Nel palazzo di Minosse

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi Gli scavi successivi condotti dallo stesso Evans a Cnosso e da altri archeologi a Festo, Haghià Triada, Mallia, Gurnià, Zacros

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE

PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE INSEGNANTE:Alberto Manodori Sagredo ANNO SCOLASTICO:2014-2015 CLASSE:I Scienze Umane MATERIA:Storia dell Arte PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE UDA 1: Il Mediterraneo: dalla preistoria alle soglie della

Dettagli

Direzione Centrale Educazione e Istruzione. Settore Scuole Paritarie e Case Vacanza. Civico Polo Scolastico Alessandro Manzoni

Direzione Centrale Educazione e Istruzione. Settore Scuole Paritarie e Case Vacanza. Civico Polo Scolastico Alessandro Manzoni Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo Linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 1 Sezione H FINALIT À DELLA DISCI PLINA OBIETTIVI:

Dettagli

Arte è Epoche e popoli diversi hanno rappresentato il mondo visibile in modi tanto differenti differenze di stile metodo di analisi.

Arte è Epoche e popoli diversi hanno rappresentato il mondo visibile in modi tanto differenti differenze di stile metodo di analisi. Arte è Una delle più alte facoltà dell uomo. Epoche e popoli diversi hanno rappresentato il mondo visibile in modi tanto differenti La storia dell arte è una disciplina che studia le differenze di stile

Dettagli

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO LICEO SCIENTIFICO FILIPPO LUSSANA BERGAMO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE SVOLTO NELL' A.S. 2014-15 CLASSE 1P INDIRIZZO: SCIENZE APPLICATE DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO QUADRO ORARIO Ordinamento

Dettagli

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57 CRETA e MICENE 1700-1400 1400 a.c. La civiltà minoica (dal re Minosse) ) si sviluppa parallelamente a quella egizia e mesopotamica La posizione geografica di è strategica per l area del Mediterraneo Già

Dettagli

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente Indice_del volume capitolo 1_La preistoria 1_Prima della storia 2 2_Problemi di sopravvivenza e capacità di adattamento 2 Le Parole della Storia_Uomo 3 3_«Uomini» 5 4_La diffusione della specie umana 6

Dettagli

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro Pag. 1 di 6 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PIANO ANNUALE DI LAVORO INSEGNANTE Tugnolo Barbara (Suppl. Galletto) CL. 1 SEZ. AM MATERIA Storia dellʼarte 1) PROFILO INIZIALE DELLA CLASSE Il comportamento è corretto

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi Corso di Storia delle Arti visive 4. Gli Etruschi 1 Le civiltà classiche: gli Etruschi Il popolo etrusco si era insediato nel territorio corrispondente alle attuali Toscana, Umbria e Lazio intorno al IX

Dettagli

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati.

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati. per studiare L approccio narrativo ai fatti del passato e la riflessione guidata sui temi e problemi della storia che caratterizzano Correva l anno ti offrono un avvicinamento critico alla storia politico-istituzionale

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

ARTE GRECA ARTE ARCAICA ARTE CLASSICA ARTE ELLENISTICA. Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine Scuola Sec. di I Grado 12/03/2013 1

ARTE GRECA ARTE ARCAICA ARTE CLASSICA ARTE ELLENISTICA. Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine Scuola Sec. di I Grado 12/03/2013 1 ARTE GRECA ARTE ARCAICA ARTE CLASSICA ARTE ELLENISTICA Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine Scuola Sec. di I Grado 12/03/2013 1 ARTE GRECA Le origini della civiltà nell antica Grecia Grecia antica

Dettagli

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento Gli uomini e la storia º 1. Che cos è la storia 1 º 2. Le coordinate della storia: il tempo e lo spazio 2 º 3. Le molte domande della storia 4 º 4. Il documento 5 º 5. Il mestiere dello storico 6 º 6.

Dettagli

STORIA CONTENUTI E TEMPI

STORIA CONTENUTI E TEMPI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA CLASSE 1ª Z TUR DOCENTE SERRACCHIOLI IRENE STORIA COMPETENZE DISCIPLINARI Conoscenza

Dettagli

Tali raggiungimenti formali sono all'origine del classicismo europeo.

Tali raggiungimenti formali sono all'origine del classicismo europeo. ARTE GRECA Per arte greca si intende l'arte della Grecia antica, ovvero di quelle popolazioni di lingua ellenica che abitarono una vasta area, comprendente la penisola ellenica, le isole egee e ioniche

Dettagli

Storia dell'arte. LICEO SCIENTIFICO STATALE Piero GOBETTI Via Maria Vittoria n 39 Bis Torino

Storia dell'arte. LICEO SCIENTIFICO STATALE Piero GOBETTI Via Maria Vittoria n 39 Bis Torino LICEO SCIENTIFICO STATALE Piero GOBETTI Via Maria Vittoria n 39 Bis Torino Anno Scolastico 2014-2015 Disegno e Storia dell Arte professor Alessandro Perri Programmazione dei Contenuti Disciplinari per

Dettagli

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA ßIndice del volume AVVIO ALLO STUDIO DELLA STORIA I L l metodo della ricerca storica 2 1 Differenza tra Storia e Preistoria 2 2 Cronologia e periodizzazione 4 a classificazione delle fonti e la Storiografia

Dettagli

Il Partenone di Atene Le sculture delle metope e del fregio

Il Partenone di Atene Le sculture delle metope e del fregio Il Partenone di Atene Le sculture delle metope e del fregio Veduta di Atene nell antichit antichità Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine 12/03/2013 Storia E un tempio greco di ordine dorico dedicato

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2013-14

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2013-14 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2013-14 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE 3B TURISTICO TESTO IN ADOZIONE: Cricco-Di Teodoro Il Cricco

Dettagli

30 6. Le piramidi in Egitto 33 LETTURA D OPERA La Sfinge. 34 7. I templi egizi. 55 1. L arte cicladica

30 6. Le piramidi in Egitto 33 LETTURA D OPERA La Sfinge. 34 7. I templi egizi. 55 1. L arte cicladica INDICE DEL VOLUME unità 1 La PREISTORIA 4 1. Figure dipinte 5 TECNICHE Colori e tecniche dell arte rupestre. Le pitture parietali di Altamira 6 2. Immagini scolpite 8 LETTURA D OPERA La Venere di Willendorf

Dettagli

ARTE PREISTORICA - LE CIVILTA FLUVIALI - LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO - L ARTE GRECA

ARTE PREISTORICA - LE CIVILTA FLUVIALI - LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO - L ARTE GRECA ARTE PREISTORICA - LE CIVILTA FLUVIALI - LE ANTICHE CIVILTA DEL MEDITERRANEO - L ARTE GRECA ISTRUTTORE EDUCATIVO: BREMBILLA LAURA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 1 INDICE 3) L ARTE PREISTORICA: Arte rupestre

Dettagli

PIANO DI LAVORO a.s. 2015/2016

PIANO DI LAVORO a.s. 2015/2016 PIANO DI LAVORO a.s. 2015/2016 DOCENTE DISCIPLIN A SCALA SUSANNA STORIA DELL'ARTE CLASSE 3 SEZ AL LINGUISTICO SITUAZIONE DI PARTENZA DELLA CLASSE Numero alunni 27 Clima educativo della classe (problematico,

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 c.f. 80015110242 - c.m. VIIS019008 - e-mail: viis019008@istruzione.it pec: viis019008@pec.istruzione.it

Dettagli

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre 1. Architettura e città I parte. La Polis, l Urbe, gli incastellamenti Dalla

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 2. L origine dell arte

Corso di Storia delle Arti visive. 2. L origine dell arte Corso di Storia delle Arti visive 2. L origine dell arte 1 Il mondo antico: l origine dell arte L arte figurativa del Paleolitico ha lo scopo di favorire la caccia per cui vengono rappresentati prevalentemente

Dettagli

SCOTTI KATIA STORIA DELL'ARTE

SCOTTI KATIA STORIA DELL'ARTE Pagina 1 di 5 1. DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCOTTI KATIA 2. DISCIPLINA DI INSEGNAMENTO STORIA DELL'ARTE 3. CLASSE 3PA 4. COMPETENZE Inquadrare correttamente gli artisti e le opere studiate nel loro

Dettagli

CONCETTI DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

CONCETTI DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONCETTI DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA - LA PROGETTAZIONE ANTICA - a cura di Santori Silvio PROGETTARE Individuare la forma e la sostanza delle strutture materiali in cui l uomo può svolgere le proprie

Dettagli

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE 1 A anno scol. 2012/2013 conoscenza della classe presentazione del programma elementi della grammatica

Dettagli

LA GRECIA LA GRECIA. Età arcaica (650-480 a.c.) Età classica (480-323 a.c.) Età ellenistica (323-31 a.c.) Storia dell Architettura

LA GRECIA LA GRECIA. Età arcaica (650-480 a.c.) Età classica (480-323 a.c.) Età ellenistica (323-31 a.c.) Storia dell Architettura Storia dell Architettura LA GRECIA Età arcaica (650-480 a.c.) Età classica (480-323 a.c.) 1 Età ellenistica (323-31 a.c.) LA GRECIA 1 Il tempio greco struttura e architettura ordine dorico ordine ionico

Dettagli

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e "scienze ausiliarie.

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e scienze ausiliarie. Liceo Scientifico Statale Gobetti sede Segré di Torino Classe I sez. SC Materia: GEOSTORIA Data: 9/6/2015 Programma svolto Introduzione. Il corso ha previsto essenzialmente lo studio del territorio come

Dettagli

STORIA DELL ARTE. TERZO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze umane)

STORIA DELL ARTE. TERZO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze umane) 1/5 TERZO ANNO Testo consigliato: CRICCO - DI TEODORO, Itinerario nell'arte, vol. 1, Zanichelli. 1. Arte dell antico Egitto Piramidi e corredi funerari Schemi rappresentativi della figura umana in pittura

Dettagli

Civiltà protostoriche e antiche fra Vicino Oriente e Mediterraneo

Civiltà protostoriche e antiche fra Vicino Oriente e Mediterraneo Università degli Studi di Roma La Sapienza - CdL in Ingegneria per l Edilizia e il Territorio - Rieti Fondamenti di storia dell architettura - a.a. 2012-2013 - Prof. Arch. Cristiano Marchegiani II. Egeo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO CLASSI PRIME E SECONDE OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' Finalità primaria dell insegnamento

Dettagli

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua.

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua. ISTITUTO SALESIANO SACRO CUORE (NAPOLI-VOMERO) LICEO CLASSICO E LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO E IT AMMIN. FIN. MARK. PROGRAMMA DI GEOSTORIA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE I LICEO CLASSICO A N.O.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO

LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL'ARTE DOCENTE Prof. Francesco De Sessa CLASSE 1 a Sez. H a.s. 2014 /2015 LIBRO DI TESTO : Itinerario nell arte Vol. 1 G. Cricco, F. Di Teodoro

Dettagli

CITTÀ VESUVIANE. Il suburbio e l'agro di Pompei Ercolano - Oplontis - Stabiae

CITTÀ VESUVIANE. Il suburbio e l'agro di Pompei Ercolano - Oplontis - Stabiae CITTÀ VESUVIANE antichità e fortuna Il suburbio e l'agro di Pompei Ercolano - Oplontis - Stabiae Il suburbio e l agro di Pompei, Ercolano, Oplontis e Stabiae Nel 1997 l UNESCO dichiara Pompei, Ercolano

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE 1 E anno scol. 2013/2014 Prof. Arturi Giancarlo conoscenza della classe presentazione del programma

Dettagli

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331 MANESIOMO e RINASCIMENTO Vol II, pp. 322-331 331 XV-XVI XVI Rinascimento Scoperte geografiche e nuovo impulso a commercio ed economia ridanno fiducia nella scienza,, nella ragione e nell esperienza, quindi

Dettagli

Indice. 1 I. L'eredità micenea Continuità e discontinuità tra Età del Bronzo e Età del Ferro

Indice. 1 I. L'eredità micenea Continuità e discontinuità tra Età del Bronzo e Età del Ferro Indice XIII Prefazione 1 I. L'eredità micenea Continuità e discontinuità tra Età del Bronzo e Età del Ferro 1 LI L'architettura nella Grecia preistorica e protostorica 1 1.1.1 Introduzione 2 1.1.2 Dal

Dettagli

La prima civiltà: Minoica (o cretese)

La prima civiltà: Minoica (o cretese) La Grecia Antica La prima civiltà: Minoica (o cretese) VII millennio a.c. IV millennio a. C. Creta è abitata da popolazione autoctona che vive di caccia, pesca, agricoltura. Popoli provenienti dalle coste

Dettagli

01 Statua Barberini I sec ac Marmo 165 cm Roma Musei Capitolini

01 Statua Barberini I sec ac Marmo 165 cm Roma Musei Capitolini Ritrattistica Repubblicana per il culto antenati Realistica Ritrattistica Augustea Patrizia e Aulica tra realismo e simbolismo Arte Plebea e Storico Celebrativa Simbolica 01 Statua Barberini I sec ac Marmo

Dettagli

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza Istituto di Istruzione Cittadella T.L.Caro a.s. 2007/2008 PROGRAMMA di STORIA classe I A Docente: prof. Maurizio Tessaro Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A.

Dettagli

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 1 MOTIVAZIONI E FINALITÀ Il Museo Archeologico di Orbetello ha predisposto per l anno scolastico 2014-2015 un

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia.

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia. A.S. 2014/2015 Liceo Scientifico G. d Alessandro -Bagheria. Programma di Geostoria-Classe I I Prof.ssa A. Maciocio -Percorso storico/politico: -Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia

Dettagli

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC. Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.Vigolini Strumenti dell analisi storica; 1. Studiare il passato:

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI MOLTO TEMPO FA IN GRECIA C'ERA LA CIVILTÀ MICENEA. NEL 1200 A. C. I DORI (UN POPOLO CHE VENIVA DALL'EUROPA) INVASERO LA GRECIA. I DORI

Dettagli

PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 DISEGNO STORIA DELL ARTE

PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 DISEGNO STORIA DELL ARTE PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 CLASSE 1D DISEGNO Esercizio sull uso delle squadre. Esercizio sulla scrittura. Esercizio sull uso delle squadre, del compasso e delle matite.

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Agenzia di viaggi Ulisse ai confini del Mondo

Agenzia di viaggi Ulisse ai confini del Mondo Agenzia di viaggi Ulisse ai confini del Mondo. Presentazione di Naomi Cappiello, Giada Pepe, Martina Renon Olimpia Delfi Atene Creta Micene Roma, Tivoli Pompei Siracusa Agrigento 1-2 giorno: Creta, Ostello

Dettagli

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 7. Tarsia, intarsio e incrostazione 17

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 7. Tarsia, intarsio e incrostazione 17 ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO Civiltà minoica e micenea Quale civiltà si sviluppò nell isola di Creta?

Dettagli

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net La civiltà greca I CRETESI Tra il 2.500 a.c. e il 1.500 a.c. nell'isola di Creta fiorì la civiltà cretese. Essa si basava sull'artigianato, e sul commercio. I Cretesi vivevano in città costituite da un

Dettagli

La civiltà. nasce vicino. fiume Nilo. Esso oltre a garantire la sopravvivenz a del popolo, permetteva anche i rapidi spostamenti all interno

La civiltà. nasce vicino. fiume Nilo. Esso oltre a garantire la sopravvivenz a del popolo, permetteva anche i rapidi spostamenti all interno L Arte egiziana La civiltà egiziana nasce vicino la corso del fiume Nilo. Esso oltre a garantire la sopravvivenz a del popolo, permetteva anche i rapidi spostamenti all interno del territorio. In esse

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti.

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti. STORIA Testi: Andrea Bachini Impaginazione e redazione: Pier Paolo Puxeddu+Francesca Vitale studio associato Progetto grafico copertina: Isabel Rocìo Gonzalez Le illustrazioni sono tratte dai seguenti

Dettagli

Definizione di arte, differenza fra manufatto e prodotto artistico e relazione col concetto di testimonianza.

Definizione di arte, differenza fra manufatto e prodotto artistico e relazione col concetto di testimonianza. Prof.ssa: Patrizia Colciago Classe: 3 liceo classico sezione A Definizione di arte, differenza fra manufatto e prodotto artistico e relazione col concetto di testimonianza. ARTE PREISTORICA: albori del

Dettagli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli BODRUM e EFESO foto di Paola Battisti 18 di Patrizia Civeli mente aperta, un inalterabile serenità di spirito. Proprio come Erodoto, il primo vero reporter della storia, il primo che per scrivere le sue

Dettagli

Museo Archeologico Nazionale di Venezia

Museo Archeologico Nazionale di Venezia Museo Archeologico Nazionale di Venezia Attività didattica 2014/2015 PERCORSI DIDATTICI a cura degli Assistenti del Museo Scuole primarie Scuole secondarie di I grado Scuole secondarie di II grado SERVIZIO

Dettagli

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO. Marcella Parisi

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO. Marcella Parisi a.s.2013/2014 STORIA DELL ARTE LICEO ARTISTICO SERALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Marcella Parisi L AMBITO DISCIPLINARE DI STORIA DELL ARTE STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO STORIA e GEOGRAFIA Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO STORIA e GEOGRAFIA Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014 1 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO e Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014 OBIETTIVI GENERALI Le discipline di Storia e Geografia sono finalizzate a Approfondire il legame tra la Geografia e la Storia, portando

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C

PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C Anno scolastico 2010/2011 Liceo scientifico E. Fermi Nuoro PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C STORIA UNITA 1: LA PREISTORIA 1-L origine della vita La formazione dei continenti La teoria dell evoluzione

Dettagli

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca 1 Le origini Mentre nel Mar Mediterraneo si sviluppava la civiltà cretese in Grecia vi erano molti villaggi e alcune città più importanti. Una di queste

Dettagli

Eque opportunità per

Eque opportunità per Giuseppina Sciurba Eque opportunità per ARTE Testo ad alta leggibilità per gli studenti del biennio delle scuole superiori a cura di Sabina Langer Giuseppina Sciurba Eque opportunità per ARTE Testo ad

Dettagli

STORIA COMPETENZE CHIAVE:

STORIA COMPETENZE CHIAVE: STORIA COMPETENZE CHIAVE: consapevolezza ed espressione culturale, le competenze sociali e civiche, imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno: Riconosce e usa le tracce storiche

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Università Mediterranea di Reggio Calabria - facoltà di architettura - corso di progettazione prof. arch. Rita Simone. arch. Francesca Passalacqua

Università Mediterranea di Reggio Calabria - facoltà di architettura - corso di progettazione prof. arch. Rita Simone. arch. Francesca Passalacqua Università Mediterranea di Reggio Calabria - facoltà di architettura - corso di progettazione I prof. arch. Rita Simone contributi alla composizione Rappresentazione e significato del progetto in architettura

Dettagli

TITOLO: La pittura vascolare

TITOLO: La pittura vascolare 1E 120308_CaloriPitturavascolare, Pagina 1 di 5 TITOLO: La pittura vascolare La pittura vascolare: tutto ciò che resta della pittura greca Vario utilizzo e tipologie dei vasi Vari stili di pittura vascolare

Dettagli

PROGETTO LUDICO - DIDATTICO OLYMPIC VILLAGE 2014

PROGETTO LUDICO - DIDATTICO OLYMPIC VILLAGE 2014 Olympic Village, un percorso ludico-didattico che ha come tema l origine dei Giochi Olimpici e la Magna Grecia. Il progetto propone un viaggio indietro nel tempo di migliaia di anni alla scoperta della

Dettagli

I LATERIZI prima parte

I LATERIZI prima parte Materiali per l architettura (6CFU) prof. Alberto De Capua Dipartimento di Architettura e Territorio darte Corso di Studio in Architettura quinquennale Classe LM-4 I LATERIZI prima parte Informazioni storiche

Dettagli

OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano

OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano I.T.I.S. ANNO SCOLASTICO 2012 2013 Con riferimento al Programma Ministeriale Svolto dal Professore : PICCIAU LUIGI Insegnanti di : DISEGNO E STORIA DELL

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli