Rassegna del 03/10/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna del 03/10/2012"

Transcript

1 Rassegna del 03/10/2012

2 INDICE RASSEGNA STAMPA Rassegna del 03/10/2012 UNIVERSITÀ DI FIRENZE Nazione Firenze 03/10/12 P. 11 Cinquecento a caccia di un posto «Ma nessuno vuole sacrificarsi» Elettra Gullè 1 Corriere Fiorentino 03/10/12 P. 6 La generazione a caccia di stage Gaetano Cervone 3 MONDO UNIVERSITARIO Tirreno 03/10/12 P. 8 Erasmus rischia il crac La Ue ha finito i soldi Lorenzo Robustelli 4 Tirreno Pisa 03/10/12 P. I L'internet del futuro si progetta al Sant'Anna Gianluca Campanella 5 Avvenire 03/10/12 P. 2 È palestra della ragione l'università che apre al mondo Roberto Colombo 7 Mf 03/10/12 P. 11 Un rottamatore dall'università di Chicago Michele Arnese, Fabrizia Argano 8 Repubblica 03/10/12 P. 1 Così gli scienziati truccano le ricerche Elena Dusi 9 Sole 24 Ore 03/10/12 P. 11 «Investire sui giovani favorisce le imprese» Claudio Tucci 11 Sole 24 Ore 03/10/12 P. 31 Dall'Università di Cambridge bond da 350 milioni di sterline 12 Sole 24 Ore 03/10/12 P. 44 Alleanza Italia-Canada Marzio Bartoloni 13 Stampa - Tutto Scienze 03/10/12 P. IV "Ora c'è la retina artificiale" Marco Pivato 14 Stampa - Tutto Scienze 03/10/12 P. V «Vi spiego la rivoluzione» 16 Stampa - Tutto Scienze 03/10/12 P. V Test iperveloci e terapie mirate con le particelle magnetiche Fabio Di Todaro 17 Qn 03/10/12 P. 23 Erasmus e fondi sociali Ue, buco di 10 miliardi «Non c' e più un euro per pagare le fatture» 18 SEGNALAZIONI Tirreno 03/10/12 P. 18 Pisa 2014, l'anno della rivoluzione nei computer Gianluca Campanella 19 Indice Rassegna Stampa Pagina I

3 PA LAZZO VECCHIO, LE AZIEND E INCONTRANO 1 GIOVANI Cinquecento a caccia di un e f%* posto «Ma nessuno vuole sacrificarsi» TAILLEUR per lei. Giacca e cravatta per lui. Per un colloquio di lavoro un bell'aspetto non guasta. Così, la stragrande maggioranza dei giovani che ieri hanno affollato Palazzo Vecchio s'è presentata vestita di tutto punto al CareerDay, iniziativa dell'ateneo fiorentino nata per far incontrare domanda e offerta di lavoro. L'evento, organizzato per il secondo anno consecutivo, stavolta ha avuto come palcoscenico privilegiato il Salone dei Cinquecento, che ha ospitato altrettanti neolaureati che hanno potuto farsi conoscere da un centinaio di aziende. «Questo Salone è sempre stato il luogo delle sfide. Vi auguro di poter realizzare qui i vostri sogni più belli», le parole che il sindaco Matteo Renzi ha rivolto ai giovani. Sulla stessa scia il rettore Alberto Tesi: «Un modo per dare una risposta concreta ai nostri laureati, che s'affacciano adesso nel non facile mondo del lavoro». Presi d'assalto, e non poteva essere diversamente, i `big' come Menarini, Gucci, Ferragamo ed Apple. Lunghe code per cercare di lasciare almeno il curriculum. E incrociare le dita. Per un impiego nell'azienda di Cupertino Roberto, 29 anni, farebbe le valigie all'istante. «Per la Apple andrei ovunque. Di sicuro non fallirà mai», sorride il giovane, laureato in Informatica umanistica. Anche Francesco, neo-dottore in Farmacia, si dice pronto, se necessario, ad abbandonare l'italia. Un'idea che accomuna la maggior parte dei giovani con cui ieri abbiamo parlato. 9 ragazzo capace ha buone probabilità di ottenere poi un contratto? Purtroppo non è sempre così. «Lo era in passato. Adesso è più difficile», si stringono nelle spalle da Giunti Os. Anche Arval per il momento offre solo stage retribuiti. 600 euro al mese per sei mesi. Poi si vedrà. Qualche opportunità invece da Abercrombie & Fitch, dove si cercano «neolaureati interessati a posizioni manageriali». Alleanza Toro è invece alla caccia di venditori e consulenti. Ben rappresentati gli studi professionali. E qui arriva una sorpresa. «Non riusciamo a trovare un giovane disposto al sacrificio - si sfoga l'avvocato Annalisa Parenti -. Non ci si può presentare in uno studio legale con una mentalità da impiegato. La libera professione non conosce orari. E invece troppi ragazzi mettono dei paletti in questo senso dimostrando poca inclinazione al sacrificio». E partono così subito col piede sbagliato. Elettra Gullè CRISI Le aziende offrono soprattutto stage e tirocini SFIDUCIA nel Bel Paese? «Eh, qui siamo nella fase del `Cercasi apprendista con esperienza' - sospirano Silvia, laureata in Architettura, e Giovanna, dottoressa in Scienze biologiche -. Nessuno pare disposto ad investire sulla nostra formazione. Una visione miope che ci costringe ad allargare gli orizzonti». Da parte loro, le imprese offrono soprattutto stage e `tirocini di qualità'. Ma che significa? Che un SF P-A Una «candidata» durante un colloquio di selezïone Università di Firenze Pagina 1

4 1 SI ' A destra il rettore dell'ateneo Alberto Tesi. Nelle altre foto il Salone dei Cinquecento con i 500 giovani neolaureati impegnati nei colloqui con il personale delle aziende. Fra i grandi nomi erano presenti Apple, Ferragamo e Menarinì Università di Firenze Pagina 2

5 La generazione a caccia d-le i stage S. en.' e aziende si incontrano. Lavoro? «IVoi s eri mo, ma nel tirocinio» Più che «disperata», preferi - di mettere in dub - cento aziende, ma c'è un candiscono essere definiti «genera- bio l'utilità del per - dato perfetto per tutte : «Dinazione della speranza». Dispo - corso universita - mico, flessibile, disposto atrasti a cominciare con stage e ti- rio: «Ti offre delle r sferirsi e piuttosto creativo» rocini la propria esperienza la- basi solide che da spiegano dalla Arval Service vorativa. Anche se è ormai di - solo non puoi certa- Lease Italia, azienda impegnaventato già il passaggio succes - mente costruirti» rìsivo. Prima c'è da conquistarsi flette Veronica V., na l'esperienza- almeno uffi "fo -5 - %' ta nel noleggio auto. Per fortu- un colloquio. E così i neolaure - 24 anni, laureata da cialmente -non sembra esse ati non si sono fatti scappare due mesi in Chimi - re il requisito chiave, trattanl'occasione e in cinquecento ca. Anche lei più che y'- - dosi di colloqui con neolaurea hanno partecipato alla secon- alla ricerca di un lavo - ti non oltre i due anni. E imda edizione del «Career Day» ro, è a caccia di stage : portante, però, essere motivaorganizzato dall'università di «Credo che il principio sia giu- ti e fiduciosi. In questo perio- Firenze, che ieri nel salone dei sto, perché permette alle azien - do forse più difficile dell'espe- Cinquecento di Palazzo Vec- de di testare le capacità senza rienza? «Non sono d'accordo «Dinamico, flessibile, chio ha permesso ai ragazzi di spese eccessive. II punto, pe con il pessimismo cosmico disposto a trasferirsi incontrare un centinaio di rò, è che poche aziende oggi che ha coinvolto la nostra geaziende, alla presenza del retto - hanno indicato quali specifi - e piuttosto creativo» nerazione - ribatte Elena, 27 re Alberto Tesi e del sindaco che figure ricercano». spiegano dalla Arval anni, laurea in Lingue e Lette- Matteo Renzi. In effetti ci saranno anche rature straniere - Sono inve- Tutte aziende scelte in base ce convinta che per le persone a criteri rigidi (e di capaci e brillanti ci sia sempre qualità): posizioni aperte e tirocini retri - un posto di lavoro, a prescindere dal momento che viviabuiti. Perché ormai il percorso mo». A casa Orazi, nel frattem che porta ad un lavoro è segna po, il lavoro l'hanno offerto al to: «Lo stage è il modo in cui i fratello minore di Riccardo, 24 neolaureati entrano in Pireüi, anni e laureato in Ingegneria in genere di durata semestra o civile: «i mette un po' in alle» conferma la responsabile Tarme il fatto che lui - appe delle risorse umane del grup - na diplomato nel settore eletpo, Emanuela Banfi. Chi si è trotecnico - abbia ricevuto presentato con curriculum al- Y più proposte di me». E in allar amano, questo lo sa bene. An me sono anche gli studi legali zï se lo augura: «Ormai ottene - le cui postazioni sono andate re anche un incontro conosciti - deserte: «La professione legale vo è diventato un'impresa : al ha ormai perso il suo appeal, ft l'invio di curriculum poche suo fascino è venuto meno - volte si ottiene risposta» con evidenzia l'avvocato Massimifessa Elisa C., 3o anni, laureata Iiano Annetta - Urge ripensain Farmacia. Attende il suo tur- re alla figura di un avvocato no in fila al tavolo dell 'azienda - adeguata ai tempi». Lasciando Menarini : «Non si sai mai, oc- però la retribuzione iniziale. corre sfruttare ogni occasione. Che è l'unica richiesta della Chiaro che subentra spesso lo «generazione rimborso spescoramento, ma non abbiamo alternative: continuiamo a sperare». Nessuno si sogni però Ieri nel Salone dei Cinquecento, circa 500 laureati hanno potuto avere un primo colloquio coni responsabili di un centinaio di aziende: è il «Career Day» organizzato per il secondo anno dall'università di Firenze. In alto il sindaco mentre fotografa il Salone pieno di ragazzi e accanto la fotografia scattata da lui sa». Gaetano Cervone C RIPRODUZIONE RISERVATA Università di Firenze Pagina 3

6 A SECCO ANCHE LA RICERCA Erasmus rischia il crac La Ue ha finito i soldi di Lorenzo Robustelli 1 BRUXELLES Dall'Unione europea niente più soldi per la ricerca, per l'istruzione all'estero o per la formazione permanente. Per quest'anno sono finiti, e chi deve essere pagato aspetterà. La denuncia viene da Alain Lamassoure, presidente della commissione Bilancio del Parlamento europeo, che ieri ha chiamato un po' di giornalisti per lanciare il suo allarme. «Il fondo sociale europeo non ha più un euro - ha spiegato il francese del Ppe - dunque il programma per gli studenti Erasmus finirà i soldi dalla prossima settimana, i fondi Ricerca e Innovazione resteranno senza risorse a fine ottobre». Alla stessa data si bloccheranno anche i pagamenti per la formazione permanente, uno dei pochi "ammortizzatori " comunitari per chi resta senza lavoro. La questione è drammatica, tra qualche giorno le fatture non saranno onorate e qualche ricercatore che aveva avuto un finanziamento non se lo vedrà erogare, qualche studente che ha già le valigie fatte non potrà partire. Per chi poi è in lista d'attesa si tratta di uno stop, chissà fino a quando. «Non si può più firmare nessun contratto - spiega Ron Korver, portavoce del Parlamento per il Bilancio - semplicemente perché non ci sono più soldi». Erano 10 miliardi, che sono finiti, dicono in Parlamento, «per colpa del studenti dei programma Erasmus comportamento scriteriato dei governi». Le colpe delle Capitali sono due: una è quella che ogni progetto è cofinanziato dall'ue, dunque vuol dire che anche gli Stati non versano più soldi, l'altra è che i governi non hanno voluto aumentare i finanziamenti al bilancio dell' Unione, come chiedono Commissione e Parlamento. Lamassoure usa dunque questo caso come carico in un braccio di ferro che va avanti da tempo e che giovedì si concluderà in Aula con il voto sul bilancio 2013 dell'unione. La Commissione, e il Parlamento concorda, ha chiesto un aumento di spesa del 6,8%, i governi non ne vogliono nemmeno parlare. Inoltre il Parlamento, dice qualcuno, potrebbe proporre un aumento rispetto alla proposta della Commissione, tanto per complicare la vita vai governi, come vendetta per il fatto che gli Stati lo hanno tagliato fuori dalla gestione di Schengen. E' una lotta dura, ed a fame le spese, per ora, sono quelli sui quali tutti dicono si debba investire: giovani e ricercatori. CR I PROD LIZI ONE RISERVATA [rigioniefinellaolelio.. - A Milan -alnri e can.c Mondo Universitario Pagina 4

7 L'internet del futuro si progetta al Sant' Nasce un nuovo laboratorio per sfidare Intel e i colossi dell'informatica E intanto domani parte il festival, quattro giorni con oltre cento appuntamenti di Gianluca Campanella 1 PISA Domani parte l'internet festival e al già ricco curriculum che la città vanta in campo informatico, proprio ieri si è aggiunto l'ultimo successo (in ordine di tempo): l'istituto Tecip della Scuola Superiore Sant'Anna ha presentato il nuovo laboratorio in costruzione a San Cataldo, che svilupperà e realizzare la fotonica integrata, la tecnologia del futuro. All'interno dell'area del Cnr, infatti, sono in allestimento padiglioni per una superficie complessiva di 800 metri quadri, che non hanno eguali in Italia: con la loro ricerca si propongono di diventare un polo nazionale che attiri aziende di telecomunicazioni, capitali e forze lavoro capaci di far crescere una tecnologia che consentirà di creare computer e reti di trasmissione dati più veloci della attuali, meno dispendiose da un punto di vista energetico e più compatte nelle dimensioni. L'investimento è di oltre 8 milioni, coperti quasi per la metà dalla Regione. Tutto questo in collaborazione con il Cnit, consorzio nazionale interuniversitario per le telecomunicazioni: il connubio Cnit e Sant'Anna qualche mese fa ha prodotto il record di velocità nelle comunicazioni con il supercanale da un Terabit al secondo (1.024 Gigabit). Adesso si occuperanno dall'altro lato della medaglia - la consumer electronics - per fonderli in un'unica concezione della tecnologia. In pratica, finora la trasmissione dei segnali si stava sviluppando grazie alle fibre ottiche, ma computer e telefonini sono quasi arrivati al limite delle loro pre- Da sinistra, Marco Romagnoli e Giancarlo Prati stazioni. Al Tecip si sono detti: e se facessimo passare i fotoni luminosi anche dentro gli oggetti elettronici di uso comune? L questa la fotonica integrata: e a svilupparla ci penserà Il Silicon Photonics Design Center, il laboratorio presentato ieri, che sarà diretto da Marco Romagnoli, ricercatore rientrato dal Mit di Boston per seguire questa avventura. Il direttore del Tecip, Giancarlo Prati, non nasconde di puntare in alto: «Faremo un servizio per le aziende, perché saremo in grado in un paio d'anni di realizzare circuiti di interesse industriale»; i più efficaci sul mercato e quindi appetibili per le società interessate. Già c'è una partnership con Ericsson che ha prodotto 130 brevetti: l'obiettivo è fare una rete che scalfisca il monopolio mondiale di Intel. Domani, a una tavola rotonda prevista all'interno dell'internet festival, Prati descriverà il progetto Spd Center. Il festival comincia domani e dura quattro giorni. Sono previsti 104 eventi, 200 relatori, 4 concerti e ben 12 location sparse in tutta la città. Nel programma del primo giorno c'è, per esempio, Piergiorgio Odifreddi che per "Le Interviste impossibili" porrà domande ad Alessandro Benvenuti, nei panni di "Googleo" Galilei, uno dei quattro personaggi mascotte del festival. ALTRI SERVIZI A PAGINA 18 ORIPROOLZIONE RISERVATA ürtrn;et dcl firtra u :í :,l Mondo Universitario Pagina 5

8 ILA Le icro imprese crescono sul web Le micro -imprese ricavano grandi benefici dalla loro presenza su internet. È quanto emerge dalla ricerca dell'istituto Prisma sulle impresedala9addetti commissionata dal Registro.it in occasione dei 25 anni dalla sua nascita a Pisa. Registro.it è l'anagrafe dei domini italiani che opera all'interno dell ' istituto di informatica e telematica del Cnr. Gran parte delle ditte interpellate hanno detto di aver aumentato la visibilità e anche il fatturato. Mondo Universitario Pagina 6

9 L'INIZIO DELLE LEZIONI DELL'ANNO ACCADEMICO IN MOLTI ATENEI. palestra della ragione l' 'versità che apre mondo ROBERTO COLOMBO n diversi atenei italiani questa settimana segna l'inizio delle lezioni del nuovo anno accademico. Al di là dei problemi strutturali, finanziari, amministrativi, organizzativi e valutativi che gravano sulla ricerca, la didattica e i rapporti con la società dei nostri atenei, impegnati nell'attuazione della riforma prevista dalla legge 240, la ripresa dei corsi di studio è un'occasione per tutti - professori, ricercatori e studenti - di riflettere sul significato e sul valore dell'università. E un luogo comune della retorica politica sull'università affermare che il suo compito sia quello di preparare i giovani a un lavoro qualificato, spalancare delle nuove opportunità professionali e far crescere la competitività culturale, scientifica, tecnologica, economica e commerciale del nostro Paese. Con uno slogan usurato: più università, più lavoro e maggior benessere. Ma è proprio così? Il sistema universitario e i suoi strumenti attrezzano gli allievi e i loro docenti ad affrontare il nuovo e l'imprevisto con cui le persone, le imprese e le istituzioni si dovranno confrontare in questo momento della nostra storia nazionale e mondiale, tanto arduo quanto decisivo per il futuro di tutti? Nel 1996, quasi anticipando l'attuale crisi finanziaria, culturale e sociale, il Rettore di una delle più prestigiose università americane, quella di Harvard, scriveva in una lettera aperta agli studenti: «Se pensate di venire in questa università ad acquisire specializzazioni in cambio di un futuro migliore state perdendo il vostro tempo. Noi non siamo capaci di prepararvi per quel lavoro che quasi certamente non esisterà più intorno a voi. Ormai il lavoro, a causa dei cambiamenti strutturali, organizzativi e tecnologici è soggetto a variazioni rapide e radicali. Noi possiamo solo insegnarvi a diventare capaci di imparare, perché dovrete reimparare continuamente». La sfida non è più solo e tanto quella di innestare su una solida formazione di base, che connota la tradizione accademica italiana e la fa apprezzare all'estero, percorsi didattici e di ricerca innovativi e diversificati, capaci di introdurre i laureati e gli specializzati ai mutati e molteplici contesti lavorativi. Si tratta, piuttosto, di recuperare e approfondire la ricca tradizione di educazione critica, di accompagnamento in un percorso personalizzato di trasmissione, ricezione e appropriazione dei "fondamentali" del metodo della conoscenza della realtà, in ogni regione del sapere, del saper dire e del poter fare. Un metodo che parte dalla coltivazione negli studenti di una domanda curiosa, aperta, libera su tutto ciò che è oggetto del loro studio, e nei docenti di una capacità di provocazione e di ascolto di questa domanda, in un confronto pubblico, a tutto campo, con ogni fattore costitutivo della realtà. Nel "villaggio globale" dei saperi e della loro comunicazione, dove tutti possono vendere e acquisire nozioni su tutto, se l'università ha ancora un senso e un valore insostituibile, è quello di una palestra della ragione, che allenala mente ad affrontare le questioni che la vita inesorabilmente pone e le competizioni che il lavoro non risparmia, in modo particolare ai giovani. Appaiono più che mai attuali le osservazioni di Romano Guardini: «Il sapere che l'università trasmette dovrebbe poggiare su quella forza dell'interrogarsi e su quella serietà della responsabilità culturale che distingue la scienza dal dilettantismo. (...) Si tratta perciò di creare un tutto che si possa dominare con lo sguardo e da cui sia possibile ricavarne poi un lavoro pratico. Colui che studia in vista della professione deve conservare in se stesso almeno una piccola scintilla della volontà di ricerca, altrimenti egli diventa, intellettualmente parlando, un manovale». Raccogliendo questa sfida, studenti e docenti ricondurranno l'università nuovamente a quel luogo originalissimo della società in cui l'esercizio della razionalità umana gode di tutta l'ampiezza e il respiro di cui ha bisogno per compiere scelte che non si fermano a rammendare gli squarci prodotti dalla crisi dell'economia e del lavoro, ma vanno alla sua radice per sanarla e dare tenace consistenza alla ripresa. Un compito e una responsabilità grande cui solo una università aperta alla realtà totale e appassionata educatrice della ragione può preparare la libertà dei giovani. RPRODIV_I.^.NE RISERVATA Mondo Universitario Pagina 7

10 Un rotta atore all'università dichicago Potremmo definirlo il rottamatore del potere economico. Luigi Zingales, docente all'università di Chicago, gira in lungo e in largo il Paese d'origine per presentare il suo nuovo libro, Manifesto capitalista (Rizzoli, 2012) e la sua ricetta liberista per ripartire. Concedendo interviste a giornali e quotidiani online, e stoccate ai colpevoli, secondo lui, dei mali dell'italia. «Tutta l'oligarchia del capitalismo, vecchia, inadeguata e incapace di riformarsi va rottamata, insieme al clientelismo da essa generato». In pratica quasi tutto l'azionariato di Rcs, che gli pubblica il libro, direbbe qualche malalingua. L'economista non ha paura e fa nomi e cognomi. La scorsa settimana in un seminario organizzato dalla Banca d'italia ha osato addirittura criticare esplicitamente il patriarca dei banchieri italiani, Giovanni Bazoli («Professore, lei ha detto che la banca deve perseguire interessi generali piuttosto che massimizzare il profitto. DI MICHELE ARNESE E FABRIZIA ARGANO* Può citare un caso in cui Intesa Sanpaolo ha seguito questa linea?». E visto che il presidente di Intesa ha glissato, ha detto: «L'esempio lo faccio io: nella vicendaalitalia, Intesa Sanpaolo è stata consulente del governo per il salvataggio, compratore dell'alitalia e creditore di Air One, che Alitalia, salvata da Intesa, ha comprato»). Nella lista dei cattivi, Zingales inette anche i Benetton. Presentando il libro a Padova, li accusa di essere l'«esempio peggiore» di come il capitalismo veneto dovrebbe comportarsi perché spostati verso business dove contano i contatti politici, anche se quella dei Benetton è la storia di un grande successo prima nel settore dell'abbigliamento e poi negli aeroporti, autostrade e ristorazione nei luoghi di mobilità. Ora, nella sua battaglia per un liberismo meritocratico ed etico, bisogna ricordare che Zingales è il promotore, insieme con altri intellettuali ed economisti, del progetto Fermare il Declino e quindi ha come naturali alleati quegli esponenti del sistema che tanto avversa. Qualche nome? Di sicuro Luca Cordero di Montezemolo: la sua Italia Futura è in simbiosi politica con Fermare il Declino. Di certo Montezemolo, per le sue capacità e per il suo passato, può essere considerato un autorevole perno del capitalismo di relazione italiano. Certo, ha anche fondato Ntv (Nuovo Trasporto Viaggiatori) che fa concorrenza alle Fs grazie a quel socio tanto criticato da Zingales. Intesa infatti, attraverso Banca Imi, è azionista di Ntv. Ma anche Corrado Passera, già consigliere delegato di Intesa, e ora ministro dello Sviluppo Economico, potrebbe presto essere un alleato di assoluto rilievo del rassemblement cui sta lavorando Zingales. Ma Zingales lo sa? * da wwwformiche.net Mondo Universitario Pagina 8

11 Così gli scienziati truccano le ricerche ELENADUSI Nbianco è ON sempre camice sinonimo di mani pulite. Un censimento delle pubblicazioni scientifiche in medicina e biologia ha rivelato l'aumento di esperimenti macchiati da frode, falsificazione dei dati, visite apazientiimmaginari, ritocco delle immagini di laboratorio.ilfenomeno ènelcomplesso modesto. SEGUE A PAG I NA 45 Mondo Universitario Pagina 9

12 Un censimento delle pubblicazioni mostra una crescita allarmante di frodi, truffe e piraterie nelle ricerche Quasi cento su un milione vengono ritrattate. La concorrenza impone di arrivare sempre primi. E c'è chi bara (segue dalla prima pagina) ELENA DUSI ei 25 milioni di articoli pubblicati su riviste mediche dal 1940 al maggio 2012, quelli ritrattati (cioè ritirati per errori gravi o frodi) sono In percentuale però il numero di studi depennati è quasi decuplicato tra 1976 e 2007.Alloralo stigma della ritrattazione colpiva 10 articoli su un milione. Oggi si è arrivati a 96. E quel che è più grave, secondo il censimento di Proceedings of the National Academy ofsciences, è che solo uno studio su tre viene ritirato per uno sbaglio commesso in buonafede. In due terzi dei casi è con l'intento di ingannare che i dati scientifici vengono manipolati. L'obiettivo, come nello sport, è arrivareprimiper aggiudicarsi credito in un mondo della scienza sempre più competitivo e a corto di fondi. Le note pubblicate dalle riviste per annunciare una ritrattazione sono spesso generiche, scritte in modo confuso per non far trasparire l'inganno. Cosìitrericercatori dell'alberteinstein dinewyorke dell'università di Washington autori del censimento hanno deciso di scavare a fondo in ogni singolo caso. E si sono trovati di fronte a molta meno buona fede di quanto si aspettassero. Nel 67,4% di ritrattazioni dovute a cattiva condotta, il 43,4% è stato causato da frode La scienza con il trucco così i test di laboratorio si ritoccanoal photoshop vera e propria (casi concentrati in superpotenze della scienza come Usa, Giappone, Germania). Il 14,2% è un articolo che riproduce dati prodotti dalla stessa équipe, ma già pubblicati su un'altra rivista. Il 9,8% è un copia e incolla di risultati di altri scienziati (soprattutto in paesi emergenti come India e Cina). Tra i colpevoli, molti sono i truffatori seriali. L'anestesista giapponese YoshitakaFujii si è visto ritrattare la cifra record di 193 studi su 23 riviste diverse. L'ultima moda è il ritocco delle immagini al microscopio. Ma non mancano le tecniche più sofisticate, come quella del sudcoreano Hyung-In Moon. Poiché ogni articolo scientifico, prima di essere pubblicato, deve essere sottoposto al giudizio di un pan el di altri esperti, Moon è riuscito a "piratare" gli indirizzi mail dei suoi revisori, inviando allarivistagiudizi lusinghieri. Scoperto il trucco, 35 suoi articoli sono stati depennati dall'archivio mondiale della scienza. In quella poi che il direttore della rivista The Lancet nel 2006 definì "la più grande truffa condotta da un singolo scienziato", l'oncologo norvegese Jon Sudbo inventò i dati di ben 900 pazienti. Anche se la maggior parte delle truffe riguarda casi isolati e settori specialistici, non mancano le frodi che causano danni graviaipazientio allareputazione della scienza. Il "mago" delle staminali Hwang Woo-suk, autore nel 2004 dell'annuncio shock della clorazione di un uomo, fu cacciato dall'università di Seul nel 2006 per aver falsificato i risultati. Un metodo rivoluzionario messo apunto dalladuke University sempre nel 2006 per scegliere la cura contro il tumore al polmone fu usato 4 anni negli Usa, prima di scoprire che era basato su dati falsi. I Paesi Stati Uniti, Germania, Giappone e Cina sono responsabili di 3 quarti delle ritrattazioni I giornali con più articoli ritrattati dal 1975 al 2007 Science Pnas The Journal 54 of Biological Chemistry Nature 44 mesi Quanto tempo passa tra la pubblicazione e la scoperta dell'errore Gli articoli scientifici falsi per milione di articoli pubblicati: Nel 1976 Nel 2007 Le cause della ritrattazione Errore in Colpa buona... fede... o dolo tra cui: frode 43% 21% 67% articoli copiati da altri già pubblicati dalla stessa équipe 14% articoli copiati da altri scienziati 10% Mondo Universitario Pagina 10

13 INTERVISTA Antonella Mansi «Investire sui giovani favorisce le imprese» Claudio Tucci ROMA Nt?: Cinquanta giovani laureati. Che saranno selezionati a livello nazionale e avranno l'opportunità di svolgere uno stage retribuito di sei mesi. Ma anche di formarsi attraverso lezioni d'aula e in modalità e-learning (con la possibilità pure di frequentare un master in «Gestione e strategia d'impresa»). Entro laprossimasettimanausciràilbando della terza edizione del progetto «Confindustria per i giovani», che ha l'obiettivo «di accompagnare in un percorso di crescita «A giorni ff bando.per la terza edizione del progetto Confindustria aperto a 50 Laureati»... la classe dirigente del futuro», ha sottolineato Antonella Mansi, vice presidente per l'organizzazione di Confindustria. «La crisi ha colpito duramente i ragazzi. Ma investire su di loro, e sulle persone di talento, oggi può rappresentare più che mai la chiave delvantaggio competitivo delle imprese nel mediolungoperiodo». Dottoressa, come nasce questo progetto? È una prosecuzione dell'iniziativa «ioo giovani per ioo anni» lanciato da Confindustria in occasione delle celebrazioni per il centenario. Sono stati investiti, complessivamente, 3 milioni di euro provenienti dall'avanzo digestione delbilancio Un segno concreto dell'attenzione del mondo delle imprese a facilitare il passaggio dei giovani dall'università al mondo del lavoro e accrescere così il capitale umano. Tutti temi su cui è impegnato il Governo e su cui insiste il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Quali sono le caratteristiche dell'iniziativa? Il progetto parte da un'accurata analisi dei fabbisogni a livel- lo nazionale sui profili dainserire nelle nostre Associazioni e aziende associate. Oltre allo stage, che non necessariamente si deve svolgere presso la stessa Associazione, chi passerà la selezione riceverà anche 9 giornate di formazione d'aula e la possibilità di frequentare un master. Abbiamo deciso, assieme a Unimpiego, Luiss, Liuc e Sistemi formativi Confindustria, di puntare molto sull'azione formativa "on the job" a favore dell'innovazione e della cultura di impresa tra i giovani come un utile strumento per la selezione di risorse da formare ed eventualmente inserire. Eche risultatihanno ottenuto le passate edizioni del progetto? Alla prima edizione «ioo giovani per ioo anni», inaugurata nel2oio alla presenza di Giorgio Napolitano, abbiamo ricevuto 6.8oo candidature a fronte di ioo stage offerti e con il coinvolgimento di 78 Associazioni e numerose imprese; 84 di questi giovani lavorano ancora con noi. L'edizione 2ou del progetto «Confindustria per i giovani» ha visto selezionare 5o giovani su oltre candidature pervenute (sono state èoinvolte 68 Associazioni).t stato confermato oltre il 50% di stagisti, ma qui il tirocinio è durato sei mesi (al posto dei 12 mesi originariamente previsti) per ragioni normativeintrodottenel corso del Qual è il candidato ideale per questa selezione? Il concorso è aperto a tutti i laureati e gli stage partiranno a febbraio Si guarderà anche all'età (l'età media nelle passate edizioni oscilla tra i 22 e i 26 anni) e al curriculum scolastico. Ma anche alla motivazione e alle esperienze divita fatte dai candidati. Confindustria crede molto nei giovani, e li invita a mettersi in gioco e a mantenere sempre viva la voglia di fare. Perché è dai giovani che deve partire la sfida per il cambiamento. 0 RIPRODUZIONE RISERVATA Antonella Mansi, vice presidente per l'organizzazione di Confindustria Mondo Universitario Pagina 11

14 È la prima emissione nella storia del prestigioso ateneo Dall'Università di Cambridge bond da 350 milioni di sterline MILANO Quanto vale il rating di un'università come Cambridge? Ovviamente tripla A. Nell'euforia generale delle emissioni corporate, scende in campo uno degli ateneipiùprestigiosi al mondo, in procinto di incontrare nei pros simi giorni non gli studenti, ma gli investitori interessati a collocare la prima obbligazione in 8oo anni dalla fondazione. Sarà un bond ovviamente in sterline per un ammontare di 350 milioni, fondi che l'istituzione intende utilizzare per finanziare le strutture dedicate alla ricerca e gli alloggi per gli studenti. Il primo report dedicato agli investitori è stato redatto da Moody's che ha evidenziato «laposizione straordinaria di cui gode l'università» dove hanno studiato Isaac Newton e Charles Darwin non solo dal punto di vista didattico, ma anche finanziario. La scelta di intraprendere la strada del mercato del debito non è usuale per le università europee a differenza di quanto succede più di frequente dall'altra parte dell'atlantico dove nomi di prestigio come Stanford e Columbia utilizzano regolarmente le emissioni obbligazionarie come fonte aggiuntiva di finanziamento a quelle istituzionali. In Europa, quest'anno soltanto un altro college britannico ha emesso bond, De Montfort University di Leicester, secondo quanto riportato da Bloomberg. Di normale università del Regno Unito benché prestigiose, hanno a disposizione meno fondi degli atenei americani, potendo contare sulle risorse raccolte dalle iscrizioni, dai fondi governativi e privati, dalle pubblicazioni. Per gli analisti questo è un buonmomento perché gli investitori sono alla ricerca di bond corporate con rating elevato e in grado di offrire un premio rispetto ai bond governativi. Il Regno Unito ha un ratingaaa ma con un outlook negativo, un avvertimento di Moody's che non esclude di abbassarlo. Al contrario, Cambridge ha un outlook stabile. A collocare il prestigioso bond sono state chiamate Hsbc, Morgan Stanley e Royal Bank of Scotland chehanno organizzatoil5ottobre il road showper incontrare gli investitori. Ma.Mo. C RIPRODUZIONE RISERVATA Mondo Universitario Pagina 12

15 Iniw Iniziativa dell 'Ambasciata italiana a Ottawa Alleanza Italia-Canada Marzio Bartoloni C'è una nuova rotta che può unire Italia e Canada: è quella dell'innovazione dove far navigare alleanze scientifiche e far fiorire tante start up. Lo ha capito l'ambasciata italiana in Canada che ieri ha organizzato a Ottawa insieme all'università di Carleton un incontro per accendere i riflettori su quanto sta facendo il nostro Paese - a partire dal pacchetto di incentivi per le start up e l'agenda digitale che sarà varato a giorni dal Governo con il decreto sviluppo-bis- e favorire l'avvio di nuove partnership scientifiche. All'incontro erano presenti i rappresentanti del Governo e delle istituzioni scientifiche canadesi e italiane e un parterre fatto di investitori e venture capitai. Oltre a Unicredit che ha presentato il suo progetto «II talento delle idee». «E stata un'occasione importante per dare visibilità al nostro Paese qui in Canada dove c'è forte attenzione per la nostra capacità innovativa e le nostre Pini che vengono viste come un modello», ha spiegato l'ambasciatore Andrea Me- Ioni. Il Canada è diventato negli ultimi anni una delle zone più calde dell'innovazione, grazie all'apertura internazionale ai capitali di rischio e a una vera e propria politica di caccia ai talenti internazionali. Un fronte, questo, su cui il Governo canadese sta scommettendo molto anche grazie a un programma («Visá Start up») che concede visti speciali agli stranieri che immigrano nel Paese per creare attivi- LA CLLA O AZIONI L'obiettivo è favorire l'avvio di nuove partnership scientifiche: focus su pacchetto incentivi per [e start up e agenda digitale... tà imprenditoriali innovative. Da qui l'iniziativa dell'ambasciata italiana che già da due anni organizza incontri tematici sull'innovazione (nel 2010 sull'aerospazio e l'anno scorso sullo scambio tra università) per incentivare alleanze e partnership. Come dimostrano un accordo sull'automotive tra il nostro Cnr e l'agenzia che fmanzia la ricerca canadese e quello tra il Politecnico di Torino e l'università di Toronto sulla ricerca e la formazione nell'ingegneria. A Ottawa era presente anche UniCredit che ha messo in vetrina una delle start up selezionate dal progetto «Il talento delle idee», organizzato insieme ai Giovani imprenditori di Confindustria: si tratta della «D-Orbit» che ha brevettato un dispositivo da installare sui satelliti prima di mandarli in orbita per ripulire lo spazio dai "rottami spaziali". «Siamo molto orgogliosi di essere l'unica banca italiana selezionata per partecipare a questa importante iniziativa canadese, è la conferma - ha spiegato Alessandro La Porta, responsabile territorial relations di UniCredit - che h nostro progetto sta diventando un esempio virtuoso per le imprese e per gli investitori che credono nel made in italy». Nei giorni scorsi Unicredit ha lanciato anche una linea di servizi per favorire l'internazionalizzazione delle nostre imprese. RIPRODUZIONE RISERVATA Mondo Universitario Pagina 13

16 "Ora c'è la retina artificiale" Creata all'iit di Genova con polimeri e neuroni: "Servirà anche per i robot" MARCO PIVATO ono passati 10 anni dallo «scandalo Schön», l'ex fisico tedesco assurto alla gloria dopo aver collezionato un'imponente letteratura, in tema di nanotecnologie, sulle riviste scientifiche più famose. Un ascesa, però, sulla quale è inciampato, dopo che i colleghi scoprirono che aveva sistematicamente falsificato i dati dei suoi esperimenti. Ma un decennio dopo si fa sul serio, fa intendere Roberto Cingolani, direttore scientifico dell' Istituto italiano di tecnologia di Genova. Con 30 brevetti, coautore di 700 articoli su riviste internazionali, ha lanciato tre aziende spin-off che stanno dando lustro al Paese, sempre più autorevole concorrente, a livello mondiale, nel campo delle nanotecnologie. Una delle «nanomeraviglie» appena uscita dalla sua fucina, sviluppata in 18 mesi, e presentata all'ultima «Conferenza sul futuro della scienza» di Venezia, è una retina artificiale, costruita su un supporto nanoingegnerizzato. Professore, da dove si parte per costruire una retina artificiale? «Dapprima è stato realizzato un dispositivo per via nanotecnologica, rendendolo sensibile alla luce. Si parte da un bagno composto da monomeri polimerizzati, vale a dire plastica, e nanosfere sensibili alla luce, della grandezza di qualche centinaio di atomi. Alla fine del processo le nanosfere rimangono intrappolate nelle fibre costituite dai polimeri. Così otteniamo un supporto plastico che si comporta come una cella fotovoltaica. Questi dispositivi sono trasparenti, flessibili e di spessore infinitesimale». Come fa un essere umano a vedere con questo sistema? «Sul dispositivo fotosensibile abbiamo depositato un film di neuroni umani vivi. Quando la cella è colpita dalla luce, come in tutti i sistemi fotovoltaici, trasforma l'impulso luminoso in un impulso di corrente e questo impulso, come un impulso di natura nervosa, attiva i neuroni a fare il loro mestiere...». Quindi si tratta di neuroni no in neuroni della retina grazie a segnali biochimici. La scelta dipende anche dalla sensibilità che si intende ottenere e anche dai costi». La retina artificiale è già stata impiantata nell'uomo? «Saremo in grado di farlo, in futuro, ma per ora è stata applicata all'occhio di un ratto». Che tempi prevede affinché la clinica si appropri di questa tec- «Il materiale usato è totalmente biocompatibile» del sistema visivo? «Si possono utilizzare neuroni del sistema visivo, dunque già "educati" a svolgere la funzione di tradurre la luce in immagini per il cervello. Ma si possono usare anche neuroni allo stadio staminale, o comunque cellule primarie deputate alla visione, che poi si differenzianologia? «È necessario essere cauti sulle previsioni. Il brevetto, firmato dal dipartimento di neuroscienze in collaborazione con il nostro centro di nanoscienze al Politecnico di Milano, è giovane ed è una novità assoluta. Ma che procede molto velocemente. Abbiamo ottenuto informazioni molto positive dall'esperienza sulle cavie: con l'esperimento ci siamo sincerati che la retina funziona anche dal punto di vista biologico, oltre che tecnologico». Una retina artificiale risolve il problema della reperibilità dai donatori, ma questo supporto è ben tollerato dall'organismo oppure potrebbe dare luogo a fenomeni di rigetto? «Questo problema non si è presentato nelle cavie. Non servono immunosopressori. Il materiale, infatti, è completamente biocompatibile». A proposito di biocompatibilità, come può essere tollerabile dall'organismo un dispositivo nanostrutturato? «E' tollerabile, perché molto spesso le nanotecnologie utilizzano, come materiale di partenza da essere funzionalizzato, una serie di molecole biologiche. Per esempio frammenti di geni oppure di amminoacidi. A differenza dei sistemi di visione basati sul silicio, l'utilizzo di materiali molecolari che hanno struttura a base di carbonio permette una maggiore biocompatibilità, proprio perché la stragrande maggioranza delle molecole biologiche sono lunghe catene di carbonio ramificate». La retina artificiale può essere utilizzata anche su robot o su automi destinati alla produzione di microchip o a compiti di microchirurgia? «Di certo è una scommessa più semplice che non lavorare su un occhio umano, dove integrare retina e fasci nervosi richiede un approccio molto complicato, ma è comunque una scommessa non meno ambiziosa. I nostri sistemi fotosensibili stanno riscuotendo grande interesse da parte dell'industria, perché sono meno costosi e dalla resa energetica maggiore rispetto alle tradizionali celle fotovoltaiche. Proprio perché sono di plastica e non di silicio hanno, inoltre, un impatto estetico decisamente migliore. Sono duttili e possono essere anche esteticamente attraenti. O, ancora, dato che, singolarmente, le celle occupano poco spazio, potrebbero essere inserite sul retro di un cellulare per ricaricarlo velocemente». Mondo Universitario Pagina 14

17 RUOLO : È DIRETTORE SCIENTIFICO D E LL I IT (L'ISTITUTO ITALIANO DITECNOLOGIA DI GENOVA) RICERCHE : NANOTECNOLOGIE NANOCHIMICA E MATERIALI INTELLIGENTI ILSITO: WV. I IT. IT/IT/H O M E. HTM L Mondo Universitario Pagina 15

18 Molecole intelligenti che scovano le cellule malate e le curano: è la nuova rivoluzione della diagnosi e della terapia in medicina. Tutto merito delle nanotecnologie, che stanno mettendo a punto nuovi strumenti ultrapiccoli e ultrasensibili. A spiegare le nuove frontiere è stato Fabio Beltram, direttore della Scuola normale superiore di Pisa, alla recente conferenza internazionale di Venezia «The future of science»: «I nanosistemi, composti da molecole, possono essere iniettati, inalati o introdotti nel corpo anche attraverso un collirio». Un esempio? La lotta ai tumori con molecole che si comportano come gli anticorpi contro virus e batteri. Mondo Universitario Pagina 16

19 Test iperveloci e terapie mirate con le particelle magnetiche Le meraviglie dell'elettronica stanno per sbarcare in laboratorio e in ospedale FABIO DI TODARO agnetismo e nanotecnologie a disposizione della biologia e della medicina. Al centro della scena ci sono chip variabili nelle dimensioni, da pochi nanometri (alcuni milionesimi di millimetro) fino a qualche micron (vale a dire millesimi di millimetro), messi a punto dai fisici per diversi impieghi sanitari: mezzi di contrasto in tecniche di «imaging» (come la risonanza magnetica), attacco alle cellule tumorali riscaldate con campi magnetici alternati (l'ipertermia), marcatori molecolari da utilizzare in laboratori miniaturizzati e anche vettori per il trasporto di entità biologiche guidate da un campo magnetico. Sono queste le ultime scoperte del magnetismo e alcune tra le applicazioni biomediche. Alcune sono vicine alla validazione clinica, cioè l'ok definitivo, mentre altre sono in fase di sperimentazione. Ma il percorso è tracciato. «C'è grande attenzione nei confronti delle possibilità che la fisica offre alla medicina - spiega Riccardo Bertacco, coordinatore del gruppo di ricerca sulla spintronica del centro «Lness» del Politecnico di Milano -. Diagnosi e terapia: ci si muove in entrambe le direzioni. E' anche così che si potrà ridurre anche la spesa sanitaria». Gli studi presentati a Parma durante il «Joint European Magnetic Symposia» - l'annuale convegno sbarcato per la prima volta in Italia - hanno avuto come cardine proprio gli aspetti applicativi del magnetismo. Ciò che è già realtà nell'elettronica - l'uso di trasduttori per leggere le informazioni immagazzinate negli hard disk dei computer - potrebbe presto rappresentare una soluzione anche per la medicina. In termini di diagnostica, innanzitutto. I biosensori spintronici «lab-on-a-chip», per esempio, sono stati testati con successo per rilevare e trasportare anticorpi, cellule e sequenze di Dna. Il tutto legato a nanoparticelle magnetiche. Sono dispositivi grandi quanto uno smartphone che, in futuro, potrebbero sostituire le classiche indagini di laboratorio. In gergo si parla di medicina «point-of-care»: analisi e assistenza a portata del paziente. Ma ci sono anche altre applicazioni emergenti. La possibilità di guidare cellule e proteine marcate con nanoparticelle lungo specifici «binari magnetici». Così i micro-dispositivi «etichettano» la molecolabersaglio e l'interazione viene utilizzata per separare, muovere o anche soltanto rilevare la presenza di enzimi, virus, marcatori tumorali, allergeni e cellule staminali. «Ora occorre sviluppare i protocolli biolo- RUOLO : È PROFESSORE DI FISICA AL POLITECNICO DI MILANO ECOORDINATORE DELGRUPPO DI RICERCA SULLA SPINTRONICA ILSITO : INDEX.PHP gici e ottimizzare le tecniche con cui analizzare direttamente campioni di sangue, saliva o lacrime, dopodiché indagini che oggi richiedono tempi lunghi e costi sostenuti saranno all'ordine del giorno - sottolinea Marco Donolato, ricercatore al centro "Nanogune" di San Sebastian, nei Paesi Baschi -. Crescerà anche la precisione, al punto da poter rilevare, nel liquido biologico in esame, semplici tracce di una molecola di interesse». Ma gli scenari sono molteplici. Migrazione cellulare, arresto dello sviluppo di masse cancerose e ricostruzione di tessuti sono stati altri argomenti di discussione. Su questo ultimo aspetto si è concentrata Claire Wilhelm, alla guida del gruppo di ricerca del dipartimento di materiali e sistemi complessi dell'università «Diderot» di Parigi: «Cellule marcate con nanoparticelle di ossido di ferro - ha spiegato - possono essere guidate verso un'unica sede per ricucire la lesione di un tessuto». Esperimenti in questa direzione sono stati condotti su cuore e fegato di ratto, al punto da mostrare una perfetta efficacia rigenerativa, anche se - aggiunge - «non è ancora chiara la risposta delle cellule staminali». E nuovi orizzonti si aprono per le neuroscienze. Una serie di studi ha evidenziato la possibilità di rilevare l'attività dei neuroni attraverso la variazione di un campo magnetico. Finora ci si è concentrati sui topolini. Ma presto toccherà al cervello umano. Mondo Universitario Pagina 17

20 LA DENUNCIA DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO LAMASSOURE Erasmus e fondi sociali Ue, buco di 10 miliardi «Non c' e più un euro per pagare le fatture» CULTURA Androulla Vassiliou, commissaria Ue (Afp) BRUXELLES È SENZA giri di parole la denuncia dal presidente della Commissione bilancio del Parlamento europeo, Alain Iamassoure: il fondo sociale europeo «non ha più un euro», il programma Erasmus finirà i soldi «dalla prossima settimana» e i fondi Ue per ricerca e innovazione resteranno senza risorse «a fine ottobre». Non solo: le fatture presentate per i progetti già eseguiti resteranno insolute perché «solo per il 2012 c'è un buco di 10 miliardi» a causa del «comportamento assurdo» dei overni. Tra oggi e domani la Commissione bilancio dovrà votare il progetto di budget Ue 2013, per il quale il Consiglio (fornato dai governi) ha deciso, per il terzo anno consecutivo, di tagliare di oltre la metà la richiesta della Commissione europea di aumentare del 6,58% i fondi per i pagamenti delle fatture già emesse dai destinatari dei finanziamenti europei. Se sussiste il sospetto sulla regolarità delle cifre che vengono richieste dalle singole capitali, spiega Lamassoure, l'unica soluzione è rendere pubbliche le cifre e chiedere alla Commissione Ue di pagare solo le fatture certificate. Mondo Universitario Pagina 18

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza Promuovere Il problema In società sempre più basate sulla conoscenza, una delle condizioni necessarie ad affrontare con successo il processo di riqualificazione del sistema economico è la disponibilità

Dettagli

Edoardo Micotti Ricercatore responsabile della facility di Magnetic Resonance Imaging IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri

Edoardo Micotti Ricercatore responsabile della facility di Magnetic Resonance Imaging IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Edoardo Micotti Ricercatore responsabile della facility di Magnetic Resonance Imaging IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Finalità e obiettivi dell Istituto Mario Negri From Mario Negri

Dettagli

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO (ANSA) - ROMA, 22 APR - Dal 27 al 29 aprile l'acsig, Associazione Culturale per lo Sviluppo dell'inventiva Giovanile, in partnership con l'università

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA Cosa vuol dire R&D? R&D significa prima di tutto innovazione, nuove tecnologie, nuove idee. Ma concretizzare le innovazioni richiede investimenti a volte

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA Marco Betti @marcobetti_ Alberto Gherardini @albgherardini IL RAPPORTO 2013 Obiettivo: Raccogliere e sistematizzare

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

LA FORMAZIONE POST DIPLOMA,

LA FORMAZIONE POST DIPLOMA, LA FORMAZIONE POST DIPLOMA, LA FORMAZIONE PROFESSIONALE, LA FORMAZIONE INTEGRATA, LA FORMAZIONE CONTINUA DI SERGIO TREVISANATO * * Segretario Regionale Formazione Lavoro - Regione Veneto Sergio Trevisanato

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Intervento di Susanne Ruoff Direttrice generale della Posta Svizzera 10 giugno 2013 FA FEDE IL DISCORSO EFFETTIVAMENTE PRONUNCIATO Gentili Signore,

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Qual è lo scopo del colloquio di selezione? Lo scopo del colloquio di selezione è: CAPIRE L INVESTIMENTO CHE DOVREMO FARE SULLA PERSONA IN

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico la

Dettagli

PAGAMI ADESSO! COME RECUPERARE I TUOI CREDITI IN MODO FACILE E SENZA CONFLITTI. In questo manuale viene trattato l argomento del recupero crediti.

PAGAMI ADESSO! COME RECUPERARE I TUOI CREDITI IN MODO FACILE E SENZA CONFLITTI. In questo manuale viene trattato l argomento del recupero crediti. PAGAMI ADESSO! COME RECUPERARE I TUOI CREDITI IN MODO FACILE E SENZA CONFLITTI In questo manuale viene trattato l argomento del recupero crediti. In modo rapido ma efficace saranno esaminati gli aspetti

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base

progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base La Fondazione Cassa di Risparmio di Bra promuove il progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base La Fondazione Cassa di Risparmio di Bra ha fra i

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013 Elenco e Programmi dei candidati ISIA Firenze, aprile 2010 ELENCO DEI CANDIDATI PER LA CONSULTA DEGLI STUDENTI TRIENNIO 2010-2013

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso

Dettagli

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono

Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono 1 Questa presentazione fornisce informazioni su quali sono gli sbocchi occupazionali dei laureati del 2009 che hanno terminato gli studi e si sono presentati sul mercato del lavoro. Tali informazioni provengono

Dettagli

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione Heinrich Lintze - Brema Altes Gymnasium Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione 1 la struttura della pubblica istruzione in Germania e gli ultimi sviluppi 1.1 cultura

Dettagli

Il web marketing non è solo per i web guru

Il web marketing non è solo per i web guru Introduzione Il web marketing non è solo per i web guru Niente trucchi da quattro soldi È necessario avere competenze informatiche approfondite per gestire in autonomia un sito web e guadagnare prima decine,

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1) Qual è la prima cosa che un imprenditore o responsabile dovrebbe fare per far sì che i propri uomini

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA

LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA PERCHE' IL PROGETTO DAL TALENTO AL LAVORO - L'Università italiana soffre di un tasso di abbandono elevato (18%

Dettagli

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore?

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Agenda L Università oggi Cosa fare, come muoversi? Cosa si studia in Cattolica I perché di una scelta L orientamento in Cattolica L università oggi E dopo la scuola

Dettagli

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché.

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché. LA RICERCA TI CERCA Come diventare ricercatore. E perché. INDICE CHE COS È LA RICERCA FARMACEUTICA? Una lunga storia, in breve 3 COME SI ENTRA NEL MONDO DELLA RICERCA? Un lavoro che guarda lontano, visto

Dettagli

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT Dai il via al tuo futuro ACCENDI NUOVE OPPORTUNITÀ Il tuo futuro parte adesso. Perché il mondo delle telecomunicazioni è il futuro. E Telecom Italia

Dettagli

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Università degli Studi di Bergamo 01/04/2015 Bimestrale, Numero 3 Studenti Selezionati per mobilità Erasmus o extra UE: cosa fare Mobilità per tirocinio: Application

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro? Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale,

Dettagli

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 Caro Signor Presidente della Repubblica, Dott. Giorgio Napolitano, Cari ospiti stranieri e relatori,

Dettagli

IcTgS PRIMO LEVI SEREGNO. Il Sistema Moda

IcTgS PRIMO LEVI SEREGNO. Il Sistema Moda IcTgS PRIMO LEVI SEREGNO Il Sistema Moda S. M. comprende tutte le imprese della filiera Tessile- Abbigliamento Accessori: - filatura, tessitura e lavorazione (fibre naturali, artificiali e sintetiche);

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

Università: Ricerca e Innovazione

Università: Ricerca e Innovazione 7 Intervento dal titolo Università: Ricerca e Innovazione A cura di Prof. Silverio Bolognani Prorettore con delega per la Ricerca dell Università di Padova 8 9 Premessa Si coglie l occasione di questo

Dettagli

Come scrivere una lettera di presentazione?

Come scrivere una lettera di presentazione? Come scrivere una lettera di presentazione? Dividerla in tre sezioni: 1. Perché sto scrivendo e chi sono: Se state rispondendo ad un annuncio, inserzione, sui giornali, siti-web ecc allora potete esordire

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

LA MACCHINA FOTOGRAFICA

LA MACCHINA FOTOGRAFICA D LA MACCHINA FOTOGRAFICA Parti essenziali Per poter usare la macchina fotografica, è bene vedere quali sono le sue parti essenziali e capire le loro principali funzioni. a) OBIETTIVO: è quella lente,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Il Direttore Generale. Loredana Gulino

Il Direttore Generale. Loredana Gulino PICCOLI E GRANDI INVENTORI CRESCONO: UN LUNGO VIAGGIO NELLE SCUOLE ITALIANE PER PROMUOVERE LA CULTURA BREVETTUALE PREMESSA Quando, nel 2008, ho assunto la direzione della Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner.

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner. FAQ AVVOCATO DOMANDE Come faccio per aderire? Devo superare qualche esame o selezione? Devo spendere soldi per far parte del Vostro network? Posso abbellire il mio studio con Vs quadri, con le vostre grafiche,

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Realizzato da. Sponsor. Con il patrocinio di. Partner tecnici. Partner scientifici. Media partner. Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione

Realizzato da. Sponsor. Con il patrocinio di. Partner tecnici. Partner scientifici. Media partner. Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione Realizzato da Partner tecnici Partner scientifici Media partner Si ringrazia BIC LAZIO per la collaborazione Geologi Fondamentali per il settore geotermico. Ingegneri Essenziali per la progettazione di

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Formati sul campo, scopri come

Formati sul campo, scopri come prevmanagement economia e management del welfare master universitario di i livello Anno accademico 2015-2016 Formati sul campo, scopri come Formiamo i giovani per inserirli nel mondo del lavoro e aggiorniamo

Dettagli

Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze!

Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze! 1 Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze! Stage retribuito nel settore della Comunicazione in Costa d Avorio Scad. 22 febbraio 2015 Interpeace, organizzazione no profit svizzera che lavora

Dettagli

JOB&ORIENTA 2015 PROPOSTA DI UNO STRUMENTO PER LE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO ACCOMPAGNAMENTO DELLO STUDENTE ALLA VISITA AL JOB ESEMPIO DI TRACCIA

JOB&ORIENTA 2015 PROPOSTA DI UNO STRUMENTO PER LE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO ACCOMPAGNAMENTO DELLO STUDENTE ALLA VISITA AL JOB ESEMPIO DI TRACCIA Allegato 2 ACCOMPAGNAMENTO DELLO STUDENTE ALLA VISITA AL JOB ESEMPIO DI TRACCIA Premessa per i Docenti delle Scuole secondarie di secondo grado Si riporta di seguito un esempio di traccia, uno strumento

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità di Rossella Sobrero presidente di Koinètica Come cambia la comunicazione in tempo di crisi Le imprese socialmente responsabili sanno affrontare

Dettagli

U N I F E. http://www.unife.it/dipartimento/ingegneria. Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico

U N I F E. http://www.unife.it/dipartimento/ingegneria. Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico via Saragat 1 44122, Ferrara url:www.unife.it/dipartimento/ingegneria telefono: 0532.974800 Direttore: prof. Giorgio Vannini Offerta Formativa:

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità Convegno rivolto a dirigenti e personale docente della scuola Fondazione CUOA Altavilla Vicentina, 21 maggio 2008 15.00 18.00 1 Il 21 maggio scorso, la Fondazione

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

IMSV 0.8. (In Media Stat Virtus) Manuale Utente

IMSV 0.8. (In Media Stat Virtus) Manuale Utente Introduzione IMSV 0.8 (In Media Stat Virtus) Manuale Utente IMSV è una applicazione che calcola che voti può'prendere uno studente negli esami che gli mancano per ottenere la media che desidera. Importante:

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli Materiali di scarto industriale per una pedagogia sostenibile Ho imparato a fare le idee Strategie per progettisti consapevoli Tasca Ilaria, insegnante di scuola dell infanzia Approfondimento: ruolo ed

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

In quei giorni, su Facebook girava un post con un

In quei giorni, su Facebook girava un post con un P PROFESSIONE Le potenzialità In quei giorni, su Facebook girava un post con un elenco delle 11 cose che Mark Zuckerberg avrebbe potuto acquistare con quella stessa, astronomica, cifra. Avrebbe potuto

Dettagli

21.11.2013 Il Tempo Roma (p.6) Master fantasma Chiesto il giudizio per intera famiglia 55

21.11.2013 Il Tempo Roma (p.6) Master fantasma Chiesto il giudizio per intera famiglia 55 Ricerca e innovazione 21.11.2013 Sole 24 Ore (p.37) Gruppo Fiat - Da Bei e Sace 400 milioni per la ricerca in Italia 1 21.11.2013 Sole 24 Ore (p.39) Parterre - Shopping Usa di cervelli italiani 2 21.11.2013

Dettagli

1/ Internet e i sistemi automatici

1/ Internet e i sistemi automatici Dario Martinis e Andrea Deltetto hanno generato online oltre 700.000 euro di profitto netto in pochi anni, collaborato a tempo pieno con società online dai fatturati multi-milionari e insegnato ad oltre

Dettagli

Il caso della Scuola Oliver Twist

Il caso della Scuola Oliver Twist Il caso della Scuola Oliver Twist di Giorgio Vittadini C è un opinione che oggi va per la maggiore: quella secondo cui, per poter essere efficacemente impegnati nella realtà, occorre partire da una visione

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

Perché abbiamo deciso di sequenziare il genoma umano

Perché abbiamo deciso di sequenziare il genoma umano L'immagine sopra rappresenta le tappe fondamentali per la scoperta del genoma umano. Una versione più interattiva della mappa è disponibile nel sito del progetto genoma umano, nella sezione dedicata alla

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 3 dicembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Scuola24 Dalle imprese alla PA fino alla scuola: i dottori di ricerca vanno valorizzati

Dettagli

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto Progetto Scuola 2014-18 Capire i conflitti Praticare la pace Quando si parla di guerra si parla spesso di vinti e vincitori, qui invece ci sono storie di persone partecipante del 2012 In occasione del

Dettagli

Rassegna stampa 23 luglio 2010

Rassegna stampa 23 luglio 2010 Rassegna stampa 23 luglio 2010 Periodo 17-23 luglio 2010 UNIVERSITÀ Chloride Academy con l Alma Mater... L Informazione - Mo 17 luglio Le Università sotto esame Il Corriere della Sera - Bo 22 luglio Ingegneria,

Dettagli

- Gianluca Spolverato -

- Gianluca Spolverato - SHR ACADEMY è una scuola di specializzazione e formazione continua sulle tematiche della gestione del personale, organizzata da SHR PPL, in collaborazione con SHR EDU e lo Studio Legale SPOLVERATO BARILLARI

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

Il mondo affascinante dell infinitamente piccolo è approdato alla Fondazione Cini con il Convegno sulle Nanoscienze promosso dal professor Umberto

Il mondo affascinante dell infinitamente piccolo è approdato alla Fondazione Cini con il Convegno sulle Nanoscienze promosso dal professor Umberto Il mondo affascinante dell infinitamente piccolo è approdato alla Fondazione Cini con il Convegno sulle Nanoscienze promosso dal professor Umberto Veronesi. Venezia, ancora una volta, accoglie scienziati

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

1. Il 14 gennaio 2013 è stata varata la nuova legge che norma le professioni non organizzate (n. 4

1. Il 14 gennaio 2013 è stata varata la nuova legge che norma le professioni non organizzate (n. 4 c.a. Ministro dell Economia e delle Finanze On. Fabrizio Saccomanni e per conoscenza al Presidente della Repubblica Sen. Giorgio Napolitano al Presidente del Consiglio On. Enrico Letta al Ministro della

Dettagli

Istituto San Tomaso d Aquino

Istituto San Tomaso d Aquino Istituto San Tomaso d Aquino alba pratalia aràba Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella didattica a.s. 2013 2014 a.s. 2014 2015 0 Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. 14 aprile 2014. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. 14 aprile 2014. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA 14 aprile 2014 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 10 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 12 Prime Pagine 19 Rassegna associativa

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana Novembre 2010 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE PLIDA 2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

INNOVAZIONE E BUONE PRATICHE www.unibo.it

INNOVAZIONE E BUONE PRATICHE www.unibo.it ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Ufficio Programmazione Edilizia INNOVAZIONE E BUONE PRATICHE www.unibo.it BOLOGNA, FEBBRAIO 2008 L ALMA MATER IN CIFRE Oltre 100.000 studenti hanno scelto di

Dettagli

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2010 Quando bisogna inviare documenti personalizzato a molte persone una funzione

Dettagli

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta!

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta! Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado Orientarsi in un mondo indeterminato vuol dire accettare il carattere paradossale della vita, fare delle scelte, consapevoli del loro

Dettagli

12.09.2013 La Stampa (p.19) Dal campo all'azienda. Così Harvard scopre la lezione di sir Alex 39

12.09.2013 La Stampa (p.19) Dal campo all'azienda. Così Harvard scopre la lezione di sir Alex 39 Universita' - Scenari e commenti 18.09.2013 Panorama (p.108) Fanno bene i voti agli atenei? Valutazoni non sempre trasparenti ma 1 i ranking restano fondamentali 12.09.2013 Repubblica (p.26) Il nostro

Dettagli

Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato!

Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato! Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato! Realizzato da Luca Giovannetti, responsabile marketing di Europromo La società Europromo

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Guida del tutor Associazione LECCO 100

Guida del tutor Associazione LECCO 100 Guida del tutor Associazione LECCO 100 Sommario INTRODUZIONE... 3 Dediche dagli allievi ai tutor... 4 GLI OBIETTIVI... 6 LE REGOLE... 7 LE ATTIVITÀ... 8 La preparazione... 8 La giornata con l'allievo...

Dettagli

RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS

RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS Progetto Azioni positive per l' imprenditoria femminile RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS Stagista: Barbara Villarini

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa Bozza provvisoria FILIPPO SABETTA, Presidente del Consiglio d area di ingegneria aerospaziale dell Università La Sapienza di Roma. Io parlerò brevemente del ruolo della ricerca e dell università nelle

Dettagli