DEFINIZIONI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMUNI A TUTTE LE SEZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DEFINIZIONI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMUNI A TUTTE LE SEZIONI"

Transcript

1 CITTA DI CASTELLEONE Provincia di Cremona Oggetto: Capitolato speciale di appalto per l assegnazione del servizio di prestazione della copertura assicurativa dell ente per il periodo Lotto 1 POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI CATEGORIE VARIE CIG D5F DEFINIZIONI Contraente: il soggetto che stipula l'assicurazione e cioè il Comune di Castelleone Società: l'impresa Assicuratrice Broker: il mandatario incaricato dal Contraente e riconosciuto dalla Società e cioè PROGEASS S.r.l. Assicurato: il soggetto a favore del quale è prestata l assicurazione e più precisamente quelli indicati alle varie sezioni. Polizza: il documento che prova l'assicurazione. Infortunio: evento dovuto a causa fortuita violenta ed esterna che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili. Beneficiario: la persona/e alla quale viene liquidata l'indennità spettante calcolata a sensi di polizza. Assicurazione: il contratto di assicurazione Premio: la somma dovuta dal Contraente all Impresa Indennizzo: la somma dovuta dalla Società in caso di sinistro Attività del Contraente Tutte le attività istituzionali consentite / previste dalla normativa vigente regolante l attività della Contraente incluse quelle attività collegate, accessorie, assistenziali, sportive, ricreative, sia preliminari che conseguenti alle funzioni istituzionali. Ubicazione del rischio - Tutte le sedi di attività e di servizi della Contraente - Tutte le sedi di altri Enti che, per l esercizio della loro attività o per i servizi da loro gestiti, utilizzino anche cose di proprietà del Contraente CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMUNI A TUTTE LE SEZIONI 1. Definizioni Premesso che è considerato: a) infortunio l evento dovuto a causa fortuita violenta ed esterna, che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili, le quali abbiano per conseguenza la morte e/o una invalidità permanente o inabilità temporanea b) invalidità permanente la diminuita capacità o la perdita definitiva ed irrimediabile della capacità generica ad un qualsiasi lavoro proficuo, indipendentemente dalla specifica professione esercitata dall Assicurato, conseguente ad infortunio c) morte il decesso, compreso lo stato dichiarato di coma irreversibile conseguente ad infortunio; d) indennità da ricovero o da gessatura degenza in ricovero in Istituto di cura e la gessatura intesa come apparecchio gessato o qualsiasi altro mezzo comunque esterno di contenimento immobilizzante. Sono convenzionalmente equiparati ad infortunio anche i seguenti eventi: - l asfissia per fuga di gas, vapori o esalazioni velenose; - gli avvelenamenti o le intossicazioni conseguenti ad ingestione od assorbimento di sostanze nocive in genere; - le infezioni od avvelenamenti derivanti da morsi o punture in genere; 1

2 - l annegamento; - l assideramento o congelamento; - i colpi di sole, di calore o di freddo, folgorazione; - le lesioni determinate da sforzi comprese le ernie, esclusi gli infarti; - le forze della natura compresi movimenti tellurici, maremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, frane, smottamenti, valanghe e slavine. Si precisa inoltre che la garanzia vale anche per gli infortuni più sotto indicati in via esemplificativa e non limitativa derivanti all Assicurato: - durante l uso di autoveicoli, imbarcazioni o motocicli di qualsiasi cilindrata; - per imprudenze, negligenze o colpa grave, in stato di malore, incoscienza e vertigini; - in occasione di rapine, attentati, sequestri, tumulti popolari, atti violenti od aggressioni in genere, con l esclusione della partecipazione diretta dell Assicurato agli eventi; - gli infortuni causati da influenze termiche ed atmosferiche. E inoltre compreso il rischio in itinere. 2. Esclusioni Sono esclusi dall assicurazione gli infortuni occorsi: - per eventi direttamente connessi allo stato di guerra dichiarata o non dichiarata, salvo quanto previsto al successivo art. 4; - durante la guida di mezzi di locomozione aerea e la guida e l uso di mezzi subacquei - in conseguenza di dolo o di azioni delittuose dell Assicurato; - sotto influenza di stupefacenti, ed allucinogeni assunti volontariamente; - in conseguenza diretta od indiretta di trasmutazione del nucleo dell atomo, come pure di radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche. 3. Rischio Volo La garanzia è estesa agli infortuni che l Assicurato subisca durante i viaggi in aereo turistici o di trasferimento, effettuati in qualità di passeggero su velivoli od elicotteri da chiunque eserciti, tranne che: - da società/azienda di lavoro aereo in occasione di voli diversi da trasporto pubblico di passeggeri; - da aeroclubs. In caso di sinistro che colpisca contemporaneamente più persone assicurate, in conseguenza di un unico evento, l esborso massimo complessivo a carico dell Impresa non potrà superare l importo di Euro ,00. Qualora le indennità liquidabili ai sensi di polizza eccedessero nel loro complesso tale importo, le stesse verranno ridotte proporzionalmente ai rispettivi capitali assicurati. 4. Rischio Guerra A parziale deroga dell'art. 2) precedente, l'assicurazione vale anche per gli infortuni derivanti da stato di guerra (dichiarata o non dichiarata) o da insurrezione popolare per il periodo massimo di 14 giorni dall'inizio delle ostilità, se ed in quanto l'assicurato risulti sorpreso dallo scoppio degli eventi bellici mentre si trova all'estero. Sono comunque esclusi dalla garanzia gli infortuni derivanti dalla partecipazione attiva a tali eventi. 5. Persone assicurabili Sono ammessi al beneficio dell assicurazione tutti indistintamente gli Assicurati a prescindere dalle loro condizioni di salute e da eventuali pregresse minorazioni fisiche o mutilazioni delle quali gli Assicurati stessi risultassero affetti, restando comunque espressamente confermato quanto previsto dall art. 8 (Criteri di indennizzabilità). Non sono assicurabili le persone affette da esiti di lesioni cerebrali vascolari, da manifestazioni croniche di tossicoalcolismo, nonché da pregresso o in atto stato di dipendenza da sostanze stupefacenti, quelle affette da schizofrenia, da forme maniaco-depressive, da stati paranoici, da sindromi organiche cerebrali o da altre patologie psicotiche. Qualora una o più delle malattie o delle affezioni sopra richiamate insorgano nel corso del contratto si applica quanto disposto dall art del Codice Civile, indipendentemente dalla concreta valutazione dello stato di salute dell Assicurato. 6. Limiti di età Le garanzie si intendono operanti per persona di età non superiore a 75 anni. Tuttavia le persone che raggiungano tale età nel corso del contratto di assicurazione, l assicurazione mantiene la sua validità fino alla successiva scadenza annuale del premio e cessa al compimento di detto termine, senza che in caso contrario possa essere opposto l eventuale incasso di premi scaduti, dopo il compimento dell età suddetta, premi che in tal caso verranno restituiti a richiesta del Contraente. 2

3 7. Denuncia del sinistro e relativi obblighi La denuncia dell infortunio dovrà contenere l indicazione del luogo, del giorno e dell ora dell evento, nonchè le cause che lo determinarono, dovrà essere corredata di certificato medico ed indirizzata direttamente alla Società o per il tramite del Broker incaricato entro 30 giorni lavorativi dall infortunio o dal momento in cui il Contraente, l Assicurato od i suoi aventi diritto ne abbiano avuto la possibilità. Avvenuto l infortunio, l Assicurato deve ricorrere alle cure di un medico e seguirne le prescrizioni. Successivamente l Assicurato deve inviare, periodicamente e sino a guarigione avvenuta, certificati medici sul decorso delle lesioni. Quando l infortunio abbia cagionato la morte dell Assicurato e quando questa sopravvenga durante il periodo di cura, dovrà essere data immediatamente avviso alla Società a mezzo telefax e/o telegramma. Le spese di cura e quelle relative ai certificati medici sono a carico dell Assicurato, salvo che siano espressamente comprese nell assicurazione. 8. Criteri di indennizzabilità L impresa corrisponde l indennità per le conseguenze dirette ed esclusive dell infortunio che siano indipendenti da condizioni fisiche o patologiche preesistenti o sopravvenute; pertanto l influenza che l infortunio può avere esercitato su tali condizioni, come pure per il pregiudizio che esse possono portare all esito delle lesioni prodotte dall infortunio, sono conseguenze indirette e quindi non indennizzabili. Parimenti, nei casi di preesistente mutilazione o difetto fisico, l indennità per invalidità permanente è liquidata per le sole conseguenze dirette cagionato dall infortunio come se esso avesse colpito una persona fisicamente integra, senza riguardo al maggior pregiudizio derivante dalle condizioni preesistenti. a) Invalidità permanente Se ad un infortunato in conseguenza di un infortunio verrà riconosciuta una invalidità permanente e questa si verificherà anche successivamente alla scadenza di polizza ma comunque entro due anni dal giorno nel quale l infortunio è avvenuto, la Società liquiderà per tale titolo e solo in questo caso un indennità calcolata sulla somma assicurata al momento dell infortunio per l invalidità permanente, come segue: La valutazione del grado di invalidità permanente sarà effettuata facendo riferimento alla Tabella allegata al D.P.R. del n (Settore Industria) con rinuncia alle franchigie relative stabilite, nonchè alle successive eventuali modificazioni, con l intesa che le percentuali indicate nella Tabella anzidetta vengano riferite ai capitali assicurati per il caso di invalidità permanente. L impresa prende atto che se l Assicurato risulta mancino il grado di invalidità per il lato destro sarà applicato al sinistro e viceversa. Nel caso in cui l Assicurato subisca un infortunio ad un arto superiore o ad una mano o ad un avambraccio e risultasse che questi erano gli unici perfettamente integri o tali che venissero usati come destri si dovrà tenere conto di ciò anche nella valutazione del grado di invalidità permanente. Qualora l invalidità permanente, valutata secondo i criteri indicati, sia pari almeno 60% verrà corrisposto un indennizzo pari al 100% del capitale assicurato. b) Ernie traumatiche o da sforzo L assicurazione è estesa, limitatamente ai casi di invalidità permanente e se prevista, di inabilità temporanea, alle ernie traumatiche da sforzo con l intesa che qualora l ernia: - risulti operabile, verrà corrisposta solamente l indennità per il caso di inabilità se prevista fino ad un massimo di 30 giorni. - anche se bilaterale, non risulti operabile secondo parere medico, verrà corrisposta solamente un indennità non superiore al 10% della somma assicurata per il caso di invalidità permanente totale. c) Morte presunta L impresa dichiara che se il corpo dell Assicurato non venisse trovato entro sei mesi a seguito di arenamento, affondamento e naufragio del mezzo di trasporto aereo, lacustre, fluviale o marittimo, nonché in caso di scomparsa per qualsiasi altra causa, fermo restando quanto previsto all art. 1) lettera a) delle Condizioni Generali di Assicurazione, verrà riconosciuto il risarcimento previsto per il caso di morte, considerando l evento di cui sopra come infortunio. Quando sia stato effettuato il pagamento delle indennità ed in seguito l Assicurato ritorni o si abbiano di lui notizie sicure, la Società ha diritto alla restituzione delle intere somme pagate e relative spese, e l Assicurato stesso potrà far valere i diritti che eventualmente gli sarebbero spettanti nel caso avesse subito lesioni indennizzabili a norma della presente polizza. Le lesioni corporali causate dall esposizione agli elementi della natura dovuti ad un arenamento, affondamento o naufragio del mezzo di trasporto sopra richiamato, sono peraltro garantite da questa polizza. 8. Liquidazione dell indennità Ricevuta la necessaria documentazione e compiti gli accertamenti del caso, la Società liquiderà l indennità che risulti dovuta, ne darà comunicazione agli interessati e, avuta notizia della loro accettazione, provvederà al pagamento. Il diritto all indennità per invalidità permanente è di carattere personale, quindi non è trasmissibile agli eredi. 3

4 Tuttavia, se l Assicurato morisse per cause indipendenti dall infortunio dopo che l indennità sia stata liquidata o comunque offerta in misura determinata, la Società pagherà ai beneficiari l importo liquidato od offerto. Inoltre, se dopo il pagamento di un indennità per invalidità permanente ma entro due anni dal giorno dell infortunio ed in conseguenza di questo l Assicurato morisse, la Società corrisponderà la differenze fra l indennità pagata ed il capitale assicurato per il caso di morte ove questa fosse superiore e non chiederà il rimborso nel caso contrario. L indennità viene corrisposta in Italia e nella valuta corrente. L indennità per inabilità temporanea, l indennità da ricovero e da gessatura ed il rimborso delle spese mediche sono cumulabili con quella per morte o per invalidità permanente. 9. Rimborso spese mediche da infortunio (valida per tutte le sezioni) Per ogni infortunio la Società garantirà all assicurato il rimborso delle spese per: - onorari dei chirurghi o dell equipe operatoria; - uso della sala operatoria, materiale di intervento, apparecchi terapeutici ed endoprotesi applicati durante l intervento; - rette di degenza; - esami ed accertamenti diagnostici; - trattamenti fisioterapici e rieducativi; - trasporto dell assicurato in ospedale o in clinica ed il ritorno a casa effettuata con ambulanza; - prestazioni medico-infermieristiche, medicinali, acquisto e/o noleggio di apparecchi protesici e sanitarie. Sono altresì comprese le spese per cure, interventi chirurgici e applicazioni effettuate allo scopo di ridurre o eliminare le conseguenze di danni estetici provocati da infortunio. Qualora l Assicurato venga ritenuto non curabile nell ambito dell organizzazione ospedaliera del luogo ove è avvenuto l infortunio, la Società rimborsa altresì le spese di trasferimento con ambulanza, eliambulanza o aereo in un centro ospedaliero attrezzato alla cura dell Assicurato. La Società effettua rimborso previa presentazione dei documenti giustificativi di spesa in originale. Il pagamento viene effettuato a cura ultimata. La presente garanzia vale fino alla concorrenza di Euro 3.000,00 per ogni persona infortunata ed è prestata in aggiunta ai capitali assicurati procapite per gli appartenenti alle diverse categorie di assicurati di cui alle condizioni della presente polizza. 10. Inabilità Temporanea Si considera inabilità temporanea l incapacità dell Assicurato ad attendere, per un periodo di tempo limitato, alle sue occupazioni. Qualora sia provato che l infortunio ha causato l inabilità temporanea, la Società con riferimento alla natura e conseguenza delle lesioni riportate dall Assicurato, liquida l indennità giornaliera integralmente, per tutto il tempo in cui l Assicurato si è trovato nell incapacità fisica, anche parziale, di attendere alle occupazioni medesime. L indennità cessa con il giorno della avvenuta guarigione risultante dal certificato medico; se però l Assicurato non trasmette tale certificato, viene considerata data di guarigione quella pronosticata dall ultimo certificato medico regolarmente inviato. L indennità per l inabilità temporanea viene corrisposta per un periodo massimo di 300 giorni da quello dell infortunio regolarmente denunciato. 11. Indennità da ricovero e da gessatura Se l infortunio ha per conseguenza un ricovero in Istituto di Cura, la Società corrisponde l indennità giornaliera indicata in polizza per la durata massima di giorni 365, anche non consecutivi, da quello dell infortunio. L indennità verrà corrisposta anche qualora, in conseguenza di infortunio, l Assicurato sia portatore, non degente in Istituto di cura, di un apparecchio gessato o qualsiasi altro mezzo, comunque esterno, di contenimento immobilizzante, in tal caso l indennità verrà corrisposta fino alla rimozione dell apparecchio gessato o del tutore immobilizzante. La Società effettua il pagamento dell indennizzo su presentazione: - della cartella clinica nel caso di ricovero; - di documento sanitario, equivalente alla cartella clinica, nel caso di degenza in Day-Hospital; - di certificazione medica nel caso di gessatura o di mezzo di contenimento immobilizzante esterno. 12. Regolazione premio Entro 120 giorni dalla fine di ogni periodo annuo di assicurazione o del minor periodo di durata del contratto, il Contraente deve comunicare alla Società, anche tramite il Broker, i dati variabili. Le differenze attive o passive risultanti dalle regolazioni devono essere pagate entro 90 giorni dalla relativa comunicazione. La mancata comunicazione dei dati occorrenti per la regolazione costituisce presunzione di una differenza attiva a favore della Società. Se il Contraente non effettua nei termini prescritti la comunicazione dei dati anzidetti ed il pagamento della differenza attiva dovuta, la Società deve fissargli, mediante atto formale di messa in mora, un ulteriore termine non inferiore a 30 giorni, trascorso il quale il premio anticipato in via provvisoria per le rate successive viene considerato in conto o a 4

5 garanzia di quello relativo all annualità assicurativa per la quale non ha avuto luogo la regolazione o il pagamento della differenza attiva. Conseguentemente l assicurazione resta sospesa fino alle ore 24,00 del giorno in cui la Contraente abbia adempiuto ai suoi obblighi, salvo il diritto per la Società di agire giudizialmente o di dichiarare con lettera raccomandata la risoluzione del contratto. Per i contratti scaduti, se il Contraente non adempie agli obblighi relativi alla regolazione del premio, la Società fermo il suo diritto di agire giudizialmente, non è obbligata per gli infortuni accaduti nel periodo al quale si riferisce la mancata regolazione. DISPOSIZIONI VARIE Art. 1) Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente e dell Assicurato relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, non avvenute in buona fede possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo nonché la stessa cessazione dell assicurazione, ai sensi degli artt. 1892, 1893 e 1894 C.C. Art. 2) Pagamento del premio Decorrenza dell assicurazione e periodo di assicurazione L'assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in polizza, sempreché il pagamento della prima rata di premio avvenga, in deroga all art.1901 C.C., entro 30 giorni dalla sopracitata data. In caso di pagamento del premio successivamente al trentesimo giorno, l effetto dell assicurazione decorrerà dalle ore del giorno di pagamento del premio. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successive, l'assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del sessantesimo giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, ferme le successive scadenze. I premi devono essere pagati alla direzione della Società o alla sede dell'agenzia o della Società di brokeraggio alla quale è assegnata la polizza. Art. 3) Forma delle comunicazioni e modifiche dell assicurazione Oltre che a mezzo di raccomandata, le comunicazioni relative al presente contratto possono essere fatte, e debbono quindi ritenersi valide, anche a mezzo telegramma, telex e telefax. Le eventuali modifiche dell assicurazione devono essere provate per iscritto. Art. 4) Aggravamento e diminuzione del rischio L Assicurato deve dare comunicazione scritta alla Società di ogni aggravamento del rischio. Gli aggravamenti di rischio non noti alla Società o non accettati dalla stessa cessazione dell assicurazione, ai sensi dell Art C.C. Nel caso di diminuzione del rischio la Società è tenuta a ridurre il premio o le rate di premio successivi alla comunicazione dell Assicurato (Art C.C.) e rinuncia al relativo diritto di recesso. Art. 5) Interpretazione del contratto Resta inteso che, in tutti i casi dubbi, l interpretazione del contratto sarà quella più favorevole all Assicurato. Art. 6) Buona fede L'eventuale omissione di dichiarazioni o comunicazioni da parte della Contraente di una circostanza aggravante il rischio, così come qualsiasi errore e/o omissione non intenzionale o comunque involontario, non pregiudicheranno la validità dell'assicurazione. Art. 7) Limiti territoriali La presente polizza si intende operante nel mondo intero. Gli eventuali indennizzi verranno corrisposti in Italia nella valuta corrente. Art. 8) Altre assicurazioni Il Contraente è esonerato dall'obbligo di comunicare preventivamente l'esistenza di altre assicurazioni infortuni stipulate individualmente dalle persone assicurate. Art. 9) Esonero denuncia infermità e difetti fisici Il Contraente è esonerato dall'obbligo di denunciare le infermità, le mutilazioni o i difetti fisici di cui gli Assicurati fossero affetti al momento della stipulazione o che dovessero in seguito sopravvenire. Art. 10) Identificazione degli Assicurati La Contraente è esonerata dall'obbligo della preventiva denuncia delle generalità delle persone assicurate. 5

6 Per l'identificazione di tali persone si farà riferimento alle risultanze dei libri di amministrazione della Contraente, libri che questa si impegna ad esibire in qualsiasi momento, insieme ad ogni altro documento probatorio in suo possesso, a semplice richiesta delle persone incaricate dalla Società di fare accertamenti e controlli. Art. 11) Recesso del contratto a seguito di denuncia del sinistro Dopo ogni denuncia di sinistro e fino al 90 giorno del pagamento o rifiuto dell'indennizzo, è in facoltà della Società di far cessare totalmente e non individualmente l'assicurazione o di recedere dal contratto. Il recesso, da comunicarsi tramite raccomandata con termine minimo di 120 giorni, avrà effetto alla scadenza del periodo assicurativo in corso, ovvero, in caso di termine del preavviso insufficiente rispetto a tale scadenza, lo stesso recesso opererà alla successiva scadenza annua. La Società metterà a disposizione il rateo del premio relativo al periodo di rischio non corso. La riscossione dei premi venuti a scadenza dopo la denuncia dell'infortunio o qualunque altro atto della Società, non potranno essere interpretati come rinuncia della Società stessa a valersi della facoltà di recesso. Art. 12) Controversie In caso di controversie di natura medica sulla indennizzabilità della malattia o dell infortunio nonchè sulla misura dei rimborsi o sulla liquidabilità delle indennità, le Parti si obbligano a conferire, con scrittura privata, mandato di decidere se ed in quale misura siano dovuti i rimborsi o le indennità a norma e nei limiti delle condizioni di polizza, ad un collegio di tre medici, nominati uno per parte ed il terzo dalle parti di comune accordo o, in caso contrario, dal Consiglio dell Ordine dei Medici avente giurisdizione nel luogo ove deve riunirsi il collegio medico. Il collegio medico risiede ove ha sede il Contraente. Ciascuna delle parti sostiene le proprie spese e remunererà il medico da essa designato, contribuendo per metà delle spese e competenze del terzo medico. Le decisioni del collegio medico sono prese a maggioranza di voti, con dispensa da ogni formalità di legge, e sono obbligatorie per le parti anche se uno dei medici si rifiuti di firmare il relativo verbale. Art. 13) Durata e proroga dell assicurazione L assicurazione è stipulata per la durata di anni tre con effetto dalle ore 24,00 del e scadenza alle ore 24,00 del (scadenza anniversaria al 28 febbraio di ogni anno). L assicurazione non è soggetta a tacito rinnovo pertanto alla sua naturale scadenza sarà priva di effetto. Tuttavia ad entrambe le Parti è concessa la facoltà di rescindere il contratto ad ogni scadenza annuale con lettera raccomandata da inviarsi 120 giorni prima della suddetta scadenza. Ove ne ricorrano le condizioni previste dalla legge il Contraente potrà richiedere, in accordo tra le parti, il rinnovo del contratto per una durata massima pari a quella originaria inoltrando richiesta scritta alla Società entro tre mesi antecedenti la scadenza. E inoltre facoltà del Contraente, con preavviso non inferiore a 30 giorni antecedenti la scadenza, richiedere alla Società una proroga temporanea della presente assicurazione, finalizzata dall espletamento od al completamento delle procedure di aggiudicazione della nuova assicurazione. La Società, a fronte della corresponsione del relativo rateo di premio, si impegna sin d ora a prorogare in tale caso l assicurazione alle medesime condizioni contrattuali ed economiche per un periodo di 180 giorni decorrenti dalla scadenza. Art. 14) Forma delle comunicazioni del contraente o dell Assicurato o degli aventi diritto alla Società Tutte le comunicazioni alle quali la Contraente, l Assicurato o gli aventi diritto sono tenuti, devono essere fatte, purchè siano valide, con lettera raccomandata o telefax o telex alla Sede della Società o alla sede del Broker incaricato. Art. 15) Anticipata risoluzione del contratto Nei casi di recesso o di anticipata risoluzione del contratto richiesta dal Contraente, come previsto dall art. 13, sono dovuti alla Società, le rate di premio scadute e rimaste insoddisfatte. Art. 16) Rinuncia al diritto di surroga La Società rinuncia, a favore dell'assicurato o degli aventi causa, al diritto di surrogazione spettantele ai sensi dell'art C.C. Art. 17) Imposte e diritti Le spese di bollo, tasse, imposte e diritti dipendenti dalla presente assicurazione sono a carico della Contraente o dell'assicurato e suoi aventi diritto, anche se il pagamento ne sia stato anticipato dalla Società. Art. 18) Foro competente Per le controversie diverse da quelle previste all'art. 12 e riguardanti il presente contratto è competente l'autorità giudiziaria del luogo ove ha sede la Contraente. Art. 19) Broker incaricato 6

7 L Assicurato dichiara di aver affidato la gestione della presente polizza alla Società di brokeraggio: PROGEASS S.r.l., in qualità di Broker, ai sensi del D. Lgs. 7 settembre 2005, n Pertanto agli effetti delle condizioni della presente polizza gli Assicuratori danno atto che ogni comunicazione fatta dal Contraente/Assicurato tramite il Broker s intenderà come fatta dal Contraente/Assicurato stesso. Gli Assicuratori inoltre riconoscono che il pagamento dei premi sia fatto tramite il Broker sopra designato e riconoscono che tale pagamento è liberatorio per l Assicurato/Contraente. Art. 20) Coassicurazione e delega (ove prevista) Qualora l'assicurazione fosse divisa per quote fra diverse Società Coassicuratrici, in caso di sinistro le Società stesse concorreranno nel pagamento dell'indennizzo, liquidato a termini delle Condizioni di Assicurazione in proporzione della quota da esse assicurata, esclusa ogni responsabilità solidale. Il Contraente dichiara di avere affidato la gestione del presente contratto al Broker incaricato e le Società hanno convenuto di affidare la delega alla Società Delegataria indicata in esso; di conseguenza tutti i rapporti inerenti la presente Assicurazione saranno svolti per conto del Contraente dal Broker incaricato il quale tratterà con la Delegataria. In particolare, tutte le comunicazioni inerenti il Contratto, ivi comprese quelle relative al recesso o alla disdetta ed alla gestione dei sinistri, si intendono fatte o ricevute dalla Delegataria in nome e per conto di tutte le Società coassicuratrici. Le Società coassicuratrici riconoscono come validi ed efficaci anche nei propri confronti tutti gli atti di gestione compiuti dalla Delegataria per conto comune fatta soltanto eccezione per l incasso dei premi di polizza il cui pagamento verrà effettuato nei confronti di ciascuna Società. La sottoscritta Società Delegataria dichiara di aver ricevuto mandato dalle Coassicuratrici indicate negli atti suddetti (polizza e appendici) a firmarli anche in loro nome e per loro conto. Pertanto la firma apposta dalla Società Delegataria sui Documenti di Assicurazione, li rende ad ogni effetto validi anche per le quote delle Coassicuratrici. Il dettaglio dei capitali assicurati, dei premi, accessori e imposte, spettanti a ciascuna Coassicuratrice, risulta dall'apposito prospetto allegato alla presente Polizza. Art. 21) Validità delle norme dattiloscritte Si intendono operanti le sole norme dattiloscritte. La firma apposta dal Contraente su moduli a stampa vale solo quale presa d atto del premio. Art. 22) Riferimento alle norme di legge Per quanto non regolato dal presente contratto si far riferimento alle norme di legge. Art. 23) Statistica Sinistri L Assicurazione si obbliga a fornire semestralmente la statistica sinistri al Contraente/Assicurato e/o al Broker incaricato. Art. 24) Clausola di tracciabilità La Società si assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche. Inoltre si impegna a dare comunicazione alla Stazione appaltante ed alla Prefettura Ufficio Territorio del Governo della Provincia ove ha sede la Stazione appaltante medesima, della notizia dell inadempimento della propria controparte (subappaltatore/subcontraente) agli obblighi di tracciabilità finanziaria. LA CONTRAENTE LA SOCIETA' Ai sensi dell'art.1341 C.C. il Contraente e la Società dichiarano di approvare esplicitamente i seguenti articoli: 11. Recesso del contratto a seguito di denuncia del sinistro 12. Controversie 13. Durata del contratto 18. Foro competente LA CONTRAENTE LA SOCIETA

8 CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE ASSICURATI Sono assicurati gli appartenenti alle seguenti categorie contrassegnate dalla crocetta, per i capitali e le garanzie indicate nelle relative schede seguenti. CATEGORIE Partecipanti ed accompagnatori a gite o viaggi ricreativi e culturali, vacanze ed istituzioni estive, per A) adulti, ragazzi e bambini. Partecipanti a corsi culturali e artistici in genere come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, musica, B) scultura, pittura, cucina, pasticceria, informatica, giardinaggio, etc. Partecipanti a corsi di attività motorie e sportive (escluse arti marziali, difesa personale, sci, equitazione e C) sport equestri in genere) per anziani come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, ginnastica, nuoto, ballo, yoga, etc. Partecipanti a corsi di attività motorie e sportive (escluse arti marziali, difesa personale, sci, equitazione e D) sport equestri in genere) per ragazzi come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, ginnastica, nuoto, ballo, yoga, etc. E) Volontari che prestano servizio presso strutture gestite dal Comune F) Volontari della Protezione Civile G) Amministratori comunali: Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali H) Conducenti dei veicoli di proprietà o in locazione all Ente I) Trasportati sui veicoli di proprietà o in locazione all Ente limitatamente ai soggetti portatori di handicap trasportati su veicoli appositamente attrezzati J) Dipendenti in missione autorizzati all impiego di veicoli propri k) Bambini frequentanti le scuole comunali o i centri ricreativi comunali e/o parrocchiali in genere (asili nido, centri di supporto ai genitori, grest, ecc.) LA CONTRAENTE LA SOCIETA CATEGORIA A) Partecipanti ed accompagnatori a gite o viaggi ricreativi e culturali, vacanze ed istituzioni estive, per adulti, ragazzi e bambini. Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente 8

9 Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti nel corso delle gite o delle vacanze compresi il viaggio, la permanenza, l attività turistica ed escursionistica, compresi il tempo di ritrovo e di commiato all arrivo, all inizio ed al termine del viaggio, limitatamente ai minori affidati agli accompagnatori. A parziale deroga dell art. 6, l Assicurazione vale, limitatamente alle garanzie morte ed invalidità permanente, anche per le persone di età superiore ai settantacinque anni per i quali, relativamente alla invalidità permanente, la liquidazione delle indennità dovute verrà effettuata solo nel caso in cui l invalidità permanente, valutata secondo i criteri indicati in polizza, sia di grado almeno pari al 60% della totale. In tal caso verrà corrisposto, come indicato all art. 8-a), un indennizzo pari al 100% del capitale assicurato. In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 3%. CATEGORIA B) Partecipanti a corsi culturali e artistici in genere come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, musica, scultura, pittura, cucina, pasticceria, informatica, giardinaggio, etc. Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti durante la partecipazione ai corsi e gli eventuali spostamenti connessi. A parziale deroga dell art. 6, l Assicurazione vale, limitatamente alle garanzie morte ed invalidità permanente, anche per le persone di età superiore ai settantacinque anni per i quali, relativamente alla invalidità permanente, la liquidazione delle indennità dovute verrà effettuata solo nel caso in cui l invalidità permanente, valutata secondo i criteri indicati in polizza, sia di grado almeno pari al 60% della totale. In tal caso verrà corrisposto, come indicato all art. 8-a), un indennizzo pari al 100% del capitale assicurato. In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 3%. CATEGORIA C) Partecipanti a corsi di attività motorie e sportive (escluse arti marziali, difesa personale, sci, equitazione, e sport equestri in genere) per anziani come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, ginnastica, nuoto, ballo, yoga, etc. Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti durante la partecipazione ai corsi e gli eventuali spostamenti connessi. A parziale deroga dell art. 6, l Assicurazione vale, limitatamente alle garanzie morte ed invalidità permanente, anche per le persone di età superiore ai settantacinque anni per i quali, relativamente alla invalidità permanente, la liquidazione delle indennità dovute verrà effettuata solo nel caso in cui l invalidità permanente, valutata secondo i criteri indicati in polizza, sia di grado almeno pari al 60% della totale. In tal caso verrà corrisposto, come indicato all art. 8-a), un indennizzo pari al 100% del capitale assicurato. In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 5%. CATEGORIA D) Partecipanti a corsi di attività motorie e sportive (escluse arti marziali, difesa personale, sci, equitazione, e sport equestri in genere) per ragazzi come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, ginnastica, nuoto, ballo, yoga, etc. Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti durante la partecipazione ai corsi e gli eventuali spostamenti connessi. In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 3%. CATEGORIA E) Volontari che prestano servizio presso strutture gestite dal Comune. 9

10 Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti a causa e/o in occasione del servizio svolto, comprese le pause di lavoro, presso le strutture gestite dal Comune. Il servizio svolto comprende qualsiasi attività connessa alla partecipazione ad ogni attività relativa alle strutture gestite dal Comune, ivi comprese le attività che possano essere svolte all esterno e ciò anche al di fuori del consueto orario. Sono comprese eventuali trasferte in genere ed il rischio in itinere. In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 3%. CATEGORIA F) Volontari della Protezione Civile Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente 50,00 Indennità giornaliera da ricovero infortuni e malattia Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti a causa e/o in occasione del servizio istituzionale svolto. Sono comprese eventuali esercitazioni e trasferte in genere ed il rischio in itinere. In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 3%. La garanzia indennità da ricovero è estesa alle malattie infettive da contagio contratte dalla persone assicurate nello svolgimento delle attività di volontariato svolte nell ambito di quanto stabilito e disciplinato dallo Statuto dell Associazione Contraente. Si considera malattia infettiva ogni stato morboso dell organismo che si manifesta con segni di sofferenza generale o locale che sia determinato da virus, batteri, funghi, protozoi. CATEGORIA G) Amministratori Comunali (Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali) Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente 5.000,00 Rimborso spese mediche da infortunio (in aggiunta a quanto già garantito all Art. 9) Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti a causa ed in occasione dell espletamento di tutte le attività connesse e collegate alla carica di Amministratore compreso il rischio in itinere nonché eventuali trasferte in genere. A titolo esemplificativo e non limitativo si precisa che sono comprese, anche con la partecipazione attiva e non solo di rappresentanza, tutte le attività connesse, collegate, accessorie, complementari e conseguenti, nessuna esclusa né eccettuata, come ad esempio: manifestazioni (sportive, culturali, artistiche, storiche, sociali, politiche e simili), congressi, seminari, simposi, ricevimenti, spettacoli, proiezioni, mostre e fiere, mercati, esposizioni, convegni, inaugurazioni, etc. A parziale deroga dell art. 6, l Assicurazione vale, limitatamente alle garanzie morte ed invalidità permanente, anche per le persone di età superiore ai settantacinque anni per i quali, relativamente alla invalidità permanente, la liquidazione delle indennità dovute verrà effettuata solo nel caso in cui l invalidità permanente, valutata secondo i criteri indicati in polizza, sia di grado almeno pari al 60% della totale. In tal caso verrà corrisposto, come indicato all art. 8-a), un indennizzo pari al 100% del capitale assicurato. In caso di invalidità permanente verrà applicata una franchigia del 3% per capitali eccedenti ,00 e del 5% per capitali eccedenti ,00. CATEGORIA H) Conducenti dei veicoli di proprietà o in locazione all Ente La garanzia è prestata per gli infortuni subiti dai conducenti non identificati in occasione della guida di tutti i veicoli di proprietà o in locazione e/o comodato alla Contraente. Capitali assicurati pro-capite 10

11 ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti: Durante la messa in moto del veicolo; In occasione della salita o discesa dal veicolo od operazioni attorno ad esso; In caso di fermata del veicolo durante le operazioni necessarie per la ripresa della marcia o per lo spostamento del veicolo da posizioni di intralcio; Nel tentativo di salvataggio del veicolo o dei suoi occupanti; Durante la prestazione di assistenza ai trasportati in fase di salita o discesa dal veicolo. In caso di invalidità permanente verrà applicata una franchigia del 3% per capitali eccedenti ,00 e del 5% per capitali eccedenti ,00. CATEGORIA I) Trasportati sui veicoli di proprietà o in locazione all Ente (limitatamente ai soggetti portatori di handicap) La garanzia è prestata per gli infortuni subiti dagli assicurati che siano portatori di handicap in qualità di trasportati su veicoli appositamente allestiti ed utilizzati per il trasporto di soggetti portatori di handicap. Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti: Durante la messa in moto del veicolo; In occasione della salita o discesa dal veicolo od operazioni attorno ad esso; In caso di fermata del veicolo durante le operazioni necessarie per la ripresa della marcia o per lo spostamento del veicolo da posizioni di intralcio; Nel tentativo di salvataggio del veicolo o dei suoi occupanti; In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 3%. CATEGORIA J) Dipendenti in missione autorizzati all impiego di veicoli propri La garanzia è prestata per gli infortuni subiti dagli assicurati in occasione della guida di veicoli di loro proprietà o in loro uso, esclusi quelli di proprietà o in locazione e/o comodato all Ente stesso. La garanzia è operante sia quando la sede di partenza risulti essere il luogo presso il quale il dipendente presta abitualmente servizio oppure altro luogo, secondo quanto stabilito dal regolamento nel trattamento di missione del personale dipendente. Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono compresi in garanzia gli infortuni subiti: Durante la messa in moto del veicolo; In occasione della salita o discesa dal veicolo od operazioni attorno ad esso; In caso di fermata del veicolo durante le operazioni necessarie per la ripresa della marcia o per lo spostamento del veicolo da posizioni di intralcio; Nel tentativo di salvataggio del veicolo o dei suoi occupanti; Durante la prestazione di assistenza ai trasportati in fase di salita o discesa dal veicolo. In caso di invalidità permanente verrà applicata una franchigia del 3% per capitali eccedenti ,00 e del 5% per capitali eccedenti ,00. CATEGORIA K) Bambini frequentanti le scuole comunali o i centri ricreativi comunali e/o parrocchiali in genere (asili nido, centri di supporto ai genitori, grest, ecc.) 11

12 La garanzia è prestata per gli infortuni subiti dagli assicurati durante tutto il tempo in cui rimangono affidati alla scuola, o alle strutture comunali (centri di aggregazione, doposcuola, ecc.), anche per l attività para e/o post scolastica di tipo ricreativo, sportivo, assistenziale o educativo organizzate dalla scuola o dal comune stesso. Capitali assicurati pro-capite ,00 Caso Morte ,00 Caso Invalidità permanente Sono comprese eventuali trasferte e gite in genere. In caso di Invalidità permanente verrà applicata una franchigia fissa del 3%. CALCOLO DEL PREMIO Il premio lordo, conteggiato in base ai costi finiti (inclusa l imposta) sottoindicati, viene anticipato in via provvisoria nella misura del 75% che rappresenta il premio minimo comunque acquisito dalla Società. La garanzia assicurativa è valida esclusivamente per le categorie per le quali sono indicati i parametri variabili per il conteggio del premio. Calcolo del premio anticipato annuo lordo Categorie - Premi lordi A) Partecipanti ed accompagnatori a gite o viaggi ricreativi e culturali, vacanze ed istituzioni estive, per adulti, ragazzi e bambini.. pro-capite x N iscritti. B) Partecipanti a corsi culturali e artistici in genere come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, musica, scultura, pittura, cucina, pasticceria, informatica, giardinaggio, etc.. pro-capite x N iscritti. C) Partecipanti a corsi di attività motorie e sportive (escluse arti marziali, difesa personale, sci, equitazione e sport equestri in genere) per anziani come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, ginnastica, nuoto, ballo, yoga, etc.. pro-capite x N iscritti. D) Partecipanti a corsi di attività motorie e sportive (escluse arti marziali, difesa personale, sci, equitazione e sport equestri in genere) per ragazzi come, a titolo esemplificativo ma non limitativo, ginnastica, nuoto, ballo, yoga, etc.. pro-capite x N iscritti. E) Volontari che prestano servizio presso strutture gestite dal Comune. pro-capite x N iscritti. F) Volontari della Protezione Civile. pro-capite x N 18 iscritti. G) Amministratori Comunali (Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali). x N 17 Assicurati. H) Veicoli di proprietà o in locazione all Ente. x N 05 mezzi comunali. I) Trasportati sui veicoli di proprietà o in locazione all Ente./km x Km annui percorsi, limitatamente ai veicoli appositamente allestiti ed utilizzati per il trasporto di soggetti portatori di handicap. J) Dipendenti in missione autorizzati all impiego di veicoli propri. /km x Km 5.000,00 annui percorsi. 12

13 K) Bambini frequentanti le scuole comunali o i centri ricreativi comunali e/o parrocchiali (asili nido, centri di supporto ai genitori, ecc.). x N Assicurati. CONTRAENTE LA SOCIETA a) Accettazione Normativa Aderenza totale al capitolato presentato oppure OFFERTA TECNICA INFORTUNI CATEGORIE VARIE (Costituente parte integrante delle presente polizza di assicurazione) b) Formulazione dell offerta in base alle seguenti varianti al capitolato presentato: Varianti Migliorative N progressivo N articolo da variare Testo Proposto Data Timbro e firma DELEGATARIA......% EVENTUALI COASSICURATRICI......%......%......% 13

14 Data Timbro e firma Lotto 2 POLIZZA DI ASSICURAZIONE INCENDIO RISCHI ACCESSORI CIG F86 DEFINIZIONI GENERALI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE CONTRAENTE ASSICURATO SOCIETA' ASSICURAZIONE POLIZZA BROKER PREMIO RISCHIO SINISTRO INDENNIZZO Il Comune di Castelleone Il soggetto il cui interesse è protetto dall'assicurazione L impresa assicuratrice e le coassicuratrici Il contratto di assicurazione il documento che prova l'assicurazione Il mandatario incaricato dal Contraente della gestione ed esecuzione del contratto La somma dovuta dal Contraente alla Società la probabilità che si verifichi il sinistro e l'entità dei danni che possono derivarne il verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata la garanzia assicurativa la somma dovuta dalla Società in caso di sinistro DEFINIZIONI SPECIFICHE PER L'ASSICURAZIONE INCENDIO 1. INCENDIO - Combustione, con fiamma, di beni materiali al di fuori di appropriato focolare, che può autoestendersi e propagarsi. 2. ESPLOSIONE - Sviluppo di gas o vapori ad alta temperatura e pressione, dovuto a reazione chimica che si autopropaga con elevata velocità. 3. SCOPPIO - Repentino dirompersi di contenitori per eccesso di pressione interna di fluidi non dovuto a esplosione. Gli effetti del gelo e del "colpo d'ariete" non sono considerati scoppio. 4. FABBRICATO - L'intera costruzione edile nonché le sue pertinenze (centrale termica, box, recinzioni, tettoie, passaggi coperti, minori dipendenze e simili) compresi fissi, infissi ed opere di fondazione od interrate, impianti idrici ed igienici, impianti elettrici ed elettronici fissi, impianti di riscaldamento, impianti di condizionamento d'aria, impianti di segnalazione e comunicazione; ascensori, montacarichi, scale mobili, come pure altri impianti od installazioni considerati immobili per natura o per destinazione come case in legno prefabbricate, tendostrutture, palloni geodetici, pressostatici ivi comprese tappezzerie, tinteggiature, moquettes, affreschi, mosaici, decorazioni, dipinti murali, omenoni e simili, scaloni monumentali, bassorilievi, ornamenti murari, soluzioni architettoniche e statue e ciò che rappresenta valore artistico. In caso di assicurazione di porzione di fabbricato la definizione si intende riferita a tale porzione ed alla quota di partecipazione delle parti comuni del fabbricato stesso ad essa spettante. 5. CONTENUTO Beni mobili in genere, quali a titolo esemplificativo e non limitativo: Macchinari e attrezzature in genere non al servizio dei fabbricati. Macchinari - attrezzature - apparecchiature - strumentazione in genere - attrezzature e apparecchiature tecniche in genere. Mobilio, arredi, arredi sacri, oggetti di ornamento, tappeti, il tutto anche d'antiquariato. Distributori automatici di cibi e bevande, materiale di consumo e merci. Macchine d'ufficio, attrezzature antinfortunistiche, scaffalature, banchi, impianti e strumenti di sollevamento, pesa, trasporto ed imballaggio, impianti portatili di condizionamento o riscaldamento, apparecchiature di segnalazione e comunicazione ventilatori, umidificatori, registri, stampati, cancelleria, campionari, materiale didattico, armadi di sicurezza, casseforti. Il tutto anche se all aperto se per sua naturale destinazione. Si intendono inclusi inoltre i mezzi semoventi e/o gli autoveicoli in genere iscritti al P.R.A. ricoverati nelle aree di pertinenza dell Assicurato. 14

15 Quant'altro di simile normalmente pertinente e necessario all'esercizio di tutte le attività gestite e i servizi forniti dal Contraente, compresi gli indumenti di normale uso di proprietà dei dipendenti e/o collaboratori e/o visitatori, comprese inoltre, se il Contraente non è il proprietario dei locali e gli stessi sono in locazione, comodato, uso o comunque nella disponibilità del Contraente, le addizioni e le migliorie apportate ai locali. 6. ESPLODENTI - Sostanze e prodotti che, anche in piccola quantità: a) a contatto con l'aria o con l'acqua, a condizioni normali danno luogo ad esplosione; b) per azione meccanica o termica esplodono; e comunque gli esplosivi considerati dall'art. 83 del R.D. n. 635 del 6 Maggio 1940 ed elencati nel relativo allegato A. 7. INFIAMMABILI - Sostanze e prodotti non classificabili "esplodenti" - ad eccezione delle soluzioni idroalcoliche di gradazione non superiore a 35 centesimali - che rispondono alle seguenti caratteristiche: - gas combustibili; - liquidi e solidi con punto di infiammabilità inferiore a 55 C; - ossigeno, sostanze e prodotti decomponibili generanti ossigeno; - sostanze e prodotti che, a contatto con l'acqua o l'aria umida, sviluppano gas combustibili; - sostanze e prodotti che, anche in piccola quantità, a condizioni normali ed a contatto con l'aria, spontaneamente s'infiammano. Il punto di infiammabilità si determina in base alle norme di cui al D.M. 17 dicembre allegato V. 8. MERCI SPECIALI - - celluloide (grezza ed oggetti di); - espansite; - schiuma di lattice, gommaspugna e microporosa; - materie plastiche espanse o alveolari; - Imballaggi di materia plastica espansa od alveolare e scarti di imballaggi combustibili (eccettuati quelli racchiusi nella confezione delle merci). 9. INCOMBUSTIBILITA' - Si considerano incombustibili sostanze e prodotti che alla temperatura di 750 gradi C non danno luogo a manifestazioni di fiamma né a reazione esotermica. Il metodo di prova è quello adottato dal Centro Studi Esperienze del Ministero dell'interno. 10. TETTO - L'insieme delle strutture, portanti e non portanti, destinate, a coprire ed a proteggere il fabbricato dagli agenti atmosferici. 11. SOLAIO - E' il complesso degli elementi che costituiscono la separazione orizzontale tra i piani, escluse pavimentazioni e soffittature. 12. OPERE D'ARTE - Enti come descritti al punto e) dell'art. 13 delle Condizioni Generali di Assicurazione. ATTIVITA DEL CONTRAENTE Esercizio dell'amministrazione Comunale di Castelleone e della Società denominata Castelleone Patrimonio S.p.a. Società di Trasformazione Urbana (Socio unico il Comune di Castelleone). I beni mobili e immobili sono pertinenti allo svolgimento dell'attività istituzionale dell'ente e della Società Castelleone Patrimonio S.p.a. prevista dalla legge, dalle norme o attribuita dalla Pubblica Amministrazione, e comunque ad ogni attività di fatto svolta inclusi attività e servizi che in futuro possano essere espletati quali a titolo esemplificativo e non limitativo: uffici, magazzini, esercizi pubblici, capannoni industriali, ambulatori e laboratori, servizi sociosanitari, centri di rieducazione, civili abitazioni, uffici giudiziari, scuole, teatri, pinacoteche, musei, biblioteche, chiese, centri sportivi ed altri edifici e strutture (anche mobili) comunque utilizzati per l'esercizio di tutte le attività dell Amministrazione comunale comunque svolte, comprese tutte le attività accessorie, preliminari e conseguenti, complementari, connesse e collegate alle Principali. I beni immobili di proprietà in uso a terzi possono essere adibiti a qualsiasi attività. UBICAZIONE DEL RISCHIO Varie località nel territorio della Repubblica Italiana. PROSPETTO SOMME ASSICURATE 1) Fabbricati di proprietà (anche in uso a terzi ed a qualsiasi attività adibiti) o in locazione, comodato, uso o comunque nella disponibilità del Contraente e della Società Castelleone Patrimonio S.p.a ,00 2) Contenuto di proprietà (anche se in uso a terzi) o in locazione, comodato, uso o comunque nella disponibilità del Contraente, ovunque dislocato nell'ambito dei fabbricati di cui alla part.1) sottotetto di edifici o tettoie o all'aperto se per naturale destinazione, ivi compresi infiammabili e merci ,00 15

16 speciali 3) Opere d arte come di seguito descritte: ,00 4) Ricorso terzi ,00 TOTALE SOMME ASSICURATE ,00 CALCOLO DEL PREMIO Partite Somme assicurate Tasso lordo pro mille Premio lordo 1) Fabbricati , ) Contenuto , ) Opere d arte,00.. 4) Ricorso Terzi , TOTALE PREMIO LORDO ANNUO. NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE Art. 1 - Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente e dell'assicurato relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all'indennizzo nonché la stessa cessazione dell'assicurazione ai sensi degli artt. 1892, 1893 e 1894 C.C. Art. 2 - Pagamento del premio e decorrenza garanzia L'assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in polizza, sempreché il pagamento della prima rata di premio avvenga, in deroga all Art.1901 C.C., entro 30 giorni dalla sopracitata data. In caso di pagamento del premio successivamente al trentesimo giorno, l effetto dell assicurazione decorrerà dalle ore del giorno di pagamento del premio. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successive, l'assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del sessantesimo giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, ferme le successive scadenze. Art. 3 - Forma delle comunicazioni e Modifiche dell'assicurazione Oltre che a mezzo di raccomandata o raccomandata a mano,, le comunicazioni relative al presente contratto possono essere fatte, e debbono quindi ritenersi valide, anche a mezzo telegramma, telex e telefax. Le eventuali modificazioni dell'assicurazione devono essere provate per iscritto. Art. 4 - Aggravamento del rischio Il Contraente o l'assicurato deve dare comunicazione scritta alla Società di ogni aggravamento del rischio. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati dalla Società possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all'indennizzo nonché la stessa cessazione dell'assicurazione ai sensi dell'art C.C. Art. 5 - Diminuzione del rischio Nel caso di diminuzione del rischio la Società è tenuta a ridurre il premio o le rate di premio successivi alla comunicazione del Contraente o dell'assicurato ai sensi dell'art C.C. e rinuncia al relativo diritto di recesso. Art. 6 - Recesso in caso di sinistro Dopo ogni sinistro e fino al trentesimo giorno dal pagamento o rifiuto dell'indennizzo, la Società può recedere dall'assicurazione, a mezzo raccomandata, telex o telefax, con preavviso di 120 giorni. In tale caso la Società, entro trenta giorni dalla data di efficacia del recesso, rimborsa la parte del premio, al netto dell imposta, relativa al periodo di rischio non corso. Anche il Contraente può recedere dall'assicurazione nel periodo intercorrente tra ogni denuncia di sinistro ed il trentesimo giorno dal pagamento o rifiuto dell'indennizzo, con le stesse modalità del comma precedente, fermo il diritto al rimborso della parte di premio, al netto dell'imposta, relativa al periodo di rischio non corso. Art. 7 - Periodo di assicurazione - Proroga dell assicurazione Il presente contratto ha effetto dalle ore del e scadenza alle ore del e cesserà automaticamente alla scadenza stessa senza obbligo di disdetta da ambo le parti. 16

17 Il premio alla firma viene corrisposto per il periodo dal al e successivamente sarà da corrispondersi annualmente. Pur essendo il contratto stipulato per durata superiore ad un anno, la Società ed il Contraente hanno la facoltà di risolverlo alla scadenza di ciascun anno assicurativo, a partire dalla scadenza del , mediante lettera raccomandata o telex da inviarsi almeno 120 giorni prima della scadenza. Alla scadenza del contratto su espressa volontà delle parti la presente assicurazione potrà essere prorogata, alle medesime condizioni contrattuali ed economiche, di anno in anno o per durata pari a quella originaria. Qualora la Società non conceda la proroga di cui al comma precedente, la stessa si impegna, su richiesta del Contraente, a prorogare l'assicurazione alle medesime condizioni contrattuali ed economiche per un periodo massimo di 120 giorni oltre la scadenza contrattuale. Per entrambe le proroghe sopraindicate, per il pagamento del relativo premio vale il termine di rispetto contrattualmente previsto per il pagamento delle rate successive. Art. 8 - Oneri fiscali Gli oneri fiscali relativi all'assicurazione sono a carico del Contraente. Art. 9 - Foro competente Foro competente è esclusivamente quello dell'autorità Giudiziaria ove ha la sede legale il Contraente. Art Rinvio alle norme di legge Per tutto quanto non è qui diversamente regolato, valgono le norme di legge. Art Clausola di tracciabilità La Società si assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche. Inoltre si impegna a dare comunicazione alla Stazione appaltante ed alla Prefettura Ufficio Territorio del Governo della Provincia ove ha sede la Stazione appaltante medesima, della notizia dell inadempimento della propria controparte (subappaltatore/subcontraente) agli obblighi di tracciabilità finanziaria. NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE INCENDIO Art Rischio assicurato La Società si obbliga a risarcire i danni materiali e diretti causati alle cose assicurate, anche se di proprietà di terzi, da: - incendio - fulmine - esplosione e scoppio non causati da ordigni esplosivi - caduta di aeromobili, loro parti o cose trasportate. La Società indennizza altresì: - i danni causati alle cose assicurati da sviluppo di fumi, gas, vapori, da mancata od anormale produzione o distribuzione di energia elettrica, termica o idraulica, da mancato od anormale funzionamento di apparecchiature elettroniche, di impianti di riscaldamento o di condizionamento, da colaggio o fuoriuscita di liquidi purché conseguenti agli eventi di cui sopra che abbiano colpito le cose assicurate oppure enti posti nell'ambito di 20 mt. da esse; - i guasti causati alle cose assicurate per ordine dell'autorità allo scopo di impedire o arrestare l'incendio: - le spese necessarie per demolire, sgomberare e trasportare al più vicino scarico i residuati del sinistro sino alla concorrenza del 10% dell'indennizzo pagabile a termini di polizza, fermo quanto previsto dall art. 23. Art Esclusioni Sono esclusi i danni: a) verificatisi in occasione di atti di guerra, di insurrezione, di tumulti popolari, di scioperi, di sommosse, di atti di terrorismo organizzato, di occupazione militare, di invasione, salvo che l'assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi; b) verificatisi in occasione di esplosione o di emanazione di calore o di radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell'atomo, come pure in occasione di radiazioni provocate dalla accelerazione artificiale di particelle atomiche, salvo che l'assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi; c) causati con dolo o colpa grave dell'assicurato o del Contraente; d) causati da terremoti, da eruzioni vulcaniche, da inondazioni, da alluvioni; e) di smarrimento o di furto delle cose assicurate avvenuti in occasione degli eventi per i quali è prestata l'assicurazione; f) alla macchina od all'impianto nel quale si sia verificato uno scoppio se l'evento è determinato da usura, corrosione o difetti di materiale; g) di fenomeno elettrico a macchine ed impianti elettrici ed elettronici, apparecchi e circuiti compresi, a qualunque causa dovuti, anche se conseguenti a fulmine od altri eventi per i quali è prestata l'assicurazione; h) subiti dalle merci in refrigerazione per effetto di mancata od anormale produzione o distribuzione del freddo o di fuoriuscita del fluido frigorigeno, anche se conseguenti ad eventi per i quali è prestata l'assicurazione; 17

18 i) indiretti quali cambiamenti di costruzione, mancanza di locazione, di godimento o di reddito commerciale od industriale, sospensione di lavoro o qualsiasi danno che non riguardi la materialità delle cose assicurate, salvo quanto previsto dalle clausole "Perdita pigioni" e "Ricorso Terzi". Art Cose assicurabili a condizioni speciali Senza espressa pattuizione non sono compresi nell'assicurazione: a) monete, biglietti di banca, titoli di credito, di pegno e, in genere, qualsiasi carta rappresentante un valore; b) archivi, documenti, disegni, registri, microfilm, fotocolor; c) schede, dischi, nastri e fili per macchine meccanografiche, per elaboratori elettronici; d) modelli, stampi, garbi, messe in carta, cartoni per telai, clichés, pietre litografiche, lastre o cilindri, tavolette stereotipe, rami per incisioni e simili; e) quadri, dipinti, arazzi, raccolte scientifiche, d'antichità o numismatiche, pergamene, libri, medaglie, archivi e documenti storici, fotografie, collezioni in genere, perle, pietre e metalli preziosi e cose aventi valore artistico o storico. Art Titolarità dei diritti nascenti dalla polizza Le azioni, le ragioni e i diritti nascenti dalla polizza non possono essere esercitate che dal Contraente e dalla Società. Spetta in particolare al Contraente compiere gli atti necessari all'accertamento ed alla liquidazione dei danni. L'accertamento e la liquidazione dei danni così effettuati sono vincolanti anche per l'assicurato, restando esclusa ogni sua facoltà di impugnativa. L'indennizzo liquidato a termini di polizza non può tuttavia essere pagato se non nei confronti o col consenso dei titolari dell'interesse assicurato. Art Ispezione delle cose assicurate La Società ha sempre il diritto di visitare le cose assicurate e l'assicurato ha l'obbligo di fornirne tutte le occorrenti indicazioni ed informazioni. Art Obblighi in caso di sinistro In caso di sinistro il Contraente o l'assicurato deve: a) fare quanto gli è possibile per evitare o diminuire il danno; le relative spese sono a carico della Società secondo quanto previsto dalla legge ai sensi dell'art C.C. b) darne avviso all'agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società entro tre giorni da quando ne ha avuto conoscenza ai sensi dell'art C.C. L'inadempimento di uno di tali obblighi può comportare la perdita totale o parziale del diritto all'indennizzo ai sensi dell'art C.C. Il Contraente o l'assicurato deve altresì: c) fare, nei cinque giorni successivi, dichiarazione scritta all'autorità Giudiziaria o di Polizia del luogo, precisando, in particolare, il momento dell'inizio del sinistro, la causa presunta del sinistro e l'entità approssimativa del danno. Copia di tale dichiarazione deve essere trasmessa alla Società: d) conservare le tracce ed i residui del sinistro fino a liquidazione del danno senza avere, per questo, diritto ad indennità alcuna; e) predisporre un elenco dettagliato dei danni subiti con riferimento alla qualità, quantità e valore delle cose distrutte o danneggiate, nonché, a richiesta, uno stato particolareggiato delle altre cose assicurate esistenti al momento del sinistro con indicazione del rispettivo valore, mettendo comunque a disposizione i suoi registri, conti, fatture o qualsiasi documento che possa essere richiesto dalla Società o dai Periti ai fini delle loro indagini e verifiche. Art Esagerazione dolosa del danno Il Contraente o l'assicurato che esagera dolosamente l'ammontare del danno, dichiara distrutte cose che non esistevano al momento del sinistro, occulta, sottrae o manomette cose salvate, adopera a giustificazione mezzi o documenti menzogneri o fraudolenti, altera dolosamente le tracce ed i residui del sinistro o facilita il progresso di questo, perde il diritto all'indennizzo. Art Procedura per la valutazione del danno L'ammontare del danno é concordato dalle Parti, direttamente oppure, a richiesta di una di esse, mediante Periti nominati uno dalla Società ed uno dal Contraente con apposito atto unico I due Periti devono nominarne un terzo quando si verifichi disaccordo fra loro ed anche prima su richiesta di uno di essi. Il terzo Perito interviene soltanto in caso di disaccordo e le decisioni sui punti controversi sono prese a maggioranza. Ciascun Perito ha facoltà di farsi assistere e coadiuvare da altre persone, le quali potranno intervenire nelle operazioni peritali, senza però avere alcun voto deliberativo. Se una delle Parti non provvede alla nomina del proprio Perito o se i Periti non si accordino sulla nomina del terzo, tali nomine, anche su istanza di una sola delle Parti, sono demandate al Presidente del Tribunale di Brescia. Ciascuna delle Parti sostiene le spese del proprio Perito; quelle del terzo Perito sono ripartite a metà. Il collegio arbitrale risiede presso la sede legale del Contraente. Art Mandato dei Periti I Periti devono: 1) indagare su circostanze, natura, causa e modalità del sinistro; 18

19 2) verificare l'esattezza delle descrizioni e delle dichiarazioni risultanti dagli atti contrattuali e riferire se al momento del sinistro esistevano circostanze che avessero aggravato il rischio e non fossero state comunicate, nonché verificare se l'assicurato od il Contraente ha adempiuto agli obblighi di cui all art. 16; 3) verificare l'esistenza, la qualità e la quantità delle cose assicurate, determinando il valore che le cose medesime avevano al momento del sinistro secondo i criteri di valutazione di cui all'art. 20; 4) procedere alla stima ed alla liquidazione del danno comprese le spese di salvataggio, di demolizione e sgombero. I risultati delle operazioni peritali, concretati dai Periti concordi oppure dalla maggioranza nel caso di perizia collegiale, devono essere raccolti in apposito verbale (con allegate le stime dettagliate) da redigersi in doppio esemplare, uno per ognuna delle Parti. I risultati delle valutazioni di cui ai punti 3) e 4) sono obbligatori per le Parti, le quali rinunciano fin da ora a qualsiasi impugnativa, salvo il caso di dolo, errori, violenza o di violazione dei patti contrattuali, impregiudicata in ogni caso qualsivoglia azione od eccezione inerente all'indennizzabilità dei danni. La perizia collegiale è valida anche se un Perito si rifiuta di sottoscriverla; tale rifiuto deve essere attestato dagli altri Periti nel verbale definitivo di perizia. I Periti sono dispensati dall'osservanza di ogni formalità. Art Valore delle cose assicurate e determinazione del danno Premesso che la determinazione del danno viene eseguita separatamente per ogni singola partita della polizza, l'attribuzione del valore che le cose assicurate - illese, danneggiate o distrutte - avevano al momento del sinistro è ottenuta secondo i seguenti criteri: I - Fabbricati - si stima la spesa necessaria per l'integrale costruzione a nuovo di tutto il fabbricato assicurato, escludendo soltanto il valore dell'area, al netto di un deprezzamento stabilito in relazione al grado di vetustà, allo stato di conservazione, al modo di costruzione, all'ubicazione, alla destinazione, all'uso ed a ogni altra circostanza concomitante; II - Contenuto - si stima il costo di rimpiazzo delle cose assicurate con altre nuove od equivalenti per rendimento economico, al netto di un deprezzamento stabilito in relazione al tipo, qualità, funzionalità, rendimento, stato di manutenzione ed ogni altra circostanza concomitante; L'ammontare del danno si determina: - per i fabbricati - applicando il deprezzamento di cui al punto I alla spese necessaria per costruire a nuovo le parti distrutte e per riparare quelle soltanto danneggiate e deducendo da tale risultato il valore dei residui; - per il contenuto di cui al punto II - deducendo dal valore delle cose assicurate il valore delle cose illese ed il valore delle cose danneggiate nonché gli oneri fiscali non dovuti all'erario. Le spese di demolizione e di sgombero dei residui del sinistro devono essere tenute separate dalle stime di cui sopra in quanto per esse non è operante il disposto del successivo articolo. Art Assicurazione parziale Se dalle stime fatte con le norme dell'articolo precedente risulta che i valori di una o più partite, prese ciascuna separatamente, eccedevano al momento del sinistro le somme rispettivamente assicurate con le partite stesse, la Società risponde del danno in proporzione del rapporto fra il valore assicurato e quello risultante al momento del sinistro. Art Assicurazioni presso diversi assicuratori Se sulle medesime cose e per il medesimo rischio coesistono più assicurazioni, l'assicurato deve dare a ciascun assicuratore comunicazione degli altri contratti stipulati. In caso di sinistro l'assicurato deve darne avviso a tutti gli assicuratori ed è tenuto a richiedere a ciascuno di essi l'indennizzo dovuto secondo il rispettivo contratto autonomamente considerato. Qualora la somma di tali indennizzi - escluso dal conteggio l'indennizzo dovuto dall'assicurazione insolvente - superi l'ammontare del danno, la Società è tenuta a pagare soltanto la sua quota proporzionale in ragione dell'indennizzo calcolato secondo il proprio contratto, esclusa comunque ogni obbligazione solidale con gli altri assicuratori. Art Limite massimo dell'indennizzo Salvo il caso previsto dall'art del C.C. per nessun titolo la Società potrà essere tenuta a pagare somma maggiore di quella assicurata. Art Pagamento dell'indennizzo Verificata l'operatività della garanzia, valutato il danno e ricevuta la necessaria documentazione, la ocietà deve provvedere al pagamento dell'indennizzo entro 30 giorni, sempre che non sia stata fatta opposizione. Se è stata aperta una procedura giudiziaria sulla causa del sinistro il pagamento sarà fatto solo quando l'assicurato dimostri che non ricorre alcuno dei casi previsti dall'art. 12 c). GARANZIE AGGIUNTIVE 1. COLPA GRAVE A parziale deroga dell'art. 12 c) delle Condizioni Generali di Assicurazione, la Società risponde dei danni derivanti dagli eventi per i quali è prestata la garanzia determinati da colpa grave della Contraente e/o dell'assicurato. 19

20 2. CADUTA AEROMOBILI A completamento di quanto previsto all'art. 11 delle Condizioni Generali di Assicurazione, la Società risponde dei danni causati alle cose assicurate dalla caduta di veicoli spaziali, satelliti artificiali e/o loro parti e/o cose da essi trasportate, nonché di meteoriti e relative scorie, corpi celesti ed oggetti orbitanti in genere. 3. ONDA SONICA La Società risponde dei danni cagionati agli enti assicurati dall'onda d'urto provocata da aeromobili od oggetti in genere in moto a velocità sonica o supersonica. 4. SPESE DI DEMOLIZIONE E SGOMBERO La Società si obbliga a tenere indenne l'assicurato delle spese sostenute in caso di danno per demolire, sgomberare, trasportare e smaltire presso il più vicino luogo di scarico autorizzato i residui del sinistro, comprese le spese necessarie per lo smontaggio, lo svuotamento, l'eventuale opera di decontaminazione, la temporanea rimozione, la ricollocazione in opera ed il nuovo collaudo, riempimento ed altre simili operazioni relative ad enti non danneggiati, a tale scopo resesi necessarie. Il risarcimento delle spese di demolizione e di sgombero si intende operante per ogni sinistro che risulti indennizzabile in base ad uno qualsiasi degli eventi previsti nelle Condizioni Generali di Assicurazione, oppure nelle Garanzie Aggiuntive, Condizioni Particolari, precisazioni e simili dattiloscritte. Si precisa inoltre che verranno indennizzate anche le spese di demolizione e di sgombero sostenute dall'assicurato per adempiere all'obbligo di salvataggio di cui all'art.1914 del Codice Civile. La somma complessivamente garantita per le spese di cui alla presente clausola é pari all'importo percentuale di cui all'art. 11) delle Condizioni Generali di Assicurazione aumentato, ove si rivelasse insufficiente in caso di sinistro, di una ulteriore somma come specificato nella Condizione Particolare "Limiti di Indennizzo". 5. FENOMENO ELETTRICO A deroga dell'articolo 12 lettera g) delle Condizioni Generali di Assicurazione, la Società risponde dei danni che si manifestassero nelle macchine, apparecchi e circuiti costituenti impianti elettrici od elettronici (compresi i sistemi di elaborazione dati, personal computers e loro accessori) per effetto di correnti o scariche od altri fenomeni elettrici da qualsiasi motivo occasionati (compresi eventi sociopolitici) anche quando si manifestassero sotto forma di abbruciamento, carbonizzazione, fusione e scoppio. L'indennizzo a questo titolo verrà effettuato nel limite della somma prevista nella Condizione Particolare "Limiti di indennizzo" e senza l'applicazione della regola proporzionale prevista all'art. 21 delle Condizioni Generali di Assicurazione. 6. AUTOCOMBUSTIONE La Società risponde dei danni prodotti da autocombustione (combustione spontanea senza fiamma) agli enti assicurati. 7. IMPLOSIONE Premesso che per "implosione" si intende il repentino cedimento di contenitori o corpi cavi per eccesso di pressione esterna e/o carenza di pressione interna, la Società risponde dei danni derivanti da "implosione" agli enti assicurati alle partite tutte. 8. DANNI CONSEGUENZIALI Ad integrazione dell'art. 11) delle Condizioni Generali di Assicurazione, si conviene che, qualora in conseguenza di eventi previsti dalla presente polizza, e senza l'intervento di circostanze indipendenti, si abbia una successione di avvenimenti che provochi danni materiali o deterioramenti in genere agli enti assicurati, questa polizza coprirà anche tali danni così risultanti nell'ambito del limite di risarcimento fissato per l'evento che ha originato il danno. 9. PARIFICAZIONE DEI DANNI Fermo quanto stabilito dall'art. 11) delle Condizioni Generali di Assicurazione, sono parificati ai danni di incendio, oltre i guasti fatti per ordine dell'autorità anche quelli prodotti dall'assicurato o da terzi allo scopo di arrestare l'incendio o danni cagionati da altri eventi garantiti con la presente polizza. 10. COSE ASSICURABILI A CONDIZIONI SPECIALI A deroga dell'art. 13) delle Condizioni Generali di Assicurazione si intendono compresi nella partita "Contenuto" anche i seguenti beni: A) Monete, biglietti di banca, titoli di credito, di pegno e, in genere, qualsiasi carta rappresentante un valore. L'indennizzo, in caso di sinistro, sarà determinato nel modo seguente: 1. per i titoli, monete o banconote estere, in base al loro valore risultante dal listino di chiusura del giorno del sinistro e, se non vi è prezzo di mercato per tali titoli in tale giorno, il valore fissato concordemente tra le parti secondo le quotazioni alla Borsa Valori di Milano. 20

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI Lotto 2 - Assicurazione INFORTUNI Università degli Studi di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro n 5 00185 Roma Codice Fiscale 80209930587 Partita Iva 02133771002 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO POLIZZA

Dettagli

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE Docente: Giovanni Canali IL CODICE CIVILE E LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE ART. 1882 cod.civ.: L assicurazione è il contratto con il quale l assicuratore

Dettagli

FASCICOLO INFORMATIVO

FASCICOLO INFORMATIVO FASCICOLO INFORMATIVO (ai sensi degli Artt.30 e segg. del Reg. IVASS n 35 del 26/05/2010) Contratto di assicurazione Infortuni per la copertura dei rischi Morte e Invalidità Permanente in seguito denominato

Dettagli

Polizza BNL Formula Continua

Polizza BNL Formula Continua CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Polizza BNL Formula Continua Contratto di Assicurazione per la copertura dei Danni Indiretti Data ultimo aggiornamento: 0 Aprile 015 Il presente Fascicolo Informativo contenente:

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

COMPASS S.p.A. Personal Protection

COMPASS S.p.A. Personal Protection COMPASS S.p.A. Personal Protection CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA Mod. 07143 Ed. 12/2013 INFORMATIVA PRIVACY Ai sensi dell articolo 13 - Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n 196 in materia di protezione

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI stipulata tra il COMUNE DELLA SPEZIA e l'impresa di Assicurazioni: Decorrenza: ore 24,00 del 31/12/2012 Scadenza: ore 24,00 del 31/12/2015 1 Le

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Infortuni e Malattia Piani di Accumulo Eurizon Capital Fascicolo informativo Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, il Glossario e le Condizioni di Assicurazione. POLIZZA

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

Tua Assicurazioni S.p.A.

Tua Assicurazioni S.p.A. Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio del Condominio Tua Casa Il presente Fascicolo Informativo, contenente a) Nota informativa, comprensiva

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI PRODOTTO IMPRESA CONFORT Il presente fascicolo informativo contenente a) Nota Informativa, comprensiva del glossario b) Condizioni di Assicurazione deve essere

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio Operiamo in tutti i rami e siamo presenti sull intero territorio nazionale con oltre 400 punti di vendita e di consulenza

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI SDM BROKER S.r.l. Via Arbia, 70 00199 ROMA Tel. 06.97270759 06.64521565 Fax 06.97270748 Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI Polizza infortuni IAH0006453: Garanzie prestate: Morte:

Dettagli

C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI:

C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI: C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI: SEZIONE I. INCENDIO ED ALTRI EVENTI SEZIONE II. INCENDIO ED ALTRI EVENTI BENI IMMOBILI STORICO-ARTISTICI. SEZIONE III. FURTO ED ALTRI EVENTI

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA $c1$ 20161 Milano Via Senigallia n.18/2 C:\SAGNEW \FORM\LOGO\ 1 JMINESCOMPESTMPA.png Jmilano2.png Milano Assicurazioni S.p.A. www.milass.it firma_milano.png JMARCH.bmp C:\SAGNEW \FORM\LOGO\MINESCOMPESTMPA.JPG

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona.

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona. Tutela persona Per la famiglia Con te & per te Assicurazione Infortuni Il presente Fascicolo informativo contenente Nota Informativa e Glossario Condizioni Generali di Assicurazione Informativa resa all

Dettagli

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Contraente: COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Partita IVA: 00350160503 Periodo di efficacia dell assicurazione: Premio: - Effetto dalle ore 24 del: 30/04/2009 - Scadenza alle 24

Dettagli

FIN+A DANNI Ed. 2/FD1

FIN+A DANNI Ed. 2/FD1 GLOBAL ASSISTANCE COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI S.p.A. Gruppo Assicurativo Ri.Fin Contratto di Assicurazione dei Rami Danni FIN+A DANNI Ed. 2/FD1 FASCICOLO INFORMATIVO IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

abitare ProtettI assistenza

abitare ProtettI assistenza abitare ProtettI assistenza Guida alla Consultazione Informazioni Principali pag. 2 Quali vantaggi Cosa offre Decorrenza e durata dell Assicurazione Come accedere ai servizi Informazioni sull Intermediario

Dettagli

PARTNER GLOBALE UFFICIO

PARTNER GLOBALE UFFICIO $c1$ 40128 Bologna (Italia) Via Stalingrado, 45 C:\SIGMA\FORM\LOGO\ 30 unipol_div_milano.png piedino_solo_datisoc_gruppo.png Jmilano2.png UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Divisione Milano www.unipolsai.com

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE:

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: salute protezione su misura IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Nota Informativa comprensiva del Glossario Condizioni Generali di Assicurazione comprensive dell Informativa sulla Privacy Deve

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

AIG Europe Limited Rappresentanza Generale per l Italia - Via della Chiusa, 2-20123 Milano

AIG Europe Limited Rappresentanza Generale per l Italia - Via della Chiusa, 2-20123 Milano DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intendono : - per Assicurato si intende il soggetto il cui interesse è protetto dall'assicurazione (a titolo esemplificativo: il Professionista, lo Studio Associato,

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale

CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale Il Consiglio Nazionale ha stipulato a seguito di bando di gara con l 'ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa una convenzione

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO

MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione multirischi MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO Fascicolo Informativo edizione 1 Luglio 2011 Il presente Fascicolo Informativo contiene i seguenti documenti:

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N.

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. RIEPILOGO CONDIZIONI PER L ASSICURAZIONE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L ASSICURAZIONE INFORTUNI, LESIONI MORTE, MALATTIA, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI

Dettagli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli La polizza auto cucita su misura per te. Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli Modello 14-000000094 - Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR)

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) Allegato 1 Lotto 1 CAPITOLATO SPECIALE PER COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) La normativa, qui di seguito dattiloscritta,

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE. Corso Vittorio Emanuele,143. 84143 Salerno. Codice Fiscale: 80000590655

CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE. Corso Vittorio Emanuele,143. 84143 Salerno. Codice Fiscale: 80000590655 Assicurazione RESPONSABILITA' CIVILE Verso TERZI e PRESTATORI D'OPERA CONSORZIO DI BONIFICA IN DESTRA DEL FIUME SELE Corso Vittorio Emanuele,143 84143 Salerno Codice Fiscale: 80000590655 CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE Art. 1 Disciplina 1. Il presente regolamento concerne le incompatibilità derivanti dall'assunzione e dal

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CONTRAENTE AZIENDA ULSS 20 VIA VALVERDE, 42 37122 VERONA (VR) C.F. 02573090236 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2010 SCADENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2015

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia POLIZZA (modello MHFBDM0712 - data dell ultimo aggiornamento: Luglio 2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: - LA NOTA INFORMATIVA,

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

QUADRIFOGLIO DIAPASON

QUADRIFOGLIO DIAPASON QUADRIFOGLIO DIAPASON POLIZZA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA Premessa A) Disciplina del contratto Il contratto è disciplinato dalle: CONDIZIONI GENERALI di assicurazione sulla vita; CONDIZIONI SPECIALI, relative

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli