F : 4,50 e

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "9 7 6 0 7-0 6 - F : 4,50 e"

Transcript

1 F : 4,50 e

2 YVAN ZEDDA gitana s.a. gitana 11, gitana 13 et gitana Eighty portent les couleurs de notre groupe et témoignent d une passion familiale de plusieurs générations. 2, AV. DE MONtE-CARLO MONACO t. (+377)

3 Sommario Sommaire Premessa dell Ambasciatore d Italia Préface de M. l Ambassadeur d Italie...3 Franco Mistretta : intervista / interview...4 Monte Paschi Monaco...6 Il mercato immobiliare e gli italiani Le marché immobilier et les Italiens...9 Monaco Golden Agency...12 L immobiliare monegasco / L immobilier à Monaco...14 Franck Biancheri : intervista / interview...18 Bernard Fautrier : cena dibattito dell AIIM dîner-débat de l AIIM...20 Photo couverture : Service de presse du Palais Présentation des lettres de créance de S.E. M Franco Mistretta à S.A.S. le Prince Albert II de Monaco L Italia in sella per le strade del Principato L Italie monte en selle à Monaco...22 Michel Bouquier : intervista rilasciata a Tribuna Economica Missione economica in Toscana Mission économique en Toscane...24 Confindustria Imperia : intervista al Presidente Cepollina Monte Carlo Wine Festival...26 La crisi finanziaria mondiale / La crise financière mondiale Zona Franca di Ventimiglia / Zone franche de Vintimille...30 Direzione / Direction Direttore Generale & Direttore della Pubblicazione Directeur Général & Directeur de la Publication Patrick Zirah Direttore / Directrice Chantal Zirah Vice Direttore Generale Directeur Général Adjoint David Zirah Addetto commerciale / Attaché commercial Sophie Bourdillon Servizio amministrativo & finanziario Service administratif & financier Leila Sadni Redazione / Rédaction Comitato di redazione / Comité de rédaction Fernanda Casiraghi (Presidente AIIM) Niccolo Caissotti Di Chiusano (Vice-Presidente) Carlo Filippo Brignone (Tesoriere) Caporedattore / Rédacteur en chef Fabrizio Carbone (Segretario Generale AIIM, giornalista pubblicista) Giornalisti / Journalistes Gabriella Di Pace, Christian Perrin, Gabriele Tagi Traduzioni e articoli in francese Traduction et articles en français Fabrizio Carbone Studio Grafico / Studio Graphique Francis Noirhomme Stampa / Imprimerie Graphic Service - Monaco Diffusione nelle Edicole Diffusion en Kiosques Sté. Presse Diffusion - Monaco Amministrazione / Administration Deposito legale / Dépôt légal à parution Editore / Editeur Le Trocadero 43, Av. de Grande Bretagne - MC Monaco Tél. : Fax : Associazione degli Imprenditori Italiani del Principato di Monaco Association des Entrepreneurs Italiens de la Principauté de Monaco 17, Avenue de l Annonciade Monaco - Tél. / Fax Monaco Imprese e il formulario d iscrizione sono scaricabili dal sito : Monaco Imprese et le formulaire d inscription sont téléchargeables depuis :

4

5 3

6 Franco Mistretta L amicizia tra il Principato di Monaco e l Italia è consolidata da un comune patrimonio di storia, cultura e vicinanza territoriale 4 Intervista al neo Ambasciatore d Italia nel Principato di Monaco La carriera diplomatica dell Ambasciatore Franco Mistretta comincia nel 71 al Ministero degli Affari Esteri per poi proseguire con incarichi presso le Ambasciate delle più importanti città del mondo : nel 73 è a Londra in qualità di secondo Segretario, poi è la volta di Buenos Aires, sino all 80, quando ritorna alla Direzione degli Affari Politici del Ministero degli Esteri. Nell 84 presta servizio presso la Rappresentanza Diplomatica di Washington per poi arrivare a Barcellona dove ricopre l incarico di Console Generale. Nel 91 torna al Ministero, presso la Segreteria Generale, e dopo qualche anno riparte per il Nuovo Continente in veste di Console Generale a New York. Successivamente passa alla Direzione dell Istituto Diplomatico sino al 2002 ed infine arriva l esperienza, probabilmente più difficile della sua lunga carriera di Diplomatico, quella di Beirut, la capitale libanese assediata dalla guerra. Nel 2006, di ritorno in Italia, diviene Consigliere Diplomatico al Centro Alti Studi per la Difesa e, da ottobre 2008, è nominato Ambasciatore d Italia nel Principato di Monaco. Monaco Imprese : Eccellenza, Lei ha presentato le Sue credenziali al Principe Sovrano Alberto II ai primi di ottobre; quali sono i progetti e le iniziative che intende sostenere nel corso del suo mandato? Franco Mistretta : Il primo obiettivo è senza dubbio quello di mantenere e consolidare le ottime relazioni bilaterali esistenti tra l Italia e il Principato di Monaco, relazioni che ricavano la loro forza da legami condivisi di cultura, valori e tradizioni, nonché da forti sentimenti di parentela. Non dimentichiamo che le radici storiche del Principato, così come l origine dei suoi connazionali, sono di derivazione italiana, soprattutto di influenza ligure-piemontese. Questi valori condivisi hanno costruito negli anni un legame che agisce a livello più profondo rispetto ad una semplice cooperazione tra Paesi confinanti, ecco perché uno degli obiettivi a breve termine che mi prefiggo è quello di potenziare i collegamenti aerei con l Italia, ed amplificare e ripristinare alcune linee ferroviarie, quali la storica Roma-Nizza. Questo progetto andrebbe a vantaggio sia dei nostri connazionali che decidono di investire in questo Stato, sia a beneficio del sistema economico monegasco. M.I. : Come Lei ha pocanzi accennato, le relazioni tra l Italia e il Principato di Monaco sono da sempre molto strette, sia per motivi di ordine storico che culturale, ma anche per vicinanza territoriale. Da neo-ambasciatore qual è la sua prima impressione sul Principato e sulla comunità di italiani ivi residente? F.M. : Il Principato di Monaco rappresenta nel panorama internazionale un isola di efficienza in quanto ad ordine e sicurezza, e uno Stato competitivo con una qualità di vita molto alta. Inoltre il clima e la posizione strategica al centro del Mediterraneo, contribuiscono ad accrescere l attrattiva e il fascino di questo straordinario territorio. In questa splendida cornice, la comunità italiana ivi residente è non soltanto la più numerosa in termini di presenze, ma rappresenta altresì una forza operosa ed intraprendente; il nucleo principale dell imprenditoria privata, senza contare i tanti frontalieri che con il loro lavoro contribuiscono alla crescita e allo sviluppo del tessuto economico monegasco. Sono tanti i settori in cui il tributo dei nostri connazionali è tangibile, settori che hanno raggiunto picchi di eccellenza e che sono valori ed espressioni della nostra cultura, esportati da centinaia di imprenditori italiani o di origine italiana. M.I. : Si parla sempre di rilanciare il made in Italy nel mondo. Ovunque andiamo, questo concetto è sinonimo di stile, eleganza, enogastronomia di qualità. Nel sistema economico del Principato di Monaco quanto c è del marchio Italia? F.M. : La genericità dell espressione anglosassone made in Italy rende difficile definire i contorni e le caratteristiche di questo concetto che rimanda a quella che è la produzione tipica italiana che viene venduta con successo all estero, costituita dai prodotti-simbolo della nostra cultura e della nostra tradizione storica. In tutto il mondo, il made in Italy rappresenta un marchio distintivo che richiama immediatamente l idea di qualcosa di unico e speciale, una firma d autore per quei prodotti in cui l Italia esprime una specializzazione, e dove esiste un reale vantaggio in termini di innovazione, stile e qualità. La caratteristica principale del made in Italy è senza dubbio la perfetta congiuntura di praticità ed eleganza, un binomio vincente nel sistema del libero mercato. A Monaco, come in qualsiasi altro Paese, i settori merceologici in cui il made in Italy è maggiormente presente, sono quelli storici dell enogastronomia, della moda e dell arredamento, senza dimenticare il comparto automobilistico, da sempre fiore all occhiello della nostra economia. M.I. : In chiusura, cosa si augura per il futuro degli italiani che risiedono e lavorano nel Principato di Monaco? F.M. : In un momento così difficile dal punto di vista economico e finanziario, le tradizionali leve della competitività del made in Italy sui mercati europei perdono di incisività; l auspicio è dunque quello di accrescere il valore aggiunto della produzione italiana, focalizzandosi non soltanto sulla matrice prettamente economica del bene, ma anche sugli elementi immateriali intesi come patrimonio di cultura, valori, e stile che sono connessi alla percezione dell Italia nel mondo. L augurio che faccio a quanti vivono ed operano nel Principato di Monaco, è quello di continuare a prosperare, e cooperare in maniera proficua e sinergica con le Autorità e con le Istituzioni monegasche, all insegna del tratto comune del fare impresa. A Monaco, i nostri connazionali sono gli ambasciatori di quell italianità che ha saputo esprimere tutto il suo immenso potenziale - una realtà assai diversa da quella stereotipata e legata ad antichi retaggi culturali - che rimanda all immagine di quell Altra Italia che lavora, produce e crea sviluppo in tutto il mondo.

7 S.E.M. Franco Mistretta L amitié entre la Principauté de Monaco et l Italie est assurée par un patrimoine commun d histoire et de culture, et aussi par des relations de bon voisinage Interview du nouvel Ambassadeur d Italie en Principauté de Monaco La carrière diplomatique de l Ambassadeur Franco Mistretta commence en 1971 au Ministère italien des Affaires Etrangères et continue ensuite avec des fonctions auprès des ambassades italiennes les plus importantes : en 1973, il est à Londres en qualité de Deuxième Secrétaire, puis à Buenos Aires jusqu en 1980, année de son retour à la Direction des Affaires Politiques du Ministère. En 1984, il prête service à Washington, ensuite à Barcelone où il occupe le poste de Consul Général. En 1991, il retourne au Ministère, auprès du Secrétariat Général. Quelques années plus tard il repart pour le Nouveau Continent en tant que Consul Général à New York. Successivement, il passe de la direction de l institut Diplomatique jusqu en 2002, à l expérience probablement la plus difficile de sa longue carrière de diplomate : celle de Beyrouth, la capitale libanaise assiégée par la guerre. En 2006, de retour en Italie, il devient Conseiller diplomatique au Centre des Hautes Etudes pour la Défense. En octobre 2008, il est nommé Ambassadeur d Italie en Principauté de Monaco. Monaco Imprese : Excellence, vous avez présenté vos lettres de créance au Prince Souverain Albert II au début du mois d octobre; quels sont les projets et les initiatives que vous souhaitez mener au cours de votre mandat? S.E.M. Franco Mistretta : Le premier objectif est celui de maintenir et renforcer les excellentes relations bilatérales existantes entre l Italie et Monaco; relations qui trouvent leur force dans les liens communs de culture, valeurs et traditions. N oublions pas que les racines historiques de la Principauté de Monaco, ainsi que l origine de ses citoyens, sont de dérivation italienne, surtout d influence ligure et piémontaise. Ces valeurs partagées ont permis de construire dans le temps un lien qui agit à un niveau plus profond d une simple coopération entre pays voisins. Pour ces raisons, un des objectifs à court terme que je me propose de mener, est celui d intensifier les liaisons aériennes avec l Italie, ainsi que développer et rétablir certaines lignes ferroviaires, telles que la Rome- Nice. Ce projet irait à l avantage des compatriotes italiens qui décident d investir dans cet Etat, et au bénéfice du système économique monégasque. M.I. : Comme vous venez de dire, les relations entre l Italie et la Principauté de Monaco sont depuis toujours très étroites, soit pour des raisons historiques et culturelles, que pour des motifs de voisinage territorial. En tant que nouvel ambassadeur, quelle a été votre première impression sur Monaco et son importante communauté italienne? S.E.M. F.M. : La Principauté de Monaco représente, dans le panorama international, un pôle de référence en matière d ordre et de sécurité, ainsi qu un Etat compétitif avec une qualité de vie très haute. De plus, le climat et la position stratégique au centre de la Méditerranée, contribuent à accroître l attraction et le charme de ce territoire extraordinaire. Dans ce cadre splendide, la communauté italienne résidente est non seulement la plus nombreuse en terme de présences, mais représente aussi une force active et dynamique, sans compter les nombreux frontaliers qui, avec leur travail, donnent leur apport à la croissance et au développement du tissu économique monégasque. Nous comptons beaucoup de secteurs dans lesquels nos concitoyens sont présents. Il s agit de domaines d excellence qui sont l expression de notre culture, en représentent les valeurs, et sont exportés par des centaines d entrepreneurs italiens ou d origine italienne. M.I. : On parle souvent de relancer le made in Italy dans le monde. Partout où nous allons, ce concept est synonyme de style, élégance, gastronomie de qualité. Dans le système économique monégasque, quelle part occupe le label Italie? S.E.M. F.M. : L expression anglo-saxonne made in Italy est plutôt générique. D une manière générale, ce concept indique la production typique italienne qui est vendue avec succès à l étranger, constituée par des produits-symbole de notre culture et de nos traditions. Dans le monde entier, le made in Italy représente une marque distincte qui donne immédiatement l idée d une chose unique et spéciale, une griffe d auteur pour tous ces produits où l Italie exprime une spécialisation et où l on trouve un avantage réel en terme d innovation, style et qualité. La caractéristique principale du made in Italy est sans aucun doute la parfaite conjoncture entre le pratique et l élégant, un binôme gagnant dans un système de libre marché. A Monaco, comme en tout autre pays, les secteurs dans lesquels le made in Italy est particulièrement présent sont ceux, historiquement, de la gastronomie, de l oenologie, de la mode et de la décoration d intérieur, sans oublier le domaine de l automobile, depuis toujours le fleuron de notre économie. M.I. : En conclusion, que souhaitez-vous pour l avenir des Italiens qui résident et travaillent en Principauté de Monaco? S.E.M. F.M. : En un moment si difficile du point de vue économique et financier, les leviers traditionnels de la compétitivité du made in Italy sur les marchés européens perdent leur caractère incisif. Le souhait est donc celui d accroître la valeur ajoutée de la production italienne, en ne mettant pas l accent seulement sur l aspect purement économique du bien, mais aussi et surtout sur les éléments immatériels comme le patrimoine de cultures, valeurs et styles liés à la perception de l Italie dans le monde. Le souhait que je présente à toutes celles et ceux qui vivent et travaillent en Principauté de Monaco, est celui de continuer à prospérer et coopérer activement avec les Autorités et les Institutions monégasques, à l enseigne du faire l entreprise. A Monaco, nos compatriotes sont les ambassadeurs du caractère italien qui a su exprimer son immense potentiel, une réalité très différente des stéréotypes liés à de vieux héritages culturels, et qui rend honneur à cette Autre Italie qui travaille, produit et crée richesse dans le monde entier. Gabriella Di Pace 5

8 Monte Paschi Monaco Una nuova banca di diritto monegasco, erede di una tradizione con più di cinque secoli di storia 6 Intervista all ingegnere Stefano Malferrari, Direttore Generale della Monte Paschi Monaco L ingegnere Stefano Malferrari, entra a far parte del Gruppo Monte Paschi nell anno 2000 come Direttore Generale della banca Steinhauslin, specializzata nel private banking. Nel 2004 arriva nel Principato di Monaco con l obiettivo di trasformare quella che era una succursale estera della banca francese del Gruppo Monte Paschi in una banca di diritto monegasco. Attualmente ricopre la carica di Direttore Generale della Monte Paschi Monaco SAM. Monaco Imprese : Il Gruppo Monte Paschi è presente sulla piazza finanziaria di Monaco dagli inizi degli anni 90, ma è soltanto dal 1 luglio del 2007 che è diventato un istituto bancario autonomo di diritto monegasco. La trasformazione in società anonima, ha contribuito a consolidare la presenza del Gruppo Monte Paschi a Monaco? Stefano Malferrari : Essere diventati una banca di diritto monegasco significa avere un indipendenza gestionale e una capacità di collegamento con le Autorità di Vigilanza e con le Autorità locali maggiore rispetto ad una succursale estera. Il Gruppo Monte Paschi ha deciso di rafforzare la propria presenza su questo territorio, scommettendo sul valore del Principato di Monaco. Questa trasformazione è avvenuta in pieno accordo con le Autorità del Principato che apprezzano la presenza di banche di diritto monegasco. M.I. : In una piazza finanziaria dinamica e competitiva a livello internazionale come quella del Principato, quali sono i punti di forza della Monte Paschi? S.M. : Innanzitutto dobbiamo ricordare che l Italia, e in particolar modo la Toscana, rappresentano il punto di origine del sistema bancario del mondo occidentale ed il centro di connotazioni culturali che dal Rinascimento arrivano sino ai nostri giorni. Senza dubbio l essere la banca più antica del mondo, da sempre legata alla città di Siena, significa aver attraversato con successo tutte le più gravi crisi di carattere politico,sociale ed economico degli ultimi cinque secoli, accompagnando lo sviluppo e la trasformazione del territorio. Questa stabilità di governance, unita alla capacità di superare momenti di crisi anche importanti fanno si che il Gruppo Monte Paschi abbia come tratti distintivi e connotativi valori quali, la solidità, la sicurezza e la continuità di relazione con la clientela. Altro fattore distintivo è la capacità nel tempo di generare continuità di risultato, quindi di accompagnare le famiglie imprenditoriali nello sviluppo delle loro imprese, che è l altra faccia del private banking. Ciò non vuol dire soltanto saper investire sui mercati finanziari il denaro già accumulato, ma essere anche in grado di fornire quei servizi collaterali ad una famiglia che vanno dal sostegno allo sviluppo imprenditoriale, alla capacità di accompagnare lo sviluppo degli assetti giuridici e fiscali necessari alla conservazione, crescita e trasmissione di un patrimonio. M.I. : Il Gruppo Monte Paschi è per tradizione uno degli istituti bancari più attenti alla valorizzazione degli aspetti sociali del territorio in cui opera. Anche la Monte Paschi Monaco abbraccia questa filosofia di sostegno del mecenatismo artistico-culturale? S.M. : Il Gruppo Monte Paschi è da sempre attento non soltanto alla componente strettamente economica del territorio in cui opera, ma anche a tutti gli aspetti socio-culturali che vanno dal filantropismo artistico alla divulgazione di eventi a sostegno della ricerca scientifica, ed in questi ultimi anni stiamo focalizzando la nostra attenzione anche sugli aspetti di sviluppo sostenibile anche da un punto di vista ecologico. Quest anno, in occasione del primo anniversario di Monte Paschi Monaco SAM, abbiamo celebrato l evento attraverso l esposizione delle opere del pittore francese Serge Mendjisky ed abbiamo partecipato alla realizzazione di un concerto di beneficienza a favore di Mission Enfance. Un modo anche questo per rispondere agli stimoli culturali e sociali che ci vengono sia dal Principato sia dalla nostra Casa Madre. M.I. : Chi sono i clienti della Monte Paschi Monaco SAM? Rientra nella politica della banca la possibilità di acquisire clienti provenienti da altri mercati? S.M. : Siamo una banca che ha clienti in tutto il mondo, con una significativa rappresentanza di una clientela proveniente da aree geografiche di lingua e cultura neolatina, che costituiscono le nostre aree di sviluppo storico. L acquisizione di nuovi clienti al di fuori di quelli che sono i nostri mercati naturali è un obiettivo, fermo restando che la fiducia e la conoscenza dei nostri clienti sono due componenti necessarie e imprescindibili del nostro modo di fare banca ; il capire le loro esigenze e comprendere se esiste un terreno comune di condivisione di valori e di obiettivi. Nel private banking, il rapporto bancacliente deve costruirsi nel tempo: il mestiere di banchiere è articolato, con ritorni nel medio e lungo periodo. La vera competenza, chiave distintiva per un banchiere, è la capacità di fornire continuità di qualità dei servizi nel tempo. In questo senso è proprio il fattore tempo, inteso come capacità di gestire i patrimoni dei propri clienti attraverso le generazioni, che rappresenta il più grande risultato del Gruppo Monte Paschi. Non a caso siamo eredi di una tradizione con più di cinque secoli di storia.

9 7

10 Monte Paschi Monaco Une nouvelle banque de droit monégasque héritière d une tradition ayant plus de cinq siècle d histoire 8 Interview de M. Stefano Malferrari, Directeur Général de Monte Paschi Monaco s.a.m. M. Stefano Malferrari, ingénieur de formation, entre dans le Groupe Monte Paschi en l an 2000 en tant que Directeur Général de la banque Steinhauslin, spécialisée en private banking. En 2004, il arrive à Monaco avec l objectif de transformer ce qui était une succursale étrangère de la banque française du Groupe Monte Paschi en une banque de droit monégasque. Actuellement il occupe le poste de Directeur Général de Monte Paschi Monaco s.a.m. Monaco Imprese : Le Groupe Monte Paschi est présent sur la place de Monaco depuis le début des années 90, mais c est seulement à partir du 1 er juillet qu il est devenu une banque indépendante de droit monégasque. La transformation en société anonyme a-t elle contribué à consolider la présence du Groupe Monte Paschi à Monaco? Stefano Malferrari : Etre devenu une banque de droit monégasque signifie avoir une gestion indépendante et une capacité de dialogue majeure avec les Autorités de contrôle et le Gouvernement par rapport à une succursale étrangère. Le Groupe Monte Paschi a décidé de renforcer sa présence sur ce territoire en misant sur la valeur de la Principauté de Monaco. Cette transformation s est faite avec le plein accord des Autorités, lesquelles apprécient la présence de banques de droit monégasque. M.I. : En une place financière dynamique et compétitive au niveau international comme celle monégasque, quels sont les atouts de la Monte Paschi? S.M. : Je dois d abord rappeler que l Italie, et plus particulièrement la Toscane, représentent le point de départ du système bancaire du monde occidental et le centre de spécificités culturelles qui, de la Renaissance, sont arrivées à nos jours. Etre la banque la plus ancienne du monde, depuis toujours liée à la ville de Sienne, signifie avoir traversé avec succès toutes les plus graves crises de caractère politique, social et économique des cinq derniers siècles, tout en accompagnant le développement et la transformation du territoire. Cette stabilité de gouvernance, liée à la capacité de surmonter des moments de crises même importants, font que le Groupe Monte Paschi ait, parmi ses caractéristiques fondamentales, des valeurs telles que la solidité, la sécurité et la continuité de relation avec la clientèle. Un autre facteur distinctif est la capacité, dans le temps, de générer une continuité de résultats et donc d accompagner les familles d entrepreneurs dans le développement de leurs affaires; ce qui n est rien d autre que l autre face du private banking. Ceci ne veut pas dire savoir uniquement investir l argent sur les marchés financiers, mais être aussi en mesure de fournir à une famille tous les services complémentaires, qui vont du soutien au développement de son entreprise, à la capacité de suivre les axes juridiques et fiscaux nécessaires à la conservation, à la croissance et à la transmission d un patrimoine. M.I. : Le Groupe Monte Paschi est traditionnellement un des instituts bancaires les plus attentifs à la valorisation des aspects sociaux du territoire dans lequel il opère. Est-ce que Monte Paschi Monaco observe cette même philosophie de soutien des milieux artistiques et culturels? S.M. : Le Groupe Monte Paschi est depuis toujours très attentif non seulement au secteur économique du territoire dans lequel il œuvre, mais aussi à tous les aspects sociaux et culturels qui vont du mécénat artistique à la diffusion d évènement de soutien à la recherche scientifique. Ces dernières années nous avons porté une attention toute particulière aux aspects de développement durable et aux problèmes écologiques. En 2008, à l occasion du premier anniversaire de Monte Paschi Monaco s.a.m., nous avons célébré l évènement avec l exposition des œuvres du peintre français Serge Mendjisky et avons participé à la réalisation d un concert de bienfaisance en faveur de Mission Enfance. Un moyen pour répondre aux besoins culturels et sociaux qui viennent soit de Monaco que de notre Maison Mère. M.I. : Qui sont les clients de Monte Paschi Monaco s.a.m.? Est-ce que la possibilité d acquérir des clients venant d autres marchés rentre dans la politique de la banque? S.M. : Nous sommes une banque qui a des clients dans le monde entier, mais avec une présence significative d une clientèle venant de zones géographiques de langue et culture néo-latine, lesquelles représentent les territoires traditionnels de notre développement. L acquisition de nouveaux clients, en dehors de nos marchés naturels, est bien entendu un objectif, bien que la connaissance de notre clientèle, ainsi que la confiance que nous lui faisons, sont deux caractéristiques essentielles et incontournables de notre manière d être une banque ; comprendre ses exigences et vérifier l existence de valeurs et d objectifs communs. Dans le private banking, la relation entre le client et la banque se construit dans le temps : le métier de banquier est complexe, avec des retours dans le moyen et long terme. La vraie compétence, trait distinctif d un banquier, réside dans sa capacité à fournir une qualité de services stable dans le temps. Le facteur temps - dans le sens d une capacité de gestion des patrimoines des clients à travers les générations - représente le résultat le plus important obtenu par le Groupe Monte Paschi. Ce n est pas un hasard si nous sommes les héritiers d une tradition de plus de cinq siècles d histoire. Gabriella Di Pace

11 Il mercato immobiliare e gli italiani Il Principato di Monaco decide il suo futuro? Sfida ambientale, sviluppo territoriale sul mare, politiche urbanistiche d avanguardia, nuovi residenti : quali possibili scenari nel futuro del mercato immobiliare? Monaco Imprese traccia il percorso degli investimenti italiani nel settore con Stefano Malferrari, Direttore Generale di Monte Paschi Monaco s.a.m., Sergio Camoletto, Presidente dell agenzia immobiliare AFIM s.a.m., Cristina Noghes Menio, agente immobiliare presso l Agence Elite International, e Claudio Marzocco, Presidente della società di costruzioni e lavori pubblici SATRI s.a.m. Cristina Noghes Menio, Claudio Marzocco, Stefano Malferrari, Sergio Camoletto Monaco Imprese : Quando si parla dell immobiliare monegasco, si fa riferimento ad un mercato particolare, ad alto valore aggiunto e poco sensibile alle crisi. E opinione comune che gli italiani abbiano contribuito alla crescita ed al successo del Principato di Monaco. Dott. Camoletto, come si presenta il panorama immobiliare per un addetto ai lavori? Sergio Camoletto : Il mercato del mattone è diventato dinamico a partire dagli anni settanta grazie ad un fiorire di programmi nuovi, con un ampia scelta di soluzioni, ed un offerta di unità esistenti generosa. Comprare sulla pianta era estremamente vantaggioso e gli italiani rappresentavano l 80% della clientela straniera. Col passare degli anni, a causa soprattutto dei limiti territoriali, l offerta di nuove costruzioni è andata via via diminuendo. Nel passato, gli investimenti erano soprattutto a medio e lungo termine, motivati da una crescita costante dei prezzi, segnata da alcuni picchi, e dall assenza di prelievi fiscali sulla casa e sulle plusvalenze immobiliari realizzate. Gli ultimi anni sono stati invece caratterizzati dall arrivo di marchands de biens, esperti del mercato monegasco, i quali comprano e vendono beni immobiliari a stretto giro. Questo fenomeno - molto visibile nel 2007 e nella prima metà del ha contribuito all impennata generale dei prezzi al metro quadrato, dovuta anche alla scarsità dell offerta. Il mercato odierno è quindi caratterizzato dalle rivendite e da una domanda sempre sostenuta. Gli investimenti realizzati dagli italiani rappresentano attualmente circa un quinto del totale, dietro gli anglosassoni, gli europei del Nord e dell Est. Quarant anni fa, gli italiani venivano a Monaco soprattutto per viverci, attratti dalla sicurezza e dalla stabilità politica, e cercavano appartamenti spaziosi. Oggi, da parte italiana, prevale l aspetto investimento con una forte richiesta di mono e bilocali. Gli attici e le cosiddette ville sul tetto con piscina sono oramai appannaggio dei russi e degli anglosassoni, a titolo di residenza principale. Per fare tornare gli italiani, sono necessari più spazi edificabili. Gli italiani hanno sempre amato il Principato e rappresentano una comunità molto importante, ben radicata e perfettamente integrata. E quindi una semplice questione di capacità d accoglienza, sostiene Sergio Camoletto. M.I. : Ing. Malferrari, da un punto di vista economico, quali sono i fattori che hanno influenzato la crescita del mercato? Stefano Malferrari : Per capire la situazione odierna, dobbiamo considerare tre variabili : la pressione regolamentare in materia fiscale, dettata da norme nazionali ed internazionali sempre più stringenti contro i paradisi fiscali, il fenomeno di globalizzazione e crisi dei mercati, e la ricerca di sicurezza e protezione. Questi aspetti hanno determinato uno spostamento degli investimenti come tipologia e destinazione geografica. L aspetto normativo ha determinato, negli ultimi anni, un salto di qualità dei residenti italiani. L obbligo di dimostrare la residenza effettiva nel Principato di Monaco comporta una scelta di vita e professionale in loco, e non di mero comodo fiscale, afferma Stefano Malferrari. Potremmo addirittura dire che l onere della prova non è stato dannoso per il mercato monegasco, perché ha determinato l arrivo di residenti italiani inseriti nel ciclo produttivo, e quindi un incremento dei consumi correnti, trainanti per l economia, e di nuovi bisogni commerciali, residenziali ed infrastrutturali, ai quali i responsabili dell urbanistica dovranno fornire soluzioni. Quando ci sono momenti di tensione nel mondo, non c è distribuzione ma concentrazione della ricchezza. In un piccolo Stato come il Principato di Monaco, basta un numero limitato d investitori ad alto potere di acquisito, per fare salire il prezzo dell immobiliare, come è avvenuto tra il 2006 e la metà del La ricerca di sicurezza e protezione, prevista in crescita nel 2009, anche a livello personale, potrebbe fare aumentare il flusso di nuove famiglie desiderose di risiedere nel Principato, e questo potrebbe sostenere i prezzi degli appartamenti ricorda Malferrari. M.I. : Ing. Marzocco, gli italiani hanno contribuito all urbanizzazione del Principato di Monaco. Quali sono le caratteristiche attuali del mercato immobiliare? Claudio Marzocco : Trent anni orsono l offerta era sensibilmente più alta della domanda, con prezzi al metro quadrato allineati a quelli della vicina Liguria. 9

Beausoleil - Montecarlo Palace

Beausoleil - Montecarlo Palace Beausoleil - Montecarlo Palace INFORMATIONS: Adresse:47 Boulevard Guynemer - 06240 Beausoleil Livraison:Fin 2014 Stock total:224 appartements Emplacement: Moyenne Corniche Beausoleil Typologie des appartements:

Dettagli

PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI

PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI LA GLOBALIZZAZIONE NEL TERZO MILLENNIO: LA SFIDA DELLE ECCELLENZE (SANREMO, 18 OTTOBRE 2008) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON.

Dettagli

CERTIFICATO DI RESIDENZA

CERTIFICATO DI RESIDENZA 5000-IT Copia per l amministrazione estera CERTIFICATO DI RESIDENZA Domanda di applicazione della convenzione fiscale tra Francia e 12816*01 Il contribuente deve indicare in questa casella il nome dello

Dettagli

Programma: Giovedì 2 Ottobre: Arrivo dei partecipanti; 20.30: Cocktail e buffet di benvenuto.

Programma: Giovedì 2 Ottobre: Arrivo dei partecipanti; 20.30: Cocktail e buffet di benvenuto. I BALLO INTERNAZIONALE DELL I.P.A. MONTECARLO Dal 02 al 05 Ottobre 2008 La Sezione I.P.A. di Monaco organizza il 4 Ottobre 2008 il grande Ballo Internazionale, che avrà luogo a Monte Carlo, nel cuore del

Dettagli

Il Molo. 1 Per me al mondo non v ha un più caro e fido. 2 luogo di questo. Dove mai più solo. 3 mi sento e in buona compagnia che al molo

Il Molo. 1 Per me al mondo non v ha un più caro e fido. 2 luogo di questo. Dove mai più solo. 3 mi sento e in buona compagnia che al molo Il Molo 1 Per me al mondo non v ha un più caro e fido 2 luogo di questo. Dove mai più solo 3 mi sento e in buona compagnia che al molo 4 San Carlo, e più mi piace l onda a il lido? 5 Vedo navi il cui nome

Dettagli

dal 1920 getti in ghisa lamellare e sferoidale fusion en fonte lamellaire et nodulaire

dal 1920 getti in ghisa lamellare e sferoidale fusion en fonte lamellaire et nodulaire dal 1920 getti in ghisa lamellare e sferoidale fusion en fonte lamellaire et nodulaire FONDERIA MARINI 2 In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà. Erasmo da Rotterdam Passione e

Dettagli

TEST ITALIEN D ENTRÉE EN FORMATION

TEST ITALIEN D ENTRÉE EN FORMATION MERCI DE NOUS RENVOYER VOTRE TEST A : info@soft-formation.com TEST ITALIEN D ENTRÉE EN FORMATION SOCIETE : RESPONSABLE FORMATION : TELEPHONE : FAX : NOM DU STAGIAIRE : PRENOM DU STAGIAIRE : TELEPHONE :

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

LE NUOVE REGOLE IN MATERIA DI SUCCESSIONE IN EUROPA: IL REGOLAMENTO 650/2012. Studio Mauro MICHELINI

LE NUOVE REGOLE IN MATERIA DI SUCCESSIONE IN EUROPA: IL REGOLAMENTO 650/2012. Studio Mauro MICHELINI LE NUOVE REGOLE IN MATERIA DI SUCCESSIONE IN EUROPA: IL REGOLAMENTO 650/2012 CONVENZIONE TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA FRANCESE PER EVITARE LE DOPPIE IMPOSIZIONI

Dettagli

Epreuve d Italien MANAGEMENT. Année 2005. Concours d entrée en 1 ère année. Coefficient : 6. Traitez les trois exercices suivants :

Epreuve d Italien MANAGEMENT. Année 2005. Concours d entrée en 1 ère année. Coefficient : 6. Traitez les trois exercices suivants : MANAGEMENT Année 2005 Concours d entrée en 1 ère année Epreuve d Italien Durée : 4 heures Coefficient : 6 Traitez les trois exercices suivants : I - VERSION : 5 points II - THEME : 5 points III - QUESTIONS

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

law firm of the year Chambers Europe Awards

law firm of the year Chambers Europe Awards Oltre 360 avvocati 4 volte Law Firm of the Year agli IFLR Awards nell ultimo decennio (2011, 2010, 2006, 2004) 9 sedi, 5 in Italia e 4 all estero law firm of the year Chambers Europe Awards for excellence

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

AIR POWER ENGINE CAR

AIR POWER ENGINE CAR AIR POWER ENGINE CAR Introduction Aujourd hui, le carburant le plus répandu est l essence, mais le pétrole nécessaire pour la produire devient de plus en plus rare et contr bue à polluer l environnement

Dettagli

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti Pubblica Amministrazione Turistica Aspetti generali Compiti Cenni storici Nel periodo tra le due guerre iniziò a maturare una maggiore consapevolezza del ruolo che il turismo poteva svolgere nell economia

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

FRIENDLY PROFESSIONALS

FRIENDLY PROFESSIONALS FRIENDLY PROFESSIONALS L agenzia immobiliare dalle radici danesi Berlinmaegleren, questi siamo noi: Trine Borre, abilitata agente immobiliare danese, affiancata da un team di 8 collaboratori, che dal 2006

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI EFFETTUATE E MUTUI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa Roma 18 giugno

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Tavoli d ascolto. Tavoli d ascolto

Tavoli d ascolto. Tavoli d ascolto Tavoli d ascolto 1. Nidi e infanzia 2. Dirigenti delle Istituzioni scolastiche e formative 1 Ciclo 3. Dirigenti delle Istituzioni scolastiche e formative 2 Ciclo 4. Insegnanti di lingua straniera, CLIL

Dettagli

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011

Comunicato stampa. Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Bellinzona, venerdì 16 dicembre 2011 Comunicato stampa Bernardino Bulla nominato Presidente della Direzione generale della Banca dello Stato del Cantone Ticino Bernardino Bulla nominato Presidente della

Dettagli

Le collezioni si caratterizzano per una spiccata vocazione alla sperimentazione e alla ricerca. Sono ricche di dettagli che combinano un design

Le collezioni si caratterizzano per una spiccata vocazione alla sperimentazione e alla ricerca. Sono ricche di dettagli che combinano un design IL BRAND Il marchio GAZZARRINI nasce nel 1993 dall iniziativa e dall esperienza trentennale nel mondo della moda. Fin dall inizio, si distingue subito per un approccio innovativo al prodotto, tanto da

Dettagli

Company Profile. Il nostro obiettivo è fare della serenità un valore sempre attuale.

Company Profile. Il nostro obiettivo è fare della serenità un valore sempre attuale. Company Profile Il nostro obiettivo è fare della serenità un valore sempre attuale. Assetto societario SOCI FONDATORI SWISS RE UNICREDIT UBIBANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA BANCA ETRURIA VENETO BANCA METHORIOS

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2113 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VANNUCCI, BERSANI Agevolazioni per l arredo della prima casa di abitazione e dell ufficio,

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO Gli effetti di una profonda trasformazione 1 LA TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA BANCARIO TENDENZE DI FONDO DELLO SCENARIO MACROECONOMICO LA RISPOSTA DELLE BANCHE Progresso tecnologico

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO.

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. Il tuo domani è più vicino di quello che pensi. Progettalo già da oggi risparmiando passo dopo passo. L importanza di pianificare già da oggi per essere

Dettagli

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi MATCHING 24 / 11 /2009 Seminario Studiare I consumi: Imparare dalla crisi Quanto più la ripresa sarà lenta, tanto più la selezione delle aziende sul mercato sarà rapida. È fondamentale uscire dalle sabbie

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione Forum P.A. - ROMA, 6 Maggio 2003 Vorrei utilizzare questo tempo a mia disposizione

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014 SURVEY Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto 17 Luglio 2014 Il CLUB FINANCE La mission Il Club rappresenta a livello nazionale un centro di riferimento, di informazione

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

PERCHE INVESTIRE A MANHATTAN

PERCHE INVESTIRE A MANHATTAN PERCHE INVESTIRE A MANHATTAN Workshop tenuto presso AICI (Associazione Italiana Consulenti Immobiliari) a cura di Guido Pompilj Vivaldi Real Estate, Ltd. guido@vendesi.com Tel. +1 212 537 6504 Tra 20 anni

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento

Dettagli

Caro Presidente, Gentile Mr. Cahill, Signore e Signori,

Caro Presidente, Gentile Mr. Cahill, Signore e Signori, DISCORSO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DELLA NAVE DA CROCIERA CARNIVAL SPENDOR (CANTIERE NAVALE DI GENOVA - SESTRI PONENTE 28 GIUGNO 2008) Caro

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare, diceva Seneca. Oggi l Italia, con la crisi quasi alle spalle

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo I successi del 2009-2014 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

Cannes, Francia. Telefono:+33 4 93 39 76 65. Programma: Primo giorno 4 maggio

Cannes, Francia. Telefono:+33 4 93 39 76 65. Programma: Primo giorno 4 maggio PROGRAMMA VIAGGIO D'ISTRUZIONE A CANNES, NIZZA, GRASSE, (FRANCIA) PRINCIPATO DI MONACO, A. S. 2014/2015. 4-5-6 MAGGIO 2015- CLASSI 3^A, 3^B, 3^C DI FUSIGNANO (RA) Programma: Primo giorno 4 maggio Ore 5.45

Dettagli

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Dott.ssa Concetta Granata, Area Private Banking - Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano.

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano. Dal 1923 una storia di famiglia 1 Pakerson è la storia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni nella famiglia Brotini si creano scarpe fatte a mano. Il primo

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

BASILEA 3. L Imprenditore, la Media Impresa e la Finanza oggi. Costantino Di Carlo Alberto Camporesi

BASILEA 3. L Imprenditore, la Media Impresa e la Finanza oggi. Costantino Di Carlo Alberto Camporesi Costantino Di Carlo Alberto Camporesi PREMESSA Fino alla metà degli Anni 90 prevaleva nel dialogo Banca Impresa l attenzione su fatti patrimoniali (prevalentemente immobiliari) e relazioni interpersonali

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 Duro l impatto della crisi, ma anche dalle PMI del Sud arrivano primi segnali di ripartenza. Servono più imprese gazzelle per trainare ripresa. Più di

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi

Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi Toni Muzi Falconi Methodos SpA New York University Firenze, 17 maggio 2009 Alla fine del secolo scorso lo sviluppo delle nuove

Dettagli

Domanda e offerta di credito

Domanda e offerta di credito 2/5/2013 Domanda e offerta di credito La situazione registrata nel 2012 in provincia di Nel 2012 si è registrata una contrazione della domanda di credito. Rispetto alla media regionale le imprese modenesi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Un partner esperto e affidabile

Un partner esperto e affidabile Medical Gas Equipment Un partner esperto e affidabile Chi siamo: mission e vision Esperienza e qualità al servizio del Cliente Siamo un impresa nata nella tradizione, impegnata a crescere nell attività

Dettagli

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa Economia La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Così come in una famiglia, anche in una economia si devono affrontare molte

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori,

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, COSMIT FEDERLEGNOARREDO ISALONI (Milano, 22 Aprile 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, sono molto lieto di partecipare

Dettagli

MIPIM 2015. Alcune riflessioni.

MIPIM 2015. Alcune riflessioni. Alcune riflessioni. L interesse degli investitori internazionali verso il nostro mercato Si tratta di un interesse tangibile. Non di semplice curiosità, né tantomeno di operazioni one shot. Si stanno delineando

Dettagli

Lezione 4. La struttura orizzontale I network Ambiente esterno e assetti organizzativi

Lezione 4. La struttura orizzontale I network Ambiente esterno e assetti organizzativi Lezione 4 La struttura orizzontale I network Ambiente esterno e assetti organizzativi 1 IL RAGGRUPPAMENTO ORIZZONTALE Il raggruppamento orizzontale indica che i dipendenti vengono raggruppati intorno ai

Dettagli

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE 26 OTTOBRE 2015 RELAZIONE PRESIDENTE ing. Filippo Pontiggia E da poco più di un anno che ricopro la carica di Presidente del Gruppo Giovani, un anno trascorso velocemente, ricco

Dettagli

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE

Comunicato stampa CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Comunicato stampa GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA: I RISULTATI DI BILANCIO 2008 CONTINUA LA CRESCITA SOSTENIBILE E LA CREAZIONE DI VALORE Dati economici consolidati riclassificati Proventi Operativi Netti

Dettagli

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Gruppo Consiliare Gruppo Misto Firenze, 7 maggio 2013 Al Presidente del Consiglio della Regione Toscana On. Alberto Monaci MOZIONE (ai sensi dell art. 167 Reg. Interno)

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

P A R L I A M O D I...

P A R L I A M O D I... PARLIAMO DI... ASSOLUTAMENTE NUOVI. ASSOLUTAMENTE UNICI! DI NARA STEFANELLI PARLIAMO DI... R enova sarà la novità assoluta di Tanexpo 2014. Un brand che attraverso il nome stesso vuole trasmettere il concetto

Dettagli

PROGETTO BINAZIONALE TORINO - BORDEAUX

PROGETTO BINAZIONALE TORINO - BORDEAUX Una formazione universitaria d'eccellenza nel settore delle scienze politiche e delle relazioni internazionali Nato nel 2001 Formazione in alternanza fra l'università di Torino e l'institut d'etudes de

Dettagli

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale IL CAPITALE 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale CAPITALE FINANZIARIO E CAPITALE REALE Col termine capitale i si può riferire a due concetti differenti Il capitale finanziario è costituito dalla

Dettagli

2) ordine di bonifico bancario per 350.000 a favore di Caritas Haiti del 08/04/2010 (all. 3)

2) ordine di bonifico bancario per 350.000 a favore di Caritas Haiti del 08/04/2010 (all. 3) Progetto AL/2010/5 Assistenza sfollati tendopoli Oggetto del finanziamento: 350.000,00 Euro Ente presentatore e partner: Caritas Italiana La prima fase dell emergenza (4 mesi) è stata portata a termine

Dettagli

INVESTI NEL TUO LAVORO

INVESTI NEL TUO LAVORO INVESTI NEL TUO LAVORO Dott. Arcangelo Rizzuti Responsabile Rete Nazionale BacktoWork24 Bologna, 10 marzo 2015 Da un anno, ogni settimana, abbiamo portato un investimento a una piccola azienda I risultati

Dettagli

QUOI DE NEUF 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMM. 1 DCB AO ANNO 18 N 36 INVERNO 2015/16 9,00 CONTIENE I.P. POSTE ITALIANE SPA

QUOI DE NEUF 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMM. 1 DCB AO ANNO 18 N 36 INVERNO 2015/16 9,00 CONTIENE I.P. POSTE ITALIANE SPA ANNO 18 N 36 INVERNO 2015/16 9,00 CONTIENE I.P. POSTE ITALIANE SPA SPED. A. P. D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMM. 1 DCB AO QUOI DE NEUF AUTOUR DU FEU? 36 images ACCOGLIENTE ED ORIGINALE

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo Le priorità per il 2014-2019 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

riqualificare risparmiare guadagnare

riqualificare risparmiare guadagnare riqualificare risparmiare guadagnare Il valore da proteggere Spesa annua per il riscaldamento domestico Francia 1150 Spagna 1116 Germania 1104 Ambiente, Energia e Casa. Tre parole unite da un unico comune

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Modula. Perchè ogni impresa è diversa

Modula. Perchè ogni impresa è diversa Modula Perchè ogni impresa è diversa Troveremo la risposta giusta alle vostre esigenze Indipendentemente dalla natura e dalle dimensioni della vostra attività, sicuramente c è una cosa su cui sarete d

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

L ANDAMENTO DEL MERCATO FONDIARIO IN ITALIA NEL 2013 SINTESI DEI RISULTATI

L ANDAMENTO DEL MERCATO FONDIARIO IN ITALIA NEL 2013 SINTESI DEI RISULTATI L ANDAMENTO DEL MERCATO FONDIARIO IN ITALIA NEL 2013 SINTESI DEI RISULTATI Roma 25 luglio -- Nel 2013 il mercato della terra ha continuato a mostrare segnali di cedimento. Secondo gli operatori del settore,

Dettagli

condivivere DA SOLO PUOI CRESCERE NEL MERCATO. INSIEME, PUOI CAMBIARLO.

condivivere DA SOLO PUOI CRESCERE NEL MERCATO. INSIEME, PUOI CAMBIARLO. condivivere DA SOLO PUOI CRESCERE NEL MERCATO. INSIEME, PUOI CAMBIARLO. condivivere OGNI VOLTA CHE SI CREA UNO SCENARIO DIVERSO NASCE L ESIGENZA DI UNA REAZIONE DIFFERENTE. Le evoluzioni degli ultimi anni

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 INDICE REPLAT: TRA GIUGNO E DICEMBRE LA DOMANDA RECUPERA IL +5,27% MA IL SETTORE CONTINUA A

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

POLITICA DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE CIVILE

POLITICA DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE CIVILE POLITICA DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE CIVILE 1. Che cos è la formazione La formazione è il processo attraverso il quale si educano, si migliorano e si indirizzano le risorse umane affinché personale

Dettagli

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE INDICE DEL BUSINESS PLAN 1. SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE 2. LA COMPAGINE IMPRENDITORIALE 3. LA BUSINESS

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

MENU. Cenni storici. Definizione di Marketing. L evoluzione del marketing 13/10/2014

MENU. Cenni storici. Definizione di Marketing. L evoluzione del marketing 13/10/2014 MENU Cenni storici Definizione di Marketing L evoluzione del marketing 1 Le definizioni di marketing ci portano ad individuare diverse tipologie di aziende 2 I due modelli di impresa presentano due impostazioni

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3752 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MOSCA, LORENZIN Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Presentata

Dettagli

Il discorso della sostenibilità riguarda l intero sistema pensionistico obbligatorio italiano.

Il discorso della sostenibilità riguarda l intero sistema pensionistico obbligatorio italiano. Il discorso della sostenibilità riguarda l intero sistema pensionistico obbligatorio italiano. Parliamo delle Casse professionali che di tale sistema fanno parte. Il discorso sulla sostenibilità, come

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2013 ITALIEN LANGUE VIVANTE 1. Durée de l épreuve : 2 heures

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2013 ITALIEN LANGUE VIVANTE 1. Durée de l épreuve : 2 heures BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2013 ITALIEN LANGUE VIVANTE 1 Durée de l épreuve : 2 heures Coefficient 3 : Série STG spécialité «communication et gestion des ressources humaines» Série STG spécialité

Dettagli

Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali?

Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali? RESeT INTERNAZIONALE Vox STIJN CLAESSENS, NEELTJE VAN HOREN ED. IT. DI ALDO CARBONE 6 Dicembre 2014 Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali? La crisi finanziaria mondiale ha

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento sui comportamenti in mobilità dei giovani. UN SEGMENTO FORTE DELLA DOMANDA DI TRASPORTO?

Dettagli