F : 4,50 e

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "9 7 6 0 7-0 6 - F : 4,50 e"

Transcript

1 F : 4,50 e

2 YVAN ZEDDA gitana s.a. gitana 11, gitana 13 et gitana Eighty portent les couleurs de notre groupe et témoignent d une passion familiale de plusieurs générations. 2, AV. DE MONtE-CARLO MONACO t. (+377)

3 Sommario Sommaire Premessa dell Ambasciatore d Italia Préface de M. l Ambassadeur d Italie...3 Franco Mistretta : intervista / interview...4 Monte Paschi Monaco...6 Il mercato immobiliare e gli italiani Le marché immobilier et les Italiens...9 Monaco Golden Agency...12 L immobiliare monegasco / L immobilier à Monaco...14 Franck Biancheri : intervista / interview...18 Bernard Fautrier : cena dibattito dell AIIM dîner-débat de l AIIM...20 Photo couverture : Service de presse du Palais Présentation des lettres de créance de S.E. M Franco Mistretta à S.A.S. le Prince Albert II de Monaco L Italia in sella per le strade del Principato L Italie monte en selle à Monaco...22 Michel Bouquier : intervista rilasciata a Tribuna Economica Missione economica in Toscana Mission économique en Toscane...24 Confindustria Imperia : intervista al Presidente Cepollina Monte Carlo Wine Festival...26 La crisi finanziaria mondiale / La crise financière mondiale Zona Franca di Ventimiglia / Zone franche de Vintimille...30 Direzione / Direction Direttore Generale & Direttore della Pubblicazione Directeur Général & Directeur de la Publication Patrick Zirah Direttore / Directrice Chantal Zirah Vice Direttore Generale Directeur Général Adjoint David Zirah Addetto commerciale / Attaché commercial Sophie Bourdillon Servizio amministrativo & finanziario Service administratif & financier Leila Sadni Redazione / Rédaction Comitato di redazione / Comité de rédaction Fernanda Casiraghi (Presidente AIIM) Niccolo Caissotti Di Chiusano (Vice-Presidente) Carlo Filippo Brignone (Tesoriere) Caporedattore / Rédacteur en chef Fabrizio Carbone (Segretario Generale AIIM, giornalista pubblicista) Giornalisti / Journalistes Gabriella Di Pace, Christian Perrin, Gabriele Tagi Traduzioni e articoli in francese Traduction et articles en français Fabrizio Carbone Studio Grafico / Studio Graphique Francis Noirhomme Stampa / Imprimerie Graphic Service - Monaco Diffusione nelle Edicole Diffusion en Kiosques Sté. Presse Diffusion - Monaco Amministrazione / Administration Deposito legale / Dépôt légal à parution Editore / Editeur Le Trocadero 43, Av. de Grande Bretagne - MC Monaco Tél. : Fax : Associazione degli Imprenditori Italiani del Principato di Monaco Association des Entrepreneurs Italiens de la Principauté de Monaco 17, Avenue de l Annonciade Monaco - Tél. / Fax Monaco Imprese e il formulario d iscrizione sono scaricabili dal sito : Monaco Imprese et le formulaire d inscription sont téléchargeables depuis :

4

5 3

6 Franco Mistretta L amicizia tra il Principato di Monaco e l Italia è consolidata da un comune patrimonio di storia, cultura e vicinanza territoriale 4 Intervista al neo Ambasciatore d Italia nel Principato di Monaco La carriera diplomatica dell Ambasciatore Franco Mistretta comincia nel 71 al Ministero degli Affari Esteri per poi proseguire con incarichi presso le Ambasciate delle più importanti città del mondo : nel 73 è a Londra in qualità di secondo Segretario, poi è la volta di Buenos Aires, sino all 80, quando ritorna alla Direzione degli Affari Politici del Ministero degli Esteri. Nell 84 presta servizio presso la Rappresentanza Diplomatica di Washington per poi arrivare a Barcellona dove ricopre l incarico di Console Generale. Nel 91 torna al Ministero, presso la Segreteria Generale, e dopo qualche anno riparte per il Nuovo Continente in veste di Console Generale a New York. Successivamente passa alla Direzione dell Istituto Diplomatico sino al 2002 ed infine arriva l esperienza, probabilmente più difficile della sua lunga carriera di Diplomatico, quella di Beirut, la capitale libanese assediata dalla guerra. Nel 2006, di ritorno in Italia, diviene Consigliere Diplomatico al Centro Alti Studi per la Difesa e, da ottobre 2008, è nominato Ambasciatore d Italia nel Principato di Monaco. Monaco Imprese : Eccellenza, Lei ha presentato le Sue credenziali al Principe Sovrano Alberto II ai primi di ottobre; quali sono i progetti e le iniziative che intende sostenere nel corso del suo mandato? Franco Mistretta : Il primo obiettivo è senza dubbio quello di mantenere e consolidare le ottime relazioni bilaterali esistenti tra l Italia e il Principato di Monaco, relazioni che ricavano la loro forza da legami condivisi di cultura, valori e tradizioni, nonché da forti sentimenti di parentela. Non dimentichiamo che le radici storiche del Principato, così come l origine dei suoi connazionali, sono di derivazione italiana, soprattutto di influenza ligure-piemontese. Questi valori condivisi hanno costruito negli anni un legame che agisce a livello più profondo rispetto ad una semplice cooperazione tra Paesi confinanti, ecco perché uno degli obiettivi a breve termine che mi prefiggo è quello di potenziare i collegamenti aerei con l Italia, ed amplificare e ripristinare alcune linee ferroviarie, quali la storica Roma-Nizza. Questo progetto andrebbe a vantaggio sia dei nostri connazionali che decidono di investire in questo Stato, sia a beneficio del sistema economico monegasco. M.I. : Come Lei ha pocanzi accennato, le relazioni tra l Italia e il Principato di Monaco sono da sempre molto strette, sia per motivi di ordine storico che culturale, ma anche per vicinanza territoriale. Da neo-ambasciatore qual è la sua prima impressione sul Principato e sulla comunità di italiani ivi residente? F.M. : Il Principato di Monaco rappresenta nel panorama internazionale un isola di efficienza in quanto ad ordine e sicurezza, e uno Stato competitivo con una qualità di vita molto alta. Inoltre il clima e la posizione strategica al centro del Mediterraneo, contribuiscono ad accrescere l attrattiva e il fascino di questo straordinario territorio. In questa splendida cornice, la comunità italiana ivi residente è non soltanto la più numerosa in termini di presenze, ma rappresenta altresì una forza operosa ed intraprendente; il nucleo principale dell imprenditoria privata, senza contare i tanti frontalieri che con il loro lavoro contribuiscono alla crescita e allo sviluppo del tessuto economico monegasco. Sono tanti i settori in cui il tributo dei nostri connazionali è tangibile, settori che hanno raggiunto picchi di eccellenza e che sono valori ed espressioni della nostra cultura, esportati da centinaia di imprenditori italiani o di origine italiana. M.I. : Si parla sempre di rilanciare il made in Italy nel mondo. Ovunque andiamo, questo concetto è sinonimo di stile, eleganza, enogastronomia di qualità. Nel sistema economico del Principato di Monaco quanto c è del marchio Italia? F.M. : La genericità dell espressione anglosassone made in Italy rende difficile definire i contorni e le caratteristiche di questo concetto che rimanda a quella che è la produzione tipica italiana che viene venduta con successo all estero, costituita dai prodotti-simbolo della nostra cultura e della nostra tradizione storica. In tutto il mondo, il made in Italy rappresenta un marchio distintivo che richiama immediatamente l idea di qualcosa di unico e speciale, una firma d autore per quei prodotti in cui l Italia esprime una specializzazione, e dove esiste un reale vantaggio in termini di innovazione, stile e qualità. La caratteristica principale del made in Italy è senza dubbio la perfetta congiuntura di praticità ed eleganza, un binomio vincente nel sistema del libero mercato. A Monaco, come in qualsiasi altro Paese, i settori merceologici in cui il made in Italy è maggiormente presente, sono quelli storici dell enogastronomia, della moda e dell arredamento, senza dimenticare il comparto automobilistico, da sempre fiore all occhiello della nostra economia. M.I. : In chiusura, cosa si augura per il futuro degli italiani che risiedono e lavorano nel Principato di Monaco? F.M. : In un momento così difficile dal punto di vista economico e finanziario, le tradizionali leve della competitività del made in Italy sui mercati europei perdono di incisività; l auspicio è dunque quello di accrescere il valore aggiunto della produzione italiana, focalizzandosi non soltanto sulla matrice prettamente economica del bene, ma anche sugli elementi immateriali intesi come patrimonio di cultura, valori, e stile che sono connessi alla percezione dell Italia nel mondo. L augurio che faccio a quanti vivono ed operano nel Principato di Monaco, è quello di continuare a prosperare, e cooperare in maniera proficua e sinergica con le Autorità e con le Istituzioni monegasche, all insegna del tratto comune del fare impresa. A Monaco, i nostri connazionali sono gli ambasciatori di quell italianità che ha saputo esprimere tutto il suo immenso potenziale - una realtà assai diversa da quella stereotipata e legata ad antichi retaggi culturali - che rimanda all immagine di quell Altra Italia che lavora, produce e crea sviluppo in tutto il mondo.

7 S.E.M. Franco Mistretta L amitié entre la Principauté de Monaco et l Italie est assurée par un patrimoine commun d histoire et de culture, et aussi par des relations de bon voisinage Interview du nouvel Ambassadeur d Italie en Principauté de Monaco La carrière diplomatique de l Ambassadeur Franco Mistretta commence en 1971 au Ministère italien des Affaires Etrangères et continue ensuite avec des fonctions auprès des ambassades italiennes les plus importantes : en 1973, il est à Londres en qualité de Deuxième Secrétaire, puis à Buenos Aires jusqu en 1980, année de son retour à la Direction des Affaires Politiques du Ministère. En 1984, il prête service à Washington, ensuite à Barcelone où il occupe le poste de Consul Général. En 1991, il retourne au Ministère, auprès du Secrétariat Général. Quelques années plus tard il repart pour le Nouveau Continent en tant que Consul Général à New York. Successivement, il passe de la direction de l institut Diplomatique jusqu en 2002, à l expérience probablement la plus difficile de sa longue carrière de diplomate : celle de Beyrouth, la capitale libanaise assiégée par la guerre. En 2006, de retour en Italie, il devient Conseiller diplomatique au Centre des Hautes Etudes pour la Défense. En octobre 2008, il est nommé Ambassadeur d Italie en Principauté de Monaco. Monaco Imprese : Excellence, vous avez présenté vos lettres de créance au Prince Souverain Albert II au début du mois d octobre; quels sont les projets et les initiatives que vous souhaitez mener au cours de votre mandat? S.E.M. Franco Mistretta : Le premier objectif est celui de maintenir et renforcer les excellentes relations bilatérales existantes entre l Italie et Monaco; relations qui trouvent leur force dans les liens communs de culture, valeurs et traditions. N oublions pas que les racines historiques de la Principauté de Monaco, ainsi que l origine de ses citoyens, sont de dérivation italienne, surtout d influence ligure et piémontaise. Ces valeurs partagées ont permis de construire dans le temps un lien qui agit à un niveau plus profond d une simple coopération entre pays voisins. Pour ces raisons, un des objectifs à court terme que je me propose de mener, est celui d intensifier les liaisons aériennes avec l Italie, ainsi que développer et rétablir certaines lignes ferroviaires, telles que la Rome- Nice. Ce projet irait à l avantage des compatriotes italiens qui décident d investir dans cet Etat, et au bénéfice du système économique monégasque. M.I. : Comme vous venez de dire, les relations entre l Italie et la Principauté de Monaco sont depuis toujours très étroites, soit pour des raisons historiques et culturelles, que pour des motifs de voisinage territorial. En tant que nouvel ambassadeur, quelle a été votre première impression sur Monaco et son importante communauté italienne? S.E.M. F.M. : La Principauté de Monaco représente, dans le panorama international, un pôle de référence en matière d ordre et de sécurité, ainsi qu un Etat compétitif avec une qualité de vie très haute. De plus, le climat et la position stratégique au centre de la Méditerranée, contribuent à accroître l attraction et le charme de ce territoire extraordinaire. Dans ce cadre splendide, la communauté italienne résidente est non seulement la plus nombreuse en terme de présences, mais représente aussi une force active et dynamique, sans compter les nombreux frontaliers qui, avec leur travail, donnent leur apport à la croissance et au développement du tissu économique monégasque. Nous comptons beaucoup de secteurs dans lesquels nos concitoyens sont présents. Il s agit de domaines d excellence qui sont l expression de notre culture, en représentent les valeurs, et sont exportés par des centaines d entrepreneurs italiens ou d origine italienne. M.I. : On parle souvent de relancer le made in Italy dans le monde. Partout où nous allons, ce concept est synonyme de style, élégance, gastronomie de qualité. Dans le système économique monégasque, quelle part occupe le label Italie? S.E.M. F.M. : L expression anglo-saxonne made in Italy est plutôt générique. D une manière générale, ce concept indique la production typique italienne qui est vendue avec succès à l étranger, constituée par des produits-symbole de notre culture et de nos traditions. Dans le monde entier, le made in Italy représente une marque distincte qui donne immédiatement l idée d une chose unique et spéciale, une griffe d auteur pour tous ces produits où l Italie exprime une spécialisation et où l on trouve un avantage réel en terme d innovation, style et qualité. La caractéristique principale du made in Italy est sans aucun doute la parfaite conjoncture entre le pratique et l élégant, un binôme gagnant dans un système de libre marché. A Monaco, comme en tout autre pays, les secteurs dans lesquels le made in Italy est particulièrement présent sont ceux, historiquement, de la gastronomie, de l oenologie, de la mode et de la décoration d intérieur, sans oublier le domaine de l automobile, depuis toujours le fleuron de notre économie. M.I. : En conclusion, que souhaitez-vous pour l avenir des Italiens qui résident et travaillent en Principauté de Monaco? S.E.M. F.M. : En un moment si difficile du point de vue économique et financier, les leviers traditionnels de la compétitivité du made in Italy sur les marchés européens perdent leur caractère incisif. Le souhait est donc celui d accroître la valeur ajoutée de la production italienne, en ne mettant pas l accent seulement sur l aspect purement économique du bien, mais aussi et surtout sur les éléments immatériels comme le patrimoine de cultures, valeurs et styles liés à la perception de l Italie dans le monde. Le souhait que je présente à toutes celles et ceux qui vivent et travaillent en Principauté de Monaco, est celui de continuer à prospérer et coopérer activement avec les Autorités et les Institutions monégasques, à l enseigne du faire l entreprise. A Monaco, nos compatriotes sont les ambassadeurs du caractère italien qui a su exprimer son immense potentiel, une réalité très différente des stéréotypes liés à de vieux héritages culturels, et qui rend honneur à cette Autre Italie qui travaille, produit et crée richesse dans le monde entier. Gabriella Di Pace 5

8 Monte Paschi Monaco Una nuova banca di diritto monegasco, erede di una tradizione con più di cinque secoli di storia 6 Intervista all ingegnere Stefano Malferrari, Direttore Generale della Monte Paschi Monaco L ingegnere Stefano Malferrari, entra a far parte del Gruppo Monte Paschi nell anno 2000 come Direttore Generale della banca Steinhauslin, specializzata nel private banking. Nel 2004 arriva nel Principato di Monaco con l obiettivo di trasformare quella che era una succursale estera della banca francese del Gruppo Monte Paschi in una banca di diritto monegasco. Attualmente ricopre la carica di Direttore Generale della Monte Paschi Monaco SAM. Monaco Imprese : Il Gruppo Monte Paschi è presente sulla piazza finanziaria di Monaco dagli inizi degli anni 90, ma è soltanto dal 1 luglio del 2007 che è diventato un istituto bancario autonomo di diritto monegasco. La trasformazione in società anonima, ha contribuito a consolidare la presenza del Gruppo Monte Paschi a Monaco? Stefano Malferrari : Essere diventati una banca di diritto monegasco significa avere un indipendenza gestionale e una capacità di collegamento con le Autorità di Vigilanza e con le Autorità locali maggiore rispetto ad una succursale estera. Il Gruppo Monte Paschi ha deciso di rafforzare la propria presenza su questo territorio, scommettendo sul valore del Principato di Monaco. Questa trasformazione è avvenuta in pieno accordo con le Autorità del Principato che apprezzano la presenza di banche di diritto monegasco. M.I. : In una piazza finanziaria dinamica e competitiva a livello internazionale come quella del Principato, quali sono i punti di forza della Monte Paschi? S.M. : Innanzitutto dobbiamo ricordare che l Italia, e in particolar modo la Toscana, rappresentano il punto di origine del sistema bancario del mondo occidentale ed il centro di connotazioni culturali che dal Rinascimento arrivano sino ai nostri giorni. Senza dubbio l essere la banca più antica del mondo, da sempre legata alla città di Siena, significa aver attraversato con successo tutte le più gravi crisi di carattere politico,sociale ed economico degli ultimi cinque secoli, accompagnando lo sviluppo e la trasformazione del territorio. Questa stabilità di governance, unita alla capacità di superare momenti di crisi anche importanti fanno si che il Gruppo Monte Paschi abbia come tratti distintivi e connotativi valori quali, la solidità, la sicurezza e la continuità di relazione con la clientela. Altro fattore distintivo è la capacità nel tempo di generare continuità di risultato, quindi di accompagnare le famiglie imprenditoriali nello sviluppo delle loro imprese, che è l altra faccia del private banking. Ciò non vuol dire soltanto saper investire sui mercati finanziari il denaro già accumulato, ma essere anche in grado di fornire quei servizi collaterali ad una famiglia che vanno dal sostegno allo sviluppo imprenditoriale, alla capacità di accompagnare lo sviluppo degli assetti giuridici e fiscali necessari alla conservazione, crescita e trasmissione di un patrimonio. M.I. : Il Gruppo Monte Paschi è per tradizione uno degli istituti bancari più attenti alla valorizzazione degli aspetti sociali del territorio in cui opera. Anche la Monte Paschi Monaco abbraccia questa filosofia di sostegno del mecenatismo artistico-culturale? S.M. : Il Gruppo Monte Paschi è da sempre attento non soltanto alla componente strettamente economica del territorio in cui opera, ma anche a tutti gli aspetti socio-culturali che vanno dal filantropismo artistico alla divulgazione di eventi a sostegno della ricerca scientifica, ed in questi ultimi anni stiamo focalizzando la nostra attenzione anche sugli aspetti di sviluppo sostenibile anche da un punto di vista ecologico. Quest anno, in occasione del primo anniversario di Monte Paschi Monaco SAM, abbiamo celebrato l evento attraverso l esposizione delle opere del pittore francese Serge Mendjisky ed abbiamo partecipato alla realizzazione di un concerto di beneficienza a favore di Mission Enfance. Un modo anche questo per rispondere agli stimoli culturali e sociali che ci vengono sia dal Principato sia dalla nostra Casa Madre. M.I. : Chi sono i clienti della Monte Paschi Monaco SAM? Rientra nella politica della banca la possibilità di acquisire clienti provenienti da altri mercati? S.M. : Siamo una banca che ha clienti in tutto il mondo, con una significativa rappresentanza di una clientela proveniente da aree geografiche di lingua e cultura neolatina, che costituiscono le nostre aree di sviluppo storico. L acquisizione di nuovi clienti al di fuori di quelli che sono i nostri mercati naturali è un obiettivo, fermo restando che la fiducia e la conoscenza dei nostri clienti sono due componenti necessarie e imprescindibili del nostro modo di fare banca ; il capire le loro esigenze e comprendere se esiste un terreno comune di condivisione di valori e di obiettivi. Nel private banking, il rapporto bancacliente deve costruirsi nel tempo: il mestiere di banchiere è articolato, con ritorni nel medio e lungo periodo. La vera competenza, chiave distintiva per un banchiere, è la capacità di fornire continuità di qualità dei servizi nel tempo. In questo senso è proprio il fattore tempo, inteso come capacità di gestire i patrimoni dei propri clienti attraverso le generazioni, che rappresenta il più grande risultato del Gruppo Monte Paschi. Non a caso siamo eredi di una tradizione con più di cinque secoli di storia.

9 7

10 Monte Paschi Monaco Une nouvelle banque de droit monégasque héritière d une tradition ayant plus de cinq siècle d histoire 8 Interview de M. Stefano Malferrari, Directeur Général de Monte Paschi Monaco s.a.m. M. Stefano Malferrari, ingénieur de formation, entre dans le Groupe Monte Paschi en l an 2000 en tant que Directeur Général de la banque Steinhauslin, spécialisée en private banking. En 2004, il arrive à Monaco avec l objectif de transformer ce qui était une succursale étrangère de la banque française du Groupe Monte Paschi en une banque de droit monégasque. Actuellement il occupe le poste de Directeur Général de Monte Paschi Monaco s.a.m. Monaco Imprese : Le Groupe Monte Paschi est présent sur la place de Monaco depuis le début des années 90, mais c est seulement à partir du 1 er juillet qu il est devenu une banque indépendante de droit monégasque. La transformation en société anonyme a-t elle contribué à consolider la présence du Groupe Monte Paschi à Monaco? Stefano Malferrari : Etre devenu une banque de droit monégasque signifie avoir une gestion indépendante et une capacité de dialogue majeure avec les Autorités de contrôle et le Gouvernement par rapport à une succursale étrangère. Le Groupe Monte Paschi a décidé de renforcer sa présence sur ce territoire en misant sur la valeur de la Principauté de Monaco. Cette transformation s est faite avec le plein accord des Autorités, lesquelles apprécient la présence de banques de droit monégasque. M.I. : En une place financière dynamique et compétitive au niveau international comme celle monégasque, quels sont les atouts de la Monte Paschi? S.M. : Je dois d abord rappeler que l Italie, et plus particulièrement la Toscane, représentent le point de départ du système bancaire du monde occidental et le centre de spécificités culturelles qui, de la Renaissance, sont arrivées à nos jours. Etre la banque la plus ancienne du monde, depuis toujours liée à la ville de Sienne, signifie avoir traversé avec succès toutes les plus graves crises de caractère politique, social et économique des cinq derniers siècles, tout en accompagnant le développement et la transformation du territoire. Cette stabilité de gouvernance, liée à la capacité de surmonter des moments de crises même importants, font que le Groupe Monte Paschi ait, parmi ses caractéristiques fondamentales, des valeurs telles que la solidité, la sécurité et la continuité de relation avec la clientèle. Un autre facteur distinctif est la capacité, dans le temps, de générer une continuité de résultats et donc d accompagner les familles d entrepreneurs dans le développement de leurs affaires; ce qui n est rien d autre que l autre face du private banking. Ceci ne veut pas dire savoir uniquement investir l argent sur les marchés financiers, mais être aussi en mesure de fournir à une famille tous les services complémentaires, qui vont du soutien au développement de son entreprise, à la capacité de suivre les axes juridiques et fiscaux nécessaires à la conservation, à la croissance et à la transmission d un patrimoine. M.I. : Le Groupe Monte Paschi est traditionnellement un des instituts bancaires les plus attentifs à la valorisation des aspects sociaux du territoire dans lequel il opère. Est-ce que Monte Paschi Monaco observe cette même philosophie de soutien des milieux artistiques et culturels? S.M. : Le Groupe Monte Paschi est depuis toujours très attentif non seulement au secteur économique du territoire dans lequel il œuvre, mais aussi à tous les aspects sociaux et culturels qui vont du mécénat artistique à la diffusion d évènement de soutien à la recherche scientifique. Ces dernières années nous avons porté une attention toute particulière aux aspects de développement durable et aux problèmes écologiques. En 2008, à l occasion du premier anniversaire de Monte Paschi Monaco s.a.m., nous avons célébré l évènement avec l exposition des œuvres du peintre français Serge Mendjisky et avons participé à la réalisation d un concert de bienfaisance en faveur de Mission Enfance. Un moyen pour répondre aux besoins culturels et sociaux qui viennent soit de Monaco que de notre Maison Mère. M.I. : Qui sont les clients de Monte Paschi Monaco s.a.m.? Est-ce que la possibilité d acquérir des clients venant d autres marchés rentre dans la politique de la banque? S.M. : Nous sommes une banque qui a des clients dans le monde entier, mais avec une présence significative d une clientèle venant de zones géographiques de langue et culture néo-latine, lesquelles représentent les territoires traditionnels de notre développement. L acquisition de nouveaux clients, en dehors de nos marchés naturels, est bien entendu un objectif, bien que la connaissance de notre clientèle, ainsi que la confiance que nous lui faisons, sont deux caractéristiques essentielles et incontournables de notre manière d être une banque ; comprendre ses exigences et vérifier l existence de valeurs et d objectifs communs. Dans le private banking, la relation entre le client et la banque se construit dans le temps : le métier de banquier est complexe, avec des retours dans le moyen et long terme. La vraie compétence, trait distinctif d un banquier, réside dans sa capacité à fournir une qualité de services stable dans le temps. Le facteur temps - dans le sens d une capacité de gestion des patrimoines des clients à travers les générations - représente le résultat le plus important obtenu par le Groupe Monte Paschi. Ce n est pas un hasard si nous sommes les héritiers d une tradition de plus de cinq siècles d histoire. Gabriella Di Pace

11 Il mercato immobiliare e gli italiani Il Principato di Monaco decide il suo futuro? Sfida ambientale, sviluppo territoriale sul mare, politiche urbanistiche d avanguardia, nuovi residenti : quali possibili scenari nel futuro del mercato immobiliare? Monaco Imprese traccia il percorso degli investimenti italiani nel settore con Stefano Malferrari, Direttore Generale di Monte Paschi Monaco s.a.m., Sergio Camoletto, Presidente dell agenzia immobiliare AFIM s.a.m., Cristina Noghes Menio, agente immobiliare presso l Agence Elite International, e Claudio Marzocco, Presidente della società di costruzioni e lavori pubblici SATRI s.a.m. Cristina Noghes Menio, Claudio Marzocco, Stefano Malferrari, Sergio Camoletto Monaco Imprese : Quando si parla dell immobiliare monegasco, si fa riferimento ad un mercato particolare, ad alto valore aggiunto e poco sensibile alle crisi. E opinione comune che gli italiani abbiano contribuito alla crescita ed al successo del Principato di Monaco. Dott. Camoletto, come si presenta il panorama immobiliare per un addetto ai lavori? Sergio Camoletto : Il mercato del mattone è diventato dinamico a partire dagli anni settanta grazie ad un fiorire di programmi nuovi, con un ampia scelta di soluzioni, ed un offerta di unità esistenti generosa. Comprare sulla pianta era estremamente vantaggioso e gli italiani rappresentavano l 80% della clientela straniera. Col passare degli anni, a causa soprattutto dei limiti territoriali, l offerta di nuove costruzioni è andata via via diminuendo. Nel passato, gli investimenti erano soprattutto a medio e lungo termine, motivati da una crescita costante dei prezzi, segnata da alcuni picchi, e dall assenza di prelievi fiscali sulla casa e sulle plusvalenze immobiliari realizzate. Gli ultimi anni sono stati invece caratterizzati dall arrivo di marchands de biens, esperti del mercato monegasco, i quali comprano e vendono beni immobiliari a stretto giro. Questo fenomeno - molto visibile nel 2007 e nella prima metà del ha contribuito all impennata generale dei prezzi al metro quadrato, dovuta anche alla scarsità dell offerta. Il mercato odierno è quindi caratterizzato dalle rivendite e da una domanda sempre sostenuta. Gli investimenti realizzati dagli italiani rappresentano attualmente circa un quinto del totale, dietro gli anglosassoni, gli europei del Nord e dell Est. Quarant anni fa, gli italiani venivano a Monaco soprattutto per viverci, attratti dalla sicurezza e dalla stabilità politica, e cercavano appartamenti spaziosi. Oggi, da parte italiana, prevale l aspetto investimento con una forte richiesta di mono e bilocali. Gli attici e le cosiddette ville sul tetto con piscina sono oramai appannaggio dei russi e degli anglosassoni, a titolo di residenza principale. Per fare tornare gli italiani, sono necessari più spazi edificabili. Gli italiani hanno sempre amato il Principato e rappresentano una comunità molto importante, ben radicata e perfettamente integrata. E quindi una semplice questione di capacità d accoglienza, sostiene Sergio Camoletto. M.I. : Ing. Malferrari, da un punto di vista economico, quali sono i fattori che hanno influenzato la crescita del mercato? Stefano Malferrari : Per capire la situazione odierna, dobbiamo considerare tre variabili : la pressione regolamentare in materia fiscale, dettata da norme nazionali ed internazionali sempre più stringenti contro i paradisi fiscali, il fenomeno di globalizzazione e crisi dei mercati, e la ricerca di sicurezza e protezione. Questi aspetti hanno determinato uno spostamento degli investimenti come tipologia e destinazione geografica. L aspetto normativo ha determinato, negli ultimi anni, un salto di qualità dei residenti italiani. L obbligo di dimostrare la residenza effettiva nel Principato di Monaco comporta una scelta di vita e professionale in loco, e non di mero comodo fiscale, afferma Stefano Malferrari. Potremmo addirittura dire che l onere della prova non è stato dannoso per il mercato monegasco, perché ha determinato l arrivo di residenti italiani inseriti nel ciclo produttivo, e quindi un incremento dei consumi correnti, trainanti per l economia, e di nuovi bisogni commerciali, residenziali ed infrastrutturali, ai quali i responsabili dell urbanistica dovranno fornire soluzioni. Quando ci sono momenti di tensione nel mondo, non c è distribuzione ma concentrazione della ricchezza. In un piccolo Stato come il Principato di Monaco, basta un numero limitato d investitori ad alto potere di acquisito, per fare salire il prezzo dell immobiliare, come è avvenuto tra il 2006 e la metà del La ricerca di sicurezza e protezione, prevista in crescita nel 2009, anche a livello personale, potrebbe fare aumentare il flusso di nuove famiglie desiderose di risiedere nel Principato, e questo potrebbe sostenere i prezzi degli appartamenti ricorda Malferrari. M.I. : Ing. Marzocco, gli italiani hanno contribuito all urbanizzazione del Principato di Monaco. Quali sono le caratteristiche attuali del mercato immobiliare? Claudio Marzocco : Trent anni orsono l offerta era sensibilmente più alta della domanda, con prezzi al metro quadrato allineati a quelli della vicina Liguria. 9

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo

1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo 1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo costretti a dire no... chi vi sente capisce subito che per

Dettagli

Cliquer ici pour accéder aux tarifs et à la licence

Cliquer ici pour accéder aux tarifs et à la licence Pigafetta, Filippo (1533-1604). Relatione del reame di Congo et delle circonvicine contrade, tratta dalli scritti e ragionamenti di Odoardo Lopez portoghese per Filippo Pigafetta,... 1591. 1/ Les contenus

Dettagli

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione Nota della Redazione 1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione scientifica Revue des questions scientifiques n. XXVII del 1920. Benché le Œuvres edite

Dettagli

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a.

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a. SIS Piemonte Parlare del futuro, fare delle previsioni Specializzata: Paola Barale Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi a.a. 2003-2004 1 1. Contesto Liceo linguistico, secondo anno 2. Livello A2

Dettagli

XVIIe Rencontre de la Fondation Le Corbusier Centenaire du Voyage d Orient

XVIIe Rencontre de la Fondation Le Corbusier Centenaire du Voyage d Orient XVIIe Rencontre de la Fondation Le Corbusier Centenaire du Voyage d Orient Esposizione / Exposition À travers Naples 11/18 Novembre 2011 Istituto Italiano per gli studi filosofici Via Monte di Dio 14,

Dettagli

DIALOGHI SULL ORIENTAMENTO DALLE ESPERIENZE AI MODELLI

DIALOGHI SULL ORIENTAMENTO DALLE ESPERIENZE AI MODELLI Temi&Strumenti Studi e ricerche 25 Temi&Strumenti Studi e ricerche 25 L orientamento non è più quello di un tempo. Pare, questa, una delle tante affermazioni comuni che vengono regolarmente pronunciate

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2014/2015 ANNO : 2014/2015 DISCIPLINA: FRANCESE CLASSE: IV AL INDIRIZZO: LICEO LINGUISTICO DOCENTE : DEROBERTIS ANNA TEST0:Bertini,Accornero,Giachino, Bongiovanni, Lire, Littérature et culture françaises, Du Moyen

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE Prot. N. 2013/84404 Approvazione dei modelli di domanda per il rimborso, l esonero dall imposta italiana o l applicazione dell aliquota ridotta sui redditi corrisposti a soggetti non residenti in forza

Dettagli

Chaque produit a son histoire. Speciale. Belgique Charleroi, un modèle d intégration. Luxembourg Viaggiando in Italia con...

Chaque produit a son histoire. Speciale. Belgique Charleroi, un modèle d intégration. Luxembourg Viaggiando in Italia con... Magazine trimestriel d information Driemaandelijks Tijdschrift Chambre de Commerce Belgo-Italienne Camera di Commercio Italo-Lussemburghese Belgique Charleroi, un modèle d intégration Speciale Chaque produit

Dettagli

www.bolzano-bozen.it 5

www.bolzano-bozen.it 5 Pacchetti vacanzadesidera venire a Bolzano, ma non ha ancora fissato una data? Cerca una vacanza all insegna della cultura? O preferisce fare gite alla scoperta delle bellezze naturalistiche dell Alto

Dettagli

Dallo Stato liberale al Fascismo

Dallo Stato liberale al Fascismo Fabio Pascalis 5^B Dallo Stato liberale al Fascismo Lo stato liberale La crisi dello stato liberale e l'avvento del Fascismo Marcel Proust Italo Svevo e la figura dell'inetto LO STATO LIBERALE All inizio

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

La filosofia dell uomo di Jean-Luc Marion tra Cartesio e la fenomenologia

La filosofia dell uomo di Jean-Luc Marion tra Cartesio e la fenomenologia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA, PEDAGOGIA E PSICOLOGIA SCUOLA DI DOTTORATO DI SCIENZE UMANE E FILOSOFIA DOTTORATO DI RICERCA IN FILOSOFIA CICLO / ANNO (1 anno d iscrizione):

Dettagli

Il quale stabilisce «1. Ogni persona ha diritto al rispetto della sua vita privata e familiare, del suo domicilio e della sua corrispondenza».

Il quale stabilisce «1. Ogni persona ha diritto al rispetto della sua vita privata e familiare, del suo domicilio e della sua corrispondenza». RIVISTA N 3/2011 DATA PUBBLICAZIONE: 05/07/2011 AUTORE: Daniele Butturini Ricercatore in Diritto costituzionale, Università degli Studi di Verona NOTE A MARGINE DI CORTE E.D.U. HAAS CONTRO SVIZZERA SOMMARIO:

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement.

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. Alla base del progetto vi è l offerta alla necessità delle

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

BR - BRH CONCASSEURS PRIMAIRES À MACHOIRES PRIMARY JAW CRUSHERS FRANTOI PRIMARI A MASCELLE

BR - BRH CONCASSEURS PRIMAIRES À MACHOIRES PRIMARY JAW CRUSHERS FRANTOI PRIMARI A MASCELLE BR - BRH Since 1908 CONCASSEURS PRIMAIRES À MACHOIRES Concasseurs primaires à machoires à simple bielle, projetés pour les plus lourds travaux de carrière, renovés et revus avec l experience de plus de

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Gennaio 2003 Membri del Gruppo di lavoro sull attività bancaria transfrontaliera Copresidenti: Charles

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

FABBRICA DI PENNELLI ARTISTICI USINE DE PINCEAUX D ARTISTE

FABBRICA DI PENNELLI ARTISTICI USINE DE PINCEAUX D ARTISTE FABBRICA DI PENNELLI ARTISTICI USINE DE PINCEAUX D ARTISTE MADE IN GERMANY La nostra filosofia: materiale di elevato pregio, manifattura perfetta Materiale di elevato pregio, manifattura tradizionale e

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

1. I SUONI (pronuncia e ortografia)

1. I SUONI (pronuncia e ortografia) suoni 5 1. I SUONI (pronuncia e ortografia) 1.1 L ALFABETO L alfabeto francese, a differenza di quello italiano, è formato da 26 lettere: 5 vocali a, e, i, o, u una semivocale Y (i+i) e 20 consonanti.

Dettagli

Lo sviluppo dei servizi alla persona in Francia

Lo sviluppo dei servizi alla persona in Francia Lo sviluppo dei servizi alla persona in Francia Introduzione All indomani della guerra, le politiche pubbliche hanno risposto ai bisogni di una popolazione fragile (persone anziane, malati ) e si sono

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Association des anciens gardes suisses pontificaux

Association des anciens gardes suisses pontificaux Vereinigung ehemaliger Association des anciens Associazione päpstlicher Schweizergardisten Gardes suisses pontificaux ex-guardie svizzere pontificie Statuts de la Association des anciens gardes suisses

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

L azienda e le funzioni aziendali

L azienda e le funzioni aziendali UDA 5 TEMA 3 L operatore impresa L azienda e le funzioni aziendali a cura di Lidia Sorrentino Il concetto di azienda. Per soddisfare i propri bisogni, fin dall antichità l uomo si è associato con altre

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MC2. La centrale MC2 è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. La qualità dei singoli particolari unita alla

MC2. La centrale MC2 è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. La qualità dei singoli particolari unita alla IUI HYUIQU echnical atalogue ecember a centrale è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. a qualità dei singoli particolari unita alla semplicità del loro montaggio consente applicazioni con ingombri

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Modulo di rimborso Carmignac Gestion

Modulo di rimborso Carmignac Gestion Modulo di rimborso Carmignac Gestion CARMIGNAC GESTION - Fondo Comune di Investimento di diritto francese con sede in Place Vendôme, 24, 75001- Parigi - Francia Il presente modulo debitamente compilato

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa SCIENZE La genetica ED.FISICA Il doping TECNOLOGIA L automobile e la Ford ED.ARTIST. Il cubismo e Braque STORIA Gli anni 20 negli Usa GEOGRAFIA Gli Usa ITALIANO Il Decadentis mo e Svevo INGLESE ED.MUSICA

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

LES TROIS ANNEAUX I TRE ANELLI Revue des trois cultures monothéistes TABLES DE MATIÈRES. Numéro 1 Avril 2001

LES TROIS ANNEAUX I TRE ANELLI Revue des trois cultures monothéistes TABLES DE MATIÈRES. Numéro 1 Avril 2001 LES TROIS ANNEAUX I TRE ANELLI Revue des trois cultures monothéistes TABLES DE MATIÈRES Numéro 1 Avril 2001 Editoriale. Il come e il perché de I Tre Anelli (p. 5) Éditorial. «Les Trois Anneaux» : comment

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

Scuola primaria classe quinta Scuola secondaria primo grado classe prima Accoglienza 2014-15

Scuola primaria classe quinta Scuola secondaria primo grado classe prima Accoglienza 2014-15 Scuola primaria classe quinta Scuola secondaria primo grado classe prima Accoglienza 2014-15 Usate un solo foglio risposta per ogni esercizio; per ognuno deve essere riportata una sola soluzione, pena

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

Analisi e proiezioni finanziarie per i singoli Comuni

Analisi e proiezioni finanziarie per i singoli Comuni ALLEGATO 5 Analisi e proiezioni finanziarie per i singoli Comuni Scenario di investimento minimo (progetti di prima priorità) Confronto tra la proiezione finanziaria dei singoli Comuni 2001-2009 e lo scenario

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 07.04.1998 COM (98) 222 PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO I. LO SPIRITO IMPRENDITORIALE:

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli