tante direzioni, una sola strada! Pacofin credit service comunication P.O.S SMOBILIZZO CREDITI COMMERCIALI &CONSULENZE Anno VI - Gennaio 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "tante direzioni, una sola strada! Pacofin credit service comunication P.O.S SMOBILIZZO CREDITI COMMERCIALI &CONSULENZE Anno VI - Gennaio 2008"

Transcript

1 Anno VI - Gennaio 2008 Newsletter supplementare di Credit Service Comunication dedicata agli abbonati PACOFIN CARD e utenti registrati al sito web pacofin.it - enicomitalia.it INFORMAZIONI COMMERCIALI &CONSULENZE SMOBILIZZO CREDITI P.O.S PAYMENT SYSTEM ENICOM ITALIA Pag. 4 Mutuanti preparate l autocertificazione. Pag. 6 Addio Cab e Abi. Benvenuto IBAN. Pag. 8, 9 Banca Quanto mi costi? Pag. 10 enicom: auguri di un ottima annata. Pag. 12 Addio vecchio contante. CARTE di CREDITO CONTI CORRENTI tante direzioni, una sola strada! Pacofin credit service comunication

2 Formation Day Finance Centro Congressi Hotel Ariston Paestum 5 Marzo 2008 LA FIGURA DEL MEDIATORE CREDITIZIO Cos è l UIC Attività, Funzioni e Controlli La Rete Commerciale degli Intermediari Finanziari non Bancari Obiettivi Il corso si propone di trasmettere ai partecipanti le conoscenze, le competenze e gli strumenti tecnici necessari per operare nel mondo della Mediazione Creditizia. In particolare il corso si pone i seguenti obiettivi: Di cosa si occupa il Mediatore Creditizio Informare sulle procedure per ottenere l iscrizione all Albo e ottenere il requisito necessario per l attività; introduzione all Ufficio Italiano Cambi. Normativa antiriciclaggio per gli Intermediari Finanziari Nuovi modelli di Business Politiche di Credito e Criteri Assuntivi Destinatari il corso si rivolge a: Diplomati/laureati/professionisti che intendono avvicinarsi all attività finanziaria come una nuova opportunità di lavoro Interessati al settore, Imprenditori e Consulenti Mediatori creditizi e Agenti in Attività Finanziaria che intendono ampliare il loro mercato alla consulenza aziendale Tratto comune di coloro ai quali è destinata questa iniziativa è una forte motivazione a entrare, lavorare e crescere rapidamente all interno delle aree dell attività creditizia o di svolgere altre attività che richiedono competenze assimilabili. Business Partner Pacofin Per info costi e modulo di iscrizione corsi visita il sito GE Money Bank

3 Formation Day Finance Centro Congressi Hotel Ariston Paestum 26 Marzo 2008 RETAIL FAMILY BANKING Il Mutuo Ipotecario La Cessione del Quinto e Delega di Pagamento Contenuti Mutui Ipotecari approfondimenti; mutui sostituzione, consolidamento e liquidità. Che cos è la Cessione del Quinto; chi sono gli attori; le diverse tipologie di Cessione del Quinto, Criteri assuntivi e assicurativi. Obiettivi In particolare il corso si pone i seguenti obiettivi: Rendere capaci coloro che iniziano la professione di Mediatore creditizio di muoversi con professionalità su questo mercato e di dare alla clientela un servizio che crei un passaparola positivo che alimenti i guadagni del Mediatore stesso. Aiutare chi opera già su questo mercato a mantenersi aggiornato o a far aggiornare i propri collaboratori. Mantenere costantemente informati ed aggiornati coloro che hanno scelto come professione quella di operare sul mercato dei mutui per i privati. il corso si rivolge a: Destinatari Mediatori creditizi che intendono aprire il loro mercato alla consulenza PRIVATE Tutti coloro che si sono appena iscritti all U.I.C. come Mediatori creditizi e a tutti coloro che iniziano questa professione. Interessati al settore, Imprenditori e Consulenti Per info costi e modulo di iscrizione corsi visita il sito Business Partner Pacofin GE Money Bank

4 32 Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 4 a cura di Florinda Masci Mutuanti: Preparate l Autocertificazione! Il Fisco prepara sanzioni più severe e un aumento di responsabilità per il mutuatario. L'applicazione dell'imposta sostitutiva dello 0,25% ai contratti di mutuo viene infatti subordinata, con la legge finanziaria per il 2008, a un ulteriore requisito: secondo il comma 160 dell'articolo 1, dal 1 gennaio prossimo, nei contratti di mutuo occorrerà inserire (o allegare) una dichiarazione della parte mutuataria, nella quale si attesta che si tratta di un «finanziamento erogato per l'acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili a uso abitativo, e relative pertinenze, per i quali ricorrono le condizioni di cui alla nota II-bis all'articolo 1 della tariffa, parte I, annessa al Testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro, di cui al decreto del presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131». In altri termini, la dichiarazione serve ad attestare che il mutuo è stipulato per comperare, costruire o ristrutturare la cosiddetta «prima casa» e cioè quell'abitazione il cui acquisto comporterebbe (ricorrendone le condizioni prescritte dalla legge) l'applicazione dell'imposta di registro al 3% o dell'iva al 4 per cento. Dal punto di vista operativo, per molte banche non si tratterà di una novità: in molti casi già si seguiva la prassi di indicare nei contratti di mutuo che il finanziamento veniva erogato per acquistare, costruire o ristrutturare la prima casa. Ma la reale portata della norma visibile nella seconda puntata dell'inserto dedicato alla Finanziaria, pubblicata il 24 dicembre va colta in altri due aspetti: viene comminata una nuova sanzione, prima non prevista, per le inosservanze; e la legge dispone ora esplicitamente che è il mutuatario (e non la banca) a essere destinatario dell'azione del Fisco per il recupero della differenza tra l'aliquota agevolata (0,25%) e l'aliquota ordinaria che invece si deve applicare quando non si tratta di prima casa (cioè l'aliquota del 2 per cento). Infatti, l'imposta sostitutiva è dovuta dalla banca (da calcolare sull'ammontare delle erogazioni effettuate); tuttavia, la banca invariabilmente la riporta sul mutuatario con un'apposita clausola contrattuale, nella quale si prevede sempre che il mutuatario debba anche rivalere la banca da qualsiasi recupero di maggiori imposte che in futuro e per qualsiasi motivo la banca stessa sia costretta a versare all'erario in dipendenza del mutuo concesso. La nuova norma inserita nella legge finanziaria dispone che l'agenzia delle Entrate competente a recuperare le maggiori imposte sull'atto di compravendita dell'abitazione acquistata con l'agevolazione prima casa provvede entro il termine di decadenza di tre anni, a PACOFIN MUTUI MutuoRottamazioneDebiti mutuo + prestiti + cqs = UNICA RATA MENSILE PIU BASSA. In più LIQUIDITA aggiuntiva fino all 80% del valore del tuo immobile. recuperare nei confronti del mutuatario una somma pari all'1,5% dell'importo erogato (cioè la differenza tra l'imposta ordinaria del 2% e l'imposta agevolata dello 0,25%) oltre a una sanzione pari al 30% di questa differenza (e quindi, in sostanza, una somma pari all'1,95% dell'erogazione). L'Agenzia agisce in caso di decadenza dall'agevolazione stessa a causa di dichiarazioni mendaci dell'acquirente o di cessione della casa acquistata prima del decorso del termine di cinque anni dalla data di acquisto. Questa nuova previsione sui mutui merita anche un paio di considerazioni di carattere più generale. Innanzitutto, vi è da rilevare che la disposizione della Finanziaria 2008 commette un evidente errore nell'attribuire la competenza all'accertamento e all'irrogazione delle sanzioni all'ufficio dell'agenzia delle Entrate presso il quale è stata registrata la compravendita della prima casa. Questo perché i mutui sui quali si interviene non solo possono essere registrati in un ufficio diverso da quello nel quale è stata registrata la compravendita ma può pure trattarsi di mutui totalmente sganciati da un atto di acquisto (quelli stipulati per costruire o ristrutturare). Inoltre, occorre nuovamente sottolineare (perché la nuova norma finirà inevitabilmente per alimentare una confusione già oggi assai diffusa) che l'aliquota del 2% di imposta sostitutiva colpisce solo il mutuo contratto per costruire, acquistare o ristrutturare una casa che non avrebbe i requisiti per beneficiare dell'agevolazione prima casa. Quindi l'aliquota dello 0,25% va applicata a qualsiasi altro tipo di mutuo e, in particolare, ai mutui «di liquidità» e ai mutui che servono alla «ristrutturazione» di posizioni debitorie del cliente verso la banca. La Finanziaria Secondo il comma 160 dell'articolo 1, dal 1º gennaio 2008, nei contratti di mutuo occorrerà inserire (o allegare) una dichiarazione della parte mutuataria, che serve ad attestare che il mutuo è stipulato per comperare, costruire o ristrutturare la «prima casa» e cioè quell abitazione il cui acquisto comporterebbe l'applicazione dell'imposta di registro al 3% o dell'iva al 4 per cento Sanzioni Giro di vite sulle sanzioni. Viene comminata una nuova sanzione, prima non prevista, per le inosservanze Responsabilità La legge dispone ora esplicitamente che è il mutuatario (e non la banca) a essere destinatario dell'azione del Fisco per il recupero della differenza tra l'aliquota agevolata (0,25%) e l'aliquota ordinaria da applicare quando non si tratta di prima casa (il 2 per cento)

5 Mutui: aumenta la richiesta di sostituzione 32 Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 5 a cura di Ester Consolmagno La percentuale di sottoscrittori che decidono di sostituire il proprio mutuo cresce sempre di più. Dai dati dell osservatorio Mutuionline.it, si evince che a Settembre 2007 le sostituzioni rappresentavano il 15 % del mercato totale, cifre più che raddoppiate rispetto a fine 2006 quando la percentuale si attestava attorno al 6 %. A confermare questa tendenza è anche Ing Direct, che quest anno ha registrato un vero e proprio boom di richieste di sostituzione, che hanno raggiunto complessivamente quota E proprio dall inizio di quest anno che si concentra circa il 74 % della richieste totali di rottamazione, che arrivano anche ai due terzi delle richieste giornaliere, superando spesso quelle di acquisto, fanno sapere dalla banca diretta. La prassi di rinegoziazione del prestito con un altra banca è consolidata all estero, dove, spiegano sempre dall istituto finanziario olandese, è normale cambiare mutuo anche due o tre volte nell arco di una ventina d anni, selezionando le offerte più convenienti del mercato. Aquara Sede: Aquara (sa) Forte in Italia come in tutto il mondo APRI UN POINT NELLA TUA CITTA - BONIFICI BANCARI - PAGAMENTO UTENZE - RICARICA CARTE CREDITO - MONEY TRANSFER - RICARICHE TELEFONICHE - SCOMMESSE SPORTIVE - INFO COM. & IMMOBILIARI - VISURE PROTESTI - SPEDIZIONI CORRIERI - ABB. PACOFIN CARD - PACOFIN ASSISTANCE - ENICOM (ADSL-VOIP-CPS) - SMOBILIZZO CREDITI - SCONTO TITOLI-FATTURE - CREDIT MANAGEMENT - CARTE DI CREDITO - FIDEJUSSIONI & LEASING - FINANZIAMENTI PER PMI - MUTUI IPOTECARI - CONSOLIDAMENTO DEBITI - MUTUO LIQUIDITA - CONTI CORRENTI FAMILY - BUSINESS servizio clienti - INCASSO PAGAMENTO VISA - MASTERCARD - PRESTITI PERSONALI - FINANZIAMENTI CON EFFETTI CAMBIARI - CESSIONI V STIPENDIO Live Bar Cocktayllerie Aperitivi viale della Repubblica, Capaccio Scalo (SA) tel ELETTRICAFUTURA di Oricchio Donato IMPIANTI ELETTRICI CIVILI e INDUSTRIALI AUTOMATISMI, VIDEOCITOFONIA TV CC., IMPIANTI DI ALLARME, ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE franchisingnetwork Via Cappasante, 64 - Matinella (SA) Cell tre business un solo franchising credit service comunicaiotn Le Agenzie Pacofin le trovi a: Palermo, Catania, Cosenza, Potenza, Salerno, Napoli, Caserta, Latina Agropoli (SA) - via Pio X Tel New Bar di Sica Orsolina

6 Addio Cab e Abi. Benvenuto Iban Vanno in soffitta le vecchie coordinate bancarie. Dal 1 gennaio 2008 i tradizionali codici Abi, Cab e numero di Conto corrente, a cura di Enzo Citro saranno sostituiti da un unico codice bancario che identifica il conto corrente e la banca: l'iban, ovvero l'international Banking Account Number. L'Iban, usato in precedenza per le transizioni internazionali, sarà quindi usato per le operazioni nazionali, indipendentemente dall'importo dei pagamenti. Per i correntisti italiani si tratta di un codice di 27 cifre, che comprende le lettere "It" che identificano appunto l'italia; due numeri di controllo internazionale; il "Cin", cioè la lettera di verifica nazionale; le dieci cifre di Abi e Cab e infine 12 cifre senza caratteri speciali con il numero di conto corrente. Tuttavia, per 32 un periodo transitorio - fino al giugno i bonifici verranno ancora accettati anche se, per i clienti che invieranno i soldi, i bonifici privi di codice Iban avranno progressivamente tempi di esecuzione e costi maggiori. La procedura per utilizzare l'iban, d'altronde, è molto semplice. L'Iban è sempre indicato nell'estratto conto che la banca invia periodicamente al cliente, altrimenti è possibile IBAN IT12 L richiederlo alla propria banca in qualsiasi momento. Nessuna preoccupazione anche per chi deve ricevere lo stipendio o la pensione. Buona parte dei datori di lavoro - sia del settore pubblico che privato - e degli enti pensionistici che effettuano il pagamento di stipendi e pensioni con il bonifico bancario, acquisiranno il codice Iban direttamente dalla banca di riferimento senza alcun onere o disagio Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 6 per i destinatari dei pagamenti. Sempre dall'inizio del 2008 nasce l'area unica dei pagamenti in euro (Sepa). Un'area composta non solo dai 27 Paesi dell'unione Europea, ma anche da Svizzera, Islanda, Liechtenstein e Norvegia, nella quale i consumatori, le imprese e gli altri operatori economici potranno effettuare e ricevere pagamenti in euro all'interno di un singolo Paese o al di fuori dei confini nazionali alle stesse identiche condizioni e con gli stessi diritti e doveri. "Con l'iban si raggiungono facilmente e con certezza tutti i beneficiari in Italia e nei 31 paesi dell'area Sepa", spiega l'associazione bancaria italiana. I tempi massimi di esecuzione del bonifico saranno garantiti e certi: per un bonifico nazionale o internazionale (all'interno dell'area Sepa) occorrono al massimo tre giorni lavorativi bancari. Inoltre l'importo del bonifico sarà accreditato interamente: non sono infatti previste deduzioni da parte di intermediari. PACOFIN ACTIVE Il Conto Corrente del futuro il conto a zero costi e senza bolli. ART DESIGN srl arredamenti per uffici e negozi via Eborum - Bivio S. Cecilia Eboli (SA) Tel Zero canone mensile - Zero imposte di bollo - Trasferimenti verso proprio conto corrente a zero - Bonifici Bancari in uscita 0,99 - Trasferimenti verso la propria carta Pacofin 0,99 - Domiciliazione utenze e pagamento bollettini postali - Si utilizza per gli acquisti su Internet sul circuito MasterCard e per - Incassare con il servizio Transacto - Internet banking incluso e Phone Banking - Servizio Incassi VISA e MASTERCARD - Emissione gratuita Carta MASTERCARD un bonifico bancario costa solo 0,99 euro Limite Max Saldo: Conto Privati (Family one) Conto Business (Business one) servizio clienti Date 04/10 ABI CAB 14100

7 COMUNICARE IN LIBERTA VOCE CPS Conserva la linea telecom e risparmia con le tariffe di easy call NUMERI 800 E un strumento per garantire alla vostra azienda maggiore visibilità sul mercato NUMERI 199 Aggiungi valore per la tua zienda attiva un numero 199 o 899. Attivo sul tutto il territorio azionale DATI ADSL Internet a banda larga VOIP Internet a banda larga + telefoni dove vuoi con tariffe vantaggiose VOIP Sempre GRATIS telefonate tra clienti VOIP. NO CANONE TELECOM Wi-Fi Internet a banda larga senza avere fili fastidiosi. Solo su zone coperte dal servizo TLC Sempre GRATIS telefonate tra clienti VOIP Soddisfatti o Rimborsati servizio clienti GruppoPACOFIN enicom italia

8 a cura di F. Paduano Banca Quanto mi costi? Banche: a parecchi mesi dal de credto Bersani, la casta degli intoccabili banchieri, che vessa con quotidiani abusi, usi ed ordinari soprusi i consumatori, non applica la legge ed inventa nuove voci sostitutive ai costi di chiusura.qustione bancaria diventata vera e propria emergenza democratica. A 17 mesi esatti dal primo pacchetto Bersani sulle liberalizzazioni (decreto n. 223 del 4 luglio 2006) che all art. 10 recitava testualmente: Le variazioni dipendenti da modifiche del tasso di riferimento devono operare, contestualmente e in pari misura, sia sui tassi debitori sia su quelli creditori.», la casta degli intoccabili banchieri, che vessa con quotidiani abusi, usi ed ordinari soprusi consumatori e risparmiatori, non ha applicato la legge, lucrando 5,7 miliardi di euro scippati ai correntisti.. Dal monitoraggio Adusbef su un campione rilevante di banche,sono emerse le seguenti violazioni: 1) Simmetria dei tassi. L art.10 del decreto Bersani obbligava le banche ad un adeguamento automatico dei tassi bancari, debitori e creditori, che devono essere adeguati in contemporanea con le variazioni stabilite dalla Bce. In un anno, la Bce ha effettuato 5 aumenti del costo del denaro,pari all 1,25%. Dalle 5 decisioni BCE (agosto, ottobre e dicembre 2006; marzo e giugno 2007),le banche italiane, hanno tempestivamente aumentato il costo del denaro sui mutui,prestiti personali fidi e finanziamenti, con una stangata di euro l anno su un modesto mutuo a tasso variabile, senza aumentare minimamente i tassi sui depositi. L elusione sistematica dell art. 10 del decreto Bersani, ha consentito alle banche un guadagno illecito pari a 5,7 miliardi di euro al 30 settembre 2007, calcolato su un monte depositi di 682 miliardi di euro. 2) Portabilita dei mutui: Recita l'art. 8 del Decreto Bersani: "Portabilita' del mutuo; surrogazione" Nell'ipotesi di surrogazione ai sensi del comma 1, il mutuante surrogato subentra nelle garanzie accessorie, personali e reali, al credito surrogato. L'annotamento di surrogazione puo' essere richiesto al conservatore senza formalita', allegando copia autentica dell'atto di surrogazione stipulato per atto pubblico o scrittura privata. E' nullo ogni patto, anche posteriore alla stipulazione del contratto, con il quale si impedisca o si renda oneroso per il debitore l'esercizio 32 della facolta' di surrogazione di cui al comma 1. Banche monitorate da Adusbef e Federconsumatori non hanno ancora applicato la portabilità del mutuo, forse perché consigliate dalla corporazione dei notai,che lamentano incertezza e caos nelle registrazioni alla conservatoria che solo loro sarebbero in grado di garantire, hanno l'obbligo di trasferire il mutuo ad una banca più conveniente e senza spese,che chieda meno oneri e tassi inferiori. 3) Equità sulle penali dei vecchi mutui: dopo la trattativa con l'abi ed il protocollo di intesa per estendere la tutela a 3,5 milioni di mutuatari (3,2 milioni di mutui a tasso variabile o misto, a tasso fisso per un controvalore di 255 miliardi di euro), banche distratte o in malafede, cercano di fare orecchie da mercante perfino su un accordo chiaro,che prevede sconti per tutti i mutui,sia fissi che variabili contratti prima del 2001, con una penale massima dello 0,50% e con una clausola di garanzia dello 0,20% anche per quella penale massima dello 0,50%, che in tal caso diventa dello 0,30%. Ad oltre cinque mesi dall accordo, le banche che avevano incassato penali non dovute, fanno fatica a restituire il conguaglio ai consumatori. Solo dopo i reclami degli utenti e gli interventi delle associazioni,le banche cedono, affermando di aver male interpretato la norma, ma si prendono tutto il tempo per i rimborsi,provando anche ad addebitare commissioni illecite e non dovute. 4) Cancellazione della ipoteca sui vecchi mutui: La legge Bersani (Legge 2 aprile 2007 n. 40), oltre ad aver abrogato le penali sui nuovi mutui, ha stabilito una disciplina nuova sulla semplificazione delle cancellazioni ipotecarie (senza bisogno dei notai), applicabile nei casi di estinzione totale dell'obbligazione garantita (compresi gli oneri accessori, quali interessi, spese, ecc.). L'applicabilità delle nuove norme sulla cancellazione automatica dell'ipoteca è espressamente prevista anche ai mutui estinti in precedenza all'entrata in vigore della legge, laddove alle modalità di applicazione,impone che "l'ipoteca si estingue automaticamente all'estinzione della obbligazione garantita del mutuo senza alcun onere aggiuntivo per il debitore. Nei trenta giorni successivi all'estinzione dell'obbligazione l'ipoteca va in uno stato di "stand by", si ha una sorta di ipoteca quiescente, nel senso che essa si estinguerà solo se in tale periodo di tempo il creditore non comunica alla conservatoria un giustificato motivo che ostacola l'estinzione. Nonostante la legge sia ben chiara,le banche continuano a provarci, chiedendo da 400 e fino a euro,per una cancellazione dell'ipoteca che deve essere estinta gratuitamente alla fine Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 8 del pagamento dell'obbligazione. Solo dopo interventi duri dell Adusbef, banche che richiedevano il notaio per cancellare l ipoteca, promettono di estinguerla gratuitamente. 5) Rinegoziazione dei mutui per eccessiva onerosità: Anche se il decreto Bersani non ha previsto la rinegoziazione del mutuo dalla stessa banca per eccessiva onerosità,intervenuta non solo dall aumento dei tassi Bce,ma anche da decisioni arbitrarie delle banche,che fanno la cresta sui tassi (basta vedere la circolare di Banca Intesa,che a fronte di costi di raccolta più onerosi di ,20%,ha effettuato una manovra di aumenti di 0,40-1,00% dal 1 ottobre u.s.),le banche non dimostrano alcun interesse ad andare incontro alle esigenze dei loro clienti. Invece di favorire le richieste per consentire,tramite l allungamento della durata del mutuo,per es. da 25 a 28 anni, e permettere così di riportare i costi delle rate a livelli accettabili, chiedono costi esosi per effettuare nuove istruttorie ( euro) e nuovi oneri notarili, euro,per modificare un atto che non cambia nulla se non la volontà delle parti,che può essere sancita da una semplice scrittura privata. Poiché le banche hanno messo le mani anche nei...continua a pag 9 CONSULENZE SERVIZI ASSICURAZIONI via Nazionale P.co Finamore Caselle in Pittari Tel AUTOEXPÒ Via SS 18 - Loc. Bivio Pratole Montecorvino Pugliano (SA) Tel

9 32...continua da pag 8 Tribunali fallimentari con apposite società,sotto gli auspici dell Abi (quella di Roma si chiama Soc. Asteimmobili ha la sede sociale presso l'a.b.i. e come soci un pool di banche: Intesa San Paolo S. p. A., SI TE BA S. p. A., UGC Banca (Gruppo Unicredit), ICCREA Holding, Banca Monte Paschi di Siena, Credit Servicing, Banca Sella, Banco di Desio, Banca Carige, Banca Popolare di Verona e Novara, Interhol 2001 s.r.l., Banca del Piemonte, Bipielle S.G.C., Banca Popolare di Milano, Banca Popolare dell'emilia Romagna, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Banca Popolare di Lajatico, Banca Popolare di Sondrio; in un gigantesco conflitto di interessi che Adusbef ha denunciato penalmente alle Procure, pensano così di portare le famiglie all insolvenza,per poter fare ulteriori affari sulla pelle dei cittadini accaparrandosi anche la vendita delle case alle aste giudiziarie. 6) Swap e derivati. La legge di riforma del risparmio,approvata a settembre 2006,aveva il compito di rendere più trasparenti i prodotti finanziari confezionati da banche ed assicurazioni,per prevenire crack finanziari e vendita di bond bidone ai risparmiatori. Decine di migliaia di cittadini,specie piccole e medie imprese,alle quali le banche avevano offerto prodotti derivati dai nomi fantasiosi, per garantirli dal rischio tassi, sono sull orlo della bancarotta perché tali prodotti non hanno affatto garantito dal rischio. Famiglie indotte ad indebitarsi a tasso variabile,che avevano sottoscritto una copertura contro l aumento dei tassi sui mutui, dopo aver pagato per tale assicurazione salate commissioni,si ritrovano a corrispondere anche euro in più di rata l anno, senza che lo swap, dai nomi fantasiosi, abbiano offerto il paracadute promesso nell atto della sottoscrizione del contratto. 7) Abrogazione spese di chiusura conti correnti. Il decreto Bersani prevedeva l abrogazione totale delle spese di chiusura dei conti correnti e del trasferimento dei titoli. Mentre le banche, obtorto collo in un primo momento avevano applicato la norma sulla gratuità dei costi di chiusura,continuando ad applicare costi per il trasferimento dei titoli da una banca all altra, con una cresta usuraria sui costi industriali, da 0,30 centesimi a titolo,ricaricata fino a 90 euro per titolo trasferito, hanno fatto rientrare dalla finestra quelle voci di costo uscite dalla porta. Come si può vedere dalla tabella, i costi di estinzione del conto sono stati sostituiti,in maniera anche più onerosa da oneri e spese di liquidazione interessi, che variano da 12 euro di Banca Fideuram,fino a 95 euro del Monte dei Paschi di Siena. Alcune banche come Intesa San Paolo, Unicredit, Banca di Roma, applicano questo nuovo balzello con cadenza trimestrale, quadruplicando gli oneri da 72 euro l anno di banca Intesa (18 euro trimestrali); 96 euro annui Banca di Roma (24 euro trimestrali), fino a 104 euro annui di Deutche Bank (26 euro trimestrali). Il povero correntista che vuole quindi chiudere il proprio conto corrente e che ha una giacenza, ipotizziamo di euro, incasserà così lauti interessi pari a 25 euro lordi su base annua (se il conto è regolato al tasso dello 0,250 per cento), 6,25 euro su base trimestrale che diventano 4,56 euro al netto della trattenuta fiscale del 27%, ma dovrà pagarne tra i 12 e i 26 euro alla signora banca. La questione bancaria,che non applica le leggi dello Stato e che irride alle esigenze di trasparenza e di legalità, appioppa bond e derivati bidone a risparmiatori ed utenti, applica arbitrariamente tassi e condizioni capestro, erige un muro di censura sulle sue malefatte, è diventata la prima emergenza democratica in un paese dove soffia il vento dell antipolitica, non solo sui politicanti di professione e su un Governo debole sotto schiaffo e che si fa prendere in giro dagli istituti di credito,ma anche sulla casta dei banchieri intoccabili,che non può continuare indisturbata a scippare e rapinare i cittadini. Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 9 Cash For Business anticipa oggi i tuoi crediti futuri! Anticipo Fatture Sconti Titoli di Credito servizio clienti Ristorante Pizzeria Bar Luminarie Artistiche di Caputo G. & C. manutenzioni impianti elettrici pubblici e privati via Caselle-Bosco, CASELLE IN PITTARI (SA) - Tel di Costa Massimo & C. sas Contrada Ponte Piccolo, Buccino (sa) Tel/Fax: Cell.:

10 2 Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 10 a cura di Carmen Lotoro enicom Auguri di un ottima annata. La società Eutelia, nostra rilevante e importante partner commerciale, ha chiuso il consuntivo delle commesse vinte nell'anno 2007 superando già i 200MILIONI di Euro. A rigor del vero l'anno scorso a parità di perimetro la chiusura è stata di 135MILIONI. Un incremento del 50%!!! Non sono ancora i numeri che necessitano ad Eutelia, ma sicuramente è un risultato molto incoraggiante che deve inorgoglire l azienda italiana e anche tutti i suoi partners commerciali, come Pacofin. La capacità di tutto il comparto Eutelia si dimostra aldilà delle parole con la concretezza di questi semplici numeri: - aumento commesse su 2006 del 50% - mix servizi/prodotti migliorato di oltre 20 punti percentuali a favore servizi -win rate sulle trattative salito a quasi il 30% (29,5%) Il numero più che doppio delle commesse sul 2006 è una conferma delle solide basi industriali che vanno aldilà della commessa basata su relazioni. Sarebbe utile ricordare alcuni successi del secondo semestre che segnano l'inizio della rimonta e della scalata aziendale: 1. RAI, dopo aver cacciato Getronics ci affida un'attività core come il suo SOC (System-on-achip) e parti importanti della rete dati; 2. FIAT, le commesse incominciano a crescere dopo un anno di rade relazioni; 3. GENERALI, ci affida il loro contratto tecnologicamente più avanzato ed importante del 2007 riconoscendoci supremazia tecnica su IBM e HP; 4. CREDEM, dopo avere cessato nel 2006 il contratto di fleet per inadempienza risottoscrive per 3 anni, per la qualità espressa, dopo un periodo di prova che hanno dichiarato "sopra le migliori aspettative"; 5. La Regione MOLISE dopo la realizzazione della loro rete regionale ha addirittura scelto Eutelia per sostituire fornitori rilevati inaffidabili su gare strategiche; 6. La Regione TOSCANA ha affidato la maggior quota del suo progetto più importante degli ultimi anni 7. e in ultimo la ritrovata partnership con TELECOM ITALIA dopo l'onta della blacklist di Getronics, solo per ricordarne una. L'andamento non è ancora soddisfacente, stando a quanto riferito dai vertici aziendali, c è ancora tanto lavoro da fare, ma l'esperienza cresce, arriveranno altre figure professionali ad incrementare l organico e le prospettive del 2008 sono di continuo miglioramento e crescita. Da parte di Pacofin ovviamente vanno i migliori auguri ad Eutelia affinché si arrivi a mettere in evidenza le molte cose ECCELLENTI che si riescono a fare, contrastando e isolando con la positività i concorrenti e arrivando ad avere quel naturale senso di orgogliosa appartenenza che ti fa dire "anche noi di Eutelia...". CAMPITIELLO Installazione, Assistenza e Manutenzione IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE E IDRAULICA VIA FORNILLI, Capaccio (SA) tel L uorto Mio alimentari, frutta e verdura via Magna Grecia Capaccio Tel PACOFIN ACTIVE Per prevenire impagati; Per prevenire truffe; Per conoscere i tuoi clienti; Richiedi l attivazione ad un nostro consulente servizio clienti Infobusiness & Infocommerciali PACOFIN CREDIT MANAGEMENT Il Gazebo Srl C.da Mattine S.S Agropoli (SA) Tel. e Fax

11 di Falcione Massimo PRODUZIONE ARTIGIANALE GELATI Agropoli (SA) - via Pio X, 72 - Tel Vallo Della Lucania - Via S. Passero 21 Tel Gelati LA TORRACA srl loc. Pezzagrande Z.I. Tel Eboli (SA) PRESTITO CAMBIALIZZATO FINO A 5000 EURO anche con disguidi e/o ritardi di pagamento di Esposito Bruno via Macchiavelli, Bellizzi Tel Supermarket Il Girasole Di Luisa Pascale & C. Sas Agropoli (SA) Via Risorgimento, 114 Tel Edil Criscuolo di Criscuolo A. & C. Snc VIA GRISI MARINA DI ASCEA (SA) Tel commercio Pianifica i tuoi viaggi di lavoro o di piacere

12 a cura di Gabriele Paduano Addio vecchio contante! L'onda lunga della c.d. rivoluzione informatica ha investito, oltre ai prodotti ed i servizi oggetto di scambio commerciale, anche i tempi e le modalità delle negoziazioni stesse. Nell attuale società dell elettronica, le transazioni, i contratti e persino il denaro hanno assunto una connotazione virtuale, dando vita al fenomeno dell e-commerce il cui successo, oggigiorno, ha invaso l intero ambito delle attività imprenditoriali, in special modo quella bancaria. Le più sofisticate applicazioni dell informatica e della telematica hanno dunque dato luogo alla circolazione monetaria elettronica, in cui l adempimento delle obbligazioni pecuniarie (pagamento) viene regolato non tramite la consegna fisica di denaro (o di titoli rappresentativi più tradizionali, cartacei), bensì tramite sistemi informatici che trasferiscono, da un soggetto all altro, una disponibilità monetaria. A ben vedere, infatti, la recente cronaca economica ha registrato uno sviluppo esponenziale di strumenti di pagamento compatibili con la nuova realtà virtuale del commercio. I sistemi di pagamento elettronici, ideati per effettuare in tempi e costi ridotti i trasferimenti di fondi tra soggetti, si sono altresì rivelati capaci di semplificare ed economizzare i rapporti commerciali, ed è proprio per il largo utilizzo riscontrato nel mercato che gli organismi istituzionali hanno avvertito l esigenza di disciplinarli giuridicamente. Da ultimo, l art. 55 della legge n 39 del 01/03/2002, in adempimento a precedenti direttive comunitarie (2000/46/CE, 2000/28/CE), definisce la 32 moneta elettronica come un valore monetario rappresentato da un credito nei confronti dell'emittente che sia memorizzato su un dispositivo elettronico, emesso previa ricezione di fondi di valore non inferiore al valore monetario emesso e accettato come mezzo di pagamento da soggetti diversi dall'emittente. Il funzionamento della c.d. moneta elettronica è di particolare semplicità. Il titolare della smart card, attraverso qualsiasi ATM o direttamente presso l istituto di credito, trasferisce sul microprocessore un valore monetario pari all importo precedentemente versato in moneta contante presso l ATM o l istituto di credito. A questo punto il portatore di smart card può effettuare pagamenti consegnando la carta all esercente presso cui intende procedere all acquisto, il quale, dopo averla inserita nel POS, digita l importo del pagamento e la riconsegna al cliente. Il trasferimento elettronico di fondi (pagamento) avviene dunque quando il titolare (o possessore) della carta, dopo aver verificato l esattezza dell importo, preme un tasto collocato sul POS, trasferendo immediatamente l importo della merce acquistata (e la conseguente disponibilità monetaria), dalla propria carta-borsellino al POS dell esercente. E evidente, rispetto ai tradizionali mezzi di pagamento elettronici come bancomat o carte di credito, come ogni transazione avvenga in modalità off-line, senza cioè l impiego della linea telefonica per ogni singolo pagamento. L assenza di connessione telefonica comporta due principali vantaggi: una diminuzione di costi in capo ai soggetti coinvolti nella transazione (l esercente pagherà il costo della connessione solo per il trasferimento della disponibilità monetaria dal POS al proprio conto corrente), ed una maggiore sicurezza nelle transazioni, ora effettuate in circuito chiuso, rete più protetta di quella aperta (internet). Il microprocessore può essere inserito, oltre che su supporto plastificato (carta), anche direttamente nella memoria di un elaboratore, di un PC. In tal caso, analogamente per quanto accade per le carte, il titolare del computer deve comunque preventivamente trasferire il corrispondente di una certa somma di denaro sulla memoria del computer (operazione che solitamente si serve del canale proprio della banca telefonica), disponendo così di un importo monetario spendibile solo on-line in POS virtuali, cioè in commercio elettronico. I vantaggi derivanti dall utilizzo delle pre-pagate in internet sono molteplici. Anzitutto la riduzione del rischio monetario, in quanto l importo caricato sul microprocessore viene deciso dal solo titolare del pc, il quale può dunque caricarlo anche per un solo acquisto (si pensi alla carta di credito, la quale, invece, una volta inserita in rete, può essere utilizzata per l intero plafond mensile disponibile). In questo modo, inoltre, la moneta elettronica ben si presta alle transazioni di piccolo importo nelle quali non c è l obbligo di identificazione dei contraenti (si pensi, ad esempio, al download di contenuti digitali), garantendo così l anonimato del consumatore, in quanto verrebbe identificata solo la banca (si pensi ai risvolti quanto a privacy e, da ultimo, a spamming), operando, così, tanto quanto una banconota fisica, titolo al portatore. La non necessità di software di cifratura, la riduzione del rischio monetario nella transazione (limitato dunque al solo Anno VI - Gennaio Pag 12 importo caricato), l anonimato del titolare del microprocessore, il trasferimento della disponibilità monetaria contestualmente al compimento dell operazione, rendono il ruolo dell intermediario finanziario ancora più agevolato ed al riparo da responsabilità inerenti alla transazione. Nello stesso istante in cui acquirente e venditore inoltrano l'ordine di pagamento nel sistema, questo eseguirà autonomamente ed automaticamente il trasferimento delle disponibilità monetarie dal dispositivo elettronico dell'ordinante a quello del beneficiario, senza che quindi si debba attendere alcun intervento esterno (dell'intermediario) per la realizzazione del c.d. "buon fine" dell'operazione. L'ente creditizio svolge dunque un'attività che è preliminare all'operazione di trasferimento di fondi, limitandosi a dotare i due soggetti protagonisti dello strumento di moneta elettronica. Il rapporto che si instaura durante il procedimento di pagamento, dunque, intercorre esclusivamente fra debitore e creditore, i quali sono in grado di svolgere autonomamente l'operazione di trasferimento delle disponibilità monetarie, stante il completo automatismo del sistema. Il trasferimento del credito non viene, in realtà, né differito nel tempo né subordinato all'esito di un'altra successiva e distinta operazione ("salvo buon fine"), bensì sostituito da un altro procedimento di eguale efficacia. Il denaro trasferito elettronicamente, inoltre, altro non è che un mero impulso elettronico, ed è proprio tale caratteristica a rendere possibile la conversione della somma (o potere d acquisto) in qualsiasi valuta ed al corso di cambio vigente al momento esatto in cui si è perfezionato il trasferimento, e quindi, il pagamento. La corrispondenza della valuta con cui è rappresentata la moneta elettronica con quella dedotta in contratto, sarà dunque facilmente attuabile mediante conversione al corso di cambio o vigente al momento del trasferimento o diversamente pattuito. La disciplina dei rapporti intercorrenti tra detentori ed istituti di moneta elettronica sembra essere rimessa alla volontà delle parti. Rimangono comunque in capo agli Istituti Intermediari l obbligo di informazione e trasparenza verso la clientela, e l obbligo di rimborsabilità su richiesta del titolare della Date 04/10 carta, operazione che gli istituti emittenti sono tenuti a fornire per tutto il periodo di validità della carta stessa. La moneta elettronica dovrebbe pertanto semplificare e facilitare gli scambi commerciali in rete grazie alla sua capacità riduttiva dei rischi.

13 32 Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 13 a cura di Carla Barbato enicom italia PacofinCard News L'Ufficio Italiano dei Cambi in Banca d'italia Dal 1 gennaio 2008 l Ufficio Italiano dei Cambi è soppresso e le sue funzioni sono esercitate dalla Banca d Italia, che succede in tutti i diritti e rapporti giuridici di cui l UIC è titolare (D.lgs. 21/11/2007 n. 231). L attività di prevenzione e contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo internazionale verrà svolta, in piena autonomia e indipendenza, dall Unità di Informazione Finanziaria istituita presso la Banca d'italia. Le altre funzioni istituzionali dell Ufficio saranno svolte dalle corrispondenti strutture della Banca d Italia. SS 18 Km Capaccio Scalo (SA) DISTRIBUZIONE MATERIALE ELETTRICO enicom italia GruppoPACOFIN via Estate Agropoli (SA) - Tel Le indicazioni UIC per le segnalazioni delle operazioni sospette Con una apposita comunicazione diffusa ieri l'ufficio Italiano Cambi ha dettato le istruzioni per segnalare le operazioni sospette ai fini antiriciclaggio a carico di professionisti ed operatori non finanziari. Le segnalazioni vanno effettuate in forma cartacea e indirizzate all'ufficio Italiano Cambi, servizio risorse Informatiche Approvvigionamenti e Servizi, via delle Quatto Fontane 123, Roma. Accanto all'indirizzo deve essere presente l'indicazione del codice PR AR94 per i professionisti e del codice OP AR94 per gli operatori non finanziari. Fonte: Il Sole 24 Ore Agriturismo Occhianelle MIGLINO & RUSSO snc RAPPRESENTANZA via Estate Agropoli (SA) tel: Cucina Cilentana produzione di Russo Gennaro snc VERNICI Loc. Occhianelle Lustra (SA) Tel. 338/ via Filippine Pagani (SA) Tel

14 32 Anno VI MAGAZINE - Gennaio Pag 14 a cura di C. De Marco USCITE PUBBLICITARIE PACOFIN gennaio 2008 l m m g v s d Le date di pubblicazione sono riportare nel calendario a destra Uscite - Il Mattino Radio Italia Anni 60 Uscite - La Citta Radio MPA febbraio 2008 l m m g v s d si ricercano mediatori creditizi su tutto il territorio nazionale per contatti telefonare l Area Manager: 335/ fax oppure scrivere a: Sofinat SpA Firenze: P.le Porta al Prato, Firenze Roma: Via di San Basilio, Roma

15 credit service comunication Pianifica i tuoi viaggi di lavoro o di piacere

16 Formation Day Finance Centro Congressi Hotel Ariston Paestum costruisci la tua professione entra in un settore redditizio e sicuro 5 Marzo 2008 LA FIGURA DEL MEDIATORE CREDITIZIO Cos è l UIC Attività Funzioni e Controlli La Rete Commerciale degli Intermediari Finanziari non Bancari 26 Marzo 2008 RETAIL FAMILY BANKING Il Mutuo Ipotecario La Cessione del Quinto e Delega di Pagamento Business Partner Pacofin GE Money Bank

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio N. 165 del 6 Novembre 2013 News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi POS obbligatorio per esercenti di attività di vendita di prodotti e servizi, anche professionali (Articolo 15 commi

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Cancellazione semplificata delle ipoteche

Cancellazione semplificata delle ipoteche Aggiornato al 13 luglio 2011!!"#$$#%&!!"$#$! '()*+, - )+)..///* + 0%1"%$2$ #! 3$! Cancellazione semplificata delle ipoteche 1. Fonte normativa....2 2. L attuale ambito di applicazione della cancellazione

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

CREDITO AI CONSUMATORI

CREDITO AI CONSUMATORI CREDITO AI CONSUMATORI DOMANDE E RISPOSTE con la collaborazione scientifica di 1 L utente di queste FAQ è inteso essere il consumatore medio, con una competenza finanziaria ridotta (molto spesso aggravata

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA

STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA ABILITATO AL BILINGUISMO TEDESCO - ITALIANO DALLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO IDONEO ALL ESAME DI STATO DI COMPETENZA LINGUISTICA CINESE

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

E ALTRI FINANZIAMENTI

E ALTRI FINANZIAMENTI Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) E ALTRI FINANZIAMENTI FOGLIO INFORMATIVO SULLE OPERAZIONI E SERVIZI OFFERTI ALLA CLIENTELA Foglio Informativo

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*)

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*) CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO WEBANK BUSINESS Le condizioni presenti in questo documento sono quelle standard del conto. Ogni eventuale deroga migliorativa è indicata nella documentazione contrattuale da

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Mod. B-109/MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM aggiornamento n. 29 del 01/01/2014 Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA MEDIOLANUM S.p.A. Sede legale e Direzione Generale:

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 Più tutele per i consumatori italiani ed europei: è l effetto della direttiva europea recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 RECUPERO CREDITI L agente in attività finanziaria può svolgere l attività di ristrutturazione e recupero dei crediti? Si. L art. 128-quaterdecies del TUB

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA III. QUANDO SI ACQUISTA CASA Quando si compra casa le imposte da pagare indicato nell'atto, provvede alla rettifica e sono diverse (registro o Iva) a seconda che il alla liquidazione della maggiore imposta

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Premessa I Confidi - Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi - sono i soggetti che, ai sensi della legge 326/2003, svolgono esclusivamente

Dettagli